Linda Meleo, assessore alla Città in movimento di Roma 5 Stelle

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.


Per la sfida su Trasporti e Mobilità, abbiamo scelto Linda Meleo, assessora alla Città in moVimento. Virginia Raggi

di Linda Meleo, assessora alla città in moVimento

Salve a tutti io sono Linda Meleo, sono una ricercatrice in economia applicata e sono l'assessore alla città in moVimento.
Nel corso degli anni della mia carriera accademica ho maturato una grande expertise sui temi dell'economia dei trasporti sulla gestione delle public utilities, sulle network industries, sull'ambiente e anche sull'energia. Ed è proprio per questo che, con questo mio incarico, voglio mettere a disposizione della città tutte le mie competenze e conoscenze, per ridare a Roma la dignità che merita in quanto Capitale d'Italia, capitale anche del mondo da un punto di vista storico e turistico.
Il mio obiettivo è da un lato quello di cercare di gestire le emergenze che si sono accumulate nel corso degli anni che necessitano quindi interventi profondi e importanti, e dall'altro avviare un'attività di programmazione importante che in un certo qual modo ridia una veste nuova a Roma e che quindi trasformi completamente i sistemi di trasporto e di mobilità in senso più generale, privilegiando i temi legati alla sostenibilità del trasporto, l'accessibilità e la possibilità quindi di sostituire gradualmente l'uso dell'auto privata al trasporto pubblico.
A breve avrete informazioni di tutte le attività che sono in corso di programmazione. Continuate a seguirci.

Le presentazioni degli altri assessori:
Marcello Minenna, assessore al Bilancio di Roma 5 Stelle
Paola Muraro, assessore alla Sostenibilità Ambientale di Roma 5 Stelle

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Deborah V 1 anno fa
    Per prima cosa BUON LAVORO!!! Tanti anni fa si decise di eliminare il bigliettaio sull'autobus sostituendolo con delle macchinette automatiche pensando di risparmiare tagliando dei posti di lavoro,errore madornale,quanti soldi si sono persi. Molti non lo fanno per principio, altri magari devono fare solo una fermata oppure non hanno il venditore vicino;tutto questo ha portato solo ad avere meno soldi in cassa e all'aumento negli anni del costo del biglietto. RIVOGLIAMO IL BIGLIETTAIO SUI MEZZI. Per quanto riguarda i percorsi: non si tiene mai conto delle esigenze del cittadino, mandi email all'atac con dei piccoli suggerimenti ma non sai se vengono letti e presi in considerazione. Piccolo esempio c'è una linea che per 300 metri(non percorribili a piedi per mancanza di marciapiedi) non unisce due quartieri e quindi si è costretti a fare un giro più lungo prendendo due mezzi, risultato 1 ora per tornare a casa. Quindi suggerirei di fare dei sondaggi tra gli utenti. Poi basta con questi mezzi giganteschi, ci vogliono piccoli autobus elettrici che girano come navette nel quartiere(che passano ogni 5/10m e non si è così costretti a prendere l'auto per non perdere ore alle fermate)e che incrocino la fermata dell'autobus grande che servirà solo per spostarsi da un quartiere all'altro , dove s'incrocerà a sua volta con la navetta dell'altro quartiere e così via. Creare dei parcheggi sul raccordo per i pulman turistici(meno traffico e inquinamento)da dove partono delle navette elettriche del comune (che si ripagano con la tassa di soggiorno)che portano i turisti negli alberghi. Certo non si può fare tutto in un giorno e sicuramente sono idee da migliorare e sviluppare ma spero tanto che qualcuno almeno le legga.
  • aldo fiumara 1 anno fa
    Per l'Atac condivido l'aumento dei controllori,non è più possibile vedere i bus che si svuotano appena montano i controllori,per quanto riguarda la metro rivedere le funzioni dell'addetto di stazione e del vigilantes non possono stazionare nel box mentre la gente indisturbata salta i tornelli,negli ultimi mesi l'atac ha venduto più biglietti solo perché ci sono i militari armati ai tornelli.Buon lavoro drssa Meleo Fiumara Aldo Roma
  • Giovanni Incorvati 1 anno fa
    "Sostituire gradualmente l'uso dell'auto privata al trasporto pubblico"!!!. Quattro giorni fa ho segnalato quello che spero sia stato solo un errore di distrazione. Anche se enorme e difficilmente perdonabile, visto che è pure in grassetto! Ma non vedo nessuna correzione, nessuna precisazione, nemmeno uno straccio di scuse! Un blog esiste se c'è interazione con i lettori, almeno con quelli che commentano con correttezza. Se no è pura propaganda, con buona pace per la tanto sbandierata trasparenza. Il buon dì si vede dal mattino!
  • franz isko 1 anno fa
    mah, a differenza della azzeccattissima Muraro, ai trasporti sono perplesso, usando una frase alla De Luca .. 'sta povera uagliona' fà davvero tenerezza; in occasione dell'ultimo sciopero posticipato dei trasporti lancia proclami penosi, e dimostra di non capirci un kayser nè di diritto sindakale nè di mobilità. Molti suoi illustri predecessori, gente con certe pa.lle che le mettevano in carriola tanto erano grosse quando andavano in giro, ci hanno sbattuto il muso, se arrivi al braccio di ferro con i trasporti, sei sconfitto, ti fanno a pezzi, e senza nemmeno rivendicare miglioramenti sul lavoro o economici, basta solo pretendere il rispetto delle norme di sicurezza e delle leggi, l'atac (e kotral) con il loro parco più che vetusto, palesemente fuorilegge, non potrebbe e non dovrebbe esercitare!! Quindi, la mancanza principale è della azienda stessa e relativa amministrazione cittadina. Poi ricordiamoci sempre che moltissimi scioperi sono cinicamente pilotati perchè per le aziende in perdita, sono boccate di ossigeno, si limitano le passività, non si paga il personale e si fregano gli utenti che pagano in anticipo gli abbonamenti, roba vecchia, lo so, ma pare che molti lo abbiano dimenticato!! E il gotha dei 'dirriggenti' mostra agli allokki come siano riusciti a limitare le perdite, e si fottono pure premi milionari per gli obiettivi artatamente raggiunti (e che nessuno controlla)!! Scusami kara assessora, ma i miei 50 anni di trasporti sulle spalle mi dicono che sarebbe meglio che tornassi a fare la .. ' bella uagliona' - continua a scrivere bei racconti immaginari in rete, e lascia perdere il giocattolone che ti hanno affidato, non è per te, non esistono auguri che ti potrebbero miracolosamente aiutare!!
  • Carlo S. Utente certificato 1 anno fa
    I migliori auguri!!! I problemi enormi sono: ** parco ATAC mezzi acciaccatissimo e mancanza pezzi di ricambio ** metro C : mancano i soldi per finirla ** rapporti sindacali con i lavoratori ATAC problematici... da cittadino: non vengono rese note le motivazioni degli scioperi, ... non si riesce a capire niente... lo sciopero di ieri infatti ci è piovuto addosso senza che si capiscano le richieste dei lavoratori (sindacati non-triplice: questo è una grave mancanza!! che ci vuole a chiarire??? o forse siete come la triplice ?) ** Roma è troppo grossa (i palazzinari negli anni hanno creato un mostro, e i sindaci precedenti, conniventi, a firmare di tutto ), di conseguenza il trasporto pubblico può coprire solo una parte delle esigenze dei cittadini... d'altra parte il traffico privato porta sicuramente alla paralisi.... :(( Ancora auguri siamo con te!!!
    • Gino Scarpato 1 anno fa
      Vorrei che gli assessori di qualsiasi colore/partito/movimente usassero la lingua Italiana per descrivere le loro esperienze lavorative e titoli professionali. In quanto al problema del traffico cittadino di Roma e/o di altre città credo che, in buona fede, tutti ci provano ma la soluzione è di difficile realizzazione sia per la conformazione territoriale (strade troppo strette per percorsi via superficie e metro troppo limitate e poco controllate)che per educazione pubblica inesistente. e non solo.
  • Giuseppe Schicchi 1 anno fa
    Trasporto vuol dire tante cose se funzione.Meno inquinamento,meno vite perse causa incidente che sono costretti prendere il mezzo personale.Come farli funzionare.PRIMO PUNTO FARE DELLE CORSIE SIGNIFICA QUASI SEMPRE IN ORARIO A INVOGLIARE LE PERSONE PRENDERE I MEZZI PUBBLICI.SE COMMECIANTI FANNO DEI BARRICATE FARGLI CAPIRE QUANTO LASCIA UNA FERMATA DI BUS NON LASCIA 5,6 MACCHINE IN SOSTA.SECONTO PUNTO AZZERARE TUTTO SULLA MANUTENZIONE,METTERE UNA SQUATRA CHE VIENNE PREMIATA MENO VETTURE SI ROMPONO TI PREMIO TERZO PUNTO UNA ASSEMLEA CON I LAVORATORI FARGLI CAPIRE SE FUNZI0NA SI PUO' MANTENERE UN POSTO DI LAVORO IN PIU' SI LONTANO IL PRIVATO CHE GLI UTENTI SONO IL LORO PANE.CHI NON FA IL PROPRIO LAVORO BASTA APPLICARE GIORNATE DI SOSPENSIONE VEDI LA PROSSIMA COME STANNO ATTENTI CON I SOLDI MENO IN BUSTA .METTERE UN PREMIO SULLE PRESNZE FIN0 10 GIORNI DI MALATTIA LO PRENDE INTERO' PIU' GIORNI DI MALATTIA MENO SOLDI.TERZO PUNTO RIQUALIFICARE IL PERSONALE GLI AUTISTI CHE TENCONO LA PATENTA E FANNO ALTRE MENSIONE TRAMITE IL CERTIFICATO SE NON HANNO PROBBLEMI SERIE FARGLI CAPIRE DI TORNARE GUIDARE SE NO C'E'830 SE GLI RICONOSCONO VEDI STANNO TUTTI BENE .VA TUTELATO IL VERO MALATO.CHI SONO IN UFFICIO SONO TROPPE SMISTARLE A VENDERE BIGLIETTI E DARE INFORMAZIONI ALTRE CONTROLLARE I BIGLIETTI,METTERE FISSI DEL PERSONALE AL INGRESSO DELLA METRO CHE NESSUNO EVADE GLI AUTISTI POSSONO VENDERE I BIGLIETTI BORDO NATURLMENTE MAGGIORATI UNA PERCENTUALE VA L'AUTISTA .METTERE PER I TURISTI DEI PACCHETTI BUS IN SIEME LA GUIDA DI ANDARE VISITARE ROMA QUESTO SIGNIFICA TOGLIERE UN PO DI BUS TURISTI DAL CENTRO.FARE CAPIRE AL PERSONALE SE FUNZIONE AVETE TUTTI CITTADINI DA PARTE VOSTRA,QUELLI CHE HANNO ALTRO INTERESSI VANNO CASA. VI AUGURO CHE CI RIUSCITE CHE SIETE DI ESEMPIO PER ALTRE CITTA'.LE CAPITALE DI ALTRI FUNZIONE PERCHE' ROMA NO.BUON LAVORE SIETE LA SPERANZE DEGLI ITALIANI.
  • pasquino 1 anno fa
    ..ecco un'altra stella per una nuova Roma..
  • carlo 64 1 anno fa
    Suggerisco di attivare i controlli anti evasione sui bus, non paga nessuno, si potrebbe raccogliere una somma notevole per rimpinguare le casse dell'azienda,, ma soprattutto SERVE FAR RISPETTARE GLI ORARI STABILITI DI PARTENZA DELLE CORSE, visto che fanno come gli pare,, aggiornare i sistemi di rilevamento delle paline che sono falsati, su MUOVI.ROMA.it si riportano corse/vetture inesistenti, altre che partono appaiate,,, potrei scrivere per un mese. Anche in estate c'è chi lavora e la città è piena di turisti, INTERVENGA CON URGENZA ,,,, Grazie Carlo
  • Giovanni Incorvati 1 anno fa
    "Sostituire gradualmente l'uso dell'auto privata al trasporto pubblico". Bisogna sostituire non solo le espressioni equivalenti italiane, quando esistono, a quelle inglesi, ma anche un uso attento del linguaggio alla dominante sciatteria linguistica, specie su questioni cruciali come questa. Altrimenti si finisce tutti col prendere lucciole per lanterne.
    • patrizio vernizzi 1 anno fa
      quando si parlera della linea 30 express la linea della vergogna la mattina non passano mai nel primo pomeriggio si aspetta anche un'ora prima di vederne uno inoltre l'odissea dei perdolari della stazione ostiense per raggiungere la colombo fate qualcosa vernizzi
    • Marcoperotti 1 anno fa
      Ma insomma,favorire i mezzi pubblici o privilegiare il privato? Scrivere chiaro non dovrebbe essere difficile se si vuole essere capiti
  • Aldo Masotti Utente certificato 1 anno fa
    Nel mondo della sharing economy si riparte dall'autobus pubblico ? Magari con 2 persone per autobus , una che guida ed una che fa i biglietti ? Con una occupazione media del 30-40% ? (Occupazione media = posti possibili x KM percorsi dal singolo occupante x numero corse in rapporto alla massima capacita' dello stesso parametro ) . Se guardando dalla finestra vedi piu' automobili che umani perche' volete fare le citta' a misura d'uomo ? Non vi e' niente di piu' folle dell'auto privata (in termini di costi e di energia) ma l'autobus pubblico o il trasporto pubblico in generale non sono una soluzione: oggi . L'integrazione cittadini - sharing economy - organizzazione comunale - condivisa via "app" potrebbe dare maggiori risultati in tempi brevi . Una specie di "uberizzazione" organizzata dall'ente comune anche con professionisti proprietari di mezzi . Ma io sono di un'altro comune ...... Pertanto: auguri !
  • FABRIZIO P. Utente certificato 1 anno fa
    ..il lavoro e problemi annessi non mancano ...auguri e tanti
  • giovanni d. Utente certificato 1 anno fa
    Auguri dottoressa, ci renda orgogliosi di lei e del suo lavoro. Noi tutti proveremo ad aiutarla. W il M5S
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 1 anno fa
    Passare dalla teoria alla pratica e' sempre un salto mortale. Meriti tutti i nostri auguri.
  • tomi sonvene Utente certificato 1 anno fa
    Cara Linda, ti invio la mia idea di come ristrutturare i servizi trasporti pubblici ( gia’ postata a Virginia ). Come sai, il servizio di trasporto pubblico nella capitale e’ svolto malissimo. E pero’, naturalmente, costosissimo. I romani strapagano tariffe e tasse di tutti i tipi, per non avere un servizio da terzo mondo. In compenso innumerevoli dirigenti e funzionari e dipendenti, variamente tutelati e privilegiati, proliferano e prosperano, sulle spalle di situazioni spesso disperate, di romani ed italiani. Fai ristudiare ogni percorso ATAC, soprattutto in relazione alle richieste dei cittadini. Per ogni percorso decidi quanti autobus dedicare e quali orari effettuare, ed, eventualmente, quali diverse tariffe applicare. Ed assegni ogni percorso ad una diversa piccola P.IVA, che dovra’ essere LEI a pagarti un canone di concessione. Naturalmente mensile e naturalmente con revisione di assegnazione sempre mensile, da valutarsi in relazione alla diligenza del servizio e da continuamente relazionare alle esigenze della clientela. I cittadini sopporteranno un disagio relativo agli abbonamenti ed ai biglietti che non saranno piu’ per tutta la citta’, ma relativi ad ogni diverso percorso. Mantenendo, naturalmente, abbonamenti e biglietti un po’ piu’ costosi, per tutta la citta’. Quando sei pronta fai partire le piccole P.IVA e metti ATAC in liquidazione. I cittadini romani devono pagare corrette tariffe e corrette tasse ed avere in cambio CORRETTI servizi e CORRETTE infrastrutture. E per quanto riguarda le manutenzioni delle strade, ANCHE. Fai studiare ogni zona, in relazione alle sue difficolta’ e stabilisci un importo massimo di spese di manutenzione. Ogni zona la assegni ad una diversa piccola P.IVA, parametrando la remunerazione alla puntualita’ ed efficienza del sevizio svolto. Con revisione sempre mensile. Le piccole P.IVA non avranno MAI problemi di nessun tipo, e svolgeranno molto diligentemente il lavoro CONQUISTATO. Ed avrai risolti i problemi di trasporti e
    • tomi sonvene Utente certificato 1 anno fa
      Ho iniziato 3 volte a risponderti, ma, non credo servirebbe. Grazie per avere letto e commentato.
    • fabio lozzi Utente certificato 1 anno fa
      Ma dove abiti?sulla luna ?A Roma,in periferia ,già si è fatto un lavoro del genere.Non ha prodotto nessun risultato se non quello di sprecare soldi pubblici per un consorzio mai decollato e degli autobus che non hanno mai avuto una manutenzione adeguata.Morale della favola davanti casa ripassa ATAC.E meno male.Tienitele per te le P.IVA. Gestiamo il pubblico senza sprechi. Auguri di buon lavoro alla MElEO
  • maidomo 1 Utente certificato 1 anno fa
    Non farti irretire dalle lobbies, o dai gruppi di pressione, come preferisci. Non accettare nulla da nessuno, nemmeno un caffè. Ciò vale per ogni assessore e per la sindaca così come per ogni consigliere M5S. Non fidarti di nessun dirigente nè di nessun impiegato. Fa in modo che ti temano. Avranno paura solo coloro che sono in malafede. Gli altri capiranno e ti saranno vicini.
  • Attilio Disario R dam Utente certificato 1 anno fa
    Impresa da titani chapeau Linda, devo dire che finora la giunta è composta da belle persone giovani competenti coraggiosi. Saranno anni duri a voi va la nostra solidarietà. Pubblicate tutto in rete soprattutto le pressioni che inevitabilmente riceverete.
    • maidomo 1 Utente certificato 1 anno fa
      L'ultima frase è notevole. Giusto.
  • giuseppe satriano Utente certificato 1 anno fa
    Sarebbe meglio che tu esponessi le cose in italiano, non fosse che per distinguersi da coloro che usano l'inglese per confondere le acque ! A parte questo,ti auguro buon lavoro. Spero che chiuderete la bocca a tutti quelli che cercheranno di attaccarsi alle ragnatele.
  • Alessandro Ciccotti 1 anno fa
    Con i tempi che corrono con un Italia in crisi di lavoro mi auguro che non venga applicata la regola per circolare nella fascia verde per i veicoli di nuova concezione anche perché se è stato dimostrato che fanno più male alla salute le nuove catalitiche che emettono nano particelle che vanno direttamente nei polmoni all'incontrario dei vecchi veicoli
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus