26 novermbre, ore 13.30 a Roma per difendere l'Italia #IoDicoNo

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.


di Paola Taverna

Questo alle mie spalle è il Senato della Repubblica, della Repubblica Italiana, vedete lassù la bandiera? Questa è ancora la casa dei cittadini, perché chi c'è dentro lo avete eletto voi. Questo potrebbe non accadere più se dovesse passare questa riforma. Quindi vi chiediamo di cominciare a prendervi i vostri doveri, e il vostro dovere è quello di proteggere quei 10 metri quadri di questo Paese che vi appartengono. E' per questo che vi aspettiamo il 26 novembre alle 13,30 a San Paolo Fuori le Mura, con un braccialino, con una piccola bandiera della Repubblica italiana. Perché ognuno di voi si deve sentire sindaco di questo Paese. Vi aspettiamo per una passeggiata pacifica che faccia ricordare a tutti quanto teniamo alla nostra Costituzione e al Paese Italia.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • franck dupuis Utente certificato 1 anno fa
    Buongiorno Fatto più lo erreure di cintacter il privato per la vostra domanda di prestito, fatta il vostro delmande direttamente ha la banca. Ho ricevuto un prestito di 150.000 euro nella banca CPL. Potete fare la vostra domanda direttamente sui siti web. Vi occorre soltanto premere sul collegamento e fare la vostra domanda di prestito senza pagamento anticipato prima della ricezione di prestito PS: Non pagare nulla prima della ricezione delvostro prestito, contattare su quest'indirizzo: contact@cplbank.com
  • davilla ATIGNON Utente certificato 1 anno fa
    Buongiorno tutti Per quelli che cerca sostiene finanziere, serietà e rapida per l'acquisto della vostra automobile, comperare la vostra casa, iniziare una piccola impresa, o di necessità personali, ma non possono beneficiare dell'aiuto nella sua banca. Più preoccupazioni; non perdete più il tempo. Mettiamo a vostra disposizione le offerte finanziarie ad un tasso d'interesse accessibile. Se siete interessati, volete contattarli su quest'indirizzo: developpement.aide@gmail.com Non fuorviarli più di persone, io signora Anissa Kherallah sono per aiutarli in qualsiasi sincerità
  • GRAZIA DE SIMONE 1 anno fa
    ... Alcuni commenti che leggo riferiscono una brutta situazione del passato e anche il presente non è meglio ...ma io dico , per cambiare il futuro bisogna AGIRE !!! Sprecare tempo ed energie solo per lamentarsi e criticare tutto e tutti a fondo perduto, senza proporre mai nulla, credo sia ciò che affosserà tutti noi: sia gli attivisti sia i nulla facenti, nulla pensanti, criticoni e intolleranti a tutto anche a loro stessi! ... costoro mi TERRORIZZANO , sono i peggiori ... ...P A U R A A A A !!!
  • Sergio Dottor Utente certificato 1 anno fa
    ciao Paola ,ho ancora il contatto della stretta allla tua mano quando sei venuta a Latina ,in 57 anni sei l'unica parlamentare che stimo insieme a tutti i 5 stelle e l'unica che ho potuto guardare negli occhi ,grazie
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 1 anno fa
    Un tempo da piccoli si giocava a ruba bandiera, forse anche il Bomba ci ha giocato all'oratorio e agli scouts, e ci gioca ancora. Noi le nostre bandiere c'è le teniamo ben strette e all'occasione le sventoliamo con orgoglio.
  • Paolo Garilli 1 anno fa
    schiavi solo del Tempo e al servizio del Futuro!!!............................. e OLTRE il Tempo, l'unica dimensione che sicuramente conosciamo infinita
  • viviana vivarelli Utente certificato 1 anno fa
    L’artrosi politica è la peggiore delle artrosi perché non paralizza solo il portatore ma la democrazia generale.
  • vincenzodigiorgio 1 anno fa
    Si arriverà al 5 Dicembre , vince il no e non cambia niente . Giungerà il 2018 , alle politiche vince il pd con duemila voti in più di noi ( broglioni ) e non cambia niente . renzi mette una tassa sulle deiezioni e non cambia niente . Viene imposta l'accoglienza di un clandestino in ogni famiglia con guadagno inferiore ai 10.mila euro l'anno , non cambia niente . renzi si autonomina pdc a vita .
    • fabio S. Utente certificato 1 anno fa
      oppure accade che una mattina....opss....e non ce piu'!
    • Massimo Trento (orbo e semisordo) Utente certificato 1 anno fa
      ...in quel caso marcio su Roma, anche da solo.
  • viviana vivarelli Utente certificato 1 anno fa
    Vivo in un Paese dove la democrazia si è talmente allontanata che la gente si chiede se una volta l’ha almeno sognata.
  • Paolo Garilli 1 anno fa
    ... sempre un piacere riveder Paola Taverna...
  • viviana vivarelli Utente certificato 1 anno fa
    Vivere in preda a una rabbia permanente o vivere come se non fosse mai successo nulla? La prima scelta è faticosa e epaticamente deprecabile. Ma la seconda è come essere morti prima del tempo.
  • viviana vivarelli Utente certificato 1 anno fa
    Un popolo ingannato e defraudato, comprato e venduto, con o senza il suo consenso informato, decaduto da ogni potere democratico e spinto a votare per il suo stesso danno, per il suo stesso suicidio politico e sociale, è lo spettacolo miserevole che siamo costretti a vedere. Nulla spaventa e imbarazza di più di una vittima che sostiene il suo stesso carnefice. Siamo ciechi o siamo consapevoli che ci stiamo uccidendo da soli?
  • Paolo Garilli 1 anno fa
    forza che, forse, la cresta d'onda è passata!!!...!!..!... servi solo del Tempo e al servizio del Futuro!!!
  • patriciapruvost10@gmail.com 1 anno fa
    Non perdere questa occasione per voi, perché io sono a disposizione per aiutare. Posso darti un prestito da 1000 € 2.000.000 € Contattatemi :patriciapruvost10@gmail.com
  • Stjopa 70 Utente certificato 1 anno fa
    Sono aquilano e chiedo gentilmente una piccola errata corrige sulle indicazioni per la tappa di L'Aquila: "Villa Comunale Via Michele Iacobucci" è un luogo completamente diverso dal "Parco del Castello". Eliminare il luogo non valido. Naturalmente ci sarò!
  • vincenzodigiorgio 1 anno fa
    La politica italiana è bloccata , senza il rispetto delle regole si esce dalla democrazia e si entra nel pericoloso percorso che porta alla dittatura . Il comunismo ha fallito due volte , quando non ha capito di essere solo un mezzo per liberare il popolo dalle catene schiaviste e quando ha cambiato nome ma non metodi . Con mani pulite ha soltanto precipitato il Paese nel caos , avrebbe potuto affidare il suo futuro alle elezioni che avrebbe potuto vincere cambiando non solo nome ma anche metodo , diventando un partito democratico veramente . Non lo ha fatto , ha solo preparato il terreno alla plutocrazia , il peggio che poteva capitarci ! A questa disgrazia bisogna aggiungere la bancocrazia europea e mondiale che si sono gettate sull'economia italiana per sbranarla ! E le stelle stanno a guardare .
  • viviana vivarelli Utente certificato 1 anno fa
    Può esistere una democrazia senza cittadini democratici? Là dove gli elettori svendono il proprio voto per ignoranza, lucro o fanatismo, cessa la Repubblica e comincia il bordello. Dov’è l’anima italica che non si svende, non si rinnega, non si prostituisce, non calpesta il bene di tutti per un piccolo interesse personale? L’uomo che tiene in una mano l’ignoranza e nell’altra l’egoismo può solo regredire nella scala umana aumentando il danno sociale. Il popolo di de Luca è fatto di avidità e tradimento e non è degno di essere chiamato italiano. Su uomini simili Renzi basa il suo potere. Il voto di scambio un tempo era reato. Con Renzi è assurto a parola di regime. Dice: “Epperò De Luca governa bene!”: Come può governare bene chi prostituisce i suoi cittadini. Che Stato può essere questo che si basa sulla viltà, sull’ignoranza, sulla calunnia, sull’intimidazione, sulle minacce, sui voti comprati con uno straccio di soldi? E che leader può essere uno che non arretra di fronte a nulla pur di conservare il potere che gli hanno dato indebitamente? Con B l’Italia era caduta in basso. Con Renzi è riuscita a cadere ancora più in basso. B era frenato dall’opposizione. Renzi ha comprato l’opposizione con un pugno di poltrone e una promessa di eternità.
    • Peppa Pimpa Utente certificato 1 anno fa
      Ciao Viviana, forse ti è sfuggito che il 29 Ottobre scorso alle 12:16 ti avevo chiesto “perché tu hai potuto postare integralmente il nome R...i mentre se lo scrivo io non mi viene accettato il commento?” Te chiedo inoltre, se ci siano accessi al Blog di serie A e altri di serie B, non ritieni che si dovrebbe chiarire -chi sono e quale Ruolo svolgono- coloro a cui lo Staff assegna un accesso privilegiato rispetto ai comuni iscritti? Grazie se vorrai rispondere :)
  • DIEGO d. Utente certificato 1 anno fa
    DECALOGO DEL CONSUMATORE RIVOLUZIONARIO Con il nostro stile di vita e con in nostri consumi possiamo realmente cambiare la società molto più di quando andiamo a votare. 1 ACQUISTA SOLO CIò DI CUI HAI REALMENTE BISOGNO 2 ACQUISTA SOLO PRODOTTI NO LOGO 3 BOICOTTA GLI INVESTIMENTI FINANZIARI 4 EVITA MUTUI E PRESTITI PERSONALI 5 USA I MEZZI PUBBLICI E LA BICICLETTA RINUNCIANDO SE PUOI ALL'AUTO PRIVATA 6 NON PARTECIPARE A EVENTI A PAGAMENTO, EVITA CONCERTI, CINEMA, TEATRI, STADI, ECC (A PARTE GLI SPETTACOLI DI BEPPE!!) 7 RINUNCIA ALLA TV A PAGAMENTO 8 CHIEDI, SE LA TUA SITUAZIONE ECONOMICA LO CONSENTE, LA RIDUZIONE DELL'ORARIO DI LAVORO 9 CONSUMA POCA CARNE ED EVITA ALIMENTI CONFEZIONATI 10 RIPRENDI IN MANO LA TUA VITA E GODITI LA LIBERTA'
  • pabblo 1 anno fa
    ot " a che che cosa serviamo, se non riusciamo a influenzare il voto?".. si chiederanno in via cesare balbo angolo via depretis?...
    • pabblo 1 anno fa
      c'è un "che" in più... che faccio?..lascio?
  • Zampano . Utente certificato 1 anno fa
    L'Italia versa a Bruxelles 5 miliardi di euro e in cambio l'UE gli risponde "potete usare i vostri soldi per fare quello che vi pare purchè rispettiate le nostre regole". Un pizzo periodico che sta mandando il nostro Paese in rovina. Usciamo dall'UE e dall'euro, di mafia ci basta la nostra.
  • viviana vivarelli Utente certificato 1 anno fa
    La lotta tra il SI’ e il NO vede da una parte i veri Italiani che vogliono salvare il proprio Paese da un accentramento autoritario di potere e dall’altra chi rinnega anche se stesso per lucro, sudditanza o ignoranza.
    • Zampano . Utente certificato 1 anno fa
      La cosa più imbarazzante è stato vedere in TV l'ex magistrato Violante cercare di convincere la gente che conviene votare il "sì", che si avranno mille vantaggi. Che brutta immagine...
  • Massimo Trento (orbo e semisordo) Utente certificato 1 anno fa
    Degli altri ormai me ne fotto. Non ha senso condannare la loro scelta. Mi riferisco invece a coloro che fan finta di votare il Movimento, o sono o fan finta di essere a esso iscritti. Quei ignavi ribelli da salottino che qui' su questo blog si atteggiano da equilibrati intellettualoidi pronti al distinguo possibilista se non addirittura all'appoggio convinto delle ragioni del Si'. Fate un piacere a chi si riconosce nel Movimento e toglietevi di fra mezzo alle palle... Non fateci piu' perdere tempo e energie con i vostri falsi atteggiamenti da democratici difensori del buon senso. Non abbiamo piu' voglia di spiegarvi il perche' del NO di un referendum che neppure avrebbe dovuto tenersi. Certe cose o le si capisce al volo, altrimenti e' inutile spiegarle... Meglio perdere per strada la meta' dei voti ma avere a che fare con chi non scende a compromessi sui principi, piuttosto che portarsi dietro la zavorra di chi rincorre la banderuola. Di voi Dante scrisse gia tutto nel suo terzo canto... Null'altro e' da aggiungersi...
    • Massimo Trento (orbo e semisordo) Utente certificato 1 anno fa
      Dovrebbe in primo luogo riconoscere al volo le priorita'. Esercizio nel quale tu difetti per poca esperienza politica o per imperizia di volta in volta strategica o tattica. Ebbi gia' occasione di spiegarti la abnorme differenza tra anarchia -nella accezzione piu' casereccia e ignorante del termine- e la democrazia direttissima. Io im quest'ultima ci sono nato (vediti Landsgemeinde canton Glarona). Non ti entro nel merito, potendo tu intuire dalla lettura su Google cosa cio' implichi. Mi limito a un principio: piu' la democrazia e' diretta, piu' stringente e' l'autodisciplina. Ne parleremo im altre occasioni magari. Per ora il tuo principio categorico e' votare No. Ps: cambia nick... Mi fa venire una oscena voglia di femmina e mi ti immagino con un irresistibile culo da fattrice. Che magari possiedi pure...
    • Peppa Pimpa Utente certificato 1 anno fa
      Ciao Massimo, se permetti, ti chiedo un consiglio, chi si riconosceva nel MoVimento leaderless/orizzontale, senza capi né padroni, la cui Finalità statutaria era Testimoniare la e-democracy anti delega unovaleuno, cosa dovrebbe fare oggi per impedire una deriva verticista che ne stravolgerebbe i principi fondanti?
    • Massimo Trento (orbo e semisordo) Utente certificato 1 anno fa
      ..."atteggiano a".
  • anacleto bomprezzi 1 anno fa
    Visto che il bomba ci attacca sulle firme, voglio ricorda che alle elezioni regionali piemonte 2014 c'è stata una sentenza: Firme false per Chiamparino governatore PD alle regionali, 9 politici e funzionari del PD patteggiano pene da 5 mesi ad 1 anno. Prima di parlare della pagliuzza quardino alla loro trave.Votare NO è un dovere.
    • Vincenzo A. Utente certificato 1 anno fa
      ANACLETO HA RAGIONE, SONO TALMENTE TANTE LE SCHIFEZZE DEL PD CHE MI ERO DIMENTICATO DI QUESTA, Proviamo a ricordarlo ai giornalai . W M 5 * * * * *
    • Maurizio Bag Utente certificato 1 anno fa
      Ecco un'estratto dei tanti articoli trovati: Primi indagati nell’inchiesta sulle firme false per le liste a sostegno dell’attuale governatore del Piemonte Sergio Chiamparino. A ricevere gli avvisi di garanzia da parte dei pubblici ministeri Patrizia Caputo e Stefano Demontis, sono al momento 7 politici del Pd, sospettati a vario titolo di aver commesso delle irregolarità, come pubblici ufficiali, nell’autenticazione delle firme che sostenevano le liste del Pd e del presidente alle elezioni della scorsa primavera. Tra i nomi, spiccano quelli dei consiglieri regionali Marco Grimaldi (Sel) e Nadia Conticelli (Pd e presidente della Circoscrizione VI), degli ex consiglieri provinciali di Torino Umberto Perna, Pasquale Valente e Davide Fazzone, tutti del partito democratico, del presidente democratico della Circoscrizione V Rocco Florio e del suo vice Giuseppe Agostino. ...... ecc. ecc
  • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 1 anno fa
    Staff,per cortesia è possibile porre come post principale quanto esposto nel "il nostrobilanciodicittadinaza"? Grazie potrebbe esserci un dibattito costruttivo con votazione on-line!b
  • old dog 1 anno fa
    ah ah ah il parolaio "Grillo ed il M***** votano no x tornare a fare gli inciuci" ma che bella faccia di tola se sei in quel posto parolaio è xchè il M***** non ha fatto l'inciucio con Bersani non lo ha fatto con te tu invece sei un maestro degli inciuci prima con silviuccio poi con Verdini ormai il tuo cervello è oltre... nel senso che è partito saluti ai monelli del blog ▌│█║▌║▌║ σℓ∂ ∂σg ║▌║▌║█│▌
    • Maurizio Bag Utente certificato 1 anno fa
      Hanno la faccia come il c..o, senza offesa per il c.lo!!!
  • Peppa Pimpa Utente certificato 1 anno fa
    @ PortaVoce Paola Taverna, grazie per le informazioni. A proposito di doveri, posto un estratto del Comunicato politico numero quarantacinque “Ogni eletto si impegnerà a interagire quotidianamente attraverso la Rete per informare i cittadini e interagire con gli iscritti al M5S.” “Ognuno conta uno” Visto che “interagire attraverso la Rete” non mi pare significhi commentare informazioni, da iscritta al M5S La inviterei cortesemente ad interagire, rispondendo nel merito delle seguenti questioni -in quale luogo della Rete- un iscritto al M5S può interagire quotidianamente con gli eletti in modo da “realizzare” quel “efficiente ed efficace scambio di opinioni e confronto democratico” idoneo a Testimoniare che “il ruolo di governo ed indirizzo” del M5S leaderless/orizzontale NON è “normalmente attribuito a pochi” eletti, capi, padroni, leader, o vertici. Ovvero, visto che “Ognuno conta uno” non significa votare quello che, qualcuno per tutti, ha deciso che gli iscritti debbano votare, -in quale luogo della Rete- è attivo quello “ spazio dove ognuno veramente conta uno”, quella Piattaforma con cui gli iscritti possono esercitare il ruolo di governo ed indirizzo del M5S, proponendo e discutendo in modo efficace le questioni da sottoporre a votazione. Grazie per interagire con almeno due righe di risposta nel sotto commento. Buongiorno
    • vincenzo p. Utente certificato 1 anno fa
      Mi aspetterei che una come lei sempre attenta e così convinta, diventasse attivista attiva e non solo del web, e anzi che magari si presentasse nelle liste o si candidasse per noi del movimento.Cioè, voglio dire, la sua attenzione ed animosità, la trasferirei un pò più sul campo.Io ho quasi 70 anni e la forza fisica per farlo non ce l'ho più.Ma penso che sicuramente lei, più giovane potrebbe farlo con successo, non solo dal di fuori ma soprattutto dal di dentro.Cordialità e forza M5s.
    • Zampano . Utente certificato 1 anno fa
      Peppa Pimpa per me le cose stanno bene così come sono e non vedo la necessità di cambiare. Troppo spesso si è cercato di burocratizzare l'attuale sistema anche per impedire che venissero allontanati grillini simpatizzanti del PD o filomassoni interessati a spingere il M5S verso i loro progetti personali. Le cose vanno bene così, fidati di Beppe.
    • massimo polvara Utente certificato 1 anno fa
      Vediamo se risponde...
    • Massimo P. 1 anno fa
      Speriamo risponda...
    • Peppa Pimpa Utente certificato 1 anno fa
      p.s. affinché il M5S leaderless/orizzontale possa Testimoniare la propria Finalità statutaria, e dato che “verranno regolarmente recepiti i miglioramenti richiesti dagli utenti iscritti al M5S che saranno gestiti per ogni funzione da responsabili eletti nel M5S.” http://www.beppegrillo.it/2015/07/rousseau.html da utente iscritta al M5S vorrei sapere -in quale luogo della Rete- posso proporre come miglioramento: che i responsabili della -funzione decisionale Vota- siano annualmente eletti nel M5S in numero di 6, 3 tecnici e 3 amministrativi. > 3 responsabili tecnici con il compito di - offrire riscontrabili garanzie di trasparenza affinché ogni iscritto possa proporre, discutere e votare contando né più né meno di uno. - Agevolare una discussione efficiente ed efficace delle proposte coordinando la funzione Vota con la piattaforma di discussione Forum. - Suddividere il Forum in 4 sezioni: questioni interne al M5S, questioni locali, nazionali, internazionali (ed eventuali sotto sezioni tematiche). - Trasferire alla funzione Vota le proposte discusse sul Forum per 15 giorni e approvate da almeno il 10% degli iscritti. (N.B. Propongo che quanto approvato su Rousseau da almeno il 30% degli iscritti, costituisca la “Voce” ufficiale del M5S che indirizza i PortaVoce. E che le richieste di sospensioni o espulsioni, discusse sul Forum nel rispetto dei principi della contestazione degli addebiti e del contraddittorio, passino alla votazione su Rousseau se approvate da almeno il 20% degli iscritti.) > 3 responsabili amministrativi con il compito di - informare tempestivamente gli iscritti sia sulle proposte in discussione sul Forum, sia sulla data della votazione su Rousseau di quelle approvate. - Pubblicare mensilmente il numero aggiornato degli iscritti e, in base alla Legge 6 luglio 2012 n. 96, pubblicare sia i documenti su entrate ed uscite del M5S, sia il Bilancio annuale, regolarmente certificato.
  • gianfranco chiarello 1 anno fa
    Già il fatto di poter andare a votare a questo Referendum (chiaramente votando per il NO), personalmente lo considero un successo. La cosa non era certamente scontata, così come non sono ancora buone le mie condizioni attuali, ma solo la morte potrebbe impedire di compiere il mio dovere/diritto di votare. Rispetto le opinioni di tutti, ma sinceramente non posso condividere le motivazioni di chi considera inutile andare a votare. Certo, a volte ti viene il desiderio di isolarsi dal mondo intero, ma vorrei che si riflettesse su un punto, che reputo sia importante tenere ben presente. Se tutte le persone che si sentono arrabbiate con queste Istituzioni, decidessero in massa di non andare a votare, farebbero un grande regalo ai loro nemici, poichè lascerebbero le decisioni da prendere a quella fetta di elettorato oggi largamente minoritaria, che vive di politica e che resta passivamente da decenni a raccogliere le loro briciole. Ribadisco di rispettare le opinioni di tutti, ma non posso esimermi dal considerare negativamente, chiunque si sottrae al proprio dovere.
    • gianfranco chiarello 1 anno fa
      Grazie Massimo!
    • Massimo Trento (orbo e semisordo) Utente certificato 1 anno fa
      Invidio la tua capacita' di rispettare le opinioni altrui... In questo frangente di tempo io ci riesco sempre di meno. Auguri...
  • id &as Utente certificato 1 anno fa
    OT? Non solo referendum... Austria: ballottaggio, fuga scrutatori Si sentono i capri espiatori per l'annullamento del voto http://bit.ly/2fK8ZFf
  • franck dupuis Utente certificato 1 anno fa
    Buongiorno Fatto più lo erreure di cintacter il privato per la vostra domanda di prestito, fatta il vostro delmande direttamente ha la banca. Ho ricevuto un prestito di 150.000 euro nella banca CPL. Potete fare la vostra domanda direttamente sui siti web. Vi occorre soltanto premere sul collegamento e fare la vostra domanda di prestito senza pagamento anticipato prima della ricezione di prestito. Ecco il sito: http://www.cplbank.com/
  • pabblo 1 anno fa
    ot votate no... non succederà niente... niente pioggia di meteoriti..
    • pabblo 1 anno fa
      sprezzante del pericolo eh...bravo:)
    • Vincenzo A. Utente certificato 1 anno fa
      Anche se dovessero piovere meteoriti, voto ---------- N O ---------------- comunque. W M 5 * * * * *
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus