#RenziValeZero, come la crescita del Pil

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Barbara Lezzi, MoVimento 5 Stelle Senato

L’Istat ha confermato la variazione nulla del Pil nel secondo trimestre 2016 e i dati aggiornati non fanno ben sperare: se crescono di poco l’agricoltura e i servizi, a trascinare in basso l’economia è l’industria (-0,6%). Il Bomba, che sperava in una sorpresa, ha dovuto mandare Padoan davanti alla telecamere a dire che "c’è crescita". Peccato che questa crescita, già di per sé drogata dai profitti della criminalità, sia ad oggi meno della metà di quanto previsto dal Governo nei mesi passati. Se il Pil rimanesse fermo anche nel terzo e quarto trimestre, infatti, nel 2016 avremmo un misero +0,7% (fanalino di coda in Europa), contro il +1,6% sul quale il Governo ha costruito tutto l’impianto dei conti pubblici nella scorsa legge di Stabilità. Nel Documento di Economia e Finanza di aprile i tecnici del Governo hanno abbassato la cresta, sparando un +1,2% comunque lontanissimo dalla realtà.

Cosa succede quando un Governo sbaglia clamorosamente le previsioni sul Pil? Che i conti pubblici saltano: meno prodotto significa meno lavoro, e meno lavoro significa meno gettito e più spesa sociale. L’unico modo per continuare a stritolare le casse pubbliche dentro gli assurdi vincoli europei, quindi, è tagliare ancora la spesa sociale, ad esempio la sanità.

L’ideale, al contrario, sarebbe rilanciare gli investimenti produttivi, creando direttamente occupazione e domanda per le imprese, ma gli stessi vincoli europei lo impediscono con la regola del 3% deficit/Pil. Non a caso gli investimenti fissi lordi, in picchiata da anni, ricominciano a calare nel secondo trimestre (-0,3% sul primo) portandosi dietro l’industria e il lavoro. La domanda interna, che aveva beneficiato nel 2015 del fortunato contesto internazionale, è di nuovo ferma (+0,1% consumi famigliari, -0,3% consumi della Pa), e l’unico segno + è quello delle esportazioni (+1,9%), facilitate sia dall’euro debole, che è merito di Draghi, sia dalla deflazione, che rende più convenienti i nostri prodotti all’estero ma distrugge la domanda interna.
L’unico effetto dell’austerità è di costringere i cittadini italiani a nuovi inutili sacrifici, perché l’austerità distrugge il Pil e con esso l’occupazione e i conti pubblici. Lo hanno capito tutti, dopo 8 anni di crisi, ma il Governo del Bomba, che doveva rottamare il Pd, ha preferito continuare su quella strada e rottamare se stesso. È l’unica buona notizia.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • tomi sonvene Utente certificato 1 anno fa mostra
    "INVESTIMENTI PRODUTTIVI" -500 milioni per rimborsare i derubati dai banchieri, nessuno puo' mangiarci sopra, NO -1.500 milioni per un minimo reddito di cittadinanza, nessuno puo' mangiarci sopra, NO 10 MILIARDI, che diventeranno 30, per ricostruire tali e quali, vecchi casolari in zone altamente sismiche, di cui meta' abusivi e 3/4 disabitati e dove sono rimasti solo qualche decina di ultraottantenni che in larghissima maggioranza strapagherebbero per poter vivere in zone maggiormente servite, 30 miliardi di cui almeno 27 a disposizione dei vari BANCHETTATORI DELLO STATO, SI Il mondo si divide in 2: -I Partiti storici che fanno i loro interessi da furbi -M5S che fa i loro interessi da "geni". TUTTI SEMPRE SOLO CONTRO poveri cittadini stremati e sempre piu' dissanguati.
  • Celestino Nardi Utente certificato 1 anno fa mostra
    MO.VI.MENTO DELLE BALLE “A ROMA ANDIAMO AVANTI” IN AUTO BLU I cinque stelle che hanno fatto campagna elettorale contro le auto blu, se le tengono ben strette. Le auto blu resteranno a disposizione della Sindaca e degli Assessori. A deciderlo è stata l’Assemblea Capitolina, dove ieri ,i grillini hanno votato compatti contro la proposta di Fratelli D’Italia in cui si impegnava Virginia Raggi e la sua giunta a rinunciare alle vetture di servizio ANCORA UNA VOLTA I SEGUACI DEL COMICO PROMETTONO UNA COSA E NE FANNO UN’ALTRA Ho l’impressione che in Campidoglio non ci staranno ancora per molto
  • ugo 1 anno fa
    davvero l'ipocrisia ha raggiunto livelli assai patologici,siamo praticamente falliti e il governo parla di crescita lenta ma continua e poi l'attenzione si sposta sul comune di Roma. Ma perché gli organi di informazione non danno la corretta informazione e cioe' che Roma era ed e' praticamente ingovernabile e che nessuno in realta' voleva fare il sindaco.La Raggi e' una santa.Pensate davvero che l'on Giachetti o l'on Meloni avrebbero rinunciato al seggio per affrontare davvero i problemi? il movimento resti unito per difendersi dal fango.La storia ci dara'ragione.
    • Celestino Nardi Utente certificato 1 anno fa mostra
      sei ridicolo
    • Clesippo Geganio Utente certificato 1 anno fa
      sono d'accordo, evidenziando un fatto, ho letto giornali e seguito appositamente TG rai mediaset la7 tutti hanno evidenziato le difficoltà della Raggi ma nessuno ha dato l'informazione completa, cioè che la Sindaca ha chiesto all'ANAC di verificare la posizione personale e professionale delle nomine, dando prova di assoluta trasparenza politica dimostrando onestà verso tutti gli elettori romani.
    • Toto A. Utente certificato 1 anno fa
      Beh !!! chiamarli "onorevoli" con l'iniziale in maiuscolo mi sembra eccessivo !!!! Cordialità
  • Clesippo Geganio Utente certificato 1 anno fa
    rinnovo l'invito al Capo dello Stato S. Mattarella, Caro Presidente della Repubblica è giunto il momento di sciogliere le due Camere per manifesta incapacità del Governo pinocchio di governare l'Italia, dopo circa 4 anni nulla di fatto solo evanescenti riforme l'Italia si avvia verso uno stato comatoso senza ritorno.
    • Celestino Nardi Utente certificato 1 anno fa mostra
      Vogliamo Giggino o ripetente Premier
    • Beppe C. Utente certificato 1 anno fa
      Hai sbagliato l'interlocutore, perchè costui non vede, non sente, non parla.
  • Roma Romai Rometti 1 anno fa mostra
    Niente Glillo a Loma? Tutto in mano al Dilettolio? AHI AHI AHI AHI AHI ...
    • Clesippo Geganio Utente certificato 1 anno fa mostra
      che scoperta la valenza ZERO di un individuo che in vita sua non ha mai lavorato ma si è dilettato in politica fin da ragazzino. La valenza ZERO l'hanno anche quelli che alle primarie lo votarono come segretario del PD. La valenza UNO invece l'hanno avuta quei pochi che nel Bomba hanno visto la loro fortuna personale o di famiglia.
  • Roma Romai Rometti 1 anno fa mostra
    Lezi vale zelo! Lenzi vale zelo! già già, ma sa tanto che noi valete un cazzo! giaggià http://www.adnkronos.com/fatti/politica/2016/09/01/roma-auto-blu-per-sindaco-giunta-assemblea-boccia-mozione_Gio2JW7TtCEQA9e1LWZ7dP.html
    • Clesippo Geganio Utente certificato 1 anno fa mostra
      la notizia è parziale, non ha scritto le motivazioni della bocciatura.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus