Che sia il giorno della memoria e non dei traditori ipocriti

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.
giovannifalcone_com.jpg

"Giovanni Falcone e Paolo Borsellino sono i nostri eroi. Ricordiamoli ed onoriamoli - oggi e sempre - battendoci tutti insieme affinché le loro idee vincano, contro coloro i quali hanno fatto e fanno ancora adesso accordi con i mafiosi, contro coloro che riducono del 42% le pene dei gravissimi reati di mafia (il voto di scambio) e sostengono che il comportamento da infami e traditori sia stato (e sia quindi anche adesso) una cosa giusta (e cioè la trattativa stato mafia). Ormai grazie al Movimento 5 Stelle che li ha smascherati sapete bene tutti chi sono, che cosa hanno fatto e che intenzioni hanno.
Sono stati costretti dalla nostra implacabile azione a gettare la maschera sul 416ter (voto di scambio politico mafioso). Hanno dichiarato le loro intenzioni di abolire l'ergastolo, di abolire o limitare il 41bis (il carcere duro per i mafiosi), di cancellare il concorso esterno in associazione mafiosa, di depotenziare il 416bis (associazione mafiosa) e di smantellare la DIA (direzione investigativa antimafia). Questi traditori dell'Italia, lo sapete bene sono Renzi ed il Pd che accetta la riduzione delle pene e candida alle Europee Fiandaca. E' Alfano che si è battuto contro il reato di voto di scambio politico mafioso ottenendo la riduzione della pena ed il suo depotenziamento e candida alle europee Scopelliti condannato a 6 anni per gravi reati e già sindaco del primo capoluogo di provincia sciolto per mafia ed il presidente del consiglio regionale della Campania appena arrestato. E' il pluripregiudicato Berlusconi che si era messo in casa il boss Vittorio Mangano (condannato all'ergastolo per mafia) col suo partito fondato da pregiudicati per mafia (Dell'Utri e Matacena) e da ex ministri dell'Interno arrestati per mafia come Scajola. Ma anche Sel che li ha sostenuti nello sfasciare il 416ter (votando allegramente la riduzione del 42% della pena e la cancellazione della messa a disposizione del politico come condotta punibile) e che addirittura vorrebbe abrogare l'ergastolo (e far scarcerare così Totò Riina) ed il 41bis (carcere duro per i mafiosi). Oggi questi traditori di Giovanni e Paolo non avranno alcun ritegno, non avranno nessuna vergogna nel farsi vedere in giro nelle manifestazioni in memoria dei nostri eroi, pavoneggiandosi con roboanti parole, false e menzogne. Noi del Movimento 5 Stelle però li abbiamo smascherati ed indicati agli ignavi ed agli stolti che ancora li votano. Oggi non c'è nessuno che può dire di non sapere e chi pur sapendo continuerà ad appoggiarli sarà suo complice ed avrà tradito chi come Giovanni e Paolo ha dato la vita per combattere la mafia. Cittadini onesti e liberi d'Italia, facciamo si che questo sia il giorno della memoria e non della ipocrisia e dei traditori! Se oggi vedrete un traditore in giro, cacciatelo via, lontano.Zittitelo con la vostra giusta, civile e democratica indignazione! Non permettetegli di infangare la memoria dei nostri eroi con la sua vergognosa presenza o peggio con le sue luride ed ipocrite parole. Perchè Noi siamo la maggioranza. Perché Giovanni e Paolo sono i nostri eroi e noi li ricorderemo levando alto in cielo il nostro grido: Fuori la mafia dallo Stato! Noi li ricorderemo questa sera in Piazza San Giovanni, a Roma, dove mai tante persone e tutte insieme, avranno levato in cielo un simile grido di rabbia e di indignazione. Il Nostro grido di dolore, di rabbia e di indignazione, oggi si leverà in alto, forte e chiaro e spaventerà a morte i mafiosi e i loro sostenitori nello stato.
Perché oggi sapranno che i loro giorni sono contati e che la nostra vittoria è ogni giorno più vicina. In alto i cuori".
Mario Michele Giarrusso, M5S Senato

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus