#CETA, un silenzioso colpo di Stato?

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

Settimana prossima a Strasburgo il Parlamento europeo voterà la ratifica del Ceta, il trattato di libero scambio fra Europa e Canada. Sono a rischio la democrazia, l'ambiente, la salute dei cittadini, la sopravvivenza delle piccole e medie imprese e persino i nostri risparmi, eppure la stampa italiana censura tutte le notizie sul Ceta. Il gruppo Efdd - Movimento 5 Stelle Europa darà battaglia in aula per contrastare l'approvazione finale di questo Trattato.

di Kristien Pottie, regista del documentario "Ceta, un silenzioso colpo di Stato?"

"Solo le persone che sanno davvero cosa è ne parlano ed è incredibile come possano mettere una specie di velo tutt'intorno: "Non parlarne, sarà molto buono per le nostre imprese". Non è vero, sarà buono per il business dell'1% della popolazione e non per tutti. Non sarà buono per gli aspetti economici, non sarà buono per la protezione delle norme, non sarà buono per i servizi, per i servizi pubblici. Quasi per niente. E neanche per la democrazia.

Il CETA è il trattato di libero scambio tra l'Europa e il Canada. Allora, la mia prima idea è stata quella di parlare con gli "specialisti", le persone che lavorano nelle associazioni e che stavano studiando il CETA. Quando ho iniziato le mie prime interviste, il testo del CETA era appena stato pubblicato - era lo scorso mese di marzo 2016 - e poi ho pensato che con queste informazioni potevo andare dai politici, porgli delle domande e vedere quanto ne sapevano su di esso. Quando ho parlato con loro, ho notato che quelli che erano contro il Trattato conoscevano abbastanza di che cosa si trattava, ma quelli che erano generalmente a favore quasi non ne sapevano nulla e non erano realmente interessati a conoscere il contenuto del Trattato.

Questi Trattati sono creati su misura per le multinazionali, per le grandi aziende e le grandi industrie perché mettono molto di più in concorrenza i vari Paesi. Questo significa che l'Europa sarà messa in concorrenza con il Canada e se la gente viene messa in concorrenza, i più forti tendono a vincere. Questo significa che le piccole e medie imprese e le entità locali, come quelle agricole, avranno molta difficoltà a competere contro le grandi multinazionali e la fortissima industria agricola in Canada. Questa è la parte economica, e poi ci sono, naturalmente, gli ICS: una corte privata grazie alla quale le multinazionali possono attaccare, usando un metodo unilaterale, i governi quando vengono modificate le leggi che vanno contro i loro profitti. Di solito, qui in Europa, i governi provano a proteggere i consumatori, i cittadini, la salute, l'ambiente, il lavoro, eccetera, ma quello che sta succedendo adesso è che questa politica neoliberista sta cercando di mettere il più possibile tutto ciò che ha a che fare con il pubblico nelle mani private. Ciò significa che i privati proveranno a fare nuovi profitti. Questo comporta che non tutti avranno più il diritto all'educazione, alla salute, a un ambiente sano, eccetera, e questo è una catastrofe.

Per me, uno dei temi più importanti è quello della finanza. Abbiamo avuto la crisi del 2008 e stavano dicendo che dovevamo mettere delle regole. È stata la Commissione di Stiglitz che affermava: bisogna regolamentare, dobbiamo fare in modo che ci sia una divisione tra i due diversi tipi di banche di investimento e le banche in cui i cittadini mettono i loro soldi e ciò che vediamo col CETA è che ci sarà anche una deregolamentazione ancora più grande. Stanno dicendo che non possiamo più dividere una banca, non possiamo limitare la forza di una banca. Questa è una pazzia. Quando ho sentito questo, ho pensato: "Oh mio dio, è ancora peggio. Tutto quello che ho imparato era ancora peggio di quanto potessi immaginare". Quindi, il CETA è davvero un grande colpo ma nessuno ne parla.

Quello che vediamo, prima di tutto, è che nei media mainstream nessuno quasi mai ne parla. E in secondo luogo, le istituzioni stanno cercando di spingere questi Trattati senza discuterne troppo. Per esempio, abbiamo avuto tre milioni e trecento mila firme di cittadini europei che erano contro il CETA e il TTIP. Questo è immenso, enorme e non ne hanno mai parlato, non hanno mai parlato di quelle 3.300.000 firme e questo è sbalorditivo.

Notiamo che i media sono diretti anche dalle stesse persone che stanno dirigendo l'Europa, in un certo modo. Vediamo, ogni volta, che se siete veramente per la strada, se state veramente vedendo quello che sta succedendo, vi ripetono sempre sui media e in TV, "non vi preoccupate, prenderemmo cura di voi. Tutto andrà bene". E questo non è vero. Tutto ciò non andrà bene.

APPROFONDISCI! Guarda il documentario di Kristien Pottie: "Ceta, un silenzioso colpo di Stato?".

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Potaffo P. Utente certificato 11 mesi fa mostra
    Buffoni. Volevate andare con i maggiori sponsor di questa schifezza, ora che vi hanno chiuso la porta in faccia tornate a fare gli alternativi. Buffoni. Ladri di voti. E anche incompetenti pirla.
  • Paolo Labini 11 mesi fa
    Berdini sarà anche un cavallo di Troia, ma lui ha dato le dimissioni e la Raggi non lo vuole lasciare andare via.
    • Kind of coglionazz 11 mesi fa mostra
      seeeeee stirner, ma che cazzo tenete al guinzaglio? Berdini ha pure Raggi-one, coglionazzo.
    • Max Stirner Utente certificato 11 mesi fa
      Tu non lo capisci perché non sei molto intelligente, oppure fai lo scemo. Lo scopo di Berdini è danneggiarci e quindi lo teniamo al guinzaglio fino a quando non avremo risolto alcuni problemi. Vuoi che ti si faccia il disegnino?
  • Fabio 11 mesi fa
    Ma è evidente che multinazionali, media, cosiddetta "Unione" sono tutti gestiti dagli stessi... e BISOGNA INFORMARSI BENE SU CHI SONO E DA DOVE VENGONO. Quindi si capirà il perché di una società che è completamente allo sbando fatta di ingiustizie, arroganza e criminali che la fanno da padrone. Sarà sempre peggio ed è ciò che questi vogliono.
    • m.v. 11 mesi fa
      sporco razzista infame
    • Professor Occultis Utente certificato 11 mesi fa mostra
      Oops mi scusi signor razzista, il commento non era destinato a lei. Ma sarà mica ebreo lei?
    • Professor Occultis Utente certificato 11 mesi fa mostra
      Benedetti ragazzi, per favore! Se vi leggesse Feltri, correremmo il serio rischio di vedere una delle sue prossime prime pagine con la foto del traditore (little Bird) e la scritta "Cavallo di Troia" sotto a caratteri cubitali. Stiamo attenti!!!
  • Professor Occultis Utente certificato 11 mesi fa mostra
    Signori, per favore! Se vi sente Feltri, la prossima 1^ pagina dopo "patata bollente" sarà con la foto di Berdini e la scritta "Cavallo di Troia". Stiamo attenti!!!
  • Al. P. Utente certificato 11 mesi fa
    Dopo aver sentito l'ultimo audio dell'intervista di Berdini è ormai straevidente che quest'ultimo è un fottutissimo cavallo di troia.
  • Andrea C Utente certificato 11 mesi fa mostra
    LE SCIE CHIMICHE I poteri forti stanno usando le vicende del M5S come arma di distrazione per nascondere agli Italiani un fenomeno che ormai è talmente evidente e tangibile che è impossibile fingere di non vederlo.Beppe lasciamo perdere questa guerra di parole e occupiamoci di questioni serie.Le Scie Chimiche, solo in Italia provocano ogni anno migliaia di morti bianche non classificate I Pidioti ci distraggono con le pagliuzze per non farci vedere la trave delle Scie Chimiche.Mobilitiamo subito le intelligenze migliori del M5S come il nostro Di Maio per fare una campagna di informazione Il M5S non deve cadere nella trappola dei negazionisti pagati dai Poteri Forti il M5S deve concentrare la sua azione per contrastare l'avanzata degli avvelenatori del Pianeta. Le Scie Chimiche vanno fermate subito prima che sia troppo tardi Grazie Beppe
  • Faber P. Utente certificato 11 mesi fa mostra
    Ah ah ah, mi fate morire dal ridere
  • Patty Ghera Utente certificato 11 mesi fa
    Come si fa a battere questi poteri? Non livedi ma ci sono. Fanno e disfanno e per scoprirlo devi leggere il blog. Sono sorretti da certi partiti che la gente continua a votare. Ci sarà pure una via d'uscita?
    • Professor Occultis Utente certificato 11 mesi fa mostra
      Egregio signor Ciolli, sono a riprenderti per dei grossolani errori. In ordine inverso di gravità: 1) spazio mancante dopo la virgola; 2) fa scritto con a accentata; 3) 'hanno' invece di 'abbiano'. Inutile dire che le do 4 meno meno... e le va ancora bene! :)
    • Andrea C Utente certificato 11 mesi fa
      Io credo che i Poteri Forti hanno individuato il loro vero nemico in Virginia Raggi.E'lei,malgrado ogni apparenza, la vera novità della Politica Italiana l'unica che può cambiare veramente la vita degli Italiani.I Poteri Forti lo sanno e l'attaccano in tutti i modi perchè il M5S fa paura Virginia Raggi Premier fà Paura
  • pietruccio mannino Utente certificato 11 mesi fa
    Alleanza Fatto Quotidiano.it e Il Tempo di Roma, del gruppo Angelucci, per mazzolare il movimento e la Raggi. Stesso pseudo giornalista Vincenzo Bisbiglia scrive sulle due testate.
    • Valerio V. 11 mesi fa mostra
      Non ti preoccupare che la Raggi si Mazzola da sola e Mazzola anche il Movimento.
    • Rio Savè Utente certificato 11 mesi fa
      Il Bisiglia si è scordato di citare i debiti fuori bilancio che hanno scaricato alla Raggi a pochi giorni dal voto: http://limbeccata.it/la-polemica/povera-raggi-allultimo-tronca-le-scarica-un-pacco-di-debiti-addosso/ facciamo girare questo articolo.
  • Azzurra Rossetti Utente certificato 11 mesi fa mostra
    Sono contraria sia al CETA sia all’assenza di strumenti che consentirebbero al popolo di decidere Direttamente in merito. Nel mio piccolo, vorrei segnare allora @ il Garante del M5S, che non ritengo si Testimoni la Democrazia Diretta con direttive calate dall’alto, e tanto meno si Testimonino votazioni on line trasparenti se manca un codice open source con cui verificare i dati. Per una Coerente Testimonianza del metodo e-democracy anti delega propongo dunque di: - Attivare un S.O. open source affinché ad ogni iscritto sia garantito proporre, discutere e votare contando veramente uno. - Pubblicare mensilmente il numero aggiornato degli iscritti. - Agevolare una discussione efficiente ed efficace delle proposte coordinando la funzione Vota con la piattaforma di discussione Forum. - Suddividere il Forum in 8 aree tematiche in modo che ogni iscritto possa fare le sue proposte nella relativa sezione: ambiente e territorio salute e lavoro cultura e turismo economia e finanze giustizia infrastrutture e trasporti questioni interne al M5S questioni nazionali e internazionali - Trasferire alla funzione Vota le proposte elaborate/definite dagli iscritti in 15 giorni di discussione e approvate da almeno il 5% degli iscritti. - Informare tempestivamente gli iscritti sia sulle proposte in discussione sul Forum, sia sulla data della votazione di quelle approvate. - Inserire nel Programma per i Portavoce le proposte votate da almeno il 30% degli iscritti. - Discutere sul Forum le candidature a PortaVoce nel terzo mese antecedente le elezioni e nel mese successivo trasferire alla funzione Vota le candidature approvate da almeno il 5% degli iscritti. p.s. mi permetto di insistere perchè ritengo che non rapportarsi nel merito delle critiche, magari insultando o censurando, non abbia niente di costruttivo e Testimoni tutt'altro che un confronto democratico. Grazie per l'attenzione.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus