#aTuttaSicilia non si ferma

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Giancarlo Cancelleri

Quando i fratelli Wright progettarono i primi aerei a motore furono presi per pazzi. Nessuno pensava potessero volare. I due ingegneri, però, non solo riuscirono nell’impresa, ma rivoluzionarono il mondo dell’aviazione diventandone pionieri.
Ecco, ci siamo sentiti un po’ come loro quando abbiamo deciso di intraprendere il primo giro della Sicilia a bordo di auto totalmente elettriche. Si perché se è già difficile ipotizzare lunghi spostamenti con questi mezzi (che hanno comunque un’autonomia limitata) pensare di farlo in Sicilia, con le sue strade “medievali” e le sue ataviche inefficienze, è praticamente impossibile.

Per questo motivo, più che un tour, è stata una scommessa.
Una scommessa con noi stessi e con la Sicilia intera. “Maggiore è la difficoltà più grande sarà il successo” ci siamo detti. E così è stato.
Siamo partiti il 5 agosto da Marina di Ragusa, comune amministrato dal Movimento 5 stelle, che tra le sue tante opere vanta una meravigliosa pista ciclabile (per molti la più bella di tutta la Sicilia), su cui abbiamo pedalato e sudato come non mai. A Marzamemi siamo stati al festival del pomodoro Pachino igp, eccellenza sicula da gustare e tutelare.

Ad Augusta, insieme alla nostra sindaca Cettina Di Pietro, si è parlato di sbarchi e visitato il porto. A Misterbianco e a Messina abbiamo incontrato giovani startup siciliane e pranzato nel ristorante del primo chef italiano non vedente, Anthony Andaloro: entrambi esempio di forza e determinazione. Ad Aci Castello ci ha accolto una piazza strapiena e un affetto travolgente. La bellezza di Giardini Naxos ci ha lasciati senza fiato, come ci hanno lasciato “quasi” a piedi le auto elettriche a causa di colonnine di ricarica non funzionanti, guaste, bloccate, assenti. Non sono state però le auto (bellissime e affidabilissime) a minacciare seriamente il nostro tour, ma la totale assenza di una “politica elettrica”, di una politica cioè volta a favorire la diffusione di veicoli che potrebbero tranquillamente sostituire quelli a petrolio. L’Olanda lo sta facendo. Nel 2025 metterà a bando le auto a benzina e a diesel.

Se a questo aggiungessimo - e la Sicilia sarebbe il posto più adatto del mondo per farlo - una conversione della produzione di energia in rinnovabile, sfruttando il fotovoltaico e l’eolico, avremmo una regione ad impatto energetico e ambientale zero e una mobilità praticamente gratuita. Un paradiso a portata di mano che nessuno vuole vedere ma che possiamo già immaginare: se il 5 novembre i cittadini ci manderanno al governo di questa regione uno dei primissimi impegni sarà quello di incentivare questa tecnologia. Le stazioni di servizio devono munirsi di colonnine di ricarica. Non c'è più tempo da perdere, la Sicilia può e deve ritornare ad essere un modello di sviluppo, efficienza e tutela del territorio.

Dopo Patti Marina e Sant'Agata di Militello, due bellissime località affacciate sul Tirreno, il tour è ora in pausa. Il tempo di fare due lavatrici e definire i prossimi appuntamenti. Si riparte il 19 agosto da Gela e Grammichele. #aTuttaSicilia!

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Robona 4 mesi fa
    Si d'accordo, la Sicilia sarebbe uno splendido esempio di "energia pulita", ma vorrei dire a Cancellieri che l'attacco portato avanti dal movimento 5 stelle verso il governo Gentiloni è quantomeno "blando", d'altronde come quello portato verso il potente sindaco di Catania Bianco a cui si potrebbero chiedere almeno un paio di cose : 1) perchè in oltre metà della città di Catania i parcheggi a pagamento, benchè disegnati sul terreno con le striscie blu non vengono controllati dalla società sostare ? forse perchè è problematico ? 2) Ci può assicurare il Sindaco che la carissima TARI viene pagata se non da tutti, almeno dal 90% dei Catanesi ? o la paghiamo solo quelli di alcuni quartieri ? E' facile fare il sindaco così.
  • aldino c. Utente certificato 4 mesi fa
    Cancelleri, ti prego, non fare più errori come quello della deroga alle DEMOLIZIONI degli abusi per necessità anche perchè, come sta già succedendo, vengono sfruttati dagli altri dando una immagine di illegalità che il M5S assolutamente non ha!
  • Alessandra pipino 4 mesi fa
    Io dico che un parlamentare, un vicesegretario di camera o senato - in Italia - non si é mai visto fare politica fra la gente senza scorta o portaborse o auto blu etc ecc come stanno facendo i nostri rappresentanti del M5S. E poi siamo tutti umani e sbagliare è facile, l'importante è avere l'onestà di ammetterlo! Diamogli i nostri voti ed il tempo necessario x cambiare e ripulire la politica
  • franco rosso 4 mesi fa
    politicamente parlando io sono convinto che tutti coloro che vogliono dare addosso a chi si è fatto una casetta per abitarvi ...sono gli STESSI CHE usano invece il CRITERIO DI NECESSITA per tutti questi che stanno realizzando UNA INVASIONE del nostro paese SBATTENDOSENE I COGLIONI DI QUALUNQUE REGOLA, ...MA tutto questo a questi imbecilli che alzano la voce contro i propri connazionali NON INTERESSA. DI CONSEGUENZA QUELLO CHE DICONO QUESTI MINORITARI ...O MINORATI A NOI NON DEVE INTERESSARE. (...ah... tutti quelli che hanno costruito sulle spiagge, la sanatoria l'hanno fatta ai tempi di berlusconi...E QUINDI NON CORRONO ALCUN RISCHIO demolizione....) a CANCELLERI voglio ricordare che la questione clandestini sta assumendo toni drammatici in quanto gli organismi dello stato, prefetture, stanno agendo come un rullo compressore, e con la complicita di imprenditori cialtroni senza scrupoli stanno distribuendo in molte realta falsi MINORI NON ACCOMPAGNATI e simili, AGGIRANDO pareri dei sindaci e SENTIMENTI DELLE POPOLAZIONI. LA situazione si fara via via INSOSTENIBILE e se per il momento il tentativo è quello di NARCOTIZZARE E BLANDIRE non è detto che poi, qualcuno senza ne arte ne parte, ..CHE ha magari alle spalle tutti i cialtroni di cui sopra una bella mattina si alzino (come questo minniti o MINNUTO) e incomincino a tentare di buttare su chi non centra macigni di responsabilità mai avute (vedi per esempio il caso ROMA). di conseguenza, essendo noi siciliani, sicuramente ben capaci di intendere e decidere è estremamente importante da chi rappresenta il massimo della comunicazione in questo momento di non lasciare nulla al caso, e di esprimersi su tutti i temi con la massima decisione e senza tentennamenti. Voglio sperare che alla fine la situazione risulti chiara e non lasci dubbi di ALCUN GENERE
  • pasquale 4 mesi fa
    c'è una grande emozione a seguire il vostro viaggio siciliano, vinceremo!
  • Kyssa Kye Utente certificato 4 mesi fa
    Ma come CAZZO si fa a partecipare ai sondaggi ?
  • Pippo Occhipinti 4 mesi fa
    Cari ragazzi del M5S. Ormai abbiamo scoperto gli altarini, pur essendo la maggior parte onesti intellettualmente (non tutti)abbiamo capito che siete come gli altri partiti, anzi peggio degli altri, perchè almeno loro hanno un pò più di "capacità politica" nel "rubare" i nostri soldi. Andate a casa oppure denunciate questo sistema nelle piazze e nei tribunali. Un "grillino" puro e duro della prima ora.
  • Edoardo Pellegrini 4 mesi fa
    Alla C.A. di Giancarlo Cancelleri Bisogna attraverso la finanza creativa della moneta complementare "SCUDO", che verrà utilizzata per un piano di credito alle aziende siciliane e un piano di assistenza temporaneo a giovani e a disoccupati e di assistenza per sempre a pensionati al minimo, poter lanciare una campagna elettorale che ci porterà al successo del 45% per poter avere la maggioranza assoluta dei seggi con la conseguenza di poter legiferare e governare la Sicilia. QUESTA SI CHIAMA: ECONOMIA INNOVATIVA E CREATIVA AL SERVIZIO DELLA COLLETTIVITA'. P.S. Ho mandato l'ulteriore documentazione richiestami a Sergio Tancredi. Aspetto ancora la convocazione ma non sarebbe meglio parlarne anche con Di Maio e Di Battista quando, a chiusura del "TOUR", verranno a Palermo? Buon lavoro e cordiali saluti. Edoardo Pellegrini ex imprenditore di 71 anni, oggi scrittore senza editore per scelta, esperto in economia.
  • claud poggi Utente certificato 4 mesi fa
    forza Cancelleri!
  • massimo m. Utente certificato 5 mesi fa
    Giancarlo, mi raccomando, fra una lavatrice e l'altra riposati, guerriero! Le prospettive che tu elenchi nel Post ci fanno sognare e si realizzeranno tutte con il vostro bellissimo impegno-Tour e con l’impegno di condivisione di ogni persona del MoVimento. E si realizzeranno partendo proprio da una Regione Sicilia a 5 Stelle, perché noi siamo sempre “insonni” e se sogniamo, sogniamo da svegli; e i nostri Sogni li vogliamo realizzare e non molleremo mai finché non li vedremo avverati Il problema è che per progettare un piano energetico nazionale occorre voler pensare nel’ordine di decenni. Occorre avere una visione, un obiettivo a lungo periodo. 2020: Nel medio periodo sarà favorita la migrazione dei consumi termici verso l’elettrico, in particolare per l’auto-produzione di veicoli elettrici direttamente da fonti rinnovabili, altro che “carbon fossile”! Dove trovare i fondi? Se questo governo di dinosauri e i governi che lo hanno preceduto hanno ricevuto aiuti di Stato per le fonti fossili come loro, ammontanti oggi a “ben 13 miliardi di euro l’anno, un vero “spreco di energia” da parte del Paese, questi fondi possono essere impiegati in modo molto più proficuo per preparare l’Italia a quel futuro diverso verso cui molti altri Paesi si stanno già orientando (già da molto tempo), non ultimo il settore della ricerca. Per questo un piano energia diventa anche una manovra economica: perché ha una ricaduta su tutti gli aspetti della società”. Non c’è migliore manovra economica di quella che confisca ai ladri di stato i propri beni vitalizi, blocca sia loro che i loro sprechi e le loro entrate, utilizzate da questi dinosauri per finanziare lobby fossili in via di estinzione; ed indirizza finalmente ogni risorsa per incentivare queste nuove tecnologie che, oltre a non far male a nessuno, sono il futuro, il lavoro ed il benessere di milioni di cittadini.
  • claudio manna 5 mesi fa
    Guarda Giancarlo siete bravissimi e soprattutto dotati di un'energia travolgente e contagiosissima. Per questo bisogna sbagliare il meno possibile. La questione dei condoni-demolizioni è importantissima e al contempo pericolosa perchè si presta ad immediate e e facili strumentalizzazioni, pertanto, consiglierei una prudenza estrema su questo argomento. So che la trattereste con giustizia ma la sua complessità non consente di far chiarezza con brevi frasi. Forse sarebbe meglio parlarne quando ci si possa riferire ad un documento preciso ed articolato approvato in rete. Un'idea sui veicoli elettrici : non sarebbero possibili superfici delle auto formati da sottili pannelli solari in modo da superare anche le fatidiche colonnine? Ho la sensazione che la tecnologia sia già pronta da qualche parte ma non ci sia l'interesse politico per questa soluzione
  • Mauro G. 5 mesi fa
    E' una bella cosa l'auto elettrica ma non dimentichiamo che nel mondo la maggior parte dell'energia elettrica, appunto, è prodotta da centrali a carbone!!! Qundi il problema si sposta ma non si risolve a livello globale.
    • Kyssa Kye Utente certificato 4 mesi fa
      Il problema non si sposta e nemmeno si risolve, la prima legge della fisica "nulla si crea e nulla si distrugge, ma tutto si trasforma..." a non tutti entra nella zucca, specialmente a chi è grullo.
  • Nicolosi Carmelo 5 mesi fa
    Un'idea splendida quella della pista ciclabile al posto della vecchia ferrovia in disuso,ma i ragazzi di Noto devono essere più con il fiato sul collo alla giunta visto l'abuso del territorio da parte di chi ha in gestione i rifiuti. Nel mese di luglio in una notte hanno bruciato dei cassonetti in contrada Reitani e qualcuno ha deciso che quelli che si trovavano di fronte alla via della Sciogliera venivano spostati per non essere più sostituiti.Forse presumibilmente qualche costruttore (vedi quel terreno confinante con la via della Scogliera ) è stato accontentato !?
  • giorgio s. 5 mesi fa
    sino alla creazione di una cella di energia potente - il trasporto ideale è il "plug-in" ossia con generatore di corrente a bordo - tanto può essere un motore endotermico quanto a vapore che più pratico attualmente la turbina - sono molteplici i sistemi disponibili basta avere voglia di fare - e tutti i problemi si risolvono non solo criticare
  • gianluigi f. Utente certificato 5 mesi fa
    Forza ragazzi, li dobbiamo asfaltate tutti senza pietà.
    • Kyssa Kye Utente certificato 4 mesi fa
      Ma ti esprimi come Bersani ? non ti sembra di copiare, sii più innovativo.......
  • aldino c. Utente certificato 5 mesi fa
    Cancelleri, la prego di ritirare la proposta di "comprensione per gli abusi di necessità", che in Sicilia non ci sono, perchè ciò incentiva l'illegalità, da noi purtroppo molto diffusa. Nella speranza, la saluto A. Caruso
  • aldino c. Utente certificato 5 mesi fa
    Cancelleri, la prego di ritirare la proposta di "comprensione per gli abusi di necessità", che in Sicilia non ci sono, perchè incentiva ciò l'illegalità da noi molto diffusa. Nella speranza, la saluto A. Caruso
  • Silvia Pagano 5 mesi fa
    Bravi. I ragazzi membri delle guide turistiche di Noto, stanno promuovendo la realizzazione di una posta ciclabile lungo il vecchio percorso della ferrovia che porta fino a Capo Passero. Un percorso meraviglioso in una tra le più belle campagne d'Italia, tra agrumi e uva... AIUTIAMOLI! tutto il Nord Europa costruisce piste ciclabili avveniristiche incentivando l'utilizzo della bici e disincentivando l'utilizzo delle auto a motore a scoppio. QUESTO È IL FUTURO, ABBRACCIAMOLO CON.ENTUSIASMO!
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus