Pensioni: il comma sparito che cancella il tetto a quelle d'oro

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

tetto_pensione.jpg

La notizia del mattino da TzeTze

Fatta la norma, trovata la scappatoia. La legge 214 del 2011 voluta dal ministro Elsa Fornero aveva messo un tetto per le pensioni di coloro che, avendo maturato il vitalizio più alto (40 anni di contributi), decidevano di restare in servizio. La loro futura pensione sarebbe aumentata, ma non poteva sfondare l'unico argine che esisteva per le pensioni costruite col vecchio sistema: l'80 per cento dell'ultimo stipendio. Poteva pure essere una pensione stratosferica, ma l'80 per cento della media delle ultime buste paga non poteva superarlo. Questo tetto è stato cancellato.
Scrive Gian Antonio Stella su Corriere.it:
"Quelle quattro righe della «clausola di salvaguardia» che doveva mantenere l'argine, però, sparirono. E senza quell'argine, i fortunati di cui dicevamo possono ora aggiungere, restando in servizio con stipendi sempre più alti, di anno in anno, nuovi incrementi: più 2 per cento, più 2 per cento, più 2 per cento... Al punto che qualcuno (facendo «marameo» alla maggioranza dei cittadini italiani chiamati in questi anni a enormi sacrifici) potrà andarsene fra qualche tempo in pensione col 110 o il 115% dell'ultimo stipendio. Per tradurlo in cifre: il signor Tizio Caio che già potrebbe andare in pensione con 33.937 euro al mese potrà riceverne invece, grazie a questa «quota D», 36.318."
Chi sia il responsabile di questa cancellazione non è dato saperlo. Quello che è chiaro è che il giochino costerà molto alla collettività. Una misteriosa manina ha ideato un giochino simile, facendo sparire alcune parole chiave per le pensioni più ricche. Nel 2014 il giochino costerà 2 milioni di euro: nel 2024 addirittura 493. In un anno. Per un totale nel decennio di 2 miliardi e 603 milioni di euro. A godere di questo regalo, calcola l'Inps, saranno circa 160 mila persone. Quelle che, pur avendo raggiunto nel dicembre 2011 i quarant'anni di anzianità, hanno potuto scegliere di restare in servizio fino ai 70 o addirittura ai 75 anni. In gran parte docenti universitari, magistrati, alti burocrati dello Stato.

TzeTze

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Arjuna Utente certificato 3 anni fa mostra
    I Have A Dream!! Paola Taverna vs Pina Picierno da Vespa, con la nostra che porta le verità nascoste in faccia alla piddina: Porta a Porca
    • Rio Savè Utente certificato 3 anni fa mostra
      .... e tu come fai a sapere... ;)
  • Il Terrorista Utente certificato 3 anni fa mostra
    C'è più liberta in Stormfront che su questo blog di merda.
    • Piero M. Utente certificato 3 anni fa mostra
      Niente libertà per i terroristi da tastiera.
  • Il Terrorista Utente certificato 3 anni fa mostra
    A qualcuno non piace il mio nick "Il Terrorista", ebbenese se siamo ridotti cosi' è proprio per la gente come te, che non sono Uomini con la U maiuscola ma mezze seghe effeminate, e siccome mi hai rotto i coglioni ti dirò di più, se abbiamo perso delle guerre è perchè al fronte c'erano i tuoi antenati buon sangue non mente, anche se non ti conosco di persona sei individuabile con un pò di psicologia spicciola si può determinare il tuo carattere, fighetta...
    • Piero M. Utente certificato 3 anni fa mostra
      Il terrorista da tastiera..... Ma almeno ti rendi conto delle stupidaggini che dici?
  • Johnny Gaspari Utente certificato 3 anni fa
    Se nessuno pagasse più nulla a questi parassiti col cavolo che prenderebbero la pensione d'oro. Se a Febbraio 2013, prima dell'emorragia di voti di Maggio 2014, avessimo indetto immediatamente lo sciopero fiscale, e allora mezza Itaslia e tutta la stampa ci correvano dietro, dopo che non ci avevano accordato nessuna carica e hanno rifiutato Rodotà, a quest'ora l'Italia già sarebbe libera. Se non li affamiamo non ce la faremo mai a eliminarli dalla scenza politica.
    • Il Terrorista Utente certificato 3 anni fa mostra
      "Se nessuno pagasse più nulla a questi parassiti col cavolo che prenderebbero la pensione d'oro" Se qualcuno cominciasse a tagliare qualche gola (che sarebbe ora) qualche manina sparirebbe ma all'italia cattolica e timorata di dio sta bene questo e altro, solo lo scannamento può portare a qualche risultato, tutto il resto sono parole innoque che lasciano il tenpo che trova.
  • Arjuna Utente certificato 3 anni fa mostra
    Voli la civetta. Proverbio ateniese. ----------------- "Voli la civetta". Che le azioni mal cominciate arrivino a buon fine. Che la rivoluzione, tanto allontanata dai rivoluzionari, si realizzi al di là dei loro residui desideri di pace sociale. Il capitale darà l'ultima parola ai camici bianchi. Le prigioni non potranno durare a lungo. Vecchie fortezze del passato, di un passato che sopravvive solo nella fantasia esaltata di qualche reazionario in pensione, cadranno col cadere dell'ideologia che si basa sull'ortopedia sociale. Non ci saranno più condannati. La criminalizzazione, che il capitale attuerà nelle sue forme più razionali, passerà attraverso i manicomi. Rifiutare lo spettacolo, significa essere fuori della realtà, quando tutta la realtà è spettacolare. Rifiutare le regole imposte dal codice mercantile, significa essere pazzi. Non inchinarsi davanti al dio della merce, costerà l'entrata in manicomio. Qui la cura sarà radicale. Non più torture inquisitoriali e sangue sui muri: queste cose impressionano l'opinione pubblica, fanno intervenire i benpensanti borghesi, generano giustificazioni e riparazioni, causano perturbamenti nell'armonia spettacolare. L'annientamento totale della personalità considerato come unica cura radicale per le menti malate, non disturba nessuno. Finché l'uomo della strada si sentirà circondato dall'imperturbabile atmosfera dello spettacolo capitalista, avrà l'impressione che la porta del manicomio non si chiuderà mai alle sue spalle. Il mondo della follia gli sarà estraneo, anche se c'è sempre un manicomio disponibile a fianco di ogni fabbrica, davanti ad ogni scuola, dietro ogni campagna, nel mezzo di ogni quartiere popolare. Facciamo attenzione a non spianare la strada, con le nostre ottusità critiche, ai funzionari statali in camice bianco. ------ di A.M.B. (amico mio)
    • Danila R. Utente certificato 3 anni fa mostra
      Si parla di consumo e di produzione. Si resta all'interno della dimensione della produttività. Nell'aritmetica ci si sente sicuri. Due più due fanno quattro. Nessuno potrà mai smentire questa "verità". I numeri governano il mondo. Se lo hanno fatto da sempre, perché non dovrebbero farlo per sempre? (L'amico tuo)
  • Monica R. Utente certificato 3 anni fa
    Mi riferisco ai fatti di Tor Sapienza e a me sorge una domanda, o anche più di una: perchè le forze dell'ordine non fanno il loro dovere mantenendo "l'ordine" in quei quartieri più "caldi", abitati e frequentati da diverse etnie, dove ripetutamente accadono episodi di violenza? Perchè? Perchè si lascia sempre che la genta esploda di rabbia e disperazione, perchè si sente minacciata, perchè impaurita, o perchè inc... nera? E perchè quando la gente esplode con mezzi inappropriati e violenti viene accusata di razzismo quando invece si tratta di semplice spirito umano di sopravvivenza? Perchè ogni volta devono apparire titoloni di giornale come "caccia al nero" e sminuire la protesta? Ma soprattutto, perchè viene permessa questa stupida e inutile guerra tra poveri? Io non chiamo razzista chi si difende con tutti i suoi mezzi, esasperato e abbandonato dalle istituzioni, non chiamo razzista chi si fa giustizia da solo (anche se non lo approvo), ma lo chiamo semplicemente uno che ne le cosiddette piene. E chiamo razzista invece lo stato, il governo, l'Europa, le organizzazioni mondiali, che ancora oggi permettono che ci siano persone di tutti i colori della pelle ancora ospiti dei centri di accoglienza. Chiamo razzista chi permette che ci siano paesi alla fame, chi costringe un uomo a diventare profugo in un paese straniero e ostile, a vivere ammassato su materassi improvvisati, a non essere cittadino di nessuna terra... Un giorno vorrei vedere quella violenza male indirizzata oggi, diretta verso chi è la vera causa di questa guerra tra poveri, vorrei vedere facce di tutti i colori stare dalla stessa parte della barricata, come dovrebbe essere e allora pormi altre domande ancora: come chiameranno i contestatori? Rivoluzionari? Sovversivi? Pazzi?
    • Monica R. Utente certificato 3 anni fa
      Ps per Galeazzo: hai scovato la mia passione, grazie!! :))
    • Monica R. Utente certificato 3 anni fa
      Grazie a tutti per le risposte. Questi episodi di violenza sono sempre tristi, perchè nel mucchio ovviamente poi ci rimette anche chi non ha fatto nessun male. Questo è il motivo principale per cui farsi giustizia da soli, a mio avviso, è sempre sbagliato. Ma questi episodi sono anche inevitabili, perchè chiunque, dico chiunque, si trovi a dover affrontare o subire giornalmente atti violenti, prima o poi reagisce, è naturale. E' per questo che lo stato dovrebbe intervenire ed evitare preventivamente, vigilando, educando e punendo seriamente i responsabili (l'etnia non c'entra proprio niente). Ma la reazione, anche se di difesa, anche se per frustrante senso di abbandono, è reato? Si, a quanto pare. Ma non è più reato predisporre le condizioni perchè gli atti di violenza accadano, o non fare proprio un bel niente perchè non accadano e intervenire soltanto per dare addosso a chi si ribella? Ragazzi parliamoci chiaro: se chiamo le forze dell'ordine perchè ho un ladro in casa questi verranno forse e se saranno liberi dagli impegni. Se prendo a randellate il ladro e questo urla aiuto, le forze dell'ordine sono già li a mettermi le manette...
    • Arjuna Utente certificato 3 anni fa mostra
      E io integro quello di Stirner con uno mio. Le "Forze" difendono precisamente questo "Ordine" schifoso. Immaginiamo una assenza di Polizia, Carabinieri etc: secondo voi ci sarebbe ancora Napolitano? Berlusconi? Da quanto tempo li avremmo buttati fuori a calci? Idem con patate i quartieri dormitorio coi Centri: ma se non te la puoi prendere coi responsabili...allora ti strumentalizzano i vari Ku Klux Klan...
    • Danila R. Utente certificato 3 anni fa
      Integro il mio concetto di cui sotto con un pensiero di Max Stirner: . Il popolo smania dalla voglia di aizzare la polizia contro tutto ciò che gli sembra immorale (e spesso anche solo sconveniente) e questo zelo rabbioso del popolo per la moralità protegge l’istituto della polizia meglio di come il governo potrebbe mai fare.
    • Luca M. Utente certificato 3 anni fa
      ovviamente ,come dice ary,non si deve andare a caccia di nessuno!!però hai scritto parole bellissime e condivido!su facebook scrivono persone che abitano in quei quartieri...testimonianze pazzesche.e si capisce bene perchè qualcuno si organizza da solo.non possono andare avanti così,semplicemente non possono.
    • Arjuna Utente certificato 3 anni fa mostra
      si ma andare a caccia di stranieri è da fuori di testa da fucilare, basta che soffra uno...di innocente, preso a caso!
    • Galeazzo R. Utente certificato 3 anni fa
      Infatti i razzisti sono quelli che spediscono gli immigrati solo nelle periferie..in quei quartieri dove vivono già gli emarginati della nostra società..già loro che sono vittime di apartheid nostrano..e quando si vedono rubare in casa..perché questo gli ho sentito dire..non gli rimane che arrabbiarsi di brutto..altro che razzisti..o fasci.. Penso che se i poliziotti un giorno decidessero di passare la barricata e mettersi al fianco dei rivoltosi..allora ci sarebbe da esultare..però come scrivi tu..insieme ai negri e tutti insieme..e dall’altra parte i veri razzisti. http://www.youtube.com/watch?v=NwiML8pCB7E Grazie Monica è per te..
    • dario a. Utente certificato 3 anni fa
      forse perchè abbiamo una concezione deviata del termine razzismo , se gli agenti avessero menato il picconatore di Milano mr. kabobo sarebbero stati razzisti mentre farlo al povero Cucchi li ha fatti definire "quasi " vittime degli eventi ....... come ebbi modo di dire tempo fa in modo provocatorio " ditemi perchè posso chiamare psiconano ( berlusconi )uno che sembra un nano psicotico e non posso chiamare orango ( kyenge ) una che sembra un orango " . fa più danni l' ignoranza del razzismo.......
    • Danila R. Utente certificato 3 anni fa
      Eh.. le " forze dell'ordine " se ci liberassimo tutti di questo stra-potere, il mondo ne guadagnerebbe, ma io sono pazza, ihihih:))
  • Arjuna Utente certificato 3 anni fa mostra
    A quando una verifica tra gli iscritti sulla decisione di non andare in TV? E un chiarimento sulla fase decisionale stessa in un Movimento (parole di Beppe) "orizzontale"?
  • Arjuna Utente certificato 3 anni fa mostra
    Beh Caciara, te risponno 'n chiaro. Gli abitanti di Tor Sapienza hanno ragioni che non sottovaluto, ma chi fa la "caccia" allo straniero è un merda o un fuori di testa...ah già...potevo dirlo con un solo termine: è un fascio! Terrorizzassero Sindaco e compagnie bella e poi quando arriva la Polizia resistano, ché gli piace vincere facile?
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus