La coerenza di Vendola

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.
coerenza_vendola.jpg

Vendola su Renzie negli ultimi 12 mesi:
PRIMA:
Ottobre 2012: "In Renzi c'è una marcata adesione a modelli culturali che io penso debbano essere rottamati", "Matteo Renzi, idrolitina nell’acqua morta della politica". Novembre 2012: "incarna l'inciucio sublime", "un giovanotto con una crisi di nervi [...] subalterno ai poteri forti", "Renzi è Casini [...] sul piano del lavoro, è più a destra dell'Udc".
DOPO:
Agosto 2013: "Mi sento vicino a Renzi". Settembre 2013: "Matteo subalterno ai poteri forti? Mai detto".

La coerenza non è acqua.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Domenico P. Utente certificato 4 anni fa mostra
    Ricchione pedofilo
  • ferruccio l. Utente certificato 4 anni fa mostra
    Ma state davvero messi male: vi mettono il titolo "Video- pirata Minacce di morte al M5S" (in cui non si vede e non si sente alcuna minaccia di morte) e giù centinaia di commenti che commentano L'INESISTENTE. Adesso prendete un TITOLO dell'Unità, scritto per richiamare gli allocchi, lo trascrivete SENZA VERIFICARE cosa dice REALMENTE Vendola nell'intervista e giù centinaia di commenti!! Ma siete davvero buffetti. Il testo dell'intervista è:"sono più vicino oggi a tutti quelli che dicono che le larghe intese sono una catastrofe per il Paese. Se lo dice Civati, viva Civati, se lo dice Renzi, viva Renzi!" Non lo trovate un tantino più articolato? Ma che fate, commentate I TITOLI DEI GIORNALI come fossero "documenti ufficiali"? A scuola elementare ci insegnavano a "CRITICARE i titoli dei giornali" e a costatare la distanza tra TITOLO e CONTENUTO. Alla scuola elementare!!! Voi frequentate ancora l'asilo?
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus