La truffa delle accise sulla benzina

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.


"Il prezzo del petrolio continua a scendere mentre quello della benzina rimane alto. Perché?
Per l’ennesima promessa del governo non mantenuta: l’anno scorso aveva detto che avrebbe cancellato le accise sulla benzina.
E invece no. Paghiamo ancora le guerre di 50 anni fa, emergenze finite con soldi mai arrivati. E il prezzo della benzina rimane alto. Tanto al governo che importa? A pagare sono solo i cittadini.
Ne abbiamo chiesto ragione al governo e la risposta ricevuta stamattina in Aula è stata sconcertante! Secondo il sottosegretario Baretta il prezzo finale non è influenzato dalle accise.
Ma il governo pensa che ci beviamo le sue frottole?

VIDEO Il petrolio cala, la benzina no. Ecco la truffa

Questa bugia andasse a raccontarla a Renzi. È stato lui a promettere la riduzione delle accise.
Chi viaggia in Europa si accorge subito della differenza di prezzo dei carburanti. Non è che sono più bravi nel resto del Continente, è che da noi le accise incidono per il 70% sul prezzo finale. Checchè ne dica il sottosegretario.
Insomma, il solito balletto di balle e irresponsabilità sulla pelle dei cittadini. Tanto al governo che importa? A pagare sono sempre i soliti. Cioè noi." Michele Dell’Orco, portavoce M5S Camera

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • marcello acquaviva 1 anno fa
    Ci fossero soltanto le truffe sulle "accise"!! Questo governo è tutta una truffa (truffare vuol dire togliere qualcosa a qualcuno, contro la volontà di chi ne è il legittimo possessore)! Come è nato il governo del "bamboccione"? Truffandolo a LETTA, a cui era stato affidato il "MANDATO" dal P.della Repubblica. Ora non mi si venga a dire che la truffa sia solo sulle accise! Siamo truffati giornalmente da chi ci sta governando!! Governare una nazione non è un incarico semplice e facile. Vuole significarte che bisogna "bilanciare" le ricchezze, alla ROBIN HOOD, cioè diminuirle ai ricchi ed aiutare i poveri! I governanti attuali stanno agendo nel senso contrario, cioè NON diminuiscono il carico fiscale ai ricchi, ma aumentano la tasse alle persone che fanno i "salti mortali" per fare condurre, onestamente, alla propria famiglia un tenore di vita accettabile. Sono un impiegato in pensione, ma se fossi un alto graduato della G.di Finanza, farei delle attente indagini e stretti controlli su chi dichiara (?) e supera il limite annuo di introiti, non di 100.000 euro, ma la metà di quello proposto dal governo e cioè 50.000 euro. Mi si potrebbe rispondere che non vi sono soldi sufficienti per pagare gli stipendi per gli eventuali nuovi assunti che servirebbero per effettuare i controlli! A questi neo assunti si potrebbe assicurare una base minima di stipendio più una percentuale sulle somme che verranno EFFETTIVAMENTE riscosse e NON su quelle concordate. In questo modo si abbasserà il numero di chi coloro che evadono e si aumenteranno le entrate fiscali. Si darebbe un buon aiuto alla economia italiana in quanto si potrebbero formare nuove famiglie e creare ulteriori redditi! Questo è il classico esempio (positivo) del cane che si morde la coda!! L'aumento delle entrate POTREBBE fare diminuire financo le percentuali delle entrate erariali che vi sono attualmente. In breve: EFFETTIVA EQUITA' FISCALE!!!!!!!!!!
  • marco origgi 1 anno fa
    non sono assolutamente d'accordo con questo post e con l'idea di diminuire le accise, anzi le aumenterei fino a far raggiungere al carburante di origine fossile un prezzo "politico" che ne renda assolutamente svantaggioso l'utilizzo. Ovviamente gli introiti dovrebbero essere utilizzati per incentivare la mobilità sostenibile,i trasporti pubblici e le fonti di energia rinnovabile, altrimenti continueremo ad ammalarci, a violentare il nostro ecosistema ed a provocare guerre in giro per il pianeta per colpa dell'opec e delle case automobilistiche colluse che non vogliono rinunciare ai loro profitti. O vogliamo solo egoisticamente avere 10 euro in più in tasca od ogni pieno a fronte di tutto questo schifo????????
  • luca peloi Utente certificato 1 anno fa
    Io vivo al confine con la Slovenia: l'anno scorso il gasolio era a 1,160 e oscillava su quel prezzo. Oggi è a 0,980...com'è che lì cala a seconda del prezzo del petrolio e da noi no? Eppure hanno anche loro l'euro... In alto i cuori!
  • Giampiero Turcati 1 anno fa
    Il problema è che il sottosegretario non sa neanche cosa siano le accise.
  • Gian A Utente certificato 1 anno fa
    In sostanza un sottosegretario che NON sa di cosa si parla? Forse a lui non incide, visto che non paga carburanti. Che poi, alla fine, i loro li paghiamo noi. Ennesima accisa: quella sul carrozzone di politici, segretari, segretarie, sottosegratri, amici, ex politici, presidenti e non ed ex di chissacosa, e ... e non bastano 2000 caratteri!
  • DAVIDE LICO 1 anno fa
    il mio parere è questo.Se tutti i politici percepiscono mega stipendi ,pensioni d'oro,vitalizi e sprechi di danaro inutili al parlamento non ci sarà mai nessun privilegio per noi cittadini.Quindi chiedo giustizia per questa legge a loro favore
  • Alessandro P. Utente certificato 1 anno fa
    In Polonia la benzina è a 1 euro, ma non essendoci la libera circolazione e vendita di tale prodotto continuiamo a pagare di più. Iva raddoppiata negli ultimi 30 anni e accise aumentate di 20 centesimi negli ultimi 15 anni, assieme a un euro che svaluta rispetto al dollaro creano un prezzo finale sempre alto. Le vetture elettriche attuali vantano costi al chilometro (includendo il costo iniziale batterie) inferiori alla metà e grazie alla concorrenza cinese i prezzi d'acquisto attualmente astronomici dovrebbero normalizzarsi nel giro di un paio d'anni (protezionismo inquinatori vw permettendo).
  • old dog 1 anno fa
    accise sarebbe bello poter quantificare la somma che è costata agli italiani da quando sono state istituite credo che ne esca una cifra enorme e chissà che non ci abbia anche messo le mani qualche politico di turno tanto nel mucchio non se ne accorge nessuno saluti ai monelli del blog
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus