I cittadini europei in piazza contro il #TTIP

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

nottip.jpg

"Berlino in piazza contro il Trattato di libero scambio. Circa 100.000 persone hanno manifestato nella capitale tedesca per chiedere lo stop al mega accordo attualmente in discussione tra l’Unione europea e gli Stati Uniti, finalizzato a ridurre le barriere commerciali che esistono e limitano lo scambio di prodotti e servizi. In fase di negoziazione dal 2013, il trattato commerciale tra Bruxelles e Washington qualora venisse siglato – e la cosa sembra molto probabile – sarebbe il più grande al mondo e quindi con enormi conseguenze.

Gli organizzatori della protesta, tra cui Greenpeace e Oxfam, temono che l’intesa possa abbassare gli standard di tutela ambientale, di qualità e di sicurezza dei prodotti dagli alimentari alle caldaie fino ai reattori nucleari e mettere in pericolo anche i diritti dei lavoratori. Il corteo di Berlino inaugura una settimana di mobilitazione in tutte le città d’Europa, con la consegna finale all’Unione europera di oltre 3,2 milioni di firme di cittadini." Euronews

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Nazaj Mynyr 2 anni fa
    Europa come parte integrante del USA inizia a capire che e stata sempre un meccanismo per confrontare le divergenze politiche , economiche e militare dove non arrivava la potenza Americana e un giustificatore dei azioni di forza nei confronti del resto del mondo . In questo punto come parte della #democraziaprenvetivata Serva e Campo di un esercito militare , spionaggio e manovre politiche aggressive non poi ritirare indietro e fare la brava perché ha venduto tutto a quelli che sono i maggiori emigranti Europei godono una potenza e vita differente all resto dei cittadini Europei OCCUPATORI SI sentono ogni giorno da Aviano e Istrana la loro potenza che non hanno bisogno del Parlamento Italiano di alzare le loro caccia che partono e arrivano come se forze sono a casa loro , si vede come un cagnolino che si sbava il #primobiscero si obbedisce e fa partire senza pensare due volte una guerra senza fine e con conseguenze terribile contro il mondo Musulmano . Regalando come se sono cose del suo BABBO i gioielli del Italia FIAT , FERRARI , CDP , Finmeccanica questo BUHAIOLO toscano sta vendendo tutto . Lui sa bene vendere e non ha vergogna perchè e un mestiere che ha imparato dal BABBO e non parla e non sente per questo grande passo di invasione Americana in economia , industria e salute che fa distruggere non solo il piccolo imprenditore ma anche quello medio. Il modo cambia rapidamente LIFE IS NOW
  • Mimmo . Utente certificato 2 anni fa
    Bisogna darsi una svegliata tutti! questi sono i risultati del capitalismo senza regole. Hanno rubato l'identità a tutti i lavoratori onesti che avevano botteghe e posti di lavoro in cambio di sempre meno diritti e stipendi che fanno pietà . Il modello USA se lo possono tenere gli americani. Ne ho abbastanza della propaganda fatta pro USA fino ad oggi , gente che se potesse ti annienterebbe all'istante. SVEGLIA! Non sappiamo neanche più difendere ciò che è nostro e deleghiamo sempre che qualcuno lo faccia per noi. E' ora di SVEGLIARSI!
  • Damiano O. Utente certificato 2 anni fa
    Ad Ariccia5stelle ne abbiamo discusso con Elena Fattori portavoce al Senato e Silvana Denicolo' portavoce Lazio5stelle info su https://ariccia5stelle.wordpress.com/2015/08/23/ttip-sabato-10-ottobre-ore-16-30-casa-delle-associazioni/
  • omero 2 anni fa
    siamo alla dittatura delle multinazionali..! e l'uomo è solo una cavia...
  • davide lak (davlak) Utente certificato 2 anni fa
    il bello è che nemmeno la Clinton, candidata alla presidenza USA, è favorevole al TTIP.
  • Alessandro P. Utente certificato 2 anni fa
    L'unico modo per non entrare nel TTIP è USCIRE DALL'EUROPA. Chi non vuole uscire dall'europa (come i greci) si beccherà pure il ttip su per il ####. Manifestazioni, proteste e voto elettorale sono completamente inutili. Faccio infine notare che una globalizzazione simile al TTIP detta zona di libero scambio europea è già stata felicemente accettata dai disinformati cittadini europei e pure dagli italiani che continuano a pagarne il prezzo con un progressivo e costante calo dei diritti e crescita di povertà. Il primo punto del TTIP è l'abolizione delle tasse doganali per le multinazionali.
    • Nello R. Utente certificato 2 anni fa
      dopo che ... usciremo dall'europa andrà meglio dopo che ... usciremo dall'Italia andrà meglio dopo che ... usciremo dalla Padania andrà meglio dopo che ... usciremo dalla Lombardia andrà meglio dopo che ... usciremo da Milano andrà meglio dopo che ... usciremo da Rho andrà meglio dopo che ... usciremo dal Palazzo andrà meglio Ora Finalmente siamo liberi , nostro appartamento di 35mq ... ABBIAMO LA SOVRANITA' una NOSTRA moneta e facciamo un po come cazzo ci pare sindrome di caino questa sconosciuta -_- P.S. sono contrario al TTIP ma l'europa è un'altra cosa abbiamo millenni di storia in comune abbiamo un modo di vedere la società in comune
  • Salvatore Z. Utente certificato 2 anni fa
    Ma no, questa notizia non é attendibile. la foto É la love parade di qualche anno fa! Si vedono pure i palchi e gli stand lungo il viale... Quí tutto tranquillo, la Merkel é amata piú che mai. Figurati é l'unica che dalla crisi ci ha guadagnato: ha ristrutturato tutte le città. e lavori pubblici aperti ancora ovunque, e i tedeschi dovrebbero rivoltarsi contro le amministrazioni nazionali? Ma quando mai. Quí non si vede un sciopero corposo da 15 anni. In Italia arrivano notizie fasulle, siete voi italiani che dovete rivoltarvi... I TTP É UNA QUESTIONE EUROPEA, VERRÀ DISCUSSA A BRUXELLES; MOLTI NON NE SANNO NULLA, e non c'é neppure quell'interesse mediatico, tant'è che pochissimi organi di informazione ne parlano. In piazza bisognerebbe scendere per da vero, ma in tutte le città europee, purtroppo non esiste nessuna enfasi per smuovere le masse, e in sordina il trattato commerciale passerà sicuramente, come altri avvenuti in passato a favore delle multinazionali, molti meno per i cittadini. Meno male che almeno Il M5S ne parla... ma senza una presa di posizione da parte dei governi e dei cittadini ci fotteranno ancora
  • Walter bassani 2 anni fa
    Col TTIP le multinazionali si porranno al di sopra delle legislazioni nazionali in termini di tutele e diritti dei lavoratori !!!!
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 2 anni fa
    Sara' una battaglia durissima perche' il TTPI e' essenziale per gli USA, non solo per migliorare la penetrazione commerciale sui mercati europei ma anche per chidere la tenaglia intorno alla Cina e alla Russia, grazie al gia' concluso analogo accordo con il Giappone e gli altri Paesi asiatici minori. La guerra commerciale mondiale sta entrando bella fase acuta e difficilmente i Paesi europei potranno rimanere neutrali.
  • PETERPAN 2 anni fa
    i cittadini non sono idioti, questa ne è la dimostrazione lampante.
  • Antonella Stampacchia 2 anni fa
    Il modello capitalistico basato solo sulla crescita economica infinita del PIL che mette in mano a pochi e impoverisce molti è fallimentare e non più sostenibile. Prima riusciamo a ribaltare questa pericolosa equazione e prima avverrà il vero ben-essere al posto del ben-avere.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus