Terremoto: il Senato voti nostre proposte

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Parlamentari MoVimento 5 Stelle

Mentre il governo tiene da mesi in ostaggio l’Italia sul Referendum, là fuori c’è il Paese che continua a vivere, o a sopravvivere. C’è anche un’Italia ai piedi delle macerie, quella colpita dal terremoto.

Siamo tornati in quei territori e continueremo a farlo perché i riflettori non devono spegnersi, perché oltre a lottare nelle istituzioni per ottenere i migliori provvedimenti possibili per la popolazione, vogliamo toccare con mano il loro dramma, vedere sul campo se quello che succede corrisponde a quello che viene raccontato.

Questo è il quadro, attualmente: il governo ha cercato di garantire 97 milioni alla Ryder Cup (l’abbiamo fermato in tempo), ha trovato 45 milioni di euro per il G7 a Taormina e si è battuto come un leone per consentire al governatore De Luca di diventare commissario alla sanità campana (ci è riuscito), ma le nostre proposte per le popolazioni colpite dal terremoto le ha bocciate.

Ci riferiamo all’emendamento che destinava 300 milioni di euroin più nei prossimi tre anni per la ricostruzione e a quello attraverso il quale il microcredito sarebbe stato reso più semplice e accessibile per le imprese delle zone colpite.

Non solo governo e maggioranza hanno bocciato questi provvedimenti, ma non hanno proposto nulla: spazio per compiere uno sforzo in più sul terremoto non c’è stato.

Nel frattempo le squadre al lavoro per monitorare l’agibilità delle abitazioni hanno difficoltà ha smalire l’enorme mole di lavoro, le casette non vedranno la luce prima di alcuni mesi, obbligando i terremotati a passare l’inverno in situazioni di fortuna, le tensostrutture per i ricoveri degli animali delle aziende zootecniche arrivano alla spicciolata e tanta gente sta vivendo al freddo o lontana da casa, nella totale incertezza.

Stavolta non diciamo più che siamo disponibili a collaborare, ma che chiediamo collaborazione. L’ultima speranza per quelle popolazioni è che nel passaggio della Legge di Stabilità al Senato il governo approvi queste misure, altrimenti il Governo dovrà assumersi le sue responsabilità.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • franckline dupose Utente certificato 1 anno fa
    Ciao Caro pubblica, se avete bisogno di prestito senza pagamento anticipato, contattare rapida questa mail; claudejiliet7@gmail.com va voi aiutate come il mio anche aiuta: claudejiliet7@gmail.com
  • koff nader Utente certificato 1 anno fa
    Prova di prestiti tra privati: Se ho trovato il sorriso è grazie a signor ISER che ho ricevuto un prestito di 150000€ e due dei miei colleghi hanno anche ricevuto prestiti di quest'uomo senza alcuna difficoltà con un tasso di 3% all'anno. Vi consiglio più non di fuorviarsi di nessuno se volete effettivamente fare una domanda di prestito di denaro per il vostro progetto e qualsiasi altro. Pubblico questo messaggio perché signor ISER mi ha fatto bene con questo prestito. È tramite un'amica che ho incontrato questo signore onesto e generoso che mi ha permesso di ottenere questo prestito. Allora vi consiglio di contattarlo e li soddisfarà per tutti i servizi che gli chiederete. ecco la sua posta elettronica: iserphilippe4@gmail.com
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 1 anno fa
    Il terremoto e le sue vittime sono stati trasformati dal governo in spot elettorale. Se ne parla ogni giorno in TV per magnificare l'azione del governo. Voglio proprio vedere che fine faranno i terremotati dopo il 4 dicembre.
  • antonio pariota 1 anno fa
    io voto no, perchè questo governo non agisce x dare stabilità alle famiglie italiane,sta creando solo caos,in tutta italia.(2)tentano di fare riforme x loro uso e consumo x mantenersi il loro potere.non fanno nulla x la comunità italiana.di lavoro non se ne parla nemmeno.solo leggi x prenderci x i fondelli.(3)imprenditori che sono scappati ,altri che hanno chiuso le loro aziende ditemi il lavoro dove e andato a finire?non c'è n'e x nessuno.così com'è l'italia e un disastro.propongono leggi x salvare le banche e truffare i risparmiatori italiani.obblicano a tutti ad aver un conto corrente,fottendosene delle persone anziane che non sono pratiche.debito publico che aumenta sempre e con essa anche le tasse.stiamo messi male.la ricetta e semplice.non rubate +,abbassatevi lo stipendio,eliminate gli sprechi,siate onesti principalmente con la vostra coscienza.lasciamo ai posteri un futuro di pace e prosperità operando con onestàààà.cosa che non esiste più in questa generazione.saluti.
  • RAGAZZI ALBERTO ANDREA 1 anno fa
    La legge con la quale i nostri politici di governo si sono insediati è stata dichiarata ILLEGALE. Per cui sono illegali tutte le loro azioni, loro stessi non possono stare lì, SONO FUORILEGGE E DEVONO ANDARE A CASA, INVECE COME I LADRI FANNO FINTA DI NULLA, vogliono stare lì per tutta la legislatura e per far vedere che serve la loro opera RISCRIVONO LA LEGGE ELETTORALE TRUFFA E LA CHIAMANO "ITALLICUM", con questa TOLGONO I VOTI CONTRO E METTONO IN PREMIO I SEGGI A FAVORE. Per avallarla MODIFICANO LA COSTITUZIONE, ma anche con la truffa della "porcata" non hanno sufficienti voti a favore in parlamento e per questo andiamo al referendum: per dire Si ad una banda di fuorilegge che non vogliono perdere gli stipendi ritirati illegalmente e intendono continuare a stare dove sono per altre legislature, RIPRESENTANDO UNA LEGGE CHE ELIMINA DRASTICAMENTE OGNI OPPOSIZIONE. Delle persone sotto il terremoto non gliene importa nulla. si deve dire NO, per tornare al voto con l'ultima legge valida e mandarli a casa e per mandare persone degne del titolo di "onorevole". Questo loro non vogliono! Cordiali saluti
  • undefined 1 anno fa
    Quanto son bravi a leccare sti viscidi serpenti a sonagli quando c'e in ballo il loro salva monete dimostrate sempre piu'di appartenere alla categoria dei bastardi senza scrupoli.
  • Sergio Piacentini 1 anno fa
    Io voto no perandare a casa questo governo ladro che aiuta gli emigrati e fa morire di fame italiani
  • rjno . Utente certificato 1 anno fa
    questa sera abbiamo ricevuto io la mia faniglia e tutto il condominio una letterina scritta dal pd che incita a votare si al referundum in baba alla liberta' di pensiero e di scelta degli italiani residenti in italia oltre che quelli che vivono allestero sono molto incazzato. anche perche' sabato scorso al mercato rionale c'erano tre lestofanti che a tutti i costi ti dovevano dare volantinoi con il si . speriamo che finisca domenica tuttas sta bagarre e che si tiolgano dalle balle pddini verdini e lecchini
  • max9000 1 anno fa
    Il tasto facebook non fa condividere...!!!! #IOVOTONO
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus