#PMItour: il M5S a Torino con gli imprenditori

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.
ruocco_pmi.jpg

"Nome più esplicativo non può esserci: "Pmi Tour". Obiettivo? Partire da Roma per andare sul territorio, per incontrare gli imprenditori e i lavoratori, capitale umano indispensabile per il funzionamento delle imprese. Capire i loro problemi, le criticità, illustrare le opportunità che ci sono e che spesso non vengono sfruttate. E, con un bagaglio carico di informazioni, tornarcene poi a Roma per lavorare allo scopo di migliorare le condizioni delle nostre Pmi.
Il prossimo appuntamento è quello del 5 dicembre a Torino, lì concentreremo l’attenzione sul tema delle start up. Torino è divenuta la città-fabbrica per eccellenza, la Detroit italiana tutta pervasa dal Lingotto. Oggi la grande manifattura ha fatto molti passi indietro e Torino ha saputo reinventarsi. E’ la capitale dell’editoria con il Salone del libro, la città dell’agricoltura sostenibile e del cibo biologico. E’ grande centro di ideazione, creatività e design (non solo automobilistico), ma anche polo fondamentale di ricerca (grazie a un motore vigoroso come il Policlinico). Malgrado ciò, la crisi morde anche qui. Il M5S ascolta sempre il territorio e venerdì 5 dicembre incontrerà le Pmi a Torino Incontra (Via Nino Costa 8) a partire dalle ore 19, con i deputati Ivan Della Valle, Laura Castelli, Mattia Fantinati, Carla Ruocco e l’europarlamentare Tiziana Beghin." I portavoce M5S in Parlamento

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • alvise fossa 3 anni fa
    AVANTI COSI' 5 STELLE
  • E un due tre facciamo sparire subito il post nel dimenticatoio perché siamo il soliti pezzi di ... 3 anni fa
    “grazie a un motore vigoroso come il Policlinico” In effetti il “Policlinico” è un motore vigoroso per chi ci si piazza dentro con tutta la “famiglia” per vari motivi. Dal magnifico Gilli (un cognome che dice tutto) sappiamo infatti che: “..La soglia dei 5000 immatricolati è più che altro un limite di sostenibilità delle strutture. Metà di quelli che si iscrivono riescono a prendere la laurea. Invece, c’è un dato che amo ricordare: a Ingegneria, a un anno dalla fine, il 90% dei laureati ha trovato lavoro” http://www.lastampa.it/2014/12/04/cronaca/torino-gi-in-grado-di-attrarre-i-talenti-Zw4jmHC26DH5udiLUZqLIK/pagina.html Su “quale lavoro”, dopo quanti anni di studio e che cosa succede a 5 o 6 anni dalla laurea non si sa nulla tranne i dati taroccati di Almalaurea (stipendiata dal “policlinico”...conflitto di interessi ...You know conflitto di interessi?...). Ma una cosa è certa, dalle parole del rettore del “policlinico” si sa certamente che 2500 su 5000 iscritti non arrivano alla fine e 250 su 2500 non trova lavoro. Un investimento di vita che ha una possibilità di fallimento del 65% (tutta colpa degli studenti ovviamente)...alla faccia della serie “laureatevi in ingegneria o almeno in lauree scientifiche” E il lavoro per chi c'è? Ovviamente per questi: http://www.lospiffero.com/buco-della-serratura/al-csila-gara-e-un-terno-ailottima-a-vincere-sono-sempre-gli-stessi-19236.html (You know anche Replay, la Noema, Engineering ...e i fallimenti all'antani “come se fosse MOTOROLA” tanto i veri talenti che falliscono cascano sempre sul morbido?...) Ma questa e molte altre porcate targate “policlinico” non sono mica mafia...no, no...solo lo sguercio della magliana che si attacca agli spiccioli è brutto sporco e cattivo...dimenticavo fascio... E salutame la portaborse della compagna miliardaria zarina ( SI-TAV super stipendiata anche dal "policlicnico") Ti ricordi Laura quando liscavi la mercedes con il piumino?.. No? E ma hai la memoria di un pesciolino rosso..
  • Notizie informatica Utente certificato 3 anni fa
    Grazie M5S
  • antonello c. Utente certificato 3 anni fa
    ore 17.20 pubblicazione del post ore 01.10 ora del terzo commento 140 condivisioni Lo capite che non è il M5s che vogliono gli iscritti Vero ? Se non lo si comprende è preoccupante .
  • antonello c. Utente certificato 3 anni fa
    - I parlamentari dovranno mantenere una relazione con gli iscritti tramite il recepimento delle loro proposte durante l’arco della legislatura. L’obiettivo principale dei parlamentari eletti è l’attuazione del Programma del M5S, in particolare per i principi della democrazia diretta
  • Davide Marini 3 anni fa
    QUESTO È IL MOVIMENTO CHE CI PIACE! Azione e interazione e soluzioni!!
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus