Avviso per tutti i comuni serviti da HERA

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Max Bugani

Avviso per tutti i comuni serviti da HERA per la gestione del sevizio idrico. Nel piccolo comune bolognese di Medicina, la multiutility HERA ha dovuto rimborsare 120.000 euro ai cittadini per pagamenti in bolletta non dovuti. Vedere per credere.

I gestori idrici, continuano infatti ad applicare quasi indistintamente a tutti gli utenti le tariffe di depurazione e di scarico in pubblica fognatura. Quello che i nostri consiglieri hanno scoperto è che non sempre le abitazioni sono collegate a questi servizi che però vengono ugualmente fatti pagare in bolletta.

Invitiamo quindi tutti a fare immediatamente la stessa richiesta nel proprio comune. Trovate i documenti che hanno presentato i nostri consiglieri di Medicina su sharing dopo aver eseguito il login caricate, copiate, interrogate e fateci sapere le risposte. Forse HERA dovrà mettere a bilancio qualche milione di euro di rimborsi grazie al M5S.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Danicap 2 giorni fa
    Non è solo prassi di Hera ma di tutti Comuni o gestioni per comuni. A noi per decenni l'ha fatto il comune e passati a operatore terzo abbiamo fatto fare modifica risparmiando molto.
  • Ivan Denis Tirrito 3 giorni fa
    Il link che avete inserito non funziona!!!
  • marco cortez Utente certificato 3 giorni fa
    Ciao signora e Signore Io sono marco grazie Josina Gomez posso avere un prestito di 20.000 euro diritto di signora martha confermo con un tasso del 2% in 72 ore eseguire tramite bonifico che ho avuto difficoltà a credere che sono stato truffato più volte tutti questi documenti sono approvati in Europa America Asia e certificare perché le imprese europee di che signora Gomez vi offre qualsiasi tipo di prestito per il vostro progetto viaggiano finanziamento progetto , si prega di studiare nelle Università di contatti si sarebbe non essere delusi dalla posta prestitobancario2017@gmail.com
  • ALICIA love Utente certificato 3 giorni fa
    Ciao signore/signora, Cercavo il prestito di denaro per diversi mesi che ho avuto debiti e bollette da pagare. Pensavo che fosse finita per me. Ma per fortuna ho visto la testimonianza fatta da molte persone su Mr. DelBARIO Alexio. Ecco come ho contattato mio Mutuante per pagare i miei debiti e il mio progetto. E Mr. DelBARIO mi ha dato un prestito di 60,000 euro sul mio conto, che posso assicurarvi che tutti questi generalmente suono carta egli mi guida per pagare il mio debito. Contatto il e saprai la verita ' Se avete bisogno di finanziamenti; prendere in prestito denaro o qualsiasi progetto che si vuole realizzare, questo Signore vi aiuterà a raggiungere la fine del progetto e vi sosterrà perché io sono la prova vivente. La sua e-mail è: delbarioalexio@gmail.com
  • marco cortez Utente certificato 3 giorni fa
    Per incrementare il vostro business all'estero è stato aperto un business e che non hai modo la soluzione viene da te. Si può fare un prestito da Lady JOSINA GOMEZ da 60.000 euro ha 600,000 euro con un tasso del 2% E-mail: prestitobancario2017@gmail.com -costruzione di casa -Azienda aperta -Aprire un'azienda internazionale -investimento nel caso di immobili vari E-mail: prestitobancario2017@gmail.com
  • Pino R. Utente certificato 4 giorni fa
    Inviato sollecito al gruppo 5 stelle di Cattolica (RN, Comune 5 stelle).
  • Ermanno Faccio Utente certificato 4 giorni fa
    RINGRAZIO E DIFFONDOL ANEWS 5S, Avviso per tutti i comuni serviti da HERA per la gestione del sevizio idrico. Nel piccolo comune bolognese di Medicina, la multiutility HERA ha dovuto rimborsare 120.000 euro ai cittadini per pagamenti in bolletta non dovuti. Vedere per credere. I gestori idrici, continuano infatti ad applicare quasi indistintamente a tutti gli utenti le tariffe di depurazione e di scarico in pubblica fognatura. Quello che i nostri consiglieri hanno scoperto è che non sempre le abitazioni sono collegate a questi servizi che però vengono ugualmente fatti pagare in bolletta. Invitiamo quindi tutti a fare immediatamente la stessa richiesta nel proprio comune. Trovate i documenti che hanno presentato i nostri consiglieri di Medicina su sharing dopo aver eseguito il login caricate, copiate, interrogate e fateci sapere le risposte. Forse HERA dovrà mettere a bilancio qualche milione di euro di rimborsi grazie al M5S. E RISPONDO: a me personalmente, HERA, ha proposto un contratto luce e gas, nel 2016 e poi non lo ha attivato dicendo che era "andato in stop". Nel frattempo è arrivato però l'ente locale che ha tagliato i tubi senza motivo, nè preavviso. La casa di mia madre, pensionata 83 enne, andata in pensione ad 80 anni, invalida, è stata lasciata senza gas da agosto 2016. Nessuno si è mai preoccupato del disservizio da noi denucniato. Quest'anno Hera però, nel mese attuale di aprile, ha pensato di inviare a mia madre un abolletta di 1000 euro di luce, mentre sussisteva ancora la bollettazioene di enel energia. Vorremmo richiedere i danni, per falsa fatturazione, interruzione di pubblico servizio, e danni. Come possiamo fare?
  • giovanni giarratana 5 giorni fa
    Ma l'articolo uno della costituzione esiste ancora ? " la sovranità appartiene al popolo...." il referendum sull'acqua pubblica fu approvato dalla stragrande maggioranza degli italiani, possibile che il popolo italiano debba subire da allora il tradimento dei governi e non riesce a riprendere la sua sovranità prevista dalla costituzione ?
    • Roberto Caforio Utente certificato 4 giorni fa
      Faccio presente che la parola "sovranista" è diventata un insulto per molti pseudogiornalisti e politici servi dei potenti gruppi affaristici che si celano dietro le istituzioni internazionali ed europee ( come dietro a tanti partiti, ahinoi, di nostra conoscenza) tanto che stanno sorgendo delle formazioni che si autoproclamano ( e sulla loro bontà ci sarebbe da discutere ) sovraniste, mentre i suddetti sbeffeggiano l'idea stessa di sovranismo e "sovranità popolare" ogni qualvolta che si lamentano del voto popolare ( BREXIT ecc. ), dimenticandosi o facendo finta di dimenticare, come il solito, che la nostra Costituzione ( e non solo quella ) prevede che la sovranità popolare sia davanti a tutto ( nel primo articolo ). Una volta era quasi d'obbligo parlare di sovranità e indipendenza dello Stato ( inteso come massima espressione della volontà e del potere popolare ossia del popolo ), oggi, invece, a sentire loro, è diventata una cosa degradante e squalificante parlare di sovranità, relegandola a cosa squalliduccia da partiti da quattro soldi ( sempre a loro dire ) come i lepenisti. Non finirò mai di stupirmi circa i limiti cui si può giungere pur di infinocchiare le genti, come se queste fossero sempre e comunque formate da nugoli di imbecilli e pupazzi da manovrare sempre e comunque a proprio piacimento !!! Credo che non solo l'idea ma tutto l'assetto che vi è attorno al concetto di "sovranità", ovviamente del e per il popolo, così come si è andata conformando sempre più nell'ambito del M5S sia da considerare la massima espressione ed esemplificazione di "sovranità" popolare che ben si associa al parallelo concetto di "democrazia diretta". Disdegnare la "sovranità popolare", e quindi dello Stato come massima espressione di un gruppo sociale, equivarrebbe a dire che debba regnare il "DEBITO SOVRANO" = "SUDDITANZA ILLIMITATA" come espressione attuale dell'usurocrazia daneistocratica invece del governo del e opportunità per il popolo che è sovrano se non è indebitato.
  • Giuseppe Alù 6 giorni fa
    Un pensiero di Grillo ancora non espresso. Grillo: “Sentire la rete anche per l’uscita dall’Euro”. Ma nella rete non sono tutti economisti. Gaber: “Libertà è partecipazione”. Grillo: “Se la gente è invogliata a dire la sua, per esempio su un argomento complesso come l’uscita dall’Euro, sarà portata ad informarsi, a volerci veder chiaro, a capire… a “partecipare”. E deciderà come si convince. Sarà in ogni modo una consultazione che aumenterà la conoscenza da parte dei più di problemi e problematiche che ora sono appannaggio di esperti, pochi e quasi mai disinteressati. Se i cittadini guarderanno con attenzione, si accorgeranno che il re è nudo. E le cose andranno di conseguenza. La partecipazione è sempre e comunque un arricchimento della società anche se fa crescere di poco la conoscenza dei cittadini. E dalla partecipazione nasce la libertà e dalla libertà la democrazia vera e non quella formale”.
  • lucia riccio 6 giorni fa
    bravo Davide! E adesso dovresti diventare presidente del consiglio e Grillo presidente della repubblica,poi saremmo a posto. Non fate che rimanga solo un sogno
  • Paolo r. Utente certificato 6 giorni fa
    il link in sharing non funziona. Potete correggere? grazie
  • giorgio peruffo Utente certificato 6 giorni fa
    In Italia gli affari vanno bene solo per i truffatori. Oltretutto hanno anche leggi che li fvoriscono.
  • flavio guglielmetto mugion Utente certificato 6 giorni fa
    Sono a Torino e da noi non c'e' Hera . Grazie
  • Mariano Adelphi rivano 6 giorni fa
    Nel mio comune carloforte abbiamo avviato un'azione legale.Perche' un servizio non dato, la depurazione fognaria, veniva fatto pagare ai cittadini dalla societa' Abbanoa.
  • Shahab Shirakbari Utente certificato 6 giorni fa
    ENTRO 2040 ACQUA SARA' PROBLEMA PER 167 PAESI DEL MONDO... Entro il 2040, cioè fra 25 anni, 33 Stati dovranno fare i conti con uno stress idrico di livello «estremamente alto». La scarsità d’acqua è un problema che a catena si porterà dietro pericoli globali: dal momento che ben 14 nazioni fra le 33 più colpite si trovano in Medio Oriente, vi sono fondati timori che questo possa incidere pesantemente sulla stabilità politica dell’area, già oggi in parte compromessa. Il calo delle risorse idriche, spiegano gli autori del rapporto, è stato tra i fattori che hanno costretto 1.5 milioni di persone, in maggioranza agricoltori e pastori, a lasciare le loro terre in aree rurali per trasferirsi nelle zone urbane, impreparate a reggere il maggiore affollamento. Allo stesso modo, i ricercatori del World Resources Institute hanno scritto che l’acqua ha giocato e giocherà un ruolo importante nei recenti e futuri conflitto. L'ACQUA H2Oro E' UN BENE COMUNE A GESTIONE PUBBLICA..
  • Rosa 6 giorni fa
    Gli italiani hanno scelto l'acqua pubblica, con un referendum, e gli amministratori dell'Emilia Romagna, non solo hanno privatizzato l'erogazione, ma fregano pure i cittadini. E questa è una delle regioni più rosse d'Italia.
  • Rocco innocenzi 6 giorni fa
    A quando i rimborsi di Acea Ato 5 Frosinone??? Nel comune di Guarino ci sono abitazioni ancora senza contatore e loro applicano il massimo dei consumi sia sull'utilizzo dell'acqua e sia sulla depurazione e fognatura anche se la casa è chiusa e l'acqua non viene utilizzata è nessuno fa niente dal 2004 stiamo così! !!! Ma la magistratura , l'Autority , l'Otuc le associazioni che fanno????
  • Alessandro Secci 6 giorni fa
    Immagino abanoa in sardegna quanti soldi dovra rimborsare ai cittadini
  • Clesippo Geganio 6 giorni fa
    siamo un popolo morto nella coscienza, una nazione che non esiste più, non abbiamo più senso critico della realtà, incapaci di reagire per far valere i nostri diritti naturali come avere accesso gratuito all'acqua. Quando un governo democraticamente eletto dal popolo concede lo sfruttamento di un bene unico e vitale per la vita umana a chi specula denaro significa che siamo finiti.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus