Paolo ha vinto la sua battaglia. Comune a guida PD condannato

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di MoVimento 5 Stelle Porcia

Il 26 gennaio 2017 verso le 14:00 il Tribunale di Pordenone nella figura del Giudice Riccio Cobucci ha condannato il Comune di Porcia a guida PD nella causa che lo vedeva coinvolto contro un ex dipendente comunale.

Nello specifico il lavoratore con oltre 12 anni di servizio impeccabile all’interno dell’ufficio tecnico era stato “per ragioni organizzative” spogliato delle sue mansioni e spostato in un’altra area.

In realtà Paolo, attivista storico del MoVimento 5 Stelle invece di una promozione come si aspettava ha iniziato a subire scelte discriminatorie non essendo allineato politicamente con la nuova amministrazione

Il giudice:

1- ha dichiarato illegittimo il trasferimento operato nei confronti del ricorrente;

2- per effetto del riconosciuto demansionamento ha condannato il comune al risarcimento dei danni quantificandoli nella misura di 1/3 dello stipendio mensile, da moltiplicarsi per le mensilità di arco temporale in cui questo è avvenuto ( febbraio -luglio 2015);

3- Ha condannato il comune alla riduzione delle spese di lite che liquida in € 7.125,00 oltre accessori di legge

Paolo stava combattendo la sua battaglia per la vita contro una malattia che se lo è portato via il 19 novembre scorso. Gli ultimi suoi 2 anni sono stati devastanti: ciò che ha sopportato a livello lavorativo lo ha ulteriormente indebolito e reso estremamente fragile di fronte alla malattia, lo stress causatogli ha sicuramente inciso su una situazione già compromessa.

Paolo era un attivista di quelli che lanciano il cuore oltre l'ostacolo, senza timori e senza compromessi. La sua battaglia per la trasparenza mutuata dai principi del Movimento è stata senza sconti, consapevole che avrebbe rischiato in prima persona. Ci chiediamo dal punto di vista umano che razza di persone ci siano ad amministrare questa città. Ora qualcuno dovrà risponderne e assumersene tutta la responsabilità di ciò che è stato fatto.

Sindaco Gaiarin a nome del Movimento 5 Stelle di Porcia che rappresenta la seconda forza politica del territorio si assuma la responsabilità di ciò che è successo, faccia un passo indietro, chieda scusa e si dimetta.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus