Obbligo dei vaccini, se Nature dà ragione a Di Maio

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

Anche oggi Renzi torna sul tema dei vaccini. E lo fa da irresponsabile strumentalizzandolo per la campagna elettorale. Lui usa il tema dei vaccini per fare propaganda, noi facciamo proposte serie e responsabili. (Luigi Di Maio)

articolo tratto da Il Fatto Quotidiano

In Italia c’è una campagna elettorale permanente, e ci sono temi che dovrebbero essere fuori dal dibattito politico e che invece ci finiscono dentro ogni giorno. Con tutti i problemi che abbiamo, sembra incredibile che i titoli dei giornali siano ancora dedicati ai vaccini. Il capo politico del Movimento 5 Stelle, Luigi Di Maio, ha parlato per oltre un’ora alla trasmissione Un giorno da pecora, rispondendo in qualche decina di secondi a una domanda sui vaccini.

Questi pochi attimi hanno scatenato la stampa. È vero che sia M5S che Salvini hanno espresso delle perplessità sulla legge Lorenzin. Il leader della Lega ha detto esplicitamente che lui ritiene dieci vaccini “troppi”, e persino “un rischio enorme”, tanto da scatenare le ire di Roberto Burioni che in un post ha affermato “Abbiamo un nuovo immunologo”.

La posizione di M5S è invece più complessa e merita un approfondimento. Innanzi tutto, è bene chiarire in modo forte e chiaro che i vaccini sono fondamentali, che le notizie di presunti “contaminanti” nei vaccini sono delle fandonie, che tra gli antivax c’è gente senza scrupoli che vende analisi inutili e sfrutta le paure dei genitori per il fine esclusivo dell’arricchimento personale. Gli antiscienza però, non sono solo presenti all’interno del Movimento 5 Stelle, ma in tutte le forze politiche. Su alcuni aspetti, la scienza non può essere democratica e le bufale sui vaccini devono essere combattute con forza. Possono essere utili delle leggi particolarmente coercitive per aumentare la copertura vaccinale? Questo argomento specifico è invece più controverso e merita un approfondimento. Nature, una delle principali riviste scientifiche del mondo, non Topolino, ha, in un editoriale appena uscito, espresso delle perplessità sulla nuova legge approvata in Francia (analoga a quella italiana) per rendere obbligatori undici vaccini. È innegabile che quanto scritto su Nature sia davvero molto simile a quanto afferma il Movimento 5 Stelle sul proprio sito e soprattutto a quanto sostiene Guido Silvestri, l’immunologo che ha contribuito a scrivere il disegno di legge del M5S.

È bene chiarire che né Silvestri e tantomeno Nature mettono in dubbio l’importanza di avere le più alte coperture vaccinali possibili. Questo è l’obiettivo di tutti. La discussione (lecita) è semmai sul come ottenerle e se una strategia di tipo coercitivo possa essere la migliore possibile. È bene ricordare che gli antivax sono pochi, pochissimi, e che in ogni caso convincerli sarebbe problematico, perché hanno un rapporto conflittuale con la scienza. I servizi vaccinali sono in difficoltà e già sovraccaricati di persone che i propri figli lo vogliono vaccinare: andare anche a scontrarsi con gli estremisti no-vax appare uno sforzo immane e poco produttivo.

Invece, altre strategie potrebbero essere più efficaci, come ad esempio aggiornare l’anagrafe vaccinale e mandare un sms ai genitori poco prima del richiamo e soprattutto rendere l’accesso alle vaccinazioni più semplice, come appunto suggerito da Nature, oppure introdurre l’obbligo della vaccinazione per il personale sanitario, che dovrebbe essere il primo a dare il buon esempio. Non si può vivere in un conflitto perenne con gli antivax. Se è vero che a volte l’obbligo vaccinale può aver avuto degli effetti benefici, (vedi caso della California citato continuamente in questi giorni), non è detto che le politiche coercitive in tema di sanità pubblica traslate in un altro contesto siano sempre efficaci.

Quello che funziona in una situazione specifica potrebbe invece essere controproducente in un’altra. Il fumo fa sicuramente male, e non causa danni solo alle persone che fumano, ma anche alla collettività, perché il Servizio sanitario nazionale si trova a dover investire risorse su degli individui che si sono comportati in modo irresponsabile. Tuttavia, la soluzione non è una politica proibizionistica come nel caso dell’alcool negli anni trenta, perché si creano più danni di quelli che si vorrebbero risolvere. Insistere sull’obbligo vaccinale indiscriminato senza decidere delle priorità, potrebbe essere una scelta altrettanto deleteria. In conclusione, le affermazioni Di Maio non sono affatto lontane dall’articolo di Nature, e tutt’altro che irragionevoli. Certo che i vaccini devono essere fatti, ma su obbligo o raccomandazione si può discutere.

Se il Movimento 5 stelle vuole davvero governare questo nostro meraviglioso Paese però, non può strizzare l’occhio a un’esigua minoranza rumorosa, quella degli antivax, ma deve poter parlare a un pubblico vasto prendendo posizioni chiare.

PS: i commenti sono ovviamente i benvenuti, ma trattandosi di un tema davvero delicato, pregherei prima di leggere con attenzione l’articolo di Nature, di cui riporto il collegamento per la seconda volta.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Zampano . Utente certificato 21 ore fa
    A proposito di vaccini... "Ci siamo infatti accorti che, dopo un’osservazione minuziosa e prolungata nel tempo di bambini vaccinati e non vaccinati, questi ultimi appaiono indubbiamente e globalmente più sani, meno soggetti alle patologie infettive, specie delle prime vie aeree, meno soggetti ai disturbi intestinali e alle patologie croniche, meno soggetti a patologie neurologiche e comportamentali e scarsi consumatori di farmaci e di interventi sanitari." Dottor Roberto Gava, farmacologo, tossicologo e cardiologo, vice-Presidente AsSIS (Padova) https://www.dionidream.com/dott-roberto-gava-pericoli-vaccini/
  • Zampano . Utente certificato 21 ore fa
    Per curiosità... ma i migranti che arrivano in Italia, sono tutti vaccinati? E i turisti che visitano l'Italia? E quando i nostri politici vanno all'estero, si fanno tutti i vaccini richiesti in quel Paese?
  • Gianfranco Festante ieri
    No dai ditemi che si tratta di uno scherzo e che non avete scritto voi questo post ma che lo avete fatto fare direttamente a Burioni in persona! Se così non fosse siamo messi proprio male signori !! Questa storia sui vaccini comincia veramente ad irritarmi e mi sta facendo vergognare di essere italiano.Sarò breve,esiste un unica posizione possible che non vada anch'essa clamorosamente in conflitto con la costituzione e altri accordi internazionali sui diritti dell'uomo, presi dall'Italia, ovvero la LIBERTA' DI SCELTA su trattamenti sanitari di qualsisasi genere e specie.Il DL-119/2017 è una legge Nazi-Fascista non degna di uno stato democratico come il nostro.Voi con questo post volete farvi del male ed andare contro il vostro stesso credo di movimento strettamente legato alla gente per la gente.Avete appena contribuito all'approvazione del testamento biologico che dice esattamente quello per cui si battono migliaia di famiglie in italia e poi scrivete questa serie di banali punti di vista tipo : "è bene chiarire in modo forte e chiaro che i vaccini sono fondamentali"," che le notizie di presunti “contaminanti” nei vaccini sono delle fandonie","la scienza non può essere democratica" e tutto il resto.Complimenti veramente,prima di far uscire un post del genere rivedetevi quello che, in un suo spettacolo anni fa, diceva proprio Grillo a proposito dell'argomento! Le cause farmaceutiche puntano alla fruizione di farmaci verso persone sane e con i vaccini ci stanno riuscendo in pieno, signori wake-up!
  • tiziana moretti 2 giorni fa
    "Continuo a non capire chi attacca le persone contrarie alle vaccinazioni obligatorie affermando che sono un pericolo per la società.. togliere l'obbligo alle vaccinazioni.. non significa che i vaccini non saranno disponibili.. quindi seconda la logica.. se sei vaccinato non dovresti temere i non vaccinati.. in quanto chi decide volontariamente di avere una copertura su una o l'altra malattia, in teoria, è fuori dal rischio di contagio.. e quindi perchè accusare i non vaccinati di essere socialmente irresponsabili? non ha senso!!! l'articolo (il nature e il m5s) non è contro i vaccini in linea di massima.. ma ne contesta l'obbligatorietà, togliere la libertà di scegliere.. affermare che la scienza non può essere denocratica, perchè non sei un medico e non puoi decidere, avvalla di fatto il concetto che non sei in grado di scegliere.. non sei in grado di decidere per te stesso, un'anticamera che suffraga l'idea che sia giusto privare le libertà essenziali.. sarebbe come dire che in una causa legale il mio avvocato decide le mie sorti.. solo perchè io non sono un avvocato, un'idiozia, la stessa dei politici o economisti che si prendono la libertà di scegliere una determinata strategia perchè il popolo è ignorante in materia e quindi incapace di decidere. Monti in un'intervista si è permesso di esprimere che sia giusto che le pecore seguano il pastore e non il contrario.. di fatto esprimendo il concetto che l'opinione del popolo non ha nessun valore e quindi le decisioni non dovranno essere democratiche, ma cadono dall'alto senza possiblità di confronto,dimenticando che i politici dovrebbero rappresentare il volere del popolo, non decidere al posto del popolo. I novax esprimono il diritto di poter scegliere, non sono contrari ai vaccini di per sè, per posizione presa a bastian contrario, vogliono più garanzie, più sicurezza soprattutto quando si parla di bambini; rimane inoltre il fatto che non essendoci un'effettiva emergenza in corso non si spiega la fretta!!!!"
  • Sergio Troisi 2 giorni fa
    Io vorrei scambiare qualche parola con chi ha scritto questo articolo, che secondo me è scritto male e ignora una cosa fondamentale e soprattutto ignora delle persone. Questa cosa è grave. Esistono tanti cittadini danneggiati da vaccino. Esistono leggi che roconoscono i danni e che risarciscono le vittime. Parlare di danni da vaccino non è da Antivax ma è semplicemente una triste realtà riconosciuta dalle leggi dello stato e da numerose sentenze. Chi ha scritto quest articolo sembra ignorare tutto questo. I genitori che non accettano l'obbligo vaccinale vogliono solo proteggere i loro figli. Se c'è un rischio non ci può essere un obbligo ma ci deve essere un protocollo completamente diverso. Quando nel m5s si parla di vaccini in maniera ufficiale, come in questo scritto, ci si dimentica dei rischi da vaccino (tutti i farmaci hanno dei rischi) e delle vittime da vaccino. Questo non è bello, non è giusto, non è rispettoso verso le vittime e verso i genitori.
  • Angelo Di Prospero 2 giorni fa
    Ciao ciao......
  • Gianluca S. Utente certificato 2 giorni fa
    Gli Italiani sono un popolo di fumatori. Se fumano e dicono tanto non tocca a me.... Possono anche non vaccinare il figlio dicendo che tanto non tocca a mio figlio.... E se poi tuo figlio prende la polio e rimane in una carrozzina tutta la vita? Ti ringrazierebbe tutti i giorni vero? E te ne saresti orgoglioso, vero?
    • Zampano . Utente certificato 21 ore fa
      Caro Gianluca, e se invece sei tu che lo danneggi con il vaccino, poi ne saresti orgoglioso? Hai mai letto gli scritti del dottor Gava?
    • Gian Paolo Barsi Utente certificato ieri
      Nessuno vuole impedire a chi lo vuole di vaccinarsi. Vogliamo solo non obbligare a farlo chi non lo vuole. Semplicissimo.
  • gaetano raffa 2 giorni fa
    ragazzi i vaccini posso essere obligatori solo in caso di pandemie gravi,oppure di studi approfonditi che questi si stiano scatenando a stretto termina,noi non siamo in questa fase,le grandi aziende farmaceutiche sono responzabili di tutte queste porcate elagendo mance milionarie ai vari partiti corrotti,dico agli italiani di non gredere alle fandonie dei professoroni corrotti credete al vostro giudizio che e quello che vi fa capire come stanno veramente le cose. gaetano raffa
  • Paolo Casa 2 giorni fa
    Vediamo questo movimento dove va a finire. Ha sbandamenti di qua e di là, a volte incomprensibili (o, meglio, comprensibile per agguantare qualche voto in più, forse). Aspettiamoli al varco. Ai voti. Se non saranno soddisfacenti, è meglio allontanarsi da questa farsa. Gli elettori del Movimento hanno la memoria lunga, non votano a prescindere. Volete fare un +5% di voti, vedrete che senza coerenza, le lezioni successive, saranno -15%, -20%, - tutto!
  • Loris Asoli 2 giorni fa
    Venerdì e domenica era a Pescara perché sono iscritto 5 stelle e voto 5 stelle, ma questo articolo mi addolora profondamente. Sono del tutto d’accordo che i vaccini non devono essere un tema da campagna elettorale, ma cosa ci vuole a prendere una posizione minimale e chiara e dire “siamo a favore dei vaccini e contro la legge Lorenzin su vari punti (obbligo di 10 vaccini, impedimento della frequenza scolastica ai non vaccinati, età di vaccinazione troppo ridotta)”? Questo non fa perdere voti ma li fa guadagnare! Stiamo offendendo la memoria di Ferdinando Imposimato che fino all’ultimo si è battuto contro la legge Lorenzin, definita liberticida. Come fate a scrivere che “le notizie di presunti “contaminanti” nei vaccini sono delle fandonie” quando è a tutti chiaro che nei vaccini ci sono sostanze tossiche per creare risposta immunitaria? Rischiamo di non essere più credibili quando diciamo che lottiamo contro i conflitti di interesse, visto che è stra-evidente il conflitto di interesse della Lorenzin: https://socialbusinessworld.org/blog/view/840032/decreto-vaccini-piu-che-evidenti-conflitti-di-interesse Rischiamo di non essere più credibili quando diciamo che facciamo decidere i cittadini, perché su questo non c’è stata consultazione. Fate questo quesito: “il movimento 5 stelle al governo deve mantenere o abrogare la legge Lorenzin?” e vediamo quale è la nostra risposta! Posso intanto indovinarla: 100% per l’abrogazione! Avanti verso il 40%!
  • David milano 2 giorni fa
    Sistema Sanitario Nazionale ha un suo sistema di rilevamento perfettamente funzionante. Quando si contrae una malattia contagiosa e si và dal dottore questi fa una segnalazione alla asl che tiene il conto di quanti contagiati ci sono. Ecco perchè non ha senso OBBLIGARE a fare i vaccini, questi nascono come riposta, come STOP ad una epidemia e sono efficaci in caso di malattie molto contagiose e pericolose. Ma chi di noi prenderebbe TUTTI I GIORNI un'aspirina per non farsi venire il mal di testa? Nessuno, perchè l'aspirina ha le sue controindicazioni (parecchie) quindi si usa con parsimonia, quando serve. Le malattie epidemiche, quelle serie, non sono più così frequenti e non ha senso OBBLIGARE TUTTA LA POPOLAZIONE ITALIANA a vaccinarsi PER SEMPRE per qualcosa che è praticamente scomparso. Chi non vuole vaccinarsi non toglie nulla a chi è più allarmista o ha timore di ammalarsi, perchè su base volontaria ci si può vaccinare certamente!! Basta andare alla asl e chiedere il vaccino e il gioco è fatto. L'obbligo è sbagliato, perchè non ci sono alert sanitari in questo momento, la storia ci ha dimostrato che anche in presenza di copertura prossima al 100% queste malattie si sono scatenate lo stesso con picchi molto alti (rosolia, pertosse, varicella...) Molti medici lo sanno, ma a causa della paura di essere radiati sono stati costretti al silenzio dalla Lorenzin che sembra diventata la patrocinatrice della costrizione e dell'obbligo delle popolazioni. Inoltre la Lorenzin ha SEMPRE minimizzato sui rischi dei vaccini, cosa che invece le testimonianze VERE di coloro che ne sono state vittime ha minato ulteriormente la sua credibilità.
  • Daniele Garrasi 2 giorni fa
    Sentire ancora dare del no-vax a delle persone mi sembra proprio un anacronismo. Stiamo tentando di liberarci dai farmaci negli alimenti, nelle lozioni, nei tessuti, nei detergenti ed in qualunque cosa ci sia vicino ed una legge dello stato ci obbliga, in condizioni di vita ordinarie (assenza di warning epidemici) ad assumere farmaci che hanno controindicazioni ben specificate nelle schede tecniche dell'EMA. Che tutti possono consultare. La nostra storia è piena di errori giganteschi sull'uso della chimica: l'amianto insegna, anche alle nostre tasche visto che per smaltirlo ci chiedono il sangue. Ma lo stesso è per l'allevamento intensivo e l'eccesso di antibiotici ed ormoni nella carne e nel pesce che mangiamo. Riguardo i vaccini basterebbe vedere cosa sta succedendo alle truppe in servizio permanente effettivo all'estero. Le campagne vaccinali sono già obbligatorie e i risultati non sono confortanti viste le richieste di cause di servizio a seguito di problemi di salute gravi. Vogliamo obbligare anche il personale sanitario a vaccinarsi per dare il buon esempio? E' un sacrificio? Ma è utile o no? Anche in situazioni di emergenza in passato, vedi colera a Napoli nel 1973, non mi sembra ci siano state campagne di profilassi. Parliamo di numeri. La popolazione 0-16 anni è il 18% del totale, se raggiungiamo il target del 95% sul totale, la popolazione vaccinata sarà il 17,1%... quindi? Sempre ammesso che valga il principio (mai dimostrato) della herd immunity (immunità di gregge), osservata esclusivamente su un modello animale (volpi) in Germania e nemmeno tanto corretta dal lato scientifico. Io la mia scelta l'ho fatta: voglio liberarmi di chi mi obbliga a vivere in un sistema basato sulla farmacopea e quando i miei figli si ammaleranno per qualcosa li curerò nel migliore dei modi, sapendo di poter contare sul loro sistema immunitario integro ed allenato...
    • vittorio croci 2 giorni fa
      Pochi giorni fa un bimbo, ligure se ricordo bene,è morto perché non era stato vaccinato e hanno quindi dovuto imporre la vaccinazione alle 120 persone che si suppone fossero state recentemente in contatto con lui. Viva la libertà irresponsabile di alcune minoranze antiscienza che provoca danni o peggio decessi ad altri ? Ma che cavolata è questa ?
  • claudia costanzo 3 giorni fa
    "..... le notizie di presunti “contaminanti” nei vaccini sono delle fandonie.... e chi lo dice? Burioni? Silvestri? Nature?? benissimo, ma Montanari e sua moglie dicono di no e non sono due cretini che parlano a vanvera. I danneggiati dai vaccini ci sono e sono tanti ma nessuno vuole fare un'analisi scientifica e studiare il perchè... cosa dovremmo fare? vaccinare i nostri bambini sperando che non stiano male' ma stiamo scherzando? i vaccini sono stati importantissimi quando le condizioni igieniche generali erano ben diverse da oggi, i vaccini potranno essere ancora importanti in determinati casi ma allora vanno fatti vaccini puliti, monodose e mirati... non così a chi-coio-coio... questa è una posizione veramente pericolosa, io sono 5 stelle da sempre ma questa faccenda mi sta facendo ricredere... oltretutto la sta portando avanti una come la Fattori che ha serissimi problemi personali e che deve essere aiutata da qualcuno molto bravo. Volete prendere una posizione? fateci votare così vediamo cosa pensano i vostri sostenitori... vi state scavando la fossa
  • Francesca Bonazzoli 3 giorni fa
    mi pare che tutto si giochi nella differenza tra OBBLIGO e COERCIZIONE. coercizione = obbligare togliendo ogni libertà di azione altrui. Con obbligo senza coercizione i 5s intendono salvaguardare la libertà di coscienza? Se si, va chiarito bene!!! Se rimane questa ambiguità, il movimento rischia di perdere elettorato a favore dei numerosi partitini nati sull'onda della 119. Leggo nelle chat di chi sostiene la libertà di scelta in campo vaccinale un grande scontento a questo proposito, tra cui il mio.
  • Rosanna Giordano 3 giorni fa
    No ai vaccini obbligatori.Si a vaccini monodose sicuri dopo.avere eseguito.anamnesi precisa sui genitori e bambino con indagine prevaccinale. Mi viene da citare il modo con cui è stato reso obbligatorio il vaccino per epatite B con De Lorenzo e le minacce attuate nei confronti di Tina Anselmi. Chi governa ha la responsabilita'di tutelare la salute fisica e la dignita' del singolo in tutti i settori aria acqua suolo farmaci,cibo istruzione,.Personalmente come madre e cittadina ,se fossi in politica non potrei mai rimanere indifferente di fronte alla sofferenza
  • Alice R. 3 giorni fa
    Complimenti per il bellissimo articolo! Manca solo l'applauso finale dell' illustre accademico affermatissimo Dott Burrioni. ..il mio voto d'ora in poi ve lo darà lui.
  • max 3 giorni fa
    La posizione vergognosa è quella del governo ovviamente. Il decreto porcata è tutta colpa del governo marcio italiota.
  • ENZO VERGA 3 giorni fa
    Che vergognosa e scialba posizione questa del Movimento sui vaccini, ... lontana dalla civiltà e anche dalla scienza, quella vera che non può che essere democratica. Altro che esigua minoranza, che illusi, perderete molti voti.
  • Monica 3 giorni fa
    Gli antivax sono pochi?!! E come mai il Paese si ritrova ad essere spaccato sulla tematica vaccini? Io sono un'iscritta dagli albori del Movimento ma non mi trovate per niente d'accordo su questa affermazione perchè molti scienziati sostengono l'inutilità o la pericolosità di molti vaccini! Attenzione perché non si scherza con la salute! Non facciamoci prendere dalla smania da Campagna elettorale. Voglio il Movimento al governo, ma vorrei che si decidesse con il buon senso e l'onestà che ci ha sempre caratterizzato senza cadere nella trappola dei consensi!
    • ROGER 3 giorni fa
      Prendere in prestito in modo sicuro senza passare attraverso una banca (E-mail:micro.financas2004@gmail.com Ciao signora e signore; Mi presento a te, sono Mr Duran, concedo prestiti a chiunque desideri assistenza finanziaria. Questo è un prestito tra individui con condizioni molto semplici. La mia offerta è tra 5.000 euro e 800.000,00 €. Il mio tasso di interesse per la durata di questo prestito è del 3% e il rimborso è fatto mensilmente. Se sei interessato, per favore contattami al mio indirizzo e-mail seguente: micro.financas2004@gmail.com micro.financas2004@gmail.com
  • max 3 giorni fa
    La posizione giusta è dire no ai vaccini obbligatori. In molti paesi europei sono volontari, giustamente. Spero che la posizione del movimento sia questa.
  • Margherita Pettinelli 3 giorni fa
    .."che le notizie di presunti “contaminanti” nei vaccini sono delle fandonie, che tra gli antivax c’è gente senza scrupoli che vende analisi inutili e sfrutta le paure dei genitori per il fine esclusivo dell’arricchimento personale..." Non ho parole. Ma siete sicuri di quello che dite? Cercate di prendere una posizione chiara in merito. Nessuno vi condannerà se esprimerete un giudizio negativo su questo decreto pessimo, sappiate che imporre un obbligo del genere è rischioso e voi se andrete al governo avrete l'obbligo di ridiscuterlo.
  • undefined 3 giorni fa
    Se gli inquinanti non ci sono, fate spiegare colui che li ha trovati, perché non sono mai stati smentiti, anzi, è stato impedito ad una illustre scienzata di far ricerca. Fate chiarezza.
  • Francesca Catanese 3 giorni fa
    Personalmente conosco bambini lesi da vaccino e mi viene difficile pensare che questa legge sia di aiuto a salvare vite umane . Qui non siamo in guerra dove si usa dire ne sacrifichi 10 per salvarne 100 . I miei figli valgono molto di più , e se dovessero far parte di quei 10 chi devo ringraziare? Intanto no Vax e free Vax sono nomi che non si addicono a chi invece vuole solo chiarezza e farmaci , perché il vaccino lo è, sicuri ! Iniziate a riconoscere questi maledetti danni da vaccino e studiate i dire perché esistono ! Non basta un indennizzo per i danneggiati , mi sono sentita dire che questo indennizzo è stato dato per dare l'accontentino , ma stiamo scherzando? È vergognoso che una vita umana valga così poco ! Se fossi io un politico toglierei l'obbligo, e farei di tutto perché la scienza spieghi perché esistono i danneggiati! La medicina è nata per salvarle le vite e non per rovinarle ! Se fossi medico sarei onesta con me stessa e con i miei pazienti e non gli racconterei le balle che mi sento dire ! Volete riacquistare fiducia ?! Togliete l'obbligo. Ammettete la correlazione tra vaccino e lesione , promuovete ricerche valide a questo, date la possibilità di fare un vaccino singolo per malattia e prendetevi cura realmente degli immunodepressi senza strumentalizzarli come ha fatto la Sig.ra Lorenzin ! Chi crede poco se non per niente nei vaccini non sono poche persone, sono sempre di più e non grazie a chi realmente dice le cose come stanno, ma perché vediamo sempre di più famiglie rovinate , figli rovinati e oltre a questo beffati da chi dovrebbe rappresentarli è da medici che dovrebbe solo evitare che accadano certe cose ! Se non si fa questo rimane tutto lo schifo di sempre!
  • Nata libera 3 giorni fa
    L'obbligo non deve esserci per nessuno, neanche per gli operatori sanitari. L'obbligo é un errore sempre specie quando si tratta di obbligare un sogetto peraltro sano ad assumere un farmaco che come tale può avere effetti collaterali, specie nel caso dei vaccini che per loro natura non sono sottoposti neanche a controlli doppio cieco. Che all'interno dei vaccini non ci siano sostanze tossiche o cancerogene va dimostrato...per il momento é stato dimostrato il contrario da migliaia di studì reperibili su Pubmed anche peer review e analisi al Microscopio elettronico. Lavorare per rendere i vaccini più sicuri e puliti quello sì che sarebbe un programma di governo lodevole e potrebbe convincere anche i no vax più estremi...eliminare la possibilitá di corruzione sui vaccini e i conflitti di interesse, garantire ai cittadini una maggiore trasparenza, favorire una informazione libera, rendere i medici liberi di potersi esprimere...negare il rischo da vaccino e far finta che i danneggiati non esistano non è la strada più giusta. Lo scientismo non è un Dogma esiste la pratica e l'osservazione clinica che molto spesso evidenziano cose diverse da quelle cosiddette "scientificamente appurate" come dimostra ad esempio il fatto che si sono ammalati di infutenza molti vaccinati quest'anno come gli anni scorsi del resto. Questa tendenza a pilotare l'informazione e nascondere la verità rendono evidente che non é certo la salute degli italiani ad aver mosso questa legge.
  • Claudio Meschieri 3 giorni fa
    Sono ingegnere, lavoro in una azienda farmaceutica e i vaccini non li prendo io né la mia famiglia, a ragion veduta.
  • Fabio 4 giorni fa
    La posizione che il movimento 5s dovrebbe tenere riguardo i vaccini, andrebbe a mio parere discussa e poi votata a maggioranza nel sistema online. Perché questo non avviene?
    • Gian Paolo Barsi Utente certificato ieri
      Perché non avviene? una bella domanda. E perché mai nessuno, blogger o staff, rispondono alle chiacchiere che facciamo tra di noi? Un bel tacer non fu mai scritto. Stateve accuorte, guaglio'.
  • Gianluca S. Utente certificato 4 giorni fa
    Ho un conoscente in una città vicina. Bravissimo ingegnere edile sulla cinquantina. Purtroppo è poliomelitico ed ha problemi di deambulazione etc. Sapete tutti cosa è la poliomelite. Alla mia domanda: "ma come mai?" La risposta: "Sono stati i miei genitori. Reputavano che la polio fosse debellata e che quindi vaccinarmi era inutile e magari se inutile forse dannoso" Una vita da handicappato, e lui nella forma è stato sicuramente fortunato (poteva essere molto peggio), per una idea stupida sbagliata e superficiale dei genitori. Per non aver fatto una semplice puntura gratuita... Rimasi stordito. E tutti dovrebbero esserlo.
    • Zampano . Utente certificato 21 ore fa
      "Questi 35-40 anni di pratica medica specialistica accanto al bambino […] ci ha aperto gli occhi sulla realtà delle reazioni avverse causate dalle vaccinazioni pediatriche. Ci siamo infatti accorti che, dopo un’osservazione minuziosa e prolungata nel tempo di bambini vaccinati e non vaccinati, questi ultimi appaiono indubbiamente e globalmente più sani, meno soggetti alle patologie infettive, specie delle prime vie aeree, meno soggetti ai disturbi intestinali e alle patologie croniche, meno soggetti a patologie neurologiche e comportamentali e scarsi consumatori di farmaci e di interventi sanitari." Dott. R.Gava, farmacologo, tossicologo e cardiologo, vice-Presidente AsSIS (Padova)
    • Anna M. 2 giorni fa
      Ho un amico, che la polio l'ha sviluppata a seguito del vaccino. Oggi è tutto diverso, naturalmente, ma i danni da vaccino esistono, e ad oggi superano i benefici. Certo che è così perchè le malattie, sono state debellate proprio con i vaccini! Per il singolo, il vaccino è un più rischio che un beneficio, ma non è così per la collettività. L'obbligo è una violenza, ci vorrebbe però anche una informazione onesta e profonda e una valutazione serena e meno egoista, da parte di tutti.
    • claudia costanzo 2 giorni fa
      ho un fratello poliomelitico che è stato vaccinato ed ha sviluppato ugualmente la malattia, forse proprio a causa del vaccino Come la mettiamo?
  • Alessandro Nascig 4 giorni fa
    Ciao sono padre di una bambina vaccinata. La scelta di basarsi solo sugli "esperti" in assenza di contraddittorio a causa delle radiazioni dall'ordine dei medici, non favorisce l'indagine scientifica. Le percentuali di danneggiati da vaccino sono molto più alte di quello che siamo portati a credere. Qui in allegato si possono evincere DATI UFFICIALI http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/frame.jsp?tipodoc=Sindispr&leg=17&id=00937854&parse=si&toc=no
  • Alfio.massimino 4 giorni fa
    Sui vaccini bisogna affidarsi alla scienza . la scelta non può e non deve essere ne economica ne opportunistica! Se servono, e gli esperti dicono che servono, bisogna farli.
    • Zampano . Utente certificato 21 ore fa
      Alfio leggiti questo con attenzione, è scritto da un esperto che precisa: "Ci siamo infatti accorti che, dopo un’osservazione minuziosa e prolungata nel tempo di bambini vaccinati e non vaccinati, questi ultimi appaiono indubbiamente e globalmente più sani, meno soggetti alle patologie infettive, specie delle prime vie aeree, meno soggetti ai disturbi intestinali e alle patologie croniche, meno soggetti a patologie neurologiche e comportamentali e scarsi consumatori di farmaci e di interventi sanitari." https://www.dionidream.com/dott-roberto-gava-pericoli-vaccini/
    • claudia costanzo 2 giorni fa
      gli "esperti" spesso sono legati mai e piedi a chi i vaccini li fabbrica e li vende.... davvero basta che gli "esperti" dicano che vanno fatti per farli senza porsi domande?
  • undefined 4 giorni fa
    La Lorenzin dovrebbe andare a zappare invece di dettare legge. Con l'obbligo alle cose in Italia scompare la democrazia.
  • Marco 4 giorni fa
    io non mi schiero però sarebbe bene prendere spunto da qui per analizzare il problema che è complesso stiamo parlando di persone non cavie: http://www.analisidifesa.it/2017/09/in-principio-era-luranio-impoveritopoi-i-vaccini/
  • Andrea Dindo 4 giorni fa
    Se di scienza si parla un dato scientifico continua a mancare: l'esperimento in doppio cieco su due gruppi di bambini, uno vaccinato ed uno non vaccinato secondo l'attuale massiccio e concentrato programma.
  • Claudio Vallino 4 giorni fa
    L'impressione netta che si evince dalla vostra ultima scelta, non può che essere la paura di perdere una parte del vostro elettorato che è pro-vaccini, e soprattutto la paura di essere messi alla gogna mediatica "standard" di chi è no-vax. Sono un padre che non farà mai vaccinare il figlio, tanto meno perchè obbligato da una legge anti costituzionale, anti democratica, anti libertà. Posso arrivare ad accettare che quando il sistema immunitario sia sufficientemente formato e pronto, possa ricevere, magari UNO alla volta, un vaccino, dopo aver accertato di non esserne in qualche modo avverso. Ma non posso fare finta di non vedere la verità: ho amici con figli resi disabili dalle vaccinazioni, riconosciuti pure dal tribunale e risarciti dallo stato! Non voglio un risarcimento, voglio mio figlio! E non venite a dire che siamo pochi, siamo tantissimi, e di certo non ci arrenderemo mai! Vi abbiamo sempre appoggiati, cercate mi meritare la stima da tutti noi...
    • Gianluca S. Utente certificato 4 giorni fa
      e se poi tuo figlio prende la poliomelite e sei TE che lo hai fatto diventare un handicappato? Certo non succederebbe a te...
  • Sito 4 giorni fa
    Renzi un lecca C..lo di berlusconi il nazareno e una prova
  • Rivi Matteo 4 giorni fa
    Questa discussione dimostra che quello che afferma Di Maio, cioè che i no vax siano una esigua minoranza. Infatti, qui hanno postato i loro commenti persone preoccupate, se vogliamo scettiche, informate, curiose e con un vero atteggiamento scientifico, aperte al confronto, ma alle quali non si può rispondere liquidando gli aspetti inerenti i rischi di una pratica vaccinale massiva come avete deciso di fare adesso, definendole fandonie. Tralascio gli aspetti coercitivi, che sono semplicemente contrari ai diritti umani. Mi spiace dirlo, ma se fosse vivo il giudice Imposimato non ve la farebbe passare liscia. Saluti a tutti
  • Antonio Campantico 4 giorni fa
    Bene, ora parliamo di casi concreti: c'è in Italia un epidemia di morbillo? no! il morbillo è una tremenda malattia mortale ai giorni d'oggi? no, non lo era neppure quando ero bambino io (a cavallo fra gli anni 60 e 70) ci sono evidenze scientifiche che mettono in dubbio l'innocuita' del vaccino esavalente? sì, poi smentite, poi riammesse da controsmentite l'immunità di gregge ha senso solo se si vaccina il 95% dell'intera popolazione, non solo i bambini, vogliamo arrivare a questo? il Movimento 5 Stelle (da sempre in controtendenza in nome dei diritti delle persone comuni contro i poteri forti) si è documentato approfonditamente al riguardo consultando esperti propri e non "burioni"? a mio avviso... e mi piange il cuore scriverlo...NO d'accordo sul non obbligo, ma mi pare che ci sia assoluto consenso sul concetto vaccini, ne esistono,credo, circa 70 li dovremo consigliare tutti? ricordo infine che la peste è stata sconfitta senza vaccini, ma con l'isolamento prima e con il miglioramento delle condizioni di vita poi... ah già ma erano altri tempi pochi anni fa infatti l'ebola è stata sconfitta... con l'isolamento! ah già ma non erano così tremende come il morbillo! Beppe Grillo la pensava diversamente. In attesa di un cortese riscontro, buon lavoro.
  • Massimiliano 4 giorni fa
    È difficile vincere contro chi non si arrende mai.......
  • eccoilnonno 4 giorni fa
    mi par strano che si parli ancora di vaccini, che sono l'ultimo problema di carattere sanitario che riguarda la nostra nazione. Ben più gravi sono i problemi legati alle malattie degenerative causate da una scorretta alimentazione, assunzione di sostanze tossiche e stile di vita. Ma di questo mi pare che non gliene freghi niente a nessuno.
  • Carmen Matullo 4 giorni fa
    Non sono d'accordo sulla vs politica pro-vax degli ultimi tempi. Definire "fandonie" analisi e parole di un premio Nobel, Luc Montagner, mi sembra un pò peccare di arroganza. Non solo quello dei vaccini è un argomento serio, ma va trattato nei luoghi deputati e approfondito in ogni suo aspetto. Ne vanno di mezzo i nostri figli e nipoti, intere generazioni che corrono rischi di acquisire malattie degenerative. Anche se solo un dubbio ci sfiorasse, abbiamo il DIRITTO di ribellarci, di essere veramente informati e non raggirati da una ministra qualunque della Sanità.Già noi siamo stati sottoposti a vaccianzioni esavalenti forzatamente perchè la quadrivalente non viene prodota.Adesso addirittura si passa allla dodecavalente in un colpo solo e in più con l'OBBLIGO. Ma siamo matti tutti in questo paese? Ditemelo perché espatrio!
    • steveeeee64 4 giorni fa
      per quanto ne so io, i vaccini somministrati tutti insieme, sono pericolosi. Il fatto che non si riesca a correlare scientificamente gli effetti collaterali ,tipo autismo, non giustifica le case farmaceutiche a fare quello che vogliono.La verità è che non si è in grado nè di dimostrare che siano innocui e nè che siano dannosi. Ci si basa sulle casistische,la scienza checchè ne dicano non è ancora all'altezza di determinare con certezza questi dinamismi, ma nessun giornalista fà queste domande precise, fatte in questo modo, il che lascia ancora più dubbi di quelli che già ci sono.
  • Daniela Sacchi 4 giorni fa
    Se di scienza parliamo, dobbiamo parlarne a tutto tondo. Non si può prendere della scienza solo ciò che piace a chi vuole imporre i vaccini. La biologia molecolare e la genetica, dal progetto Genoma Umano in poi, hanno aperto la strada ad una nuova branca della medicina, che studia la suscettibilità individuale a reazioni avverse ad intossicazioni da farmaco e ad infiammazioni gravi. I vaccini sono sotto i riflettori di questa branca emergente della medicina (adversonomics). Negare l'esistenza di reazioni avverse legate ad una predisposizione genetica individuale, questa sì è anti-scienza. Non ho nessuna fiducia nella "scienza" di chi impone vaccini universali senza tenere conto delle specificità individuali e familiari.
  • Pina 4 giorni fa
    Con tutti i problemi che abbiamo si parla ancora di vaccini??? Ma perché secondo voi imporre 11 vaccini obbligatori a dei bimbi neonati non sapendo quali effetti potrebbero causare non è una cosa grave? Sentite cosa dicono il premio Nobel per la medicina Luc Montagnier e il Prof. Genovesi esperto immunologo anche lui candidato al primo Nobel! Impedire l'accesso a scuola a dei bambini SANI perché non sono vaccinati togliendo loro il diritto all'istruzione non è grave? Noi genitori che chiediamo la libertà di scelta non siamo quattro gatti siamo in tanti, tantissimi! E anche i genitori dei bimbi danneggiati da vaccino sono tanti! Andate a chiedere a loro come vivono! Chi vaccina deve farlo per scelta assumendosi le proprie responsabilità, non per obbligo, né per paura di non poter mandare i propri figli a scuola!
  • massimo zilio 4 giorni fa
    Avete fatto una affermazione pesante " fandonie " riguardo a corpi estranei nei vaccini ... Non voglio entrare nei meriti ma la vs responsabilità dovrebbe portare a dei confronti diretti ed aperti tra le parti. Qualcuno ha scritto sulle condanne di glaxo e questo non è indifferente . Vi state affidando ad uno che è l'altra faccia della stessa medaglia , è uguale a Burioni ... Ha fatto un calcolo ed è stato smentito , anzi il calcolo non lo ha fatto neppure lui e non lo ha verificato .. Ci sono le prove . Mi sarei aspettato da parte vs una maggiore rigorosità al rispetto del confronto ... , la gente non è no vax , vuole avere più certezze , vedere dei confronti tra le parti non a distanza , vuole vaccinare i propri figli per situazioni di pericolo reale non inventato , vuole controlli pre vaccino ..Da oggi mi piacete molto meno
  • Samuele Mereu 4 giorni fa
    Consiglio a di Maio di verificare sul tema vacini, in ogni caso la libera scelta spetta ai genitori, altrimenti è dittatura.
  • Raffaella Salvemini 4 giorni fa
    Esigua minoranza rumorosa? Così esigua da occupare il dibattito elettorale.
  • fabio curetti 4 giorni fa
    Volersi parare il culo con un articolo burionoso e disinformante come questo fa capire tante cose caro Luigi
  • stefano fongaro 4 giorni fa
    I più grandi disastri della scienza farmaceutica si sono verificati proprio nella prevenzione delle malattie.E' inaccettabile che queste leggi vengano promulgate da individui collusi con i grandi interessi dei produttori di farmaci. Ero free vax ora sono no vax e pure arrabbiato. Invito i 5 stelle ad approfondire il tema vaccinazioni.
  • Elio Carminati 4 giorni fa
    M5S ma pendere dalle labbra di Silvestri e Fattori, non vi vergognate? Lo ricordate il vostro ex grande Peppone che coglionava tutta questa politica vaccinale che non serviva se non per arricchire la Gsk, multinazionale pluricondannata in tutto il mondo nei suoi meravigliosi spettacoli spalanca occhi? Se adesso i cosiddetti "antivax", che in realtà sono gente e soprattutto genitori coscienziosi e consapevoli, sono tantissimi, altro che i numeri sparati ad cazzum dall'ipervaccinista Silvestri, è anche grazie a Grillo. I vaccini pediatrici sono delle miscele la cui efficacia ed efficienza sul corpo di un neonato sono non dimostrate e non dimostrabili. Il principio stesso su cui si fondano le vaccinazioni è antiscientifico e ciò che insegnano nelle università e ciò che si apprende in anni di esperienza non appartiene alla "Scienza" ma ad un qualcosa di innominabile. L'80% dei corsi di medicina è sponsorizzato dalle case farmaceutiche e, di conseguenza, i laureati che escono dalle università (in maggioranza) sono di bassissimo livello qualitativo, culturale, professionale ed etico.Quindi c'é "medico" e "Medico", c'é "pediatra" e "Pediatra".La differenza la fa la sensibilità individuale, la capacità di farsi e di fare delle domande, l'attitudine a fare ricerca clinica e pratica professionale intensa e diretta con i pazienti. Pediatri che trattano i neonati e i bambini come fossero tutti uguali dal punto di vista vaccinale senza prima accertarsi se siano portatori o meno di polimorfismi genetici, mutazioni puntiformi, di sensibilità chimica multipla o di vere e proprie allergie ai componenti vaccinali sono soggetti incapaci di gestire la salute pubblica. Mi chiedo "quanto" certi pediatri abbiano il coraggio di guardare negli occhi i genitori dei bambini danneggiati dai vaccini sostenendo che il vaccino non c'entra con l'autismo, con il diabete, con la leucemia e così via. Bisogna ascoltarli, guardarli negli occhi le mamme e i papà contro questa spietata dittatura medica.
    • Emanuele Garreffa 4 giorni fa
      Invece Elio Carminati da dove viene questo dato così eclatante... L'80% dei corsi di medicina sono sponsorizzati dalle case farmaceutiche!? E poi si parla di sparare numeri "ad cazzum"... mah... queste sono semplicemente ca**ate!
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 4 giorni fa
    In effetti sarebbe meglio non farci impelagare in discussioni su argomenti certo importanti ma non comparabili con le tante problematiche molto più serie che riguardano problemi di fondo e la vita di tutti i cittadini italiani. Parliamo di giustizia, corruzione, evasione fiscale, burocrazia, lavoro e investimenti. Ce n'è abbastanza per il resto della campagna elettorale.
    • claudia costanzo 2 giorni fa
      stiamo parlando della salute di tutti e sopratutto dei nostri bambini ... io direi che non c'è nulla di più importante della salute
  • Alessio tomasello 4 giorni fa
    Salve sono uno studente della facoltà di chimica farmaceutica di Catania, non farei mai vaccinare i miei figli. Buona vita.
  • max 4 giorni fa
    La glaxo è stata condannata molte volte nel mondo, altro che scienza... https://it.m.wikipedia.org/wiki/GlaxoSmithKline
  • undefined 4 giorni fa
    Della salute della popolazione non frega niente ai candidati che parlano di vaccini per fare propaganda.
  • Massimo 4 giorni fa
    Da leggere: https://needtoknow.news/2017/05/first-ever-peer-reviewed-study-vaccinated-vs-unvaccinated-children-shows-vaccinated-kids-higher-rate-sickness-470-increase-autism/
  • Antonio B. Utente certificato 4 giorni fa
    Ma perchè poi si mobilita Nature per l'obbligo di 11 vaccini in Francia, mentre per lo stesso obbligo in Italia a nessuno nel mondo "scientifico" è fregato nulla? Sarà per questo: "Nobel per la medicina Randy Schekman: La Scienza è in mano ad una casta,, ?
    • Antonio B. Utente certificato 4 giorni fa
      > https://www.scienzainrete.it/contenuto/articolo/francesco-aiello/randy-schekman-e-tirannia-di-nature/dicembre-2013
  • Massimo 4 giorni fa
    Quello che viene nascosto dai cravattari (e dalle cravattare...) della medicina e della politica italiana... https://go.thetruthaboutvaccines.com/?a_aid=1588489&a_bid=ae3563aa
  • Antonio B. Utente certificato 4 giorni fa
    Ma che moda medico-scientifica è quella di premiare le "coperture vaccinali" invece che analizzare la malattia clinica in relazione alla sua epidemiologia? Noi italiani abbiamo avuto la sanità migliore del mondo finché la medicina era esclusivo bene pubblico che permetteva agli addetti al settore di concentrarsi sulle persone. Oggi che il settore pubblico è una "partecipata" che deve stare sul mercato e ha inglobato la medicina, tutto si è ridotto a una mania del trattamento difensivo, arrivando all'esasperazione perfino con interventi vaccinali in assenza di epidemie. Cosa questa deleteria, risaputa da decenni per meccanismi conosciuti da centinaia di anni, e riporto un solo articolo scientifico a titolo di esempio che parla per mille altri. Canada, fine anni 80: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/1884314
  • max 4 giorni fa
    Imposimato era contro il decreto infame e aveva pienamente ragione. I vaccini devono essere volontari. Quel decreto non è affatto scientifico, infatti il vero motivo è tutto economico ovviamente.
  • Adriano P. Utente certificato 4 giorni fa
    Di Maio,con questa sua netta presa di posizione sista delineando sempre di più, avvicinandosi al voto, quali siano i veri programmi del non-cambiamento a 5 stelle. Praticamente si ricalca lo stesso canovaccio degli altri partiti. La sua posizione così filo-americana e filo-finanziaria è disarmante soprattutto non avendo alcuna conoscenza medica. Il problema dei vaccini contaminati, tra l'altro, è stato discusso anche nella camera del congresso degli USA sollevando diversi dubbi sul tema. è scandaloso e preoccupante che il movimento si affidi allopinione del "Nature" per impostare una posizione politica sul tema vaccini ..dovreste vergognarvi forse anche più della Lorenzin secondo me ..e sono sicuro che questo problema, unito a quello dell'euroe degli immigrati vi farà perdere una marea di voti ..intanto il mio..
    • Michele B. Utente certificato 4 giorni fa
      Se non dai una mano al M5S a cambiare il paese solo per una posizione che non condividi, non hai capito l'essenza del movimento. E non hai nemmeno capito cosa ha detto Luigi. Le posizioni filo-finanziarie e filo-americane sono una pura invenzione della tua fantasia, una interpretazione delle parole che denota purtroppo la caduta nel analfabetismo funzionale.
  • Beppe Beretta 4 giorni fa
    E' incredibile come la stampa faccia sempre le stesse domande (nel caso di Un giorno da pecora, Mentana) e poi titoli "Di Maio ritorna sui vaccini..." Ma cacchio! E' stato Mentana a tornare sui vaccini!!
  • Alessandro Seu 4 giorni fa
    " Secondo i dati della letteratura medica (anche se ultimamente sembra un modo obsoleto di informarsi) quella che viene diagnosticata comunemente come “Influenza” solo nell’8-12% dei casi è effettivamente dovuta a virus influenzali, nel restante 88-92% dei casi i responsabili sono virus para influenzali, per questo la diagnosi corretta, in assenza di verifica laboratoristica, dovrebbe essere “sindrome influenzale”... i vaccini antinfluenzali prevengono quindi solo quell’8-12% e la loro efficacia (sempre da letteratura medica) nei vari lavori pubblicati si aggira intorno al 40-50%. Tradotto in numeri la vaccinazione antinfluenzale è in grado di ridurre del 3-6% le sdr. influenzali... Buona prevenzione a tutti "
  • Michele Fiori 4 giorni fa
    Io dalla mia posizione di professionista psicologo oltre che attivista 5S non posso dirmi assolutamente contro la scienza, ma la scienza si deve basare su un libero confronto di dati ottenuti con metodi riproducibili, verificabili. Siamo sicuri che sui vaccini ci sia questa libertà? propongo soltanto alcuni di questi dati: AIFA evidenzia, negli anni 2014, 2015, 2016: - un totale di 21.658 reazioni avverse (8182, 7892, 5584) - di cui 3.351 solo da esavalente (infanrix hexa) (1857, 992, 702) - di cui 454 gravi (danni neurologici) - di cui 5 decessi (neonati prematuri vaccinati a 2 mesi e mezzo/3 con infanrix e prevnar, due dei quali anche rotavirus) 2 in Piemonte, 1 in Lombardia , 1 in Sicilia , 1 Basilicata . Dal 2005 al 2015 + 40% aumento di bambini con deficit del neurosviluppo in Italia. Moltissime ricerche testimoniano come l'Alluminio contenuto nei vaccini è neurotossico e facendo più vaccini insieme ravvicinati si supera la soglia facilmente (i 5 morti hanno subito vaccini in simultanea) Per ottenere i dati dall'AIFA il CODACONS ha dovuto fare denuncia ed è partita una inchiesta (per omissioni di atti di ufficio) dalla Procura della Repubblica di Torino. I dati sono comunque sottostimati (si rifanno solo alle segnalazioni) e c'è forse da pensare che l'AIFA stia occultando documentazioni in merito alla farmacovigilanza?? Il tema e le decisioni su questo tema devono essere quindi condivise LA SCIENZA DEVE ESSERE DEMOCRATICA nel metodo e in quanto informazione deve essere libera: se ci sono delle ricerche pro o contro dobbiamo sapere prima chi le finanzia e se si tratta di strutture veramente indipendenti, altrimenti corriamo dei rischi gravissimi di manipolazione , dobbiamo essere certi che i farmaci vengano verificati PRIMA della loro immissione, altrimenti saremo usati come delle cavie e pare proprio che questo sia quello che succede.
  • Giovanni Serra 4 giorni fa
    Abbi dubbi....ed io i dubbi me li pongo, il dilagare di false informazioni ed allarmismi riconducendo l'argomento alle pandemie mai sconfitte ne ora ne in passato poiche' ad oggi non esiste un vaccino per la spagnola...per l'HIV...per Ebola... Ci si riferisce ai consumati vaccini del secolo scorso e che ancora tutti utilizzano..parlare di scienza (ars medica sarebbe piu corretto) per avvalorare interessi economici per fare e far fare cassa..pare alquanto squallido e di poco supporto al SI- VAX...pare (leggendo qlc riscontro di medici di medicina di base)che l'ultimo vaccino contro l'influenza che sta circolando sia quasi del tutto inefficace...ma come pare chiaro questa legge smuove un bel po di moneta....quindi vorrei essere lasciato con i miei dubbi ... pertanto si tengano le loro certezze e le loro leggi fasciste...pensavo essere in una democrazia sancita da una costituzione scritta splendidamente...ma da una sana lettura si evince che tutto il pastocchio di decreti, molti in contrasto con la stessa seguano alla bisogna le mere necessita' di arricchimento del politico di turno. G. Serra
  • Riccardo Dragoni 4 giorni fa
    Non scrivete che la scienza è x i vaccini..non è vero, è improprio. La scienza indipendente non è a favore. I no vax tout court non esistono. Immaginatevi se esiste qualcuno che andrebbe contro la salute dei figli x una presa di posizione..i Free vax ( così si definiscono) sono persone che seguono la scienza non pagata dalle case farmaceutiche, che mette in guardia dai vaccini, poco efficaci e molto pericolosi, specie se fatti in multidosi e a poco più di 2 mesi di vita. Non abbiate paura di dire la verità
  • Paola 4 giorni fa
    Ci sono interessi sull'organizzazione del Servizio Vaccinazione delle Asl. Ce lo ha fatto capire Di Battista, qualche giorno fa. Da un lato, abbiamo l'obbligatorietà di 10 vaccini e l'ammissione alle scuole solo bambini vaccinati. Dall'altro, sguarnizione il servizio pubblico: primo appuntamento libero per vaccinare Andrea era a giugno. Solo un'unità disponibile per l'ambulatorio. Il risultato è quello di rivolgersi al privato, pagando, così essere in regola per l'ammissione a scuola. Poi c'è un altro aspetto. Tanti immigrati che non saranno vaccinati e pericolo di epidemie anche per malattie debellate in Italia. Allora forse sarebbe opportuno vaccinare gli immigrati.
    • Gian Paolo Barsi Utente certificato ieri
      I cosiddetti antivax, o novax, NON SONO CONTRO I VACCINI. Sono contro il loro OBBLIGO. Non mi pare, leggendo questo blog, che i novax siano una minoranza rumorosa. Direi il contrario. Siamo persone libere, ed amanti della libertà......ch'è sì cara, come sa chi per lei vita rifiuta. Statemi bene. Luigi di Maio....statte accuorto!
  • Alessandro Seu 4 giorni fa
    Anche il figlio di Bob Kennedy Presidente della Commissione Americana istituita da Trump ha delle perplessità sui vaccini e ci vuole vedere chiaro! per arricchirsi?
  • Giorgio Vitali Utente certificato 4 giorni fa
    Condivido l'osservazione di partenza: non tutti i temi ed i problemi di carattere pubblico possono essere soggetti di discussione politica perché in questo modo sono ridotti a pretesti, sviliti e snaturati. Una classe politica seria affronta in modo approfondito i problemi. Non li trasforma in disputa da bar sport. Mi compiaccio per questo atteggiamento maturo e consapevole del Movimento sul tema dei vaccini e spero che la gente ne comprenda l'importanza e la "novità". La salute è un bene di tutti. Pensiamo ai problemi della sicurezza stradale, o della dipendenza da alcool, o dell'obesità. Come possono essere ridotti ad un disputa? Come può esserci una modo di destra ed uno di sinistra di giudicare certe morti folli?
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus