Solo il M5s pensa ai poveri

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

mensa_poveri.jpg

"Il governo ha introdotto qualche “avanzamento marginale” nel sostegno al reddito, ma finora non si è “discostato in misura sostanziale dai suoi predecessori” e ha confermato la “tradizionale disattenzione della politica italiana nei confronti delle fasce più deboli”. E’ il giudizio severo della Caritas Italiana nel Rapporto 2015 ‘Le politiche contro la povertà in Italia“, presentato oggi a Roma. Il rapporto contiene un altro giudizio politico non consueto per un organismo che è diretta emenazione della Chiesa: se negli ultimi mesi “è cresciuta nel dibattito politico” l’attenzione verso la lotta all’indigenza, è “merito soprattutto del Movimento 5 Stelle”, che ha fatto “della lotta alla povertà, attraverso il reddito di cittadinanza, una propria bandiera”.
“I più recenti dati Istat ci dicono che la povertà assoluta in Italia ha smesso di crescere”, si legge nella presentazione del rapporto. “Per la prima volta dal 2007, infatti, nel 2014 la percentuale di persone colpite si è stabilizzata rispetto all’anno precedente: nel 2014 erano il 6,8% del totale mentre nel 2013 il 7,3%”. Ma la situazione è meno rosea di quanto sembri: “Se confrontiamo il 2014 con il 2007, ultimo anno prima dell’inizio della crisi, si osserva che il numero delle persone in povertà assoluta è salito dal 3,1% al 6,8% del totale. Rispetto all’Italia pre-recessione, dunque, i poveri in senso assoluto sono più che raddoppiati”.
L’Italia, sottolinea Caritas, è l’unico paese europeo, insieme alla Grecia, privo di una misura nazionale contro la povertà. L’attuale sistema di interventi pubblici risulta del tutto inadeguato (i fondi nazionali sono passati da 3,169 miliardi del 2008 a 1,233 miliardi del 2015) e frantumato in una miriade di prestazioni non coordinate, la gran parte dei finanziamenti pubblici disponibili è dedicata a prestazioni monetarie nazionali mentre i servizi alla persona, di titolarità dei Comuni, sono sottofinanziati. Infine, la distribuzione della spesa pubblica è decisamente sfavorevole ai poveri: l’Italia ha una percentuale di stanziamenti dedicati alla lotta alla povertà inferiore alla media dei Paesi dell’area euro (0,1% rispetto a 0,5% del Pil, l’80% in meno).

Gli interventi decisi dal governo - bonus di 80 euro, bonus bebè, bonus per le famiglie numerose e l’Asdi - secondo il rapporto si traduce in un complessivo incremento medio di reddito pari al 5,7%, risultato migliore rispetto ai precedenti governi. Si tratta, però, di un avanzamento marginale e non privo di controindicazioni e pertanto la valutazione d’insieme è che in materia di sostegno al reddito l’attuale esecutivo, ad oggi, non si è discostato in misura sostanziale dai suoi predecessori e ha confermato la tradizionale disattenzione della politica italiana nei confronti delle fasce più deboli. Se, infatti, il 22% dei nuclei poveri ottiene almeno una delle misure sopra elencate, solo il 5,5% esce dalla povertà per effetto di questi interventi. Anche le misure annunciate, come l’abolizione della Tasi o la riduzione dell’Irpef, incideranno poco o nulla su questi nuclei che per lo più sono incapienti".
da Il Fatto Quotidiano

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • GIANCARLO O. Utente certificato 2 anni fa
    beppe grazie.
  • Case Particular a Cuba 2 anni fa
    Affitta un alloggio per le tue vacanze direttamente dai Cubani su www.yocuba.net. Clicca mi piace su https://www.facebook.com/YoCubanet-613887348752876
  • raffaele 2 anni fa
    Sondaggi in tempo reale sempre meglio per il m5s http://www.sondaggivir.blogspot.it
  • vito c. Utente certificato 2 anni fa
    Usare la menzogna per frenare, in qualche modo, l'avanzata del M5S e come cercare di fermare la furia del vento con le mani.
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 2 anni fa
    Gli prendera' un colpo ai cattolici governativi.
  • Andrea Cammarota Utente certificato 2 anni fa
    La verità è come il tempo..., può essere obliata, ignorata, falsificata, insozzata, infangata, ecc., ecc., oggi come ieri,... forse anche domani, ma... del domani non v'è certezza e... verrà tempo, verrà tempo, chissà quando, ma verrà sicuramente prima o poi quel tempo in cui dal più profondo degli abissi, quelle correnti magmatiche sanguinolente di tutte le verità nascoste, per troppo, troppo, troppo tempo, stanche e stufe di stare lì nascoste, si apriranno dei varchi, dei cunicoli, dei canali e sgorgheranno impetuose all'esterno, dove risorgeranno a nuova vita... Quando si dice che il sangue ti bolle e ti sale, sale, sale alla testa... Altro che cicerinella abbiamo come capo di governo attuale..., è molto, molto di più... stronzate su stronzate che si accumulano in un impeto infernale contraddittorio su altre stronzate precedenti in un ciclo farsesco ridicolo e grottesco... Ma va a pascere i pinti... che è molto meglio..., Tu, capo di governo e tu capo di stato e tutte le company associative governative multicolore che ti porti appresso di tutti i punti cardinali attaccati tutti alla poltrona,... bastaaa chiacchiere: "Puzzate assaie, sì, puzzate jettà a ll'ava tutt'o sango..."
  • arnaldo . Utente certificato 2 anni fa
    La ghigliottina tornerà di moda.
  • piero 2 anni fa
    ESCLUSIVO!!!!!!!!!!!!! INTENZIONI DI VOTO IN TEMPO REALE METODO V.I.R. VOTING INTENTION REALTIME SONDAGGI IN TEMPO REALE AGGIORNATI OGNI ORA http://www.quaeram.blogspot.it/2015/09/sondaggi-in-tempo-reale-metodo-vir.html
  • FABRIZIO P. Utente certificato 2 anni fa
    evvai !!!!! bravi !!!
  • adriano busolin Utente certificato 2 anni fa
    http://adrianobusolin.wix.com/adrianobusolin
  • Giovanno Veleno 2 anni fa
    Un governo monarchico clericale come quello attuale sa essere forte con i deboli e debole con i potenti.
  • alvise fossa 2 anni fa
    Il governo non fa' niente per far fronte alla poverta' solo i 5 stelle stanno facendo qualcosa con il reddito di cittadinanza
  • cristian l. Utente certificato 2 anni fa
    Comunque dite alla Caritas che renzi prese gia posizione sulla questione bollandola come: reddito cittadinanza è assistenzialismo, misura sbagliata
  • Paolo . Utente certificato 2 anni fa
    Ma anche gli altri partiti si occupano di poveri! I poveri mentecatti marci che fanno parte dell'organizzazione di partito no!!! I partiti sono delle fogne I partiti sono popolati dai soggetti giusti
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus