Passaparola: "10 anni di attacchi all'Islam" di Massimo Fini

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

09:30
HD con sottotitoli
politici_massoni.jpg

Giustamente ci impressioniamo perché vengono uccise 16/20 persone, però quando un aereo bombarda, o da un drone parte un missile, uccidiamo 300 persone di cui magari 20 sono guerriglieri, poniamo, il resto sono civili, di questo noi non riusciamo mai a vedere le ragioni dell’altra parte, cosa succede dall’altra parte, e c'è veramente molto poc di cultura liberale, diceva Lucio Colletti, un filosofo liberale che "L’essenza delle democrazie è la critica di sé stessi", questo noi ce lo siamo completamente dimenticati. Il Passaparola di Massimo Fini, giornalista e scrittore

Le guerre dell'Occidente
Noi fingiamo di dimenticarci che sono almeno più di 10 anni che l’Occidente è all’attacco del mondo musulmano, guerra all’Afghanistan nel 2001, particolarmente sciocca perché l’Afghanistan, il talebano non è mai uscito dai suoi confini, quindi non era per niente pericoloso , guerra all’Iraq nel 2003 tra cui tra l’altro nasce il fenomeno Isis, guerra alla Somalia per interposto Etiopia nel 2006/2007, guerra alla Libia per defenestrare Gheddafi, bombardamenti sull’Isis che sta combattendo una sua battaglia lì, cosa intendo dire con questo? Intendo dire che è l’aggressività dell’Occidente che ha fomentato poi questo radicalismo, questo integralismo islamista che si sta effettivamente allargando a macchia d’olio, perché non c’è solo l’Isis ci sono gli Shebab somali, Boko Haram in Nigeria. Ci sono cellule minori in Egitto, nel Sinai, in Algeria, tra l’altro i due fratelli sono di origine algerina che potrebbe anche avere un suo senso. Semplificando, il discorso è: portate la guerra in casa nostra e noi la portiamo in casa vostra, la porteranno con i mezzi che hanno a disposizione, in questo caso il terrorismo, quindi quello che è successo dovevamo ampiamente aspettarcelo e adesso siamo in una situazione difficilissima perché contrastare un terrorismo di questo genere che è all’interno, ma viene dall’esterno, ha l’appoggio esterno, è difficilissimo per due motivi: 1) è che gli obiettivi sono infiniti, l’altro giorno è stata la volta di Charlie Hebdo, ma poteva essere qualsiasi altra cosa, 2) è che noi abbiamo grandi eserciti tecnologicamente avanzatissimi, ma contro questo tipo di avversario è come sparare con una palla di cannone contro uno sciame di moscerini che può ucciderne uno o due, ma lo sciame rimane!
Però mi verrebbe da dire che: "Chi è causa del suo male pianga se stesso". Giustamente ci impressioniamo perché vengono uccise 16/20 persone, però quando un aereo bombarda, o da un drone parte un missile, uccidiamo 300 persone di cui magari 20 sono guerriglieri, poniamo, il resto sono civili, di questo noi non riusciamo mai a vedere le ragioni dell’altra parte, cosa succede dall’altra parte, che è veramente molto poco, di cultura liberale, diceva Lucio Colletti, un filosofo liberale che "L’essenza delle democrazie è la critica di se stessi", questo noi ce lo siamo completamente dimenticati. È così che si può capire il fenomeno, altrimenti si grida all’orrore, ma non si capisce niente. Tutte le volte che siamo intervenuti nel mondo musulmano in modo armato, penso all’Iraq, alla Libia, non solo abbiamo fatto un’infinità di morti, ma abbiamo ottenuto l’effetto contrario, il fenomeno Isis nasce dal fatto di avere voluto, chissà perché, defenestrare Saddam Hussein che avevamo prima finanziato. Quindi non riesco più a capire la politica che è sostanzialmente americana, anche se poi è anche europea, l’attacco alla Libia è stato voluto per esempio da Sarkozy, perché non riesco a vederne il filo logico, forse hanno perso quei cervelli che la follia di Hitler gli aveva regalato, non riesco a capire questo tipo di politica.

Nessuna guerra di religione
Dall’altra parte, ovviamente, c’è questo radicalismo, integralismo religioso, fanatico che è una parte della cosa, ma c’è anche il fatto di essere stati invasi, occupati nei vari paesi per 20 anni, comunque non è una guerra di religione. Da una parte c’è un Occidente che è totalmente desacrilizzato e dall’altra parte c’è questa componente fortemente religiosa. C’è anche un fatto che si sarebbe verificato al di là della religione che è la continua pervasività dell’Occidente nei confronti di queste culture altre. Non credo affatto sia un complotto, credo che questo gruppo forse si è esercitato in Iraq, nel califfato, militarmente molto attrezzato, l’abbiamo visto, ma forse anche molto ingenuo. Basta pensare alla cosa della patente che è clamorosa, e poi quando cercano la sede di Charlie Hebdo vanno al n. 2, invece che al n.10, chiedono a un passante dove è Charlie Hebdo con forse già il passamontagna… Non solo, ma quando questi fuggono su una macchina... capisco che è difficile trovare qualcuno in una città etc., ma su una strada, una volta che si sono fermati addirittura a un distributore di benzina, lì si basta un elicottero che guardi da sopra per vedere dove vanno a finire. C’è un’impreparazione totale e unita a questa immagine della Grandeur francese totalmente grottesca non c’era il bisogno di 88 mila poliziotti e di carri armati.
Dobbiamo aspettarci per il futuro una serie di attentati di questo tipo, in tutti i paesi europei, Italia compresa e negli Stati Uniti anche se negli Stati Uniti sono un po’ più abili nel prevenire, questo sarà il futuro e quindi per noi estremamente insidioso...è quella che si chiama la guerra assimmetrica. Da una parte potenze armate in modo straordinario, di fronte a questa gente molto meno armata ma che può usare questa arma che è il terrorismo e il terrorismo kamikaze. Un’altra cosa che volevo dire è che la soluzione pensata da Marine Le Pen, la pena di morte fa semplicemente ridere, questa gente è disposta a morire, cosa vuoi che gliene importi se rischiano…

Lezioni di democrazia fasulle
Più interveniamo e più fomentiamo questa cosa, già abbiamo fatto danni e autodanni, dovrebbe essere la cosa contraria, un ritirarci da questi paesi, personalmente se non fossi un decisore delle cose, riconoscerei questo califfato islamico Isis e perlomeno avresti un’entità con cui puoi trattare.
Non li vedo questi due come dei puri criminali, non riesco a vederli in questo modo, certo è anche una forma di vendetta indubbiamente che deriva da una politica dissennata dell’Occidente.
Le cose partono anche da molto lontano, nel 1981 ci furono in Algeria le prime elezioni libere dopo 30 anni di dittatura sanguinaria di generali, le vinse il FIS, Fronte Islamico Salvezza, quest’ultimo era un movimento islamico ma del tutto moderato, cosa fecero i generali algerini? Con il pretesto che questi avrebbero instaurato una dittatura ribadirono la precedente con l’appoggio di tutto l’Occidente. Ora, che lezioni di democrazia gli dai allora a questa gente? Come possono credere alla democrazia visto che noi abbiamo in testa, che dobbiamo insegnarla a tutti, se una democrazia vale solo quando vinciamo noi o vincono i nostri amici e quando invece vincono gli altri non vale più? Anche un esempio recentissimo, nell’Egitto i fratelli musulmani avevano vinto le prime elezioni libere in Egitto, allora il Generale Al-Sisi con un colpo di stato ha messo in galera il legittimo Presidente dell’Egitto che era Morsi, i dirigenti dei fratelli musulmani e ne ha ammazzati alcune migliaia con l’appoggio solito dell’Occidente. Anche lì che pedagogia è quella? Poi i fratelli musulmani non sono affatto terroristi ma se le cose vanno avanti così lo diventeranno no? Hai vinto le elezioni, sei lì da un anno e mezzo, cos’è stata l’accusa? L’accusa era che erano stati inefficienti per fare un colpo di stato, se valesse questo principio dovemmo fare colpi di stato in Italia da almeno 30 anni!
Passate parola!

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • antonio.maggi 3 anni fa
    Aò co' tutto stò: "Io so' de qua , io sò del'là" nun poteva nun venimme in mente er Marchese der Grillo : " Me dispiace ma io sò io e voi nun siete un cazzo !". Logicamente io sono tra quelli che non sono un cazzo ma me fà tanto ride e visto che dovemo ride pè editto imperiale almeno me scelgo la batutta. Il riferimento a personalità odierne è puramente casuale anche se gli attuali eredi di palazzo Grillo, quello a sinistra della scalinata di Trinità dei Monti in Roma (quartiere Monti, che proprio proletarnosch non è) negano qualsiasi parentela, però stando all'araldica seria, quella cioè che non prende Fieschi per Braschi, sono come i Doria-Pamphili di origine genovese. Visto il carattere libertario anche se caustico e voltairiano del personaggio qualche analogia cromosomatica a da esse.
  • Stefano 3 anni fa
    Volevo aggiungere che invece non mi sembra una buona idea quella di riconoscere il territorio in mano all'isis. L'isis e' una creatura dell'occidente e quindi mi sembra un sistema un po' troppo facile per conquistare territori nuovi... schiacciando le democrazie locali. Il concetto stesso di democrazia e' un po' particolare in quei posti: saranno mai possibili elezioni libere ed informate? Forse finche' la religione si fonde con lo stato ne dubito ma per loro sembrerebbe importante. Comunque fatto sta che invece di evolverci e viaggiare ad esempio su marte stiamo ancora perdendo tempo ed energia a litigare e combatterci su temi di millenni indietro... questo per gli interessucci di pochi... Gandhi diceva "La terra offre quanto basta a soddisfare i bisogni di ogni uomo, ma non l'avidita' di ogni uomo"... Saluti, Stefano
  • Stefano 3 anni fa
    Sono sostanzialmente d'accordo con questa analisi, molte cose le avevo gia' pensate anche io. Le recenti azioni terroristiche sono spregevoli ma dare continui "schiaffi" e pretendere di non avere niente in cambio e' utopistico. La violenza e' altrettanto spregevole sia se la esprime un gruppo "sciolto" sia se la esprime un gruppo in divisa e con una bandiera. Buttare bombe supertecnologighe per radere al suolo un quartiere di 1000 persone dove ci sono 10 "cattivi" non mi sembra una azione onorevole. Sembrerebbe poco proporzionata una reazione che uccide 20 persone per alcuni scritti "scherzosi". Ma se ci si pensa bene, la Francia non ha fatto molto diversamente: quando Gheddafi offri' il pretesto dicendo che la moglie del presidente francese era una puttana, in maniera "leggermente" sproporzionata sono partiti i caccia (senza neppure avvertire gli alleati della NATO) per radere al suolo la Libia... e nessuno ha detto niente, anzi ha avuto l'appoggio di tutti e pure dell'Italia contro i propri interessi... e molte persone sono morte e continuano a farlo perche' ormai l'area e' destabilizzata. La democrazia si esporta con le bombe e imponendo i propri presidenti, ma per definizione questa non si chiama piu' democrazia, e' appunto fasulla. E non e' detto che il modello occidentale sia quello "giusto" che deve schiacciare tutti gli altri. Il fatto poi di strumentalizzare la religione per perpetrare crimini assurdi per gli interessi di pochi e' qualcosa che purtroppo hanno fatto quasi tutti, cristiani, musulmani ed ebrei inclusi. Io non condivido affatto le religioni ma le rispetto (fintanto che rispettano le persone e le leggi), quindi pure impuntarsi a prenderle in giro a tutti i costi non mi sembra il caso. Se uno arriva a perdere la propria vita per fare quanto piu' danno possibile agli altri e' un deficiente ma comunica in modo estremo che per varie ragioni non ne puo' piu' e deve far riflettere. Paradossalmente pure il poliziotto ucciso era arabo! Stefano
  • maggi antonio 3 anni fa
    K. Marx diceva di Napoleone che era stato un grande generale ma un pessimo politico. A parte che come lo stesso imperatore amava dire, la miglior medaglia era per lui quella dell'Accademia di Francia per un trattato di matematica, il problema è però che oggi abbiamo pessimi politici che si peritano di fare i generalissimi e magari a differenza dei predecessori hanno anche obbiettato la naja. La guerra diceva mio nonno Cavaliere di Vittorio Veneto, ti resta negli occhi, nelle orecchie nel naso ed anche nel gusto. Ti resta in testa per tutta la vita. Un Napoleone, un De Gaulle sicuramente avrebbero inteso cosa mio nonno voleva dire. Questi a mala pena ti parlano di "effetti collaterali". Il popolo muore ed i potenti (o presunti tali) si fanno le condoglianze. Un Holland non è un petit prince si atteggia nella Grandeur ma vorrei vederlo sul campo di battaglia lui come tanti altri. Lui è un Tomb de Femmes piuttosto che de Enemis
  • Guy_ Fawkes Utente certificato 3 anni fa
    BOKO HARAM.
  • Bruno Pasquino 3 anni fa
    Caro Massimo, disamina perfetta: purtroppo la massa è ignorante anche se scolarizzata e non può capire che i fanatici, sono in gran parte creati dalle scelte e dai comportamenti, a livello globale, dell'occidente, cioè dei cosiddetti "paesi civili" che invece fanno schifo! ps. sono italiano da infinite generazioni, bianco e agnostico, o se preferisci ateo. Perciò credo di avere un punto di vista esclusivamente obiettivo e non inquinato da ideologie improbabili.
  • vittorio h. Utente certificato 3 anni fa
    sono in tanti come Salvini e la Lega che non distinguono tra terrorismo e islam e vogliono una guerra generale, con tante celebrazioni retoriche dedicate ai poveretti che ci sono rimasti in mezzo vogliono provocare di peggio per distogliere l'attenzione dai veri problemi dell'Italia e dell'Occidente, bene Massimo Fini!
  • Francesco De Simone 3 anni fa
    https://www.youtube.com/watch?v=87by9WLxn6M
  • glago 3 anni fa
    che cazzeggio in questo blog. io non mi sento in colpa di niente perché all'epoca dei fatti io non cero. Bene la Francia che ha inviato una portaerei e speriamo che cominci a bombardare quei coglioni di terroristi. Tutto il resto sono cazzate e già che ci sono : Massimo fini...vedi di andare a fanculo te e tutti quelli che la pensano come te L'Italia se è ridotta a repubblica delle banane è per colpa di persone senza i co...i. Ecco perché siamo una repubblica delle banane
    • vittorio h. Utente certificato 3 anni fa
      complimenti per la buona educazione e l'acume intellettuale
  • loretta pasquini 3 anni fa
    quanto s'è blaterato, in questi giorni, dopo il fatto dell'attentato al Charlie Hebdo, della lbertà di espressione? Moltissimi a dire che non si può tappare la bocca alla satira (anche se di satira ce n'è tracce e il resto è blasfemia pura) adesso guardate cosa è accaduto in francia: Apologia del terrorismo, arrestato Dieudonné Il comico è stato prelevato dalla sua abitazione nel centro della Francia 14/01/2015 PARIGI - Il controverso comico francese Dieudonné, indagato dalla procura di Parigi per apologia di terrorismo, è stato arrestato stamattina nella sua casa nel centro della Francia e posto in stato di fermo. Lo riferisce la rete all news di Telé. Sono state aperte in Francia già una cinquantina di procedure giudiziarie per apologia di terrorismo, dopo gli attentati della settimana scorsa. Lo rendono noto fonti giudiziarie dopo il fermo, stamattina, del comico Dieudonné. Noto per i suoi atteggiamenti provocatori e accusato spesso di antisemitismo, Dieudonné aveva partecipato alla marcia di domenica, poi - tornando a casa - aveva scritto sul web il messaggio "Je suis Charlie Coulibaly". Di fronte alle proteste dei frequentatori di social network, Dieudonné aveva tolto il post la mattina di lunedì, spiegando poi in una lettera di sentirsi considerato "come Amedy Coulibaly" ma di "sentirsi Charlie". Perchè, ragazzi, un conto è bestemmiare contro Dio e un altro è criticare israele e il sionismo....come fa Dieudonné. Spero che il blog di Grillo parli di questa anomalia dei due pesi e due misure... con questo io non approvo chi provoca per il gusto di provocare ma disapprovo che la libertà di espressione che per alcuni è dichiarata legittima per altri è apologia di reato.
  • guido ligazzolo Utente certificato 3 anni fa
    é difficile mantenere il giusto atteggiamento critico rispetto ai fatti che accadono intorno a noi; la massima, nulla é come appare, vale sempre di piú specialmente con questo tipo di informazione sempre piú controllata a livello centralizzato e mondiale. Fini (Massimo) è un importante esempio di mente critica ed attento osservatore, con il quale posso identificarmi facilmente!
  • Stefano 3 anni fa
    Ok, le responsabilità sono diffuse, il mondo islamico è stato terra di conquista e saccheggio per tutto l'occidente per molti decenni. OK, lo sappiamo e sinceramente ormai non è una gran notizia. Quindi non metterei in secondo piano che una parte di questa gente di religione musulmana ha atteggiamenti molto violenti da sempre, discriminatori e violenti nei confronti delle donne, gravissimamente discriminatori verso ogni altra religione o credo diverso, ateismo compreso. I violenti e i delinquenti non meritano comprensione, da qualsiasi parte si trovino. L'Islam moderato si faccia avanti, e presto, se esiste. Tempo fa un prete cattolico ha ospitato dei musulmani in preghiera nei locali della parrocchia, perchè non sapevano dove andare. Sto ancora aspettando notizie riguardo a una moschea, magari in Iran o Arabia Saudita, che ospita in pace dei cristiani in preghiera, oppure degli ebrei in preghiera. Perchè no? Anzi, voglio vedere una moschea che organizza un evento pacifico con ebrei e questi "musulmani moderati". Se queste notizie non arrivano credo che ci sia qualcosa che non va. Purtroppo la verità, caro Massimo Fini, è che ci sono dei limiti a rispettare e tollerare le idee altrui. In Italia non si può ricostituire il partito fascista. Non si può tollerare l'apertura sotto casa di "circoli culturali nazisti" che promuovono lo sterminio di milioni di persone, credendo che siano solo "diversi". Chi non rispetta l'uomo, la donna, la famiglia, i bambini, l'ambiente, gli esseri viventi, la vita, gli altri, il prossimo, non merita rispetto. I violenti devono essere neutralizzati, gli si deve impedire di esercitare la loro violenza. Ti ricordi in Afghanistan le donne uccise allo stadio davanti a tutti? Chi compie tali atti dev'essere perseguito e colpito, ovunque si trovi, anche su un altro pianeta. I deboli devono essere difesi, la libertà dev'essere difesa, la vita dev'essere difesa, la pace dev'essere difesa.
  • Roberto Isidori 3 anni fa
    ops, chiedo scusa all' Autore, il mio commento è riferito a quello di tale Aldo Masotti, avendo cliccato dal suo pensavo che in automatico avrei risposto a lui.
  • Roberto Isidori 3 anni fa
    Leggendo questo commento la fronte mi si è imperlata di sudore freddo; tralasciando la parte riferita all' Islam, la descrizione che lei fa del cattolicesimo è semplicemente abominevole, denota, oltre ad una palese ignoranza della storia dell' Umanità, la sua assoluta incapacità a produrre un pensiero indipendente, non condizionato. Mi fermo qui, portarle qualche decina di eventi storici e contemporanei per dimostrare che lei, come coloro che hanno condiviso il suo commento, è un caso da csm sarebbe un inutile spreco di tempo.
  • luigi verardo 3 anni fa
    Alcune osservazioni : I combattenti dell'ISIS sono tutti mercenari, assoldati, vestiti, nutriti e armati da ricche potenze con lo scopo di creare nuovi stati dove c'é il petrolio : Kurdistan, Nigeria, Libia. Usando la stessa strategia di Israele: Prendersi la terra con la forza e fare uno stato islamico ortodosso estremista in linea con lo stato Saudita. Un nuovo cartello di petrolieri guidati economicamente dalla famiglia Saud la quale ha due grandi vantaggi : tanti petrodollari e il controllo dei luoghi sacri. Nessun paese musulmano porterà guerra nei luoghi sacri dell'islam, mentre i paesi occidentali si danno da fare per destabilizzarli ad uno ad uno. Ultima domanda : chi sta comprando il petrolio dell'Isis?
  • Eposmail. ,, Utente certificato 3 anni fa
    ...a volte si perde di vista il buon senso...non vedendo che certe persone sono degli animali pazzi. Sono sempre esistite nella storia...altrochè religioni. ....il detto cane non mangia cane...lo sostituirei con : MAIALE non MANGIA MAIALE
  • Doriano M. Utente certificato 3 anni fa
    Questi sono gli "eroi perseguitati" cui inneggia Fini (Massimo): http://www.larena.it/stories/Mondo/1016251_isis_lultimo_video_shock_a_10_anni_uccide_2_spie/ Mica lo vedo nel sto de "il fatto quotidiano" alle ore 19:34 del 13/01/2015
  • Antonello Chichiricco Utente certificato 3 anni fa
    D'ACCORDISSIMO CON TE, MASSIMO. CHI NEGA L'INCONFUTABILITA' DI CERTI FATTI O E' IMBECILLE O E' IN MALAFEDE. NON SI SCAPPA. ANTONELLO CHICHIRICCO
    • Ulisse M. Utente certificato 3 anni fa
      ah chi si sente di "riconoscere l'isis" o ritiene che "abbiano ragione" propongo prima del dialogo di sottoporsi ad un bell'allenamento a mattoni in faccia. mi propongo di addestrarli nel ruolo di intermediatori tra "il mondo occidentale dei cattivoni" e i "buonissimi terroristi dell'isis" ... due sassate e un paio di mattoni in faccia li renderà più "convinti e abili"... contattatemi per ulteriori dettagli
    • ROBERTO TORRESAN Utente certificato 3 anni fa
      Stra-quoto.
  • Maurizio Moroni 3 anni fa
    Ma se questi "terroristi" fossero stati addescati da qualcuno che non era islamico ma che era stato attaccato da quelle testate giornalistiche in passato o in questi giorni? Quale modo migliore per zittire "il nemico". Basta cercare nel mondo islamico qualche adepto, fingendosi di essere una qualsivoglia guida islamica (penso che pochi soldi e qualche vergine promessa siano sufficienti) e il gioco è fatto. Ti sei tolto di mezzo il problema e la colpa ricade su un altro. Utopia? Ma viste tutte i lati ombra che qualche media ha avuto il coraggio di dire su questi attentati, ... mi sa che non sono tanto distante dalla verità. Peccato che nessuno abbia più raccontato di cosa stavano parlando oltre che i soliti riferimenti all'islam da "charlie". Grazie a tutti per la lettura. Un complottista "da strapazzo"
  • Renato O. Utente certificato 3 anni fa
    Continuo a non capire perché il M5S dia credito a interventi come questo, che assomigliamo ai messaggi diffusi sul web dai terroristi, con la tesi della reazione ad un preteso attacco occidentale. No: non è affatto vero che è stato l’Occidente ad andare all’attacco del mondo musulmano! L’autore dimentica che tutto è cominciato con le torri gemelle, migliaia di morti, ad opera di terroristi vicini ai talebani. E poi abbiamo avuto le stragi alle stazioni di Madrid e Londra, con altre centinaia di morti. Certo, le guerre in Iraq, Siria e Libia, potevano, anzi dovevano essere evitate. Ma non sono state affatto contro l’Islam! Questi interventi, approvati dalla maggior parte dei paesi islamici, hanno avuto lo scopo di eliminare regimi dittatoriali laici. Quindi, è vero che l’Occidente ha agevolato la diffusione dei movimenti islamisti, ma perché ha abbattuto i regimi che li tenevano a freno. Oggi appare chiaro quanto falsa fosse l’affermazione del presidente Bush: “il mondo senza Saddam Hussein sarà migliore”. Ma all’epoca nessuno poteva immaginarlo, o almeno così ci è stato fatto credere. Però, in fondo, sono d’accordo su una cosa. Dato che gli interventi non sono mai graditi a tutte le parti in conflitto, ed è dimostrato che spesso hanno prodotto l’effetto contrario rispetto all’auspicata diffusione della democrazia, l’Occidente dovrebbe imparare a farsi i fatti propri, difendersi dalle aggressioni islamiste e aiutare i movimenti democratici solo con il sostegno politico ed economico. Più che flagellarsi per pretese colpe, i popoli europei dovrebbero cominciare a difendere i propri valori fondamentali, a partire dalla libertà. Dunque: NO alla limitazione di Schengen! Perché i cittadini europei dovrebbero tornare ad essere perquisiti come criminali alle frontiere interne? Piuttosto, si controlli chi entra nello spazio di Schengen! NO all’invio di truppe in Iraq! Se Berlusconi vuole dare il buon esempio e arruolarsi nella legione straniera, è libero di farlo...
    • mario45 massini Utente certificato 3 anni fa
      Caro mio, documentati. La prima guerra del golfo (per rubare il petrolio)è del 1991. Non è che su Baghdad l'Occidente ha lanciato confetti e fiori.
  • Fabio B. 3 anni fa
    @Max – replico al tuo sottocommento. Ma certo, concordo con quanto riporti, nelle "guerre" entrano in gioco altri interessi che alla fine snaturano l'ideale che viene preso come pretesto scatenante. Per quanto mi concerne, la "guerra" è, di per sè stessa, una sconfitta in partenza, una guerra evidenzia l'immaturità dell'uomo e la sua incapacità a trovare alternative a soluzioni crudeli, violente, brutali e distruttive. L'occidente si considera più evoluto, ma è ancora immaturo rispetto all'evoluzione che ha "conquistato". Il punto è che nella quotidianità dell’evoluto e civilizzato occidente i "Charlie" continuano ad essere apprezzati solo “da morti", e in questo atteggiamento l’occidente incontra, sotterraneamente, l'islam: onora i "martiri", non i vivi. "Charlie" da "vivo" non era ben visto nemmeno in occidente, questa è l'immaturità... Non si onora la Libertà, non la si celebra quotidianamente, ancora si onorano i “martiri” una tantum… E’ questo che deve finire: la necessità dei martiri. Dario Fo è un "charlie" e, è stato emarginato dal "moderno ed evoluto" occidente, in una mediocre "sharia" all’italiana. E Grillo è un altro "charlie", è stato formidabile, ma non sono mancati gli "inviti" a contenersi nelle sue esternazioni. Perché? E' questa l'immaturità che da spazio ai fanatici, sotto sotto, l'uomo medio occidentale è anche lui un po' "islamico", non è "Charlie". Se ci sarà una guerra, la responsabilità non sarà dei "Charlie". La responsabilità sarà di coloro che, per immaturità (o freddo calcolo – ma sempre di immaturità si tratta), non riescono a concepire alternative e ad utilizzare in modo intelligente la libertà conquistata. Guarda il m5s: il suo presupposto è la partecipazione di individui maturi. E’ un paradosso: l’evoluzione sociale (messa "sulla carta") e le sue potenzialità sono superiori rispetto al loro reale utilizzo... per "mediocrità", immaturità,infantilismo. E’in questo “gap” che si inseriscono fanatici e guerrafondai. Ciao
    • mario45 massini Utente certificato 3 anni fa
      Fabio, d'accordo con te. Solo per quanto riguarda Fo, è l'Italia clerico-fascista e opportunista che l'ha messo al bando quando il regime era in difficoltà. Una parte di Europa civile gli ha invece riconosciuto il premio Nobel, anche se "alla carriera". E non è poco.
  • roberto v. Utente certificato 3 anni fa
    che tristezza queste forze occidentali che vivono sopprimendo gli altri
  • Sergio2 Bevilacqua Utente certificato 3 anni fa
    Bravo Fini, finalmente qualcuno che le dice come sono. Mi sorprende (ma forse non le vuoi dire tutte...) che ti meravigli di strategie occidentali poco intelligenti: forse poco efficaci, ma poco intelligenti proprio no. Il potere planetario delle lobby ASAS (AngloSassoniAraboSioniste) non è monolitico al suo interno e anche al suo "esterno dominato" (province AS: Germania, Europa tutta, Giappone; Mondo della "A" araba: paesi islamici; S: concorrenza alla finanza e intellighenzia soprattutto sionista da parte di altra finanza e elite intellettuali-professionali). C'è quindi concorrenza "fraterna(?)" (forse non Caino e Abele, ma almeno la sindrome di Esaù mi sembra conclamata) tra AS, A e S, e, in aggiunta, i relativi esterni non sono tutti proni. Non errori di intelligenza, quindi, bensì varianze tattiche... Comunque, molto valido il paragone recondito tra comportamenti eufemisticamente parossistici di ISIS e ASAS, ben scanditi dalla differenza organizzativa. Bravo Fini, comunque! E SEMPRE GRAZIE AL BLOG DI BEPPE GRILLO! (minori ringraziamenti al piano organizzativo del M5S, anzi accidentiiii...!)
  • Mirko Correggioli 3 anni fa
    condivido in pieno e aggiungo che siamo riusciti a far diventare Netanyahu un ambasciatore della pace... mah! http://tuttorete.com/
  • emanuele g. Utente certificato 3 anni fa
    Nn ho visto grandi manifestazioni di dissenso in paesi islamici ne tanto meno una dura vera reazione di contrarietà da parte delle comunità islamiche che vivono in Occidente,dal 2001 a oggi è la sensazione è che ci sia lo sdegno da parte di leader di qualche comunità quasi per retorica o perché nn avrebbe potuto fare altrimenti è aggiungo che sicuramente la grandissima maggioranza dei musulmani se potesse indire un referendum sceglierebbe no alla libertà di espressione e di stampa contro il cosiddetto profeta. Nn ho visto molti musulmani volersi integrare e far scegliere le loro figlie con chi sposarsi o accettare che esista un concetto di donna libera... Io vedo molta ipocrisia e la verità è che l integrazione nn funziona. L Occidente dovrebbe smetterla di inventarsi guerre inutili e farebbe meglio adottare il polso dura qui..A CASA NOSTRA.
  • Ninì R. 3 anni fa
    Più che di democrazia parlerei di laicità. I governi nati con elezioni democratiche, come quello di Morsi in Egitto, sono stati rovesciati in quanto non offrivano all'occidente garanzie di razionalità laica. Per dire, è come se in Italia vincesse il Papato e che i governi delle altre nazioni invece che gli accordi internazionali, venissero chiamati a rispettare il Vangelo. Libera chiesa in libero stato, diceva Cavour, ma in questi paesi lo Stato non esiste e la Religione può tutto.
  • ivo 3 anni fa
    Tutto condivisibile. L'enorme tristezza è che la stragrande maggioranza della gente purtroppo non solo non vede proprio questa situazione, ma fa di tutto per ignorarla. Il piano diabolico è sempre e comunque "portare le persone ad accettare un po' meno libertà per un poco più di sicurezza". Tutto confezionato e pronto all'uso. Triste davvero che l'ignoranza sia così profonda.
  • Fabio Nardocci 3 anni fa
    Non condivido assolutamente l'opinione di Massimo Fini per il semplice fatto che i terroristi ( che non sono poi terroristi ma combattenti per la guerra santa contro l'Occidente e gli ebrei) sono del tutto insensibili alle vittime nei loro paesi. Per gente che uccide e stupra centinaia di persone al giorno non interessano le persone. Loro ci attaccano perchè siamo infedeli e dobbiamo morire. Punto. Collegare gli attentati agli interventi occidentali è giustificarli.
    • giovanni c. Utente certificato 3 anni fa
      "collegare gli attentati agli interventi occidentali è giustificarli" ?!?! ma pensa davvero che senza tutte le intromissioni, le ruberie, le stragi, le bombe e le tragedie provocate dagli occidentali e soprattutto dagli Usa, dopo il colonalismo franco-inglese, ci sarebbero stati gli attentati terroristici ? Fini non giustifica il terrorismo ma dice da dove ha origine... perchè se vogliamo, anche i nostri patrioti risorgimentali erano dei terroristi ...se invece di esportare la democrazia che è un paravento poichè si tratta di abbattere in realtà regimi non graditi, avessimo esportato un pò di pace magari...
    • Eposmail. ,, Utente certificato 3 anni fa
      ...un combattente come lo chiami tu, che combatte per portare al potere una DITTATURA anche se religiosa...non chiamasi combattente,.. ma : TERRORISTA. Chi combatte per portare al potere una democrazia chiamasi : Combattente.
  • stefano giacomo molfino Utente certificato 3 anni fa
    Anche i cinesi gli hanno voltato le spalle al"ciarlatano".Difficile è stato per chi è andato a votare le primarie del PD dover scegliere tra un bugiardo o la velina di Burlando che vince comprando voti.Da genovese la città non si merita dei soggetti così meschini
  • maria cristina veronesi 3 anni fa
    Condivido pienamente l'articolo di Massimo Fini. Finalmente un'analisi accurata,storicizzata. Infatti,avere memoria corta non aiuta a collegare fatti un po' distanti sul piano temporale. Netto il collegamento tra "missioni di pace",con conseguenti stragi di civili,e terrorismo. Certo,il nucleo aggregante è spesso fornito dalle religioni monoteiste:ecco perchè la laicità è un prerequisito di democrazia.
  • lorella lisciani 3 anni fa
    SE E’ CONDIVISIBILE CHE: -un’ élite di uomini potentissimi e ricchissimi da decenni sta pianificando lo smantellamento delle sovranità degli Stati, allo scopo di arrivare al potere mondiale attraverso una ideologia laicista relativista, -gli stati sono governati da questa élite e non dai politici, -le masse vengono addormentate attraverso i media, tutti di proprietà di questa élite, -le continue crisi economiche finanziarie e il progressivo indebitamento degli stati, vengono solo tamponati, ma mai risolti, -il sistema economico imposto viene ideato, pianificato e manipolato da questa élite, -l’unione europea così come è, non piace a noi tanto quanto piace a loro che l’hanno così pianificata e ridotta, - per uscire da questo disastro completo, nel quale siamo forse involontariamente finiti, invocheremo l’élite come nostro unico baluardo al disastro, ma pronta a toglierci anche gli ultimi residui di sovranità con enti internazionali controllati da se stessa, -stiamo accettando di farci smantellare tutti i nostri valori, per diventare anonimi, privi di una identità, poveri e definitivamente sottomessi, -le stragi terroristiche non sono religiose, ma politiche e fanno parte di una strategia che vuole impaurire le masse, punire e ammonire chi intralcia i piani di questa élite. AUSPICO dopo questo ennesimo deprecabile attentato che le coscienze degli europei si sveglino e riescano a fermare in tempo una deriva che sarà irreversibile, ritrovando i valori calpestati, i soli a poterli aiutarli a capire come meglio agire di fronte alla crudeltà, magari lodando e onorando il gesto eroico di Ahmed Merrabet morto per difendere i parigini, di cui nessun media ha intenzione di parlare per contrapporlo ai “valori” dell’Isis che sempre più sbandati attirerà.
  • Giovanni M. Utente certificato 3 anni fa
    IO VOTO E VOTERO' M5S JE SUIS AUSSI CHARLIE AUSSI, io sono ANCHE e non solamente Charlie. Io sono molto altro. Da FILONORVEGESE, stato in cui la LIBERTA' di STAMPA è da molti anni ai primi posti nelle classifiche, riconosco comunque il fatto che non è "corretto" prendere per il CULO una qualsiasi RELIGIONE. Da LAICO spiego il "corretto". Noi "OCCIDENTALI" abbiamo avuto la presunzione di esportare la nostra PSEUDODEMOCRAZIA in quei territori. Abbiamo pensato di esportare i nostri "VALORI CRISTIANO OCCIDENTALI". La nostra "IDENTITA'" credendo che fosse la migliore. Esportare la nostra "CIVILTA'", con la VIOLENZA. La stessa vecchia STORIA. Simile agli SPAGNOLI in AMERICA. Simile ai COWBOY con gli INDIANI D'AMERICA. Quello che è successo a PARIGI non mi ha sorpreso per nulla,e penso sia solo l'inizio. Charlie è la GOCCIA che ha fatto traboccare il VASO. Charlie può diventare molto probabilmente il MODELLO da seguire. OLTRE IL DANNO, ANCHE LA BEFFA. L'"OCCIDENTE" è il DANNO, Charlie è la BEFFA. Non sorprendiamoci, poi, se "ISLAMICI", a cui si è fatto il LAVAGGIO del CERVELLO, reagiscono in questo modo. E' semplicemente LOGICO. Quindi COMPRENSIBILE, ma non GIUSTIFICABILE. Ad una AZIONE corrisponde una REAZIONE proporzionale alla "SENSIBILITA'" del SOGGETTO. Cosa farà oggi il "CIVILE OCCIDENTE" ? LOGICO, come ieri, tenterà di SOFFOCARE la REAZIONE. Senza sentir RAGIONI. Senza parole. Senza DIALOGO. Ma, CHARLIE deve essere completamente LIBERO. Però consapevole delle reazioni alle proprie azioni. Je suis moi et rien de plus. ;-) PS: DA FILONORVEGESE ricordo ai "BUONI CRISTIANI CATTOLICI OCCIDENTALI" , (che solitamente hanno memoria corta) Anders Behring Breivik,l'AUTORE della STRAGE in NORVEGIA nel 2011 (non 100 anni fa).RICORDO che l'assassino di OLTRE 90 PERSONE dell'isola di Utoya e di OSLO, si è definito un fondamentalista "CRISTIANO". RICORDO quindi che OLTRE al TERRORISMO "ISLAMICO", esiste anche un TERRORISMO "CRISTIANO". Due PESI, due MISURE ?
    • toni b. Utente certificato 3 anni fa
      La provocazione dell'Isis: la bandiera dello Stato Islamico sventola su San Pietro „l'Isis afferma: "Si dovrebbe ricordare che ridurre in schiavitù le famiglie dei non credenti e prendere le loro donne come concubine è un aspetto costitutivo della sharia".
  • alberto d'Anna 3 anni fa
    JE SUIS AHMED (Ricevo e con piacere pubblico) Cari amici europei, Io sono Ahmed Merabet, il poliziotto mussulmano morto per difendere il diritto di chi pubblica vignette che mi hanno mancato di rispetto, ridicolizzando la mia fede e la mia cultura. Dall’aldilà (dove adesso mi trovo) ho assistito alla manifestazione di Parigi: milioni di persone a testimoniare la loro solidarietà accodati ad una prima fila di politici che rappresentavano la fiera dell’ipocrisia. L’Occidente ha creato instabilità bombardando Afghanistan, Iraq, Libia e Siria ma continua ad essere alleato con Yemen e Arabia Saudita, che notoriamente forniscono risorse economiche e campi di addestramento ai terroristi (uno dei miei uccisori è passato proprio da lì). C’è sempre qualche governo che, avendo interessi geopolitici suoi propri, impedisce azioni comuni. Quante volte si sono visti vostri governi appoggiare e armare opportunisticamente la violenza in altri Paesi, pensando di usarla per i propri fini, salvo pentirsi quando il terrore si è ritorto contro di loro? Che siete in guerra contro l’Islam è il grande racconto neo-conservatore post 11 settembre che qualcuno sostiene per i propri presenti (e futuri) indicibili interessi, facendo leva sull’odio e la paura, prendendo di mira gli immigrati extra-comunitari e l'Islam. Adesso poi che gli USA (con Obama) hanno ritirato le loro truppe e le opzioni di guerra, il “cerino” passa ad un’Europa inadeguata di fronte al compito di tenere a bada le pulsioni aggressive. Un’Europa senza un vero leader (a meno che non lo vogliate chiamare Francesco), accomunata solo dalla moneta ma senza un intelligence comune, senza una politica estera comune, senza un esercito comune e che farà solo il gioco degli integralisti se penserà a contrastarli con misure straordinarie che limitino la vostra libertà (come modificare gli accordi di Schengen). Per quanto riguarda la mia religione (adesso che tutto mi è più chiaro), posso dire che l’Islam, non avendo avuto il vostro
  • antonio.maggi 3 anni fa
    A proposito di nomi e cognomi mi è venuto in mente un particolare a "Pico della mirandola" Quando fu ucciso Cesare a difendere i Senatori congiurati nella fuga da Roma c'erano i gladiatori e gli schiavi, dunque non uomini liberi. Ci sarà qualcuno che mi chiederà . " E allora la morale?" Ad El Halam Mein ci sono sepolti 300 ascari italiani secondo voi per chi sono morti?
  • mario45 massini Utente certificato 3 anni fa
    17 ottobre 1961. La guerra d'Algeria (praticamente nascosta per anni all'opinione pubblica non solo francese ma europea) sta finendo. Il Fln algerino organizza una manifestazione a Parigi di lavoratori e immigrati algerini che sono decine di migliaia. Tutti in piazza - dice il Fln - senza armi, senza neanche un temperino,uomini, donne,ragazzi: basta con la guerra, Algeria indipendente. La repressione poliziesca e l'assalto di fascisti e nazionalisti francesi sono feroci: più di 200 morti algerini, sparati, pestati e gettati nella Senna. Il massacro di Parigi, ovvero la civiltà occidentale.
  • viviana vivarelli Utente certificato 3 anni fa
    6 Karim L'obiettivo: riportare l'islamismo politico alla testa delle rivolte.Oggi tutto quello che era previsto in quell'avvertimento si è avverato e anche di più.In Libia un comandante “ex” Al Qaeda alla testa di un esercito armato dal Qatar e l'Arabia Saudita e addestrato dalla CIA prende la città di Tripoli che le milizie tribali non riuscivano a conquistare e il paese diventa una specie di territorio liberato per i gruppi armati di ogni tipo.In Yemen l'Arabia Saudita rimette il vecchio regime in piedi ma stranamente gruppi armati spuntano ovunque come funghi.In Egitto e Tunisia i fratelli musulmani sono portati al potere su un tappeto di petrodollari.In Siria non ne parliamo...Il resto della storia lo sappiamo Nel frattempo in occidente le moschee(non tutte per fortuna)hanno ripreso a diventare luoghi di raccolta fondi e reclutamento.Domani forse se qualche giudice indaga troppo da vicino sul perché,potrà esserci più di un nuovo caso Abu Omar.E poi adesso,tutti a gridare al lupo.Ma a che gioco giochiamo? Qualcuno ce lo può spiegare? Sono ormai 30 anni che i servizi di tutto il mondo giocano come si gioca con il fuoco con i gruppi integralisti.Sono controllati,sono infiltrati,sono gonfiati quando servono e sgonfiati quando non servono.Del resto è quello che si è anche fatto e che si continua a fare con vari gruppi estremisti di dx e di sx dalla 2a guerra in qua.Chi si ricorda della sigla “Stai Behind” e dei finti attentati (ma con veri morti) attraverso tutta Europa sa di che sto parlando Oggi c'è bisogno di far salire la posta in gioco La crisi chiede guerre.Le nuove guerre per il controllo del MO hanno bisogno di legittimità.La crisi ha sputtanato tutta la classe politica europea e solo la salita degli estremismi di dx può spingere la gente a rivotarli di nuovo. Non ti piace Renzi ma siccome c'è il rischio Salvini (chi sa come mai è sempre in Tv?)allora lo voti Del resto anche le reti dell'integralismo armato hanno bisogno di far salire il livello di tensione
  • mario45 massini Utente certificato 3 anni fa
    Un piccolo post alla Charlie, o alla Vernacoliere. Certo, se avessi la mano di un Disegni... Guerra allo stato islamico. Bene, combattiamola però con armi "biologiche". Togliamoli dai talk delle tv italiane - che non se ne può più - e lanciamoli sull'Isis: Ferrara, Santanché, Salvini, Adinolfi,Borghezio, Pigi Battista e magari Renzi,Gasparri e La Russa come mazzata finale. Si arrenderanno in un batter d'occhio.
  • viviana vivarelli Utente certificato 3 anni fa
    5 Karim Si legge ovunque che i bravi ragazzi ricevono aiuti da tutte le parti.Si legge un po' meno che in Siria i ragazzi prendono il controllo di varie stazioni di estrazione di petrolio e che la Turchia,uno stato membro della Nato,glielo compra tranquillamente.Si legge ancora meno che oltre agli aiuti e alle migliaia di giovani provenienti da tutto il mondo in aiuto dei bravi ragazzi ci sono anche consiglieri militari che insegnano ai bravi ragazzi a combattere Poi all'improvviso tutto cambia.Ritornano a chiamarlo terrorismo,le uccisioni di membri delle minoranze finora taciute vengono a galla.I servizi segreti di tutti i paesi della NATO(e i loro numerosi alleati)fanno tutti finta di cadere dalle nuvole scoprendo che migliaia di giovani sono partiti dalle loro città per dare man forte ai “rivoluzionari”.Non sapevano nulla,pare.E noi a scandalizzarci con loro Sono ormai decenni che questo giochetto va avanti.Le reti che oggi si chiamano Al Qaeda e poi Isis,Boko Haram e compagnia bella sono stati messi in sella in piena guerra fredda in chiave anti-sovietica.I paesi del Golfo persico in collaborazione con la Nato hanno fatto un montaggio finanziario,propagandistico e organizzativo per far arrivare combattenti da ogni dove.Al Qaeda è l'alleato principale della Nato e ovviamente dei paesi del golfo fino agli anni 90.Poi poco a poco scivola verso l'area di illegalità Intanto la guerra fredda stava finendo e Samuel P. Huntington preannunciava un nuovo conflitto e lo battezzava “scontro di civiltà” Nel frattempo arriva la guerra d'Algeria Centinaia di giovani rientrati dall'Afghanistan contribuiscono a formare i primi nuclei dei Gruppi Islamici Armati.Gruppi che,insieme all'esercito algerino(che anche lui non ha scherzato)hanno fatto passare al paese due decenni infernali.Nel frattempo nelle moschee londinesi soprattutto ma anche francesi,italiane tedesche,individui poco raccomandabili predicavano la lotta armata in Algeria e facevano affari d'oro col petrolio segue
    • antonio.maggi 3 anni fa
      Ricordiamo anche Oman e Emirati Arabi uniti. L'attacco alla Siria era esplicitamente un attacco al pricipale nemico di Istraele e per estromettere la flotta Russa dal mediterraneo.
  • viviana vivarelli Utente certificato 3 anni fa
    3 Karim Io devo chiedere a questi signori di dissociarsi, definitivamente,non ad alternanza,da questa gente:amici in Afghanistan e poi nemici,amici in Algeria e poi nemici,amici in Libia e poi…non ancora nemici lì ma nemici nel vicino Mali,amici in Siria poi ora metà amici e metà nemici…Io non ho più pazienza per questi macabri giochini Mando allo stesso inferno sia questi mostri sia gli stregoni della Nato e dei paesi del Golfo che li hanno creati e li tengono in vita da decenni Mando tutti all’inferno... Lettera di Igiaba Mi dispiace,ma io non sono Charlie! In questo momento l'uccisione delle 12 persone e in modo particolare dei giornalisti sta prendendo le pieghe di un nuovo 11 settembre.E fioccano ovunque messaggi di sgomento,di cordoglio,di solidarietà,di condanna...Anche io sono sgomento, lo sono per ogni persona che muore nel modo in cui sono morti questi ultimi.Sono solidale e feroce sostenitore della libertà di espressione Sono triste perché alcuni dei vignettisti di Charlie Hebdo(Wolinski in modo particolare,che ho anche conosciuto ad Algeri un secolo fa)mi appassionavano e hanno accompagnato con loro feroce e dissacrante satira tutta la mia adolescenza e i miei desideri di allora di mandare tutto il mondo a farsi f... Ma mi dispiace,io non scriverò che sono Charlie Hebdo.Non metterò una bandiera nera sul mio profilo Facebook e non posterò nessun disegno di Charb e nemmeno di Wolinski che mi piace tanto Charlie Hebdo nasce nel 1992 ma la squadra che lo fonda viene da una lunga storia di giornali di satira libertaria.Il suo antenato è “Hara-kiri” dove lavoravano già vari membri dell'attuale redazione.Se la prendeva con i potenti,con De Gaulle,con l'esercito,con la chiesa e fu varie volte chiuso e riaperto.Era divertente, dissacrante,feroce qualche volta.Ma sapeva di quella aria di libertà dell'epoca. segue
  • bruno p. Utente certificato 3 anni fa
    CONFIDO NELL'INTELLIGENZA DELL'UOMO COMUNE Non si può fare di un erba tutto un fascio ma anzi l'erba cattiva bisogna emarginarla. Lo scopo di questo presunto terrorismo è quello di innescare guerre perchè ci sono uomini che non aspettano altro per riempire i loro forzieri sfruttando la stupidità umana. L'Europa e il mondo non sono quelli dei capi di stato che hanno sfilato per le vie di Parigi ma l'esatto contrario. Non c'è più spazio per retoriche e nazionalismi in questi secoli di droga economica e l'integrazione totale è l'unica strada che può battere l'escalation di odio che sta crescendo nel mondo. Confido perciò nell'uomo comune,nel musulmano che è tra di "noi" e nel cristiano che è tra di 'loro'. Confido nell'italiano che lavora all'estero che non è solo mafia,nel nigeriano che è integrato in Europa che non è solo droga e terrore,nei medio orientali e negli americani che lavorano insieme per il bene comune. Non credo al fondamentalismo e all'integralismo come collettività ma come organizzazione del terrore pilotata da interessi economici. Non credo più nei capi di stato,nelle guide spirituali,nei generali e negli opinionisti dei giornali di regime. Non credo più a quello che vedo in tv e sento alla radio perchè accecano i miei sensi e la mia capacità di discernere. Davvero vogliamo la guerra per risolvere i problemi economici mondiali? E quanti ne dovrebbero morire,più dei 50 milioni che produsse la seconda guerra mondiale? Davvero preferiamo investire miliardi di euro per assistere a partite di calcio invece di impiegarli per il bene dell'umanità? Davvero vogliamo spendere miliardi per gli armamenti invece di aiutare direttamente quelle popolazioni che invece bombardiamo? Fin quando avrò fiato in gola professerò la pace e l'integrazione dell'uomo,quell'uomo che non ha paura di accettare le diversità e che non le strumentalizza per un suo ritorno personale. Se professi la pace, Dio o Allah ti benediranno per sempre.
  • viviana vivarelli Utente certificato 3 anni fa
    2 Karim Sono 30 anni che li combatto e sono 30 anni che il sistema della Nato e i suoi alleati li sostengono regolarmente anni per fomentare una guerra di qua o di là Anche io sono afroeuropeo,sono originario di un paese a maggioranza musulmana ma non mi considero un musulmano:non sono praticante,non sono credente.Ma anche io non ci sto.Non ci sto con questi folli,non ci sto quando lo fanno a Parigi ma non ci sto nemmeno quando lo fanno a Tripoli, Malula o a Qaraqush Non sto con loro e non sto con chi li arma un giorno e poi li bombarda il giorno dopo.Non ci sto in questa storia nel suo insieme e non solo quando colpisce il cuore di questa Europa costruita su “valori di convivenza e pace” Perché dico che questa Europa deve essere costruita su valori di pace e convivenza anche altrove,non solo internamente(ammesso che internamente lo sia) Tu dici che questo non è islam.Io dico che anche questo è islam.L’islam è di tutti.Buoni o cattivi che siano.E come succede con ogni religione ognuno ne fa un po’ quello che vuole.La adatta alle proprie convinzioni,paure,speranze e interessi.Nelle prossime ore,i comunicati di moschee e centri islamici arriveranno in massa Tutti giustamente si dissoceranno da questo atto criminale.Qualche altro Abu Omar sparirà dalla circolazione per non creare imbarazzo a nessuno La Lega e altri avvoltoi si ciberanno di questa storia per mesi,per anni.E noi ci faremo di nuovo piccoli piccoli,in attesa della fine della tempesta.Come stiamo facendo dopo questi attentati(forse)commessi da quella stessa rete che la Nato aveva creato per combattere una sua sporca guerra.Loro creano mostri e poi,quando gli si rivoltano contro,noi dobbiamo chiedere scusa, dissociarci e farci piccoli.A me questo giochino non interessa più Non chiedo scusa a nessuno e non mi dissocio da niente.Io devo pretendere delle scuse. segue
    • viviana vivarelli Utente certificato 3 anni fa
      manca 1 Karim Metref, un algerino che vive a Torino da diversi anni, educatore, giornalista, blogger. Nel 1° (su "Internazionale": http://www.internazionale.it/opinione/karim-metref/2015/01/09/io-non-mi-dissocio) Karim risponde ad un intervento di Igiaba Scego, una scrittrice italo-somala che collabora anche con il manifesto (come Karim) L'altro è sul suo blog: http://karim-metref.over-blog.org/2015/01/mi-dispiace-ma-io-non-sono-charlie.html Mi vengono in mente i tempi in cui non bastava condannare gli attentati delle BR, dovevi anche schierarti a fianco dello stato altrimenti eri un potenziale brigatista. Passano gli anni, la musica non cambia. Io non mi dissocio Cara Igiaba, in questi giorni saremo messi sotto torchio e le prossime campagne elettorali saranno fatte sulla nostra schiena. Gli xenofobi di tutta Europa vanno in brodo di giuggiole per la gioia e anche gli establishment europei che non hanno risposte da dare per la crisi saranno contenti di resuscitare il vecchio spauracchio per far rientrare le pecore spaventate nel recinto. Da ogni parte ci viene chiesto di dissociarci, di scrivere che noi stiamo con Charlie, di condannare, di provare che siamo bravi immigrati, ben integrati, degni di vivere su questa terra di pace e di libertà. Ebbene, anche se ovviamente condanno questo atto come condanno ogni violenza, non mi dissocio da niente. Non sono integrato e non chiedo scusa a nessuno. Io non ho ucciso nessuno e non c’entro niente con questa gente. Altrettanto non possono dire quelli che domani dichiareranno guerra a qualcuno in nome di questo crimine. Tu dici: “Oggi mi hanno dichiarato guerra. Decimando militarmente la redazione del giornale satirico Charlie Hebdo mi hanno dichiarato guerra. Hanno usato il nome di dio e del profeta per giustificare l’ingiustificabile. Da afroeuropea e da musulmana io non ci sto”.
  • claudio rizzo Utente certificato 3 anni fa
    Impreparazione? Ingenuità? Non dimentichiamo che questi integralisti islamici desideravano morire come martiri. Il dubbio che ho è che il documento di identità sia stato lasciato volutamente nell'auto, per una questione semplicemente pratica. Infatti, se vogliamo ricordare, al principio fu coinvolta nell'atto terrorista una terza persona, un ragazzo di 17 anni che si presentò spontaneamente in Commissariato per evitare di essere trucidato. La volontà degli autori del massacro era quella di far si che venissero accusate quelle persone e non altre. Ricordate la patente di Vallanzasca? Egli fu accusato di aver assassinato delle persone sulla base del ritrovamento di una patente (falsa) che in realtà gli stavano portando! E poi non sono d'accordo che fossero ingenui: i terroristi si muovevano come solo possono muoversi dei soldati abituati ad un teatro di guerra reale: la Siria! Efficaci, concreti e spietati!
  • viviana vivarelli Utente certificato 3 anni fa
    La strategia della tensione o del terrore è sempre stata usata da qualunque regime antidemocratico per far passare qualunque abominio, che con l'alibi della difesa da un opportuno nemico, permette di stroncare le libertà dei cittadini portandoli sempre più vicini alla condizione di inerti sudditi.
  • Terry E. () Utente certificato 3 anni fa
    Vivo in una Europa che si infiamma solo per i suoi morti....mi piacerebbe se lo facesse anche per i bimbi morti o mutilati dalle bombe occidentali(lo so che vi sembra retorica ma credo sia doveroso ricordarlo).
  • viviana vivarelli Utente certificato 3 anni fa
    Benjamin Franklin: Qualsiasi civiltà che sacrifica un po’ di libertà per una maggiore sicurezza non si merita nessuna delle due cose e le perde entrambe. Chi si gioverà di questa manifestazione? Non certo chi per le sue idee espresse viene attualmente cacciato, radiato, insultato, inquisito, messo alla gogna, licenziato, rimosso, espulso, silenziato, picchiato o addirittura ammazzato La manifestazione gioverà come una potente arma di distrazione di massa dai guai causati dalle regole di questa scellerata Europa e dunque gioverà alle immagini dei peggiori gestori politici che ci potessimo ritrovare e ai loro compari, la Troika, le banche, la Cia, i fabbricanti di armi, i neoliberisti più sfegatati, i distruttori di popoli, i razzisti, gli odiatori per professione, i giornalai di regime, gli squadristi genetici. E permetterà restrizioni pesanti sulla libertà di ogni europeo e spese pesanti in armi e forze di security. Cioè il contrario esatto di quello che Charlie voleva.
  • Rita L. Utente certificato 3 anni fa
    Bisogna operare per una società laica, bisogna che i bambini vengano educati ad una cultura laica. La religione deve diventare un fatto privato, da praticare in casa, tra familiari e amici. Così e solo così si combatteranno certi abomini. Non ha nessuna importanza di chi sia la colpa. Non vedo innocenti da nessuna delle parti. Se non eliminiamo alla radice i motivi dell'intolleranza non risolveremo mai niente. Un mondo LAICO, illuminato dalla ragione, dove la cultura, la scienza e l'arte siano alla portata di tutti e aprano la mente e il cuore della gente. Questo solo necessita all'umanità per diventare migliore. Ed è tantissimo, purtroppo.. lo so.
    • isabella antonelli 3 anni fa
      Insomma "rinuncia ate stesso" alle tue idee, alla libertà di espressione.
  • antonio vignati 3 anni fa
    Io credo in Dio, non nella chiesa cattolica che è l'espressione temporale della Fede. La mia posizione non è accettabile per l'Islam dove quanto scritto da Maometto è. Galileo ha dimostrato che le Sacre Scritture si riferiecono al tempo in cui sono scritte, ma esiste un progresso. Dopo Carlo Magno la religione è una base del Potere. Da ultimo i principi della Fede sono i medesimi per cristiani e mussulmeni, ma il Cristo è morto in croce a Jerusalem, Maometto era a capo di un esercito quando ha lasciato la terra dalla stessa città!
  • Carlo B. Utente certificato 3 anni fa
    I musulmani si difendono dall'aggressione occidentale e sionista certamente, ma non di certo facendo strage di innocenti, cosa che è prerogativa di questi vigliacchi dei servizi che ammazzano innocenti per poi far ricadere la colpa su di loro.In Palestina, in Siria, in Iraq, in Nigeria, in Libano, in Pakistan,quanti innocenti uccisi dall'arroganza occidentale? Nessuno si turba? Sono esseri umani, eh! La verità è che esiste un doppio standard: se muore un musulmano non conta, se muore un europeo, un israeliano o un americano, conta. Questo criterio scellerato porterà l'umanità alla rovina.
    • Rita L. Utente certificato 3 anni fa
      beh, insomma non è che quelli lì di boko haram stanno facendo le carezze ai civili e alle ragazzine. A me pare una sciocchezza quella che dici! Gli str..i son dovunque.
  • Luca Andreucci 3 anni fa
    Prima un commento a pelle: spero che l'articolo sia stato tradotto dal turco,perchè è scritto in pessimo italiano. Comunque il senso si capisce, è già qualcosa. Se sfrutti per secoli (ricordate le colonie?)un mezzo continente imponendo, corrompendo e taglieggiando, e poi lo bombardi per poter continuare a farlo, certo non ti puoi aspettare gratitudine. Ogni scusa sarebbe buona per reagire, figuriamoci la religione. E Charlie Hebdo ci va giù pesante, alcune vignette imbarazzano anche un occidentale come me al solo guardarle. Ma rimane il fatto che siamo troppo distanti dalle popolazioni arabe per essere compatibili, figuriamoci integrabili. La loro arretratezza, quali che siano le cause, è tale che discutere con i loro governanti è come parlare di politica oggi con Machiavelli; secoli di distanza. Per farvi un'idea guardate a Boko Haram; combatte una guerra interna, non una crociata contro l'occidente, e massacra intere città, manda le sue figlie decenni a saltare per aria nei mercati, rapisce e schiavizza intere scuole. L'idea di un qualsiasi rispetto per la vita umana non esiste. L'Europa quindi, al di là di una minima presenza tollerabile, non si può ancora permettere di accettare una vera integrazione. Vogliamo commerciare? Va benissimo, ma via i soldati e i droni, ed ognuno a casa sua.
  • Aldo Masotti Utente certificato 3 anni fa
    @Max , io non uso pseudonimi, non assumo sostanze e credo di avere cultura e conoscenza sufficienti a sostenere uno scambio di opinioni con persone anche di idee differenti dalle mie, purche' educate nei toni e nella esposizione . Comprendo che certe espressioni a lei risultino "ironiche" ma ad altri (magari a me ) possono risultare maleducate.
  • Fabio B. 3 anni fa
    Non trovo appropriato associare l'evento di Parigi, nemmeno di sfuggita, alla frase "chi è causa del suo mal pianga sè stesso", è fuori luogo in questo caso. L'attentato a Charlie è un attentato alla Libera Espressione, non si è attaccato un centro di potere occidentale, ma è stata posta in essere l'applicazione di una folle "legge religiosa" che si arroga il diritto di condannare a morte chi la infrange. Ciò è del tutto folle, anacronistico, malato, inumano... psicotico. Chi offende "il profeta" con un disegnino ridicolo è messo a morte?!? E' inaccettabile da qualsiasi persona sana di mente. Solo uno psicotico potrebbe, in qualche modo, trovare una qualche malata, folle giustificazione. E a fronte di questo si dovrebbe fare autocritica, cospargersi il capo di cenere e considerare se dovremmo "piangere noi stessi"... perchè forse ce lo siamo meritati (in quanto occidente)? Forse il punto su cui riflettere è che, davvero, l'uomo occidentale, sbbene sia proprio l'occidente la "patriea" della Satira, attualmente non è "Charlie". Non ha il coraggio di Charlie, non ha la libertà di Charlie... o, quand'anche avendola, non la usa, non la mette in pratica. I Charlie sono Rari. Tanto Preziosi quanto Rari. ... casomai è questa rarefazione, questa carenza di "Charlie", il "mal" su cui piangere.
    • Max Stirner Utente certificato 3 anni fa
      Ciao Tutto vero quello che hai scritto e lo condivido. C'è solo un aspetto che vorrei porre alla tua attenzione. Leggenda a parte, secondo te, la guerra di Troia fu dichiarata a causa di Elena? Secondo te, la "liberazione" degli italiani dal fascismo, fu realizzata perché non volevano che fossimo schiavi del fascismo?.Secondo te, Lincoln, condusse la guerra di secessione per liberare gli schiavi? Potrei continuare per centinaia di esempi, ma credo tu abbia compreso. Sganciamo la bomba atomica, ammazziamoli tutti, ma smettiamola con le ipocrisia che noi non abbiamo alcuna responsabilità in tutto questo. Ciao
  • Donatus C. Utente certificato 3 anni fa
    Pubblicate il seguente video: http://www.grandecocomero.com/parigi-terrorista-occhi-blu-charlie-hebdo-testimone-oculare-video/ Fatelo divulgare il più possibile per far risaltare le gravi incongruenze che i Media in generale diffondono!!!!!
  • Danila R. Utente certificato 3 anni fa
    Vabbè abbiamo capito che solo uno in questo blog può dire: Je suis Charlie, chiunque ci prova è avvisato :))
    • jean paul marat 3 anni fa
      in siria da solo no, ti avviso
    • jean paul marat 3 anni fa
      si ma lascia un biglietto almeno, dove andiamo ?
    • Danila R. Utente certificato 3 anni fa
      ok, armiamoci e partite:))
    • jean paul marat 3 anni fa
      scappiamo in siria, vengo anch'io
    • jean paul marat 3 anni fa
      vedo vedo, donna di nobili origini immagino
    • Danila R. Utente certificato 3 anni fa
      Tu ti chiami jean paul, sei più titolato di me:))
    • jean paul marat 3 anni fa
      tutto sommato la siria non è un brutto posto
    • jean paul marat 3 anni fa
      allora non hai visto l'ultima copertina di charlie, se lo dici anche tu ti perdonano :))
  • antonella g. Utente certificato 3 anni fa
    O.T.: Posso chiedere a Beppe Grillo cosa intende fare per la Liguria, dopo l'inverecondo spettacolo delle primarie del pd? Lasciare che tutto vada a rotoli, o provare a mescolare un po' le carte?
  • jean paul marat 3 anni fa
    ora, per quanto io vi abbia in simpatia così liquidando le beghe di condominio.. io non credo e non riuscirò mai a credere che un'egemonia possa essere risolutiva del benchè minimo impiccio quotidiano se contrapposta ad un'altra egemonia e chi lo crede è deludente rispetto alle aspettative
  • Tanti falsi Charlie Hebdo Utente certificato 3 anni fa
    Ecco la copertina (con vignetta su MAOMETTO) del nuovo numero di CHARLIE HEBDO che uscirà mercoledì 14 con "Il FATTO QUOTIDIANO": http://md1.libe.com/photo/707192-une-charlie-png.jpg?modified_at=1421099764&width=750
  • jean paul marat 3 anni fa
    azzardando un po', penso che charlie abbia attaccato con la sua satira blasfema entrambe le egemonie in cui si è trovato penso che avrebbero potuto essere attaccati per la via giudiziaria dalla stessa francia che sia stata una lotta contro il tempo per annientarli che i musulmani hanno vinto e che solo davanti al loro fallimento, coltivato, alla loro sconfitta, al loro sacrificio, l'egemonia occidentale abbia trovato nuove energie per rivendicare il suo primato sull'egemonia islamica
    • jean paul marat 3 anni fa
      le divinità esistono solo nell'immaginario collettivo, salvo rari casi, uno Mosè l'ha visto e l'altro lo ha udito, Abramo, nessun altro blasfemo è una definizione esatta ma non può certo di per sè provare l'esistenza di Dio cmq ti vedo abbastanza sintono e mi fa piacere
    • Tanti falsi Charlie Hebdo Utente certificato 3 anni fa
      Attenzione però a non usare lo stesso linguaggio degli aguzzini religiosi: la satira di Charlie non è blasfema, termine che per un laico non alcun senso visto che si riferisce a qualcosa che non esiste. Come già avvenuto per l’11 settembre, molto probabilmente si tratta di veri fondamentalisti islamici, che i soliti Servizi Segreti del Capitale hanno infiltrato o semplicemente lasciato fare. In questo modo hanno preso due piccioni con una fava: - da una parte si sono liberati di giornalisti scomodi, ancora tra i pochi che denunciavano da sinistra le malefatte degli Stati Uniti e dei governi europei. - dall’altra, obbiettivo ben maggiore, creare un pretesto per dare il via ad una riorganizzazione geo-politica a livello mondiale. Per quanto la “via giudiziaria” CHARLIE HEBDO aveva subito diversi processi ad opera della legalità borghese che, anche se francese, difende sempre i soliti interessi economici, militari e religiosi.
    • jean paul marat 3 anni fa
      l'ho aggiustato, così va meglio :)
  • jean paul marat 3 anni fa
    io penso, azzardando un po', che charlie abbia attaccatto con la sua satira blasfema entrambe le egemonie in cui si è trovato penso che avrebbero potuto essere attaccati per la via giudiziaria dalla stessa francia che sia stata una lotta contro il tempo che i musulmani abbiano vinto e che solo davanti al loro fallimento, alla loro sconfitta, al loro sacrificio, l'egemonia occidentale abbia trovato nuove energie per rivendicare il suo primato
  • antonio zanni 3 anni fa
    http://www.vol.at/weltkriegs-anleihe-deutschland-soll-athen-noch-elf-milliarden-schulden/4201181
  • gianfranco ferroni Utente certificato 3 anni fa
    Cari amici del Movimento ! Purtroppo con questa storia dell'attentato di Parigi ora non si parlera' piu' delle famiglie che non arrivano alla fine del mese,dei milioni di disoccupati che non hanno lavoro, delle centinaia di aziende che chiudono ogni giorno, degli scandali che hanno massacrato questo nostro povero martoriato Paese, dei fannulloni, dei ladri, dei rapinatori che continuano ad imperversare e anche ad uccidere con tutta tranquillita' poveri inermi anziani cittadini come avvenuto a CHIARAVALLE dove un ROMENO,entrando dalla finestra ha ucciso a sprangate sulla testa un povero uomo invalido .Tutto passera' grazie al'attentato di Parigi, nel dimenticatoio nell'immobilismo piu' assoluto.Coraggio gente Coraggio.
  • antonio noziglia Utente certificato 3 anni fa
    Non si possono leggere gli avvenimenti che scuotono il mondo arabo attraverso una nuvola di fumo : L'Occidente è intervenuto in IRAQ, LIBIA, perché i dittatori sparavano sul loro popolo squassato da guerre civili per il controllo dei vari territori come sta succedendo in questi giorni. I cristiani vengono giornalmente massacrati in quei paesi, forse sono già stati spazzati via, infatti moltissimi sacerdoti africani sono stati chiamati in Italia e li notiamo con sempre maggiore frequenza nelle chiese delle nostre città.
    • Rio Savè Utente certificato 3 anni fa
      informati meglio prima di scrivere stupidagini: https://www.youtube.com/watch?v=SJZWhpe2Ibk
  • Luca M. Utente certificato 3 anni fa
    cafferino notturno a 5 stelle qui!!
  • Tanti falsi Charlie Hebdo Utente certificato 3 anni fa
    “...Non siete Charlie. E neanche io. Charlie ha espresso idee profondamente libere, e offensive per altre religioni. Io no. Voi no. Voi siete quelli che si dichiarano laici e poi vanno a sposarsi in chiesa, perché mamma ci tiene. Voi siete quelli che non vanno a messa ma il figlio lo fanno battezzare, perché si fa così. E poi lo mandate a catechismo. O peggio, a messa ci andate. Non siete Charlie. Né io né voi abbiamo la libertà di Charlie, o il suo coraggio. Noi viviamo in un paese in cui la libertà di espressione di Charlie non esiste… Quello di Charlie, per cominciare, è un dramma che ha luogo in un paese laico. Il vostro paese non lo è. Se foste Charlie, avreste fatto qualcosa in questa direzione. Io non sono Charlie. Perché il mio diritto di satira non l’ho mai esercitato in faccia a pericolosi integralisti. E come me, nessuno dei miei colleghi. Perché se fai la battuta sbagliata ci puoi anche lasciare la pelle. E noi alla pelle ci teniamo. Abbiamo il mutuo. Non dite che siete Charlie, colleghi. Che da noi ci sono i dieci comandamenti di Benigni. Non i dieci comandamenti di George Carlin… Da queste parti, uno come Charlie ce lo sogniamo. Anche per questo siamo pronti a indossare il dolore altrui, sentirci paladini di una libertà che non abbiamo perché semplicemente non ce la siamo guadagnata. A noi è sempre andata bene così, siamo gente che prende volentieri le scorciatoie. Odiamo facile, sbandieriamo facile. Poi manifestiamo, cambiando foto del profilo. Perché dico queste cose impopolari? Che non mi porteranno alcun giovamento? Perché in mezzo a tutto questo coro di sdegno, e improvviso falso coraggio, credo sia doveroso per rispetto verso Charlie, che qualcuno vi dica chiaramente: col ca**o che voi siete Charlie”. Fabrizio Casalino (quello che non ci dicono gli intellettuali per vigliaccheria ce lo dice, ancora una volta, un comico)
    • maria fiorenza rinaldi Utente certificato 3 anni fa
      Io non sono sposata in chiesa, non ho fatto battezzare mio figlio (che però da maggiorenne ha scelto lui di farlo), non ho mai mandato al catechismo mio figlio che fin dalle elementari ha sempre optato per la materia alternativa alla religione, eppure ritengo che, per quanto 'fegatosi' si possano giudicare, i giornalisti di Charlie avevano esagerato non solo in considerazione delle teste calde sulla piazza che hanno reagito come sappiamo, ma in ottemperanza al principio che ognuno ha diritto di idolatrare tutti i maometti che desidera.
    • Fabio B. 3 anni fa
      Concordo con quanto hai scritto. E aggiungo che non trovo appropriato associare l'evento di Parigi, nemmeno di sfuggita, alla frase "chi è causa del suo mal pianga sè stesso", è fuori luogo in questo caso. L'attentato a Charlie è un attentato alla Libera Espressione, non si è attaccato un centro di potere occidentale, ma è stata posta in essere l'applicazione di una folle "legge religiosa" che si arroga il diritto di condannare a morte chi la infrange. Ciò è del tutto folle, anacronistico, malato, inumano... psicotico. Chi offende "il profeta" con un disegnino ridicolo è messo a morte?!? E a fronte di questo si dovrebbe fare autocritica, cospargersi il capo di cenere e considerare se dovremmo "piangere noi stessi"... perchè forse ce lo siamo meritati (in quanto occidente)? Forse il punto su cui riflettere è che, davvero, l'uomo occidentale non è "Charlie". Non ha il coraggio di Charlie, non ha la libertà di Charlie... o, pur avendola, non la usa, non la mette in pratica. I Charlie sono Rari. ... casomai è questo il "mal" su cui piangere.
  • jean paul marat 3 anni fa
    dal punto di vista strategico la guerra di civiltà è già persa perchè affidata alla nostra retroguardia santanchè e salvini, per es. alla dicotomia tra due egemonie non abbiamo saputo dare soluzione, fino a oggi, perchè di fatto, coltiviamo il mito del fallimento e non quello del successo solo in questo senso lei potrebbe scrivere "chi è causa del suo mal pianga se stesso" ma non lo fa si affida alle beghe di condominio.. che sono più facilmente comprensibili dai suoi clienti però lezioni, no, grazie sono respinte al mittente
  • tino p. Utente certificato 3 anni fa
    non capisco Fini che a parole sembra che si dimentichi come chiamavano i giornalisti per anni la zona 'lo scacchiere mediorientale' ora li giocano in molti e le pedine vengono mangiate e usate come pedine ne più ne meno . Si gioca alla guerra e quando sembra che la tensione di allenti allora si trova il modo di aumentarla . Ora si lascia che qualche mossa venga giocata anche un po fuori così da ottenere qualcosa . Ma a capirci qualcosa è difficile troppi giocatori e non si sanno le regole del gioco . L'unica cosa certa è che chi sta giocando cerca di prevedere come negli scacchi almeno le prossime 6 o 7 mosse seguenti ma se il diavolo ci mette la co...sa ?
  • jean paul marat 3 anni fa
    dal punto di vista algebrico, lei dott.fini sta a oriana fallaci come io sto a questo blog non ci provi nemmeno, sono un suo lettore frettoloso, mio malgrado, e del tutto occasionale
  • jean paul marat 3 anni fa
    chi è causa del suol mal pianga, non se stesso, i suoi morti ? si ok dott.massimo fini, lo farò, ma deve prendere atto della lezione da manifestazione di popolo numericamente superiore a quella della presa della bastiglia capisco la sua difficoltà davanti ad avvenimenti che la superano però sia più sportivo, almeno, fair play ci vuole in queste circostanze :)
  • mario45 massini Utente certificato 3 anni fa
    Mi scuso per l'invadenza con un secondo post, ma vorrei ricordare ai signori dei "valori dell'Occidente" il bombardamento Nato (Italia compresa) della Tv di stato serba nel 1999. Ricordate le macerie, l'uomo - un cadavere - incastrato a testa in giù tra un piano e l'altro? Cos'era, un covo di terroristi, o invece la redazione di un giornale? Chi erano allora i tagliagole?
  • kowalski 3 anni fa
    Carissimo prof. Fini, certe teorie le lasci pure a Giulietto Chiesa, che i piccoli stati baltici appena lo vedono lo "ingabbiano" per le fesserie che va ripetendo, le cose che e' andato a dire a Tallinn loro le hanno vissute. Veniamo a noi, lei vorrebbe giustificare, con dati forniti dai musulmani, gli attacchi alla rivista CHARLIE HEBDO. Ho sempre o quasi condiviso i suoi giudizi in moltissimi argomenti, ma questa volta mi ha dato l'impressione che parlasse per partito preso e senza una buona conoscenza dell'argomento. Le scaramucce occidentali sul territorio islamico sono una stupidaggine rispetto a quanto l'islam sta facendo da quando e' nato. CHARLIE HEBDO ha fatto satira per tutte le religioni, non solo per l'islam. E noi continuiamo a dare credito e diritti ad una massa di seguiaci di IDIOPATIE che non sono solo gli islamici ma anche noi cattolici romani e ortodossi con tutte le variazioni "protestanti". Rileggendo Dostoevskij (L'IDIOTA) ho scoperto a margine che BUDDA ,MAOMETTO erano malati di epilessia, di Cristo non si dice nulla, ma SAN PAOLO CADDE FOLGORATO SULLA VIA DI DAMASCO. E' colpa della cultura occidentale se in Italia dobbiamo far fare la politica vera ad un COMICO. E una rivista satirica deve dire agli europei che sono dei CREDULONI. ONORE E GLORIA AI CADUTI DI CHARLIE HEBDO!!!!
    • mario45 massini Utente certificato 3 anni fa
      Onore e gloria. Il classico linguaggio da X Mas.
    • Tanti falsi Charlie Hebdo Utente certificato 3 anni fa
      Ciao kowalski. Sono con te sull'ONORE E GLORIA AI CADUTI DI CHARLIE HEBDO e alla puntuale descrizione delle psicopatie religiose (vedi Sam Harris), ma non sparare a zero su Giulietta Chiesa: è una persona coraggiosa, preparata ed intelligente e molte delle sue posizioni sono supportate da prove concrete. Soprattutto non legittimare un arresto illegittimo e fascista come quello che ha dovuto subire. Poi anch'io so criticarlo quando opportuno, per esempio ieri alla Gabbia mi ha gelato quando ha detto: "Ma se per qualcuno il fattore religioso è fortissimo, e lo insulti per la sua religione vai cercando una guerra". Una frase disgustosa.
    • A r ʝ u n a Utente certificato 3 anni fa
      Rileggi bene Dostoevskij, quel libro parla di te. Nel frattempo 7 Pater-Ave-Gloria... :D p.s. paroladifrancescoamadori
  • A r ʝ u n a Utente certificato 3 anni fa
    è brutto essere mortali dipendere dal respiro è una vita "annaspando" e questa si chiama condizione purtuttavia noi lo sappiamo e invece di partir da lì ci diamo tanti bei contegni grazie a dio & buon natale e pretendiamo che l'altro ci assecondi come noi l'assecondiamo e questo si chiama disonestà
    • Sandro . Utente certificato 3 anni fa
      grandiosa
  • Mario V. Utente certificato 3 anni fa
    La "marcia trionfale" di ieri a Parigi è il più colossale inno all'ipocrisia costituita e rappresentata dal potere, presente in Europa sotto forma di Capi di Stato, Capi di Governo e Ministri. Il "no" al terrorismo che tanti telegiornali ripetevano come tanti beoti non solo è patetico ma anche inutile perchè il "no" non deve pronunciarlo la "vittima" ma per avere una speranza che si realizzi lo deve pronunciare "il carnefice". E' lui "il carnefice" che decide quando smettere di essere truce e crudele e divenire pietoso verso la "vittima". Neanche può passare l'idea del "non abbiamo paura", certo quando si è insieme a migliaia la paura passa ma è quando si è da soli nelle nostre case, nelle nostre città sempre più insicure (non parliamo poi delle periferie), è nella vita di tutti i giorni che essa ti assale. Or dunque anzichè perdere tempo in una inutile manifestazione buona solo a dimostrare quanto noi europei siamo fragili davanti a guai seri che possono scuotere le nostre tranquille vite di borghesucci votati alla bella vita, alle belle case e alle belle vacanze, sarebbe stato meglio mettere una volta tanto a tacere le nostre coscienze (sporche) riunirsi e organizzarsi per una risposta seria, dura, fatale per il regime del Califfato, ovvero una bella missione di qualche centinaio di bombardieri sul loro maledetto Stato. Ma no! Da quando questa Europa vile, melliflua ha seppellito per sempre ogni bellicosità ha anche seppellito ogni capacità di decisione che non vada nell'unica direzione del buonismo, del pietismo e della fratellanza a tutti i costi. Se ne accorgeranno troppo tardi e quando succederà forse davvero la bandiera nera del Califfato svetterà su qualche monumento di qualche capitale europea. La prova di ciò che dico? Attendete qualche settimana e la paciona Europa avrà digerito anche questo episodio, tutto dimenticato. E la dura reazione? Roba da films di Spielberg!
  • harry haller Utente certificato 3 anni fa
    Silvio Berlusconi intervistato dal quotidiano La Repubblica sull‘elezione sempre più imminente del nuovo Presidente della Repubblica: "Ho sempre pensato che il presidente della Repubblica debba essere una persona equilibrata e non stia da una parte sola" e in un passaggio successivo dell’intervista ha aggiunto: "Noi guardiamo alla persona. Non ha importanza se è di quella parte o di quell’altra, basta che risieda ad Arcore ed abbia un cane di nome Dudù". (è quasi tutto vero, ndr...) Forza Italia dunque nella partita per eleggere il successore di Giorgio Napolitano parte dal presupposto che il nome dovrebbe essere condiviso col Pd: “Votando insieme le riforme costituzionali è giusto scegliere il Capo dello Stato” ha dichiarato Berlusconi. Per quanto riguarda le caratteristiche auspicate dal leader azzurro, il Presidente della Repubblica da eleggere “deve essere garante di tutti”, “deve essere una persona seria non importa se di sinistra o di destra”. Sui nomi possibili a ricoprire la prima carica dello Stato, Berlusconi non si è sbilanciato: “Non posso rivelare nessun nome altrimenti le mie parole sarebbero strumentalizzate”
    • Danila R. Utente certificato 3 anni fa
      Gli americani hanno il cane presidenziale Bo. A noi toccherà Dudù? ahahaha ce manca solo stà disgrazia
    • harry haller Utente certificato 3 anni fa
      Cazzo, questo pregiudicato "auspica": ma che minchia può auspicare, questo campione di rettitudine?????.......
  • Rosa Anna 3 anni fa
    apologetica renziana ? no non esiste apologetica stelliana no suona male Alla fine rimarranno immense parole che l'umanità con il pensiero ha creato Ma la mente si nutre di pane e formaggio
  • mario45 massini Utente certificato 3 anni fa
    Capisco e condivido le accuse che Fini fa all'Occidente di aver iniziato la guerra contro il mondo musulmano, ma gli ricordo che gli anni non sono dieci, bensì 23, dalla prima guerra del Golfo (1991)contro l'Irak i cui abitanti sono più del 90% cento musulmani. Un'altra inesattezza riguarda l'Algeria, quando Fini dice che per trenta anni c'è stata una feroce dittatura dei generali. Ci sono state lotte politiche soprattutto dopo la fine della guerra di indipendenza (o di liberazione) dalla Francia, che per più di cento anni ha dominato e sfruttato l'Algeria. Ma di dittatura trentennale di militari (algerini) non v'è traccia.
  • Sandro . Utente certificato 3 anni fa
    la “critica di se stessi” direi che è l’essenza del buon senso. ma quanti sono disposti ad esercitarla? dispiegate le forze della prepotenza noi facciamo filosofia. parliamo di democrazia. ma in quanti siamo disposti ad ammettere un errore? ditelo agli uomini che non devono chiedere mai, agli esportatori di democrazia. dei loro “errori di valutazione”, che sembrano solo bugie servite a mascherare le vere intenzioni, siamo tutti vittime. l’uomo che non deve chiedere mai è alla base di questa mentalità, di questa legge della giungla. conta solo chi vince alla fine e oggi più che mai le istituzioni sembrano solo una facciata, dietro la quale è arduo intravedere quel presidio di moralità che uno stato deve rappresentare. A questo stanno portando le cadute varie di credibilità. ti insedio un governo dopo elezioni dichiarate incostituzionali e zitti. ti accuso di avere armi di distruzione di massa e dopo il massacro, la tua stessa libera informazione, mi fa sapere che le armi non c’erano. e passa così, senza conseguenze e penitenze a ripagare quell’errore. alla fine quello che resta è l’assenza di onestà. ingiustizia e nichilismo. la politica non c’è più e si vede. sembra solo una corsa all’accaparramento selvaggio delle risorse e senza controlli politici. rimane la “gente”. ognuno pensa di difendere il “suo” mondo. lo spazio che gli serve per sopravvivere. fatta sbandare come sempre a destra e a manca. facile preda di bisogni indotti e promesse di felicità più o meno eterne. ora più che mai è così difficile vivere senza credere di avere un mondo in cui rifugiarsi. peccato per noi tutti che paghiamo per la nostra inerzia, per l’assenza della “critica di se stessi”. Come vorrei non essere pessimista io che sono l’opposto del pessimismo. come vorrei non essere individualista io che sono l’opposto dell’individualismo
    • Sandro . Utente certificato 3 anni fa
      ciao ragazzi di strada! :))
    • A r ʝ u n a Utente certificato 3 anni fa
      :)
    • Rio Savè Utente certificato 3 anni fa
      ottimo Sandro, ciao! :)
  • Mau 3 anni fa
    Attraverso il presente commento, chiedo ai responsabili del blog di pubblicare, in questo particolare momento di confronto tra filosofie di vita e religioni, la famosa LETTERA DEL CAPO INDIANO SEATL AL PRESIDENTE DEGLI STATI UNITI D’AMERICA http://www.edscuola.it/archivio/comprensivi/lettera_del_capo_indiano.pdf
  • A r ʝ u n a Utente certificato 3 anni fa
    Ma cazzo, siete assurdi! Fini fa un discorso arruffato e confuso ma l'impianto è valido. Io penso che la strage di Parigi sia un colpo di teatro ovvero l'11 Settembre Europeo...roba di altissimo livello (Mossad, Cia). Lui no: OK, ma sul fatto che gli occidentali stiano spolpando ed opprimendo il Medio Oriente dall'anno del cucco, beh non ci piove. Ora che accidente ci appiccica con questo il fatto che in Arabia Saudita frustino, lapidino o mangino i bambini?? Una beata minkjia! Lo si diceva sin dall'inizio e puntualmente possiamo vedere gli esiti della strage (di Stato): far scomparire tutte le opposizioni a €uro, Merkel, Draghi, Banche, spoliazione della Grecia...e dell'ITALIA, aizzare le plebaglie contro gli "islamici" - che ignobile cazzata - nel mentre l'hanno fatta pagare a quei poveri compagni LAICI, LIBERI e CORAGGIOSI di Charlie Hebdo. Dopodichè i mandanti si sono presentati bardati a lutto a manifestare. Ma quando cazzo lo vogliamo digerire che TUTTI I CONFLITTI HANNO CAUSE ECONOMICHE, SONO LOTTA PER LE RISORSE? E che palle cazzo! Le religioni, ma che ne sapete...LE CHIESE SONO L'OPPIO NON LA RELIGIONE...dico al singolare perchè Religione è UNA cosa, come la RAGIONE. Io rifiuto (e vi invito a farlo anche voi) di scontrarmi, di dividermi con altri esseri umani su razza-patria-sangue...insomma "identità", se devo combattere vado a fondo della faccenda: combatterò con gli sfruttati, per gli sfruttati, e non per gli "italiani" o i "tedeschi". ma voi dite che è ideologico vero? L'hanno depenalizzato il vaffanculo?
    • A r ʝ u n a Utente certificato 3 anni fa
      Non parlavo di te Lucio, tu sai tutto... :D
    • Tanti falsi Charlie Hebdo Utente certificato 3 anni fa
      "Le religioni, ma che ne sapete..." Illuminaci tu, padre, e benedicici...
    • Tanti falsi Charlie Hebdo Utente certificato 3 anni fa
      “Cazzo…minkjia…cazzata…cazzo…che palle cazzo…vaffanculo” Keep Calm... somigli pericolosamente al "Niccolò" dei “Soliti Idioti”
    • mario45 massini Utente certificato 3 anni fa
      Arjuna, depenalizzato o no mi associo.
  • savi s. Utente certificato 3 anni fa
    X quanta verità porti questa frase..nn c è cosa piu sintetica per scaricare a torto o a ragione di chi sbaglia...se avessimo tutti la stessa consapevolezza.la condividerei..nn mi piace come titolo di un blog indipendente
  • Rosa Anna 3 anni fa
    L'apologia individuale Già questa scordata stasera usata parecchia ( aggiungetela al mio commento ) Non abbiate mai certezze, nemmeno in matematica, La relatività può essere relativa. Persino la morte potrebbe essere un errore di calcolo fra spazio tempo energia e materia Tutto quello che accade o accaduto in millenni di storia potrebbe essere una burla nel palcoscenico dell'infinito Sai le risate
  • Tanti falsi Charlie Hebdo Utente certificato 3 anni fa
    Dopodomani, mercoledì 14 gennaio "Il FATTO QUOTIDIANO" uscirà con il nuovo numero di CHARLIE HEBDO che conterrà anche nuove vignette su MAOMETTO. Una parte del ricavato (il numero costerà 2€) sarà devoluto alle le famiglie delle vittime. Riunione di redazione drammatica e commovente questa sera al "Fatto quotidiano" per una scelta che mette a rischio l'incolumità di chi vi lavora. Una grande abbraccio a tutti quelli che lavorano al “Fatto quotidiano”, senza alcuna retorica, con sincero affetto e riconoscenza per questa scelta che ridà un po’ di dignità ed onore al nostro paese: grazie!!!
    • A r ʝ u n a Utente certificato 3 anni fa
      lo compro senz'altro
    • ciCIcuAriOno .., Roma.. Utente certificato 3 anni fa
      Grazie anche da parte mia
  • MAURO DI CICCO 3 anni fa
    CARO MASSIMO FINI,SONO MUSSULMANO E SONO ITALIANISSIMO,PURTROPPO( AHIME')LE TUE TESI SONO ASSAI FONDATE E DUNQUE CONCORDO PIENAMENTE CON ESSE.MIA MOGLIE E' ALGERINA,IL FIS VINSE LE ELEZIONI CON CIRCA IL78% DEI VOTI,STAVANO OPERANDO BENE,TOGLIEVANO AI SUPERRICCHI E DAVANO AL POPOLO : GESU'!!! QUESTO E'INTOLLERABILE AI FAUTORI DELLA DEMOCRAZIA LIBERALE.COLPO DI STATO,L'OCCIDENTE FINGE DI NON VEDERE,180 MILA MORTI,25 MILA CADAVERI SCOMPARSI.ECCOVI LA DEMOCRAZIA LIBERALE...MA COSA CREDETE INGENUI,SE IL MOVIMENTO 5 STELLE STRAVINCESSE LE POLITICHE ACCADREBBE LA STESSA IDENTICA COSA.SVEGLIA RAGAZZI ! VI ABBRACCIO FRATERNAMENTE MAURO
  • Liliana V. Utente certificato 3 anni fa
    Se le persone conoscessero la patologia psichica saprebbero che il delirio (paranoico, di grandezza, ecc.....)è refrattario al ragionamento della logica e alla prova empirica di "San Tommaso"( non credo se non vedo, tocco ecc....), il loro delirio prevarrà. IL DELIRIO RELIGIOSO è tra tutti i deliri uno dei più tenaci AL RAGIONAMENTO DELLA LOGICA e mai cercherò di dissuadere qualcuno dal delirio religioso. Ma di tutti i deliri bisogna conoscere la "SIMBOLOGIA" e gli occidentali dimostrano una profonda ignoranza del islam. Gli attentatori di CHARLIE HEBDO aspiravano al "MARTIRIO". Era sufficiente che dopo la morte gli attentatori venissero appesi "AL LEGNO"( anche solo con le braccia)per non essere Riconosciuti come "MARTIRI" NELL' INCONSCIO COLLETTIVO DEI MUSSULMANI. La TORAH afferma " E' MALEDETTO COLUI CHE PENDE DAL LEGNO". MAOMETTO RICONOSCEVA LA LEGGE DI MOSE' e afferma riguardo a GESU': essi non lo uccisero e non lo CROCIFISSERO ma così parve a loro...............(Corano,4:157). Per tutti i medio-orientali mussulmani od ebrei(Gesù non poteva essere un profeta, in quanto pendeva dal legno ) ed "E'MALEDETTO COLUI CHE PENDE DAL LEGNO". Per gli iracheni era molto importante impiccare Hussein rispetto alla fucilazione od altro.... perché "è maledetto colui che pende dal legno". L'ignoranza degli occidentali è pari alla loro protervia nell'affermare che devono insegnare la "democrazia a tutti". Purtroppo neanche nei paesi occidentali si pratica la democrazia anzi.......e L'IPOCRISIA è un altro difetto degli occidentali. Dalla parte delle vittime (occidentali o mussulmane)sempre, mai dalla parte dei governi che creano queste vittime.
  • Paolo Rivera Utente certificato 3 anni fa
    A me Massimo Fini non piace. Come del resto non mi piacciono le persone troppo intelligenti come Aldo Giannuli o tanti famosi economisti che vengono citati a sproposito, perchè non hanno soluzioni dei problemi che gli stessi riescono a raccontare molto bene nei loro post. Se veramente fossero così preparati come vogliono farci credere dovrebbero, di tanto in tanto, offrire delle soluzioni ai problemi o cercare di prevenire...il problema. Per questo motivo preferisco la Gabanelli (e il gatto) quando a report, affrontando un problema, dopo qualche settimana ci ri_torna e dice: "VEDIAMO COME E' ANDATA A FINIRE". La Gabanelli ci prova a dare delle soluzioni definitive; riproponiamola come Presidente della Repubblica. Aloha!
    • manuela bellandi Utente certificato 3 anni fa
      beh...facile denunciare un abuso, ma far terminare le guerre è un pò più complicato ^_^ fini la soluzione la indica nel momento in cui spiega il problema, ma non ha certo il potere di fermare le guerre occidentali, il suo compito è spiegarci da giornalista la realtà che stiamo vivendo La soluzione la può dare solo la politica
  • Max Stirner Utente certificato 3 anni fa
    NOI POPOLI EUROPEI E SOPRATTUTTO NOI ITALIANI ABBIAMO PERDUTO Ora si parla di quei cazzoni che nei decenni abbiamo costretto al terrorismo e non si parla più della rovina e della misseria del popolo italiano.
    • Danila R. Utente certificato 3 anni fa
      Incredibile la vicenda di Erri De Luca, comprerò il suo libro La Parola Contraria.
    • manuela bellandi Utente certificato 3 anni fa
      vero, mancano a noi...ma non a chi detiene il potere, che infatti questi intellettuali vuole solo azzittirli (vedi quel che accade a erri de luca)
    • Danila R. Utente certificato 3 anni fa
      Pasolini diceva che i regimi non nascono dal nulla, sono il portato di veleni antichi, di metastasi invincibili. Mancano molto intellettuali di questo calibro in certi momenti storici.
  • emanuele g. Utente certificato 3 anni fa
    Pare che l addestratore dei 2 cani islamisti fosse un infermiere di Parigi. Ma vi rendete conto o no buonisti del cavolo che nn si possono più giustificare queste bestie qua... Sn indifendibiliiii!!!! Anche se è ovvio che nn sn tt terroristi i musulmani cmq nn si vogliono integrare e nn vogliono far integrare i loro figli vivono solo secondo le loro leggi e con stupida arroganza nn sentono ragione... Io nn ce LI VOGLIO A CASA MIA!!! FUORI TUTTI QUELLI CHE NN GIURANO SULLA COSTITUZIONE LAICA. BASTA CON LE GUERRE CHE FACCIANO LORO RIVOLUZIONI SE INTENDONO CIVILIZZARSI E NN ROMPETECI PIU CON QUESTO BUONISMO DEL CAVOLO CHE TANTO NN FANNO PIU PENA A NESSUNO.
  • Mauro Mag Utente certificato 3 anni fa
    Mi pare che da questo postONE Lei signor Fini Dice più o meno, "se la sono cercata! oppure "ce la siamo cercata. Mah contento LEI!! Lei mischia cose più che sacrosante con enormi PUTTANATE Alla prossima sparacchiata magari verso le nostre massime figure religiose (spero di NO) Solo perché rappresentano l'occidente...Lei che ci verrebbe a dire? Sempre colpa degli Americani? o se ne sta zitto a Pensarci per qualche mese? Vada Vada ad intervistare il CALIFFO!
  • oreste M, (:★★★★★) Utente certificato 3 anni fa
    'notte blog... 'notte stelline...(*.*)
  • harry haller Utente certificato 3 anni fa
    Fiji de Allah, de Geova, de Krishna, de Buddha, de Dio, de Visnù, ve dovete convertì tutti..... https://www.youtube.com/watch?v=77XsPiEyEo0
  • Ivan Italico 3 anni fa
    Pronti ad essere sottomessi dai Vostri padroni musulmani? Non è difficile rispondere, basta un Si oppure un No. Esattamente come mille anni fa, ai tempi delle crociate. All'epoca i Crociati hanno tagliato teste ma adesso è politicamente non corretto. - Loro possono farlo in nome del Profeta, - Voi non potete farlo, in nome dell'accoglienza.
  • Paolo Rivera Utente certificato 3 anni fa
    .. .. .. La cattiva notizia è che dio non esiste. La buona è che non ne hai bisogno. .. .. ..
  • Max Stirner Utente certificato 3 anni fa
    ------VE LO RIPETO PER L'ENNESIMA VOLTA------- Sganciate, se volete, la bomba atomica sul cosiddetto Stato Islamico, ma non fatevi coinvolgere nelle stupidaggini di guerre di religione o di superiorità di civiltà. Ognuno combatte le guerre con i mezzi di cui dispone, ma è indispensabile capire cosa avviene. Siamo in guerra con il Medio Oriente e l'abbiamo procurata noi da almeno 70 anni, ma volendo si potrebbe risalire ai primi anni dell'800. Il colonialismo vi ricorda qualcosa?
  • Danila R. Utente certificato 3 anni fa
    Naji al-Ali, nessuno lo ha ricordato in questi giorni. Era un vignettista palestinese morto 22 luglio 1987 su un marciapiede di Londra. Naji al-Ali con la sua matita, ogni giorno, anche dal più lontano esilio londinese, colpiva il nemico israeliano occupante con strisce sottili e pungenti, laceranti e dolci. Trovò la morte con un colpo in pieno volto, a molte miglia di distanza dalla sua terra profumata di Timo,colpevole, con la sua ironia e le sue matite,di combattere l’occupazione militare, l’esilio, l’impossibilità di ritorno, l’apartheid che ancora avanza. http://baruda.net/2015/01/10/quando-israele-volo-fino-a-londra-per-sparare-ad-un-vignettista/
    • Dino Colombo. Utente certificato 3 anni fa
      Dai un'occhiata alla mail...
    • Ivan Italico 3 anni fa
      Questo Suo commento merita di essere amplificato. Io non sono di destra o di sinistra, di sopra o di sotto. Questo commento è importante e non dobbiamo trascurarlo, BRAVO, BRAVO, BRAVO.
    • Danila R. Utente certificato 3 anni fa
      Buona harry!
    • harry haller Utente certificato 3 anni fa
      ....Bisogna pijà 'a Torah pè 'e corna.......
  • paolo romanello 3 anni fa
    La mia domanda è semplice: Geronimo era un terrorista?Torturava ,scalpava ,massacrava i "visi pallidi"!Bene era braccato ,considerato assassino ma,ma era acasa sua e volevano rinchiuderlo in una riserva!Chi voleva rinchiuderlo?Gli europei che volevano e si sono preso l'America. Ora si dirà,è storia vecchia ma io dico.mica tanto, i Nativi Americani ,sono ancora nelle riserve!Strano, un paese così democratico, non restituisce a parte il Paese che è loro, non da neanche la libertà!Ora, credo che se si fosse voluto, "ISIS", non ci sarebbe più!Sono,siamo così impotenti?Forse si vuole esseere impotenti. Da chi hanno copiato il "radicalismo"?Pensate chi era più fanatico di loro?Chi ha creato "i templari"?Chi è stata, la prima religione ad uccidere in nome di DIO?Chi ha distrutto i "Catari"? Già,cose vecchie, hanno però lasciato il segno.I delitti vengono al pettine come i nodi!Non difendo l'"ISIS", non giustifico i terroristi, giustifico però ancora meno i sistemi occidentali!I nidi di calabroni si distruggono in modo mirato, non si stuzzicano, altrimenti qualche puntura te la prendi!Auguri a tutti! Paolo buon.
    • Mau 3 anni fa
      http://www.edscuola.it/archivio/comprensivi/lettera_del_capo_indiano.pdf Nel caso improbabile che non la conosca, leggi per avere conferma della superiorità morale degli Indiani americani. Proverò ad inserirla per intero chissà
  • epe pepe 3 anni fa
    CAPORETTO 2008+7 Tramonti a Nordest 'MAMMA LI TURCHI @ TEEEEOOOOOOOOO 11 dicembre 2014 Renzi ad Ankara: Turchia in Europa, rilanciare il processo. http://www.europaquotidiano.it/2014/12/11/renzi-turchia-in-europa-rilanciare-il-processo/ Teoooooooooooo... http://video.corriere.it/video-dell-arrivo-hayat-boumeddiene-all-areoporto-istambul/c17f1c98-9a75-11e4-806b-2b4cc98e1f17 ------------------------ .
  • Savio1 3 anni fa
    Siamo abituati a vedere cortei di protesta che d'avanti ci sono i poveri. Poliziozxi con tenuta anti sommossa. A Parigi dalla parte opposta dei manifestanti non c'era nessun poliziotto solo telecamere e fotografi . In quel momento mi e' ritornanto in mente quando veniva il circo facevano sfilate gli elefanti , le zebre, la bestie feroci e pagliacci e Il popolo tuttto li a fotografare.
  • old dog 3 anni fa
    Vi lascio la buona notte certo che domani vi ritroverò più in forma che mai vi saluto monelli del blog
  • Mauro Mag Utente certificato 3 anni fa
    Massimo Fini Passi il PAPIRONE che ci ha fatto, ma quando infila cose che non ci AZZECCANO mi pare che cerca il solito CALDERONE alla sgarbi "La guerra in Afganistan fu sciocca perché nessun talebano è mai uscito da li? Questa è bella Bin Laden, il mullah OMAR, la strage dell'11 Settembre, Lei non se la ricorda più? AH gia'...anche lì sono sempre stati gli Americani.
    • harry haller Utente certificato 3 anni fa
      Ah, il Mullah Omar cò 'a storia de a' moto (ma nun era 'na moto.....) https://www.youtube.com/watch?v=e3dyzbcppVs
    • Rio Savè Utente certificato 3 anni fa
      informati meglio e poi ne riparliamo.... ammesso che ti importi sapere come stanno le cose: https://www.youtube.com/watch?v=2byQ68sYfO4
    • epe pepe 3 anni fa
      E l'aereo? http://it.wikipedia.org/wiki/Attentati_dell'11_settembre_2001#mediaviewer/File:Aerial_view_of_the_Pentagon_during_rescue_operations_post-September_11_attack.JPEG mandi
    • Lalla M. Utente certificato 3 anni fa
      no no è stato il Mullah Omar sulla moto, ok
  • pietro marceddu (sarduspater4) Utente certificato 3 anni fa
    su piazza pulita Formigli intervista Annunziata, ormai sono diventati auto-referenziali, la testa intervista la coda e gli ospiti sono della stessa cerchia, a bel punto siamo: giornalisti che si intervistano da soli!
  • marco barbon Utente certificato 3 anni fa
    In Francia 3 milioni di persone manifestano in difesa della libertà di stampa. Anche in Italia siamo pronti a difenderla...appena la troviamo.
  • oreste M, (:★★★★★) Utente certificato 3 anni fa
    Già che ce semo,ma davanti ar Vernacoliere,c'avranno messo a doppia viggilanza?
    • oreste M, (:★★★★★) Utente certificato 3 anni fa
      Ciao Harry..ogni tanto bisogna buttare acqua sul fuoco...e che cazzo...sempre guerre! Eppoi e in nome de che: dei soliti capitalisti che prendono per il culo i cittadino con la scusa della religione! Mah...che mondo scemo!
    • harry haller Utente certificato 3 anni fa
      Ce stanno li fondamentalisti der PD pronti a fà 'na strage de ostriche e caviale pè le offese a Bischeretto: semo tutti Vernacolieri, mharemma mhaiala.....
    • oreste M, (:★★★★★) Utente certificato 3 anni fa
      co e guardie svizzere,perchè l'urtima volta s'è scajato contro er Papa e contro Renzi!
  • christian zaffi 3 anni fa mostra
    COME PENSA UN TERRORISTA DELL’ISIS “Che coglioni sti cani occidentali! Che deboli. Gli tagliamo le teste, gli mettiamo bombe, li ammazziamo nei cuori delle loro città, senza pietà, con tutta la violenza che ci viene in mente, uomini, donne, bambini, e loro cosa fanno? Vanno in giro a braccetto per strada. Sventolano bandiere. Mettono matite disegnate su internet. Sono ridicoli. Patetici. Senza spina dorsale. Piuttosto che reagire da uomini, far partire centinaia di aerei e bombardarci come si deve, o decine di carri armati e migliaia di soldati per farci almeno un po’ di paura, loro piangono e si abbracciano per strada. Dicono che l’amore vincerà. Che idioti. Possiamo andare e venire dai loro paesi come vogliamo. Possiamo addestrarci, combattere, uccidere e poi tornare in Europa come vogliamo. Quando torniamo nemmeno ci arrestano, ci torturano o uccidono. Ci lasciano girare tranquilli. Dopo un po’smettono persino di controllarci. Anche adesso, dopo la bella vendetta di Parigi, non faranno niente. L’unica cosa che sanno fare è ripetere le loro stupide frasi. Sanno solo parlare. Nient’altro. Non faranno niente contro i nostri imam che predicano la jihad. Non chiuderanno nemmeno le frontiere tra uno stato e l’altro. Possiamo continuare a girare da uno stato all’altro dell’Europa come vogliamo. Continuare a reclutare nuovi kamikaze. È fin troppo facile colpirli. Non chiuderanno nemmeno i nostri siti della jihad. Con tutta la loro tecnologia non sanno fare nemmeno questo. Si meritano di essere uccisi. Sono troppo stupidi per vivere. Loro e quei cani di ebrei che proteggono tanto. Tirano fuori le loro belle parole, pace, amore, dialogo. Che vengano qui a dialogare che tagliamo un po’ di teste. Che coglioni sti cani occidentali!”
  • Ivan Italico 3 anni fa
    Un articolo lungo e noioso. In guerra si spara e si uccide. Questo articolo è una tortura che dovrebbe essere comminata ai musulmani. Ma a loro queste frasi non interessano. Di conseguenza, per "par condicio" evitiamo di leggerlo anche noi e prepariamoci ad una guerra inevitabile.
    • Ivan Italico 3 anni fa
      Carissimi Oreste M. e Max Stirner (quello fasullo visto che un pochetto di cultura ce la ho anche io) che cosa avete da ridire? Non vi piace l'idea? A.Bi.Tu.A.Te.Vi.
    • oreste M, (:★★★★★) Utente certificato 3 anni fa
      seee...ce va cor bischero de fori!
    • Max Stirner Utente certificato 3 anni fa
      Hei guerriero, pronto per andare al fronte?
  • Max Stirner Utente certificato 3 anni fa
    @ Aldo Masotti, Verona 12^01^15^18^50 QUANDO LA PUZZA D'INCENSO HA L'EFFETTO DEL PEYOTE NO NO NO !!!!!!!! NO al giustificazionismo da salotto: l'islam e' una ideologia aggressiva incompatibile con la carta dei diritti dell'uomo , tanto che nessun paese musulmano la ha sottoscritta. M: IL VATICANO HA FIRMATO IL PROTOCOLLO DEI DIRITTI DELL'UOMO? ERGO IL VATICANO E' COMPARABILE A QUALSIASI PAESE MUSSULMANO NO al porre sullo stessio piano la civilta' occidentale e questo residuato dell'eta' del bronzo (in buona compagnia con la religione ebraica ) M: AD OGNUNO LA SUA CIVILTA'! SULLA BASE DI QUESTO MODO DI ARGOMENTARE, DFOVREI DEDURRE CHE LEI SAREBBE UN OTTIMO SOSTENITORE DEIGLI "AUTO DA FE'", SIA LIBRARIA CHE UMANA: FORSE SAREBBE STATO ANCHE UN OTTIMO KAPO' DI CAMPO DI STERMINIO. http://it.wikipedia.org/wiki/Autodaf%C3%A9 NO ad attribuire all'occidente responsabilita' che sono solo e solamente dell'islam: incapace di concepire un "altro da se'" legittimato ad esistere (non solo tollerato ) . M: LEI FA UNA AFFERMAZIONE SENSA POTERLA SOSTENERE: IGNORA COMPLETAMENTE TUTTI I FATTI CHE PORTANO ALLA NOSTRE RESPONSABILITA'; E CHE SONO ELENCATI, E INDISCUTIBILI. LE AUGURO DI ESSERE IN MALAFADE, OVVERO DI CONOSCERE LA REALTA', MA DI AVERE INTERESSI A NEGARLA, ALTRIMENTI, SE FOSSE IN BUONA FEDE, APPARIREBBE COME UN AUTENTICO IMBECILLE. Gli italiani furono cacciati dall'istria ed infoibati e le loro proprieta' furono sequestrate dai comunisti di Tito. Eppure non abbiamo sparato razzi sulla Jugoslavia o messo autobomba nel mercato centrale di Belgrado. M: LE FOIBE FURONO LA REAZIONE DEI NOSTRI CRIMINI IN QUELLE ZONE; S'INFORMI SUI NOSTRI CAMPI DI CONCENTRAMENTO IN CROAZIA. FINATA LA GUERRA AVEVAMO ALTRO A CUI PENSARE CHE NON A RIPETERE I CRIMINI DA NOI COMMESSI. CONTINUA SOTTO
    • Max Stirner Utente certificato 3 anni fa
      CONTINUA Gli ex cittadini Egiziani che si trovano nella striscia di Gaza sono stati fin troppo assistiti. Lo stato di Israele aveva lo stesso diritto che ebbe Tito con gli Italiani. PERCHE' QUESTI DEVONO AVERE PIU' DIRITTI DI QUANTI NE EBBERO 300.000 ITALIANI ? M: DIFFICILE RISPONDERE A QUESTIONI POSTE IN QUESTO MODO; TEMO CHE LEI SIA IN BUONA FEDE, TARLATA ANCHE DA PROBLEMI CREATI DA MALATTIE SENILI. Dobbiamo porre a chiare lettere la compatibilita' dell'ideologia islamica con la democrazia occidentale e con la inscindibilita' di questa dai diritti fondamentali dell'uomo. M: SI' COME IL VATICANO INSEGNA, VISTO CHE NON E' AMMESSO NEPPURE COME MEMBRO PERMANENTE DELL'UOMO. L'islam non e' una religione ma una ideologia e va posta sullo stesso piano del nazismo e del fascismo che di cui e' proibita la costituzione in partito Oriana Fallaci ha/aveva ragione. M: QUESTO E' IL SUO PUNTO DI VISTA, SOSTENUTO SOLO DA FARNETICAZIONI, MA DA NESSUN FATTO CONCRETO. La prova dell'impossibilita' dell'islam a concepire i diritti del diverso da se' sta nella non esistenza di una componente moderata che si contrapponga in modo efficace ai "fratelli che sbagliano" , tale possibilita' non e' aperta dal Corano . M: LO STESSO DOVREBBE VALERE PER IL VATICANO, SEGUENDO IL SUO CRITERIO Fra i monoteisti solo i cristiani possono essere nello stesso tempo/luogo/spirito sia appartenenti ad uno stato (Cesare) sia ad un regno divino (Il regno del padre mio.. ecc ecc ) . Il progresso spirituale determinato dalla legittimita' del tributo a Cesare e' unico dei cristiani , che possono cosi' essere "legittimamente" laici. CONTINUA
    • Max Stirner Utente certificato 3 anni fa
      CONTINUA M: SI CURI, SIG, MASOTTI! DA QUANDO IL CRISTIANESIMO PRESE IL POTERE, NEL 312 D. C. BATTAGLIA DI PONTEMILVIO, NESSUNA RELIGIONE PENSO ABBIA MAI COLLEZIONATO UNA QUANTITA' ENORME DI CRIMINI CONTRO L'UMANITA' COME IL CRISTIANESIMO. IN SOLI 150 ANNI, SOLO IN EUROPA, HA BRUCIATO 250.000 "STREGHE", COLPEVOLI DI INSEGNARE LA VERA CULTURA MEDICA E TOGLIERE UN POTERE ALLA CHIESA. OVUNQUE GIUNSE IL CRISTIANESIMO, DALL'AFRICA, AL SUD AMERICA, GIUNSE LA MISERIA, LA DISTRUZIONE DI INTERI POPOLI E L'ANNICHILIMENTO DI INTERE CULTURE. LA PRIMA E LA SECONDA GUERRA MONDIALE FU COMBATTUTA DA POPOLI CRISTINI NELLA QUASI TOTALITA' DEGLI ATTORI. LA BOMBA ATOMICA FU SGANCIATA UNA SOLA VOLTA E FU UN POPOLO CRISTIANO A FARLO BEATA IGNORANZA O BEATA IDIOZIA! NON L'INVITO NEPPURE A VERGOGNARSI, PERCHE' RITENGO CHE NON SIA IN GRADO D'INTENDERE E VOLERE.
  • Federico Carboni 3 anni fa
    Egr. sig. Fini io non la conosco e non dubito né della sua preparazione (sicuramente superiore alla mia) né della sua onestà intellettuale, ma non riesco a condividere lo spirito del suo post di oggi. Se non ho capito male sembra quasi che la responsabilità del terrorismo sia sostanzialmente solo nostra. Dell'Occidente intendo dire. Questo modo di vedere non lo condivido. L'islam ha iniziato ad espandersi con la spada fin dalle sue origini. Ha conquistato la Spagna tenendosela per 7 secoli e solo i nostri antenati medievali a Poitiers da una parte e Vienna dall'altra hanno evitato che l'Europa diventasse musulmana. Si potrebbe quindi dire che la jihad è un po' nel dna di questa religione e che i terroristi di oggi abbiano ereditato questo modo di vedere il mondo. Tuttavia per nostra fortuna oggi non tutto l'islam è guerrafondaio ed espansionista. Esistono molte correnti e comunità moderate, spesso anch'esse vittime dell'integralismo fanatico musulmano. E' insieme a loro, i musulmani moderati e tolleranti che bisogna sviluppare il dialogo e costruire la pace. Con gli altri non ci può essere dialogo. Il fanatismo sopprime ogni senso di critica e di dialettica. Se poi secondo lei è normale uccidere una persona disarmata solo perché ha fatto qualche vignetta o scritto un libro (si ricorda la fatwa per Salman Rushdie?), se è normale mandare una bambina di 10 anni a farsi esplodere in nome di Allah, se è giusto e normale imporre il burka alle donne, se queste ed altre amenità che questi fanatici fanno le vanno bene, allora mi spiace ma non potremo mai essere d'accordo.
    • Federico Carboni 3 anni fa
      @ adriano se per lei l'unica soluzione per risolvere i problemi sono le guerre, allora cosa propone per combattere il terrorismo ? Le Crociate ? Complimenti. @mirco legga bene cosa ho scritto. Non faccia l'antirazzista con me, perché oltre a fare brutta figura in quanto dimostra di non avere capito cosa ho scritto, perde anche tempo.
    • adriano 3 anni fa
      ..se è normale bombardare gente indifesa(Gaza, Afganistan,Iraq, Vietnam ecc.ecc.)..se è normale rubare con violenza la terra ad altri(Israele)...se è normale fomentare guerre in tutto il mondo(la CIA lo ha fatto sempre)..se è normale deporre governi da parte di USA ed Europa(Iraq, Libia, Siria ecc.) ...allora è normale che le persone si facciano esplodere o facciano le guerre, come meglio credono!!
    • mirco 3 anni fa
      Invece gli Italiani (quando erano solo Romani) non hanno mai fatto proprio nessuna politica di espansionismo. Sempre a casa loro ...tutti casa e chiesa. E gli Europei? (Inglesi, Spagnoli, Portoghesi...) sempre entro i propri confini. Gente santa e morigerata, completamente avversa al colonialismo ed allo schiavismo. Solo i mussulmani sono gentaglia, hai proprio ragione ...bravo, molto bravo tu.
  • Francesco Ciminooo (fransej) Utente certificato 3 anni fa
    Dunque il terrorismo islamico sarebbe una reazione alle invasioni occidentali nel medio oriente, come quella che ha demolito il regime di Hussein. Ma l'Isis non " reagisce " affatto a tale invasione: non esisterebbe senza di essa, dato che è sorto in seguito al crollo del vecchio regime. L'Isis è in guerra con l'Iraq, appoggiato ora dagli occidentali: si può discutere se tale appoggio sia opportuno, non fingere che la guerra dell'Isis sia contro un occupante infedele. Il caso dell'Afganistan corrisponde meglio al discorso di Fini. Quello della Nigeria non corrisponde per nulla: nessuna invasione occidentale, ma si scatena lo stesso un estremismo islamico potenzialmente terrorista...no, non ci siamo.
  • Gabriella . Utente certificato 3 anni fa
    Io come Presidente della Repubblica Italiana sceglierei un uomo o una donna con i seguenti requisiti: -che sia scelta tra la gente comune; - che viva con un reddito non superiore ai 3000 euro; -che non venga dal mondo politico e giornalistico; -che abbia una buona istruzione; - che conosca bene la Costituzione e si sottoponga al riguardo a un esame; - che risulti in regola col pagamento delle tasse da sempre; - che non sia stata nominata cavaliere. Una persona insomma pulita e onesta come milioni di cittadini.
    • oreste M, (:★★★★★) Utente certificato 3 anni fa
      Come è mirata la presenza del mortadella in TV e in Francia: belin...deve essere un garante dell'Euro e chi meglio di lui che ce lo ha messo(in culo)?
    • maria fiorenza rinaldi Utente certificato 3 anni fa
      E che ne pensi di chi a due giorni dalle dimissioni di napolitano dichiara pubblicamente il suo stato di salute? Con tutto il rispetto per il malato mi sembra un'uscita mirata
  • Luca TC (glk) Utente certificato 3 anni fa
    parole decisamente condivisibili
  • antony gentile (antonelli) Utente certificato 3 anni fa
    finalmente si riapre il caso cucchi non è possibile che persone arrestate nelle 24 ore vengono assassinate da agenti che devono prevenire i reati e non commetterli come omicidi in costanza di tutela del detenuto molto freguente in italia uccidere un detenuto e nessuno è colpevole dei tutori di esso sia guardie carcerarie che polizia o carabinieri chi ha fatto violenza su cucchi.........il giudice eroe in questi tempi deciderà.........speriamo....
  • mirco 3 anni fa
    Esatto. Inoltre è odiosa l'ipocrisia occidentale, oltre due milioni di persone che sfilano contro il TERRORISMO Islamico, ma nessuno sfilava durante gli eccidi commessi in Libia dai Francesi, dagli Statunitensi e dagli Europei in generale. Hanno sterminato migliaia di persone, donne, bambini, anziani, come se fossero moscerini. Hanno bombardato la Libia con la scusa di voler destituire un governo dittatoriale. Ma chi cazzo gli ha chiesto nulla ai Francesi, agli Americani del Nord, agli Italiani e via dicendo? La cruda ed unica verità è da ricercarsi nella colpevolezza delinquenziale di coloro che ATTUALMENTE gestiscono il POTERE. Questi signori dell'odio e dell'interesse fomentano il popolo inerme per mantenere privilegi e potere. Noi tutti, indipentemente dalla religione, siamo solo uno strumento (sfortunatamente inconsapevole ed ignorante) nelle loro mani sudice e sanguinarie. Bisogna CAMBIARE finchè siamo in tempo.
    • ghost 3 anni fa
      vedrete che tra qualche tempo decideranno di bombardare i nostri/propri stessi Stati con la scusa di voler ammazzare qualcuno, e ce lo venderanno come cosa buona e giusta
  • stefano b. Utente certificato 3 anni fa
    .http://www.cristianicattolici.net/come-ragiona-un-musulmano-fedele-al-corano.html
    • stefano b. Utente certificato 3 anni fa
      e un po di parte ma comunque mi convinco senpre di piu che marx avesse una parte di ragione sulle religioni
  • Mau Lelli (maurizio lelli) Utente certificato 3 anni fa
    Certo è che sti' musulmani so' proprio de coccio! Hanno frainteso le nostre missioni di pace come una guerra nei loro confronti.......po esse.
    • oreste M, (:★★★★★) Utente certificato 3 anni fa
      si vede, che nun legghino li nostri giornali:tutte missioni de pace!
  • Mario Caporali Utente certificato 3 anni fa
    Un po' di onestà intellettuale porterebbe a condividere le affermazioni fatte. Vivo in Francia e trovo inqualificabile che il Governo Hollande abbia di fatto impedito gli aderenti del Front National di sfilare per le vie di Parigi. Come può una manifestazione in difesa del libero diritto di critica impedire la partecipazione a qualcuno che la pensa diversamente ? E come si fa, nello stesso tempo, ad avere al proprio fianco capi di Stato di paesi che reprimono notoriamente la libertà di stampa? Penso che la stragrande maggior parte delle persone che hanno sfilato alla manifestazione fossero in buona fede,ma che il Potere abbia mostrato tutta la propria mostruosa ipocrisia.
  • massimo delù 3 anni fa
    Fanno così anche in Europa, le elezioni e i referendum li devono vincere chi piace a loro, la costituzione, poi diventata trattato per evitare referendum già persi in partenza, ma in Irlanda si doveva fare il referendum anche per il trattato, referendum che persero e fecero ripete per vincerlo, l'avrebbero rifatto all'infinito pur di vincere, ciò ha introdotto la Porcata o Trattato di lisbona.
  • Gabriella . Utente certificato 3 anni fa
    Sono completamente d'accordo con l'analisi del bravissimo giornalista Massimo Fini. La Francia come nazione mi piace molto. Però se qualche volta facesse a mano della sua grandeur si renderebbe meno ridicola:88 mila militari per fare che?!
  • old dog 3 anni fa
    :)
  • adriano 3 anni fa
    Sono molti mesi che non seguivo un talk, ma ieri sera per caso ho girato sulla Gabbia. Giuro, è stato un godimento vedere Giulietto Chiesa, smerdare quei dementi della Santanchè e Adinolfi, sul terrorismo. Sembravano due studentelli stupidi che non avevano studiato e sparavano cazzate, balbettando delle ragioni senza senso, davanti ad un professore preparato. Ma una cosa mi ha lasciato senza parole, la perfetta sintonia dei due "studentelli". Tale e quale,come nel governo!! Inciucio perfetto.
  • dario a. Utente certificato 3 anni fa
    le vignette satiriche offendono i mussulmani ? invito i mussulmani a farsi i cazzi loro che le vignette satiriche sono per chi ha libertà di pensiero , non per voi , è sconsolante non capire l' ironia........ e se domani puntassero a Dante ? lo toglieremmo dalle scuole mondiali solo perchè mette maometto all' inferno ? bene fanno quelli di charlie a pubblicare altre vignette , è un loro diritto . e se qualcuno si offende ....fanculo . vi rendete conto che quel terrorista voleva entrare in un asilo ebraico a uccidere bambini a causa di una pura e semplice vignetta satirica ? facciamo che domani allora io entro in un asilo di mussulmani per uccidere bambini in quanto non mi trovo in accordo con la pratica dell' infibulazione , qualcuno dei benpensanti italiani difenderebbe anche me ? qualche politico direbbe che sono un martire ? sono solo dei poveri malati mentali , da curare con dosi di illuminismo .
  • Patty Ghera Utente certificato 3 anni fa
    O.T. Concedetemi un fuori tema, è più forte di me: Frignero vaffanculo!
    • Silvio . Utente certificato 3 anni fa
      Anche da parte mia!!!
  • giovanni d. Utente certificato 3 anni fa
    SONO FELICE di ritrovarla su questo blog, EGREGIO DOTTOR FINI. Purtroppo in questo momento non ho sufficiente tempo per leggere il suo scritto. Voglio leggerlo con attenzione. Intanto, con immutata STIMA LA SALUTO e LA RINGRAZIO
    • ciCIcuAriOno .., Roma.. Utente certificato 3 anni fa
      :| Tieni famiglia?
  • Michele Di Bilio 3 anni fa
    Anche Hitler è andato al potere vincendo le elezioni!!! E allora???
    • stefano b. Utente certificato 3 anni fa
      no hitler non vinse le elezioni nel 1932 hitler perse molti consensi che andarono ai comunisti che aumentarono di molto che spaventarono i partiti conservatori quei partiti CHE ESISTONO ANCORA dopo aver osteggiato il nazismo crescente apoggiarono hitler per la cancelleria del reich credevano nelle loro superiorita d intelletto superioredi politici di rango e pensavano che un hitler che era di umili origini lo avrebbero manovrato come un burattino per poi scoprire che si erano suicidati politicamente
  • Patty Ghera Utente certificato 3 anni fa
    @ Max Stirner Buonasera Max, conosco molto bene il pensiero del filosofo Massimo Fini, ho letto avidamente tutti i suoi libri e lo ammiro molto. E' vero quello che dici (mi riferisco alla tua risposta nel post di sotto) tuttavia penso che sia un'utopia ritirare le truppe e quan'altro perchè i "signori della guerra" vedono nelle guerre, appunto, nient'altro che un affare economico. Gli americani ce lo hanno tristemente insegnato. Non vedo via di scampo.
    • Max Stirner Utente certificato 3 anni fa
      "tuttavia penso che sia un'utopia ritirare le truppe e quan'altro perchè i "signori della guerra" vedono nelle guerre, appunto, nient'altro che un affare economico." --------------------- Infatti! il problema è che il prezzo lo pagano gli altri, siano essi gli alleati USA, che i nemici inventati dagli USA. Ciao
  • Quanti falsi Charlie Hebdo Utente certificato 3 anni fa
    Ecco il branco in azione (e lo staff cosa fa?): "@ Q. f. Ciarlihebdo, capisci o ca22 po bang ell'acqua ... vai in cu-lo, imbe-cille. P.S.: non ti offendere però, che ti meriti anche di peggio. " Ti scrivevo così giorni fa caro il mio ca22aro peloso ... Confermo tutto ... passo e chiudo ... Francesco Fo. 20:15" "Preparate i vaf-fancu-lo. Tra 48 ore non sarà più vili-pendio. Dino L.. 20:15" Evidente, no? Ma questi messaggi non si toccano.
  • Silvio . Utente certificato 3 anni fa
    Sempre più fiero di aver votato Movimento 5 Stelle, nonostante tutto......oltre questa luce nelle tenebre (;-))) c'è solo ipocrisia, corruzione, ignoranza e manipolazione. Altro che democrazia!!! Che la forza sia con noi! In alto i cuori! P.s. Proporrei il Dott. Imposimato alla Presidenza della Repubblica!
  • Chip En Sai Utente certificato 3 anni fa
    "personalmente se [non] fossi un decisore delle cose, riconoscerei questo califfato islamico Isis e perlomeno avresti un’entità con cui puoi trattare"?!... ************************************************** Sì... davvero... tu dici che si può "trattare" con l'Isis?!... e chi ci mandi... tua moglie per caso?!... Massimo... e la "Dichiarazione dei diritti umani" tu non pensi sia il caso di fargliela almeno formalmente sottoscrivere... prima di qualsiasi riconoscimento?!... e tu pensi che la firmeranno purché li lasciamo perdere?!... e... se non dovessero farlo neppure come atto formale... tu ci tratteresti ancora?!... Che dobbiamo essere prudenti con questi individui e prenderli molto alla larga e con pazienza difensiva... su questo concordo pienamente!... ma che dobbiamo addirittura riconoscere e trattare con loro... quando non ci sono le minime condizioni per poterlo fare.... su questo... mi dispiace... hai del tutto torto! .-|||
  • Gian Marco Mensi (m4) Utente certificato 3 anni fa
    Purtroppo un altro post sul blog deludente e completamente fuori luogo all'indomani della marcia di Parigi. La tesi dell'autore, oltre a essere discutibile, e' presentata senza un minimo di spirito critico: manca, ad esempio, un qualsiasi riferimento al blogger fustigato e incarcerato in Arabia Saudita nei giorni scorsi. Che anche questo ennesimo atto di repressione della liberta' di espressione sia colpa delle guerre in Medio Oriente? O forse la verita' e' che l'Islam integralista non riesce a tollerare nulla al di la' di quanto previsto dalla sharia? Apriamo gli occhi, per favore.
  • bruno p. Utente certificato 3 anni fa
    IL LUPO NON E' MAI MORTO Non esistono guerre di religione o di cultura,le guerre sono dettate da ragioni economiche e territoriali. Ciò che fa scaturire le guerre sono i conflitti sociali,le differenze razziali ma sopratutto le egemonie per determinati territori appetibili per la presenza di pietre e minerali preziosi, oro e petrolio. Fin dagli albori della civiltà con l'alibi della diffusione di una religione fatta di buonismo ed altruismo si sono conquistati interi territori,decimati o mandati in esilio i popoli nativi cambiando la faccia della loro terra in maniera irreversibile. Quale nazione dell'occidente può davvero dichiararsi democratica e quale nazione dell'oriente e del medio oriente può fare altrettanto? I fanatismi religiosi non hanno fatto altro che acuire l'odio e la vendetta in netta controtendenza di ciò che professano i loro profeti o i loro messia. La religione è e dovrebbe essere pura spiritualità dell'uomo ma ce la ritroviamo intrinsecamente collusa con la politica,l'economia,le banche e le armi. Ma che significa? Quale valore può avere un gridio di battaglia nel nome di Allah o nel nome di Dio se tali Signori non contemplano la parola guerra nel loro vocabolario? Le crociate,le organizzazioni terroristiche sponsorizzate dal "profeta",le missioni di "pace" con bombe e mine non possono essere assolutamente paragonate a movimenti di liberazione o di democrazia ma l'esatto contrario. Tutto il fiume di sangue è riconducibile al danaro l'unico filo che unisce destre e sinistre,bianchi e neri,cristiani e musulmani. Il danaro non conosce confini e riesce a far convivere il diavolo e l'acqua santa anche perchè non sono più distinguibili nel contesto bellico. Per danaro le tribù africane si massacrano,alcuni popoli compiono pulizie etniche ai danni di altri,si erigono muri per separare fisicamente i fratelli. E' facile e demagogico parlare di difesa dei propri valori,difficile è riconoscere la pace come uno di questi.
  • Max Stirner Utente certificato 3 anni fa
    UNA TESTIMONIANZA INCREDIBILE, INECCEPIBILE, INDISCUTIBILE https://www.youtube.com/watch?v=cMNdhmnJUuw
    • A r ʝ u n a Utente certificato 3 anni fa
      Io non ho bisogno di essere convinto ma sai, altri ti diranno "l'avrà pagato Putin..."! E questo dover difendere fino alla morte le nostre fissazioni (per inerzia anche da deceduti :D) è ciò che preoccupa di più...questa Babele senza speranza che SIAMO!!
  • Antonio+ D. Utente certificato 3 anni fa
    14 luglio 2014 non un secolo fa. La strage dei bambini. Sono più di 200 i bambini palestinesi uccisi nella Striscia di Gaza dall'inizio dei bombardamenti da parte di Israele. L'ultimo bilancio dell'Ufficio per il Coordinamento degli Aiuti Umanitari dell'Onu - aggiornato a lunedì 28 luglio - parla di almeno 229 piccole vittime.
    • adriano 3 anni fa
      Dario lo fai o ci sei? Gaza è CASA LORO!! Israele ha usurpato le loro terre, e continua la conquista a colpi di migliaia di morti. L'occidente è tutto colpevole, per questa situazione da dove è nato tutto il terrorismo internazionale. Israele è uno stato che non esisteva, perchè Inglesi e USA, così magnanimi, dopo la guerra non hanno concesso una parte della propria nazione?
    • Antonio+ D. Utente certificato 3 anni fa
      Dario, cosa stai dicendo; la striscia di Gaza, è un lager a cielo aperto. Ha la più alta densità di popolazione del pianeta.
    • dario a. Utente certificato 3 anni fa
      ancora più criminale è chi tiene i bambini in zone militarmente dette " sensibili " .
  • Francesco Fo. 3 anni fa
    @ Q. f. Ciarlihebdo, " capisci o ca22 po bang ell'acqua ... vai in culo, imbecille. P.S.: non ti offendere però, che ti meriti anche di peggio. " Ti scrivevo così giorni fa caro il mio ca22aro peloso ... Confermo tutto ... passo e chiudo ...
  • Dino L.. Utente certificato 3 anni fa
    Preparate i vaffanculo. Tra 48 ore non sarà più vilipendio.
    • Prova 3 anni fa
      Test.
  • Quanti falsi Charlie Hebdo Utente certificato 3 anni fa mostra
    Per l'ennessima volta chiedo allo staff di cancellare i ripetuti commenti offensivi: "e ciarly er ciarlatano( che legge la storia sull'almanacco de topolino) fá l'offeso se je dico che è un cazzaro peloso. Ciarly tussei lucio........stessa puzza..... luis p., 20:01" "ma che te sei letto a storia dall'almanacco de topolino? Cazzaro peloso" luis p."(discussione al commento delle 19:07)
    • treccanidocet 3 anni fa mostra
      "cazzaro peloso" mi sembra un complimento, matteo ne va fiero
    • Quanti falsi Charlie Hebdo Utente certificato 3 anni fa mostra
      Complimenti per l'ulteriore presa per i fondelli (parente di luis?). Guarda anche le definizioni di queste sul vocabolario: "cazzaro peloso...stessa puzza"
    • 3canie4gatti 3 anni fa mostra
      ciarlatano: ""1. Chi un tempo, sulle piazze, cavava i denti o vendeva rimedî che decantava miracolosi; la parola è rimasta in uso per indicare prestigiatori, giocolieri, e in genere chi vende in pubblico prodotti specifici o altre merci attirando la gente e incantandola con abbondanza di chiacchiere." niente di offensivo mi pare..dentista insomma
  • Paolo C. Utente certificato 3 anni fa
    Cavolo, era da tre o quattro giorno che aspettavo di leggere un commento del genere da un qualche giornalista. In mezzo alla marea di CAGATE (scusate il termine) che televisionie giornali propinano. L'altro giorno sentivo i discorsi di 3 ragazzi di colore somali, che facevano la storia delle guerre successe nel loro paese negli ultimi 20 anni. Le cifre erano tipo 90mila ... 30mila morti. Profughi a milionate. Poi leggi un attimo la storia della Somalia e vedi che sono andati li inglesi, francesi e italiani. Se la sono spartita, poi si sono fatti la guerra e adesso la usano per buttarci i rifiuti tossici. Come puoi pretendere che questi non diventino dei terroristi? Poi leggi che il 98% delle donne somale subisce l'infibulazione. E allora, perdonatemi, ma i 20 morti di Parigi direi che acquisiscono la loro giusta prospettiva.
    • dario a. Utente certificato 3 anni fa
      quindi secondo te tutti i fascisti dopo il '45 dovevano diventare terroristi ? mi spiace sono diventati "solo" comunisti ;-)
    • Quanti falsi Charlie Hebdo Utente certificato 3 anni fa
      "E allora, perdonatemi, ma i 20 morti di Parigi direi che acquisiscono la loro giusta prospettiva." Fai ancora un piccolo sforzo e arriverai a dire che sono anche pochi... Se queste non sono frasi al limite della compiacenza e del fiancheggiamento per la strage di Charlie Hebdo... Incipiente sindrome di Stoccolma...
  • luis p. Utente certificato 3 anni fa
    Rivoluzione iraniana Durante suddetta rivoluzione l'occidente e gli americani rimasero imparziali e Fini ciá torto secondo il nicname ciarly. Sta storiella è costata alcuni milioni di morti tra iran e iraq....e ciarly er ciarlatano( che legge la storia sull'almanacco de topolino) fá l'offeso se je dico che è un cazzaro peloso. Ciarly tussei lucio........stessa puzza.....
    • oreste M, (:★★★★★) Utente certificato 3 anni fa
      Lucio P. quello di iesi? Azzo hai sentito anche a puzza...Luì, sei mejo d'i cani pè tartufi!
    • luis p. Utente certificato 3 anni fa
      Ciao Arijù....sta scritto sur nicche.....tuttomprogramma.Lui è solidale perdavero....e noi na banda de zozzoni. Classico piddino dercazzo
    • A r ʝ u n a Utente certificato 3 anni fa
      Scusa, ma come lo sai che è peloso? :D
  • harry haller Utente certificato 3 anni fa
    Caro Fini, credo che le così motivate ragioni dell'odio anti-occidentale ed anti- ebreo/cristiano siano abbastanza veritiere e pertinenti, ma che non servano, ormai al punto cui si è giunti, che ad una cippa: il vaso di Pandora è stato scoperchiato dagli USA, e non sarà per niente facile richiuderlo...(e, comunque, Il FIS era così moderato, che non esitò a sgozzare la popolazione (musulmana) di interi villaggi: fosse stato un po' più estremista, non so cosa avrebbe potuto fare.....)
    • harry haller Utente certificato 3 anni fa
      il Qatar, che tramite la Qatar Foundation, si è comprato la Costa Smeralda, ha messo gli occhi su vasti territori del Campidano, e che ha rilevato la megaclinica San Raffaele costruita ad Olbia dal mai compianto Don Verzè (e naturalmente subito accreditata dal SSN... الله هو مرهقة)
    • harry haller Utente certificato 3 anni fa
      ...magari, se i figli d'Abramo decidessero di ritirarsi per sempre sui confini del 1969, se smettessimo di vendere armi e di trattenere rapporti commerciali d'ogni tipo con gli Stati finanziatori e fiancheggiatori del terrorismo islamico (principalmente il Qatar,l'Arabia Saudita e lo Yemen), le cose, migliorerebbero decisamente...
  • Rio Savè Utente certificato 3 anni fa
    dal 1:19:00 https://www.youtube.com/watch?v=zGcRyQ3GeZU un EVOLUTO e CIVILISSIMO tiro al bersaglio su gente che non ha fatto del male a nessuno! mi chiedo perchè mai i parenti e gli amici dei bersagliati dovrebbero provare odio, rancore e desiderio di vendetta. non ne vedo il motivo! stiamo solo esportando la nostra civiiltà. https://www.youtube.com/watch?v=G8CtqThD6eM https://www.youtube.com/watch?v=DS0-TfqiXS4 per chi non lo capisse, sono tristemente ironico.
    • Rio Savè Utente certificato 3 anni fa
      ciao Aldo ;)
    • A r ʝ u n a Utente certificato 3 anni fa
      ed essendo per niente, ma proprio per niente, ideologici (vittime e loro parenti dico).
  • A r ʝ u n a Utente certificato 3 anni fa
    Nella generosità e nell' aiuto degli altri sii come un fiume. Nella compassione e nella grazia sii come il sole. Nel nascondere le mancanze altrui sii come la notte. Nell' ira e nella furia sii come la morte. Nella modestia e nell' umiltà sii come la terra. Nella tolleranza sii come il mare. Mostrati come sei e sii come ti mostri. -------- Rumi
    • Antonio+ D. Utente certificato 3 anni fa
      E' sparito il tuo commento delle 18:07.
  • angelica ardovino Utente certificato 3 anni fa
    D'accordo u tutta la linea. Niente da eccepire! Era ora che lo dicesse anche qualche voce autorevole! Dopo questo articolo provate a ripensare alla sfilata di ieri dei potenti del mondo a Parigi e ditemi se non vi suona un tantino come una BU FFO NA TA! Magari un "simpatico defilè" che fa tanto copertina fica! forse è stato più dignitoso quello che hanno fatto gli Usa e non sfilare affatto. Sanno di avere la coscienza sporca e almeno non si sono esposti!
    • luis p. Utente certificato 3 anni fa
      Quoto Angé.
  • alien 3 anni fa
    http://www.informarexresistere.fr/2015/01/12/paul-craig-roberts-lattacco-a-parigi-progettato-dalla-cia-per-assoggettare-la-francia-alle-volonta-politiche-americane/ La geopolitica questa sconosciuta.
  • Patty Ghera Utente certificato 3 anni fa
    E allora Fini che dobbiamo fare? dacci te la soluzione.
    • Max Stirner Utente certificato 3 anni fa
      Ciao in parte te l'ha data; ritirarsi dai paesi mussulmani dove abbiamo portato guerra, miseria e qualche centinaia di migliaia di morti. Poi, riconoscere il Califfato per provare a trattare. Ovviamente se prima ritiri gli eserciti, togli al Califfato tanti argomenti per la sua azione e per le sue rivendicazioni. Tu ci credi che noi ritireremo i nostri eserciti? Io no. Ognuno a casa sua, ma solo gli altri, perché noi dobbiamo essere a casa altrui, e con gli eserciti. Ciao
  • Maria Pia Caporuscio Utente certificato 3 anni fa
    Quello che è successo in Francia è la risposta logica di chi da anni è sottoposto a violenza, purtroppo però si va a colpire sempre chi non c’entra affatto. E’ questa la cosa terribile che a pagare sono sempre gli innocenti: i capi commettono delitti e a pagare è sempre la povera gente! Sono i governanti che dovrebbero fare mea culpa, sono essi che con la loro idiozia mettono a rischio la vita dei cittadini. Ma come si possono definire dei capi di Stato privi di orgoglio, che arrivano a sottomettersi ad un pari grado d’oltreoceano, che li tratta come vassalli? Come si fa a rinunciare a pensare con la propria testa per soddisfare l’arroganza di una nazione che si crede al di sopra delle altre? Quanti crimini sono stati commessi dalle nazioni europee, per non urtare dei dittatori mascherati da democratici? Si sono fatti prendere per mano come deficienti e fatti coinvolgere in guerre ingiuste e criminali che equivalgono gli orrori di Adolf Hitler: migliaia di esseri umani uccidi col fosforo bianco,che non avevano fatto male a nessuno. I governanti europei per vigliaccheria e opportunismo arrivano a schierarsi dalla parte sbagliata, come ad esempio giustificare i crimini contro l’umanità, compiuti dagli israeliani contro un popolo disarmato, che cacciano dalle proprie terre come fossero mosche. Questa gente che fa più orrore proprio perché ha provato sulla propria pelle cosa significa la violenza, la sopraffazione, l’odio. Ma i capi di Stato europei chiudono gli occhi solo perché Israele è ricca e alleata con l’America, mentre i palestinesi hanno solo gli occhi per piangere. Si accetta di comportarsi come belve e poi ci si meraviglia quando qualche belva ci azzanna. La violenza genera violenza e questo i signori capi di Stato lo sanno benissimo, ma se ne fottono, sapendo di essere più forti e non temono i popoli, che posseggono solo le braccia per difendersi.
  • Riccardo Garofoli 3 anni fa
    In Afganistan si era messo in evidenza un pashtum il leone del Panshir Massoud Era l'uomo giusto al posto giusto tanto che ad ucciderlo fu propio un attentato ideato dal allora amico osama bin laden Per l'afganistan poteva essere un passo in avanti , ed invece di appoggiarlo fu mandato a morte Ora dopo tanti anni di occupazione , con risultati disastrosi per quel paese forse si apre il baratro L'eroina è sempre il primo prodotto agricolo
  • vincenzodigiorgio digiorgio Utente certificato 3 anni fa
    L'equilibrio è visto dalla plutocrazia come una disgrazia , impedisce o rende difficile ingerirsi negli affari altrui . Il colonialismo ha poggiato la sua azione di sfruttamento sulla opera di squilibrio nei Paesi da sfruttare , mettere gli uni contro gli altri , provocare guerre e lotte intestine indeboliva la capacità di resistenza e di organizzazione . Sono centinaia di anni che questo andazzo permette ai grandi gruppi finanziari di fare affari d'oro in tutto il mondo ! Con Bush figlio si è voluto stravolgere il medio oriente e il nord Africa per avere un piede armato nell'area più ricca di petrolio al mondo e dove c'è la base americanofila più in pericolo , Israele . Si è creato un settore del mondo in pieno stravolgimento , si armano e finanziano ribelli a tutto spiano che spesso si rivoltano contro i manovratori o fanno finta di farlo : Bin Laden , Saddam , Assad e tanti altri di calibro minore ! Che poi l'Arabia , alleata dell'America , finanzi l'Isis è tutto da capire ! A chi serve questo nuovo organismo che minaccia l'occidente ?
  • Mario t. Utente certificato 3 anni fa
    aggiungo a quanto già detto prima , che questo post mostra che lo scrivente ( Massimo Fini) vuole vederci tutti intruppati a bombardare i mussulmani .Il Noi delle Guerre insomma ... Il sono io e non sono Noi , Noi lo dicono i dittatori , i fascisti ed anche gli stalinisti . Chio ha sparato è stato lasciato libero di uccidere per paura di scontentare la comunità france araba , assai presente in Francia . Lo si sapeva che era una persona pericolosa . La cosa che più mi inquieta è proprio questa: come mai hanno lasciato scorazzare liberi dei potenziali assassini?
  • A r ʝ u n a Utente certificato 3 anni fa
    Tanti i "dazebao" rari i dialoghi. Molto tifo da stadio pochissima auto-ironia. Eppure, quante volte abbiamo detto che la rivoluzione là fuori avverrà quando ne saremo portatori dentro. Con questi atteggiamenti non riusciremmo a cambiare neppure nostra suocera! "Sei ideologico!" "Ideologico sarai tu!!" E nel frattempo ci asfaltano...
  • Quanti falsi Charlie Hebdo Utente certificato 3 anni fa
    Invito lo staff a cancellare commenti offensivi: "ma che te sei letto a storia dall' almanacco de topolino? Cazzaro peloso" luis p.(discussione al commento delle 19:07)
    • Quanti falsi Charlie Hebdo Utente certificato 3 anni fa
      X patetici Scusa ma ti è sfuggita la sostanza. Da quando in qua un post insultante è controcorrente qui dentro? Basta che esprimano appoggio al contenuto del post e non li toglie nessuno! Sono quasi tutti ad opera di blogger famosi, abituali, alcuni dei quali sono anche dei moderatori. Se invece un commento è critico, a volte viene cancellato anche se impeccabile. Quel commento che ho indicato è graditissimo allo staff (altro che non gradito!) perchè si tratta di persona amica e conosciuta e probabilmente fa anche da moderatore nel blog.
    • er fruttarolo Utente certificato 3 anni fa
      Er rinomato Topolino?? http://youtu.be/s8vPBLYc5Ik
    • patetici 3 anni fa
      Cancellare i post 'controcorrente' ?? Lo staff non ci pensa neanche!! Fattene una ragione: in questo momento i post viaggiano sui 200 commenti l'uno... e se si dovessero cancellare tutti quelli non graditi.... E' sempre stato così sul blog. Pochi commenti, maglia della censura più larga. Ed ora i commenti sono pochissimi.....fattene una ragione e stai sereno :)))))
    • luis p. Utente certificato 3 anni fa
      Lucio fa er bravo....
    • luis p. Utente certificato 3 anni fa
      Sei un firm gia visto
  • Luca M. Utente certificato 3 anni fa
    ...e le quirinarie??....
    • ema dell (ema dell) Utente certificato 3 anni fa
      fai bene a ricordarlo spesso, qui non ne parla nessuno e il tempo stringe.
    • patetici 3 anni fa mostra
      ....e le regionalie? Gran richiesta di chiarimenti su tante 'opacità' e...nessuna risposta. Come al solito :(
    • patetici 3 anni fa mostra
      ....e le regionalie? Gran richiesta di chiarimenti su tante 'opacità' e...nessuna risposta. Come al solito :(
    • amorecoinvolto .., roma.. Utente certificato 3 anni fa mostra
      Dopo le Maldive e le Canarie! p.s. Beppe è ancora un po stanchino. Fallo riposà
  • Claudio 3 anni fa
    Analisi Del tutto superficiale tardo novecentesca, il problema del terrorismo è un problema che riguarda l'Occidente ed anche gli stessi musulmani, ma c'è un altro grave problema che viene sottovalutato è quello dei diversi valori che le due civiltà hanno, I valori dell'Islam specialmente quello integralista porterebbero l'Occidente indietro di secoli le donne sarebbero calpestate, La religione islamica è una religione intollerante,
  • oreste M, (:★★★★★) Utente certificato 3 anni fa
    o vedete,state a criticà e religgioni! Ce stanno a riuscì a favve litigà. Noi semo boni e voi invece gl'infedeli! Mò, andate a vede a storia piena zeppa de straggi,allah,cristo e maometto. C'avveva raggione max,state a fumà oppio!
    • harry haller Utente certificato 3 anni fa
      ...capirete ora perchè su ' bandiera nostra, ce stanno quattro capocce de principi africani.... "Pisani e genovesi sferrano un attacco congiunto alla sua roccaforte di Bona, in Algeria. Gli alleati gli distruggono la flotta e mettono a ferro e fuoco la città. E’ promessa una grossa taglia a chi catturi Musetto. L’emiro viene scoperto da un sardo e, dopo essere stato riconosciuto, è decapitato. La sua testa, secondo gli storici pisani, è issata sull’albero di maestra dell’ammiraglia della flotta cristiana per essere, successivamente, gettata in mare in un punto lontano dalla costa africana".
    • harry haller Utente certificato 3 anni fa
      807 - Tentativo di incursione degli Arabi di Spagna (probabilmente presso le coste di Oristano), che però viene bloccato, con gravi perdite fra gli invasori (il fatto è narrato nella Cronaca di Saxo e dovette avere una certa risonanza fuori dell'isola). 810 - 812 - Un altro tentativo dalla Spagna fallisce, mentre – nell'812 – un'incursione si limita a toccare la Corsica. Nello stesso periodo si preparava anche un attacco alla Sardegna da parte degli Arabi africani, che non giunse a termine perché la flotta fu dispersa da una tempesta. 815 - Ambasciata di sardi (legati sardorum de Carali civitate) presso Ludovico il Pio, che richiedono assistenza militare (il fatto è narrato negli Annali di Eginardo). 816 - Saccheggio di Cagliari, la flotta viene però dispersa al ritorno da una tempesta. 821 - Altra incursione. 827 - Gli Arabi e i Berberi aghlabidi iniziano l'occupazione della Sicilia; questo evento è probabilmente rilevante nel segnare una tappa della separazione della Sardegna dall'impero bizantino. 829 - Passaggio in Sardegna del conte Bonifacio (il feudatario carolingio preposto alla Toscana e alla difesa navale nel Tirreno) diretto verso le coste africane. 934 - A quest'anno risale un'incursione proveniente dall'Africa; si trattò di un fatto di una certa gravità; la cronaca di Ibn al-Athîr parla di una grande strage di abitanti e di distruzione di navi effettuata in Sardegna da una flotta diretta a saccheggiare Genova.
    • harry haller Utente certificato 3 anni fa
      A esse sinceri, sò stati li Arabi a comincià a rompe li cojoni: 'e coste de 'a Sardegna sò piene de torri de avvistamento perchè c'avevano er brutto vizzio de rapì li abitanti de 'e coste... 705 - Prima incursione araba documentata (forse nell'isola di San Antioco), inviata dal califfo omayyade ʿAbd al-Malik b. Marwān e partita dalle coste egiziane. 709 - Incursione ordinata dall'emiro Mūsā b. Nuṣayr. 711 - Importante incursione arabo-berbera sulla Sardegna, contemporanea della conquista della penisola iberica. Sebbene fallita da più punti di vista, questa incursione è rappresentativa di un decisivo balzo in avanti dell'espansionismo islamico. 733, 736 - Altri attacchi arabo-berberi. 753 - In seguito ad un attacco, secondo un'attendibile fonte araba (Ibn al-Athir), viene imposto ai Sardi il pagamento della jizya. Segue un periodo di circa cinquant'anni sul quale non abbiamo notizia di incursioni. 760 - L'imperatore Costantino V prepara una flotta, abbastanza efficiente, per difendere il Tirreno dall'espansione araba e dalle scorrerie.
    • er fruttarolo Utente certificato 3 anni fa
      A proposito,come mai la rocca de La Spezia,capitolò ad Andrea Doria 'nder settembre der 1526??
    • amorecoinvolto .., roma.. Utente certificato 3 anni fa
      Meno male che Padron Beppe ci Illumina :)
  • Riccardo Garofoli 3 anni fa
    Manca qualcosa Dal 1990 Saddam era già nel mirino , ma il crollo del muro aveva dato agli esportatori di democrazia grattacapi , avendo altri problemi i secondari finirono in soffitta , al epoca saddam aveva davvero armi biologiche , che poi uso contro i suoi nemici politici interni , salvo poi a dieci anni di distanza inventare armi biologiche per attaccare l'Iraq , destabilizzarlo e farlo cadere in macerie e morti
  • M.P. 3 anni fa
    Quale religione utilizza la violenza per combattere violenza? Qualsiasi religione è un gesto di solidarietà e amore nei confronti del prossimo verso tutto il creato e manipolarla è un gravissima offesa al credo della propria religione e a tutti i fedeli della propria comunità. Colpa non solo della demagogia politica dei paesi islamici, ma anche dei paesi occidentali che a mio parere sfruttano qualsiasi opportunità per trarne interessi economici e di potere. Quante guerre in nome della religione? Una profonda riflessione ci aiuterebbe a capire.
  • claudio d. Utente certificato 3 anni fa
    Condivido l'impianto del ragionamento a pieno. L'unica cosa che mi lascia perplesso è individuare l'ISIS come un'entità con cui trattare. Anche l'ISIS è nato da uno strafalcione strategico dell'occidente. Ma poi ha messo in campo tutta la sua capacità mediatica per far vedere al mondo come si fa a sgozzare un uomo. Questo non è assimilabile alla morte per un colpo di fucile. Lì c'è tutto il disprezzo per il singolo innocente, deliberatamente sottoposto ad un supplizio immondo. Lo scopo è affascinare le menti malate e terrorizzare la gente comune. Lo scannamento ostentato in diretta non prevede la disponibilità ad aprire un tavolo di trattative, né come stato riconosciuto né come banda di delinquenti.
  • Marcello G. Utente certificato 3 anni fa
    Ottimo passaparola.
  • G.Torresan 3 anni fa
    Sorry Beppe stai vaneggiando?! Non concordo su quanto scrivi, nel 43 e 44 venivano bombardate ogni giorno citta tedesche con anche qualche decina di migliaia di morti per bombardamento, allora che ne dici? il tuo discorso vale anche per loro? avresti lasciato continuare che i camini dei campi di concentramento fumassero? No lo stato di maiali islamico é una grande associone criminale al vertice e chi non si addatta alle loro decicioni viene maccellato che sia cristiano o musulmanno non fa differenza e credimi per questi criminali assassini non bastano solo le bombe ma ci vorrebbe una CROCIATA PER LA PACE E LIBERTA!
  • oreste M, (:★★★★★) Utente certificato 3 anni fa
    e pensare che la nostra costituzione non pone limiti alla libertà religiosa. Vuoi vedere che cambiano anche questo concetto! Patte lateranensi sono anticostituzionali. Puoi professare qualsiasi religione ma nessuna può darti il diritto di avere la supremazia su un'altra! A meno che dietro la religione non si nasconda il regime. Questa è civiltà!
  • psichiatria. 1 3 anni fa
    sedici o venti?
  • luis p. Utente certificato 3 anni fa
    E se equitalia ve mette e ganasce...nun serve fasse esplode ar grido de" mesorottoicojoniiiii"....piu semplicemente basta un frullino portabbile da makita. Ahò fa miracoli! Questo o mettemo fra i consiji pè l'acquisti.....
    • harry haller Utente certificato 3 anni fa
      No, no: tranquilli che 'a acqua, ve 'a levano......
    • er fruttarolo Utente certificato 3 anni fa
      No,manco a sinistra che adopero poco...
    • luis p. Utente certificato 3 anni fa
      Cia metteresti a mano sur foco che l'acqua nun ta levano? Fruttarò.....questi sò li peggio
    • er fruttarolo Utente certificato 3 anni fa
      L'acqua nun t'a ponno leva' Lui',a maghina sì,a quanto pare... Certo che,a beve l'acqua in bottija te evita de pija' a cacarella...quella è agratis...
  • Quanti falsi Charlie Hebdo Utente certificato 3 anni fa
    Come si spiega allora che già nel 1989, ben 26 anni fa, Salman Rushdie venne condannato a morte dallo stato islamico di Khomeini (fatwa tuttora valida)? Allora non c’erano tutti quegli eventi pretestuosi (anche se veri) che accampa Fini. E allora perché? Gli islamici che hanno ucciso i giornalisti di Charlie Hebdo hanno semplicemente eseguito una condanna a morte per blasfemia e questo sarebbe avvenuto ugualmente anche se bombardassimo i paesi islamici con mazzi di fiori o se fossimo in pace da un secolo. Basta conoscere un po’ la storia per capirlo. Il problema è che il discorso di Fini è sommamente ideologico. Lui si presenta sempre come uno scrittore che non è ne di destra e ne di sinistra, ma non c’è peggiore ideologia di chi dice di non averne, perché ha la presunzione di essere oggettivo. E cosa dire di frasi del tipo “il talebano non è mai uscito dai suoi confini, quindi non era per niente pericoloso?” Cecità, autolesionismo, negazionismo, nichilismo intellettuale? Per non parlare di espressioni al limite della compiacenza e del fiancheggiamento per la strage di Charlie Hebdo: “Chi è causa del suo male pianga se stesso”. Peccato che quelli di Charlie Hebdo, un gruppo atipico di vignettisti libertini, anarchici comunisti e atei, denunciavano da decenni molte delle cose che scrive Fini, con la differenza che ci hanno rimesso la pelle perché per loro non c'erano intoccabili e sopratutto non gli piacevano sofismi furbeschi, mistificatori e negazionisti, che invece oggi molti praticano e sono anche una comoda assicurazione sulla vita...
    • antonella g. Utente certificato 3 anni fa
      louis, oltre che cafone hai il vizio di crederti spiritoso. E non lo sei per niente. Astieniti dalle tue amenità (?), facci il picere.
    • Quanti falsi Charlie Hebdo Utente certificato 3 anni fa
      Grazie Gabriele e grazie Giancarlo. Vi leggo sempre quando posso, ma è sempre più difficile scrivere qui dentro. Ci sono tanti "intoccabili" che possono permettersi di tutto.
    • Gabriele M. Utente certificato 3 anni fa
      Concordo Charlie,e chi insulta e' un poveraccio senza neuroni,ciao
    • GIANCARLO O. Utente certificato 3 anni fa
      grazie per la chiarezza. dovresti mandare il tuo pezzo a il FATTO. HAI DETTO PROPRIOLA VERITA'
    • luis p. Utente certificato 3 anni fa
      ma che te sei letto a storia dall' almanacco de topolino? Cazzaro peloso
  • Luca M. Utente certificato 3 anni fa
    nel nostro blog lasciamo totale libertà agli idioti ed ai trolloni di infangare il M5S.ma questa non è libertà,è ormai solo il voler perdere importanza e lasciar andar via i commentatori storici e tutti quelli che hanno voglia di discutere liberamente sui temi proposti nel Blog!se permettiamo tutto a tutti non stiamo difendendo la libertà di tutti ma solo impedendo la libertà delle tante persone oneste che hanno voglia di partecipare.tralasciando alcuni post del tutto inutili,normalmente qui si arriva perchè è la casa del M5S e il posto dove avere informazione e fare informazione.permettere sempre a pochi idioti di infangarlo non è libertà.
    • Luca M. Utente certificato 3 anni fa
      ciao amici!!!!
    • oreste M, (:★★★★★) Utente certificato 3 anni fa
      amoreee...guarda che quelli della Televisione,leggono il blog e riprendono quello che fa loro comodo. Tranquillo perchè abbiamo anche i trollini : cagnolini da riporto!
    • Gabriele M. Utente certificato 3 anni fa
      Ciao Luca,d'accordissimo con te,aggiungo che bisognerebbe limitare i bloggher che postano ripetutamente con stessi concetti anche di scritti riportati per me per mania di protagonismo,tolgono spazio e visibilità a chi a voglia di dire la propria( la libertà finisce dove inizia quella degli,altri) l'ho gia' postato ma non ho il tempo di ribadirlo sigh!!!
    • amorecoinvolto .., roma.. Utente certificato 3 anni fa mostra
      Hai ragione il blog difende la libertà di pensarla come Beppe,però dirlo qui è inutile perché resta tra noi.Queste cose devi andare a dirle in TELEVISIONE !
  • psichiatria. 1 3 anni fa
    dal post: "Giustamente ci impressioniamo perché vengono uccise 16/20 persone, ".. 16 o 20 ?
  • agostino nigretti 3 anni fa
    State tranquilli,dopo la Maestosa marcia di Parigi,l'India ha capito la potenza del vero Dio,quindi deve sottomettersi se non vuole fare la Fine della ex Grande potenza Russa e deve assieme ai Mussulmani convertirsi al vero Dio e prendere come simbolo le belle immagini dei Discepoli che rappresentano la filosofia del terzo millennio scattate durante la trionfale marcia Parigina. Dopo la trionfale marcia di Parigi,tutti i popoli hanno la prova che esiste solo Dio Denaro gestito dai padroni del mondo che è reale e non immaginario come quello vecchio.Renzi potrà governare la Colonia Italia senza problemi e durare per 50 anni senza dover dimezzare gli On.-Sen.-Faraoniche Pensioni/Stipendi,sopprimere i 10.000 enti inutili-Regioni Autonome-Province-Ecc.,soprattutto la grande ammucchiata non deve più preoccuparsi di sopprimere il sistema spartitivo-protezione dei figli-parenti e può aumentare le tasse per fare cassa.La politica serve solo per fare gli affari di famiglia.Questa strage è stata una manna per tutti i sudditi governi sostenuti dalle grandi ammucchiate.La strage ha dato Onore e Gloria a chi ha portato la Grande Francia nel potente esercito di Dio "Nato & Alleanza Atlantica e per chi ha sostenuto con tutti i mezzi possibili le guerre mascherate in Missioni di Pace per distruggere l'Iraq-Libia-Ecc.,le quali sono servite per creare il Mostro Isis e intaccare dall'interno la guerra contro la Siria,soprattutto per alimentare l'odio contro i Mussulmani sfruttando il Mostro Isis per impaurire i popoli affinché sostengano i governi imposti a governare le Colonie.
  • Eposmail. ,, Utente certificato 3 anni fa
    Vedo molte esposizioni piene di precedenti storici....speriamo arrivare a caino ed abele. Cari i miei ragazzi...siete caduti nelle guerre di religione...come volevasi dimostrare. AH...AH...AH...AH...AH........
    • Eposmail. ,, Utente certificato 3 anni fa
      Rio Savè :pienamente d'accordo con te ...nemmeno io parteggio per qualche religione.....anzi nessuna.
    • Rio Savè Utente certificato 3 anni fa
      se è rivolto a me, io non difendo nessuna religione e non me ne po fregà de meno. i fatti storici che riporto servono solo a dimostrare che è una balla l'affermare che SOLO una religione è servita come scusa per commettere atrocità.
  • fatevicurare 3 anni fa mostra
    GIULIETTO CHIESA E MASSIMO FINI IERI SERA A LA7 E OGGI SUL BLOG DEL PATACCA AL PESTO. IL VICEPRESIDENTE DELLA CAMERA E' PIU' A LA7 CHE ALLA RAI! NON HO MAI VISTO UN GRILLINO A LA7 CONFRONTARSI IN DUETTO CON UNO DEL CENTRO DESTRA MA SEMPRE ED ESCLUSIVAMENTE CON GENTE DEL PD! NONOSTANTE IL VOSTRO PENSIERO SIA CHE NON VI E' ALCUNA DIFFERENZA FRA PD+L E PD-L NOTO A LA7 CHE I PARLAMENTARI GRILLINI NON SI CONCEDONO ALL'ALTERNANZA DEGLI SCHIERAMENTI POLITICI! NON CREDO AL FATO AH AH AH AH AH AH AH MA A BEN ALTRO. SI CHIAMA AMMMMMMMMORE O INCIUCIO CON IL PD?
  • Aldo Masotti Utente certificato 3 anni fa
    NO NO NO !!!!!!!! NO al giustificazionismo da salotto: l'islam e' una ideologia aggressiva incompatibile con la carta dei diritti dell'uomo , tanto che nessun paese musulmano la ha sottoscritta. NO al porre sullo stessio piano la civilta' occidentale e questo residuato dell'eta' del bronzo (in buona compagnia con la religione ebraica ) NO ad attribuire all'occidente responsabilita' che sono solo e solamente dell'islam: incapace di concepire un "altro da se'" legittimato ad esistere (non solo tollerato ) . Gli italiani furono cacciati dall'istria ed infoibati e le loro proprieta' furono sequestrate dai comunisti di Tito. Eppure non abbiamo sparato razzi sulla Jugoslavia o messo autobomba nel mercato centrale di Belgrado. Gli ex cittadini Egiziani che si trovano nella striscia di Gaza sono stati fin troppo assistiti. Lo stato di Israele aveva lo stesso diritto che ebbe Tito con gli Italiani. PERCHE' QUESTI DEVONO AVERE PIU' DIRITTI DI QUANTI NE EBBERO 300.000 ITALIANI ? Dobbiamo porre a chiare lettere la compatibilita' dell'ideologia islamica con la democrazia occidentale e con la inscindibilita' di questa dai diritti fondamentali dell'uomo. L'islam non e' una religione ma una ideologia e va posta sullo stesso piano del nazismo e del fascismo che di cui e' proibita la costituzione in partito . Oriana Fallaci ha/aveva ragione. La prova dell'impossibilita' dell'islam a concepire i diritti del diverso da se' sta nella non esistenza di una componente moderata che si contrapponga in modo efficace ai "fratelli che sbagliano" , tale possibilita' non e' aperta dal Corano . Fra i monoteisti solo i cristiani possono essere nello stesso tempo/luogo/spirito sia appartenenti ad uno stato (Cesare) sia ad un regno divino (Il regno del padre mio.. ecc ecc ) . Il progresso spirituale determinato dalla legittimita' del tributo a Cesare e' unico dei cristiani , che possono cosi' essere "legittimamente" laici.
    • Aldo Masotti Utente certificato 3 anni fa
      @Max Cosa c'entra il Vaticano con la civilta' occidentale ? Quelli se potevano si bruciavano pure Galileo.
    • Max Stirner Utente certificato 3 anni fa
      @ Aldo Masotti, Verona 12^01^15^18^50 QUANDO LA PUZZA D'INCENSO HA L'EFFETTO DEL PEYOTE NO NO NO !!!!!!!! NO al giustificazionismo da salotto: l'islam e' una ideologia aggressiva incompatibile con la carta dei diritti dell'uomo , tanto che nessun paese musulmano la ha sottoscritta. M: IL VATICANO HA FIRMATO IL PROTOCOLLO DEI DIRITTI DELL'UOMO? ERGO IL VATICANO E' COMPARABILE A QUALSIASI PAESE MUSSULMANO NO al porre sullo stessio piano la civilta' occidentale e questo residuato dell'eta' del bronzo (in buona compagnia con la religione ebraica ) M: AD OGNUNO LA SUA CIVILTA'! SULLA BASE DI QUESTO MODO DI ARGOMENTARE, DOVREI DEDURRE CHE LEI SAREBBE UN OTTIMO SOSTENITORE DEGLI "AUTO DA FE'", SIA LIBRARIA CHE UMANA: FORSE SAREBBE STATO ANCHE UN OTTIMO KAPO' DI CAMPO DI STERMINIO. http://it.wikipedia.org/wiki/Autodaf%C3%A9 NO ad attribuire all'occidente responsabilita' che sono solo e solamente dell'islam: incapace di concepire un "altro da se'" legittimato ad esistere (non solo tollerato ) . M: LEI FA UNA AFFERMAZIONE SENSA POTERLA SOSTENERE: IGNORA COMPLETAMENTE TUTTI I FATTI CHE PORTANO ALLA NOSTRE RESPONSABILITA'; E CHE SONO ELENCATI, E INDISCUTIBILI. LE AUGURO DI ESSERE IN MALAFADE, OVVERO DI CONOSCERE LA REALTA', MA DI AVERE INTERESSI A NEGARLA, ALTRIMENTI, SE FOSSE IN BUONA FEDE, APPARIREBBE COME UN AUTENTICO IMBECILLE. Gli italiani furono cacciati dall'istria ed infoibati e le loro proprieta' furono sequestrate dai comunisti di Tito. Eppure non abbiamo sparato razzi sulla Jugoslavia o messo autobomba nel mercato centrale di Belgrado. M: LE FOIBE FURONO LA REAZIONE DEI NOSTRI CRIMINI IN QUELLE ZONE; S'INFORMI SUI NOSTRI CAMPI DI CONCENTRAMENTO IN CROAZIA. FINITA LA GUERRA, AVEVAMO ALTRO A CUI PENSARE CHE NON A RIPETERE I CRIMINI DA NOI COMMESSI. CONTINUA SOTTO
    • Max Stirner Utente certificato 3 anni fa
      M: DIFFICILE RISPONDERE A QUESTIONI POSTE IN QUESTO MODO; TEMO CHE LEI SIA IN BUONA FEDE, TARLATA ANCHE DA PROBLEMI CREATI DA MALATTIE SENILI. Dobbiamo porre a chiare lettere la compatibilita' dell'ideologia islamica con la democrazia occidentale e con la inscindibilita' di questa dai diritti fondamentali dell'uomo. M: SI' COME IL VATICANO INSEGNA, VISTO CHE NON E' AMMESSO NEPPURE COME MEMBRO PERMANENTE DELL'ONU. L'islam non e' una religione ma una ideologia e va posta sullo stesso piano del nazismo e del fascismo che di cui e' proibita la costituzione in partito Oriana Fallaci ha/aveva ragione. M: QUESTO E' IL SUO PUNTO DI VISTA, SOSTENUTO SOLO DA FARNETICAZIONI, MA DA NESSUN FATTO CONCRETO. La prova dell'impossibilita' dell'islam a concepire i diritti del diverso da se' sta nella non esistenza di una componente moderata che si contrapponga in modo efficace ai "fratelli che sbagliano" , tale possibilita' non e' aperta dal Corano . M: LO STESSO DOVREBBE VALERE PER IL VATICANO, SEGUENDO IL SUO CRITERIO CONTINUA Gli ex cittadini Egiziani che si trovano nella striscia di Gaza sono stati fin troppo assistiti. Lo stato di Israele aveva lo stesso diritto che ebbe Tito con gli Italiani. PERCHE' QUESTI DEVONO AVERE PIU' DIRITTI DI QUANTI NE EBBERO 300.000 ITALIANI ? Fra i monoteisti solo i cristiani possono essere nello stesso tempo/luogo/spirito sia appartenenti ad uno stato (Cesare) sia ad un regno divino (Il regno del padre mio.. ecc ecc ) . Il progresso spirituale determinato dalla legittimita' del tributo a Cesare e' unico dei cristiani , che possono cosi' essere "legittimamente" laici. CONTINUA
    • Max Stirner Utente certificato 3 anni fa
      CONTINUA M: SI CURI, SIG, MASOTTI! DA QUANDO IL CRISTIANESIMO PRESE IL POTERE, NEL 312 D. C. DOPO LA BATTAGLIA DI PONTEMILVIO, NESSUNA RELIGIONE, IO PENSO, ABBIA MAI COLLEZIONATO UNA QUANTITA' ENORME DI CRIMINI CONTRO L'UMANITA' COME IL CRISTIANESIMO. IN SOLI 150 ANNI, SOLO IN EUROPA, HA BRUCIATO 250.000 "STREGHE", COLPEVOLI DI INSEGNARE LA VERA CULTURA MEDICA E TOGLIERE UN POTERE ALLA CHIESA. OVUNQUE GIUNSE IL CRISTIANESIMO, DALL'AFRICA, AL SUD AMERICA, GIUNSE LA MISERIA, LA DISTRUZIONE DI INTERI POPOLI E L'ANNICHILIMENTO DI INTERE CULTURE. LA PRIMA E LA SECONDA GUERRA MONDIALE FU COMBATTUTA DA POPOLI CRISTINI NELLA QUASI TOTALITA' DEGLI ATTORI. LA BOMBA ATOMICA FU SGANCIATA UNA SOLA VOLTA E FU UN POPOLO CRISTIANO A FARLO BEATA IGNORANZA O BEATA IDIOZIA! NON L'INVITO NEPPURE A VERGOGNARSI, PERCHE' RITENGO CHE NON SIA IN GRADO D'INTENDERE E VOLERE.
    • Rosa Anna 3 anni fa
      Meno male. Che qualcuno riesce ad essere ancora lucido
    • amorecoinvolto .., roma.. Utente certificato 3 anni fa
      Ottimo commento lo condivido al 100%
  • anna q. Utente certificato 3 anni fa
    http://rumoriapiancogno-annaquercia.blogspot.it/ noi abbiamo chi,io non ho fatto nulla,manco mi sognerei di invadere un cortiletto,figurarsi un paese,però mi ricordo negli anni 80 che mi presi da un africano della puttana a casa mia per una gonna corta, che noi mettavamo normalmente e siccome ero in casa mia e tutte eravamo con gonne simili,questo viene e mi da della puttana,poi pretende la carne islamica dove l'animale deve essere ammazzato così, che soffra ecc, poi altro adesso finiamola,io in africa manco in vacanza ci vado,noi chi bush,renzi,napolitano,merkel e se la prendano con loro io sto a casa mia e se permetti con usi e costumi miei,poi al mussulmano non piace non ci viene è tanto semplice,scappa dall'africa e viene quì per poi dire voi cagne,ma sai che ti dico, io devo soffrire per cervelli di merda che per soldi ci hanno venduti,chiudere le frontiere e basta islamici,e cinesi ecc ,basta siamo stufi,io che sono del popolo so che vuol dire convivere con questa gente,non i giornalisti,politici ecc, quando dico certa gente parlo di capi e capetti di merda di gente che è usata in africa,poi viene quì e seguita dai soliti capi e capetti che come i nostri preti li sfruttano e basta, io non ne voglio più,basta
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 3 anni fa
    Ci volevano i morti di Parigi per riportare in primo piano nell'opinione pubblica la questione del Medio Oriente, di cui il "terrorismo"e' solo un accessorio. Cosi' come ci vollero i morti di New York per scoprire che il MO era in mano a dittatori oscurantisti. In questo caso l'Occidente reagi' nel modo piu' sbagliato possibile, seminando morte e distruzione e insegnando a quei popoli che noi non siamo migliori di loro, anzi. Oggi i "bombaroli" di tutto il mondo tornano a farsi sentire: distruggiamoli, massacriamoli, riempiamoli di bombe, abbiamo il diritto di difendere la nostra civilta' e la nostra tranquillita'. Niente di nuovo sotto il sole che non si sia gia' visto negli ultimi 5000 anni. Sembra che nella sostanza l'umanita' non sia progredita se non in senso tecnologico. Ma una alternativa alla guerra c'e' e si chiama pace. Piu' difficile, piu' complicata, piu' faticosa, piu' lenta, ma c'e' e va perseguita dalle persone civilizzate. Raggiungere la pace in MO non e' facile perche'e' necessario rimuovere i diversi ostacoli che si sono accumulati in secoli di incomprensioni, rivalita' e guerre. In primo luogo la questione palestinese, che e' la miccia degli sconvolgimenti attuali. Bisogna costringere Israele a una pace equa e duratura pena la sospensione degli aiuti economici e militari. Secondo, vanno normalizzate le relazioni con l'Iran, che non e' il regno del diavolo. Terzo, occorre una ampia e serrata iniziativa economico-diplomatica verso i piu'disastrati Paesi del Mediterraneo ( Libia, Egitto, Siria, Libano) perche' trovino una stabilita' compatibile con le singole situazioni interne, stante il fallimento della democratizzazione nota come primavera araba. Quarto, occorre superare le divergenze con la Russia e riprendere normali rapporti di collaborazione. Per fare tutto cio' necessita uno sforzo enorme di Europa e USA che hanno interessi differenti. Ecco allora che l'Europa deve superare il complesso di inferiorita' e giungere a un chiarimento con gli USA.
    • anna q. Utente certificato 3 anni fa
      sai scappare da obama per andare da putin è da cretini,idioti,se avessimo palle energie rinnovabili e via tutti,poi io compero la merce dove mi conviene,ma non abbiamo palle e saremo sempre schiavi
  • Luca M. Utente certificato 3 anni fa
    http://webtv.camera.it/home collegatevi qui.in aula i nostri bravissimi!!!
  • alfonsina p. Utente certificato 3 anni fa
    Se le persone non la smettono di credere a dei dogmi, non ne usciremo mai. Le religioni, in questi millenni, non hanno fatto altro che "indottrinare" i popoli per meglio GESTIRLI. Conosco persone che vanno sempre in chiesa, che si confessano e prendono, sistematicamente, la "comunione", che sono di una cattiveria unica. Poi non capisco perché, per pregare, si debba andare in un "luogo adibito", ma la religione non dice che dio è in ogni luogo? E, allora, pregate a casa vostra! He no! se no come ti indottrina il sacerdote?. L'altra cosa che vorrei che mi spiegassero i "cosiddetti cristiani", ma se dio ha detto che siamo tutti figli suoi e tutti uguali davanti a lui, perché permette che gli animali vengano ammazzati per il nutrimento di altri suoi figli? Ci sono figli di serie A e figli di serie B? Perché permette che gli animali più forti si nutrano di povere bestie che non fanno male a nessuno? Dov'è la GIUSTIZIA? Ieri ho visto su you tube, (è capitato, perché queste cose non riesco a guardarle e neanche i documentari sugli animali) come uccidono i vitelli, per l'alimentazione: APPESI A TESTA IN GIÙ E UNA PERSONA CHE GLI TAGLIA LA GOLA, CON UN FIUME DI SANGUE CHE SGORGAVA. MA, CAZXO, SE LO FACESSERO A VOI? Scusate, ma ieri quella scena mi ha sconvolto e avevo bisogno di sfogarmi.
    • loretta pasquini 3 anni fa
      farei delle riflessioni in merito al tuo scritto. Indottrinare significa dettare quello che si deve pensare senza possibilità di contraddittorio. indottrinano i sacerdoti che insegnano male chi è Dio e cosa vorrebbe che gli uomini sapessero e facessero. Dio è in ogni luogo e principalmente nel tempio che è la tua anima. Tu hai sufficiente intelligenza e discernimento da poter prendere in mano un testo sacro e meditare su quello che leggi. Quando non comprendi bene il senso di qualcosa che hai letto rivolgiti direttamente con il pensiero al Maestro che vuoi seguire (Gesù Buddha Maometto ecc) e chiedigli tacitamente consiglio e insegnamento. La risposta non ti mancherà: resta in attesa fiduciosa,forse sarà tramite un incontro, un libro che aprirai, una persona che incontri per caso, accendendo il televisore o la radio le prime parole che ascolterai.. e ti sorprenderai. In merito al dover frequentare luoghi sacri e ai riti posso dirti (sempre seguendo il vangelo che è il testo sacro che conosco meglio) che il tempio è il luogo dove si dovrebbe trovare silenzio e atmosfera atta a rivolgersi a Dio ma se lì c’è qualcosa che ti infastidisce o ti turba allora prega nell’intimità di casa tua. ti dicono che se non fai quello che dicono i preti sarai condannata all’inferno ? Stando a quello che dice il vangelo sarai giudicata degna del Regno dei cieli per come/con quale sentimento avrai amato il tuo prossimo che ha bisogno di aiuto. Gesù ha detto “Chi fa del bene al suo prossimo in mio nome è come se lo avesse fatto a me e non mancherò di compensarlo per aver dissetato, sfamato, curato, vestito, confortato chi ne aveva bisogno. Non ha detto se avrai mangiato chili di ostie o fatto migliaia di segni di croce. In merito all’uccisione degli animali Dio lascia liberi di disporre delle creature del pianeta. In tutto c’è vita che si sacrifica per nutrire altri esseri viventi. se ti ripugna la sofferenza di animali sii vegetariana. Sei libera di seguire o no le sue leggi. Scegli.
    • Eposmail. ,, Utente certificato 3 anni fa
      ..ma il mondo non è giusto..e forse nemmeno le religioni...
  • Johnny Gaspari Utente certificato 3 anni fa
    Le bombe Francesi alle scuole onu in Libia? Quei tre bastardi hanno avuto la fine che meritano. Ma cazzo noi siamo bastardi 1000 volte in più se ci guardiamo ogni tanto allo specchio. Io a volte sono abituato a fare autocritica.
  • fatevicurare 3 anni fa mostra
    COME I CLASSICI PARTITI CHE SI FRAMMENTANO PER RACCOGLIERE LE PECORE CHE SONO SCAPPATE CON L'UNICO SCOPO DI RIPORTARLE NELL'ORIGINARIO OVILE! Nasce il Movimento 5 Stelle 2.0 Percorso Comune lancia la costituente nazionale
  • dario a. Utente certificato 3 anni fa
    dieci anni ? 635 D.C. esercito islamico invade siria e palestina ( cristiane ) 638 D.C. si prendono gerusalemme e il s. sepolcro 640 D.C. esercito islamico invade persia , armenia , mesopotamia , egitto e maghreb . 668 D.C.attacco a costantinopoli 711 D.C. si presero portogallo e spagna 721 D.C. invasione della francia 732 D.C. carlo martello ferma la loro avanzata in francia 827 D.C. attaccata la sicilia 836 D.C. si presero brindisi 840 D.C. si presero bari 841 D.C. assaltata ancona 846 D.C. sbarcano a ostia da dove arrivano a roma che per non capitolare dovette impegnarsi a versare ai figli di allah un tributo annuo . 898 D.C. sbarcano in provenza 911 D.C. varcano le alpi per entrare in piemonte 940 D.C. stabiliti in francia 1356 D.C.i turchi presero gallipoli nei dardanelli 1396 D.C. vengono islamizzati i mongoli 1430 D.C.salonicco e varna 1444 D.C. si prendono bulgaria e romania 1453 D.C. di nuovo attaccano costantinopoli 1456 D.C. conquistano atene 1476 D.C. attaccano venezia e arrivano in friuli 1526 D.C. attaccano l' ungheria 1529 D.C. entrano in austria 1565 D.C. attaccano malta 1571 D.C. conquistano cipro 1621 D.C. entrano in polonia 1683 D.C. entrano di nuovo in austria dopo mille anni ancora ci provano ma stavolta con strategie diverse , terrorismo lo chiamano , hanno capito che a viso aperto in una guerra non vincerebbero mai . tralascio di descrivere le nefandezze compiute in questi mille anni nelle loro scorrerie per l' europa ma se qualcuno fosse curioso vada a vedersi come costantinopoli divenne istambul . dieci anni............ italia senza speranza .
    • andrea a44 Utente certificato 3 anni fa
      direi che la tua lista di avvenimenti tragici sarebbe più credibile se la potessi pubblicare nel libro delle giovani marmotte.
    • Chip En Sai Utente certificato 3 anni fa
      1) 1356-940=416 2) 3015-1683=332 Dal 940 "stabiliti in Francia" passano ben 416 anni prima che si riaffaccino in modo bellicoso!... E dal 1683 "entrano in Austria" sono passati 332 anni a oggi!... Probabilmente sia in un'occasione che nell'altra ci avremo messo molto del nostro... perché ridessero maggiore continuità ai loro secolari sforzi!... In conclusione... a conti fatti... la tua impressionante lista non smentisce affatto il post! .-|||
    • dario a. Utente certificato 3 anni fa
      grazie della lezione , ma tengo a sottolineare che noi ci siamo evoluti e certe cose le disprezziamo profondamente ora , non credo che per i musulmani ( non tutti ) sia cosi , in chi uccide donne e bambini ci vedono un martire , servono altri 400 anni di evoluzione . altro che primavera araba , è inverno pieno . buona serata .
    • Rio Savè Utente certificato 3 anni fa
      Atrocità delle Chiese nel XX secolo Campi di annientamento cattolici. È sorprendente come pochi sappiano che in Europa, negli anni della seconda Guerra Mondiale, non c’erano solamente i campi di concentramento nazisti. In Croazia, negli 1942-43, v’erano numerosi campi di sterminio, organizzati dai cattolici ustascia agli ordini del dittatore Ante Pavelic, un cattolico praticante ricevuto regolarmente dall’allora papa Pio XII. Vi erano persino campi di concentramento speciali per bambini! Nei campi croati venivano soppressi soprattutto serbi cristiano-ortodossi, ma anche un cospicuo numero di ebrei. Il più famigerato era il lager di Jasenovac; il suo comandante fu per un certo tempo un certo Miroslav Filipovic, un frate francescano temuto con l’appellativo di “Brüder Tod” (Sorella Morte). Qui, al pari dei nazisti, gli ustascia cattolici bruciavano le loro vittime nei forni, ma vivi, diversamente dai nazisti che prima avevano almeno ucciso le prede col gas. In Croazia, però, la maggior parte delle vittime veniva semplicemente soppressa, impiccata o fucilata. Il loro numero complessivo è stimato fra i trecentomila e i 600.000; e questo in un paese relativamente piccolo. Molti uccisori erano monaci francescani, armati allora con mitragliatrici. Queste nefandezze perpetrate dai Croati era talmente spaventose, che persino alcuni ufficiali della sicurezza delle SS tedesche, in qualità di osservatori degli avvenimenti croati, protestarono direttamente con Hitler (il che lasciò peraltro indifferente il dittatore). Il papa però fu ben informato di queste atrocità, e non fece nulla per impedirle (MV). http://www.uaar.it/ateismo/controinformazione/vittime_della_fede_cristiana/
    • Rio Savè Utente certificato 3 anni fa
      Nel 1703, il pastore Salomon Stoddard, una delle più prestigiose autorità religiose della Nuova Inghilterra, fece formale richiesta al Governatore del Massachusset perché mettesse ai diposizione dei colonizzatori le risorse finanziarie per «acquistare grandi mute di cani e per poterle addestrare a cacciare gli Indiani alla stessa stregua degli orsi» (SH 241). 29 novembre 1864: massacro di Sand Creek, nel Colorado. Il colonnello John Chivington, ex predicatore metodista e politico regionale («non vedo l’ora di nuotare nel sangue nemico») fa passare per le armi un villaggio dei Cheyenne con circa 600 abitanti - quasi solo donne e bambini - benché il capo indiano agitasse bandiera bianca. Bilancio: da 400 a 500 vittime. Ne riferisce un testimonio oculare: «C’era un gruppo di trenta o quaranta Squaw, acquattate in un buco per proteggersi, le quali mandarono fuori una bambina, di circa sei anni, con un panno bianco in segno di resa. Ebbe il tempo di fare solo pochi passi, quando venne colpita e abbattuta. In quella trincea, più tardi, tutte le donne furono uccise» (SH 131). 1860: il religioso Rufus Anderson commenta il bagno di sangue che fino allora aveva decimato, per il 90% almeno, la popolazione autoctona delle isole Hawaii. «In ciò costui non vedeva nulla di tragico: tutto sommato, la prevedibile, totale estinzione della popolazione indigena delle Hawaii era un fatto del tutto naturale - diceva il missionario - paragonabile suppergiù “con l’amputazione delle membra malate da un organismo”» (SH 244).
    • Rio Savè Utente certificato 3 anni fa
      Anno 1624: una sessantina di inglesi, forniti di armi pesanti, fanno a pezzi 800 inermi uomini, donne e bambini indios. (SH 107). 1675-76: durante la guerra detta di re Filippo, in una sola azione di rappresaglia, sono uccisi «circa 600 indiani». L’autorevole pastore della seconda Chiesa di Boston, Cotton Mather, definirà più tardi il massacro come «grigliata per arrosti» («barbeque») (SH 115). In sintesi: nel New Hampshire e nel Vermont, prima dell’arrivo degli inglesi, la popolazione degli Abenaki contava 12.000 persone. Neanche cinquant’anni dopo ne erano rimaste in vita solo 250: una decimazione del 98%. Il popolo dei Pocumtuck ammontava a 18.000; due generazioni più tardi il loro numero era sceso a 920. Il popolo dei Quiripi-Unquachog era di 30.000; dopo ugual periodo ne sopravvivevano 1.500, un vero genocidio; la popolazione del Massachusset comprendeva almeno 44.000 persone, di cui, cinquant’anni dopo, erano sopravvissuti appena 6.000. (SH 118). Questi sono solo alcuni esempi delle tribù che vivevano nell’America del Nord prima che vi approdassero i cristiani. E tutto ciò accadeva prima che scoppiasse la grande epidemia di vaiolo degli anni 1677 e 1678. Anche il bagno di sangue era appena agli inizi. E tutto fu solo il principio della colonizzazione da parte degli Europei, cioè prima dell’epoca vera e propria del cosiddetto “selvaggio Far West”.
    • Rio Savè Utente certificato 3 anni fa
      Sul territorio dell’odierno Massachussetts i padri pellegrini delle colonie perpetrarono un genocidio, entrato nella storia come Guerra dei Pequots. Autori dei massacri erano quei cristiani puritani della Nuova Inghilterra, scampati essi stessi alla persecuzione religiosa in atto nella loro vecchia Inghilterra. Allorché fu trovata la salma d’un inglese, ucciso probabilmente da guerrieri Narragansett, i puritani gridarono vendetta. Sebbene il capo dei Narragansett implorasse pietà, i cristiani passarono all’attacco. Forse dimentichi del loro obiettivo, essendo stati salutati da alcuni Pequot, a loro volta belligeranti coi Narragansett, avvenne che i puritani attaccarono i Pequots, distruggendo i loro villaggi. Il comandante dei puritani, John Mason, scrisse dopo un massacro: «Per la verità, l’Onnipotente incusse tale terrore sulle loro anime, che fuggirono davanti a noi buttandosi tra le fiamme, dove molti perirono… Dio aleggiava sopra di loro e sbeffeggiava i suoi nemici, i nemici del suo popolo, facendone dei tizzoni ardenti… Così il SIGNORE castigò i pagani, allineandone le salme: uomini, donne e bambini» (SH 113-114). «Così piacque al SIGNORE di dare un calcio nel sedere ai nostri nemici, dando in retaggio a noi la loro terra» («The LORD was pleased to smite our Enemies in the hinder Parts, and to give us their land for an inheritance») (SH 111). Siccome Mason poteva ben immaginare che i suoi lettori conoscessero la loro bibbia, non aveva bisogno di citare i versetti qui citati: «Delle città di questi popoli, che il Signore tuo Dio ti dà in retaggio, non devi lasciare in vita nulla di quanto respira. Ma dovrai invece destinarle alla distruzione, così come il Signore tuo Dio ti ha dato per dovere» (Mosé V, 20)
    • Rio Savè Utente certificato 3 anni fa
      La guerra degli indiani nordamericani tra di loro era, in proporzione, un fenomeno irrilevante - paragonato con le consuetudini europee - e serviva piuttosto a riequilibrare le offese, ma in nessun caso alla conquista del territorio. Tanto che se ne stupivano i padri pellegrini cristiani: «Le loro guerre non sono neanche lontanamente così cruente» («Their Warres are farre less bloudy»), ragion per cui non succedeva «da nessuna delle parti un grande macello» («no great slawter of nether side»). In realtà, poteva ben accadere «che guerreggiassero per sette anni senza che vi perdessero le vita sette uomini» («they might fight seven yeares and not kill seven men»). Tra gli Indiani, inoltre, era consuetudine risparmiare le donne e i bambini dell’avversario (SH 111). Nella primavera 1612 alcuni coloni inglesi trovarono così attraente la vita dei liberi e affabili indios, al punto da abbandonare Jamestown per vivere presso costoro (con che si ovviò presumibilmente, tra l’altro, a un’emergenza sessuale). Senonché il governatore Thomas Dale li fece stanare e giustiziare: «Alcuni li fece impiccare, altri bruciare, altri torcere sulla ruota, mentre altri furono inflizati sullo spiedo e alcuni fucilati» (SH 105). Tali eleganti provvedimenti restarono ovviamente riservati agli inglesi; questa era la procedura con quelli che si comportavano come gli indiani; ma per quelli che non avevano scelta, proprio perché costituivano la sovrappopolazione della Virginia, si faceva senz’altro tabula rasa: «quando un indio era accusato da un inglese di aver rubato una tazza, e non la restituiva, la reazione inglese era subito violenta: si attaccavano gli Indiani dando alle fiamme l’intero villaggio» (SH 106)
    • Rio Savè Utente certificato 3 anni fa
      «Così, in un tempo minore della durata normale d’una esistenza umana, fu annientata un’intera civiltà di milioni di persone che per migliaia di anni erano stanziate nella loro terra» (SH 75). «Subito dopo, gli Spagnoli rivolsero la loro attenzione alla terraferma del Messico e dell’America centrale. Le stragi erano appena cominciate. Di lì a poco sarà la volta della nobile città di Tenochttitlàn (l’odierna Mexico City)» (SH 75). Hernando Cortez, Francisco Pizarro, Hernando De Soto e centinaia di altri Conquistadores spagnoli saccheggiarono e annientarono - in nome del loro Signor Gesù Cristo - molte grandi civiltà dell’America centrale e meridionale (De Soto saccheggiò inoltre la Florida, regione “fiorente”). «Mentre il secolo XVI volgeva al termine, quasi 200.000 spagnoli si erano stabiliti nel Nuovo Mondo. In questo periodo, in conseguenza dell’invasione, si stima che avessero già perso la vita oltre 60 milioni di indigeni» (SH 95). Va da sé che i primi colonizzatori dei territori dei moderni Stati Uniti d’America non si comportarono meglio dei conquistadores. Benché, senza l’aiuto degli Indiani, nessuno dei colonizzatori sarebbe stato in grado di sopravvivere ai rigori invernali, questi cominciarono presto a scacciare e a sterminare le tribù indiane.
    • Rio Savè Utente certificato 3 anni fa
      Il capo indiano Hatuey riuscì a fuggire col suo popolo, ma fu catturato e bruciato vivo. «Quando lo legarono al patibolo, un frate francescano lo pregò insistentemente di aprire il suo cuore a Gesù affinché la sua anima potesse salire in cielo anziché precipitare nella perdizione. Hatuey ribatté che se il il cielo è il luogo riservato ai cristiani, lui preferiva di gran lunga l’inferno» (SH 70). Ciò che accadde poi al suo popolo, ci è descritto da un testimone oculare: «Agli spagnoli piacque di escogitare ogni sorta di inaudite atrocità… Costruirono pure larghe forche, in modo tale che i piedi toccavano appena il terreno (per prevenire il soffocamento), e appesero - ad onore del redentore e dei 12 apostoli - ad ognuna di esse gruppi di tredici indigeni, mettendovi sotto legna e braci e bruciandoli vivi». (SH 72, DO 211). In analoghe occasioni si inventarono altre piacevolezze: «Gli spagnoli staccavano ad uno il braccio, ad altri una gamba o una coscia, per troncare di colpo la testa a qualcuno, non diversamente da un macellaio che squarta le pecore per il mercato. Seicento persone, ivi compresi i cacicchi, vennero così squartate come bestie feroci… Vasco de Balboa ne fece sbranare poi quaranta dai cani» (SH 83). «La popolazione dell’isola, stimata di circa otto milioni all’arrivo di Colombo, era scemata già della metà o di due terzi, ancor prima che finisse l’anno 1496». Finalmente, dopo che gli abitanti dell’isola furono quasi sterminati, gli Spagnoli si videro “costretti” a importare i loro schiavi da altre isole dei Caraibi, ai quali toccò peraltro la medesima sorte. In tal modo «milioni di autoctoni della regione caraibica vennero effettivamente liquidati in meno d’un quarto di secolo» (SH 72-73)
    • Rio Savè Utente certificato 3 anni fa
      Di analogo tenore erano le parole di John Winthrop, primo governatore della Bay Colony del Massachusset: «justifieinge the undertakeres of the intended Plantation in New England […] to carry the Gospell into those parts of the world […] and to raise a Bulworke against the kingdome of the Ante-Christ» (SH 235) [«giustificando l’impresa della costituenda fondazione della Nuova Inghilterra, di portare il vangelo in queste parti del mondo, e di edificare un bastione contro il regno dell’Anticristo»]. Intanto, prima ancora che si venisse alle armi, due terzi della popolazione indigena cadeva vittima del vaiolo importato dagli Europei. Il che era interpretato dai cristiani, manco a dirlo, come «un segno prodigioso dell’incommensurabile bontà e provvidenza di Dio»!. Così, ad esempio, scriveva nel 1634 il governatore del Massachussets: «Quanto agli indigeni, sono morti quasi tutti contagiati dal vaiolo, e per tal modo il SIGNORE ha confermato il nostro diritto ai nostri possedimenti» (SH 109, 238). Sulla sola isola di Hispaniola, dopo le prime visite di Colombo, gli indigeni Arawak - un popolo inerme e relativamete felice che viveva delle risorse del loro piccolo paradiso - lamentarono presto la perdita di 50.000 vite (SH 204). In pochi decenni, gli Indios sopravvissuti caddero vittime di assalti, stragi, strupri e riduzione in schiavitù da parte degli Spagnoli. Dalla cronaca d’un testimone oculare: «Furono uccisi tanti indigeni da non potersi contare. Dappertutto, sparsi per la regione, si vedevano innumerevoli cadaveri di indiani. Il fetore era penetrante e pestilenziale» (SH 69).
    • Rio Savè Utente certificato 3 anni fa
      Con Cristoforo Colombo, ex commerciante di schiavi, che avrebbe fatto carriera come milite crociato, ha inizio la conquista del Nuovo Mondo: allo scopo, come sempre, di espandere il cristianesimo e di evangelizzare infedeli. Poche ore dopo lo sbarco sulla prima isola abitata in cui s’imbatte nel mare dei Caraibi, Colombo fa imprigionare e deportare sei indigeni che, come scrisse «debbono servire da bravi servitori e schiavi (…) e si possono facilmente convertire alla fede cristiana, giacché mi sembra che non abbiano religione alcuna» (SH 200). Mentre Colombo definisce gli abitanti autoctoni quali “idolatri”, esprimendo la volontà di offrirli come schiavi ai cattolici re di Spagna, il suo socio Michele da Cuneo, aristocratico italiano, rappresenta gli aborigeni come “bestie” per il fatto che «mangiano quando hanno fame, e si accoppiano in tutta libertà, dove e quando ne hanno voglia» (SH 204-205). Su ogni isola su cui mette piede Colombo traccia una croce sul terreno e «dà lettura della rituale dichiarazione ufficiale» (il cosiddetto Requerimiento) al fine di prender possesso del territorio da parte della Spagna, nel nome dei suoi Cattolici Signori. Contro di che «nessuno aveva da obiettare». Qualora gli Indios negassero il loro assenso (soprattutto perché non comprendevano semplicemente una parola di spagnolo), il Requerimiento recitava così: «Con ciò garantisco e giuro che, con l’aiuto di Dio e con la nostra forza, penetreremo nella vostra terra e condurremo guerra contro di voi (…) per sottomettervi al giogo e al potere della Santa Chiesa (…) infliggendovi ogni danno possibile e di cui siamo capaci, come si conviene a vassalli ostinati e ribelli che non riconoscono il loro Signore e non vogliono ubbidire, bensì a lui contrapporsi» (SH 66)
    • Rio Savè Utente certificato 3 anni fa
      1349: in oltre 350 città della Germania vengono soppressi tutti gli Ebrei, perlopiù bruciati vivi. Qui, in questo solo anno, vennero trucidati dai cristiani più Ebrei di quante erano state, per duecento anni di persecuzioni anticristiane (il sangue dei martiri!), le vittime conclamate della Roma imperiale (DO 42). 1389: vengono macellati a Praga 3.000 cittadini di fede ebraica (DO 42). 1391: a Siviglia e in Andalusia, sotto la guida dell’arcivescovo Martinez, vengono soppressi circa 4.000 ebrei. Mentre altri 25.000 vengono venduti come schiavi (DA 454). Costoro si potevano riconoscere facilmente perché tutti gli ebrei, dall’età di dieci anni,erano stati costretti a portare sull’abito un “segno d’infamia” colorato: era l’origine storica della futura “stella giudaica” dell’era nazista. 1492: nello stesso anno in cui Colombo spiegava le vele per conquistare il Nuovo Mondo, più di 150.000 Ebrei, molti dei quali perirono nell’ostracismo, venivano scacciati dalle città della Spagna. 1648: in Polonia, durante i famigerati “massacri di Chmielnitzki”, vengono sterminati circa 200.000 ebrei. (MM 470-476).
    • Rio Savè Utente certificato 3 anni fa
      Secolo XV: guerre crociate contro gli Hussiti, costate la vita a migliaia di seguaci (DO 30). Nel 1538 papa Paolo III indice una crociata contro l’Inghilterra, sganciatasi con lo scisma dall’ubbidienza a Roma, dichiarando tutti gli Inglesi schiavi di Roma. Per fortuna, l’impresa fallisce sul nascere (DO 31). 1568: il tribunale spagnolo dell’Inquisizione decreta l’eliminazione di tre milioni di Olandesi ribelli nei Paesi Bassi, allora sotto il dominio spagnolo. Per cominciare, 5.000, o forse 6.000 protestanti vennero annegati dalle truppe spagnole della cattolicissima Spagna: «un disastro, di cui i cittadini di Emden vennero a conoscenza quando diverse migliaia di cappelli olandesi a larghe tese scesero galleggiando lungo il fiume» (DO31, SH 213). 1572: a Parigi, e in altre città francesi, 20.000 protestanti Ugonotti vengono assassinati per ordine del papa Pio V, nell’offensiva nota come Notte di San Bartolomeo. Fino alla metà del secolo successivo, oltre 200.000 profughi Ugonotti dovranno lasciare la Francia (DO 31). 1574: i cattolici sopprimono il condottiero dei protestanti Gaspard de Coligny. Dopo l’uccisione, la plebaglia ne squarta il cadavere: «gli troncarono la testa, le mani, i genitali […] gettandoli nel fiume […] ma poi non gli sembrò neppure degno che diventasse pasto per i pesci, per cui li ritirarono fuori e li portarono sul patibolo di Mantfaucon affinché là servissero da alimento per corvi e uccelli» (SH 191). Guerra dei Trent’anni: nel 1631, la città protestante di Magdeburgo viene saccheggiata e rasa al suolo da truppe cattoliche, che massacrano 30.000 protestanti, metà della popolazione. Scrive il poeta e storico tedesco Friedrich Schiller: «In una sola chiesa si trovarono 50 donne decapitate e bambini che ancora succhiavano il latte dal petto delle loro madri senza vita» (SH 191). 1618-1648: la guerra dei Trent’anni, spaccando l’Europa tra cristiani protestanti e cattolici, decima il 40% delle popolazioni, soprattutto in Germania (DO 31.32).
    • Rio Savè Utente certificato 3 anni fa
      Già nel IV e V secolo le plebi cristiane sono eccitate a incendiare le sinagoghe ebraiche. A metà del IV secolo venne distrutta la prima sinagoga per ordine del vescovo Innocenzo di Dertona, nel nord Italia. La prima sinagoga a esser incendiata nel 388, per ordine del vescovo di Kallinikon, sorgeva in Persia, presso l’Eufrate (DA 450). Il concilio di Toledo decreta nel 694 la riduzione degli Ebrei in schiavitù, ordina la confisca dei loro averi e il battesimo coatto dei loro bambini (DA 454). Nell’anno 1010 il vescovo di Limoges fece espellere o sopprimere gli ebrei della città che non volevano convertirsi al cristianesimo (DA 453). 1096: all’inizio della prima Crociata furono uccisi in Europa migliaia di Ebrei, complessivamente forse 12.000. Le città più colpite furono Worms (18/5/1096), Magonza il 27/5 (dove furono trucidati 1.100 ebrei), Colonia, Neuss, Wevelinghoven, Xanten, Moers, Dortmund, Kerpen, Treviri, Metz, Ratisbona, Praga (EJ). Parimenti, all’inizio della seconda Crociata (1147), nei centri francesi di Ham, Sully, Carentan, e Rameru, si uccisero diverse centinaia di ebrei (WW 57). In occasione della terza Crociata (1189-90) avviene il saccheggio delle comunità ebraiche stabilitesi in Inghilterra (DO 40). 1235: uccisione pubblica di 34 cittadini ebraici (DO 41). 1257 e 1267: eliminazione della comunità ebraiche di Londra, Canterbury, Northampton, Lincoln, Cambridge e altre città, con numero imprecisato di vittime (DO 41). 1290: è rimasta memoria, nelle cronache coeve, di 10.000 ebrei espulsi o uccisi in Boemia (DO 41). 1337: aizzato da una strage compiuta a Deggendorf, in Baviera, l’isterismo antisemita si estende in pogrom effettuati in 51 città bavaresi, nonché in Austria e in Polonia (DO 41). 1348: si bruciano sul rogo gli ebrei di Basilea e di Strasburgo, complessivamente 2.000 persone (DO 41).
    • Rio Savè Utente certificato 3 anni fa
      Dai primi tempi del cristianesimo fino al 1484 invalse la consuetudine di mandare a morte persone, perlopiù donne, che si credevano dotate di poteri soprannaturali, malefici e stregonici. Nell’era vera e propria dei processi per stregoneria, dal 1484 al 1750, molte centinaia di migliaia di sospetti o colpevoli di pratiche stregoniche - secondo le stime degli storici - furono condannati a morte sul rogo o in seguito alle torture; percentualmente, i quattro quinti di essi erano donne (WV). Un elenco (naturalmente incompleto) di queste vittime, conosciute spesso anche per nome, si trova nell’opera The Burning of Witches - A Chronicle of the Burning Times.
    • Rio Savè Utente certificato 3 anni fa
      Nei successivi vent’anni di guerra, tutta la regione fu devastata, quasi tutti i Catari (quasi la metà della popolazione della Linguadoca, nella Francia meridionale) vennero sconfitti, lapidati, annegati, messi al rogo (WW 183). Finita la crociata contro gli Albigesi (1229), venne istituita la Santa Inquisizione (1232) al fine di stanare dai loro nascondigli gli eretici sopravvissuti e di annientarli. L’ultimo dei Catari, Guillaume de Belibaste, fu dato alle fiamme del rogo nel 1324 (WW 183, LM). Solo tra i Catari, la stima delle vittime si aggira intorno al milione (WW 183). Altri gruppi di eretici: Valdesi, Pauliciani, Runcarii o Poveri Lombardi, Giuseppini, e molti altri. La maggior parte di queste sette vennero sgominate; un certo numero di Valdesi esiste tuttora, sebbene siano stati perseguitati per oltre 600 anni. Secondo le mie stime, diverse centinaia di migliaia di vittime non sono calcolate in eccesso (comprese le vittime dell’Inquisizione spagnola, ma escludendo quelle del Nuovo Mondo). Nel XV secolo, l’inquisitore spagnolo Tomas de Torquemada condanna personalmente a morte sul rogo 10.220 sospettati di eresia (DO 28, DZ). Il predicatore e teologo boemo Jan Hus, per aver criticato il commercio delle indulgenze, viene bruciato nel 1415 a Praga (LI 475-522). Nel 1538, a Vienna, il professore universitario B. Hubmaier viene pubblicamente condannato al rogo (DO 59). Il 17 febbraio 1600, dopo una settennale prigionia, il filosofo Giordano Bruno, monaco domenicano processato per eresia, viene bruciato vivo sul rogo eretto in Campo de’ Fiori a Roma. Nel 1697 l’ateo Thomas Aikenhead - studente scozzese appena ventenne - viene impiccato per volontà del clero (HA).
    • Rio Savè Utente certificato 3 anni fa
      Già nell’anno 385 i primi cristiani vengono giustiziati quali eretici per mano di altri cristiani: così lo spagnolo Priscilliano, insieme con sei dei suoi seguaci, decapitati a Treviri (Germania) (DO 26). Eresia manichea. Tra il 372 e il 444 i Manichei - una setta quasi cristiana, presso i quali si praticava il controllo delle nascite, e che perciò mostravano più senso di responsabilità dei devoti cattolici - vennero totalmente annientati nel corso di diverse grandi campagne sferrate contro di loro in tutto l’Impero romano. Molte migliaia le vittime (NC). Nel secolo XIII, gli Albigesi cadono vittime della prima crociata proclamata contro altri cristiani. (DO 29) Questi, noti anche col nome di Catari, si consideravano buoni cristiani, ma non riconoscevano né il papa né il divieto romano-cattolico delle tecniche anticoncezionali, rifiutandosi inoltre di pagare le tasse chiesastiche (NC) Nel 1208, per ordine del papa Innocenzo III - il massimo genocida prima di Hitler - incominciò la crociata contro gli eretici albigesi. La città di Beziérs (nel sud della Francia) venne rasa al suolo il 22 luglio 1209, tutti gli abitanti massacrati, compresi i cattolici, che avevano rifiutato l’estradizione degli eretici. Il numero dei morti viene stimato tra 20.000 e 70.000 (WW 179-181). Nella stessa crociata, dopo la presa di Carcassonne (15 agosto 1209), caddero ancora migliaia di ribelli, e la stessa sorte toccò a molte altre città
    • Rio Savè Utente certificato 3 anni fa
      L’anno 1095, per ordine del papa Urbano II, ha inizio la Prima Crociata (WW 11-41). Tra il 12/6/1096 e il 24/6/1096, nelle stragi avvenute in Ungheria, presso Wieselburg e Semlin, perdono la vita migliaia di persone (tutti cristiani, ivi comprese le schiere crociate) (WW 23). Dal 9/9 al 16/9/1096, durante l’assedio della città residenziale turca Nikaia, cavalieri francesi cristiani massacrano migliaia di abitanti, facendo a pezzi e bruciando vivi vecchi e bambini (WW 25-27). A consimili azioni belliche partecipano, il 26/9/1096, durante la conquista della fortezza di Xerigordon, cavalieri crociati tedeschi. In complesso, fino al gennaio 1098, vengono espugnate e saccheggiate 40 capitali e 200 fortezze. Non si conosce il numero delle vittime (WW 30). Il 3 giugno 1098 le armate crociate conquistano Antiochia. In quell’assedio vengono uccisi tra 10.000 e 60.000 musulmani. Dalla cronaca di Raimondo di Aguilers, cappellano di campo del conte di Tolosa, si legge: «Sulle piazze si accumulano i cadaveri a tal punto che, per il tremendo fetore, nessuno poteva resistere a restare: non v’era nessuna via, in città, che fosse sgombra di corpi in decomposizione» (WW 33). Il 28 giugno 1098 furono ammazzati altri centomila turchi musulmani, donne e bambini compresi. Negli accampamenti turchi - narra il cronista cristiano - i crociati trovarono non solamente ricco bottino, tra cui «moltissimi libri in cui erano descritti con esecrandi segni i riti blasfemi di turchi e saraceni», ma bensì anche «donne, bambini, lattanti, parte dei quali trafissero subito, e parte schiacciarono sotto gli zoccoli dei loro cavalli, riempiendo i campi di cadaveri orribilmente lacerati». Proprio come il loro Dio comandava! (WW 33-35) Il 12 dicembre 1098, nella conquista della città di Marra (Maraat an-numan), furono ammazzate altre migliaia di “infedeli”. A causa della carestia che ne seguì, «i corpi già maleodoranti dei nemici vennero mangiati dalle schiere cristiane»,
    • Rio Savè Utente certificato 3 anni fa
      Finalmente, il 15 luglio 1098, venne espugnata Gerusalemme, dove vennero ammazzati più di 60.000 persone, tra ebrei e musulmani, uomini, donne e bambini (WW 37-40). Da una testimonianza oculare: «e là [davanti al tempio di Salomone] si svolse una tale mischia cruenta che i cristiani si trascinavano nel sangue dei nemici fino alle nocche dei piedi», tanto che Albert scrive: «Le donne, che avevano cercato scampo negli edifici alti e nei palazzi turriti, furono buttate giù a fil di spada; i bambini, anche i neonati, li tiravano a pedate dal petto delle madri, o li strappavano dalle culle, per poi sbatterli contri i muri o le soglie» (WW 38). L’arcivescovo Guglielmo di Tiro aggiunge: «Felici, piangenti per l’immensa gioia, i nostri si radunarono quindi dinanzi alla tomba del nostro salvatore Gesù, per rendergli omaggio e offrirgli il loro ringraziamento… E non fu soltanto lo spettacolo dei cadaveri smembrati, sfigurati, irriconoscibili, a lasciar sbigottito l’osservatore; in realtà, incuteva sgomento anche l’immagine stessa dei vincitori, grondanti di sangue dalla testa ai piedi, sicché l’orrore s’impadroniva di tutti quelli che li incontravano» (WW 39-40, TG 79). Il cronista cristiano Eckehard di Aura testimonia che, ancora durante l’estate successiva dell’anno 1100, «in tutta la Palestina l’aria era appestata del lezzo dei cadaveri. Di stragi siffatte nessuno aveva mai visto o udito l’uguale tra i pagani…». Alla resa dei conti, la Prima Crociata era costata la vita a oltre un milione di persone: «Grazie e lode a Dio!» (WW 41) Nella battaglia di Ascalon, il 12 agosto 1099, vennero abbattuti 200.000 infedeli «in nome del nostro Signore Gesù Cristo» (WW 45). Quarta Crociata: il 12 aprile 1204, i crociati mettono a sacco la città (cristiana!) di Costantinopoli. Il numero delle vittime non è stato tramandato. (WW 141-148) Le restanti crociate in cifre: fino alla caduta di Akkon (1291) si stimano 20 milioni di vittime
    • Eposmail. ,, Utente certificato 3 anni fa
      ..bene come dice Beppe alla rete non sfugge nulla...io ho definito il post di fini...senza confini...Ottima la tua esposizione.
    • Rio Savè Utente certificato 3 anni fa
      Nel 782, Carlo Magno fece tagliare la testa a 4.500 Sassoni che non volevano farsi convertire al cristianesimo (DO 30). I contadini di Steding, nella Germania settentrionale, ribellatisi per non poter più sopportare l’esosa pressione fiscale, vengono massacrati il 27 maggio 1234 da un esercito crociato, e le loro fattorie occupate da devoti cattolici. Vi persero la vita tra 5.000 e 11.000 uomini, donne e bambini (WW 223). Assedio di Belgrado nel 1456: nell’espugnazione della città vennero uccisi non meno di 80.000 musulmani (DO 235). XV secolo in Polonia: ordini cavallereschi cristiani saccheggiano 1.019 chiese e circa 18.000 villaggi. Quante persone cadessero vittime di tali gesta, non s’è mai certificato (DO 30). Secoli XVI e XVII. Truppe inglesi “pacificano e civilizzano” l’Irlanda. Colà vivevano solo dei «selvaggi gaelici», «animali irragionevoli senza alcuna idea di dio o di buone maniere, che addirittura dividevano in comunità di beni il loro bestiame, le loro donne, bambini e altri averi». Uno dei più importanti condottieri, certo Humphrey Gilbert, fratellastro di Sir Walter Raleigh, fece «staccare dai corpi le teste di tutti quelli (chiunque fossero) che erano stati uccisi quel giorno, facendoli spargere dappertutto lungo la strada». Questo tentativo di civilizzare gli Irlandesi causò poi effettivamente «grande sgomento nel popolo, quando videro sparse sul terreno le teste dei loro padri, fratelli, bambini, parenti e amici» [«greate terrour to the people when they sawe the heddes of their dedde fathers, brothers, children, kinsfolke, and freinds on the grounde»]. Decine di migliaia di Irlandesi gaelici caddero vittime di quel bagno di sangue (SH, 99, 225).
    • Rio Savè Utente certificato 3 anni fa
      http://www.uaar.it/ateismo/controinformazione/vittime_della_fede_cristiana/ Già durante l’Impero Romano, appena ammesso ufficialmente il culto cristiano con decreto imperiale del 315, si cominciò a demolire i luoghi del culto pagano e a sopprimere i sacerdoti pagani. Tra il 315 e il sesto secolo furono perseguitati ed eliminati un numero incalcolabile di fedeli pagani. Esempi celebri di templi distrutti: il santuario di Esculapio nell’Egea, il tempio di Afrodite a Golgota, i templi di Afaca nel Libano, il santuario di Eliopoli. Sacerdoti cristiani, come Marco di Aretusa o Cirillo di Eliopoli, vennero persino celebrati come benemeriti «distruttori di templi» (DA 468). Dall’anno 356 venne sancita la pena di morte per chi praticava i riti pagani (DA 468). L’imperatore cristiano Teodosio (408-450) fece giustiziare perfino dei bambini per aver giocato coi resti delle statue pagane (DA 469). Eppure, stando al giudizio di cronisti cristiani, Teodosio «ottemperava coscienziosamente a ogni cristiano insegnamento». Nel VI secolo, si finì per dichiarare fuorilegge i fedeli pagani. All’inizio del quarto secolo, per sobillazione di sacerdoti cristiani, fu giustiziato il filosofo politeista Sopatro (DA 466). Nel 415, la celeberrima scienziata e filosofa Ipazia di Alessandria venne letteralmente squartata da una plebaglia guidata e aizzata da un predicatore di nome Pietro, e i suoi resti dispersi in un letamaio (DO 19-25).
  • Danila R. Utente certificato 3 anni fa
    chissà se la falsa identità stabilita fra braccio e gamba allecsa e osses fra occhio e mano enollat e osan non sia una àʇıɔoɹdıɔǝɹ Hans Bellmer
    • Danila R. Utente certificato 3 anni fa
      Esatto, ciao Copy:)
    • old dog 3 anni fa
      "reciprocità" da tipografo sono abituato a leggere le frasi al contrario anche se hai aumentato le difficolta capovolgendo la parola le altre sono facili ciao Danila
    • Danila R. Utente certificato 3 anni fa
      eheheh fai uno sforzo, si legge bene... Ciao Nico:)
    • Nico C.(Max Weber) Utente certificato 3 anni fa
      l'ultima riga cos'è aramaico antico?... eheheheh Ciao Stella Danila, bentrovata.
  • Rio Savè Utente certificato 3 anni fa
    dedicato a tutti quelli che ripetono: "ma loro ci odiano perchè siamo infedeli! dal 1:19:00 https://www.youtube.com/watch?v=zGcRyQ3GeZU guardatelo tutto il film.... ignoranti!!!
    • Rio Savè Utente certificato 3 anni fa
      https://www.youtube.com/watch?v=G8CtqThD6eM https://www.youtube.com/watch?v=DS0-TfqiXS4
  • psichiatria. 1 3 anni fa
    L’uomo che ha pubblicato il video di Ahmed Merabet http://www.ilpost.it/2015/01/11/video-ahmed-merabet/ È un ingegnere di cinquant'anni e si rammarica di aver fatto una sciocchezza a mettere online le immagini dell'agente ucciso sul marciapiede di Parigi ... eppure dopo un colpo secco di fucile? in testa? si vede solo uno sbuffo di polvere sul marciapiede come quello che potrebbe procurare un fucile a gas come quelli usati nei paintball, senza vernice..
    • psichiatria. 1 3 anni fa
      ciao epos il proittile evidentemente ha cauterizzato lo sfondamento del cranio impedendo una qualsiasi emorragia, ha subito una deviazione, nel cranio, per proporsi sul selciato e provocare uno sbuffo..
    • Eposmail. ,, Utente certificato 3 anni fa
      ...non ho visto il filmato...ma lo sbuffo di polvere sul marciapiede...dovrebbe essere causato dal proiettile,dopo aver trapassato ....il cranio.
  • Chip En Sai Utente certificato 3 anni fa
    Dialogo nel decalogo... DIO DISSE AGLI UOMINI... VIII... NON DIRE FALSA TESTIMONIANZA!... e un uomo rispose... VIII... ho già risposto a tutti i tuoi precedenti comandamenti... che procederebbero... se ho ben capito... dal maggiore al minore per importanza!... escluso... infatti... il criterio inverso ovvero quello dal minore al maggiore... perché è fin troppo evidente che nel tuo decalogo la professione di ateismo o di politeismo sia un peccato più grave del "desiderare la roba d'altri"!... ed escluso pure che il decalogo segua un criterio discontinuo di gravità... perché sarebbe una scelta dettata più da un errore umano che dalla perfezione divina!... prima di continuare a risponderti nel merito di ciò che mi comandi... potendo ormai avere sufficienti elementi di confronto... voglio verificare se effettivamente ciò che mi chiedi risponde davvero al primo criterio!... Da una veloce comparazione mi accorgo come uomo che il "NON UCCIDERE" è molto più importante del "NON AVRAI ALTRO DIO ALL'INFUORI DI ME"!... e che tale comandamento avresti dovuto metterlo al primo posto!... insomma... a mio parere... non hai rispettato un criterio graduale... come avrebbe fatto il più scalcinato degli insegnanti!... Vedo questo e questo testimonio in modo veritiero!... Tu mi hai chiesto come cosa primaria di credere in te come divinità vera e unica... ma scopro dal tuo procedimento che le tue parole possono procedere solo da una mente limitata e molteplice!... e anche se... per ripetermi di persona lo stesso decalogo... tu mi apparissi sotto forme inaspettate ovvero tali da giudicarsi verosimilmente al di là di un evento naturale... mi metteresti molta paura sì... ma non cambierei opinione sui tuoi grossi limiti divini!... Ciò detto... fine del dialogo! .-|||
    • loretta pasquini 3 anni fa
      Inizi col dire dialogo nel decalogo e termini con fine del dialogo = cioè me la canto e me la suono ? Spero di no ;-D C’è un grosso e grossolano errore nel tuo discorso: i comandamenti non sono in ordine di gravità; la trasgressione di ognuno di loro ha il medesimo peso. (rubare o progettare di farlo è già furto attuato è già essere andato oltre il limite da non valicare) Prima di iniziare i comandamenti c’è una conditio sine qua non: accettare Dio come Re al cui regno intendi accedere come cittadino. Per questo c’è la premessa “IO sono il signore Dio tuo”. Lui ti accetta nel suo regno se tu accetti l’osservanza di 10 regole di comportamento. Se tu adotti un bambino/ragazzo gli dici tu sarai figlio mio e io ti starò vicino in ogni tuo bisogno ma se tu vieni in questa famiglia devi osservare queste regole : non dirai di avere altri padri (o sei mio figlio o sei figlio di chi altro deciderai ma non puoi tenere il piede in due famiglie o vivere qui e chiamare padre il vicino di casa e assumerne il cognome). Mi dovrai rispetto, riconoscenza e saluto quando ci incontriamo. Stessa cosa agli altri familiari. Non dovrai uccidere mentire rubare tradire la fiducia di chiunque, sia della famiglia sia ad altri cittadini. Non dovrai attentare alle cose e all’onore dei componenti della famiglia o dei vicini con atti concreti o anche solo progetti di farlo. Non dovrai mancare di rispetto neanche a te stesso (eccessi come droga, alcol, sessualità perversa…).. Sarai sempre libero di non accettare queste regole ma come per magia tutte le volte che trasgredirai ti troverai fuori dalla mia protezione e potrai contare solo su te stesso a meno che non ritorni sui tuoi passi e ammetta di aver sbagliato. Con Dio il dialogo non è mai chiuso è sempre l’uomo che decide quando interromperlo...e quando riaprirlo.
  • adriano perrone 3 anni fa
    Parole sacrosante e concetti giustissimi... che tuttavia in un paese di ignoranti e superficiali come il nostro troverà ben poco credito.
  • old dog 3 anni fa
    penso che chi ha voluto esportare la democrazia con la guerra, oggi si trovi a dover subire la dittatura degli AK-47 terroristici. saluti ai monelli del blog
  • Nico C.(Max Weber) Utente certificato 3 anni fa
    CHI E' PIU' INTELLIGENTE, L'ITALIANO O IL MAMMALUCCO? Un sondaggio trasmesso da Sky nei giorni scorsi chiedeva: IN CAMBIO DI MAGGIOR SICUREZZA PER LA TUA PERSONA, SARESTI DISPOSTO A CEDERE PARTE DELLA TUA LIBERTA'? Quasi il 40% dei partecipanti ha risposto SI. EVIDENTEMENTE IL MODO DI DIRE -SEI UN MAMMALUCCO- CONIATO PER INDICARE UNA PERSONA SCIOCCA E INETTA ERA RIFERITO A TORTO AI CIRCASSI E AI TURKESTANI. Quindi, visto che il 40% degli italiani vuole esssere rassicurato per la sua sicurezza personale, anche se deve mettersi un bel paio di catene, mi vien voglia di dire: SIETE PROPRIO UN BRANCO DI.....ITALIANI. Restando in tema, visto che il francese in questo periodo è molto trendy.... Bonne soirée à tous les amis.
    • Nico C.(Max Weber) Utente certificato 3 anni fa
      Buonasera VISCIDO, tempo fa ti consigliai di leggere solo testi di narrativa o quotidiani, perchè è questo che hai fatto nella tua misera vita. NO tu non sai nulla di me, quel poco che potresti sapere, non è vero, quindi rinnovo l'invito a giudicarti e non a giudicare. Io invece so chi sei TU, un viscido che ha scambiato il Blog per una chat dove adescare signore perbene, ci hai provato più di una volta con più persone, questo risulta. Altri utenti ti hanno già scoperto, consigliando alle utenti di interagire con te con estrema cautela. Tutto quello che dici di me, non mi tocca assolutamente, caro verme. Non omnia possumus, vai verme, vai su Wiki per conoscerne il significato...ahahahaha. ps. la denuncia per diffamazione nei tuoi confronti è ancora attiva, quindi stai allertato.
    • Senti chi parla 3 anni fa
      Weber, lezioni su chi è intelligente e su chi è stupido da un Millantatore della tua risma non le accettiamo nella maniera PIU' ASSOLUTA. Fai bene a salutare i tuoi amici, sono gli unici che possono darti retta essendo del tuo stesso livello o leggermente sopra (poichè a te non ti batte nessuno). Le poche persone Intelligenti e Dotte che frequentano questo centro di ascolto per sfigati, ti hanno inquadrato fin da quando ti firmavi solo con il tuo nome e giustamente o non ti considerano o ti mandano ciclicamente a cagare. Gli unici due di discreto livello intellettuale che ti danno un pochino di retta, lo fanno solo per mantenere pace e ordine nel blog, non ti illudere. Non esistono persone di un certo livello che non sappiano chi sei, cosa rappresenti e quello che stai facendo qui: Una messa in scena miserabile, creandoti un'identità virtuale di filosofo e dotto che nulla ha a che vedere con la tua vita reale. Tale e quale l'Alfredo Ercole dei tempi "migliori".
  • fatevicurare 3 anni fa mostra
    TRASMISSIONE LA GABBIA IERI SERA. MENO MALE CHE ESISTONO PERS0NE ITALIANE CHE DAVANTI AD UNA TELECAMERA DI UNA TV NAZIONALE NON HANNO ALCUN PROBLEMA, ALCUNA VERGOGNA NEL DICHIARARSI FASCISTI E CONCORDI NEL BRUCIARE OGNI MOSCHEA E RISPEDIRE INTOLLERANTI E COLLUSI FINTI MODERATI (che grazie agli integralisti hanno tutto da guadagnarci nel farsi comunque temere dalla nostra comunità) A CASA LORO! SE STAI ALLE IDEE DI QUEI MAIALI COMUNISTI (e con voi non c'è molta differenza) E' COME CALARSI BRAGHE E MUTANDE NEI CONFRONTI DI GENTE CHE COMUNQUE E' CONVINTA DI ESSERE SUPERIORE A NOI E HANNO TUTTO IL DIRITTO DI SENTIRSI SUPERIORI. IN QUESTA MERDA D'EUROPA E D'ITALIA SI FA DI TUTTO PER CANCELLARE LA NOSTRA IDENTITA'! SI CANCELLANO PADRE E MADRE E SI STERILIZZANO IN GENITORE 1 E GENITORE 2! A 2 FINOCCHI E' PERMESSSO DI AFFITTARE UN UTERO DI UNA POVERACCIA PER 9 MESI E NELLO STESSO TEMPO MI CHIEDONO DI ESSSERE RISPETTATI COME ESSSERI UMANI CAPACI DI AMARE! PER NON TURBARE I FIGLI DEI MUSULMANI SI DEVONO RIMUOVERE LE PAROLE GESU' BAMBINO, IL PRESEPE, IL CROCEFISSO (cadavere di un uomo nudo affisso su un pezzo di legno usato dai Romani)! E QUEST'ULTIMA DELLE FEMEN A SAN PIETRO http://notizie.tiscali.it/media_agencies/14/11/14/20141114_CRO_TN01_0060.jpg CHE UTILIZZANO UN CRECEFISSO COME UN DILDO IN CULO SENZA CHE UN CRISTIANO PRESENTE DECIDA FINALMENTE DI PRENDERLE A CALCI IN BOCCA COMPRESO IL GIORNALISTA CHE LE HA IMMORTALATE. E QUESTI MUSULMANI NON DOVREBBERO AVERE LE INTENZIONI DI CONQUISTARCI MA LA SFIGA DI DOVER VIVERE ACCANTO A MAILAI COME NOI OCCIDENTALI?
  • amorecoinvolto .., roma.. Utente certificato 3 anni fa mostra
    Nessun Grillino può dirsi veramente tale se nella vita non si è recato almeno una volta alla Mecca! Beppe Akbar
    • Roberto C. Utente certificato 3 anni fa mostra
      Se si continua cosi mi sa che hai ragione...ripropongo una cosa di pochi giorni fa , ma tutto tace... Basterebbe fare chiarezza su alcuni argomenti , uno di questi e' l' immigrazione , mi pare che la frase ' bisogna usare piu' la testa che il cuore' non spieghi bene la posizione del mov sul problema immigrazione ( si e' un problema...)
    • Eposmail. ,, Utente certificato 3 anni fa mostra
      ...ah..ah..ah..ah..ah..ah.. io sono un grillone (visto che peso abbastanza)..che sarà molto difficile, che mi becchino alla mecca... comunque buona la tua battuta.
  • Nicola Nicolini Utente certificato 3 anni fa
    ...e se Massimo Fini (come afferma nel post) non ha capito le motivazioni della guerra per defenestrare Gheddafi gli consiglio vivamente questo ottimo doc di Silvestro Montanaro (grande giornalista). Il documento è andato in onda su rai tre a notte fonda perché le verità scomode è meglio che le sappiano in pochi. Gheddafi voleva istituire una Banca Centrale Africana, voleva avere il diritto di stampare moneta e liberarsi dal giogo del debito inestinguibile nei confronti del FMI (leggi USA) e guarda caso lo hanno fatto fuori. Vi ricorda la situazione di qualche altro stato? La Libia è vicina.
  • Ivan M. Utente certificato 3 anni fa
    Mi spiace, ma pur rispettando la Sua libertà di espressione, NON condivido minimamente l'articolo di Massimo Fini.
  • Eposmail. ,, Utente certificato 3 anni fa
    Siamo proprio sicuri che gli islamici, magari di origine europea e residenti in europa,non votino per quei partiti che danno il nulla osta a coalizioni internazionali di bombaroli le quali bombardano altri islamici in medio oriente.????? E se votano proprio quei partiti....fini...che mi dice ? Io dico fini..che il tuo è un discorso...che ha gli stessi confini dell'infinito. QUINDI ...........????????
  • Antonio+ D. Utente certificato 3 anni fa
    Jean Mari Le Pen non sfila. http://cerca.unita.it/ARCHIVE/xml/45000/44374.xml?key=Gianni+Marsilli&first=1041&orderby=1&f=fir
  • Rio Savè Utente certificato 3 anni fa
    Dino ., Bolotana, beccate questo: https://www.youtube.com/watch?v=Lb4PI3SMXpk
  • marco e. Utente certificato 3 anni fa
    Beh , io studierei un po' di piu' se fossi in te , sono d'accordo su molti punti ,ma ti sei dimenticato di dire che prima che Sisi riprendesse in mano un paese allo sbando , sono usciti in strada 34 milioni di Egiziani per chiederglielo, i fratelli musulmani sono un organizzazione terroristica appoggiata dagli stati uniti (il piu' grosso problema di questo pianeta) . Morsi e' stato liberato da un commando di Hamas insieme ad altra feccia dei fratelli musulmani , era rinchiuso in carcere , durante la rivoluzione giovanile del 2011 ...
  • Nicola Nicolini Utente certificato 3 anni fa
    Dall'analisi di Massimo Fini mancano TOTALMENTE le finalità economiche che sono dietro ad ogni guerra tra l'occidente e le varie nazioni islamiche. Il colonialismo NON E' MAI FINITO. Le Multinazionali hanno ben piantati i loro artigli sulle ricchezze di mezzo mondo e sono disposte a tutto per non essere estromesse dallo sfruttamento di risorse che non gli appartengono. Tutto il resto viene di conseguenza. Le guerre dietro a motivi religiosi o razziali o qualsiasi altra cosa nascondono sempre grandi interessi economici. E per i soldi c'è sempre chi è disposto a tutto. Per questo motivo ho apprezzato molto di più l'esame della situazione attuale fatta da Giulietto Chiesa, che mi sembra ben più lucido e mirato nel suo discorso.
  • amorecoinvolto .., roma.. Utente certificato 3 anni fa mostra
    Adesso l'Islam ha un nuovo paladino.l'Avvocato delle cause perse riesce a colpire anche stando sdraiato sulla sabbia di Malindi. Beppe Akbar!
    • Terry E. () Utente certificato 3 anni fa mostra
      Sei invidioso? Beppe va in vacanza coi tuoi soldi? No! Beppe va in vacanza coi soldi dei cittadini? No! Beppe deve chiedere il permesso a te per andare in vacanza all'estero? No! Allora smettila di scrivere commenti idioti.
  • psichiatria. 1 3 anni fa
    non sono ancora riusciuto ad avere un idea chiara dei fatti figuriamoci un opinione. io dal post: 16/20 persone uccise. 16 o 20? daccordo, via, facciamo 20, 4 persone in più o in meno non è questo il problema..
  • alvise fossa 3 anni fa
    GRAZIE A MASSIMO FINI PER L'INTERVISTA,HO LA SMETTIAMO DI ATTACCARE GLI STATI ISLAMICI O FOMENTEREMO ALTRI ATTACCHI COME QUELLO DI CHARLIE EBDO
  • Francesco Zani 3 anni fa
    Se Grillo, Casaleggio e il Direttorio condividono questo articolo demenziale e farneticante significa che siamo verente alla fine. Sarà un trionfo per Salvini, Forza Nuova e Madame Le Pen ... Salti a tutti
  • Rio Savè Utente certificato 3 anni fa
    "è stupido pensare che l'11 settembre se lo sono fatti da solo, perchè un agente della cia non si suicida con un aereo" Massimo Fini la gabbia la7 11-01-15 --------------------------------------------------------------------------- .... che arguzia! Complimentoni! (¬_¬)
  • Dino . Utente certificato 3 anni fa
    Fini dice anche cazzate , il problema è nato da quando l'Arabia saudita è diventata uno stato è stato un crescendo di attacchi all'occidente e tranelli in cui molti politici deficienti sono caduti anche per interessi vedi Bush col petrolio, la spirale è cominciata da li, ad oggi dove esistono focolai di terrorismo ci sono coinvolti gli Islamici. Il 90 % di loro pensano da interpretazioni del Corano che tutto il mondo dovrà diventare musulmano e convertirsi e uccidere gli infedeli che non si convertono è un dovere . Il sig Fini vada a vivere in Arabia per qualche anno poi ci racconterà. Esiste solo una soluzione vanno allontanati tutti i musulmani dall'occidente che non giurano sul Corano di rispettare i valori dei paesi che li ospitano. Da molte interviste si evince che molti di quelli che ospitiamo hanno astio e odio verso di noi anche se li abbiamo accolti a braccia aperte. Basta l'esempio: perché le donne girano in pubblico in occidente col velo? logicamente per ribadire un'appartenenza che a me e molti altri , atei o cattolici da fastidio , non vogliamo che i loro usi e costumi soppiantino i nostri che sono di democrazia libertà e parità di diritti tra uomini e donne di ogni estrazione sociale e religiosa.Cosa che i musulmani a parte qualche eccezione non tollerano assolutamente.
    • Dino . Utente certificato 3 anni fa
      Infatti la tua nonna come la mia erano succubi dei Preti che le volevano silmili alle suore., adesso se vuoi te lo metti in chiesa e le nostre donne hanno imparato a non usarlo più ovvero hanno conquistato libertà, anche le suore stanno cominciando a vestire borghese.
    • Rio Savè Utente certificato 3 anni fa
      "Il 90 % di loro pensano da interpretazioni del Corano che tutto il mondo dovrà diventare musulmano e convertirsi e uccidere gli infedeli che non si convertono è un dovere ." ---------------------------------------------------------------------------- ...paroladifrancescoamadori!
    • Alessandro P. Utente certificato 3 anni fa
      a dire il vero mia nonna ha sempre girato col fazzoletto sulla testa perchè il pretone altrimenti mandava le donne fuori dalla chiesa.... e il pretone non era musulmano ma cristiano. Strano che le due religioni avessero costumi tanto simili, no? il problema islam è identico al problema cristianesimo ma nessuno sembra accorgersene.
  • paolo boccali Utente certificato 3 anni fa
    Vorrei aggiungere a tutti i pro islamici nostrani. Andate a vivere qualche anno in un qualsiasi paese arabo, ma da cristiano! Troppo comodo dire caxxxte seduti comodi in Italia. Lo dico sinceramente senza odio. Ma solo così facendo si possono toccare con mano le differenze sostanziali, insuperabili con le sole belle e vane parole.
    • Antonio+ D. Utente certificato 3 anni fa
      Ci siamo andati, ci siamo andati. Noi in Etiopia, in Somalia, in Eritrea, in Libia; la Francia in Algeria, in Tunisia, in Marocco, in Senegal, in Costa d'Avorio, in Liberia, in Nigeria, in Sierra Leone. E senza neppure il visto d'ingresso.
    • Roberto C. Utente certificato 3 anni fa
      I fratelli musulmani in casa loro sarebbero molto meno accoglienti , e tolleranti anzi probabilmente ci farebbero arrosto ( la loro specialita' ' arrosto di cristiano , previo dissanguamento dovuto al taglio della gola ). Ma nemmeno in casa nostra sono per cosi dire ' malleabili '... Io ci lavoro da venti anni con loro , gli unici con cui non ho lavorato sono i cinesi e aborigeni , i primi perche' non si fanno sfruttare da noi , i secondi perche' , per adesso , non sono ancora arrivati.
  • john buatti 3 anni fa
    ___________ Sergio Marchionne ha detto che ha fatto un regalo a Renzi con l'intento di assumere 1500 persone per lo stabilimento di Melfi... poi dice che li assumerà con contratto interinale...cioè temporaneo...perchè deve capire cosa c'è nel Jobs Act .. Allora: se il Jobs Act è passato alle 4 di mattina alcune settimane fa come fa Marchionne a dire che non sa cosa c'è in esso....perche non si fa dare un Tweet da Renzi su cosa c'è nel Jobs Act! se assumi qualcuno prima ti informi sulla legge poi assumi... Inizia la schiavitù del Jobs Act Ma se la Fiat Prevede aumenti di produzione sulla 500 e Jeep fino a 300 mila unità non sarebbe giusto assumere questa gente a tempo indeterminato invece che a contratto interinale? Marchionne usa la scusa di non sapere cosa c'è nel Jobs Act per assumere questa gente con contratto temporaneo...immagino per risparmiarsi di pagare il dovuto...contributi ecc. La disoccupazione è al 13.4% cioè è salita sin dall'introduzione del Jobs Act!
  • Rio Savè Utente certificato 3 anni fa
    http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/fbi-pagava-musulmani-per-compiere-attentati-b706824e-d9c8-4c16-96b7-9a639a84bcb1.html Human Rights Watch denuncia: "Fbi pagava musulmani per attentati" Musulmani incoraggiati per compiere atti di terrorismo. A volte anche retribuiti. A denunciare l'operato dell'Fbi, la polizia federale americana è una ong statunitense, Human Rights Watch. In un rapporto pubblicato in rete, l'organizzazione accusa l'Fbi di aver violato la legge e di non aver perseguito le reali minacce (qui la versione pdf scaricabile, in inglese). Con la collaborazione dell'Istituto per i diritti umani dell'Università della Colombia, Human Rights Watch ha esaminato 27 casi di indagini che sono passate attraverso un processo, intervistando 215 persone, incluse quelle accusate o condannate per atti di terrorismo. '"In molti casi il governo, usando i suoi informatori, ha sviluppato falsi complotti terroristici, persuadendo e in alcuni casi facendo pressione su individui, per farli partecipare e fornire risorse per attentati", scrive Hrw. Per l'organizzazione, metà dei casi esaminati fa parte di operazioni portate avanti con l'inganno e nel 30% dei casi un agente sotto copertura ha giocato un ruolo attivo nel complotto. ''Agli americani è stato detto che il loro governo veglia sulla loro sicurezza prevenendo e perseguendo il terrorismo all'interno degli Stati Uniti'', ha detto Andrea Prasow, vice direttore di HRW a Washington. ''Ma se si osserva da vicino si scopre che molte di queste persone non avrebbero mai commesso crimini se non fossero stati incoraggiati da agenti federali, a volte anche pagati''. Secondo Hrw, l'FBI spesso individua soggetti vulnerabili, con problemi mentali o dalla scarsa intelligenza, come Rezwan Ferdaus, un 27enne condannato a 17 anni di carcere perché accusato di voler attaccare il Pentagono e il Congresso con piccoli drono carichi di esplosivo, in un falso complotto organizzato dagli stessi agenti americani.
    • Rio Savè Utente certificato 3 anni fa
      Dino, loro portano delle prove a sostegno di quello che affermano. Tu oltre aria fritta, cosa porti a sostegno della tesi che si tratti di fantasie? Non ti accorgi che la tua è una cieca fede verso le versioni ufficiali delle autorità? Hai trovato le armi di distruzione di massa di saddam? Vorrei ricordarti che noi italiani abbiamo coniato il termine "stragi di stato". Te ne sei dimenticato?
    • Dino . Utente certificato 3 anni fa
      Fantapolitica disinformativa.
  • paolo boccali Utente certificato 3 anni fa
    Quindi, siamo alle solite. Di qua, dalla nostra parte, tutti cattivi e quindi meritevoli di ogni nefandezza. Di là tutti buoni. Questi, quindi, fanno bene a eliminarci. Lo trovo demenziale. Dovremmo piuttosto dire che quelli che hanno il potere decisionale, di qua e di là, sono entrambi criminali che usano la religione per fare tutte le nefandezze che vogliono. Dovremmo piuttosto dire che chi uccide innocenti dell'una e dell'altra parte è semplicemente, solo e sempre un criminale!
    • Eposmail. ,, Utente certificato 3 anni fa
      ..condivido.
  • Antonio+ D. Utente certificato 3 anni fa
    L’8 maggio 1945, lo stesso giorno in cui nella Germania nazista è entrata in vigore la resa incondizionata, circa cinquemila abitanti di Sétif (Algeria nordorientale) sfilarono nella città per festeggiare il Giorno della Vittoria (gli algerini avevano partecipato, assieme ai tunisini, ai marocchini, ai senegalesi e altri africani, alla guerra contro il nazifascismo). Il corteo, che fu un’occasione per chiedere la fine della colonizzazione e l’uguaglianza dei diritti, divenne presto uno scontro tra manifestanti e la locale Gendarmeria francese. Molti manifestanti vennero fucilati. Dopo cinque giorni di caos e attacchi reciproci, le forze francesi “ristabilirono l’ordine”. L’esercito, che includeva la Legione Straniera e truppe senegalesi, portò avanti esecuzioni sommarie. I nuclei abitativi meno accessibili furono bombardati dall’aviazione francese, mentre dalla costa volavano bombe sparate dagli incrociatori. I coloni linciarono prigionieri presi a caso dalle carceri locali. Il bilancio della repressione è tragico: secondo le stime governative hanno perso la vita 45mila algerini. La maggior parte dei quali, è stato successivamente appurato, era totalmente estranea alla manifestazione dell’8 maggio
    • antonella g. Utente certificato 3 anni fa
      Tutto giustissimo. Francesi e Inglesi hanno troppo da farsi perdonare. Il guaio grosso è che poi in Algeria, con la guerra civile, hanno continuato ad ammazzarsi anche senza "l'aiuto" degli stranieri.
  • romano panagin 3 anni fa
    CITTADINI di SERIE A e B Puntata numero 5 Le famiglie con figlio o moglie prima disoccupati ed ora occupati, possono avere delle entrate famigliari totali, uguali a 99% x 2 = 198% Mentre prima avevano il solo reddito del capo famiglia pari al 100% Degli attuali dei 2 milioni disoccupati, possiamo ipotizzare che 1,5 milione che riceveva, tramite gli ammortizzatori sociali, un reddito dal 50 - 60% passerebbe al 99 %, senza nessun intervento sociale. 0,5 milione di lavoratori, riceverebbero uno stipendio del 99%, mentre prima erano a reddito nullo. Queste due categorie avrebbero quello stipendio di base che alcuni politici o sindacalisti propongono per le persone disoccupate, mentre questi sarebbero persone occupate che lavorano come tutti gli altri, 36 ore settimanali, pur trascurando il costo totale dei mezzi di trasporto. Le industrie si collocherebbero su uguali produzioni, con un numero maggiore di lavoratori a stipendi ed ore ridotte, fino al giorno in cui potranno esportare su altri mercati o faranno innovazioni utili alla comunità. Tutti i lavoratori avranno un orario settimanale di 36 ore, sviluppando la società, dove l’uomo con un maggior tempo libero, può accudire e seguire meglio l’educazione dei figli e della famiglia, riposarsi, studiare, fare attività sportive, di ricreazione o di sostegno a quella parte di società che necessità di una presenza, come il milione di disabili. Nel secolo scorso la settimana lavorativa si ridusse a 5 giorni, l’attuale secolo potrebbe essere ricordato per la settimana lavorativa di 4 giorni, dimostrando il progresso operativo delle società evolute.
  • Antonio+ D. Utente certificato 3 anni fa
    La Francia, ha sganciato sull'Algeria, 17(diciassette) bombe atomiche per i suoi esperimenti nucleari.
    • Ivan Italico 3 anni fa
      e ciononostante non è servito a molto vista la quantità di francesi sgozzati in Algeria.
  • walter m. Utente certificato 3 anni fa
    Difficile scrivere avendo di fianco la pubblicità in movimento che cambia ogni tre secondi. Inquinamento visivo. Comunque daccordo con massimo fini ma ora che fare, perchè non prendono atto della situazione? 1) riconoscere le regioni autonome del donbass e la crimea russa e pacificarsi con Mosca. Non c'entra ma c'entra. 2) controllare tutti i turisti che vanno a sentire il papa la domenica: magari qualcuno si fa esplodere in mezzo a piazza S. Pietro
    • oreste M, (:★★★★★) Utente certificato 3 anni fa
      metti adblock
    • er fruttarolo Utente certificato 3 anni fa
      Esaggerato...
  • Antonio . Utente certificato 3 anni fa
    JE SUIS QUEL JE SUIS ma nn sarò vostro complice! Bell'articolo
  • romano panagin 3 anni fa
    CITTADINI di SERIE A e B Puntata numero 4 I venti milioni di lavoratori, non sono più tassati per fornire ai due milioni di disoccupati la cassa integrazione, sussidi ordinari di disoccupazione e gli assegni di mobilità, coperti dai contributi versati dal lavoratori pari a 7,6 miliardi, per un totale spesa di circa 20 miliardi annui, perciò i lavoratori possono aumentare tranquillamente il loro stipendio dello 0.5 %, con una remunerazione totale al 96%. Si ricorda che, riducendo a 36 le ore settimanali è possibile ridurre la settimana lavorativa a 4 giorni di 9 ore, con riduzione dei costi e tempi per il trasporto al posto di lavoro, nel rapporto di quattro quinti. Il trasporto giornaliero di 22 milioni di lavoratori, porta ad una minore spesa totale per le moto, auto e autobus, tram, metropolitane e ferrovie, con la riduzione delle importazioni di petrolio ed il miglioramento della bilancia dei pagamenti. Nella valutazione non si considera la minor usura dei mezzi di trasporto per un trasporto ridotto di 53 giorni in un anno ( un giorno alla settimana ) Il costo totale dei mezzi di trasporto per i chilometri risparmiati, se utilizzato per aumentare la retribuzione ai 22 milioni di lavoratori , permette un aumento dello stipendio medio mensile dello 0,3% portando ad una remunerazione totale del 99%. Se si valuta pure la minor usura dei mezzi di trasporto per un totale di 53 giorni all’anno si può aumentare di una trascurabile retribuzione i 22 milioni di lavoratori, riportando lo stipendio ai valori simili agli attuali. Trascurando questo ultimo contributo remunerativo poiché suddiviso tra i vari possessori di veicoli pubblici e privati, i nuovi 2 milioni di occupati, permettono alle famiglie d’avere aumentate le entrate economiche, nelle seguenti percentuali: vedi puntata numero 5
  • luis p. Utente certificato 3 anni fa
    Er discorzo nun fa una grinza,per cui aggiungo solo er.....bonasera
    • antonello c. Utente certificato 3 anni fa
      buonasera luis ..
    • luis p. Utente certificato 3 anni fa
      Me mpegno deppiú Fruttarò! Ciao Daní
    • er fruttarolo Utente certificato 3 anni fa
      Doppia...nun ce devi delude,Lui'...
    • Danila R. Utente certificato 3 anni fa
      Buonasera..
    • er fruttarolo Utente certificato 3 anni fa
      Buonasera...
  • Beppe A. Utente certificato 3 anni fa
    Ormai viviamo in un mondo in cui la verita' e' l'eccezione e la farsa e il depistaggio e'il fil rouge ricorrente a tutti i livelli. Anche (e soprattutto)ai piani alti della politica monetaria ..in realta' le banche spagnole hanno bisogno di 38 miliardi di ricapitalizzazione (oggi la maggior banca di spagna, santander lancia un aumento di capitale di 7,5 miliardi) nonostante gli stress test di ottobre passati a pieni voti (?) ... sempre a ottobre il vicepresidente BCE: "L’esame della Banca centrale europea sullo stato di salute delle 130 principali banche della zona euro non prende in considerazione l’eventualità della deflazione, “Lo scenario della deflazione non viene considerato (negli stress test) perché non riteniamo che possa manifestarsi la deflazione” ha detto Constancio ai giornalisti. Questo sarebbe il vice governatore della Banca centrale europea, mentre il governatore Draghi è quel genio che in primavera sosteneva che non c’era alcun pericolo per la BASSA inflazione perchè era tutta colpa della Pasqua ALTA! In una normale azienda, questa gente sarebbe stata licenziata ieri, ma purtroppo oggi i falliti amministrano il nostro fallimento! http://icebergfinanza.finanza.com/2015/01/12/santander-la-grande-burla-spagnola/
  • Chip En Sai Utente certificato 3 anni fa
    "Quindi non riesco più a capire la politica che è sostanzialmente americana, anche se poi è anche europea, l’attacco alla Libia è stato voluto per esempio da Sarcozy, perché non riesco a vederne il filo logico, forse hanno perso quei cervelli che la follia di Hitler gli aveva regalato, non riesco a capire questo tipo di politica."?!... ************************************************** Dai... Massimo... non dire che non riesci "a capirla"?!... cosa ci sarà mai da capire?!... non capisci che gli americani sono ancora imperialisti?!... non capisci che i francesi sono ancora colonialisti?!... non capisci che per espandere la propria economia più facilmente vogliono essere loro a dettare a chi ancora non le ha le regole non solo quelle economiche ma anche quelle politiche e sociali?!... insomma... non capisci il grado di intolleranza che l'Occidente dimostra verso l'Oriente?!... Ma c'è una differenza tra americani e francesi!... i primi temono di perdere la supremazia mondiale... i secondi tentano di raggiungere quella europea!... i primi se ne fregano altamente dei destini del resto del mondo... i secondi quelli del resto dell'Europa!... una differenza solo quantitativa perché sia gli uni che gli altri convergono in un interessato egoismo nazionalista e menefreghismo mondialista ed europeista... applicati per maggior efficacia anche con l'uso delle armi!... Ecco "il filo logico" che credo tu dica solo in senso ironico di "non vedere"! .-|||
  • Unodeitantidisoccupatitaliani 3 anni fa
    O.T. Sono disoccupato da 4 anni circa e ho bisogno di un lavoro. Ho 41 anni e vivo in provincia di Salerno. Prima di essere licenziato facevo il grafico presso un tipolitografia, mi piacerebbe poter fare ancora questo mestiere, ma andrebbe bene anche qualcos’altro. Sono disponibile a trasferirmi. Se qualcuno di voi può aiutarmi in qualche modo (e per ulteriori informazioni), è pregato di contattarmi al seguente indirizzo mail: infopersonalmail-caresp@yahoo.it Non chiedo soldi in beneficenza ma solo un lavoro retribuito. Per favore, passate anche la mia parola! Unodeitantidisoccupatitaliani
  • fabio razete 3 anni fa
    Ottima iniziativa sarebbe opportuno per non dimenticare e tenere sempre vivo l'argomento ai cittadini di solita memoria corta di fare un cronoprogramma per tutte le piazze delle nostre città, importante la presenza dei parlamentari.
  • Alessandro P. Utente certificato 3 anni fa
    Una piccola precisazione dalle conseguenze non banali: non ci sono mai attacchi all'islam ma solo agli islamici. L'islam è una religione che nessuno attacca nei punti deboli perchè ne abbiamo un'altra simile in casa.... Ad esempio consideriamo il reato di truffa: ai terroristi viene promesso un paradiso pieno di vergini e tale promessa di paradiso è legalmente una truffa ma non si può mai procedere a condannare i truffatori poichè nella costituzione più bella del mondo c'è la libertà di religione e quando l'hanno scritta i nostri padri raccontare la favola del paradiso non era considerata una truffa. Volete combattere l'islam? Cominciate a vietare le truffe religiose. Promettere il paradiso è come vendere l'isola che non c'è.... una truffa. E i miracoli? Un'altra truffa! Se un medico crea una cura che non piace alle multinazionali viene massacrato ma ai medici che hanno l'indecenza di certificare miracoli senza alcuna dimostrazione scientifica non succede mai nulla! E gli esorcismi? nella chiesa ci sono ancora esorcisti!!! Peggio di vanna marchi! E padre pio? li avete mai visti i buchi sulle sue mani? non c'erano, ma tutti a venerarlo.... l'elenco è infinito ma finchè si continuerà ad appoggiare superstizioni e irrazionali lavaggi del cervello esattamente come fa l'islam fondamentalista allora è tutto inutile. I terroristi erano francesi nati e cresciuti in francia che sono diventati fondamentalisti dopo essere stati in un'istituzione pubblica pagata dai contribuenti francesi: il carcere, la vera scuola dei criminali. E anche in Italia il carcere è una scuola poichè i carcerati passano il loro tempo a raccontarsi trucchi per non farsi più beccare. Truffa religiosa e carcere sono elementi determinanti ma nessuno ne vuole parlare: coscienza sporca?
  • PaoloR Z. Utente certificato 3 anni fa
    Fini sta scherzando, quando comprende l'Italia fra le “potenze armate in modo straordinario”; a chi siamo in grado di rompere le palle, all'Albania, forse, perchè quasi tutti gli albanesi sono emigrati.. Oggi ho visto alla TV, nei TG, i nostri poliziotti che erano armati con la La Beretta PM12 è una pistola mitragliatrice calibro 9 mm Parabellum, in dotazione alle Forze armate italiane e alle forze di polizia. Fabbricata dalla Beretta, fu progettata nel 1959 ed entrò in servizio nel 1961. Peculiarità è che è economica, arriva il tiro fino a 50 metri, mentre l'AK47 ( Kalashnikov ) a 300 metri e circa pesano uguali. E poi nel mondo arabo è bello farsi la guerra da sempre, qui in Europa, ci stimo solo concedendo una pausa, perchè l'ultima volta era stata così fantastica, che tutti si fanno i complimenti da allora. Paolo TV
    • antonella g. Utente certificato 3 anni fa
      :-)
  • A r ʝ u n a Utente certificato 3 anni fa
    Uno dei più famosi "false flag" della storia fu ad opera di Nerone: con l'accusare i cristiani dell'incendio di Roma potè iniziarne la feroce persecuzione. Grande imitatore di Nero fu Hitler, che accusò i comunisti dell'incendio del Reichstag, risultato idem con patate. Negli anni della espansione nel West, molti "eroici" pionieri seee...compirono efferati massacri in fattorie vestiti e dipinti da indiani, in modo tale da provocare orrore nell'opinione pubblica e giustificare l'invio dell'esercito. Il resto lo sappiamo... Ci vuole poca fantasia per immaginare come reagissero ignoranti e bempensanti: "massacrateli, pena di morte, sporchi selvaggi". Non c'è verso...il bischero (e la bischera pure) crede SEMPRE alle "versioni ufficiali". Perchè? Ma perchè è bischero perbacco! Ne leggeremo anche in cantina, tranquilli eheheh :D
    • Antonio+ D. Utente certificato 3 anni fa
      Erodoto (V sec. a.C.), Libro I. Pisistrato mirando al potere assoluto diede vita a una terza fazione: riunì un certo numero di sediziosi, si autodichiarò fittiziamente capo degli Ateniesi delle montagne ed escogitò il seguente stratagemma. Ferì se stesso e le proprie mule e poi spinse il carro nella piazza centrale fingendo di essere sfuggito a un agguato di nemici che, a sentire lui, avrebbero avuto la chiara intenzione di ucciderlo mentre si recava in un suo campo; chiese pertanto che il popolo gli assegnasse un corpo di guardia, anche in considerazione dei suoi meriti precedenti, quando, stratega all’epoca della guerra contro i Megaresi, aveva conquistato il porto di Nisea e realizzato altre grandi imprese. Il popolo ateniese si lasciò ingannare e gli concedette di scegliere fra i cittadini un certo numero di uomini, i quali diventarono i lancieri privati di Pisistrato, o meglio i suoi «mazzieri», visto che lo scortavano armati di mazze di legno. Questo corpo di guardia contribuì al colpo di stato di Pisistrato occupando l’acropoli. Da allora Pisistrato governò su Atene
    • er fruttarolo Utente certificato 3 anni fa
      Era inerente al fals flag...
    • er fruttarolo Utente certificato 3 anni fa
      Infatti,perché c'hanno sempre avuto bisogno de scuse?? I pirati,'na volta,bastava avessero a patente de corsa e vai...tutto era permesso...aho,più de una...spostaveno,puro,intere popolazzioni,che ne so',da Algeri al lazio e viceversa...sempre schiavi,ogni tanto ne libberavano quarcuno...fino all'inizzi der settecento è annata così...
  • antonello c. Utente certificato 3 anni fa
    come sempre .. informazione manipolata organizzata https://www.facebook.com/photo.php?fbid=644466379009114&set=a.186540438135046.38184.100003372722092&type=1
  • Michele Giaculli Utente certificato 3 anni fa
    Non fa una piega. Noi, al dunque, dovremmo: 1) dividere la nostra strada da quella degli USA, della finanza e di israele e fare gli interessi nazionali dell'Europa; 2) dare una stretta all'immigrazione e buttare fuori le quinte colonne; 3) cercare di cooperare seriamente con paesi non ancora toccati dal disastro guerrafondaio per cercare di creare un nucleo della politica estera che verrà.
  • Lucia C. Utente certificato 3 anni fa
    Condanno al 100% la strage a Parigi ma condanno anche la stupidità di questi vignettisti che insultano le religioni con accanimento.
    • antonella g. Utente certificato 3 anni fa
      Sono abbastanza d'accordo: anche se io non sono credente, penso che occorra avere un minimo di rispetto per chi si è fatto manipolare dalla religione. Infatti a suo tempo avevo provocatoriamente scritto a Vauro, autore di vignette decisamente sgradevoli su Gesù Cristo, di fare lo stesso con Maometto, se era in buona fede, o di smetterla di irridere entrambi. Poi, ovviamente, da sentirsi offesi a fare una strage.....vuol dire essere proprio dei criminali o, come hanno scritto in un cartello, dei co******. In un cartello ieri ho letto: C'est dur d'être tué par des cons
    • Ivan Italico 3 anni fa
      ... e di conseguenza questi vignettisti se la sono cercata. Complimenti, non fa 'na piega. Chiunque non condivida le idee dell'Islam se la è cercata.
  • luciano passalacqua Utente certificato 3 anni fa
    una cosa e' certa,la religione e la politica(da sempre) sono l'oppio dei popoli..tutto si puo fare in nome di un dio o di una fede politica..detto questo,io penso che qualunque forma di integrazione sia ben accetta,per "integrazione", intendo aderire e riconoscere le leggi e le usanze di chi mi ospita,di chi mi offre un lavoro e una casa,non posso farmi ospitare in una casa e poi criticare tutto,continuare imperterrito,con le mie idee..debbo capire che se vado in una nazione ,è li che dovro' vivere, e a quelle leggi dovro' sottostare,altrimenti sto a casa mia oppure scelgo uno stato che si avvicina a cio che voglio..mentre al contrario,noi occidentali,quelli che vogliono esportare la democrazia ovunque e a ogni costo,quelli che sono convinti di avere la verita' in tasca,quelli che vendono le armi ai ribelli/guerriglieri e poi li condannano,quelli che in caso di sbarchi di clandestini,fanno comizi con paroloni e poi li lasciano al loro destino di droga,prostituzione e malaffare..quelli che nella chiesa cristiana cardinali e vescovi hanno dei stipendi e dei benefit di lusso,altro che il poverello san francesco..quella chiesa che per anni ha permesso abusi e violenze su minori,quella chiesa che predica di ospitare i pellegrini ma non ce n'è neppure uno in vaticano di extracomunitario...no neppure noi siamo dalla parte giusta..odio con tutta la forza chi applica violenza e morte,ma i nostri bempensanti quelli che dovrebbero dare l'esempio ancor prima delle tragedie,sono solo degli ipocriti..ormai tutti si vendono per un altro dio... il dio denaro
  • A r ʝ u n a Utente certificato 3 anni fa
    Vedo che i credenti a loro insaputa abbondano abbondantemente :D
  • Mario t. Utente certificato 3 anni fa
    credo che questi commenti, seppur leggitimi come quello chi qualsiasi altra persona, siano del tutto superflui, se non dannosi per noi,menti libere . Quelli che hanno ammazzato come galline 16-17 persone, non si fanno tante menate intellettuali, sparano per sono degli psicopatici incazzati , disadattati, dei bulletti di quartiere frustati per essersi integrati in Francia , paese che per non integrarsi bisogna proprio essere delle frane con tutte le opportunità che ti danno.Il problemi è sopratutto Francese , ma anche europeo .Gli Usa ci hanno scaricato , bisogna fare dei distinguo .
  • vito rutigliano 3 anni fa
    Condivido completamente quest’analisi, la trovo oltre che obiettiva e reale, di grande onestà intellettuale. Per ipocrisia molti italiani non la condivideranno, poiché molto scomoda.
  • A r ʝ u n a Utente certificato 3 anni fa
    NON CI CREDO: ABBIAMO FATTO RETROMARCIA ANCHE SU QUESTO!!! Notare che Fini dice onestamente "non CREDO si tratti di un complotto"...dunque anche lui CREDE (che non), non ha prove. Bene, leggete qui sotto. ************************************************ Paul Craig Roberts, già assistente dell'amministrazione Reagan, ha affermato che l’attacco terroristico che ha ucciso 12 persone mercoledì scorso a Parigi è stata una operazione di false-flag, “progettata per puntellare la Francia come stato vassallo di Washington.” ---------------------- http://www.paulcraigroberts.org/2015/01/11/suspicions-growing-french-shootings-false-flag-operation/ Alla fine dell'articolo Roberts dice: My recommendation is that you not believe the print and TV media, but think. The failure of Americans to think is why they are 13 years into war and live in a police state.
    • Paul E. Utente certificato 3 anni fa
      Risposta a chi si chiede "a chi giova" tutto ciò a cui stiamo assistendo: GIOVA AL MALE, CHE E' UNA REALTA' CONCRETA. E SE LE RELIGIONI NON SONO RIUSCITE A FAR PREVALERE IL BENE NEGLI UOMINI, TANTO MENO SARA' L'uomo-dio A COSTRUIRE UN MONDO IDEALE. Perché la religione dell'uomo, o della scienza, non ha neppure più un modello, un esempio a cui ispirarsi e sarà totalmente in balia delle opinioni, O PEGGIO, DI OCCULTE VERITA', CHE NESSUNO CONOSCE, TRANNE GLI STESSI MAGHI NERI CHE HANNO VOLUTO LA DISSOLUZIONE DELLE VERITA' TRADIZIONALI E LA FINE DI CIO' CHE LEGAVA GLI UOMINI ALLE PROPRIE RADICI.
    • Beppe A. Utente certificato 3 anni fa
      paul craig roberts e' uno che e' stato addentro per molto tempo e queste cose le conosce (comunque mai prendere tutto per oro colato ma unire comunque i puntini.. ... "Questa settimana il Presidente francese ha detto che le sanzioni contro la Russia dovrebbero cessare (come anche il Vice-cancelliere tedesco). Per Washington, questa indipendenza in politica estera da parte della Francia è veramente eccessiva. E quindi Washington ha resuscitato l’ “Operazione Gladio” del periodo dopo la seconda guerra mondiale, fatta di stragi e attentati della CIA attribuiti ai comunisti allo scopo di distruggerne il peso elettorale? Proprio come il mondo allora era stato portato a credere che dietro gli attacchi terroristici dell’Operazione Gladio ci fossero i comunisti, oggi sono accusati i musulmani per gli attacchi contro la rivista satirica francese. La domanda “romana” è sempre questa: cui bono? La risposta è: non alla Francia, non ai musulmani, ma all’egemonia statunitense nel mondo. L’egemonia degli Stati Uniti nel mondo è l’obiettivo della CIA. L’egemonia mondiale degli USA è la politica estera degli Stati Uniti imposta dai neocons. L’articolo prosegue trattando delle operazioni della National Security Agency negli Stati Uniti, e conclude così: “Gli uomini del governo raccontano agli americani qualsiasi storia costruita ad arte, e poi si mettono a ridere della credulità della pubblica opinione.“ Se non lo sa lui, che proviene da lì…ma non è cosa che riguardi solo gli americani, purtroppo tutto il mondo è paese… http://vocidallestero.it/2015/01/11/roberts-cui-bono-lattacco-a-charlie-hebdo/
  • antonella g. Utente certificato 3 anni fa
    Caro Massimo Fini, non so se ho capito bene il suo ragionamento (la trascrizione del discorso è un po' carente), avrei comunque qualche obiezione: 1- Non possiamo prenderci sulle spalle TUTTE le responsabilità. Ad ognuno le sue: tante all'Occidente, ma tante anche agli altri. Basta leggere la storia dell'Algeria e della sua guerra civile per capire che non è tutto sempre o bianco o nero. 2- Quando è scoppiato il conflitto in Siria, i giornali erano pieni di commentatori che si chiedevano come mai gli occidentali erano intervenuti in Irak, per esempio, e se ne stavano fregando delle stragi in Siria. Saremo stati anche manovrati dalla comunicazione corrotta, ma era difficile non provare il desiderio che si ponesse in qualche modo fine a quelle stragi. Quando sento di villaggi rasi al suolo in Nigeria, di ragazze rapite e costrette a tutto, io non riesco ad essere indifferente. Se poi invece gli interventi si fanno per il petrolio, mi spiega cosa potremmo fare noi, oltre che votare per l'unico Movimento non colpevole in questo Paese? 3- Contrariamente a lei, e pur comprendendo il significato della sua frase, io invece RIESCO a vedere i due algerini stragisti come due criminali tout court, anche se erano orfani, anche se erano algerini, anche se erano stati indottrinati: il mondo è pieno di gente che ha sofferto cose indicibili e riesce a fare del bene, non spara nel mucchio, non ammazza dei vignettisti o dei poveri ragazzi in un negozio. La pena di morte no?, Va bene, ma ALMENO, come da anni stiamo chiedendo, CERTEZZA DELLA PENA, che qui da noi, con il pretesto del garantismo a tutti costi, si ha troppa indulgenza (e come vedo anche lei non è immune da questo vizio)
    • Ulrico Reali 3 anni fa
      Garantismo italiano... Non è l'unico difetto di nascita ! Ce ne sono altri, che spingono l'Italia verso il Terzo Mondo.... Meglio capire dove sta il Paese... Ecco qualche valutazione europea, cioé oggettiva. Unità incompiuta http://www.corrierecaraibi.com/RUBRICA_SPECIALE_URealist_110221_IL-grande-evento-europeo-del-1861.htm Vecchia Storia http://www.corrierecaraibi.com/RUBRICA_SPECIALE_URealist_101011_Vecchia-storia-sempre-attuale.htm Vorremmo http://www.corrierecaraibi.com/RUBRICA_SPECIALE_URealist_100818_Vorremmo-certo-ma-potremmo.htm http://www.corrierecaraibi.com/RUBRICA_SPECIALE_URealist_140810_Cari-Amici-che-vorreste-un-Italia-funzionante.htm Ulrico Reali ulrich realist
  • Luca C. Utente certificato 3 anni fa
    OT Emma bonino ha confessato di avere un tumore al polmone, 6 mesi di chemio. Credo che sia superfluo dire che in tali condizioni di salute mom sia in grado purtroppo di fare il presidente della Repunnlica.
    • harry haller Utente certificato 3 anni fa
      S'è pijata er compito de subbì'e conseguenze de l'azzioni autolesioniste der Capo, dici??? Me dispiace sinceramente, e je auguro de sconfigge 'a bestia.......
    • er fruttarolo Utente certificato 3 anni fa
      'Azz,Giacinto,detto marco,fumava e a Bonino...mah...
  • issab 3 anni fa
    in francia il punto è un altro e cioè ci sono i soliti giornalisti del cazzo che pretendono di offendere impunemente e ripetutamente 1 miliardo di persone.... e poi noi tutti dovremmo subire i costi di questa follia.... a me gli arabi in casa non piacciono.. li vorrei tutti a casa loro nella loro arabia e africa tranne quelli che sono riuconosciuti oggettivamente molto moderati e pacifici. però da li a pretendere di sputare sul corano, su maometto e sul dio, che poi è anche il nostro dio... quello proprio non lo concepisco.
  • Terry E. () Utente certificato 3 anni fa
    Condivido l'articolo di Massimo Fini.
  • Rosa Anna 3 anni fa
    Apologetica cattolica Apologetica calvinista Apologetica islamista Apologetica marxista Apologetica umanista Apologetica qualunquista? Apologetica relativista ( scusate la contraddizione del termine) La divinità dell'universo un equazione matematica dovuta ad una stringa alterata in singolarita Apologia scientifica
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus