Le pensioni sono d'oro e Renzi è il ballista dell'anno

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.
bufalarenzie.jpg

"Su Facebook sta furoreggiando un video di Matteo Renzi, colto in palese contraddizione sulle pensioni d’oro dalla trasmissione Presa Diretta, che ha trasmesso un’intervista rilasciata a Bruno Vespa un anno e mezzo fa fa quando Renzi era in corsa per la leadership del Partito democratico e poi, sempre a Vespa, qualche tempo fa, nelle vesti di premier.
La contraddizione è palese: il Renzi del dicembre 2013 cavalca l’onda dell’antipolitica e proclama la necessità di tagliare senza pietà le pensioni sopra i 3500 euro netti. Il Renzi premier, nemmeno un anno dopo nel settembre 2014, afferma esattamente il contrario ovvero che pensioni oltre i 2’800 euro non sono d’oro e non vanno assolutamente tagliate. Cambia anche l’entità della manovra. Prima Renzi assicurava che tagliando le pensioni d’oro si potevano risparmiare addirittura dai 4 ai 12 miliardi di euro, poi il beneficio per le casse pubbliche si riduce ad appena 100 milioni di euro.
Renzi è stato giustamente massacrato dal popolo di internet. Sono fioriti gruppi su Facebook che grondano indignazione per quella che viene considerata una presa per i fondelli. Ma a interessarmi non è tanto la sua giravolta, che può sorprendere solo chi ancora non ha capito la natura del personaggio e la sua inconsistenza politica, quanto le sue tecniche di comunicazione.
Ascoltatelo bene. Renzi parte sempre evocando un luogo comune, un sentore comune, scandendo bene le parole, come se stesse parlando al bar. Conquistato l’assenso implicito dell’ascoltatore, lancia il suo proclama presentandolo sempre come la cosa più ovvia del mondo, o meglio la cosa giusta da fare per chi - ovviamente come lui - persegue il bene del Paese. E lasciando intendere che lui è di quella idea da sempre.
Renzi è un parlatore innato ma ha evidentemente affinato la propria oratoria con tecniche di persuasione tipiche degli spin doctor. Sa che la gente ha la memoria cortissima e che da sempre, anche in Italia, si lascia incantare da chi parla bene; anzi da chi la vende bene.
La bufala, ben inteso.
In America a lungo i candidati presidenziali per screditare i propri rivali hanno chiesto agli elettori: comprereste un’auto usata da quest’uomo?
Aggiorno lo slogan. E voi, di Renzi? E’ superfluo che indichi la mia risposta. Ma gli italiani?
Se non fosse stato per il servizio di Riccardo Iacona e della sua squadra, il clamoroso dietrofront di Renzi sarebbe passato inosservato. In realtà è passato comunque inosservato, perché gli altri media non hanno ripreso il servizio di Presa diretta, che ha avuto eco solo su Facebook, raggiungendo alcune centinaia di migliaia di persone. Troppo poco per cambiare il percepito degli elettori.
E allora la risposa è: sì gli italiani ancora gli credono. E continueranno fino a quando non scopriranno che l’auto comprata con tanto entusiasmo da quel simpatico venditore toscano che assomiglia a Mister Bean e fa le smorfie mentre parla, li avrà lasciati a piedi.
Ma a quel punto sarà troppo tardi per recriminare. E il danno ormai compiuto." Marcello Foa

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • salvo ciciulla Utente certificato 2 anni fa
    Mezza ITALIA rimane a casa quando é giorno di votazione. Questa mezza ITALIA non ha più diritto a lamentele e piagnucolii. E purtroppo é l'atra mezza ITALIA che ne subisce le conseguenze. SIAMO DIVENTATI PEGGIO DELL'UCRANIA.
  • ROBERTO SCANNAPIECO Utente certificato 2 anni fa
    Questi ladri criminali dei nostri politici e burocrati hanno rovinato un popolo fra l'indifferenza di una magistratura sonnolenta e annoiata e un cumulo di leggi per pararsi il sedere da ultime quelle che hanno portato il limite per essere carcerati a 5 anni grazie a Renzi e il limite del 3 per cento per il falso in bilancio oltre tutte le prescrizioni, decadenze, amnistie, indulti e scagionamenti come a Scajola ed al senatore Conti perché il fatto non sussiste. La giustizia per questa gente non vale. Abbiamo visto il patrimonio immobiliare e mobiliare di comuni, province, regioni, enti previdenziali, ater e case popolari, partiti, sindacati, ospedali, enti religiosi regalati a due lire o affittati a due lire. Gli ultimi riscontri al centro storico di Roma. Queste sono truffe ed i colpevoli dovrebbero pagare come pagherebbe l'amministratore di una società privata. Non possono fare provvedimenti per regalarsi case, vitalizi, benefit senza limiti, senza controlli. Questa non è democrazia, è il peggior feudalesimo e la gente deve ribellarsi contro questi criminali e contro coloro che dovrebbero controllare e punire perché questi fatti non accadano e non lo fa. Ci sono principi costituzionali del buon amministrare, del concetto di rappresentanza, del concetto di merito che non dovrebbero consentire queste cose abnormi altrimenti basta che questi criminali si riuniscano anche per deliberare di vendersi il colosseo in cambio di un fiasco di vino e questo va bene.
  • Elvidio Manigrasso 2 anni fa
    Trovo inutile dare la colpa alle TV che non riprendono i discorsi contraddittori e ballistici di Renzi e altri suoi colleghi politici di altre fazioni perchè non credo neanche che l'italiano abbia la memoria corta, ma una grande colpa ce l'ha ..... quella di non alzare il sedere e combattere (perchè protestare verbalmente oramai è del tutto inutile) per far valere i propri diritti e far capire a questa gentaglia che si è auto eletta a nostra rappresentanza e giorno dopo giorno ci stà massacrando, che è il popolo a decidere e non loro...
  • GIOVANNI B. Utente certificato 2 anni fa
    io un po seccato lo sono da renzi . ma di piu con gli italiani che non vedono il suo trasformismo .
  • Rinaldi Domenico Utente certificato 2 anni fa
    Renzi oramai é credibile come una pornostar vergine. Mettiamocelo in testa é la reincarnazione di Andreotti che preferiva prendere 1000 lire a 50 milioni di italiani piuttosto che 1 miliardo a 50 società miliardarie, il motivo é sempre lo stesso da 60 anni, i politici sono loro dipendenti.
  • FABRIZIO P. Utente certificato 2 anni fa
    xx prova
  • angelo lorusso 2 anni fa
    Comunque non è il solo del suo governo che vende aria fritta.Mister Padoan che si culla di un aumento del pil dello 0,1, non dice che la disoccupazione tenta a diminuire ma di piccoli numeri.Per ripartire l'economia dovete tagliare i privilegi ridistribuire i redditi e le pensioni. Eliminare la legge Fornero così entrano i giovani e possono investire a lungo termine ,creando lavoro,abbassare le tasse dai redditi bassi ,basta volerlo !!!!!!!!!!!
  • alexander g. Utente certificato 2 anni fa
    ebetino Il solito venditore di aria fritta
  • Dar T. Utente certificato 2 anni fa
    Renzie è stato già etichettato giustamente dal Blog molto tempo fa come venditore di pentole, il problema è che troppa gente continua ancora a comprarle. Ma quando si sveglieranno?!?
  • Maria di donato 2 anni fa
    ma veramente c'è ancora qualche ingenuo che gli crede?! non è possibile
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 2 anni fa
    La memoria corta e' un difetto, forse genetico, molto grave perche' genera la coazione a ripetere. Negli ultimi decenni gli italiani si sono lasciati abbindolare piu' volte da abili imbonitori: da Mussolini a Craxi, a Berlusconi, a Renzi, e ogni volta hanno pagato prezzi salati dalla guerra all'indebitamento alla spoliazione dei beni pubblici alla distruzione della moralita' e del prestigio nazionale. Neanche oggi che siamo col culo per terra riusciamo a ragionare serenamente con la nostra testa, a prenderci la responsabilita' del nostro futuro senza doverlo appaltare al demagogo di turno. Speriamo nei progressi dell' ingegneria genetica quando sara' possibile impiantare nell'essere umano dei geni di elefante, loro si che ce l'hanno lunga la memoria.
  • gaetano Savoca 2 anni fa
    Renzi fra la merdaccia di fantozziana memoria e te non c'è alcuna differenza.-
  • bartolo angarano Utente certificato 2 anni fa
    Il grande problema italiano è che manca trasparenza e rispetto delle regole umane prima che giuridiche.non è accettabile che chi prende migliaia di euro di pensione al mese e chi deve vivere con meno di mille euro al mese senza contare le bollette di gas luce e acqua in continuo aumento e senza motivo e poco chiare.Paghiamo acqua gas e luce a peso d'oro per far arricchire i soliti maiali
    • antonello c. Utente certificato 2 anni fa
      votato !
  • Armando Scala 2 anni fa
    Matteo Renzi non è un ballista è solo un dittatore,ed i dittatori per governare devono mentire.
  • antonello c. Utente certificato 2 anni fa
    ciao Marcello .. indubbio il premio di ballista dell'anno al renzocchio .. trovo condivisibile il tuo post .. in aggiunta , per esperienza diretta sul territorio , posso dire che i cittadini iniziano a vedere il MoVimento come partito politico e non come MoVimento per la partecipazione attiva dei cittadini .. quando proponiamo iniziative da sostenere , molte persone rispondono con argomenti che riguardano solo ed esclusivamente i partiti che stiamo contrastando e i personaggi che sono nel palazzo .. ho letto commenti sul Blog di persone che scrivono di andare in Comune per aderire alla nostra proposta di referendum , come a dire che sia inutile organizzare i banchetti degli attivisti che si incontrano direttamente con i residenti .. modi di provare a trovare scorciatoie , prevaricando l'ascolto partecipando , che non possono cambiare nulla .. da noi senza il banchetto attivo non avremmo raccolto che una decina di firme , forse .. calano gli ascolti della tv , non tutti hanno accesso a internet , importante è coprire il territorio da cittadini in MoVimento .. Attivamente .. se togliamo la partecipazione al MoVimento e lasciamo spazio alla pseudo informazione manipolata dei media Italiani , oppure a pochi interventi o molti che si voglia nelle tv , resta solo la propaganda e slogan , poco e nulla sulla democrazia diretta e partecipativa che ci unisce nel progetto di rinnovamento del Paese .. dare Voce al territorio , alle Istanze dei residenti , a chi vive localmente i problemi ci permette di restare in contatto con il cittadino in maniera costante .. senza partecipazione , alcune prese di posizione potrebbero allontanare invece di avvicinare .. senza la discussione costruttiva e confronto permane il distacco tra le istituzioni e il cittadino .
  • gabriele 2 anni fa
    SICCOME VIVO IN PORTOGALLO ANCHE SE SONO ITALIANO MA GIA' SONO STATE TAGLIATE LE PENSIONI D'ORO PERCHE' RENZI LO DICE DA 3 ANNI CHE LE AVREBBE TAGLIATE.
  • raffaele pittella 2 anni fa
    PENSO CHE LOSTATO ITALIANO PORTINO LA GENTE ALLA DISPERAZIONE, MENTRE I POLITICI PARLANO IL POPOLO MUORE DI FAME, MA PULTROPPO NESUNO FA CASO HA TUTTO QUESTO, FORSE SARA MEGLIO INIZIARE HA FARE I FATTI E BASTA CON LE PAROLE,QUI SI MUORE DI FAME
  • Alessandro Cerroni 2 anni fa
    Non solo le parole ma anche la postura e il movimento del corpo e delle mani sono studiate "in laboratorio" come quelle per i televenditori. Sul web si possono trovare immagini che mettono a confronto queste tecniche di Renzi e quelle di Mastrota: allargare le braccia, indicare in avanti col dito indice, fare un elenco numerato di cose usando le dita della mano, ecc... chi non si occupa di comunicazione potrebbe dire che è solo coincidenza ma chi, come me, studia e lavora nel marketing può certamente confermare quanto ho appena detto.
  • Pitzalis giovanni 2 anni fa
    Se non cambiamo mentalita di rubare prima o poi scopia una guerra civile grazie ai nostri politici di merda
  • alvise fossa 2 anni fa
    RENZI NON SMETTE MAI DI MENTIRE AGLI ITALIANI
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus