Il Governo vuole favorire azzardopoli e fermare Regioni e Comuni no-slot

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di MoVimento 5 Stelle

No all'ennesima truffa del governo su azzardopoli. Senza alcuna legittimazione popolare, in maniera quasi 'carbonara' tipica delle lobby, il Governo oggi propone a Regioni e Comuni di sottoscrivere una regolamentazione sull'azzardo che è solo piena di trappole e giochi delle tre carte. Regioni e Comuni tramite ANCI si devono opporre e non cadere nella trappola. Una trappola ben denunciata oggi dal quotidiano 'Avvenire' e Vita e i duri giudizi della Consulta nazionale Anti-Usura e del Movimento 5 Stelle.

La misura di fronte a una formale 'riduzione' di facciata (solo dei tipi di apparecchi d'azzardo che stanno andando fuori mercato, quindi un favore ai produttori e lobby per introdurre i nuovi giochi ancora più pericolosi)garantisce invece lo sviluppo e mercato dei giochi più nuovi e pericolosi che non avranno alcun tipo di limitazione e contro i quali i Comuni non potranno far nulla, come denunciato anche dalla Consulta Nazionale Anti-Usura e dal Movimento 5 Stelle.

Parliamo dell'introduzione della famigerate gaming hall di 'categoria A' (dedicando alle newslot - Awp nel nuovo gergo del Governo, ossia Amusement with price, divertimento con premio - una sala apposita) che non potranno essere soggette a restrizioni e regolamentazioni da parte degli enti locali.

Con il trucco della 'sale di tipo A' attraverso un corso di formazione si potranno adeguare i locali e potranno continuare a tenere la macchinette; con lo stesso stratagemma si potranno aprire sale slot e vlt a fianco di chiese, scuole, centri per anziani e, più in generale, a pochi passi da ogni luogo sensibile.

Dietro questo 'trucchetto' si nasconde il vero scopo di tale accordo, vogliono mettere la museruola a leggi e regolamenti adottati finora da Regioni e Comuni virtuosi a tutela della salute dei cittadini. Sarebbe davvero grave che, per promesse o minacce da parte del governo, le Regioni e i Comuni attraverso Anci accettassero un simile piano.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Giuseppe Rosa 11 mesi fa
    VIA STE MALEDETTE MACCHINETTE MANGIASOLDI CHE ROVINANO FAMIGLIE E LA SOCIETA'
  • mario durant Utente certificato 11 mesi fa
    Cari fratelli e sorelle ! Il nuovo e reale per voi. Questa volta, se c'è una persona che può aiutare a uscire dalla povertà. Non hai a sostenere in banche e volete creare la vostra impresa o società o fare un mestiere, Dio mi sul vostro modo di ms. ANISSA KHERALLAH , una donna completa di bontà e di saggezza che fornisce il denaro necessario per il suo aiuto a qualsiasi persona onesta e saggia. Non ti illudere più di indirizzo, che quel discorso unico che può salvare :developpement.aide@gmail.com . PS : La soluzione ai tuoi problemi è questa signora che non cessa mai di aiutare le persone in tutti i continenti.
  • josie altina Utente certificato 11 mesi fa
    Ciao signore/signora, Cercavo un prestito di denaro per diversi mesi che ho avuto debiti e bollette da pagare. Pensavo fosse finita per me, ma per fortuna ho visto la testimonianza fatta da molte persone su Mm Josina gomez, un italiano, che è come ho contattato mio creditore per pagare i miei debiti e il mio progetto. e signora Josina mio concede un prestito di 20,000 euro sul mio conto, posso assicurarvi che tutti i questi suoni carta generalmente lei mio aiuto per pagare il mio debito contattare la e vorrei dire la verità se avete bisogno di finanziamenti. prendere in prestito denaro o qualsiasi progetto ti rendi conto che questo vi aiuterà a raggiungere e sostenere finanziariamente la posta octaviorodrigo15@gmail.com
  • romaine pinna Utente certificato 11 mesi fa
    Ciao dal prestito di due anni, la banca Credit Mutuel sta facendo una buona cosa nel nostro paese l'Italia. questa banca sta facendo tutto pronto per i nostri cittadini che hanno bisogno di prestito. Quindi ho preso a condividere questo messaggio, questa azione della banca non viene riconosciuto il nostro stato. Quindi, se si ha realmente bisogno di prestito, vi chiedo di contattare in questa e-mail perché hanno pronti a fare diversi persona troppo. Ecco l'e-mail: creditmutuelbanquetransfertrap@gmail.com
  • Emilio Moro 11 mesi fa
    Chi dice truccare le macchinette sa di cosa parla? Sa che ogni singola macchina è collegata tramite rete telematica al nonopolio di stato ed a sogei? Sa che le macchine vengono lette dal sistema telematico piu volte al giorno? Sa che se una macchina non è collegata alla rete telematica va in blocco e non è utilizzabile? Sa che periodicamente i monopoli di stato la guardia di finanza e la polizia amministrativa fanno controlli sugli apparecchi in loco? No,non lo sa perché non c'è informazione corretta.Puo succedere che alcuni disonesti utilizzino macchine illegali ma non certo nelle sale certificate perché sarebbe da idioti giocarsi la licenza e prendere sanzioni pesantissime.Per chi vuole farsi un'opinione piu completa puo accedere al sito di aams li potrà accedere a molti dati a potrà visionare le percentuali che le macchine restituiscono in vincite ai giocatori.
    • Simone De Gradi 11 mesi fa
      Sarai sicuramente un gestore di questi postacci in cui la gente si rovina. Io le vieterei, insieme alle scommesse, poveracci che passano le giornate a buttare i quattro euro che raccattano per distruggere se stessi e le loro famiglie. Da esserne davvero orgogliosi.
    • Emilio Moro 11 mesi fa
      Quando si mette una scheda di gioco in manutenzione va spedita insieme al nulla osta alla casa madre.Tutta la spedizione è ovviamente tracciata tramite la rete e se qualcosa non è in ordine viene segnalato al monopolio di stato il quale effettua il controllo.Se viene rilevato un apparecchio privo di nulla osta e operativo scatta la mega sanzione e so rischia la revica della licenza.
    • LUIGI VERARDO Utente certificato 11 mesi fa
      per truccare le macchinette basta dichiararle " in riparazione " e sconnetterle mentre invece sono in funzione .
  • Alessandro P. Utente certificato 11 mesi fa
    Se il gioco d'azzardo fosse una tassa sugli stolti allora sarei d'accordo con il governo ma esperienza insegna che le tasse pagate sul gioco non bilanciano nemmeno in parte i danni causati inoltre gli "stolti" non sono tali ma ludopatici. Suggerimenti 1 far pagare DAVVERO le tasse sul gioco (e non scontare sempre miliardi agli amici evasori) 2 Insegnare a scuola e sui media che quelli che giocano compulsivamente sono MALATI e che approfittarsi di un malato portandogli via tutto è un atto infame. 3 cacciare gli infami dall'Italia 4 impiccare i loro amici politici che li aiutano a rubare (questo non c'azzecca molto nel caso specifico ma va sempre bene in generale)
  • cosimo calabrese Utente certificato 11 mesi fa
    NON DUBITIAMO DELLA RAGGI, ALTRIMENTI CHI HA ARCHITETTATO TUTTO QUESTO CASTELLO SULLA RAGGI, E' ARRIVATO AL SUO SCOPO, LA DISINFORMAZIONE CE LA IMMAGINIAMO NOI, AIUTATI DA QUESTI TRUCCHETTI PUERILI CHE LA POLITICA TIENE NEI SUOI CASSETTI, LI ESCE FUORI IN QUESTI MOMENTI QUANDO TUTTO E' PERDUTO PER CREARE CONFUSIONE AI CITTADINI, NOI SIAMO DIVENTATI DAVVERO TANTI E FACCIAMO PAURA A QUESTI POLITICI, ANCHE BERLUSCONI HA DETTO, GUAI SE IL MOVIMENTO 5 STELLE VA AL GOVERNO, QUESTO CI DICE TUTTO, NAPOLITANO IDEM.
  • Emilio Moro 11 mesi fa
    Se io preferisco giocarmi 50 euro anzichè andare al ristorante e al cinema o comprarmi la maglietta firmata mi dite dovè il problema? Meglio che mi rivolga al gioco legale regolamentato controllato e tassato o al gioco clandestino come avveniva prima della regolamentazione? Vero che ci sono anche i giocatori patologici ma se è per questo c'è chi si fa l'aperitivo al bar e chi beve fino a farsi venire la cirrosi epatica ma non per questo a qualcuno viene in mente di abolire gli alcolici...Ora bisogna trovare una soluzione che non sia ottusamente proibizionista e che inevitabilmente favorirebbe il gioco clandestino ma che sia razionale ed equilibrata.Il fenomeno esiste e va gestito non demonizzato,va gestito con una nuova e piu mirata regolamentazione.Abolire la pubblicità,togliere le slot da bar e tabaccherie e riservarlo alle sale dedicate gia esistenti senza aumentarne il numero.Formare gli operatori in modo che possano vigilare sugli eccessi,utilizzare la tecnologia che è gia disponibile per limitare le perdite,attivare le misure per inibire il gioco ai minori ecc ecc.I fenomeni umani vanno gestiti con raziocinio senza gridare inutilmente alle streghe.Si parla di legalizzare le canne,la prostituzione e poi si vuol proibire il gioco...C'è qualcosa che non torna....
    • Zampano . Utente certificato 11 mesi fa
      Emilio c'e' una differenza di base, se tu acquisti una bottiglia compi un azione economica, domanda e offerta si incontrano, ossia tu cedi un bene (moneta) per ottenere in cambio un altro bene (vino). Se tu invece giochi d'azzardo, tu baratti la moneta per ottenere in cambio qualcosa di astratto, di virtuale, di non tangibile, ossia la speranza (o illusione) di vincere. Questo "acchiappare il nulla" accade il più delle volte, se guardi le statistiche. E' qui la fregatura. Considera che le macchinette mangiasoldi sono gestite anche da persone legate al mondo della politica, e capisci dov'e' l'inghippo!
    • Alessandro P. Utente certificato 11 mesi fa
      A dire il vero il gioco ADESSO è anche clandestino ma sotto gli occhi di tutti (basta truccare le macchinette). L'alcol è cancerogeno anche se ne bevi poco (ma hai meno probabilità di ammalarti). Un divertimento potenzialmente pericoloso va regolato in modo da ridurre al minimo i danni e mai incentivato.
  • antonio marinaccio 11 mesi fa
    Io propongo di detrarre dalle tasse il gioco d'azzardo statale. Visto che è un vizio patologico gestito dallo stato. Parliamo di slot, ma che ne dite dei vari gratta e perdi, 10elotto in 3 versioni ed altri giochi che si possono fare in qualsiasi luogo ed a qualsiasi ora?
  • Christian Usai Utente certificato 11 mesi fa
    Bloccare il gioco d'azzardo e pressoché impossibile , sia quello fisico che virtuale perché ormai come la chiazza d'olio si è espanso in tutto il mondo. Facessero pagare le giuste tasse a questi sporchi lobbisti e che si accollassero anche le patologie causate dalle proprie macchinette pagando psichiatri e farmacisti. Dovrebbero, per ogni macchinetta, usare un lettore del codice fiscale e mettere un timer di soglia giocata.
  • Alfredo Cacciatori 11 mesi fa
    E' ormai da decenni che si sta realizzando il progetto di trasformare l'italia in un Luna Park per il mondo intero. Questa delle macchinette libere e incontrollate è solo un altro tassello.
  • NUCCIO N. Utente certificato 11 mesi fa
    Chiunque si trovi in Parlamento, esclusi il M5S, hanno "legami" stretti coi padroni delle slot-machines". Grossi interessi questi che vedono addirittura alcuni di loro essere gestori o proprietari. Allora? Solo un Governo 5Stelle potrà porvi rimedio. Disilludiamoci e diamoci da fare ....il 40% non è irraggiungibile, anzi.
  • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
    Disgusto e vergogna per avere una classe politica di servi (sciocchi), che niente hanno a che fare con la minima etica sociale che, un politico, anche di quarto ordine, dovrebbe avere. Questa brutta gente, della peggior specie, con quale stomaco potrà godersi i proventi del loro servilismo? Saluti Talelbano
  • fabio S. Utente certificato 11 mesi fa
    io non me ne vergogno di ammetterlo....sono un giocatore....sono stupido e lo so'.....e con questo pero' posso dire di non aver MAI...mai....MAIIII visto un controllo della Guardia di Finanza su queste macchinette infernali......MAI.....vedi di tanto in tanto la pattuglia dei Carabinieri che entra nella sala, fa' un giro di controllo e se ne vanno.....arriva il manutentore, le svuota, e nulla piu'.....sono pressoche' certo che non vi sia nessuno strumento per controllare l'esatto incasso di queste maledettissime macchinette di merda......sono tarate 10 contro 3...cioe', incassano 10 euro e forse ne ridaranno 3 euro.....su 100 euro ne dovrebbero ridare 30......ma molto spesso,a ritirare quei 30 euro sono gli stessi gestori che fanno giocare loro persone compiacenti in quelle "piu' cariche"....per svuotarle e quindi far continuare a perdere i giocatori.....senza nessuno controllo sulla stato della macchina , e delle eventuali tasse che ne dovrebbero scaturire, e senza nessun controllo sulla continuazione della truffa da parte dei gestori...forse non accadra' in tutte le sale, ma ditemi voi se conoscete qualcuno che possa dire di aver vinto fortune con questi giochi......ANDREBBERO ELIMINATE.....DA TUTTI I QUARTIERI, DA TUTTE LE REGIONI....ma sappiamo tutti che lo Stato Italiano con i suoi politici, ha di fatto SOSTITUITO LA MAFIA......e trova miliardi facili ogni anni truffando i cittadini anche con questo mezzo......
    • Gianfranco B. Utente certificato 11 mesi fa
      Fabio, in relazione a controlli, quanti anni hai? Credi sempre alla befana? ciao Talelbano
    • Nunzio Lops 11 mesi fa
      Se uno è così stupido da buttare, VOLONTARIAMENTE, i suoi soldi e rovinarsi, deve essere libero di poterlo fare. Nessuno è costretto a giocare alle macchinette e anche la libertà di essere stupidi consapevoli, e di piagnucolare per la propria stupidità, deve essere tutelata.
  • Emilio Moro 11 mesi fa
    In realtà fa piu danni il colesterolo alto del gioco legale ma la battaglia ideologica che si è scatenata contro questo settore è a dir poco stupefacente! Alcol e tabacco fanno piu di 100mila morti anno(fonte istat) con costi per il ssn inquantificabili ma la piaga sociale per eccellenza è il gioco..fermatevi a riflettere e domandatevi perché. Oggi il comparto giochi occupa 120mila lavoratori e produce un gettito che supera 8 miliardi anno se verrà abolito 120mila famiglie saranno in mezzo alla strada e gli 8 miliardi usciranno dall'aumento delle tasse.a fronte di cosa? Di quali danni? Non esistono dati certi nel merito ma solo numeri che ognuno spara a proprio piacimento.Siate seri per favore!
    • Alessandro P. Utente certificato 11 mesi fa
      il gioco d'azzardo sbatte in mezzo alla strada migliaia di famiglie ogni anno quindi non è proprio una bella cosa, comunque hai perfettamente ragione sulla pericolosità dell'alcol
  • sebastiano b. Utente certificato 11 mesi fa
    Buonasera Ma quali effetti collaterali, basta loro che guadagnino, tutto il resto è noia. Non avrebbero consentito autorizzazioni a società con sedi fuori Europa e quindi esentasse, prima o poi uscirà l'inghippo...
  • Emilio Moro 11 mesi fa
    Allora siccome ci sono gli alcolizzati ed i malati di tumore ai polmoni chiudiamo bar e tabacchini...cosi ritornano i contrabbandieri e le bische clandestine.ci vuole un po di criterio quando si mette mano a certi fenomeni non si puo abolire un settore che occupa 100 mila lavoratori.
    • LUIGI VERARDO Utente certificato 11 mesi fa
      Questi 100.000 lavoratori che cosa producono ! Forse sono erogatori di servizi ? I danni collaterali chi li paga ? Tanto vale dare via libera alla vendita delle droghe pesanti ; avremo un milione di nuovi posti di lavoro .
    • maria stefania cerqua 11 mesi fa
      con questa risposta non ti senti anche tu un po "delinquente" che pur di guadagnare passi sopra a tutte quelle persone che hanno perso un lavoro, per racimolare qualche soldo,alla fine si rovinano,e con loro le famiglie.Rifletti!!!!
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 11 mesi fa
    Com'è' messo il bilancio dello Stato il Governo è' disposto a tutto pur di incassare un po' di euro, anche favorendo il gioco d'azzardo. Pare che non interessino gli effetti collaterali che causano danno economici, psichici e comportamentali ad una miriade di cittadini, soprattutto giovani.
  • Corrado Barbieri 11 mesi fa
    Tutto cio'e'sacrosanto ma riduttivo del problema del gioco d'azzardo nel nostro Paese.Non sono un bachettone:anch'io ho i miei vizi e dfetti:una volta l'anno vado al Casno'(rigorosamente senza carte di credito,assegni o gioielli)portandomi quello che posso permettermi di giocare alla roulette francese pari a 2000€.Inoltre sono un accanito fumatore e percio'mi reco quotidianamente dal tabaccaio facendo code estenuanti in attesa che vengano soddisfatti tutti i grattaevinci gli scomettitori sul risultato delle partite di calcio,ecc.ecc.Ma non solo questo occorre sottolineare:Le TV sono straolme di pubblicita'tese a reclamizzare il gioco on-line sicche'la gente possa rovinarsi senza neppure uscire di casa!CENSURA A QUESTE PUBBLICTA'
  • giovanni d. Utente certificato 11 mesi fa
    Sarebbe il caso di indire una conferenza stampa congiunta dei Sindaci del Movimento per denunciare la questione. Ottima motivazione per lasciare l'ANCI
  • seergio mazzesi 11 mesi fa
    la mafia gestisce il gioco d'azzardo, i governi di centro-destra e centro-sinistra hanno legiferato norme che lo favoriscono (vedi tutte le modifiche al TULPS), sbaglio se dico che Stato e mafia sono collusi? sbaglio se è ipocrita permettere di pubblicizzare giochi d'azzardo (per TV ed internet) con la dicitura che può portare alla dipendenza? sbaglio che lo Stato incassi soldi dalla tassazione di apparecchi che invogliano al gioco? Se l'Italia è una repubblica fondata sul lavoro, legiferare leggi che permettono attività diverse, è costituzionalmente corretto?
  • Fabrizio Arcarese 11 mesi fa
    "E' incredibile la quantità di falsi problemi e falso moralismo che copre questo tema offuscandone il vero contenuto." E qual è il vero contenuto? In Italia abbiamo migliaia di persone e famiglie rovinate dal gioco che, oltretutto, costano miliardi di euro alla collettività per curarli. Entro da un tabaccaio o in un bar, e vedo persone anziane che spendono una marea di soldi al gratta e vinci rovinandosi la vita. Il governo, come per le sigarette, dovrebbe mandare degli spot " Pubblicità & Progresso " a tutte le TV, con l'obbligo di mandarle in onda, comunicando al popolo che le "famose" vincite sono illusorie, che è difficilissimo vincere e, a tal proposito, far vedere un grafico da dove si evince che a fronte di un milione di giocate, si vincerà una miseria.
  • p 11 mesi fa
    Bravissimi!!!
  • stefano s. Utente certificato 11 mesi fa
    fare da GRAN CASSA su questo argomento.lo trovo molto preoccupante se si verificasse.
  • Ugo Terzi 11 mesi fa
    E' incredibile la quantità di falsi problemi e falso moralismo che copre questo tema offuscandone il vero contenuto. O é lecito e consentito giocare, e allora si devono stabilire regole univoche per tutti, Comuni, Regioni, operatori del settore e clienti, oppure non é lecito né consentito, e allora bisogna eliminare tutte le slot, a partire da quelle virtuali sul web.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus