La scomparsa dell'industria nazionale

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di MoVimento 5 Stelle

La produzione industriale, principale indicatore di salute di un'economia, torna in negativo. A maggio segna un -0,6% sia rispetto ad aprile sia rispetto al maggio del 2015. Le diminuzioni maggiori si registrano nei settori dell'attività estrattiva (-13,5%), della fabbricazione di coke e prodotti petroliferi raffinati (-9,7%) e delle industrie tessili, abbigliamento, pelli e accessori (-6,5%). Il Bomba racconta da mesi una bella favola agli italiani: parla di ripresa, di meraviglie del Jobs Act e di crescita. La realtà è molto diversa. Nel 2015 l'Italia ha beneficiato di condizioni esterne molto favorevoli che, mentre evaporano, lasciano sotto gli occhi di tutti i fallimenti del Governo. Basti pensare che lo scorso anno il prezzo del petrolio è calato molto più del previsto, la Bce ha iniettato liquidità nel sistema e l'euro, di conseguenza, si è svalutato. Tre fattori che hanno favorito l'economia italiana indipendentemente dall'azione di Governo. È lecito pensare che senza la spinta esterna anche il 2015 si sarebbe chiuso in recessione, dato che il Pil è cresciuto comunque di un misero zerovirgola.
Il 2016 costringerà il Bomba a gettare la maschera. Tra Brexit, rallentamento cinese e sofferenze bancarie la spinta esterna non verrà più in soccorso del Governo. Basti pensare che secondo le previsioni governative di ottobre il Pil 2016 sarebbe dovuto crescere del +1,6%. Già nei primi mesi dell'anno, però, i maggiori istituti statistici nazionali e internazionali rivedevano la stima al ribasso e l'Istat a maggio la abbassava di 0,5 punti, all'1,1%. Altri due mesi e la stima scende ancora. Prometeia ha corretto il Pil 2016 al +0,8%, la metà esatta della stima del Governo, e siamo appena a luglio. Il pessimismo, tra l'altro, si estende anche agli anni successivi. Secondo un'altra società di ricerca, Ubs, solo la Brexit potrebbe costare agli italiani lo 0,7% del Pil di qui al 2019, vale a dire circa 10 miliardi di euro di ricchezza. Scenari che non considerano il fallimento di una grande banca italiana come Mps, che è invece nell'ordine delle cose, anche perché il Governo, stretto nella morsa europea dell'austerità, non può e non vuole reagire come si dovrebbe.
Queste ampie oscillazioni del Pil stimato sono il prezzo della globalizzazione. L'economia italiana si è aperta sempre più all'integrazione commerciale e finanziaria e ha partecipato ad una competizione nella quale può solo uscirne malissimo, rinunciando a fondamentali strumenti economici e monetari. I risultati sono sotto gli occhi di tutti: salari fermi, rapporto debito/Pil in costante crescita, profitti e produttività in calo, svendita delle imprese strategiche nazionali pubbliche e private, smantellamento dello Stato sociale e tagli indiscriminati a Sanità, Istruzione ed Enti locali.
È ovvio che la produzione industriale ristagni, che il personale qualificato emigri e che il sistema bancario rischi di crollare sotto una montagna di sofferenze prodotte dal fallimento dei debitori (famiglie e imprese). L'Italia si sta lentamente ma inesorabilmente de-industrializzando; il pilota automatico inserito dalle élite europee e sorvegliato a distanza dal Bomba non cambierà direzione di marcia. Sta a noi farlo.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • libcanova 1 anno fa mostra
    @Eposmail Dì a nonno che passava sì la depressione al capo, prima gli africani potavano le siepi e si facevano pocciare lu cellu dalla moglie del titolare che quando tornava a casa la trovava sempre di buonumore e le cose filavano, mentre adesso gli imprenditori vanno a coca colombiana e cazzi brasiliani e assumono i giardinieri in officina, per forza daje e daje si suicidano, .. può durare st'andazzo?
  • Floris Ferri Utente certificato 1 anno fa mostra
    M5S: 'Se noi al governo riconosceremo Stato Palestina' "Un riconoscimento che ovviamente - ha aggiunto il capogruppo in commissione affari esteri alla Camera Manlio Di Stefano - si deve basare sui confini del '67 e che deve comportare anche il ritiro dal Golan. E' quello che diremo agli israeliani" Per molti questa farneticante dichiarazione sarà un ottimo motivo per non votarvi più così come lo è la vostra stupida idea che basta bannare un commento per nascondere la realtà delle cose
    • Max Stirner Utente certificato 1 anno fa mostra
      A) la valutazione di Floris e' politica se non vi piace dite che dissentite , come faccio io quando non sono d accordo . M: SPIACENTE ALDO, MA LA VALUTAZIONE DI FLORIS HA NULLA IN COMUNE CON LA POLITICA. LE CONSIDERAZIONI FATTE DA DI MAIO, SONO LE STESSE CHE FECERO POLITICI DEL DS, PRIMA E DEL PD ORA. QUESTE CONSIDERAZIONI SONO SOLO PRECONCENTE CONTRO IL M5S E NON SE NE PUò PIù DI VALUTAZIONI FATTE SENZA IL "CONTORNO" DEL PERCHè UNO LE FA. TU SEI RISPETTATO, QUANDO DISSENTI, PERCHè SPIEGHI IL PERCHè DISSENTI E QUESTO MERITA IL RISPETTO. UNA AFFERMAZIONE COME QUELLA DI FLORIS, NON MERITA LO STESSO TRATTAMENTO, ALMENO DA PARTE MIA: IO DAL SUO DISSENSO HO IMPARATO NULLA, MENTRE DAL TUO POSSO IMPARARE QUALCOSA. Chi scrive in modo sarcastico o offensivo non e diverso da quello che facevano una volta trinariciuti del Pci, potere operaio , lotta continua. M: QUI SIAMO ABITUATI DA ANNI A SORBIRCI FANCAZZISTI, PIGLIANCULO E QUAQUARAQUà ED ORA MOLTI RITENGONO CHE SIA GIUNTO IL MOMENTO DI RISPONDERE CON RAGIONAMENTI A CHI RAGIONA ANCHE DISSENTENDO E SFANCULARE CHI VIENE A CAZZEGGIARE. SONO FINITI I TEMPI DEL M5S DA TRATTARE COME UN GRUPPO DI RAGAZZINI DEMENTI: I DEMENTI SONO ALTRI E LO STIAMO DIMOSTRANDO. La storia ha spiegato che erano di parte (estera) e prezzolati essendo finanziati dai paesi dell est per destabilizzare l italia di allora. M: ALDO, DATTI UNA MOSSA! HAI IMPARATO SOLO LA METà DELLA STORIA; ORA PENSO CHE DOVRESTI STUDIARE L'ALTRA METà: LA HAI LA CAPACITà ED I MEZZI; BASTA AGGIUNGERE LA VOLONTà. Aldo Masotti, Verona ciao
    • Aldo Masotti Utente certificato 1 anno fa mostra
      A) la valutazione di Floris e' politica se non vi piace dite che dissentite , come faccio io quando non sono d accordo . Chi scrive in modo sarcastico o offensivo non e diverso da quello che facevano una volta trinariciuti del Pci, potere operaio , lotta continua. La storia ha spiegato che erano di parte (estera) e prezzolati essendo finanziati dai paesi dell est per destabilizzare l italia di allora.
    • FABIO B. Utente certificato 1 anno fa mostra
      Floris Ferri - perche' te invece cos'e' che dici ? Si --e' meglio che ti informi prima magari parlando con qualche Israeliano ...che ti spiegano loro
    • FABIO B. Utente certificato 1 anno fa mostra
      Floris Ferri - perche' te invece cos'e' cosa dici ? Si --e' meglio che ti informi prima magari parlando con qualche Israeliano che dentro il cranio c'ha qualcosa
    • Max Stirner Utente certificato 1 anno fa mostra
      Lo sai perché vieni bannato? Perché sei stupido, come quelli che ti informano e di gente come te non sentiamo la necessità di averla tra i piedi. Ora ti fornisco un po' d'informazione e vediamo se può servirti. SAI QUANTI STATI HANNO GIA' RICONOSCIUTO LO STATO DI PALESTINA OLTRE ALLA UNIONE EUROPEA INTERA? 135!!! http://www.internazionale.it/notizie/2014/12/02/gli-altri-135-paesi-che-riconoscono-la-palestina L’Ue ‘riconosce’ lo Stato di Palestina, Israele s’infuria http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/12/17/lue-riconosce-lo-stato-di-palestina-israele-sinfuria/1282619/ Fanne buon uso, oppure frequenta altri luoghi!
    • Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 1 anno fa mostra
      "Caro" Floris, bannare i tuoi commenti è solo il minimo di ciò che meriti
  • Floris Ferri Utente certificato 1 anno fa mostra
    DELIRIO A 5 STELLE M5S: 'Se noi al governo riconosceremo Stato Palestina' "Un riconoscimento che ovviamente - ha aggiunto il capogruppo in commissione affari esteri alla Camera Manlio Di Stefano - si deve basare sui confini del '67 e che deve comportare anche il ritiro dal Golan. E' quello che diremo agli israeliani" Gli diremo anche che tutti gli israeliani devono darsi una martellata sulle palle in modo che la loro razza non si riproduca più.Gli diremo che la sanguinaria Israele deve scomparire per lasciare posto alla pacifica islamica "civiltà" Palestinese. Loro capiranno. Viva il M5S
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus