Passaparola - Il paradiso fiscale delle fondazioni politiche

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.
Intervista a Filippo Barone
(11:00)
fondazionipolitiche.jpg

È curioso questo strano strumento giuridico. Stiamo combattendo l'evasione fiscale, stiamo facendo accordi internazionali per fare sparire i paradisi fiscali. Poi manteniamo degli istituti giuridici che danno privilegi a pochi. Privilegi che non ha nessun negoziante o dipendente. Stiamo facendo la guerra allo IOR perché renda pubblici i propri conti, ma non nessuna guerra per sapere chi dà i soldi a una fondazione politica.
Filippo Barone

Il Passaparola di Filippo Barone
Salve a tutti, sono Filippo Barone, giornalista. Sono con voi perché parleremo di fondazioni politiche. Si tratta di fondazioni di diritto privato che esistono da sempre. L'istituto della fondazione, l'istituto giuridico, nasce con il concetto stesso di tutela di una eredità per il pubblico. Un esempio per tutti è la fondazione Nobel, quella che serve per amministrare il patrimonio di Nobel, utilizzato per assegnare l'omonimo premio.
La fondazione nasce con un principio semplice: quando una persona sa di dovere morire e desidera lasciare un patrimonio a beneficio della collettività futura, ci si è posti il problema di come fare sì che questo patrimonio non venga depauperato da eredi o da terzi. Allora si è creato un sistema che è tutto concentrato sulla difesa di quel patrimonio, una disciplina che serve a tutelare dei beni destinati a un determinato fine benefico.
Ora, come si sia arrivati dalle fondazioni di diritto privato alle fondazioni politiche è un tassello fondamentale. Nel 1997 la legge Bassanini, chiamata della semplificazione, ha cambiato il regime delle fondazioni.
Le fondazioni prevedevano un fortissimo regime di controllo, da parte addirittura del ministero dell'economia. Serviva un controllo preciso del patrimonio e di come veniva tutelato. Con la semplificazione, la fondazione perde questo regime di controlli. È più facile costituirle, anche con un patrimonio minimo e continua a non esserci una esigenza di pubblicità dei bilanci. L'unico controllo è che non venga depauperato questo patrimonio. Ma la cosa fondamentale è che la fondazione non si preoccupa dei capitali che arrivano all'interno, come istituto si preoccupa che non vengano sciupati quei soldi. Quindi il regime delle fondazioni non prevede i controlli su chi versa i soldi, e questa semplificazione, insieme a quella delle associazioni, ha fatto sì che accanto alle fondazioni tipiche legate a una eredità fiorissero delle fondazioni a ispirazione culturale o politica, sempre con fini umanitari. Una di quelle è proprio la Astrid, che è gestita dallo stesso Bassanini. Nascono con il fine di non produrre utili, come qualsiasi associazione non profit, però prendono il vestito della fondazione che invece deve tutelare un patrimonio.
Il combinato disposto ha fatto sì che da un lato abbiamo questi istituti che sono associazioni e organizzazioni legate squisitamente alla politica, dall'altro abbiamo un regime che è un vero e proprio paradiso fiscale, perché non esiste un controllo della Guardia di finanza non essendo obbligatorio un controllo da parte delle prefetture, se non del patrimonio. Il deposito del bilancio è facoltativo, mentre la redazione interna è obbligatoria. Sta alle fondazioni decidere cosa rendere pubblico.
Non so se ciò sia stato un mordente che ha portato tutti i politici a avere una fondazione, certo è che si tratta di una schermatura molto efficace sui finanziamenti ai politici. Non c'è un politico che sia obbligato a dire chi dà i soldi, quanto e come a una fondazione.
Non abbiamo fatto un conteggio, però grande parte dei parlamentari sono a capo di una fondazione. Alcune inchieste hanno mostrato come le fondazioni siano diventate la destinazione di finanziamenti da parte di imprese che avevano come unico obiettivo l'ottenimento di appalti. Questo non vuole dire che tutte le fondazioni siano macchiate di questo stesso aspetto, però resta comunque un fenomeno abbastanza curioso. Ci sono state inchieste che hanno coinvolto Finmeccanica, che curiosamente fa pubblicità sulle riviste di molte fondazioni e partecipa effettivamente a molte fondazioni. Stessa cosa fanno molte banche. È curioso questo strano strumento giuridico. Stiamo combattendo l'evasione fiscale, stiamo facendo accordi internazionali per fare sparire i paradisi fiscali, e poi manteniamo degli istituti giuridici che danno privilegi a alcuni. Privilegi che non ha nessun negoziante o dipendente. Stiamo facendo la guerra allo IOR perché renda pubblici i propri conti, però nessuna guerra per sapere chi dà i soldi a una fondazione politica.
Ho potuto raccogliere informazioni grazie al fatto che alcune aziende dichiarano i soldi che danno alle fondazioni per poter ottenere gli sgravi fiscali. Altra cosa interessante è che queste fondazioni senza fini di lucro possono partecipare a delle società di capitali. La fondazione Italiani Europei di D'Alema, ad esempio, è proprietaria per una percentuale di una srl. Ora queste srl invece hanno un bilancio e operano nel mercato come tutte le società e quindi si crea una stranezza, per cui da un lato ci sta una riserva sulle informazioni per queste fondazioni, però nulla vieta che queste agiscano nel mercato. Se non ci fosse l'obbligo di interferenza per le srl non sapremmo nulla neanche della fondazione Italiani Europei, o sapremmo comunque molto meno di quello che sappiamo.
Formuliamo una ipotesi positiva, che cioè la fondazione non venga utilizzata per riciclare denaro, per ottenere finanziamenti illeciti ai partiti, ma che serva solo per poter mostrare una capacità di influenza del politico, cioè io che dentro il partito devo sottostare alle regole del partito e il sistema elettorale fa sì che ci sia una piramide per cui io devo sottostare al vertice, per crearmi una nicchia di potere mi apro una fondazione e ti faccio vedere all'interno del partito quanti soldi riesco a beccare e quanta gente riesco a fare iscrivere o quanto riesco a essere influente.
Questa cosa in teoria non è negativa, perché è un modo per crearsi una sfera di influenza, se una fondazione diventa un polo di attrazione culturale, per cui i maggiori esperti e scrittori scrivono gratis nella rivista della fondazione, negli eventi proposti si creano platee. Vuole dire che quel politico ha dimostrato di avere un certo peso. Il problema è che quei finanziamenti possono essere rilevati oppure no. Il problema è che in una situazione di crisi economica vedere imprese che investono soldi non per fini pubblicitari reali, - i lettori delle riviste delle fondazioni si contano su una mano - ma soltanto per ottenere la simpatia dei politici in un sistema come quello italiano dove il lobbying non è curato legalmente, dove in teoria sfocia nel reato di corruzione o concussione, è una stortura.
L'impresa paga il parlamentare perché vuole che passi una legge e il parlamentare lo rivela, quindi io rischio di trovarmi una legge fatta ad hoc sul profilo di una lobby o di una singola impresa, ma non lo so, quindi mi ritrovo a accettare una legge che vale per tutti che è frutto di un compenso economico di una singola impresa. E questo non si può fare.
In America invece è disciplinata, lo sai, e puoi partecipare a modo tuo e fare la tua attività di lobbying. Quindi se io sono un consumatore, mi metto insieme a altri duemila consumatori, facciamo una colletta e ci paghiamo la legge fatta per noi. Stessa cosa per i pensionati. Può piacere o meno, ma almeno è trasparente. In Italia se una azienda paga una fondazione e ottiene una legge a proprio vantaggio è reato.
Non sono un avvocato o magistrato, però come cittadino non mi fa piacere.
Un esempio tanto discusso politicamente è la fondazione Vedrò, semplicemente perché è bipartisan, come questo governo. A capo c'è Letta, che è il Presidente del consiglio, ma c'è anche Alfano. Ci sono figure sia di destra che di sinistra. Quando altri hanno fatto inchieste sulle fondazioni, hanno aperto le porte e fatto vedere tutte le carte, senza sollevare un ciglio.
Ci sono altre fondazioni che ti chiudono il telefono in faccia, quella di D'Alema ad esempio, che è anch'essa una fondazione sulla quale c'è una guerra aperta da parte dell'informazione di ogni genere e tipo perché ostentano trasparenza ma poi rifiutano qualsiasi domanda.
Una fondazione che nasce in modo più trasparente, semplicemente perché è di origine americana è la Aspen Institute, che si professa come centro di potere, lobby che va al di sopra della politica e che raccoglie tutti. Fanno a gara per farvene parte. Ci sono anche giornalisti, amministratori delegati, politici e però in questo caso parliamo di un gruppo di interesse sovranazionale filoamericano. Si può provare o meno simpatia per gli americani, è una questione personale, però è trasparente, così come funziona negli Stati Uniti.
Essendo luoghi per pensare e fare cultura organizzano eventi, pubblicano riviste, organizzano gruppi di studio.
Non mi sembra di avere visto studi apprezzabili in quasi nessuna di queste fondazioni, salvo appunto quella che fa capo a D'Alema, che ha una struttura molto, molto ampia e può contare anche storicamente su grandi intelligenze, che quindi si prestano offrono materiali curiosi; così come Aspen Institute fa ricerche assolutamente apprezzabili.
Ma tolti i "big", la maggior parte ha uno statuto ricco di buoni propositi e basta.
Le fondazioni non sono un male necessario, nel senso che possono trasformarsi in associazioni culturali. Se io e uno qualsiasi di voi decidessimo di fare la associazione del "Burraco" c'è una legislazione che lo prevede. Avremmo un obbligo di trasparenza di bilanci non vedo perché le fondazioni politiche non debbano darsi uno statuto analogo a quelle di qualsiasi altra associazione culturale!
E invece utilizzano un istituto giuridico che è proprio delle fondazioni patrimoniali che hanno tutta un'altra origine e logica.
Quindi la possibilità di inserire trasparenza nelle fondazioni non richiede neanche un grosso lavoro giuridico, basta cambiare la legge o assimilare le fondazioni politiche alle associazioni culturali e quindi permettere alla Guardia di finanza di entrare e chiedere le stesse documentazioni che vengono richieste alle associazioni culturali.
Tra l'altro le fondazioni politiche riescono pure a ottenere fonti pubblici, sono spiccioli: il cinque per mille.
Un'iniziativa che richiede uno sforzo di trasparenza non sarebbe sbagliata, soprattutto laddove si sta parlando di trasparenza e finanziamento ai partiti. In questo caso le fondazioni possono rappresentare un oggetto pericoloso, perché nel momento in cui dovessero diminuire i soldi dati ai partiti necessariamente questi si rifarebbero attraverso le fondazioni, quindi inserire da subito un elemento di trasparenza nelle fondazioni è una cosa che dal punto di vista parlamentare si può fare, basterebbe anche una iniziativa parlamentare per mantenere alta la attenzione.
Propongo a chi è dotato di buona volontà di attivare una petizione per introdurre dal punto di vista legislativo degli elementi di trasparenza all'istituto delle fondazioni politiche.
Passate parola.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • L'integrazione esemplare dei rumeni 4 anni fa mostra
    - ANSA - "Torino, massacrano di botte il datore di lavoro. In manette due romeni, grave un allevatore." - ANSA - http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/cronaca/2013/08/11/Massacrano-botte-datore-lavoro-presi_9147080.html Eh... come sanno integrarsi i rumeni in Italia, nessuno mai! Sono talmente socievoli, amichevoli ed aperti, che vanno a cercare sempre il contatto fisico! Ne saranno sicuramente orgogliose la Boldrini e la Kyenge...
  • povero sfigato con la scolorina 4 anni fa mostra
    Claudio C., Albavilla Gente della sua risma non si scandalizza per i compensi dati ad esempio a Benigni per qualche manciata di minuti! Cerchi in rete se poi li ha devoluti in beneficenza!
  • povero sfigato con la scolorina 4 anni fa mostra
    Parma Il Pd e l'Assemblea dei 500: "Quanta confusione: come fa a essere libera e democratica? +++++ Li prenderanno tutti tendenzialmente o platealmente grullini!
  • povero sfigato con la scolorina 4 anni fa mostra
    Terra di comunisti e di gruullini Rimini A Rimini ronde contro gli ambulanti. Tensione e proteste in spiaggia ++++ Se fai le ronde in terra comunista contro i rompicoglioni degli ambulanti sei OK Se fai le ronde in Padania per difendere il tuo quartiere dai ladri sei un razzista nazista!
    • Paolo . Utente certificato 4 anni fa mostra
      Il leghista è dotato di microcefalo! Quando parlano dice cazzate!
  • Nonn'Oreste 4 anni fa mostra
    Ops! Lo zingarello triestino ha deciso di lasciarci. Ah, ora capisco... Quando il dovere chiama, bisogna andare! Sta andando a fare il palo per una gang di rapinatori slavi, i suoi amici del cuore! Buon lavoro, zingarello! BUAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHHA!!!!!
  • povero sfigato con la scolorina 4 anni fa mostra
    La bufera pentastellata Treviso, polemica tra i grillini Gnocchi accusato: "Hai candidato la tua fidanzata" Tre i nomi presentati, tra cui quello della compagna Lui si difende: "L'incarico era gratuito" E rifiuta di dimettersi Ammirate lo sguardo dei grullini: sembra gli siano partiti i fusibili del cervello! http://www.liberoquotidiano.it/resizer.jsp?img=zcVYnplgPUzAN%2FSjLsXcPUfA0SkUlbrHwGORnuOriBI%3D
    • Paolo . Utente certificato 4 anni fa mostra
      Solo cagate di questo genere riescono a trovare i giornalai! Mica fondi neri x 368 milioni o lo scandalissimo MPS!
  • Nonn'Oreste 4 anni fa mostra
    Ehi, zingarello del nord-ovest... Raccontaci un po'... Dove sei stato partorito? In una roulotte, in una discarica abusiva, in uno sfasciacarrozze oppure nei pressi di un depuratore alla periferia di Lubiana? BUAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH!!!!!!!!!!
  • Fidanzatina zoccola di Oreste 4 anni fa mostra
    il VAFFANCULICIDIO Questa sarà la vostra morte alle prossime elezioni a meno che non facciate l'inciucio sulla riforma elettorale coi vostri cugini di samngue del PD!
  • Nonn'Oreste 4 anni fa mostra
    Ehi, piccolo rom del confine italo/sloveno... Allora, sono stati di tuo gradimento i ratti alla brace che ti ha offerto il tuo vicino di roulotte? Raccontaci un po'... te li ha preparati al sangue oppure ben cotti! BUAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH!!!!!
  • Fidanzatina zoccola di Oreste 4 anni fa mostra
    ABOLITE GLI ORDINI PROFESSIONALI. Davide B., Ascoli Piceno ++++ Fatti progettare un'abitazione da un calzolaio allora!
  • Nonn'Oreste 4 anni fa mostra
    Rileggi... può essere terapeutico per il tuo piccolo cranio vuoto ed infestato dal germe rosso! BUAHAHAHAHHAAHHAHAHAHAHA!!!!! ****************************** Mio nome no Dario Del Sogno, ma Zlobodan Sorciovic, e mia città no Trieste, ma Maribor. Io venuto qui in Italia per lavorare onestamente, cioè, per fare borseggiatore, rapinatore, ladro di vecchiette e molestatore seriale di ragazzine italiane. Mio passatempo invece fare il pappone, lo spacciatore e andare a caccia di grosse pantegane in mio campo nomadi al confine italosloveno. Spero io di trovare felicità qui in Italia, grazie a voi italiani scemi e a vostre inutili leggi su immigrazione, che permettono me di delinquere indisturbatamente da mattina a sera. BUAHAHAHAHAHAHAHAHAAHAHAH!!!!!
  • Fidanzatina zoccola di Oreste 4 anni fa mostra
    Padre Dall'Oglio morto: lo scrive un sito arabo Farnesina non conferma +++++ Ma si, tanto i musulmani sono nostri fratelli, vero signor Papa?
  • Nonn'Oreste 4 anni fa mostra
    Zingarello... sai, i tuoi inutili latrati sono musica per le mie orecchie! Perché significa proprio che stai rosicando e che ti senti toccato da quello che scrivo. Non può che giovarmi questa piacevole situazione! BUAHAHAHHAHAHAHAHAH!!!!!
  • Sucmal ben in punta 4 anni fa mostra
    "In molti qui scrivono che il M5S ha fatto un gran lavoro in Parlamento! Roberto Fico col minipost afferma che il Parlamento ha fatto zero leggi! Se il Parlamento con la sua maggioranza ha prodotto zero leggi, significa che il M5S ha fatto ancora meno! Del resto avete passato più tempo in gite fuori porta per diaria riunioni per diaria riunioni per epurazioni dei dissidenti gita dalla moglie del truffatore Kazako catturato immagini di pianisti inesistenti e ciule di questo tipo!"
  • Nonn'Oreste 4 anni fa mostra
    Ehi, nomadello di Trieste... Allora, sono state di tuo gradimento le pantegane alla brace che ti ha offerto il tuo vicino di roulotte? Di' un po'... te le ha fatte al sangue oppure ben cotte! BUAHAHAHAHAHAHAHAHAHA!!!!!
  • Bisnonno Oreste 4 anni fa mostra
    Marino sgombera campi Rom come un Alemenno qualunque! I nomadi serbi non vogliono lasciare le baracche e tornare nell'area sulla Pontina per i frequenti litigi con i bosniaci Bosniaci, musulmani usano violenza contro rom serbi? Non c'era un Serbo che voleva ripulire per bene?
  • Nonn'Oreste 4 anni fa mostra
    Dai, zingarello triestino, non avere paura. Non devi vergognarti delle tue umili origini slovene! Ammettilo, su! Il tuo vero nome è Zlobodan, ed il tuo cognome finisce con il classico "-vic", tipico dei rom venuti dall'est! BUAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH!!!!!
    • dario del sogno Utente certificato 4 anni fa mostra
      • Ti informo che da oggi puoi acquistare a soli 18 euro il kit di espansione del tuo cervello. Prova anche tu il piacere di formulare frasi e pensieri corretti!!
  • Bisnonno Oreste 4 anni fa mostra
    Padre Dall'Oglio morto: lo scrive un sito arabo Farnesina non conferma Orlando Sacchelli ++++ Sono nostri fratelli i Musulmani, vero signor Papa?
  • Nonn'Oreste 4 anni fa mostra
    Mio nome no Dario Del Sogno, ma Zlobodan Sorciovic, e mia città no Trieste, ma Maribor. Io venuto qui in Italia per lavorare onestamente, cioè, per fare borseggiatore, rapinatore, ladro di vecchiette e molestatore seriale di ragazzine italiane. Mio passatempo invece fare il magnaccia, lo spacciatore e cacciare grosse pantegane in mio campo nomadi al confine italo-sloveno. Spero io di trovare felicità qui in Italia, grazie a voi italiani idioti e a vostre inutili leggi su immigrazione, che permettono me di delinquere indisturbatamente da mattina a sera. BUAHAHAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAH!!!!!
  • Bisnonno Oreste 4 anni fa mostra
    E dagli addosso al povero Albano! Sti ciula grullini mai che saltino addosso ai compensi dei loro paladini. No è impossibile che lo facciano in particolar modo se i paladini scagazzano contro Berlusconi e il centrodestra. Roberto Benigni, superospite del Festival di Sanremo 2011, ha incassato ben 250.000 euro per la sua partecipazione. Dov'è finita la beneficenza promessa da Benigni? E poi la grande Littizzetto, la Coop sei tu, ma che ora dopo l'incazzatura dei dipendenti Coop gli tocca far la spesa all'Eurospin!
  • Fessacchiotti 4 anni fa mostra
    ++++++++++ "In molti qui scrivono che il M5S ha fatto un gran lavoro in Parlamento! Roberto Fico col minipost afferma che il Parlamento ha fatto zero leggi! Se il Parlamento con la sua maggioranza ha prodotto zero leggi, significa che il M5S ha fatto ancora meno! Del resto avete passato più tempo in gite fuori porta per diaria riunioni per diaria riunioni per epurazioni dei dissidenti gita dalla moglie del truffatore Kazako catturato immagini di pianisti inesistenti e ciule di questo tipo!"
  • Zio Oreste 4 anni fa mostra
    Letto il minipost di Fico .... mi chiedo se ha finito la 5^ elementare!
    • dario del sogno Utente certificato 4 anni fa mostra
      e parli proprio tu che non hai finito manco l'asilo ? uahahahah :) COGLIONE !
  • Nonn'Oreste 4 anni fa mostra
    Ehi, rom slavo/triestino, dove sei? Sei ad un barbecue dal tuo vicino di roulotte? AHAHAHAHAHAHAHAHAH!!!!! E quale specialità della casa hai avuto il piacere di assaggiare oggi? Pantegane in salsa tartara o ratti di fogna alla brace?! BUAHAHHAHAHAHAHAHH!!!!!
  • Nonn'Oreste 4 anni fa mostra
    Mio nome no Dario Del Sogno, ma Zlobodan Sorciovi, e mia città no Trieste, ma Maribor. Io venuto qui in Italia per lavorare onestamente, cioè per fare borseggiatore, rapinatore, ladro di vecchiette e molestatore seriale di ragazzine italiane. Mio hobby invece essere spaccio di droga e caccia grossa di pantegane nel mio campo nomadi al confine italo-sloveno. Spero io di trovare felicità qui in Italia, grazie a voi italiani deficienti e a vostre ridicole leggi su immigrazione selvaggia, che permettono me di delinquere in lungo e in largo, dalla mattina alla sera. BUAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH!!!!!
  • Nonn'Oreste 4 anni fa mostra
    Ehi, nomadello triestino, che fine hai fatto? Sei andato ad un barbecue dal tuo vicino di roulotte? BUAHAHAHAHAHAHAHAHAH!!!!! E quale specialità della casa hai degustato oggi? Pantegane in umido o topi di fogna allo spiedo?! BUAHAHHAHAHAHAHAHHAH!!!!!
  • Nonn'Oreste 4 anni fa mostra
    Ehi, zingarello slavo-triestino, dove sei finito? Sei stato invitato ad un barbecue dal tuo vicino di roulotte? AHAHAHAHAHAHAHAHAHAH!!!!! E quale era la specialità della casa? Ratti di fogna allo spiedo o cani randagi alla cacciatora?! BUAHAHAHAHAHAHAHAHAH!!!!!
  • Linuccio De Rosa Utente certificato 4 anni fa mostra
    scusate. ma chi sono quei matti che vanno a fare la spesa al negozio equo e solidale pagando la merce il doppio che al supermercato ?
  • Linuccio De Rosa Utente certificato 4 anni fa mostra
    Ogni comune d'Italia dovrebbe aprire un dipartimento dedicato a questi bravissimi equi-solidali-paladini dell'accoglienza dove presentarsi, registrare le proprie generalità e autorizzare un prelievo aggiuntivo dai loro redditi (potrebbe essere chiamata, che ne so... "tassa dell'accoglienza solidale fatta col proprio portafoglio e non con quello degli altri") di circa 8mila Euro all'anno, per coprire almeno una parte di quanto ci costa all'anno ogni "preziosa risorsa" che sbarca sulle nostre coste (comprese quelle che andiamo a prenderci direttamente nelle acque territoriali di Libia, Tunisia, ecc...). Per ogni cittadino equo-solidale-democratico che si registra (e paga), una preziosa risorsa verrà accolta in Italia.... Per tutti gli altri, no sbarco, no ingresso e/o immediata espulsione. Non so perché, ma in questo modo penso che potremmo agevolmente gestire le 18-20 "preziose risorse" delle quali si farebbero carico altrettanti magnifici equi-solidali-prograssisti-democratici. Siamo sempre tutti così generosi col portafoglio degli altri.... I rossi, poi, appena gli tocchi la tasca sono prontissimi a sputare sulla tomba di Lenin, sulle fotografie di Boldrini, Kyenge, Vendola e compagni e defilarsi-zittirsi alla velocità della luce! "jus soli"? No! Magari "jus in bello" (giustizia in guerra), "jus gentium" (giustizia che si applica anche agli stranieri", "jus utendi fruendi et abutendi" (
  • Linuccio De Rosa Utente certificato 4 anni fa mostra
    Comune paga le “notti brave” ai propri immigrati. Pernottamento in centro storico a Bologna, carta di credito municipale con alcune migliaia di euro a disposizione di ciascuno straniero, “extra” a volontà.
  • Linuccio De Rosa Utente certificato 4 anni fa mostra
    Pd: «Cibo islamico alla Camera». E la Lega: Quando il prosciutto sarà nei parlamenti arabi Il deputato musulmano Khalid Chaouki avanza la proposta di modificare il menù alla buvette.
  • Linuccio De Rosa Utente certificato 4 anni fa mostra
    gli amici della kyenge , grulli , san francesco e boldrini : La polizia tanzana è sulle tracce del leader di un gruppo islamico, sospettato di aver aggredito con l’acido due diciottenni inglesi a Zanzibar. Issa Ponda, capo del radicale Consiglio dell’organizzazione islamica con sede a Dar es Salaam, è stato ferito in uno scontro a fuoco con le forze dell’ordine, ma è riuscito a fuggire. Braccato dalla polizia, sulla sua testa pende una taglia di 4000 euro offerta a chiunque sia in grado di dare informazioni utili alla sua cattura. Le due giovani vittime dell’aggressione, Katie Gee e Kirstie Trup, erano a Zanzibar per una iniziativa di volontariato. Trasferite a Londra venerdì, sono state ricoverate in un ospedale specializzato in ustioni. Due settimane fa, Katie era stata aggredita varbalmente perché cantava durante il Ramadan.
  • Linuccio De Rosa Utente certificato 4 anni fa mostra
    Dopo il colpo messo a segno su Capo Berta a fine luglio, quando, due moldavi sono stati arrestati per il furto di un quintale di lentisco, ora è stata presa di mira l’Azienda agricola Castelin di San Bartolomeo al mare. Due ventenni albanesi sono entrati in un terreno dell’azienda e si sono impossessati di molte piante di lentisco sti animali dell'est, tutto quello che trovano devono portare via!! loro fanno il loro dovere di ladri , ma il tumore fulminante lo auguro a chi li difende!!!
  • Linuccio De Rosa Utente certificato 4 anni fa mostra
    Anagni, ladro di rame precipita dal tetto della Videocon e muore cari grillini difensori della cultura multietcnica, un minuto di silenzio ed una prece per un vostro fratello che ci ha lasciati!
  • Linuccio De Rosa Utente certificato 4 anni fa mostra
    Sette persone sono rimaste ferite, tra cui gravemente tre rapinatori, dopo un rocambolesco inseguimento a Roma a seguito di una rapina. Ad essere coinvolte, oltre ai malviventi, una famiglia in auto e il conducente di un furgone. L’auto dei malviventi, tutti nomadi, fuggiva inseguita dai carabinieri quando, in via Castel di Guido, ha travolto un furgone e un’auto. La macchina dei rapinatori, tre nomadi di etnia rom, è poi finita contro un albero incendiandosi. cazzo, dispiace per l'albero!!!
  • Linuccio De Rosa Utente certificato 4 anni fa mostra
    ricchezza Hanno accerchiato un 35enne nei giardini davanti alla stazione Termini, in piazza dei Cinquecento a Roma, lo hanno aggredito, picchiato e derubato della borsa, contenente, tra l’altro, un telefono cellulare e 20 euro, poi sono fuggiti. Tre romeni, di 25, 32 e 46 anni, tutti gia’ conosciuti dalle forze dell’ordine, sono stati arrestati dai carabinieri
  • Linuccio De Rosa Utente certificato 4 anni fa mostra
    I nostri bisnonni, nonni, genitori, noi e i nostri figli, hanno pagato-paghiamo-pagheranno una montagna di tasse per fare "funzionare" (va beh, si fa per dire...) lo Stato. Paghiamo per il servizio sanitario, per il sistema pensionistico, per la scuola, per il sostegno delle politiche agricole-industriali-ecc., per l'ordine pubblico (Polizia, Carabinieri, GdF, ecc...), per la difesa, per il funzionamento del governo nazionale, dei governi locali, di regioni-province-comuni-comunità montane-ecc..., per i rimborsi elettorali ai partiti, i finanziamenti ai giornali, per le opere e infrastrutture pubbliche, per la RAI, per ambasciate e consolati, per l'infinito "sostegno al mezzogiorno", per mantenere migliaia di enti inutili, per il funzionamento della Banca d'Italia, dell' Agenzia delle Entrate, di Equitalia, dei catasti, dei parchi nazionali e per altre migliaia di voci che contribuiscono legittimamente o meno a quel "buco nero", quella voragine senza fondo chiamata "spesa pubblica"-"pubblica amministrazione".... E va bene! Abbiamo permesso che tutto questo diventasse un indegno e infinito dissanguamento delle nostre risorse e la causa primaria del dissesto, della paralisi, della depressione e della disperazione che si accompagnano all'attuale devastante crisi del nostro tessuto economico-sociale... E va bene! Ma nessuno deve pretendere che a questa voragine si aggiunga la cifra spaventosa che ogni anno spende lo Stato per gestire le "preziose risorse" che ci stanno invadendo. Io non le voglio queste "preziose risorse", io non lavoro per far si che qualche milione di non-Italiani possa usufruire senza nessun titolo di ciò che intere generazioni di Italiani hanno pagato e pagano.
    • Linuccio De Rosa Utente certificato 4 anni fa mostra
      Oltretutto, al di là della spesa, a me non va bene che, per non disturbare o "offendere" le "nuove risorse", vengano violentati-offesi-eliminati i miei usi e costumi, le mie tradizioni, un assetto sociale in cui mi riconosco, ecc... e si affermi quel clima reale di pericolo e minaccia che tutti noi ormai proviamo dentro e fuori le nostre case. Ci sono brave personcine (perché io e tantissimi altri, per loro, siamo brutti e cattivi...) che vogliono aggiungere questa enorme voce di spesa e sono contente di vivere da braccati nelle strade? Ok, che almeno se ne assumano l'onore in toto. Ogni comune d'Italia dovrebbe aprire un dipartimento dedicato a questi bravissimi equi-solidali-paladini dell'accoglienza dove presentarsi, registrare le proprie generalità e autorizzare un prelievo aggiuntivo dai loro redditi (potrebbe essere chiamata, che ne so... "tassa dell'accoglienza solidale fatta col proprio portafoglio e non con quello degli altri") di circa 8mila Euro all'anno, per coprire almeno una parte di quanto ci costa all'anno ogni "preziosa risorsa" che sbarca sulle nostre coste (comprese quelle che andiamo a prenderci direttamente nelle acque territoriali di Libia, Tunisia, ecc...). Per ogni cittadino equo-solidale-democratico che si registra (e paga), una preziosa risorsa verrà accolta in Italia.... Per tutti gli altri, no sbarco, no ingresso e/o immediata espulsione. Non so perché, ma in questo modo penso che potremmo agevolmente gestire le 18-20 "preziose risorse" delle quali si farebbero carico altrettanti magnifici equi-solidali-prograssisti-democratici. Siamo sempre tutti così generosi col portafoglio degli altri.... I rossi, poi, appena gli tocchi la tasca sono prontissimi a sputare sulla tomba di Lenin, sulle fotografie di Boldrini, Kyenge, Vendola e compagni e defilarsi-zittirsi alla velocità della luce! "jus soli"? No! Magari "jus in bello" (giustizia in guerra), "jus gentium" (giustizia che si applica anche agli stranieri", "jus utendi fruendi et abutendi" (
  • luciano passalacqua Utente certificato 4 anni fa mostra
    SEMBRA (DA UN SITO ARABO) CHE PADRE DALL'OGLIO SIA MORTO,MI DOMANDO COSA SUCCEDEREBBE SE FOSSE UCCISO IN ITALIA UN IMAM..NON STIAMO SBAGLIANDO TUTTO CERCANDO DI PORTARE DEMOCRAZIA DOVE LA DEMOCRAZIA NON LA VOGLIONO? E A CHE COSTO?
  • Nonn'Oreste 4 anni fa mostra
    Dai nomade di Trieste, non avere paura... Non devi vergognarti delle tue umili origini slave! Ammettilo, su! Il tuo vero nome è Zlobodan, ed il tuo cognome finisce con il classico "-vi", tipico degli zingari venuti dall'est! BUAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH!!!!!
  • Nonn'Oreste 4 anni fa mostra
    Dai rom triestino, non avere paura... Non devi vergognarti delle tue umili origini slovene. Ammettilo, su! Il tuo vero nome è Zlobodan ed il tuo cognome finisce con il classico "-vi", tipico degli zingari slavi venuti dall'est! BUAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH!!!!!
  • Nonn'Oreste 4 anni fa mostra
    Era davvero poetica questa dedica per lo tzigano triestino del blog, quindi è doveroso postarla di nuovo! BUAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH!!!!! ********************************** Caro rom triestino, dal linguaggio primordiale, grezzo, volgare e turpe con cui cerchi di esprimerti, se ne ricavano le tue sordide origini da zingaro pezzente. Non puoi che essere il figlio di una meretrice moldava, chiavata in massa da un branco di stupratori serbo-croati affetti da gonorrea. In altre parole, sei un povero bastardo appestato di etnia slava.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus