Venerdi 2 dicembre tutti a Torino - #IoDicoNo

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Luigi Di Maio

Venerdì 2 dicembre in piazza San Carlo a Torino alle 17 con Beppe Grillo, tutti i portavoce del Movimento 5 Stelle e gli attivisti ci vedremo per chiudere la campagna referendaria. È un momento importantissimo, ci saranno tanti artisti come Cristiano De André e tanti altri che vorranno testimoniare il loro NO a questa riforma che ci toglie un diritto, quello di votare il Senato, e gli da un altro privilegio: l'immunità parlamentare.
Per salvare la poltrona ad una classe politica che sta morendo, faranno piombare il paese nel caos, e per questo dobbiamo bloccarla con un NO. Ci vediamo tutti a Torino, vi aspetto, ci sarò anch'io.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • d'ERRICO G. Utente certificato 1 anno fa
    AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ITALIANA OGGETTO: REFERENDUM COSTITUZIONALE 2016 DA IGNORANTE RIVOLGO UNA DOMANDA HA CHI IGNORA DI FARE IL PROPRIO LAVORO Dall'articolo 72 della Costituzione Italiana, in tutti i suoi articoli, la Costituzione Italiana deve essere aggiornata, ed ogni disegno deve essere attendamente esaminata. Il parlamento che applica l'articolo 71 della Costituzione, le iniziative di legge sono fatte dalla politica, è tutte le loro proposte sono state bocciate dai cittadini puntualmente. I cittadini hanno bocciato, l'arroganza della ghigliottina, parlamentare è dell'imposizione di eliminare il potere del cittadino. Esistono gravi disfunzioni nella Corte Costituzionale, nella Presidenza, nella Magistratura, nella camera dei deputati, nella camera del senato è nel capo del governo. Mi sono sempre chiestò perchè lo Stato presenta sempre gli stessi quesiti referendari anno dopo anno, più volte, perchè gli altri organi indipendenti non funzionano non riescono ha riconoscere la loro categoria di appartenenza. Perchè gli organi ripresentano lo stesso quesito, quando i cittadini la bocciano più di una volta, perchè insistono nel presentarla. Il popolo è il decentramento dello Stato Italiano, l'articolo 5 della Costituzione, gli permette di decidere sul decentramento amministrativo di tutta la politica, le funzioni, molto spesso abbandonati è senza contrappesi. l'articolo 1 della Costituzione definisce il popolo è sovrano, il cittadino votà sui referendum è quindi definisce la sua posizione di vittoria. Gli organi di indipendenza non riescono ha classificare ha quale categoria degli organi di Stato appartiene la decisione del popolo, non sà interpretarla, il cittadino boccia la proposta dei politici della maggioranza parlamentare, è non reagiscono nell'applicare il divieto. Tutto è diventato un bordello i partiti politici pensano solo alle scalate di potere, concentrandosi sempre sulle elezioni, sui finanziamenti alla politica, sui contributi hai sindaca
  • Pasini giuseppe 1 anno fa
    Bravo Luigi Di Maio a parlare in italiano!! Solo dei veri mantecati trovano criticabile la scelta ! I problemi Italiani sono altri e il 60% lo hanno riconosciuto con il Voto !
  • BLOGNE JUSTINE Utente certificato 1 anno fa
    Ciao Per tutti quelli che hanno bisogno di prestito per preso avvio la loro attività, contattare questa mail; claudejiliet7@gmail.com
  • Marina V. Utente certificato 1 anno fa
    In un momento, così tanto importante, non perdiamoci in noi stessi! Fermiamoci! Guardiamo avanti! Lo dobbiamo fare, xi giovani che non sanno ho non hanno ancora capito....xi bambini che si affidano a noi adulti....xquelli che stanno nascendo e sono ignari del mondo che li aspetta......concentriamoci ancora per qualche giorno sul 04dicembre e sul significato dell'esito del referendum! IL NO È L'UNICO SPIRAGLIO DI LUCE PER IL FUTURO Guardiamo a questo e andiamo ad assolvere al dovere al quali siamo chiamati. Non ci sono scuse! Sapete! Sapevate! E potevate informarvi! Non facciamo i pecoroni, xchè i lupi umani, sono tanti e grossi. Dopo è troppo tardi xi ripensamenti. Il 04 ( s.barbara) vi aspetta xvotare NOO
  • franckline dupose Utente certificato 1 anno fa
    Ciao Caro pubblica, se avete bisogno di prestito senza pagamento anticipato, contattare rapida questa mail; claudejiliet7@gmail.com va voi aiutate come il mio anche aiuta: claudejiliet7@gmail.com
  • RAGAZZI ALBERTO ANDREA 1 anno fa
    aumenti di stipendio prima del referendum
  • koff nader Utente certificato 1 anno fa
    Prova di prestiti tra privati: Se ho trovato il sorriso è grazie a signor ISER che ho ricevuto un prestito di 150000€ e due dei miei colleghi hanno anche ricevuto prestiti di quest'uomo senza alcuna difficoltà con un tasso di 3% all'anno. Vi consiglio più non di fuorviarsi di nessuno se volete effettivamente fare una domanda di prestito di denaro per il vostro progetto e qualsiasi altro. Pubblico questo messaggio perché signor ISER mi ha fatto bene con questo prestito. È tramite un'amica che ho incontrato questo signore onesto e generoso che mi ha permesso di ottenere questo prestito. Allora vi consiglio di contattarlo e li soddisfarà per tutti i servizi che gli chiederete. ecco la sua posta elettronica: iserphilippe4@gmail.com
  • flavio guglielmetto mugion Utente certificato 1 anno fa
    Ciao Luigi , ci vediamo a Torino.
  • Psichiatria. 1 1 anno fa
    io non ho le capacità per farlo chi può farlo farebbe una bella cosa un documento web con la Costituzione vigente e a fianco i 40 articoli di modifica, passo, passo. per trasparenza... dovrebbe esserne stato onere di chi ha proposto la modifica.. il quesito referendario stesso potrebbe apparire improponibile non solo alla "corte" ma al singolo cittadino chi fa i sondaggi se chiede quanti sono gli articoli della Costituzione che andrebbero cambiati, sarebbe da ridere se non fosse da piangere
    • RAGAZZI ALBERTO ANDREA 1 anno fa
      scrivi uno sopra e l'altro sotto
  • Ivan.Ital 1 anno fa
    O.T. A seguito di dibattito parlamentare sulle spese sostenute dai rappresentanti 5 Stelle sono passato a guardare le spese dichiarate nel sito: "www.tirendiconto.it" Proposta: Avete valutato se comprare e gestire un albergo dove ogni rappresentante ha la sua camera con bagno, vitto ecc. permette un notevole risparmio? Oltre a ciò creerebbe posti di lavoro sicuri per chi si occupa di pulizie, vitto ecc. Vogliamo fare due conti o questo argomento non interessa nessuno? I giorni di assenza dei parlamentari, le camere, invece di restare improduttive, potrebbero essere affittate a turisti di passaggio.
    • Ivan.Ital 1 anno fa
      Questo è nello spirito del Movimento, risparmiare e togliere previlegi ai politici. Gli altri partiti non lo fanno e i rappresentanti in parlamento dei 5 Stelle non si distinguono certo dagli altri in questo. Affittano una casa che occupano 20 giorni al mese e forse meno. Non esistono dati trasparenti in merito o forse io non li ho trovati e allora sarò ben felice di essere contraddetto. Al momento io vedo che i rappresentanti 5 Stelle assomigliano sempre di più a quelli che io non ho mai votato dal troppo disgusto.
  • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 1 anno fa
    Bene,bene si stanno scannado fra di loro! Rottamatore rottamato: “Gli emendamenti inammissibili? Aria fritta. Non confondiamo la correttezza del processo legislativo con la politica. Quella sui soldi per Taranto era una decisione politica. Palazzo Chigi ha scelto di non stanziarli e ora cerca di metterci una pezza peggiore del buco. Ma chi fa politica deve assumersi la responsabilità di quello che dice e quello che fa. E se una cosa non la fa deve metterci la faccia“. Francesco Boccia, presidente Pd della commissione Bilancio alla Camera, non ci sta a prendersi la colpa della sparizione nottetempo, durante la discussione sulla legge di Bilancio, dei fondi per curare i bambini di Taranto ammalati per colpa dell’inquinamento causato dall’Ilva. Da tenere presente che il bischero potrà usufruire del denaro già dato a suo tempo ai Riva per l'inquinamento e imboscato in Svizzera! Hahha...che grande venditore di pentole!
  • required 1 anno fa mostra
    Cara viviana, hai vissuto i migliori anni della tua vita in un inferno perché eri benestante e non ti mancava nulla, adesso che sei vecchia e ti senti ringiovanita da internet vuoi tutto e subito, ma se non ci fosse internet staresti ancora avanti la televisione tutto il giorno e voteresti SÌ perché tu sei fatta così, sei brava ma sei arrogante perché hai sempre avuto la pancia troppo piena.
    • viviana vivarelli Utente certificato 1 anno fa mostra
      Veramente io sono nata in miseria e sono stata povera per metà della mia vita Oggi vivo con una pensione di reversibilità dunque nemmeno ora sono ricca anche se sopravvivo Non voterei No per questa riforma per nessuna cosa al mondo, e anche la Lega che tu onori tanto vota No, per cui non so proprio di cosa parli Dove te le inventi tutte le balle che dici contro di me non so proprio. E' solo la tua mente malata a farti delirare e a farti inventare cose che non esistono. Curati perché sei proprio messo male. Non so che gusto tu possa provare a calunniare e a calunniare il mio povero marito che hai avuto la faccia di insultare anche mentre moriva. Chiunque lo abbia conosciuto sa che era un uomo nobile e pieno di amore per la sua famiglia e per tutti, lo stimava e lo amava. Solo un delinquente patologico come te può insultare la sua memoria. Non so quanto in basso hai intenzione di scendere perché sei talmente marcio dentro da essere irrecuperabile. Tu non sei solo malato di mente, sei cattivo. Tu hai bisogno di un esorcista, non di uno psichiatra.
  • required 1 anno fa mostra
    X chi fosse nuovo del blog viviana è una benestante masochista parrocchiana di sinistra con un marito morto alcolista che la menava e andava a escort (l'ha confessato lei), ma le dava della puttana con gli amici, per questo capisco certe sue difese masochiste per l'astemio parrocchiano Pizzarotti ma non per Farage che ama il whiskey. Apprezzo a volte certe sue analisi, ma quando comincia a darsi le martellate è segno che c'è qualcosa di personale sotto. Grillo che strilla rappresenta il marito sbevazzatore che strillava e menava. Guardiamoci da certe benestanti vecchie parrocchiane/i mezze esaurite/i che pullulano nel blog e nel movimento. Sono brave/i, ma hanno la pancia piena.
    • Patty Ghera Utente certificato 1 anno fa mostra
      Certo che clikko Viviana, sempre in difesa delle fonne!
    • viviana vivarelli Utente certificato 1 anno fa mostra
      Chiedo che questa sequela di insulti deliranti del mantovano venga eliminata, per cortesia Basta cliccare 'commento inopportuno'
  • viviana vivarelli Utente certificato 1 anno fa
    2 7. La “riforma” prevede una corsia preferenziale per le leggi del governo: il Parlamento dovrà votarle “a data certa”, entro 70 giorni. Purché siano provvedimenti “essenziali per l’attuazione del programma di governo”. E se le Camere bocciano quella legge “essenziale”? Il governo si dimette? No, la riforma dice che non è obbligato a farlo. E se invece la Camera ed eventualmente il Senato approvano la legge, ma in 72-73 giorni, che ne è della norma? Decade? La Consulta deve dichiararla incostituzionale? Si ricomincia da capo? Mistero. 8. Dicono che i consiglieri senatori saranno eletti dai Consigli regionali in “proporzione” alle rispettive popolazioni e in “conformità” con le indicazioni degli elettori. Ma 10 Regioni su 20 (anzi, 21: il Trentino Alto Adige conta doppio) avranno solo 2 senatori ciascuna: uno sindaco, uno consigliere. Quindi nessuna “proporzione” e nessuna “conformità”: Val d’Aosta, Liguria, Friuli Venezia Giulia, Trentino, Alto Adige, Umbria, Marche, Abruzzo, Molise e Basilicata manderanno in Senato un solo consigliere di maggioranza. 9. Sindaci e consiglieri nominati senatori avranno l’immunità parlamentare: non potranno più essere arrestati, perquisiti, intercettati, pedinati senza il permesso del Senato di cui fanno parte. Ora, poniamo che 4 consiglieri regionali si dividano una mazzetta. Poi 2 diventano senatori (immuni), mentre gli altri 2 restano consiglieri (non immuni). Quando un pm scopre lo scandalo, chiede e ottiene dal gip di arrestarli tutti e 4. Ma per i 2 senatori il Senato nega l’autorizzazione, così finiscono dentro solo gli altri 2. 10. Altro caso. Un sindaco deve incassare una mazzetta da un imprenditore che ha favorito in un appalto. Prima di ritirarla, tenta di diventare senatore e dunque immune, così non possono né arrestarlo né perquisirlo né pedinarlo né intercettarlo. Se ce la fa, ha ottime possibilità di non essere mai scoperto. segue
    • viviana vivarelli Utente certificato 1 anno fa
      Se non ce la fa, si rivolge a un collega più fortunato, che ce l’ha fatta, e gli propone di andare a ritirarla lui, la busta, e poi di dividerla con lui. Così l’immunità del collega divenuto complice si estenderà, per contagio, anche a lui. E la faranno franca entrambi. Vi piace il presepe? Votate Sì.
  • viviana vivarelli Utente certificato 1 anno fa
    1 Ha ragione Travaglio: 1. Ogni Regione avrà un sindaco-senatore, ma il Trentino-Alto Adige ne avrà 2. La Lombardia che è 10 volte più grande e popolosa, ne avrà solo uno. 2. Ogni Regione avrà almeno un consigliere regionale-senatore (oltre al sindaco-senatore). Ma gli statuti delle 5 Regioni speciali vietano ai consiglieri regionali di fare anche i senatori. E allora? 3. Quando si domanda perché mai i nuovi senatori non saranno più eletti, ma 95 nominati dai Consigli regionali e 5 dal Quirinale, Renzi&C. rispondono che sindaci e consiglieri sono comunque eletti dal popolo, Ora però i più votati sono stati De Magistris, Raggi, Appendino e Sala a Milano. Peccato che i loro partiti sono nei rispettivi Consigli regionali, dunque ora le loro Regioni nomineranno senatori altri sindaci, molto meno votati di loro e di città molto più piccole. 4. I consigli regionali eleggono i senatori “nel numero corrispondente all’ultimo censimento”. Così il Senato potrà dilatarsi. Un Senato gonfiabile. 5. Quando i consigli regionali scadono, scadono anche i consiglieri-senatori. Ma i sindaci vengono eletti in tempi diversi dalle Regioni: così possono scadere da senatori prima che da sindaci o restare senatori quando non sono più sindaci (in attesa che venga rinnovato il Consiglio regionale). Per es. un sindaco nominato senatore un mese prima di scadere: resterebbe senatore per 3-4 anni senza essere sindaco. 6. La legge Severino prevede la sospensione per i sindaci e i consiglieri regionali condannati in 1°grado, o arrestati. Ma non per i parlamentari, che restano in carica fino a condanna definitiva (come Berlusconi). Quindi avremo sindaci e consiglieri arrestati o condannati in 1° o 2° grado che smettono di amministrare città e regioni, ma restano senatori, anche dal carcere: cioè continuano a votare le leggi per tutta l’Italia. segue
  • Stefano Paternuosto 1 anno fa
    Vivo negli Stati Uniti è ho votato No. Non sono mai stato per le teorie complottistiche, ma la modalità di voto per gli italiani residenti all'estero fa venire più di qualche dubbio. Non si potrebbe creare un sito dove gli italiani all'estero possano registrarsi ed esprimere quello che hanno votato? Magari utilizzando una sezione del blog? Giusto per avere poi un riscontro reale con l'esito del risultato finale.
  • vincenzodigiorgio 1 anno fa
    Qualsiasi cosa fa o dice renzi va respinta , ha dato grandi dimostrazioni di essere bugiardo e al servizio di quelli che sfruttano il Paese !
  • Canzio R. Utente certificato 1 anno fa
    Ieri sera nel corso di una seduta....,è comparso all'improvviso Joseph Goebbels, ne abbiamo approfittato, per chiedergli: "se avesse votato in Italia, come si sarebbe comportato"?.Lui, dopo essersi alzato in piedi, con il braccio e la mano tesa ,ed avere battuto anche i tacchi, esclamava ad alta voce "ja". Voi andate a guardare ...la pancia ,il cuore, il cervello ,se vince il si, ci tolgono pure quelli e sicuramente (dato che per 30 anni)ci saranno sempre loro, le mancette ed i contratti prè elezioni, saranno un ricordo dei tempi passati. Adesso, tutti zitti ed allineati, c'è lo chiede l'Europa .
  • Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 1 anno fa
    Legge SCOUT 1. Lo Scout considera suo onore il meritare fiducia 2. Lo Scout è leale 3. Lo Scout è sempre pronto a servire il prossimo 4. Lo Scout è amico di tutti e fratello di ogni altro scout 5. Lo Scout è cortese e cavalleresco 6. Lo Scout vede nella natura l'opera di Dio, e ama piante e animali 7. Lo Scout ubbidisce prontamente 8. Lo Scout sorride e canta anche nelle difficoltà 9. Lo Scout è laborioso ed economo 10. Lo Scout è puro di pensieri, parole, azioni Il Presidente del Consiglio ha poca memoria!
  • Giovanni M. Utente certificato 1 anno fa
    IO SONO 5S IL VENDITORE DI FUMO Ma solo un idiota può mostrare un FACSIMILE di ciò che NON ESISTE. Un venditore di FUMO. Lo può spacciare solo a LAPO che VOTA SI'.... NO GRAZIE io non mi DROGO.
  • mario 1 anno fa
    oramai da più di una settimana all'apertura di qualsiasi video su youtube mi appare la pubblicità del "sig. rossi" che si presenta in una scuola di bambini dell'età di 7-8 anni a spiegare del perchè sarebbe bene votare si al referendum e penso alcune cose. Per quale motivo questo sig. rossi si presenta in una scuola di bambini in età non certo maggiorenne a spiegare che al referendum si dovrebbe votare si??? Forse i comitati del si prendono gli italiani MAGGIORENNI per dei bambini che non capiscono nulla e che devono essere in qualche modo "indirizzati" da chi ne sa più di loro?? Mi chiedo poi altra cosa, sappiamo tutti come funziona il discorso di accettazione dei cookie da parte di chi visita un qualsiasi sito internet. La raccolta dei dati in merito a come un utente utilizza il web fa si che poi i banner pubblicitari presentino, nelle loro pubblicità, ciò per cui l'utente ha dimostrato maggior interesse. Questo però funziona nei siti con i banner pubblicitari ...... ma non funziona così su youtube, questo anche perchè noto che all'apertura di un video estero la pubblicità iniziale è "ranmdom" (e difficilmente mi si apre un video con pubblicità al referendum), aprendo invece video italiano più di 3 su 5 volte mi appare la pubblicità per il si al referendum. E' chiaro che l'investimento eseguito dai comitati per il si nelle pagine video di youtube è stato a dir poco ENORME. Hanno probabilmente dato fondo a tutte le loro finanze per "incoraggiare youtube" a far passare, prima di ogni video italiano, la loro propaganda. Pensare di "investire" qualche milioncino in favore delle popolazioni delle zone terremotate no vero? Che dire, a confronto il foglietto che ho trovato oggi nella posta, depositata a mano da qualche "attivista" del fronte del NO, con la spiegazione in semplici parole del perchè votare NO sembra nulla a confronto, ma in realtà è la semplicità a portare i migliori risultati.
  • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 1 anno fa
    A presto un nuovo decreto a favore degli amici suoi? L’introduzione dell’obbligo varrebbe per le assicurazioni 2 miliardi. Non a caso sono in pressing sull'esecutivo. Ma Massimo Quezel, autore di Assicurazione a delinquere, spiega: “Più l'abitazione è fragile, più costerà. In più indirettamente nascerebbe un obbligo a ristrutturare per essere in regola, che peserà sul proprietario". Preoccupa infine “la facilità con la quale potranno far valere cause di esclusione della copertura" di Fiorina Capozzi | 30 novembre 2016
  • Giovanni M. Utente certificato 1 anno fa
    COSA MI DICE IL CERVELLO ? Ormai nel MERITO, il CERVELLO mi dice di VOTARE NO. E questa è la parte UTILE. Vado a votare una RIFORMA inutile e dannosa. Conseguenza diretta, ma solo conseguenza: forse riesco a mandare a casa chi MERITA di andare a CASA. Ovvero coloro che hanno scritto questa RIFORMA. Ben venga. Unisco UTILE al DILETTEVOLE. PS: Non succede spesso che CERVELLO e CUORE dicano la stessa cosa. NO. IO VOTO NO La PANCIA ? Anche la PANCIA mi dice NO. Con questa assurda ACROBAZIA di PERSONALIZZAZIONE e SPERSONALIZZAZIONE VOMITEVOLE mi è venuto il MAL DI PANCIA. LA SOMMA DI TUTTO MI DICE NO. IO VOTO NO.
  • Antonio* D. Utente certificato 1 anno fa
    INPS: il deficit di 11MILIARDI, previsto per il 2016, sale a 16MILIARDI. Mancano i contributi della DECONTRIBUZIONE. I Vitalizi, restano invariati.
    • Antonio* D. Utente certificato 1 anno fa
      LORO, fanno i buoni con il culo degli altri.
  • required 1 anno fa mostra
    Al contrario Oreste, chi vota di pancia non va proprio a votare, chi vota SÌ sono anziani teledipesi con la pancia piena.
  • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 1 anno fa
    Pancia o testa... Ci sono in Italia 10 milioni di persone che purtroppo,per loro se voteranno voteranno con la "pancia"...perchè i piatti sono vuoti e ormai pure i cassonetti! Purtroppo per un popolo che va in miseria sempre più...la pancia detta il suo volere...evitiamo che ciò si trasformi in reazioni incontrollate! Quando capirete qualcosa sarà tardi!
    • Daniela Tosca Utente certificato 1 anno fa
      ... in effetti la mia materia grigia è un po’ limita... appena ho i superpoteri di leggere il pensiero altrui... te lo dico ^__^ Ciaooooo @@!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 1 anno fa
      Non te lo dico....mettici un pò di tua materia grigia,se ce ne hai!
    • Daniela Tosca Utente certificato 1 anno fa
      "Quando capirete qualcosa sarà tardi!" .. posso chiederti cosa esattamente hai capito tu? Ciao :)
  • Daniela Tosca Utente certificato 1 anno fa
    @ Luigi Di Maio, non ho capito a cosa serve il diritto di votare i Senatori e i Parlamentari in genere quando poi il popolo si ritrova il governo dei tecnici, il governo dei “ce lo chiede l’ Europa”, il governo del fare, il governo di scopo .. Visto l’enunciato Costituzionale “la sovranità appartiene al popolo”, mi sembrerebbe il caso di proporre una Riforma Costituzionale che indichi il Metodo e gli Strumenti adeguati affinché il popolo non sia costretto a delegare la propria sovranità a qualcuno che, accentrando il potere, decide e governa dall’alto. Appena Rousseau lo consentirà, proporrò dunque la seguente contro riforma Costituzione: 1) Gli eletti dal popolo svolgono il Ruolo di PortaVoce della volontà del popolo sovrano. Volontà che devono accertare tramite idonei Strumenti di Democrazia Diretta e riportare esattamente nelle Istituzioni locali, nazionali od europee. 2) L’Italia è una repubblica Federale composta da 20 Regioni i cui cittadini decidono Direttamente sul ammontare del gettito fiscale regionale e su come vadano reperite e investite tali risorse, sia per gli interventi locali sia per quelli extra locali, nazionali o sovra nazionali, che li coinvolgono. 3) Qualsiasi accordo internazionale che comporti anche una parziale cessione di sovranità, viene sottoposto a referendum popolare. 4) La riserva aurea appartiene al popolo e viene dunque custodita in una Banca italiana pubblica il cui Dirigente, eletto dal popolo in concomitanza con le elezioni dei PortaVoce, ha il compito di stampare - moneta del popolo italiano - e di gestirla in base a un programma etico-sociale approvato dal popolo. Buongiorno
    • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 1 anno fa
      @@!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    • Daniela Tosca Utente certificato 1 anno fa
      p.s. punto 2) in dettaglio - Italia Federazione di Regioni - Europa Confederazione di Stati - Tenendo ben presenti i “doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale” 1) I cittadini di ciascuna Regione decidono direttamente sul ammontare del gettito fiscale regionale e su come vadano reperite e investite tali risorse, sia per gli interventi locali sia per quelli -extra locali- nazionali o sovra nazionali, che li coinvolgono. 2) Per il coordinamento degli interventi -extra locali- ognuna delle 20 Regioni elegge da 2 a 5 Portavoce regionali (in proporzione ai suoi abitanti) per un totale di 80 Portavoce. Ciascuno candidato Portavoce si presenta alle elezioni nella propria Regione,affiancato da un Collaboratore Ufficiale di sua fiducia. 3) Gli 80 Portavoce eleggono poi in Parlamento - i 60 incaricati del lavoro Legislativo sugli interventi -extra locali- indicati dalle Regioni, - e i 20 che svolgeranno il conseguente lavoro Esecutivo. 4) In caso di interventi -sovra nazionali- la cui discussione e votazione in sede Confederale sia richiesta dalla maggioranza dei Portavoce - verranno designati in Parlamento 73 fra i Collaboratori Ufficiali, i quali affronteranno il caso nel Parlamento Europeo, ognuno sotto la responsabilità diretta del Portavoce di riferimento. 5) Trascorso un anno dalle elezioni, se la maggioranza dei cittadini di una Regione si dichiara insoddisfatta di un proprio Portavoce, ha diritto di esercitare il recall e di sostituirlo con il primo nella lista degli esclusi.
  • vincenzodigiorgio 1 anno fa
    Per la poltrona di primo ministro passerò per le elezioni ! Enrico stai sereno ! Abbasseremo i costi della politica ! Chi ruba va in galera ! Con gli 80 euro risolviamo molti problemi alle famiglie e diamo grande impulso all'economia ! Se non passa il si smetto di fare politica ! Italiani state sereni !
  • Fasog Gi 1 anno fa
    Ragazzi vi voglio bene ma per cortesia non ripetete mai più "votate con la pancia" , così si perde, Beppe ha regalato il nuovo mantra (vincente) a quelli del si che ora all'unisuono ed ovunque proclamano votate con la testa ed il cuore. È ovvio che il votare di pancia al confronto equivale quasi al votate con il culo o i piedi. Abbia Beppe l'umiltà di correggersi e di dire che la verità M5S sta in quel grande cuore che teneva in alto nella slilata di Roma, e non nella incomprensibile cazzata che ha detto sul voto di pancia. W il NO di testa e di cuore.
    • viviana vivarelli Utente certificato 1 anno fa
      quando dico che ogni tanto Grillo dovrebbe tacere, intendo proprio questo Capita spesso che non abbia la battuta felice
  • required 1 anno fa mostra
    Una rete WiFi efficiente e tenuta bene è FONDAMENTALE, non un orpello, un 'abbellimento' di cui vantarsi nei depliant.
  • required 1 anno fa mostra
    Bisogna sistemare piuttosto le reti WiFi dei comuni a cinque stelle, non ci serve la televisione, abbiamo sindaci WiFi, sistemiamo queste benedette reti. Autenticazione veloce con facebook o Google+, quindici minuti di navigazione e a seguire logout automatico e quindici minuti di pausa per evitare la saturazione di segnale e connessioni. L' Italia è l'unico paese al mondo dove i turisti devono chiedere informazioni a voce o con la cartina di carta come trent'anni fa perché nonostante il buon segnale WiFi c'è una saturazione di connessione. Non ci serve la tv, serve una rete WiFi a prova di test.
  • Franco Mas 1 anno fa
    Il 4 dicembre sarà solo un momento di passaggio in attesa delle prossime elezioni, ormai irrinunciabili, che decideranno chi governerà questo Paese. Temere il successo del Movimento, grazie al NO al referendum o alle future elezioni, è tipico del “conservatorismo” nascosto in ognuno di noi, alimentati da sempre con piatti preconfezionati e buoni per ogni occasione. Il problema è che questi piatti li abbiamo abbondantemente assaggiati e fanno veramente schifo. I giornalisti dovrebbero vergognarsi di parlare ancora di destra e sinistra, schieramenti che oggi sono diventati “ipotesi” di progetti mai realizzati e non rappresentano più nessuno, tranne forse i piddini del: “il primo amore non si scorda mai”. Nel cambiamento c’è la forza di una democrazia, chiunque lo svilisca non ama la democrazia. Se la democrazia piace ancora, e se no……
  • Gianfranco 1 anno fa
    Ci sarò . E vestitevi pesante che qua fa freddo . A riveder le stelle . Gianfranco .
  • required 1 anno fa mostra
    Ormai Santoro che trent'anni fa era giovane, conta solo su un pubblico passivo di anziani perché i giovani ignorano la televisione, quindi è apertamente schierata per il SÌ perché serve solo per vendere pubblicità e nient'altro come trent'anni fa, quando i vecchi avevano trent'anni, un'epoca d'oro che è andata e non tornerà più perché è finita. Non può fare altro, se va contro il SÌ della televisione è finito. La televisione ormai è andata, cotta e decotta, raschia i bordi della pentola, aggiunge un po' d'acqua calda e via. E' troppo vecchio per essere così ricco e grasso e immaginare un futuro. La carta stampata vegeta con i soldi pubblici ormai, non ci serve il loro sostegno perché i giovani non aprono neanche più Google News dallo schifo, la vittoria di Trump ne è un esempio. I sondaggi li fanno sul telefono fisso, roba da giovanotti di trent'anni fa, non sul telefono portatile, chi ha un portatile compila i sondaggi che trova sparsi un po' dappertutto in rete.
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 1 anno fa
    È il 4 dicembre tutti al voto per il NO.
  • 846 1 anno fa
    di Luigi Di Maio...Per salvare la poltrona..poveraItalia!!
    • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 1 anno fa
      durerà due legislature.... non in eterno come i tuoi amici!
  • viviana vivarelli Utente certificato 1 anno fa
    Io voto di testa Tante battute di Grillo "la mafia almeno non uccide" "Vota di pancia" "Farage è una brava persona" "L'enorme vaffa di Trump" "Trump ha fatto un Vday" le trovo sciocche, sbagliate, inopportune e fuorvianti Preferirei ogni tanto che Grillo stesse zitto
    • viviana vivarelli Utente certificato 1 anno fa
      Mantovano, io non ho mai votato Cofferati, ho lavorato per fare a Cofferati un programma voluto dai bolognesi, ma in quanto 'fuori partito' e te l'ho detto tante volte che mi sono anche stufata di dirtelo. Ho votato due volte per Prodi come milioni di italiani e se tornassi indietro non lo farei, ma tu davvero credi che votare Lega come fai tu o Berlusconi come hai fatto tu sia meglio? Bisogna essere dei delinquenti come te per pensare che un partito grezzo che la Lega che ha rubato, che ha truffato, che è stato al governo solo per fare danno, che prima ha attaccato Berlusconi e che dopo gli si è alleato e che ora è pronto a unirsi di nuovo a Berlusconi e pure a Renzi per il Patto del Nazareno 2, sia servito a migliorare l'Italia.
    • carlo 1 anno fa
      appinto perche' non sta facendfo la palla al piede al "suo" movimento, ma alle "mie" (di tutti) idee.
    • carlo 1 anno fa
      provo a risponderti io: anzitutto non e' che beppe per me debba stare zitto, ma che debba evitare di pestare cacche. perche' e' vero che il m5s l'ha fondato lui, cjhe questo blog e' suo, etcetc., ma le idee che almeno sembrerebbe portare avanti sono anche le mie. come penso che siano di tutte le persone anche solo un minimo pensanti. e non sono le mie perche' "sono di beppe". sono proprio le mie. ringrazio beppe di appoggiarle e £"portare avanti la battaglia", ma se fa la palla al piede gli suggerisco di non farla.
    • giuseppa g. Utente certificato 1 anno fa
      Adesso ti spiego quello che penso io, tu puoi dire e scrivere quello che vuoi, nel commento di prima e in questo. Puoi scrivere anche "preferirei ogni tanto che Grillo stesse zitto". Il fatto è che tu lo hai scritto nel blog di Grillo, e con la libertà di poterlo scrivere che Grillo ti ha dato nel suo blog. Tu sei libera di scrivere e di parlare, e allora perché negare a Grillo la stessa libertà che ha dato a te?
    • carlo 1 anno fa
      sono d'accordo con viviana.
    • mantovaprima 1 anno fa mostra
      MA SE HAI VOTATO PR-ODI E COFF-ERATI FINO A IERI! DA SEMPRE VOTI CON IL CU-LO!
    • carlo 1 anno fa
      certi commenti e decisioni di beppe grillo appesantiscono e non ce n'e' bisogno.
    • mantovaprima 1 anno fa mostra
      MA SE HAI VOTATO PRODI E COFFERATI FINO A IERI! DA SEMPRE VOTI CON IL CULO!
  • viviana vivarelli Utente certificato 1 anno fa
    Michele Serra, nella sua rubrica su Repubblica di ieri scrive: «Ultima settimana dì questo strazio. L'unica buona notizia è che domenica finisce tutto. Vincerà il No, con buon margine: così Renzi impara a. giocare a “uno contro tutti”. Ma il No di sinistra - che rispetto profondamente, il No di Rodotà e Zagrebelsky, il No dell'anpi, il No di tanti miei amici - sarà poco più di niente: affogherà den­tro il No di destra, quello di Brunetta, Berlusconi e Salvini, e soprattutto dentro il No grillino. Il No alla riforma Boschi, un secondo dopo l'esito del referendum, diventerà ciò che è dav­vero: un No a Matteo Renzi, al suo partito e al suo governo, an­dati in presuntuosa solitudine a schiantarsi. L'esito, paradossale, è che nel nome della “difesa della Costi­tuzione” avranno vinto, insieme ai pochi e tenaci custodi del­la sacralità della Carta che saranno immediatamente rispedi­ti a occuparsi dei loro libri, figure politiche alle quali, della Car­ta, non è mai importato un fico secco: la vecchia destra, con­vinta da sempre che la Costituzione antifascista sia roba da comunisti; la nuova destra populista, che nelle regole vede so­lo un noioso impiccio, una inutile mediazione tra Capo e Popo­lo; e i Cinquestelle, che sono, in massima misura, la vera forza post-repubblicana e post-democratica, il Mondo Nuovo, la pa­lingenesi, il partito unico. Ai vecchi papiri sostituiranno, non appena ne avranno l'occasione, le loro nuove misure del mon­do. E se avete qualcosa da ridire, è perché siete della Casta».
    • carlo 1 anno fa
      il m5s adesso nno e' cosi' come lo temono in tanti. ma il rischio che possa diventare cosi', c'e'. ognuno ha il suo "demone", e il demone, la "degradazione", del m5s e' quello. tutti i suoi simpatizzanti devono comunque sempre vigilare e tenere gli occhi aperti.
  • carlo 1 anno fa
    credo, anzi sono convito, che col concetto di "votare di pancia", cosa peraltro aborrita da beppe che ha sempre invogliato la gente a ragionare, intendeva dire di fare attenzione alle bufale che propina chi vota si. la truffa viene fatta creando un fittizio ragionamento che appare logico, ma che invece e' appunto una bufala. attenzione quindi alla "logica farlocca". spesso conviene affidarsi al "percepire, intuire". all'andare oltre le parole. certo che se beppe smettesse di fare il monaco zen non sarebbe male. beppe grillo non e' un monaco zen. e quando si mette a scimmiottarlo, pesta cacche. e viene frainteso, per buonafede, non ci si arriva, ma anche per malafede, con tanti che ci marciano. poi, i simpatizzanti e i partecipanti al m5s devono affannarsi a tamponare. stare semplici e chiari.
    • viviana vivarelli Utente certificato 1 anno fa
      ecco, non sempre Grillpo è semplice e chiaro spesso salta fuori co frasi inopportune o che possono essere stravolte dai nostri nemici Non facciamoci del male da soli, dicendo frasi che possono essere equivocate Di pancia voteranno gli idioti e i fanatici I 5stelle il voto lo danno ragionato!
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus