Le sanzioni a Banca Marche: al territorio chi ci pensa?

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.
bancamarche_fonspa.jpg

"Esprimiamo forti perplessità e dubbi in merito alle recenti notizie riguardanti presunte soluzioni della annosa "vicenda Banca Marche", ad opera del "salvator della patria" FONSPA (ex Credito Fondiario, oggi di controllato da Tages Groups). A riguardo, il MoVimento 5 Stelle presenterà quindi due interpellanze: una in Parlamento, proposta dalla deputata Donatella Agostinelli, ed una in Consiglio Comunale a Jesi dove la Banca ha sede e territorio direttamente interessato agli sviluppi della vicenda, viste anche le circa 5/600 unità lavorative direttamente dipendenti in BM residenti in tale comune ed in quelli vicini. Poco si è detto sulla gravità delle pesanti sanzioni commisurate da Banca d' Italia agli ex manager di BM, che per altro dovrebbero presumibilmente essere versate in prima battuta dalla stessa Banca Marche, con possibilità poi di rivalsa sui responsabili. La cifra stabilita per tali sanzioni sarebbe di circa 4 milioni di euro, pari al costo di circa 130 posti di lavoro per un anno. Ancora meno si è detto della citata operazione di "salvataggio" Fonspa-Banca Marche, annunciata guarda caso, proprio nel periodo di ferragosto. A nostro parere è trapelato ben poco, rispetto alla rilevanza che la stessa potrebbe avere per tutto il nostro territorio. Sembrerebbe che Fonspa voglia rilevare i crediti deteriorati, in incaglio o sofferenza, di Banca Marche, alleggerendo quindi la banca di tale carico, per un valore nominale che risulterebbe di circa 5 miliardi di euro ed un valore al netto degli accantonamenti che parrebbe attorno a circa 3 mld di euro. Ciò permetterebbe l'uscita dal commissariamento di Banca Marche, trasformata così in una sorta di "goodbank" alleggerita dei "crediti tossici"." continua a leggere l'intervento del M5S Jesi

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Luciò P. Utente certificato 3 anni fa mostra
    In pochi giorni sono stati pubblicati 9 post sulla Polizia, 4 scritti direttamente da poliziotti e altri 5 che citano le loro problematiche, con tanto di interrogazione parlamentare. Sembra quasi una occupazione “manu militari”, un colpo di mano poliziesco all’interno del blog: 1) Lettera aperta di un poliziotto a Renzie 2) Passaparola: Poliziotti senza protezioni, di Igor Gelarda - segretario CONSAP 3) Il ritorno delle malattie infettive #tbcnograzie 4) Tubercolosi: 50.000 poliziotti a rischio #tbcnograzie 5) L'Italia fuori dalla Convenzione di Dublino 6) Il sindaco del pd Marino: gli immigrati portano le malattie 7) L'interrogazione M5S sui 50.000 poliziotti a rischio TBC #AlfanoRispondi 8) La Boldrini non ha la TBC #PoliziottoStaiSereno. 9) Poliziotti italiani in fila alla Caritas, per un pezzo di pane (che è passato gloriosamente da Tze Tze, alla cosa e al Blog, tanto per capire che sono la stessa cosa). Non so, avete intenzione di dedicare una rubrica fissa e giornaliera ai membri della Polizia? Che dite, vogliamo far gestire il blog direttamente dagli agenti della Polizia? Che gioco (sporco) sta facendo lo staff della C.A? (domanda retorica perché si capisce benissimo). Aspettiamo lo stesso “zelo” per operai, precari, esodati, lavoratori delle cooperative e disoccupati...
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus