Leonardo Manera a #Italia5Stelle a Imola il 17 e 18 ottobre

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.


Leonardo Manera con questo video appello conferma la sua presenza a Italia 5 Stelle a Imola il 17 e 18 ottobre. Sostieni Italia 5 Stelle con una donazione!

"Uno dei miei libri preferiti è "Candido" di Voltaire. Candido alla fine dice: "Bisogna coltivare, per essere felici, il proprio orto." Ma secondo me in questo periodo l'orto di ciascuno non è tanto, o solo, la propria casa, ma è soprattutto l'Italia! Perciò invito ognuno di voi a partecipare a Italia 5 Stelle il 17 e 18 ottobre per coltivare questo nostro orto che è l'Italia e anche sostenere economicamente con una donazione questo evento.

Coltivare metaforicamente il nostro orto, cioè l'Italia, è una cosa che frutta. Ho fatto anche la battuta: coltivare... frutta... Questa magari non è una gran battuta, però il messaggio c'è! C'è!
Ci vediamo a Italia 5 Stelle a Imola il 17 e 18 ottobre! Vi aspetto!" Leonardo Manera

Elenco artisti che hanno confermato la loro partecipazione
Dario Fo
Paolo Migone
Malandrino e Veronica
Dado
Flavio Oreglio
Amscat - Kamasutra Do Brasil
Leonardo Manera
Leiner
Valentina Tioli
Nina Monti
Markayn
Bayres
Yarik
Cime
Fuoco sul beat
Lello Analfino e i Tinturia
Rudy Rotta
I Musicanti del Vento
Formazione minima
Il Sinfonico e l'improbabile orchestra
Giovanni Romano
Andrea Tosatto
Le Gal
Il Duo Va
Fabrizio Zanotti
Un grazie a tutti questi artisti che si esibiranno gratuitamente!
SOSTIENI ITALIA 5 STELLE CON UNA DONAZIONE!

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • filippo a. Utente certificato 2 anni fa
    Imola presente!!
  • Valerio D. Utente certificato 2 anni fa
    Grazie Leonardo!! Ci saremo tutti a Imola!!
  • milena d. Utente certificato 2 anni fa
    Caro Leonardo Manera, anch'io adoro la battuta finale del Candido, e sai cosa penso? Che allora aveva un significato di saggezza. Dopo aver visto guerre, carestie, pestilenze, ingiustizie, il protagonista e i suoi amici un po' acciaccati capivano che il senso della vita stava nel ritirarsi, nel dare valore al quotidiano, nel fare la propria piccola parte tenendo in ordine un pezzo di mondo ed evitando di cercare un senso a tutti i costi dove non c'e'. Ma adesso e' diverso! Adesso non puoi ritirarti perche' non c'e' un angolo della Terra che sia al riparo da inquinamento, cambi climatici, follie da globalizzazione. E allora, creiamolo e difendiamolo, il nostro orto! Lo dobbiamo a chi verra' dopo di noi, oltre che a noi stessi.
  • Monica C. Utente certificato 2 anni fa
    G R A Z I E Leonardo Manera
  • Max Stirner Utente certificato 2 anni fa
    --------VI OFFRO MATERIALE SU CUI RIFLETTERE-------- http://www.repubblica.it/economia/finanza/2015/07/02/news/la_bce_amplia_gli_acquisti_nel_mirino_anche_snam_fs_enel_e_terna-118143631/ "La Bce amplia gli acquisti: nel Qe entrano Snam, Fs, Enel e Terna Il Quantitative easing si apre anche alle emissioni delle società con partecipazione statale, i cui bond scattano immediatamente al rialzo. Nel piano c'era già la Cdp. Draghi si avvicina all'economia reale, ma non mancano gli analisti che mettono in guardia" ------------------------- "Quantitative easing", una strategia per impossessarsi di aziende fondamentali italiane a prezzi ribassati, spacciando l'operazione come opera di supporto a tali aziende. In realtà la BCE, lavorando ad "elastico" sui prezzi, produce una notevole volatilità sui prezzi delle azioni e mantenendo una forbice ampia tra prezzo max e min a cui si permette di giungere le azioni, si permette di acquistare alla BCE azioni (ad esempio ENEL) a circa 3,80 € per azione e appena il titolo tenta la risalita e giunge a circa 4,00 €, l'immissione sul mercato di una parte delle azioni acquistate s'innesta di nuovo quella discesa verso quota 3,80 definedo tale fenomeno "volatilità: in realtà si tratta di una strategia per impossessarsi di importanti aziende italiane senza dare nell'occhio. Qualche anno di questa "volatilità" prodotta dal Q.E. e perderemo tutte le aziende interessate. Tenete presente che il valore delle azioni ENER, per UBS (Unione Banche Svizzere) è pari a 5,15 €, mentre questa operazione permette alla BCE di acquistare azioni di aziende importantissime a prezzi da loro stessi determinati. Quando avremo perduto definitivamente quelle importantissime aziende italiane, ci racconteranno che è successo perché, malgrado ci avessero "aiutato" in tutti i modi, le aziende non hanno "reagito" adeguatamente e quindi la BCE, per recuperare quanto speso con il Q.E, si terrà le azioni acquistate. Non potrete dire che non lo sapevate.
  • vincenzodigiorgio digiorgio Utente certificato 2 anni fa
    Manera cita Voltaire dimenticando il concetto più interessante del Candid :" Questo è il miglior mondo possibile !" . Una presa d'atto che cela pessimismo e apparente realismo invitando se stesso all'inazione fatalistica . Dissento da Voltaire , scusate l'immodestia , poichè senza contrasto e lotta al male siamo condannati alla violenza che è la più naturale inclinazione degli esseri viventi . L'eccessivo affollamento dell'umanità aumenta esponenzialmente questa inclinazione e accompagnata dall'ingordigia formano una miscela esplosiva di cui conosciamo bene gli effetti . Non se ne scappa , se vogliamo migliorare il mondo dobbiamo dargli ordine e giustizia , l'esatto contrario che i ricconi dell'alta finanza , da sempre , fanno ! Sette miliardi di persone se non hanno ordine e giustizia sono destinate a soffrire , ed è esattamente quello che succede , prima o dopo , più o meno , tutti ne subiremo le conseguenze ! Se per ipotesi fosse vietato essere troppo ricchi , se fossero bandite le religioni , se ci fosse una vera e generale limitazione delle nascite , il mondo migliorerebbe di botto , e di tanto ! Noi del Movimento siamo quello che attualmente si avvicina di più a questa ipotesi .
  • Luca M. Utente certificato 2 anni fa
    Vogliamo commentare questa notizia apparsa oggi su TGCOM ed avente per oggetto il RISCATTO pagato dal nostro Governo per liberare le due ragazze italiane in Siria? Ben 11 milioni di euro!! www.tgcom24.mediaset.it/mondo/greta-e-vanessa-fonti-aleppo-per-liberarle-pagato-riscatto-di-11-milioni_2136867-201502a.shtml Non solo a suo tempo il Governo aveva negato categoricamente di aver mai pagato un riscatto (smentito per giunta da un ex 007 qualche giorno dopo, che aveva affermato che i governi avevano sempre pagato riscatti per liberari i connazionali sequestrati in giro per il mondo), ma con questi soldi abbiamo in pratica finanziato il terrorismo in Siria (e non solo). Complimenti!
  • Maria Y. Utente certificato 2 anni fa
    Bella compagnia! Voglio vedere quanti artisti, giornalisti e altri professionisti pubblici avranno il coraggio di schierarsi pubblicamente con il M5S, partecipando a questa manifestazione. Sarebbe una bella dimostrazione di amore per l'Italia della gente per bene, per i valori e principi che porta avanti Il M5S.
  • pabblo 2 anni fa
    ot @ Mary Hellen @ l'apina no , non capirebbe :) ""Ti capirò se un altro uomo un giorno vorrai Ma consumare la tua vita così non puoi. Non puoi partecipare a quella storia Dove racconti che la benzina quasi quasi quasi purifica l'aria"" :) https://www.youtube.com/watch?v=QTtYYH4fcvE
  • bruno p. Utente certificato 2 anni fa
    ANDIAMO MA DOVE? Con molta probabilità l'Italia quest'anno avrà un rapporto debito/pil del 140% e questa è la dimostrazione che i soldi non crescono sugli alberi. Il tanto decantato bazooka di Draghi che ci tiene in questo stato di falsa euforia,è in realtà danaro creato coi i debiti di ogni nazione,ognuna responsabile con i propri rating e i propri interessi sul prestito. L'Italia quindi si ritrova ancora in una situazione molto fragile senza considerare che la sua spesa per gli investimenti è la più bassa d'Europa con una disoccupazione elevata ed incapace di applicare una seria spending review. Mi sa che dalla propaganda siamo passati ad un vero e proprio lavaggio del cervello con il premier e i suoi sodali,vecchi e nuovi,che continuano ad elogiare le proprie imprese e a promettere improbabili tagli di tasse. Tutti gli uomini del presidente continuano ad affermare che si stanno facendo riforme che in Italia sono richieste da vent'anni.Davverro e quali sarebebro? La riforma del senato o quella elettorale che sono di esclusivo interesse dei partiti? E la riforma del lavoro o quella della scuola che sono state concepite e votate con una vera e propria distorsione democratica? Bisognerebbe ricordare infatti che è vero che sono passate riforme che non si facevano da 20 anni ma è pur vero che tale risultato è stato ottenuto con una serie di compravendite da parte della maggioranza(?) registrando un numero di cambi di casacca impressionante mai avvenuto nei decenni precedenti(circa 300). In sintesi chi se ne frega di tale riforme se non sappiamo neanche dove ci stanno portando? La maggioranza dopo le ultime votazioni democratiche è un qualcosa di non meglio definito,ottenuta con tre cambi di governo forzati senza nessun consenso popolare e completamente diversa dalla distribuzione elettorale consolidata con l'ultimo ricorso alle urne. Non abbiamo migliorato di uno 0 virgola il nostro appeal economico, anzi,ma in compenso il nostro debito pubblico è evaporato.
    • Beppe A. Utente certificato 2 anni fa
      e non solo in italia (news appena letta) http://www.wallstreetitalia.com/article/1828789/societa/air-france-annuncia-tagli-dirigenti-sotto-assedio-evacuati.aspx
    • Beppe A. Utente certificato 2 anni fa
      riforme = riduzione spazi costituzionali, taglio del welfare, sanita' istruzione, servizi e investimenti ecc..(pubblico) a favore del mercato, compressione diritti e retribuzioni salariali e pensionistici, ecc.. eppure tutti le invocano (in particolare il popolino che ripete a pappagallo senza capire) perche' nessuno glielo ha spiegato
  • silvana rocca Utente certificato 2 anni fa
    Spero sia un grande evento e pieno di persone, famose e non, ma temo che i media ne daranno scarso risalto. Renzie ha inchiodato la rai e pressa anche la7 !
  • ZUSTINO D. Utente certificato 2 anni fa
    FASTIDIOSISSIME PAGINE PUBBLICITARIE OGNI ARGOMENTO PAGINE PESANTISSIME INSOMMA VOLETE FARCI ABBANDONARE IL BLOG ---
    • Max Stirner Utente certificato 2 anni fa
      ADBLOCK PLUS NO? C'EST TRES FACILE! Ciao
  • pabblo 2 anni fa
    ot la cassa depositi e prestiti ( ci son tanti euretti, ma proprio tanti eh...fate ciao con la manina :) ) ""Fondata nel 1850, sul modello della napoleonica Caisse des Dépôts et Consignations (CDC), la Cassa Depositi e Prestiti (CDP) è rimasta per 150 anni una istituzione pubblica. La sua missione era relativamente semplice: gestire il risparmio postale, raccolto dagli sportelli delle Poste con la garanzia dello Stato, e impiegarlo in forma di prestiti alle amministrazioni pubbliche per finanziare investimenti. Con molto ritardo rispetto ai francesi (CDC) e ai tedeschi (KfW), solo nel 2003 Governo e Parlamento compresero che nel nuovo scenario economico-politico, di fronte alle sfide della competizione globale e ai vincoli del Trattato di Maastricht, CDP poteva avere missioni più ampie e compiti più complessi. E che anche il risparmio raccolto con la garanzia dello Stato, poteva essere impiegato utilmente non solo per il finanziamento degli investimenti pubblici diretti, ma anche per altre finalità di interesse pubblico. CDP fu così trasformata in una SpA, partecipata al 70% dallo Stato e al 30% da 66 fondazioni di origine bancaria (enti privati non profit, secondo la Costituzione e le leggi). A CDP fu venduta una parte delle partecipazioni dello Stato (in Enel, Eni, Terna, Poste italiane). Fu autorizzata ad emettere obbligazioni non garantite dallo Stato collocate presso investitori istituzionali. "" insomma ha preso una brutta strada :) http://www.cdp.it/static/upload/011/011538.pdf
  • Re S. Utente certificato 2 anni fa
    presente, ci vediamo a imola
  • mr. x Utente certificato 2 anni fa
    si si... coltiviamo, che poi passano gli immigrati a raccogliere.
  • giovanni d. Utente certificato 2 anni fa
    (ri-posto) GRANDE LEONARDO Sono davvero felice che ci sei anche tu
  • giovanni d. Utente certificato 2 anni fa
    GRANDE LEONARDO Sono davvero felice che ci sei anche tu
  • pabblo 2 anni fa
    ot travagli0 sul ffatto di oggi ""Pilatellum. “Nel processo a Gesù il fatto di aver lasciato alla sovranità del popolo, fuori da un esercizio conforme ai limiti, conduceva alla più tragica e sbagliata decisione della storia: quella cioè di condannare Gesù anziché Barabba”( Anna Finocchiaro, senatrice Pd, presidente commissione Affari costituzionali, giustifica la scelta del Senato nominato dai consigli regionali anziché dal popolo, 2.10). In effetti il popolo è meglio che non voti: basti pensare che ha addirittura eletto una come la Finocchiaro.""" sorvoliamo sul fatto che anchetravaglio è arrivato secondo.... caro fruttarolo ,come vedi, sei in buona ompagnia.. :) la cosa più interessante è che quelli del piddì hanno anche applaudito dopo aver ascoltato queste parole!!! mah...dovrebbero fare un corso di comprensione dei testi...
    • pabblo 2 anni fa
      cacia', se do noia mi possono cassare, ma per arrivare a paolini ne devo fare di strada ....secondo me eh
    • Caciara ........Roma Utente certificato 2 anni fa
      a paole'..... ma co' tutti sti first place, nun è che rischi de diventa' er paolini del blog?...........ahahahahahahaah vabbe', lo immagino............ a te te piace la vecchia e cara "faica".........ce mancherebbe...mica come a quello(a) che prediligge er minguellone..............
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus