La truffa dei fondi comuni - di Beppe Scienza

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

truffa_fondi_comuni.jpg

Come imbrogliare i risparmiatori. Ovvero: Mini-guida ai fondi comuni - di Beppe Scienza

"Molti italiani hanno qualcosa da parte, anche senza essere ricchi. Peccato che una bella fetta dei loro risparmi sia in fondi comuni e simili. Tali prodotti attualmente hanno molto successo. Quasi 1.500 miliardi di euro sono nelle mani del risparmio gestito. Ovvero in cattive mani.
Il successo di vendita non è infatti frutto di buoni rendimenti. Ma piuttosto di una sistematica manipolazione della realtà da parte di banche e promotori finanziari; e ultimamente anche di impiegati delle Poste e cosiddetti consulenti finanziari indipendenti.
Quelli che seguono non sono segreti, per chi è addentro nel mondo finanziario. Sono cose che gli addetti ai lavori sanno benissimo e su cui, parlando fra di loro, concordano. Ma le tengono nascoste ai risparmiatori, perché tutta l'industria del risparmio gestito prospera ingannando i clienti; e i suoi dirigenti si arricchiscono rifilando porcherie e porcheriole.
Sono cose notissime anche ai giornalisti economici, che però di regola sono culo e camicia con banche, società di gestione ecc. E anche volessero scriverle, quasi nessuna testata gliele pubblicherebbe.
Per fortuna si possono però pubblicare in questo blog.
Ecco dunque i principali artifizi per abbindolare i risparmiatori e rifilargli fondi comuni.
1. Spacciare per successi i fallimenti
Banche e venditori porta a porta sbandierano i rendimenti dei fondi dal 1984, quando sono partiti in Italia. Certo che i soldi messi nei fondi sono mediamente aumentati; e ci mancherebbe altro in 30 anni. Ma ha ottenuto regolarmente di più chi ha fatto da solo, semplicemente rinnovando i Bot (lo dimostra un'indagine di Mediobanca). E ancora di più chi ha sottoscritto buoni fruttiferi postali. Due investimenti semplici, praticamente alla portata di tutti.
2. Barare sui rendimenti
È una tecnica truffaldina classica. Attualmente un risparmiatore non sa che pesci pigliare, perché Bot, Cct, Btp, Buoni postali rendono pochissimo. Allora il venditore gli mostra alcuni fondi dicendo: "Questi rendono più del 4%". È una truffa: tutt'al più hanno reso il 4% nell'ultimo anno. Mentre adesso i fondi monetari e obbligazionari sono sintonizzati su rendimenti futuri vicini allo zero e anche sottozero. Però i giornali, per favorire le vendite, non lo dicono e anzi pubblicano tabelle del tipo "I fondi che rendono di più". Imbroglioni: non "che rendono", bensì "che hanno reso", senza nessun merito dei gestori.
3. Creare allarmismi infondati
I venditori di fondi spaventano i risparmiatori raccontandogli che i fondi sono più sicuri, perché ora i titoli di Stato italiani possono ridurre il tasso d'interesse, rinviare il rimborso ecc. Li autorizzerebbero le cosiddette Cacs: Clausole di azione collettiva. È una frottola. Anche i titoli tedeschi prevedono tali clausole, che non sono contro i risparmiatori, bensì contro i fondi avvoltoio (vedi Argentina). E non aumentano il rischio di fallimento.
4. Ingigantire le difficoltà
Banche e promotori raccontano che i mercati finanziari sono difficili, insidiosi ecc., quindi inadatti al normale risparmiatore. C'è del vero, peccato che i gestori dei fondi regolarmente facciano figure barbine: i fondi azionari fanno peggio delle Borse, gli obbligazionari peggio del reddito fisso ecc. Anche questo appare dalla ricerca di Mediobanca. Per altro esistono investimenti certo non complessi e alquanto sicuri, come i buoni fruttiferi postali.
5. Frasi ingannevoli
Una furbizia dei venditori di fondi azionari, ma anche di fondi pensione, sono le espressioni capziose del tipo: "Con un fondo azionario si può ottenere di più che coi titoli di Stato o i buoni postali". Senza dire che si può ottenere anche molto meno; e anche subire crolli disastrosi. Ugualmente i giornali: "Coi fondi pensione si può battere il TFR". Ma si può anche finire in pesante perdita, cosa che non viene mai detta.
6. Nessuna trasparenza
Che i fondi comuni italiani siano trasparenti è una delle tante frottole dei loro venditori e propagandisti. Vedi il Sole 24 Ore che ripete da anni: "La chiave del successo dei fondi comuni presso le famiglie italiane è la trasparenza" (21-6-2003, Plus p. 9) e a ruota gli altri giornali. Per confutare tale bufala basta dire che i partecipanti non hanno mai diritto di conoscere i dati (prezzo, giorno ecc.) delle compravendite fatte coi loro soldi. Non solo, inizialmente (1984) c'era più trasparenza e poi (1993) è stata ridotta. Ma certo! Al buio si ruba meglio.
7. Lo sporco sotto il tappeto
La banda del risparmio gestito si vanta di avere evitato per esempio le Parmalat, i titoli della Grecia ecc. Tutto falso. Ai fondi è bastato vendere, dopo il crollo, ma prima della fine del semestre, quando debbono elencare i principali titoli posseduti. Altra tecnica truffaldina: quando un fondo precipita, lo chiudono, lo fondono con un altro o lo spostano di categoria e così sparisce dalle graduatorie.
8. Urgenza fasulla
Tipica furbata di banche e promotori è presentare le proposte come occasioni irripetibili, con scadenza brevissima. "Questo condizioni valgono solo per una settimana". Tutte frottole per non dare tempo per approfondimenti. La settimana dopo ci sarà un altro prodotto-immondizia, simile a precedente, e così via per i prossimi cinquant'anni.
9. Vantaggi fiscali inventati (1)
Su La Stampa Sandra Riccio favoleggia di un "buco" nella legge che favorirebbe gli investimenti attraverso fondi comuni bilanciati e titola allegramente "Il fai-da-te paga più tasse" (5-5-2014, tuttosoldi p. 19). Un risparmiatore sarebbe tassato al 15,2% con un fondo e al 21,3% investendo da solo. Tutto falso, con gli stessi investimenti potrebbe pagare anche solo il 6,4%. Dipende dai rendimenti che ottiene, senza nessun trattamento di favore per i fondi comuni.
10. Vantaggi fiscali inventati (2)
Raccontano che i fondi comuni ora convengono di più (!?) perché sono tassati solo quando si esce, anziché di giorno in giorno come fino a metà 2011. Altra menzogna, perché va perso il recupero automatico delle imposte in caso di perdite, a fronte di una riduzione della tassazione spesso irrisoria (per esempio -0,02% annuo).
11. Prodotti della ditta o peggiori
Per ingannare meglio i clienti, banche e promotori raccontano che scelgono i fondi migliori e poi offrono quelli ai risparmiatori, anziché i prodotti della casa. Ciance: scelgono i fondi che gli rigirano più commissioni, anche a prescindere dalle facili malversazioni.
12. L'inglese per imbrogliare
Per mettere in soggezione i risparmiatori, venditori e giornalisti eccedono poi in termini inglesi. Non obbligazioni, ma bond. Non azioni, ma equity. Non immobili, ma real estate. Non venditore di investimenti, ma wealth portfolio manager. Non consulente, ma fee only planner. Non investimenti a reddito, ma income oriented. Non ripartizione, ma asset mix. Non alto rendimento, ma high yield. Se uno parla così, è per imbrogliare il cliente o per coprire la sua crassa ignoranza.
Conclusioni
I fondi comuni hanno un solo vantaggio rispetto ai fondi pensioni o alle polizze vita. Si può uscire qualunque giorno. Quindi non rimandare a domani quello che puoi fare oggi." Beppe Scienza

Clicca sul banner per fare la tua donazione!

banner_it5s.jpg

TUTTE LE INFORMAZIONI SU ITALIA 5 STELLE:

italia5stelle_.jpg

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Beppe G. 3 anni fa mostra
    il contenuto di questo post è solo una "beppata" il leader maximo sarà diventato contagioso?
  • Arjuna Utente certificato 3 anni fa
    Si chiama spirito libero colui che pensa diversamente da come, in base alla sua origine, al suo ambiente, al suo stato e ufficio o in base alle opinioni dominanti del tempo, ci si aspetterebbe che egli pensasse. Egli è l'eccezione, gli spiriti vincolati sono la regola; questi ultimi gli rimproverano che i suoi liberi principi trovino origine nella sua smania di farsi notare, oppure addirittura che facciano pensare ad azioni libere, cioè ad azioni che sono incompatibili con la morale vincolata. Talvolta si dice anche che questi o quei liberi principi sono da attribuire a stramberia o a esaltazione della mente; ma così parla solo una malignità, che - essa stessa - non crede a ciò che dice, ma vorrebbe, in tal modo, nuocere: infatti, la testimonianza della maggiore bontà e acutezza del suo intelletto è di solito scritta in volto allo spirito libero, e a così chiare lettere, che gli spiriti vincolati la intendono benissimo. Ma gli altri due modi di spiegare l’origine del libero pensiero sono intesi onestamente; in effetti molti spiriti liberi si formano anche nell’uno o nell’altro modo. Tuttavia le conclusioni, a cui essi per quelle vie sono giunti, potrebbero essere, proprio per questo, più vere e attendibili di quelle degli spiriti vincolati. Nella conoscenza della verità ciò che importa è che la si possieda, non per quale impulso la si sia cercata o per quale via la si sia trovata. E se gli spiriti liberi hanno ragione, allora gli spiriti vincolati hanno torto, non importa se i primi sono giunti alla verità per immoralità e se i secondi si sono attenuti finora alla non verità per moralità. D’altra parte non appartiene all’essenza dello spirito libero che egli abbia opinioni più giuste, ma piuttosto che egli si sia staccato dalla tradizione, sia con fortuna sia con insuccesso. Di solito, comunque, egli avrà dalla sua parte la verità o almeno lo spirito di ricerca della verità: egli esige ragioni, gli altri fede. -------------- Friedrich Nietzsche - Umano, troppo umano
    • Allegro Marchese Tornabuoni 3 anni fa mostra
      @Felice Scusi Felice, sicuramente non siamo apparentati, altrimenti avrei avuto il piacere di conoscerla, comunque sia resto in tema e propongo questa: Il futuro influenza il presente tanto quanto il passato. Nietzsche Vorrei avere in futuro l'occasione di conoscerla, mi chiami.
    • Felice Tornabuoni Viendalmare 3 anni fa mostra
      SI, si, questa la so, questa la so: Meglio esser pazzo per conto proprio, anziché savio secondo la volontà altrui. Nietzsche
  • Info PC Utente certificato 3 anni fa mostra
    Grande Beppe Scienza. Avanti cosiiii. Grazie M5S
  • Ruggero Collina 3 anni fa mostra
    Messaggio per i M5S: I soldi non dateli alle banche ma ficcateli tutti nel vostro deretano. Grazie
    • nessun copy 3 anni fa mostra
      Quando parli di culi guardati allo specchio
    • Toto A. Utente certificato 3 anni fa mostra
      Sei proprio un coglione !!!!!!
    • Paoloq Z. Utente certificato 3 anni fa mostra
      Ho tante monete. Te le posso metterle a te?
  • Cico V. Utente certificato 3 anni fa mostra
    Voi siete responsabili della morte di 3000 morti in mare che non ci sarebbero stati se non aveste tolto il reato di clandestinità. Se quest'anno sono sbarcati sulle nostre coste 125000 clandestini é solo per colpa vostra. Vi ho votato ma ora vi odio con tutta l'anima.Siete di estremissima sinistra.Vi ripudierebbe anche Stalin. Mi fate schifo! Ospitateli a casa vostra tutti i clandestini che sono arrivati per colpa vostra.
    • Luca M. Utente certificato 3 anni fa mostra
      sei un poveretto ignorante.e responsabile dello sfascio del Paese con la tua ignoranza.cafone scemo.
    • Noè SulVortice Utente certificato 3 anni fa mostra
      Sapete quante ne conosco di persone così, vedono negli altri il male perché non riescono a vedere il proprio.
    • manuela bellandi Utente certificato 3 anni fa mostra
      E' con l'ignoranza che ti tengono schiavo... informati pirla! http://www.beppegrillo.it/2013/10/da_oggi_le_espulsioni_dei_clandestini_sono_piu_semplici.html
    • Toto A. Utente certificato 3 anni fa mostra
      No Orè, non credo sia giovannino, legaiolo si ma uno scappato di casa. Cordialità
    • oreste M, (:★★★★★) Utente certificato 3 anni fa mostra
      raga non fatelo sparire perchè questo è una perla della Lega! Assomiglia molto al noto leghista Giovannino alias Ivanona la Culona!
    • Daniele C. Utente certificato 3 anni fa mostra
      l'odio è reciproco,ora puoi andare anche affanculo,idiota.
    • oreste M, (:★★★★★) Utente certificato 3 anni fa mostra
      ma di cosa parli coglione,manco sai cosa è il reato e di che cosa parli e di che cosa incolpi! Vaffanculo! Vatti a vedere la posizione del Movimento,Stronzo!
    • Toto A. Utente certificato 3 anni fa mostra
      Di sinistra ci sarai tu, pezzo di merda, schifoso verme.
  • Max Weber Utente certificato 3 anni fa
    Come si crea il Debito Pubblico? Quando lo Stato cede in pegno un'Obbligazione da 100 euro e riceve una banconota da 100 euro, deve DRENARE dal popolo la somma di 102 (100 + 2 % di interesse) per poter restituire il prestito ai banchieri e riscattare così l'Obbligazione data. Ma lo Stato, non producendo nulla (ora meno che mai, visto che l'apparato industriale statale è stato svenduto negli ultimi anni, ) non può far altro che chiedere nuovamente un altro prestito! A volte (anzi spesso nel passato, si fecero sbagli, come ad esempio la trappola del Britannia, quando Mario Draghi e Beniamino Andreatta guidarono un incontro tra 97 parlamentari italiani con i rappresentanti delle grandi banche inglesi, tra cui la Warburg e la Barclays, in cui si discusse della svendita dell'Italia) lo Stato non è stato in grado di restituire il capitale imprestatogli e ha dovuto chiedere un prestito sul prestito.. succede no? a chi rimane vittima nelle mani di strozzini succede quasi sempre.. Se lo Stato restituisce 98 e non 102 cosa succede? non è che può fare molto.. può solo chiedere un nuovo prestito, stavolta di 104 (100 per le spese previste per il nuovo anno, 4 per il debito non pagato l'anno precedente). Naturalmente a fine anno dovrà restituire 104 + gli interessi = 106 (circa)! Ora le cose cominciano a mettersi male perché la pressione fiscale deve per forza di cose aumentare, oppure si mantiene stabile la tassazione per motivi di ordine pubblico (un popolo che si vede aumentare le Tasse e poi scopre come vengono bruciati i suoi soldi tende, storicamente, ad incazzarsi) ma si aumenta il ricorso all'indebitamento pubblico, tramite il prestito privato come già visto. A questo punto il Debito è diventato ETERNO e di fatto INESIGIBILE. Quindi il continuo e ripetitivo atto truffaldino di prestare moneta al valore nominale (creandola dal nulla) ha facilitato negli anni la creazione di un enorme Debito Pubblico e la successiva servitù del debito. www.signoraggio.com
    • luci da Alcyone () Utente certificato 3 anni fa
      Ciao un'altro punto di vista riguardo ai "prestiti" fatti dalle banche (per capire "cosa prestano) : http://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=V0_p1g8cBQQ#t=3097 :)
    • io sapientino Utente certificato 3 anni fa
      ESATTO! Quindi la domanda è:Ma perché i nostri eletti si sono fatti flettere così facilmente? La mia soggettiva risposta è: "perché hanno tradito il loro mandato facendosi corrompere al punto di diventare una casta" Ma se noi sia o ignoranti, bravi loro :-(
    • marino m. Utente certificato 3 anni fa mostra
      Mamma mia che rinco!! .. il signoraggio (tra l'altro che nome del tubo! che il comunista che l'ha inventato voleva fare il figo nel pescare dal pasato quando oggi si va su Titano e uno come te non sa nemmeno di quale pianeta appartiene). Non capisci che ti portano a pensare di queste piccolezze di scambio per portarti al dilemma del valore dello stato e del Debito e della moneta: tre cose fondamentali. Ammesso che fosse cosi importante il pizzo dello stato! se lo stato siamo noi e; come se incassiamo per il movimento creato! Se lo stato e' la banca privata centrale allora tu credi che la banca centrale non voglia il benessere della cittadinanza ! (beh forse in italia un paese di mafiosi africani forse no !! ma scemo per moraligta' non per mancanza di scienza economica!) Allora in norvegia che le forze politiche hanno obbligato con l'income dal petrolio di MANDARE tutto in un FONDO e non spendere niente dei proventi per protezione della moneta, quell'esempio non conta niente a favore della MONETA che tu vuoi disfartene .. Ora mi dirai NOOOOO voglio che siano i cittadini ad gestirla!! ma i cittadini chi sono ..???? sono come i PRivati della banca privata MA ANCORA PIU' DEFICIENTI ! ALMENO QUELLI SONO CULTURALIZZATI E MAGARI CAPISCONO CHE IL BENESSERE DI TUTTI E' LA FUNZIONE PRIMARIA UMANA ! VOI COMMUNIST SIENTE FUORI DI TESTA!! CONTINUATE A LEGGERE STE CAXXO DI WEBSITE INVECE DI CAPIRE I MECCANISMI SOTTOSTANTI .. LASCIANDO PERO' DA PARTE (CIOE' ESTRICANDO) IL MALE, CHE E' DA TUTTE LE PARTI!! se un prete si inchiappa un bambino non e' che i dieci milioni che aiutano il mondo con i loro sacrifici non contano niente ! NO VOI SUBITO A PUNTARE IL DITO E PENSARE A % DI INFICIO INSIGNIFICANTI!! E CHI LO FA' ?? I COMMUNIST CHE VOGLIONO AVERE UNA PRESA POLITICA DI RITORNO! AMEN
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus