Il #condannatoPd del giorno: Ernesto Abaterusso per truffa

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

abaterusso_condannato.jpg

Una nuova figurina nell'interminabile album piddino dei condannati, indagati o arrestati: Ernesto Abaterusso, consigliere regionale Pd in Puglia. Chi sarà il prossimo? I portavoce M5S in Regione Puglia hanno chiesto le dimissioni immediate di Abaterusso: "Chi è raggiunto da condanne simili non può amministrare la cosa pubblica e chi continua a permettergli di farlo è altrettanto colpevole!"

"Un anno e sei mesi di reclusione per truffa continuata in concorso col figlio ai danni dell’Inps. La pena è stata inflitta al consigliere regionale pugliese del Pd Ernesto Abaterusso. Il giudice monocratico della seconda sezione penale del Tribunale di Lecce, Pia Verderosa, ha condannato alla stessa pena il figlio del politico, Gabriele, attuale vicesindaco di Patù. Pena sospesa per entrambi.

VIDEO Il Pd regala mezzo milione di euro ai partitini estinti

I fatti contestati fanno riferimento al periodo compreso tra il 2005 e il 2008 e riguardano l’attività imprenditoriale degli imputati, amministratori del calzaturificio Vereto a Marciano di Leuca. Il giudice ha riconosciuto la truffa all’Inps per oltre 200mila euro (rispetto ai 500mila euro inizialmente contestati dall’accusa) e di avere usufruito delle erogazioni Inps per mobilità e cassa integrazione, anche per periodi nei quali i lavoratori avevano prestato la loro opera lavorativa. Il pm Antonio Paladini aveva chiesto l’assoluzione." fonte

Ps: Oggi doppietta Pd! Dopo il condannato Pd Abaterusso, arriva l'indagato Pd Montino, sindaco di Fiumicino.

Ps: partecipa al sondaggio del giorno su Twitter:


Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus