La nuova corsa agli armamenti nucleari minaccia l'Europa

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

guerranucleare_eu.jpg

da l'Antidiplomatico

"La Nato si appresta a rivalutare la propria strategia nucleare alla luce delle dichiarazioni russe sulla sua abilità nucleare. Fonti dell'Alleanza Atlantica hanno riferito al Guardian.
La questione, discussa a margine di una due giorni di riunione ministeriale Nato che ha avuto inizio a Bruxelles mercoledì, riguarda, in particolare, come integrare le armi nucleari nelle esercitazioni NATO e come rispondere alle minacce verbali della Russia.

VIDEO Gli americani vogliono nuclearizzare i russi?

La scorsa settimana Putin ha annunciato che la Russia aggiungerà 40 nuovi missili balistici al suo arsenale nucleare, una prima risposta al tentativo degli Usa di allargare la propria presenza militare in Polonia e nei paesi baltici.

Europa, un potenziale bersaglio

"Gli Stati Uniti stanno cercando il modo per giustificare l'abbandono del Trattao INF, Intermediate-Range Nuclear Forces Treaty, e installare le loro testate nucleari in Europa, vicino al confine con la Russia", ha detto a ' Vzgliad' Konstantin Sivkov, Vice Presidente dell'Accademia di Problemi geopolitici.
Se gli Stati Uniti abbandonano il Trattato INF, la Russia dispiegherà 600 lanciatori di missili da crociera con una gittata di 5.000 chilometri. L'eventuale dispiegamento dell'arsenale nucleare americano in Europa mira a distogliere l'attenzione dal territorio statunitense e trasformerebbe i paesi europei in un potenziale bersaglio.
"I leader europei devono capire una cosa semplice. Se avverrà l'installazione di armi nucleari statunitensi in Europa, il territorio europeo diventerebbe automaticamente teatro di una guerra nucleare. E' una trappola per l'Europa ", ha aggiunto l'esperto.
Secondo lui, "l'aumento dele esercitazioni nucleari in Europa significa che Washington si sta preparando per la guerra nucleare in Europa."

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Mario Morselli Santoro 2 anni fa
    E' una bella tattica pero', creare guerre in casa degli altri popoli.. Poi non capisco se e' il caso di prepararsi a delle guerre totali solo perche'due popoli slavi hanno problemi di confine. E'come che Texas e Arizona si modificassero i confini, alla fine sono sempre americani. Non sono mai stato simpatizzante della Russia, ma mi pare che La vogliono ad ogni costo spingerla all'angolo..E non capisco come mai un paese a governo socialista come l'Italia, non dica due parole decise, per rompere l'isolamento in cui e' stata messa la Russia.(con forti svantaggi anche per la nostra economia).
  • Andrea Zanella Utente certificato 2 anni fa
    La stupidità umana credo che sia rimasta l'unica cosa in grado di stupirmi ormai.
  • Simone Simeone Utente certificato 2 anni fa
    Assolutamente. Non vogliamo altre armi nucleari, quando ci sono gia' paesi che cercano di levarsele, come la scozia. Ma oltre a far calmare la Nato, servirebbe che si calmasse anche la Russia.
    • Michele S. Utente certificato 2 anni fa
      Ora lo sappiamo già che Simone Simeone ama alla follia gli USA, ma cosa dovrebbe fare la Russia, dire "bombardateci pure"? Ti risulta che i russi abbiano messo armi in Messico o a Cuba? I sovietici provarono a farlo, e subito gli americani fecero alzare in volo i bombardieri nucleari. Oggi dovrebbe fare così anche la Russia, invece non lo fa, si limita ad armarsi sul suo territorio. Ma i missili in Polonia, che gli USA, prendendo per il sedere il mondo, hanno spacciato per anni come diretti contro l'Iran, non sono uno 'scudo', ma un'arma d'attacco, e tale arma diventa tanto più pericolosa quanto più è vicina al suo obiettivo. Ma in fin dei conti, chi ci va di mezzo? Noi, i servi sciocchi, che in 70 anni non siamo stati in grado di sbarazzarci dei nostri 'liberatori'. Le armi nucleari cadranno da noi, mentre gli assassini, i pazzi criminali, restano dall'altra parte dell'oceano. Se si va alla guerra, creperanno anche i traditori della patria, e i servi sciocchi come Simone Simeone.
  • Cosimo Coro Utente certificato 2 anni fa
    stamattina mi son guardato ben bene la cartina dell’Europa e sfiorandola col dito da nord-est, guerra in Ucraina, scendendo verso giù, conflitti non ancora sopiti nei Balcani, Georgia, Azerbaijan e scendendo col dito ancora guerra, Siria, Iraq, Afghanistan e poi ancora il conflitto permanente israelo-palestinese, e poi l’incognita Iran. Costeggiando il mediterraneo, gli squilibri politici che non garantiscono certo l’immunità bellica all’Egitto, la guerra in Libia e i fatti recenti della Tunisia, l’Algeria che è nelle stesse condizioni socio conflittuali dell’Egitto ed infine il Marocco, forse in un prossimo futuro ci dobbiamo aspettare anche una guerra in Marocco? e poi finisce, ma perché c’è il mare. Ormai il lungo confine continentale europeo è terra bruciata e il mediterraneo è diventato un mare di guai. Analizzando attentamente non mi sembra che stia accadendo tutto per puro caso e stranamente nello stesso momento storico, neanche una foglia cade per caso e neanche il punto dove si appoggia a terra è scelto per caso, sembra confezionato apposta affinché l’Europa non guardi oltre il fumo. E se ci mettiamo anche la massiccia migrazione costretta a lasciare le terre bruciate per effetto collaterale.. a questo ritmo l’Europa entro pochissimi anni a causa della povertà diffusa imploderà in veri e propri conflitti etnici e finirà per sempre il sogno della grande Europa, già si vedono le prime avvisaglie negli strati più poveri tra nativi e immigrati per accaparrarsi l’occupazione abusiva delle case. Quale potenza straniera tifa affinché l’Europa stato fallisca? forse gli Usa per non vedersela come superpotenza antagonista per i medesimi interessi geostrategici? i recenti fatti di spionaggio che hanno coinvolto gli Usa a danno di leaders politici e importanti industrie tecnologiche europei possono benissimo avere questa chiave di lettura. O forse Israele che non vedrebbe di buon occhio stare confinante ad una Europa troppo ingombrante?
    • Michele S. Utente certificato 2 anni fa
      ...e bravo, Renato, finalmente uno che non è completamente "brain dead". Il 'califfo', quello che hanno fotografato insieme a McCain, ha detto: "Prenderemo Parigi"!!!! "Prenderemo Baghdad"!!! "Prenderemo Roma"!!! Prenderanno tutto il mondo... tranne la seconda città sacra dei musulmani (insieme a La Mecca): GERUSALEMME. Quella, chissà perché, non gli interessa proprio. Aggiungi le storie delle 'cooperanti' Greta e Vanessa, che sono andate a portare armi ai terroristi... gli iracheni che accusano apertamente gli USA di di supportare l'IS... Una persona con un minimo di cervello si chiede: come hanno fatto gli USA a distruggere l'esercito iraqeno, dotato di contraerea, in una settimana, se in due anni non sono stati in grado di scalfire dei 'gunmen' armati di kalashnikov che girano per il deserto in jeep bianche?
    • renato sanfilippo Utente certificato 2 anni fa
      ...tutto giusto, tuttavia mi chiedo da qualche mese, (riguardo isis e medio oriente),mi "sfugge" qualcosa dal quadro generale", come mai...israele nn e' ancora stato "ineressato" dall'isis???? mi sorgono tanti punti inerrogativi!!!!!
  • Lorenzo 2 anni fa
    Le stesse domande sono state fatte da un giornalista sovietico a gente russa, in territorio russo.... "volete firmare per un attacco nucleare preventivo agli USA?" NESSUNO HA FIRMATO!
  • christian dessi Utente certificato 2 anni fa
    ma perchè gli americani non la smettono di fare i padroni del mondo... hanno rotto il cazzo,chi cazzo si credono di essere.... fuori dai coglioni gli americani,state ha casa vostra a fare casino.
    • giorgio genzo 2 anni fa
      Ben detto!!!
  • Carlo B. Utente certificato 2 anni fa
    Non c'è dubbio che la bestia americana (la seconda bestia del libro dell'Apocalisse, la prima è Israele) farà in modo che la devastazione colpisca l'Europa. Ma dalla Siberia, con un gittata di 5000 Km, si arriva facile agli usa. Dice Maria, la Madre di Dio, nel messaggio de La Salette del 1846: "Che gli Stati Uniti non pensino di essere intoccabili". E poi dal cielo, sapete, cadono pure asteroidi se così deve essere...
  • mark pejo 2 anni fa
    E fú cosí che il pianeta terra si libero della razza umana che in migliaia di anni di evoluzione non capí mai del paradiso che stava abitando ed invece di prendere esempio da madre natura preferí autodistruggersi,talmente intelligenti da essere degli emeriti imbecilli.
  • Adriano P. Utente certificato 2 anni fa
    Con molta amarezza devo riconoscere che purtroppo su questo tema il blog è rimasto sempre molto estraneo e solo nelle ultime settimane si è iniziato a diffondere il messaggio, grave, solo perchè la situazione sta precipitando. Ma l'allerta sarebbe dovuta scattare già dai primi segnali e cioè dalla rivolta in Ucraina. Giulietto Chiesa e altri blog è da più di un anno che tentano di far recepire il messaggio e solo poche persone li hanno seguiti in questa battaglia.
    • stefano blissi 2 anni fa
      La sua amarezza è fisiologica e non dipende dal blog, giacché il M5S si oppone da sempre alle missioni di guerra e alle ingerenze nelle questioni interne di ogni Paese, comprese le rivoluzioni arancioni o verdi o blu. Di Ucraina parla molto il Sig. Chiesa, supplendo encomiabilmente alle lacune negligenti dei nostri criminali giornalisti, semplicemente perché si trova in Russia ed è molto sensibile a quella area geopolitica.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus