il Governo aiuta gli inceneritori e taglia le rinnovabili

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

inceneritogov.jpg

"Il governo ha varato un 'Green act' al contrario, che chiameremo "Black act" perchè aiuta nuovamente inceneritori di rifiuti e mega centrali a biomasse, tagliando drasticamente i contributi ai piccoli impianti alimentati con energie rinnovabili.

E' un provvedimento assurdo che è già stato bocciato delle associazioni ambientaliste, in primo luogo Legambiente. Prevede tagli fino al 40% agli incentivi per l'eolico destinati ai piccoli impianti e del 24% per il mini idroelettrico dall'altra parte non ci sono tagli agli incentivi per i rifiuti da bruciare negli inceneritori, che potranno beneficiare di tariffe più alte rispetto a quelle previste per l'eolico.

L'incenerimento oltre ad essere una pratica che danneggia la salute umana e l'agroalimentare di qualità è il più anti-economico sistema di smaltimento rifiuti.

Non crea posti di lavoro e senza incentivi di denaro pubblico e aiuti per le tariffe non sta in piedi. Il governo aaiuta di nuovo gli inceneritori di rifiuti urbani.

Addirittura per le biomasse bruciate nei vecchi zuccherifici sono previsti 135 MW di nuovi impianti con tariffe garantite per 20 anni e una spesa complessiva di 5 miliardi di euro da pagare in bolletta da parte dei cittadini. Si favoriscono i mega impianti mentre dall'altra parte si era aumentata l'Iva sui pellet per le stufe domestiche danneggiando ancora una volta i piccoli produttori e i cittadini. Tutto questo per favorire le multiutilites.

Il futuro delle rinnovabili è nella generazione distribuita questo decreto è il contrario, aiuta grandi, dannosi e anti economici impianti come inceneritori e mega impianti a biomasse.

Il Movimento 5 Stelle farà di tutto per contrastarlo. Fondamentale è il ruolo delle Regioni, che possono contrastare il decreto nella conferenza Stato-Regioni. Ci attiveremo a ogni livello." M5S Parlamento

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Clesippo Geganio Utente certificato 2 anni fa
    @ Giuseppe di Legge, non era un offesa. Dici che dovremmo vergognarci? Di cosa per voler difendere la nostra salute contro gli speculatori? Esiste un principio fisico ineludibile: in natura nulla si crea e nulla si distrugge. Modestamente aggiungo, tutto cambia forma e sostanza, nel caso specifico degli inceneritori qualunque essi siano sono TUMORIFICI a norma di legge. Il Rapporto della Società Britannica di Medicina Ecologica cita oltre 250 studi e ricerche scientifiche in merito all'incenerimento, effettuate da istituti privati e università di decine di Paesi le quali giungono tutte alle medesime considerazioni, le emissioni in atmosfera dei vapori acquei misti a particelle di polveri sottili nuocciono alla salute umana, vegetale e animale. Uno studio scientifico in merito lo ha condotto L'istituto di nanopatologie di Modena, ti consiglio di leggerlo per avere una corretta opinione sul problema. Il lavoro si crea investendo sulle VERE RINNOVABILI, sulla ricerca e sviluppo di nuove ma sempre esistite possibilità offerte dalla natura, esempio, in fase di studio avanzato ci sono tecnologie per trarre energia elettrica dal moto ondoso dei mari e oceani. In pratica, pensa se ogni cittadino avesse sul tetto di casa pannelli solari fotovoltaici e termici, risparmieremmo miliardi di euro, inquineremo molto meno, si avrebbe un indotto economico per la manutenzione ordinaria e straordinaria di tali impianti da creare decine di migliaia di posti di lavoro, sai perchè non avverrà tutto ciò? Perchè se producessimo l'energia elettrica in proprio le multinazionali dell'energia non guadagnerebbero MLD di euro uscirebbero dalle quotazioni in borsa.
    • paolo cordoni Utente certificato 2 anni fa
      Quello che asserisci è matematico Clesippo Geganio, il problema è che oggi tutta l'informazione viene controllata e la gente non crede, non capisce o forse un pò se ne frega perchè fin da bambini siamo stati educati a non pensare! Oggi se viene scritto un libro che da fastidio nessuno lo censura, semplicemente sparisce dal commercio, e la cosa buffa è che le poche stampe diffuse non possono essere messe in rete perchè sarebbe una violazione dei diritti, di autore, di stampa, ecc. Prova se ne sei capace ad acqistare IL SEGRETO DELLE TRE PALLOTTOLE di Emilio del Giudice e Maurizio Torrealta, racconta di grandi scienziati uccisi per aver lavorato sulla fusione a freddo e tante altre cose che non vengono divulgate, vai a vedere chi era Del Giudice su YOU TUBE, ti lascio una mail, se ti và pui contattarmi telemacolinus@libero.it peccato che in un'era dove la comunicazione gode di strumenti avveneristici siamo ridotti al silenzio! Buona giornata.
  • paolo cordoni Utente certificato 2 anni fa
    La cosa inconcepibile è che in una società tecnologica vi siano dei politici a decidere cose per cui necessita una preparazione scientifica che oggettivamente non hanno, quindi non solo ladri ma anche incompetenti, si va verso un disastro annunciato ma il PD ha un asso nella manica, farci morire di stenti prima che l'ecosistema collassi, geniale!
    • Clesippo Geganio Utente certificato 2 anni fa
      concordo pienamente!!!!!!!!!!!!! Incredibile ma vero, sono emeriti ignoranti o delinquenti vestiti da politici che decidono cosa sia scientificamente giusto o sbagliato.
  • RICCARDO G. Utente certificato 2 anni fa
    Non ci resta che piangere, oppure reagire con una RIVOLUZIONE DI POPOLO !
  • Clesippo Geganio Utente certificato 2 anni fa
    @ Giuseppe di Legge, devi essere ingenuo! Se non conosci la normativa in merito all'utilizzo e specifiche tipologiche delle BIOMASSE non puoi dare giudizi. I codici che identificano le biomasse sono decine praticamente c'è di tutto e di più da bruciare per produrre energia. Per farla breve documentati in merito al caso dell'impianto a biomasse di Bando D'Argenta prov. di FE chiuso dalla Magistratura per illeciti e avrai tutte le risposte. Due verità che pochi conoscono: 1- le ceneri prodotte da questi impianti (centinaia di metricubi) risultano secondo legge altamente inquinanti tali da essere stoccate in specifiche discariche autorizzate; ma in questa italietta di farabutti le ceneri essendo materiale "inerte" a volte vengono furbescamente fatte sparire utilizzandole nell'impasto di mattoni di calcestruzzo o in opere cementizie! 2 -Altra verità poco nota è che non sarebbe conveniente economicamente bruciare le biomasse per produrre energia elettrica se non ci fossero incentivi statali in MLN € per i Megawatt prodotti, come accade per gli inceneritori d'immondizia.
    • Giuseppe Di Legge 2 anni fa
      Clesippo, grazie dell'etichetta che subito hai voluto attaccarMi (ingenuo). Nella Tua risposta c'è tutta la sostanza della mia critica a questo post. Creare un opinione comune estremamente negativa su argomenti che invece dovrebbero essere approfonditi e valutati nel merito, tipo: quale biomassa usata, quali tecnologie, etc, etc.. Ricordo anche che in Italia sono stati chiusi gli zuccherifici per colpa di una legge europea. C'è chi ha perso il posto di lavoro o sta attendendo la riconversione. Non vado avanti se no ne esce un libro. Buona Vita a tutti.
    • paolo cordoni Utente certificato 2 anni fa
      Non conosco incentivi che abbiano prodotto situazioni equilibrate, sono una forma di alterazione del mercato illogica, nel caso della produzione e del consumo di energia sarebbe bastato dare il gisto prezzo alle varie forme di produzione per incentivare ciò che è rinnovabile e le persone avrebbero isolato le costruzioni ed adottato sistemi di autoproduzione semlicemente perchè sarebbe stato logico e conveniente, se una bottiglia di vetro avesse un costo reale all'atto dell'acqisto e fosse possibile renderla per recuperarne la spesa nessuno le getterebbe più in un cazzo di contenitore dove il manufatto viene rotto per poi essere riciclato, ma già, dimenticavo, il riciclaggio ce lo fanno pagare con le tassa sui rifiuti urbani! Svegliatevi, è tutta una presa per il culo, fino al secretamento di ogni innovazione tecnologica che miri realmente a ridurre i costi energetici!
    • stefano loprete 2 anni fa
      al posto delle bio masse, si può utilizare il bio-gas che viene prodotto "NTURALMENTE" nelle discariche di tutta italia, questo bio-gas invece di finire nell'atmosfera può essere bruciato per produrre energia PULITA, come fa la "MENGOZZI" con i rifiuti sanitari, bruciandoli produce 2.8 MW solo che questa non è energia pulita al 100%. In questo link potete vedere le emissioni che produce http://www.mengozzirifiutisanitari.it/Sistema%20Integrato/Il%20Termovalorizzatore/Limiti%20emissioni.aspx Ma incrementando gli incentivi sulle energia rinnovabili, i cittadini sono più disposti ad installare impianti ecosostenibili, ed investendo soldi nella ricerca di queste fonti si possono inventare anche altri tipi di impianti in miniatura, come il mini idroelettrico da installare sulle condutture degli acquedotti.
  • Alessandro Mei 2 anni fa
    Aggiungete che, sconfinando dai propri poteri, Il GSE ha recentemente emanato un provvedimento per limitare al 2% (non annuo, ma in assoluto) l'incremento incentivabile della produzione da rinnovabili. Poi parlano di innovazione? Hanno in mente solo la conservazione. Della (in)stabilitá di bilancio e dell'ordine (economico) costituito, che ci vede comunque perdenti a livello europeo e mondiale. Forse per "cambiare verso" intendevano il suono, il richiamo (per le allodole)...
  • Giuseppe DI Legge 2 anni fa
    Non si può fare di tutta l'erba un fascio!!! Aizzare il popolo con 10 righe di post. Questa è disinformazione pura! Fermo restando che bruciare immodinzia dovrebbe essere un reato, ma equiparare le biomasse agli inceneritori è scorretto. Tra l'altro non si mensiona neanche la vicenda storica della chiusura degli zuccherifici, dei fondi europei che perderemo per la mancata riconversione e delle PERSONE CHE HANNO PERSO IL POSTO DI LAVORO. Vergognatevi, siete uguali a quelli de "Il Giornale"
    • pietro marceddu (sarduspater4) Utente certificato 2 anni fa
      esiste un modo per bruciare l'immondezza secca e si chiama pirolisi Da questosemplice procedimento si può ottenere sia benzina che gasolio che gas, ed è composto in gran parte da idrogeno, CO (il famoso gas delle miniere o grisou, altamente infiammabile e esplosivo. Il residuo è un carbone attivo che serve a migliorare i terreni argillosi facendoli respirare. La parte inquinante è data da diossine e metalli pesanti che possono essere riconvertiti in composti non velenosi o avviati a impianti di fitodepurazione dove vengono decomposti dai batteri aerobi, anaerobi e dai raggi UV.
  • Mario Genovesi 2 anni fa
    Provvedimenti come questi gridano sanguinosa e spietata vendetta.
  • Tukko67 aka (acronik-nauta) Utente certificato 2 anni fa
    Ci risiamo, ne facessero una decente di scelte. Magari per sbaglio, magari non volendolo fino in fondo. Non ci danno scielta, cosi ci stanno ammazzando e non in senso figurato. Stiamo ad un passo dalla LEGITTIMA DIFESA se iniziamo a menar bastonate. Questi mafio-onnorevoli la vita futura ce l'anno già rovinata adesso chi gli impedisce di sfoltire il gregge ? Meno gente meno teste pensanti, meno teste che si alzano. Chi li ferma se non il M5S, unica VERA opposizione ?
  • Laura Santa Maria 2 anni fa
    Facciamo qualcosa....Io ho cambiato bolletta , non più ENEL ma "ZERO" un contratto con energia rinnovabile e pulita. Non inquina e risparmio e un pò alla volta la bolletta si abbatte sempre più. È un gruppo di acquisto di energia da fanti rinnovabili. Più diventiamo e più gli facciamo capire che facciamo sul serio. Basta con le loro sporche manovre. Si , all'energia pulita
  • Beppe A. Utente certificato 2 anni fa
    Il fututo e qui ma stiamo perdendo il treno "nel giro di 10 anni il fotovoltaico sarà la fonte più economica per produrre elettricità, con un LCOE che in Europa centro-meridionale, entro il 2025, scenderà fino a 4-6 centesimi di euro per kWh e che in aree più assolate del pianeta potrebbe arrivare a 3-5 cent/kWh, cioè meno della metà rispetto ai costi delle nuove centrali a fonti convenzionali. Il costo degli impianti FV, diminuito di circa l'80% dal 2005 al 2014, da oggi al 2025, stima il Fraunhofer, senza considerare potenziali breakthrought tecnologici che accelererebbero la discesa, dovrebbe calare di un ulteriore 19-36% e al 2050 dal 40 al 72%." http://www.qualenergia.it/articoli/20150525-fotovoltaico-continuano-i-ribassi-da-record-6virgola1-centesimo-$-per-kwh
  • Marco . Utente certificato 2 anni fa
    "Giusto in tempo, A circa 4 chilometri da dove vivo (Voghera) sono in corso manifestazioni e petizioni contro la realizzazione di un inceneritore di pneumatici che sorgerebbe in pieno oltrepò pavese grande meta turistica grazie alle terme di Salice e Rivanazzano. L'ambiente ricco di vigneti e frutteti subirebbe un danno enorme e molte aziende andranno a chiudere. Per informazioni : http://www.webitart.com/no-inceneritore-retorbido/ Facebook : https://www.facebook.com/pages/Comitato-no-inceneritore-a-Retorbido/4737479 89433271"
  • Eva Di Siena 2 anni fa
    QUESTO GOVERNO DEI RICCHI E DELLE LOBBIES MI FA SEMPRE PIÙ SCHIFO. DEGLI ITALIANI E DELL'AMBIENTE SE NE FREGANO. PERÒ NEL NOSTRO PICCOLO POSSIAMO FARGLI CAMPAGNA ELETTORALE AL CONTRARIO. PARLIAMO OVUNQUE ANCHE SUL POSTO DI LAVORO DELLE VERGOGNE DI QUESTO TIZIO IMPRONUNCIABILE. ....IO LO FACCIO DA ANNI E VI DICO CHE FUNZIONA!!!
  • Marco Campari 2 anni fa
    Giusto in tempo, A circa 4 chilometri da dove vivo (Voghera) sono in corso manifestazioni e petizioni contro la realizzazione di un inceneritore di pneumatici che sorgerebbe in pieno oltrepò pavese grande meta turistica grazie alle terme di Salice e Rivanazzano. L'ambiente ricco di vigneti e frutteti subirebbe un danno enorme e molte aziende andranno a chiudere. Per informazioni : http://www.webitart.com/no-inceneritore-retorbido/ Facebook : https://www.facebook.com/pages/Comitato-no-inceneritore-a-Retorbido/473747989433271
  • Davide Ladisa 2 anni fa
    tanto è solo per favorire gli "amici" ho 9 progetti per i biocarburanti dai rifiuti
  • Giuseppe Tamborrino 2 anni fa
    Questo bisogna contrastare e fare leggi che non ci siano ma ne si e viene attuata a tutti chi sbaglia paga.Sulla legifera ione bisogna stare molto attenti che vengano fatte leggi giuste e serie. ...
  • alvise fossa 2 anni fa
    QUESTI FANNO PIU' DANNI CHE LE CVAVALLETTE E LE PIAGHE D'EGITTO,IL BLACK ACT NE E' LA PROVA
  • Clesippo Geganio Utente certificato 2 anni fa
    rientra nel disegno eversivo che questo governo sta portando avanti contro la Stato Italiano, regalare le risorse naturali e economiche con incentivi alle multinazionali dell'energia rinnovabile, ATTENZIONE anche qui si nasconde un giochetto semantico tra RINNOVABILE e PULITA, non sono la stessa cosa!!! Questi farabutti assimilano alle rinnovabili anche le materie organiche utilizzate come carburante da bruciare per produrre energia elettrica, ma INQUINANTI, anche il petrolio è rinnovabile in milioni di anni ma è rinnovabile tanto quanto lo sono le biomasse!!! Le rinnovabili vere da emissioni ZERO in atmosfera sono l'eolico, idroelettrico e solare.
  • antonello c. Utente certificato 2 anni fa
    Piano --> " black act " da bocciare assolutamente .. Le energie rinnovabili sono l'unico futuro possibile , lo capisce anche un bambino !!! - dall'altra parte del pianeta .. .. i mentitori di professione non ne parlano , cerchiamo di informare con la rete Video un po datato che illustra una situazione di allarme ambientale ancora attuale https://www.youtube.com/watch?v=Nxh_U0CYLe4
  • Agostino 6. Utente certificato 2 anni fa
    E pensare che io volevo costruire appartamenti totalmente passivi ad impatto zero in bio edilizia ecosostenibili, in un lotto di 2500 mq creavo giardini per circa 4000 mq perchè credo sia giusto che ogni abitazione costruita debba apportare verde in proporzione al costuito, ma trovo ostacoli e paletti in continuazione.... per non parlare degli aiuti economici..... zero, anzi devo darne io, in italia non possiamo costruire ad impatto zero, ai nostri governanti non conviene, alle municipalizzate... non conviene..... molti mi dic ono di andare all'estero ...... ma io sono italiano, mi sento italiano e vorrei morire italiano..... non sò se ci riuscirò..... a morire sicuramente...... italiano non lo sò..... ma io continuo a sperare che la nostra classe dirigente inizia a pensare anche a quei 60 milioni di italiani stolti che vivono e continuano a vivere il famoso sogno italiano.... scusate lo sfogo.... ma oggi dovremmo aiutare piuttosto che bloccare e tenere i soldi in banca.... il benessere lo si crea con il lavoro non con le banche...... e una cosa..... solo uniti si vince, fintanto che i vari ceti verranno tenuti divisi.... e continuamente in guerra tra di loro... il potere rimarrà sempre e comunque in mano a loro.... credo sia ora di far cambiare le cose
  • Agostino Mariani 2 anni fa
    E pensare che io volevo costruire appartamenti totalmente passivi ad impatto zero in bio edilizia ecosostenibili, in un lotto di 2500 mq creavo giardini per circa 4000 mq perchè credo sia giusto che ogni abitazione costruita debba apportare verde in proporzione al costuito, ma trovo ostacoli e paletti in continuazione.... per non parlare degli aiuti economici..... zero, anzi devo darne io, in italia non possiamo costruire ad impatto zero, ai nostri governanti non conviene, alle municipalizzate... non conviene..... molti mi dic ono di andare all'estero ...... ma io sono italiano, mi sento italiano e vorrei morire italiano..... non sò se ci riuscirò..... a morire sicuramente...... italiano non lo sò..... ma io continuo a sperare che la nostra classe dirigente inizia a pensare anche a quei 60 milioni di italiani stolti che vivono e continuano a vivere il famoso sogno italiano.... scusate lo sfogo.... ma oggi dovremmo aiutare piuttosto che bloccare e tenere i soldi in banca.... il benessere lo si crea con il lavoro non con le banche...... e una cosa..... solo uniti si vince, fintanto che i vari ceti verranno tenuti divisi.... e continuamente in guerra tra di loro... il potere rimarrà sempre e comunque in mano a loro.... credo sia ora di far cambiare le cose
  • Rosa Anna 2 anni fa
    o.t. Il tempo della sovranità del popolo ? Vincono i PODEMOS Si possono ancora sovvertire i sistemi ? Sovranità monetarie e redditi di cittadinanza, sono essenziali In Italia si sono resi inagibili diversi articoli della costituzione da parte dell'esecutivo Corte costituzionale e Presidenti della Repubblica avvallano I diritti umani non sono più garantiti ai cittadini Chiamatelo come volete questo governo decisionista: Fascista Totalitarista, Stalinista. Ci troviamo nella contingenza di sovvertire questo regime Il 31 datecene l'occasione
  • Rosa Anna 2 anni fa
    Vergogna ! Non dico altro
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus