Quei 100.000 euro del comune di Napoli a la Repubblica

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.
renzi_repubblica_mauro.jpg

"Perché una Fondazione pubblica che ha come scopo la promozione della cultura e dell’arte italiana, campana e napoletana finanzia una manifestazione di un gruppo editoriale nazionale ed un evento di un’associazione collegata a Matteo Renzi? Nel 2007 viene assegnata alla città di Napoli l’organizzazione della quarta edizione del Forum Universale delle Culture 2013. Il Forum prende il via attraverso l’omonima Fondazione, ma con quali modalità? Anche promuovendo attività che non rientrano nelle sue precise finalità, come il finanziamento di circa 100.000 euro per la "Repubblica delle Idee" del Gruppo editoriale "L’Espresso", che quest’anno si è tenuta a Napoli all’inizio di giugno, oppure di 8.000 euro per un evento organizzato dall’associazione campana "Big Bang", che fa riferimento a Renzi, ospite, tra l’altro, della penultima giornata del festival del quotidiano "la Repubblica"! La Fondazione Forum, partecipata dal Comune di Napoli, ha erogato questo finanziamento a "L’Espresso". L’attuale commissario della Fondazione Forum, Daniele Pitteri, è editorialista de "la Repubblica"! Ben otto associazioni napoletane hanno espresso il loro sdegno chiedendo a de Magistris trasparenza sull’assegnazione dei fondi. Nulla di illecito o illegale, ma non pensate che la polverizzazione, la concessione a pioggia e la politicizzazione dei finanziamenti rappresentino le cause di molte delle distorsioni contro cui dobbiamo combattere per restituire credibilità alle Istituzioni? Abbiamo fatto un’interrogazione parlamentare sul caso, ma la prima versione è stata rigettata dagli uffici preposti della Camera perché pare la cosa non sia "competenza del Parlamento", ma la sostanza resta. A breve presenteremo una nuova versione." Carlo Sibilia

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Dario DDV 3 anni fa
    sul gruppo Facebook del comune di napoli sembra vi sia una versione diversa. urgono documenti ufficiali per dimostrare chi spara bugie. https://www.facebook.com/groups/consiglio.stampa/899312423418874/?notif_t=group_comment
  • anna m. Utente certificato 3 anni fa
    sprechi sprechi e solo sprechi non sanno fare altro.al popolo solo tagli tagli tagli.
  • Lamberto 3 anni fa
    CARO DE MAGISTRIS ERI PARTITO BENE, SU DI TE NOI 5STELLE RIPONEVAMO MOLTA FIDUCIA ED INVECE ULTIMAMENTE LA STAI FACENDO FUORI DAL VASO. SEI UGUALE, ANZI PEGGIO DEGLI ALTRI. PROFONDA DELUSIONE PER LA TUA RIVOLUZIONE ARANCIONE
  • Andrea Zanella Utente certificato 3 anni fa
    Gli italiani hanno scelto la casta, rifiutando il cambiamento. Direi che non c'è altro da dire.
  • giovanni farina 3 anni fa
    E bravo il nostro sindaco!!!! Con tutti problemi che abbiamo e ne abbiamo veramente tanti lui che fa regala i nostri soldi a l expresso comm si brav..... ma perche non te ne vai che sei il pggior sindaco d italia? Dio benedica napoli
  • claudio masiello Utente certificato 3 anni fa
    Vorrei sapere perché la chiamano "casta"quando in realtà é una gran troia!
  • Alessandro B. Utente certificato 3 anni fa
    Buonasera "Combatti con metodi ortodossi, vinci con METODI STRAORDINARI" "Chi è PRUDENTE aspetti con PAZIENZA chi non lo è, sarà vittorioso" (da "L'arte della guerra" di Sun Tzu, già citato domenica da Luci da Alcyone) ***** Dopo la batosta elettorale (che batosta è soltanto rispetto alle aspettative del #VinciamoNoi con cui ci eravamo illusi, io per primo) e dopo le scorpacciate di Maalox, in Beppe, Casaleggio e nel (quasi nuovo) Gruppo di Comunicazione deve essere scattata una fregola di IMPAZIENZA e ansia di trovare un METODO STRAORDINARIO per uscre dall'impasse. Temo però che l'APERTURA A RENZI per la LEGGE ELETTORALE sia una mossa IMPRUDENTE e SPERICOLATA. 1) Così facendo si legittima Renzi, conferendogli la LEGITTIMAZIONE POPOLARE che era mancata quando andò a Palazzo Chigi con un colpo di mano interno al PD, senza passare per il voto come invece aveva sempre spergiutarto. 2) L'interlocutore Renzi è *il segretario del PD* o *il premier*? La legge elettorale dovrebbe essere MATERIA PARLAMENTARE, non governativa! 3) Si legittima un parlamento eletto con una legge elettorale incostituzionale a riformare la legge come determinata dalla stessa sentenza della Consulta, mentre sarebbe più "pulito" occuparsene solo nella prossima legislatura, dopo aver votato con il Consultellum (o al limite con la reviviscenza del Mattarellum), anche se ciò cozza con il disegno di Napolitano. 4) Con le incombenze fiscali, la CRISI FEROCE nell'economia reale e la manovra correttiva prossima ventura, molti italiani che gli avevano concesso fiducia si accorgeranno che il tronfio RENZI È FUFFA. Saranno incarogniti. SPERO DI SBAGLIARE, ma vuoi vedere che era meglio essere PRUDENTI e lavorare con PAZIENZA? "Il più grande condottiero è colui che vince senza combattere" (Sun Tzu, cit.) ***** Quale "METODO STRAORDINARIO" per "vincere poi"? Secondo me affrontare il nodo dell'Euro e della SOVRANITÀ MONETARIA. Sia la SOVRANITÀ il tema forte del M5S: non vogliamo morire di Troika!
    • Alessandro B. Utente certificato 3 anni fa
      Ho postato questo commento sotto il post sbagliato, chiedo scusa per l'OFF TOPIC.
  • Domenico G. Utente certificato 3 anni fa
    i napoletani sono talmente felici di essere presi per il culo,che addirittura guardano i mondiali di calcio in t.v. tutti contentissimi! e pensate addirittura quando l'italia segna il goal esultano!! che gente strana!!
  • Francesco Santoianni 3 anni fa
    http://pecorarossa.tumblr.com/post/89094153824/de-magistris-e-la-citta-di-pulcinella
  • Alessandro B. Utente certificato 3 anni fa
    Sarebbe gravissimo se il Comune di Napoli prendesse soldi da Repubblica (De Benedetti) per organizzare manifestazioni culturali (nessuno ti regala niente per niente, dunque in quel caso verrebbe da chiedersi quale sia la contropartita). Ma è gravissimo anche il contrario: in questo caso è il Comune che butta soldi dei cittadini non per erogare servizi e/o risolvere i loro problemi ma per finanziare una manifestazione del quotidiano debenedettiano. Quale è la contropartita? Elementare: IL SINDACO DE MAGISTRIS VUOLE AVERE "BUONA STAMPA". E c'è da scommettere che l'avrà, anche se la sua "rivoluzione arancione" è stata UNA BOIATA PAZZESCA. Il finanziamento all'Associazione BIG BANG (area Renzi) garantisce invece un occhio di riguardo alla Città di Napoli da parte del governo. ***** "Allora noi applichiamo il DO UT DES": godetevi questa scena in cui tutto viene spiegato al candidato ANTONIO LA TRIPPA interpretato dal grande Totò: http://www.youtube.com/watch?v=N8Fjb10p9iw
  • enzo . Utente certificato 3 anni fa
    i soldi per far mangiare la coppia debenedetticomune di napoli li trova..per tutte le altre emergenze molto più importanti piange miseria..altro che l'italia cambia verso..girala come vuoi sono sempre i soliti da arricchirsi sulla pelle dei cittadini.
  • Aldebrando Fitozzi Utente certificato 3 anni fa
    **V*** Matteo(10,26): "Non li temete dunque, poiché non v'è nulla di nascosto che non debba essere svelato, e di segreto che non debba essere manifesto".
  • Pier Luigi Tenci Utente certificato 3 anni fa
    Un numero incalcolabile di piccole medie aziende italiane sono sul filo del tracollo. Solo l'attaccamento al lavoro stimolato principalmente dall'esigenza di sopravvivenza spinge una moltitudine di lavoratori a risparmiare in ogni dove per riuscire a mantenere i figli come stanno facendo molti zingari o immigrati. Molte aziende hanno macchinari vetusti che non sono più in uso neanche in India da almeno 30 anni e non hanno possibilità di rinnovarli perché i margini di guadagno del lavoro sono ridotti all'osso quando non in rosso. La ripresa è una pura chimera ed anche se la Cina sta andando verso lo stallo produttivo a causa della saturazione di inquinanti nell'atmosfera, l'Italia non avrà comunque i mezzi per reagire. Alla base del disastro nazionale è la corruzione intimamente connessa con la burocrazia che unite tra loro occludono il passo verso il rinnovamento del lavoro e quindi della redditività connessa. In questo spregevole scenario anche i...benestanti... respirano un'atmosfera sgradevole e pur se fuggiranno in altri Paesi non troveranno più risorse per saziare la loro voracità di denari e potere come fu in passato.
  • Penka I. Utente certificato 3 anni fa
    Altro che il Blog di Grillo e Casaleggio? Ei Troll pd-ini, dove siete? Siete contenti per lo spreco dei soldi pubblici?
  • MK ROMA Utente certificato 3 anni fa
    Huuuuu! Sapessi quanto ne ho pieni i koglioni di Repubblica! Comunque... fanno pienamente parte del sistema e, come dimostrano le cronache, prima o poi cascano nella rete anche loro... o chi per loro... magari dalla Svizzera.
  • davide lak (davlak) Utente certificato 3 anni fa
    16 commenti in 6 ore. ormai di dare addosso a RENZIE non gliene frega più a nessuno, nemmeno a noi. molto molto significativo... capite come esce fuori il 41%?
    • Lorenzo M. Utente certificato 3 anni fa
      in realtà l'obbiettivo non è dargli addosso, ma informare sui fatti descritti, spiegando implicitamente l'interrogazione presentata.
  • maria c. Utente certificato 3 anni fa
    Certo che il sindacoLuigi De Magistris,prima di dare i soldi al giornale la repubblica,che e'gia'finanziato dallo stato,dovrebbe pensare alla povera gente,che a Napoli ce n'e' tanta,come ex magistrato e' una vera delusione.
  • giulia genito Utente certificato 3 anni fa
    Io De Magistris l'ho votato perché doveva 'scassare' e in effetti... ha proprio scassato ma nel senso inverso. Lo aspettiamo se si ricandiderà la prima volta lo abbiamo festeggiato la prossima gli facciamo la festa!!
  • carla g. Utente certificato 3 anni fa
    Mi piacerebbe sentire il commento di Alcide De Gasperi nato a Pieve Tesino e morto a Borgo Valsugana che per andare negli usa a chiedere aiuti rivoltò il cappotto vecchio anzichè acquistarne di nuovi.
  • Domenico G. Utente certificato 3 anni fa
    La fiducia alle istituzioni.. Ma se cammini per strada ed incontri jack lo squartatore,certamente una persona della quale non ti fideresti mai,ne ma tu mica gli vai incontro,oppure ti metti a seguirlo? NO..NON CREDO! l'impressione che ho io e che la politica e i vertici che amministrano questo paese hanno tutta l'aria di non volere essere seguiti,di non volere essere apprezzati.. il motivo ? e che se ti apprezzano ti guardano,uno non ruba se viene visto!
  • melania pomante Utente certificato 3 anni fa
    Colgo l'occasione per segnalarvi il gruppo FB NO CLIC / Boicotta il Gruppo L'Espresso https://www.facebook.com/groups/noclic/ Finora hanno aderito all’iniziativa Nicola MORRA, Manlio DI STEFANO e Alfonso BONAFEDE Sciopero del CLIC: "Sarebbe interessante se il Movimento boicottasse i mezzi di disinformazione di regime' colpendoli sulle entrate pubblicitarie." Decidere periodo: 1 settimana (quando?) Primo target (?) Gruppo Cofide / L'Espresso Azione: Evitare di cliccare sui seguenti: Quotidiani http://www.manzoniadvertising.it/.../Il_Nostro.../489 Periodici http://www.manzoniadvertising.it/.../Il_Nostro.../536 Radio http://www.manzoniadvertising.it/.../Il_Nostro.../695 Smettere di seguirli sui social. (Togliere 'like' da FB per es. No Twitter, No RSS ecc.) Tramite gruppo FB 'NO CLIC' (https://www.facebook.com/groups/noclic/) 'indicare: - di quali siti d'informazione indipendenti avvalersi (es. Ansa - Adn Kronos) - a quali aziende l'editore sta facendo pubblicitá in quel periodo - per evitare di cliccarci sia direttamente che indirettamente. - per richiedere agli iscritti di aggiungere i loro contatti al gruppo. - pubblicazione dei risultati dello sciopero. Altri suggerimenti? Proposte? Osservazioni? Che ne pensate?
    • nessun copy 3 anni fa
      Beh io è più di tre mesi che non clicco su Repubblica.it e si può vivere benissimo informati
  • Francesco Santoianni 3 anni fa
    La cosa agghiacciante che neanche sei mesi fa il Comune aveva chiesto al Gruppo editoriale Repubblica-L'Esporesso un faraonico risarcimento per i "danni di immagine" rappresentati dall'articolo "Bevi Napoli e poi muori". Alla faccia dell'evento culturale che de Magistris pretende di sostenere in questa sua, davvero patetica, dichiarazione: http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/napoli/notizie/cronaca/2014/5-giugno-2014/de-magistris-fondi-repubblica-idee-istruito-regolare-bando-non-vedo-problema-223342965777.shtml
  • f.d. 3 anni fa
    Sono d'accordo che si pubblichi le malefatte, ma mi dovete anche pubblicare l'atto di denuncia alla Procura e alla Corte dei Conti, così dimostrate la completa coerenza. L'elettore vuole vedere anche la sostanza a seguito del dichiarato e non solo il rifiuto dell'azione impropria.
  • Inca Tsato 3 anni fa
    basta fare delle leggi per legalizzare l'illegale che questo diventa subito legale... del fatto che cio' possa essere o meno "amorale"... non gliene frega una cippa.
  • Cavanna Lino 3 anni fa
    Renzi chiede ai suoi di parlare liberamente, denunciare i corrotti, lavare i panni in piazza. Ma il PD è come un castello di carte: se ne tocchi una rischi di farle cadere tutte. Perchè non comincia con qualcuno dei suoi che ha persino collocato in posizioni invidiabili? Lui non ha mai girato dalle parti del PD e non gli ha mai guardato sotto la gonna? La gonna copre meglio le vergogne!E cosa ne farà davvero questo partito di tali e tante risorse (ufficiali, ufficiose, legali, un po' meno legali, illegali) se non per comperare il potere e garantirsi uno zoccolo duro di 2/3 milioni di voti che, già aldilà della destra e della sinistra, formano un volgare esercito senza volto deciso per la vita, la scarsella e per la morte a fare quadrato intorno a lui? Non a caso in tanti quartieri "bene" i suoi elettori sono stati numerosi. Persino più numerosi di quelli nei quartieri popolari. Sarà quindi duro invocare l'onestà e scardinare questa "nuova classe" non più legata all'ideologia, all'utopia marxista, ma alle svanziche ed alle prebende. Speriamo che Grillo faccia loro capire che la mucca da mungere è ormai allo stremo e che non ce la fa più.
  • Vincenzo Salvi 3 anni fa
    Quei 100000 € sono stati dati dal comune per far pubblicare su repubblica che il forum organizzato da repubblica stessa rientrava nell'ambito del forum delle culture 2013 organizzato dal comune di Napoli! Notizia Falsa! E io pago LADRI!!!!!
  • Antonella Pane 3 anni fa
    Sono il Presidente di una delle otto associazioni firmatarie , e non posso che ringraziarvi per aver portato la questione a livelli nazionali arch. Antonella Pane "Progetto Napoli"
  • A L. Utente certificato 3 anni fa
    Non è illegale quello che fanno perché sono sempre i partiti e i loro padroni che si costruiscono leggi su misura. Ma oltre il diritto scritto da loro esiste lo Jus Naturalis e quello è calpestato e vilipeso quotidianamente. Per noi restano ladri e criminali legalizzati.
  • VALTER NOVO (astarothwild) Utente certificato 3 anni fa
    Plaudo al vostro costante impegno ...non abbassate la guardia ... rappresentate la sola istanza verso una societa' migliore ...virtuosa e responsabile. Ponderate bene le vostre strategie ...purche' cio' non comporti una resa ...rispetto ai nostri valori strenuamente difesi e condivisi...un abbraccio ...zio walt
  • VITO MANNINO Utente certificato 3 anni fa
    Il problema non è chi prende i soldi, ma semmai da dove arrivano i soldi alle fondazioni. Bisogna equipararle alle S.P.A. senza quotazione in borsa e col ripristino della norma del falso in Bilancio. E poi......vedete quello che succede.
  • vaffan.... 3 anni fa
    E intanto "" IO PAGO "".
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus