#Affittopoli: dal M5S esposto a Corte Conti contro Marinol

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.
buzzi_marino.jpg

"Abbiamo presentato stamane un esposto alla Corte dei Conti contro il sindaco di Roma Ignazio Marino, chiedendo alla magistratura contabile di far luce sullo scandalo "Affittopoli" che in questi giorni ha investito la giunta comunale. La storia si ripete, già nel 1995 a Roma scoppiò il caso di affitti di favore concessi dal Comune di Roma ai soliti amici degli amici. Dopo vent’anni, però, oltre all'indignazione popolare e a indagini penali senza esito, poco o nulla è cambiato. Chiediamo dunque alla Corte dei Conti di far luce quanto prima su una vicenda che rischia di macchiare nuovamente l’immagine della nostra amata città, già offesa dalla vergogna di "Mafia Capitale". Tra l'altro, siamo alla seconda parte della saga, visto che uno di questi immobili pare sia stato assegnato proprio alla cooperativa 29 Giugno di Salvatore Buzzi. Chiediamo al sindaco Marino di svelare la lista degli inquilini di queste abitazioni cedute a prezzi agevolati. Vogliamo l’elenco dei fortunati. Perché tra anziani e indigenti, chissà, potrebbe nascondersi qualche nome più illustre. Quello in atto è un autentico abuso da parte dell’amministrazione capitolina e un insulto verso le migliaia di famiglie che da anni, invano, attendono l’assegnazione di una casa da parte del Comune di Roma." I portavoce M5S in Parlamento e in Consiglio comunale di Roma

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • ave fontana () Utente certificato 2 anni fa
    sono felice!!!! peccato che non sono riuscita ad iscivermi!!! ave
  • ave fontana () Utente certificato 2 anni fa
    sono ave fontana di modena nuova di questo metodo, non sono riuscita ad iscrivermi perchè il pc non mi prende la foto ( troppo grande dice) non so come fare, per ora mi accontento, perchè non organizzarsi e parlare attraverso la rai nazionale ? per chi à scelto di non tenere la tv? troppo complicato? siete grandi!!!!!!!!!!!!!!!!!! ave fontana grazie di tutto ciò che siete e di ciò che fate ave fontana
  • alvise fossa 2 anni fa
    AVANTI COSI' 5 STELLE ROMA,PRIMA O POI MARINO DOVRA' DARE COMUNQUE DELLE SPIEGAZIONI
  • alfonsina p. Utente certificato 2 anni fa
    ITALIOTI, CHE CAZXO VI LAMENTATE A FA', CHE CAZXO PIANGETE, NON VOLETE FARE UNA RIVOLUZIONE?, NON AVETE TEMPO?, NON AVETE SOLDI?, MA, CAZXO, NON VOTATE SEMPRE GLI STESSI!!!, ALTRIMENTI ZITTI E MOSCA!!!! PS. mi scuso se ho messo pochi "CAZXO", ne avrei dovuto mettere molti di più, per come sono incazzata, ma mi sono trattenuta, "per educazione "(!?).
  • Flavio d'Ecclesiis 2 anni fa
    Inutile girarci intorno: ci vuole una rivoluzione. Lasciare morire un Paese giorno dopo giorno non è tollerabile. Decenni di promesse mai mantenute e sempre gli stessi politici a scambiarsi le poltrone. Quando ci sono milioni di disoccupati, mafia e corruzione a governare, quando la certezza della pena manca, quando chi ruba od evade rischia pochissimo non c'è alternativa: bisogna fare la rivoluzione. Ovviamente pacifica, ma bisogna fermare l'Italia è cambiare tutto.
    • Beppe C. Utente certificato 2 anni fa
      La rivoluzione si fa con i forconi non pacificamente se si vuole che abbia effetti positivi.
  • Francesco L. Utente certificato 2 anni fa
    "Il pubblico italiano è come un bambino di otto anni, peraltro neanche tanto intelligente". Lo sapete chi l'ha detta questa frase? Silvio Berlusconi. Aveva capito tutto, gli italiani sono un branco di idioti, che vanno trattati come dei bambini stupidi, e quando gli prometti una cosa, loro, il giorno dopo se la dimenticano. Quante volte ai bambini promettiamo qualcosa che non manteniamo? quante volte i bambini se la sono presa? quasi mai, perché dimenticano. E' una reazione tale e quale a quella degli italiani, che essendo come dei bambini, ogni volta vengono presi per il "culo" dai politici che votano e si dimenticano tutto (per poi votarli di nuovo alle elezioni dopo). Berlusconi e Renzi hanno capito tutto, solo chi capisce questo può andare avanti in Italia e fare carriera ed avere successo. Non dite che non ve lo avevo detto.
    • Beppe C. Utente certificato 2 anni fa
      Gli italiani saranno bambini, io preferisco definirli adulti idioti a cui basta e ne avanza per esser felici San Remo e Romina e Albano.
    • Paul E. Utente certificato 2 anni fa
      ...non è mica vero che i bambini dimenticano...Piuttosto imparano silenziosamente a diffidare degli "adulti"...quello che per loro dovrebbe essere un esempio, semplicemente non lo è più. Inizia allora un processo che blocca la crescita e il "bambino" invecchia restando però un bambino, senza consapevolezza vera della vita...Questo è il popolo italiano, quando ripone la fiducia in uomini che non hanno né arte, né parte, ma che tutti definiamo "classe politica". Non basta farfugliare promesse. Occorre una qualità manifesta, di natura esemplare. Ma nella democrazia questo può essere solo frutto del caso...
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus