Solidarietà alla redazione del Secolo XIX

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.
sede_secolo_xix.jpg

Il M5S esprime solidarietà nei confronti della redazione del Secolo XIX. Il M5S è contro qualsiasi forma di violenza e auspica che non accadano più simili episodi di intimidazioni nei confronti di alcuno e allo stesso tempo auspica che finiscano gli episodi quotidiani di diffamazione del MoVimento 5 Stelle sulla stampa.

"LA REDAZIONE del Secolo XIX manifesta la sua solidarietà al collega Ilario Lombardo oggetto di un linciaggio ignobile da parte di più o meno sedicenti simpatizzanti e militanti del Movimento 5 Stelle e all' addetto alla portineria che il 24 giugno è stato vittima di un'aggressione verbale, e in parte anche fisica, dal triste sapore squadrista. Il lato grottesco di questa vicenda i due "cittadini" in questione non avevano chiaro di cosa stessero parlando, né chi stessero cercando non diminuisce la gravità di questo episodio, soprattutto dopo che il video in questione ha ricevuto quasi 7mila condivisioni. La portineria del Secolo XIX è sempre aperta (e dunque anche esposta) a chiunque voglia comunicare o lamentarsi di qualcosa, a patto che lo faccia in modo civile. Dispiace peraltro notare che la diffusione di questo filmato accompagnata da insulti, minacce e schedatura fotografica del giornalista sia avvenuta nel silenzio del gruppo ligure del Movimento Cinque Stelle. Dispiace che il blitz di due guappi sia applaudito come esempio di democrazia da una candidata alle scorse elezioni europee in Liguria. Come giornalisti, e come cittadini, siamo convinti che il requisito minimo richiesto per rappresentare gli altri in una democrazia sia il rispetto del prossimo." Comitato di redazione Secolo XIX

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • guglielmo t. Utente certificato 3 anni fa
    @Antonio: a libertà interna non esiste, non è mai esistita ed è il vero motivo per cui le cose vanno male ma si continua a dire che dipende dagli altri e dall'informazione distorta. Il quadro è sempre più chiaro, le posizioni sempre più il contrario di quello che si proclamava, la gente sempre più delusa.
  • guglielmo t. Utente certificato 3 anni fa
    Per fortuna dai commenti si capisce che se non altro qualcuno ha capito il gioco di grillo: lanciare l'osso e aspettare che i cani vadano a prenderlo salvo poi rimproverarli. Sul blog è uguale, prima si invita al gioco al massacro, poi il giorno dopo solidarietà, polizia postale e cose di questo tipo. Grillo, alle elezioni avrai il 2%, se va bene. Anche un cane capisce di non contare un accidente dopo aver tanto gridato e sperato e aver mandato avanti quattro volpi a farsi beatamente gli affari loro e ad agire al contrario di come avevano promesso. Scema sì, ma fino a un certo punto, la gente..continua a parlare di fuffa e non risolvere i problemi veri. Ad asfaltarti sarà la folla inferocita.
    • guglielmo t. Utente certificato 3 anni fa
      Antonio, io sto dalla parte dei delusi, di quelli che le cose che io perdo tempo a scrivere sul blog te e dicono a voce per poi girare i tacchi dal movimento. E sono tanti, tantissimi. Di questo passo il movimento, sempre che lo scopo non fosse veramente quello, cadrà a pezzi e non servivano le elezioni per capirlo. Inutile dare le colpe alla stampa, alla malanformazione quando si fanno queste cretinate contro i propri sostenitori, nel bene e nel male. Questo sa di tradimento e per molti è la parola FINE del rapporto.
    • Antonio Caracciolo 3 anni fa
      Nessun gioco al massacro. Mi chiedo: tu da quale parte stai? Può anche darsi che lo Staff si sia dato eccessive preoccupazioni, ma il fatto che siamo tendenzialmente solidali con chi ha protestato (in modo legittimo e senza compiere alcun reato) e in disaccordo con le comprensibili preoccupazioni dello Staff dimostra semplicemente il grado di libertà interna di cui godiamo. Sul piano strettamente penale la responsabilità è sempre personale. Lo dovrebbe sapere ognuno che con proprio nome e cognome si cimenta nella critica al giornalismo italiano, il peggiore del mondo. Si tratta qui di un esercizio di critica politica e giornalistica. Quando ero studente, un professore di grande fama di cui non faccio qui il nome, entrava con articoli di stampa economica, e poi chiedeva agli studenti quale critica (scientifica) si potevano fare agli articoli di cui lui leggeva alcuni brani. Possiamo immaginare questa rubrica come una scuola di formazione politica dove gli attivisti imparano a fare la critica della stampa politica.
  • ina ghigliot 3 anni fa
    la peggiore violenza è quella che ci fanno ogni giorno senza sfiorarci fisicamente, ma condizionando il comune sentire, pilotando l'opinione pubblica , scrivendo falsità semplicemente spostando le virgole ! non è violenza avere un renzi eletto da nessuno ? non è violenza avere politici che pensano a se stessi e giornali pagati per difenderne l'immagine con menzogna e falsità ? I VERI VIOLENTI USANO LA MONT BLANC !!!
  • Fernando Sorrone 3 anni fa
    Io sono per natura contro ogni tipo di violenza, ma mi sono rotto i coglioni anche di rispettare questi pennivendoli che scrivono cose abberranti e false su altre persone infamandole. Continuano senza ritegno a disinformare gli italiani, sentendosi protetti ed intoccabili, perchè lecchini della mafia politica Allora io dico cari scribacchini dei potenti vi meritate qualche sberla per adesso, più in là anche magari qualche calcio nel culo se continuerete a non rispettare le persone .
  • gianfranco d. Utente certificato 3 anni fa
    Questo post di solidarietà al secoloXIX è semplicemente O-S-C-E-N-O O-S-C-E-N-O O-S-C-E-N-O !!!!!! Prima centinaia di post contro i mistificatori dei media; inviti a "sputi digitali" contro i "pennivendoli del Potere". E quando qualche attivista decide di affrontare i personaggi in questione, lo si "scarica" in questo modo. Forse perchè, per via del tavolo aperto con Renzi si è deciso di indossare il "doppiopetto"???? Se sì questo si chiama TRASFORMISMO oppure OPPORTUNISMO, uno dei peggiori tratti distintivi dei partiti tradizionali. Se in nome della politica del "bon ton" avete deciso ciò, sappiate che equivale a SUICIDARE il Movimento. Guardate solo quanti commenti indignati! BEPPE, SVEGLIATI!!!! Se hai fatto entrare in parlamento qualche opportunista, amante della politica del "bon ton" caccialo fuori!! Finchè sei in tempo!!!
  • Sergio Andriani 3 anni fa
    Sarebbe opportuno e URGENTE che i nostri Parlamentari spingano nella direzione di avere una legge che tagli chirurgicamente i finanziamenti pubblici ai pennivendoli. Non dà lustro al Movimento il vs comunicato di solidarietà al SECOLO XIX di Genova.....tuttaltro ! Beppe a BARI ha mandato affanculo RAI TRE e i suoi operatori , chiamandolo gente di merda .....non diemnticatelo !
  • Da D. Utente certificato 3 anni fa
    Ma ho sbagliato blog per caso??
  • Alessandro D'Orazio (axldorazio ) Utente certificato 3 anni fa
    L'argomentazione era chiara: volevano parlare con colui che aveva scritto l'ennesima cazzata e sapere il motivo di tanta inefficienza. Punto. Hanno anche detto al "portinaio" che poteva anche chiamare la polizia, perché non c'era nessuna intenzione di usare violenza, ma solo un forte risentimento verso colui che ripetutamente scriveva fandonie contro il 5stelle. Senza mai ritrattare! Mi sembra giusto e rientra nei nostri diritti! Io sto con i ragazzi! In questo periodo ognuno deve prendersi la responsabilità per le proprie azioni! Giornalisti pennivendoli compresi!
  • Massimo Zaniboni Utente certificato 3 anni fa
    > siamo convinti che il requisito minimo > richiesto per rappresentare gli altri > in una democrazia sia il rispetto del prossimo Bisognerebbe distinguere fra liberta` di esprimere una opinione che e` alla base della liberta` di stampa e di parola, e il dovere di non riportare fatti falsi, che e` alla base della professione giornalistica.
  • guglielmo t. Utente certificato 3 anni fa
    La notizia che nel Parlamento Europeo gli eletti del Movimento 5 stelle non hanno voltato le spalle al momento dell'inno alla gioia suonato in aula, come invece hanno fatto tutti i parlamentari euroscettici è preoccupante. Non aderire a questa forma di protesta VUOL DIRE ESSERE DALLA PARTE DELL'EUROPA E DI TUTTE LE NEFANDE FORZE CHE CI STANNO MASSACRANDO. Il movimento sembra NON voler ascoltare nessuno su questo discorso e si sta comportando da europeista senza il consenso degli elettori e nonostante avesse più volte simulato posizione antieuropeiste. Alla luce: -del voto sull'immigrazione cui M5S ha partecipato a gennaio -della scarsissima opposizione alle politiche europee -del cambio di impostazione sull'europa, che è ben più subdolo di quanto si da a vedere io credo che il movimento debba dare delle spiegazioni e non continuare a prendere in giro gli elettori. Invito quanti la pensano come me sul blog a sollevare una protesta. Non potete continuare a dirci che ci sono i fallimenti, che siamo dipendenti dalla merkel e poi andare in europa al primo appuntamento ad applaudire in piedi tranquilli come se nulla fosse. I fessi, se ci sono, sono liberi di restare con voi. Gli altri hanno tempo per organizzarsi diversamente. Di farci prendere in giro tra collaborazionismo e altri cambi di rotta ne abbiamo abbastanza. PREGASI NON CENSURARE. GRAZIE.
    • gianfranco d. Utente certificato 3 anni fa
      Non c'ntre un tubo "L'inno" di Beethooven in sè. Non prendiamoci per il culo!!! C'entra il fatto che quello è l'inno di un potere sovranazionale criminale!! E se l'atteggiamento descritto è vero, è una gran brutta brutta avvisaglia..anche perchè sancirebbe una spaccatura nei confronti del gruppo al quale si era data adesione. Andiam bene!!.. Si fa per dire!
    • Gabriele M. Utente certificato 3 anni fa
      Sono d'accordo con guido comunque chi ti censura,tra l'altro avrebbero dovuto visto che sei fuori tema e poi non se ne puo' piu' di critiche senza fondamento
    • enrico guidoni 3 anni fa
      Non si può ascoltare la 9° di spalle: 1- per rispetto degli orchestrali 2- per rispetto di Beethoven Giusto le capre si possono voltare.
  • sveva remy 3 anni fa
    Sono contro ogni forma di violenza....soprattutto se gratuita.... MA LA BUGIA CONTINUA NON E' ANCH'ESSA UNA FORMA DI VIOLENZA CHE PORTA ALL'ESASPERAZIONE ?
  • orrù paola 3 anni fa
    ho visto il video e l'ho condiviso perché non credo che i due signori che sono andati al giornale per far notare che avevano scritto delle bugie,lo abbiano fatto in modo violento,anzi ho visto due persone che anche se esasperate da questo governo che non da risposte ai problemi del paese hanno mantenuto la calma..!!!!!
  • marina ventura Utente certificato 3 anni fa
    Io il video l'ho condiviso ed era tutt'altro che violento.Raccoglieva l'insoddisfazione rabbiosa di chi legge menzogne.Non so cosa poi abbiano commentato,ma i cretini sono ovunque.Comunque chi scrive si deve assumere la responsabilità di ciò che pubblica.Se sono bugie è pure giusto non rimanere impunito.Ma il nostro è un paese che va all'incontrario.Si proteggono i delinquenti,i faziosi,i falsi.Se ti ribelli sono guai
  • Fabio Vistori 3 anni fa
    Io concordo con la necessità di esprimere la solidarietà al secolo xix, giornale che non amo affatto e che considero poco attendibile, ma non per questo ritengo opportuno minacciare. E che il nostro "simpatizzante" sia uso alle minacce è pubblico su facebook. Leggete cosa va in giro a scrivere sulle bacheche altrui il galantuomo: Daniele Genoa Marassi: ".. forse non hai bene inteso chi hai beccato.. io di problemi a venirti a spaccare TUTTI i denti in bocca e poi andarmi a costituire ci metto un attimo. Al limite vado a riposarmi un po.. di nuovo... guardati intorno INFAME"
    • Antonio Caracciolo 3 anni fa
      Si può anche andare dal parroco a chiedere come la persona indicata si comportava da bambino... Il fatto di cui stiamo parlando e che ci interessa è UNO SOLO: la vicenda con il Secolo XIX. Non possiamo andare a dipingere la personalità del presunto reo...
  • Antonio Caracciolo 3 anni fa
    Dove sarebbe l’«intimidazione» e la «violenza»? Cosa è «intimidazione»? Non basta leggerlo nel vocabolario, ma occorre desumerlo dalla giurisprudenza penale. Da un punto di vista logico deve esservi una disparità di soggetti, di cui uno dei due più forte possa intimidire l’altro più debole. Può una formica intimidire un elefante? Nel caso di specie chi è la formica e chi l’elefante? È chiara che un quotidiano dispone di una "forza” incomparabilmente superiore a chi può solo leggere una carta stampata senza poterne determinare a monte il contenuto e contestarne a valle gli effetti: li può solo subire, in silenzio o meno. Il Protestante ha solo di non stare in silenzio, ma di andare alla fonte ed esprimere tutta la sua "insoddisfazione" per la "redazione" della notizia. E questa notizia era forse una lettera privata? O non aveva carattere di "pubblicità” rivolta astrattamente a chiunque? E per per questo motivo non avrebbe diritto chiunque di poter replicare? E dove andare a replicare se non presso la fonte della Notizia? Appunto, una “notizia”, le “notizie”: cosa sono? Non sono proprio queste spesso autentiche "violenze” e "intimidazioni” rivolte alla generalità dei cittadini? Il Comunicato della Redazione, alla quale non esprimo nessuna solidarietà, non è esso stesso "violento” e "intimidatorio”? Se è alquanto problematica, se non inesistente e ridicola, una “intimidazione” da parte di un soggetto debole (quisque de populo contro un soggetto forte (una struttura giornalistica), mi sembra davvero campata in aria ogni ipotesi di "violenza”, a meno che non si pretenda che nella sede di un giornale si debba entrare con il cappello in mano e in posa da supplicante. Infine, se il Cittadino (poco importa che sia o non sia di 5S), non avesse avuto (a torto o a ragione) di che lamentarsi, perché mai doveva andare al giornale? Ed essendoci andato in quale forma avrebbe dovuto esprimere il suo "reclamo”? Chi decide sulla "forma” dello stesso?
  • giuseppe d. Utente certificato 3 anni fa
    Ma non è che a forza di prendere distanze, invitare a segnalare alla polizia postale etc. gli attivisti un bel giorno fondano un nuovo movimento? Dico eh...
  • Pier F. Utente certificato 3 anni fa
    L'intimidazione, la violenza è contro i nostri ideali, non è la nostra lingua. Se questi Loschi figuri, hanno fatto questo devon esser allontanati ed isolati. Dobbiamo rimanere un movimento pacifico, questo atto è contro tutto quello in cui crediamo e contro quello che stiamo lottando.
    • Antonio Caracciolo 3 anni fa
      Il tutto sta nel "se”. Dove vedi tu l’«intimidazione» e la «violenza»? Cosa è «intimidazione»? Non basta leggerlo nel vocabolario, ma desumerlo dalla giurisprudenza penale. Da un punto di vista logico deve esservi una disparità di soggetti, di cui uno dei due più forte possa intimidire l’altro più debole. Può una formica intimidire un elefante? Nel caso di specie chi è la formica e chi l’elefante? È chiara che un quotidiano dispone di una "forza” incomparabilmente superiore a chi può solo leggere una carta stampata senza poterne determinare a monte il contenuto e contestarne a valle gli effetti: li può solo subire, in silenzio o meno. Il Protestante ha solo di non stare in silenzio, ma di andare alla fonte ed esprimere tutta la sua "insoddisfazione" per la "redazione" della notizia. E questa notizia era forse una lettera privata? O non aveva carattere di "pubblicità” rivolta astrattamente a chiunque? E per per questo motivo non avrebbe diritto chiunque di poter replicare? E dove andare a replicare se non presso la fonte della Notizia? Appunto, una “notizia”, le “notizie”: cosa sono? Non sono proprio queste spesso autentiche "violenze” e "intimidazioni” rivolte alla generalità dei cittadini? Il Comunicato della Redazione, alla quale non esprimo nessuna solidarietà, non è esso stesso "violento” e "intimidatorio”? Se è alquanto problematica, se non inesistente e ridicola, una “intimidazione” da parte di un soggetto debole (quisque de populo contro un soggetto forte (una struttura giornalistica), mi sembra davvero campata in aria ogni ipotesi di "violenza”, a meno che non si pretenda che nella sede di un giornale si debba entrare con il cappello in mano e in posa da supplicante. Infine, se il Cittadino (poco importa che sia o non sia di 5S), non avesse avuto (a torto o a ragione) di che lamentarsi, perché mai doveva andare al giornale? Ed essendoci andato in quale forma avrebbe dovuto esprimere il suo "reclamo”? Chi decide sulla "forma” dello stesso?
  • Antonio Caracciolo 3 anni fa
    Vorrei aggiungere che il "tono” del Comunicato di Redazione è già di per sé un elemento di "prova”... Non sono i sudditi Lettori che devono adeguarsi e ottemperare ai Comunicati governativi della Stampa. Se il loro esistere ha un senso è proprio quello di rendere un servizio di "informazione”, non di pretendere che i Lettori si inchinino ai loro Comunicati. Quando le cose non vanno bene, si dice spesso eufemisticamente che si tratta di un "problema di comunicazione”. Se il Lettore del video, che ha perfino sollecitato lui stesso più volte l’intervento della polizia, per il mantenimento della legalità, si è ritenuto INSODDISFATTO del prodotto fornito dal Secolo XIX, il problema è della Redazione che fornisce quel tipo di servizio ovvero copertura giornalistica degli eventi. Se qualcuno dice che in un luogo a fare certe cose, mentre io in quel luogo non c’ero e non facevo le cose che mi attribuiscono, avrò pure il diritto di... involarmi? La smentita o rettifica a norma di legge? Non funziona e non è applicata o è elusa... Lo sanno bene quelli che ci sono capitati, ci capitano, ci capiteranno... Un giornalista di nome Giampaolo Pansa ha ribattezzato in uno dei suoi numerosi libri tutto il sistema dei giornali come “carta straccia”. Il Comunicato del Comitato di Redazione del secolo XIX mi sembra "carta straccia” che conferma i motivi della contestazione anziché togliere ad essi fondamento di legittimità.
  • Matilde Preite Utente certificato 3 anni fa
    Niente solidarietà x chi ci riempie di menzogne e continua a farlo anche nei confronti di quei due cittadini che pacificamente sono andati a chiedere spiegazioni....è impossibile che grillo abbia scritto questo post! La nostra linea è e sarà sempre contro la stampa manipolatrice. Solidarietà ai due nostri concittadini x la loro educazione e x aver protestato pacificamente. Forza m5s non perdiamo di vista i nostri ideali
  • Antonio Tirino 3 anni fa
    Questi signori che IMPROPRIAMENTE si fanno chiamare giornalisti (professione nobile e necessaria in una democrazia)devono capire che non possono continuare a raccontare balle colossali alla gente per bene.Qualsiasi azione, non violenta si giustifica quando un cosiddetto giornalista servo del padrone non fa altro che denigrare un movimento che rappresenta milioni di italiani.Questi bastardi devono capire che il movimento non è solo un nome ma CITTADINI DI SERIE A che schifano i partiti tradizionali pieni di ladri, di incapaci, di traditori che molti cittadini italiani hanno votato solo perchè sono stati imbrigliati dall'informazione fatta da signori senza dignità e che per mantenere i propri privilegi passerebbero senza alcuna esitazione sul corpo della propria madre. Sono sempre stato contro la violenza ma per questa gente onestamente non ho pietà alcuna per due fondamentali ragioni: 1 - Loro per il proprio tornaconto distruggono volutamente tutta una società e dalle mie parti si comincia a dire occhio per occhio e dente per dente che significa che se mi dai uno schiaffo te ne rendo due con gli interessi. 2 - E' gente che si vende quindi senza dignità attributo fondamentale in una democrazia senza la quale si diventa delinquenti della peggiore specie e normalmente i delinquenti dovrebbero stare nelle patrie galere. Antonio Tirino
  • Daniele V. Utente certificato 3 anni fa
    I sono con i ragazzi del video e penso che se tutti facessimo cosi l'Italia non si troverebbe al quarantasettesimo posto nella scala mondiale per la libertà d'informazione.
  • Ing_Alberto Costantini Utente certificato 3 anni fa
    Oggi il mondo sembra dividersi tra vincitori e vinti! Tra chi ha accesso ai trionfi della Vittoria e chi è condannato ai disastri della Sconfitta. Ma chi se ne frega della Vittoria o della Sconfitta! In Realtà, ci si sta muovendo nell'ambito di alcuni casi, molto particolari, di "quel che funziona" e di "quel che non funziona". Vittoria e sconfitta ne sono soltanto aspetti molto particolari. Per cultura di formazione scientifica, personalmente non posso che orientarmi verso lo studio dei casi più generali, senza perdermi in quelli particolari. E non posso che guardare con sufficienza, sconforto e disprezzo a questo correre, vano, pazzo e disperatissimo, dietro ai casi particolarissimi, spesso costruiti "ad arte" di Vittorie e Sconfitte. Nello sport, nella politica, nei rapporti tra persone, nella comunicazione, nella vita di ciascuno, tutto un rincorrere dietro a vane e disperate Vittorie e Sconfitte. Sono appena passate le elezioni europee, tra un po' ci saranno i mondiali di calcio. In mezzo, gli scandali, le tangenti, i soldi, i disoccupati, le aziende che chiudono e i ristoranti pieni, la chirurgia plastica e le mode che passano. Tutti a vincere e dopo un po' a perdere. Sembra che tutto si riduca a questo: il successo della Vittoria o il fallimento della Sconfitta. Ma il semplice prendersi cura del far funzionare le cose proprio no!? Presentazione https://www.youtube.com/watch?v=0oaqST10zR8 Mal di Schiena Parte 1/3 https://www.youtube.com/watch?v=aqoR3JnCX7s Mal di Schiena Parte 2/3 https://www.youtube.com/watch?v=_a6ytE-i_LA Mal di Schiena Parte 3/3 https://www.youtube.com/watch?v=dMRHHyi66sQ email: alberto.costantini.std@gmail.com sito web: https://www.sites.google.com/site/albertocostantinistudio Per eventuale supporto: https://www.sites.google.com/site/albertocostantinistudio/prestito-d-onore https://www.sites.google.com/site/albertocostantinistudio/progetto-funzionalita Grazie!
  • brematte 3 anni fa
    "Come giornalisti, e come cittadini, siamo convinti che il requisito minimo richiesto per rappresentare gli altri in una democrazia sia il rispetto del prossimo." Comitato di redazione Secolo XIX. ..penso che il requisito minimo richiesto per fare il giornalista in una democrazia, sia il rispetto del prossimo,scrivendo su di esso la verita' e non mezze verita' se non addirittura falsita'. Prima di criticare fatevi un'esame di coscienza se ancora ne avete. Cordiali saluti al Comitato di redazione.
  • Luca M. Utente certificato 3 anni fa
    Più guardo il video dell' "aggressione" e più mi indigno. La realtà dei fatti non è altro che 2 persone che , senza usare nessuna violenza, alzando solo un po' la voce, protestano per un articolo con il tizio della portineria di un quotidiano. Che questa vicenda (tutti i giorni se ne ripetono mille simili in un qualsiasi ufficio, pubblico e privato) si stata trasformata nella solita occasione per dire che il M5S istiga alla violenza, è fascista, squadrista, ecc. è veramente scandaloso. E il bello è che io sono pure un elettore diciamo non "talebano".. . Di sicuro quando vedo queste cose, nonostante io stesso faccia spesso critiche verso il M5S, sono sempre più convinto del mio voto al movimento!
  • roberto gabellini 3 anni fa
    Non entro nel merito della questione ma il M5S si è sempre distinto per le sue azioni non violente, parole forti si, muso duro si, ma mai ha professato la violenza fisica. Possono scrivere e dire qualsiasi cosa sul M5S, si reagisce con i fatti, con la determinazione delle proprie idee e stop: altrimenti rischiamo di scendere a livelli infimi, inutili e dannosi!
  • mariapaola santoro 3 anni fa
    Mariapaola Santoro "ma che siete impazziti solidarietà a un giornale che ci diffama ????? beppe sei tenuto e obbligato verso chi ti ha votato e verso a quegli attivisti che hanno fatto quello che dovevi fare tu , ritirare questa cattiveria......." 9 min · Modificato · Mi piace · 2 Mariapaola Santoro ok andate sul blog è martelliamo il sig beppe ....... scusate ma questa cosa non mi scende ....... non so voi ma beppe mi Sta facendo girare un pò i maroni....solidarietà a chi ?????????? 6 min · Modificato · Mi piace Mariapaola Santoro e questo messaggi lo copio e incollo sul suo profilo ...fino a quando non mi risponde ....... e mi sa che vuole la guerra anche lui....... 5 min · Mi piace Mariapaola Santoro voi mi direte non dare voce ai giornali ...... ma quello che ha fatto e praticamente una follia ....e lui che da voce ai giornali scrivendo sul blog queste minchiate ...... io sono un cittadino che li ha votati e si è rotta le palle di queste cose non è la prima volta che fa di queste sparAte ...... SCRIVIAMOGLI TUTTI ....... CI DEVONO ASCOLTARE NOI LI ABBIAMO MESSI Lì E SONO OBBLIGATI A DARCI SPIEGAZIONI ......NON SI FA COSì è SBAGLIATO IO DIFENDERò QUEI RAGAZZI PERCHè IO AVREI FATTO LO STESSO E LO FACCIO TUTTI I GIORNI SUL GIORNALE DELLA MIA CITTà ..... 1 min · Modificato · Mi piace Mariapaola Santoro
  • Paolo Lo Iacono 3 anni fa
    Da quello che ho visto nel video i due attivisti si sono comportati bene. Quello che mi lascia perplesso e' la constatazione e la conferma di quanto, da tempo, penso: in Italia non siamo in democrazia. Dubito che si possa risalire la china in modo pacifico, ma mio malgrado, non sono ottimista.
  • Luciano R. Utente certificato 3 anni fa
    Purtroppo con le cattive azioni si passa dalla parte della ragione a quella del torto. Forza M5S.
  • FABIO B. Utente certificato 3 anni fa
    lo sai Beppe , lo sai Groberto , le parole sono azioni, dunque ?
  • FABIO B. Utente certificato 3 anni fa
    e peggio , cio' che opprime, che comprime, cio' che sconquassa e' che gli squadristi saremmo noi, ecco questo porta sfortuna, questo porta male
  • FABIO B. Utente certificato 3 anni fa
    sarebbe giusto concordare con il comunicato , SE FOSSIMO IN DEMOCRAZIA, se fossimo in democrazia sarebbe bello solidarizzare con il comunicato, c'e' un problema pero' , noi non siamo in democrazia , NON VIVIAMO IN DEMOCRAZIA, NOI siamo soggiogati dal regime fascista , berlusconi monti ed il loro sussiego di impostori di plastisinistra , dunque sarebbe bello essere in pace, SAREBBE bello------------------(ai millantatori dico- voi neanche immaginate cosa "vorrebbe" dire essere di sinistra- VOI siete solo fascisti)
  • Massimiliano . Utente certificato 3 anni fa
    Se scrivi il falso e dici cose infamanti ci stà anche che qualcuno reagisca male. La violenza non è mai la risposta giusta, ma anche le parole feriscono le persone, non lasciano lividi ma fanno male a lo stesso modo. Se si dice le bugie ci viene il naso lungo e a volte anche qualche ammaccatura che ci voi fà!
  • gianfranco d. Utente certificato 3 anni fa
    CARO BEPPE.. NON CI SIAMO!!!! NON CI SIAMO, NON CI SIAMO!! Mglio sarebbe chiedersi se sei effettivamente presente sul blog-.. Se sei d'accordo con simili comunicati: prima esorti allo "sputo digitale".. infiammi -giustamente- con centinaia e centinaia di interventi gli animi contro i mistificatori di tv e carta stampata e a fronte di due Attivisti, che vanno di persona ad affrontare i mistificatori, chiedendo ad essi ragione del loro sporco operato vediamo uscire questa roba qua??? Vien da pensare che da quando si è aperto il tavolo con Renzi, i tuoi (ossia chi ha firmato questo OSCENO comunicato) abbiano deciso di "indossare il doppiopetto" perbenista.. Se così, sappiate che questa è una prassi da politica tradizionale. Guardate quanti commenti sono a favore dei due attivisti! Se volete "suicidare! il Movimento, in nome degli accordi di palazzo, fate voi!
    • marco i. Utente certificato 3 anni fa
      e' ironico il post!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!1
  • yt user poultrykid 3 anni fa
    Il giornalista del Secolo XIX nell' articolo diceva la verità. I 2 protestatari erano disinformati e in preda alla loro pancia.
    • marco i. Utente certificato 3 anni fa
      no invece dicevano il giusto se un articolo nn corrisponde al vero perche diffamare?
  • angelo c. Utente certificato 3 anni fa
    Questi sig.ri giornalisti sarebbe il caso di andarli a prendere uno ad uno altro che solidarietà. Se avessero fatto il loro semplice dovere, ossia informare, non saremmo allo stato di disperazione di oggi. Siamo un paese allo sbando, e questi vigliacchi di giornalisti hanno contribuito allo sfacelo come la classe politica che abbiamo avuto fino ad oggi. Caro Beppe, se solo avessero detto la verità su renziex avremmo vinto le elezioni europee e ad oggi potevamo guardare ad un futuro diverso per noi e i nostri figli. Quindi nessuna solidarietà, loro non mostrano nessun pentimento quando scrivono le cazzate, anzi sono stra felici e pur di affossarci venderebbero le loro madri.
  • Alberto Vanni 3 anni fa
    Quei ragazzi hanno energia, entusiasmo e personalmente voglio che abbiano un grande futuro nel MoVimento. Sono certo che questo post non intenda sfiduciare nessuno. Secondo me il bello del MoVimento è che è stato un catalizzatore di energie. Ha trasformato la rabbia e la rassegnazione di persone che non ne possono più in piani e progetti concreti per il territorio che stanno trovando attuazione. Le energie di quei ragazzi sono un valore e io non voglio che quei ragazzi si compromettano con un singolo atto o gesto che possa sporcare la loro fedina penale. Quelle stesse idee espresse dai ragazzi posso diventare una legge, se solo ci si esprime come richiede una legge. Non andiamo a discutere con il portinaio di un giornale, andiamo nel Meet Up o nel Gruppo Territoriale o nel Gruppo di Lavoro. Li' faremo cose grandi. Alberto Vanni, 27 anni, Genova
    • giuseppe Amato Utente certificato 3 anni fa
      Una volta un giovane si mise davanti un carro armato in quel momento sembro una cazzata! Adesso lo si ricorda nei libri di storia
  • annibale 51 3 anni fa
    Buona sera, francamente non me ne importa nulla. Chi dà schiaffi in faccia prima o dopo li riceve. Ciao a tutti
  • Sal B. Utente certificato 3 anni fa
    Nonostante la comprensione verso le ragioni e la reazione, ritengo l'episodio molto grave. Il M5S è contro la violenza, punto. Vanno senz'altro trovati sistemi alternativi, l'idea di condividere le reazioni, letta qui tra i commenti mi sembra buona. Tuttavia, è chiaro che questo stress che abbiamo tutti noi è dovuto almeno in parte agli attacchi quotidiani ricevuti da politici e media, attacchi che spesso sono un insulto all'intelligenza e di rifiuto verso l'opposizione, come se questa, non essendo esistita per 20 anni, non abbia più il diritto-dovere di esistere. Sarebbero dovute delle scuse da parte loro. L'opposizione fa il suo lavoro, è compito dell'apparato democratico garantire che l'opposizione abbia libertà di azione politica. Addirittura dovrebbe essere protetta. Invece che fanno? Ci insultano e attaccano sfruttando la posizione di potere politico pregresso? Grave, molto grave.
  • Adriano K. Utente certificato 3 anni fa
    Solidarietà al secolo XIX? Perchè? Per quello che ha fatto questo signore? Al secolo XIX dico: ma non avete vergogna? Pensate di poter vivere tranquilli pensando unicamente allo sfascio delle altrui idee? Nessuna solidarietà a queste persone. Anzi devono sapere che pubblicare un quotidiano implica delle responsabilità. Non è come il gioco delle sedie dove l' importante non è sedersi, ma prendere per il culo quello che resta in piedi e tutti gli altri sono a posto. Io do la mia solidarietà e la mia stima a questo signore che, dopo la goccia che ha fatto traboccare il vaso, è andato li di persona a chiedere spiegazioni con tanto di smentita alla mano. Lo ritengo un gesto di civiltà. Niente violenza, niente imprechi o aggressioni verbali, solo pretendere spiegazioni di fronte ad una palese diffamazione. Dovremmo farlo tutti. Di fronte ad una diffamazione dovremmo pretendere di avere spiegazioni direttamente da chi ha scritto l' articolo, in maniera civile, senza violenza e senza insulti verbali, ma con telecamera per documentare tutto e smentita a portata di mano. Al signore in questione do un consiglio: apra un canale youtube. Ogni mattina, mentre fa colazione e legge il secolo si filmi. Filmi quello che c'è scritto e le sue reazioni e condivida il video in rete. In questo modo punterà un faro sulla mediocrità di queste persone, e la metterà a portata di mano di chiunque voglia vederla. E' una piccola consolazione ma è un modo per non sentirsi impotenti ed è l' unico modo che abbiamo per rifarci sull' infamia che queste persone ci gettano contro quotidianamente.
  • lorenzo da pozzo 3 anni fa
    L' essere troppo democristiani non ti farà mai avere la fiducia della maggioranza degli italiani, ovvero quel 40% di elettori non votanti. Un comunicato fuoriluogo e dissonante con la linea tenuta fino a ieri da beppe grillo. Il new deal di rincorsa a Renzi per la raccolta delle briciole lascia molto a desiderare. Sconcerto
  • A.L. 3 anni fa
    Non mi è piaciuta la reazione al video. E, dopo che tu, Grillo, hai esasperato gli animi contro giornali e giornalai, invitando allo sputo digitale, dare dei "guappi" a due ragazzi che ci hanno messo faccia e nome,per difendere il Movimento, non mi è sembrato corretto. E...non capisco la piega che stanno prendendo gli eventi. Prima delle elezioni, campagna a spron battente, tv, interviste, aggiornamenti continui, post dei portavoce che ci informavano, la testa alta e la schiena dritta. Ora che succede? Questo abbassarsi non mi piace. Il dialogo con Renzi dici. Ma se lo rifiutavi prima, e ci sei andato per la rete, dicendogli comunque che con lui non ci parli perché "non credibile" ora ti aspetti qualcosa di meglio? Ti aspetti che siano tutti sorridenti e disponibili? Il dialogo con questi non funziona se non ti adegui. E comunque sento tutto ammosciarsi, niente più aggiornamenti, niente tv, capisco che dovevate raccogliere le idee dopo le elezioni, ma caspita, è passato più di un mese. Le idee erano sparpagliate per parecchi chilometri!!! Ditemi/ci cosa sta succedendo
    • cecilia c. Utente certificato 3 anni fa
      Solidarieta' ai due contestatori del Secolo XIX, ma attenzione: nel post ci sono DUE COMUNICATI, uno del M5S (il primo, quello piu' breve) e uno della Redazione del Secolo XIX (il secondo, quello piu' lungo). Non e' Grillo che da' dei "guappi" ai due sostenitori del Movimento! Quello e' il comunicato del Secolo XIX! Io ho l'impressione che la pubblicazione di questo comunicato sia stato il prezzo da pagare per evitare ai due ragazzi delle possibili rogne: un accordo del tipo, voi ci lasciate pubblicare le nostre str*** sul blog, e noi non facciamo denuncia (perche' forse magari gli estremi per intentare un'azione legale ci sono... violazione della privacy e quant'altro).
  • giovanni p. Utente certificato 3 anni fa
    nessuna solidarietà al secolo xix...innanzitutto i giornalisti dovrebbero rispettare una etica professionale..e sappiamo bene che tipo di informazione fanno nei confronti del m5s..ed è anche colpa loro se ci troviamo in una situazione a dir poco sull'orlo del baratro...fino ad oggi li abbiamo sempre contestai ..adesso date solidarietà a questi lecchini..e non mi parlate di violenza..loro fanno violenza psicologica...sarebbe saggio ritirare la solidarietà a questo giornalino di menzogne
  • Marco L. Utente certificato 3 anni fa
    Non vorrei esagerare nel dire che l'azione dei due cittadini andava supportata,(li avrei fatto)ma addirittura prenderne le distanze,oltre alla solidarietà espressa ad un giornale che di informazione seria nei nostri riguardi non ne ha mai fatta.Non dimentichiamo che MAI i "ragazzi" hanno sostenuto che quell"azione fosse fatta a nome del movimento,ma la loro presenza era quella di cittadini stanchi di leggere balle.Profonda amarezza,l'ennesima,un altro flop comunicativo,stiamo esagerando e vogliamo chiarezza sul susseguirsi degli stessi.
    • gianfranco d. Utente certificato 3 anni fa
      Condivido pienamente! E' un comunicato degno di una segreteria democristiana. Semplicemente vergognoso
  • Zack 3 anni fa
    Ma siete impazziti? Dove l'avete vista la violenza? Sono due cittadini che protestano civilmente contro le falsità della stampa. L'autore di questo post ha guardato il video? Non credo.
  • marioz o. Utente certificato 3 anni fa
    Chiariamo una cosa, non è che si possono tirare secchiate di sterco (metaforicamente parlando) addosso alle persone, ai movimenti, alle figure politiche non appartenenti alla "domo propria" e apparentati vari, con la tranquilla sicurezza che tanto queste nulla potranno fare poichè non legate a poteri forti, banche, poteri finanziari e poi pensare di non incappare in una qualche forma di dissenso che sarà tanto più rumorosa e scomposta quanto più gli oggetti della gogna mediatica sono effetivamente dal punto di vista anzidetto inermi. La gente si difende come può. Il giornalista diffamatore dovrebbe essere sospeso dal lavoro.
  • lorenzo da pozzo 3 anni fa
    La borghesizzazione del Movimento continua e con essa la diaspora di attivisti di antica generazione. Forse avete dimenticato le nostre radici, vedi "fiato sul collo" o le interviste alla Piero Ricca. Mi dissocio in toto da questo post, anzi :massima solidarietà ai due ragazzi! Lorenzo Da Pozzo
  • Gianni Raineri Utente certificato 3 anni fa
    Solidarietà ai cittadini che hanno avuto la forza di protestare per le falsità giornaliere che questo giornaluccolo di regime scrive quotidianamente
  • sergio sangiovanni 3 anni fa
    Giornali e TV che non mi rappresentano,Solidarieta' ai 2 ragazzi,averli chiamati guappi mi infastidisce,non spegnamoci da soli.
  • Irene M. Utente certificato 3 anni fa
    E il requisito minimo per fare informazione degna di questo nome, è L'ONESTà INTELLETTUALE! Giornalisti senza pudore!!!
  • Lidia candy Utente certificato 3 anni fa
    Sono amareggiata da questo post : ho visto il video sono andati da cittadini liberi non hanno fatto violenza e hanno solo rivendicato il diritto alla vera informazione! Io sto con loro!
  • Andrea L. Utente certificato 3 anni fa
    Solidarietà unicamente a quei due ragazzi che ci hanno messo la faccia cosa che avremmo preferito fosse fatta da qualche "autorevole della comunicazione". Il finto buonismo, patetici perbenismi lasciamoli ad altri, non snaturiamo quello che dovremmo essere.
  • donatella DEL TURCO (doni.dt) Utente certificato 3 anni fa
    contesto questo post in tutto... ho visto il video fatto dai due cittadini e se sono attivisti come me sono orgogliosa di loro!!! Anch io non compro piu il secolo .. giornalaccio della mia terra. Ma non possiamo piu sopportare le continue diffamazioni e falsità. Se noi sappiamo la verità anche chi ha messo il post doveva informarsi prima.... Bene chiedo vivamente un controllo da parte dei certificati su queste prese di posizione sbagliate e vorrei non pensare pilotate in mala fede... e in genere su tutto il gruppo comunicazione che di stronzate ne sta facendo parecchie!!!
  • V.l. 3 anni fa
    Buonasera. Torno sull'argomento perche' un po' di chiarezza mi sembra necessaria, anche in risposta a chi ha commentato il mio precedente intervento. Ci sono delle regole in democrazia, persino elementari. E le regole si rispettano. Contestare e' legittimo e doveroso, andare a baccagliare alla sede di un giornale chiamando 'porcherie' gli articoli incriminati e minacciare di conseguenze i (non) giornalisti, supera pericolosamente la linea rossa delle regole democratiche. L'informazione, piaccia o no, e' libera. Risponde alla legge e a un codice deontologico interno. Tutte le azioni di pressione indebite, e sciocche, come questa, non fanno cge palesare una certa incultura democratica. Abbiamo vissuto vent'anni di informazione asservita e vergognosamente genuflessa, ma chi fosse andato, che so, a intimidire il direttore del giornale (nome a caso), avrebbe prodotto l'immediata solidarieta' mia e di tutte le persine democratiche. L'informazione risponde, se sbaglia, alla legge, altrimenti alla propria coscienza. Per lo stesso motivo nessuno di noi andrebbe a casa di un privato a minacciarlo. Se c'e' qualcosa da obbiettare c'e' la via legale. Questo e' lo stato di diritto, questa e' la coscienza democratica. Quando si attacca indiscriminatamente la stampa dando gli scalpi in pasto agli attivisti, purtroppo queste regole si tendono a dimenicare. Per non cadere nella barbarie e' meglio puntualizzare per tempo. Post quanto mai puntuale. Spero che il vertice, pero' prenda atto di avere soffiato troppo sul fuoco. Grazie
  • dario fertoli Utente certificato 3 anni fa
    il secolo xix è finito sia come secolo che come carta straccia per incartarci le uova. Non esprimo alcuna solidarietà a chi diffama e a chi racconta palle quotidiane ma esprimo il desiderio vivissimo di chiudere questi covi di scribacchini servi di regime!
  • Tiberio Angeloni 3 anni fa
    voglio dare solidarieta per i due ragazzi di Genova io non sono daccordo con quello che il blog hanno scitto
  • cromwell nel suo pugno la forza del popolo Utente certificato 3 anni fa
    Dov'è la violenza fisica? Ok se il movimento vuole defilarsi perchè è controproducente, ma farlo anche quando non si hanno colpe mi pare esagerato. Io sono di genova e vi posso dire che questo giornale è una ......ia. Se i nostri deputati, o Grillo o Casaleggio leggono il mio post, dovrebbero controllare se ilsecoloxix di genova è vero che si autofinanzia. Do il link di un documento che parrebbe non sia così, ma non saprei come interpretarlo. http://lapalanca.altervista.org/secolo.html
  • Lorenzo M. Utente certificato 3 anni fa
    ma x favore non siano ridicoli questi giornalucoli, se si avesse voluto eseguire aggressioni verbali, fisiche, linciaggi pubblici, non si sarebbe di certo scelto un giornaletto di 4° ordine come questo, che pubblica cazzate di 4° ordine. Lo squadrismo riguarda i 2 o 3 che hanno compiuto il gesto e il movimento prende le dovute, giuste e sacrosante distanze. Non c'è da fare nemmeno i moralisti, giustizialisti, perbenisti, basta ricrdarsi che anche sotto tortura questi mentitori seriali non cambierebbero una virgola del loro verminoso comportamento, per i soldi si farebbero ammazzare sotto atroci sofferenze, non sono uomini, non sono esseri umani, solo una forma di vita debole e inferiore, che pur tuttavia merita il rispetto e la compassione della parte forte e consapevole dell'umanità (quella che quotidianamente si alza e lotta contro i soprusi dei vermi, combattendo e soffrendo a testa alta, la stessa che non attua la violenza, ma si propone e impone di vincere nel modo più difficile, lungo, laborioso e pacifico questa guerra di mentalità contorta contrapposta all'onestà intellettuale, la contrapposizione del dio denaro corruttore contro il dio bene comune del popolo italiano, e poi, terreno). Fatevi forza piagnucoloni della disinformazione, avete preso un paio di nomi e due platte sulla zucca vuota e malata che vi ritrovate, guardate ai lati positivi, avete espiato almeno 1/999999999999.... della pena che vi attende nell'oltretomba (per quanto anche io ritengo che dobbiate espiare tutto solo qualora passati a miglior vita, come per tutti gli esseri umani, e non qui sulla terra, dove dovete solo provare la vostra viltà, disinformando a mitraglia). Impegnatevi di più se volete attaccare 5stelle, è dura mentre la paura fa 90 giacchè il nemico decide di dialogare e scoprire gli altarini, ma almeno provateci.
  • giangreco alessandro Utente certificato 3 anni fa
    Ma per carità.Due cittadini stufi che hanno protestato contro un titolo di giornale palesemente scorretto. Tutto sommato calmi, gentili e per niente pericolosi. Capisco la solidarietà al CDR del Secolo( che dovrebbe autocensurarsi però) doverosa, perchè non è una iniziativa del Mov. ma da qui ad indignarsi.......Il meetup di Genova, ogni qualvolta vi sia un titolo così palesemente falso, organizzi una manifestazione sotto le finestre del giornale. ce lo consente la costituzione ancora.
  • Ivan I. Utente certificato 3 anni fa
    Riprendo un commento già scritto: "Innanzitutto quella persona ha chiarito di essere un cittadino genovese (come me) e non capisco perché prendete le distanze da persone perbene come quel signore che ha espresso concetti di educazione civica ammirabili. Si vergogni il Secolo XIX (se ne è capace, ma dubito) e vergognatevi anche Voi della redazione 5 Stelle, cioé quelli del M5S che prendono le distanze da queste persone perbene che esprimono il loro dissenso. Il M5S non è un Movimento di codardi ma di cittadini perbene. Chiunque ha scritto questo articolo da vigliacco non mi rappresenta. Ma come fate a scrivere che date solidarietà a quel fantoccio giornalista. VERGOGNATEVI. Se vengo ad una manifestazione dove c'è Grillo, vi sputtano tutti, sia che mi facciate parlare sia che no."
    • Ivan I. Utente certificato 3 anni fa
      e non chiedetevi perché il 45 % degli italiani non vota. Sarete pure tanardi ma lo dovreste avere capito da soli.
    • Ivan I. Utente certificato 3 anni fa
      O Grillo prende posizione contro questo disgustoso vostro articolo, oppure andate dove ben sapete, ce ne avete mandati molti, adesso tocca anche a voi.
  • cristina cassetti 3 anni fa
    Intimidazione? Non credo proprio! Forse fanno parte di un disegno per danneggiarci come loro solito, ma se le loro rimostranze fossero genuine non ci vedo niente di sbagliato. Siamo stufi di fare i gandhiani!
    • Ivan I. Utente certificato 3 anni fa
      ottima osservazione. Gandhi infatti si portava la vaselina, lo prendeva in quel posto e scriveta poesie sul "fatto".
  • Enrico Toscano Utente certificato 3 anni fa
    Il M5S è pregato di avvisare i suoi attivisti su cosa sta succedendo al suo interno.Quei due ragazzi hanno espresso il loro parere su le tante cazzate scritte dai vari quotidiani nazionali con tanto di ripresa!!!Vi invito a fare agorà alla vecchia maniera se no venimo Noi da Voi!!!!!
  • Antonio Caracciolo 3 anni fa
    Ho visto il video, ma non vedo illeciti penali: non aggressione, neppure intimidazione... Non è stato certo aggredito il portiere... Non certo nessun giornalista che neppure era presente... Ho visto soltanto una persona incavolata... Ne ha ben donde! Non solo contro il Secolo IX, che non ricordo di aver mai letto in vita mia (non sono di Genova), ma contro tutta la stampa italiana che NON FA informazione, ma è parte integrante di questo regime... L’ordine dei giornalisti (istituito dal Fascismo) farebbe molto meglio a interessarsi della DEONTOLOGIA della professione giornalistica... Cosa che assolutamente non fa...
  • Inca Tsato 3 anni fa
    a parte i toni accesi, indignati e infuriati, di protesta, non vedo nessun tentativo di, come definito nell'articolo: "linciaggio ignobile" ne' di "aggressione verbale, e in parte anche fisica (ma dove?), dal triste sapore squadrista". questo e' il video dell'accaduto: http://www.youtube.com/watch?v=RYP_szvEpn0 Inoltre si parla al plurale, come se fosse intervenuta una squadra punitiva di 12 persone armata di spranghe e catene: in realta' quella che protesta e' una persona sola, una protesta accesa ma... finalmente non scorretta. L'altro "squadrista" era addirittura "armato di cellulare" e stava filmando... Beh certo: avrebbe filmato un "linciaggio con aggressione fisica" per poi usarlo come prova per autodenunciarsi... si, si: e' molto logico, tutto cio', si vede che c'e' "premeditazione"... Invece sono piuttosto deluso dal fatto che al Secolo XIX si siano nascosti dietro al portiere e non abbiano avuto il coraggio di confrontarsi, con quella protesta, anche solo per dirgli "qui mi danno da mangiare e se non scrivo queste cose mi licenziano". E non credo che lo abbiano fatto per paura della "violenza inaudita" di quello che protestava: per atti di violenza fisica c'e' la legge e la polizia, ed e' stato dato loro tutto il tempo di chiamarla, a riprova che non si trattava di un'aggressione fisica. Purtroppo per gli atti di violenza giornalistica che si subiscono tutti i giorni, invece, non c'e' ne' l'una ne' l'altra. Non vorrei un giornalismo imbavagliato, ma quell'estremo, confrontato con la licenza assoluta di sparare qualsiasi cosa per danneggiare volontariamente e premeditatamente le persone con falsita' gravemente denigratorie... e' quasi un'opzione migliore. Ormai l'etica e' morta, in tutti i campi, e nessuno le ha fatto neanche il funerale.
  • Inca Tsato 3 anni fa
    il link al video: http://www.youtube.com/watch?v=RYP_szvEpn0
    • Ivan I. Utente certificato 3 anni fa
      Grazie, ho finalmente potuto vedere il video. Innanzitutto quella persona ha chiarito di essere un cittadino genovese (come me) e non capisco perché prendete le distanze da persone perbene come quel signore che ha espresso concetti di educazione civica ammirabili. Si vergogni il Secolo XIX (se ne è capace, ma dubito) e vergognatevi anche Voi, cioé quelli del M5S che prendono le distanze da queste persone perbene che esprimono il loro dissenso. Il M5S non è un Movimento di codardi ma di cittadini perbene. Chiunque ha scritto questo articolo da vigliacco non mi rappresenta. Ma come fate a scrivere che date solidarietà a quel fantoccio giornalista. VERGOGNATEVI. Se vengo ad una manifestazione dove c'è Grillo, vi sputtano tutti, sia che mi facciate parlare sia che no.
  • Gaudenzio massi 3 anni fa
    Dobbiamo cominciare a querelarli per le bugie che raccontano i giornali e chiedere i danni....il rimborso lo daremo in beneficenza o apriremo un nostro giornale o tv
  • Inca Tsato 3 anni fa
    questo e' il video dell'accaduto: a parte i toni accesi, indignati e infuriati, di protesta, non vedo nessun tentativo di, come definito nell'articolo: "linciaggio ignobile" ne' di "aggressione verbale, e in parte anche fisica (ma dove?), dal triste sapore squadrista". Inoltre si parla al plurale, come se fosse intervenuta una squadra punitiva di 12 persone armata di spranghe e catene: in realta' quella che protesta e' una persona sola, una protesta accesa ma... finalmente non scorretta. Invece sono piuttosto deluso dal fatto che al Secolo XIX si siano nascosti dietro al portiere e non abbiano avuto il coraggio di confrontarsi, con quella protesta, anche solo per dirgli "qui mi danno da mangiare e se non scrivo queste cose mi licenziano". E non credo che lo abbiano fatto per paura della "violenza inaudita" di quello che protestava: per atti di violenza fisica c'e' la legge e la polizia, ed e' stato dato loro tutto il tempo di chiamarla, a riprova che non si trattava di un'aggressione fisica. Purtroppo per gli atti di violenza giornalistica che si subiscono tutti i giorni, invece, non c'e' ne' l'una ne' l'altra. Non vorrei un giornalismo imbavagliato, ma quell'estremo, confrontato con la licenza assoluta di sparare qualsiasi cosa per danneggiare volontariamente e premeditatamente le persone con falsita' gravemente denigratorie... e' quasi un'opzione migliore. Ormai l'etica e' morta, in tutti i campi, e nessuno le ha fatto neanche il funerale.
  • Gaudenzio massi 3 anni fa
    Ma ...l'avete visto il filmato...di quale violenza parlate!!!Grillo ha fatto bene a dire la Sua ma il filmato rispondeva alla violenza dell'articolo in questione!Raccontava balle!
  • Roberto C. Utente certificato 3 anni fa
    Questo post sta ottenendo lo stesso successo di quello dell ' amato Bugani su Pizzarotti.... Toglietelo, se potete, fa cagare.
  • angelo scanniffio Utente certificato 3 anni fa
    I due guappi sono stanchi di leggere e sentire stronzate in TG zerbini....sudditi di un governo che nessuno ha scelto !!!! Solidarietà' ai 5 stelle !!!!!! Liberate genova dalle mummie !!!!! E CGL venduti !!!!
  • Roberto C. Utente certificato 3 anni fa
    Medaglia al valore ai due valorosi che si sono stufati di mangiare merda tutti i giorni ! Che il mov si dissoci a forme di violenza posso capirlo ( a fatica ormai...), ma che si accetti passivamente ogni tipo di calunnia da anni mi lascia senza parole. COMINCIATE A QUERELARE !!! Non avete i mezzi economici ? O non vi interessa ? Prima ci lamentiamo di come ci trattano, poi gli diamo ragione se qualcuno dice BASTA. E' troppo di destra alzare la voce ?????
  • Nicola Mussari 3 anni fa
    ...solidarietà a chi? Solidarietà ai due ragazzi in questione e a tutti i poveri disoccupati vittime di tale sistema corrotto, altro che la solidarietà a questi squallidi e infami media di regime. P.S. caro Beppe non credo affatto tu debba delle scuse a qualcuno, perchè sarebbe utile semplicemente il contrario.
  • paolo b. Utente certificato 3 anni fa
    lo dico da anni , il problema non sono i giornali e i giornalisti , sono gli italiani che ancora li leggono e credono alle puttanate che scrivono !!
  • Alberto Vanni 3 anni fa
    Eddai ragazzi, non fraintendiamo le parole del blog. Il senso è chiaro e a mio personale avviso è che il MoVimento è contro ogni forma di violenza, anche verbale, ed è altrettanto contro l'informazione non trasparente. Il Movimento è invece a favore di un confronto aperto e partecipato con gli avversari che riguardi il merito delle varie questioni ed è decisamente a favore di un'informazione trasparente ed equidistante. Se il Secolo ha mentito ne risponderà nelle sedi opportune ma non siamo violenti e NESSUN GIORNALITA RIUSCIRÀ' A FARCI PASSARE PER VIOLENTI!!! Siamo decisi, determinati, forti e onesti ma non violenti! Se il Secolo ha le prove di quanto afferma le tiri fuori, altrimenti perde di credibilità. Alberto Vanni, iscritto al Meet Up di Genova
    • Ivan I. Utente certificato 3 anni fa
      Vanni mi pare che hai serie difficoltà a capire. C'è un video che parla chiaro. La solidarietà il M5S la può dare a chi vuole ma io sono solidale con questi due disoccupati che chiedono spiegazioni e smentita ufficiale. I milioni di voti del M5S non sono i tuoi e quelli di Beppe Grillo, ma delle persone come quei due ragazzi che sono andati a protestare e delle persone come me. Quindi o il M5S mette gente con gli attributi a protestare contro questo sistema oppure i 9 milioni che adesso sono meno di 6 milioni diventeranno un prefisso telefonico.
    • Rossana R. Utente certificato 3 anni fa
      Non sono per niente d'accordo con te, i due signori che sono andati a protestare non hanno usato la violenza (sia verbale che altro), volevano avere un confronto con i giornalisti che avevano scritto l'articolo e che non si sono fatti vedere, codardi, prima lanciano il sasso poi nascondono la mano. Invece questo blog a me sembra che ultimamente sia un po' BIPOLARE , prima fate uscire tutti i giorni "il giornalista del giorno" per poterlo far insultare dai visitatori del blog (cosa un po' molto infantile), i processi in piazza sono sempre sbagliati, se c'è qualche cosa da chiarire i rappresentanti del M5S dovrebbero andare in TV e sbugiardare gli organi di stampa.
    • Ivan I. Utente certificato 3 anni fa
      Quale credibilità. L'unica credibilità del secolo è di raccontare fandonie.
  • fabio n. 3 anni fa
    Solidarietà al secolo XIX ? Non ci siamo proprio...Ero a Novara quando Grillo ha attaccato (giustamente)Talese dal palco...Ieri vedo il video dei 2 attivisti/simpatizzanti, chiamiamoli con il nome giusto CITTADINI che senza violenza denunciano una falsa notizia che è l'ultima di una lunghissima serie di cazzate scritte da quel "giornale". Cosa ci sarebbe da solidarizzare col giornale? No. Non ci siamo proprio. Io la mia solidarietà TOTALE la do ai 2 ragazzi che hanno avuto il coraggio di alzare la testa a questo regime che impera nell'informazione locale e nazionale contro il m5s. Io sono con loro,con la verità,con la trasparenza dell'azione che hanno fatto.
  • Giacomo I. Utente certificato 3 anni fa
    Paragonare quei due poveracci agli squadristi è davvero una cosa idiota: avete studiato storia? Sapete chi erano gli squadristi e cosa facevano? GLI SQUADRISTI Bruciavano i giornali e picchiavano i giornalisti PERCHE' SCRIVEVANO LA VERITA' E CRITICAVANO IL POTERE. io credo che protestare verbalmente contro chi da anni DICE BUGIE e LECCA IL DIDIETRO AL POTERE E' SACROSANTO.... e comunque molto diverso dallo squadrismo: NON C'ENTRA NIENTE!
    • Franz M. Utente certificato 3 anni fa
      "GLI SQUADRISTI Bruciavano i giornali e picchiavano i giornalisti PERCHE' SCRIVEVANO LA VERITA' E CRITICAVANO IL POTERE." e per questo che ora i giornalisti leccano non solo il cxlx al potere, ma tutto l`apparato sottostante... SEMPLICEMENTE CORROTTI!!!!!!!
  • michele G 3 anni fa
    Bha..per me qui si è fuori da ogni cosa ke sia democrazia. Ki dice ke vanno fatte le battaglie andando a insultare i giornalisti, e ki fa parte della Testa del M5S ke nn appare fuor ke tramite blog o social network seguiti da una cerchia ristretta dei sostenitori del M5S come me tra l altro!se devi contestare un giornalista lo denunci o vai dalle istituzioni (strapagate sembra) è con loro ke bisogna combattere per purificare il sistema. E per quanto riguarda il Movimento dovreste uscire allo scoperto e cominciare a contraddire tutte ste schifezze e calunnie. Il berlu ha tv come cannoni e il Pd anke quelli oltre ai giornali. e il M5S ke cosa usa? Gli anziani e il resto dell'Italia hanno bisogno ke qualcuno difenda a spada tratta e in Pubblico il vostro operato ke io come molti apprezzano!!Forza!! noi siamo con Voi chiedete e Vi sarà dato!!un piccolo contributo da parte di tutti noi può dare volantini un piccolo giornale mensile..è un mio pensiero ke sono un pirla Ciao a tutti
  • Giacomo I. Utente certificato 3 anni fa
    Ma secondo voi "Libertà di informazione" significa libertà di scrivere bugie colossali, infamare gente onesta, e leccare sempre il culo a chi ha il potere?... bella concezione di libertà! Giornali e TG dicono falsità clamorose, smentite puntualmente dai fatti, e dai documenti, celebrano in coro la santità di presidenti, governi e ministri censurando le cazzate che fanno... ...... e se qualcuno si incazza (verbalmente) con loro viene apostrofato di squadrismo? ...mah!
  • Massimiliano C. Utente certificato 3 anni fa
    Per me non sono stati violenti, e il rispetto si da a chi ti rispetta e le menzogne non rispettano, Beppe non è che denunciano solo noi per diffamazione, BISOGNA DENUNCIARE TUTTI I MEZZI DI INFORMAZIONE CHE QUOTIDIANAMANTE CI DENIGRANO E MENZOGNANO, DENUNCIATELI PERCHè I CITTADINI SI SONO ROTTI.
  • gianni verdi 3 anni fa
    le uniche violenze che vedo sono quelle fatte dai media nei confronti di m5s i ragazzi non hanno fatto nessuna violenza la mia solidarietà va a loro
  • barbara f. Utente certificato 3 anni fa
    il secolo XIX qui dalle mie parti l'ho sempre sentito definire "u cuntamusse" ma è un giornale a cui noi liguri siamo affezionati capisco la loro reazione il mio consiglio è di seguire il mio esempio: non lo compro da anni
    • Simone Orlando 3 anni fa
      Non sono stati fatti alcuni episodi di violenza nei confronti del Secolo XIX. Anzi...io penso altresi' che qui' il Movimento 5 stelle stia mandando alla "gogna" due persone che intendevano difenderne la passibilita' dei media mediante articoli pubblicati privi d'ogni verita'.....perche' dire prendere le distanze da cosa??? Da chi ??? Non c'e' stata alcuna azione di violenza come si vede dal video... SONO DELUSO.............
  • davide lak (davlak) Utente certificato 3 anni fa
    eh no eh! io NON MI UNISCO AL CORO! manifesterò "solidarietà" ai guappi dell'informazione DOPO che loro avranno fatto lo stesso nei confronti dei milioni di cittadini QUOTIDIANAMENTE INSULTATI, VESSATI, VILIPESI e TURLUPINATI dalle menzogne. dai, manifestate solidarietà a noi e io il giorno dopo vengo a genova in ginocchio e pure sui ceci! fino a quel momento avrete solo la mia totale INDIFFERENZA.
    • Roberto C. Utente certificato 3 anni fa
      Bravo. Cerchiamo di non entrare in troppe scarpe...o va a finire che fra tre anni e mezzo siamo dei millepiedi... Squadristi....ma per piacere.
  • Emanuele S. Utente certificato 3 anni fa
    Chi ha deciso per la solidarieta' ai questi falsi? Mi rispondete per favore? Perché' non fate un sondaggio per vedere come la pensa la base e se e' come penso chiedete scusa? Non va bene per niente caro STAFF dei miei cogl..
    • Massimiliano C. Utente certificato 3 anni fa
      Purtroppo certi media di regime ci hanno navigato e rincarato la dose, quindi il M5S si dissocia per questo, piuttosto quotidianamente bisognerebbe querelare i media del regime che mentono.
  • Antonello Romanella 3 anni fa
    Vi è anche un post sul Fatto di un "giornalista, scrittore, tuttologo onniscente", che in tutti i modi vuole far passare NOI lettori del Blog, orgogliosamente, come dei poveri imbelli. Secondo questo signore il fatto che non ci sia un filtro tra il Blog e chi legge è pericoloso. Nei commenti mi sono limitato a ricordargli che se loro, "giornalisti" avessero fatto quello che hanno fatto quei due "ragazzi", nei confronti dei politici o di chi "manovra" davvero questo "paese", di sicuro nn ci troveremmo a qst punto, in cui nn si capisce più cosa è vero e cosa è falso... Per finire vorrei dire un'altra cosa importante secondo me, ma gli elettori degli altri partiti o movimenti sono così attenti a cio che fanno i propri rappresentanti? L'essere cn il fiato sul collo dei portavoce nn è quello che si è sempre detto? Io controllo ogni giorno cio che fanno i miei portavoce e devo essere sincero e coerente, mai mi hanno deluso... Avanti M5S
    • pietro marceddu (sarduspater4) Utente certificato 3 anni fa
      d'accordo non hanno fatto niente di male, hanno solo preteso che qualcuno scrivesse la verità dei fatti e non quella delle informazioni falsate ad hoc
  • Franz M. Utente certificato 3 anni fa
    Decisamente sono poco d`accordo sulle scuse ai giornalisti corrotti. Nel video non si nota nessuna violenza, ma si nota un sottolineato disagio sociale verso le bugie, le regole giornalistiche, la corruzione, il marcio che diventa sempre più marcio e così via. RICORDATEVI, cari signori: 79 posto!!!!!!!! Il 79 non è una frottola è un dato reale!!!!!!! Nessuna scusa ai giornalisti eticamente corrotti!!!!
  • Emanuele S. Utente certificato 3 anni fa
    Solo perche' due ragazzi volevano far venire a galla la verita' sono caziati??? Grillo e tutti i deputati che non perdono occasione di puntare il dito verso tutti gli atteggiamenti antidemocratici cosa ne pensano?.Se come attivisti non possiamo portare avanti delle piccole battaglie, allora penso che sono finito fuori strada perché il m5s non mi appartiene più'. Nessuno dei deputati ha mai incriminato Beppe di averci fatto perdere le europee con i suoi modi duri di far propaganda, ma ciao preoccupiamo di due attivisti ma?'? Giusto ora vogliamo lavorare con la maggioranza dobbiamo pacare gli animi, ma chi l'ha deciso per esempio questa strategia e'?????? Iniziamo davvero a dare un volto a chi sta' dietro le quinte del movimento,#PERDIAMONOI
  • Emanuele Crescenzi 3 anni fa
    Mi dispiace ma io nel video ho visto solo due cittadini indignati, giustamente, che volevano chiedere spiegazioni sul perché i 5 Stelle venissero ogni giorno presi in giro dai media (come è successo anche qualche giorno fa ad Alessandro Di Battista dal Giornale.it)
  • Daniele C. Utente certificato 3 anni fa
    Scusate ma la violenza dov'era?.
  • Ivan I. Utente certificato 3 anni fa
    Scrivete: "Il M5S esprime solidarietà nei confronti della redazione del Secolo XIX". Chi è questo M5S? Sono anche io che ho votato M%S, simpatizzante da oltre 2 anni? Valgo 1? Mi pare che in questo Movimento valgo ZERO. I giornalisti non hanno la mia solidarietà. Sono cazzi loro. La mia solidarietà ce la hanno i disoccupati che se sono fortunati dormono in macchina, peggio degli zingari e 100 volte peggio degli immigrati clandestini. La mia solidarietà ce la hanno quelli che non hanno voce e non sanno come manifestare il proprio malessere senza violenza. Un pò di sana violenza è sbagliata ma come altro possiamo reagire? I fantomatici CAPI del Movimento 5 Stelle che esprimono solidarietà ai cialtroni, invece di scrivere queste stronzate ci devono dire come possiamo reagire ed incidere senza violenza. Vogliamo qualche risultato, magari non 80 ma almeno 30 euro al mese, 1 euro al giorno per sopravvivere. E anche Di Battista, Di Maio eccetera, che rappresentano i migliori deputati della Repubblica da sempre si devono attivare in modo più intelligente. Portate a casa un miserabile risultato oppure restate nelle vostre ville a fare i miliardari e non scassate la minchia ai boccaloni che hanno sperato in voi.
    • giuseppe Amato Utente certificato 3 anni fa
      Parole sante amico mio ho letto i tuoi post e condivido la tua rabbia perché e anche la mia. e da molto che seguo Grillo lo sempre ammirato anche adesso!secondo me Beppe si sta circondando di arrivisti! PS:quando mi piaceva tutti a casa!
    • pietro marceddu (sarduspater4) Utente certificato 3 anni fa
      a parte il fatto che io ho visto due cittadini incazzati ma niente affatto violenti, tutti dovremmo seguire il loro giusto esempio, anzi ci fanno onore
  • alessandro gasbarri Utente certificato 3 anni fa
    ma quale solidarieta'?????? hanno fatto strabene ad incazzarsi sono stati educatissimi oltretutto ! bravi cittadini genovesi io sto con Voi . i giornali pilotati da lobby e interessi politici dovrebbero essere serviti a tavola a chi li scrive si ma x farglieli mangiare pagina x pagina . devono vergognarsi e grazie a questi clamori la gente dovrebbe verificare la verita' dei fatti. e ora DENUNCIATEMI. grande M5stelle.
  • Francesco P. Utente certificato 3 anni fa
    Tutto ciò è il risultato dell'appoggio, talvolta incondizionato, che il movimento ha dato ai no TAV e che può far credere a molti facinorosi che il movimento possa diventare un rifugio per le frange più estreme della sinistra. Occhio ragazzi ...
  • Luigi Di Pasquale Utente certificato 3 anni fa
    Sto giornale parla di rispetto e democrazia? E si permette pure di parlare? Dovrebbero chiudere domani mattina e quei due cittadini hanno fatto bene a fare quello che hanno fatto. Basta col buonismo!
  • lignorante 3 anni fa
    secondo me Beppe e Casaleggio li hanno rapiti un gruppo di frati francescani e gli hanno fatto una massiccia dose di buonismo. ma che vi è preso dopo le elezioni?? se hanno sbagliato i due attivisti a protestare, con toni accesi è vero, ma pur sempre entro i limiti consentiti, Voi avete sbagliato e continuate a sbagliare con la rubrica "giornalista del giorno". aizzate continuamente contro i giornalisti poi vi dissociate per una protesta civile? boh, negli ultimi giorni mi sembrate molto strani.
  • Enrico Corzino 3 anni fa
    Scusate ma vorrei invitare i detrattori dell'azione dei due simpatizzanti a leggersi tutti gli articoli scritti sul Secolo da parte di Ilario Lombardo ,sono almeno 2 anni che continua a sputtanare il movimento dalle pagine del giornale non è un articolo una tantum piena solidarietà sì ma ai due simpatizzanti
  • adriano p. Utente certificato 3 anni fa
    Ho voluto vedere il video per verificare la corrispondenza della parole usate dal giornalista del SECOLO XIX come "linciaggio ignobile". Devo ammettere che questa drastica espressione non corrisponde per nulla ai fatti documentati. Anzi se mi é ancora possibile esprimere un'opinione, vedo 2 persone che motivate da un grande disagio sociale hanno tentato di rigettare la continua attivitá discreditoria nei confronti di un movimento politico che sta tentanto di riportare quei valori autentici della politica a favore di una parte di cittadini esclusi dai privilegi. Purtroppo cittadini esasperati da questo SISTEMA sono tanti e stanno aumentando. Pochi hanno il coraggio di lottare. I privilegiati preferiscono allontanare lo spettro di questi disagiati usando tutti gli strumenti disponibili. la DEMOCRAZIA é morta tanto tempo fa, o forse non é mai esistita. Solo un'illusione venduta alla gente per lasciare spazio di manovra. Come puó esistere la libertá di stampa se i giornalisti sono pagati dagli editori. E gli editori sono pagati non dai clienti ma da un SISTEMA POLITICO. I giornalisti coraggiosi e indipendenti e aggiungo scomodi al SISTEMA sono come Virus che debbono essere isolati. Peccato che gli italiani abbiano dimenticato le proprie nobili origini e accettino di essere strumenti in mano a una ristretta cerchia di cinici manipolatori e speculatori.
  • giuseppe raffaele Piemonte Utente certificato 3 anni fa
    Ho condiviso il video. Non mi è sembrato che ci fosse violenza. La violenza è sputare addosso al M5S con vili articoli giornalistici.
  • Ezio Bigliazzi Utente certificato 3 anni fa
    CARTA DEI DOVERI DEL GIORNALISTA: Il lavoro del giornalista si ispira ai principi della libertà d'informazione e di opinione, sanciti dalla Costituzione italiana, ed è regolato dall'articolo 2 della legge n. 69 del 3 febbraio 1963: «E' diritto insopprimibile dei giornalisti la libertà d'informazione e di critica, limitata dall'osservanza delle norme di legge dettate a tutela della personalità altrui ed è loro obbligo inderogabile il rispetto della verità sostanziale dei fatti, osservati sempre i doveri imposti dalla lealtà e della buona fede. Devono essere rettificate le notizie che risultino inesatte e riparati gli eventuali errori". DOPO QUESTA PREMESSA MI TROVO, FORSE PER LA PRIMA VOLTA, IN CONFLITTO D'OPINIONE CON QUANTO DICHIARATO DAL M5S, IN QUANTO NON MI SENTO AFFATTO DI SOLIDARIZZARE CON LA REDAZIONE DEL SECOLO XIX. DI QUALE VIOLENZA SI PARLA? DI QUALI INTIMIDAZIONI? SOLIDARIZZO INVECE, CON I DUE PROTAGONISTI DEL VIDEO IN QUESTIONE, CON I QUALI CONDIVIDO IDEE E PRINCIPI. NON SONO NE' GUAPPI, NE' SQUADRISTI, BENSI' PERSONE DISGUSTATE DALL'IMPERANTE IPOCRISIA. REPUTO ALTRESI' LA REDAZIONE DEL SECOLO XIX, VILE E CODARDA NEL NON ASSUMERSI LE PROPRIE RESPONSABILITA', SE NON ALTRO NEI CONFRONTI DEI LORO LETTORI "PAGANTI", CHIEDENDO SCUSA NELL'AVER FORNITO SCENTEMENTE, INFORMAZIONI FALSE E FUORVIANTI.
    • stefano zuccarello Utente certificato 3 anni fa
      Concordo pienamente da quanto hai espresso.Spesso si tende ad accusare il fatto ma non si presta attenzione alle cause,ben più rilevanti e fisionomiche che spiegano l'accaduto.Se prestassero più attenzione a fare prevenzione studiandone le ragioni che portano ad un gesto o ad una situazione che alla lunga può diventare irrecuperabile senza i distinguo o le menzogne e facendo giusta autocritica,senza sparare a zero solo per il proprio meschino interesse si risolverebbero la maggior parte dei problemi sociali
  • Mattia 3 anni fa
    Ho visto il video, non mi pare che ci sia stata violenza. Sicuramente il portinaio si è ritrovato in una situazione di forte imbarazzo, ma è pur vero che le sistematiche menzogne dette dai media ci stanno portando all esasperazione. Le menzogne di reggime stanno solo creando una guerra tra poveri. La situazione sta diventando insostenibile per davvero, mi voglio appellare ai giornalisti che stanno senza dubbio leggendo questi commenti. Noi non vogliamo assolutamente che ci sia odio tra noi, siamo tutti CITTADINI e per tanto dobbiamo rispettarci. Ed e per questo che avete il dovere di produrre un informazione seria e obbiettiva, l accanimento ( sicuramente deciso da chi vi paga, ma non per questo giustificabile ) denigratorio che state perpetrando da due anni orsono, sta toccando livelli intollerabili. Dobbiamo riflettere tutti, anche perché state coprendo (VOI GIORNALISTI,CONSAPEVOLMENTE) ciò che sta realmente accadendo, e questo comportamento sta oltretutto creando malumori in tutto il mondo. Dovete avere coraggio anche voi, lo sappiamo che vi pagano una miseria e siete precari, ma non è leccando il culo al padrone che si tirano fuori i piedi. Ogni mestiere è onorevole se fatto con onore. Saluti pentastellati.
  • stefano r. Utente certificato 3 anni fa
    Se tira troppo la corda prima o poi si spezza! A quando le loro scuse per la disinformazione quotidiana e continua a favore di questo potere marcio e corrotto che li foraggia coi soldi pubblici quindi nostri? Nei loro giornali o nelle tv dove sono ormai sempre presenti a dire menzogne contro il mov.5stelle o chiunque rappresenti un ostacolo contro i loro editori-padroni-politico-finanziari che continuano a devastare il paese e le vite di tutti i cittadini con le loro politiche neoliberiste, chi chiede conto a questi servi miserabili pronti a piagnucolare appena ce' odore di schiaffoni che inevitabilmente si guadagnano con il modo vergognoso in cui svolgono quella che dovrebbe essere la nobile professione del giornalista? Se sputi in cielo ti riviene in faccia, ora cominceranno i falsi attentati? I sedicenti del mov.5stelle? Un film gia' visto non bastera' a fermare un mov. Per la democrazia diretta. Andate allegramente affanculo pennivendoli venduti del cazzo chi e' causa del suo male pianga se stesso schifosi!
  • pietro marceddu (sarduspater4) Utente certificato 3 anni fa
    I due cittadini hanno fatto benissimo a protestare seppure con toni accesi a favore del diritto a una informazione corretta e non a una disinformazione teleguidata che espone tutti noi a ritenere vere notizie false e tendenziose. Hanno fatto non bene ma benissimo, onore a loro e che questo modo civile di protestare sia seguito a breve anche da moltissimi altri. Siamo noi a dover controllare la stampa menzognera non quella a controllare le nostre coscienze e le nostre inclinazioni politiche.
  • Domenico G. Utente certificato 3 anni fa
    la tensione sociale cresce sempre di più.. la gente non ha più niente da perdere ormai!
  • Armando . Utente certificato 3 anni fa
    Distorcere le notizie pur di sputtanare il m5s, sentire tante falsità sul movimento in tutte le TV e da parte di conduttori asserviti al potere fa innervosire senz'altro i simpatizzanti 5 stelle stufi di tutto questo che si sentono vittime inermi dei media. Il M5S non può e non deve comunque avallare questa forma di protesta cercando altre strade più pacifiche per far valere le proprie ragioni.
  • deu seu (gundar) Utente certificato 3 anni fa
    HO APPENA VISTO IL VIDEO DENUNCIATO DALLA REDAZIONE DI FALSI IPOCRITI DEL "GIORNALE" XIX,INVECE DI SCUSARSI CON QUEI CITTADINI PER LE NOTIZIE FALSE SCRITTE DAL GIORNALAIO PENNIVENDOLO LOMBARDO FANNO LE VITTIME E NON SCENDONO NEMMENO A DARE SEMPLICI SPIEGAZIONI A DEI CITTADINI....QUANTO SIETE CONIGLI E VIGLIACCHI SECOLO XIX !!!
    • adriano po 3 anni fa
      ho voluto vedere il video per verificare la corrispondenza della parole usate dal giornalista del SECOLO XIX come "linciaggio ignobile". Devo ammettere che questa drastica espressione non corrisponde per nulla ai fatti documentati. Anzi se mi é ancora possibile esprimere un'opinione, vedo 2 persone che motivate da un grande disagio sociale hanno tentato di rigettare la continua attivitá discreditoria nei confronti di un movimento politico che sta tentanto di riportare quei valori autentici della politica a favore di una parte di cittadini esclusi dai privilegi. Purtroppo cittadini esasperati da questo SISTEMA sono tanti e stanno aumentando. Pochi hanno il coraggio di lottare. I privilegiati preferiscono allontanare lo spettro di questi disagiati usando tutti gli strumenti disponibili. la DEMOCRAZIA é morta tanto tempo fa, o forse non é mai esistita. Solo un'illusione venduta alla gente per lasciare spazio di manovra. Come puó esistere la libertá di stampa se i giornalisti sono pagati dagli editori. E gli editori sono pagati non dai clienti ma da un SISTEMA POLITICO. I giornalisti coraggiosi e indipendenti e aggiungo scomodi al SISTEMA sono come Virus che debbono essere isolati. Peccato che gli italiani abbiano dimenticato le proprie nobili origini e accettino di essere strumenti in mano a una ristretta cerchia di manipolatori e speculatori.
  • giovanni d. Utente certificato 3 anni fa
    PUR DI SOSTENERE UNA PROPRIA TESI E.... FANCULO LA LOGICA! Scrive MARCO LILLO sul medesimo argomento ne "Il Fattoquotidiano" di quest'oggi: “Senato, passo falso del M5S, aveva detto sì all’immunità’. Il titolo è una sintesi un po’ rozza. Il giornalista avrebbe potuto scrivere: ‘Il M5s ha chiesto di lasciare l’immunità per l’arresto dei senatori eletti mentre voleva abolirla per le intercettazioni e le perquisizioni’. Un titolo simile però avrebbe occupato quattro righe ed era contrario alle regole della grammatica giornalistica." Spettabili Giornalisti de "Il Fattoquotidiano" QUANDO NON SAPETE NEPPURE RICONOSCERE LA MANIFESTA ILLOGICITA' DEI VOSTRI SCRITTI SMETTETE DI ESSERE INFORMAZIONE E DIVENTATE SOLO UN ALTRO "CALESSE". Ah, a proposito di fornire notizie vere sul M5S da parte de IL FATTO, ricordo a me stesso (IN PIENA LORO CAMPAGNA PRO-VERDI) la seguente notizia (falsa) data da tutti i loro giornalisti prima della votazione sull'adesione all'EFD da parte del M5S: NON SOLO CON FARAGE MA ANCHE CON I VERDI CI SAREBBE PER IL M5S LA LIBERTA' DI VOTO. QUESTA INFORMAZIONE ERA (ed è) del tutto falsa come facilmente verificabile dando una semplice occhiata allo statuto dei due gruppi (e poi dicono a quelli del M5S di verificare le fonti). W IL M5S W L'ONESTA' NELL'INFORMAZIONE
    • giovanni d. Utente certificato 3 anni fa
      A chi fosse sfuggita la manifesta illogicità di quanto scritto dal giornalista: IN PRATICA LILLO SOSTIENE CHE I COLLEGHI GIORNALISTI IN QUESTIONE HANNO RAGIONE NONOSTANTE ABBIANO OMESSO IN UN INTERO ARTICOLO (non solo nel titolo) cio' che lo stesso LILLO è riuscito a scrivere in due righe. Eppure, nella tensione di andare contro la presunta disinformazione del Blog di Grillo e pur di sostenere i colleghi questa palese "incongruenza" a Lillo è "sfuggita".
  • emanuele 3 anni fa
    Non c'e stata nessuna aggressione ragazzi sveglia!!! I due cittadini hanno fatto quello che ogni cittadino avrebbe già dovuto fare da tanto tempo per non arrivare a questa situazione...sono andati a chiedere spiegazioni utilizzando tra l'altro lo stesso metodo usato durante l'interviste del m5s l'autoripresa per evitare appunto queste diffamazioni.... Bastava che qualcuno dalla stanza dei bottoni scendesse dal piedistallo e dare semplice i spiegazioni e tutto si sarebbe risolto...ma come sempre si attacca e poi ci si nasconde cosi non si fa ..trasparenza!!!ci vuole chiarezza e trasparenza basta con queste pkr cherie!! Sono iscritto ai 5stelle.
  • dal col claudio 3 anni fa
    Sono i pennivendoli che devono smetterla di oltraggiarci.
  • mary dg 3 anni fa
    ma cosa andate a fare a spaventare i portinai??? siete dei beluga!! andate nei migliori ristoranti a sputtanare ste larve nostri dipendenti con i nostri soldi che il risultato e'sicuramente migliore... si trovano pure gli sputacchi nel piatto (molti cuochi sono stellati :))))
  • iolanda russo 3 anni fa
    Non so se sia stata la scelta giusta o il modo in cui sia avvenuta la protesta sicuramente ci siamo stancati di tutte queste false informazioni di tutto questo fango che buttano ogni giorno sul M5S e di conseguenza su chi li ha votati,non si vogliono rendere conto che non siamo più persone da prendere in giro disinformate o credulone non ci possono più raccontare storie e mancare di rispetto ,se non si vogliono più far accadere proteste di questo tipo bisogna prendere dei provvedimenti seri e nelle sedi opportune perché questi giornalisti smettano e si interessino a fare il loro lavoro in maniera seria e per il bene comune
  • Tuo Fabrizio 3 anni fa
    Non sono d'accordo, ho visto il video e l'ho condiviso perché non c'è stata, da parte dei due CITTADINI, nessuna violenza ne verbale ne tanto meno fisica, hanno solo dimostrato direttamente quello che pensiamo tutti e, nel loro caso, anche di diritto visto che sono disoccupati e che si sono visti sfuggire la possibilità di un governo a 5 stelle proprio grazie a questi canali di partito. Dovrebbe altre Sì porgere le scuse al Movimento e ai suoi sostenitori il Secolo XIX che non si limita ad omettere notizie veritiere ma diffama con notizie false attinte da fonti improbabili. Grazie
    • Secondo Demozio 3 anni fa
      Sì ma c'è sempre modo e modo: se lo fai così anche se sei animato dalle migliori intenzioni rischi che chi ti sta di fronte provi paura e si senta in pericolo, cioè che si senta minacciato. Quindi bisogna moderare i toni e lo scontro verbale il confronto verbale va fatto tramite un mezzo, in modo che non sia possibile degenerare con urla e spintoni per dire.
    • isaia vito 3 anni fa
      "visto che sono disoccupati e che si sono visti sfuggire la possibilità di un governo a 5 stelle". Con il che si evince che se vinceva 5S questi non erano più disoccupati...
  • Andrea Zanella Utente certificato 3 anni fa
    Iniziate voi a rispettare il prossimo, cari giornalistucoli, che poi vedrete i risultati positivi
    • Alessandro P. Utente certificato 3 anni fa
      e come al solito chi chiede rispetto si becca del fascista....
    • Massimo S. Utente certificato 3 anni fa
      Vergognati, fascista
  • gianluca f. Utente certificato 3 anni fa
    "Solidarietà alla redazione del Secolo XIX" come dire "Armiamoci e partite" Ok non è così che si fa, ma se tutto è nel video Pubblicato ( https://www.youtube.com/watch?v=lnP49kds0JQ ) Solidarietà, una parola spesso abusata.
  • gianfranco d. Utente certificato 3 anni fa
    Cara redazione del Blog.. SOLIDARIETA' AL SECOLO XIX PER CHE COSA??? QUALI INTIMIDAZIONI?????? Andare a chiedere spiegazioni de visu per un articolo, il solito articolo di stampa- mistificatorio, non mi pare abbia alcunchè a che fare con "intimidazioni". O dobbiamo rassegnarci di essere trattati in eterno come i "paria" della politica, da parte di chi è espressione dei partiti di potere??? E subir, subire ed ancora subire??? i due attivisti hanno solo chiesto di parlare con lo stesore dell'articolo, perchè gli rendesse conto di quanto egli aveva scritto. Questo non ha NULLA a che fare con "intimidazioni". Personalmente reputo queste iniziative di gran lunga più efficaci della solita rubrica "giornalista del giorno". Sperando beninteso che la "condanna" fuori luogo di quella iniziativa, non sia stata dettata dall'attuale momento dei "tavoli aperti" con Renzi, perchè in questo caso saremmo di fronte ad uno dei più grossolani atteggiamenti opportunistici, tipici della vecchia politica!!! Solidarietà totale ai due attivisti genovesi, a chi si fa il mazzo sul territorio ed anche il "sangue marcio" per le continue infamie subite dai media di regime!
  • fabio Raciti Utente certificato 3 anni fa
    Non credo fossero in mala fede però chi semina vento raccoglie tempesta
  • FABRIZIO P. Utente certificato 3 anni fa
    mi associo al comunicato dela redazione del secolo e al comunicato del mov
  • Antonio Tomarchio Utente certificato 3 anni fa
    Per una discussione animata dovremmo esprimere solidarietà? La corretta informazione è la base di un popolo civile, stanno distruggendo un paese, sono ancora più colpevoli dei politici... Ok, avete fatto il post perchè dovevate farlo...Ma credetemi, questo è solo l'inizio...su 5 milioni di persone nella merda più totale capiterà inevitabilmente che almeno 4 o 5 presi da disperazione che invece di togliersi la vita, preferiranno quella dei responsabili o/e complici. Anche se ribadisco NON è una cosa bella...
  • santino di carlo 3 anni fa
    Questo è l'inizio...pennivendoli Bravi ragazzi
  • muti conigli rossi 3 anni fa
    All'Unità a romper il cazzo però non ci vanno. Altro che squadristi. E' la solita teppaglia sinistronza pronta a mangiare in doveroso silenzio cucchiaiate di merda da "La Repubblica".
  • Alessandro P. Utente certificato 3 anni fa
    Insultare grillo (o Farage) è sport nazionale invece insultare un giornalista è crimine contro l'umanità..... solito doppiopesismo. Sapete che quando un delinquente prende botte a me non ispira esattamente empatia? Nel caso specifico si è trattato di un paio di grulli, infatti il giornalista gode di ottima salute e, ora, anche di pubblicità grautita. Il secolo parla di liciaggio, blitz, guappi ma non mi risulta che nessuno sia stato linciato nè che fosse un blitz, e che fossero guappi mi pare assai improbabile... giornalisti ambigui, falsi e diffamatori persino quando raccontano infinitesimi torti subiti. E come al solito il comportamento di qualcuno va esteso a tutti quelli che non c'entrano nulla nel classico sistema di propaganda disinformativa italico: e chi avrebbe applaudito? cosa cazzo volete dal movimento che nulla ha a che fare con la vicenda? volete un capro espiatorio? i colpevoli siete voi! guardatevi la coscienza se l'avete e chiedetevi chi è causa di questo episodio! vergognatevi!!!!! Essere solidario o solidale è "il condividere le idee, i propositi e le responsabilità" (treccani) AFFANCULO il Secolo XIX con cui io non condivido proprio nulla in particolare l'ipocrisia con cui tratta l'informazione incluso questo microscopico evento a fini chiaramente diffamatori. La MIA solidarietà dopo avermi sputato articoli infamanti INCLUSO QUESTO non l'avranno mai!
  • Susanna Sbragi Utente certificato 3 anni fa
    Ma che solidarietà? Ho visto il video, non c'era nessuna violenza, solo due persone inca22ate che volevano parlare con qualcuno della redazione politica. E non perché questo giornalista ha espresso un opinione, Ma perché ha proprio mentito, ha scritto il falso. E noi dovremmo essere solidali? Si lo sono, ma con i due signori inca22ati. STAFF meno ipocrisia per favore. P.S E sto ancora aspettando il mio bollino blu!
  • Rocco D. Utente certificato 3 anni fa
    aldilà dell'episodio (sinceramente non ho visto violenze gratuite), io parlo da cittadino normale che paga le tasse, non se ne può più di balle sui giornali riguardo l'operato del M5S....alle ultime elezioni europee i giornali hanno contribuito alla vittoria del PD. Il M5S ha quasi tutta la stampa contro comprese certe trasmissioni TV e poi quando come nel mio caso si perde il lavoro...bè, la rabbia aumenta e sinceramente mi sento di capire quei 2 ragazzi che sono andati li al giornale.
  • Stanco_ Mavoglio (dallatoscana) Utente certificato 3 anni fa
    Smettere di diffamare a mezzo stampa aiuterebbe.
  • graziano . Utente certificato 3 anni fa
    e io che credevo fossero in duecento e avessero rotto qualche testa di ca**o, invece erano solamente in due e si sono semplicemente limitati nel dirgli che sono dei pennivendoli e mistificatori al soldo del solito intrallazzatore, bravi ragazzi
  • Antonio Maria Vinci Utente certificato 3 anni fa
    Ho visionato il video e non posso confermare ciò che asserisce la redazione del Secolo XIX. L'uso dei termini "ignobile linciaggio" è totalmente fuori luogo e sproporzionato alla situazione. La lamentela ha avuto si toni alti, ma i due ragazzi sono stati sempre al loro posto con il referente, in quel caso l'addetto alla portineria. Inoltre, al contrario di quanto riportato nel comunicato, mi è parso che i ragazzi avevano abbastanza chiaro il motivo della contestazione, con prova sullo smartphone a supporto. Evidentemente l'alto numero di condivisioni ha preoccupato a tal punto la redazione del quotidiano da controbattere con un comunicato a loro esclusivo vantaggio e, come se non bastasse, che penalizza ulteriormente l'immagine del M5S. Giusto per ristabilire l'ordine delle cose... Mi chiedo: è civile, degno di un Paese che si fregia di tale requisito, usare il potere dei media per diffamare costantemente un movimento che si batte per ripristinare la legalità in Italia? Le regole valgono per tutti i cittadini: per quelli i cittadini che fanno i giornaliti La Verità, come spesso accade, si trova sempre a metà tra due opinioni. Ritengo sia fondamentale la cultura della pacatezza, ma, per favore, non esageriamo con il vittimismo. Nella battaglia contro la diffamazione saremo sempre da soli.
    • Antonio Maria Vinci Utente certificato 3 anni fa
      Per Stefano Chincarini. Mi spiace, forse non sono stato chiaro sufficientemente. Non mi riferivo alle continue menzogne dei giornalisti, quelle sono tristemente assodate, ma alle visioni divergenti sull'atteggiamento degl'attivisti liguri in questione. Chi dice la verità? Il blog che solidarizza con la redazione de Il Secolo XIX o i commenti sulla rete che supportano l'azione dei ragazzi? Come ho scritto subito dopo, a mio giudizio, dovremmo sforzarci di mantenere sempre la via di mezzo. Evitare il più possibile i musi duri e i toni accesi, non per chi crede nel Movimento ma per chi non ci conosce e si basa sui pregiudizi, e neppure, come in questo caso, prostrarsi inutilmente assecondando l'ipocrisia italica. Dovremmo essere tutti più "umili e risoluti".
    • Antonio Maria Vinci Utente certificato 3 anni fa
      Mi scuso, c'è stato evidentemente un errore in battitura quasi alla fine del commento. Di seguito la frase corretta con il testo completo. * Le regole valgono per tutti i cittadini: per quelli comuni e per i cittadini che fanno i giornalisti.
    • Stefano Chincarini Utente certificato 3 anni fa
      Come hai argomentato all'inizio del commento non c'è stata nessuna violenza, nessun linciaggio, nessun attacco ignobile quindi perchè concludi che la verità sta nel mezzo? Loro scrivono spesso e volentieri MENZOGNE e si deve tacere altrimenti si ha torto a metà?
  • Emanuele A. Utente certificato 3 anni fa
    Penso che il partito del dp "popolo disorientato" abbia vinto le europee solo grazie ai "giornalisti" che diffamando liberamente il nostro Movimento sono riusciti a creare una reazione al cattivo che avanza, dando così credito ad un niente creato ad arte (feste dell'unità vuote, piazze vuote, teste dei parlamentari vuote ecc.) dove delinquenti e faccendieri senza scrupoli possono ancora ripararsi ed operare in libertà devastando definitivamente la nostra nazione prima di prendere il largo. Tutto questo grazie solo ai "giornalisti"...
  • franco selmin Utente certificato 3 anni fa
    Se risulta vero, e noi non si sta ad aspettare atti giuridici ma ci si basa su atti politici, che una ns candidata,ergo iscritta al m5s,ha profferito parole di qualsiasi genere a sostegno anche flebile dell'atto,deve essere espulsa SUBITO !
  • giuseppe Amato Utente certificato 3 anni fa
    piena solidarietà a te Dino Longo ed Amico sono con te RIVOLUZIONE!!!!
  • v.l. 3 anni fa
    Buonasera. Il post è doveroso e mi compiaccio che sia stato scritto e pubblicato. Sono invece sorpreso e preoccupato in sommo grado dai commenti, non sparuti, che lo criticano e in sostanza giustificano lo sgradevolissimo episodio in oggetto di cui si sono resi protagonisti i sedicenti attivisti. Mi chiedo come sia possibile nel 2014 sostenere una posizione del genere e mettere sullo stesso piano la libertà di espressione ed un'azione pseudo-squadrista. E purtroppo tali commenti dimostrano che forse quegli pseudo attivisti non erano cosi pseudo, se una parte della base non li condanna recisamente, come dovrebbe. Per questo sono contento del post e ritengo che bisognerebbe assolutamente a questo punto gettare un po' di acqua sul fuoco nei rapporti con la stampa ed eliminare alcune espressioni che forse sostenute con un po' di sufficienza hanno prodotto un'acritica revanche nel ventre del movimento. Quando la rabbia passa per l'intimidazione perde tutte, ma proprio tutte, le sue ragioni. Grazie.
    • Ezio Bigliazzi Utente certificato 3 anni fa
      PERSONALMENTE, NON CONDIVIDO LA SCELTA DA PARTE DEL M5S, DI SOLIDARIZZARE CON LA REDAZIONE, INNANZI TUTTO PERCHE' GUARDANDO E RIGUARDANDO IL VIDEO IN QUESTIONE, NON HO NEPPURE LONTANAMENTE INTRAVISTO L'ATTEGGIAMENTO VIOLENTO ED INTIMIDATORIO DI CUI VENGONO ACCUSATI I DUE PROTAGONISTI; INOLTRE, RITERREI CHE LA REDAZIONE STESSA AVREBBE DOVUTO PERLOMENO SCUSARSI CON I SUOI LETTORI, "PERALTRO CLIENTI PAGANTI" PER LA DIVULGAZIONE DI NOTIZIE FALSE! LA REDAZIONE IN QUESTIONE HA DIMOSTRATO VIGLIACCHERIA PER NON ESSERSI CONFRONTATA CON 2 CITTADINI, GIUSTAMENTE SDEGNATI. ESSERE SIMPATIZZANTI M5***** NON SIGNIFICA ESSERE DEI COGLIONI PRONTI A FARSI PRENDERE COSTANTEMENTE IN GIRO DA QUESTI CIALTRONI DELL'INFORMAZIONE. COME DA ESTRATTO DELLA DICHIARAZIONE DEL COMITATO DI REDAZIONE SECOLO XIX: "Come giornalisti e come cittadini, siamo convinti che il requisito minimo richiesto per rappresentare gli altri in una democrazia sia il rispetto del prossimo." DALLA CARTA DEI DOVERI DEL GIORNALISTA: "E' diritto insopprimibile dei giornalisti la libertà d'informazione e di critica, limitata dall'osservanza delle norme di legge dettate a tutela della personalità altrui ed è loro obbligo inderogabile il rispetto della verità sostanziale dei fatti, osservati sempre i doveri imposti dalla lealtà e della buona fede. Devono essere rettificate le notizie che risultino inesatte e riparati gli eventuali errori". UN ABBRACCIO AI DUE CITTADINI SIMPATIZZANTI M5S, NON SIETE NE' GUAPPI NE' SQUADRISTI; SIETE SEMPLICEMENTE DUE PERSONE SANE E PROFONDAMENTE DISGUSTATE DALLA FALSITA' IMPERANTE.
    • Alessandro P. Utente certificato 3 anni fa
      non c'è stata alcuna azione squadrista.
  • Alessandro Viola 3 anni fa
    Ma quale solidarietà? Nel video non c'è alcuna aggressione, tantomeno al portiere verso il quale si specifica che non c'entri niente. Con questo articolo non solo si dà adito alle calunnie scritte dal giornale, ma si genera delusione e senso di tradimento nei due ragazzi autori e protagonisti del video.... Ora se qualcun altro volesse protestare più "palesemente" come i due in questione ci penseranno due volte, visto che poi c'è il blog contro. Queste cose davvero non le comprendo: sembrano fatte apposta per fautorare la calunnia mediatica contro il Movimento, che fa perdere tempo ed immagine a tutti... Complimenti, siete davvero lungimiranti: state insinuando il dubbio proprio nei vostri sostenitori, per fortuna ci sono i ragazzi in parlamento sempre ammirevoli!!!
    • Gatsu 3 anni fa
      Scusa secondo te grillo doveva dire bravi bravi avete fatto bene come sei sciocco se leggi bene il mini post non condanna nessuno un po di intelligenza Please.
  • massimo f. Utente certificato 3 anni fa
    Come cittadino io mi SONO ROTTO LE PALLE delle vostre continue DIFFAMAZIONI e FALSIFICAZIONI. Questa è VIOLENZA! Stampaal soldo della partitocrazia, degli speculatori e dell'alta burocrazia sono i COMPLICI dell'omicidio dell'Italia!
  • giuseppe Amato Utente certificato 3 anni fa
    niente solidarieta non ci penso proprio! per questi giornalai del giorno,non capisco questo post un giorno siamo contro e un giorno diamo solidarieta??purtroppo se nn tiriamo fuori gli attributi siamo destianti a scomparire.
  • Stefano Ballaro Utente certificato 3 anni fa
    Ho visto il video, e mi è sembrata una protesta+richiesta di spiegazioni con molto senso civico! Siamo i Nuovi Partigiani della Nuova Resistenza: i fascisti stanno dall'altra parte.
  • Nello Squillante Utente certificato 3 anni fa
    non sono d'accordo con la solidarietà...prima o poi si deve reagire e che cazzo...NON SONO PER NIENTE D'ACCORDO CON LA SOLIDARIETA'! Il movimento non deve essere qualcosa che ci assopisce e se qualcuno comincia a reagire forse è perchè non se ne può più...
  • Mario vianello 3 anni fa
    Sono d'accordo sul fatto che le violenze verso i giornali e giornalisti,sia pure lecca lato B,non debbano essere assolutamente fisiche.Su quelle verbali,c'è da discutere.....Voi giornalisti di regime vendete,(non all'edicola,i vostri giornali non li compera nessuno) MENZOGNE....NON VERITA.....MEZZE VERITA...Il tutto per omaggiare chi vi paga CIOE' I PARTITI DI REGIME.
  • bruno franchi 3 anni fa
    La responsabilità dei giornalisti e cercare la verità non falsificarla per un proprio interesse personale e propaganda politica. Questi due attivisti sono persone che ogni giorno vedono in televisione e sui giornali una montagna di falsità sul M5S e in un momento di incazzatura si sono recati alla sede del xix per avere spiegazioni. Forse hanno esagerato alzando la voce, ma l'intento non era certamente squadristico ma di avere spiegazioni come cittadini che si vedono offendere e denigrare senza che nessuno intervenga a sanzionare chi racconta falsità procurando dolore. La libertà di stampa non prevede che si raccontano falsità su chiunque e rimanere indenni continuando a falsificare la realtà. Si dovrebbero vergognare i giornalisti, invece nessuno a detto che hanno scritto falsità. Il fascismo non c'entra nulla, la gente e solo incazzata e disperata, perché viene presa per il culo ogni giorno, e i giornalisti se la prendono con l'unica forza di cambiamento, perché sanno che se l'onestà andasse al potere, sarebbero i primi a dover cambiare mestiere visto lo spettacolo indecente dell'informazioni italiana.
  • Andrea Cremone 3 anni fa
    solidarietà al portinaio che poteva più o meno non centrare nulla E BASTA! lincaggio ignobile ??? ma solidarietà di che che non è successo nulla, nessun attacco, nessuna violenza, solo la richiesta un pò alterata di due Cittadini, con la C maiuscola di parlare con chi ha scritte BUGIE su un un giornale di informazione! SOLIDARIETà A NOI CHE VENIAMO PRESI PER IL CULO DALLA MATTINA ALLA SERA. RINGRAZIO ANCORA CHI HA VOTATO I PARTITI, è TUTTA COLPA VOSTRA,POTEVAMO CABIARE LE COSE E ABBIAMO FATTO LA SOLITà FIGURA DEI CAPRONI. IO SPERO CON TUTTO IL CUORE UN GIORNO DI RIVERDER LE STELLE ***** CONTINUATE COSì VI PREGO, VI SUPPLICO, GRAZIE M5S!
  • Emanuele A. Utente certificato 3 anni fa
    Io penso bisogna distinguere quelli che sono giornalisti dai sedicenti pubblicitari di partito, non hanno nulla a che fare con il raccontare la realtà, a loro l'ultima cosa che interessa, distinguendo le due professioni si farebbe molta meno confusione, quello naturalmente che loro non vogliono.
  • vito raciti 3 anni fa
    Scusa io vorrei dire a beppe grillo perche dobbiamo subire tutti questi sorprusi siamo capaci di chiamarci i nostri diritti o no giornalisti che mietono menzogne televisioni che parlano male del movimento cosa dobbiamo dimostrare a questa gente non basta l'onesta e allora andiamo a fare in culo e subiamo
  • Maurizio I. Utente certificato 3 anni fa
    Mi dispiace ma non sono daccordo con la solidarietà. NON SONO FORSE VIOLENZA LE MENZOGNE CHE SCRIVONO? PERCHE' NON SI E' PRESENTATO NESSUN RESPONSABILE? E' USCITA, PER CASO, UN "EERATA CORRIGE"? COME AL SOLITO INVECE DI BADARE ALLA SOSTANZA SI SPOSTA L'ATTENZIONE SULLA FORMA (modello soldi alle banche). Se la nuova linea prevede l'appiattimento sul bon ton e invece di aprire il sistema come una scatoletta di tonno lo si assaggia con un grissino credo che siamo molto lontani dai principi che ci hanno unito, benvenuti nel mondo dei politici!
  • Clark R. Utente certificato 3 anni fa
    A parte l'azione di protesta "verbale" più o meno violenta dei due sedicenti simpatizzanti, mi chiedo con quali facce da bronzi la Redazione di questo infimo giornale possa parlare di "rispetto del prossimo" quando sono loro i primi a infischiarsene quotidianamente pubblicando menzogne e falsità vergognose sul Movimento 5 Stelle e suoi adepti. Chi semina vento raccoglie tempesta !!!
  • palilia libanora 3 anni fa
    Peccato che il giornalista del Secolo XIX avesse scritto solo delle verità. I parlamentari 5* avevano presentato un emendamento uguale a quello di Forza Italia.
    • Stefano Chincarini Utente certificato 3 anni fa
      Peccato che il risentimento del Movimento verso il Secolo XIX riguardi non un singolo episodio ma l'uso reiterato di menzogne a scopo diffamatorio.
  • Gianni B. 3 anni fa
    NON SONO UN VIOLENTO MA... non so cosa potrei fare se trovassi per strada chi ogni giorno mi insulta tipo, Maria Teresa Meli, Gad Lerner, Stefano Menichini, Giuliano Ferrara....devo continuare? Di certo 2 paroline gliele griderei, sicuramente non andrei oltre ma, anch'io voglio godere della mia libertà di espressione come fanno loro!
  • enrica barbero Utente certificato 3 anni fa
    Ho visto il video e penso che non ci sia stata nessuna forma di violenza o intimidazione ma solo richieste di spiegazioni che nonsono state date. Il secolo ha strumentalizzato la vicenda falsando la verità Appoggio i cittadini che hanno fatto questa protesta. È un diritto chiedere onesta' e verità
  • Francesco Ricciardi 3 anni fa
    Ah praticamente ci state dando dei fascisti, come al solito.. Però voi che scrivete TUTTI I GIORNI UN MARE DI PUTTANATE IMMONDE, invece, siete corretti..ma andate a casa anche voi. E comunque, se anche fosse, meglio fascisti che corrotti!! Mangiate coi soldi nostri! Schifezze! Andatevene e LASCIATE I SOLDI, PEZZENTI!
  • Paolo Bianchi 3 anni fa
    Non dovevano alzare la voce, ma qualcuno deve far capire ai giornalisti del Secolo XIX ed altri giornali che diffamare sistematicamente il M5S non è un gioco. Causano dolore a tante persone, spesso senza lavoro, vittime della crisi e del cattivo governo, che dovrebbero invece essere difese e confortate.
  • giovanni d. Utente certificato 3 anni fa
    I VIOLENTI VERI SONO COLORO CHE NELLE TV O SUI GIORNALI COLTIVANO IN MANIERA SISTEMATICA LA PIANTA DELLA FALSITA'. Tutti coloro che hanno il "privilegio" di informare l'opinione pubblica attraverso i mezzi di informazione di massa hanno il diritto/dovere di riportare al pubblico notizie vere. Quando ciò non avviene SONO ESSI AD ESERCITARE VIOLENZA SULLA VERITA'. Ed è una violenza che lascia sfregi gravissimi nella società intera, nel suo apparato politico ed economico, fino ad arrivare alle singole famiglie e nelle vite e sul corpo delle singole persone. EBBENE, questa continua e sistematica violenza è da anni che viene praticata sotto gli occhi di tutti, COSA VI ASPETTATE CHE FACCIAMO? PENSATE DAVVERO CHE SAREMO SEMPRE DISPOSTI A SUBIRLA PASSIVAMENTE? Ci sta che chi ha la responsabilità del M5S, come forza politica organizzata, non debba (possa) avallare (o addirittura sollecitare) l'intervento "FISICO" di risposta dei cittadini ma, detto questo, non si può evitare di giungere alla una considerazione finale che I PENNIVENDOLI DI REGIME VANNO COMBATTUTI. LORO CI LASCIANO SOLO LA RISPOSTA "FISICA"? ..ed allora NOI LA UTILIZZEREMO riassunto: M5S FATTI LI CAZZI TUA !!!
  • marco v. Utente certificato 3 anni fa
    "Uccide più la penna che la spada"??? Prima o poi doveva succedere che l'esasperazione delle persone portasse a ribellarsi, e prevedo che sarà sempre peggio. Non mi è piaciuto questa "solidarietà" nei riguardi di un giornale venduto, falso e ipocrita solo per evitare ..."guai". Ho visto il video e non me la sento di giudicare persone ormai al limite, che si difendono, forse un pò animosamente, da un aggressione del Secolo XIX, e piuttosto lo definirei una "legittima difesa" di chi non ha i mezzi di replicare a le quotidiane nefandezze di un pseudo giornale, leccapiedi di partito e per di più finanziato dai nostri soldi.
  • Rossana R. Utente certificato 3 anni fa
    Penso che se non ci fosse il post "il giornalista del giorno" sarebbe meglio, anche perché è una cosa sterile, chi è del movimento di solito non legge questi giornalisti che mettete sul blog e sa solo di loro perché lo legge sul blog. Se vogliamo replicare bisognerebbe andare in TV a sbugiardarli e non qui. E poi perché scusarsi il video faceva vedere due cittadini che protestavano per ciò che era stato scritto, non hanno alzato le mani e non hanno detto parolacce. Nessun giornalista è sceso ...... Non ho capito però a proposito di che stavano protestando.!?
  • Ivan Bentivegna Utente certificato 3 anni fa
    hanno fatto benissimo, e non hanno fatto male a nessuno. Ce ne fosse di gente cosí, in itaGLia
  • Biagio Iannuzzi Utente certificato 3 anni fa
    Linciaggio? forse in redazione dovreste comprare un vocabolario , se vi fa fatica cacciare una ventina di euro potete sempre consultarne gratis uno online e cercare il significato di tale parola. Ho visto il video e sinceramente non vedo alcun tipo di linciaggio : c'erano dei lettori del vostro giornale che volevano dei chiarimenti su un articolo che da quanto ho capito travisava i fatti reali riportando notizie palesemente artefatte. Non ho visto aggressione al portiere , il quale anzi dice esplicitamente che è abituato a queste cose ( siete recidivi??). Scrivete nel vostro piagnucoloso comunicato che la vostra portineria è aperta e accessibile a tutti, il video lo dimostra...ma è altrettanto falso che siete disponibili a ricevere lamentele : nessuno della redazione si è degnato di scendere a parlare con i vostri lettori che protestavano per quell'articolo. Non leggo ne il vostro quotidiano ne altri in quanto è ampiamente dimostrato da dati oggettivi che siete tutti fortemente politicizzati. Questo funge da prisma rifrangente delle notizie che passando attraverso il "prisma" politico se ne ottiene un informazione non solo di parte , ma a volte travisa completamente la realtà degli accadimenti. Quindi un buon esame di coscienza dovrebbe condurvi sulla strada della correttezza giornalistica con il risultato che questi episodi di contestazione da parte dei vostri lettori svaniscano come nebbia al sole della verità.
  • Anna M. Utente certificato 3 anni fa
    Se scrivessero verità non sarebbe mai accaduto. Un giornalista è quello che divide la verità della cronaca dalla falsità e ne pubblica....
  • luca r. Utente certificato 3 anni fa
    Sarà sempre peggio. Che si prendano la responsabilità di quello che scrivono. Non puoi scientemente scrivere veleno e non aspettarti nulla in cambio. Questo povero giornalista perseguitato conduce con mucho gusto una guerra mediatica fatta di menzogne e manipolazioni. Questo è quello che si ha indietro. Io non lo farei mai, ma non sono ipocrita, quindi dico "ben gli sta"
    • Alessandro B. Utente certificato 3 anni fa
      Sono d'accordo. Anche io per attitudine personale non lo farei mai (non solo perché gli effetti pratici dell'episodio sono stati controproducenti alla nostra causa) tuttavia esiste un vecchio detto: "CHI SEMINA VENTO RACCOGLIE TEMPESTA". Non ho visto il video dell'"aggressione" in oggetto e scrivo fidandomi delle descrizioni fatte. Mi pare il tipico atto magari non giustifcabile ma… perfettamente spiegabile. E concordo: se i media andranno avanti così, sarà sempre peggio. Tutti dovrebbero prendersi la RESPONSABILITÀ DELLE PROPRIE AZIONI: l'arte della MENZOGNA SISTEMATICA e in malafede in cui eccellono tanti "professionisti dell'informazione" al soldo delle lobby è anch'essa VIOLENZA, anche più feroce di quella fisica.
  • Stefano Chincarini Utente certificato 3 anni fa
    Il rispetto che chiedete comprende anche quello verso i lettori o voi giornalisti siete esentati e potete scrivere menzogne diffamatorie a piacere?
  • susy b. Utente certificato 3 anni fa
    che ipocriti che siete!!! se il video non avesse avuto una visione nazionale tutto sarebbe rimasto nel porto delle nebbie...bene hanno fatto questi bravi cittadini...quanto alle aggressioni verbali da squadristi io non le ho viste...semmai i toni erano alti ma non erano rivolti al portiere bensì a voi zerbini del potere...speriamo che di denunce cosi eclatanti si possano vedere ogni giorno sempre di più, con nome e cognome, in modo da sputtanarvi in ogni dove, on ogni luogo, e che finalmente possiate avere vergogna di come guadagnate la vostra ricca pagnotta...la cosa che vi rode è che tutta l'italia ha visto il vostro lavoro mediocre, servi del potere, bugiardi ma senza possibilità che noi possiamo replicare alle nefandezze che scrivete ogni giorno...speriamo che la lezione vi sarà servita ed in futuro state attenti a dire e scrivere solo la verità...forza M5S!!!
  • michele castobello 3 anni fa
    Nei due rappresentanti non c'era alcuna violenza ne verbale ne fisica, condivido pienamente la loro collera che voleva solo chiarezza da parte di chi ha scritto le palese menzogna. Pertanto nessuna scusa, al contrario noi movimentisti siamo in attesa della loro.
  • Alessandro L. 3 anni fa
    Giusto, "il rispetto del prossimo". E questo vale per tutti !!!
  • carla g. Utente certificato 3 anni fa
    GIUSTO GIUSEPPE E sai cosa dovrebbe fare Farage con tutte le calunnie planetarie che gli hanno lanciato addosso.
  • giuseppa g. Utente certificato 3 anni fa
    Hanno sbagliato non dovevano andare. Hanno solo peggiorato la situazione. Se i parlamentari portavoce, per tutte le falsità che scrivono i giornali su di loro e sul movimento, dovessero fare come loro (e sono sicura non lo faranno mai) dovrebbero fare il giro di tutte le redazioni giornalistiche in tutta italia. Per non parlare di Grillo con tutte le infamità scritte sul suo conto, ma che va mica nelle portinerie di tutti i giornali a urlare e fargli anche querela a tutti. Non vale neppure la pena di rispondere a certi giornali e alle loro false notizie. Spesso lo fanno di proposito per farsi citare nel blog.. L'unica cosa è fare rete e l'informazione ce la facciamo da noi. Beppe continua così, stiamo andando bene.
    • Eugenia B. Utente certificato 3 anni fa
      Ho grossi dubbi a riguardo... come scrive carla g. pensa che secondo l'articolo non sapevano di cosa stessero parlando nè con chi ce l'avessero. Quello che è "quasi" chiaro però per i giornalisti è che appartenevano al Movimento 5 Stelle. Forse hanno mostrato le tessere del partito?
  • Petrelli Antonio 3 anni fa
    Sono sicuramente da condannare quei sedicenti del M5S ma non vorrei che fosse titto un inciucio che x l'ennesima volta condice a parlare male del movimento, spero di rssere stato chiaro e non frainteso.
  • carla g. Utente certificato 3 anni fa
    QUALCUNO MI DOVREBBE SPIEGARE COME MAI SE NON PAGHI IL CANONE IN FRIULI NON PRENDI LA RAI, MENTRE 20 ANNI FA LE TV DI STATO RACCONTAVANO CHE GLI ALBANESI VENIVANO IN ITALIA ATTRATTI DALLE TRASMISSIONI REGALA SOLDI DELLA CARRA' (ARTICOLI TRATTI DA L'ESPRESSO DEL 1992). PENSATE SONO CRESCIUTA A "ESPRESSO" E "NOI DONNE", MA LE FROTTOLE NON LE BEVO PIù DA UN PEZZO.
    • gianfranco d. Utente certificato 3 anni fa
      Gli albanesi arrivavano a legioni in Italia nel '92, super assatanati, perchè attirati in primis dagli spogliarelli di "Colpo Grosso"..Pensando che l'italia fosse una roba del genere: la patria dello strip dietro ad ogni angolo.. .-)
  • carla g. Utente certificato 3 anni fa
    Ahi, Ahi, se iniziano a far danni per poi parlare di sedicenti, ma quali sedicenti simpatzzanti M5* siamo messi male. Allora è il caso di ricordare a questi signori che le brigate rosse tanto rosse non erano se hanno ucciso a sangue freddo GUIDO ROSSA rappresentante sindacale di sinistra. Finchè vivremo noi ex 68ini non dormienti, sapremo sempre distinguere le operazioni dei servizi segreti nazionali e non da altro. Non è nemmeno giusto parlare di dx o sx estermi che si toccano, perchè il renzie è di centro che più democristiano non si può, come bindi andreotti fanfani e molte altre baciapile.
  • Manuel Meles Utente certificato 3 anni fa
    Sono convinto che non sia con la violenza e l'intimidazione che si risolva il problema della disinformazione. Questo gesto, come quello della manifestazione (a mio avviso orrenda) fatta sotto lo stesso giornale, dagli attivisti dello stesso gruppo di questi due pazzi del video, sia del tutto controproducente ed fuori dal mondo. Il nostro lavoro è cercare di bypassare questo sistema informativo malsano, arrivando direttamente al cittadino, oppure sfruttare come meglio possiamo i giornalisti. Nel locale spesso si riesce. Certo, serve un lavoro ai fianchi enorme. Ma questi episodi non aiutano a superare questo sistema malsano, anzi, la peggiorano. Solidarietà agli aggrediti, condanna per gli aggressori.
    • Eugenia B. Utente certificato 3 anni fa
      Di sicuro: solidarietà agli aggrediti e condanna agli aggressori. Una domanda: Quando scrivono falsità a scopo di diffamazione chi è l'aggressore e chi l'aggredito?
  • cristian l. Utente certificato 3 anni fa
    Spiace che ci sia violenza fisica e non sia da parte di militanti o cittadini sia dei giornalisti che usono la penna come pistola.
  • Andrea p 3 anni fa
    Grillo docet.. Sono solo seguaci di grillo che leggono quello che quotidiamente dice contro i giornalisti
    • Eugenia B. Utente certificato 3 anni fa
      Casomai leggiamo quello che i giornalisti dicono contro il Movimento 5 Stelle.
    • Eugenia B. Utente certificato 3 anni fa
      E questo cosa vuol dire?
  • Eugenia B. Utente certificato 3 anni fa
    Da condannare fermamente l'azione di questi due individui che dubito fortemente sia chiaro quale sia la provenienza. Una domanda semplice semplice : quando scrivete "Come giornalisti, e come cittadini, siamo convinti che il requisito minimo richiesto per rappresentare gli altri in una democrazia sia il rispetto del prossimo." pensate che non valga per i giornalisti stessi? Dunque il rispetto non è scrivere notizie VERE e DOCUMENTATE? O voi siete esonerati dal portare rispetto ai cittadini e potete raccontare bellamente tutte le falsità che vi vengono in mente?
    • Alessandro P. Utente certificato 3 anni fa
      io sono di allineamento neutrale e tendo a non rispettare chi mi sputa in faccia....
  • Tommaso B 3 anni fa
    Oggi è un gran giorno per la democrazia diretta. Si festeggia il compleanno degli iscritti congelati. "Possono accedere solo le persone iscritte al portale del MoVimento 5 Stelle entro il 30 giugno 2013 e con documento di identità già verificato."
    • Eugenia B. Utente certificato 3 anni fa
      Falso, io mi sono iscritta dopo e non ho mandato nessun documento.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus