Nell'#Italia5Stelle c'è un Paese che riparte

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Davide Crippa, M5s Camera

Ciao a tutti, tra poche settimane si terrà una 3 giorni speciale: Italia 5 Stelle - Rimini 22, 23, 24 settembre 2017. In questo evento la protagonista sarà l’idea che abbiamo di Italia. Un’Italia che dev’essere innovativa, efficiente e pulita, il contrario di quello che è accaduto con gli ultimi governi.

Ci sono tanti esempi di pessima gestione italiana, ma il caso Ilva ne racchiude in sé molti: a pagare sono sempre i cittadini, a guadagnare sempre altri… tra cui chi finanzia le campagne elettorali ai partiti. In mezzo, ci sono sempre i cittadini. Per noi, realtà produttive dall'impatto devastante come l’ILVA devono e possono essere un’opportunità di rilancio occupazionale e di ricerca applicata nel campo delle bonifiche. Questo è possibile, se solo si ha la libertà di farlo. I partiti non ce l’hanno, per questo il M5S al governo dovrà pensare anche a riprogettare i tessuti produttivi del Paese. Ne parleremo insieme dal 22 al 24 settembre a Italia 5 Stelle a Rimini.

Ti aspettiamo! Se puoi, aiutaci con una piccola donazione. Come forse sai, il MoVimento 5 Stelle ha rifiutato il finanziamento pubblico, per questo contiamo sull’aiuto di tutti. Grazie e a presto!

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Francesco C. Utente certificato 4 mesi fa
    Meno stupri, piu' voti per un'Italia che riparte. Ma riparte davvero quest'Italia con tutto il debito, la disoccupazione, la poverta', i terremotati ancora al sole e tra poco alla pioggia ed alla neve, le banche traballanti, i salari inadeguati, i VV.FF non adeguatamente remunerati, dotati di mezzi insufficienti e non ammodernati, una Polizia di Stato il cui organico e' insufficiente per svolgere i compiti ad essa assegnati e i cui mezzi sono nelle stesse condizioni di quelli dei VV.FF, insufficienti e non ammodernati, un' assistenza sanitaria che riduce sempre di piu' i servizi erogati agli aventi diritto, dalle analisi alla copertura farmacologica: ma dov'e quest'Italia che riparte? Riparte davvero, come e per dove? [IMO]
  • osvaldo chiarelli Utente certificato 4 mesi fa
    w M5W osvald chiarelli
  • giorgio s. 4 mesi fa
    questo governo e l'informazione tutta prevedevano un + 0,6% quindi la micro ripresa è fatta dai piccoli imprenditori che rilanciano l'economia - ora i pampaveri si fregiano di medaglie di merda che non sono neppure le loro - che povera gente - bisogna ricordare loro che se un uomo povero guadagna molti soldi diventa un uomo ricco un PiDocchio povero che guadagna molti soldi diventa un PiDocchio ricco non un uomo.
  • massimo m. Utente certificato 4 mesi fa
    Grazie Davide! Basta con i suicidi e le depressioni di risparmiatori fatti fallire dalle Banche Bancomat del governo sparse a macchia d’olio. Basta morti e bambini ammalati. Basta decreti solo salva Banche degli amici della politica. Basta decreti salva Ilva e... e mai salva cittadini. Perché se una Banca fallisce sono i soliti risparmiatori e i soliti cittadini a rimetterci, e mai i responsabili? Perché un risparmiatore più povero è una manna per loro camerieri del Potere; perché il cittadino più povero e mai benestante è una manna per loro maggiordomi: diventa ricattabile, è facile preda inconsapevole dei loro Bonus pre elettorali, è oggetto desiderabile di voto di scambio… Per non essere schiavi della disinformazione bisogna informarsi bene e informare condividendo con ogni propria risorsa, mettendosi in gioco senza alcun timore. La Rete è l’unico avamposto rimasto di una possibile Informazione libera. L’informazione è l’unica arma in mano al cittadino per non scegliere né votare più e i suoi aguzzini. L’unica forma futura di Governo che noi tutti auspichiamo e per cui ci battiamo è quella di un popolo Consapevole e Informato.
  • anna quercia Utente certificato 4 mesi fa
    però si parla poco dell'islam e delle donne che poi sono in argomento assieme, io non ci sarò,non posso fare tre giorni a rimini, cioè ci vogliono soldi e dunque chiedo a chi c'è di fare un lavoro e poi pubblicare, donne e islam cioè siamo al confine della pazzia, noi donne nopn possiamo cedere per ragioni di stato a uno stato che vi vuole sacrificare, islam è solo maschilismo razzismo e nazismo,solo i nazisti infatti mettevano sul piano di inferiorità donne, gay e disabili psichici
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus