Tutti in piazza per la Scuola con il M5S!

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

salviamoscuola.jpg

Oggi martedì 19 maggio, a partire dalle ore 11, saremo in piazza Montecitorio per dire "no" al Ddl Distruzione. La diretta dell'evento sarà trasmessa in streaming su La Cosa. Siete tutti invitati a partecipare: docenti, studenti, presidi, genitori e tutti voi che avete a cuore la scuola pubblica. Venite, senza simboli o bandiere, e facciamogli sentire il fiato sul collo. In piazza vogliamo che ci sia un unico protagonista: il mondo della scuola.

"Innanzi tutto ricordiamo chi sta mettendo le mani sulla scuola pubblica.
Lo sta facendo un premier non eletto da nessuno.
Lo sta facendo il ministro dell’istruzione Giannini, che ha recentemente invalidato il test per i medici, per la loro specializzazione. Salvo poi dire che era tutto ok nonostante ci siano stati evidenti brogli.

VIDEO L'intervento di Di Battista in difesa della scuola

Lo sta facendo il sottosegretario Davide Faraone. Pensate! Sottosegretario all’istruzione uno che non è neppure laureato ma in compenso è sotto inchiesta, a Palermo, per spese pazze e peculato, ovvero appropriazione di denaro pubblico. Nonché nel 2008 fu pizzicato ad andare a chiedere voti, prima di essere eletto come consigliere regionale appunto in Sicilia, a casa di Agostino Pizzuto detto “basettone”, arrestato poi per mafia e condannato in quanto deteneva “l’arsenale” un vero e proprio arsenale di un clan di Cosa Nostra.

VIDEO Fuori gli indagati dallo Stato /2: Davide #FaraoneaCasa

Quando noi pensiamo alla scuola in Italia che cosa ci viene in mente? Ci vengono in mente delle scuole che cadono a pezzi. Degli insegnanti sottopagati. I costi per le famiglie, costrette davvero a portare gessi, cancellini e carta igienica a scuola. O studenti stipati in vere e proprie “classi pollaio”.
Questa riforma delle Buona scuola (perché sono così bravi con le parole!) targata da questi soggetti, non va a lavorare e a migliorare queste problematiche, al contrario, sostanzialmente dà soldi pubblici a scuole private. Contravvenendo, di fatto, con l’art. 33 della Costituzione che dice che istituti ed enti privati possono pure mettere in piedi delle scuole ma lo devono fare senza oneri aggiuntivi da parte dello stato.
Il MoVimento 5 Stelle, e lo diciamo con la massima calma (non urliamo), però chiediamo alle persone oggi, martedì 19 di scendere in piazza. Esprimeremo la nostra indignazione, perché se ci sono scuole che cadono a pezzi, scuole pubbliche, è intollerabile che il governo dia quattrini nostri alle scuole private. E’ intollerabile che venga creata la figura di un preside super-manager con poteri così tanto accentrati da mettere in pericolo l’autonomia didattica e la libertà di insegnamento dei professori.
Il Movimento 5 Stelle sono due anni che fa proposte per la scuola pubblica:
- parliamo dell’8x1000 all’edilizia scolastica;
- parliamo della possibilità di assumere 300.000 insegnanti precari;
- parliamo dell’obbligo di avere delle classi con massimo 22 alunni e 20 in presenza di un alunno disabile.
Voi direte: ma i soldi dove si trovano? Lo vediamo da questa "buona scuola" che i soldi ci sono, però preferiscono destinarli ad istituti privati.
Perché? Perché spesso fondazioni, istituti privati finanziano le campagne elettorali di cui questo partito, il partito democratico, è diventato un vero e proprio partito infiltrato dalle banche e, in alcune zone d’Italia, anche dal crimine organizzato.
Io invito tutti i professori, al termine delle loro lezioni, e tutti gli studenti qui di Roma o del Lazio, ma dovunque oggi a scendere in piazza.
Noi dalle 11 in poi, per tutto il pomeriggio di oggi, staremo davanti alla Camera dei Deputati a gridare, urlare, democraticamente la nostra indignazione e a far capire che c’è un’opinione pubblica compatta che vuole certamente delle riforme della scuola. Ma cose che servono veramente a insegnati e studenti e che non vuole che dei soldi pubblici finiscano in delle scuole private.
Ci vediamo oggi dalle 11.00 in poi in piazza Montecitorio" Alessandro Di Battista, M5S Parlamento

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Luca M. Utente certificato 2 anni fa
    http://webtv.camera.it/home qui la distruzione della scuola pubblica!!
    • marina s. 2 anni fa
      Questa è una battaglia che merita ogni sforzo possibile.
    • Luca M. Utente certificato 2 anni fa
      è pazzesco harry
    • marina s. 2 anni fa mostra
      Sul tema della scuola statale ( non su quella pubblica) bisogna insistere senza tregua.
    • harry haller Utente certificato 2 anni fa
      Per tener desta nel popolame l'immagine di "rottamatore" che non guarda in faccia nessuno,e certo dell'assoluta fedeltà alla poltrona dei suoi reggicoda che mai si sogneranno di opporgli una qualunque contestazione, il Ducetto in sedicesima, il Mosè del Popolo Non Eletto, prosegue imperterrito il cammino verso la Merda Promessa...
  • epoidiconoasalvini 2 anni fa mostra
    ++++++++++++++++++++++ LA DEVO AGGIORNARE PERCHE' COME L'HO SCRITTA SOTTO, POTREBBE SOLO FAR CAPIRE CHE SI TRATTA DI RAZZISMO, INVECE IO VOGLIO FAR CAPIRE CHE E' LA """"QUOTIDIANITA'""""! NON E' COLPA DI SALVINI SE """ANCHE OGGI""" HANNO ARRESTATO ALTRI 80 TERR0NI!
  • epoidiconoasalvini 2 anni fa mostra
    LA DEVO AGGIORNARE PERCHE' COME L'HO SCRITTA SOTTO, POTREBBE SOLO FAR CAPIRE CHE SI TRATTA DI RAZZISMO, INVECE IO VOGLIO FAR CAPIRE CHE E' LA """"QUOTIDIANITA'""""! NON E' COLPA DI SALVINI SE """ANCHE OGGI""" HANNO ARRESTATO ALTRI 80 TERRONI!
  • epoidiconoasalvini 2 anni fa mostra
    DIMENTICAVO! NON E' COLPA DI SALVINI SE ANCHE OGGI HANNO ARRESTATO ALTRI 80 TERRONI!
  • Beppe A. Utente certificato 2 anni fa
    ben pochi stati UE han subito tagli come la nostra scuola pubblica http://www.roars.it/online/wp-content/uploads/2013/06/OCSE_EaaG_2013_cuts.jpg http://www.unipd.it/ilbo/sites/unipd.it.ilbo/files/ocse.PNG https://taglidotme.files.wordpress.com/2013/05/grafico-scuola1.jpg il sommo espletamento del raggiungimento del pareggio di bilancio ormai prioritario anche all'istruzione al pensiero e alla cultura delle generazioni
    • marina s. 2 anni fa mostra
      Perché l'Italia ti sembra uguale agli altri Stati europei? Qui bisognerebbe riformare un bel po', diciamo... quasi tutto.
  • epoidiconoasalvini 2 anni fa mostra
    LA COSTAMAGNA INGUAIA ALESSANDRA MORETTI... ++++++++++++ IERI SERA INTERVISTAVA A MODI KGB (AH AH AH AH ERA TUTT'ALTRO METODO) VITO CRIMI, E OGGI E' GIA' SU GRILLOLANDIA!
  • epoidiconoasalvini 2 anni fa mostra
    L'ira dei residenti romani invasi dagli immigrati Cento profughi saranno dislocati in un'ex scuola privata ne mezzo della campagna in una zona piena di ville e casali
  • marina s. 2 anni fa mostra
    Piuttosto, continuate le vostre battaglie per l'affermazione di una maggiore giustizia sociale, denunciate le distonie di questo sistema evidentemente "malato" e le incompetenze o le "indifferenze" di chi ricopre cariche pubbliche- chiave. Questo sapete fare e questo dovreste fare. Evitate di proclamate false verità perché date l'impressione di essere stati indottrinati e di volere indottrinare a vostra volta, come il "maestrino" Renzi che scrive alla lavagna. Gli italiani non sono fessi ( o coglioni, come disse Berlusconi), questo vale per Renzi e anche per voi.
    • marina s. 2 anni fa mostra
      Incasnero, leggi l'art. 92 della Costituzione. Questo non indica né modalità né metodi, dice solamente che il Presidente della Repubblica nomina il Presidente del Consiglio. Luca, credo di averlo detto tante volte: io voto SeL, a meno che non mi deluda, ma deve essere una delusione molto forte. La mia generazione è molto ideologizzata: si desidera l' attuazione reale di un mondo ideale, si attende la "buona novella" di una società giusta.
    • Incasnero 2 anni fa mostra
      Il presidente da l'incarico ad una maggioranza ( che può ' essere un insieme di minoranze ) ..E ' il tipico gioco delle tre carte della prima repubblichetta..Cose da paese bananifero..
    • Luca M. Utente certificato 2 anni fa mostra
      marina qui ti voglio però: cosa voti tu?adesso è ora di dirlo per cortesia!!
    • marina s. 2 anni fa mostra
      Alcune le ho appena dette nel mio commento sotto delle ore 14.03.
    • Terry E. () Utente certificato 2 anni fa mostra
      Quali false verità ? Cerca di essere chiara quando poni delle critiche. Ciao
  • marina s. 2 anni fa mostra
    Mi dispiace, ma Di Battista sta dicendo pseudo- verità: 1) Il presidente del Consiglio ( che poi nominerà i Ministri)non DEVE ESSERE ELETTO DAL POPOLO, ma nominato dal Presidente della Repubblica ( art.92 della Costituzione "Il Presidente della Repubblica nomina il Presidente del Consiglio dei ministri e, su proposta di questo, i ministri"), che generalmente orienta la sua scelta basandosi sui risultati elettorali ( ma non è obbligato a farlo); quindi questo Governo è legale. E' stato detto qualche decina di volte e sempre torna in ballo. 2) i risultati delle ultime elezioni nazionali hanno assegnato la vittoria al PD, anche senza gli altri partiti di coalizione, e non al Movimento 5 Stelle. Si continua a dire che quest'ultimo sia stato il 1° partito in Italia perché Grillo per primo ha giocato sulla parola "Italia", nel senso che non ha aggiunto i voti degli italiani all'estero che per legge vanno invece conteggiati. Per la Camera: tot PD= 8.934.009 voti (Italia+Estero) tot. 5 Stelle= 8.786.579 voti ( Italia + Estero) http://elezionistorico.interno.it/index.php?tpel=C&dtel=24/02/2013 Per il Senato: tot PD = 8.675.583 voti (Italia + Estero) tot 5 Stelle = 7.376.112 voti(Italia + Estero) http://elezionistorico.interno.it/index.php?tpel=S&dtel=24/02/2013 Come dice Giorgio: o cambiate la Costituzione e le leggi o altrimenti non potete costantemente spacciare per verità cose che non lo sono.
    • Incasnero 2 anni fa mostra
      Per nominare un governo occorre una maggioranza che può' essere una unione di minoranze( coalizione ) E ' il tipico gioco delle tre carte della prima repubblica..Cose da paese bananifero..
    • marina s. 2 anni fa mostra
      Oreste, tu hai ragione: da minoranza si può fare poco, anche senza ladri e da soli non si va mai lontano. Comunque è giusto che ci proviate.
    • marina s. 2 anni fa mostra
      Ho appena finito di dirlo: Il Presidente del Consiglio è eletto dal Presidente della Repubblica; Monti ( come tutti gli altri) è infatti stato eletto da Napolitano. E' evidente che per "piazzare" Monti, Napolitano ha voluto dargli un connotato politico e quindi lo ha prima nominato Senatore a vita e poi Presidente del Consiglio. Non necessariamente ci deve essere un partito dietro: generalmente, il PDR affida l'incarico di formare un Governo a chi è indicato come tale dal partito che vince le elezioni, di modo da dare una parvenza di democraticità e confermare che "la sovranità appartiene al popolo". Nel caso di Bersani è stato evidente, meno nel caso di Renzi; comunque Renzi fa parte del PD che HA VINTO LE ELEZIONI DEL 2013 ( anche se molti continuano a dire il contrario), per cui Napolitano non ha tradito né la Costituzione né le leggi "non scritte", ossia il comportamento formale. Napolitano non ha sciolto le Camere perché i tempi per costituire un nuovo Parlamento sarebbero stati lunghi (almeno 3 mesi)e tutti gli indicatori denunciavano una situazione italiana "al collasso". I tre "loschi figuri" si sono presentati da Napolitano perché non sapevano cosa fare in una situazione che obiettivamente era politicamente piuttosto compromessa. Inetti! FI sostiene che l'ultimo eletto sia stato Berlusconi: sbagliato, il PDR elegge Premier chi vuole e chi ritiene all'altezza, pur seguendo generalmente le indicazioni date dagli elettori; unico caso: Monti, ma anche qui il PDR fa la sua scelta in base alle sue valutazioni e non ha obblighi (art. 92 della Costituzione). Se dovessimo andare con il discorso del "premier non eletto dal popolo", Renzi sarebbe il 27° della storia repubblicana e non il 1° come spesso si sente dire. Se vuoi, ti faccio una disamina di tutti i Premier che non hanno avuto dietro un partito vincente.
    • oreste- ★★★★★ Utente certificato 2 anni fa mostra
      Certo che essendo minoranza in un parlamento di ladri,rimane molto difficile cambiare le leggi che si sono fatti per rimanere al potere! Ma che te lo dico a fare!
    • oreste- ★★★★★ Utente certificato 2 anni fa mostra
      scusa allo ra Monti chi lo ha eletto? Monti chi era? Quale partito lo ha votato? Perchè Napo non ha sciolto le camere? Perchè Napo non ha indetto nuove elezioni? Perchè Napo,dopo aver fatto i bagagli,si è presentato per la seconda volta? Perchè di notte tre figuri sono andati dal Napo pregandolo di desistere dal sul progetto di lasciare? Ecco tutto questo è Legale? In fine preciso che quelli di Forza Italia stanno dicendo tutt'ora che B. è l'unico che è stato eletto! Evidentemente o sono in malafede o gli Italiani hanno la memoria corta. Oreste ★★★★★ °.°
  • marina s. 2 anni fa
    "Il Movimento 5 Stelle sono due anni che fa proposte per la scuola pubblica: - parliamo dell’8x1000 all’edilizia scolastica; - parliamo della possibilità di assumere 300.000 insegnanti precari; - parliamo dell’obbligo di avere delle classi con massimo 22 alunni e 20 in presenza di un alunno disabile." - L'art 15 della riforma istituisce un fondo ad hoc per la scuola formato dal contributo del 5 per mille. - l'assunzione di nuovi insegnanti e la stabilizzazione dei precari è oggetto del tanto contestato art. 10, che per ora non è stato ancora dibattuto. Prevedo la "rissa". - attualmente, in Italia la media degli alunni in un'aula è di 20, ma c'è molta varianza da scuola a scuola e da Regione a Regione; le classi del Friuli sono le meno affollate e quelle della Puglia le più gremite.
    • marina s. 2 anni fa mostra
      Invece, io sono fiera di non votare QUESTO PD ( ma neanche il Movimento 5 Stelle). In parte sono d'accordo con te. I Sindacati sembrano diventati dei conservatori a tutti i costi di previlegi che sono solo di alcuni lavoratori( vedi art.18), dimenticando tutti gli altri e le loro esigenze.
    • Claudio T Utente certificato 2 anni fa
      Che i Docenti e i Sindacati siano contro la riforma della Scuola voluta da Ren.zi è comprensibile,infatti questa riforma toglierà molti privilegi immotivati e premierà soprattutto il merito.Quello che invece non capisco è perche il M5S ancora una volta urla e strepita per difendere i privilegi dei fannulloni e degli incapaci. Mah, chissà forse vedendo che sono così simili a voi vi viene istintivo farlo Fiero di essere al fianco di Ren.zi nella lotta contro i Parassiti dello stato. Fiero di votare PD
  • marina s. 2 anni fa
    "Quando noi pensiamo alla scuola in Italia che cosa ci viene in mente? Ci vengono in mente delle scuole che cadono a pezzi. Degli insegnanti sottopagati. I costi per le famiglie, costrette davvero a portare gessi, cancellini e carta igienica a scuola. O studenti stipati in vere e proprie “classi pollaio”. Senza togliere niente a questi problemi che pure hanno la loro importanza, a me viene in mente ben altro: un'adeguata formazione dei giovani che punti sullo sviluppo della loro capacità di pensare,di interpretare testi e parole, di capire e valutare fatti e situazioni, di comprendere le proprie reali vocazioni e quelle degli altri, di autocriticarsi e criticare nel pieno rispetto di tutte le persone (compresa se stessa). In sostanza, bisogna fornire ai giovani tutte quelle competenze che possono costituire un saldo punto di partenza su cui basare un percorso futuro per loro e per tutta la comunità. Ma questo richiede modifiche di ben altra portata. Gli insegnanti sono sottopagati? Vero, ma non sarà di certo un aumento di stipendio ad innescare un miglioramento (così come lo vedo io). E' giusto alzare gli stipendi degli insegnanti almeno di quelli ai primi livelli di istruzione, ma ritengo indispensabile che questo aumento sia accompagnato da una forte GRATIFICAZIONE che in Italia non c'è. Il discorso è molto lungo e non può essere fatto qui, tuttavia, in sintesi: credo che determinate professioni, come il medico o l'insegnante, devono assumere in parte il volto della "missione". Mi spiego: essendo professioni- chiave e di grande importanza per l'intera collettività, dovrebbero essere svolte con forte passione e con grande consapevolezza del loro valore sociale. Quello che dovrebbe far "sorridere" di più un bravo medico o un bravo insegnante è il constatare di aver salvato un vita o di avere con il tempo trasformato un bambino per sua natura incosciente e ignorante(in senso proprio) in un adulto capace e consapevole,pronto ad assumersi i suoi compiti sociali
    • marina s. 2 anni fa mostra
      A scuola avviene anche questo, purtroppo: http://www.ansa.it/toscana/notizie/2015/05/18/anonimo-a-14ennenegra-non-puoavere-10_c687df51-78d7-49d1-b926-1b647965ecc3.html Qua l'unica riforma urgente è quella delle "teste". Gli insegnanti si diano da fare perchè la formazione è vitale.
  • Dino Colombo. Utente certificato 2 anni fa
    .Poco fa a Uno Mattina... Il conduttore Franco Di Mare, dopo la notizia che qualcuno ha detto che con i barconi possono arrivare i terroristi, ha affermato... "questa notizia mi pare priva di fondamento perchè sarebbe come dire che chi fa una rapina in banca ci vada facendo l'autostop"... 'Giusto' paragone da 'bravo' conduttore di Rai Uno no?... E ha ragione azz!!... Quale terrorista che si ritenga poco meno che minimamente ligio alle leggi non fa un regolare biglietto aereo così da essere identificato alla sua partenza e all'arrivo?...Eddai...queste sono cose da immigrati sfaldati che invece, monelli, non si fanno identificare nè alla partenza coi barconi nè all'arrivo...Giusto no?... MA VAFFANCULO VA...
    • marina s. 2 anni fa mostra
      In parte è vero: se io faccio parte di una organizzazione terroristica che ha l'obiettivo di colpire il mondo intero e l'ambizione di conquistarlo, devo poter contare sulla certezza che le persone designate a questo e probabilmente anche addestrate a lungo allo scopo arrivino a destinazione; non posso permettermi di affidarmi alla casualità del mare e rischiare di perderle. Ovviamente, per avere questa certezza devo servirmi di mezzi più consoni, come potrebbe essere un aereo; è vero poi che i controlli sarebbero molto severi ( e neanche è detto), ma è anche vero che se l'organizzazione è potente ( come ci dicono, ma anche questo è da vedere) io mi procuro documenti falsi e vado ovunque. Questo è già accaduto con i pakistani.
  • Tony Utente certificato 2 anni fa mostra
    "Quando noi pensiamo alla scuola in Italia che cosa ci viene in mente?" Mi vengono in mente: - la disparità di trattamento; - il potere eccessivo degli insegnanti; - lo studio di cose inutili; - l'importanza ECCESSIVA alle cose inutili; - le verità parziali; - l'oppressione, l'esclusione e l'umiliazione dello studente; - comunicazione unidirezionale; - etc. Sai Grillo, questa mi sembra l'ennesima campagna per parlare di stronzate: poco cambia se a scuola ci sia il gesso o meno, e poco cambia se gli insegnanti siano sottopagati; cambiano invece le ragioni medesime della scuola: far acquisire e saper sviluppare uno spirito critico allo studente (sulla società, sulle idee, su se stesso). Mi sembra che si preferisca parlare (protestare) di carta igienica invece di contenuti e modi nella scuola. Hasta farisei
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus