Tutti i numeri di #Lavoro2025. questo è il MoVimento 5 Stelle

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Claudio Cominardi

Forse qualcuno ora comprenderà che il MoVimento 5 Stelle fa sul serio. Ecco i numeri di #lavoro2025:

- 1° gruppo politico a realizzare una ricerca previsionale con metodo scientifico sui temi del lavoro;
- 9 mesi di lavori dall'inizio del progetto;
- 11 esperti coinvolti nello studio;
- 1 comitato scientifico composto dal prof. De Masi, 2 ricercatrici e i committenti (M5S);
- 300 pagine di studio previsionale elaborato con metodologia Delphi;
- 16 scenari probabili emersi dalla ricerca;
- 12 prestigiosi discussant coinvolti nel dibattito pubblico sui risultati della ricerca;
- 4 giornalisti delle più importanti testate in qualità di moderatori;
- 650 iscritti alla due giorni di convegno;
- 16 ore di lavori suddivisi in 4 panel;
- 439.730 visualizzazioni complessive delle dirette facebook;
- decine di articoli di stampa nazionale pubblicati.

Sì, lo ammetto, questa volta posso ritenermi soddisfatto. È stata una fatica immane, ma ne è valsa la pena. Grazie di cuore a tutti quelli che hanno reso possibile questo grande successo. Sono commosso, credetemi.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • .pablo portugal gomez Utente certificato 11 mesi fa
    La ringrazio, signora. Anissa KHERALLAH ( developpement.aide@gmail.com per il vostro gentile aiuto oggi.All'inizio non avevo preso sul serio il vostro business, ma oggi quando ho visto il credito che ho voluto nel mio account , grande è la mia gioia e sinceramente chiedo scusa per aver dubitato di te e la tua abilità per aiutare le persone. Grazie e grazie per la vostra attenzione. Grazie a voi ho dovuto pagare i miei debiti .
  • gianni d. Utente certificato 11 mesi fa
    E' possibile recuperare i VOD dell'evento???
  • Goffredo B. Utente certificato 11 mesi fa
    Sempre nel solco della CONCRETEZZA, alcuni esempi di Bandi di Finanziamento UE su aree di sviluppo innovative: 1)Horizon 2020, priorità per il 2017. Nel 2017 il programma di lavoro H2020 si concentrerà su una serie di priorità, raggruppate in sei aree: 1.1)Lavoro, crescita e investimenti circa 1,45 miliardi di euro andranno alle PMI, anche attraverso lo SME Instrument, per accrescere il potenziale innovativo delle aziende europee più piccole; circa 1,8 miliardi di euro saranno assegnati ai ricercatori attraverso i bandi dell’European Research Council (ERC); saranno disponibili 291 milioni di euro per rafforzare lo sviluppo delle infrastrutture di ricerca paneuropee; proseguiranno gli investimenti nell’ambito dei partenariati pubblico-privato (PPP) siglati dalla Commissione Ue. 1.2)Attore globale più forte, nuova politica migratoria, giustizia e diritti fondamentali. Per il pacchetto migrazione sono stati stanziati 11 milioni di euro al fine di sviluppare progetti di ricerca sulle politiche Ue; 49 milioni di euro andranno alla lotta contro il terrorismo nell’ambito dei bandi per la sicurezza. 1.3)Unione dell’Energia e cambiamento climatico. 133 milioni di euro saranno assegnati al bando Green Vehicles, mentre altri 84 milioni di euro veranno destinati ai 1.4)Mercato interno. Per rinnovare le capacità industriali dell’Ue saranno assegnati 225 milioni di euro al bando Industry 2020 in the Circular Economy; il bando Mobility for Growth avrà a disposizione 227 milioni di euro; per la call Personalised medicine sono previsti 332 milioni di euro. 1.5)Mercato unico digitale. E' previsto il lancio di una call ICT da 625 milioni di euro, mentre il bando Digital Security avrà un budget di 56 milioni di euro, con l’intento di favorire anche l’implementazione del PPP sulla cibersicurezza. 1.6)Altri interventi La Commissione Ue continuerà a sostenere i progetti di ricerca sulle città intelligenti con 115 milioni di euro (Smart and Sustainable Cities) e sull’Internet of Thi
  • Goffredo B. Utente certificato 11 mesi fa
    Con riferimento al commento precedente, do un modesto CONTRIBUTO ALLA CONCRETEZZA indicando un elenco non esaustivo delle principali AREE TECNOLOGICHE INNOVATIVE DA SVILUPPARE, per la progettazione e la realizzazione di categorie di prodotti e soluzioni che sono al momento altamente richiesti sul mercato globale: - energie rinnovabili e a basso impatto ambientale (inclusi sistemi innovativi di immagazzinamento dell'energia), - robotica e automazione industriale, - sistemi di Intelligenza Artificiale con capacità di auto apprendimento (quali Supervised e Unsupervised Deep Neural Networks, Convolutional Neural Networks, ecc.), - motori elettrici ed ibridi per veicoli terrestri; - sistemi di guida automatica di veicoli terrestri, di droni aerei, nautici e subacquei, - soluzioni di bio ingegneria nel campo della diagnostica medica, - soluzioni di bio ingegneria per lo sviluppo di protesi avanzate, - nanotecnologie applicate alla medicina diagnostica e clinica, - applicazioni della genetica alla cura di malattie gravi ed incurabili, - tecnologie di editing genetico, - tecnologie aerospaziali per la realizzazione di vettori, satelliti e navi con equipaggio, - sistemi di propulsione spaziale innovativi (Quantum Plasma Thrusters, Quantum Vacuum Plasma Thrusters o RF Vacuum Thrusters, ecc). E' evidente che, sia per valutare la reale consistenza delle tecnologie innovative nei progetti, sia per la necessità di dare linee guida per la stesura dei piani di business delle Start Up, e quindi di giudicarli, c'è la necessità di stabilire rapporti di collaborazione con le principali Università ed Istituti di Ricerca Italiani (ed esteri ove operino specialisti italiani) attivi nei settori sopra indicati, e con esperti di economia aziendale, di marketing, di formulazione e valutazione di Business Plan, nonché di specialisti dei Bandi di Finanziamento europei (nell'ottica di avvalersene al massimo). FORZA RAGAZZI E BUON LAVORO!!!
  • Goffredo B. Utente certificato 11 mesi fa
    Complimenti, ma dove sono i documenti dello studio previsionale? Detto ciò, non potendo leggere lo studio, VI DICO LA MIA. CI VUOLE CONCRETEZZA: azioni per il PRESENTE ispirate ad una strategia per il FUTURO. E’ il momento di formulare un chiaro e conciso PIANO DI POLITICA ECONOMICA del M5S da PRESENTARE agli elettori IN UNA FORMA COMPRENSIBILE PER TUTTI, ED IN OGNI OCCASIONE, inclusi i TALK SHOW. E’ necessario superare il mosaico confuso di idee e propositi che rende il Movimento poco credibile. Lo schema del PIANO per me è il seguente: DUE LINEE D'AZIONE ed un PRE-REQUISITO. 1) AZIONI A FAVORE DELLA DOMANDA. Significa sostegno strutturale al reddito dei cittadini in condizioni di povertà relativa o assoluta e offerta di attività lavorative ai medesimi: in tre parole Reddito di Cittadinanza. Lo scopo del Reddito di Cittadinanza NON E’ SOLO quello di ridurre il disagio dei cittadini in condizioni di povertà, ma anche quello di SVILUPPARE LA DOMANDA, cioè i consumi interni italiani, per rilanciare la CRESCITA COMPLESSIVA dell’economia. 2) AZIONI A FAVORE DELLE IMPRESE ITALIANE. Significa sviluppo dell'OFFERTA ITALIANA DI PRODOTTI E SERVIZI INNOVATIVI E TIPICI. Si tratta di SELEZIONARE e di FINANZIARE nuove imprese FORTEMENTE INNOVATIVE (Start Up), e poi applicare forti ESENZIONI FISCALI per favorire lo sviluppo, sia delle Start Up, sia delle imprese già esistenti con caratteristiche simili. Significa inoltre AUMENTARE la SPESA NAZIONALE in FORMAZIONE, RICERCA E SVILUPPO. 3) PRE-REQUISITO. Negoziare con l'Unione Europea NUOVE REGOLE sugli INVESTIMENTI. I parametri di Maastricht ed il Fiscal Compact sono antistorici, inadeguati per l'Italia e fonti di recessione. Nell’impossibilità di un accordo, è necessario attuare una EXIT STRATEGY dall’AREA EURO, che NON significa uscire dall'Unione Europea: l'Italia resterebbe parte dell'UE ma con una moneta diversa. Tale Strategia di Uscita deve essere studiata e formulata nei dettagli sin da ora.
  • maurizio novello 11 mesi fa
    iniziativa lodevole la strada giusta.
  • nadia imperio 11 mesi fa
    Dove si può leggere documentazione di questo lungo lavoro? Grazie
  • pipolo alessio 11 mesi fa
    bene. Attendiamo pubblicazione documenti
  • Luigi D. Utente certificato 11 mesi fa
    Il convegno è stato un importante evento di discussione ed informazione. Per tale motivo sarebbe molto utile rendere disponibili i dettagli e quindi pubblicizzare il link da cui scaricare gratuitamente il documento che è stato prodotto da tale lavoro di analisi. Ci si aspetta che la distribuzione elettronica sia gratuita, in quanto gli estensori sono stati pagati con un contratto ad hoc e di conseguenza dovrebbero aver ceduto i diritti di autore al committente gruppo m5s o suo rappresentante legale. Grazie.
  • salvatore Leonangeli (s leonangeli) Utente certificato 11 mesi fa
    Ovviamente i giovani possono non saperlo, ma questa modalità sembra la millesima replica di un film prodotto dalla vecchia politica; vabbene la ricerca, ma pensiamo anche a come affronatare i disagi attuali, "la vita è adesso", dalle mie parti si dice: "mentre lo scienziato studia, il malato muore" !
  • gian piero sciarrone 11 mesi fa
    Grazie. GPS
  • Ivan Solinas Utente certificato 11 mesi fa
    Complimenti, siete stati veramente bravi. Questo è, a mio parere, un caso in cui il Movimento ha dato il meglio di sé. Grazie
  • Fabrizio del Vecchio Utente certificato 11 mesi fa
    In relazione al mio commento precedente devo specificare che il "senza casa di abitazione" significa non solo senza dimora ma anche senza casa di abitazione di propria proprietà. Come del resto era intuibile.
  • Fabrizio del Vecchio Utente certificato 11 mesi fa
    Benissimo cercare di prevedere gli scenari del lavoro a dieci anni. Ora,al momento, bisogna preoccuparsi con urgenza di quegli italiani che già oggi (e da molto tempo) sono poveri (ed intendo per poveri gli italiani senza riserve patrimoniali, senza casa di abitazione e con reddito (da lavoro,da sussidio o da pensione) inferiore ai 14.000 euro all'anno. Occorre un grande azione a favore dei poveri.Subito.Grazie per l'attenzione.
  • Francesco Zurlo Utente certificato 11 mesi fa
    Il link ai lavori http://www.beppegrillo.it/2017/01/lavoro_2025_come_evolvera_il_lavoro_nel_prossimo_decennio.html
    • Francesco Zurlo Utente certificato 11 mesi fa
      http://www.beppegrillo.it/2017/01/lavoro_2025_come_evolvera_il_lavoro_nel_prossimo_decennio.html
  • Anna D. Utente certificato 11 mesi fa
    Bellissimo convegno! Quando pubblicherete la ricerca?
  • maria 01 gianni Utente certificato 11 mesi fa
    ciao dal prestito di due anni, la banca Credit Mutuel sta facendo una buona cosa nel nostro paese l'Italia. questa banca sta facendo tutto pronto per i nostri cittadini che hanno bisogno di prestito. Quindi ho preso a condividere questo messaggio, questa azione della banca non viene riconosciuto il nostro stato. Quindi, se si ha realmente bisogno di prestito, vi chiedo di contattare in questa e-mail perché hanno pronti a fare diversi persona troppo. Ecco l'e-mail: creditmutuelbanquetransfertrap@gmail.com
  • LOIC durois Utente certificato 11 mesi fa
    È necessario che il prestito, potete contattarci su questa e-mail: creditmutuelbanquetransfertrap@gmail.com
  • G.Mazz. 11 mesi fa
    E la relazione finale per conoscere il frutto di questa ricerca dove è possibile rintracciarlo? Sull'argomento lavoro mi permetto segnalarVi una riflessione che lascio al Vs. team portare avanti. Si tratta del provvedimento del ns. Governo riguardante la detassazione al 10% dei redditi da lavoro per incentivare la produttività. In pratica da alcuni anni i bonus, gli straordinari, ecc. vengono tassati all'aliquota del 10% anziché a quella marginale per cercare di aumentare la produttività delle imprese. E' un provvedimento che costa allo Stato centinaia di milioni all'anno. Ma da quando è stato introdotto di produttività in Italia non si è visto alcun incremento. Anzi il PIL è sempre più deficitario e la competitività internazionale in declino. Allora mi chiedo che senso ha questo provvedimento tanto amato dai Sindacati che ne vanno molto orgogliosi. Io osservo che con questo provvedimento si è incentivato con gli straordinari lo sfruttamento di alcuni lavoratori, mentre esiste un tasso di disoccupazione elevatissimo. Per attuare questo meccanismo sono stati sottoscritti 18216 contratti/convezioni dai Sindacati con un abnorme lavoro per favorire solo chi il lavoro c'è lo ha già. E' una ingiustizia sociale oltre che economica per lo Stato. Bisogna subito eliminare questo trattamento di favore che danneggia i disoccupati e costa allo Stato centinaia di milioni. Parlamentari 5 Stelle (in particolare la ns. Lezzi) prendetevi a cura questo problema nell'interesse dei cittadini. G.Mazz.
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 11 mesi fa
    Avanti così . Per completare un programma di governo c'è' ancora molta strada da fare.
  • Giuseppe C. Budetta 11 mesi fa
    FINALMENTE Meno male. Finalmente, la politica al servizio del popolo e non viceversa.
  • giancarlo s. Utente certificato 11 mesi fa
    Bene. Ma è stato prodotto un eleborato e se si dove si può reperire?
    • Marco Facchinetti Utente certificato 11 mesi fa
      Penso che sia tutto (o quasi) reperibile a questo link: http://www.claudiocominardi.it/convegno-lavoro-2025/
  • Aldebrando Fitozzi Utente certificato 11 mesi fa
    **V**** Grazie Si legge nel S. VANGELO in Matteo 7, 19-20 " Ogni albero che non produce frutti buoni viene tagliato e gettato nel fuoco. Dai loro frutti dunque li potrete riconoscere." Auguri per una Politica sufficientemente Buona
  • Nello R. Utente certificato 11 mesi fa
    grazie
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus