Per non dimenticare Peppino Impastato

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Peppino Impastato (Cinisi, 5 gennaio 1948 – Cinisi, 9 maggio 1978)

Io voglio scrivere che la mafia è una montagna di merda! Noi ci dobbiamo ribellare. Prima che sia troppo tardi! Prima di abituarci alle loro facce! Prima di non accorgerci più di niente!

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • marco maurizo Utente certificato 8 mesi fa
    Ciao Per la realizzazione dei vostri progetti che si cura di cui non hai abbastanza fondi, la soluzione è le offerte di Lady Josina gomez di diverso pronto per i vostri progetti a 5000 euro a 500.000 euro con un tasso del 2% per il vostro progetto di viaggio e di tasse scolastiche per business costruzione d'oltremare e sostanziali investimenti in vari progetti commercio e costruzione un altro acquisto di casa e Appartamento noleggio auto acquisto e pronto per la salute e l'istruzione di tuo sollievo di bambini pronti per chiunque nel settore agricolo pericolo e business milioni project financing Contattare il servizio di posta elettronica prestitobancario2017@gmail.com
  • Giovanni F. Utente certificato 8 mesi fa
    Mafia e camorra fanno comodo per mantenere la precarietà sul territorio. La precarietà e l'emergenza sono fonte di guadagno.
  • sito 8 mesi fa
    Un eroe
  • Paolo P 8 mesi fa
    Lo sguardo di Peppino, in questa foto, esprime la consapevolezza di una persona che conosce il proprio destino.
  • Massimiliano Tranquilli 8 mesi fa
    La guerra a tutte le "mafie" del mondo non finira' mai. Ci saranno battaglie vinte e battaglie perse. La scelta e' sempre la stessa..da che parte vuoi stare ?
    • Paolo P 8 mesi fa
      Non si tratta di stare o di non stare. Si tratta di avvertire o meno l'ingiustizia, il sopruso, l'illegalità, tenendo presente che esisteranno sempre perché il male è dentro la natura umana. Qualcuno si ritrae schifato dal mondo e dai rapporti umani. Non è una buona scelta perché comunque il male viene a trovarci, ci sfida, ci vuole possedere. Allora è meglio sapere che non si sfugge alla scelta di partecipare al miglioramento del contesto in cui viviamo.
  • PAOLO CARUSO 8 mesi fa
    Tanta acqua è passata sotto i ponti da quel 9 Maggio del 1978, a volte acqua torbida, impetuosa, che ha sdradicato e trascinato a valle come virgulti alberi centenari ricchi di fronde, riparo sicuro per migliaia di uccelli, espressioni preziose del nostro paesaggio agreste, fonte inesauribile e vitale di ossigeno. Molte volte anche gli uomini vengono travolti da "acque torbide", da poteri oscuri, da mani assassine; ma di questi uomini restano le radici ideali che trovano e troveranno sempre in altri uomini la capacità di rifiorire, superando caparbiamente qualsiasi ostacolo, qualsiasi frontiera. Paolo (PALERMO)
  • abiosse fad Utente certificato 8 mesi fa
    Ciao a tutti! Hai dubbi, non si vuole rimanere single? Essa vi darà la spinta è necessario mettere l'amore nel vostro cammino. * Discrezione e serietà assicurato. Contatto, si vedrà di persona la potenza dei suoi riti e le sue previsioni Queste sono le aree dove mi trovo: -Rituel emozionante ritorno -Protezione merci Vendite del cliente -Attirance -Désenvoutement -Torna alla amore per la casa -Back dell'amato (riportare la sua ex, ottenere la sua ex) giochi -Chance -Prendi una promozione al lavoro -Problemi legale, la giustizia Incantesimi -Éloigner cattivi -Guérison PS: Per ulteriori informazioni o la comprensione, vi prego di contattarmi sul mio indirizzo (alafia.yoyant@gmail.com) Tel: +229 66 77 69 39 Parlo solo francese
  • FRANCK dencil Utente certificato 8 mesi fa
    Ciao Aiuto è il modo migliore per condividere il suo amore eterno, che è ciò che ci spinge a rendere disponibili prestiti rimborsabili da 500 a 1.000.000 EURO e anche più; in termini molto semplici a tutte le persone che possono rimborsare indipendentemente dalla razza. Facciamo anche investimenti e prestiti tra individui di tutti i tipi. Offro prestiti a breve, medio e lungo termine in collaborazione con il Ministero delle finanze e dell'economia e un periodo di rimborso a prezzi accessibili. I trasferimenti sono forniti da una banca per la sicurezza della traduzione. Per tutte le vostre richieste. proposte rispetto con le tariffe e le procedure dei pagamenti. . Per ulteriori informazioni si prega di contattare da e-mail:infos@cibanque.com Numero WhatsApp: + 330644146852
  • Shahab Shirakbari Utente certificato 8 mesi fa
    l'uccisione di Peppino Impastato...per non dimenticare...9 Maggio 1978
  • antonio pompili Utente certificato 8 mesi fa
    esemplare vita quella di Peppino, seguiamo le sue orme e battiamoci,non perdiamo di vista che nella mafia-casta c'e' il business dell'immigrazione,gioco forza, riempirci di gente che con l'integrazione verra' sfruttata a basso costo,inficiando sulla manovalanza italiana e su tutta la nostra economia,quindi sempre piu' verra' a crearsi la "Forbice" economica distruggendo la classe operaia, l'addove i ricchi saranno sempre piu' ricchi e la classe media sempre' piu' povera,senza contare che in futuro aumenteranno gli stupri e le violenze verso le nostre donne........ riprendiamoci l'Italia cazzo,un po' di patriottismo per spazzare via le ONG e questa invasione nera
  • claudiog 8 mesi fa
    La mafia è una montagna di merda è la cosa più grave è che gestisce governi, nazioni, interi continenti, anzi il mondo... Questa montagna di merda gestisce i mercati...!A parte questo mio sfogo dico grazie a PEPPINO... Sei un mito... Anche se questa montagna è sempre più grande e piena di merda...TVB!!
  • Davide morganti 8 mesi fa
    Il coraggio delle idee...grazie Peppino, riposa in pace!
  • massimo m. Utente certificato 8 mesi fa
    Vivi Peppino!! Ci rivediamo presto
  • massimo m. Utente certificato 8 mesi fa
    La vita è un paradosso Mentre Peppino vive, molti vivi si aggirano tra noi ma sono morti Ciao Pepino e a presto!
  • Paolo P 8 mesi fa
    L'analogia fra Giuseppe Impastato e Aldo Moro è nella morte, avvenuta lo stesso giorno, il 9 maggio 1978 per mano di esecutori di un oscuro potere, mai debellato per mancanza di verità. Una curiosità: Impastato aveva raccolto confidenze su l'omicidio di due carabinieri e dell'esistenza di Gladio (entità al di sopra delle istituzioni democratiche)di cui Aldo Moro avrebbe potuto rivelare segreti se rilasciato vivo dalle BR.
    • Paolo P 8 mesi fa
      "Un aspetto poco noto dell'attività giornalistica di Impastato fu la sua inchiesta sulla strage di Alcamo Marina, in cui vennero uccisi due Carabinieri e della quale furono accusati dai militari comandati da Giuseppe Russo cinque giovani del posto che, si scoprirà poi, furono torturati (e uno di loro forse ucciso in cella) per estorcere false confessioni. La strage era probabilmente legata alla mafia e a elementi dell'Organizzazione Gladio collusi con gli stessi carabinieri.[6] Non si sa cosa l'attivista di Democrazia Proletaria avesse scoperto sulla strage, poiché la cartella con i documenti su Alcamo Marina fu sequestrata dai Carabinieri nella casa della madre Felicia, poco dopo la morte di Peppino, e non fu più restituita a differenza degli altri documenti." (Wikipedia)
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 8 mesi fa
    Gli eroi passano, la mafia resta.
  • luciano lilli 8 mesi fa
    Grazie di aver ricordato Peppino impastato. Un giovane ragazzo come tanti, ma anche una grande uomo che dovrebbe essere di esempio per tutti noi. Ha dato la sua vita per una politica onesta senza compromessi. Proveniva da una famiglia mafiosa, ma nonostante questo non esitò a denunciare suo padre (anch'esso mafioso) , gli rimase accanto solo sua madre. A Cinisi il giornalista e attivista politico aveva rotto il silenzio sugli affari locali di Cosa Nostra con le sue denunce dalla sua piccola radio. Lo uccisero (il giorno che uccisero Aldo Moro) il 9 maggio 1978, con una bomba sui binari di un treno, per farlo passare come terrorista. “Sai contare? Sai camminare? E contare e camminare insieme lo sai fare? E allora conta e cammina: uno, due, tre, quattro, cinque…novanta, novantuno…novantanove, cento”. Chissà quante volte nella nostra testa abbiamo fatto quei cento passi che dividevano la casa di Peppino Impastato da quella del boss di Cinisi, Tano Badalamenti, condannato nel 2002 all’ergastolo per l’uccisione del giovane giornalista e militante. Oggi a 39 anni da quel nove maggio del 1978 in cui Peppino venne ucciso dalla mafia nell’indifferenza degli italiani che proprio quel giorno piangevano anche la morte del presidente della Dc Aldo Moro.Questo è accaduto a Peppino Impastato ricordiamolo sempre.
  • Giancarlo F. Utente certificato 8 mesi fa
    purtroppo carissimo e sfortunato Peppino, mai come oggi la mafia si nota nelle istituzioni più alte... la lotta continua e noi non ci arrenderemo...
  • Baby F. Utente certificato 8 mesi fa
    la mafia è una montagna di merda! la mafia è una montagna di merda! la mafia è una montagna di merda! Grazie Peppino
  • Clesippo Geganio Utente certificato 8 mesi fa
    GRANDE PEPPINO!!!!!!!!!!!!
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus