La banca di Pd e Lega frega i risparmiatori di Bolzano

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.


di Riccardo Fraccaro

La commistione tra politica e affari fa parte del nostro tessuto economico e sociale: le banche finanziano e controllano i partiti che approvano leggi per tutelarle e sono dentro i loro consigli di amministrazione, in un intreccio sempre più inestricabile a danno dei cittadini. Il M5S ha scoperto un nuovo scandalo: la vicenda Sparkasse, la cassa di risparmio di Bolzano, in cui sono coinvolti i partiti locali, uomini del Pd e anche la Lega.

L'istituto ha accumulato perdite astronomiche pari a 648 milioni di euro secondo gli ispettori di Bankitalia, a causa della gestione scellerata del credito da parte dei dirigenti. Bankitalia ha rilevato carenze nei controlli, omesse comunicazioni e mancato rispetto dei profili di rischio sanzionando per centinaia di migliaia di euro gli amministratori della banca.
Una banca controllata da una Fondazione in cui siedono soci in quota ai partiti, in particolare il Pd e la formazione locale Svp, che concedono prestiti di favore secondo logiche familistiche e clientelari in uno scandaloso conflitto di interessi che ha generato un cratere di perdite.

La banca ha scaricato il disastro sui 20mila piccoli azionisti, tagliando il valore dei titoli posseduti addirittura del 36%. L'inchiesta su questa vicenda viene aperta dal procuratore Guido Rispoli, che però è socio della stessa fondazione Cassa di risparmio, e vede la misteriosa sparizione di documenti in seguito ad una perquisizione nei confronti di un dirigente dell'istituto. E' stato il M5S ha chiedere con forza al procuratore di farsi da parte e Rispoli ha dovuto ammettere la necessità di lasciare le indagini. Ora come neocandidato dell'Organo di indirizzo di Sparkasse, viene fatto il nome dell'imprenditore Dalle Nogare vicino al centrosinistra sotto processo con l'accusa di corruzione e indagato per abuso d'ufficio.

Solo il M5S, dopo anni di connivenze e omertà totali, ha avuto il coraggio di portare nelle istituzioni questo scandalo emblematico del legame malsano tra politica e banche, che si spalleggiano a vicenda per difendere un sistema di potere feudale, marcio e deleterio.
Abbiamo presentato un'interrogazione su questa vicenda, e non intendiamo arretrare di un solo millimetro: non possono essere sempre i risparmiatori a pagare, ora sono i partiti che devono assumersi le proprie responsabilità. Loro difendono le banche, noi siamo dalla parte dei cittadini.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Umberto A. Utente certificato 1 anno fa
    Perchè mi avete "tagliato " il commento ??
  • Umberto A. Utente certificato 1 anno fa
    OK ....benissimo ...però attenti agli errori di ortografia negli articoli che postate > ! Ragà ...un po' di attenzione !!!
  • gerryl 1 anno fa
    che soddisfazzione aprire queste scatolette di tonno! L'italia ne è piena ma nessuno ne parla. solo il movimento 5 stelle. W5M.
  • Lucio De Bacco 1 anno fa
    Non è possibile prima una che mi ha lasciato in mutande, e allora giù a 20 ore di lavoro al giorno per salvarmi.metto da parte qualcosa alla sparkasse e in due aumenti di capitale mi hanno svuotato il dossier titoli..dovete fermarli e farli pagare questi vergognosi.e sempre con i nostri risparmi.provate a chiedere un mutuo....
  • Andrea Fabris 1 anno fa
    Considerando dunque che l'obiettivo del referendum come chiaramente enunciato nel post e' altro rispetto agli effetti limitati ed altri che il referendum avrebbe, non conviene dirottare le energie su una battaglia politica piu' forte in materia? Continuo veramente a chiedermi quali vantaggi porti una vittoria del si quando lo scenario piu' probabile sara' quello dello spostamento della produzione fuori dai controlli italiani e quindi potenzialmente con peggiori effetti sull'ambiente (perche' a quel punto noi non potremo farci veramente piu' nulla)
  • undefined 1 anno fa
    Avete citato il feudalesimo sbagliando, li c'erano uomini con le palle e timorati di Dio, questi sono 4 omuncoli da 4 denari
  • Michele bollella 1 anno fa
    Che vergogna inaccettabile
  • Giuseppe Faiella 1 anno fa
    ....e pensare che loro lavorano materia prima che gli viene offerta, il più delle volte, gratis e non riescono a ricavarci un utile..... e poi i dirigenti vengono premiati? Dovrebbero essere presi a calci nel....
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus