Lettera aperta al Presidente Macron

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Luigi Di Maio

Egr. Sig. Presidente Macron,
il Movimento 5 Stelle avrà modo di raccontarLe e spiegarLe chi siamo davvero, cosa vogliamo e come vediamo il futuro dell’Europa e dell’Italia nello scenario internazionale.
Probabilmente l’opinione che Lei si è venuto via via costruendo nei confronti della prima forza politica italiana è influenzata da una forte propaganda da parte di certo giornalismo e dalle cose che Le riferiscono i politici italiani che provengono dai partiti tradizionali, quegli stessi partiti che sono in crisi di rappresentanza in tutta Europa e che Lei ha sconfitto nettamente alle presidenziali del maggio scorso con una formazione giovanissima, “En Marche”.

Anche il Movimento 5 Stelle è molto giovane, non ha gruppi di potere influenti alle spalle né rendite di posizione da proteggere. Ci definiscono pigramente populisti senza sapere cosa questo significhi, mentre in realtà siamo solo “popolari”, ossia vicini al popolo che cerca un riscatto e un ruolo nel cambiamento del nostro Paese. Ci definiscono anti-sistema e in effetti lo siamo, se il sistema è quello, nemico della sovranità democratica, che abbiamo visto in azione in Italia nell’ultimo quarto di secolo.

Presidente Macron, il Movimento 5 Stelle crede profondamente, proprio come Lei, in una rifondazione dell’Europa che ci riporti alle missioni originarie che la comunità continentale si era data: la pace, la stabilità, il progresso economico, la tutela e la promozione dei popoli. Un’Europa che dia un orizzonte ai desideri e alle aspettative delle persone, che non affoghi nell’iper-burocratizzazione delle regole sulla finanza, che ascolti le comunità e non soltanto i consigli di amministrazione delle banche d’affari, che esalti le identità nell’unità e non azzeri le nostre ricchezze mettendoci gli uni contro gli altri, che difenda il lavoro e le piccole imprese e non sia terreno di scorrerie per il grande capitale globale senza regole.

Quando ci conoscerà meglio, presidente Macron, capirà che abbiamo, certamente, punti importanti di divergenza, ma scoprirà anche temi e posizioni del Movimento 5 Stelle condivisibili e su cui poter confrontarsi.

L’energia è un argomento per noi fondamentale. Il nucleare ci vede divergere, ma anche un governo Movimento 5 Stelle punterebbe finalmente in maniera forte sulla chiusura delle centrali a carbone. Così come abbiamo l’obiettivo di abbandonare il petrolio entro il 2040 e di incoraggiare, con un forte piano di investimenti, la mobilità elettrica.

Sul fronte delle tasse, il Movimento 5 Stelle mira a una lotta senza quartiere ai paradisi fiscali. Vanno superate le esitazioni dell’Unione europea di fronte ai ripetuti scandali (cosiddetti “Panama Papers”, “Paradise Papers”, ecc…). Il nostro Continente accoglie ancora in seno troppi territori a fiscalità privilegiata e non è così che si dà ai cittadini europei il senso della costruzione di un destino comune. Proprio come Lei, Presidente, il Movimento 5 Stelle progetta un fisco più equo, una redistribuzione della ricchezza a favore dei ceti medio-bassi e una vera sburocratizzazione che dia benzina alla crescita delle Pmi, autentico scheletro dell’economia europea.

Per quel che riguarda le politiche di bilancio, in particolare rispetto ai parametri di Maastricht e ai successivi regolamenti che caratterizzano la governance della moneta unica, il Movimento 5 Stelle ha una visione molto vicina a quella del Suo Paese. Non abbiamo mai stigmatizzato, anzi abbiamo citato come buon esempio il persistente sforamento nel rapporto deficit/Pil che la Francia si è concessa negli anni per dare respiro a politiche di welfare e a investimenti produttivi. Due anni fa presentammo una legge di bilancio alternativa, la #finanziariabuona, che si basava sull’obiettivo di un rapporto tra disavanzo e ricchezza identico a quello francese del tempo.

Stiamo mettendo a punto le linee guida di una politica economica e industriale “mission oriented”, con una verifica puntuale, mai svolta finora in Italia, dei ritorni e degli impatti generati dalla spesa pubblica, proprio come già prevede la vostra legge di contabilità.
Il Movimento 5 Stelle vuole proteggere gli asset, le imprese e le produzioni più importanti d’Italia. Il nostro governo lavorerà alla creazione di una Agenzia strategica nazionale e di una Banca pubblica per gli Investimenti che sosterranno il tessuto economico, l’innovazione tecnologica, gli impegni strategici e le grandi iniziative di modernizzazione del Paese.

Il Movimento 5 Stelle si è fatto inoltre promotore del Reddito di cittadinanza: una ambiziosa iniziativa strutturale, e non episodica, di sostegno al reddito, finalizzata a una efficace lotta alla povertà, ma al tempo stesso a una riqualificazione della forza lavoro nell’ottica di una maggiore competitività del sistema. La nostra legge, una volta approvata, ci allineerebbe alle migliori pratiche europee e risponde ai richiami più volte giunti in tal senso da Bruxelles.
Le politiche per la famiglia sono un fiore all’occhiello del welfare francese. E il Movimento 5 Stelle guarda con molto interesse al vostro modello, diversamente da quanto accade sulle regole del lavoro, dato che la nostra impostazione diverge nettamente dal cosiddetto “Jobs act” italiano.
Eppure, con il lavoro e la sua efficienza ha molto a che fare la legge sulla protezione dei whistleblower: grazie al Movimento 5 Stelle il Parlamento italiano ha appena approvato una normativa che allinea l’Italia alle migliori pratiche francesi.
Infine ci sono le questioni legate alla cultura e al turismo, su cui Italia e Francia hanno tradizionali punti di vicinanza. Il Movimento 5 Stelle punta a una fruizione sostenibile delle bellezze e dei servizi del nostro Paese: dobbiamo aumentare i tempi di permanenza media del visitatore e superare le stagionalità. Il turismo tornerà allo Stato come cabina di regia e sarà poi declinabile in ragione dei vari contesti istituzionali periferici, proprio come accade in Francia.

L'Italia detiene almeno la metà del patrimonio culturale e artistico mondiale. Apprezziamo molto che i nostri partner d’Oltralpe, popolo altrettanto ricco di tesori preziosi, siano stati gli unici in Europa a non aver mai tagliato il budget per la cultura. Il principio di parità di accesso dei cittadini alla ricchezze immateriali è garantito dalla nostra Costituzione. La cultura si presenta da un lato come fattore integrante dello sviluppo complessivo della persona e dall'altro come elemento promotore di sviluppo economico e sociale.

Presidente Macron, il Movimento 5 Stelle non ha nulla a che fare con certe formazioni xenofobe e antagoniste che crescono un po’ ovunque in Europa. Anzi, la nostra forza ha canalizzato e trasformato in energia democratica positiva pulsioni che avrebbero potuto altrimenti generare effetti realmente destabilizzanti. Sono sicuro che quando ci conosceremo meglio, coglierà che il nostro Movimento, oltre a non essere una minaccia, piuttosto coltiva le soluzioni migliori per molti dei problemi d’Europa.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Salvo Blanco 1 mese fa mostra
    Ma come, Di Maio!? Appena pochi mesi fa Macron era “l’europeista con le frontiere degli altri”. Adesso nessun accenno alla questione delle frontiere? Non posso crederci! Da quell’attacco così nobile, a questa misera leccata di culo? Ho paura che devo davvero rivedere la tua credibilità, a questo punto. E forse anche quella di tutto il movimento.
  • aldo m. Utente certificato 1 mese fa mostra
    Dimenticavo. scusi Di Maio ma come la mettiamo con le assurde sanzioni alla Russia? Come difendiamo i nostri interessi? Leccando il culo a Macron ? Il mio voto e quello dei miei famigliari è a rischio, voi prendendo questa china non cambierete proprio niente.
  • Santo Nalbone 1 mese fa mostra
    LETTERA DI MAIO A MACRON: E' L'AGNELLO CHE VUOL FAR PACE CON IL LUPO OPPURE IL LUPETTO CHE SI PRESENTA AL CAPO BRANCO?
  • Santo Nalbone 1 mese fa mostra
    LETTERA DI MAIO A MACRON: E' L'AGNELLO CHE VUOL FAR PACE CON IL LUPO OPPURE IL LUPETTO CHE SI PRESENTA AL CAPO BRANCO?
  • Lino V. Utente certificato 1 mese fa mostra
    Caro Ferruccio : A parte che NON è vero che la maggior parte degli elettori del il M5st. è EUROpeista a prescindere ; caso mai lo sono alcuni N/S. "capi bastone " che lo sono o fanno finta di esserlo ,( perchè hanno timore della reazione terribile che si scatenerà nei Loro confronti dai Poteri Forti : Li distruggerebbero politicamente o fisicamente, vedi ad es. Beppe Grillo che non parla più di temi scottanti contro le banke come ad es. il Signoraggio Bancario , truffa del Debito Pubblico che non esiste , Sovranità Nazionale , dove vanno a finire i soldi delle N/S. Tasse & Accise varie , ecc. , ecc. ) . Dalla Tua risposta , piena di speranze, traspare la Tua cieca fiducia al N/S. "capo" Di Maio , forse fai anche bene ovviamente , ma traspare benissimo anche la Tua completa "ignoranza" nel senso di Ignorare di COME FUNZIONA & QUALI sono le norme che regolano l'UE & l'EUROzona ( che sono blindate e non cambiabili "dal di dentro " ) . Secondo me, anche Di Maio non sa NULLA delle regole vessatorie che regolano l'UE & l'EUROzona ( si dovrebbe informare ). In breve : Fai come ho fatto io : INFORMATI da Chi è esperto in questi problemi e solo dopo avrai un quadro chiaro della situazione . Comincia con i 2 video di Luciano Barra Caracciolo del mio commento suddetto , poi segui Chi ne sa più di me e di Te , ad es. : Luciano Barra Caracciolo , Antonio Maria Rinaldi , Alberto Bagnai , Goofynomics , Scenarieconomici , Orizzonte 48 , Nino Galloni , Marco Zanni ( il fatto che è un n/s. ex. non è importante ) , Paolo Barnard , No Guerra no Nato , Marco Mori , Marco Saba , ... ecc. , ecc.... Legge Deduttiva : - " Chiunque vuole risolvere il Problema aggredisce le cause vere , Di Maio ( per dire ) non aggredisce le vere cause , Di Maio non vuole risolvere il problema " - ( semi cit.)
    • Lino V. Utente certificato 1 mese fa mostra
      ...... non so perchè , è la seconda volta che mi succede ...... ma questa mia è una risposta alla risposta del sig. Ferruccio B. ad un mio commento delle 16,35 . p.s. : per i meno perspicaci , aggiungo : " ..... vedi ad es. Beppe Grillo che non parla più di temi scottanti contro le banke , come ad es. il Signoraggio Bancario , truffa del Debito Pubblico che non esiste (BASTEREBBE FARE L'ESEMPIO DEL GIAPPONE E DELLA CINA )... ECC. , ECC...
  • Lorenzo Frediani 1 mese fa mostra
    Abbiamo capito: il Mov 5 stelle è passato dalla parte dei poteri forti ancor prima di ricevere la seggiolina. Almeno Tsipras ha avuto la decenza di far passare sei mesi prima di farsi mettere il collare. Che pena. Da qui in poi il mio sostegno alle formazioni "xenofobe e antagoniste" è assicurato.
    • ultron2 1 mese fa mostra
      Macron frére maçon est une tete de con.
  • arturo 1 mese fa mostra
    "È vietato pregare a scuola" Rimosse le foto del Papa In un istituto di Palermo il dirigente scolastico ha vietato preghiere in mensa. Tolta anche una statuetta della Madonna METTETEGLI LA FOTO DI RIINA!
    • Paolo Z. Utente certificato 1 mese fa mostra
      Non voglio Riina, e nemmeno religioni; tutte si basano su credenze che la scienza, dopo persecuzioni, ha sfatato; ma la scienza non brucia i pensatori delle religioni, e questi adepti possono dire le bischerate senza problemi. Paolo TV
  • arturo 1 mese fa mostra
    http://nst.sky.it/content/dam/static/contentimages/original/sezioni/tg24/cronaca/2017/11/22/roma/buca_roma.jpg/_jcr_content/renditions/cq5dam.web.738.462.jpeg ENNESIMA VORAGINE A ROMA. MAI CHE CI VADA A FINIRE DENTRO UN GRULLOIDE DEL RAXXO? VORREI SENTIRGLI DIRE "FORZA RAGGI"!
  • arturo 1 mese fa mostra
    Rosanna Zunino QUANDO IL NEMICO "FA COMODO "... ALLE TASCHE . E come sempre, si predica bene e si razzola male! https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/t1.0-9/23795115_907037329465694_1869101096249093173_n.jpg?oh=0d74383d9a5a1b2163b8a172597a383c&oe=5AD4F75F ++++++++++++++++++++++ QUALCUNO SI LAMENTA CHE L'EDITORE DEL NUOVO LIBRO DEL DIBBA FACCIA CAPO ALLA FAMIGLIA BERLUSCONI. QUALCUNO DESCRIVE IL DIBBA COME PERSONA MIGLIORE DEL DI MAIO, PIU' ONESTO E BLA BLA BLA. MOLTI DESCRIVONO IL BERLUSCA COME UN MAFIOSO. IL DIBBA LO DESCRIVE COSI' Di Battista a Belpietro: 'Berlusconi ha fondato un partito con il beneplacito della Mafia' http://www.tzetze.it/redazione/2015/03/di_battista_a_belpietro_berlusconi_ha_fondato_un_partito_con_il_beneplacito_della_mafia/ IL DIBBA E' UN PARAKULO E TUTTI VOI DEI FESSI!
    • arturo 1 mese fa mostra
      IO NON FACCIO QUELLE AFFERMAZIONI SU BERLUSCONI PER POI COMUNICARE AL TG5 LA MIA PAUSA E NEMMENO MI FACCIO PUBBLICARE IL LIBRO DA QUEL SIGNORE SUL QUALE FACCIO QUELLE AFFERMAZIONI PUBBLICHE. ALLA MIA DIGNITA' PERSONALE IO CI TENGO. CHI INVECE HA A CHE FARE CON FESSI COME TE, PUO' PERMETTERSI DI TUTTO E DI PIU'.
    • terenzio eleuteri Utente certificato 1 mese fa mostra
      E SE IL PIU' FESSO FOSSI PROPRIO TUUUUUU !!!
  • Tony 1 mese fa mostra
    ..dopo gli ''amici'' USA, la Francia: Macron...Ora tocca alla Germania : Merkel...Ci sarebbero anche gli emirati arabi..... Vizi comuni dei ''preti''...per i radical chic,sicuramente, sono molto "pittoreschi''... http://www.occhidellaguerra.it/pakistan-migliaia-minori-abusati-nelle-scuole-islamiche/
  • arturo 1 mese fa mostra
    +++++++++++++++++++++++ LE PROMESSE DA MARINAIO DAVANTI AD UNA TELECAMERA DEL SIGNOR ANDREA FISCONARO. Oggi ho letto una lunga lettera al direttore su uno dei due quotidiani locali della mia città e della città di Fiasconaro (LA VOCE) firmata con nome e cognome seguito da (attivista del Movimento 5 Stelle). Credo descriva l'incandidabilità citando articoli dello Statuto del Movimento del Signor Andrea Fiasconaro, cita l'onestà, il rispetto delle parole spese davanti ad una telecamera ecc.... Ecco il video che ha citato https://www.youtube.com/watch?v=iGpHZQBjP_I dal minuto 2:00 in poi Fiasconaro promette di andarsene a fare dell'altro subito dopo il 1° mandato ......... PERCHE' NELLA VITA VOGLIO FARE ALTRO! Afferma inoltre di averlo detto a VIDEO proprio per utilizzarlo contro di lui nel caso non rispettasse quello che ha dichiarato nel video. FIASCONARO AH AH AH AH AH AH AH AH
  • ivan p. Utente certificato 1 mese fa mostra
    Macron é il Renzi francese, quello a cui é stata affidata la salvezza del sistema europeo della finanza e delle banche. Macron ha fatto una riforma del lavoro come quella di Renzi dettata dai poteri forti europei. Macron viene dan mondo delle banche e della finanza e fa i loro interessi. Non capisco proprio il senso di questa lettera. Di Maio a sto punto scrivi anche a Renzi e a Berlusconi. Da quando c'é stata la (pseudo)elezione di Di Maio ho notato un costante peggioramento e una regressione del livello del Movimento e di DI Maio stesso. MI sembra di leggere la letterina del babimo delle elementari al suo presidente della repubblica.... ma che sta succedendo al movimento?!?!
    • Vincenzo A. Utente certificato 1 mese fa mostra
      Macron e Renzi, è vero che sono due cazzoncelli, il Renzi ci conosce e ci combatte, anche se è già finito come politico. Macron penso non voglia fare la stessa fine vedrete che arriverà a miti consigli. W M 5 * * * * *
  • Alberto O. Utente certificato 1 mese fa mostra
    Be', caro Di Maio, con tutto il bene che voglio al M5S e quindi anche a te, rivolgendoti in quel modo a Macron, sei riuscito a farmi vergognare di essere italiano, sei riuscito ad umiliarmi, mi hai ridicolizzato persino come patriota, nel senso di orgoglioso cittadino del Paese in cui sono nato. Grazie alla tua inutile, servile, deferente, patetica captatio benevolentiae, nei confronti di un signore che è perfettamente organico agli interessi oligarchici della vergognosa, antidemocratica, eversiva, e criminale Unione Europea, grazie ad essa oggi mi sento un po' più solo del consueto. Se il buon giorno si vede dal mattino, caro Luigi, avremo tempo assai procelloso nel 2018. Non tradire il popolo Di Maio, non tradire chi ti voterà, o sarà veramente la fine di tutto.
    • Alberto O. Utente certificato 1 mese fa mostra
      Anche tu però, non ci vai giù mica tanto leggerina :-))
    • viviana vivarelli Utente certificato 1 mese fa mostra
      non condivido questa sparata di Alberto comunque Di Maio questa inutile cosa con un fantoccio del Bilderberg ce la poteva risparmiare
    • terenzio eleuteri Utente certificato 1 mese fa mostra
      Forse dovresti riflettere di più fra le parole di Macron ed il corsivo di Di Maio.....un abisso progetuale !
    • Alberto O. Utente certificato 1 mese fa mostra
      E va bene, accetto la critica. Sarò stato troppo duro, magari. Sarà che sono pessimista di natura e ho ben presente la tragica immagine del signor Tsipras davanti agli occhi. Comunque, ci si può anche rivolgere ad un oligarca che per giunta è a capo di una potenza straniera, con toni meno...compiacenti diciamo. Va bene la cortesia, ma gli italiani devono sempre chinare la testa?
    • Vincenzo A. Utente certificato 1 mese fa mostra
      Scusami Alberto , ma non concordo affatto con te, quando si impostano rapporti di reciproco rispetto si parte sempre con le buone maniere, con chiarezza e sincerità, se poi la controparte fa finta di non capire o interpreta male , lo scritto rimane ed è chiaro. Ora la palla passa a Macron , che non può dire o fare cose diverse da quelle esposte nella lettera. Approvo a pieno la lettera. W M 5 * * * * *
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus