M5S: zero euro di rimborsi elettorali

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

rimborsi2013.jpg

intervento di Luigi Di Maio

"Ci risiamo. Ogni anno viene pubblicato il bilancio consuntivo della Camera dei Deputati ed ogni anno c'è qualcuno che non lo sa leggere.
Il Movimento 5 Stelle non ha mai percepito un solo euro di rimborsi elettorali. 42 milioni di euro rinunciati.
Nel bilancio delle Camere ogni anno compaiono anche le spese di funzionamento dei gruppi parlamentari. Si chiama contributo unico ed onnicomprensivo. Che non c'entra nulla con i rimborsi elettorali. Serve a pagare il personale del gruppo parlamentare.
Per intenderci: ogni volta che vedete un nostro video o comunicato stampa, che ci vedete fare ostruzionismo in aula contro l'aumento delle tasse locali, c'è qualche dipendente del gruppo parlamentare che scrive gli emendamenti o monta i video o compone il comunicato stampa.
Anche la famosa legge sugli eco-reati è stata scritta dai professionisti dell'ufficio legislativo che lavorano con noi da oltre due anni, ovviamente dietro indicazione dei parlamentari che danno l'indirizzo politico ma non quello tecnico.

VIDEO I privilegi dei politici sono come la droga

Anche la nostra storica marcia per il reddito di cittadinanza è stata promossa e organizzata dai nostri uffici che hanno lavorato notte e giorno per farla arrivare anche alle tv straniere.
Insomma, niente a che vedere con i rimborsi elettorali che invece i partiti prendono e spendono per sedi, manifesti e qualcuno in passato anche in diamanti e tangenti.
Questi fondi, utilizzati quasi completamente per il personale dipendente del gruppo, noi li rendicontiamo punto per punto ai cittadini italiani e siamo i più virtuosi per risparmio, pensate che nel 2013 non ne abbiamo utilizzato quasi il 50%.
A chi vuole far sembrare il Movimento 5 Stelle uguale agli altri, chiedo di leggersi le carte." Luigi Di Maio

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • casalinga voghera Utente certificato 2 anni fa mostra
    @ Di Maio a proposito di “indirizzo politico” e perchè non vorrei mai “far sembrare il Movimento 5 Stelle uguale agli altri” se mi è consentito, Le esprimo il mio punto di vista su alcune discriminanti che dovrebbero contribuire ad evidenziare la differenza fra il M5S ed i Partiti. Riguardo al programma mi pare che, lo realizzino o meno, tutti i Partiti e Movimenti ne hanno uno con cui si presentano alle elezioni, la DIFFERENZA, secondo quanto affermato anche nel seguente Post http://www.beppegrillo.it/2013/03/gli_esperti_e_l.html era che il programma M5S, abbozzato dai fondatori Grillo e Casaleggio, andava sviluppato “dagli iscritti” -tramite una PIATTAFORMA dove ognuno conta uno-, non certo “da organismi direttivi o rappresentativi”. Inoltre, proprio perchè ognuno doveva valere uno, i parlamentari 5S venivano denominati PORTAVOCE, non Onorevoli e nemmeno rappresentanti di alcun “vertice”. Dunque, non essendo affatto interessata a partecipare alla vita di un Partito, tantomeno verticistico, mi ero iscritta al M5S (che non è un Partito nè si intende lo diventi) sia allo scopo di partecipare allo sviluppo del programma, sia, in generale, per consegnare anche la mia Voce ai Portavoce, ovviamente valendo uno al pari di tutti gli altri 5Stelle. Ora, visto che il meccanismo non funziona come era stato presentato, un minimo di coerenza richiederebbe un dibattito trasparente “tutti insieme” sui motivi o quantomeno una precisazione su QUANTO MANCA alla menzionata Piattaforma unovaleuno. Cordialità.
    • Aldo Masotti Utente certificato 2 anni fa mostra
      Sono d'accordo. Molti di noi non hanno tempo da perdere perche' lavorano in proprio , ma possono contribuire alla formazione dell'indirizzo politico VOTANDO proposte che chiunque ponga . Ma il sistemna per fare questo non c'e' . Il cosi' detto "Sistema Operativo" consente di commentare le leggi singolarmente ma non di selezionarne la priorita' . La maggior parte delle proposte dei nostri rappresentanti sono "chicche di nicchia" e su quelle fondamentali sono a rimorchio della definizione delle leggi del governo ovviamente in una ottica di opposizione ma non di alternativa.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus