Petroliera affondata: è ora di cambiare visione energetica

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

dei portavoce MoVimento 5 Stelle Camera e Senato delle commissioni, Attività produttive, Ambiente e Industria

Un altro disastro ambientale, un altro ecosistema compromesso, tra i più ricchi e produttivi del pianeta. E ancora una volta sotto accusa è il petrolio. La petroliera affondata nel mar Giallo è un danno ambientale di proporzioni non ancora definibili. Ma quello che fin da adesso possiamo definire e ricordare è il pericolo e il rischio connesso al trasporto dei combustibili fossili. Lo abbiamo detto molte volte: è ora di cambiare visione energetica, è ora di voltare pagina. Il Pianeta non può più permettersi di correre questi rischi.

Con il nostro programma e con il MoVimento 5 Stelle al governo, l’Italia entro il 2050 sarà libera dalle fossili, alimentata con energie rinnovabili e tecnologia all’avanguardia.

Proprio venerdì scorso l’Agenzia internazionale per le fonti rinnovabili in occasione dell’assemblea annuale nel rapporto “Renewable Power Generation Costs in 2017” ha diffuso i dati sui nuovi progetti e le ultime aste indicano che entro il 2020 tutte le tecnologie rinnovabili attualmente commercializzate saranno competitive, e persino più economiche, delle fonti fossili. In linea con il nostro programma di governo.
L’Italia non può più aspettare.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus