Circonvenzione di elettore

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

Magritte_La_Valse.jpg

Magritte - La Valse Hésitation

Se è chiaro, anche al sentire comune, cosa si intende per circonvenzione di incapace, dal vocabolario Zingarelli della lingua italiana: "induzione di persona minore o inferma o psichicamente deficiente a compiere un atto giuridico dannoso per lei o altri al fine di trarne un profitto per sé o altri", non è ancora percepito il significato di "circonvenzione di elettore". Si tratta di una pratica molto comune nel Parlamento Italiano, adottata da voltagabbana, opportunisti, corruttibili, cambiacasacca.
L'elettore, al momento del voto, crede in buona fede alle dichiarazioni di Tizio o Caio, di Scilipoti o De Gregorio. Lo sceglie per la linea politica espressa dal suo partito e per il programma. Gli affida un mandato di un lustro, un tempo lunghissimo, per rappresentarlo in Parlamento e per attuare i punti del programma. Gli paga lo stipendio attraverso le sue tasse perché mantenga le sue promesse. Il voto è un contratto tra elettore ed eletto ed è più importante di un contratto commerciale, riguarda infatti la gestione dello Stato. Se chi disattende un contratto commerciale può essere denunciato, chi ignora un contratto elettorale non rischia nulla, anzi di solito ci guadagna. E' ritenuto del tutto legittimo il cambio in corsa di idee, opinioni, partiti. Si può passare dalla destra alla sinistra, dal centro al gruppo misto, si può votare una legge contraria al programma. Insomma, dopo il voto il cittadino può essere gabbato a termini di Costituzione. L'articolo 67 della Costituzione della Repubblica italiana recita: "Ogni membro del Parlamento rappresenta la Nazione ed esercita le sue funzioni senza vincolo di mandato". Questo consente la libertà più assoluta ai parlamentari che non sono vincolati né verso il partito in cui si sono candidati, né verso il programma elettorale, né verso gli elettori. Insomma, l'eletto può fare, usando un eufemismo, il cazzo che gli pare senza rispondere a nessuno. Per cinque anni il parlamentare vive così in un Eden, in un mondo a parte senza obblighi, senza vincoli, senza dover rispettare gli impegni, impegni del resto liberamente sottoscritti per farsi votare, nessuno lo ha costretto con una pistola alla tempia a farsi inserire nelle liste elettorali. La circonvenzione di elettore è così praticata da essere diventata scontata, legittima, la norma. Non dà più scandalo. Viene concesso al parlamentare libertà preventiva di menzogna, può mentire al suo elettore, al suo datore di lavoro, senza alcuna conseguenza invece di essere perseguito penalmente e cacciato a calci dalla Camera e dal Senato.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Louis XX 4 anni fa
    Secondo me ogni volta che si va a votare dovrebbero farci anche VALUTARE L'OPERATO dei ministri del governo precedente, attraverso una scheda che riposrta tante valutazioni quanti sono i numeri dei ministri. Se il lavoro del governo precedente è scadente, dovrebbero restituire almeno il 50% del loro stipendio. Stare in parlamento dovrebbe essere visto come un peso, una enorme responsabilità! Dovrebbero abbassare gli stipendi dei parlamentari, perché tutto quello di cui hanno bisogno potrebbe essere pagato in via eccezionale per il lavoro che offrono - offrirebbero se lavorassero - al popolo di cui fanno parte. Giovanardi ha voglia di dire che gli servono i soldi per le sue casette di lusso. Gli potrebbe bastare un enorme convento dove alloggiare quando fa il parlamentare, visto che ha tanto bisogno di soldi per pagarsi un posto dove stare. Perché dovrebbero comprarsi le case con i nostri soldi queste persone? Inoltre, se fosse per me io toglierei il diritto di esilio o asilo politico a chi ricopre certe cariche. E' troppo comodo combinare pasticci e far morire persone come se fosse niente e andarsene serenamente in un altro posto del pianeta. Chi ricopre certe cariche deve pagare! Il governo Berlusconi avrebbe potuto fare di tutto, ma non ha voluto fare niente. Ci hanno preso in giro, senza alcun rispetto! La gente deve rubare da mangiare per sopravvivere in Italia e non riesco a capire perché loro debbano essere tanto viziati. Quello che ho scritto c'entra pienamente col voto. Se si mettono pene e sanzioni ai componenti dei governi, vediamo se si tirano ancora avanti col loro senso di "responsabilità"!
  • Nunzio M 4 anni fa
    "L'articolo 67 della Costituzione della Repubblica italiana recita: "Ogni membro del Parlamento rappresenta la Nazione ed esercita le sue funzioni senza vincolo di mandato". Questo consente la libertà più assoluta ai parlamentari che non sono vincolati né verso il partito in cui si sono candidati, né verso il programma elettorale, né verso gli elettori." Posso suggerirvi di leggere questa possibile alternativa di soluzione al problema? http://orizzonte48.blogspot.it/2013/03/liberta-del-parlamentodal-vincolo-di.html Si capisce che siete coscienti del disastro che provocherebbe una tale azione, stiamo attenti.
  • AnonimoPA AnonimoPA Utente certificato 4 anni fa
    Quando si inizierà a parlare di telelavoro. Chi ne dovrebbe palare lo vede come la volontà dei lavoratori di non lavorare e starsene a casa. Quanta ignoranza e grettezza, ma sopratutto quanta incapacità di uscire da modelli di lavoro ottocenteschi e gerarchici in cui è importante che l'impiegato sia presente in ufficio e controllabile, non imposta poi se è realmente produttivo.
  • Umberto Forghieri 4 anni fa
    Forse stavolta ce la facciamo! Il mostro è a terra, ci vuole soltanto il colpo di grazia. Riappropriamoci del nostro paese. Torniamo ad essere cittadini. Il dovere del governo di un paese è quello di assicurare un'esistenza dignitosa a tutti i suoi cittadini!!!!! Vaffanculo al mercato. Non mollare ora.
  • A. Ramacciotti Utente certificato 4 anni fa
    Condivido, soprattutto in relazione alla attuale legge elettorale che: . permette di votare un partito (od una coalizione)e quindi un programma e non una persona. Se la singola persona cambia il proprio programma di riferimento non è più "rappresentante" di chi lo ha votato . assegna alla Camera dei Deputati addirittura un numero di seggi al partito di maggioranza senza che gli assegnatari abbiano alcun mandato o rappresentino alcuno degli elettori
  • Claudio G. Utente certificato 4 anni fa
    La CDU/CSU di Merkel e la SPD di Schröder, le due maggiori coalizioni della Germania, hanno concluso nel 2005 un accordo di coalizione per governare. Perchè la coalizione del PDL di Berlusconi e la coalizione del PD di Bersani non raggiungono un accordo? Quindi il problema non è Grillo ma Berlusconi che non raccoglie nessuna fiducia dalle altre forze politiche. Perchè Berlusconi allora non si toglie di mezzo, come fatto con il governo Monti, nell'interesse superiore del Paese? Sarebbe ora che le due principali coalizioni e i loro elettori si facessero un esame di coscienza invece di incolpare Grillo di irresponsabilità perchè non vuole andare al governo e che invece giustamente, in linea con il suo mandato elettorale, sollecita le due maggiori coalizioni politiche italiane ad una completa pulizia politico-istituzionale e al rispetto della Democrazia calpestata, ritrovando il senso di comunità possibile solo operando per una riduzione delle disuguaglianze.
  • massimo cella 4 anni fa
    sono a Fidenza paese di Gene Gnocchi 30 km da Parma sindaco Federico Pizzarotti e 30 km da Bettola PC paese di Bersani, ho 54 anni sono diventato artigiano a 21 anni nella mia azienda sono passati 100 persone. E ora ne ho 1 in più sono nella merda fino agli occhi. Grillo sono con TE !! anche se qui da noi grillo è il belin
  • Giuseppe boccardo 4 anni fa
    Io ho votato con tutta la famiglia a grillo siccome. Sono evangelista di religione leggendo l'apocalisse dice verrà' il giorno che satana marchierà 'i suoi figli ho sulla mano ho sulla fronte e siccome casaleggio fa parte dei massoni grillo mi deve promettere che non farà' mai mettere il CIP alle persone quando lui governerà' con larga maggioranza perché' questo succederà' se è' scritto nella parola del signore vorrei una risposta direttamente da casaleggio grazie giuseppe.boccardo@libero.it
  • Verità Vera 4 anni fa
    Il problema è il PORCELLUM. E' una truffa che ha creato una situazione per la quale il M5S pur essendo il primo partito ha perso le elezioni. L'art. 67 non c'entra affatto. Serve una nuova LEGGE ELETTORALE. NON FATE CONFUSIONE. Con questo schifo di porcellum i candidati sono NOMINATI, non eletti. Ecco perchè si pone il problema della fedeltà al partito. Il partito (o movimento) li nomina, li porta in parlamento e poi vuole il controllo rinfacciando il posto in lista elettorale. Berlusconi ha voluto questo schifo di legge, si vede perchè: voleva sudditi, non parlamentari liberi di votare in coscienza. NUOVA LEGGE ELETTORALE. Con la preferenza (cioè il nome del candidato) nella scheda elettorale, i candidati saranno ELETTI dai CITTADINI, e i partiti non avranno alcun pretesto per esigere fedeltà, visto che saranno i loro candidati a portare voti al partito, non il partito a "regalare" loro il parlamento nominandoli (e quindi nominando tendenzialmente chi striscia di più). Concentriamoci su una nuova legge elettorale. L'uninominale, il doppio turno, il proporzionale puro (io preferisco quest'ultimo, il più puramente democratico). Questo bisogna decidere.
  • dima.bof 4 anni fa
    “Ogni membro del Parlamento rappresenta la Nazione ed esercita le sue funzioni senza vincolo di mandato” è molto chiaro. Chi è eletto risponde ai cittadini, non al suo partito. (Beppe Grillo, 10 agosto 2010) Come mai, 2 anni e mezzo fa, il pensiero di Grillo era esattamente OPPOSTO?
    • pietro marceddu (sarduspater4) Utente certificato 4 anni fa
      vorrei anche io conoscere la risposta a questo problema, prima di tutto per sapere se veramente grillo si è contraddetto
  • Angelo Sereno 4 anni fa
    Inchiesta Sapro: perquisizioni a raffica Ieri mattina le Fiamme Gialle hanno svegliato all'alba alcuni membri del FORLI - Perquisizioni a raffica per l’inchiesta Sapro. Ieri mattina all’alba i finanzieri del Nucleo di Polizia tributaria hanno svolto 25 perquisizioni, tra Cesena e Forlì, nell’ambito dell’indagine aperta dalla Procura della Repubblica che ha portato al fallimento della società, decretato dal tribunale di Forlì il 6 dicembre del 2010. Sono una ventina le persone sono iscritte nel registro degli indagati per gravi ipotesi di reati societari collegati alla bancarotta. Ieri mattina sono stati svegliati dalle Fiamme Gialle Vittorio Croci, ex presidente, Luigi Barilari (ex vicepresidente) e altri membri dei consigli di amministrazione. I finanzieri avevano un ordine della Procura della Repubblica a firma del procuratore Sergio Sottani e dei sostituti Filippo Santangelo e Fabio Di Vizio. Negli uffici e nelle abitazioni degli interessati sono stati portati via documenti e supporti informatici. L’indagine sembrava ferma, invece la Procura ha continuato il suo lavoro in gran segreto e le perquisizioni di ieri fanno capire che si è ormai giunti ad una svolta. Gli inquirenti cercavano ancora qualcosa per chiudere il cerchio. Si tratta, molto probabilmente dell’atto finale di una vicenda che va avanti dal marzo 2010. Sapro, la società pubblica nata nel 1995 per promuovere gli insediamenti produttivi nel territorio della provincia di Forlì-Cesena, dopo una lunga agonia era stata dichiarata fallita in seguito all’istanza del sostituto procuratore Santangelo che aveva scoperto un indebitamento di circa 110 milioni di euro. sempre e solo partiti politici e uomini politici dietro questo schifo , Signor Grillo io non ho paura nemmeno di morire ma almeno voglio la verità su come la giustizia protegge il potere in Italia .
  • Angelo Sereno 4 anni fa
    Appalti sospetti di Acer, in ballo milioni di euro svaniti I detective di finanza e carabinieri ipotizzano diversi reati nello scandalo che sta minacciando l'ex istituto case popolari provinciale. Dieci sono gli indagati Il presidente di Acer Ellero Morgagni (foto Ravaglia) L'INCHIESTA Perquisita la sede di Acer Forlì, 16 dicembre 2009 - Si parla di abuso d’ufficio. Di presunte truffe fatte su lavori di ristrutturazione in realtà mai eseguiti ma ugualmente fatturati. Di appalti truccati (una quarantina quelli sospetti, dal 2005 ad oggi). Di favori assortiti. Di soldi spariti. Tanti soldi: milioni di euro, che qualcuno si sarebbe messo in tasca, forse senza averne diritto, ipotizzano i detective di finanza e carabinieri. E soprattutto, nello scandalo che sta minacciando l’Acer — l’ex istituto case popolari —, figura l’associazione per delinquere. Che non è un reato automatico solo perché ci sono più di tre persone coinvolte. Se c’è l’associazione per delinquere tra le ipotesi contestate, è probabile che gli inquirenti abbiano in mano diverse carte. Assi vincenti, forse, che per adesso vengono tenuti segreti dai due pm che tengono le redini dell’inchiesta, Fabio Di Vizio e Marco Forte. Gli indagati sono dieci. C’è il numero uno, da anni alla testa di Acer e ora pronto a cedere lo scettro dopo aver incassato la sfiducia politica (lui stesso sabato scorso, dopo un maxisequestro di carte nella sede Acer di viale Matteotti, ha organizzato una conferenza stampa in cui ha difeso il suo operato); e poi ci sono il direttore, il suo vice, il direttore amministrativo, un funzionario e due architetti dell'Acer di Cesena, un imprenditore edile forlivese, il presidente e il direttore tecnico di Caiec di Cesena, colosso consortile di imprese specializzate nella fornitura di servizi. l'unico che è stato condannato io , ma non dalla Giustizia ma bensi da loro , dal potere delle Cooperative , il direttore di Banca mi disse prenda la sua famiglia e se ne vada .
  • Angelo Sereno 4 anni fa
    Forlì: inchiesta Acer, nel mirino il consorzio Caiec FORLÌ: INCHIESTA ACER, NEL MIRINO IL CONSORZIO CAIEC di 16/12/2009 FORLI' - C'è anche il Caiec di Cesena, il grande consorzio che raggruppa 280 imprese artigiane in tutt'Italia nel settore dell'impiantista elettrica , nel mirino della Procura di Forlì che sta indagando sull'Acer, l'azienda provinciali delle case popolari. Tra i dieci indagati ci sono anche i nomi di Domenico Balestri e Paolo Casadei, rispettivamente presidente e direttore tecnico di Caiec. L'inchiesta, nelle mani dei pm Fabio Di Vizio e Marco Forte, è solo all'inizio. Sono 40 gli appalti finiti nel mirino della magistratura. Gli inquirenti, che mirano a individuare alcuni milioni di euro "spariti" probabilmente verso una società creata appositamente, hanno individuato un'impresa che "gestiva" i lavori di straordinaria ed ordinaria manutenzione a lei assegnati, passata da un fatturato di 200mila euro annuo a 3 milioni e mezzo. L'inchiesta, per la mole di carte portate via dagli inquirenti e per il numero delle persone indagate si preannuncia molto complessa e ramificata. Gli investigatori hanno preso in consegna diversi faldoni relativi a lavori edili effettuati dall'Acer in un arco di tempo molto ampio, dal 2005 ad oggi. Per ora sono dieci le persone indagate. Di queste, sette sono amministratori, dipendenti ed ex dipendenti dell'ente. Nella vicenda è coinvolto anche Ellero Morgagni, presidente di Acer, Laura Lelli (direttore amministrativo), Paolo Bergonzoni (direttore), Roberto Padovani (imprenditore edile), Pierangelo Bergamaschi (sindaco di Civitella e presidente della Comunità montana dell'Appennino Forlivese). Gli altri sono Eletta Sintoni (ufficio tecnico Acer), Caterina Mormile (ufficio tecnico Acer Cesena) e Giorgio Guerneri (vice direttore generale). Per i pm si tratta di un'associazione per delinquere finalizzata all'illecita distrazione di denaro. Gli avvocati che tutelano gli indagati sono Giovanni Lauricella, Giordano Anconelli,
  • enrica noseda 4 anni fa
    Scusami sai ma per una elettrice che, come me, non ama assolutamente le Caste, soprattutto all'interno del nostro Parlamento, e auspicherebbe un reale cambiamento "anche e non solo" sotto questo aspetto, questo tuo intervento certifica la tua impreparazione per quanto riguarda il tipo di Democrazia che regola il nostro Paese e quindi un "nuovo" grave rischio per la stessa. Se tu o meglio in generale chi ha contribuito a creare questo "Partito" vi foste degnati prima di parlare di consultare un Costituzionalista "serio" forse avreste appreso, come l'ho appreso io grazie a un incontro "pubblico e gratuito" tenuto da Zagrelbesky che, la nostra è una Democrazia "Costituzionale" e quindi fondata sulla nostra Costituzione, articolo Art. 67 "Ogni membro del Parlamento rappresenta la Nazione ed esercita le sue funzioni senza vincolo di mandato" articolo che, oltretutto rispecchia esattamente il tuo 1 Cittadino 1 voto, visto che con il termine di Cittadino si identifica chi conosce e assolve ai doveri/diritti sanciti dalla nostra "attuale" Carta e non chi invece in nome di un Partito, di un Movimento o altro tipo di designazione di quella che comunque risulta essere NON una Comunità bensì qualcosa di parte e quindi una Lobby. Giustissimo quindi l'articolo 67 che prevede appunto che, un designato alla Rappresentanza debba rispondere prima di tutto alla nostra Carta e non a eventuali diktat del proprio Capopopolo che dovessero andare in contrasto ai suoi Principi. Mi auguro quindi vivamente e proprio nel tuo e nell'interesse del Movimento che vi decidiate a consultare un Costituzionalista valido, che personalmente auspicherei essere Stefano Rodotà, Zagrelbesky o Onida, persone che stimo in quanto hanno messo a disposizione di molti cittadini, anche gratuitamente, le loro conoscenze al fine di renderci veramente Civicamente consapevoli e quindi migliori. E finisco quindi con il chiedere anche a te, prima di voler modificare la nostra Carta, di arrivare a capirne i Principi
    • enrica noseda 4 anni fa
      etengo inoltre a precisare che non esisterebbe possibile circonvenzione di elettore se gli stessi fosse consapevoli di essere in quanto elettori Cittadini quindi appunto soggetti al nostro tipo di Democrazia e quindi ai Principi della nostra Carta e non a.............singoli familismi
  • Roberto Deutz 4 anni fa
    Che farà il M5S se, dopo che il popolo ha votato Grillo (ma anche Bersani e Berlusconi), Napolitano vorrà varare un governo presieduto da quella balena spiaggiata della Cancellieri? Scenderà in piazza coi forconi per cacciare la maitresse? Da notare che anche Santoro, l'amico - anzi la spalla - del giaguaro l'ha riproposta per il Viminale nella sua ipotesi di governo, dunque la 'piaciona' adesca pure la sedicente sinistra. Ma via, Sant'oro! proprio la Cancellieri, il peggior ministro dell'Interno nella storia della Repubblica. Quella che da prefetto di Genova assicurava: "della 'ndrangheta qui nemmeno l'ombra" e pochi mesi dopo fu arrestato proprio in Liguria uno dei più pericolosi capi delle cosche calabresi. Quella che si dà da fare per sistemare la prole chez Ligresti. Quella che, fallito Ligresti, buonuscito il marmocchio Peluso-Cancellieri con 3,6 milioni di euro per aver contribuito ad affondare Fonsai in 14 mesi di duro lavoro, firma da ministro un contratto milionario con Telecom (poi annullato per manifesta indecenza) e pochi giorni dopo TelecoN le assume il figlio manager con emolumenti faraonici. Quella che ha riempito il Viminale di prefetti corrotti e faccendieri. Bene, avanti così, all'insegna del rinnovamento (e delle logge, e dell'Opus Dei)...
  • Angelo Sereno 4 anni fa
    Buongiorno Signor Grillo , le scrivo questa lettera per farle i complimenti a lei e il suo movimento , la prego non si fidi del partito democratico e non solo , sono solo degli avvoltoi in cerca di potere e denaro facile , tramite le cooperative comandano il mondo e prendono soldi su ogni persona che lavora sia come dipendente che come artigiano associato alle cooperative ,sono tutti uniti comune , regione , banche , tutti per prendersi i soldi di chi lavora e vivere da nababbi sul sangue del popolo . Grillo non fidarti ti prego , voglio solo dirti che loro uccidono più delle armi , non ti sparano ma ti uccidono , tagliandoti ogni forma di lavoro , finanziamento ecc , io le definisco i colletti della mafia bianca che uccide , per finire non credere al bilancio certificato o altre caxxate io syesso sono stato testimone di pubblicità e sponsorizzazioni verso squadre di calcio e ciclismo con una spesa di euro 5000 ma la fattura veniva fatta x 4 x 8 e il resto torna indietro pulito . Signor Grillo non si fidi di questi partiti che hanno portato tante persone ad uccidersi , tante famiglie alla disperazione , tante persone hanno perso tutto proprio tutto , e forse anche io stesso prenderò la decisione giusta , ma penso che sia giusto dire la veritò su tanti movimenti nascosti che io ho messo a verbale presso la procura della repubblica , se pur trovando le prove non fanno nulla , la Giustizia qui a Forlì copre copre tutto quello che è Politica e Banche forse per investimenti di chi lavora in Giustizia o ancor peggio per amicizia . vedi inchiesta ACER Forlì , Sapro 110 milioni di euro , Vedi Aeroporto ridolfi , vedi fallimenti sigla , carmetal ecc tutto un programma e nessuno colpevole . Forza Signor Grillo lei può -
  • Simone B. Utente certificato 4 anni fa
    Sono quello che ha scritto la lettera sotto che Vi invito a leggere attentamente e di commentarla.. (SE CONDIVIDETE COMMENTARE CON : LEGGETE LA LETTERA SOTTO) Vedo tanti delusi nei vostri commenti, Platone diceva che Quando Porti un IDEALE in politica la UCCIDI un pò alla volta, da ora in poi vedrete (e vi faranno vedere ) le cose diversamente . Vi sto scrivendo dagli Stati Uniti, qua non hanno dedicato neppure 1 minuto alle elezioni italiane , quello che dicono a casa son balle. Grillo si vedono bene dal farlo vedere, ma non perdiamo la fiducia e non dividiamoci. Siamo sempre 10 Mln.
  • Simone B. Utente certificato 4 anni fa
    UNA DOMANDA A TUTTI GLI ELETTORI (1aParte). Cari elettori e simpatizzanti del centrosinistra e del M5S, sono un semplice tecnico che lavora buona parte dell’anno all’estero, ma non per questo non seguo le vicende politiche del nostro paese. Permettetemi che mi rivolga a voi ponendovi una domanda. Vi state chiedendo come mai da quando sono terminate le elezioni, Berlusconi si sia limitato ad una sola uscità da “statista” dopo il tanto parlare, perché Monti è completamente scomparso dalla scena, e che dire dell’ultima uscita di Goldman Sachs che dipinge il M5S come “interessante novità”? Questo dovrebbe farvi preoccupare, e per chi si pone la domanda proviamo a darci una risposta. Permettetemi allora di provare a rappresentare il quadro da un’altra angolazione rispetto a come viene normalmente dipinta. Visto che noi elettori tendiamo ad avere sempre poca memoria, lasciatemi partire da piuttosto lontano. Nel 1996, per chi lo ricorda, vinse le elezioni l’Ulivo di Prodi, europeista convinto, governò il paese con solo 9 seggi di maggioranza di cui 27 di Rifondazione Comunista che ottenne, grazie anche ad uno massiccio effetto mediatico, uno storico risultato elettorale e sostenne il governo grazie ad un patto di desistenza. Il governo durò due anni e mezzo circa, aveva l’appoggio morale di buona parte della stampa nazionale non di proprietà Mediaset e di buona parte del salotto buono. Prodi ci portò di fatto in Europa, inverti per la prima volta il rapporto debito/Pil, che passo dal 120% per arrivare fino ai 106%. Prodi si sentii sulla strada giusta, cosi che a settembre del 1998 pensò che il paese fosse pronto per la fase 2, ossia modernizzare un po’ questo paese. Allora si incominciò a parlare per la prima volta di revisione degli albi professionali e concessioni delle licenze, notai, snellimento della macchina dello stato e di liberalizzazioni. Per Prodi fu un grosso errore, su un punto relativamente banale della riforma delle pensioni, (continua 2)
  • Simone B. Utente certificato 4 anni fa
    UNA DOMANDA A TUTTI GLI ELETTORI (2a Parte). punto che sfido chiunque a ricordarne oggi gli estremi del contendere, si apri nel paese una campagna mediatica enorme che portò a demolire la base elettorale della sinistra che abbiamo sempre chiamato “radicale” che si divise in due. Bertinotti, uomo politico tutta coerenza, nudo e puro, si prese la responsabilità di togliere la fiducia, ad ottobre il primo governo realmente di centro sinistra (ovvero eletto solo da quella base elettorale) già non c’era più. Memorabile fù la sua frase alle camere che diceva più o meno così “ se occorre governare e fare cose non di sinistra allora le faccia la destra”. Prodi fu imbonito e mandato al consiglio d’Europa con i voti di tutto il parlamento. A quel punto, l’allora vertice dell’Ulivo fece l’errore “storico” di non tornare subito alle urne e di responsabilizzare gli elettori di fronte a quella scelta. Decisero di salvar poltrone, di tirare a campare governando sotto il commissariamento ed i seggi di Cossiga portando a casa qualche modesto punticino nel campo sociale come l’abolizione del ticket sanitario (poi rieintrodotto dal centrodestra). Il risultato fu regalare il paese al decennio Berlusconiano di cui oggi vediamo bene gli effetti. Sebbene i film siano sempre diversi, i copioni spesso si assomigliano, cosi veniamo ai giorni nostri. Caduto Berlusconi, ancora una volta il centrosinistra decide di non andare alle urne, sebbene una ipotetica coalizione stile foto di Vasto, era data nei sondaggi al 47-50 %, ma è sempre bene diffidare dei sondaggi si dirà poi. Sinceramente non sono ancora del tutto convinto che si tratti di un’altro errore “storico” vedremo, il momento era effettivamente molto difficile con lo spread a 587 punti ed una lista di obblighi da rispettare poco invidiabile. Tuttavia quello che è importante è arrivare finalmente alla domanda di partenza. Verso Natale la coalizione di centrosinistra sembrava ancora destinata ad una vittoria facile facile, (vai 3)
  • Simone B. Utente certificato 4 anni fa
    UNA DOMANDA A TUTTI GLI ELETTORI (3a Parte). ma ecco il colpo di scena, Monti si candida e di fatto butta in campagna elettorale 14 mesi di terribili sacrifici e dolori degli italiani. Ma con quale obiettivo? Chiunque vinca e al momento sembrava evidente che sarebbe stato proprio il centrosinistra, dovrà passare sotto il commissariamento ed i seggi determinanti proprio di Monti (Ma chi c’è realmente dietro a Monti?). Così in campagna elettorale non si è parlato d’altro, di questo accordo che doveva esserci per forza, sarà bene che il paese si prepari in anticipo. Ma a questa tornata elettorale ecco l’imprevedibile, tutti i conti vengono sbagliati. Il prossimo parlamento presenterà qualcosa di clamoroso. Il blocco sociale che solo per comodità chiamo ceto medio e popolare, quello stesso blocco che pur maggioranza numerica non arriva a rappresentare neppure il 20 % della ricchezza totale di questo paese, si ritrova potenzialmente con una maggioranza assoluta di seggi parlamentari. Non è mai capitato nella storia repubblicana, ed onestamente non mi pare neppure in nessun altro paese G8. Ecco finalmente delineare la risposta…. Per un imprevisto errore di calcolo è stato lasciato al blocco sociale di cui sopra, la possibilità di tirare un terribile calcio di rigore. Chiedendosi ancora come possa essere stato possibile, gli attori delegati del rimanente (si fa per dire) 80% stanno a guardare in rigoroso silenzio, se questo calcio di rigore sarà veramente calciato. Eccoci spiegare Goldman Sachs che definisce “una interessante novità” in M5S, si vedono bene da attaccare il M5S vedi mai che spostino proprio qualche equilibrio. Tanto sanno benissimo che il M5S comunque vada la prossima tornata, non sarà mai più così determinate come questa volta, neppure con il 40%. Ma state pur certi che dietro l’ufficialità avranno già impegnato fior fiore di analisti per capire come sia stato possibile il fenomeno M5S e staranno già trovando l’antidoto (continua 4)
  • Simone B. Utente certificato 4 anni fa
    UNA DOMANDA A TUTTI GLI ELETTORI (4a Parte). perché ciò non accada altrove. Adesso si può tornare hai tempi dei nudi e puri, ci faranno discutere ore ed ore su punti sicuramente importanti ma non rilevanti. L’ abolizione dei rimborsi elettorali per esempio, sebbene giusta, vale davvero la posta in gioco? Troppe cose verranno ancora fuori in futuro, vedrete quanta luce sarà messa su tutte le contraddizioni. Ma la domanda che dobbiamo chiederci e solo una, vogliamo o no tirare questo rigore?. Altro che appoggio solo sui rimborsi, legge elettorale o poco altro. Occorre andare tutti insieme in Europa con il coltello fra i denti e discutere il fiscal compact che di fatto smaltellerà il modello di stato sociale europeo che conosciamo. Si riformi profondamente su basi più libere, eque e solidali questo paese. Si istituisca una banca pubblica che raccolga e faccia credito “solo” all’economia reale. Si porti a casa riforme che siano irreversibili. Se non si farà questo, fra non troppo tempo si parlerà se sarà ancora sostenibile una sanità ed una scuola pubblica e non passerà poi tanto tempo ancora che discuteremo quanto sia ingiusto che a curare il cancro siano solo quelli che possono permetterselo. Perché una cosa è certa, forse avremo la nuova legge elettorale e forse toglieranno anche i rimborsi ai partiti, (che possono poi sempre essere reintrodotti in qualche altra legislatura) ma quel 80% di cui sopra ritornerà in gioco e sarà più determinata di prima. E badate bene che non parlo di Berlusconi, no lui con le buone o con le cattive si farà da parte fra poco. Sarà qualcun’altro dal volto più umano, ma non per questo meno determinato. Il prossimo parlamento, scorrendo la lista di chi lo compone, sarà soprattutto grazie al M5S, ma non solo, un parlamento di pieno di gente comune, perbene e sicuramente di gran lunga composta da persone le più oneste che la storia repubblicana ricordi. Saranno in tanti e non solo in Italia a sperare che se ne vada a casa presto. ->5
  • Simone B. Utente certificato 4 anni fa
    UNA DOMANDA A TUTTI GLI ELETTORI (5a Parte). Solo noi cittadini possiamo evitare che ciò accada. Abbandoniamo per un momento l’oltranzismo dei nudi e puri, e riflettiamo per un attimo. E’ vero che una parte della nomenclatura del PD è parte del problema, ma è altrettanto vero che l’altra parte e soprattutto il suo elettorato possono essere parte della soluzione. L’idea che prima o poi c’e’ la si puo’ fare anche da soli è il limite che sempre attanaglia movimenti, partiti e fronti popolari ed è proprio su questo che fa forza il “potere”. Quello che è accaduto è quello che si chiama un “cambio di variabile”, abbiamo tutti la possibilità di giocare un'altra partita rispetto alla campagna elettorale appena conclusa, occorre sostenere coloro che sono nella difficile posizione di decidere se tirare o meno questo rigore. Non so se ce la faremo, ma almeno non avremo il rimorso di non averci provato. Un saluto a Tutti.
  • Giulio Mancabelli 4 anni fa
    Ulteriormente 4)Così come se si volesse od intendesse accelerare il processo di Europeizzazione e rafforzarne l’unificazione politica sarebbe opportuno procedere a far sì che ad ogni elezione si riduca il numero dei rappresentanti d’ogni Assemblea Parlamentare,in modo“ascalare”!Quindi, la riduzione dovrebbe avvenire nella misura iniziale del 50%(da sempre promessa!)alla prima mandata elettorale e del 20% per le successive in modo tale da arrivare nel medi-breve termine ad un massimo di soli 100 (o meno) membri per la Camera ed ad un Senato Federale-regionale di soli 30 Memebri. Ovviamente, questo processo di decrescita numerica dei Parlamentari sarebbe auspicabile applicarlo in modo particolare ai Paesi PIIGS! Giacché vedendoli già sotto commissariamento non necessiterebbero di così tante prolisse pletoriche e plutocrate rappresentanze, essendo più che sufficiente recepire dalla UE le direttive ivi emanate. Oltretutto, quando queste direttive devono essere perentoriamente totalmente prescrittivamente recepite dato dall’aver inserito in Costituzione il fiscal compact!Ovviamente, lo stesso detto processo auto riduttivo nel numero dei membri dovrebbe,per solidarietà,in altrettanto modo, investire tutti gli altri Parlamenti degli Stati membri UE per contestualmente agevolare detta unificazione politica ed effettivamente poterla concretizzare. 5) Altro ulteriore importante soluzione potrebbe concretizzarsi nel far rispecchiare in proporzionalità, il numero dei Membri Parlamentari all'affettivo numero dei votanti che ogniqualvolta si sono espressi ad ogni relative rispettiva votazioni.Questo criterio sarebbe da adottarsi indipendentemente dalle modalità elettorali ovvero,che sia esse al Proporzionale od al Maggioritario!Pertanto,se gli elettori attivi votanti che si sono espressi erano stati del 60% anche quelli passivi dovrebbero riflettersi in un60% di membri.Da cui sgorga dover concepire le Pubbliche Assemblee d’ogni ordine,livello e grado in modo elastico flessibili
  • Giulio Mancabelli 4 anni fa
    Aspetti di riflessione 1) A mio avviso tutto l'impianto elettoral istituzionale sarebbe sotto molti profili da riequilibrare vedonsi art. 67 dove bisognerebbe introdurre l’istituto del recall "l'ostracismo"per minimamente equilibrarne il rapporto di quel: ...senza vincolo di mandato! Solo così si potrà ovviare a quei furtivi cambi di casacca denominati flip-flop nello slang della politica americana che indica il cambiare opinione e partito subito dopo essere stati eletti e/o dopo (che taluno usa per meglio avvicinarsi a meglio mestola la sbobba!?) Qualificabili come flip-flopper sono i voltagabbana, quelli che passano da un partito all'altro, da uno schieramento all'altro. Pertanto il recall sarebbe un istituto di tutela come è già presente da un secolo in California ma anche in altri 18 Stati dell’Unione quanto in Canada, Giappone, Svizzera ed altri vari paesi latino-americani; 2) Così come per i meccanismi elettorali col SEMIALTERNO che strutturandosi su una base proporzionale (senza soglie) verrebbe sostituito da una mandata al maggioritario (con premio di maggioranza) in caso di fine anticipata della legislatura, ma, in questa evenienza la legislatura entrante non potrà modificare la Costituzione dopo la quale, comunque, si ritornerà a mandate a base proporzionale! Più equilibrato e completa risulta dal come si struttura in modo più consono per equilibrare le insite induzioni, presenti in ogni modalità elettiva date dalla: governabilitàrappresentatività; l'una incardinata sull'induzione centripeta-maggioritariaproporzionale l'altra induzione che s'impernia sull'induzione centrifuga! 3) Ed anche ai referendum risulta indispensabile introdurre quello propositivo e renderli senza"QUORUM" perché urge controbilanciarsi con quello abrogativo! Giacché alcun equilibrio può reggersi soltanto togliendo bensì anche aggiungendovi;
  • luigi nautilli 4 anni fa
    Fra l’inciucio e l’essere duri e puri c’è una strada per impedire quel che sta accadendo. Berlinguer e De Gasperi l’avrebbero trovata. Non si può rimandare la costruzione di una speranza a quando i brutti, sporchi e cattivi (chissà perché sono sempre e solo gli altri) si saranno sparati addosso fino a estinguersi. Perché, nel frattempo, si saranno sparati addosso migliaia di altri povericristi. E in milioni saranno sotto la soglia della sopravvivenza. Quel giorno siete davvero certi che vi rivoteranno? E non è comunque -in questo frangente drammatico, di senzatetto e suicidi- un calcolo cinico e orribile, questo? Non è “vecchia politica”? Invece di sperare in un inciucio fra D’Alema e Berlusconi, fregandovi le mani mentre il Paese muore per colpa loro, (che ahimè sarà sempre anche colpa nostra, nessuno è innocente) non sarebbe meglio inventarsi qualcosa, così si fregano loro? Non si può essere così sciocchi da credere che nel PD ci siano solo ladri e faccendieri. Nelle ultime file, quelle appena votate, ci sono giovani e donne che entrano per la prima volta in Parlamento, pieni di speranza e di voglia di fare. E sono una valanga. Esattamente come i 5 stelle. Parlarsi no? Mescolarsi mai? Lo ripeto, se avessi venti, trent’anni, un’occasione così enorme e smaccata di cambiare la storia di questo paese non me la farei scappare neanche minacciato da un carrarmato. Perché mi ricorderebbe la primavera di Praga. E proprio grazie all’articolo 67 della nostra bella Costituzione, quello che lascia il parlamentare (ormai rappresentante di tutto il popolo italiano) libero dal vincolo di mandato e dal mandante. Sì, io farei un immenso gruppo misto di giovani e donne dei due schieramenti, su un piano programmatico comune, senza casacca e senza bandiere (così non si sporcano, per carità) e mi sporcherei le mani immergendole nella realtà e salvando la vita ai cittadini. Perché sareste maggioranza, lo sapete? Potreste dare la fiducia a un vostro governo mandando a casa questo letame
    • laura poli 4 anni fa
      Questo è il vero sogno ! Persone oneste e competenti che si mettono assieme per ricostruire un sistema nuovo , dove politica è davvero occuparsi della ' cosa pubblica ', non appropriarsene . Ora al governo si può fare qualcosa , che importa se la proposta viene da PD ? E' una proposta più che ragionevole , se ne può discutere cominciando quindi ad agire per il bene del paese . Vogliamo dar ancora spazio ai berlusconiani che fanno della corruzione il loro 'metodo'? Sono lì come avvoltoi che aspettano che il PD cada , voglio vedere quando avrete loro come interlocutori principali !
  • Giulio Mancabelli 4 anni fa
    Bisogna introdurre l’istituto del “recall” – l'ostracismo – per minimamente equilibrare il rapporto con l’art. 67 – “quel …senza vincolo di mandato”! Solo così si potrà ovviare a quei furtivi cambi di casacca denominati flip-flop nello slang della politica americana che indica il cambiare opinione e partito subito dopo essere stati eletti e/o dopo (che taluno usa per meglio avvicinarsi a meglio mestola la sbobba!?) Qualificabili come flip-flopper sono i voltagabbana, quelli che passano da un partito all'altro, da uno schieramento all'altro. Pertanto il recall sarebbe un istituto di tutela come è già presente da un secolo in California ma anche in altri 18 Stati dell’Unione quanto in Canada, Giappone, Svizzera ed altri vari paesi latino-americani!
  • luigi nautilli 4 anni fa
    RIPRENDO, TALE E QUALE, DALLA SUA PAGINA FB, UNO SCRITTO-ALLARME DI DIEGO CUGIA. COINDIVIDO IN PIENO. NOI, CHE SIAMO E\O ABBIAMO VOTATO 5STELLE,O PD O RIVOLUZIONE CIVILE O SEL O ALTRO, ASCOLTIAMOLO ED AGIAMO. L'ITALIA, IL POPOLO ITALIANO, NON POSSONO ATTENDERE TATTICISMI, ECC... Diego Cugia - Jack Folla DURI E PURI O COME A PRAGA A Perugia, un piccolo imprenditore si barrica nella sede della Regione, grida “mi avete rovinato!”, uccide due impiegate che gli avevano negato un finanziamento e si spara. A Sesto Fiorentino, un sessantenne licenziato dalla ditta scrive ad amici e parenti chiedendo perdono, si cosparge di benzina e si dà fuoco. Ce ne saranno di più, sempre di più, perché meno ci sarà pane e più ci sarà panico. Perché già siamo Grecia, già si vede l’Argentina di dieci anni fa con i “cartoneros” che frugavano nei rifiuti per rivenderli agli impianti di riciclaggio mentre i loro bambini non potevano andare a scuola perché senza scarpe. E il Movimento 5 Stelle è stato l’ultimo treno dei senza speranza. Passato questo, ci sono i colonnelli. Chi altri? “Carabineros” e un omino di ferro. Sospensione della democrazia a tempo. Con la scusa di ristabilire l’ordine pubblico. Non sono apocalittico, sono realista e ovviamente spero che non accada. Ma già s’intravede…Sportelli bancari chiusi, come a Buenos Aires. E migliaia di pugni sulle serrande. Perché noi ci stiamo spaventando e la finanza mondiale si sta spaventando di noi. L’Europa unita non c’è, si è unita solo l’Europa dei soldi. L’Europa è unita quando un operaio dell’Audi di Ingolstad, sulle rive del Danubio, rinuncerà a un premio di produzione per non lasciare indietro un disoccupato Fiat di Pomigliano. Fantascienza. Siamo soli. Beppe, non puoi scappare sulla spiaggia della tua villa come il cavaliere mascherato, non puoi fare come loro, fermati. Non è più tempo di teatrini e di contro teatrini. Chissenefrega di rassicurare i mercati, ma le donne e gli uomini quelli sì. Fra l’inciucio e l’essere duri e puri
  • Marco G. Utente certificato 4 anni fa
    Assolutamente d'accordo. L'articolo 67 della Costituzione va cambiato. Non è possibile promettere una linea di condotta in campagna elettorale e poi, una volta eletti, razzolare a proprio piacimento in Parlamento a destra e manca. Siamo di fronte ad un insulto alla democrazia che va corretto.
  • Oronzo Barberio Utente certificato 4 anni fa
    dai mei ricordi. L'art. 67 ha come ideologo l'Abate Seyes, diretto antagonista del generale Buonaparte durante la rivoluzione francese. Poichè il popolo che votava era la "canaglia" francese (parigina, date le possibilità di allora di comunicazione), cioè ignorante e violenta, TEORIZZO' che una volta eletti i rappresentanti sapessero loro il bene del popolo, e quindi dovevano essere svincolati da esso. Nei paesi anglosassoni c'è il vincolo di mandato. I nostri costituenti, per cultura e un pò da furbi, hanno mantenuto la cosa (infatti anche i referendum sono solo abrogativi). Ora tutto questo non ha senso, nessuno ghigliottina più e la gente è più informata dei nostri ignoranti rappresentanti.
  • Venerio Chiaro Utente certificato 4 anni fa
    "é propprio il sistema partitico che si adopera con le modalità del branco e le trasmette come teoria vincente a tutti gli Italiani, sistema del quale ne stiamo subendo tutti gli effetti, è proprio questo sistema che deve essere smantellato per primo e sarà molto difficile visto che ormai è entrato nell'immaginario collettivo e, la realtà di questi comportamenti vede trionfare chi attraverso il potere compra e strumentalizza la vita del paese intero, creando figli e figliastri agevolando solamente banche e imperi finanziari con soddisfazione di caste, eletti e agevolazioni soggettive e mercenarie..."
  • GR 4 anni fa
    A volte le medicine prescritte sono peggiori dei mali che si intende curare. Esistono politici opportunisti, ma con una legge elettorale differente e soprattutto una maggiore informazione ai cittadini, non verrebbero riconfermati. Internet lo rende possibile, e senza rinunciare ad altre garanzie costituzionali. L’art. 67, se fosse pienamente attuato, dovrebbe consentire che le singole persone non siano schiacciate dai partiti e di fatto privati di ogni loro funzione. Una simile tutela non sarebbe garantita dai programmi elettorali neanche se fossero impugnabili davanti ad un giudice e quindi paragonabili a contratti commerciali: composti da un numero infinito di pagine. Ammesso e non concesso che si possa paragonare il rapporto cittadino/parlamentare con quello datore di lavoro/lavoratore, dovrebbe essere il cittadino datore di lavoro l’unico a poter giudicare il suo rappresentate. Introdurre un giudizio di qualsiasi tipo sulle decisioni dei parlamentari equivarrebbe a spostare le stesse decisioni in capo al soggetto giudicante. Chi prenderebbe tale potere? Forse i segretari dei partiti?! Che senso avrebbe a quel punto continuare ad avere più di un rappresentante per partito? Il PARLA-mento dovrebbe essere il luogo in cui si PARLA dei problemi del paese, il luogo in cui si formano le volontà e non più come accade attualmente quello in cui vengo ratificate decisioni prese da altri, fuori dal parlamento. Ed è anche in questo che per me è veramente rivoluzionario Grillo quando grida “Ci vediamo in Parlamento” ai politici che vorrebbero accomodare le cose in “corridoio”. Infine la soluzione non è cambiare la costituzione, ma attuarla. Si potrebbe, per esempio, vietare l’attività di lobby, come già avviene in altri paesi; pensare di eliminare dal sistema elettorale i premi di maggioranza ed altri meccanismi che permettono ai parlamentari non confermati dai cittadini di essere eletti, regolamentare il finanziamento privato dei partiti, ecc . . .
  • Fausto atti 4 anni fa
    Non si parla più' degli e sodati chi ha finito il periodo di esodo ad oggi si ritrova senza assegno di sostegno e ne di pensione. INPN comunica che sta preparando le graduatorie senza indicare i tempi di definizione intanto migliaia di famiglie sono senza reddito. Vorrei conoscere la vostra opinione e le modalità di sistemazione. Saluti
  • MY 5 4 anni fa
    my_5 MENTRE IL MOVIMENTO FARA' QUELLO CHE FARA' NELL' ATTESA DI ATTACCHI FINANZIARI E POLITICI U.E - B.C.E. DOVETE PER FORZA SPENDERE MEZZ' ORA E GUARDARE QUESTI VIDEO O NON SIETE NESSUNO L'Equador cancella Il Debito Pubblico [Italiano] http://www.youtube.com/watch?v=c_UM1fj3oV0 Giacinto Auriti e il Signoraggio http://www.youtube.com/watch?v=wCr-QK09wbU Trattato di Lisbona - Paolo Barnard 1 [/5] http://www.youtube.com/watch?v=k_LHGWgWzPU GRILLO CONTRO LA VERITA' http://www.youtube.com/watch?v=RGKYygntfjk -STAMPA MONETA SOVRANA ITALIANA-EURO VALORE EURO - BANCA ITALIANA AUTONOMA E INDIPENDENTE - CANCELLAZIONE SISTEMA BORSISTICO - FINANZIAMENTO IMPRESE ITALIANE PRIVATE E STATALI FINANZIAMENTO PRIVATO E WALFARE DOVE BISOGNA - ORGANIZZAZIONE E PRODUZIONE ESCLUSIVAMENTE ITALIANA INTERNA E SURPLUS PER SCAMBIO MATERIE PRIMARIE - CAMBIO EURO-U.E CON EURO ITALIANO INTERNO E CASSA VALORE PER INVESTIMENTI EURO-U.E CAMBIATO - STIPENDIO STANDARD PARITARIO CON MARGINE GUADAGNO - SISTEMA TELEMATICO BANCOMAT CONTROLLO COSTITUZIONALE E NON FRAUDOLENTO - CACELLAZIONE DI OGNI TASSA -CANCELLAZIONE DEBITO - - RISARCIMENTO DANNI E RESA SOLDI RUBATI -CITAZIONE A GIUDIZIO DI OGNI RESPONSABILE STATI COMPRESI DELLA FRODE EUROPEA BCE E POLITICA - POLITICA ESCLUSIVA AUTONOMIA E AUTOSUFFICENZA REGIONI - LEGGI (CAPITALI) SU FRODI INQUINAMENTO E DANNI ALLA SOCIETA - RIFORMA DELLA GIUSTIZIA E DETENZIONE PER GIUDICI INETTI - LAVORO OBBLIGATORIO PER TUTTI - CONTROLLO ISTRUZIONE E RICERCA MIRATE ALLE SOLUZIONI VERE E AI BISOGNI SOPRAVVIVENZA E. TUTTO. IN. UNA. SOLA. MANOVRA. GOVERNATIVA. O SI CAMBIA RADICALMENTE TUTTI E TUTTO O LO CAMBIERAI PER FORZA PARTENDO DA ZERO SENZA PIU' NULLA QUESTA E' L' UNICA E ULTIMA POSSIBILITA' O L' ANARCHIA SARA' LEGGE PER NOI E LA DITTATURA LEGGE PER LORO
  • giuseppe p. Utente certificato 4 anni fa
    Beppe questi che non sono d'accordo sull'abolizione o modifica dell'art.67 sono i soliti italiani che parlano parlano invocando la liberta' individuale ma che in fondo in fondo non gli interessa che il paese cambi si riempono la bocca di liberta' e giustificano in nome di questa qualsiasi comportamento immorale e contrario alla dignita' umana.Ricordiamo che a nessuno viene imposto di fare il parlamentare se poi lo si lascia libero di farsi "i cazzi suoi" come i piu' recenti avvenimenti ci dimostrano.dai Beppe continua cosi' alla fine si vedra' chi aveva ragione.beppe for president!!!!!!
  • Vivian Rossi 4 anni fa
    L'abolizione dei privilegi è molto importante!Deve finire questa mentalità che chi ha un titolo merita più rispetto e agevolazioni degli altri.Quell'atteggiamento di riverenza e di sottomissione non lo dobbiamo a nessuno!Nè al capo di stato,nè al papa,nè ai parlamentari.L'unica cosa che dobbiamo avere è il rispetto,e per tutti,non solo verso chi ha un titolo.Nulla più che rispetto.
  • raffaele maglia 4 anni fa
    Sono d'accordo con chi sostiene che non debbano essere consentiti (per legge) i cambi di schieramento in itinere. Chi vuole cambiare deve uscire dal Parlamento e lasciare il posto a chi è collocato dopo di lui nella lista elettorale, o in termini di posizione o in termini di numero di voti ricevuti. Credo però che bisogna cambiare l'articolo della costituzione, e non sarà facilmente permesso dalla casta. Saluti.
  • davide stellato 4 anni fa
    Un Parlamentare senza vincolo di mandato è un uomo libero, che deve rispondere ai propri elettori ma anche alla propria coscienza: a che servirebbe altrimenti avere in parlamento soltanto dei burattini per eseguire gli ordini del capo? La selezione deve essere fatta a monte da chi li candida, e come in ogni azione umana deve sempre essere considerata una percentuale di errori nelle scelte (a parte i casi perseguibili di compravendita o convenienza personale) Elettore PD
  • Mario Ripepi Utente certificato 4 anni fa
    E no Beppe, questa volta non concordo. Così si rovescia il problema. E' la mancata libertà nel mandato e quindi mancata libertà di coscienza che provoca comportamententi immorali, vendite di voti e scambi di casacche. Mi spiego. Noi M5S solleviamo il problema che 4/5 segretari di partito scelgono chi dovrà essere deputato e decidono cosa e come in parlamento questo deputato si dovrà comportare e cosa votare. Da qui lamentiamo il fatto che non siamo più in democrazia parlamentare ma in partitocrazia, dove qualcuno poi si vende al miglior offerente. Se noi abolissimo l'art. 67 non faremmo altro che legittimare e legalizzare questi comportamenti. Per evitare tutto ciò noi abbiamo già la soluzione nel nostro programma ed è la legge elettorale a collegi uninominali che crea un rapporto forte tra elettore ed eletto che dovrà rispondere moralmente all'elettorato. Un rapporto forte come quello tra gli eletti del 5 stelle e la base di provenienza. Ce lo vedete qualcuno di loro che cambia casacca? Un rapporto forte in quanto l'eletto non è calato dall'alto di qualche segreteria di partito. Il collegio uninominale libera l'eletto dal vincolo della lobby e lo lega fortemente agli elettori. Alla legge elettorale si abbina una legge che obbliga alle primarie, inoltre, una legge che dà personalità giuridica ai partiti per assoggettarli a controlli di bilancio e obbligarli a dotarsi di statuti democratici. Così si elimina questo malcostume italiano. L'art. 67 nasce da principi fondamentali per la democrazia dopo un periodo terribile di regimi e dittature. E' stato scritto da gente come Salvemini, Rossi, De Gasperi,etc. ed ha proprio l'obiettivo che l'eletto risponda alla propria coscienza e all'elettore e non a lobby esterne, che possa opporsi a provvedimenti autoritari e non democratici che possano venire dalla propria area politica che degenera. L'art 67 contiene principio fondamentale delle democrazie che dobbiamo proteggere senza dimenticare la la storia da cui nasce.
  • Paola cicconetti 4 anni fa
    I nostri "ex politici", devono capire che non sono,più inn grado dimrappresentarci. Quello che vogliamo sono persone che vivono una vita "normale", fatta di quotidianità di problemi pratici, che non si nascondono dietro ad una poltrona. I nostri ex politici sono arroganti e vivono una vita che non esiste, non hanno il quotidiano pensiero delle bollette, della spesa delle tasse e via dicendo, il loro unico obiettivo e' incrementare i propri profitti riducendo i nostri.
    • Veerio Chiaro 4 anni fa
      é propprio il sistema partitico che si adopera con le modalità del branco e le trasmette come teoria vincente a tutti gli Italiani, sistema del quale ne stiamo subendo tutti gli effetti, è proprio questo sistema che deve essere smantellato per primo e sarà molto difficile visto che ormai è entrato nell'immaginario collettivo e, la realtà di questi comportamenti vede trionfare chi attraverso il potere compra e strumentalizza la vita del paese intero, creando figli e figliastri agevolando solamente banche e imperi finanziari con soddisfazione di caste, eletti e agevolazioni soggettive e mercenarie...
  • Andrea Ligi (ligiobigio) Utente certificato 4 anni fa
    L'art.67 è corretto poichè ognuno deve essere libero di cambiare le proprie idee. Ritengo, però, che quando un parlamentare cambia idea si deve FARE DA PARTE e lasciare il posto ad altro aspirante parlamentare dello stesso gruppo politico seguendo l'ordine delle liste elettorali. Ciò permette a chiunque di cambiare le proprie idee nel rispetto della costituzione e non modifica l'assetto politico delle elezioni che è il risultato della volontà popolare altrettanto importante come l'art.67.
  • Bartolomeo LA GIOIA 4 anni fa
    Io proporrei una legge per la quale nessun eletto in qualsiasi organo governativo (Camera, Senato, Regione ecc.)possa passare sotto un'altra casacca. Se è stato eletto è perchè l'elettore ti vuole con quel determinato partito. Se non si condividono più gli ideali o i programmi, ci si dimette ed il posto viene preso dal primo in lista non eletto per quel determinato partito. Così si evitano compravendita di senatori e governi che cascano perchè questo o quello passano da un partito ad un altro. Siamo stufi di questo trasformismo politico.
  • Tiziano M. Utente certificato 4 anni fa
    Personalmente il cambiaBandiera nn l'ho mai sopportato, è proprio un rifiuto viscerale, e francamente nn capisco perchè nn decadano da Parlamentari !! Io proporrei, nella nuova Legge Elettorale che chi viene Eletto in uno schieramento nell'arco della Legislatura nn può cambiare schieramento, se nn gli va piu di condividere i dettami si DIMETTE o DECADE x Legge !! Sopratutto con quest Legge Elettorale dove le preferenze nn le prende il singolo candidato ma il Partito e in base ai voti presi dal Partito si eleggono TOT parlamentari per cui è lo schieramento che ha diritto ad avere TOT numero di Parlamentari che dovrebbe tenere fino a fine mandato !! Ci penserebbero due volte prima di sconvolgere le carte e nn ci sarebbe corruzione !! Ma è troppo logico per poter attuare sta regola !! Figuriamoci !!!!
  • Dario Paparella Utente certificato 4 anni fa
    Mai votare la fiducia ....... Se si ritornasse a votare, per quello che sento in giro , arriveremmo oltre il 30% , se dovessimo accordarci con quello o quel partito, perderemmo una valanga di voti e ovviamente di credibilità.
    • alba latetta 4 anni fa
      Il M5S deve prendere seriamente le sue responsabilità e confermare un governo che faccia le riforme prioritare, innanzitutto la legge elettorale, poi si potrebbe anche tornare alle elezioni. Ho votato M5S con l'intento che qualcosa di costruttivo cambiasse non certo perchè voglio l'anarchia.. Alle prossime elezioni non voteroò più M5S, questo è certo. Questo teatrino non mi piace
    • Giusepp C 4 anni fa
      Vuoi fare una scommessa??? Così almeno visto che il movimento non combinerà nulla mi rifarò vivendo di rendita con i polli che credono che l'atteggiamento "non diamo la ficucia a nessuno" porti dei voti.
  • Claudio L. 4 anni fa
    Siamo 60.000.000 e non possiamo riunirci tutti in assembea. Ci troviamo pertanto nella necessità di eleggere dei nostri rappresentanti. Ma rappresentanti di chi? Il parlamento sarà la riduzione, possibilmente in scala, delle parti politiche fra cui si divide al suo interno la società, quelle stesse che non hanno potuto riunirsi e decidere in assemblea.Pertanto ogni eletto rappresenterà specificamente coloro che non potendo partecipare direttamente all'assemblea legislativa delegano a lui la propria volontà politica. Dire che ogni membro del parlamento rappresenta la nazione è come dire che rappresenta tutti, perché tutti siamo la nazione. Ma questa idea della rappresentanza è però palesemente contraria ai fatti. Sappiamo benissimo chi, bene o male, ci rappresenta e chi rappresenta altre parti della società. Quest'ultima è divisa fra casta e cittadini, fra banchieri e imprenditori strozzati dalle banche,fra il 10% della nazione che detiene il 50% della ricchezza e il 90% della nazione che possiede l'altro 50%,fra mafiosi e loro vittime, fra chi pratica il familismo amorale e chi incarna valori comunitari, fra intolleranti e tolleranti, insomma fra uccellacci e uccellini per dirla con Totò. Dire dunque, come fa l'attuale costituzione, che i membri del parlamento rappresentano la nazione è una finzione. E se noi accettiamo acriticamente questa asserzione, confondiamo la rappresentanza con la sua, mistificata, rappresentazione. Asserire l'idea erronea che l'eletto rappresenta tutti apre la porta al fatto reale che egli risulti indipendente dai cittadini che lo hanno votato e che quindi non sia più giuridicamente tenuto a rappresentare nessuno.Per 5 lunghi anni l'onorevole non risponderà più a nessuno proprio perché "rappresentando" tutti, non rappresenterà più nessuno. O meglio,decidrà lui,a proprio insindacabile giudizio chi rappresentare.Ciò avverrà secondo le proprie convinzioni nel migliore dei casi, secondo le proprie convenienze nel peggiore.
    • Giuseppe D. Utente certificato 4 anni fa
      Caro Claudio, concordo in linea teorica con quanto hai asserito, ma l'art. 67 della Costituzione fu concepito dai padri costituenti proprio per garantire la libertà di espressione più assoluta ai membri del Parlamento italiano eletti alla Camera e al Senato. Mi rendo conto che rimane il problema del trasformismo, ma credo che sia un'alea difficilmente evitabile. Cari saluti
  • danilo 4 anni fa
    Ma guarda chi parla di circonvenzione di incapaci....
  • Manlio Mencuccini Utente certificato 4 anni fa
    Una cosa è indispensabile visto che tutti paaarlano di cose da fare, che ne pensate se anche noi mettiamo in elenco nle coe da fare? PRIMO Spese Casta, Province, Lavoro,Burocrazia si può fare non costa nulla, Legge elettorale, Banda Larga. Cosa ne pensate?
  • Giampaolo Cherici 4 anni fa
    Se tu accetti di partecipar4e alle elzioni conosci le regole: accetti il porcellum ed accetti l'art 67 (oltre a numerosi altri che regolano l'attività parlamentare). Se non hai idea di ciò che fai non partecipi. Le regole ci sono e valgono per tutti, e non credo sia il caso di discutere la costituzione, definita non a caso "LA PIU' BELLA DEL MONDO". Comunque, realisticamente, una scelta sensata va fatta: se vuoi allearti bene, se Bersani invita persone responsabili a sostenere il suo governo fa solo il suo lavoro.
  • Max Rizza (il moro dei bagaj) Utente certificato 4 anni fa
    Se andassi io ad intervistare Bersani Vendola Berlusconi con lo scopo di far dire loro delle stronzate nel giro di 10 minuti sono certo che ci riuscirei. Ora lo sport preferito dai pennivendoli nazionali e intervistare gli eletti del M5S chiedergli tutto ed il contrario di tutto fino ad ottenere l'unica cosa che interessa loro, la cazzata da pubblicare. Che lavoro da professionisti... Posto che l'inesperienza è un prezzo da pagare, questi schifosi pennivendoli invece di farlo come le Iene, cioè con tutti i partiti, lo fanno solo con noi. Perchè se intervistassero tutti i parlamentari eletti con lo stesso obiettivo, le cagate le dovrebbero pubblicare per tutti. Manteniamo la calma. Ci accusano di nulla e lo fanno sembrare il peggiore dei reati, invece di pressare i partiti sulle merdate che fanno da anni, pressano gli eletti 5 stelle su pensieri personali.
  • Paolo Gerbella 4 anni fa
    Coperta corta, su questo argomento ( e come altri). La logica costituzionale prevede, alla base di ciascuno dei suoi articoli, un'onestà intelletuale auspicabile. Onestà venuta meno nel corso degli anni, in alcuni dei suoi parlamentari. Secondo me il concetto dell'articolo 67 è fondamentale per prevenire e combattere rischi ditattoriali; l'indipendenza garantisce al singolo parlamentare, in un contesto intelletualmente onesto, di poter ideologicamente decidere. Credo che come M5S abbiamo il dovere morale di proteggere a tutto tondo al Carta Costituzionale, partendo proprio dal concetto di Onesta Intelletuale che un parlamentare, al di là della sua capacità comunicativa, debba avere in maniera imprescindibile.
  • marco 4 anni fa
    Cari amici,In merito alla questione, ho avuto modo di appurare, un qualcosa che mi ha lasciato perplesso, di cui ritengo utile farvi partecipi. Ho creduto, per buona parte della mia vita, che le opinioni della gente si potessero formare in base a determinate situazioni, o appartenenze, ma ho capito ultimamente quanto fossi in errore. Per via della particolare situazione attuale, la gente parla e racconta, molto ma molto di più di quanto faceva prima. Parlano anche quelli che prima per vari motivi, se ne stavano zitti. Mi appare chiaro al di là di ogni dubbio, che gli individui e le loro idee ,non si possano dividere in destra o sinistra ne in ricchi o poveri, non è l' estrazione, non è la cultura, non è il sesso non è l'età, non è proprio la religione ne è il ruolo all' interno della società, non è l' istruzione non è l' intelligenza. Il popolo si divide in due e solo due grandi gruppi: quello di chi conosce la verità e quello di chi non la conosce. Tutti gli uomini e le donne, che hanno un diretto accesso alla realtà, o/e alle informazioni, la pensano (esattamente)allo stesso modo. Le brave persone, se conoscono i fatti, sono tutte daccordo. Non è che forse forse, hanno cercato per decenni, di farci credere il contrario, per "governarci meglio" e darsi un senso che non c'era? Se dovessimo, come per incanto scoprire di essere tutti daccordo, a cosa servirebbe certa gente? Informiamo il popolo di come siamo finiti in questa situazione, molti credetemi, non lo sanno e mal votano di conseguenza.
    • marinella . Utente certificato 4 anni fa
      Ma come fa???? Del BUNGA BUNGA abbiamo avuto il volta stomaco da tante volte l'abbiamo sentito in televisione...di quanto sono indagati per corruzione...pieni i giornali e le telvisioni...Il problema è...che noi Italiani...vuoi per assuefazione, vuoi per leggerezza, abbiamo la memoria corta....ma secondo te, il nano era da rieleggere? e il giaguaro, implicato fresco fresco nello scandalo Mps? Purtroppo, credo che, fino a che non cominceranno a tagliare le pensioni e gli stipendi dei dipendenti statali, non si muoverà niente...solo che a quel punto, ci sarà molto poco da salvare...e ho letto che ...non manca molto!
  • Giusepp C 4 anni fa
    Qua si confonde con dare fiducia ad un governo per portare a casa parte del tuo programma con inciucio, ma vi rendete conto di quello che dite? Siete consapevoli che state scavando la fossa al movimento senza aver ancora fatto nulla? Bah quanto orgoglio da quattro soldi e soppratutto quanta poca lungimiranza. Se continuate così rimarrete in 4 esaltati che gridano ce l'abbiamo duro... (mi ricorda qualcuno mmmm)
    • daniele 4 anni fa
      il cambiamento è duro, me ne rendo conto.... sicuramente sei una persona intelligente... ma al quanto paracula....non è con il dialogo al corrotto, che cambi le cose, il corrotto è corrotto e le chiacchiere non lo sfiorano neanche.... se vogliamo cambiare dobbiamo agire, e la coerenza è la base... perdere voti non è la preoccupazione principale, il movimento non vuole il potere, vuole i cittadini al governo e se i cittadini non vogliono andarci, è un problema loro, non del movimento....
    • ezio scognamiglio 4 anni fa
      ho sentito che i nuovi parlamentari del movimento cinque stelle guadagneranno oltre 11000 euro al mese, rinunciando solo a 2500 rispetto agli altri e' vero?
  • marco 4 anni fa
    Forse si dovrebbe chiarire che la libertà di esperssione è una cosa, e la libertà di "dire qualunque cosa " è un' altra. in modo particolare se si ricopre una carica di rilievo e se la cosa detta raggiunge milioni di orecchie. Quante Baggianate, prive di qualunque fondamento, mai supportate da dati e spesso letteralmente contrarie alla realtà; vengono tranquillamente divulgate, compromettendo in modo sistematico la possibilità delle persone di farsi un idea e votare di conseguenza? Dovremmo fare una legge, che punisce severamente chiunque, divulghi notizie false o cerchi di strumentalizzare la realtà, che come la verità, è una ed una soltanto.
    • Arco Teso 4 anni fa
      Già, limitiamo la libertà di stampa, mettiamo un guinzaglio ai parlamentari togliendo l'art.67, magari facciamo sparire chi non la pensa come noi. E per gli ebrei che vogliamo fare? Sono nemici della verità (che è una, la mia) e dello stato. A quando le leggi razziali?
  • Lamberto Zingarini Utente certificato 4 anni fa
    MESSAGGIO PER TUTTI QUELLI CHE AFFERMANO DI AVER VOTATO IL M5S, (BEN CONOSCENDO DAL SUO PROGRAMMA LA NATURA RIVOLUZIONARIA E DI NON ALLEANZA CON ALCUN PARTITO) ED ORA SOSTENGONO DI ACCORDARE LA FIDUCIA AL PD (LO STESSO PD CHE SUL MOVIMENTO NE HA DETTO DI OGNI SORTA). MA PERCHE' NON AVETE VOTATO PD? MINACCIATE DI NON VOTARE PIU' M5S. E CHI SE NE FREGA. MEGLIO POCHI MA BUONI. TORNATEVENE A CASA VOSTRA (VIA BOTTEGHE OSCURE)
    • salvatore maddaluno Utente certificato 4 anni fa
      è quello il fatto che resterete in pochi e non avremo mai più la possibilità di fare qualcosa di buono,di cambiare le cose. se mai ci foste riusciti col nostro voto. ma io penso che anche se la base volesse tentare di collaborare, il nostro beppe è cocciutamente irremovibile e di tutti i parlamentari eletti non ne ho intravisto nessuno provvisto di "carisma" tale da farlo ragionare. che l'abbia scelti apposta così come sono ?
    • catelli Walter 4 anni fa
      senti carino, tu sei uno dei tanti che ha votato il movimento. Io come altri si auspica che i voti raccolti dal movimento 5 stelle possano far si di avere subito qualche cambiamento! La questione è reale. Se riusciamo ad ottenere subito qualcosa , anche le persone titubanti si convinceranno che non si scherza, altrimenti si chiacchiera e non si combina un bel niente!
    • Programma Adesso 4 anni fa
      E tu fomenti l'uscita dei moVimentisti che vengono da sinistra? Non ti rendi conto che senza quelli il M5S se ne torna in castigo al 12% dei consensi? Accendi il cervello invece di fare il lecchino della linea Casaleggio Associati, tanto il lavoro non te lo trova Casaleggio, è un miliardario di Milano che tralaltro fa soldi a palate con la pubblicità di questo sito. Non ha urgenze, può fare ostruzionismo anche per 200 anni, tu crepi di fame, lui gioca a fare il politico. E' il momento di riscuotere ottenendo l'attuazione del programma, hanno promesso questi qua, adesso devono mantenere, poche chiacchiere e scuse sceme. Io non voglio crepare di fame così Grillo è contento, mentre torna alla sua residenza in Svizzera con la sua automobile da 100mila euro.
    • Giusepp C 4 anni fa
      Si si... torniamo a votare PD così il movimento arriva ad una percentuale talmente irrisoria che non conterà più nulla. Questa si che è strategia, un movimento non ancora nato e già morto.
  • Walter M. Utente certificato 4 anni fa
    PRIORITA'. Cambiare la legge elettorale ed eliminare la legge FORNERO. Poi alle urne.
  • Sergio Micciché Utente certificato 4 anni fa
    Io sono nuovo del blog e avrei una domanda da fare. Ieri ho sentito per caso in TV che i nuovi parlamentari di Grillo avranno un stipendio di oltre 11.000 euro al mese anziché 14.000 rinunciando al 18 percento rispetto agli altri parlamentari. Non mi sembra una grossa rinuncia considerando che avevo capito che il loro stipendio dovesse essere di poco pi di 2.000 euro al mese. Mi è sfuggito qualcosa?
    • salvatore maddaluno Utente certificato 4 anni fa
      hai ragione, anch'io ho avuto la sensazione che i grillini eletti si sentissero come persone ormai arrivate e sotto sotto si fregavano le mani perchè ormai toccava a loro farsi i soldi con gli stipendi da nababbo che noi diamo ai nostri eletti. non ho sentito nessuno dire che loro avrebbero preso solo 2500 euro di stipendio. e per loro sarebbe pure tanto. voglio proprio stare a vedere le faccie che faranno se beppe li manda tutti a casa e con le prossime elezioni ne rimarranno meno della metà.
  • alfredo rossi Utente certificato 4 anni fa
    http://www.beppegrillo.it/2010/08/le_dimissioni_di_fini.html come mai nel 2010 sostenevi l'esatto contrario?
    • vincenzo varvara 4 anni fa
      in quell'articolo fa solo riferimento alla prima parte dell'art 67 ossia il fatto che il membro del parlamento rappresenta la nazione e non il partito, in questo articolo invece viene discussa la seconda parte relativa all esercizio di funzioni senza vincolo di mandato.
  • Gabriele Pinna 4 anni fa
    Houston, we got a problem, maybe two. L'articolo 67 non si tocca! Beppe hai detto una enorme stronzata. I parlamentari del M5S sono stati "selezionati" dagli iscritti che li han reputati degni della carica parlamentare e devono comportarsi secondo coscienza dopo essersi informati sulla materia in questione, altrimenti non noto molta differenza fra te e Berlusconi e gli altri nella gestione del Movimento. E la Roberta Lombardi, a questo punto, dovrebbe chiarire la sua posizione riguardo la sua infelice uscita o dimettersi dal mandato affidatole dai cittadini.
  • Michele Giusti 4 anni fa
    Se dovesse capitare Il cambiacassa di un nostro parlamentare personalmente lo ritengo un reato tra i più ignobili
    • Arco Teso 4 anni fa
      Non fare confusione. Un reato è definito dal codice penale. Tu vuoi dire che ti indigni perchè alcuni parlamentari cambiano idea. E' una posizione comprensibile, ma cambiare idea non è un reato. Se invece ti riferisci ai reati veri, quelli sono di corruzione, cioè quei parlamentari che a quanto pare si sono fatti comprare a suon di soldi da Berlusconi per salvargli il governo. Quelli vanno puniti con il massimo della pena carceraria.
  • my 5 4 anni fa
    SONO MY_5 HO POSTATO 4 COMMENTI DA LEGGERE CERCATELI SCRIVO GRANDE E INTESTATO MONTI MONTI MONTI VERO CAPO DELL' EUROPA BCE IT CHE DETIENE LA CORDA DEI SOLDI E DEI TRATTATI TAGLIA TASSA PRIVATIZZA PAREGGIO BILANCIO HA CHIAMATO I CAPI GRUPPI DEI PARTITI COMPRESO GRILLO E GLI HA RICORDATO CHE COMUNQUE VADI CI SONO ACCORDI EUROPEI DA RISPETTARE IMMAGINO CHE IL SI SIA STATO UNANIME. SENZA SOVRANITA' SEI SPACCIATO HANNO TUTTO SOTTO CONTROLLO E NON MOLLANO COSTI CHE FAI LA FINE DELLE GRECIA TE PAESE PIU' RICCO E CORROTTO POLITICAMENTE. SONO MY_5 UNO DEL MOVIMENTO HO VOTATO E SEGUO FATEVENE UN' IDEA NON TUTTO E' ORO SE LUCCICA FATE COPIA INCOLLA TENETELI LEGGETELI E MANDATELI UNO STATO CON MONETA SOVRANA NON CREA DEBITO 100 MLD INTERESSI 100 MLD PRIVATIZZAZIONI ALL' ANNO PER 10 ANNI DEI 2.000 MLD. E' LA FINE FERMIAMOLI DEFINITIVAMENTE COPIATE I COMMENTI LEGGETELI E FATELI PASSARE MOVIMENTO IMPARATE A PENSARE E PARLARE COSI: .PARMA: Università studentessa denuncia verita` sull'Euro-Truffa http://www.youtube.com/watch?v=HdvGfPO9cNI FORZA AL LAVORO - NESSUN EURO SARA' SPOSTATO SE NON PER IL PAREGGIO DI BILANCIO. MY_5
  • my 5 4 anni fa
    MY_5 post 1 di 4 LEGGIMI SFILA E CERCAMI SCRIVO GRANDE MOVIMENTO CINQUE STELLE - ASCOLTATEMI TUTTI. - SEGUITEMI E COMUNICATE FRA DI VOI QUESTO - - POI GUARDATEVI QUESTO MERAVIGLIOSO VIDEO - - QUESTA DEVE ESSERE LA PRIMA E UNICA VITTORIA - == GRILLO PROPONE REFERENDUM IN RETE EURO SI O NO. GRILLO E' INCOMPETENTE,FALLACE,INUTILE. MA SA' 1) USCIRE DALL' EURO E' DA CRETINI, LA SVALORIZZAZIONE A LIRA E' COME AVESSI DATO TUTTO IL PAESE E TE STESSO CON I TUOI RISPARMI A QUESTI PARASSITI LADRI ILLEGALIZZATI. 2) IL DEBITO E' UNA FRODE E CON I SOLDI DATI E SOPRATUTTO PRESI ALLA GENTE, E' STATO STRA-PAGATO. 3) IL DEBITO VA CANCELLATO-ANNIENTATO E CON RICHIESTA RESTITUZIONE A CONTI FATTI, CON RISARCIMENTO DANNI E VANNO PORTATI IN GIUDIZIO E CONDANNA TUTTI GLI ESECUTORI E DETENTORI DEL DEBITO, DEI PAESI PIIGS ( VEDI GRECIA) 4) IMPORTANTISSIMO FONDAMENTALE L' ITALIA DEVE FARE UNA MONETA SOVRANA ITALIANA EURO-VALORE-EURO ITALIANO AVERE UNA ZECCA CONIO MONETA SOVRANA VALORE EURO/ AVERE UNA BANCA DI STATO NAZIONALE COSTITUZIONALE/ AVERE UN SISTEMA TELEMATICO BANCARIO INDIPENDENTE E AUTONOMO QUESTA E' LA META E LA VITTORIA PRINCIPALE IN CUI IL PARLAMENTO UNITO DEVE A FORZA ARRIVARE SOLO A QUESTO ALTRIMENTI SIETE E SIAMO TUTTI FALLITI ADESSO GUARDATEVI QUESTO FILMATO E' OBBLIGATORIO O SIETE NESSUNO L'Equador cancella Il Debito Pubblico [Italiano] http://www.youtube.com/watch?v=c_UM1fj3oV0 QUESTO DEVE DISCUTERE E INFORMARE IL MOVIMENTO DITELO A GRILLO E AI PARLAMENTARI CHE SI RITROVANO A PARLARE DI DIRITTO COSTITUZIONE LEGALITA' E REPUBBLICA SPAMMATEVI QUESTO FONDAMENTO SENZA QUESTA VITTORIA SIETE L' ULTIMA POSSIBILITA' CHE DARA' IL FALLMENTO PIENO A TUTTO Ricordatevi sempre di capire quello che scrivo. Io ho votato il movimento e seguo grillo da una vita, ma non solo, e anche voi finitela di cantare vittoria e di seguire queste puttanate di partiti governo io governi tu INFORMATELI QUESTI ASINI E CORROTTI. MY_5
  • my5 4 anni fa
    MY_5 - 2°post di 4 LEGGI SFILA E CERCAMI SCRIVO GRANDE REFERENDUM UNICO E VERO E NULLA PIU' +o- -VUOI TU ITALIANO USCIRE DALL' EURO MONETA DIPENDENTE BCE E DAI TRATTATI EUROPEI CHE LIMITANO LA SOVRANITA E FAVORISCONO LA FRODE MONETARIA ANDANDO CONTRO LA COSTITUZIONE ITALIANA E I DIRITTI DEI POPOLI E CONTRO OGNI TUTELA DEI DIRITTI UMANITARI MONDIALI E CREARE UNA TUA MONETA SOVRANA EURO ITALIANO CON VALORE EURO EUROPEO E DOLLARO ED AVERE UNA BANCA CENTRALE STATO ITALIANO CONTROLLATA DA GOVERNI COSTITUZIONALI ED ISTITUZIONALI E CONTROLLATI A SUA VOLTA DIRETTAMENTE DAI CITTADINI DOVE AVRA' FUNZIONI DI MONETA SOVRANA SENZA CREAZIONE DI DEBITO ATTA A FINANZIARE ECONOMIA AZIENDE PRIVATE E PRIVATI CITTADINI USANDO IL WALFARE DOVE NESCESSITA E CHE ABBIA UN SISTEMA AUTONOMO E AUTOSUFFICENTE TELEMATICO CHE GARANTISCA LA NON INVASIONE DI NESSUN ALTRA STRUTTURA GIURIDICA E FINANZIARIA OLTRE CHE QUELLA COSTITUZIONALE E CHE LA COSTITUZIONE RITORNI TOGLIENDO LE MODIFICHE APPORTATE E ELIMINANDO LE BORSE DAL PROPRIO SISTEMA E CANCELLARE IL DEBITO PAGATO E INIQUO E CHIEDERE RISARCIMENTI E DANNI IN QUANTO ME HAI DIRITTO POICHE' LA MONETA CARTA SI STAMPA E SI ACCREDITA NUMERICAMENTE E HA COSTO ZERO ? VOI DEL MOVIMENTO E PARLAMENTARI SAPPIATE CHE NEL WEB CI SONO MOLTI CAPACI DI ERUDIRVI AIUTARVI IN OGNI TEMA E COME CAPO PRINCIPALE, RIMANE, PRESIDENTE UNICO DELL' ITALIA PAOLO-ROSSI-BARNARD QUESTO E' IL FONDAMENTO SEGUITELO E' D' OBBLIGO Trattato di Lisbona - Paolo Barnard 1/5 http://www.youtube.com/watch?v=k_LHGWgWzPU FARE GIUSTIZIA QUI E' FARE GIUSTIZIA A NOI E AD ALTRI PAESI PIIGS, A PAESI MONDIALI, E AL SISTEMA UMANO FRAUDOLENTO E VIOLENTO CHE ABBIAMO E CI MANIPOLA, E COSTRINGE INTERE POPOLAZIONI AL DISAGIO E ALLA FRODE. QUESTO E' IL VERO TZUNAMI CHE HA SENSO DIRE Giacinto Auriti e il Signoraggio http://www.youtube.com/watch?v=wCr-QK09wbU GRILLO CONTRO LA VERITA' http://www.youtube.com/watch?v=RGKYygntfjk UNO STATO SOVRANO NON CREA MAI DEBITO MY5
  • my5 4 anni fa
    MY_5 post 3 di 4 LEGGI SFILA E CERCAMI SCRIVO GRANDE TRATTTO DI Maastricht http://www.integrazionemigranti.gov.it/Documenti/Documents/Normativa/Trattati%20e%20Convenzioni/Trattato%20Maastricht.pdf -Sovranita' di interpretazione Corte Suprema Europea di Giustizia art. 173 art. 177 Rinuncia sovranita' monetaria art. 105A Rinunica sovranita' Art 157/2 Doveri dei governi di esprimere la volonta politica dei cittadiniArt. 138 A Italia contro le frodi e contro l' europa bce art.183 A http://www.riconquistarelasovranita.it/?p=191 Corte Costituzionale abbolisce i Trattati Europei http://www.disinformazione.it/Maastricht_lisbona.htm IN INETERNET CI SONO FIOR FIORE DI CONOSCITORI E PROFESSIONISTI DEL PROBLEMA, EURDITI E CONOSCITORI DELLA FRODE E DELLA GIURISTIZIONE COSTITUZIONALE IT. E EUROPEA. BCE. E WTO. PRESIDENTE DELLA REPLUBBLICA PER TUTTI == PAOLO-ROSSI-BARNARD == solo trattati no MMT la Costituzione fara' il resto Questo e' il presidente che non permettera' nulla di altro e che sa' dire le cose a politici italiani ed europei. ( ha ancora contesi verbali e di educazione con grillo) ma eliminarlo e' un grosso sbaglio fondamentale. I COSI' DETTI VOSTRI EDUCANDI SCUOLA COSTITUZIONE E GIURIDICA DOVREBBERO CONTATTARLO A FORZA. PER DIO UNO STATO CON MONETA SOVRANA NON CREA DEBITO 100 MLD INTERESSI 100 MLD PRIVATIZZAZIONI ALL' ANNO PER 10 ANNI SUI 2.000 MLD DEL DEBITO E' LA FINE FERMIAMOLI DEFINITIVAMENTE PS= ANCORA SI FARA' IL REDDITOMETRO. CHE ASPETTA GRILLO A DIRE LE COSE? MY_5
  • my5 4 anni fa
    MY_5 - POST 4 di 4 SFOGLIA CERCAMI E LEGGI SCRIVO GRANDE GRILLO RINNEGA L' EVIDENZA. E' UN VENDUTO http://www.youtube.com/watch?v=fkPR8DpDaCI OGM. 2012 approvato in sordina. I magazzini al nord sono pieni mantengono di sintesi antiparassitari-anticrittogamici modificati rilasciandoli negli alimenti che danneggiano le tue cellule. Le scie chimiche da vent' anni e piu' avvelenano i cieli con metalli pesanti e altro, per fini militati e rilevamento giacimenti. I satelliti non rilevano senza aumento conduttibilita' atmosferica. Le fusioni a freddo (2) esistono CORREA E LE SCIE CHIMICHE http://www.youtube.com/watch?v=rXgB2WAkgu8 SE GRILLO NON FA E TACE NASCONDE CIO' CHE SA' Beppe Grillo dal 1998 non parla più di Signoraggio Bancario. Perchè? http://www.youtube.com/watch?v=fZwja8sVSJ8 DEVONO SAPERLO TUTTI http://www.youtube.com/watch?v=QcMJ_LlNhlA beppe grillo e la casaleggio associati http://www.youtube.com/watch?v=cFsEFDt37yU GRILLO RINNEGA IL VERO PROBLEMA http://www.youtube.com/watch?v=9NHG9Z_1V70 sputtanato il vero BEPPE GRILLO http://www.youtube.com/watch?v=MgCvOj3XA64 IO SONO PER GRILLO E VOI, MA HO VOTATO TUTTA LA VERITA' DELLA SOVRANITA E LE COSE CHE DA VENT' ANNI SI DICONO. TUTTE O MINIAMO LA BASE DEL MALE EUROPEO E ITALIANO O IL MALE MINERA' NOI E TE RIFATEVI LA MENTE CON TUTTI I VIDEO DI Beppe Grillo Napoli Monnezza Day parte 1/6 http://www.youtube.com/watch?v=5hy9ZoZZBrU PERCHE' GRILLO NON HA MESSO NEL PROGRAMMA LA SOVRANITA' MONETARIA PRIMA SOLUZIONE CHE RISOLVE l' ITALIA E INCORAGGIA GLI ALTRI PIIGS APRENDO UNA BRECCIA NELL' EUROPA COME UNA SCATOLA DI TONNO ??? IDEE CHIARE GRILLO E SOPRATUTTO VOI PARLAMENTARI DA NOI ELETTI IN NOME DELLA VERITA' PER I POPOLI. NESSUN EURO VERRA' PERMESSO SE NON SOLO PER PAREGGIO DI BILANCIO ALZANO SPREAD TASSI INT. PRESTITI A TEMPO E ALLA FINE CHIUDONO LE BANCHE E TI DARANNO 200 EURO MENSILI TUOI SE LI HAI. MY5
  • my5 4 anni fa
    MY_5 RESOCONTO GRILLO GRILLO STA GIOCANDO CON IL FUOCO. FORSE FAREMO ACCORDI CON DX E SX VEDIAMO I TEMI POI NESSUN ACCORDO MAI PRESIDENTE REPUBBLICA PRIMA IDA MAGLI POI DARIO FO' POI: ASPETTEREMO A GOVERNARE, LASCEREMO A MONTI UN PERIODO PER LE RIFORME, POI TORNEREMO E VEDREMO OGGI CON LE TV STRANIERE: LASCEREMO GOVERNARE DX E SX, SE FARANNO, FARANNO IL DANNO CHE HANNO FATTO FINO AD ORA, SE SI ANDRA' A VOTARE, RIVOTERANNO NOI CHE AVREMO IL GOVERNO ASSOLUTO ( MA CHI TE L' HA DETTO? ) OCCHIO GRILLO, CHE INVECE DEL PARLAMENTO, NON APRANO LE CASE CHE HAI A GIRO, COME SCATOLETTE DI TONNO. DI COSA VUOI FARE. PARLA DEL PROGRAMMA, LASCIA PARLARE I PARLAMENTARI, O STAI ZITTO. PARLA DELLA SOVRANITA' MONETARIA, E DELLA BANCA CENTRALE ITALIANA VERA, E VEDI SE TE LA LASCIANO FARE. DEVI PICCHIARE SU QESTI TEMI. VIA TUTTI SI, MA ANCHE VIA TUTTO... SI. STOP DEBITO. STOP FRODE. STOP STAMPA MONETA E ACCREDITI BANCARI, QUANDO SI RUBANO I SOLDI ALLA GENTE, IL LAVORO, L' ECONOMIA, E IL TERRITORIO. vendola 2 facce ? AZZ, E DI QUI ? NON SPRECARE TUTTO BEPPE, COS'E' CHE TI LIMITA E TI CONFONDE?
  • federica ferrari 4 anni fa
    Caro Grillo, ho appena finito di rivedere un dvd del tuo spettacolo del 2006 "Incantesimi"...dove te la prendevi con Giovanardi (omettiamo pure di chiamarlo onorevole...) perchè lui sosteneva che i parlamentari eletti in parlamento sono legati da un vincolo a chi li ha eletti...mentre tu difendevi a spada tratta la Costituzione e la totale assenza di vincoli di mandato...ne è passata di acqua sotto i ponti mi pare... saluti Federica
  • Rocco Morello 4 anni fa
    IL PD HA FINITO CON LA CIRCONVENZIONE DEGLI ELETTORI!! ADESSO SI STA MOBILITANDO PER LA CIRCONVENZIONE DEGLI ELETTI DEL M5S!!!
  • Davide Ruggiero 4 anni fa
    > Canzone dei Rokes del 1967, ma sembra dedicata a tutti i parlamentari appena eletti nel Movimento 5 Stelle. Nessuna fiducia ad alcun governo del PDmenoelle. Le loro idee sono la causa della situazione italiana, non la soluzione. Pur seguendo il blog abbastanza spesso è la prima volta che scrivo, e chiedo scusa se mi sono dilungato troppo, certo quando nell'urna depositavo la mia croce sul simbolo giusto non credevo saremmo arrivati a questo punto.
  • Luca 5 Stelle Utente certificato 4 anni fa
    Posto la notizia fresca fresca.... Scusate a chi e' che dovremmo dare la fiducia? "  «L’agenzia Ansa riporta che i militari del nucleo speciale di polizia valutaria della Guardia di Finanza stanno eseguendo perquisizioni a carico di componenti del Consiglio di amministrazione della Banca Monte dei Paschi di Siena.»   Siamo chiari. Presidente ed Amministratore delegato sono prestigiose cariche esecutive che dispongono di molto potere, ma essi sono nominati e diretti dal Consiglio di Amministrazione. É semplicemente impossibile che l’ad possa far qualcosa di propria iniziativa tenendo il cda all’oscuro del suo operato.   Sono tutti i membri del Consiglio di amministrazione ad essere i responsabili dell’operato dell’amministratore delegato.   Ma nel caso di Monte dei Paschi di Siena la quasi totalità dei membri del Consiglio di amministrazione della banca sono tutti pidiessini di acciaio, tutti nominati da giunte rigorosamente pidiessini, tutti supervisionati dai massimi organi del partito.   La dirigenza del Partito Democratico, segretario nazionale in primis, é direttamente responsabile e mandante di ciò che é successo in Mote dei Paschi di Siena.   Adesso le indagini si sono allargate ai membri del Consiglio di Amministrazione, ma la vera pulizia avverrà solo quando saranno chiamati al banco degli imputati tutti i dirigenti del PD, non uno escluso."
  • ciro corsaro 4 anni fa
    credo che sia una via obbligata: niente fiducia, solo punto per punto.Benissimo, razionale e salutare la non partecipazione alla politica spettacolo tv (come mettere la testa in un nido di serpenti velenosi perché ripieni di merda con virus dell'epatite...o al minimo si "prende" come per i serpenti la lingua biforcuta). Credo che tra i primissimi punti con gli altri (rimborsi elettorali, anti-nababbi della "politica", etc.) ci debbano essere quelli del reddito di cittadinanza ( il doppio della sociale, elevandola atutte/i) e la limitazione legale della giornata di lavoro ferma al 1918 alle 8h. In tutto l'impiego pubblico su sei ore (36 settimanali) ne fanno 2H!. Questo è l'unico modo "dal basso" di "cancellare il debito" e avviare una "riforma" dell'economia verso una "decrescita" "etica". Ancora: diritto allo studio, formazione, sanità, casa... Per esperienza diretta so che chi conduce una lotta e non accetta soldi conserva un grande credito e stima. Si debbono solo attraccare al tram. Ogni "mandato fiduciario" sarebbe un "reato" contro quanto si è detto su questo blog. Io ho visto i "segretari degli onorevoli durante le campagne elettorali conh le tasche righonfie di biglietti da 50 e 100 mila!
  • emilio maglie 4 anni fa
    da elettore del movimento non capisco questa chiusura totale a dare la fiducia ad un governo pd. dare la fiducia e poi far passare le leggi al senato che rispecchiano il programma del movimento 5 stelle non mi sembra un atteggiamento poco coerente o inciucio.con il nostro paese sulla soglia del falli mento bisogna prendersi anche un minimo di responsabilità.la campagna elettorale è finita, prendiamo in mano le sorti di questo paese.abbiamo tutte le potenzialità.
  • franco gisi Utente certificato 4 anni fa
    Per fare una esatta valutazione della validità, pratica non ideologica, dell'art.67 della Costituzione, bisogna fare un salto indietro nel tempo a quando essa fu concepita e scritta. Si era nell'immediato dopoguerra, aleggiava ancora lo spettro dei totalitarismi, dei quali uno più forte che mai rappresentato dalla Russia di Stalin. Ora invece è diventato il lascia passare per trasformismi di interesse. Ma poi, onestamente pensiamo che in Italia ci sia rischio di dittatura, quando essa ci è già stata imposta, ma non dalla politica, bensì dalla finanza? Smettiamola con le nostalgiche "romanze" e prendiamo consapevolezza che ci stiamo rivoltando contro questa aberrazione!
  • gilberto gamberini Utente certificato 4 anni fa
    è una circonvenzione totale, con menefreghismo completo, perchè rendere conto a qualcuno? E' una mentalità che ha preso tutti i partiti da quelli aziendali a quelli di classe, si di classe elementare! E' una cosa che comunque piace ad una certa categoria di dirigenti e di intelettuali italiani che si sentono dell'alto dei cieli e di lassù la partecipazione è sfumata, blanda non più visualizzabile Lo stesso monti saliva in politica, si oltre le nuvole!
  • Giorgio Di Dato Utente certificato 4 anni fa
    Grillo, ecco perché sbagli. Il vincolo di mandato che vorresti in Costituzione non può mai consistere nell'ubbidienza al leader, come potresti credere, ma riguarda soltanto il rapporto tra eletto ed elettore, il quale, però, in questo caso, non ha votato il suo rappresentante per impedire agli altri di governare, ma per realizzare quelle cose che gli sono state promesse. Ora, se questa possibilità c'è, perchè offerta su di un piatto d'argento, non sfruttarla significa tradire il mandato e peccare di quella tracotanza (Hybris) che è invisa agli dei, i quali, a loro volta, non mancheranno di far sentire la loro vendetta (Ftonos Teon), come è sempre successo nella storia degli uomini. Basta ricordarsi di Mariotto Segni, di cui si disse, dopo una sua vittoria elettorale, che aveva vinto la lotteria ma poi aveva gettato il biglietto vincente. In parole povere: se ti ho votato adesso per farti fare quello che mi hai promesso in tutte le piazze ed in tutte le salse, e, avendone la possibilità, non lo fai, non ti voterò la prossima volta perché avrò capito che non sai mettere in pratica quello che dici a parole. O forse credi che potrai ripetere le parole che hai detto in questa campagna elettorale anche nella prossima, quando avrai già una volta rifiutato di far seguire i fatti alle parole?
    • miriam m. Utente certificato 4 anni fa
      Io sono in accordo con quanto hai detto, però credo che probabilmente c'è una qualche strategia che Grillo vuole seguire e che pertanto l'esito non sarà alla Mariotto Segni.
    • marinella . Utente certificato 4 anni fa
      E meno due pd che dicono di aver votato grillo....non nascondetevi dietro al movimento....io l'ho votato, dopo 30 anni che non votavo per nessuno...e tornerò a votarlo...se segue il suo programma....che gli altri dimostrino, l' amore per l'Italia e gli Italiani dando fiducia a chi(a detta loro) ha vinto veramente le elezioni(MV5S) ....prima che scoppi il coperchio del Mps...allora si che si ride!!!!!
    • vito tarantini 4 anni fa
      Circonvenzione di elettore ... si anche quella di Grillo che si ferma su posizioni ideologiche, anzichè cercare di trasformare in "fatti" ciò che è stato promesso in campagna elettorale. Il voto è una sintesi, e chiaramente non approvo tutto quello che il M5S vorrebbe, ma comunque ciò che è inserito all'interno del programma, il movimento ha l'obbligo di tentare di trasformarlo in provvedimenti con chi glielo permette. Rifiutare con risposte del tutto o niente, significa non pensare al paese ... e alle prossime eventuali nuove elezioni immediate anzichè il mio voto prenderai un bel Vaffa !!
  • Antonino Giulio Catanese 4 anni fa
    Grillo stà cadendo nella rete tesa dai politici; dare a lui la colpa di "ingovernabilità" facendolo passare per sfascista! Ma per essere un arguto ed intelligente padre di famiglia sicuramente ci ha riservato un epilogo diverso... speriamo che non va tutto a carte 48 come in IDV
  • Marco M. 4 anni fa
    Per 314 membri della Camera dei Deputati era "verosimile" che Ruby fosse la nipote di Mubarak. Penso che ogni volta che avrò la possibilità di esercitare (o di non esercitare) il mio diritto al voto, non dimenticherò mai questo passaggio della democrazia italiana. Per lo stesso motivo, ritengo inutile ed ingiusto eliminare l'articolo 67 della nostra Costituzione circa il divieto del mandato parlamentare imperativo; quello stesso giorno infatti, i ricordati 314 infami ci avevano già pisciato sopra.
  • Paolo Rocco 4 anni fa
    Beppe, l'articolo 67 della costituzione è un caposaldo della democrazia e non va toccato.Al contrario, vanno segnalati e controllati tutte uelle situazioni che possono portare distorsioni ad un sistema democratico. I casi scilipoti, de gregorio ecc.dimostrano come la nostra democrazia è ammalata negli uomini che cercano di gestirla e nella politica, politica intesa non come atto necessario al bene pubblico, ma come funzione di potere personale. Quindi se una persona viene eletto in un partito e poi fa il voltagabbana, bisogna che il movimento o il partito se lo ricordi e la prossima volta provveda....bisogna educare le persone ed i cittadini, sopratutto bisogna CAMBIARE e MODIFICARE il Sistema.....il modo di GESTIRE il Sistema come forza propria, per interesse del partito o di una certa classe sociale.....bisogna INIZIARE ad ISTRIUIRE le persone ad ESSERE cittadini ITALIANI......quindi a pensare al bene collettivo e non PERSONALE.
  • Verità Vera 4 anni fa
    Ipotizziamo che un parlamentare PDL scopre che Berlusconi ha riciclato i denari della N'drangheta per costruire Milano 2 e 3 (è solo un'ipotesi, *cough* per carità). Decide di votare contro una legge ad personam ingiusta che salverebbe il suo leader dal processo. A quel punto Berlusconi, con tutta la sua potenza, lo "recalla" cioè ottiene che sia sostituito da un altro PDLino più allineato alla linea del partito con la motivazione che il detto parlamentare "è stato eletto con i loro voti", e quindi ha il dovere morale di esprimere la linea del partito. Ecco qual'è il problema. E' imperativo che il parlamentare voti in piena libertà di coscienza. Qui non serve una nuova Costituzione, serve una nuova maledetta legge elettorale con le preferenze. A quel punto, i parlamentari non sono più eletti "col voto del partito". Succede il contrario. I partiti prendono voti grazie alla qualità ed al consenso avuto dai loro candidati presso il popolo. Ed è così che dev'essere. Ce lo siamo solo dimenticato, dopo troppi anni di porcellum. Si cambi la legge elettorale truffa.
    • enrico rubino 4 anni fa
      non servirebbe neanche un articolo a tutelare un parlamentare a votare secondo coscienza....se venissi a sapere con prova certa che il mio leader sta facendo qualcosa contro i suoi elettori...o perseguisse i suoi interessi personali e non quelli del popolo che lo ha votato denuncerei la cosa e farei in modo che il mio ex leader si dimettesse dal suo incarico....cosa diversa è quì do ragione a grillo è quando si cambia bandiera x altri scopi che non sono gli interessi del popolo...e ne abbiamo di esempi ultimamente....una cosa importante ritengo sia essere che quando qualcuno dice una cosa non si prenda solo ciò che ci fa comodo.....e si impari a dividere le cose....come nell'esempio che ho fatto sopra....aggiungo inoltre che se scelgo di votare il m5s ne sposo la linea e i contenuti..e a meno che non facciano qualcosa di grave contro l'interesse del popolo e lo denuncerei..si rimane fedeli al partito....questà è onesta e coerenza....vorrei vedere ognuno di voi se venisse tradito non x una giusta causa e sottolineo giusta non darebbe del traditore....conosco bene l'animo umano x non pensare il contrario...
  • Alessandro palchetti 4 anni fa
    Per chi volesse iniziare a familiarizzare con la possibilità del "recall", indispensabile per limitare la scilipotizzazione dei rappresentanti in Parlamento http://www.academia.edu/287454/Il_recall_nella_patria_del_libero_mandato_parlamentare_En._title_The_recall_in_the_homeland_of_the_free_parliamentary_mandate_
  • guido rebesco 4 anni fa
    Cari giovani eletti alla camera ed al senato. Mi siete simpatici e ripongo una certa aspettativa in voi, almeno per quanto attiene all'onestà ed alla trasparenza. Però l'Italia deve continuare a funzionare e quindi il governo dovete metterlo in piedi al più presto. Ciao
    • anna m. Utente certificato 4 anni fa
      mi unisco alla richiesta: se pensate di essere sistemati per i prossimi anni scoratevelo, datevi da fare usando la vs testa e non quella altrui e poi...vedremo
  • Verità Vera 4 anni fa
    I parlamentari non sono dipendenti di enti privati, cioè partiti, movimenti o associazioni. Sono delegati statali. STATALI. Nessuno ha diritto di interferire con le loro decisioni, meno che mai la segreteria di un partito (o movimento) sarebbe un atto gravissimo. La potete finire di confondere un'associazione PRIVATA come un partito o movimento con il Parlamento? Il Parlamento è la rappresentanza di TUTTI GLI ITALIANI, non del M5S, PD, PDL e quant'altro.
    • Verità Vera 4 anni fa
      Diciamo che un parlamentare PDL scopre che Berlusconi ha riciclato i denari della N'drangheta per costruire Milano 2 e 3 (è solo un'ipotesi, *cough* per carità). Decide di votare contro una legge ad personam ingiusta che salverebbe il suo leader dal processo. A quel punto Berlusconi, con tutta la sua potenza, lo "recalla" cioè ottiene che sia sostituito da un altro PDLino più allineato alla linea del partito con la motivazione che il detto parlamentare è stato eletto con i loro voti, e quindi ha il dovere morale di esprimere la linea del partito. Ecco qual'è il problema. E' imperativo che il parlamentare voti in piena libertà di coscienza. Qui non serve una nuova Costituzione, serve una nuova maledetta legge elettorale con le preferenze. A quel punto, i parlamentari non sono più eletti "col voto del partito". Succede il contrario. I partiti prendono voti grazie alla qualità ed al consenso dei loro candidati. Ed è così che dev'essere. Ce lo siamo solo dimenticato, dopo troppi anni di porcellum. Grazie per la domanda stimolante ;)
    • Giuliana S. 4 anni fa
      Non capisco dove sia il problema: se un eletto decide a un certo punto del suo mandato che il partito per cui è stato eletto non lo rappresenta più, SI DIMETTE! E' semplicissimo: nessuno lo costringe a restare contro la sua volontà, mentre invece cambiare casacca a ogni colpo di vento, come succede adesso, soprattutto se dietro compenso è TROPPO COMODO e veramente ingiusto nei confronti di chi lo ha eletto!
  • Antonino D. Utente certificato 4 anni fa
    BEPPE hai ragione bisogna evitare che i cittadini da noi eletti ,non abituati alle furbizie della CASTA cadono nei trappoloni che ci saranno per tanto tempo da parte della vecchia politica e dell'informazione venduta che spopola in Italia.finora tu e CASALEGGIO non avete sbagliato una mossa avanti così per portare finalmente l'immaginazione al potere e' 4o anni che aspetto che dall'Italia venga fuori un MOVIMENTO come questo.Tanti non hanno ancora capito che e' un movimento che lascera' il segno nella storia per questo da parte grillino ed eletti c'e' bisogno di molta prudenza abbiamo ancora una lunga marcia da fare, per essere capaci dall'elettore all'eletto ad essere pronti a navigare nel mare in tempesta della "politica" dei furbetti e della casta italiana.Non dobbiamo avere fretta sappiamo quello che vogliano fare basta leggere il nostro programma 20 leggi ,subito,pronte per essere approvate.Hai anche ragione sulla critica all'articolo della Costituzione sugli Eletti.Per quale motivo dobbiamo lasciare a cittadini eletti con i nostri voti di tradire il mandato che gli abbiamo dato e fare una volta eletti i loro interessi ;A casa a calci in culo chi sbaglia o tradisce,non perche' siamo autoritari o privi di democrazia interna,ma perché lasciando questa presunta liberta' di ballare da un gruppo a un altro fino ad ora la CASTA ha permesso che nel giardino del parlamento si potessero cogliere le arance mature per trenta denari per coprire esigenze di maggioranze traballanti .Giusto che i nostri eletti ancora per un po',un grande ..po' rispondano ai garanti del MOVIMENTO solo cosi' ci potremo salvare e portare come vogliamo l'immaginazione al potere che cambi veramente la nuova societa':E poi hai visto cosa sta' succedendo in EUROPA sotto la spinta del MOVIMENTO 5STELLE stanno nascendo nuove opposizioni mi sento come quaNDO nel 69' facevo la battaglia di VALLE GIULIA e a Parigi il movimento rispondeva, avanti con forza BEPPE facci sognare ancora
    • sergio re Utente certificato 4 anni fa
      Adelante Pedro, si puedes....con juicio!!
  • gianfranco volpini 4 anni fa
    Se non si fa un governo le promesse di togliere l'IMU il reddito di cittadinanza ecc.che fine fanno? Rischiamo anche le pensioni e i stipendi.
    • Rocco Morello 4 anni fa
      PER LE PENSIONI E GLI STIPENDI IN PERICOLO MONTI TI HA DATO IL PREAVVISO LO SCORSO ANNO!! FORSE NON TE NE SEI ACCORTO?? E LO SAI PERCHÉ HA FATTO QUESTA DICHIARAZIONE? PER ABITUARE GLI ITALIANI ALL'IDEA CHE PRIMA O POI NON CI SARANNO PIÙ NE PENSIONI NE TANTO MENO STIPENDI DEL PUBBLICO IMPIEGO!! CIAO
  • Alessio Di Angelo 4 anni fa
    Quante chiacchiere, quanti finti aggregati che ora dicono di aver votato e di essersi pentiti. Il movimento rispecchia in toto la sua natura rivoluzionaria e non c'è rivoluzione se si accettano compromessi con gli anti rivoluzionari. E' giusto segare le gambe a questa gente è giusto tollerare un sacrificio ulteriore per il bene comune.. pensate veramente che un accordo con questa egnte porti in qualche modo a risollevare la situazione ? Fatevene una ragione stiamo affondando e nessuno può fare nulla per impedirlo, se abbandoniamo le zavorre però possiamo tornare a galla piu forti di prima... se le teniamo andremo tutti a fondo......
    • sergio re Utente certificato 4 anni fa
      E chi non beve con noi....peste lo colga!!!
  • Francesco Lattanzi 4 anni fa
    Quando il M5S affronterà il costo della politica in parlamento, ricordatevi di dare una sforbiciata alle retribuzione, benefit, pensione, tfr, e modalità di assunzione delle seguenti categorie: Dipendenti della Camera dei Deputati Dipendenti del Senato della Repubblica Dipendenti della Corte Costituzionale Italiana Dipendenti del Qurinale sono categorie al di fuori delle leggi dello Stato Italiano.
  • franco gisi Utente certificato 4 anni fa
    Ci chiamano, ci vedono e ci vogliono clowns...si !questi sobri (ma con vestiti e gioielli da favola), signori Tedeschi, per i quali siamo solo buoni camerieri e intrattenitori, poichè tutto il resto lo debbono fare e vendere loro! Stanno consumando una vendetta covata per oltre mezzo secolo e noi supinamente gliel'abbiamo servita su di un piatto d'argento. MEDITERRANEO RISORGI!!!!
  • Mauro C. Utente certificato 4 anni fa
    Cambiare idea è lecito. In questo caso l'eletto che non più d'accordo con il programma e con la lista con cui si è presentato, si dimette e - se vuole - prosegue il suo impegno politico con un altro programma e con un'altra lista. E' un concetto di una semplicità disarmante, ma è tipico dei politici far finta di non capire i concetti elementari.
  • Antonio Di Cosola 4 anni fa
    Evidente che l'art. 67 è stato scritto da ladri per ladri di democrazia e, con l'evoluzione della specie (homo politicus vulgaris), per ladri in senso più lato; con il Porcellum, questi ladri si sarebbero, poi, messi in una botte di ferro (les jeux sont faits!).
  • fatti neri 4 anni fa
    se questo principio era valido da sempre non ci saremmo mai trovati davanti i famosi "muri di gomma".questi signori pian piano hanno costruito un sistema dove oltre auto nominarsi non hanno nessuna singola diretta responsabilità di fronte ai danni e/o problemi che le loro leggi zeppe di emendamenti creano ai cittadini. grillo su questo ti approvo in pieno per esperienza vissuta, dove avendo avuto a che fare con le istituzioni ho trovato TUTTI personaggi, che pur dando ragione al cittadino, non hanno rischiato NULLA e si sono ben guardati la loro poltrona, fregandosene del cittadino. ti prego solo di sbrigarti a trovare la quadra... se dobbiamo uscire da questa ue e da questo euro patacca meglio subito.
  • Federico II 4 anni fa
    Grillo si è già pentito del criterio democratico per la scelta dei candidati 1.0. Adesso vuole il Criterio 2.0: Si fa quello che dice il partito, cioè Grillo e Casaleggio Associati (ma forse solo Casaleggio Associati). Chi non esegue, viene "licenziato". Se vuole il potere di licenziare, li assuma e stipendi lui privatamente, poi fa quello che vuole. Così si risparmiano anche denari pubblici.
  • franco gisi Utente certificato 4 anni fa
    Qualsiasi tentativo di dialogo fra due soggetti in contrapposizione (se l'intento è veramente quello di aiutare se stessi e gli altri), non può prescindere da una ammissione di colpa ed una assunzione di responsabilità. "Chi ha orecchie per intendere...intenda".
  • Arco Teso 4 anni fa
    Qui si cerca di far passare un'idea giuridicamente, eticamente, grammaticalmente sbagliatissima. Gli eletti NON SONO dipendenti solo di chi li ha eletti, sono dipendenti pubblici, cioè di tutti. Ecco perchè il PD (o PDL o qualunque altra forza politica) NON DEVE avere controllo sulle decisioni prese in autonomia dai propri eletti. Essi sono dipendenti pubblici, cioè di tutti i cittadini, non solo del PD. E lo stesso funziona per tutte le altre forze politiche. Se non ci si fida di un candidato non lo si presenti o voti. Saper scegliere i propri collaboratori e anche i propri candidati è una parte fondamentale delle capacità di un politico (guardate Di Pietro con Scilipoti, ha sbagliato). Questa idea che decide il Sergetario (o Portavoce, chiamalo come vuoi) così non si sbaglia, è delinquenziale. Se sbaglia il Capo chi lo licenzia? Perchè, come fanno tutti i partiti da tempo, non vogliamo assumerci la responsabilità anche di sbagliare, invece di dare la colpa ai governi precedenti? Chi ha la carica di responsabilità SIA RESPONSABILE. Non cerchiamo di nascondere l'incapacità dietro modifiche antidemocratiche della SPLENDIDA Costituzione che abbiamo.
    • FABIO FORCINA Utente certificato 4 anni fa
      La nostra costituzione è un cesso perchè, con presunzione, non si è voluta mai aggiornare e lo stà dimostrando ogni giorno di più. Le costituzioni si possono dichiarare discrete dopo circa 300anni che funzionano come quelle inglesi o americana ancora attualissime e non sono state fatte da dei pomposi padri costituenti ma da prostitute, carcerati, assassini e qualche sognatore ma evidentemente molto più pratici e concreti di altisonanti professoroni che si sono limitati a pensare al loro orticello da li a qualche anno. E' vero i deputati sono dipendenti pubblici....e proprio per questo nostri dipendenti che non lo siano del partito poco importa perchè dipende dalla legge elettorale...in questa sono del partito perchè i candidati non hanno avuto bisogno di fare campagna elettorale si sono messi sotto il cappello del partito e sono stati eletti. Quindi cari tromboni imparate a fare delle leggi elettorali se non volete essere presi per il culo e se non siete capaci a farne una copiate dagli altri tanto non ci si può inventare nulla altrimenti vedete cosa succede?
    • Raffaele De Marco 4 anni fa
      ben detto! La nostra Costituzione è apprezzata in tutto il mondo per i Principi fondamentali che vi sono espressi. Ogni articolo è stato il frutto di una passione politica che oggi non esiste più. Io non ho mai votato per il populista Berlusconi, ma mi sembra che quest'altro comico si stia comportando quasi peggio di quello. Non ho votato Grillo ma le sue posizioni mi stanno comunque profondamente deludendo e non lo voterei per nessuna ragione, e lo stesso spero facciano coloro che gli hanno dato fiducia se si dovesse andare di nuovo alle elezioni. Abbiamo bisogno di persone serie non di capipopolo pagliacci e beffardi!
  • Stefano Galli 4 anni fa
    Caro Beppe Grillo pensa sono stato indeciso fino all'ultimo minuto se darti il voto o no. purtroppo mi stai veramente deludendo. Levati quella maschera e affronta i problemi che la politica comporta a viso aperto e a testa alta con tutti. Sei un italiano quindi rispondi agli italiani sia che siano giornalisti o disoccupati. Qui al lavoro nonostante la fiducia che avevamo siamo tutti delusi da i tuoi comportamenti sia nei metodi che nei modi. Gli eletti del M5S Sembrano, invece che deputati o senatori un branco di segregati da due dittatori.(molto brutto in una democrazia come la nostra) Spero che ti possa ravvedere nei tuoi comportamenti cosi che possiamo nuovamente credere in te e nelle tue idee.
  • Elvira 4 anni fa
    Caro Beppe Grillo in occasione delle ultime elezioni, (momento importantissimo per un cambiamento radicale di una politica ormai ridotta allo sfascio e dai troppi scandali) io ho votato per il m5s, sopratutto per ritrovare la stabilità in Italia, la democrazia, i diritti dei lavoratori e più giustizia, ma riguardo ai risultati elettorali,sappiamo come sono andate le cose, da un lato contenti per il trionfo del ms5, dall'altro mancanza di dialogo assoluto, che non fa bene al paese, una democrazia ha bisogno sempre di trovare dialogo, altrimenti si rischia di cadere nel trappolone di una dittatura senza confronto, il tuo programma è molto interessante e condivido molti punti, ma non si può abbandonare il paese ad uno stallo che si prolungherebbe per sei mesi, non lo trovo responsabile da parte di nessuna forza politica, ma cercare convergenza su punti comuni "questo è importante" magari anche un dialogo con toni più pacati e meno offensivi che è indice di civiltà, questo aiuta ad ascoltarsi, non solo ad essere ascoltato, i monologhi vanno bene per gli spettacoli, ma non si può ridurre il paese ad uno spettacolo (ci ha pensato largamente Berlusconi) resto allibito sulle ultime dichiarazioni, sul quale ci può essere solo un governo m5s, caro Grillo sai bene che non è possibile nella situazione attuale, a proporre un governo può essere solo la coalizione vincente che è quella del PD con l'aiuto del capo dello stato anche m5s poteva vincere e ritrovarsi nell'ingovernabilità come il Pd che avresti fatto?Il resto è fantascienza, sai bene che il capo dello stato non può indire nuove elezioni, e tra sei mesi se andiamo avanti così la Grecia sarà messa meglio dell'Italia, non scherziamo sulla pelle degli italiani e molto pericoloso, poi noto delle contraddizioni pesanti, anche la stessa capogruppo alla camera che esalta il Fascismo, ma stiamo scherzando? Dovrebbe dimettersi immediatamente, spero in unariflessione e una maggiore responsabilità
  • FERNANDO ACITELLI Utente certificato 4 anni fa
    LA LUNA NEI PORTONI 4. Alfonso e Beniamino erano arrivati al Centro di Ascolto perché sopraffatti dalla vita. In due anni i pochi risparmi s'erano dissolti e questo pur non essendo essi degli spendaccioni o uomini dediti al gioco. Alfonso aveva lasciato il sottoscala nel quale viveva da quando sua moglie Clelia lo aveva abbandonato; Beniamino s'era allontanato dalla donna con cui aveva condiviso quasi vent'anni e la sua scelta era caduta su una camera ammobiliata. In un certo senso, erano entrambi dei personaggi di romanzo perché "sottoscala" e "camera ammobiliata" portano lontano e tali luoghi ricordano letteratura russa e francese ma anche il "frammento" italiano dei primi del Novecento. Si tratta di luoghi talmente densi di significato che meriterebbero una trattazione a parte. Sottoscala e camera ammobiliata, come non sognare? Da seguirli al tempo della loro permanenza in simili ambienti: finestrella su un cortile con ballatoi e cessi arrampicati per Alfonso; stanza dignitosa con vis à vis, letto e comodino in un mobilio anni '20 per Beniamino. Due persone da seguire, sul serio; e se non con una telecamera, almeno con la nostra presenza di intercettatori di sublime. A dirla tutta, essi erano individui "fuori tempo" e quasi "fuori luogo" già con simili scenari, ovvero anche quando la loro condizione non era da definirsi ai margini. Essi non sospettavano minimamente d'essere un racconto e che sarebbero potuti finire nelle righe di un "perdigiorno" come loro sebbene in una condizione lievemente migliore e con la penna come unica arma acuminata. Incominciarono a conversare nella "sala di attesa" di quel Centro di Ascolto ed entrarono uno appresso all'altro nella stanza dello "smistatore d'anime", del collocatore d'esistenze ai margini. Alfonso fu il primo a varcare quella soglia e, una volta uscito, attese Beniamino. Questi uscì da quella stanza con uno sguardo ancora più malconcio. E comunque, da quel momento, divennero inseparabili. (continua) FERNANDO ACITELLI
  • Claudio L. 4 anni fa
    Se siamo d'accordo che i rappresentanti da noi scelti sono nostri dipendenti, è palesemente contraddittorio rifiutarsi di riflettere sul problema che Beppe ha sollevato, quello dell'attuale assenza di vincolo di mandato. Ricordiamolo: assenza di vincolo e pertanto impossibilità di revoca del mandato equivalgono a eleggere per ben 5 anni rappresentanti che non hanno alcun obbligo giuridico di rappresentare la volontà dei propri elettori. La realizzazione effettiva della rappresentanza viene così lasciata unicamente alla loro coscienza e la delega diventa allora alienazione che il cittadino fa della propria volontà politica. La logica è quella della cittadinanza passiva. Conseguentemente, come sappiamo, se i deputati o i senatori decidono di passare alla parte avversa, tradendo quella nel cui ambito sono stati eletti, nesssuno glielo può impedire. In un paese come l'Italia, in cui anche attualissime vicende giudiziarie ci parlano di compravendita di parlamentari a suon di milioni di euro il coro di benpensanti che si scandalizzano per l'intervento di Beppe dovrebbe anche ricordarsi dello specifico contesto nazionale in cui il problema del vincolo e della revoca è stato sollevato. Dovrebbe ricordarsi inoltre che il Movimento ha il compito storico di fare una rivoluzione e che i poteri contro cui si dovrà scontrare faranno di tutto per sopraffarlo, non risparmiando ovviamente ogni tentativo di corruzione. Si immagini cosa accadrebbe se in virtù di tale prassi un domani si vedesse vanificata la possibilità di formare un governo a 5 stelle. Senza revoca del mandato, ai cittadini non resterebbe che dare l'assalto al Palazzo e la rivoluzione perderebbe di necessità il proprio carattere pacifico. Sarebbe auspicabile che tutti ci domandassimo piuttosto attraverso quali meccanismi introdurre nel nostro ordinamento costituzionale la revoca del mandato. Non stiamo parlando di fantapolitica, perché diversi stati americani l'hanno inserita da tempo nelle loro costituzioni.
    • Giganti Marco Utente certificato 4 anni fa
      Claudio L. noi partiamo dall'idea che un parlamentare rappresenti i propri elettori. è qui l'errore, il parlamentare, una volta eletto, rappresenta il bene comune e non una cerchia ristretta di persone, i cui interessi potrebbero non coincidere con il bene comune. Le dittature iniziano con il controllo del Parlamento. Vogliamo risolvere il problema? iniziamo a rendere incompatibili le cariche partitiche con le cariche istituzionali, cambiamo la legge elettorale ridando ai cittadini la scelta del candidato, regolamentiamo l'art. 49 per dare veramente accesso alla politica a tutti... riportiamo la democrazia all'interno dei partiti e ci saranno meno Scilipoti.
    • Arco Teso 4 anni fa
      Non siamo d'accordo. I neoeletti sono dipendenti dello stato, non del M5S o della Casaleggio Associati. Non fare confusione, non siamo mica addormentati.
  • Giusy Guido 4 anni fa
    Caro Grillo Ti ho votato ma un movimento che non si muove che movimento è?Insomma Beppe si sa che i politici del recente passato non erano santi e allora?La vittoria a tutti i costi dopo altre elezioni non mi convince proprio e la lealtà?Potevi essere più esplicito e dire se vinco faremo qualcosa come un Governo altrimenti ….niente. Intanto tutto è irrimediabilmente in stanby :tutti hanno vinto nessuno ha vinto evviva. E poi “quello è un morto che parla,quell’altro à un fallito”e tu? Non sarai affetto da sindrome da prima donna!?!?! Gli italiani sono stanchi di questi teatrini infiniti. Hanno problemi seri di sopravvivenza e invece l’inerzia inquietante degli eletti (nessuno escluso) INDIGNA , DELUDE e GENERA SCONCERTO. ADELANTE BEPPE MA CON JUICIO . Giusy G. da Lecce
  • Giglio Pietro 4 anni fa
    fantapolitica o realtà ? il 21/12/2012 i Maya l'avevano previsto: la fine del mondo o l'inizio di una nuova era . Come visto la fine del mondo non c'è stata quindi siamo andati incontro all'inizio di una nuova era. Il principio di questa nuova era nascerà in Italia con il grande condottiero BEPPE GRILLO , che ci darà un nuovo sistema avvalso dai principi di : NO POLITICI NO DESTRA E SINISTRA ma potere ai cittadini, mettendo al bando i politici che sono stati la rovina dell' Italia; pensando ai propri interessi e solo ed esclusivamente ai propri idealismi di partito che ormai fanno parte della loro indole totalmente sbagliata, hanno solo pensato a SCANNARSI tra loro cercando solo potere per non farsi mancare nulla nemmeno "LE AMANTI" e fregandosene dei cittadini spremendoli come limoni riempiendoci di tasse. Così il caro Beppe circondato da una schiera di fedelissimi generali(consiglieri cittadini) conquisterà l'Italia e non si parlerà più di "FACCIO POLITICA" come riflesso condizionato ossia in modo sbagliato ma si dirà " NOI RAPPRESENTANTI DEI CITTADINI FACCIAMO IL SOCIALE" , cosicchè la parola politica verrà totalmente abolita e gettata ne dimenticatoio. Intanto in Europa nasceranno altri Grillini e questo sarà il nuovo sistema. ora vuoi dei consigli?: * attenzione agli infiltrati , tutti devono essere apolitici * se ti costringeranno ad andare al voto accetta perchè tu sarai destinato a moltiplicare i voti * se riformeranno il sistema elettorale ,MAI accettare voti dall'estero perchè saranno voti destinati a inciuci e imbrogli di sinistra *per il minimo reddito di cittadinanza in attesa di lavoro fate fare il sociale : ronde di quartiere, assistenza agli anziani etc. sii autoritario , butta fuori chi non ha capito un c.... perchè sono tutti idealisti del vecchio sistema
    • sergio re Utente certificato 4 anni fa
      Heil Hitler!!!
  • Pollo Chirichì 4 anni fa
    Vi spiego il metodo della polpetta avvelenata. Faccio alcune proposte che ingolosiscono molti elettori e in mezzo (da approvare in blocco) ci nascondo una proposta antidemocratica. Esempio: 1) Reddito sociale di cittadinanza 1000 Euro a tutti i disoccupati (Condivisibile. Effetto: tutti i disoccupati avranno fortissima motivazione a votarmi) 2) Valutazione dei docenti universitari da parte degli studenti, libri di studio gratuiti (Condivisibile. tutti gli studenti avranno forte motivazione a votarmi) 3) Cancellazione dell'art.67 della Costituzione. (ALLARME ROSSO: controllo diretto del partito sui parlamentari quale che sia la legge elettorale. Addio democrazia) Gli studenti e i disoccupati avranno comunque una grande tentazione di votarmi, perchè sono categorie deboli che hanno bisogno di sopravvivere, quindi tendono a relegare questioni procedurali in secondo piano. Risultato: cancello le conquiste democratiche in cambio di un piatto di minestra per i poveri. In fondo la mafia non è molto diversa, comprando voti a 50 Euro l'uno o con una busta di spesa.
  • Ecce Bombo 4 anni fa
    Italiani, ho anch'io delle proposte nuove extra programma: 1) 2000 Euro ciascuno in contanti, così per aiutare i cittadini 2) se non hai un lavoro percepisci comunque aumenti di stipendio per anzianità e tredicesima 3) internet e videogiochi a tutti, gratis 4) birra gratis 5) i cittadini sono liberi 6) uno amato da tutti aspè... Lucio Dalla Presidente della Repubblica (ma è morto) 6 bis) ah, allora De Andrè (morto pure lui, poi era comunista) 6 ter) ah, allora facciamo Gandhi (morto, gli hanno sparato e poi non era nemmeno italiano) 6 quater) pfffff uno inattaccabile aspè, allora Dario Fo (beh, vabbè massimo rispetto, Nobel, grande attore e uomo di cultura, ma è di sinistra e poi non è un pò anzianotto? alla faccia dei giovani) 6 e 3/4) ok, allora facciamo un poll sul sito di Grillo (non sarebbe legale, il sito di Grillo è privato) 7--) che palle, fate come vi pare in democrazia dal basso, basta che decido io, mi verrà un'idea, mò ho finito il fumo 7) la Casaleggio Associati sarà d'ora in poi l'unica opinione democratica, gli altri saranno dichiarati troll in via permanente 8) i disoccupati saranno riassunti per decreto (ma chi li paga?) Zitto troll 9) stipendio e pensione minima a 3000 euro 10) nessun limite per potere, controllo e ricchezze personali, W i miliardari (ma solo se appartengono al moVimento 5 stelle) 11) scancelliamo tutta la costituente, che ci frega, ladri ladri ladri colpa di Bersani (nel caso "cancelliamo la Costituzione", ma che c'entrano i ladri e Bersani? la Costituzione è del '48) Zitto troll 11 bis) vabbè allora togliamo solo gli articoli che non mi permettono di tenere al guinzaglio le pecor... i camerati, no cioè i "cittadini parlamentari" 12) Meno male che Grillo c'è 13) W tutti, ma in realtà W solo i veri cittadini italiani, cioè quelli che dico io, cioè quelli che mi danno ragione. Gli altri non sono italiani, sono... ehm... sonoo... mmmhhh... Extra-Casaleggitari, ecco, gli altri sono Extra-Casaleggitari.
    • Carlo Cocco 4 anni fa
      Facciamo due semplici conti: 1) Questo è un blog aperto a tutti. 2)Ogniuno quindi può esprimere democraticamente il propro pensiero senza se e senza ma 3)Il risultato elettorale ha decretato che gli elettori si sono suddivisi in tre parti più o meno uguali. 4) E' evidente che in questo blog, il numero dei commenti di coloro che non hanno votato il M5S è di gran lunga supeiore a quelli che hanno sostenuto il Movimento. 5) Molti di questi signori che conoscono un pò di matematica, per cercare di compensare, si spacciano disonestamente per elettori del M5S. 6) Il risultato è che tutti i media, nessuno escluso, pur di riempire il palinsesto dei notiziari, raccontano che anche i "GRILLINI" non condividono lo stallo attuale imposto dai "LEADER " del Movimento, scaricando così in modo ignobile tutta la responsabilità ai nuovi eletti del M5S. Riflessioni personali: A LIVELLO DI COALIZIONE RISULTA CHE IL M5S è LA TERZA FORZA IN CAMPO PERCHE' NON SI DISCUTE DEL VETO POSTO DA BERSANI SU BERLUSCONI? E SOPRATTUTTO PERCHE' SE SI ACCETTA QUEL VETO NON SI POSSA ACCETTARE IL VETO POSTO DAL M5S A BERSANI? PENSO CHE SIA GIA' IN ATTO L'AZIONE DI TENERE SOTTO PRESSIONE I NUOVI ELETTI DEL MOVIMENTO E FARLI APPARIRE AGLI OCCHI DEGLI ELETTORI DEGLI INCAPACI E IRRESPONSABILI, COSI DA POTERLI DEMOLIRE POLITICAMENTE E INDEBOLIRLI PER UNA EVENTUALE TORNATA ELETTORALE. COME SOSTENITORE CONVINTO DEL M5S SPERO CHE I RAGAZZI RIESCANO A SOTENERE QUESTO STRESS AL QUALE NON ERANO ABITUATI E MANTENERE COERENTEMENTE TUTTI GLI IMPEGNI PRESI DURANTE LA CAMPAGNA DELLO TZUNAMI TOUR. FORZA RAGAZZI!!!!
    • Enzo M. Utente certificato 4 anni fa
      Bè....già l'esistenza di post come questo sono sinonimo di Democrazia!!! :)
  • Francesco D (Franco) Civitavecchia 4 anni fa
    A lato di questa discussione, vorrei aggiungere un elemento che mi pare importante. Penso di essere persino troppo ovvio nel dire che i nostri deputati e senatori dovrebbero essere, come avviene nelle più avanzate democrazie occidentali, i principali interlocutori istituzionali per i cittadini delle circoscrizioni nelle quali sono stati eletti. Ognuno di noi deve potersi rivolgere al proprio rappresentante nei due rami del Parlamento con la sicurezza di essere ascoltato e, se del caso, aiutato a risolvere i problemi individuali o collettivi che ha presentato (ricorso alle raccomandazioni escluso a priori). I nostri eletti devono essere istruiti in tal senso e ai cittadini deve essere data la possibilità di sapere a chi potersi rivolgere, con la pubblicazione in rete dei nomi dei parlamentari, della circoscrizione che rappresentano, e del modo in cui possono essere raggiunti (indirizzo d’ufficio, e-mail, facebook, twitter o altro). Anche questo è un passo importante per smarcarci dal passato ed il continuo contatto diretto con gli elettori può costituire un forte deterrente per chi pensa di fare il voltagabbana.
  • Giuseppe P. Utente certificato 4 anni fa
    Sono pienamente d'accordo con Beppe. Basta con questi voltagabbana, parlano sempre di responsabilita', ma alla prova dei fatti non se la prendono mai e nessuno e niente che li riporta ad essere veramente responsabili. Io sono un pensionato, hanno bloccato gli adeguamenti all'inflazione (temporaneamente...dicono) i responsabili non ne menzionano piu'....come mai?
  • Luigi Lovato 4 anni fa
    Pensavo, e ho dato fiducia al Movimento 5 Stelle per cambiare finalmente questo nostro disgraziato Paese, dove si facessero le cose giuste per tutti e con il principio che 1 conta 1. Invece ora che il Movimento è presente e fondamentale in parlamento, 2 che valgono 8 milioni (Grillo e Casaleggio), invece che INIZIARE a cambiare qualcosa come si potrebbe dettando condizioni previste nel NOSTRO programma, perdono tempo e vorrebbero spingere PD e PDL all'incucio per poter così avere più voti fra 6 mesi o un anno. Bestiale! Calcoli elettorali sulla pelle dei tanti Italiani in difficoltà, calcoli degni della peggiore politica della prima repubblica. Provate a dirlo ai milioni di Italiani che non sanno come sfamare i prpri figli e che hanno votato per un cambiamento, che il Movimento fa le manovrine (cioè nulla) perché attende il fallimento dell'incucio e fra un anno sarà più forte. Grillo e Casaleggio: vi siete montati la testa? 1 conta 1. COMINCIAMO A CAMBIARE L'ITALIA. Il PD non aspetta altro... Dettiamo le condizioni ma non mettiamo per un altro anno l'Italia in mano allo psicoconano. Non va bene pensare TANTO PEGGIO TANTO MEGLIO. L'art. 67 che tanto preoccupa la "bella coppia" non la preoccuperebbe se invece di fare i giochini stile vecchi partiti, si desse da fare per cominciare a cambiare l'Italia. BISOGNA FARE QUALCOSA!!!! e SUBITO.
    • Enzo M. Utente certificato 4 anni fa
      è quello che sostengo anch'io dall'inizio.....ma nella migliore delle ipotesi prendo del Troll o del Piddino, nessuno prende in considerazione che persone come me si aspettano qualcosa di più di un insulso ostruzionismo al cambiamento delle regole, magari appellandosi al Programma del Movimento che non prevede alleanze!!....NESSUNO VUOLE CHE IL MOVIMENTO SI ALLEI....MA SEMPLICEMENTE CHE SFRUTTI I SUOI NUMERI PER FAR PARTIRE UN GOVERNO, DOVE POI INSERIRE LE PRIPRIE PROPOSTE!!!!....QUELLE DEL NOSTRO PROGRAMMA!!!!!
  • Giganti Marco Utente certificato 4 anni fa
    Rispondo a Silvio R. di Napoli. Hai colto nel centro. Dove eravamo tutti quando 19 anni fa nonostante un referendum i partiti si sono di nuovo rifinanziati? Dove eravamo quando i giornali scrivevano l'imminente fallimento di mediaset poche settimane prima che nascesse Forza Italia? Dove eravamo quando fu creata la prima moneta senza Stato? Dove eravamo quando i partiti si stavano creando il loro fortino di privilegi? Stavamo pensando solo agli affari nostri, fregandocene della politica e di cosa stava combinando alle nostre spalle. Lo ammetto, ero uno di quelli che se ne fregava, ma che oggi ha capito che se l'Italia sta per fallire la colpa è stata soprattutto del nostro menefreghismo.
    • Giganti Marco Utente certificato 4 anni fa
      Vedi Silvio, non so se il M5S sarà il futuro dell'Italia, di certo ha un compito, distruggere l'egemonia dei partiti, la loro organizzazione, il loro potere. Grillo ha il piccone in mano, e non puoi trovare un accordo con chi vuole abbattere il tuo castello. Grillo lo può fare solo costringendo i dirigenti di partito ad uscire allo scoperto, proponendo una legge che regolamenta i partiti e l'ingresso in politica dei cittadini(al momento non esiste), renda incompatibili le cariche di partito con quelle istituzionali e riformi la legge elettorale; dopodichè Grillo dovrebbe uscire di scena riconsegnando il Parlamento ai cittadini.
    • Silvio R. Utente certificato 4 anni fa
      Ti faccio notare che continui con discutibili lagnanze. Io sono stato chiaro: Grilletto la deve finire di perdere tempo! Alrimeti a fare in culo ci deve andare lui. Tu cosa dici?
  • PAOLO TENCONI Utente certificato 4 anni fa
    Caro Beppe Grillo, a fine 2005 difendevi con forza sul blog l'art. 67 quando Giovanardi aveva dichiarato che non si sentiva dipendente di nessuno se non dei suoi elettori (concetto chiaramente errato). Per tutto il tour Incantesimi del 2006 hai raccontato di questa performance di Giovanardi. Nel luglio 2010 ancora citavi l'articolo per difendere la posizione di Fini, ribadendo convinto in grassetto che gli eletti rispondono ai cittadini e non al partito - ed è giusto così. Capisco il terrore tuo e di Casaleggio di perdere pecorelle per strada (fatto che certamente avverrà così come del resto è già avvenuto) ma quell'articolo è fondamentale per la democrazia perché garantisce la libertà di coscienza dell'eletto che altrimenti risponderebbe solo e soltanto al partito. Non puoi cancellare questa libertà per combattere i voltagabbana che si fanno comprare - pochi o tanti che siano, non lo sono tutti. Altrimenti, Berlusconi si liberava facilmente di tutti quelli che nel tempo lo hanno mollato, Fini e i suoi in testa, facendoli espellere dal Parlamento a norma di Costituzione by Grillo. "I tuoi figli non sono figli tuoi", ha scritto Gibran. Caro Beppe, io ho votato il M5S, non te e Casaleggio. Ho votato per un ricambio generazionale e perché credo nelle persone, non ho votato per l'ennesimo "Uomo della Provvidenza". Ho votato per un programma che spero sia del movimento e che non sia venuto fuori solo dalla testa cespugliosa di Casaleggio. Ora, come ho già scritto, c'è una grande opportunità da sfruttare: aprire ad un governo "di scopo" col PD e realizzare i punti principali del programma - con Bersani che si deve fare da parte, certamente. Non è proprio il caso di giocare allo sfascio del Paese insistendo a predicare l'inciucione PD-PDL e se anche a causa del tuo muro tra pochi mesi dobbiamo tornare al voto, magari ancora con il PORCELLUM, bene io non confermerò il mio voto al M5S ed eventualmente mi asterrò come del resto ho già fatto in passato.
    • enrico rubino 4 anni fa
      io vorrei vedere se qualche parlamentare come dici tu votasse secondo coscienza......l'interesse di qualcuno come è già capitato.. vorrei proprio vedere cosa diresti....quando poi poi quel voto o quei voti servono a mantenere in piedi un governo che fa solo disastri...non serve un articolo a difenderci...dobbiamo essere noi cittadini a difenderci da chi fa il furbo...ognuno può pensarla come vuole....alla fine fa male solo a se stesso....ma se lo fa la politica...fa male a tanti....e questo non è giusto.....
  • Free Thinker Utente certificato 4 anni fa
    Tutti a casa: - I politici, tutti - I vecchi in auto che non sanno più guidare - I capi miliardari dei movimenti - I papà quando lavorano in trasferta - Le lumache - Il papa - I calciatori strapagati - I senza casa - Le escort - La spesa, già che ci siete mi fate un favore -
    • Arco Teso 4 anni fa
      lol sublime
  • Flavio B. Utente certificato 4 anni fa
    "Questo consente la libertà più assoluta ai parlamentari" E ti pare poco... Dovrebbero forse i parlamentari essere assoggettati a chicchessia? Al limite se ci fosse una legge elettorale(quella si da riformare e non l'art 67 della costituzione) che ci permettesse di scegliere chi eleggiamo potremmo non votarlo più. E aggiungo che se ci fosse in questo paese moralità e coscienza uno come Scilipoti non lo voterebbe più nessuno. Perché il PD nel suo governo di responsabilità non ha come prima cosa cambiato la legge elettorale? Adesso noi dovremmo essere responsabili!? Beh portate questo programma in parlamento che se si piace lo votiamo.
    • Flavio B. Utente certificato 4 anni fa
      Intanto principalmente non vuol dire solamente, quindi il PD c'era eccome. Poi continua a negare le responsabilità del PD che cresciamo parecchio.
    • Silvio R. Utente certificato 4 anni fa
      Tu sei stato completamente ipnotizzato da Grilletto. Il famoso Governo di responsabilità era sostenuto, principalmente, dalla vecchia maggioranza, PDL-Lega. Prova a svegliarti, e fatti una cultura politica, perchè solo l'ipnosi non ti è sufficiente per parlare.
  • Silvio R. Utente certificato 4 anni fa
    L'articolo del Corriere, pubblicizzato in questa pagina a destra, afferma che Grilletto avrebbe paura del voltafaccia di un 15% dei suoi parlamentari. FESSERIE! Io dico che dovrebbe avere paura di un bel 50%. Il motivo? Non si è mai visto alloggiare sotto lo stesso tetto servi e padroni.
  • Giulia P. Utente certificato 4 anni fa
    Firma anche tu per cacciare Berlusconi dal Parlamento (facendo applicare la legge 361 del 1957) http://temi.repubblica.it/micromega-online/firma-anche-tu-per-cacciare-berlusconi-dal-parlamento-facendo-applicare-la-legge-361-del-1957/
    • Silvio R. Utente certificato 4 anni fa
      Non capisco il motivo per il quale dovrebbe funzionare adesso quello che non è servito in passato. E' cambiato il Governo? Il Berlusca può essere fatto fuori solo dalla magistratura! Un eventuale Governo, comprendendo anche eventualmente Grilletto, non risolverebbe niente perchè la forza economica del Berlusca è troppo forte.
  • Giganti Marco Utente certificato 4 anni fa
    I padri costituenti, vollero evitare che il Parlamento potesse essere condizionato dal popolo o, peggio, dai partiti. l Parlamento ha il compito di operare per il bene comune, la nazione, e non una ristretta cerchia di elettori o dirigenti di partito. D'altro canto l'elettore deve avere in mano la leva legislativa per premiare o sanzionare il parlamentare che ha disatteso il suo compito. Quindi la vera stortura non è nella Costituzione, ma in una legge elettorale che libera i parlamentari dalla sanzione elettorale, mette nelle mani dei dirigenti di partito il controllo dei deputati, visto che le segreterie di partito nominano i candidati, nominano i ministri, nominano i presidenti, nominano i dirigenti delle aziende pubbliche, ecc. quindi hanno sia il ricatto della candidature che il ricatto della nomina. Non ci sarà mai democrazia, finché questa non entrerà dentro i partiti; Siamo in piena Dittatura, nonostante l'art.67. Cambiamo la legge elettorale rimettendo nelle mani del popolo la scelta del candidato da premiare e sanzionare, ma facciamo anche quella legge che non è mai stata fatta, quella che che possa rendere attuativo con regole certe, chiare, trasparenti e democratiche e allora forse avremo meno Scilipoti e meno Cosentino. http://marcogiganti.blogspot.it/2013/03/grillo-ed-il-vincolo-di-mandato.html. Marco Giganti
    • Silvio R. Utente certificato 4 anni fa
      Vorrei proprio sapere tu dove stavi quando il Berlusca decise di trasformare l'Italia in un'azienda. Dove stavano Grilletto e tutti i suoi Grillini, che adesso non si imbufaliscono nel vedere Grilletto tergiversare su una nuova legge elettorale.
  • Valerio P. Utente certificato 4 anni fa
    Peccato, avrei voluto che la voce degli aderenti contasse qualcosa, magari per poi andare in minoranza, ma almeno fosse contata (ma uno non valeva uno???). Ma i parlamentari del M5S non erano nostri dipendenti? E perchè allora non deve essere una votazione tra gli aderenti (quanto meno!) a decidere sul da farsi, specie per cose così importanti? Qualcuno può cortesemente spiegarmi questi fatti? Grazie
    • Arco Teso 4 anni fa
      Ma la vogliamo finire con queste risposte arroganti? Nicola di Napoli ma vaffanculo va. E' stata fatta una domanda legittima, quindi se non hai una risposta comprensibile stai zitto.
    • Silvio R. Utente certificato 4 anni fa
      Tu vivi nel mondo delle favole, fatto salvo che non stai prendendo per il culo i partecipanti al forum. E' tutto regolare! E' tu che non avevi capito niente.
  • Libera 5stelle Utente certificato 4 anni fa
    Chiediamo libertà al movimento 5 stelle! Chiediamo a gran voce la creazione di un partito, tramite una associazione con uno statuto democratico! Chiediamo di togliere a Casaleggio la gestione dei sistemi informatici, del software, dei soldi della pubblicità e della base dati degli iscritti! Riprendiamoci il movimento 5 stelle! Convinciamo i deputati a liberare il movimento 5 stelle: http://www.deputati5stelle.it/convinci.html Cittadini del movimento 5 stelle Libera 5 stelle http://www.deputati5stelle.it
    • Silvio R. Utente certificato 4 anni fa
      Mi dispiace per te, ma Grilletto deve cuocersi nel suo brodo!
  • Silvio R. Utente certificato 4 anni fa
    Di Grilletto non ci capisce più niente neanche Dario Fo, il quale ha detto che gli sembra di aver capito che Grilletto sta facendo delle grandi manovre: ma non si era detto che Grilletto era un semplice che non si trincerava dietro il politichese? Vuoi vedere che ci stiamo immergendo in un intrallazzo politico che neanche la vecchia Democrazia Cristiana era capace di organizzare? Spero proprio che il caos che ci sta promettendo Grilletto non si realizzi, altrimenti farebbe bene a dichiarare apertamente, senza perdere tempo che lui ha una sola parola, così andiamo subito alle elezioni. Io però sono convinto che lui è certo di poter prendere per il culo l'intera Italia: sarà questa la sua tomba politica.
    • Enzo M. Utente certificato 4 anni fa
      Democrazia e Censura.....due parole che sono l'Antitesi una dell'altra!!!!!!........
    • Silvio R. Utente certificato 4 anni fa
      Dimenticavo di dire che la fama di Grilletto è esplosa perchè sul Web c'erano solo i suoi Grilletti. Adesso, se in questo Blog non saranno attuate censure, voglio vedere la democrazia che combinerà.
  • claudio.p 4 anni fa
    caro Beppe, il mondo si è girato, il movimento nasce sul web e gira su di un camper per l'Italia, nelle piazze, tra la gente... la politica delle piazze si chiude dentro radio e tv dietro a quell'occhiolino rosso che una volta acceso apre, ma nasconde, milioni di persone che ascoltano ma non partecipano... la politica è partecipazione, la politica è vita sociale, la politica è quella che scandisce la vita della gente, che crea equilibrio e non crea la disuguaglianza...la politica è una livella. Quella bollicina d'aria ci indica che il centro è raggiunto, ma non è poi così duraturo se non si mantiene il piano nel perfetto equilibrio...
    • lorenzo c. Utente certificato 4 anni fa
      ...dai beppe...siamo tutti kon te!!!!! dai ...dai...dai !!!!!
  • claudio p. 4 anni fa
    c'è troppa confusione ancoraaaaaaaaaaaaaaaa. non si capisce niente di questo monemto ed è l'ultima cosa di cui avremmo bisogno
  • Luigi Nappi 4 anni fa
    Per chi vuole spiegare ad amici e parenti che non hanno capito perche' uno vota Grillo e perche' Grillo ha vinto le elezioni ho fatto questo video che puo' essere utile: http://www.youtube.com/watch?v=G_NP6QJEGz0
  • Fuoco sui Comunisti 4 anni fa
    http://www.lamentone.it/politica/item/120-il-senatore-grillino-che-non-sa-dov-%C3%A8-il-senato-il-video.html
  • laura poli 4 anni fa
    (continua)Ai miei figli che si affacciano al mondo del lavoro e sono confusi da questo clima , che cosa offro ? Di andar a vendere le magliette di Casaleggio ? La decrescita felice? Se ci vedremo tagliare quel che resta dei nostri stipendi o pensioni di che vivremo? Possiamo venire a bussare a casa vostra oltre che degli altri , perchè siete tutti lì eletti da noi che aspettiamo che vi mettiate d'accordo , siete tutti responsabili in ugual misura , nessuno può dire io aspetto le decisioni degli altri , non è più tempo di giochi politici per fer cadere uno o l'altro , avete in mano l'occasione unica di iniziare un cambiamento reale , fatelo con quello che c'è , dateci un'altra legge elettorale, fate un serio decreto anticorruzione e dimezzate le spese della politica,saremmo già ad un buon punto di partenza. Spero in un pò di buon senso, quando manca il rispetto e non si ha senso del limite succedono dei disastri , e dubito che avrete la maggioranza la prossima volta , perchè intanto il mondo sarà cambiato sì , ma in peggio !
    • laura poli 4 anni fa
      Su questo son d'accordo , main questo momento ed in questo sistema per farlo bisogna attuare subito quelle riforme che inizino a cambiare il volto della politica , solo così si può farlo in modo democratico , o dobbiamo per forza passare dal disastro sociale che per altro è già in atto ? Basta parlare delle colpe del passato , diamoci da fare per il presente !
    • Les Mahdjoubian 4 anni fa
      Sono d’accordo con i timori e l’opportunita’ che offre m5s. Ho un figlio pessimista sull’Italia. Parliamo di rabbia . . . Cosa le dico? Alcune premesse: 1. Con le tecnologie e i costi esistenti, non serve che lavorino tutti quelli che potrebbero. Cosa fare con i disoccupati? 2. Non si possono fare guerre per risolvere i conflitti derivanti dalla disoccupazione. 3. Non si può emigrare in massa per risolvere la disoccupazione. I confini idiomatici/culturali non lo permettono. 4. Lo sviluppo dell’internet (e la divulgazione della conoscenza) trasformeranno radicalmente i procedimenti democratici e di governabilità. 5. Gli equilibri tra territorio e occupazione verranno nuovamente resettati - I confini nazionali perderanno rilevanza (prima che l’Italia abbia digerito la consistenza economica dei confini del 1871 !) Il M5S e’ un sintomo della ‘rivoluzione’ che spunta sull’onda della protesta. Lo spostamento dei confini linguistici/culturali hanno tempi molto più lunghi da quelli dell’economia. Cosa dire: • che nell’ultimo secolo abbiamo superato i ‘riti’ obsoleti della religione ma NON volevamo buttar via i superiori principi della convivenza umana: lui rammenta che persistono le guerre e massacri in nome delle religioni e dei ‘superiori’ principi; mi domanda “in futuro chi ci insegnerà i sani principi quando non ci siano più i nonni? Chi ha l’autorità per definirli e farli rispettare? ” • Che abbiamo quasi distrutto il mondo con la 2a guerra mondiale e altre guerre sussidiarie in nome dei ‘superiori principi’ favorendo più di mezzo secolo di ricostruzione, lavoro, crescita e relativa ‘pace’: lui osserva che le abbiamo rovinato la possibilità di lavorare e vivere una sana ‘crescita’ economica nella sua terra, avendo dislocato tante attività produttive in Cina, India, Europa dell’Est, Vietnam, America centrale (non dico che quelle industrie non torneranno più’ in Europa o America, che quei posti di lavoro sono persi): lui opina che noi (adulti) non siamo capaci di ris
    • francesco d. Utente certificato 4 anni fa
      la decrescita felice non significa povertà ,significa maggior senso di responsabilità sui consumi, minor arrivismo , maggiore comprensione e condivisione. Non è il comunismo russo. E' serenità del terzo millennio. Almeno così si vorrebbe. Ciao
  • roberto mangoni 4 anni fa
    Monti-Fornero hanno distrutto l'economia del Paese, ridotto in povertà e portati al suicidio i cittadini meno abbienti e del ceto medio: che razza di economisti siete? Ora capisco perché l'Europa va male, 10 vostri alunni nei posti strategigi europei ci hanno conciato così. Il Parlamento ha sostenuto ogni vostra malsana legge partorita a tavolino con il vostro gruppo di incompetenti, andate tutti a casa, una o più lauree, non significano, goiocoforza, intelligenza: un padre di famiglia o un semplice impiegato di 4^ categoria (addetto alle pulizie) avrebbe saputo fare meglio di voi in ambito economico, vi meritate il cappello di asini compresi i parlamentari che vi hanno sostenuto!. Andate a leggere una buona biografia di Roosevelt e di Reagan, avreste molto da imparare. Forza Grillo alle prossime avrai il 51% e tutti a casa questo marciume e questi indagati. Ciao da Roberto
    • Silvio R. Utente certificato 4 anni fa
      Stando così le cose sarei il primo a votare Grilletto; però fino a questo momento ancora non ho visto niente di realizzato. Se Griletto non mi dimostra di valere qualcosa, il mio voto se lo sogna. Fino a questo momento ho sentito solo chiacchiere come quelle del Berlusca.
  • laura poli 4 anni fa
    Non c'è più tempo per l'Italia, come dice qualc'uno in questo blog , se non si prende la strada delle riforme andremo tutti a rotoli , è questo che si vuole dai capi di chi è stato eletto in Parlamento col 25% della fiducia dei cittadini? Forse non avete capito bene che la gente vi ha eletto perchè mandadaste avanti le riforme di cui ha urgente bisogno questo paese , se vi si chiede la collaborazione almeno sui punti concordi non potete dire sempre di no a prescindere solo perchè non 'trattate coi partiti' , e voi che pensate di essere ? SIETE Lì PER AIUTARE IL CAMBIAMENTO , NON PER DARE IL COLPO DI GRAZIA ED ULTIMARE LA DISTRUZIONE . Questo si aspetta chi vi ha eletto, e se vi mettete sempre contro favorendo lo stallo vuol di re che prendete in giro la fiducia di lavoratori , pensionati , disoccupati che vi hanno sostenuto , siete adatti per urlare in piazza e illudere la gente , ma al governo non sapete che fare , anzi voi due capi sapete che fare ma mandate avanti gli altri , non provate neanche a mettervi sul campo a tirar su le nostre sorti, usate toni inamissibili in un confronto corretto, siamo stufi di gazzarre e insulti, non c'è nessun paese al mondo dove si usino simili violenze verbali , siete al governo , scendete dal palco e discutete serenamente per il bene dell'Italia che in questo momento boccheggia , le cose si cambiano quando si è dentro ma non si può mandare all'aria tutto , anche quello che c'è di buono e restare con cosa? Quando non ci saranno più soldi per pagare stipendi e pensioni e per fare andare avanti i pubblici servizi , cosa pensate di aver ottenuto ? La decrescita felice ? Chieda ai suoi figli e a sua moglie ,signor Grillo , se son contenti dell'idea della decrescita felice o del ritorno ad una società quasi preindustriale , lo chieda, ma a loro forse il problema non tocca , lei ha avuto talento e fortuna che ha saputo sfruttare al meglio e nessuno può dir niente , ma per favore, non rovini noi,che vogliamo sviluppo sostenibile.
  • gaetano r. Utente certificato 4 anni fa
    Roberta Lombardi, neoeletta capogruppo, ci ha regalato una piccola apologia del fascismo. se l'ambizione degli italiani è quella di ricevere secchiate di emme, siamo serviti a puntino. dire non siamo un partito, ma siamo un movimento significa dimenticare che prima di tutto siamo persone e l'aggregazione di persone è immagine delle persone. distinguere tra associazione, partito, movimento, ecc è un non senso e i risultati si cominciano a vedere
    • Alessandro P. Utente certificato 4 anni fa
      Mi è piaciuto il commento di Beppe "a caldo", appena conosciuti i risultati: "Dove si collocheranno i rappresentanti del M5S?"..."Spero dietro ognuno di loro". La fiducia ad un governo, di cui si entrerà a far parte e di cui si condivideranno le responsabilità, non è un "inciucio", né un patto col diavolo, E' UN PASSAGGIO OBBLIGATO PER POTER ESSERE DIETRO OGNUNO DI LORO! Credo che tutti noi, che abbiamo votato M5S e che, come il sottoscritto, hanno colto ogni occasione possibile per "fare campagna elettorale" su tutti gli indecisi ed i conoscenti che avrebbero potuto riconoscersi nel movimento, speravano la stessa cosa. TUTTI A CASA! Il risultato è stato incredibile, circa un quarto degli elettori italiani si è gettato a capofitto in questa idea. Risultato incredibile, ma insufficiente.Non sono tutti a casa, ed ora tutti i Cittadini sono in ballo. Per vincere questa partita, la partita dell'Italia che ne ha le scatole piene, e non ne può più di schifezze, inciuci e disonestà, bisogna giocare. E le regole, che ci piaccia o no, sono quelle che abbiamo accettato prima di iniziare la partita.Costringiamoli a giocare la partita, e vediamo dove riusciremo ad arrivare.Il PD(o meglio,Matteo Renzi) ha lanciato una sfida...ACCETTIAMOLA!Vediamo quanto coraggio avranno,chiunque essi siano. L'unico modo per vedere le carte dell'altro e scoprire un bluff, è giocare, e giocare secondo le regole. Per sfasciare tutto, e tornare indietro, c'è sempre tempo.Solo in questo modo si potrà andare ad un nuovo banco di prova puliti, pronti a parlare anche a quei due milioni di schede nulle/bianche, o a quell'ulteriore 25% circa di astenuti, che non hanno trovato nessuno in cui riconoscersi.Dare un alibi ai politicanti professionisti,deludere milioni di elettori e passare dalla ragione al torto...Credo sarebbe una c.....a enorme!
  • carmelo i. Utente certificato 4 anni fa
    "Il PD non si alleerà con il Pdl", vorrei che qualcuno mi spiegasse il significato di questa frase. E Beppe sarebbe il Comico? Veramente hanno giudicato parte del popolo italiano come una massa di imbecilli, esclusi coloro che , a mio modesto parere, INSPIEGABILMENTE ancora li votano. Sono vent'anni che "governano", rubano, depredano, mentono, simulano, ingannano, falsificano INSIEME e ancora c'è gente che con un grosso manuale di logica nella mano sinistra, nel buio della cabina elettorale, appone una croce con la destra sul loro simbolo!!!!!! E' veramente pazzesco!!! Il Nazismo uno dei più crudeli regimi mai esistiti sulla faccia della terra stroncava menti e vite altrui, ora siamo arrivati al Nazismo alla rovescia: la vita ce la stronchiamo da soli!!! Beppe ha 1000 volte ragione: invece di ascoltare le supersoniche cazzate che sparano in tv basta fare un piccolo giro nel web ... Es. a: http://www.unita.it/italia/ecco-i-314-deputati-che-credono-alla-balla-su-ruby-1.281150 b: http://www.youtube.com/watch?v=aMrBBam9F5g c: http://www.youtube.com/watch?v=GFa2zNt645E d: http://www.youtube.com/watch?v=R-MErDJjl9U e qui mi devo fermare perchè le lettere dell'alfabeto cinese non basterebbero a coprire questo mio post. Onore e gloria a questa masnada di fottuti idioti che ancora credono che "fu nicola re di como". Ossequi deferenti a tutti i ragazzi del m5s
  • Francesco D (Franco) Civitavecchia 4 anni fa
    Incubo o realtà? Da qualche giorno mi capita di avere un incubo. Sono un naufrago e la zattera su cui mi trovo, con una struttura fatiscente rabberciata alla meglio, si sta sfaldando sotto di me. Squali enormi mi girano attorno, aspettando il momento fatidico per azzannarmi e divorarmi. Poco lontano, alla mia sinistra, un vascello francese e sulla sua tolda il piccolo, grasso e pelato Caporale Corso. Alla destra un altro vascello che sventola il vessillo inglese ed ha al comando l’ammiraglio Nelson, truce e deciso più che mai. Le ferite riportate in tante battaglie lo fanno assomigliare ad un walking dead. I due si scrutano da lontano e più che decidersi a tentare di salvarmi sembrano aspettare il momento più opportuno per lanciare contro l’altro la bordata definitiva. Ad un tratto, dalla profondità del mare, spunta un periscopio. Indovino che si tratta del capitano Nemo, a bordo del suo Nautilus e al comando del gruppo coraggioso di uomini che come lui hanno deciso di non voler più accettare così com’è la società che li ha visti nascere. Ma anche lui è restio a venire in mio soccorso. Odia troppo gli altri due e ciò che essi rappresentano. Non vuole esporsi né rischiare di dover appoggiare l’uno o l’altro e quindi preferisce restare in attesa degli eventi. Ma nel frattempo gli squali si fanno sempre più minacciosi. Poi, da lontano e come spuntata dal nulla, spunta una piccola barchetta sgangherata che punta direttamente su di me. Ai remi, affaticato e piegato dal peso dell’età, un povero pescatore napoletano, nel cui sguardo si indovina una disperata quanto probabilmente vana volontà di aiutare me, il povero naufrago, con o senza l’appoggio degli altri…. A questo punto l’incubo svanisce ed io mi risveglio madido di sudore e con il cuore che batte all’impazzata. E mi accorgo di essere veramente su una zattera rabberciata alla meglio, in balia di squali affamati. Ed attorno a me…. nessuno.
    • pietro marceddu (sarduspater4) Utente certificato 4 anni fa
      dovresti iniziare a scrivere romanzi
  • salvatore azzaro 4 anni fa
    Stiamo attenti che Bersani vuole riproporre un programma che è una presa per i fondelli, niente misure urgenti per risolvere la crisi, diritti per i gay e cittadinanza agli extracomunitari, stiamo attenti, la prima misura secondo me è il taglio agli f35, taglio alla tav, taglio al numero dei politici, taglio province, tagli mirati agli sprechi, una montagna di soldi risparmiati per riavviare l'Italia
    • Guido d'Amato Utente certificato 4 anni fa
      perché i diritti dei gay e la cittadinanza agli extracomunitari non ti sembrano misure doverose per un paese civile??
  • Rino Tringale 4 anni fa
    "Democearia Diretta". Nelle elezioni dello scorso fine settimana la Svizzera ha approvato "l'Iniziativa Minder", un primo tentativo, a livello mondiale, di porre un freno agli stipendi, stratosferici e immorali, dei cosidetti top managers. Appena appresi i risultati, lo stesso Minder ha detto che quest'iniziativa può essere un buon prodotto di esportazione, come a dire che anche le altre nazioni dovrebbero muoversi nella stessa direzione. Non è finita qui: sempre questo week end il popolo grigionese, sconfessando il governo cantonale di Coira, ha detto no alle olimpiadi 2022. L'interpretazione generale è che la decisione sia dovuta alla volontà di preservare l'ambiente ed evitare investimenti ritenuti eccessivi. Questi due esempi dimostrano quanto i governi possano "allontanarsi" dalla popolazione. Gli stessi esempi dimostrano però che la Svizzera, con la "democrazia diretta", possiede già efficaci anticorpi.
    • Baloo Bear 4 anni fa
      Ma che cazzo è sta continua apologia della Svizzera? Forse perchè Grillo ci ha spostato la residenza ( e ci spiegasse perchè)? é un maledetto paradiso fiscale, hanno tutti i nostri soldi. Io propongo la conquista militare della Svizzera, ci restituissero tutti i fondi neri che ci hanno rubato fornendo copertura e riciclaggio per denari sporchi e mafiosi. Altro che democrazia dal basso, bastardi maledetti peggio delle Cayman.
  • elvio russi 4 anni fa
    l'eletto non tradisce il cittadino, ma il capo (es. Casini, Bersani, Berlusconi, Grillo etc.). Infatti é servo del capo che lo ha scelto. il cittadino non lo elegge. Come ogni servo cambia il padrone che gli puó rinnovare il mandato. Oggi gabba il padrone e non il cittadino. CAMBIARE PORCELLUM NON COSTITUZIONE. .. e facciamo in modo che possa ripresentarsi solo nella stessa circoscrizione che lo aveva eletto (e per una sola volta).
  • Simone B. Utente certificato 4 anni fa
    UNA DOMANDA A TUTTI GLI ELETTORI (5a Parte). Solo noi cittadini possiamo evitare che ciò accada. Abbandoniamo per un momento l’oltranzismo dei nudi e puri, e riflettiamo per un attimo. E’ vero che una parte della nomenclatura del PD è parte del problema, ma è altrettanto vero che l’altra parte e soprattutto il suo elettorato possono essere parte della soluzione. Quello che è accaduto è quello che si chiama un “cambio di variabile”, abbiamo tutti la possibilità di giocare un'altra partita rispetto alla campagna elettorale appena conclusa, occorre sostenere coloro che sono nella difficile posizione di decidere se tirare o meno questo rigore. Non so se ce la faremo, ma almeno non avremo il rimorso di non averci provato. Un saluto a Tutti.
    • Stefano D'Onofrio Utente certificato 4 anni fa
      I giovani del PD devono ribaltare il sistema del loro partito.
  • Simone B. Utente certificato 4 anni fa
    UNA DOMANDA A TUTTI GLI ELETTORI (4a Parte). Adesso si può tornare hai tempi dei nudi e puri, ci faranno discutere ore ed ore su punti sicuramente importanti ma non rilevanti. L’ abolizione dei rimborsi elettorali per esempio, sebbene giusta, vale davvero la posta in gioco? Troppe cose verranno ancora fuori in futuro, vedrete quanta luce sarà messa su tutte le contraddizioni. Ma la domanda che dobbiamo chiederci e solo una, vogliamo o no tirare questo rigore?. Altro che appoggio solo sui rimborsi, legge elettorale o poco altro. Occorre andare tutti insieme in Europa con il coltello fra i denti e discutere il fiscal compact che di fatto smaltellerà il modello di stato sociale europeo che conosciamo. Si riformi profondamente su basi più libere, eque e solidali questo paese si potranno creare tantissimi posti di lavoro su questa strada. Portiamo a casa riforme irreversibili. Se non si farà questo, fra non troppo tempo si parlerà se sarà ancora sostenibile una sanità ed una scuola pubblica e non passerà poi tanto tempo ancora che discuteremo quanto sia ingiusto che a curare il cancro siano solo quelli che possono permetterselo. Perché una cosa è certa, forse avremo la nuova legge elettorale e forse toglieranno anche i rimborsi ai partiti, (che possono poi sempre essere reintrodotti in qualche altra legislatura) ma quel 80% di cui sopra ritornerà in gioco e sarà più determinata di prima. E badate bene che non parlo di Berlusconi, no lui con le buone o con le cattive si farà da parte fra poco. Sarà qualcun’altro dal volto più umano, ma non per questo meno determinato. Il prossimo parlamento, scorrendo la lista di chi lo compone, sarà soprattutto grazie al M5S, ma non solo, un parlamento di pieno di gente comune, perbene e sicuramente di gran lunga composta da persone le più oneste che la storia repubblicana ricordi. Saranno in tanti e non solo in Italia a sperare che se ne vada a casa presto. Solo noi cittadini possiamo evitare che ciò accada. (continua 5)
  • Simone B. Utente certificato 4 anni fa
    UNA DOMANDA A TUTTI GLI ELETTORI (3a Parte). Monti si candida e di fatto butta in campagna elettorale 14 mesi di terribili sacrifici e dolori degli italiani.Ma con quale obiettivo? Chiunque vinca e al momento sembrava evidente che sarebbe stato proprio il centrosinistra, dovrà passare sotto il commissariamento ed i seggi determinanti proprio di Monti (Ma chi c’è realmente dietro a Monti?). Così in campagna elettorale non si è parlato d’altro, di questo accordo che doveva esserci per forza, sarà bene che il paese si prepari in anticipo. Ma a questa tornata elettorale ecco l’imprevedibile, tutti i conti vengono sbagliati. Il prossimo parlamento presenterà qualcosa di clamoroso. Il blocco sociale che solo per comodità chiamo ceto medio e popolare, quello stesso blocco che pur maggioranza numerica non arriva a rappresentare neppure il 20 % della ricchezza totale di questo paese, si ritrova potenzialmente con una maggioranza assoluta di seggi parlamentari. Non è mai capitato nella storia repubblicana, ed onestamente non mi pare neppure in nessun altro paese G8. Ecco finalmente delineare la risposta…. Per un imprevisto errore di calcolo è stato lasciato al blocco sociale di cui sopra, la possibilità di tirare un terribile calcio di rigore. Chiedendosi ancora come possa essere stato possibile, gli attori delegati del rimanente (si fa per dire) 80% stanno a guardare in rigoroso silenzio, se questo calcio di rigore sarà veramente calciato. Eccoci spiegare Goldman Sachs che definisce “una interessante novità” in M5S, si vedono bene da attaccare il M5S vedi mai che spostino proprio qualche equilibrio. Tanto sanno benissimo che il M5S comunque vada la prossima tornata, non sarà mai più così determinate come questa volta, neppure con il 40%. Ma state pur certi che dietro l’ufficialità avranno già impegnato fior fiore di analisti per capire come sia stato possibile il fenomeno M5S e staranno già trovando l’antidoto perché ciò non accada altrove.(continua 4)
  • Simone B. Utente certificato 4 anni fa
    UNA DOMANDA A TUTTI GLI ELETTORI (2a Parte). a ricordarne oggi gli estremi del contendere, si apri nel paese una campagna mediatica enorme che portò a demolire la base elettorale della sinistra che abbiamo sempre chiamato “radicale” che si divise in due. Bertinotti, uomo politico tutta coerenza, nudo e puro, si prese la responsabilità di togliere la fiducia, ad ottobre il primo governo realmente di centro sinistra (ovvero eletto solo da quella base elettorale) già non c’era più. Memorabile fù la sua frase alle camere che diceva più o meno così “ se occorre governare e fare cose non di sinistra allora le faccia la destra”. Prodi fu imbonito e mandato al consiglio d’Europa con i voti di tutto il parlamento. A quel punto, l’allora vertice dell’Ulivo fece l’errore “storico” di non tornare subito alle urne e di responsabilizzare gli elettori di fronte a quella scelta. Decisero di salvar poltrone, di tirare a campare governando sotto il commissariamento ed i seggi di Cossiga portando a casa qualche modesto punticino nel campo sociale come l’abolizione del ticket sanitario (poi rieintrodotto dal centrodestra). Il risultato fu regalare il paese al decennio Berlusconiano di cui oggi vediamo bene gli effetti. Sebbene i film siano sempre diversi, i copioni spesso si assomigliano, cosi veniamo ai giorni nostri. Caduto Berlusconi, ancora una volta il centrosinistra decide di non andare alle urne, sebbene una ipotetica coalizione stile foto di Vasto, era data nei sondaggi al 47-50 %, ma è sempre bene diffidare dei sondaggi si dirà poi. Sinceramente non sono ancora del tutto convinto che si tratti di un’altro errore “storico” vedremo, il momento era effettivamente molto difficile con lo spread a 587 punti ed una lista di obblighi da rispettare poco invidiabile. Tuttavia quello che è importante è arrivare finalmente alla domanda di partenza. Verso Natale la coalizione di centrosinistra sembrava ancora destinata ad una vittoria facile facile, ma ecco il colpo di scena, (vai3)
  • Simone B. Utente certificato 4 anni fa
    UNA DOMANDA A TUTTI GLI ELETTORI (1a Parte) Cari elettori e simpatizzanti del centrosinistra e del M5S, sono un semplice tecnico che lavora buona parte dell’anno all’estero, ma non per questo non seguo le vicende politiche del nostro paese. Permettetemi che mi rivolga a voi ponendovi una domanda. Vi state chiedendo come mai da quando sono terminate le elezioni, Berlusconi si sia limitato ad una sola uscità da “statista” dopo il tanto parlare, perché Monti è completamente scomparso dalla scena, e che dire dell’ultima uscita di Goldman Sachs che dipinge il M5S come “interessante novità”? Questo dovrebbe farvi preoccupare, e per chi si pone la domanda proviamo a darci una risposta. Permettetemi allora di provare a rappresentare il quadro da un’altra angolazione rispetto a come viene normalmente dipinta. Visto che noi elettori tendiamo ad avere sempre poca memoria, lasciatemi partire da piuttosto lontano. Nel 1996, per chi lo ricorda, vinse le elezioni l’Ulivo di Prodi, europeista convinto, governò il paese con solo 9 seggi di maggioranza di cui 27 di Rifondazione Comunista che ottenne, grazie anche ad uno massiccio effetto mediatico, uno storico risultato elettorale e sostenne il governo grazie ad un patto di desistenza. Il governo durò due anni e mezzo circa, aveva l’appoggio morale di buona parte della stampa nazionale non di proprietà Mediaset e di buona parte del salotto buono. Prodi ci portò di fatto in Europa, inverti per la prima volta il rapporto debito/Pil, che passo dal 120% per arrivare fino ai 106%. Prodi si sentii sulla strada giusta, cosi che a settembre del 1998 pensò che il paese fosse pronto per la fase 2, ossia modernizzare un po’ questo paese. Allora si incominciò a parlare per la prima volta di revisione degli albi professionali e concessioni delle licenze, notai, snellimento della macchina dello stato e di liberalizzazioni. Per Prodi fu un grosso errore, su un punto relativamente banale della riforma delle pensioni, punto che sfido chiunque
  • Federico G. Utente certificato 4 anni fa
    art.67 Io sono del parere che se una persona è stata votata da dei cittadini, è propio per il motivo di una manifestata indicazione politica! (escludendo i cerebro raggirati da TV PNL-lizzate "PNL non PDL, ma è la stessa cosa") escludendo trasformismi clamorosi, di solito un partito o movimento si fonda su degli ideali! o almeno su un programma che segue comunque certi ideali! tutto il resto è solo opportunismo ! quindi nonostante sia vero che l'evoluzione porta a dei cambiamenti e quindi al presentarsi di problematiche diverse e di conseguenza a modi diversi di risolverle, certi salti di poltrona appaiono/sono-stati talmente grossolani e opportunistici (RAZZI) che andrebbero regolamentati con l'esclusione dal parlamento fino a successiva legislatura ! così saremmo sicuri di evitare gli opportunisti!! un conto è se c'è dissenso su certi argomenti! ma un'altro conto è se nemmeno li capisce gli argomenti (l'opportunista)!
  • Romina Nodari 4 anni fa
    Ma sai quanti altri articoli ha la costituzione che non vengono osservati? Guarda già Art 1. Ti sembra che venga rispettato?
  • Peter Mas 4 anni fa
    Sono D'accordo che l'art. 67 non va toccato... MA... in america (che e' una democrazia molto imperfetta) se il candidato cambia bandiera c'e' la possibilita' di fare un "recall", di richiamarlo. Ovvero, dopo una adeguata raccolta di firme nel suo distretto, si va a votare di nuovo e se perde viene trombato.
    • FABIO FORCINA Utente certificato 4 anni fa
      Noi ci permettiamo di criticare l'america sulla loro democrazia??????? Ma fammi il piacere diceva Toto'. Ti ricordo solo 2 piccoli particolari per farti capire cosa vuol dire credibilità delle istituzioni. 1) sono 300 anni, si hai letto bene, 300anni che ogni 1 Novembre ogni 4 anni cascasse il mondo si vota per il Presidente degli Stati Uniti!!!!! 2) La costituzione è stata fatta 300anni fà da 4 contadini 2 prostitute 3 assassini 4 papponi e un visionario (mi dispiace non c'era nessun padre della patria!!!!) ed è sempre attuale come se fosse stata istituita ieri da fior di costituzionalisti!! Quindi lascia perdere gli USA e pensiamo a noi che è meglio!!
  • Patrizia . Utente certificato 4 anni fa
    Scusate, art. 67
  • camillo catanzaro Utente certificato 4 anni fa
    "con la maggiore delle cose qui divulgate mi trovano daccordo , ma su questo articolo, mi trovo in disaccordo quando s'insulta L'articolo 67 della costituzione : "Ogni membro del Parlamento rappresenta la Nazione ed esercita le sue funzioni senza vincolo di mandato". Io da profano penso, che i padri costituenti allora scrissero quest'articolo pensando alle macerie da cui essi venivano,per cui, se al popolo sarebbe ritornata una nostalgia di dittatura (idiologia) ed conquiste, codesto articolo dava le chiavi per poterne in qualche modo porre freno. Questo non esclude che i nostri politici oggi non ne facciano soppruso,rendendoci una nazione ridicola!"
  • Patrizia . Utente certificato 4 anni fa
    Vorrei consigliare la lettura dell'articolo: http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/03/04/caro-grillo-i-cittadini-devono-poter-licenziare-i-parlamentari/519345/ Lo trovo interessante per il problema dell'art. 64
  • Antonio Radaelli 4 anni fa
    Capisco la libertà di scelta su problemi etici-religiosi e su argomenti che coinvolgono la coscienza del parlamentare ma per il resto penso che per avere maggioranze solide si debba votare in modo unitario. A proposito di maggioranze è chiaro che per veder nascere il nuovo governo si debba dare la fiducia. Sono d' accordo con le scelte del movimento di non partecipare a governi della vecchia politica ma visto che PD-PDL non faranno inciucio non perderei l' occasione per fare un governo a tempo che faccia le cose che Beppe ha sostenuto in campagna elettorale. Personalmente non vedrei male un MONTI-BIS per due motivi. 1 potrebbe essere l' uomo giusto che porta in Europa le nostre richieste con qualche possibilità di successo 2 Dopo essere stato triturato da tutti i suoi ex alleati(ma siamo proprio sicuri che lo fossero) potrebbe finalmente fare con noi le cose che tutti noi vogliamo e che i vecchi politici non vogliono. In fin dei conti non è mai stato nell' agone politico e sappiamo che è dovuto entrare in gioco perchè i poteri forti lo vogliono. Bene usiamoLO per fare le riforme non certo per condividere politiche economiche. SONO CERTO che i suoi eletti saranno molto più corretti dei vecchi parlamentari,
    • michele cappello 4 anni fa
      Io stavo gia' pensando di essere autosufficiente a beppe.grillo.it e tu mi vieni a parlare di un monti bis-una doppia catastrofe in meno di 2 anni-quello no proprio no-L'europa di germania con l'oro degli ebrei e degli anticonformisti si rinforzerebbe ulteriormente e noi i terroni d'europa saremo dominati ancora dagli austro-ungarici o da pseudo Napoleoni-No-preferisco il caos a un governo Monti che gli italiani non vogliono e non solo i 5 stelle.Io volevo liberarmi da un blog indirizzato a un solo uomo e tu mi parli di un governo Tedesco che ci piglia per il culo,se non siamo della casta.
  • my 5 4 anni fa
    SONO MY_5 HO POSTATO 4 COMMENTI DA LEGGERE MONTI MONTI MONTI VERO CAPO DELL' EUROPA BCE CHE DETIENE LA CORDA DEI SOLDI E DEI TRATTATI TAGLIA TASSA PRIVATIZZA PAREGGIO BILANCIO HA CHIAMATO I CAPI GRUPPI DEI PARTITI COMPRESO GRILLO E GLI HA RICORDATO CHE COMUNQUE VADI CI SONO ACCORDI EUROPEI DA RISPETTARE IMMAGINO CHE IL SI SIA STATO UNANIME. SENZA SOVRANITA' SEI SPACCIATO HANNO TUTTO SOTTO CONTROLLO E NON MOLLANO COSTI CHE FAI LA FINE DELLE GRECIA. SONO MY_5 UNO DEL MOVIMENTO HO VOTATO E SEGUO HO POSTATO 4 POST DA LEGGERE FATEVENE UN' IDEA NON TUTTO E' ORO SE LUCCICA
  • my 5 4 anni fa
    MY_5 - POST 4 di 4 SFOGLIA CERCAMI E LEGGI SCRIVO GRANDE GRILLO RINNEGA L' EVIDENZA. E' UN VENDUTO http://www.youtube.com/watch?v=fkPR8DpDaCI OGM. 2012 approvato in sordina. I magazzini al nord sono pieni mantengono di sintesi antiparassitari-anticrittogamici modificati rilasciandoli negli alimenti che danneggiano le tue cellule. Le scie chimiche da vent' anni e piu' avvelenano i cieli con metalli pesanti e altro, per fini militati e rilevamento giacimenti. I satelliti non rilevano senza aumento conduttibilita' atmosferica. Le fusioni a freddo (2) esistono CORREA E LE SCIE CHIMICHE http://www.youtube.com/watch?v=rXgB2WAkgu8 SE GRILLO NON FA E TACE NASCONDE CIO' CHE SA' Beppe Grillo dal 1998 non parla più di Signoraggio Bancario. Perchè? http://www.youtube.com/watch?v=fZwja8sVSJ8 DEVONO SAPERLO TUTTI http://www.youtube.com/watch?v=QcMJ_LlNhlA beppe grillo e la casaleggio associati http://www.youtube.com/watch?v=cFsEFDt37yU GRILLO RINNEGA IL VERO PROBLEMA http://www.youtube.com/watch?v=9NHG9Z_1V70 http://www.youtube.com/watch?v=RGKYygntfjk sputtanato il vero BEPPE GRILLO http://www.youtube.com/watch?v=MgCvOj3XA64 IO SONO PER GRILLO E VOI, MA HO VOTATO TUTTA LA VERITA' DELLA SOVRANITA E LE COSE CHE DA VENT' ANNI SI DICONO. TUTTE O MINIAMO LA BASE DEL MALE EUROPEO E ITALIANO O IL MALE MINERA' NOI E TE RIFATEVI LA MENTE CON TUTTI I VIDEO DI Beppe Grillo Napoli Monnezza Day parte 1/6 http://www.youtube.com/watch?v=5hy9ZoZZBrU PERCHE' GRILLO NON HA MESSO NEL PROGRAMMA LA SOVRANITA' MONETARIA PRIMA SOLUZIONE CHE RISOLVE l' ITALIA E INCORAGGIA GLI ALTRI PIIGS APRENDO UNA BRECCIA NELL' EUROPA COME UNA SCATOLA DI TONNO ??? IDEE CHIARE GRILLO E SOPRATUTTO VOI PARLAMENTARI DA NOI ELETTI IN NOME DELLA VERITA' PER I POPOLI. MY_5
  • my 5 4 anni fa
    MY_5 post 3 di 4 LEGGI SFILA E CERCAMI SCRIVO GRANDE TRATTTO DI Maastricht http://www.integrazionemigranti.gov.it/Documenti/Documents/Normativa/Trattati%20e%20Convenzioni/Trattato%20Maastricht.pdf -Sovranita' di interpretazione Corte Suprema Europea di Giustizia art. 173 art. 177 Rinuncia sovranita' monetaria art. 105A Rinunica sovranita' Art 157/2 Doveri dei governi di esprimere la volonta politica dei cittadiniArt. 138 A Italia contro le frodi e contro l' europa bce art.183 A http://www.riconquistarelasovranita.it/?p=191 Corte Costituzionale abbolisce i Trattati Europei http://www.disinformazione.it/Maastricht_lisbona.htm Il Grande inganno: da Maastricht a Lisbona di Solange Manfredi – tratto da http://paolofranceschetti.blogspot.com/ IN INETERNET CI SONO FIOR FIORE DI CONOSCITORI E PROFESSIONISTI DEL PROBLEMA, EURDITI E CONOSCITORI DELLA FRODE E DELLA GIURISTIZIONE COSTITUZIONALE IT. E EUROPEA. BCE. E WTO. PRESIDENTE DELLA REPLUBBLICA PER TUTTI == PAOLO-ROSSI-BARNARD == Questo e' il presidente che non permettera' nulla di altro e che sa' dire le cose a politici italiani ed europei. ( ha ancora contesi verbali e di educazione con grillo) ma eliminarlo e' un grosso sbaglio fondamentale. I COSI' DETTI VOSTRI EDUCANDI SCUOLA COSTITUZIONE E GIURIDICA DOVREBBERO CONTATTARLO A FORZA. PER DIO UNO STATO CON MONETA SOVRANA NON CREA DEBITO MY_5
  • my 5 4 anni fa
    MY_5 - 2°post di 4 LEGGI SFILA E CERCAMI SCRIVO GRANDE REFERENDUM UNICO E VERO E NULLA PIU' +o- -VUOI TU ITALIANO USCIRE DALL' EURO MONETA DIPENDENTE BCE E DAI TRATTATI EUROPEI CHE LIMITANO LA SOVRANITA E FAVORISCONO LA FRODE MONETARIA ANDANDO CONTRO LA COSTITUZIONE ITALIANA E I DIRITTI DEI POPOLI E CONTRO OGNI TUTELA DEI DIRITTI UMANITARI MONDIALI E CREARE UNA TUA MONETA SOVRANA EURO ITALIANO CON VALORE EURO EUROPEO E DOLLARO ED AVERE UNA BANCA CENTRALE STATO ITALIANO CONTROLLATA DA GOVERNI COSTITUZIONALI ED ISTITUZIONALI E CONTROLLATI A SUA VOLTA DIRETTAMENTE DAI CITTADINI DOVE AVRA' FUNZIONI DI MONETA SOVRANA SENZA CREAZIONE DI DEBITO ATTA A FINANZIARE ECONOMIA AZIENDE PRIVATE E PRIVATI CITTADINI USANDO IL WALFARE DOVE NESCESSITA E CHE ABBIA UN SISTEMA AUTONOMO E AUTOSUFFICENTE TELEMATICO CHE GARANTISCA LA NON INVASIONE DI NESSUN ALTRA STRUTTURA GIURIDICA E FINANZIARIA OLTRE CHE QUELLA COSTITUZIONALE E CHE LA COSTITUZIONE RITORNI TOGLIENDO LE MODIFICHE APPORTATE E ELIMINANDO LE BORSE DAL PROPRIO SISTEMA E CANCELLARE IL DEBITO PAGATO E INIQUO E CHIEDERE RISARCIMENTI E DANNI IN QUANTO ME HAI DIRITTO POICHE' LA MONETA CARTA SI STAMPA E SI ACCREDITA NUMERICAMENTE E HA COSTO ZERO ? VOI DEL MOVIMENTO E PARLAMENTARI SAPPIATE CHE NEL WEB CI SONO MOLTI CAPACI DI ERUDIRVI AIUTARVI IN OGNI TEMA E COME CAPO PRINCIPALE, RIMANE, PRESIDENTE UNICO DELL' ITALIA PAOLO-ROSSI-BARNARD QUESTO E' IL FONDAMENTO SEGUITELO E' D' OBBLIGO Trattato di Lisbona - Paolo Barnard 1/5 http://www.youtube.com/watch?v=k_LHGWgWzPU FARE GIUSTIZIA QUI E' FARE GIUSTIZIA A NOI E AD ALTRI PAESI PIIGS, A PAESI MONDIALI, E AL SISTEMA UMANO FRAUDOLENTO E VIOLENTO CHE ABBIAMO E CI MANIPOLA, E COSTRINGE INTERE POPOLAZIONI AL DISAGIO E ALLA FRODE. QUESTO E' IL VERO TZUNAMI CHE HA SENSO DIRE Giacinto Auriti e il Signoraggio http://www.youtube.com/watch?v=wCr-QK09wbU GRILLO CONTRO LA VERITA' http://www.youtube.com/watch?v=RGKYygntfjk UNO STATO SOVRANO NON CREA MAI DEBITO MY5
  • my 5 4 anni fa
    MY_5 post 1 di 4 LEGGIMI SFILA E CERCAMI SCRIVO GRANDE MOVIMENTO CINQUE STELLE - ASCOLTATEMI TUTTI. - SEGUITEMI E COMUNICATE FRA DI VOI QUESTO - - POI GUARDATEVI QUESTO MERAVIGLIOSO VIDEO - - QUESTA DEVE ESSERE LA PRIMA E UNICA VITTORIA - == GRILLO PROPONE REFERENDUM IN RETE EURO SI O NO. GRILLO E' INCOMPETENTE,FALLACE,INUTILE. MA SA' 1) USCIRE DALL' EURO E' DA CRETINI, LA SVALORIZZAZIONE A LIRA E' COME AVESSI DATO TUTTO IL PAESE E TE STESSO CON I TUOI RISPARMI A QUESTI PARASSITI LADRI ILLEGALIZZATI. 2) IL DEBITO E' UNA FRODE E CON I SOLDI DATI E SOPRATUTTO PRESI ALLA GENTE, E' STATO STRA-PAGATO. 3) IL DEBITO VA CANCELLATO-ANNIENTATO E CON RICHIESTA RESTITUZIONE A CONTI FATTI, CON RISARCIMENTO DANNI E VANNO PORTATI IN GIUDIZIO E CONDANNA TUTTI GLI ESECUTORI E DETENTORI DEL DEBITO, DEI PAESI PIIGS ( VEDI GRECIA) 4) IMPORTANTISSIMO FONDAMENTALE L' ITALIA DEVE FARE UNA MONETA SOVRANA ITALIANA EURO-VALORE-EURO ITALIANO AVERE UNA ZECCA CONIO MONETA SOVRANA VALORE EURO/ AVERE UNA BANCA DI STATO NAZIONALE COSTITUZIONALE/ AVERE UN SISTEMA TELEMATICO BANCARIO INDIPENDENTE E AUTONOMO QUESTA E' LA META E LA VITTORIA PRINCIPALE IN CUI IL PARLAMENTO UNITO DEVE A FORZA ARRIVARE SOLO A QUESTO ALTRIMENTI SIETE E SIAMO TUTTI FALLITI ADESSO GUARDATEVI QUESTO FILMATO E' OBBLIGATORIO O SIETE NESSUNO L'Equador cancella Il Debito Pubblico [Italiano] http://www.youtube.com/watch?v=c_UM1fj3oV0 QUESTO DEVE DISCUTERE E INFORMARE IL MOVIMENTO DITELO A GRILLO E AI PARLAMENTARI CHE SI RITROVANO A PARLARE DI DIRITTO COSTITUZIONE LEGALITA' E REPUBBLICA SPAMMATEVI QUESTO FONDAMENTO SENZA QUESTA VITTORIA SIETE L' ULTIMA POSSIBILITA' CHE DARA' IL FALLMENTO PIENO A TUTTO Ricordatevi sempre di capire quello che scrivo. Io ho votato il movimento e seguo grillo da una vita, ma non solo, e anche voi finitela di cantare vittoria e di seguire queste puttanate di partiti governo io governi tu INFORMATELI QUESTI ASINI E CORROTTI. MY_5
  • Gianfranco C. Utente certificato 4 anni fa
    La nostra forza Abbiamo vinto perché siamo senza, siamo liberi, siamo un virus. Per continuare a farlo dovremmo essere ciò che eravamo e divenire quello che siamo, la gente tra la gente, irriconoscibili perché riconoscibili, l'uno che aspira a diventare ognuno per poter finalmente valere uno. La fiducia è l'unica nostra arma che loro non avranno mai, perché siamo coscienti che possiamo essere traditi da uno, cioè da NESSUNO.
  • Riccardo Elli 4 anni fa
    Monti invita i tre leadership a Palazzo Chigi? A che titolo. Ma quando se ne va? Il governo non deve occuparsi solo di ordinaria amministrazione? Attenti: quest'uomo e' pericoloso, ambiguo, viscido, imbroglione, ipocrita e sta cercando di mantenere l'incarico per continuare a fare danni e gratificare il proprio ego. Occhio!!
  • vitovolpicella 4 anni fa
    LA TERZA GUERRA MONDIALE SOTTO FORMA DI POESIA (Scriverò ogni inizio di settimana “ lunedì alle 00,01 “ 25 righe di questa poesia. Finche ci riuscirò) (atto XXXVI) 25/02/13 Non l’avevano previsto nessuno/ ne giornalisti ne sondaggisti i partiti vincenti già festeggiavano/ avevano già fatto il governo e con i perdenti avevano fatto terra bruciata eppure era nella’aria/ come si suol dire/ il cielo piene di nuvole promette pioggia. Monti Mario viaggiava sulle ali spinte dall’Europa/ e non è poco colmo di elogi di coppe di champagne/ e premi da primo della classe doveva governare ancora x loro/ Casini Fini e company erano convinti/ vincenti andava bene anche alla classe politica italiana “ quasi tutta “ alla classe giornalistica/ agli scolari D’IPPOCRATE/ e a tutte le caste lui sapeva proteggerle bene essendone parte integrante aveva una frusta molto efficace/ ma dolce x il popolo come parlava lo faceva addormentare/ e lo spogliava di tutto. Gli ITALIANI sono COGLIONI/ ma fino a un certo punto. Bersani aveva indovinato la strada giusta/ e diceva al Cavaliere gli hanno azzoppato il cavallo/ rimarrà al palo aveva già fatto il governo/ Bersani – Monti al 70% il primo pensava al/ 40 - 45% e con un sorriso felice sognava il 51% il secondo pensava al/ 20 -25% anche di più/ già presidente della Camera o Senato il CAGNOLINO Vendola con la mano a tapparsi il naso/ si infilava nel Ministero. Ai GRILLI pensava/ gli manderò contro i pompieri con le pompe x spazzarli via. Bersani con una INVERSIONE a U/ ritorna su ciò che ha vomitato Ma i GRILLI volano/ i TOPI circolano nelle fogne/ come fanno a sposarsi? La base del PD grida di allearsi con i 5 stelle/ vogliono un po’ di luce ma non dicono ai PROPRI parlamentari di lasciare quanto hanno rubato/ e RUBANO ANCORA. LA GUERRA CONTINUA vito volpicella Peter Pan.
  • michele cappello 4 anni fa
    Sono uno di uelli che di solito spengo la tv e accendo la cosa.Mi era sfuggito l'intervento di beppe grillo quando nel 2008 inneggiava come Mussolini il vero uomo virile,mentre metteva al rogo omosessuali e lesbiche, streghe e fantasmi del passato.Quando la mia donna mi ha lasciato,perche' povero e poi di me aveva avuto tutto(le avevo trovato anche il punto g con la lingua durante uno dei suoi cicli mestruali)ho trovato conforto in un amico del mio stesso sesso con analoghi problemi.La dolcezza non ha niente a che vedere con i busoni e queste parole mi stanno sconvolgendo-un popolo perfetto di giovani eterosessuali,laureati e virili.....sono perplesso.Mi ricordo il Furer agli esordi e la lega nord del triveneto.
    • michele cappello 4 anni fa
      Il buon google mi ha detto che "busone" in bolognese significa "omosessuale" o...nei casi opportuni "molto fortunato".Allora pensavo peggio,come uno che ha vinto a carte gli si dice ma che culo che hai...senza cattiveria e' anche un bel buson il peppino grillo,che ha passato la vita tra pippo baudo e la vecchia dc-da noi si dice non sputare nel piatto che ti ha dato da mangiare fino a ieri-Poi si dice alla donna dell'uomo che e' stato scoperto da....mimi' o coco'-sputa nel piatto la puttana?Modi di dire e comunque giuseppe grillo e' il primo a non andarci per il sottile...un po' come Bossi fino agli ictus che l'hanno messo a tacere.Ora tocca a noi....
  • Lucrezia Russo 4 anni fa
    Vorrei sottoporre all'attenzione del M5S la questione della modifica dell'art. 81 C che ci ha imposto a livello costituzionale l'obbligo di pareggio di bilancio, una trappola mortale per il paese lasciataci in eredità da più dei due terzi del precedente parlamento. Propongo a questo scopo un video di Monia Benini molto chiarificatorio. Grazie per lo spazio che ci vorrete dare. Lucrezia http://www.youtube.com/watch?v=aBqfyCqrjqA
  • Massimo C. Utente certificato 4 anni fa
    Più leggo i commenti su questo argomento e più mi convinco che non potremo mai cambiare questa Nazione veramente, troppi cervelli atrofizzati da decenni di politica becera e fatta di menzogne, troppi personaggi ancorati ad un passato remoto. Ho letto che se i padri costituenti hanno scritto quell'articolo così è gusto che sia così, non considerando che quell'articolo è stato scritto 70 anni fa, alla fine di una dittatura e con persone di levatura morale decisamente diversa dai cialtroni che appestano il Parlamento oggi. A potere vorrei vedere i vari De Gasperi, Saragat, ecc. cosa direbbero oggi. Si confonde la libertà di votare un provvedimento con la delinquenziale pratica di tradire l'elettorato cambiando giacca e portando di fatto i voti dati per un certo progetto verso progetti completamente differenti e, in alcuni casi, causando cambi di governo senza che il popolo (che la Costituzione riconosce sovrano) possa dire la sua. Caro Grillo purtroppo siamo ancora ai tempi di Cavour che nel 1861 disse "Abbiamo fatto l'Italia, ora bisogna fare gli italiani" Qui prima ancora di cambiare la classe politica bisognerebbe riuscire a svegliare dal trans ipnotico in cui sono caduti i "sovrani" di questa Nazione. Aveva ragione Claudio Bisio il mese scorso a San Remo, prima ancora di allontanare dalla scena dei politici indecenti bisognerebbe evitare che votino elettori indecenti.
    • Federico Barbarossa 4 anni fa
      Ti rispondo io se permetti, Massimo. L'art.67 garantisce indipendenza al parlamentare per impedire che sia pilotato dalla segreteria del suo partito. Dal suo ingresso in Parlamento egli è infatti un rappresentante dello stato, di TUTTI i cittadini, non solo di chi ha votato per lui o del suo partito. Cambiando questo articolo tu vorresti amplificare il controllo del partito su un rappresentante del popolo italiano, ma questo è un atto anti democratico, è un ombra sull'attività parlamentare, che deve avvenire con la massima libertà da parte del parlamentare di esprimere una linea in totale serenità e libertà. Ci siamo indignati perchè il porcellum + liste di nominati (e non eletti con preferenza) non rappresentano il volere degli elettori, ma solo la dittatura delle segreterie. Adesso vorremmo dare alle segreterie addirittura il potere di sbattere fuori dal Parlamento chi non fa quello che vogliono? Vogliamo un Parlamento di liberi rappresentanti o di soldatini? No No No la Costituzione non si tocca in senso antidemocratico, ci mancherebbe, Grillo lo aveva anche già detto e ripetuto: art.67 sacrosanto. Un pò di coerenza o se non gli riesce, zitto un pò. Mica è obbligatorio proporre nuove minchiate di continuo. Il programma c'è già, non faccesse confusione, adesso bisogna attuarlo. Parola ai neoeletti, basta ordini dal capo.
    • Massimo C. Utente certificato 4 anni fa
      O il buon Giovanni Pastore è andato a letto presto o è uno dei soliti idioti che passano lasciano un post interlocutorio e indecifrabile, e quando li si esorta a spiegarsi meglio per capire le loro ragioni spariscono nel nulla perché in effetti non hanno un cazzo da dire, vogliono solo rompere i coglioni. A questi personalmente toglierei internet per legge, tanto non servono a un cazzo.
    • Massimo C. Utente certificato 4 anni fa
      Ovvero?
    • Giovanni Pastore 4 anni fa
      Non ti passa per la mente che forse il problema è un altro e non l'art.67?
  • Flavio B. Utente certificato 4 anni fa
    Questo post proprio non lo riesco ad interpretare, io andrei addirittura nella direzione opposta abolendo persino i gruppi parlamentari.
  • malecs 4 anni fa
    Toc toc..... qualcuno mi risponde su Giovanardi? O forse aspettate che esca qualche articolo difensivo ad hoc domani?
  • titti_m 4 anni fa
    L'art. 67 Cost. ha introdotto un principio di democrazia nel ns ordinamento...ogni parlamentare (sì anche voi cari grillini )rappresenta non il partito o il movimento o i suoi elettori,bensì tutti gli italiani.
  • Enrico Bruschi Utente certificato 4 anni fa
    Salve a tutti il m5stelle e stato votato da cittadini che credono nei valori della politica hanno dato la fiducia al movimento x cui grillo deve dire ai suoi di andare al parlamento e proporre leggi tipo abolizione dei vitalizi dal 1948 ad oggi riduzione degli deputati senatori consiglieri regionali comunali abolizione delle provincie ecccc... X dare così una nuova speranza di credibilità all Italia. Oggi nn siamo più credibili agli occhi del mondo nn abbiamo le palle x fare una rivoluzione come fece la Francia come ha fatto il popolo tunisino libico egiziano siamo dei palle mosce. Il movimento di grillo ora è determinante x fare le riforme giuste x il paese.
  • Giulio Cesare Cesare (pd-l e' demoniaco) Utente certificato 4 anni fa
    PDLmenoL = DELINQUENTI IN GIACCCA E CRAVATTA, SIETE LE PEGGIORI MERDE
  • giuseppe laini 4 anni fa
    Signor Grillo Lei non si ricorderà di me, ma per un pò di anni ci siamo incontrati a Quarrata, per la marcia della giustizia, avevo per Lei ammirazione per l'impegno e la passione che ci metteva. Ora non la riconosco più, mi piacerebbe sentire Alex Zanotelli che cosa ne pensa dei suoi insulti, si può pensare diversamente ma è importante il rispetto dell'avversario!! Anche se non la penso come Lei sono pronto a difenderla , anche se per Lei le guance da porgere sono quasi finite. Su quei palchi di Quarrata, c'erano fior fiore di persone a cui non è mai sfuggito un vaffa...Ciotti, Caselli, Rigoberta Menchù,Petrella, Minà eccetera, belle persone che hanno e dedicano la vita per un'ideale altissimo che si chiama Giustizia, e aggiungo ci sono persone oneste anche fuori dal suo movimento. Lei rischia di assomigliare a Luigi XIV che proclamava "LO STATO SONO IO" E FRANZ KAFKA ci metteva in guardia : UN CRETINO E' UN CRETINO DUE CRETINI SONO DUE CRETINI DIECIMILA CRETINI SONO UN PARTITO POLITICO. Con rispetto per il Beppe Grillo che conoscevo, Laini Giuseppe
  • malecs 4 anni fa
    Ma un paio di anni fa non aveva detto l'opposto a Giovanardi? Avanti, chi giustifica anche questa volta il populistico cambio di opinioni di Beppe per essere buono per tutte le stagioni?
  • emanuele vergari 4 anni fa
    all'inizio pensavo che era necessario diventare forza di governo perché il movimento è il secondo partito in italia e quindi dovrebbe aver ricevuto mandato di governare dagli elettori, ma non è così. ha ragione grillo, il movimento non deve governare con queste persone perché altrimenti con i loro giochi rovinano il movimento. il movimento diventerà forza di governo quando sarà il primo partito in italia. in bocca al lupo ragazzi
    • Giovanni Pastore 4 anni fa
      E di grazia come pensi che possa diventarlo? Lo è (quasi) già alla camera (parlo di partiti, non di coalizioni), ma mi sembra che sia ben lungi dall'avere i numeri per governare. Ricordo che - a legge elettorale invariata, serve la maggioranza anche al senato, il quale si elegge su base regionale...
  • Gianfabio Costa Utente certificato 4 anni fa
    Non sono affatto d'accordo: il parlamentare deve esercitare le sue funzioni senza vincoli di mandato, perchè non può essere costretto in nessun modo a votare ciò che non ritiene giusto. Il rapporto tra elettore ed eletto è un rapporto di fiducia, il più saldo che possa esserci, perchè se sbagli tradisci e la fiducia viene meno. Inoltre in quale modo il parlamentare deve essere vincolato? Non può passare ad un altro gruppo parlamentare? Non può votare ciò che non è in linea con il programma? E chi lo stabilisce e con quali criteri? Oppure l'idea è quella di un parlamentare che vota ciò che i suoi elettori decidono in rete, rendendo il parlamentare un burattino? Sono un'attivista del movimento e mi opporrò sempre all'abolizione dell'articolo 67!
    • Massimo C. Utente certificato 4 anni fa
      Gianfabio vado per punti. "La strada da percorrere è quella di attuare un cambiamento culturale per cui chi tradisce l'elettore si ritrovi in una situazione mediatica tale da dimettersi da solo!" Ci sono parlamentari che sono indagati, condannati e sputtanati quotidianamente sui giornali e non fanno una piega, non diciamo fesserie, la condizione mediatica non basta, devono essere messi in condizioni di non poter esercitare. "E quindi anche una scelta meticolosa dei candidati da presentare per evitare l'infamia di avere uno Scilipoti in squadra." Perdona ma con tutto il disprezzo che ho per loro per fare ciò i segretari di partito dovrebbero essere dei medium. "E' un pò come per i parlamentari che durante il mandato vengono coinvolti in un processo: è forse possibile pensare a una legge per cui chi viene raggiunto da un invito a comparire perda (anche solo temporaneamente) la possibilità di svolgere il suo mandato?" Assolutamente si, per quella legislatura sei pregato di levarti dai coglioni, se poi verrai dichiarato innocente potrai ricandidarti. "Questo andrebbe a intaccare la separazione netta tra potere legislativo e giudiziario sul quale si fonda una democrazia moderna." A parte che già e così, ma meglio intaccare questa separazione che avere delinquenti in parlamento. "L'obbiettivo finale deve essere la nascita di un nuovo atteggiamento politico in cui è il parlamentare stesso a dimettersi!" Ok, fuciliamo tutta l'attuale classe politica e i prossimi li indottriniamo prima che vengano eletti ad adottare il nuovo atteggiamento (per inciso io ci sto). Purtroppo i cialtroni che ci sono adesso non si adegueranno mai a queste "regole" non gliene frega una beata mazza, ed in più insegnano ai nuovi a fare altrettanto, per cui l'unica strada è obbligarli a essere seri, e si hanno solo due modi: 1) Riforma dell'art,67 introducendo un vincolo che li costringa a dimettersi se cambiano idea 2) Plotone d'esecuzione per tradimento in caso di voltafaccia. A voi la scelta
    • Gianfabio Costa Utente certificato 4 anni fa
      Siamo tutti d'accordo sul fatto che un parlamentare che rinnega i sui elettori è vergognoso. Il problema è: esiste un modo per evitare che vi siano voltagabbana senza che questo possa incidere sulla libertà di scelta del singolo parlamentare? Non è realistico pensare che le leggi possano cancellare i crimini, nel senso che per quante leggi si possano scrivere contro i furti i ladri esisteranno sempre. E' quindi ovvio che i voltagabbana esistono ed esisteranno sempre; però una qualsiasi azione legislativa che cerchi di punirli intaccherà immediatamente la libertà del parlamentare. Pensate a qualsiasi tipo di legge che possa punire il fenomeno: questo intaccherà sempre la serenità del deputato. Esempio: chi abbandona il proprio gruppo parlamentare deve rinunciare alla carica. Quindi il deputato deve stare attento a come si comporta perchè potrebbe essere espulso dal gruppo: non potrà più scegliere liberamente ma dovrà attenersi alle direttive dategli. La strada da percorrere è quella di attuare un cambiamento culturale per cui chi tradisce l'elettore si ritrovi in una situazione mediatica tale da dimettersi da solo! E quindi anche una scelta meticolosa dei candidati da presentare per evitare l'infamia di avere uno Scilipoti in squadra. E' un pò come per i parlamentari che durante il mandato vengono coinvolti in un processo: è forse possibile pensare a una legge per cui chi viene raggiunto da un invito a comparire perda (anche solo temporaneamente) la possibilità di svolgere il suo mandato? Questo andrebbe a intaccare la separazione netta tra potere legislativo e giudiziario sul quale si fonda una democrazia moderna. L'obbiettivo finale deve essere la nascita di un nuovo atteggiamento politico in cui è il parlamentare stesso a dimettersi! Ripeto il problema è semplice: qual'è la strategia migliore per ridurre al minimo i voltagabbana senza violare la libertà di scelta del deputato? Il meccanismo di fiducia, che se attuato bene è più forte di mille leggi!
    • Massimo C. Utente certificato 4 anni fa
      Tiziano, potrei sopportare che non voti un provvedimento anche se nel programma, quello può anche starci, ma i transfughi, come dici anche tu, non sono sopportabili, sono dei veri e propri traditori. Non sei più d'accordo con la linea del partito dove ti trovi? Benissimo, può succedere, ti dimetti da tutte le cariche ottenute con quel partito, fai posto al primo dei non eletti di quel partito, e alle prossime elezioni ti presenti con chi ti pare. Non entrando in giudizi di merito, ricordiamoci che negli ultimi 20 anni circa almeno 4 governi sono stati ribaltati in questo modo, è INACCETTABILE!!!
    • Tiziano Tognelli 4 anni fa
      "Il rapporto tra elettore ed eletto è un rapporto di fiducia,se sbagli tradisci e la fiducia viene meno". Quando ho votato un partito oppure un movimento mi sono basato sulla sua storia politica,sulle idee che sosteneva e su un programma di cose da fare in cui mi riconoscevo.Ho dato quindi la mia fiducia in buona fede.Quello che mi aspetto è che le persone elette col mio voto si attengano a quel programma,perche credo di aver dato loro il mandato ad attuarlo.Mi sentirei non tradito ,ma addirittura preso per il c..o se quel parlamentare passasse ad un altro gruppo,che io non ho scelto,oppure che decidesse di non votare qualcosa che pure è attinente a quel programma di cui sopra.La fiducia è tutta qui...
  • Giuseppe Serio 4 anni fa
    Vorrei lanciare un appello ai "grillini" neo eletti all'Assemblea Regionale della Sicilia: In Sicilia, da più di vent'anni, c'è un popolo di lavoratori precari, cosiddetti, ex art. 23. Lavoratori impiegati a part-time nei diversi enti regionali, provinciali e comunali della regione, senza un futuro e senza la dignità, che gli spetta, di lavoratori di lunga esperienza. La maggior parte di loro è culturalmente preparata, pluridiplomata, plurilaureata. Quasi tutti sono, nonostante il ventennio trascorso, sono senza un contratto a tempo determinato. Quasi tutti sono ultraquarantenni. Quasi tutti sono ultrapreparati a seguito delle diverse mansioni svolte a servizio degli enti locali. <chi è avvocato, chi ragioniere, chi maestro o professore, chi dottore, chi operaio specializzato, ecc. Quasi tutti sono stati presi in giro dai signori deputati regionali, che si sono succeduti in assemblea e che hanno soltanto pensato ai "fattacci loro". Che situazione incivile!! Potrà mai risolversi questa intricata faccenda?
    • FABIO FORCINA Utente certificato 4 anni fa
      Come no? Se sono così bravi aprissero una qualsivoglia attività scommettendo sulle loro professionalità e vedrai che otterranno i successi che meritano. Ma possibile che ancora non avete capito che lo stato assistenziale come lo conoscevate non esiste più non ci sono i soldi per assistere nessuno dovete uscirne con le vostre forze. Votare M5S non vuol dire assumere nello stato quelli che non ci riuscivano ma vuol dire far fare allo stato il suo lavoro ovverosia controllare che tutti rispettino le regole creando i presupposti perchè tutti abbiano la possibilità di avere il lavoro e tutelare la parte più debole della società. L'Articolo 4 della costituzione dice testualmente ""La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto."" ma non bisogna cambiarlo perchè fa comodo in """Lo Stato riconosce a tutti i cittadini il diritto al posto di lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto."" sia molto chiaro questo perchè in molti ci giocano sopra!!!!
  • felice maritano Utente certificato 4 anni fa
    BASTAAAA!!!HO 47 anni.Ho LAVORATO DA  QUANDO NE AVEVO 7(sette).(agricoltore,toglipietre,boscaiolo,tosaerba,falegname,elettricista,idraulico,segretario studio geometra,cameriere,barista,autore,compositore,musicista rock punk darknew-wave newage nei primi anni80,commerciante di musica per 15anni.PLURIPERSEGUITATO da bastardi invidiosi!),ADOGGI  HO TRE INVALIDITA',MA ,NON PERCEPISCO UNA LIRA DA 12 anni.Dopo anni di convivenze con mie compagne di vita,da 9 anni "vivo " in famiglia seguo aiuto i miei vecchi(solo!sputtanato a torto e nessuno KE mi si "fotta"!aparte quelli KE mi sbirciano anke qui ed ora... Per rifottermi!SUCATE!!!).E NON SONO IL SOLO  ne' ILPEGGIO!!!FANCULO!!!...o cos'e ' , adesso KE vi andate al gogogogohoverno, diventate tutti educati?... E noi kristi rovinati e poi rinnegati dobbiamo sparire?  x non rovinare la tappezzeria nuova? FANCKULO!!!                    E forza Beppe BATTAGLIERO !  ...e cordoglio x tuo suocero!
  • Fabio Capponi Utente certificato 4 anni fa
    PR0P0NGO DI OSPITARE NELLE NOSTRE CASE ROMANE I PARLAMENTARI FUORI SEDE DANDO UN FORTE SEGNALE DI SOSTEGNO IDEOLOGICO. CHE NE PENSATE? RIVOLUZIONE DEMOCRATICA è IN ATTO! DAI UN GIUDIZIO
  • patrizio demartis Utente certificato 4 anni fa
    Caro Beppe, carissimi elettori di M5S. Ho votato, io e la mia famiglia, M5S. Non lo so cosa ci aspettavano, forse una speranza di vedere l'Italia liberata da questi dannati avvoltoi. I ragazzi, gli uomini e le donne che ho visto sfilare al microfono oggi, nuovi eletti al Parlamento, mi hanno lasciato però pieno di dubbi. Ho 51 anni, mi sembra che nessuno arrivi alla mia età. Eppure solo alla mia età io mi sono sentito sicuro delle mie azioni, con più passione in quello che faccio. Fare il deputato o il senatore significa assumere impegni dirigenziali; i ragazzi che sentito parlare sono acerbi, irrimediabilmente inadatti al compito. Conosco perfetti imbecilli della mia età, ma anche giovani e in più senza alcuna esperienza di vita. Sono come le formiche senza la testa, brancolano senza sapere dove andare. Chi ha poca esperienza è più puro, pieno di ideali; ma può essere manovrabile! Se poi è pure poco sveglio, diventa un gioco da ragazzi circuirlo. Ho visto parlare Beppe a Civitavecchia, gli voglio bene e mi fido di lui, ma togliere l'autonomia agli eletti vuol dire farne degli automi al servizio di una mente "superiore". Eleggendo i pivelli il gioco diventa molto più semplice. Devo anche confessare che l'aspetto di Casaleggio mi inquieta un po'... un'eminenza grigia. Sarebbe il caso che accorciasse i capelli. Il mio suggerimento è far governare chi ha esperienza, sostenendo le riforme necessarie per il Paese. Ho la certezza che i ragazzi neoeletti non siano in grado di assumere i compiti di governare; tale sfiducia nasce dalla conoscenza di me stesso: ho visto in loro la mia inadeguatezza dei miei 25 anni, quando non ero niente. Quello è un mondo pieno di insidie, spero che non vengano lanciati allo sbaraglio, con incosciente avventurismo. Un'ultima considerazione: se si va nuovamente a votare senza un nulla di fatto, gli elettori come me ritorneranno al vecchio PD. a proposito: l'unica della famiglia che non vi ha votato è mia figlia, 18 anni. Buona fortuna! Pat
  • alberto luzzi 4 anni fa
    ciao BEPPE il nostro libero blog e' intasato di gente che vuole influenzare ad arte il nostro movimento. siamo i primi aperti all'infiltrazione libera. invito tutti i M5S ad essere presenti al dibattito e farsi sentire.. alcuni commenti su questa storia di fare il governo ad ogni costo e di votare la fiducia sono PATETICI alla luce di 20 anni di mal governo. SENTIRE QUESTI SOGGETTI DIRE CHE HANNO VOTATO IL M5S e' ridicolo. Hai votato il M5S e non lo sapevi che non ci saremmo mai alleati con PD e PDL altrimenti avremmo fatto pubblicamente e apertamente una coalizione con loro prima delle elezioni? Beppe AVANTI CON IL CAMBIAMENTO DOBBIAMO AVERE IL CORAGGIO DI ANDARE FINO IN FONDO!
    • Massimo C. Utente certificato 4 anni fa
      Paolo, però concordi con me che quel modo di votare è un po' da "popolo bue"? Siamo nel'era dell'informazione globale e questi votano alla cieca senza sapere chi e perché? Poi ci lamentiamo di avere la classe politica che abbiamo, per forza se la gente vota in base alla grafica degli spot elettorali e non in base ai programmi, a una valutazione dei personaggi e a proprie convinzioni e ragionamenti. Tolto il fatto che anche avendo seguito solo TV e Giornali evidentemente guardavano il Grande Fratello e porcate simili, perché Grillo è dal 2009 che dice che non si sarebbe mai alleato con qualcuno.
    • Paolo R. Utente certificato 4 anni fa
      Conosco personalmente almeno 10 persone che vi hanno votato e che provengono da altri partiti. Qualcuno non è mai andato su internet, altri non sono mai andati sul blog di Grillo o sul sito del movimento, nessuno ha mai partecipato ad una riunione o ha mai visto Grillo, per cui la tua osservazione "ma non lo sapevano..." è proprio vera: non lo sapevano. i voti che hanno dato vengono solo dall'informazione televisiva. Puoi snobbarli, ma se non date risposte serie alle prossime elezioni li perderete tutti.
  • Davide Boggian Utente certificato 4 anni fa
    Concordo anch'io sul fatto di poter licenziare il nostro politicante portavoce, mantenendogli la possibilità di essere autonomo nelle decisioni politiche
    • michele cappello 4 anni fa
      Lui ha sempre detto che si sarebbe estraniato-aveva solo 4 spiccioli in piu' e con gli spiccioli un buon blog e l'adrenalina,grazie al lavoro che a sempre fatto-incantare la gente con le parole,comiche o meno,ma di parole si e' arricchito e di tanta,tanta televisione,di tanta dc e del suo capo,l'onorevole Pippo Baudo che l'ha scoperto a un provino appena dopo la meta'del secolo scorso e dello scorso millenio.Il cinese che non ce la fa' piu',disperati italiani che frugano nella monnezza e rubano il necessario nei supermercati,lui che a 65 anni potrebbe stare a casa in pantofole,i suoi figli uno in australia,l'altro in america.Si e' ora,anzi e' la nostra ora,le parole raccolte,le idee,la democrazia fatta da semplici cittadini,etero,bsex e busoni-lasciamo a ognuno la sua pvt, almeno in camera da letto.Ora pero'ci vuole sempre un fulcro,che magari non e' un uomo solo e disperato,ricco e in pantofole che di lavoro ha sempre fatto il fariseo(uomo che parla)e' ora di noi con un indirizzo email piu' idoneo alla democrazia e al populismo-BLOG:MOVIMENTOCINQUESTELLE@LIVE.IT per esempio-Se fossi padre non vorrei figli paralitici per sempre ma liberi almeno alla soglia dei 30-50 anni, perche' poi finisce anche l'entusiasmo se non si vedono risultati.Un buon padre ama davvero i suoi figli quando apre a loro la porta della liberta'e la lascia comunque sempre aperta per poterli abbracciare e riabbracciare-senza cacciarli-con regole ma anche l'elasticita'.Gli ottusi non cambiano mai;le persone intelligenti cambiano e fanno anche zig-zag per poter attingere dal globo tutto e di piu' se possibile oltre...
    • David Carrus 4 anni fa
      E quindi a che serve eleggere qualcuno?
  • Matteo D. Utente certificato 4 anni fa
    Il segreto è eleggere persone oneste, per farlo serve una legge elettorale diversa, non si devono più votare liste fatte non si sa come ne da chi. L'articolo 67 tutela eletto e elettore, mettiamo che ci sia il vincolo di mandato, si vincolerebbe su cosa? sui programmi? Li avete mai letti? Anche il programma del M5S dice tutto e non dice nulla... oppure ci si vincola alla linea del partito/movimento? E la linea chi la fa? ... Va fatta una nuova legge elettorale abbinata ad una legge sui partiti, invece di prendersela con l'articolo 67... bah.
  • sergio giulio gatto () Utente certificato 4 anni fa
    Il parlamentare deve ragionare con al propria testa ma non deve dimenticare che il posto che occupa è diretta conseguenza della fiducia di tante persone e quindi non può assolutamente tradire il pensiero e la volontà di quest'ultimi. Oggi abbiamo il più grande strumento di comunicazione ed informazione di tutti i tempi , la vera democrazia è il dialogo attraverso il web.
  • SALVATORE P. Utente certificato 4 anni fa
    Non c'è più tempo per l'Italia. Lo ha detto anche Grillo. Fra un anno non ci saranno più stipendi per gli impiegati pubblici. Ma forse non c'è bisogno di aspettare un anno. Attenzione anche alla questione EUROPA. Va trattata con cautela o anche in questo caso non ci saranno più stipendi per sanità e scuola e neanche per le pensioni. Quindi? Addio scuola, sanità, pensioni. Al MOVIMENTO 5 stelle la scelta. Riforme importanti subito (riforma elettorale, costi della politica) o consegnare l'Italia al fallimento o ai partiti tento criticati lasciando scontenti e delusi gli elettori per avere ottenuto nulla dopo un risultato elettorale eccezionale! Quanti torneranno a votare la prossima volta? Ci saranno più elettori per il MOVIMENTO? O resteranno a casa delusi? La campagna elettorale è finita.E' il momento di dimostrare che il MOVIMENTO sa ottenere risultati concreti e non solo criticare. Il tempo è SUBITO! Non è detto che ci sarà un'altra occasione. Peccato! Milioni di persone ci speravano tanto. Vorrei tanto scrivere questo agli eletti, ma non so come comunicare con loro. Fatemi sapere come posso fare.
  • Aldo . Utente certificato 4 anni fa
    Beppe non ascoltare quella specie di Patti Smith che sembra un cretino... ascolta la gente che ti ha votato.. anche il mio voto è solo in prestito se lo sprechi non lo riavrai mai più..vota sto governo lascia stare quel cretino di Casaleggio
    • giovanni s. Utente certificato 4 anni fa
      Lascia perdere Patti Smith, se non capisci quello che dice, ricorda che il voto al M5S non e' un gratta e vinci, e mi fermo qui per educazione.
  • alessandro m. Utente certificato 4 anni fa
    Non per nulla negli USA esistono le c.d. elezioni di "mid-term"
  • Berardino Franco Utente certificato 4 anni fa
    Lo scilipotismo in Italia è una prassi molto usata in tutti i contesti,mi auguro solo che gli eletti del M5S siano immuni da questo terribile virus che contagia le istituzioni italiane.
    • Massimo C. Utente certificato 4 anni fa
      E quindi è accettabile che un politico del partito X, votato per portare avanti certe istanze, decida di portare i voti che lo hanno messo li in dote al partito Y, che magari porta avanti istanze esattamente opposte? Magari anche alterando gli equilibri parlamentari causando un cambio di governo infischiandosene della volontà popolare? Questa non è libertà di pensiero, è truffa ai danni del popolo italiano, e chi avvalla questa pratica è è colpevole di complicità nella truffa.
    • giuseped 4 anni fa
      sono d'accordo...speriamo che i grillini sianodiversi. Però non si deve cambiare la costituzione perchè non è ammissibile che i deputati di un partito o di un movimento debbano essere dei soldati al servizio di un capo, anche se è un capo giusto. Libertà di pensiero. Mi rendo conto che ciò può avvantaggiare dei disonesti ma il rimedio proposto è peggiore del male (dei deputati burattini).
  • Marco V. Utente certificato 4 anni fa
    Beppe mi stai facendo diventare paranoico. Mi sento come Nash in "a beautiful mind". Se questo è un messaggio in codice spero solo che chi lo doveva capire lo abbia capito.
  • Filippo V. Utente certificato 4 anni fa
    concordo sul fatto che il parlamentare deve votare con la propria testa (e coscienza) e non sotto le direttive del capogruppo. In realtà in questi ultimi anni abbiamo visto l'esatto contrario. Gente cambiare casacca ed opinione per una poltrona oppure per soldi. Io ho votato un partito per il programma che proponeva e se un parlamentare non rispetta il programma (e non le direttive del boss di turno!) non è più un mio rappresentante. E' un voltagabbana che ha aggirato la mia buonafede. Poi, se una proposta del programma di governo è ambigua e non del tutto condivisibile, si chiede ai cittadini cosa ne pensano. E spetta a loro(a noi) l'ultima parola.
  • Ezio Roncati 4 anni fa
    Circonvenzione di Elettore è anche chiedere il voto delle persone comuni, di noi cittadini, facendoci credere che una volta al potere (o nelle stanze del potere) si governi l'Italia. Ciò che purtroppo continuiamo a vedere invece, è la completa mancanza di volontà di dare un governo a questo Stato. Non sono mai stato un elettore di sinistra però, è innegabile che essere contro a prescindere non è un comportamento serio. Non sono interessato ai diversi appellativi ed insulti che Beppe Grillo e Bersani si sono scambiati durante la campagna elettorale ma adesso..... non si tratta più di sottrarre voti all'altro, si tratta di saper governare anche se ciò dovesse significare l'accettazione di qualche compromesso. Prima di dire no, la persona seria ascolta la proposta, poi decide. a quel punto il no ci può anche stare. ma un NO a priori è inaccettabile. Noi Italiani vogliamo una politica diversa, una politica pulita e seria ma che sia almeno capace di esprimere un governo. Fin qui, anche se è presto per dare giudizi definitivi, nessuno degli eletti sembra all'altezza della situazione.
    • Ezio Roncati 4 anni fa
      Qualche volta capita, almeno a me, di immaginare che la propria opinione sia per forza condivisa da molti altri. Mea culpa. Però, vedo che almeno tu la condividi in pieno. "abbiamo bisogno di un governo NUOVO fatto di persone NUOVE che abbia la capacita' di prendere provvedimenti SERI e URGENTI che incidano veramente sulla VITA delle persone di questo paese in meglio" Hai pienamente ragione, abbiamo bisogno di un governo NUOVO quanto vuoi ma comunque di un governo. Certamente non di un governo qualsiasi, non dico che dobbiamo avere un governo a tutti i costi ma è dovere dei parlamentari eletti (almeno questo è il mio personalissimo parere) quello di assicurare un NUOVO governo a questo paese. Proprio perchè, come ammetti anche tu, alcuni provvedimenti sono URGENTI e, quando alla fine del mese mi ritrovo senza il becco di un quattrino, non mi fa sentire meglio che quelli dell'M5S sono duri e puri.....
    • alberto luzzi 4 anni fa
      Caro Ezio, sarebbe bene che tu parli a nome tuo che degli "italiani" perché io non condivido in nulla quello che tu dici e tu rappresenti te stesso non il mondo.... abbiamo bisogno di un governo? no grazie! tutti a casa!!! abbiamo bisogno di un governo NUOVO fatto di persone NUOVE che abbia la capacita' di prendere provvedimenti SERI e URGENTI che incidano veramente sulla VITA delle persone di questo paese in meglio. Io ho votato il M5S come credo la maggior parte delle persone perche' ho condiviso il suo impegno a non appoggiare alcun partito politico altrimenti si sarebbe presentato in una coalizione. E tutta questa farza per l'urgenza di avere un governo, ricordati che dal dopo guerra ad oggi con i governi democristiani che duravano pochi mesi sono stati piu' i periodi di transizione che di esecutivi. il nostro paese va avanti da solo la politica fin'ora se mai e' stata di intralcio, con i suoi costi, con le sue leggi ad privlegium per la casta e gli amici della casta a dispetto del merito. non basta avere un governo, il movimento 5stelle e' nato per garantire un cambiamento. e non ci venite a raccontare che il PD rappresenti il cambiamento, un partito che ha governato per 20 anni in alternanza con Berlusconi, che governa gia' centinaia di comuni e decine di regioni e di province, ed esprime anche l'attuale presidente della repubblica... Laonde ho cianciato tanto per dirle - caro Ezio co - che io ho per certo quello che voi, se solo foste un po' piu' obiettivi con la storia di questo paese negli ultimi 20 anni, avrebbe per certissimo....
  • giorgio v. 4 anni fa
    MA AVETE SENTITO COME PARLA LA DE MICHELI DEL PD? RAGASSI LAVORIAMO PANCIA A TERRA...SONO UNA POVERA PARLAMENTARE!DOVRESTE ANDARVENE A CASA PANCIA A TERRA! TE, BERSANI E VENDOLA
    • Massimo C. Utente certificato 4 anni fa
      Ahahahah Bersani è onesto ahahahahaha, meglio degli scktch di Zelig.
    • Aldo . Utente certificato 4 anni fa
      meglio mandarci berlusconi a casa pirla.. almeno bersani è onesto
    • giorgio v. 4 anni fa
      Per il momento il movimento ha un programma ben definito a differenza del pd che parla di 8 punti indecifrabili! Staremo a vedere
    • Antonella P. Utente certificato 4 anni fa
      Non è che anche i grillini scherzino....vanno in televisione e non sanno neanche come si elegge il presidente della camera....! Ma per favore!
  • giampiero m. Utente certificato 4 anni fa
    Ho scritto un commento sull'art. 67 che in sintesi affermava che questo articolo è stato scritto con l'intento di salvaguardare dai regimi dittatoriali. E' stato cancellato, forse perchè afferma una verità che infastidisce.Non è il primo commento cancellato quando è in dissenso con chi pensa di detenere il verbo. Pensavo in um movimento diverso che ritiene di essere diverso e superiore agli altri, ma è una delusione. E' facile sparare a zero contro tutto e contro tutti, difficile è governare anche perchè chi governa inevitabilmente diventa impopolare per le scelte che non accontentano tutti. Se non si governa andiamo nuovamente a votare ma pensando bene a chi dare il voto.
  • Dario S. Utente certificato 4 anni fa
    Non scherziamo, Il voto non è un contratto tra elettore ed eletto. né potrebbe mai esserlo. Simili contraffazioni le ha già fatte il barzellettiere d'Italia e ci basta. L'assenza di vincolo di mandato è principio di libertà del parlamentare e di indipendenza del parlamento.. Non tocca a me spiegare a Grillo i principi costituzionali e le ragioni per cui detto principio è stato introdotto e deve essere salvaguardato. Invece di fare attacchi violenti, insensati e ingiuriosi contro la massima carta consiglierei a Grillo un po' di studio, di riflessione e soprattutto di calma. Se i costituenti hanno scritto che l'eletto rappresenta la nazione dunque né il partito né il suo guru senza molte spiegazioni stia tranquillo Sig. Grillo che è giusto così e parliamo d'altro. Diversamente opinando, Grillo fuori del parlamento potrebbe imporre e moltiplicare la sua volontà. Dunque i parlamentari eletti nel M5S sarebbero strumenti e ostaggi nelle mani di un altro, ovvero esecutori acritici della volontà altrui. Di fatto si consentirebbe ad un solo individuo per quanto potente e carismatico di controllare la volontà dell'organo collegiale rappresentativo dall'esterno. Dunque, ciò che Grillo afferma è sicuramente frutto di ignoranza e di totale assenza di cultura istituzionale democratica. Una ultima considerazione, siamo stanchi di spettacoli e di rappresentazioni, il potere dato può essere facilmente tolto, come tutte le cose bisogna farne buon uso. Il parlamento non deve essere cassa di risonanza dei partiti né di qualunque altro soggetto che aa diverso titolo spieghi potere e influenza. Il parlamento è il luogo centrale dove si forma la volontà politica ed assume il vigore della legge. Già in passato è accaduto che il Parlamento sia stato degradato a luogo di ratifica di decisioni prese da altri in luoghi diversi, segreterie di partito, circoli, ville e persino alcove.
    • Francesco Toro 4 anni fa
      Mi associo.
    • Antonella P. Utente certificato 4 anni fa
      Sono perfettamente d'accordo !
  • Pietro Cacciapaglia Utente certificato 4 anni fa
    Questa mattina ho letto, sul sito del Corriere della Sera, di un sondaggio secondo cui il 70 % dell'elettorato del M5S sarebbe favorevole ad un sostegno ad un governo PD/SEL. Si tratta di un dato, a ben riflettere, abbastanza ovvio, alla luce dei numerosi punti di contatto delle due formazioni politiche (v. sostegno alla scuola pubblica, alla sanità pubblica, ai meno fortunati, etc.). Ciò posto, quel che mi lascia perplesso é la contraddizione con cui il Garante del Movimento, da un lato, proclama un discutibile vincolo di mandato parlamentare, e dall'altro disattende una così chiara volontà popolare. Nè si può pensare che i risultati forniti dal Corriere siano inattendibili, perché è sufficiente leggere i commenti più votati al post "Bersani è un morto che parla", per comprendere come la pensa l'elettorato grillino. E' chiaro che la gente, col voto al M5S, ha accarezzato il sogno di un radicale cambiamento (inattuabile senza un atteggiamento costruttivo), e non vuol risvegliarsi nell'incubo di un "govenrissimo" PD/PDL, per giunta favorito dagli inaccettibili dinieghi dei propri eletti. Auspico, quindi, ancora una volta, che prevalga il buon senso.
    • Massimo C. Utente certificato 4 anni fa
      Pietro perdona, ma basare un giudizio di pensiero sui post più votati in un blog mi pare un esercizio degno proprio della più becera stampa al servizio dell'attuale classe politica (Corsera, Repubblica, Sole24ore, ecc.). Intanto bisognerebbe capire quanti sono i voti doppi, ovvero quanti hanno votato più di un post, poi bisognerebbe sapere quanti di questi sono effettivamente di persone che hanno votato l'M5S, ipossibile stabilirlo perchè ognuno puo dire quello che vuole. Insomma è quantomeno risibile un giornale che riporta dati a muzzo spacciandoli per verità assolute. Per curiosità ho preso i post più votati dell'articolo "Bersani Morto Che Parla", tra tutti, ammettendo che siano tutti voti unici di elettori M5S (e non ci crede nessuno), sono 29.920 voti che rappresentano lo 0,34% dei voti presi alla camera dal Movimento, anche con tutte le possibili alchimie matematiche non si arriva la 70% se non inventandoselo di sana pianta.
    • emanuela maria taglietti Utente certificato 4 anni fa
      caccia meno banalità che puzzano di opportunismo, vorrei sapere da te che mestiere fai quanti anni hai, chi ti ha dato il lavoro, se sei mai stato militante di un partito politico ecc poi saggiando la tua buonafede ne parliamo seriamente. uno che per non farsi prendere per il culo ha votato per la prima volta dopo 18 anni, quando pur di Padova aveva votato Südtiroler Volkspartei per prendere per il culo quei lacchè e beneficiari dei partiti che aprivano la scheda. datti da fare per altre cose.
  • Massimo-55 4 anni fa
    Il problema è che la Costituzione parla di persone serie e oneste che non si sognerebbero mai di cambiare casacca dopo essere stati eletti. Questi signori invece non rientrando nella categoria hanno sempre fatto quello che volevano cambiando casacca e partito dalla destra alla sinistra al centro e ritorno. Fregandosene altamente degli elettori. L'unica cosa seria da fare sarebbero le dimissioni immediate nel momento in cui il parlamentare non è più in accordo con il suo partito. E se vuole andare in un'altro partito aspetta le prossime elezioni
  • Francesco Toro 4 anni fa
    @ michele m., padova Caro Michele ho apprezzato la tua garbatezza nel porre il problema ma permettimi alcune osservazioni: a)Lo stato attuale della nazione a mio parere non consente di ridurla ulteriormente in macerie per strappare qualche voto in più e "signoreggiarlo" meglio perché stremato, quando si attacca a qualunque "speranza" di miglioramento economico e sociale a divenire. Questo è cinismo bello e buono che mi ricorda altri avventurieri del passato; b)Se il M5S avesse effettivamente vinto le elezioni in modo da costituire un Governo con maggioranza monocolore allora si. Il rigoroso rispetto del programma sarebbe giustificato ampiamente, ma senza escludere dei ritocchi "in itinere" perché sarebbe presuntuoso ed arrogante pensare di aver scoperto la perfezione assoluta. Si arriverebbe ad un "pensiero unico" di berlusconiana memoria. Ma in questa situazione no! Non è possibile sedersi sul gretto del fiume aspettando il cadavere del nemico... passerebbero anche i cadaveri di tanti innocenti che hanno creduto nel movimento! Ti devo fare degli esempi? Ma sono davanti agli occhi di tutti! c) credo che molti disattenti, e penso anch'io, non abbiano veramente capito lo spirito rivoluzionario del Movimento, che trascende i normali bisogni della gente, per andarsi a collocare verso radicali modifiche della vita democratica del paese Italia (e dell'Europa) modificandone i fondamenti. Il voler toccare la Costituzione per una questione di fedeltà agli elettori ne è una piccola dimostrazione. Ma ti confesso che le metodologie adottate non mi sembrano caratteristiche di un paese democratico. I parlamentari da noi liberamente eletti non possono essere programmati come computer per ripetere le istruzioni dei due programmatori. Sono esseri umani carichi di sensibilità e spirito critico, con il quale mediano applicando le decisioni nel rispetto "per quanto possibile" della propria ideologia di base. A me non piace questo"fuori dai coglioni" che Grillo pronuncia come un boss.
  • michele m. Utente certificato 4 anni fa
    Come iscritto al movimento, elettore e portatore di voti desidererei che non si buttasse tutto al vento, un pò di fiducia bisognerà pur darla a qualcuno considerato che per ora non tutti la pensano come noi, quindi per essere credibili e non rischiare andando a nuove elezioni che presumo si trasformerebbero in una waterloo per il nostro movimento mi auguro che si inizi quanto prima a governare dando la fiducia alle proposte serie e concrete che penso convenga anche al Pd presentare in parlamento e negarla in tutti gli altri casi. Mi piacerebbe tanto che finalmente si aboliscano i privilegi che si hanno approvato a larghissima maggioranza, devono essere immediatamente aboliti i vitalizi sia futuri che passati non altro andando a recuperare quelli percepiti sinora anche con gli interessi, le pensioni d’oro, le buon’uscite , le auto blù, non solo per i deputati e onorevoli eletti a livello nazionale ma anche i signori che siedono negli scranni delle regioni e province. Io avrei una proposta di rinnovamento che sarebbe questa, senza abolire le province abolirei le regioni , i consigli provinciali dovrebbero essere composti da una parte di sindaci eletti nei comuni che ricadono nei territori delle attuali province esistenti, i quali non a tempo pieno, ma due o tre volte al mese potrebbero riunirsi e fare riunioni di consiglio provinciale ritornando poi a fare a tempo pieno i sindaci nei loro comuni. Non altro gli stessi sindaci componenti dei consigli provinciali potrebbero eleggere al loro interno dei rappresentanti che facciano le funzioni dei deputati regionali rappresentandoci a livello nazionale. Infine in riferimento al nome proposto da Beppe come presidente del consiglio cioè Passera, non mi sembra una buona idea considerando i ruoli che ha rivestito sin’ora, comunque sia qualsiasi cosa decida la maggioranza dei sostenitori del movimento penso mi troverà d’accordo chelozzo
  • Antonio Ragusa 4 anni fa
    Il problema, ho costatato è, che in Italia le persone sono brave a lamentarsi ma come sentono parlare di soldi, credono a qualsiasi cosa, lo dimostrano i voti per la coalizione di Berlusconi.
  • rita dietrich 4 anni fa
    Perché generalizzate prendendovela con tutti i giornalisti? Non è vero che tutti sono a servizio dei potenti e ben pagati da loro. Di indipendenti come me ce ne sono tanti, ma ovviamente non siamo conosciuti! Invece di prendersela con tutta la categoria, dal momento che siamo tutti cittadini, Perché non fate un gruppo di giornalisti non venduti. ce ne sono molti più di quanto pensate! Chi si impegna ma non ha santi in paradiso rimane fuori dai giochi ed è più difficile da scovare. Io per esempio ho appena scritto un libro dal titolo Votare per chi votare perché dove ricostruisco il valore della politica e i rischi del disinteressamento. un manuale di educazione civica con riferimento alla tradizione democratica occidentale. Ovviamente il mio libro, non essendo stato pubblicato da una grande casa editrice, non è inserito nella grande distribuzione, ma ciò non vuole dire che non abbia dei contenuti che possano interessare. nella mia pagina https://www.facebook.com/VotarePerChiVotarePerche?ref=tsho ospitato diversi commenti positivi da membri del movimento, ma quando privatamente ho chiesto un contatto non ho ricevuto nessuna risposta. vorrei mettermi in contatto con qualcuno ma mi sembra, nonostante tutto, ancora di combattere con il vecchio disinteresse verso chi non è famoso e conosciuto. se così non è sarei contenta di ricredermi. scrivetemi o andate a visitare il sito www.ritadietrich.it. io sono qui e vi aspetto. un saluto Rita
  • DONATO LAGANARO 4 anni fa
    GRILLO! ATTENTO ALLE “MANIE DI PROTAGONISMO” E AI “DELIRI DI ONNIPOTENZA” Ti ricordi quando Craxi associava il Parlamento ad un “parco buoi”? . Orbene, con il “grillismo” si parla di “mercato delle vacche” e la metafora continua. Centosessanta Parlamentari tenuti al “giogo” con la testa bassa da 2 soli “pastori” che ne guidano la forza a proprio piacimento. Questa è la democrazia che ci proponi? Il tuo motto “ognuno vale uno” è valido solo per i tuoi seguaci mentre per te e quel “tenebroso barbagianni” di Casaleggio in due valete l’intero Movimento. Grillo qual è il tuo reale gioco politico? Dove miri ? Provo ad ipotizzare: Il tuo vero obiettivo non è quello di Governare il Paese con gli altri, ma contro gli altri, non solo contro i tuoi avversari politici, ma ai tuoi stessi elettori. Ecco perché stronchi qualsiasi contestazione interna. Ecco perché hai inserito nello statuto la impossibilità, da parte di ogni Parlamentare, di avvalersi della propria autonoma capacità decisionale. Ecco perché adesso vuoi anche abolire l’art. 67 della Costituzione. Non vuoi essere coinvolto in alcuna ipotesi di Governo perché non hai la maggioranza parlamentare (tu stesso lo dici) e quindi non potrai eventualmente “regnare” quale titolare di un “potere assoluto”. Non entro nel merito del programma elettorale, poiché molti obiettivi che intendi raggiungere li ritengo fortemente condivisibili. Sono preoccupato per il metodo con cui intendi raggiungerli. Personalmente ritengo che in una vera democrazia è meglio sbagliare con il consenso di tutti, che non aver ragione da solo. Sia ben chiaro, non sono un prevenuto contro il Movimento anzi, pur non essendone elettore, nutro affetto e simpatia per quei giovani che hanno dimostrato grande passione e tenacia, ma tu li hai privati della cosa più importante: la Libertà. Gli hai fatto credere, caro Grillo, che il loro “megafono” fossi tu, invece sono loro ad essere il tuo megafono. Laganaro Donato – Spinazzola BT
  • Ferdinando Flora Utente certificato 4 anni fa
    Per ora formulo sentite condoglianze a Te, grande beppe, ed alla tua famiglia. Fra qualche giorno mi permetterò di farti avere qualche suggerimento. Già 4 anni fa ebbi modo di scriverti ma non volesti la mia collaborazione perchè già ero iscritto ad un partito politico. Poi tu hai cambiato il mondo anche alla faccia di "Fassino". Buon lavoro!!
  • michele m. Utente certificato 4 anni fa
    leggo con sconforto e delusione una serie di commenti negativi nei confronti delle prese di posizione di m5s per qualcuno e di grillo per qualcun'altro. i commmenti possono essere scritti da chiunque visto che non si può di certo verificare l'orientamento politico di chi inserisce il proprio parere qui in questo blog e ha espresso la propria preferenza alle elezioni. due sono quindi le possibilità a mio parere di questo fenomeno e io sono un semplice precario che fa il tecnico di teatro a padova e spera e crede in un'italia e una democrazia nuova e pragmatica. 1-chi commenta negativamente la presa di posizione di m5s/grillo dopo averlo votato e dopo aver creduto in lui evidentemente si dimentica di uno dei capisaldi di un programma politico democratico chiaramente espresso dal partito stesso e cioè che debba essere rispettato a tutti i costi e che la benchè minima tolleranza a vie di mezzo porterebbe al caos che sempre abbiamo visto e che non permette il controllo da parte della legge e del cittadino stesso e a proposito aggiungo questo: avete letto il programma di m5s prima di votarlo o veramente avete espresso questo voto così... per il gusto di provare? 2- chi commenta negativamente la presa di posizione di m5s/grillo è qualcuno che non lo ha votato prima, che non condivide il programma politico e che vigliaccamente(l'avverbio è un mio parere personale assolutamente) finge di averlo fatto e di rimanere deluso da una inesistente propensione a "non governare per il bene del paese" da parte di m5s/grillo perchè in realtà auspica che la gente leggendo tali commenti rimanga condizionata dalla loro di presa di posizione nell'eventualità di un ritorno alle urne. grillo e m5s non vogliono tutto questo... loro sono i primi a volere una nazione unita, però hanno detto e ribadito chiaramente che purtroppo c'è bisogno di rimanere uniti in certe idee e non cambiarle al primo ostacolo, sennò sarà la solita minestra.per me bisogna aspettare e dare fiducia a m5s! adesso!
    • Aldo . Utente certificato 4 anni fa
      Ho votato M5S per cambiare l'Italia, non per sfasciarla..io non sono miliardario come Grillo..non posso permettermi di dilapidare i miei risparmi per le sciocchezze confezionate da casaleggio..aiutiamo a governare questa Italia o la prossima volta perderete il mio voto..e parlate coi giornalisti non fate i misteriosi sennò sembra una setta non un movimento politico..a me le sette non piacciono..
    • John John 4 anni fa
      Caro Michele, solo nei partiti totalitari non esiste il dissenso. Io ho votato M5S, di cui Beppe è un grande leader, ma non un padrone. Mi aspetto che le cose vengano discusse e votate nel merito e non che tutti pendano dalle labbra del capo. Se no facciamo un altro Berlusconi: lui e la corte. Poi il movimento decide e - se non dovessi essere d'accordo con decisioni fondamentali - mi ritengo anche in diritto di dissentire ed eventualmente di andarmene o non votare più M5S. Non siamo mica Scientology. E mentre alcuni punti erano evidentemente chiari prima (es. la non alleanza con i partiti), altri come il discorso sul vincolo fi mandato vanno discussi e personalmente non mi trovano per nulla d'accordo in quanto molto pericolosi. Ricorda sempre che le leggi sagge devono poter funzionare chiunque sia al potere, se no divengono estremamente pericolose. Poi magari un giorno Beppe esce di casa, batte la testa e si crede Napoleone ... che facciamo a quel punto :) scherzo ovviamente :)
  • enrico semilia Utente certificato 4 anni fa
    faccio le piu' vive condoglianze a Beppe e Signora e poi fatemi dire una cosa ,non posso leggere dei grillini che dicono di fare il governo con bersani che criticano perche' Grillo non parla con i giornalisti ed altre critiche non costruttive che ho letto...basta voi non avete capito lo spirito del movimento,non offendetevi,noi siamo unici,ciao a tutti
  • stefano dri 4 anni fa
    Ma come si può dire una scemenza simile?! Un parlamentare, in teoria, non può fare "il cazzo che gli pare" perché altrimenti poi l'elettore non gli darebbe più il voto! Il problema in Italia è che l'elettore mette una ics su un simbolo senza sapere veramente cosa c'è dietro. Caro Grillo, fai in modo che l'elettore possa scegliersi l'eletto, non limitare la libertà di pensiero di quest'ultimo!
  • maurizio- marini- Utente certificato 4 anni fa
    sono basito!!un risultato della mad...insomma,grandissimo direi,e giu' subito tutti a criticare l'operato di grillo come se avesse finalmente raggiunto quello che voleva da anni per lucrarci in qualche modo,come se non fosse vero che uno come lui avrebbe potuto fare i soldi con la pala adeguandosi e lisciando il pelo ai potenti come fanno tuttora blasonati comici. io dico solo che,avendolo preso nel didietro per mooolti anni stando piu' o meno fermi e zitti,sarebbe anche il caso di fidarci,almeno per un po' e vedere se,magari,tutte 'ste congiure che gia' molti vedono nel movimento,sono solo frutto della delusione continuata e aggravata che sopportiamo gia' da....sempre. maurizio
  • Giuseppe Annulli 4 anni fa
    Dopo averne sentite e viste di tutti i colori, nei giornali, in tv, e nei blog, mi permetto di dire la mia. Il successo del movimento ***** è anche il risultato di un voto consapevole e meditato dato al movimento da molti che, come me, votavano Pd. Prima di essere stato un voto anti Pd, è stato ed è un voto contro la destra berlusconiana e non solo. Grillo deve esseren consapevole.É legittimo essere contro la nomenclatura del Pd ma non si può essere contro i militanti del Pd. Sarebbe un'idiozia. E i militanti del Pd, quelli che anche in queste elezioni hanno votato Pd e quelli che, come me, hanno votato ***** non possono accettare la logica del tanto peggio tanto meglio. Ed è un grave errore pensare che il movimento possa conservare quei voti in una seconda consultazione elettorale. I cittadini sono stufi anche delle elezioni. Se dopo aver votato verificassero che non è servito a niente ne trarrebbero le conseguenze. Ma poi mi domando e domando: perchè in un momento come questo e di fronte al problema della formazione di un governo di cambiamento non rimettere agli elettori (quelli che hanno votato per la scelta dei candidati a *****) la decisione sul da farsi. A cosa serve la rete se non a continuare a FARE DEMOCRAZIA? O dobbiamo pensare che la questione del governo di questo Paese, debba continuare ad essere oggetto di scelta di poche persone? Ma non volevamo rivoluzionare tutto? Ma non diciamo da anni che uno conta uno? E allora la parola al movimento: REFERENDUM SUL GOVERNO POSSIBILE, SI O NO E CON CHI. Usciamo da mille dibattiti inutili e diamo voce ai CITTADINI. Cosa aspettiamo a farlo?
    • Stefano C. 4 anni fa
      veramente il Movimento 5 Stelle ha spazzato via partiti tradizionalmente anche di destra: vedi il caso emblematico di Fini e Casini. Il Movimento non è di destra, né di sinistra. E' un Movimento fatto di cittadini studi di essere presi per il c...., e che vogliono costruire insieme una politica onesta!
    • Francesco Toro 4 anni fa
      Sono d'accordo ma...dimenticati...hanno già deciso di fare i c...zi loro. Ci hanno fregato
  • paolo c. Utente certificato 4 anni fa
    Art.67?? Se non lo puoi cambiare...aggiralo!! Basta far firmare ai candidati una cessione di credito irrevocabile e confermata relativa a tutti i loro futuri compensi in qualità di eletto in cambio di una cifra pari a.....Tale importo verrà erogato solo fino alla durata del mandato e potrà essere revocato in caso di mancato rispetto delle norme sottoscritte dal candidato o di suo passaggio ad altri partiti politici o gruppi consiliari, in tal caso, gli importi incassati dal M5S saranno di comune accordo considerati equo indennizzo a favore del M5S e dallo stesso trattenuti. ART. QUINTO...CHI HA I SOLDI HA VINTO !!! Adesso falla affinare dai tuoi legali e sei a posto. Ciao
  • my 5 4 anni fa
    GRILLINI E COMPANI SIETE UNA MASSA DI CIRCONVENZIONE DI INCAPACI HO POSTATO A NOME MY_5 4 POST MA VEDO ZERO ZERO PRESENZE A VEDERE QUESTO FILMATO DOVE PENSATE DI ANDARE RAZZA DI GREHHE SENZA PASTORE? L' EQUADOR CANCELLA IL DEBITO http://www.youtube.com/watch?v=c_UM1fj3oV0 SVEGLIATEVI CHE SIETE PEGGIO DI CHI VOLETE BUTTARE LORO MANGIANO VOI LI ALIMENTATE SE FALLITE QUESTO FONDAMENTO SIETE NULLI
    • Rocco Morello 4 anni fa
      VEDI CHE TU SEI GIÀ NULLO.
  • Laura F 4 anni fa
    tutti si aspettano la solita solfa. Non hanno capito che il M5S è diverso. E' giusto aiutare gli eletti 5 stelle e indirizzarli, sia per loro che per gli elettori taggirati da ormai troppo tempo. I giornali e la TV alterano ogni realtà e Grillo fa bene ad allontanarli. L'Italia è in crisi profonda ma non è il M5S ad averla causata. Qualunque alleanza con chi dice da anni di cambiare la legge elettorale e ridurre le spese senza aver fatto nulla quando poteva, significherebbe deludere per sempre ogni speranza di democrazia. Il M5S deve cambiare il paradigma sistemico. Ma nessuno lo ha capito e segue vecchi schemi. Oggi è un altro giorno. Grazie Grillo e non deludere la fiducia di quella parte di italiani che credono nell'onestà e nell'etica della politica e della vita. Ah.. se i partiti volessero parlare col M5S gli si chieda di rinunciare a tutti i rimborsi ancora non incassati. Da subito! Siamo stufi di lupi e giaguari e pretendiamo serietà.
  • francesco bellangino 4 anni fa
    Caro beppe grillo lo sai cosa produce una scossa elettrica? bene !! può salvare o ammazzare una persona !!! dipende dal voltaggio e dalla durata.Ho l'impressione che di questo passo finirai con ammazzare il paziente,ovvero l'Italia ed i suoi cittadini. Prima che ciò succeda spero che ti darai una regolata e farai con ilPD quello che gli Italiani che ti hanno votato si aspettano!!.In caso contrario spero che gli italiani che ti hanno votato si sfilino prima che con la tua scossa rimangano fulminati!!!
  • ciro atama Utente certificato 4 anni fa
    a regà mi cascano le braccia...continuo a leggere idiozie del tipo "voteremo i provvedimenti di volta in volta, senza allearci con nessuno..." Per poter votare una qualsiasi legge bisogna che prima si insedi un qualsiasi governo, cioè che qualcuno voti la fiducia a qualcun altro, quale che sia. E' un passaggio costituzionale obbligato, 'u capiste? se no, compratevi un bignami di diritto e datevi una ripassata.
  • claudia sudano 4 anni fa
    Rientro a casa, accompagno la figlia a pallavolo, ritiro il bucato, metto su il ragù, ed infine cerco il commento postato nella pausa pranzo. Grande delusione è stato censurato. Mi ero permessa di criticare la presa di posizione di Grillo che ha sostenuto la possibile candidatura di Passera che a suo dire dovrebbe essere sostenuto da PD e PDL, non da 5 stelle, insomma come quando si dice fare il ..... con il culo degli altri (con tutto il rispetto per tutte le tendenze sessuali). Mi aveva fatto infuriare la protervia di chi vuole salire in cattedra e lasciare che siano i coglioni a sporcarsi le mani. Mi dispiace perchè, io di sinistra, vi ho votato esasperata da chi dovrebbe rappresentarmi e da 25 anni è priva di una idea di mondo diverso e legata ai pezzi di potere conquistati e occupati senza meriti da un numero ristretto di incapaci; esasperata da una CGIL capace solo di tutelare i tutelati e gli imboscati. Ma di nuovo è delusione! Beffata e censurata, e a tutti quelli che si stupiscono per i tanti commenti di dissenso, estranei al vostro branco vorrei dire "è la democrazia bellezza!" tanti voti, onori e oneri. Comunque io non ho tanto tempo per trastullarmi al computer, e pensandoci bene forse la cosa che ha pesata per la censura era la critica alla pubblicità ad Amazon, azienda con sede in paradisi fiscali dove versa i proventi fatti in Italia e altrove. Che delusione M5S.
    • Aldo . Utente certificato 4 anni fa
      le darei anche 6 stelle..per il suo commento..purtroppo abbiamo votato una setta con 1 frontliner..ed un guru...la prossima ci penserò bene sù..
    • Riccardo Deleo Utente certificato 4 anni fa
      Avevo scritto ma ora non trovo i miei post....ma che cazzo!! dai Come funziona sto blog?? Qualcuno me lo spiega??hahahah... dicono che si discute tra di noi per poi portare le proposte in parlamento; pensavo fosse strutturato come una chat, con stanze di discussione per i vari argomenti. Ma qui si può solo postare e poi non riuscire a trovare i propri post, e non riesco a capire come confrontarmi direttamente con le persone... Mi date una mano perfavore???
    • Francesco Toro 4 anni fa
      Cara signora Claudia Non si crucci così tanto. L'importante è averlo scoperto. Ho notato anch'io che molti post non sono graditi e vengono eliminati, Lo ho vissuto sulla mia pelle. Sappia che la stessa cocente delusione che ella prova è stata anche la mia. Grillo ed il suo entourage si stanno muovendo con molta poca democrazia e grazie a Dio ce ne stiamo accorgendo. Io votavo SEL ma non mi fregheranno più. Si consoli pensando che quasi tutti coloro che hanno transmigrato da PD a M5S si sono sentiti bidonati e torneranno sulle primitive posizioni. Un esempio per tutti: Grillo è andato dai minatori del Sulcis per invitarli ad uscire dalle gallerie ben sapendo che lui per primo quelle miniere le vuole chiudere. Ma quei poveracci lo ignoravano e gli hanno dato il voto. Ora cosa mangeranno? Il reddito di cittadinanza chi glielo darà? Senza governo non si può fare niente. Lui vuole le macerie dell'Italia prima di governare! Il brutto è che se si vota di nuovo rischiamo di ricadere nelle braccia del PDL. Questo e cinismo bello e buono tipicamente fascistoide. Cordialità
    • MY 5 4 anni fa
      Non sei cancellata, qui i post nonrimangono, girano di pagina in pagina. Eh si, purtroopo io non ho letto il tuo post, ma c'e' un gregge di pecoroni da stadio. Spero che al parlamento non falliscano o e' la fine. ho postato sotto MY_5 4 post fondamentali il primo filmato ha avuto presenze zero. Se non capiscono nulla figuriamoci la base. Te la posto qui fosse mai che rileggi. GRILLINI E COMPANI SIETE UNA MASSA DI CIRCONVENZIONE DI INCAPACI HO POSTATO A NOME MY_5 4 POST MA VEDO ZERO ZERO PRESENZE A VEDERE QUESTO FILMATO DOVE PENSATE DI ANDARE RAZZA DI GREGGE SENZA PASTORE? L' EQUADOR CANCELLA IL DEBITO http://www.youtube.com/watch?v=c_UM1fj3oV0 SVEGLIATEVI CHE SIETE PEGGIO DI CHI VOLETE BUTTARE LORO MANGIANO VOI LI ALIMENTATE SE FALLITE QUESTO FONDAMENTO SIETE NULLI
  • Emanuele D. Utente certificato 4 anni fa
    Io sono dell'idea che l'art. 67 deve essere modificato in modo che chi non mantiene gli impegni elettorali sia processato e condannato per tradimento.
  • francesco bellangino 4 anni fa
    Carissimo beppe grillo vorrei sapere come sono stati eletti i capigruppo di camera e senato.Conoscendo l'alto livello di democrazia che regna nel movimento, sono sicuro che su una rosa di candidati autoprostisi e non certo da te o casaleggio designati, si sia proceduto con estrema correttezza a scrutinio segreto e non alla berlusconi, con ovazioni o alzate di mano!!! BRAVO, CISI' S' FA!!!!
  • arturo2 r. Utente certificato 4 anni fa
    ehm, ecco, mi ricordavo bene: in quel tempo eravamo strenui difensori dell'art. 67, leggete qui: http://www.repubblica.it/politica/2013/03/04/foto/grillo_articolo_67-53836308/1/# non c'è problema, errare umanum est...
  • Fiorenzo Santoro 4 anni fa
    Io credo che a noi convenga concedere la fiducia al PD (per scongiurare un governissimo che ridurrebbe l'Italia in cenere) sempreché vengano sposati,in toto, tutti i punti del nostro programma. Il PD diventa così un mezzo per raggiungere il nostro obiettivo, da soli è evidente che non ce la faremmo ed eventuali successive elezioni rappresentano pur sempre una incognita. Comunque non dobbiamo sottrarci alla responsabile possibilità di governare il Paese in un momento così difficile, il popolo grillino se lo aspetta ed il nostro determinante apporto ci caratterizzerà maggiormente. In ogni caso la fiducia si può concedere e togliere in caso sia tradita. E in quella denegata ipotesi sarebbe ancora più chiaro il fallimento dei vecchi partiti.
    • Giovanni Pastore 4 anni fa
      Scusa F. Santoro, e gli 8.6 mln di elettori del PD? Cosa sono queste persone? Degli "utili idioti" il cui voto è, appunto, utile per eleggere rappresentanti di un partito che sia "mezzo" per raggiungere i vs obiettivi? Rimango BASITO dal tuo pensiero.
  • Luca A. Utente certificato 4 anni fa
    alcuni punti: 1) in Commissione Elezioni del Senato presentare subito la questione della inelleggibilità di Berluscni in base all'art. 361 del 1957. Il PD non potrebbe che votare a favore e con la magiornaza M5S + PD Berlusconi sarebbe fuori causa 2) io sono convinto che Bersani non stia bluffando, perchè il PD mai potrà accettare, sia pure per opportunismo, in questo momento una qualsiasi alleanza col PDL sotto qualsiai forma sia mascherata 3) temo che se si tornasse alle elezioni in pochi mesi lasciando un governo Rigor Mortis del tutto paralizzato, molti elettori che hanno votato M5S spaventati tornerebber a votare i consueti partiti 4) la situazione attuale, se si trovasse un modo di farla funzionare, mi piace assai: un governo PD completamente condizionato dal voto M5S
    • Francesco Toro 4 anni fa
      Si, si, mi piace questa idea!
  • pippo b. Utente certificato 4 anni fa
    Vorrei che i MIEI eletti/dipendenti m5s dicessero tutti insieme: "Caro Beppe, tu sei stato il nostro mezzo per andare al governo. Ora pero' vorremmo scendere e andare con le nostre gambe. Grazie di quello che hai fatto ma il movimento non ha ne' puo' avere guru o padroni. Ti devi rassegnare. Ciao. ". Se i miei eletti/dipendenti non diranno presto qualcosa di simile, spero siate d'accordo d mandarli tutti a casa alla velocita' della luce, con le prossime inevitabili elezioni.
    • Rocco Morello 4 anni fa
      ORMAI SONO VECCHIE BARZELLETTE CHE NON FANNO RIDERE PIU'. QUINDI VAI DAL TUO PADRONE E DIGLI CHE NON ATTACCA!! TROLL
  • MICHELE F. Utente certificato 4 anni fa
    Aggiungo una cosa forse un po' OT ma che ritengo importante: Avete creato molte aspettative negli elettori, con il vostro movimento; capisco e per certi versi condivido che votare un governo PD sarebbe per certi versi un errore e per altri incoerente, ma il paese HA BISOGNO DI RISPOSTE FORTI: penso che le uniche strade a voi rimaste sono solo due: a) CHIEDERE AL PD CHE VOTI LA FIDUCIA AD UN VOSTRO GOVERNO (Visto che siete comunque il primo partito), in modo che possiate formulare voi le proposte di legge; siete il primo partito e pertanto c'è un minimo di legittimità nel chiederlo (ma questo presuppone che siate pronti a farlo...); b) CHIEDERE UN GOVERNO ISTITUZIONALE detto banalmente del presidente con persone al difuori dei partiti (per quanto possibile..), ovvero un governo a brevissimo termine (max 6 mesi) di tipo programmatico per riforme istituzionali (direi quella elettorale almeno) e per misure urgenti a sostegno del lavoro e delle situazioni di emergenza. Che si prendano poi LORO la responsabilità di RIFIUTARE LE VOSTRE PROPOSTE e di andare al voto SENZA RIFORME. Altre possibilità, come la proproga del governo Monti, i compromessi e lo stallo istituzionale porterebbero grave danno non solo al vostro movimento (sarebbe il meno) ma sopratutto all'Italia che ha bisogno di risposte FORTI E URGENTI. Cordiali Saluti. P.S.: Mi permetto di darvi la mia impressione sul vostro comportamento pubblico: la spontaneità è una bella cosa, ma continuare a mantenere toni offensivi, parlare in termini generali e confusi e soprattutto bere alcolici nelle interviste televisive, non ispira molta fiducia... %)
  • Mauro M. Utente certificato 4 anni fa
    I voltagabbana non mi sono mai piaciuti ... ma neanche questa specie di obbedienza militare ... già un'altro amaliava le folle con idee moderne, bellissime e giuste, poi il potere gli ha dato alla testa e ha iniziato a sfarfallare ... ma oramai aveva troppo potere e nessuno poteva contraddirlo .... ed è finita come è finita.
  • de girolamo fortunato 4 anni fa
    Caro Beppe Grillo, le elezioni tue sono state un trionfo! Spero che anche il resto sia un trionfo..., ma non effimero! Vorrei ricordarti che l'avvenire della nozione dipende anche da te, e respomsabilmente devi decidere se vuoi essere un salvatore della patria, o un carnefice della stessa. Gradirei una tua opinione a riguardo
  • Martello Z. 4 anni fa
    E bravo Grillo. Tu ci metti il marketing di Casaleggio, ma poi i neo-eletti dovrebbero firmarti una delega? Cioè tu ci metti la faccia, ma in cambio vuoi 160 culi. Una faccia per 320 chiappe è un pò cara, non trovi? Mi sa che è una truffa, i 160 culi dei neo-eletti valgono di più di una sola faccia (anche se divisa in due, vale quasi come due chiappe...).
  • alessandro Pesenti 4 anni fa
    Ragazzi finalmente PDL ALFANO : Grillo molto chiaro . Bene abbiamo fatto un passo IL PDL ha capito.ALFANO ha detto che Grillo è stato chiaro Ma come al solito non ha detto cosa ha capito????? Mi piacerebbe saperlo !!!!! Che dicesse che ha capito tutti i punti ,non pretendiamo di voler sapere il suo parere, sarebbe troppo un passo alla volta, gli si brucia il cervello, anzi a pensarci bene non ce ne frega un C..... Capite che vanno in piazza il 23 /3 incominciano la campagna elettorale scendono in piazza perchè si sono accorti che il popolo è sovrano ed è stanco di essere preso per il culo .e solo in piazza puoi vincere. Attento Beppe sos vanno nelle piazze adesso .
    • Silvio R. Utente certificato 4 anni fa
      ......Attento Beppe sos vanno nelle piazze adesso ......... E bravo Alessandruccio! E' ghiut' a fernì 'a pazziella 'nmano 'e criatur'.
  • Nicola O. Utente certificato 4 anni fa
    Ho votato con orgoglio il M5S. Si evinge una certa confusione tra i vari commenti non solo su questo BLOG ma un po dapertutto, io penso che il WEB abbia veramente la liberta' di espressione di pensiero,pareri e cosi' via, PERO' comincia a mancarmi il punto di riferimento cioe' la TELEVISIONE, (specialmente adesso che il M5S a dimostrato tutta la sua meritata e giusta collocazione POLITICA). Mi spiego, ora bisogna utilizzare gli stessi strumenti che hanno permesso la vecchia politica di fare il bello e cattivo tempo in questi decenni e che hanno condotto al quasi totale disastro ECONOMICO la ns ITALIA. Una televisione NAZIONALE che permettesse di ospitare (previo accordi contrattuali con il M5S) un dibattito tra BEPPE GRILLO e un solo giornalista sorteggiato volta per volta a fare le domande in modo DEMOCRATICO e tale da evitare TALKSHOW.
    • maurizio- marini- Utente certificato 4 anni fa
      si,si tenere duro e non scendere mai a patti con questi cialtroni,arraffoni.andare in tv non mi sembra una soluzione praticabile,innanzitutto presta il fianco a sberleffi da parte "loro" poi non ne vedo la necessita',in fondo basta il passaparola e anche chi non frequenta la rete viene e verra' sempre piu' informato dai figlioli o gli amici. abbiamo una speranza a 5 stelle non dobbiamo fare passi falsi. vi amo amici coscienti.
  • Stefano Crisostomo Utente certificato 4 anni fa
    Ho la vaga impressione che post del genere rappresentino, in realtà, una vera e propria circonvenzione di incapace. Attaccare la sostanza dell'art. 67 della Costituzione significa incidere su un pilastri del nostro sistema democratico. Il "contratto eletto/elettori" almeno concettualmente, è aberrante. Richiama vagamente la corruzione e qualsiasi altro meccanismo di "inciucio". Vi invito a prestare particolare attenzione sugli schemi parlamentari in cui avete legittimamente deciso di inserirvi, rispettando possibilmente istituti d'importanza capitale, come il divieto del mandato rappresentativo ... che è nato dall'esigenza di conservare l'equilibrio tra la fiducia dell'elettorato nell'eletto e la correttezza e buona fede dell'eletto nell'esecuzione del mandato ricevuto. In sostanza: non serve toccare la costituzione, ma è sufficiente responsabilizzare gli ELETTI!
    • Frank PRATO Utente certificato 4 anni fa
      vorrei che Beppe mi dicesse in faccia che ha paura dei miei commenti!
  • Albino Lamonaca Utente certificato 4 anni fa
    nessun accordo con Bersani e la sua banda, è disperato vuole scaricare le sue responsabilità sul M5S, avesse un pizzico di dignità si dovrebbe gettare la spugna e ritirarsi a vita privata.
  • Gianfra Romano Utente certificato 4 anni fa
    Questa è davvero grossa! La democrazia non è un'idea romantica, ma qualcosa che si è evoluta nei secoli (almeno due..) e che è destinata, nel suo percorso, ad individuare i capisaldi che le consentono di progredire senza mettere a repentaglio se stessa. La libertà di opinione e di voto di coloro che mandiamo a rappresentarci è un elemento essenziale e assodato da molto, ma molto tempo. Beppe, se vuoi che i parlamentari del M5S votino ciò che vuoi tu, devi rassegnarti al fatto che lo facciano perché hanno fiducia in te, perché credono in te, perché tu sei "autorevole", e non certo perché altrimenti "li cacci dal movimento". Certo, è molto meno faticoso essere "autoritari" e non dover ogni volta convincerli delle tue idee. La pensavano così anche molti tristi personaggi del novecento che hanno combinato un sacco di guai. C'è di certo il rischio che qualcuno ti tradisca, anche se mi pare che gli eletti del M5S siano, in generale, animati da un sano entusiasmo e da sani principi. Ma le persone oneste diventano pericolose, quando si manca loro di rispetto. Hanno il vizio di pretendere il rispetto per la loro dignità. Ciò non avviene dalle parti di altre formazioni "padronali" nel nostro Parlamento, in cui la dignità personale e l'onestà (intellettuale e non) non sono solo un optional, ma sono anzi cose poco gradite. E la selezione viene fatta, a monte, tenendo conto di queste squallide caratteristiche.
  • Al Qua 4 anni fa
    Le idee possono essere anche buone, ma non possono essere elevate a principi ideologici e in più interpretati univocamente da un capo che chiede a quanto pare, a questo punto, di credere, obbedire, combattere (per quanto 'pacificamente') secondo il suo esclusivo punto di vista. E la critica all'articolo 67 della costituzione che Grillo ha fatto, dimostra con chiarezza questo suo atteggiamento dittatoriale: non vuole i partiti ma vuole essere sicuro che tutti i suoi lo seguano ben più di quanto non facciano gli appartenenti ad un partito con il loro segretario...
  • Francesco P. Utente certificato 4 anni fa
    APRIAMO LE PORTE ALLA CULTURA..... E per cultura intendo "La Cultura" e non il "vassallagio intellettuale" fatto quasi come un continuo elemosinare nei confronti della politica. E' anche questo,un modo per evitare qualsiasi forma di "Circonvenzione".Penso che il "Movimento" sia molto apprezzato dalla "Cultura" progressista quella che vuole "toglierte la polvere dagli scaffali".Ho gradito molto l'intervento fatto presso alcune emittenti regionali dal Filosofo Aldo Masullo,non certo un "Grillino di primo pelo" il quale vede in questo movimento la stessa sana e prorompete novità di quella che è stata la "rinucia di un Papa" al supremo soglio.Via il "vecchio e stantio parruconismo...basta con le faccie incipriate.Beppe....dopo lo tzunami...bisogna ricostruire e per ricostruire in modo sano si deve fare molta attenzione alle fondamenta.Attenzione che il nemico ha iniziato le sue cospirazioni!!!!Cosa né pensate!!!!????
  • marina agnello Utente certificato 4 anni fa
    circonvenzione di incapace, dal vocabolario Zingarelli della lingua italiana: "induzione di persona minore o inferma o psichicamente deficiente a compiere un atto giuridico dannoso per lei o altri al fine di trarne un profitto per sé o altri", questi sono gli elettori del M5S
    • Rocco Morello 4 anni fa
      GUARDA CHE LA CIRCONVENZIONE D'INCAPACE E' STATA FATTA SU TUTTI QUEI ELETTORI CHE PUR SAPENDO CHE LA CASTA DEI POLITICI CHE ABBIAMO AVUTA FINO AD OGGI, DI COME HANNO RIDOTTO L'ITALIA SI E' FATTA INFINOCCHIARE NUOVAMENTE DANDOGLI IL VOTO!!!? AL CONTRARIO PER GLI ELETTORI CHE HANNO VOTATO PROPRIO IL M5S PER MANDARE A CASA TUTTI QUEI POLITICI HANNO PORTATO L'ITALIA COL CULO PER TERRA!!!
    • Mauro M. Utente certificato 4 anni fa
      più che agli elettori sembra riferirsi agli eletti ...
  • Martello Z. 4 anni fa
    Che ne pensate di un guinzaglio di un paio di metri? Se i neo eletti si allontanano troppo, Casaleggio se ne accorge subito. Mettiamo ai voti?
  • Lor C. Utente certificato 4 anni fa
    INTERVISTA DI BERSANI A FAZIO SE FAZIO AVESSE FATTO UN MINIMO DI DOMANDE: «(Beppe Grillo) sia voluto venire in Parlamento e adesso deve dire quello che vuole fare» Sig Bersani, dopo 2 mesi di comizi e programma on line da più di un anno, non ha ancora capito cosa vuole fare Grillo?Glielo dico io:eliminare finanziamento ai partiti e dimezzare gli stipendi dei parlamentari, compreso il suo e ridurre veramente del 50% il numero dei parlamentari mandando a casa i parlamentari con più di 2 mandati compreso quindi lei e il 70% del PD. «ci sono cose di sinistra e cose che non lo sono affatto. Grillo non vuole che un figlio di immigrati nato qui sia italiano e mi sembra molto tiepido sull'evasione fiscale. Questo non è di sinistra». Mi scusi signor Bersani, ma queste cose dove le ha sentite o quando se le è sognate? <<(riguardo alleanza con PDL)Sul piano politico immaginare che io possa fare qualche accordo con quelli che hanno sempre impedito il cambiamento è un'ipotesi dell'irrealtà. In Parlamento,c'è stata una maggioranza che ha certificato che quella ragazza era nipote di Mubarak, noi non abbiamo mai avuto la possibilità di cambiare alcunché» Signor Bersani, però con "quelli" le leggi recessive del del governo Monti, come l'IMU e la riforma delle pensioni con lo scandalo esodati le ha votate o no? «Noi abbiamo perso, per un risultato al di sotto delle aspettative, ma dentro questa sconfitta abbiamo 460 parlamentari, il doppio di quelli del Pdl» Si vanta del fatto che abbia il doppio dei parlamentari del Pdl pur avendo avuto solo lo 0.5% di voti in più. Quindi allora questa legge elettorale le va bene? (riguardo elezioni presidente reppubblica)«Dopo un presidente così non è semplicissimo trovare una soluzione ma penso che troveremo una convergenza, perché in ultima analisi i numeri si possono trovare». Ossia?!?!!? Un vostro candidato c'e' l'ha o non c'e' l'ha? Non ha concluso niente, come in tutte le affermazioni precedenti!!! E poi si stupisce perchè ha perso????
    • Silvio R. Utente certificato 4 anni fa
      .................. non ha ancora capito cosa vuole fare Grillo?Glielo ................ Uee! Lor, e tu chi sei? L'avvocato dei poveri?
  • Gandalf Il Grigio 4 anni fa
    Ma cosa c'entra adesso la modifica della costituzione? Non è nel programma M5S, cosa caspita c'entra? Basta coll'inchiostro di seppia. BASTA. Abbiamo il programma, non si faccia confusione con nuove proposte sciocche e anti-democratiche o insulti ad oltranza senza senso. Legge elettorale, conflitto d'interessi, anti trust (10% max), wi-fi libero gratuito, etc etc AVANTI COL PROGRAMMA, SVEGLIA. Vogliamo rimanere con Beppe e Casaleggio che delirano ordini a raffica e la metà degli elettori? FORZA!
  • Luigi De Simone 4 anni fa
    Avete proposto la fine del monopolio INPS? Se non lo avete fatto, non sarebbe il caso di pensarci?
  • Antonietta De Luca Utente certificato 4 anni fa
    Sono assolutamente d'accordo sul vincolo del parlamentare al movimento o al partito. E' ora di porre un argine al trasformismo che rappresenta un tradimento bell'e buono del mandato elettorale che i cittadini affidano ai loro candidati col voto. Aggiungo solo che, con tutto il rispetto, temo per i deputati e i senatori più giovani, immagino che possano essere ricattabili a causa della precarietà del lavoro. Nonostante abbia fiducia nella natura umana e in particolare nella natura umana del grillino ;-), se si riuscisse a trovare una misura concreta per metterlo al riparo dalle lusinghe cui sono esposti i più ricattabili della società, secondo me, sarebbe meglio. Purtroppo ancora non mi viene un suggerimento pratico su questo. Qualcuno ha qualche idea?
    • Giovanni Pastore 4 anni fa
      Antonietta, un bel approfondimento sul perchè i padri costituenti hanno inserito quell'articoletto in costituzione, no?
  • lombardo enrico Utente certificato 4 anni fa
    Pensate davvero che la prossima volta che si voterà, il M5S potrà essere autosufficiente? Io penso, senza volere mancarvi di rispetto, che probabilmente il movimento ha raggiunto un picco difficilmente superabile; credo nessuna forza politica in Italia ha mai avuto la maggioranza assoluta, e voi potete cambiare la classe politica ma non gli italiani. In questo giro, paradossalmente, vi è stata una convergenza di fattori a voi favorevoli: la crisi economica, la crisi della politica, il governo tecnico, declino di Berlusconi, scarsa capacità mediatica di Bersani, legge elettorale (per voi favorevolissima). Infatti, se si introducessero le preferenze (alle quali credo siete favorevoli) ritornerebbero in giro gli sciacalli in cerca di voti che recupererebbero quelli persi dai vecchi partiti e, poi, è stato facile prendere i voti con questo sistema che in buona sostanza contrapponeva esclusivamente i leader e Grillo aveva gioco facile. Se cambiano almeno la legge elettorale per voi non sarà così facile ripere il risultato elettorale. Questa lunga premessa ha un solo scopo, farvi riflettere sul fatto che questa occasione per voi, e forse anche per l'Italia, è unica. Forse Grillo aspirava alla soluzione comoda: vittoria del centrosinistra e M5S in Parlamento a vigilare con tanti eletti. Ma non è andata così, siete andati oltre e ora non potete stare dietro perché vi siete catapultati in avanti da soli. La legislatura senza un Governo non può partire e, l'alleanza PD-PDL, credo e spero non si farà. E allora? si tornerà presto a votare con gravi danni per gli italiani dei quali, questa volta, anche una parta sarà colpa vostra. Io ho votato PD e sono ancora convinto che siamo le due forze politiche che hanno più punti in comune. Da soli non ce la farete a cambiare l'Italia, insieme abbiamo qualche possibilità in più. Io vi dico: basta insulti! e proviamo a cambiare davvero. Tutti abbiamo a cuore il nostro Paese, impegniamoci per questo. Ciao Enrico
  • Salvatore Cimetta Utente certificato 4 anni fa
    tutti a casa tutti a casa senza stipendio e vitalizio assicurato (come del resto noi) Bersani..............sei stato nominato esci dalla casta alfano (blurp)....... sei stato nominato esci dalla casta cicchitto (weeeeee)..sei stato sei stato nominato esci dalla casta ma riusciranno a capire che non li sopportiamo + destra sinistra centro sono tutti uguali. basta fate un referendum popolare con i politici che non sopportiamo +. pero monti è stato equo bisogna dirlo noi pagavamo loro spendono (ha diviso i compiti proprio bene al 50%). Anche la Fornero con la riforma pesionistica e con gli esodati ha pensato al ns. futuro per non farci annoiare. mica come loro poverini che hanno subito il vitalizio ed hanno il problema di come spendere i soldi. viva la Gelmini con la sua riforma sulla scuola e la rivoluzione del tunnel del gran sasso, con la mia auto ieri ho fatto una gara con un neutrino ha vinto lui per poco. boh. ha dimenticavo di firmarmi (per vergogna) ex pdl tentato nell'ultima elezione dal pd-l ma per fortuna ho dato il voto al m5 stelle. (mi sono ravveduto in tempo) tanto bersani se vai via ha un futuro assicurato come smacchiatore di leopoardi si potrebbe aprire una bella lavanderia. saluti e W l'Italia.
  • Gerardo Troiano Utente certificato 4 anni fa
    Premesso che sono in pieno accordo con la linea tracciata finora da Grillo, circa il non dare fiducia ad alcun Governo se non guidato dallo stesso Movimento, mi chiedo però se quegli eletti che tra 13 giorni andranno in Parlamento saranno nostri rappresentanti e non nostri delegati, non è giusto che chiedano a noi del Movimento quale condotta dovranno avere in Aula? Si potrebbe instaurare un referendum interno al movimento, cui possano accedere tutti gli iscritti al Blog entro il 31 dicembre 2012. Se sarà Grillo a decidere la linea del Movimento, torniamo al principio della delega e su questo ci mangeranno vivi.
  • JungleJulia 4 anni fa
    Signor Grillo:IL SUO MOVIMENTO RIPRISTINEREBBE IL MANDATO IMPERATIVO?
  • Eva Alessandrini 4 anni fa
    cosa ne pensate della proposta suggerita qui: http://marckuck.wordpress.com/2013/02/28/il-senato-di-rubik-una-exit-strategy/ ?
  • Mario De Filippi Utente certificato 4 anni fa
    IO PREFERISCO PERSONE NORMALI AI PARLAMENTARI DEI VECCHI PARTITI. Preferisco qualcuno diverso da me e di cui non condivido tutte le convinzioni. Preferisco dover difendere le mie idee e avere a che fare con persone non ipocrite. Non essere sudditi e' piu' difficile e faticoso piuttosto che esserlo. Ma il vecchio sistema politico, di potere e dei rapporti sociali non regge piu'. FORZA RAGAZZI
  • Paolo R. Utente certificato 4 anni fa
    SE PERMETTETE che Passera appoggiato da PD-PDL governi ancora come Monti...cosa sono ANDATO A FARE A VOTARE M5S?.NON MI RECAVO ALLE URNE ED ERA LA STESSA COSA!!!!!!. SPERO SIA PRETATTICA per ottenere il MASSIMO POSSIBILE DALLA CASTA ALTRIMENTI francamente SE MANDATE AL GOVERNO un PERSONAGGIO simil RIGOR MONTIS...scordatevi il MIO VOTO E QUELLO DI MILIONI DI ITALIANI IN FUTURO!!.
  • Sergio Agalbato 4 anni fa
    Gentilissimi Grillo e Casaleggio, ho votato la lista 5 stelle perchè ho apprezzato il programma elettorale che avete proposto. Ora che l5s è il partito più votato in Italia ha il DOVERE di mettere in atto il programma. Pertanto vi chiedo di tenere fede al mandato che avete ricevuto dagli elettori e di mettere in atto le azioni ed i comportamenti che possono consentire nell'ambito della legislatura di raggiungere il maggior numero di obiettivi previsti nel programma. Non deludeteci!!!!!
  • Paolo R. Utente certificato 4 anni fa
    AL DI LA' DI TUTTO se rimetterete il Paese nelle mani di PD-PDL commetterete UN CRIMINE VERSO LA GALASSIA... e verso il 25% degli Italiani vi ha votato per GOVERNARE e per cambiare il sistema..NULLA DA AGGIUNGERE.
  • mister x Utente certificato 4 anni fa
    "Con renzi al posto di bersani avremmo stravinto" forse, comunque è triste: basta cambiare il front man e cambiano i risultati, pur mantenendo inalterata la sostanza. Popolo strano, quello italiano. Fortuna che (pare) finalmente qualcuno si sta svegliando. prox elezioni: m5s al 42.5%. accetto scommesse. ps. niente papa, niente governo, tra un pò niente napolitano. sparisse anche quel rompipalle del mio vicino, che bello sarebbe!
    • Martello Z. 4 anni fa
      Alle prossime elezioni M5S non oltre il 16%. Accetto scommesse anche sostanziose.
  • Giuseppe Antonio Michele Romano Mancini Utente certificato 4 anni fa
    L'art. 67 non può essere toccato! Oggi siamo tutti bravi e onesti, ma domani? Oggi c'è un leader ispiratore del MoVimento, che ha le redini della situazione, ma un domani? Questo movimento è destinato a durare assai a lungo nel tempo, a Grillo tanti auguri di lunga vita, ma polvere eravamo... Capisco le paure di Grillo, ma se il MoVimento evolve verso un qualcosa che non piace più, l'eletto deve avere la possibilità di tirarsene fuori. L'essenza del MoVimento deve essere l'onestà e la trasparenza, se queste dovessero venire a mancare in futuro, io eletto fedele ai princìpi ispiratori del MoVimento devo avere la possibilità di dire: questo movimento non mi piace più! Il problema non è l'art. 67, il problema è l'integerrimità della persona. Non si può cercare di evitare a priori che le persone cambino, se cambia in peggio il movimento.
  • Nino Apolloni 4 anni fa
    I risultati elettorali devono aver mandato in completo aceto i luminari del PD. Dopo che Rensi parla di rottamazione Grillo propone che tutta la vecchia classe politica sparisca Dalema e Veltroni appaioni tranquilli in televisione a dettare quelli che dovrebbero essere i nuovi scenari di governo. Probabilmente non hanno capito o voluto capire i messaggi che da mesi continuano a ripetersi...via la vecchia classe politica. Cominciano veramente ad essere pericolosi. E' meglio che si riunisca la direzione, magari con un insegnante molto paziente, e li dica che è ora che stiano zitti e spariscano anche dai video televisivi. Danni ne hanno fatto già abbastanza.
  • Fab - Blogue Pol 4 anni fa
    Nell'approssimarsi delle elezioni (cosa diversa dal parlarne adesso) e non avendo io interessi in gioco, ero stato tra i pochissimi in Rete a ricordare la problematica che scaturisce dall'assenza di un vincolo di mandato per i "disonorevoli": "Voto utile, inutile o non voto. Illusioni dell'elettore" http://bloguepol.wordpress.com/2013/02/22/voto-utile-inutile-o-non-voto-illusioni-dell-elettore/
  • GIUSEPPE LOVO 4 anni fa
    GRILLO E CASALEGGIO ASCOLTATE: SPERO CHE FINO AL 15 MARZO RIPENSIATE ALLA GIUSTA DECISIONE. IO NON MI UNISCO AGLI ALTRI CHE VI SUGGERISCONO QUESTA O QUELLA SOLUZIONE. IL VOSTRO CERVELLO DEVE ESSERE SATURO AL LIMITE DELLO STRESS. PERO' DA STUDIOSO DI STRATEGIE MILITARI OSSERVO: IL VOSTRO PIANO DI ATTACCO E' L'ANNIENTAMENTO DELL'AVVERSARIO NIENTE FERITI. IL FINE E' VINCERE LA GUERRA E RIFORMARE QUESTA NAZIONE. BENE ALLORA NESSUN CEDIMENTO I POVERI CODARDI CHE TI SPINGONO AL NEGOZIATO SONO STATI SEMPRE QUELLI CHE VOGLIONO TENERE LA BOTTE PIENA E LA MOGLIE UBRIACA. CHE VOGLIONO RIFORMARE MA FINO AD UN CERTO PUNTO CHE VOGLIONO PERDONARE AI POVERINI CHE HANNO RUBATO MA E' UMANO!! PRATICAMENTE FANNO PARTE DEL POPOLO DEI PRETI IN CUI C'E' UN PRETE COMBATTENTE OGNI DIECI MILIONI. IL PROBLEMA E' CHE SONO TANTI E CHE NON SI FARANNO STERMINARE MA DIFENDERANNO I LORO PRIVILEGI. QUINDI GRILLO E CASALEGGIO O TENTATE DI RIFORMARE SUBITO USANDO LA FORZA CHE VI E' CAPITATA NELLE MANI MA USANDO IL REALISMO QUINDI NEGOZIANDO UNA SEMI VITTORIA STRAPPANDO QUANTI PIU' VANTAGGI POTRETE E ALLORA VI CONSOLIDERETE COME FORZA DI POTERE O TENTANDO L'IMPOSSIBILE DI OTTENERE UNA VITTORIA COMPLETA E DI RIDIMENSIONARVI PERCHE' MOLTI NON VI SEGUIREBBERO.
    • Enzo M. Utente certificato 4 anni fa
      Lega, UDC, IDV, ecc.ecc. hanno dato nel tempo, la loro fiducia per anni a PD e PDL, tenendoli per le palle con lo spauracchi di tornare al voto se non ottenevano quello che volevano; perchè questo non sarebbe applicabile a un attuale PD, con la condizione di approvare subito Riduzione Parlamentari, il loro stipendio, e tutti quei tagli di cui parliamo tutti i giorni e che sono nel programma del Movimento?....il muro contro muro dove ci porterà? ("ci" inteso come Italiani)
    • Francesco Toro 4 anni fa
      Ma hai preso i deputati e senatori M5S che dovrebbero stare in parlamento per persone corruttibili? Ma che cacchio di fiducia! Stupendo. Ma scusa...questi secondo te lascerebbero fare a Bersani tutto quello che vuole? Se sgarra si toglie la fiducia...o no?
  • Giovanni Biscuolo Utente certificato 4 anni fa
    innanzitutto questa cosa non è nel programma del M5S quindi vorrei capire se si tratta di una boutade o di un nuovo punto, ovvero "modificare l'art 67 della costituzione" poi sia chiaro: 'art 67 della costituzione *non si tocca*, dovrete passare sul mio cadavere i motivi per cui c'è sono e saranno sempre validi (basta analizzare l'art. su wikipedia), non sono un antico orpello delle democrazie rappresentative invece i motivi per cui in questo post Grillo lo critica sono risibili, in particolare è una sciocchezza paragonare il voto a un contratto (casomai il programma a un contratto... e il contratto con gli italiani qualcuno lo ha firmato 2 lustri fa): lo stato *non* è un insieme di transazioni commerciali, porca zozza ritengo che la proposta di istituire un sistema di "recall" illustrata in questo articolo: http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/03/04/caro-grillo-i-cittadini-devono-poter-licenziare-i-parlamentari/519345/ sia molto seria e questa sì che potrebbe rientrare nel programma per la modifica della legge porcata elettorale per favore cerchiamo di volare alto, non di spararle grosse ciao da nessuno (uno vale uno ma io non sono nessuno)
  • Francesco P. Utente certificato 4 anni fa
    Leggo i vari post....è non posso che chiedermi quanta "confusione".Sembra di essere in un attimo salito sulla "macchina del tempo" per ritornare agli anni della Rivoluzione Francese,quanto si voleva tutto e il contrario di tutto.Oddio...quanta repressione intellettuale c'è stata in questi decenni se si sente il bisogno di mettere tutto in discussione.La costituzione è un bene prezioso con una grande colpa quella di non essere mai stata applicata.Occore solo una cosa quella che si chiama "volontà" e poi subito si vedranno i benefici.La forza di questo Blog deve essere la "verità".Quest'ultima unisce gli uomini solo se essi possono comunicare tra loro...
    • Francesco P. Utente certificato 4 anni fa
      Hai perfettamente ragione.....forse non sono stato chiaro nel mio scritto ma intendevo proprio questo.Guai a sbagliare in questo momento!!!!!
    • Giacomina C. Utente certificato 4 anni fa
      rivoluzione francese: da Robespierre a Napoleone alla Restaurazione...dei privilegi. Senza l'ancien régime non sarebbe mai finito, ma attenzione a buttare il bambino con l'acqua sporca!
  • MY_5 4 anni fa
    MY_5 - 2°post di 4 LEGGI SFILA E CERCAMI SCRIVO GRANDE REFERENDUM UNICO E VERO E NULLA PIU' +o- -VUOI TU ITALIANO USCIRE DALL' EURO MONETA DIPENDENTE BCE E DAI TRATTATI EUROPEI CHE LIMITANO LA SOVRANITA E FAVORISCONO LA FRODE MONETARIA ANDANDO CONTRO LA COSTITUZIONE ITALIANA E I DIRITTI DEI POPOLI E CONTRO OGNI TUTELA DEI DIRITTI UMANITARI MONDIALI E CREARE UNA TUA MONETA SOVRANA EURO ITALIANO CON VALORE EURO EUROPEO E DOLLARO ED AVERE UNA BANCA CENTRALE STATO ITALIANO CONTROLLATA DA GOVERNI COSTITUZIONALI ED ISTITUZIONALI E CONTROLLATI A SUA VOLTA DIRETTAMENTE DAI CITTADINI DOVE AVRA' FUNZIONI DI MONETA SOVRANA SENZA CREAZIONE DI DEBITO ATTA A FINANZIARE ECONOMIA AZIENDE PRIVATE E PRIVATI CITTADINI USANDO IL WALFARE DOVE NESCESSITA E CHE ABBIA UN SISTEMA AUTONOMO E AUTOSUFFICENTE TELEMATICO CHE GARANTISCA LA NON INVASIONE DI NESSUN ALTRA STRUTTURA GIURIDICA E FINANZIARIA OLTRE CHE QUELLA COSTITUZIONALE E CHE LA COSTITUZIONE RITORNI TOGLIENDO LE MODIFICHE APPORTATE E ELIMINANDO LE BORSE DAL PROPRIO SISTEMA E CANCELLARE IL DEBITO PAGATO E INIQUO E CHIEDERE RISARCIMENTI E DANNI IN QUANTO ME HAI DIRITTO E MONETA CARTA SI STAMPA E SI ACCREDITA NUMERICAMENTE E HA COSTO ZERO ? VOI DEL MOVIMENTO E PARLAMENTARI SAPPIATE CHE NEL WEB CI SONO MOLTI CAPACI DI ERUDIRVI AIUTARVI IN OGNI TEMA E COME CAPO PRINCIPALE, RIMANE, PRESIDENTE UNICO DELL' ITALIA PAOLO-ROSSI-BARNARD QUESTO E' IL FONDAMENTO SEGUITELO E' D' OBBLIGO Trattato di Lisbona - Paolo Barnard 1/5 http://www.youtube.com/watch?v=k_LHGWgWzPU FARE GIUSTIZIA QUI E' FARE GIUSTIZIA A NOI E AD ALTRI PAESI PIIGS, A PAESI MONDIALI, E AL SISTEMA UMANO FRAUDOLENTO E VIOLENTO CHE ABBIAMO E CI MANIPOLA, E COSTRUINGE INTERE POPOLAZIONI AL DISAGIO E ALLA FRODE. QUESTO E' IL VERO TZUNAMI CHE HA SENSO DIRE Giacinto Auriti e il Signoraggio http://www.youtube.com/watch?v=wCr-QK09wbU GRILLO CONTRO LA VERITA' http://www.youtube.com/watch?v=RGKYygntfjk UNO STATO SOVRANO NON CREA MAI DEBITO MY_5
  • sergio bianchi 4 anni fa
    il Beppone nazionalpopolare parla cosi' perche' c'e' questa legge elettorale,dove i deputati sono nominati dai capipartito o capipopolo nel caso di grillo (mica crederete davvero che le "parlamentarie" M5S siano state una cosa seria?)con una legge con le preferenze il parlamentare risponde di quello che fa' a me che lo voto ne a grillo ne ad altri,se in parlamento cambia casacca sono io che decido, e' un rapporto eletto/elettore, o forse al Grillone nazionale va bene sto' schifo di legge cosi' ha in mano una bella arma di ricatto?
  • GIAN F. Utente certificato 4 anni fa
    L'articolo 67 è presente in quasi tutte le costituzioni che rappresentano le democrazie moderne al fine di concedere al parlamentare la possibilità di rappresentare gli interessi dell'intera nazione oltre a quello del proprio elettore. Purtroppo tale possibilità ha generato un "mercato delle vacche"con politici senza dignità e privi di senso di responsabilità pronti a vendersi al miglior offerente sia di cariche che di denaro.
  • monica carmen 4 anni fa
    Questo post punta il dito sulla sconvolgente disonestà di molte persone elette nelle file dei partiti. Passare da uno schieramento all'altro è "quasi" sempre un tradimento, MA farlo per SOLDI (cioè VENDERSI o comprare) è ILLEGALE, ed è punito dalla legge. Basterebbe far RISPETTARE LA LEGGE ma ATTENZIONE a modificare la costituzione. L' articolo 67 HA UN SENSO (non a caso è stato fatto da chi ha conosciuto e combattuto il fascismo) per arginare derive autoritarie e fasciste. Il problema non è la costituzione ma la DISONESTÀ. BEPPE GRILLO ha detto "L'ONESTÁ TORNERÁ DI MODA". È una frase di grande BELLEZZA che mi dà l'impressione FISICA di poter respirare meglio: l'aria si riempie di ossigeno, sento energia e nuova speranza. La cosa più bella è che quello che ti procurava rabbia e impotenza non ti sembra più "normale" che accada. "LA DISONESTÀ STA DIVENTANDO ROBA DA SFIGATI". QUESTO É IL MIRACOLO piú grande attualmente in corso. Proprio per questo temo le possibili "derive autoritarie"del movimento. È come se Grillo (e molti con lui) diffidasse dell'animo umano, sapendo (molto probabilmente) quanto è forte il potere manipolatorio dell'informazione "fuori" dal movimento. Ma non è blindando, accusando ad oltranza o manipolando in senso opposto che le cose si aggiustano. Adesso è il momento di concentrarsi sulle cose concrete e realizzarle.
  • bruno tozzi 4 anni fa
    proposta da votare:grillo presidente del consiglio e casaleggio ministro degli esteri per un governo di scopo , i cui punti salienti sono °annullamento finanziamento partiti °stipendi parlamentari euro 2000,00 lordi (duemila ) °n. due mandati ° anticorruzione °conflitto d'interesse °reddito di cittadinanza °abolizione del senato e province °stipendi manager pubblici e deputati regionali /prov./comunali ridotti del 70% °riproposizione leggi pensione , sanità ,lavoro e scuola .Alle urne a maggio 2014 . saluti bruno tozzi salerno
    • Martello Z. 4 anni fa
      La tua proposta sarebbe tornare alle urne col Porcellum? Caspita sei un politico nato.
    • Martello Z. 4 anni fa
      haha ma che è una puntata di Star Trek? Perchè non facciamo anche Sassoon Ministro del Tesoro e Paperino astronauta?
  • Q Q 4 anni fa
    E ADESSO ??? SE GARGAMELLA DECIDE DI RIVOTARE ??? SARA' COLPA DI GRILLO E M5S ??? O DI GARGAMELLA E MASTRO LINDO ??? PERCHE' GARGAMELLA E MASTRO LINDO NON ACCETTANO TUTTO IL PROGRAMMA M5S E LA POLITICA ONESTA , CORRETTA E TRASPARENTE PER IL BENE DEGLI ITALIANI ??? PERCHE' VOGLIONO CONTINUARE CON LA POLITICA PUTREFATTA PER IL SOLO BENE DELLE LORO "TASKE" ? REDDITOMETRO GIA' PRONTI 35000 ACCERTAMENTI CHE PARTIRANNO ENTRO FINE MARZO !!! DEMOCRAZIA DEFINIITIVAMENTE ASSASSINATA !!! ITALIA PEGGIO DI KOREA DEL NORD , CINA , EX GERMANIA EST , ECC.. E NESSUNO INVECE PARLA DI LEGGI CONTRO I PARADISI FISCALI E DEI VERI EVASORI MULTIMILIARDARI COLPEVOLI DELLE VORAGINI FINANZIARIE NEI BILANCI PUBBLICI E DELLA DISTRUZIONE DEL WELLFARE SOCIALE . http://www.lastampa.it/Page/Id/1.0.499555329 http://www.pmi.it/impresa/contabilita-e-fisco/articolo/62377/tasse-e-paradisi-fiscali-pagano-solo-le-pmi.html?utm_source=newsletter/> PER "CASO" ANCHE I POLITICI RICEVONO GRANDI "REGALI" DAGLI "AMICI" DEI "PARADISI ???
  • sergio re Utente certificato 4 anni fa
    Ogni giorno leggo commenti di cittadini come me preoccupati di avere fatto un grave errore votando M5S Fanno ragionamenti sensati da cui traspare ansia ed irritazione. Qualcuno dei dirigenti del movimento vuole chiarire senza insulti e ambiguità cosa noi elettori vedremo realizzato del programma che abbiamo votato? e quando?
    • Marco Tanz Utente certificato 4 anni fa
      Senza insulti ...
    • Raffaele P. 4 anni fa
      Dirigenti. Quali dirigenti? qui uno vale uno e tutti fanno quello che dice Uno. Prima di votare accendere il cervello.
    • Giuseppe Antonio Michele Romano Mancini Utente certificato 4 anni fa
      I dirigenti del movimento?? Sicuro di aver votato bene, a queste elezioni?
    • MarcoTanz 4 anni fa
      Ho votato M5S, dovrei avere pazienza ma queste mascherate mi stanno mettendo ansia
    • gustavo talpo Utente certificato 4 anni fa
      Non avete capito NULLA: il grillo canta sempre al tramonto: ora anche i tv-dipendenti conoscono Grillo. A fine anno li mandiamo a casa TUTTI! È un piano meravigliosamente pergeniatoooo!
    • emiliano u. Utente certificato 4 anni fa
      di sicuro non vedrai inciuci.....
  • MY_5 4 anni fa
    SONO MY-5 POSTO E HO POSTATO E POSTERO' 4 COMMENTI SIETE PREGATI DI CERCARLI SCRIVO MANIUSCOLO DI LEGGERLI DI FARLO IN QUALCHE ORA DI TEMPO E DI CREARE ANCHE UNA NUOVA INFORMAZIONE CHE SI SA' GIA'. MA VEDO CHE E' ABBANDONATA COME LA NOSTRA COSTITUZIONE. UN PAESE SOVRANO CON MONETA SOVRANA VALORE EURO BANCA SOVRANA INDIPENDENTE LEGGI ALLA MANO, CANCELLA IL DEBITO RIDOMANDA IL DANNO INVESTE SULLA SUA ECONOMIA E WALFARE CHE SERVE PULISCE LA VECCHIA VENDUTA E CORROTTA POLITICA INSTAURA UNA REPUBBLICA COSTITUZIONALE. QUESTO E' IL BOTTO CHE DOVREBBERO FARE I PARTITI UNITI. MA NON LO FANNO SONO CORROTTI... ..ALLORA AVANTI GRILLO SVELGIATI ABBI CORAGGIO, E FORZA PARLAMENTARI CHE NON ANDATE LA' A FARE I FINOCCHI. HO GIAì VISTO FILMATINI DA RADUNI UNIVERSITARI CONTESTATORI. QUI CI VOLGIONO I COLGIONI E LE PAROLE TAGLIENTI. SEGUITEMI CERCATEMI E LEGGETE. BASTANO SOLO 2 ORE DI TEMPO FATE COPIA INCOLLA E MANDATE COME INFORMAZIONI. DDDDDDDDAAAAAAAAIIIIIIIIIIIIIIIIII SU .....
  • Vito Renna Utente certificato 4 anni fa
    esatto, se il movimento non fa nulla ora, mandandoci a votare con le stesse regole, non credo potrà aumentare i voti, sicuramente Berlusconi ne approfitterà, e non è detto che non vinca, cosi riporterà il paese allo sfascio, e questa volta definitivamente.
  • Andrea Giordano 4 anni fa
    Ora come ora, con questa legge elettorale per cui gli eletti devono rendere conto al segretario del proprio partito, sarebbe anche una tesi accettabile. Ma se il M5S sostiene con forza di voler tornare alla preferenza diretta, io credo che ogni singolo parlamentare debba rendere conto al suo elettorato prima che ai dirigenti del proprio partito. Il partito può espellerlo, ma dal partito non dal parlamento! In più è inutile dire che nell'arco di tempo di un lustro si presentano inevitabilmente una serie di ostacoli impossibili da prevedere alla vigilia delle elezioni. Per esempio una guerra. Votare il finanziamento di una missione di guerra è qualcosa che va al di là delle alleanze programmatiche e credo sia giusto lasciare lo spazio necessario affinché ogni parlamentare decida con la propria coscienza. E' chiaro che la situazione, ora che i parlamentari devono ringraziare esclusivamente il proprio segretario di essere a Roma, non è questa. Ma io penso già al domani, in cui potrò tornare a scrivere un congnome sulla scheda elettorale e quindi vorrò che il mio deputato renda conto a me prima che al Bersani o al Berlusconi di turno. Altra cosa è voler riformare la giustizia e fare in modo che la dove i De Gregorio vengono scoperti PAGHINO amaramente. Secondo me è questa la via giusta. E anche rivedere il conflitto di interessi: perchè, quando avrete posto il limite di due legislature, magari un politico alla prima legislatura ci penserà due volte prima di cedere alla corte di un berlusconi, per non perdere la fiducia dei suoi elettori. Ma magari alla seconda, quando sa che non potrà comunque essere più eletto, preferirà farsi dare una bella liquidazione dal potente di turno (che sia Berlusconi o un altro). Bisogna pensare alle regole. Non siete lì per governare, ma per riscrivere le regole del gioco! Ricordatevelo
  • Stefano C. 4 anni fa
    Sono stufo di leggere commenti cretini e qualunquisti sugli eletti del Movimento 5 Stelle. Se questi eletti sono giovani ed inesperti, non è così grave! Preferisco 1.000 volte un candidato giovane ed inesperto che un "onorevole" esperto di dubbia moralità politica e dubbia onestà. L'inesperienza si può anche correggere nel tempo, l'onestà non credo proprio!
    • carlo m. Utente certificato 4 anni fa
      CARI AMICI SCRIVO DALLA PROVINCIA DI RIETI PRECISAMENTE DA POGGIO BUSTONE TI PREGHIAMO SIAMO TUOI ACCANITI ELETTORI INSIEME AI MIEI FAMILIARI COMPRESI I MIEI FRATELLI E RISPETTIVE FAMIGLIE NOI VOTAVAMO TUTTI A SINISTRA PERCIO' CERCA DI SCENDERE DAL TUO SATELLITE E VIENI IN MEZZO A NOI STIAMO ASPETTANDO CHE IL TUO FAMOSO PROGRAMMA COMINCI A ESSERE ATTUATO ANCHE SE NON SEI SICURO DEI RISULTATI STAI TRANQUILLO NOI SIAMO CON TE PERCHE' COME DICE IL NOSTRO SLOGAN (ABBIAMO UN GRILLO PER LA TESTA)SE AVRAI FIDUCIA IN QUELLO CHE VUOI FARE VEDRAI CHE SARA' UN SUCCESSO CIAO A TUTTI
    • Giuseppe Antonio Michele Romano Mancini Utente certificato 4 anni fa
      Sperando che rimanga onesto nel tempo...
  • maurizio 4 anni fa
    Ha ragione il M5s a non stringere alleanze con il PD, e ha non dare la fiducia per un governo di sinistra e tantomeno a governissimi da inciuci. Sinistra e Destra hanno avuto la bellezza di 20 anni di governo, e non e´ giusto che con la loro faccia da culo ora vorrebbero mantenere il culo nella poltrona cercando a tutti i costi un dialogo con il M5s. La pacchia e´ finita fuori dai coglioni, ma prima restituire tutto il malguadagnato nelle 2 ultime legislature ivi compreso i 2 governi tecnici (Amto, e Monti)che restino tutti in brage di tela e toppe ar culo!!! Vai cosi Grillo facci sognare e riportaci alla civilta´.
    • Vito Renna Utente certificato 4 anni fa
      sono molto scettico che se dovessimo andare al voto fra pochi mesi, il movimento potrà raccogliere più voti, non possiamo gettare altri milioni di euro per nuove votazioni, molti non capirebbero.
  • Verità Vera 4 anni fa
    Circonvenzione di elettore: Gianroberto Casaleggio, il secondo socio per importanza della Casaleggio Associati, comincia in Olivetti, guidata all’epoca da Roberto Colaninno, attuale presidente di Alitalia. Poi Gianroberto inizia la scalata sociale e diventa amministratore delegato di Webegg, joint venture tra Olivetti e Finsiel di proprietà Telecom. Poi si costituisce Netikos Spa, dove il più famoso dei Casaleggio partecipa al Cda con Michele Colaninno (secondogenito di Roberto e presente nel Cda Piaggio). Questo fino al 2004, quando decide di fondare la Casaleggio Associati, attuale editore di Beppe Grillo, con altri dirigenti Webegg. Tra cui Enrico Sassoon. La Casaleggio chiude due contratti importanti, prima con Grillo poi con l’Italia dei Valori, quest’ultimo finito a male parole quando Di Pietro e De Magistris capiscono chi si sono messi in casa. Grillo, invece, resta con gli strateghi legati ai più noti gruppi di potere italiani ed internazionali (Telecom-Rotschild). A questo punto le domande che sorgono sono tante: può Grillo non sapere che Sassoon siede, fianco a fianco, con Monti, Tremonti e gli altri? Può Grillo non sapere che la gestione tecnica del suo dominio è domiciliata nella sede di un’azienda di proprietà del Gruppo Telecom, contro cui lui si è scagliato più e più volte?
    • Monica Zanin Utente certificato 4 anni fa
      È vero dopo aver votato grillo quando ho visto spuntare casa leggio mi sono chiesta chi fosse e mi sono informata perché a vista la persona non mi è piaciuta molto e se devo essere sincera dopo quello che ho letto non mi piace affatto. Spero solo di non aver sprecato il mio voto ...
    • Verità Vera 4 anni fa
      Zappa sui piedi non mi pare, da quando ha iniziato ha moltiplicato il suo gruzzolo in maniera cospicua. Casaleggio ci guadagna chiunque vinca, guarda cosa ha fatto a Di Pietro, nonostante stesse spingendo anche lui. Non sottovalutare il cinismo dei gruppi di potere massonici. Fatti un giro sul web e scopri chi è Sassoon e cosa fa. Poi ne riparliamo.
    • giovanni b. Utente certificato 4 anni fa
      è Casaleggio si butta la zappa sui piedi?
  • Marc Sarzi Utente certificato 4 anni fa
    Dipende... l'articolo 67 andrebbe benissimo cosi' com'e' se l'eletto rispondesse delle sue azioni sempre agli stessi elettori, alla stessa circoscrizione, tramite un sistema proporzionale diretto con preferenze. Di fatto, cambiare il sistema elettorale e' possibile e legittimo. Imporre ai deputati e senatori di lavorare su determinate linee programmatiche non e' in pratica fattibile.
  • ANTONELLO CATILLO 4 anni fa
    La battaglia della prima amministrazione comunale grillina è stata persa. Iren, società che gestisce l'inceneritore di Ugozzolo, ha comunicato il "pronti, partenza via". E lui, il sindaco con la faccia pulita che si trova a governare una città con i conti sporchi, si salva dalla sua prima débacle come può dichiarando: «Mai fatto promesse che non si potevano mantenere», poi, resosi conto che di fatto quelle promesse le avevano ascoltate tutti i cittadini di Parma, corregge il tiro: «Ci abbiamo provato, sono insoddisfatto, certo, ma continueremo a tenere alte le antenne: non si fanno solo le battaglie che si è sicuri di vincere» Anche questa a me pare circonvenzione di elettore, fatta in campagna elettorale e non una volta eletti ma la sostanza è la stessa, cioè promettere cose che non si possono promettere come anche quando Beppe Grillo nei comizi (lo abbiamo sentito tutti) dice che una volta in Parlamento (con 50 – 100 ma anche con i 150 parlamentari che ha avuto alla fine) avrebbe fatto come prima cosa il reddito di cittadinanza, ma in che modo ? senza avere una maggioranza ? è un po’ come il Berlusca che manda la lettera di rimborso IMU ai pensionati che si mettono poi in coda alle poste, dite tanto di essere diversi dai partiti ma poi vi comportate allo stesso modo. Ora decidete cosa volete fare della vostra ma soprattutto della vita dei cittadini (che vi stanno tanto a cuore), in particolare dei 50.000.000 e passa di italiani che non vi hanno votato, anche e soprattutto dopo questa novità che arriva da parma che vi spiega che alla fin fine non siete infallibili come volete far credere a tutti, un po’ di umiltà, rispetto verso la maggioranza assoluta che non la pena come voi e responsabilità per non far andare a remengo un intero paese sarebbero doverose.
    • ANTONELLO CATILLO 4 anni fa
      non preoccuparti di ieri, preoccupati di dare risposte serie oggi e per il futuro, perchè è proprio così che voi vogliate o no, ora potete ottenere cose che in Italia non si sono mai viste prima (leggi anti corruzione, riduzione costi politica ecc. ecc.) ma chiaramente non da soli (utopia attendere di essere soli al mondo a comandare, cercatevi un’isola deserta e fatevi lì la vostra dittatura del WEB), per cui torna al mittente la tua risposta lapidaria con la quale pensi di aver risolto ogni cosa e attendo una risposta vera, anzi la attendiamo tutti visto che aspettare che voi abbiate la maggioranza assoluta (come sembra vogliate fare) vuol dire diventare un paese del terzo mondo …. E lo ripeto ciò vale per tutti i cittadini a cui tenete tanto, altrimenti dite esattamente che vi interessa solo di voi stessi e chiudiamola qui ma almeno uscite allo scoperto, non dite che è per il bene del paese che portate avanti le vostre battaglie
    • Marzio M. Utente certificato 4 anni fa
      Quindi la vita di 50.000.000 milioni di cittadini dipende da noi. Scusa dove hai vissuto in questi anni?
  • GIAMPAOLO G. Utente certificato 4 anni fa
    Importante ricordarsi lo scopo della missione: PUNTO 1) fare pulizia Attuare il programma viene dopo.Il fatto di essere il primo partito in Italia non deve essere fuorviante:il movimento non è già arrivato al top,ma è appena all'inizio della crescita.Più si tiene la vecchia(e fallimentare) politica a distanza e più si cresce.Non cadete nel gioco della prostituzione intellettuale divulgata dai giornali e dalle tv con il solo scopo di infinocchiare il movimento:non votare la fiducia al governo del PD è un dovere morale e non vuol dire astenersi dal governare,ma anzi è una presa di coscienza del movimento che sà di potercela fare da solo..senza che nessuno possa metterci lo zampino per buttarci dentro qualche cavillo o qualche postilla per salvare il sedere di qualche comoda poltrona.Esempio:Una legge sul conflitto d'interessi deve essere fatta in modo che sia efficace a 360° su tutto il territorio e che vada a colpire tutta la rete capillare dei conflitti d'interesse come quelli presenti anche nelle singole amministrazioni locali,e non deve essere solo un'operazione di facciata che vada a toccare solo le punte dell'iceberg(vedi il caso di Berlusconi),ma lasciando per il resto tutto così com'è.Ma vi siete accorti che ora tutti rincorrono i punti programmatici dell'"agenda Grillo"? L'UNICO VERO VOTO UTILE E' DIVENTATO IL VOTO AL MOVIMENTO!!! D'alema e Bersani dicono di assumerci le nostre responsabilità:ma se loro sono ancora lì a parlare vuol dire che loro sono i primi che ancora non si sono assunti le loro responsabilità.Perchè scendere a patti se continuano a mancarci di rispetto??ancora ci chiamano "i grillini",ora ci chiamano "onorevoli" o "senatori",considerandoci la nuova Lega.E finchè continueranno a pensare tutto ciò significa che non hanno capito niente del movimento e di cosa esso rappresenta,e che non hanno capito niente messaggio del popolo italiano.E se non hanno capito tutto ciò non esistono motivi percui possano avere la nostra fiducia per governare!!!
  • massimiliano morosini Utente certificato 4 anni fa
    @Vito Marini Ricci Chiedi: "C'è la possibilità, ora, di provarci?" Tu dici di sì, io affermo di no. Purtroppo non è ancora giunto il momento perché non siamo ancora arrivati a scrollarci di dosso tutte le sanguisughe che infestano il mantello del nostro povero Paese. Nessuna fiducia a chi ha provocato lo sfascio ed ora vuole solo ridurre la gravità delle proprie malefatte tentando di omologare il M5S ad un sistema che non può essere riformato ma solo distrutto e ricostruito dalle fondamenta.
  • Francesco Toro 4 anni fa
    Ah! Vedo che bannate i messaggi esattamente come gli altri. Quel signore che diceva che il comportamento ultimo di Grillo era criminale è sparito improvvisamente, mentre rispondevo ai commenti. Bravi!..bravi!...bravi!
  • VITO MARINI RICCI Utente certificato 4 anni fa
    Mi sa che si pensi che chi non ha votato M5S sia un tipo tranquillo, rassegnato. Non è così. Siamo tutti incazzati, allo stesso modo. Abbiamo gli stessi problemi. Il lavoro, il mutuo, la scuola, i prezzi, i figli. Abbiamo lo stesso obbiettivo. Cambiare. La politica, la giustizia, le caste, la scuola, lo stato sociale, i trasporti, il rapporto con il lavoro, l'ambiente, la cultura. C'è la possibilità, ora, di provarci? Io dico di sì, proprio alla luce dei risultati che sono usciti dalle urne. Non capirei una presa di distanza dalla risoluzione di almeno una parte di questi problemi.
    • Alessandro C. Utente certificato 4 anni fa
      Spero per te che tu abbia un mutuo a tasso fisso... a buon intenditor, poche parole!
  • my 5 4 anni fa
    MY_5 - 4 di 4 SFOGLIA CERCAMI E LEGGI SCRIVO GRANDE GRILLO RINNEGA L' EVIDENZA. E' UN VENDUTO http://www.youtube.com/watch?v=fkPR8DpDaCI OGM. 2012 approvato in sordina. I magazzini al nord sono pieni mantengono di sintesi antiparassitari-anticrittogamici modificati rilasciandoli negli alimenti che danneggiano le tue cellule. Le scie chimiche da vent' anni e piu' avvelenano i cieli con metalli pesanti e altro, per fini militati e rilevamento giacimenti. I satelliti non rilevano senza aumento conduttibilita' atmosferica. Le fusioni a freddo (2) esistono CORREA E LE SCIE CHIMICHE http://www.youtube.com/watch?v=rXgB2WAkgu8 SE GRILLO NON FA E TACE NASCONDE CIO' CHE SA' Beppe Grillo dal 1998 non parla più di Signoraggio Bancario. Perchè? http://www.youtube.com/watch?v=fZwja8sVSJ8 DEVONO SAPERLO TUTTI http://www.youtube.com/watch?v=QcMJ_LlNhlA beppe grillo e la casaleggio associati http://www.youtube.com/watch?v=cFsEFDt37yU GRILLO RINNEGA IL VERO PROBLEMA http://www.youtube.com/watch?v=9NHG9Z_1V70 http://www.youtube.com/watch?v=RGKYygntfjk sputtanato il vero BEPPE GRILLO http://www.youtube.com/watch?v=MgCvOj3XA64 Io sono per grillo e voi, ho votato, ma ho votato tutta l' idea della sovranita' e le cose che da 20 anni si dicono. O miniamo la base del male globale, o il male minera' te, RIFATEVI LA MENTE CON TUTTI I VIDEO DI Beppe Grillo Napoli Monnezza Day parte 1/6 http://www.youtube.com/watch?v=5hy9ZoZZBrU PERCHE' GRILLO NON HA MESSO NEL PROGRAMMA LA SOVRANITA' MONETARIA PRIMA SOLUZIONE CHE RISOLVE l' ITALIA E INCORAGGIA GLI ALTRI PIIGS APRENDO UNA BRECCIA NELL' EUROPA COME UNA SCATOLA DI TONNO ??? Perche' cita alleanze e persino monti riforme poi allenaze si e alleanze no poi voto assoluto poi...che. IDEE CHIARE GRILLO E SOPRATUTTO VOI PARLAMENTARI DA NOI ELETTI IN NOME DELLA VERITA' PER I POPOLI. MY_5
  • my 5 4 anni fa
    MY_5 post 3 di 4 LEGGI SFILA E CERCAMI SCRIVO GRANDE TRATTTO DI Maastricht http://www.integrazionemigranti.gov.it/Documenti/Documents/Normativa/Trattati%20e%20Convenzioni/Trattato%20Maastricht.pdf -Sovranita' di interpretazione Corte Suprema Europea di Giustizia art. 173 art. 177 Rinuncia sovranita' monetaria art. 105A Rinunica sovranita' Art 157/2 Doveri dei governi di esprimere la volonta politica dei cittadiniArt. 138 A Italia contro le frodi e contro l' europa bce art.183 A http://www.riconquistarelasovranita.it/?p=191 Corte Costituzionale abbolisce i Trattati Europei http://www.disinformazione.it/Maastricht_lisbona.htm Il Grande inganno: da Maastricht a Lisbona di Solange Manfredi – tratto da http://paolofranceschetti.blogspot.com/ IN INETERNET CI SONO FIOR FIORE DI CONOSCITORI E PROFESSIONISTI DEL PROBLEMA, EURDITI E CONOSCITORI DELLA FRODE E DELLA GIURISTIZIONE COSTITUZIONALE IT. E EUROPEA. BCE. E WTO. PRESIDENTE DELLA REPLUBBLICA PER TUTTI == PAOLO-ROSSI-BARNARD == Questo e' il presidente che non permettera' nulla di altro e che sa' dire le cose a politici italiani ed europei. ( ha ancora contesi verbali e di educazione con grillo) ma eliminarlo e' un grosso sbaglio fondamentale. I COSI' DETTI VOSTRI EDUCANDI SCUOLA COSTITUZIONE E GIURIDICA DOVREBBERO CONTATTARLO A FORZA. PER DIO UNO STATO CON MONETA SOVRANA NON CREA DEBITO MY_5
  • Verità Vera 4 anni fa
    La vera circonvenzione è permettere Gstatic sul sito beppegrillo.it Gstatic è un sistema di tracking occulto che legge i dati di navigazione dal nostro browser, dove vai, cosa fai, cosa clicchi e li invia all'esterno. Nel tempo questi dati compongono il tuo profilo online, cosa compri, cosa leggi, dove posti, le tue ricerche etc... Il tuo profilo viene poi scambiato e venduto ad altre compagnie online e non.
  • my 5 4 anni fa
    MY_5 - 2° post di 4 LEGGI SFILA E CERCAMI SCRIVO GRANDE REFERENDUM UNICO E VERO E NULLA PIU' -VUOI TU ITALIANO USCIRE DALL' EURO MONETA DIPENDENTE BCE E DAI TRATTATI EUROPEI CHE LIMITANO LA SOVRANITA E FAVORISCONO LA FRODE MONETARIA ANDANDO CONTRO LA COSTITUZIONE ITALIANA E I DIRITTI DEI POPOLI E CONTRO OGNI TUTELA DEI DIRITTI UMANITARI MONDIALI E CREARE UNA TUA MONETA SOVRANA EURO ITALIANO CON VALORE EURO EUROPEO E DOLLARO ED AVERE UNA BANCA CENTRALE STATO ITALIANO CONTROLLATA DA GOVERNI COSTITUZIONALI ED ISTITUZIONALI E CONTROLLATI A SUA VOLTA DIRETTAMENTE DAI CITTADINI DOVE AVRA' FUNZIONI DI MONETA SOVRANA SENZA CREAZIONE DI DEBITO ATTA A FINANZIARE ECONOMIA AZIENDE PRIVATE E PRIVATI CITTADINI USANDO IL WALFARE DOVE NESCESSITA E CHE ABBIA UN SISTEMA AUTONOMO E AUTOSUFFICENTE TELEMATICO CHE GARANTISCA LA NON INVASIONE DI NESSUN ALTRA STRUTTURA GIURIDICA E FINANZIARIA OLTRE CHE QUELLA COSTITUZIONALE E CHE LA COSTITUZIONE RITORNI TOGLIENDO LE MODIFICHE APPORTATE E ELIMINANDO LE BORSE DAL PROPRIO SISTEMA ? SI NO VOI, GIURISTI DEL MOVIMENTO E SCOLARI DEI MOTIVI COME PARLAMENTARI SAPPIATE CHE NEL WEB CI SONO FIOR FIORE DI PERSONE ATTE E CAPACI A COSTO ZERO, DI ERUDIRVI, AIUTARVI, IN OGNI TEMA E NON SOLO COSTITUZIONALE EUROPEO E COME CAPO PRINCIPALE, RIMANE, PRESIDENTE UNICO DELL' ITALIA =====PAOLO-ROSSI-BARNARD===== QUESTO E' IL FONDAMENTO SEGUITELO E' D' OBBLIGO Trattato di Lisbona - Paolo Barnard 1/5 http://www.youtube.com/watch?v=k_LHGWgWzPU FARE GIUSTIZIA QUI E' FARE GIUSTIZIA A NOI E AD ALTRI PAESI PIIGS, A PAESI MONDIALI, E AL SISTEMA UMANO FRAUDOLENTO E VIOLENTO CHE ABBIAMO E CI MANIPOLA, E COSTRUINGE INTERE POPOLAZIONI AL DISAGIO E ALLA FRODE. QUESTO E' IL VERO TZUNAMI CHE HA SENSO DIRE Giacinto Auriti e il Signoraggio http://www.youtube.com/watch?v=wCr-QK09wbU GRILLO CONTRO LA VERITA' http://www.youtube.com/watch?v=RGKYygntfjk MY_5
  • luciano santelli Utente certificato 4 anni fa
    Per tutti quelli che scrivono msg contro il M5S o Grillo : NON CI INTIMIDERETE MAI, SIETE SOLO DEI POVERACCI CHE APPROFITTANO DEL BLOG PER CREARE ZIZZANIA, NOI CHE ABBIAMO VOTATO M5S SAPPIAMO CHE I NOSTRI ELETTI FARANNO DI TUTTO PER NON DELUDERCI, QUALSIASI COSA SCRIVERETE SERVIRA' SOLO AD ACCRESCERE IL NOSTRO DISSENSO PER LA VECCHIA GENERAZIONE POLITICA, VI APRIREMO COME UNA SCATOLETTA DI TONNO !!!!!!
  • my 5 4 anni fa
    MY_5 post 1 di 4 LEGGIMI SFILA E CERCAMI SCRIVO GRANDE MOVIMENTO CINQUE STELLE - ASCOLTATEMI TUTTI. - SEGUITEMI E COMUNICATE FRA DI VOI QUESTO - - POI GUARDATEVI QUESTO MERAVIGLIOSO VIDEO - - QUESTA DEVE ESSERE LA PRIMA E UNICA VITTORIA - == GRILLO PROPONE REFERENDUM IN RETE EURO SI O NO. GRILLO E' INCOMPETENTE,FALLACE,INUTILE. MA SA' 1) USCIRE DALL' EURO E' DA CRETINI, LA SVALORIZZAZIONE A LIRA E' COME AVESSI DATO TUTTO IL PAESE E TE STESSO CON I TUOI RISPARMI A QUESTI PARASSITI LADRI ILLEGALIZZATI. 2) IL DEBITO E' UNA FRODE E CON I SOLDI DATI E SOPRATUTTO PRESI ALLA GENTE, E' STATO STRA-PAGATO. 3) IL DEBITO VA CANCELLATO-ANNIENTATO E CON RICHIESTA RESTITUZIONE A CONTI FATTI, CON RISARCIMENTO DANNI E VANNO PORTATI IN GIUDIZIO E CONDANNA TUTTI GLI ESECUTORI E DETENTORI DEL DEBITO, DEI PAESI PIIGS ( VEDI GRECIA) 4) IMPORTANTISSIMO FONDAMENTALE L' ITALIA DEVE FARE UNA MONETA SOVRANA ITALIANA EURO-VALORE-EURO ITALIANO AVERE UNA ZECCA COGNIO MONETA SOVRANA VALORE EURO/ AVERE UNA BANCA DI STATO NAZIONALE COSTITUZIONALE/ AVERE UN SISTEMA TELEMATICO BANCARIO INDIPENDENTE E AUTONOMO QUESTA E' LA META E LA VITTORIA PRINCIPALE IN CUI IL PARLAMENTO UNITO DEVE A FORZA ARRIVARE SOLO A QUESTO ALTRIMENTI SIETE E SIAMO TUTTI FALLITI ADESSO GUARDATEVI QUESTO FILMATO E' OBBLIGATORIO O SIETE NESSUNO L'Equador cancella Il Debito Pubblico [Italiano] http://www.youtube.com/watch?v=c_UM1fj3oV0 QUESTO DEVE DISCUTERE E INFORMARE IL MOVIMENTO DITELO A GRILLO E AI PARLAMENTARI CHE SI RITROVANO A PARLARE DI DIRITTO COSTITUZIONE LEGALITA' E REPUBBLICA SPAMMATEVI QUESTO FONDAMENTO SENZA QUESTA VITTORIA SIETE L' ULTIMA POSSIBILITA' CHE DARA' IL FALLMENTO PIENO A TUTTO Ricordatevi sempre di capire quello che scrivo. Io ho votato il movimento e seguo grillo da una vita, ma non solo, e anche voi finitela di cantare vittoria e di seguire queste puttanate di partiti governo io governi tu INFORMATELI QUESTI ASINI E CORROTTI. MY_5
    • my 5 4 anni fa
      Sono calmo Meno male che non mi offendi, qi offendono e non leggono. Grill e in parlamento dovrebbeo invece non tenersi troppo calmi tralansciado questi temi. Leggi, leggerai, sai che dico? Ciao
    • massimiliano morosini Utente certificato 4 anni fa
      Datti una calmata!
  • Mario De Filippi Utente certificato 4 anni fa
    VA BEH CHIUDIAMOLA COSI' I parlamentari che vorranno entrare nel gruppi M5S dovranno costituire un gruppo apposito o entrare nel misto dopo un periodo di osservazione potranno entrare. eh eh eh :-)
  • VITO MARINI RICCI Utente certificato 4 anni fa
    Ho provato a commentare su lavoro/programmi. Dove sono finiti?
  • Marco G. Utente certificato 4 anni fa
    rileggi l ultima parte del tuo post,dopo riparliamo di chi sia il vero coniglio..
  • Sub Terra 4 anni fa
    È chiaro ormai di che pasta siete fatti. Dopo aver strumentalizzato la rabbia e la disperazione delle persone, piuttosto che pensare a come risolvere i problemi più urgenti nell'immediato continuate a ruttare propaganda degna del fascismo più becero, puntando unicamente al potere assoluto, distorcendo mezze verità in pura mistificazione, nascondendo le vostre enormi contraddizioni a chi non ha i strumenti critici per smascherarle. Beppe Casaleggio, siate coerenti. Volete la democrazia diretta? Fatevi da parte. Sparite con i vostri libri in vendita, il vostro influencer marketing, i vostri rutti violenti, i vostri banner pubblicitari da migliaia di euro, i vostri video deliranti, la vostra aura da Scientology, la vostra politica "progressista" in salsa ultraliberista. Toglietevi di mezzo come ogni altra casta e fateci vedere che sapete cosa significa davvero il concetto di democrazia.
  • Stefano Crisostomo Utente certificato 4 anni fa
    Ho la vaga impressione che post del genere rappresentino, in realtà, una vera e propria circonvenzione di incapace. Attaccare la sostanza dell'art. 67 della Costituzione significa incidere su un pilastri del nostro sistema democratico. Il "contratto eletto/elettori" almeno concettualmente, è aberrante. Richiama vagamente la corruzione e qualsiasi altro meccanismo di "inciucio". Vi invito a prestare particolare attenzione sugli schemi parlamentari in cui avete legittimamente deciso di inserirvi, rispettando possibilmente istituti d'importanza capitale, come il divieto del mandato rappresentativo ... che è nato dall'esigenza di conservare l'equilibrio tra la fiducia dell'elettorato nell'eletto e la correttezza e buona fede dell'eletto nell'esecuzione del mandato ricevuto. In sostanza: non serve toccare la costituzione, ma è sufficiente responsabilizzare gli ELETTI!
  • Jacopo Bernacchi Utente certificato 4 anni fa
    sono 20 anni che votate per PD o PDL e non hanno mai fatto nulla, ora in due giorni di governo vi aspettate risposte?! abbiate pazienza
  • matteo M. Utente certificato 4 anni fa
    E’ giusto chiedere agli eletti del Movimento 5 stelle di sostenere un Governo breve che possa fare pochi MA EPOCALI provvedimenti e poi ritornare alle urne, finalmente con un’altra legge elettorale che assicuri la governabilità. Se il Movimento 5 Stelle, alla prova dei fatti, anteporrà gli interessi di bottega a quelli del Paese e costringerà l’Italia ad andare di nuovo alle elezioni CON IL PORCELLUM, non potremo avere SUBITO LA LEGGE SUL CONFLITTO DI INTERESSI e SUBITO quella RIFORMA DELLA POLITICA che tantissimi cittadini attendono da tempo, non potremo ripristinare SUBITO il FALSO IN BILANCIO e nemmeno fare SUBITO la legge sull'INCANDIDABILITA' DEI CONDANNATI IN PARLAMENTO, cioè non saremo mai liberi e cittadini di un PAESE migliore e credibile. Perché oggi questa possibilità di cambiare è concretamente davanti a noi, domani non è dato sapere se si ripresenterà. Continueremo inoltre ad essere esposti alla speculazione finanziaria e al rischio autentico di un ulteriore, drammatico impoverimento generale. Se Beppe Grillo invece di cogliere un’opportunità storica e di onorare l’impegno con i suoi elettori a costruire SUBITO un Paese migliore sceglierà di andare a nuove elezioni, immagino che saranno proprio loro a chiedersi a cosa è servito averlo votato se il risultato sarà lo stesso disastro prodotto dalla vecchia casta che diceva di voler combattere.
    • MICONI FRANCESCO 4 anni fa
      Ma non ti preoccupare......Non è il ragionier Grillo che vuole andare subito alle elezioni ma il più sveglio Bersani. E'il PD che visto come si sono messe le cose vuole subito rivotare e udite udite... si ripresenteranno con RENZI. Così tutti quei provvedimenti che ti aspettavi avesse proposto e cercato di far approvare il vostro movimento, ci penserà Renzi a farli al prossimo giro perchè il movimento dei Grillini tornerà al 5%. Io ed altri 8 miei familiari più moltissimi amici vi abbiamo dato il voto ma visto che non volete fare niente, neanche quelle poche cose importantissime da fare " subito" voteremo tutti Renzi. Ricordatevelo. E' inutile che i neo eletti oggi dicono di cosa si occuperanno perchè non si occcuperanno proprio di un bel niente, saranno rimandati anche loro a casa. Auguri.
  • Jacopo Bernacchi Utente certificato 4 anni fa
    Io ho fiducia nel Movimento5 stelle, sono sicuro che non ci deluderanno, dovete dare solo del tempo, sembra che ora tutti gli elettori in due giorni si aspettino ogni cosa possibile.
  • Alessandro L. Utente certificato 4 anni fa
    POPULISTI, QUALUNQUISTI !!! (n°2, suggerisci tra queste qui sotto una frase NON qualunquista, aggressiva o populista a Beppe Grillo) Enrico Berlinguer - I partiti hanno occupato lo Stato e tutte le istituzioni a partire dal governo, gli enti locali, gli enti di previdenza, le aziende pubbliche, gli istituti culturali, gli ospedali, le università, la Rai tv, alcuni grandi giornali." - I partiti di oggi sono soprattutto macchine di potere e di clientela. Sandro Pertini - Come a Genova e Torino, ponete i tedeschi di fronte al dilemma: arrendersi o perire - La televisione rovina gli uomini politici, quando vi appaiono di frequente. Antonio Gramsci - Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti. Albert Einstein - La modernità ha fallito. Bisogna costruire un nuovo umanesimo, altrimenti il pianeta non si salva. - Tutto il nostro lodato progresso tecnologico, la nostra molta civiltà, è come la scure nella mano di un criminale patologico. - Strano come la scienza che ai vecchi tempi sembrava inoffensiva si sia trasformata in un incubo che fa tremare tutti. Ennio Flaiano - La stupidità ha fatto progressi enormi. È un sole che non si può più guardare fissamente. Grazie ai mezzi di comunicazione, non è più nemmeno la stessa, si nutre di altri miti, si vende moltissimo, ha ridicolizzato il buon senso, spande il terrore intorno a sé. - Gli italiani corrono sempre in aiuto del vincitore. Martin Luther King - Se un uomo non ha ancora scoperto qualcosa per cui morire non ha ancora iniziato a vivere. - L'ingiustizia in qualsiasi luogo è una minaccia alla giustizia ovunque. Giuseppe Mazzini - Il mondo non è uno Spettacolo, è una arena di battaglia. - Oggi ciò che importa anzitutto è moralizzarel'Italia
    • MY 5 4 anni fa
      Non moralizzare l' italia. Usare la morale l'intelligenza la legge la costituzione la conoscenza, per giudicare e pulire l' italia. Ma non solo, anche l' europa, la bce, le borse, e il debito frode danni umanitari. Ritornare alla legalita' cancellandoil debito, stato sovrano con moneta sovrana valore euro, economia prettamente interna, chiusuro e embargo consumi che non siano itlaiani, walfare e finanziamento economia solo italiana. OK? o no....
  • antonio toscano 4 anni fa
    Caro Beppe, sono del PD con simpatie per il movimento 5S. In argomento, non ti ricorderò cosa prevedono tutte le Costituzioni di questo mondo; le motivazioni che stanno alla base della norma e infine il meccanismo “solutivo” che tale norma, in momenti meno “spregiudicati” dei nostri, può positivamente avere. Nella sostanza, la fedeltà di una persona agli elettori e al mandato in senso lato dipendono da tante cose: dalla storia della persona, dai sistemi di reclutamento, degli ideali che condivide, da come l’hai fatto crescere in questi ideali e infine dai meccanismi per metterlo al posto di comando. Se la classe dirigente è imposta e male allevata, allora c’è chi si vende e neppure a poco prezzo, senza sentirsi almeno moralmente in difetto. Ci sono partiti in Parlamento che mai hanno registrato delle defezioni, almeno così eclatanti. E’ difficile essere traditi se i sistemi di “reclutamento” e di crescita funzionano. La richiesta di modifica/eliminazione di questa norma non rende giustizia del lavoro fatto; sembra, dall’esterno, un espediente mediatico più che un effettivo pericolo. Con la democrazia occorre saper convivere correndo alcuni anzi tanti, rischi. Con sincera simpatia, Antonio.
  • vito p. Utente certificato 4 anni fa
    sapete cosa mi veniva in mente poc'anzi? ke tutte queste discussioni ke parlano di aria fritta, invece di affrontare, cercare di risolvere e votare per i problemi da affrontare ke dilaniano questo sfortunato paese, dimistrano semplicemente ed inequivocabilmente ke al movimento 5 stelle sta tutto bene così, nn vuole cambiare niente perkè la situazione esistente è ottimale...ps. qualkuno ha la bontà di farci sapere, a noi elettori ke mi abbiamo mandato in parlamento, di cosa si è discusso ieri nella riunione e di cosa si stia parlando anke oggi??
  • moreno pizziconi Utente certificato 4 anni fa
    MIA figlia mi ha confessato di avere votato M5S perche il venerdì sera al pab tutti cantavano.. "VOTA ALLEGRO VOTA ARZILLO VOTA BEPPE GRILLO" così tutti gli amici si sono convinti al voto. Ora mi chiede se ha fatto bene ed io gli rispondo così: se i Senatori M5S saranno intelligenti e sapranno sfruttare l'occasione per migliorare l'Italia hai fatto bene..... se invece si dimostreranno dei senza palle e aspetteranno che qualcuno decida per loro hai fatto male......
    • massimiliano morosini Utente certificato 4 anni fa
      Complimentoni, come genitore sarai fiero di una figlia che vota in un certo modo perché al pub i suoi amici hanno intonato una canzoncina... Bravo, l'hai educata proprio bene!
  • riccardo78 leone (rick carra) Utente certificato 4 anni fa
    Questa storia dei rimborsi elettorali è solo uno specchietto per le allodole messo lì nel disperato tentativo di non apparire come quelli che si rifiutano di prendersi le proprie responsabilità. Concordate una fiducia condizionata, e poi in Consiglio dei Ministri battete i pugni sul tavolo per l'abolizione dei rimborsi (sono un elettore PD e sono favorevole anche IO). Se pensate davvero che Bersani possa far saltare un Governo per l'abolizione dei rimborsi siete degli illusi. Bersani in questo momento è politicamente debole, non può permettersi di far sapere agli italiani che lui fa cascare un Governo per una legge (quella del rimborso) cui il 90% degli italiani (me compreso) è largamente contraria. Non tiriamo fuori pretesti scemi per evitare di apparire come ciò che in realtà in questo momento siete: dei conigli.
  • renato vicenza 4 anni fa
    Grillo è un GRANDE CRIMINALE IMPAZZITO! Ha dichiarato oggi che PD e PDL faranno un governo con Passera premier. E sa benissimo che se questo accadrà è per sua colpa, per non aver voluto dialogare col PD! Mandare il Paese a ramengo per intestardirsi su certe posizioni è da PAZZI! Lui, dunque, sa bene cosa ci aspetta e ne è totalmente responsabile visto che la collaborazione gli era stata offerta. Non irrida il Paese, oltre a Bersani, perchè siamo in AGONIA. Altro che reddito di cittadinanza, è in arrivo il reddito di fame! Con 160 deputati e senatori vuoi fare il bello e cattivo tempo nel Paese, Grillo? 160 su 950! ALLORA SEI UN DITTATORE. Pentitissimo di aver votato Movimento, super pentito!
    • Paolo B. Utente certificato 4 anni fa
      No Renato, non devi essere pentito. Aver votato M5S significa aver dato credito ad una rivoluzione civili necessaria per sovvertire una situazione ormai diventata insopportabile. L'obiettivo mai celato da Beppe è stato sempre quello di mandarli tutti a casa perchè per lui, e per tutti noi, il PDL e PD-L sono uguali. E lo stanno dimostrando con le dichiarazioni di questi giorni dirette al senso di responsabilità! Ma quale senso di responsabilità hanno dimostrato fino ad oggi? Quale mea culpa hanno fatto fino ad oggi? Perchè, solo oggi, si appellano al senso di responsabilità anche del M5S se fino a ieri neanche lo consideravano politica ma antipolitica snobbandolo in tutte le manifestazioni di piazza che pure raccolgievano migliaia di persone? E perchè non hanno accettato la candidatura di Grillo al PD che avrebbe voluto e potuto cambiare il sistema dall'interno, ma bensì lo hanno messo alla porta invitandolo a farsi un suo partito per testare la sua credibilità? Ecco, oggi lo ha fatto e la sua credibilità si è ampiamente dimostrata. Ed allora perchè dopo tutto dovrebbe cedere alle lusinghe di coloro che hanno il solo scopo di conservare la propria poltrona? Anch'io, dopo il risultato elettorale, pensavo ad un positivo accordo con il PD per risolvere nell'immediato i più importanti punti di programma condivisi. Ma speravo in una maggiore umiltà da parte di Bersani. Una umiltà che lo portasse a chiedere al M5S che cosa avrebbe voluto fare e non il contrario. L'umiltà di mettersi lui al servizio del maggior partito in Italia e non viceversa visto il sentimento espresso dagli italiani di completa sfiducia ad entrambi i PD. E' dunque logico che adesso Beppe li porti alla resa dei conti ed a fargli capire che veramente sono finiti. Costi quel che costi, come ogni rivoluzione richiede. Preferisco dare ai miei figli una speranza dopo la completa disfatta che proporgli la solita minestra di compromessi ed errori.
    • massimiliano morosini Utente certificato 4 anni fa
      Eccone un altro! La prossima volta prima di votare, INFORMATI! Altro che riforme col Pd-l... Nessuna fiducia a chi ha portato l'Italia allo sfascio.
    • Francesco Toro 4 anni fa
      "Eccone un altro!!" Ma forse non lo hai ancora capito... sono 4.500.000 quelli...altri che non voteranno più M5S. Svegliati!
    • Marco G. Utente certificato 4 anni fa
      il paese a ramengo l hanno già mandato altri di tua conoscenza..
    • Clarissa Bastianelli Utente certificato 4 anni fa
      Eccone un altro!!
  • Mila Karu Utente certificato 4 anni fa
    Su queste cifre è possibile solo una compravendita dei "senatori". Dunque lo sapevano già prima del voto che finiva così. Se no perché mai Bersani aveva iniziato con le minacce ancora prima del 26 febbraio? E che politico può mai essere colui che parla invece di agire? I politici dicono pubblicamente balle ed agiscono sotto banco. Qui Bersani vuole passare per un disonesto onest. La stessa cosa del perdente vittorioso. E' in stato confusionale l'uomo. Stante a quanto esposto sulle possibilità di alleanze non ci sono rischi per la tenuta economica del paese Italia (è già allo sfascio totale) e il M5S è ad un passo dal mettere a nudo la classe politica e dirigente italiana. MA ci vogliono le palle. E su questo blog sono in pochi ad averle. I più voglino salvare Bersani e Berlusconi chiedendo a gran voce la fiducia in nome della salvezza del Paese. SVEGLIA!!! Così salvate solo coloro che lo hanno portato allo sfascio. Avete avuto il coraggio di votare M5S, andate fino in fondo e resiste alle lusinghe delle sirene; quelle facevano frantumare la nave sugli scogli,e si mangiavano i marinai.
  • ALFREDO MARTEL (alfredo65686) Utente certificato 4 anni fa
    BEPPE...GRANDE ESEMPIO DI COERENZA POLITICA... e non solo; perché se è vero com'è vero che il nostro Movimento dev'essere una grande comunità, dove l'onesta deve tornare di moda, prima ancora che un movimento politico: allora il grande Beppe è un grande esempio di coerenza da UOMO. Questo per significare che al di là delle personali valutazioni di ognuno di noi, che ci prodighiamo a postare tutti i giorni sul sito, penso che la ferma e dura linea da tenere da parte di BEPPE: è GIUSTA E CONDIVISIBILE. Non si può urlare, prima delle elezioni, di volerli mandare tutti a casa e una volta finite le elezioni ridare, con il nostro appoggio, ossigeno a coloro i quali se la sono scampata da questa che come dice Beppe è la più GRANDE RIVOLUZIONE CIVILE DI TUTTI I TEMPI. Magari mettendo questo sotto la velleitaria scusa che lo si fa per il bene della Nazione o per una sorta di assunzione di Responsabilità come vuol fare intendere Bersani Co. La responsabilità tanto implorata e decantata servirebbe solo a lui e quelli come lui che hanno capito bene cosa gli toccherà al prossimo giro. Se facciamo un'analisi oggettiva di quello che è accaduto e di quello che ancora potrà accadere, ci rendiamo conto che la tutta l'azione strategica del GRANDE BEPPE, ha portato e continuerà a portare i suoi frutti per quel che ci si è prefissati far accadere e cioè: MANDARLI TUTTI A CASA. BEPPE è riuscito con l'aiuto di GIANROBERTO a mettere tutti i politici e i loro partiti, in un vicolo cieco dal quale difficilmente usciranno vivi. Perché se usiamo un pò di logica, ci rendiamo conto, per dirla con una frase già fatta, che: COMUNQUE VADA SARA' UN SUCCESSO. In quanto,qualsiasi cosa di buono faranno da oggi in poi, i meriti di ciò andranno inevitabilmente al MOVIMENTO CINQUE STELLE solo per il fatto, del quale voglio personalmente ringraziare Beppe e Gianroberto, D'ESISTERE in questo particolare momento storico; atteso che finora non hanno fatto nulla di buono anzi,hanno creato solo sfasci.
  • stefano a. Utente certificato 4 anni fa
    Il sogno di Grillo è un sogno post-collasso. Fossi stato in lui, non sarei entrato in Parlamento prima dell'uscita dall'Euro ovvero prima dell'implosione finale. Vorrei sbagliarmi, ma il Movimento di cui condivido l'obiettivo di fondo -democrazia partecipativa, economia sostenibile, etica della solidarietà- rischia di venire distrutto dagli eventi prossimi futuri. Gli italiani -che sono i principali responsabili dei loro stessi mali- cercano sempre un colpevole e di solito individuano pure quello sbagliato.
    • Paolo B. Utente certificato 4 anni fa
      Però sono convinto che fosse questo il momento giusto e non altri.
  • Federico Bellini Ambra Guerrucci Utente certificato 4 anni fa
    "Mia nonna, saggezza contadina, era solerte affermare: “Gli uomini si credono padroni del mondo, semplicemente perché hanno un pezzo di ciccia in più tra le gambe!” In realtà non aveva torto, anzi, spesso a causa di quel brandello di carne in più che pende, gli uomini sono spesso in competizione tra di loro, cercando di dimostrare di averlo più grosso del proprio avversario. In Italia, purtroppo, questa caratteristica si è fatta strada in questi ultimi 50 anni, specie nell’ambiente sociale e soprattutto politico, dato che al potere, in modo pressoché incontrastato, sono sempre presenti i “Grandi Vecchi”. Vedete, nella nostra società esistono due tipologie di persone con uno stato di età avanzata, gli “Anziani”” e i “Vecchi”. Gli Anziani (a cui va tutto il mio rispetto), sono persone che dopo aver lavorato e lottato un intera vita, cercando di migliorare se stessi, la propria famiglia o la società, locale e non, in cui hanno operato, si ritrovano a vivere gli ultimi giorni in tranquillità, con la coscienza pulita, magari facendo i nonni, istruendo i nipotini, cercando di spianare la strada ai figli e ai giovani. I Vecchi, ahimè, sono una categoria a se stante, molto prolifica, di persone che, dopo una vita in cui non hanno mai lavorato veramente, ma altresì parlato (anche troppo), senza lottare, perché magari vissuti in una condizione sociale agiata e/o protetta, si sono ritrovati per alcune circostanze a gestire varie situazioni, sia in ambito familiare, ma anche amministrativo o statale, lasciando dietro di se una carrellata di problemi a non finire, specie per i giovani posteri. I Vecchi, purtroppo, sono persone che, non avendo preso una considerevole coscienza, in quanto a scarsità di esperienze dirette sul campo, si credono di essere detentori di chissà quali verità e che pretendono di imporre agli altri..." Continua... http://belliniguerrucci.blogspot.it/2013/02/come-sopravvivere-in-tempi-di-crisi-di_8.html
  • Stefan Stuffer 4 anni fa
    http://pageflip.dpsonline.it/book/view.asp?id=214 Come dal Link riportato sopra (pag. 20/21/22) si potrà evincere il vero potere nello Stato italiano e non solo... ...se Grillo intende veramente attivare un senso politico corretto, dovrà anzitutto sradicare e correggere le posizioni dei boiardi di stato che da sempre ben più possono degli stessi qualsivoglia deputati, ministri e quant'altro...
  • max67 4 anni fa
    basta PRIVILEGI ai parlamentari!!! visto ke siamo in un periodo di crisi, perchè i soliti a stringere la cinghia siamo sempre noi comuni lavoratori? movimento 5 stelle avanti tutta! tagliate un pò di soldi a quelle merde schifose e usateli x cause + giuste! beppe tieni duro!
  • Luciano Vettore 4 anni fa
    CARO BEPPE, non sono un tuo elettore, ma guardo con interesse le proposte del tuo movimento (un po' meno le tue urla nelle piazze). Leggo sul tuo blog la critica all'art. 67 della Costituzione repubblicana, ma mi pare che tu tragga da esso conseguenze improprie: purtroppo non è mai stato rispettato, perché i parlamentari hanno sempre risposto passivamente all'ordine del loro capogruppo in Parlamento, oppure hanno cambiato gruppo (e capogruppo), purtroppo non sempre per ragioni ideali; quasi mai hanno avuto il coraggio di dissentire pubblicamente dal loro gruppo continuando ad appartenervi (quando dissentivano, lo facevano vigliaccamente da “franchi tiratori”). Proprio gli eletti 5 stelle con il loro motto "uno conta uno" dovrebbero essere i più fedeli osservanti dell'art. 67. Se non lo saranno, tradiranno i loro elettori perché saranno costretti ad attuare in Parlamento non ciò che hanno promesso, comunque nel rispetto della loro libertà di coscienza; saranno al contrario costretti a votare ciò che tu e/o Casalegno li obbligate a fare, avendolo voi deciso a prescindere dal loro parere e dalla loro volontà (pena l'espulsione dal Movimento a calci sul sedere). La democrazia diretta richiede l'assunzione altrettanto diretta delle proprie responsabilità da parte degli eletti, che in modo autonomo potranno/dovranno decidere collegialmente (a maggioranza) cosa il gruppo deve votare in ossequio alle promesse programmatiche fatte agli elettori. Ma ogni singolo parlamentare deve essere anche libero - secondo coscienza - di dissentire su singoli provvedimenti proprio grazie all'art. 67. Se ciò non avviene, non si tratta più di esercizio diretto della democrazia, ma piuttosto di utilizzazione degli strumenti democratici da parte dei capi del Movimento per la conquista e il successivo mantenimento del potere con strumenti - se necessario - antidemocratici. Debbo confessarti che la cosa mi spaventa. Luciano
  • marco 4 anni fa
    GIORNALISMO E POLITICA CONVERGONO NEL SOLO LIVELLO DELLA METAFISICA e del non-essere, con lo scopo di screditare gli eletti del M5S prima che entrino in Parlamento; il resto lo farà l'opinione televisiva comune degli 'intellettuali' di sinistra piddini e la chiacchiera reiterata della gente comune. La vergognosa campagna mediatica dei giornalisti contro il M5S oggi ha avuto un'accelerazione evidente nelle pagine del 'Corriere'. Articoli in PRIMA PAGINA di Severegnini e Cazzullo (fans accaniti del Pd e dell'ebetino copia-incolla) che fino ad ora hanno SEMPRE parlato MOLTO male (oppure hanno sempre omesso dati importanti nel parlarne: il primo diviene serio solo quando deve parlare male del M5S, per il resto racconta continue cazzate con il sorriso sulla bocca; circa il secondo chedete a Byoblu...) del M5S e 'richiamino' a pag 37 con articolo di Pigi Battista (uno che ci ha addirittura SEMPRE insultato) che spiega agli anticati lettori del 'Corriere' le parole utilizzate da Beppe nei comizi elettorali e nella sua storia degli ultimi 20 anni (con inesattezze e forzature evidenti, tutto colorito da terminologie proprie di una canzonatura). Ma se fossero piddini convinti come lo sono, perchè mai dovrebbero parlare male di coloro che si augurano divengano loro 'alleati'? L'INCIUCIO PD+PDL pone come sempre le proprie basi nell'etere televisivo e sui giornali di regime e in questo momento, con l'intervista di Bersani (di ieri) e l'assedio a Roma ai nostri, si sta davvero esprimendo il peggio di questa Repubblica
  • umberto m. Utente certificato 4 anni fa
    A me non frega una mazza dell'art.67 delle alleanze ,del signorinaggio e delle scie chimiche. A me cittadino di Parma interessa che il M5S in questa città si è comportato come qualsiasi altro partito politico. Promesse in campagna elettorale non mantenute e un inceneritore che inizierà a funzionare tra 30 giorni. E sono incazzato nero non hai potuto fermalo ? bene lo sapevi anche prima e allora non prometterlo altrimenti tra te e chi promette di restituire l'IMU o mandarmi in crociera non c'e' differenza. Adesso dovrei crederti quando dici che quando e se andrai al governo ripetterai i patti ? Hai un voto in meno dato che 1 vale 1 .
    • Tizia Qualunque 4 anni fa
      Stronzate. Non hanno mantenuto una promessa fatta in campagna elettorale e basta. Se sapevano che non poteva essere mantenuta dovevano fare a meno di farla, al posto che trovare scuse come tutti gli altri.
    • harry haller Utente certificato 4 anni fa
      No, immaginare di poter fermare subito una macchina così gigantesca e costosa, con contratti da rispettare (fatti da altri) e pesanti penali da pagare, è da ingenui: la chiara volontà di fermare "il mostro" però non è certo venuta meno, ed è quella che bisogna sostenere: si è riusciti a fermare qualunque scellerato progetto, oltre quello delle programmate centrali nucleari del Nano radioattivo? ( e solo per la coincidenza dell'incidente di Fukushima?) No, ma solo finchè in M5S non entrerà in Parlamento.......
  • my 5 4 anni fa
    OGGI E' MORTO IL SUOCERO DI GRILLO ISPIRATORE DI PENSIERI E DI REALTA' CONCRETE. CONDOGLIANZE. OK. LA MORTE NON SI SI DISCUTE. MA ANCHE SI. IL RPFESSORE AURITI, GRANDE AMICO DI GRILLO E GRANDE COSTITUZIONALISTA MOVIMENTO 5 STELLE ASCOLTA QUI..... Giacinto Auriti e il Signoraggio http://www.youtube.com/watch?v=wCr-QK09wbU DICONO CHE QUANDO E' MORTO BEPPE NEMMENO L' HA MENSIONATO O FATTO UN ARTICOLO PER QUELLO CHE VALE, E POI BEPPE, NON HA PIU' PARLATO DI QUESTO GRILLO CONTRO LA VERITA' http://www.youtube.com/watch?v=RGKYygntfjk SECONDO VOI GRILLINI POST-BLOGGER, LA SOVRANITA' ESISTE O NO? IL DEBITO E' UNA FORDE SI O NO? CI SI RIPRENDE QUESTO DIRITTO O LO SI TIENE CALPESTATO?
  • Marco G. Utente certificato 4 anni fa
    una voce fuori dal coro,Alfano,ammette che Bersani ha le idee un pò confuse(a mio parere cerca di confonderle a chi l ascolta)quando dice a Grillo di fare una scelta.Meno male che in questo paese c è ancora qualcuno che fà funzionare il cervello,al contrario delle "foche ammaestrate"che ieri sera hanno applaudito più volte il comico Bersani,benchè non si sia capito molto del programma dello smacchiatore fallito..l unica cosa che si è intuita è che i costi della politica non verranno toccati,o se lo farà sarà in maniera molto marginale..
  • Axl 4 anni fa
    Beppe, sei mancato a tanti come me da quando sei stato cacciato dalla Rai, ma adesso leggimi x favore. Ti rendi conto che ciò che hai scritto è giusto da una parte e pericolosa dall'altra? La circonvenzione di elettore, come la chiami tu, se da un lato è giusta xkè eliminerebbe gente come Razzi, De Gregorio e Scilipoti, dall'altra non eliminerebbe certo gente come Hitler!! Riflettici, sei intelligente, basta una buona legge elettorale ed il buon senso di un movimento come il 5 stelle. Questa dell'art. 67 della costituzione te la potevi risparmiare, anche xkè sei in contradditorio con quanto dicesti in questo tuo stesso post del tuo blog: http://www.beppegrillo.it/2005/12/lex_dipendente/index.html
  • Mary R. Utente certificato 4 anni fa
    Anziché toccare l'art. 67 istituiamo il "RECALL" http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/03/04/caro-grillo-i-cittadini-devono-poter-licenziare-i-parlamentari/519345/
  • riccardo78 leone (rick carra) Utente certificato 4 anni fa
    La gente non capirà perchè in Sicilia sì, ed in Italia no. Questo è quanto. La motivazione di dover dare la fiducia non regge: questo trincerarsi in un bunker senza discutere in modo aprioristico farà felici i "pochi eletti" della grande comunità mediatica, e pochi ex Berlusconiani che dopo aver votato per anni Berlusca ora votano M5S incolpando la classe politica (per non incolpare loro stessi) e son felici di questo rifiuto ideologico verso Bersani. La gran massa dei voti che avete preso a sinistra per il "rinnovamento", che vi ha votato proprio per "sbloccare" un'immobilità che dura 20 anni, non capirà mai e poi mai perchè li costringerete a tornare ad ogni costo al voto, facendo tra l'altro sprecare altri soldi pubblici (soldi loro..). Questa è la sola realtà. La gente che vi vota vive in questo paese, fa parte del popolo che deve arrivare alla fine del mese e non c'è la fa. In parlamento, di fronte agli italiani, dovrete dire per forza dei NO, o dei SI'. Qualsiasi altra risposta, come una richiesta di un Governo Passera o di una prorogatio (entrambe le soluzione VOTATEVELE VOI), saranno viste dagli italiani come POLITICHESE PURO da parte di chi si professa come nemico della vecchia politica. Può darsi che Grillo in realtà non abbia l'ambizione di governare ora e che non si aspettasse questo risultato. Può darsi che Grillo preferisca perdere voti ora per stare all'opposizione, un ruolo che ritiene vantaggioso per sconfiggere la vecchia politica attraverso il controllo di trasparenza, ma fatto sta che se questo è vero siete davvero tutti de burrattini nelle mani del Guru assoluto.
  • rossano t. Utente certificato 4 anni fa
    Grillo io ti ho dato fiducia, ma sia chiaro non solo a te!... ma al movimento prima di tutto! Cosa, ora ci vorresti dire che non hai fiducia nei nostri neo-senatori e neo-parlamentari???? Perchè è questo che state dicendo.....
  • stefano a. Utente certificato 4 anni fa
    Bello il post di Emil Cioran.
    • stefano rigon (jim douglas morrison) Utente certificato 4 anni fa
      si ma parte da una stronzata....un anarchico vero non crede neppure nell'uomo. quello, diversamente, si chiama illuminista e l'umanità si è disfatta proprio grazie a illuminismo e massoneria. mi spiace ma uno che non va a votare non deve nemmeno godere dei privilegi votati da altri. ti compri un'isola e te ne vai fuori dai coglioni.
  • Mila Karu Utente certificato 4 anni fa
    29.5% governo PD + PDL; 24.0% governo PD + M5S. L'opzione largamente maggioritaria (46.5%), al momento, è il ritorno alle urne entro l'autunno. Nonostante ciò, se governo sarà, al momento è ancora più probabile quello PD + PDL (5.5 punti di vantaggio sull'altra). Perché? I motivi sono "infinitamente grandi e numerosi". Vediamone qualcuno... Come fa il PD ad accettare l'azzeramento dei rimborsi elettorali che, di fatto, lo condannerebbe all'estinzione? Come fa il PD ad accettare l'azzeramento delle sovvenzioni pubbliche ai giornali, che farebbe incazzare (di brutto) il suo editore di riferimento (Carlo De Benedetti)? ... E potrei continuare con una lista pressoché inesauribile di temi cari al M5S ed inaccettabili dal PD. Dall'altra parte, Silvio Berlusconi ha disperato bisogno di una qualche immunità governativa per tentare di arginare la nuova offensiva della magistratura (... è pericolosissimo il nuovo processo di Napoli per la presunta corruzione verso De Gregorio ai tempi della caduta del governo Prodi) e, quindi, dove assolutamente tornare al governo... oppure essere indispensabile per la tenuta del governo che spera di formare con il centro-sinistra... Da una parte, quindi, l'accordo con Grillo è, allo stato dei fatti, pressoché impossibile... mentre, dall'altra, l'accordo con Berlusconi è, da quest'ultimo, caldeggiato e molto gradito... E' ovvio, tuttavia, che se il PD facesse l'accordo con il PDL, alle prossime elezioni rischierebbe di perdere altri 4 milioni di voti (a vantaggio di M5S) e, quindi, il ricorso alle urne entro l'autunno è, ad oggi, l'opzione più probabile.
  • Paolo.T Utente certificato 4 anni fa
    Qui molti che hanno votato movimento 5 stelle, non haano capito niente.Tutti a casa voleva dire a mio avviso avere la maggioranza per governare. La maggioranza non l'ha avuta.Quindi questo è un movimento, che non ha niente a che fare con i partiti tradizionali.Anzi e nato per combatterli. IL massimo che si può sperare è il metodo Siciliano.Potranno cambiare le cose nei comuni nelle regioni dove sono entrati.Faranno da controllori.Ma da qui ad allearsi con i partiti che ha combattuto fino ad ora c'è ne corre. Dategli la maggioranza assoluta e vi rivolterà come un calzino L'Italia.
  • francesco saraco 4 anni fa
    "Non è trasformismo ma libertà di ragionare con la propria testa in nome della collettività" questo dice l'ART.67 della Costituzione...mi spiace Beppe e tu nel 2005 hai difeso questo stesso ART.67 che ora "Demonizzi" contro l'on.Giovanardi!!! Con stima fsco
  • giancarlo stefani 4 anni fa
    leggetevi il trattato di Lisbona di Paolo Barnard e poi riflettete se l'ostruzionismo di Grillo favorisce l proprio 'allenaza con la Grecia e sue conseguenze Grillo non deve scendere a compromessi con Bersani ma per il paese in questo momento deve imporgli il suo programma e lasciare a lui la scelta a suicidarsi; solo così M5S sarà sicuro di vincere le prossime elezioni. Ricordiamoci che oggi servono solo soldi per rattoppare questa ns paese cioè niente Tav,niente F37,ritiro forze armate dall'estero,blocco armamenti,riduzione deputati e benefits vari,due gradi di giudizio,moneta elettronica ecc.ecc solo così riusciremo a ridurre il cuneo fiscale e pagare le ditte creditrici dello stato con l'accortezza di verificare con l'analisi del valore se gli appalti sono gonfiati. Bisogna che Grillo ascolti Dario Fo che ha un'esperienza di vita vissuta nel paese più mafiosodel mondooccidentale.
  • renato vicenza 4 anni fa
    Ripostare fa bene alla riflessione, dopo una notte a... dormirci sopra. Così scrissi ieri: Posso rivolgere una domanda elementare, quasi infantile? Io ho studiato storia, anzi sono laureato in storia moderna. Per quanto ne so, una formazione politica di minoranza non ha diritto di legiferare, non essendo a ciò stata delegata, deputata dal popolo. Allora, cosa vuole Grillo? O i suoi consiglieri, più o meno astuti? Governare il Paese con circa 160 tra deputati e senatori su circa 950? Vuole l'incarico di formare il governo da Napolitano? Solo Mussolini lo ottenne dal Re, ma con ben altri numeri in parlamento. Cos'è questo che avanza nel Movimento, un tentativo di colpo di Stato? Quale è il progetto, dunque? Cercare di andare al voto fra pochi mesi, rischiando uno spread a 1.500 come è in Grecia? Il nostro (perchè l'ho votato) Movimento pensa di avere ancora più voti? O, più realisticamente, ne perderà la metà dopo che il popolo ci avrà accusato di "gravissima irresponsabilità" per seguire le ambizioni del capo Grillo? Attenti, attentissimi... so bene quello che scrivo! Auguri M5S oppure ADDIO!
    • massimiliano morosini Utente certificato 4 anni fa
      Addio signor "Attenti, attentissimi... so bene quello che scrivo!"
    • renato vicenza 4 anni fa
      addio anche a lei, mr. Coglione! Coglione d'oro. sappia che questo post ieri è stato tra i più votati con 63 manine verdi, sciocco!
    • Ben Monaco 4 anni fa
      ADDIO Mr "Io ho studiato storia, anzi sono laureato in storia moderna"
  • lorenzo mancini 4 anni fa
    ma perchè i due CAPPELLONI STAGIONATI solo ora si mettono a disqiuisire sul campo da gioco all' interno del quale SI SONO CANDIDATI A GIOCARE?...SA di DITTATURA
  • Vincenzo Ieracitano 4 anni fa
    Mi permetto di osservare una cosa. Il divieto di mandato elettorale è un principio sacrosanto della nostra Costituzione e della vita democratica. I casi Razzi, Scilipoti, De Gregori ecc. ecc. appartengono alla miseria della condizione umana e c'entrano con la vita parlamentare quanto Berlusconi con gli statisti europei. Vincolare i parlamentari a una stretta osservanza degli obblighi di partito è un principio inaccettabile. La paura stessa dei voltagabbana, con l'imposizione dell'obbligo di obbedienza, è l'indice miserrimo del livello della moralità della cosa pubblica in Italia. Proprio in base al "mandato elettorale", caro Grillo, decine e decine di senatori hanno affermato che Ruby era la nipote di Mubarak. Il vero mandato da riaffermare è quello della nostra coscienza.
  • Jacopo Bernacchi Utente certificato 4 anni fa
    mi dispiace uscire fuori tema ma non trovo lo spazio per scrivere un mio commento riguardante il servizio che ieri le iene hanno ripetuto su le famose fustelle delle ricette e delle truffa che continua ad andare avanti facendo intascare a farmacisti dottori e politici non pochi soldi. Se qualcuno gentilmente potrebbe indirizzarmi su dove scrivere dell'argomento ne vorrei parlare insieme a voi. Premetto che sono un ragazzo di 21 anni e, per la prima volta nella mia vita grazie a voi che avete risvegliato il mio interesse per la politica, sono andato a votare.
    • Robert GTs 4 anni fa
      Ciao! HO POSTATO IL MEX sotto POCO FA. PUOI andare qui: http://www.facebook.com/movimentocinquestelle http://www.beppegrillo.it/lacosa/ P.S. Ho votato pure io M5S, visto che ho le palle piene di questi chiacchieroni politicanti della vecchia guardia. Fuori dalle palle tuttiiiiiii !!! Ieri 03.03.2012, su ITA1 - LE IENE, ho visto due cose interessanti e tristissime, circa come il nostro sistema necessiti di legge sulla corruzione / concussione + conflitto di interesse, e come la mancanza di soldi per i cittadini derivi anche da sprechi evitabili, ma invece voluti. Alludo ai REGALI per i Dirigenti e Sottosegretari c/o Ministero Sviluppo economico e la RICETTA MEDICA ELETTRONICA, che mai decolla. Consentendo un magna magna vergognoso, da parte di determinati Farmacisti, che appongono sulla stessa ricetta ben 5 etichette di medicinali mai venduti. Giusta per avere i rimborsi dalla Regione. FATE QUALCOSA !! Ecco link RICETTA ELETTRONICA http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/376455/toffa-sanita-un-ministro-in-fuga.html REGALI MINISTERO http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/376448/roma-regali-al-ministero-dello-sviluppo-economico.html
    • Jacopo Bernacchi Utente certificato 4 anni fa
      vorrei aprire un dibattito sulla questione ricette farmaceutiche, come mostrano le iene per la seconda volta nel servizio di ieri domenica 4.3.13, che nel febbraio del 2012 la regione lazio sperimenta il sistema di una sola fustella su ogni ricetta ed il risultato sono stati 53milioni di euro risparmiati. Facendo due conti a occhio e croce, sempre stando al loro servizio, in un anno in tutta Italia si risparmierebbero circa tra i 6 e 7 MILIARDI di eurooooo! e intanto stiamo tagliando la sanità italiana? ma togliamoci dalle palle tutti quei corrotti che sguazzano dentro questa truffa e riprendiamoci i nostri soldi!
    • Angelo S. Utente certificato 4 anni fa
      Complimenti. Dalla politica nessuno può prescindere.
  • Alessandro Ghirardini 4 anni fa
    Caro Beppe, quello che hai detto e' profondamente sbagliato e provo a spiegartelo. La possibilità di avere opinioni diverse finanche votare contro il proprio schieramento e' una garanzia delle democrazie avanzate, assicura al parlamentare il ruolo di rappresentante di tutti i cittadini, serve per evitare possibili derive autoritarie. Pensa se nella scorsa legislatura i parlamentari fossero stati legati indissolubilmente al loro schieramento. Sarebbero passate molte più leggi vergogna e probabilmente al movimento sarebbe stato impedito di presentarsi alle elezioni. Il problema non è l'articolo 67 della Carta, ma il fatto che non vengano applicati molti degli altri articoli e quindi dei principi in essi contenuti. La figura del parlamentare deve essere valutata dagli elettori in base al suo operato tramite il voto, oggi questo non avviene a causa della Legge elettorale. La Legge elettorale e' la Legge fondamentale per per una democrazia, il principio su cui deve basarsi si chiama RAPPRESENTATIVITÀ, cioè deve poter produrre una fotografia fedele del corpo elettorale. Nell'ultimo ventennio abbiamo visto sparire questo principio e di conseguenza le garanzie Costituzionali. La nostra Carta ha un solo grosso difetto, non viene applicata integralmente.
    • Pinco di Pallino Utente certificato 4 anni fa
      Concordo, ma credo che hai visto spesso in alcuni bar la scritta: "Non si fa credito a nessuno a causa di alcuni clienti inadempienti!" Be mi sembra che siamo allo stesso livello! Finché non cambiamo questi comportamenti, non possiamo accettare che parlamentari tradiscano la fiducia data dai loro elettori. I membri costituenti non potevano immaginare il mercato della vacche a cui abbiamo assistito negli ultimi tempi...
  • Mary R. Utente certificato 4 anni fa
    L'art. 67 non va toccato http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/03/04/caro-grillo-i-cittadini-devono-poter-licenziare-i-parlamentari/519345/
  • Giampiero Masi 4 anni fa
    Caro Beppe, mi unisco agli altri nella difesa dell'articolo 67 della nostra Costituzione. Il principio che lo alimenta è proprio l'autonomia dell'eletto dai diktat delle segreterie di partito e l'attuale legge elettorale ne è la più ampia mortificazione. Non è la Costituzione che va cambiata (anzi va attuata!) ma gli uomini. Proviamo a non candidare gli Scilipoti e i De Gregorio e a sostituirli con persone che all'onestà e alla competenza uniscano anche la piena condivisione degli ideali espressi dalla Costituzione Repubblicana e, soprattutto, un grande senso dello Stato e delle Istituzioni. Non sarà facile, ma a forza di tentare prima o poi un migliaio scarso di Italiani che corrispondano ai requisti, li troviamo di sicuro.
  • roberto manera Utente certificato 4 anni fa
    Contro la legge Gelmini Ciao a tutti, il punto del programma sull'abolizione della legge Gelmini sulle universita' e' una questione che va messa sul tavolo immediatamente dopo l'ingresso in parlamento. E' una vergogna sotto tanti punti di vista, sopratutto per una grande fetta del personale, quello tecnico amministrativo, che ha perso ogni possibilita' di incidere sulle scelte che verranno fatte dai nuovi consigli di amministrazione. Nelle universita', dopo l'applicazione della legge gelmini con i nuovi statuti, il personale tecnico amministrativo e' stato relegato a puro esecutore, senza poter dare il suo importante contributo alle decisioni che riguardano la sua vita professionale e per il buon funzionamento degli atenei. Sono disponibile a costituire un gruppo di lavoro su questo argomento avendo una buona esperienza in merito. Buon lavoro a tutti nell'interessa di tutti i cittadini Roberto
  • davide herzog Utente certificato 4 anni fa
    ma questi di RAI3 dicono che noi del M5S vorremmo ritornare ad una sociertà preindustriale? ahhaha. Le sparano davvero grosse.
    • Filippo Coppolino Utente certificato 4 anni fa
      Potresti dire "chi" dice "cosa"? Perché penso che solo un mentecatto affermerebbe una cosa del genere, e dubito fortemente quindi che sia stato detto, o quantomeno detto in questi termini. Se ci dici dove è stato detto e chi l'ha detto almeno ci si può dare un'occhiata.
    • il m. Utente certificato 4 anni fa
      Loro sono per i milionari-comunisti come il sorcio-fazio
  • Ho Votato M5S 4 anni fa
    Secondo non dare la fiducia a nessun governo e' un suicidio. Un conto e far cadere un governo su un tema di rilievo. Un altro e' buttarlo giu' prima che nasca. Con il PD ci sono punti in comune che possono essere attuati, anche se il resto e' da buttare. Finitela di dire che sono uguali. Non votare la fiducia e' un regalo a Berlusconi, a questo punto potremmo dire ceh il movimento 5 stelle e' uguale al Pdl.
  • josè sanchez polani 4 anni fa
    Caro Beppe Grillo; sono un tuo simpatizzante, ti ho votato, per me sei un grande e hai detto e fatto cose straordinario a livello di verità delle tue parole nei comizi e a livello di risultato elettorale. Ma vorrei permettermi di consigliarti di non protrarre l'instabilità di governo; l'Italia è palesemente a rischio e ormai secondo me hai il potere di appoggiare di volta in volta i punti proposti da Bersani senza doverti necessariamente coalizzare. Se c'è qualche punto che non ti convince ti puoi confrontare serenamente con lui senza tirare troppo la corda. L'instabilità è pericolosa perchè potrebbe favorire il ritorno dei 2 criminali; Berlusconi e Monti. Non farlo, ti prego...
  • Giovanni Gennaretti 4 anni fa
    Buon giorno Beppe, è possibile filtrare i post di chi scrive solo x presupponenza, oltretutto dichiararsi elettore di altre liste? Se il Movimento non può ancora dire la sua,è a demerito di elettori che perseverano nel disperdere voti a dx e sx, arrogandosi del fatto che il Movimento deve coalizzarsi per il bene della Nazione, come se ora tutti i danni fatti da questa greppia di incapaci, li deve risolvere Grillo andando a prostituirsi dalla banda B+B. Per me il programma è chiaro, pd e pdl, hanno il dovere e l’obbligo di coalizzarsi xchè responsabili dei danni fatti, e votino le richieste del Movomento 5 Stelle, altrimenti si ritorni alle elezioni x far sì che lo stesso Movimento arrivi al 51%. E'deprimente anche chi ha dato il consenso al Movimento,ora chieda moderazione per il bene del Paese...,il programma recita: dimezzamento parlamentari e decurtazione drastica dei loro stipendi, visto che non servono ad un cazzo, azzeramento da subito dei vitalizzi de sti bojardi, pensioni sociali a st’incoscenti che non hanno versato un centesimo all’INPS, rimborsi elettorali azzerati da subito, ritorno economico di tutti gli arrichimenti de stì ciarlatani, confisca bottino criminale con immediata disponibilità a favore dello Stato, pagamento con retroattività di tasse x enti bancari, eclesiastici(un comune cittadino è perseguibile da stì ladri per almeno 5 anni),recupero crediti da parte di slot machine ecc. Sono soldi che possono entrare subito, altro che sperd e terrorismo mediatico. Ultima curiosità, vedere tutti questi servi dell’informazione, insediandosi il Movimento in modo massiccio, dove si butteranno. Forza Beppe Figle e mogile,post votazioni mi hanno detto,commovendomi:"papà, mai ti abbiamo visto cosi convinto per Grillo,ci abbiamo creduto anche noi)(nel mio piccolo ho contribuito con 5 voti) spero di aver partecipato ad un grande investimento
    • Antonella P. Utente certificato 4 anni fa
      La responsabilità, caro signore serve, la speranza pure, i voti ci sono , bè adesso si governa non si può restare a guardare, l'occasione è troppo ghiotta! Si possono veramente realizzare delle buone cose, il conflitto di interessi, il dimezzamento dei parlamentari e dei loro emolumenti...i vitalizi SONO GIA'ABOLITI! Di cose importanti se ne possono fare è per questo che bisogna governare! I suoi figli se domani non avranno nulla da mangiare sarà grazie ad un crollo (volente, o nolente purtroppo sarà così)dei mercati, senza governo l'Italia andrà a fondo come la Grecia e dovrà solo dire grazie a Casaleggio ed a Grillo che non si vogliono prendere alcuna responsabilità. A questo punto mi chiedo se conoscano le leggi del parlamento o se la loro sia solo una strategia perchè non sanno che pesci pigliare....! Vatti a fidare di grillo! subito elezioni! POi conteremo i voti e non saranno sicuramente quelli di questa volta garantito!
    • stefano rigon (jim douglas morrison) Utente certificato 4 anni fa
      ognuno è libero di esprimere la propria idea. questo prevede la democrazia. filtrare o cancellare post con pensieri opposti o non accondiscendenti è sinonimo di dittatura.
  • Duilio Fiorille Utente certificato 4 anni fa
    A dispetto di tanti, troppi commenti tutti uguali (ho votato M5S ma al prossimo giro non voterò più...), partiamo dal fatto che siano "reali". Ognuno è libero di scrivere ciò che vuole su questo blog, a differenza di molti altri (tipo quelli dei giornali di stato corrotti). Io vi posso dire che ai nostri banchetti (l'ultimo fatto due giorni fa per ringraziare gli elettori e dimostrare che il M5S è presente sul territorio e lo sarà sempre, anche dopo il voto), la gente per strada dice che: "ho votato PD, ma ho sbagliato, la prossima volta voto M5S" oppure "ho votato SEL ma ho sbagliato, la prossima volta voto M5S" oppure "ho votato Ingroia, ma ho sbagliato, la prossima volta voto M5S" (addirittura detto da loro rapp. di lista...) ed infine "ho votato M5S e la prossima volta rivoto M5S ancora più convinto perchè Bersani C, non vogliono mollare la poltrona e i privilegi e noi stiamo morendo di fame". Mi si è avvicinata un'elettrice M5S di 91 anni che mi ha detto "mandateli a casa, io prendo 250 euro al mese di pensione e questa situazione non è più sopportabile...". Le mie orecchie hanno sentito queste reazioni, e molte altre tutte simili. La Storia, a breve, dirà come stanno veramente le cose. ora attendo la diretta della riunione a Roma entro il pomeriggio.
    • Roberto Q. Utente certificato 4 anni fa
      Mi pare un po' troppo comodo ipotizzare che ogni eventuale divergenza di opinione sia solo dovuta a "troll" disturbatori o non so che altro. Si tratta invece di priorità, per me, e probabilmente per altri, vanno in quest'ordine: 1) PROVARE a fare qualcosa di migliorativo ORA, con una posizione di vantaggio evidente e la possibilità di mandare tutto a monte in caso di bluff - Minimo: nuova legge elettorale ed elezione del nuono Presidente della Repubblica. O vogliamo andare a rivotare con questa? Su questo dovrebbe esserci la convergenza di qualsiasi parlamentare dotato di senso civico e, grazie alla saggezza dei nostri padri fondatori, libero da ogni vincolo di mandato! 2) Mandarli tutti a casa. Ok, sarebbe stato bello nel caso si fosse preso il 51% o giù di li. Ma così non è andata ... che facciamo, rispendiamo i soldi delle elezioni, attendiamo qualche mese per rivotare, e intanto la nave continua ad andare alla deriva? Personalmente trovo DOVEROSO provare ora a far valere il proprio peso. Provare. Se poi ci sarà scorrettezza si potrà sempre togliere la fiducia. In tal caso la base elettorale del M5S non potrà che aumentare. Viceversa se manco ci si prova, sperando di mettersi all'opposizione o di riandare a votare, credo che i consensi potranno solo diminuire (il mio di sicuro lo perderete).
  • Saverio V. 4 anni fa
    Ti chiedo solo, tu che sei attento a queste situazioni se puoi far qualcosa dire qualcosa nei tuoi primi comizi ho dedicando un link una discussione nel tuo blog e quando sarai nelle stanze dei bottoni tipo le regioni, eccc speriamo prima possibile; io non ho problemi posso metterci la faccia cosa ho da perdere sono a disposozione per entrare nel merito piu dettagliatamente, ma ne vale proprio la pena Beppe!!. I soldi ce li hanno il decreto e stato approvato sono le regioni che tengono bloccato la parte finale di burocrazia a danno dei pazienti; pensa che negli states sono già da + di un paio di anni che sono in commercio e Obama stanzia 6 miliardi di dollari xcercar di curare tutti nel tempo dati alla mano gli americani ci guadagneranno sia di vite umane che di dollari, ha!!! sto Dio denaro. In attesa di un tuo riscontro buon lavoro e forza ce li hai in pugno non farti assecondare loro, i vecchi politici sono come i flauti di pellle cioè dei cazzoni , hihihihihih che cercano d'incantarci come i serpenti, hahahahahaha basta non suonarglielo SAVERIO. CONTATTATEMI E ENTRIAMO NEL DETTAGLO CON DATI E DOCUMENTI ALLA MANO
  • massimo b. Utente certificato 4 anni fa
    Il mandato di Pizzarotti (o promessa) era quello di NON FARE PARTIRE L'INCENERITORE DI PARMA. Cosa facciamo lo mandiamo a casa perchè ha tradito il mandato? Ragazzi la realtà è spesso complessa e non la si affronta con delle scorciatoie ma con una POLITICA CHE RISOLVA I PROBLEMI REALI DEI CITTADINI!
    • quinto r. Utente certificato 4 anni fa
      scusate ma a una settimana dal voto di fronte alla reale possibilità di governare e quindi attuare almeno il 50% del programma vi tirate indietro lasciando in ansia tanti vostri elettori dell'ultim'ora che vi hanno fatto arrivare al 25% e per giunta li chiamate Troll quando va bene . Intanto la vostra posizione ha già arrecato un danno alla contabilità di Stato e quindi anche se in misura percentuale irrisoria cominciate anche voi a caricarci del fardello del debito pubblico. Intanto il rimborso elettorale che dite di restituire ai cittadini è stato bruciato in due aste avvenute la settimana scorsa per reperire soldi sul mercato che ricordo a oggi mandano avanti scuole asili ospedali ecc ecc o li vogliamo chiudere tutti? quello che è peggio che dovremmo farne altre e quindi, ce li mettete voi di tasca o dobbiamo pagare anche la vostra incocludenza? e comunque questo non sarà nulla al confronto di riconsegnare per 5 anni l'Italia a Berlusconi , che è in forte risalita al SUD (fondamentale con la Lombardia per avere la maggioranza) comodo non fare niente e bestemmiare al vento
    • massimo b. Utente certificato 4 anni fa
      ah si..chiedo scusa..termovalorizzatore, questo si che produce aria pura
    • alessandro d. Utente certificato 4 anni fa
      no massimo che dici ... pizzarotti ha chiarito ... quello che è partito non è un inceneritore ma un termo-valorizzatore .... .... no comment :-(
  • Gino P. Utente certificato 4 anni fa
    su la repubblica dicono che tra 10 minuti inizia la diretta streaming. qui c'è il link http://www.huffingtonpost.it/2013/03/04/beppe-grillo-a-roma-per-icontrare-neoeletti_n_2804920.html?utm_hp_ref=italy
  • Mary R. Utente certificato 4 anni fa
    Questo, in realtà, non è un problema insuperabile: sarebbe sufficiente stabilire che il recall del deputato Rossi non farebbe scattare una nuova elezione generale aperta a qualsiasi risultato: la possibilità di far decadere il deputato attraverso una consultazione popolare nella circoscrizione (che potrebbe anche rispondere negativamente e mantenerlo in carica) sarebbe legata alla clausola che il suo successore sarebbe il primo dei non eletti dello stesso partito. Questa è una riforma che si potrebbe fare senza modificare la Costituzione e quindi potrebbe essere attuata in tempi brevi. Sarebbe molto meglio, però, fare una nuova legge elettorale che si basi su collegi uninominali, rafforzando il legame tra gli eletti e il territorio. Anche questo, però, è un terreno minato e le vecchie volpi della politica, caro Grillo, ti aspettano al varco per fregarti. Ne riparleremo domani. http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/03/04/caro-grillo-i-cittadini-devono-poter-licenziare-i-parlamentari/519345/ Dal fatto quotidiano di oggi a firma Tonelli
  • Calloni r..,. 4 anni fa
    Vedrete, frà un pò usciremo tutti dalla gabbia cerebrale di appartenenza politica, il domani è di tutti e nessuno deve rimanere indietro che sia stato di sx o dx. L'importante è riapropriarci di valori universali come l'onestà, la dignità, la solidarietà e l'orgoglio di essere italiani (questa è una gabbia che mi piace, ma è discutibile). Deve finire questa storia che ci ha portato solo guai.
  • Angelo S. Utente certificato 4 anni fa
    Per me l'art, 67 della Costituzione non va toccato, a limite un regolamento del Parlamento può stabilire che il parlamentare che non è più in linea con il suo partito, da le dimissioni e viene accompagnato ( se non ha altri redditi) dal reddito di cittadinanza verso un nuovo lavoro. Basta leggi l'Italia ha il più alto numero di leggi in Europa.
  • mariuccia rollo Utente certificato 4 anni fa
    Ehi , ho sentito che su La Cosa tra poco ci sara la diretta streaming
    • mariuccia rollo Utente certificato 4 anni fa
      mi hanno mandato questo link http://www.youtube.com/channel/UCbzGB8EV-oCpx5QPMBKuqaw?sub_confirmation=1 La Cosa
  • Robert GTs 4 anni fa
    BASTA STIPENDI D'ORO MANAGER !! Svizzera: basta stipendi d'oro, vince il si' con il 67,9% http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/mondo/2013/03/03/Svizzera-voto-contro-mega-stipendi-verso-vittoria-_8338907.html
  • stefania meini 4 anni fa
    Abbiamo votato x cambiare, cominciando da fondamentali pulizie e per andare avanti al meglio. Piano, piano, a piccoli passi e dando il buon esempio. Sfasciare tutto nn serve. Quanta gente innocente, che ha dato fiducia al M5S, dovrà morire in attesa di eliminare i vecchi poitici? E' giusto? E chi ha detto che dopo 5-6 mesi di sfacelo si rivoterà in massa il movimento? Io personalmente non lo farò!E come me tantissimi altri! Attenzione a non peccare di Presunzione e a non dare l'impressione di aver votato una dittatura disfattista!!!!
    • Clarissa Bastianelli Utente certificato 4 anni fa
      Il movimento sta implodendo. Succede, quando si sceglie di mettersi nelle mani di un tribuno antidemocratico e sfascista, quando si capisce che il M5S non esiste: esiste solo Grillo, che fa e dispone a proprio piacimento pur non essendo stato eletto da nessuno. Questa è la grande pecca del M5S e qualcuno comincia a capirlo. Meglio tardi che mai.
    • Antonella P. Utente certificato 4 anni fa
      Condivido in pieno!
  • ida rusconi 4 anni fa
    Ecco perchè tanta gente non vota. Sa benissimo che è sempre stato inutile persino "sperare" che le cose possano essere diverse. Ecco perchè abbiamo votato in tanti il Movimento 5 Stelle, perchè osiamo sperare e abbiamo depositato a mani aperte questa speranza in chi adesso ci rappresenterà in parlamento. Teniamo duro e non facciamoci abbagliare dalle luci del palcoscenico: è la nostra vita in gioco e quella del paese, quella dei nostri figli che non trovano un cavolo di lavoro se non sottopagato. Dobbiamo tornare al voto ed essere il doppio di adesso!
    • Clarissa Bastianelli Utente certificato 4 anni fa
      Ti sbagli, cara. A forza di fare i duri e puri, ci fate tornare al voto, prendete una fracca di legnate e ci rimandate in pasto al Nano. Grazie eh!
  • maurizio.ghezzi 4 anni fa
    Siamo vittime di continui attacchi da parte dei media, ma la vogliono capire che non ci alleeremo mai a nessuno? Questa è la linea adottata e condivisa da tutti quelli che come me hanno votato M5S
  • Roberto B. Utente certificato 4 anni fa
    il M5S ha riscritto l'art 67 .. in maniera corretta, considerando che l'eletto è un dipendente dell'elettore ! "•I parlamentari del M5S riuniti, senza distinzione tra Camera e Senato, potranno per palesi violazioni del Codice di Comportamento, proporre l’espulsione di un parlamentare del M5S a maggioranza. L’espulsione dovrà essere ratificata da una votazione on line sul portale del M5S tra tutti gli iscritti, anch’essa a maggioranza." leggi http://www.beppegrillo.it/movimento/codice_comportamento_parlamentare.php
    • Giovanni Pastore 4 anni fa
      poche idee e ben confuse...
    • Martello Z. 4 anni fa
      Ma porco cane, leggiti qualche libro di diritto Costituzionale se proprio vuoi cianciare di politica. Che c'entra l'articolo 67 con l'espulsione di un parlamentare da un partito? Quello è un fatto interno ai partiti, ce l'hanno tutti. Il Parlamento è cosa distinta da questo blog, lo capisci o pasteggi con l'assenzio?
    • alessandro d. Utente certificato 4 anni fa
      a parte il mezzo (la rete) che differenza c'è con gli altri ? in maniera del tutto simile fanno altri partiti ... si alcuni con una commissione più ristretta ma sempre di commissione si parla ....
    • Michele Scattarella Utente certificato 4 anni fa
      embè?! Questo che c'entra con l'art. 67 della costituzione? L'espulso/a continuerà (giustamente) ad essere un parlamentare. Ovvio che se ci saranno gli estremi per ricorrere alla magistratura è giusto che si faccia, ma se uno cambia idea in buona fede (e non per convenienza personale) ha il diritto di farlo.
  • Riccardo Ginelli 4 anni fa
    Che bello vedere le immagini riportate in questi giorni dai giornali sulla riunione dei futuri parlamentari del M5S avvenuta a Roma in un hotel...Finalmente si vede gente Normale, gente che va a mangiarsi un panino al primo bar aperto, gente che non ha mai visto una telecamera e che quando gli fanno domande, non ti rispondono che faranno miracoli, ma che lavoreranno insieme per il bene del popolo... Popolo come loro, non come quello a cui ci hanno abituato in questi ultimi 30 anni questi vecchi parlamentari, lontani anni luce dalla nostra realtà ... Buon lavoro ragazzi !!!
  • Saverio V. 4 anni fa
    si è allungata, si ma come? con che costi? Forse i report serviranno per far allungare l’entrata alla pensione , ecco serviranno forse alla Sig.ra Fornero mia concittadina, ma io che giro sono informato non mi sembra poi cosi. Questo Beppe è un flagello, le stime parlano di 2milioni di infettati, tu sai bene che le stime dichiarate sono quasi sempre sottostimate in tutti i settori. Poca comunicazione direi zero dei media, sporadiche trasmissioni dove parlano solo i medici ma senza confronti, i pazienti non sono mai presenti non c’è mai un dibattito per poter far conoscere la malattia per poi cercare di prevenirla; io quasi ogni giorno scopro dei casi allucinanti di malati male ma proprio male informati, sottovalutandola e senza mai farsi un semplice test e io dopo anni ci sono arrivato a questa omertà dei media ed è questa: secondo me essendo una malattia molto lenta, nella maggioranza dei casi, e non fa notizia , cioè non fa piangere, non è immediata, i media hanno bisogno di far piangere o ridere nell’immediato per fare odiens, me l’ha insegnato la tele, e questo è un virus subdolo ma devastante, lento ma continuo. Ho contattato una di queste aziende farmaceutiche, è come tu ben sai questa è un'altra casta, tramite mail ma non si degnano neanche di risponderti, casta, a me sembrano blindatissimi. SEGUE ARGOMENTO
  • massimo basile 4 anni fa
    Beppe sei forte, vai avanti così. Il mio suggerimento è il seguente: Se i mangiapane a tradimento ti dovessero mettere in difficoltà,ricorda: scendi in piazza e parla con il popolo e, chiedi a loro cosa fare: nel tuo cammino includi di comunicare anche con la televisione,con tutti i pensionati,con persone che non hanno domestichezza con i computer, parla anche a loro che sono tanti e spaventati da una politica infame, contro la povera gente, contro chi non sa difendersi, contro l'Uomo. Ciao Beppe buona fortuna e che Dio illumini il tuo cammino.
    • Clarissa Bastianelli Utente certificato 4 anni fa
      Ecco, ci mancava l'Unto del Signore... mioddio...
  • Mr Worf . Utente certificato 4 anni fa
    http://daily.wired.it/news/politica/2013/03/04/intervista-grillo-wired.html Giovedì scorso per il giornale tedesco Bild ho intervistato Beppe Grillo. Quella che segue è la versione ampliata nelle risposte di quella intervista che, online ed in tedesco, si può trovare a questo indirizzo. http://www.bild.de/politik/inland/peer-steinbrueck/der-steinbrueck-grillo-streit-eskaliert-29348764.bild.html
  • Emil Cioran 4 anni fa
    Io sono da sempre sono anarchico individualista, fuori da partiti e schemi, non voto per principio, mi impegno direttamente nella società civile in prima persona e vedo anche il vs movimento come qualcosa che presto o tardi si trasformerà per forza di cose in "politica"...però mi chiedo questo da una settimana a questa parte: voi volete conquistare il 51% del consenso e pensate di poterlo fare alzando il tiro fino a far crollare tutto il sistema? Secondo me avete troppa fiducia negli italiani, adesso siete al massimo possibile del consenso e se non ne approfittate vi rimetteranno all'angolo e vi faranno bruciare come un cerino. Mettiamo, però, che ce la facciate, io vi voglio solo dire questo: lo sapete perché sono diventato anarchico individualista e non proudhoniano? Perché penso che al massimo si possa ottenere una comune di Parigi o una Catalogna con l'anarchismo socialista, dopodiché sappiamo tutti (spero) cosa viene dopo. Beppe, a me fai godere quando sfanculi bersani, ma quello che stai facendo tu in questi giorni si chiama guerra allo stato non guerra alla casta, e, se ne sei consapevole, mi piacerebbe che tu fossi così onesto da chiarirlo e non prendere per il culo molti chiamiamoli "moderati" di sx (e anche qualcuno di dx) che ti hanno votato sperando in un programma riformista e che, adesso, non ti capiscono e se si votasse domani ti mollerebbero immediatamente. Da anarchico puro io credo nell'Uomo, e come sai noi di questa fede non vinceremo mai una mazza ma una cosa che sappiamo fiutare bene è la disonestà, quindi riflettici su quello che stai facendo perché se poi un domani tu ti trovassi al centro dell'odio di tutto il popolo a me dispiacerebbe davvero (sai come sono gli italiani, oggi ti amano, domani ti crocifiggono). Un abbraccio a tutti e grazie per tutte le giuste battaglie che avete portato avanti in questi anni (e anche per tutto quello che avete fatto che non condivido, ma che rispetto).Scegliete con Coscienza la strada da prendere.Emil.
  • stefano P. 4 anni fa
    I GIORNALI E LE TV AMANO FARE I COLLAGE DI NOTIZIE- ABBIAMO VINTO NON MI SEMBRA VERO...FATEMELA GODERE...QUESTI SONO GIORNI DI GLORIA...VEDERE I POLITICI COSTRETTI AD ARRAMPICARSI SUI VETRI.LI ABBIAMO SOPPORTATI ANCHE TROPPO...DEVONO CAPIRE CHI COMANDA VERAMENTE...ANCHE RENZI E'LA VECCHIA POLITICA...PENSARE CHE CON I SOLDI DEI RIMBORSI VUOLE FARE LE CASE POPOLARI...IL VOTO DI SCAMBIO COME BERLUSCONI ALL'AQUILA...A CASA PURE LUI!CIAO A TODOS
  • Elisa Di Mauro Utente certificato 4 anni fa
    Avete visto la faccia di Bersani? Si commenta da sola! E che pretese nei confronti di chi ha messo appena mezzo piede al Parlamento (che poi ancora nemmeno ce l'hanno messo). Se facessimo una proporzione delle pretese, considerando quanti anni ha governato il PD, beh non so cosa dovremmo pretendere NOI da loro, non basterebbero le pretese e le richieste. Ma una sopra ogni altra riuscirebbe a soddisfare la mia personalissima sete: Che vadano a casa!
  • Saverio V. 4 anni fa
    Carissimo Beppe io è da anni che ti seguo, ma ti evito i salamelecchi, dico solo che meno male che ci sono persone come te. Ti contatto solo per evidenziare la mia solidarietà e la preoccupazione x il pianeta nel suo insieme che stiamo distruggendo x il dio lavoro/denaro = solo + consumismo inutile; mi ricorderò sempre un detto di un mio carissimo amico di gioventù, sai in quelle nottate brave anni 70/80 e diceva cosi: “ SE GLI AFFARI VANNO MALE IL CORPO NON DEVE PATIRE” . Ed è proprio sulla salute che ti voglio comunicare che si sta consumando un'altra tragedia: sono i malati come me di EPATITE C. Entro a grandi linee in merito: sono uscite delle nuove molecole definite TRIPLICE approvate in agosto dall ‘AIFA, sembrerebbero molto ma molto più efficaci della terapia convenzionale, ma i pazienti ancora oggi dall’inizio anno non ne usufruiscono: Prima si diceva che era la casa farm. , poi colpa dall ‘AIFA poi uscita del decreto sulla gazzetta uff. e ancora oggi i pazienti affetti non posso accedere in tante regioni d’Italia. E poi sono usciti altri farmaci definiti interferon free cioè senza assumere interferone, praticamente senza chemio, con meno effetti collaterali e sembrerebbero molto più efficaci della terapia definita TRIPLICE, dati pubblicati sui maggiori giornali nazionali con interviste di luminari ma i farmaci sono inarrivabili anche se vuoi partecipare ai trial: Si mormora che tempo alcuni anni dovrebbe essere debellato Tieni solo presente che per certi pazienti, e ce ne sono tanti, la tempestività è tutto x salvarli da una cirrosi con fortissime sofferenze e poi entrando in cirrosi scompensata non posso neanche piu farla e tutto compromesso inoltre per un 30% può evolvere in tumore; e se sono fortunati ma fortunati vengono trapiantati, con l’assunzione di farmaci antirigetto tosti e costosissimi x tutta la vita e di conseguenza un costo per la collettività enorme sia di perdite umane che di denaro; altro che i report che dicono che la vita media
  • stefano a. Utente certificato 4 anni fa
    Analisi della situazione. Il debito è al 127%, arriverà al 140% entro un anno. Finchè la BCE continua a comprare titoli di Stato rimaniamo in vita. Ugualmente però, visto il calo del PIL, la spesa sugli interessi cresce anche se lentamente (gran parte dei titoli sono a lungo termine). La dinamica non è sostenibile e la Germania non cambierà mai idea preferendo l'espulsione del Club Med (come ci chiamano in Germania) dall'euro. Troviamo i colpevoli. Ci siamo messi in un vicolo cieco nel 1994 con la discesa in campo di Berlusconi che ha reso di fatto impossibile una riforma sostanziale del Paese che era all'epoca necessaria e forse ancora fattibile. In queste condizione di paralisi -il biscione ha iniettato il veleno paralizzante su un corpo già morente- l'entrata nell'euro è stata purtroppo il colpo di grazia alla produttività italiana. L'Euro ha però allo stesso tempo prolungato l'agonia riducendo gli interessi reali sul debito. L'elezione della Merkel e dei banchieri tedeschi al potere in Germania ha segnato la fine inevitabile del progetto europeo e della moneta unica. Quali soluzioni alla crisi? Non ci sono. La crisi farà il suo corso. Cosa succederà dopo? Difficile fare previsioni. Che l'Italia rimanga unita diventa quasi improbabile. Ma forse anche il male minore. Oppure, il sogno di Grillo, una democrazia partecipativa dal basso che spazzi via i gruppi di potere esistenti, potrà rifondare il paese anche se i gruppi di potere ci metteranno poco a sovvertire gli esiti della ricostruzione morale sognata da Grillo. E sono stato anche ottimista.
    • quinto r. Utente certificato 4 anni fa
      la ricostruzione è verosimile ma dire che le soluzioni non ci sono è sbagliato. Un buon padre di famiglia guarda in faccia la realtà e di conseguenza compie gli atti necessari , non è che torna a casa la sera e difronte ai suoi figli si mette ad imprecare , dare la colpa agli altri e rovesciare tavoli , così non fa altro che aumentare il terrore in casa. Di norma si sporca le mani ma purtroppo vedo che a farla da padrone sia la non assunzione di responsabilità che è cosa meschina
  • pippo calò 4 anni fa
    Quanti troll....attivisti piddini o piddimenoellini che, spaventati dal fatto che il castello di carta sta franando e, consapevoli che i giornalisti adesso guardano giornalmente il blog, prendendo spunto, scrivendo qualche articolo o report ,che puntualmente andrà sulla stampa o sul TG5, con il solito Titolone "la base è già in disaccordo, Grillo passi dalle parole ai fatti"...ma come fate ad avere paura di qualsiasi riforma dopo 30 anni di cialtroni... Guardate Monti, se parliamo dell'uomo comune, sino a 15 mesi fa non sapeva nemmeno chi fosse e DEMOCRATICAMENTE se lo è ritrovato presidente del consiglio ancora oggi con la scusa della più grande puttanata del Secolo appena iniziato....HA SALVATO L'ITALIA.... Vedete cari troll siete Voi il problema, Voi credete che gli italiani abbiano al posto delle sinapsi un ammasso di materia putrida in avanzato stato di decomposizione. Cari giornalisti scrivete pure per tutti i troll che paventano un rischio dittatura per effetto della revisione dell'art 67 di una costituzione scritta nel secolo scorso e pensata per persone per bene, che i VERI ELETTORI DEL M5S, non quelli che dicono di averlo votato e per cialtroneria sperando di risultare la vera base declamano di voler tornare alle urne,...bene a tutti questi pagliacci che ALZANO MURI E MOSTRANO GLI ARTIGLI PER MANTENERE LO STATUS QUO un sentito, gentile e sincero vaffanKulo. Già oggi il M5S ha fatto solo proponendo e senza aver occupato ancora un posto in parlamento 10000 volte quello che abbiamo visto dai soliti cialtroni e incapaci negli ultimi 30 anni. La vera speranza nel cuore dei sostenitori/elettori del M5S è di vedere un modo nuovo di intendere la società e non cancellare, ma far capire a tanti cialtroni che hanno vissuto da parassiti, come si vive senza lo scalda kulo. Se ci si riusciremo, un giorno si studierà come è cambiato il modo di intendere il vivere comune.
  • Mary R. Utente certificato 4 anni fa
    Continua... Ciò di cui la democrazia italiana ha bisogno, invece, è la possibilità di revoca degli eletti, un meccanismo simile a quello americano del recall. Gli elettori non sono contenti del comportamento del loro deputato? Si fa una petizione per revocargli il mandato e si vota, nella circoscrizione dove è stato eletto, per verificare se la maggioranza dei cittadini è d’accordo oppure no. Secondo il costituzionalista Michele Ainis, che ne ha scritto qualche mese fa sulla Stampa, “la funzione del recall è quella di utilizzare uno strumento di democrazia diretta per rendere più autorevole la democrazia rappresentativa. La democrazia rappresentativa, quella delegata, quella dei consiglieri regionali, dei parlamentari, diventa più autorevole se chi si trova a esercitare un ruolo di potere deve poi risponderne e renderne conto. […] Il recall è questo, nel senso che mi consente di revocarti se io che ti ho eletto ritengo che tu sia – o sia diventato – immeritevole rispetto a quella carica”. Come ho scritto nel mio recente libretto sulle elezioni, ovviamente il recall richiede alcune condizioni per evitare abusi: in primo luogo, non può essere ammesso già all’indomani del voto perché altrimenti le campagne elettorali diventerebbero permanenti. Si potrebbe stabilire un lasso temporale minimo, per esempio un anno, prima di poter utilizzare questo istituto. In secondo luogo, la richiesta deve provenire da una frazione significativa del corpo elettorale, supponiamo il 10% degli aventi diritto al voto. Infine, si dovrebbe applicare soltanto a parlamentari eletti in collegi uninominali, perché la revoca del mandato in un collegio elettorale plurinominale potrebbe alterare il gioco democratico. Questo, in realtà, non è un problema insuperabile: sarebbe sufficiente stabilire che il recall del deputato Rossi non farebbe scattare una nuova elezione generale aperta a qualsiasi risultato: la possibilità di far decadere il deputato attraverso una consultazione popolare nella circ
  • Simplicio Stella 4 anni fa
    Il divieto di mandato imperativo non è stata un'invenzione dei parlamentari italiani affinché l'eletto possa fare, sempre usando lo stesso eufemismo, il cazzo che gli pare senza rispondere nè agli elettori, né al partito. E' stato istituito dalla Rivoluzione Francese, sulla base del principio che un parlamentare va a rappresentare gli interessi di tutti i cittadini e non di un gruppo di pressione, di una casta o di una cricca di mafiosi. Attualmente lo stesso principio e valido in tutte le democrazie. Spero che il dibattito si focalizzi su qualche tema più vicino ai problemi correnti e non su questioni che sono state risolte alla fine del '700, Tanti saluti
    • Andrea M. Utente certificato 4 anni fa
      ...sottoscritto.. aggiungo mettendo da parte la demagogia una volta per tutte. il grillo parlante
  • Roberto B. Utente certificato 4 anni fa
    l'eletto dovrebbe rispondere all'elettore del suo operato e da questi suoi elettori dovrebbe venire licenziato ! .. tipo : "•I parlamentari del M5S riuniti, senza distinzione tra Camera e Senato, potranno per palesi violazioni del Codice di Comportamento, proporre l’espulsione di un parlamentare del M5S a maggioranza. L’espulsione dovrà essere ratificata da una votazione on line sul portale del M5S tra tutti gli iscritti, anch’essa a maggioranza." leggi http://www.beppegrillo.it/movimento/codice_comportamento_parlamentare.php paragrafo sotto la soglia del 20% Espulsione dal gruppo parlamentare del M5S ! il M5S non ha certo paura dell'art. 67, sono gli altri che lo temono !
  • monica rinaldini Utente certificato 4 anni fa
    Caspita, ma la furbata dei neo-assunti in Parlamento dagli ex-parlamentari a 100.000 euro l'anno non la raccontano mica su RAI1.... e allora diffondiamola per bene noi!!!
  • Angelo S. Utente certificato 4 anni fa
    Sono per i diritti, ma a volte penso che come è struttutato l'articolo 18 dei lavoratori è parzialmente ingiusto. Se la nostra Costituzione tutela il lavoro dovrebbe tutelare tutto il lavoro dal gommista sotto casa al dipendente della Fiat. Così come tutti sappiamo non è. Vorrei ricordare a chi è più fortunato del dipendente gommista che lavora per il pubblico o una grande impresa che i diritti quando non sono per tutti si chiamano privilegi.
  • Mauro Biagi 4 anni fa
    Scusate, qualcuno sa che Casaleggio prevede tra 7 anni una guerra mondiale di 20 anni? http://www.casaleggio.it/media/video/gaia-il-futuro-della-politica-1.php
  • zipalà zipalà Utente certificato 4 anni fa
    Da circa 10 anni andavo ripetendo di continuo tanto da essere considerato uno scassapalle che, se ci fosse stato un uomo capace di coinvolgere quella poca classe di cittadini ancora pulita, in una azione di protesta, si sarebbe creato un movimento inarrestabile che, partendo dall’italia si espanderà come un’indondazione, in tutti quei paesi europei dove le statistiche sono sovvertite. ( Per statistica sovvertita intendo dire che , in un popolo SANO una percentuale di persone perbene riesce più o meno a tenere sotto controllo il rimanente 10% di persone permale.Quando le percentuali si avvicinano al pareggio, la rivoluzione è dietro la porta.) Mi sembra che questo momento si sta avvicinando a progressione logaritmica e, presto, ne vedremo delle belle. Schifato dall’italia e dagli italiani che ancora votano Prodi, Berlusconi, Amato, Fini, Bertinotti………., da qualche anno mi sono rifugiato all’estero in attesa del momento culminante ovvero il momento quando, FINALMENTE, in tutte le piazze italiane verranno aperte botteghe da barbiere, del tipo di quelle che facevano la rasatura Bassa, alla “Guillotin”, e comincerà un lavoro di rasatura generale per tutti i grassatori, comprese la madre, i padri, le mogli, i figli, amanti e chi più ne ha più ne metta. Come intravedo la possibilità che queste “Botteghe” sono prossime all’apertura, rivengo subito in Italia ( volutamente ora scritta con la maiuscola ) ma prima di partire, invierò domanda in carta da bollo per aspirante al posto di “ BARBIERE “ e sarò disposto a lavorare GRATIS 20 ore al giorno 365 gioni l’anno. Nell’attesa…..NESSUNA ALLEANZA, devono soffocare nella loro merda, tanto se hanno la faccia come il culo è normale che abbiano la merda nel cervello.
    • Antonella P. Utente certificato 4 anni fa
      Stai fuori dall'ITALIA che è meglio di persone come te... ne abbiamo avute anche troppe in passato....resta la! Farai un piavere a te stesso e sopratutto a noi!
  • Maurizio F. Utente certificato 4 anni fa
    Michele Scriveva....."L'Art.67 della costituzione è nato per un fine giusto: svincolare il parlamentare dagli ordini di partito soprattutto nel voto cosiddetto "di coscienza" ......e sono d'accordo. Mi chiedo però, se un parlamentare non è più d'accordo con il partito dove è stato votato ..... fino ad oggi ha cambiato semplicemente casacca "alla faccia di chi lo aveva votato". Le dimissioni non sono vietate ... bisognerebbe che non fosse possibile il "salto della quaglia", Non si eviterebbe così che qualcuno "comprasse" qualcun altro?
  • Mary R. Utente certificato 4 anni fa
    Ho trovato questo articolo di Tonello mooolto interessante sulla questione. Caro Grillo, hai a che fare con delle vecchie volpi del potere, cerchiamo di non farci infinocchiare. Dico “farci” perché un italiano su quattro ha votato per te e senza il Movimento 5 stelle non si può fare nessuna maggioranza, quindi oggi hai delle responsabilità verso tutti gli italiani, responsabilità che fino al 25 febbraio non avevi. Un modo per farsi infinocchiare è mettere all’ordine del giorno delle questioni irrilevanti, per di più impossibili da risolvere in tempi brevi come l’articolo 67 della Costituzione, quello che vieta il “vincolo di mandato” per deputati e senatori. Capisco che tu possa essere preoccupato della compattezza del gruppo parlamentare e dei tentativi di far cambiare casacca agli eletti del Movimento ma il vincolo di mandato non c’entra: è un principio che si trova in tutte le costituzioni dal 1791, quando i francesi fecero la loro costituzione scrivendo “I rappresentanti nominati in un dipartimento non saranno rappresentanti di un particolare dipartimento ma della Nazione intera e non si potrà dare loro alcun mandato” (cioè istruzioni vincolanti). Il senso di questa clausola è che, nel dibattito parlamentare, ogni deputato o senatore deve essere libero di formarsi la propria opinione, senza essere obbligato a difendere gli interessi di Messina (se è stato eletto lì) o di un leader che lo ha messo in lista (come i soldatini di Berlusconi che votarono che Ruby era la nipote di Mubarak, forse la pagina più vergognosa nella storia del parlamento repubblicano dal 1946 ad oggi). Ciò di cui la democrazia italiana ha bisogno, invece, è la possibilità di revoca degli eletti, un meccanismo simile a quello americano del recall. Gli elettori non sono contenti del comportamento del loro deputato? Si fa una petizione per revocargli il mandato e si vota, nella circoscrizione dove è stato eletto
    • ezio scognamiglio Utente certificato 4 anni fa
      inserite solo commenti che vi fanno comodo? MUSSOLINI ERA ORO IN CONFRONTO A VOI.
    • Luca M. Utente certificato 4 anni fa
      grazie mary!anche a me e' piaciuto molto!!
  • fabrizio s. Utente certificato 4 anni fa
    "Fatta le legge, trovato l'inganno". Vecchio detto popolare romano, ed un perche c'è ! Perche chi vuol vivere con i piedi in due staffe, ha bisogno di un'uscita secondaria... L'ho sempre considerato il vero "punto debole della Democrazia", perche seppur in "buona fede", la Democrazia stessa sà per certo che il mondo è pieno di parassiti sociali, specialmente trà l'elitè dello Stato ( qualsiasi Stato ) ! Ma si sorvola sul concetto Primario di chi dovrebbe rappresentare sia il Popolo ( tramite scelte dello stesso ) e a sua volta lo Stato ( appena eletto dal Popolo ). "Dovrebbero" essere personaggi INCORRUTTIBILI, FERREI SUL LORO MANDATO, IRREPRENSIBILI.....VOCE DEI PROPRI ELETTORI E VOCE DEL PROPRIO MOVIMENTO O PARTITO ! Sono convinto che la costituzione Italiana, in alcunio punti vada cambiata, ma in altri ASSOLUTAMENTE rafforzata e ristretta !!! Bene fà Beppe a sottolineare da più tempo che chi non rispetterà il mandato datogli da elezioni popolari Libere, deve essere PRESO A CALCI NEL CULO !!! Chiunque sia, anche un Movimentista 5 Stelle ! E' ora di dire BASTA !| La Politica è il SOCIALE ! Se vuoi farti i cazzi tuoi in Politica, meriti INFINITI ANNI DI GALERA, MA NON SOLO.... ! L'Esempio deve venire dall'alto, e non essere dichiarato e poi sconfessato da Leggi e leggine ridicole , inutili ma più che altro DANNOSE E PERICOLOSE per la Comunità ! FUORI I CORROTTI DALLO STATO E DALLE SUE CARICHE PER SEMPRE !| Solo così, questo Paese potrà risorgere definitivamente ! Non è un discorso che ha un colore Politico, nè rosso, nè nero, nè a Stelle o qualsiasi altra definizione......è un discorso di SERIETA' DI STATO, DI SERIETA' DELL'ESSERE !!! Speriamo qualcuno lo capisca, altrimenti.....avoja a parlà e a promettere........... Meditate gente, meditate !
    • alessandro d. Utente certificato 4 anni fa
      "non rispetterà il mandato" e chi come si stabilisce se un mandato è rispettato ? ... lo è solo se si vota secondo casaleggio\grillo ? che differenza ci sarebbe con quanto cercato da B ? perché reintrodurre le preferenze ? è il partito che stabilisce chi è più adatto grazie alla costituzione il calcio in culo, come finalmente fatto, si da alle votazioni una volta delefato si è delegato .... se poi vogliamo dire che invece di un sistema rappresentativo si vuole un diretto ... è un'altro paio di maniche ... ed io sarei a favore
  • alessandro d. Utente certificato 4 anni fa
    che triste vedere finalmente forze riformatrici aggregate e piene di energia, così malamente aggiogate, sfruttate, dagli anti-partitici di mestiere :( cittadini rivoluzione ... tagliare la testa a Robespierre ... ed andare avanti !!!!
    • renato pallavidini Utente certificato 4 anni fa
      Idiota! La Rivoluzione francese è morta quando ha tagliato la testa a Robespierre. Vatti a Leggere come minino Soboul! Il resto sono vane chiacchiere sui diritti umani utili solo alle massonerie finanziarie per gestire un enorme potere economico e politico, che ci sta divorando!
  • Luca A. Utente certificato 4 anni fa
    alcuni punti: 1) in Commissione Elezioni del Senato presentare subito la questione della inelleggibilità di Berluscni in base all'art. 361 del 1957. Il PD non potrebbe che votare a favore e con la magiornaza M5S + PD Berlusconi sarebbe fuori causa 2) io sono convinto che Bersani non stia bluffando, perchè il PD mai potrà accettare, sia pure per opportunismo, in questo momento una qualsiasi alleanza col PDL sotto qualsiai forma sia mascherata 3) temo che se si tornasse alle elezioni in pochi mesi lasciando un governo Rigor Mortis del tutto paralizzato, molti elettori che hanno votato M5S spaventati tornerebber a votare i consueti partiti 4) la situazione attuale, se si trovasse un modo di farla funzionare, mi piace assai: un governo PD completamente condizionato dal voto M5S
    • ezio scognamiglio Utente certificato 4 anni fa
      grillo e casaleggio sono due messia? sono venuti dal cielo? sono extraterrestri? ho i miei dubbi............
  • Italo Rizzotto 4 anni fa
    Uso questo post per commentare quanto detto da Bersani " o grillo ci dice cosa vuole o a casa tutti compresi lui!" Ora io girò la domanda a lui!!!! Che cosa vuole lui da beppe? Vuole stampelle per fare quello che la sua incapacità politica non gli consente di fare? Si mettano insieme i due pd legge elettorale e a votare e dopo fuori dai coglioni... Non rappresentiamo più " onorevoli" ci riprendiamo il paese e con il lavoro lo rimettiamo in piedi...
    • Andrea M. Utente certificato 4 anni fa
      Qualche giorno addietro ho postato un commento sul blog, ma non riesco a rintracciarlo in alcun modo. Può essere che io sia talmente imbranato da non riuscirci, nel qual caso vi sarei molto grato se mi aiutaste. Nel caso invece che il mio commento avesse subito una censura preventiva, anche in questo caso, nessun problema, il sistema democratico non è detto che sia il migliore, semplicemente sarebbe sufficiente saperlo. Mi prendo la libertà di dare un suggerimento al webmaster, ossia, considerato che nel database del blog ci sarà sicuramente una colonna di una tabella che contiene l'utente che ha postato il commento (che sia l'indirizzo email o il nickname), sarebbe sufficiente una ricerca per autore. Se questa ricerca è già disponibile vi pregherei di spiegarmi come vi si accede. Tra l'altro esistono anche ricerche full-text fruibili attraverso servizi di Google che potrebbero essere molto utili per rintracciare un particolare argomento o qualsiasi altra cosa all'interno di tutto il blog. il grillo parlante
  • massimiliano morosini Utente certificato 4 anni fa
    Leggo sul blog dei commenti che hanno dell'inverosimile del tipo «se il MoVimento non vota la fiducia io non voterò più il MoVimento». Cari commentatori, queste vostre idiozie travestite da "avvertimenti" sono indice di quanto avete compreso del M5S: niente! Non voterete più il MoVimento? E chi voterete allora? Bersani, Monti, Berlusconi? Voterete nuovamente chi ha portato il Paese allo sfascio solo perché il M5S non concederà la fiducia? Accomodatevi, ma accollatevi le vostre responsabilità e non provate a scaricarle sulle spalle di Grillo. Nel momento in cui c'è maggior bisogno di appoggiare il MoVimento partecipando alla sua costruzione voi fuggite come conigli lanciando patetice minacce. Non credo che voi che tenete questo comportamento abbiate realmente votato M5S ma qualora fosse vero il MoVimento saprà fare a meno del vostro supporto elettorale; ad ogni vostro voto perso il M5S ne conquisterà almeno altri due.
    • Fabio Baratti Utente certificato 4 anni fa
      In effetti si dovrebbe leggere: Se il PD non vota la fiducia al Governo 5 Stelle non voterò mai più PD.
    • Mario A. Utente certificato 4 anni fa
      Partendo da una provocazione (ripeto.. una provocazione): "Beppe Grillo alla prova dei fatti: sarà la rivoluzione gentile o il migliore alleato di Berlusconi?" Mi permetto di segnalarti un'interessante articolo http://www.lavoroergosum.it/?p=1512 Se hai voglia di confrontarti, inserisci pure un commento. Ciao Mario
  • Monica R. 4 anni fa
    TROPPE CRITICHE AL M5S! NON CI FACCIAMO ABBINDOLARE! GRILLO CO. SANNO BENE QUEL CHE STANNO FACENDO! FORZA RAGAZZI, PENDONO TUTTI DALLE LABBRA DI BEPPE, SPERANO CHE FACCIA UN PASSO FALSO PER POTERLO IMPICCARE IN PUBBLICA PIAZZA E RIPRENDERSI IL LORO ELETTORATO... ILLUSI! LIBERTA', UGUAGLIANZA, SOLIDARIETA' E SOPRATTUTTO A CASA TUTTE LE CARIATIDI POLITICHE (INCLUSI PORTABORSE E SEGRETARI VARI...)
  • ANGELA GIORDANO 4 anni fa
    questa e' la continuazione e il finale della mia precedente lettera: CIO’ NON E’ UTOPIA, E’ SOLO LOGICA SOCIALE AFFINCHÉ’ OGNI NASCITURO CHE DIVENTA UOMO VIVA LA SUA ESISTENZA CON DIGNITÀ’, SICUREZZA ED ONESTA’. SIGNORI IL VOSTRO OPERATO E’ FALLITO. NON ABBIAMO BISOGNO DEI VOSTRI MODI DI PENSARE, ABBIAMO BISOGNO DI PERSONE CHE PERSEGUONO IL BENESSERE COLLETTIVO E NON IL “PROPRIO”. SE GLI UOMINI CHE GOVERNANO UNA NAZIONE VENISSERO COMPENSATI CON SALARI MODESTI E SENZA PRIVILEGI, CREDO E NE SONO SICURA CHE NESSUNO DI VOI SI CANDIDEREBBE PER L’AMORE DI QUESTO AMARO MONDO. CHI AMA DIO RISPETTA IL SUO PROSSIMO ANGELA GIORDANO, 89018 VILLA SAN GIOVANNI (RC)
  • Alex Tox Utente certificato 4 anni fa
    Se la stanno facendo sotto ragazzi! Lo spettacolo messo in atto dai media e dai votandi PD-L è disgustoso. VAi Beppe, forza ragazzi. Con questi ladri nessun patto, nessun accordo, nessuna fiducia. Con la storia di metterci il cerino in mano, vogliono solo mantenere il loro potere. Ripeto: ieri sera Bersani ha detto NO all'abrogazione del finanziamento pubblico ai partiti. Basta questo per mandarvi gentilmente afc!
    • Filippo Coppolino Utente certificato 4 anni fa
      Premesso che non parteggio per nessuno, non penso che hai dato una informazione corretta, in quanto incompleta. Non ho sentito Bersani, ma c'è una ragione per cui esistono i rimborsi elettorali ai partiti, a parte quella del ladrocinio. Negli USA non esistono i rimborsi, ad esempio, perché le campagne elettorali le pagano le lobby, e i risultati li sappiamo. Da noi si introdusse questo istituto per tenere fuori i privati dalla campagne elettorali. Poi possiamo stare a discutere sull'entità, e qui ci sta tutto che si sia esagerato nel tempo e sicuramente ci sono usi impropri, ma non trovo corretto sparare a zero contro uno strumento senza metterne in luce sia i pro sia i contro, altrimenti diventa solo propaganda.
  • Gianni Cerutti 4 anni fa
    L'impostazione di Beppe è quella idonea. Guai se il M5S cadesse nel tranello ... alimentato ad hoc anche da alcuni giornalisti, che altro non sono che "penne" al guinzaglio. L'Italia deve essere governata in modo serio e composto sulla base di un cambiamento radicale volto all'onestà e alla voglia di fare per risollevare l'italiano dallo scempio cui si trova da anni . Se il PD e il PDL vogliono proseguire nella farsa (questa volta alla luce del sole).... facciano pure, tanto, per la fortuna del Paese, avranno vita brevissima.... Al M5S si chiede un ultimo sforzo, di stare unito e compatto in questa delicata fase, proseguendo sulla linea della coerenza e del buon senso, non guardando alle tentazioni (poltrone, auto blu, 42 MIL di rimborsi ecc.ecc.) , e neppure farsi influenzare dalle accuse false di irresponsabilità (dite a quei cialtroni che siamo responsabili eccome !!!!! ) che provengono da questa politica criminale che ha condotto l'Italia e l'italiano allo sfacelo più totale. La nostra non è solo protesta, ma è forza di volontà ... la volontà costruttiva di credere in un cambiamento positivo.
  • giovanni gambaro 4 anni fa
    l'art.67 garantisce la liberta' di ogni singolo parlamentare che, una volta eletto, rappresenta TUTTO il popolo italiano, non solo chi lo ha votato. E'questa indecente legge elettorale che rende tutto incomprensibile perche' assegna a pochi capipartito la possibilita' di devidere a proprio arbitrio i candidati che vengono votati anche se ignoti. Poi qualcuno comemil PD e M5S hanno cercato di minimizzare questo effetto con consultazioni primarie, ma solo introducendo una legge elettorale decente che restituisca ai cittadini l'onere e il diritto di votare e scegliere il singolo parlamentare si tornera' in una vera democrazia.
  • Burbero Sincero 4 anni fa
    Il dominio beppegrillo.it risulta intestato a Emanuele Bottaro Via Jervis, 77 Ivrea. Stesso indirizzo della Olivetti S.p.A di proprietà di Telecom.
    • Marzio M. Utente certificato 4 anni fa
      E chi se ne freaga!
    • Maurizio Licciardo 4 anni fa
      Basta interrogare la Ricerca Whois di nic.it per scoprire che quanto da lei asserito non corrisponde al vero, infatti l'indirizzo di ivrea si riferisce esclusivamente a quello del provider che manuntiene il dominio. Quindi non ha nulla a che fare con il vero indirizzo del titolare del dominio..... Saluti da un sostenitore del M5S
  • lalla 4 anni fa
    Sono una elettrice del centrosinistra. Se metterete in pratica i principi di rinnovamento che ci avete promesso,sarò una futura elettrice del vostro movimento alle prossime regionali in Friuli Venezia Giulia. Non deludeteci!!!! Mandate a casa tutti questi consiglieri che come ben sapete hanno fatto la "bella vita" con i nostri soldi.
  • Carlo F. Utente certificato 4 anni fa
    Nessuna alleanza con pd-l. Avanti come da programmi.
  • Anna G. Utente certificato 4 anni fa
    i miei commenti spariscono.questo si che è deficit democratico, non l'art. 67 Cost.
    • Il gladiatore 4 anni fa
      non sei l'unica Anna, anche a me stanno cancellando tutti i commenti, hanno paura, non accettano domande, non accettano critiche, quindi cancellano i messaggi scomodi
  • nicola piro 4 anni fa
    Torna all'articolo Palazzo Metti 160 grillini a Roma di Denise Pardo La capitale che tutti seduce aspetta gli onorevoli a 5 stelle. Con i suoi privilegi e i suoi ristoranti dove tutti diventano amici. Vent'anni fa i leghisti furono presto assorbiti. Resisteranno i 'nuovi barbari' venuti dal Web? COMMENTO Con l' adunata romana è niziato il lento declino del M5S. Stitici di idee e programmi, diarrea con proposte senza un senso di logica e pensiero. L' esempio viene da Palermo dove Crocetta, vera croce della Sicilia, abroga le province senza sapere cosa s' intende per Liberi Consorzi e Pubblica Amministrazione dinamica ed efficiente al servizio diretto dei cittadini. Con i Liberi Consorzi la malapolitica continua a tenere le mani sul territorio, cosa che non sarebbe possibile con i Comprensori di più Comuni di una stessa Provincia dove sarebbe la Pubblica Amm. ne, cioè lo Stato - all' interno dei Comprensori, dell nuova Provincia amministrativa e degli Assessorati regionali - fatta di personale in teoria non policizzato, di tecnici assunti per concorso e sulla base dello loro capacità a far funzionare tutti i servizi sul territorio. Sbarazzarsi di Crocetta in Sicilia e del M5S. La società civile incomincerà a far sentire la sua voce e fare le sue proposte partendo dalla prassi.Tutti via ! Inviato da lalola il 04 marzo 2013 alle 13:46
  • Gino P. Utente certificato 4 anni fa
    Ragazzi a me questo movimento mi ha davvero entusiasmato però da elettore dico che bisogna veramente cominciare a fare qualcosa. Se procastiniamo e continuiamo solo a insultare si concluderà tutto in un niente di fatto e non sarei cosi sicuro che alle prossime elezioni riusciremmo a ottenere la maggioranza. La gente si aspetta subito delle risposte. Personalmente sarei a favore di una votazione tra i candidati m5s se dare o meno la fiducia a bersani. Si potrebbe dare fiducia al pd premettendo che pur restando un partito avverso agli ideali del movimento e dei suoi fondatori è l'unico modo per permettere di attuare delle leggi a favore dei cittadini e che comunque la si potrà togliere in seguito. Per me questa resta coerenza e credo anzi che rafforzerebbe la fiducia nel movimento anche da parte di chi non lo ha votato. Capisco il desiderio di Grillo di non mandare tutto in vacca ma non bisogna tirare troppo la corda
    • il m. Utente certificato 4 anni fa
      Purtroppo se sale pierluigi XVI la corda al collo ce la mette la Merkel
    • Gino P. Utente certificato 4 anni fa
      pardon correggo: votazione tra gli ELETTI del m5s. Resto comunque d'accordissimo sulle votazione proposta per proposta.
  • Mauro . Utente certificato 4 anni fa
    L'articolo 67 della Costituzione sull'assenza di vincolo di mandato, "pilastro delle democrazie parlamentari" secondo illustri costituzionalisti, è nel mirino del leader dei 5 Stelle. Eppure, una volta, a Beppe Grillo quell'articolo piaceva. Era il dicembre 2005. Durante un'intervista a Radio24, l'allora senatore Udc Carlo Giovanardi affermò di non essere dipendente di nessuno se non dei suoi elettori. Beppe Grillo, il 29 dicembre di quell'anno scrisse un post sul suo blog e ne chiese le dimissioni in quanto, secondo l'articolo 67 della Costituzione Italiana, "ogni membro del Parlamento rappresenta la Nazione", non soltanto la parte dei propri elettori. Una difesa di quel principio oggi tanto vituperato ribadita anche qualche anno dopo, e precisamente in un post del 10 agosto 2010 a proposito delle mancate dimissioni di Gianfranco Fini da presidente della Camera, richieste dal Pdl dopo lo strappo di Fini con il partito di Berlusconi. A dimostrazione che "i cambi di casacca" non sono poi così infrequenti nemmeno per il comico genovese
  • Stefano Spargoli (stè1987) Utente certificato 4 anni fa
    MA PERCHè NON FANNO LA DIRETTA???
    • Gino P. Utente certificato 4 anni fa
      su la repubblica dice che la stanno facendo e si può seguire sulla webcam 5 stelle anche se non ho ancora capito dov'è. Per il momento c'è il commento cronologico in tempo reale (scritto)
  • leo trucchi 4 anni fa
    VI PREGO NON LASCIATE NELL'OBLIO GLI ESODATI. POVERA GENTE GETTATA NELL'ANGOSCIA DAGLI INFALLIBILI PROFESSORI. UN ESODATO
  • Anto Sist Utente certificato 4 anni fa
    Mi è venuto il flash, l'art. 67 della Costituzione Italiana parla di PARTITI, NOI COSA SIAMO?? Un Partito o un MOVIMENTO?? Sempre M5S ciao a tutti
  • Colombo Roberto .,. 4 anni fa
    Per gionata martinelli Ma che dici??? BUGIE Beppe ha solo conmunicato che gira la voce che Passera sarà premier. Tu fai come i media.... Distorci l'informazione
  • Maurizio G. Utente certificato 4 anni fa
    Oramai è ovvio che il sinistrume d'accatto si sia impadronito di questo articolo trasformando il blog in una succursale di repubblika ed unità. Pazienza ma va bene così questa è la democrazia che intendiamo noi ove tutti possono partecipare al dibattito anche le patacche di sinistra. Ricordo che anche prima delle votazioni si era in presenza di interventi infuocati di professionisti del pd, poi ad urne aperte sono stati semi-spazzati via,ma il lupo perde il pelo (vedi lo smacchiatore di giaguari) ma non il vizio. Allora se Grillo sponsorizza un miserabile governo bersani sarebbe un eroe ed una costola della sinistra, altrimenti è un fascio o peggio un clown,e via dicendo. Ma Noi non solo Grillo abbiamo le spalle larghe per cui andiamo avanti ribadendo quelle che sono le nostre posizioni: 1)E' Eticamente Immorale chiedere di salvare il Paese appoggiando un governo formato dagli stessi mascalzoni che lo hanno condotto alla deriva. E' come pagare il pizzo alla mafia perchè poi loro ci proteggono e non ci fanno saltare in aria il negozio. 2)E' inutile ciurlare ancora sull'art. 67, l'intervento di Grillo è chiarissimo ed è strumentale affermare che il Movimento voglia attentare alla costituzione. 3)Il movimento è nato per liquidare dal basso ovvero a furore di popolo e non di apparati politici questa impalcatura truffaldina fatta da pd pdl e consorterie varie che sta soffocando il Paese;quindi se proprio il pd volesse davvero il bene del Paese, dovrebbe fare ammenda dei suoi trascorsi e per aver appoggiato il governo monti e poi dovrebbe appoggiare un governo M5s allora si che ripuliremmo il Paese di tutto il lordume che questi personaggi hanno lasciato.Invece loro non rinunceranno mai al finanziamento dei partiti altrimenti come farebbero a mantenere a spese nostre tutti i loro trombati o gerarchetti come dalema, turco (l'avete sentita piuttosto..che arroganza!!),veltroni etc etc.E' vero che l'Italia è malata ma non possiamo allearci con coloro che sono i veri untori
  • lucy 4 anni fa
    (3° invio) Noto che molte questioni rivolte dagli utenti rimangono inascoltate o prive di un valido riscontro. Se questa si prepara ad essere la principale via di comuncazione tra il cittadino e il vs movimento come mai molte legittime richieste di chiarimento (come ad esempio quella di Zoe sugli statali) sono inascoltate? Io ad esempio sono una insegnante e vorrei chiarimenti sulle idee del M5S a proposito della scuola statale. 1. Si potrebbe guardare con favore la possibilità di rendere più agevole il licenziamento dei docenti (e più in generale dei dipendenti pubblici) con altre eventuali manovre sull'articolo 18? 2. Cosa si pensa delle due proposte del Ministro dell'Istruzione a proposito a) del diploma a 18 anni con un conseguente taglio di un anno del corso di studi (vedi http://www.orizzontescuola.it/news/profumo-potenziare-lofferta-formativa-tagliando-anno-corso-studi) b) valutazione differenziata da parte dell'insegnante in caso di Disturbo Specifico dell’Apprendimento e di Bisogni Educativi Speciali (B.E.S. in altri paesi europei: Special Educational Needs), con le conseguenti facilitazioni e/o riduzioni del programma, senza la rintracciabilità di simili differenziazioni fra gli studenti nel diploma finale. Si veda al riguardo la direttiva del 27 dicembre 2012. c) Segnalo infine, sempre a tal proposito, l'esponenziale aumento di casi di dislessia e il conseguente fenomeno di agevolazione dei suddetti alunni i quali alla fine del corso di studi non riportano alcuna differenziazione o annotazione nel diploma finale che attesti i loro specifici problemi. Il risultato è quello di mettere tutti su uno stesso piano e di annullare la valenza meritocratica del risultato finale raggiunto da ciascuno studente. Parere? Vorrei infine sapere se il M5S intende perseguire in materia scolastica la strada "buonista" del governo Pd-Monti o se intende ristabilire nella scuola un sistema valutativo fondato su rigorosi criteri meritocratici e selettivi
    • Ben Monaco 4 anni fa
      alla tua rispondo... hai visto il film "Una settimana da Dio"
  • Manolito Berardinucci 4 anni fa
    Chi se ne sta buono (xchè noi vogliamo solo quello che è meglio x i cittadini) e spera che se ci risaranno le elezioni vengano premiati, chi alza la voce (xchè comandiamo noi e se a Grillo non va bene tutti a casa) e se ci dovessero riessere le elezioni saranno quelli che ci hanno protetto dai MATTI. Se si rifaranno le elezioni, io, rivoto al M5S. Basta compromesi. Vogliamo la nostra voce in Parlamento. Per anni ci siamo fidati, non serve che io stia a dire dove ci hanno portato. BASTA! VAI GRILLO, CHE VAI BENE.
  • il m. Utente certificato 4 anni fa
    Se Beppe molla alle prossime elezioni saremo costretti a scegliere Merkel o quello strunz di social demostrabico. Italia in pericolo di colonizzazone teutonica...
  • Vincenzo D. Utente certificato 4 anni fa
    Scilipoti, Razzi, De Gregorio, Venduti, Corrotti, Opportunisti tutti tutelati. Ma a noi che li votiamo chi ci tutela? Il fatto è che questo in cui viviamo non è più uno stato di diritto. Certamente restano in piedi i principi, ma svuotati del loro valore etico, restano semplicemente lí scritti, ma inapplicati, solo per impedirci di comprendere quanto lontana ormai sia la democrazia dalle nostre vite. Siamo in mezzo ad un guado che porta ad una definitiva dittatura mediatica, alla idiocrazia oppure ad una nuova societá, una vera Democrazia partecipata. Non siete d'accordo? Quello che bisogna fare non so cosa sia, ma qualcosa bisognerá pur fare e bada bene SENZA VIOLARE QUELLI CHE SONO I DIRITTI FONDAMENTALI di ogni individuo, ma qualche cosa bisognerá fare per non permettere a questi SCIACALLI di invalidare la nostra volontá espressa col voto .... O no?
  • osvaldo a. Utente certificato 4 anni fa
    Se i servi piduini che passano le giornate ne blog del movimento***** a lagnarsi fossero stati così insistenti coi loro dirigenti, dopo tutte le porcate infami che hanno fatto in questi anni insieme al loro socio, a quest'ora avrebbero sicuramente un partito migliore e più onesto dell'accrocchio di delinquenti che li comandano oggi. NESSUNA ALLEANZA con il pd-elle, AVANTI M5S
    • Giorgio F. Utente certificato 4 anni fa
      Sono D'accordo!!!!! Abbasso i servi piduini(-L) e pidiellini!!!!! Evviva i servi Grillini e Casaleggini!!!!!
    • Clarissa Bastianelli Utente certificato 4 anni fa
      Avanti nel burrone!
  • Rudolf . Utente certificato 4 anni fa
    A proposito degli ATTACCHI SURREALI DI GARGAMELLA su presunte opposizioni allo IUS SOLI di Beppe e del M5S ci tocca RICORDARE E RICORDARE A GARGAMELLA SOLITO INFATICABILE "DISONESTO" che l'unica affermazione fatta al riguardo e che si USASSE QUESTO TEMA, per distrarre dalle VERE QUESTIONI, di allora altro che RIFIUTO! Gargamella farebbe bene a GIUSTIFICARE IL SUO IGNOBILE PROCRASTINATO, VIOLENTO, DISGUSTOSO, IMMORALE, ANTIDILUVIANO SOSTEGNO ALL'ATROCITA' DELLA VIVISEZIONE, NON CI VENGA A FARE LA MORALE SULLE SOLITE FALSITA REITERATE VERGOGNOSAMENTE, LUI SI IRRESPONSABILE REAZIONARIO DEMOCRISTIANO IMMUTABILE E ZOZZO! DAVVERO IL PROBLEMA E' LO IUS SOLI, E LORO MERDE FALSE ED IPOCRITE COSA HANNO FATTO AL RIGUARDO QUANDO ERANO AL GOVERNO? HANNO FATTO COME PER I PACS "RINOMINANDOLI" DICO, SENZA POI LEGIFERARA UNA BEATA FAVA? QUANDO DICE FALSITA' ACCUSANDO FALSAMENTE IL M5S DI ESSERE CONTRARIO ALLO IUS SOLIS, PENSI BENE ALL'ENORME TRAVE NEL CULO, CARO GARGAMELLA DEL SUO VOLGARE FASCISTA IMMORALE VIOLENTO ANTIDILUVIANO, ASSASSINO SOSTEGNO ALLA VIVISEZIONE I CANI DI GREENHILL RINGRAZIANO, LE SCIMMIE RINCHIUSE NEL LAGER DI MILANO, LE CAVIE RINGRAZIANO, A CHI MA A GARGAMELLA LO SMACCHIATORE E VOLGARE ASSASSINO DI ANIME E ANIMALI INNOCENTI, PER UNA PRATICA DEL TUTTO INUTILE. NESSUN ACCORDO DEVE ESSERE POSSIBILE CON COTANTA FECCIA, SI DIMETTA E LASCI IL GOVERNO AI GRILLINI, IDIOTA PERDENTE ED ARROGANTE VAI A FARE IL MOZZO E SPARISCI DALLA NOSTRE VITE ANALFABETO DISLESSICO, PROF. DE MASI, LO PRENDA A CALCI LEI LINGUISTA MERAVIGLIOSO ED UMILE, CHE VORREI COME MINISTRO DELLA SCUOLA ED EDUCAZIONE, ALTRO CHE QUESTI IGNORANTI DETESTABILI IL CUI LINGUAGGIO E' UN FLORILEGIO DI LETTURE MANCANTI, DI UNA CRESCITA LESSICALE FERMA ALLA 5 ALIMENTARE DI ANTICA MEMORIA. GARGA LEVATI DAL CAZZO FAI IL MOZZO O SOTTERRATI MA NON MINACCIARCI MAI PIù, INFAME VIVISEZIONISTA ODIOSO E DI MERDA TE LA METTEREMO SU PER IL CULO LA LEGGE ANTIVIVISEZIONISTA E SENTIRAI CHE DOLORE MERDA INDEGNA.
    • stefano rigon (jim douglas morrison) Utente certificato 4 anni fa
      CURATI VA LA...FATTI VEDERE DA UNO BRAVO...TIPO UN VETERINARIO....
    • Clarissa Bastianelli Utente certificato 4 anni fa
      FALSITA ... LEGIFERARA ...ANALFABETO ... 5 ALIMENTARE ... mi domando chi sia l'ignorante: Bersani o l'invasato autore di questo post...
  • francesco d. Utente certificato 4 anni fa
    I deputati e senatori eletti sono i portavoce della base, sono il collegamento tra Roma e gli attivisti ed elettori locali. Sono questi che decidono quale posizione prendere nel Parlamento sui vari temi. Caro Beppe non puoi forzare questo Movimento a diventare un partito, fai le tue proposte e ascolta le risposte della base. E ascolta anche le proposte che potrebbero essere assai valide. Governare vuol dire ascoltare.
  • Arrigo G. Utente certificato 4 anni fa
    Buon Giorno amici, volevo fare una domanda , vi sembra giusto che la vecchia classe dirigenziale i vecchi monopolsti la casta che sono saliti sul carrozzone all ultimo momento , con la scusa del fatto che i Grillini non hanno esperienza sono giovani e loro sono gli esperti come il gatto e la volpe si iinfiltrano nel movimento per occuppare di nuovo le cariche di loro interesse, mentre chi e sempre rimasto fuori dal sistema perche non ha mai voluto piegarsi allo sfruttamento e dictat del datore di lavoro chi ha criticato il sistema per migliorarlo portando avanti lotte impari deve leggere nei giornali questi arrivisti dell ultima ora Gente che da sempre con le loro famiglie hanno gestito la nostra vita il nostro lavoro e ci hano portato dove siamo , ed insistono nel prorci la loro formual magica, gente che è riconoscibile dai loro Cognomi di Casta monopolistica o dai loro luoghi di residenza ma principalmete gente che si riconosce dalle loro cariche passate e da cio che vogliono presentarci per domani gli affari del futuro come il Ponte sullo Stretto Il terzo valico Il tunnel di qua e di la o come diceva Verdone l Autostrada sopra il Tevere, giusto per cementificare ed esaurire ancor di piu le ultime risorse ed energie rimaste per opere inutili aiutati dai media corrotti Ma e visibile a chiunque la campagna di disinformazione del vecchi establishment ed è cosi spudorata e mal fatta che non fa nemmeno rabbia, è come quando trovi il bambino con le mani nella marmellata e ti dice che non stava facendo nulla, ed è cosi che bisogna vederla perche gli togli la forza,gli fai capire che con la menzogna e l inganno hanno finito di fregare il mondo sono ormai impresentabili loro e le loro manovre mediatiche , Ieri per esempio su La7 c'era uno tipo simpatico eccentrico con la tuba stile Led Zeppelin ( di cui codivido le idee) , La finta attivista Viola in viso e un tizio con il barbone, che subito ha messo le mani avanti dichiarando di essere solo un simpatizzante , Un circo c
    • Domenico De Luca 4 anni fa
      d
  • Giuseppe Pinna 4 anni fa
    Civati a "un giorno da pecora"..... Inascoltabile
  • Gilda Caronti Utente certificato 4 anni fa
    il M5s è nato in Italia dall’incontro dell’intenzione testarda di due individui (Beppe Grillo e Roberto Casaleggio) con la volontà di una massa d’italiani di farla finita con la corruzione dei politici e dei media in nome di una riappropriazione della politica e dell’informazione. Il blog di Beppe Grillo - tra i dieci blog più consultati del mondo nella galassia del web - è stato il collante che ha riunito un popolo di nuovi cittadini schifati dalle pantomime mafiose della banda berlusconiana e dai Casini afFini per mari e per Monti, ma anche dagli scandali riguardanti i burocrati della sinistra postcommunista. Questi antichi sostenitori di un socialismo autoritario nascosto sotto una ridicola maschera umana, hanno infatti barattato l’ideologia socialista in perdizione con quella di un liberalismo sobrio e controllato statalmente, coprendolo con la stessa maschera, sempre più grottesca. Sono ora di fronte al loro fallimento politico, handicappati dai loro arrangiamenti sornioni con Berlusconi mentre esplodono accuse d’illegalità su diverse operazioni economiche più che ambigue (vedi MPS).Sergio Ghirardi qui tutto il post http://barraventopensiero.blogspot.com/2013/03/litalia-da-niccolo-machiavelli-beppe.html?spref=fb
    • MY 5 4 anni fa
      Chi ah votato il movimento c'e' esiste ed esistera'. Esisteranno ancora le soluzioni, visto che sei di altro avviso, dalle te le soluzioni, mentina. IL debito fraudolento rimane, il signoraggiopure, lanon sovranita'monetaria pure, la frode europea pure, interessi pareggi privatizzazioni pure. Nellamerda i vai anche te cocca. Che facciamo? dx sx centro o che? Va bhe, sono con te.scoppi tutto, dopo tutto l' uomoe' nato per state per terra con gli animali el'agricoltura, e l' adattamento. A me va bene anche cosi. Ma spereri che sia per tutti, non lo vorrei fare sotto le ville-banche di 4 farabutti che ancora esistano. OK?
  • niko g. Utente certificato 4 anni fa
    la libertà ci deve essere. è a monte che limiti questo rischio. a valle di questo il partito e il paramentare (l'eletto) paga i propri pegni alle prossime elezioni.
  • Roberto Q. Utente certificato 4 anni fa
    E meno male! Visto che si sta alzando un muro assurdo, a mio parere, che parte dal "capo-popolo" e dalla sua ristretta cerchia di uomini di fiducia. Poche palle: vi abbiamo eletto per FARE e, come tanti, non voglio vedere sprecato il mio voto. E allora ora FATE! Se non si può di meglio almeno un breve governo di scopo. Come MINIMO per riformare la legge elettorale, ma sarebbe proprio il minimo! Con appoggio a dx o a sx poco importa. Patti chiari e sfiducia pronta in caso di comportamenti scorretti e non in linea con un programma CHIARO E CONDIVISO DA UNA MAGGIORANZA. Grazie a questo articolo della costituzione forse ci salveremo perchè penso che la maggior parte eletti del M5S saprà ragionare con la propria testa e agire socondo coscienza e buon senso, a prescindere dalle urla del "capo". Ricordiamo il motto: UNO VALE UNO (finchè la sua testa funziona in modo autonomo)!
  • Martini G.. 4 anni fa
    Grazie Beppe, il coperchio delle malfatte si stà alzando, stà uscendo piano piano tutto il marciume, che tutta la classe politica cosidetta di dx e sx ha coltivato per anni. Il dado è tratto, avanti così, e ritroviamo la ns. libertà di onestà e dignità di pensiero. Voglio essere orgoglioso di essere ITALIANO
    • alessandro d. Utente certificato 4 anni fa
      "dignità di pensiero" pensiero di chi ? il tuo proprio no ... usi un marchio commerciale di proprietà di Grillo ... se pensi in dissonanza lo perdi .... ahhhh se Mussolini avesse avuto il copyright ... :-(
  • Antonio P. Utente certificato 4 anni fa
    Caro Beppe, perdona se ti chiamo per nome, ma dopo anni passati a seguirti,ascoltarti e condividere molte proposte e linee di pensiero (e son proprio anni!) in fondo ti vedo come una sorte di "amico lontano". Questo è il mio primo commento assoluto sul tuo sito, non mi ero mai registrato. Adesso infrango il mio personale muro di silenzio da lettore e una cosa la dico: l'art 67 Cost. che tu chiami "circonvenzione di elettore" è un Baluardo del Dissenso civile per qualsiasi Persona che è stata eletta! le Persone e i parlamentari hanno una propria sfera privata di moralità incondivisa, l'articolo che tu richiami serve a quello! Io da cittadino Voglio che esista il Dissenso sulle linee politiche, altrimenti cosa li mettiamo 630+315 e commissioni varie di persone? Mettiamone una per ogni formazione cosi sei certo che non esiste "circonvenzione", x 5 anni( anche se cambiassero ipoteticamente gli scenari economico/sociali/ecc) quella singola persona si atterrebbe esattamente alla lettera esatta del programma! Che grazie a quello i parlamentari vivono in un Eden dimostra che stai cavalcando un'onda usando paroloni a volte a sproposito con tutte le migliori intenzioni. Prova a votare in aula a "Voto palese"(vero dramma italiano) contro la linea di partito(anche il tuo) e vedi che "fine politica" fa il parlamentare dissenziente !! Quell'articolo è l'unico insieme ad altri 2 o 3 che dei 134 Articoli della Costituzione italiana che mi permetteva di Difendere la politica Piccola, fatta di Scelte personali e piccoli dissensi morali e etici, dove prima di tutto i parlamentari sono visti Non come organi del partito ma come portatori di una sfera di moralità personale e dei propri elettori.Se questo Articolo Sacrosanto è per te è circonvenzione solo perché hai Paura di scarpette da parte PD/PDL sui tuoi ragazzi allora dillo apertamente invece di smontare uno dei pochi articoli costituzionali degni di questo nome !!!
  • MICHELE F. Utente certificato 4 anni fa
    L'Art.67 della costituzione è nato per un fine giusto: svincolare il parlamentare dagli ordini di partito soprattutto nel voto cosiddetto "di coscienza" (es.: votare un'azione militare di polizia internazionale...); che dopo tale articolo sia stato STRUMENTALIZZATO per inciuci compravendite e trasformismo soprattutto nella seconda repubblica è tristemente VERO. Tuttavia non è così semplice dire "togliamolo e basta", CIO' RAFFORZEREBBE IL POTERE DELLE SEGRETERIE DI PARTITO A DISCAPITO DEGLI ELETTORI: pensate a un Berlusconi che impartisce un ordine di partito e non viene eseguito da un suo candidato: l'espulsione sarebbe AUTOMATICA (..vedi cos'è successo a Gianfranco Fini che pur essendo socio fondatore del PDL è stato ESPULSO DAL PARTITO per banali lotte interne...) QUINDI ATTENZIONE ALLA CURA CHE POTREBBE ESSERE PEGGIO DEL MALE! Ritengo occorra trovare un equilibrio tra libertà di opinione del singolo cittadino candidato e rispetto del programma elettorale del partito che il candisato sostiene e da cui è stato sostenuto. Saluti a tutti.
  • castagna 4 anni fa
    Prima di sedervi in parlamento vi siete gia' venduti.....altro che vacche......
    • mirco s. Utente certificato 4 anni fa
      ...è un piacere vedere tanta gente con idee diverse partecipare in maniera così accesa ad una discussione con la possibilità di esprimersi liberamente...
  • claudia C. Utente certificato 4 anni fa
    "la Democrazia è un percorso lungo e accidentato. stiamo facendo i primi passi da una democrazia rappresentativa verso una democrazia diretta. le regole del gioco democratico devono evolvere. nell'andare avanti bisogna delegare sempre meno, man mano che il popolo diventa più maturo. assumersi la responsabilità significa non perdere di vista gli obiettivi verso più consapevolezza, più partecipazione, più coscienza. sarà lungo e difficile. cercheranno in tutti i modi di dire che per ora la forma e le regole sono queste e bisogna entrare in questa forma e in queste regole. ma qui si tratta proprio della forma, dei metodi, delle cose date per scontate che non sono affatto scontate. vai avanti grillo! andate avanti ragazzi ! intorno a voi c'è il canto delle sirene. noi, vostri elettori, saremo il vostro albero maestro. "
    • Filippo Coppolino Utente certificato 4 anni fa
      Scusa, tu nella vita cosa fai? Probabilmente niente, perché se avessi un lavoro e una famiglia l'idea di passare la giornata appresso a provvedimenti e leggi della c.d. democrazia diretta probabilmente ti farebbe venire il mal di testa. Se uno elegge delle persone per rappresentarlo ha tutto il dovere di tenersi informato, ma sono loro che devono lavorare su leggi e provvedimenti. Ci manca solo che dovessimo metterci a votare le leggi... Non è un caso che di democrazia diretta nella Costituzione sia previsto il solo referendum.
    • Carlo S. Utente certificato 4 anni fa
      la democrazia diretta e` stata gia` tentata, a partire dalle polis ateniesi. A parte casi limitati ha sempre fallito (un fallimento recente e` la Libia, leggetevi il libretto verde di Gheddafi e troverete quanta bella teoria di democrazia diretta c'e` li dentro). C'e` poi ovviamente differenza tra una democrazia diretta, o una democrazia rappresentativa con elementi importanti di democrazia diretta (come ad esempio la svizzera). Spero che su questo si riesca a trovare un accordo perche` rimanere su posizioni oltranziste porta all'esacerbarsi dei problemi, non alla loro soluzione.
  • Carlo S. Utente certificato 4 anni fa
    con il vincolo di mandato quale sarebbe la funzione dei parlamentari? basta allora che a decidere siano i capipartito. Si vuole questo? La mancanza di vincolo di mandato e` un requisito importante per ogni democrazie reale, per evitare che i parlamentari siano sottoposti a ricatti e pressioni indebite. Il giudizio sul comportamento del parlamentare avviene su un arco di tempo di una legislatura e ne determina o meno la rielezione. Ovviamente con una legge elettorale decente, non l'aborto che abbiamo ora.
  • Giuseppe Di Prima Utente certificato 4 anni fa
    Sentite condoglianze a Beppe per la morte di suo suocero. Apprendo solo ora la brutta notizia. Caro beppe io e, sono sicuro, tutti gli iscritti al Movimento siamo vicini a te e tua moglie ed alla tua famiglia. Un abbraccio.
  • Mario A. Utente certificato 4 anni fa
    Votare un provvedimento giusto con un partito o con un movimento con il quale non si è alleati... è positivo o no? Io dico di si. Partendo da questa provocazione "Beppe Grillo alla prova dei fatti: sarà la rivoluzione gentile o il migliore alleato di Berlusconi?" Ti consiglio un articolo interessante http://www.lavoroergosum.it/?p=1512 se hai voglia di confrontarti, commentalo anche tu.
  • Catoblepa 4 anni fa
    Picciotti, ma non vi rendete conto che la libertà da vincoli di mandato è un baluardo contro lo strapotere dei partiti? Il parlamentare non è un dipendente del partito! Egli risponde solo alla Nazione, intesa come comunità di interessi localizzata su un territorio (per semplificare). Dobbiamo abolire il porcellum, altro che l'art. 67, che è esattamente il contrario del porcellum, restituendo libertà all'eletto, almeno fino alle elezioni successive... Le leggi sono necessariamente generiche, non riguardano casi specifici: immaginate cosa succederebbe se Beppe impazzisse e decidesse di allearsi con Berlusconi! I parlamentari del M5S dovrebbero votare un governo siffatto pena la decadenza del mandato! Una follia!
    • Alessandro crapanzano (alexander009) Utente certificato 4 anni fa
      si ma tu ti rendi conto che qui non c'e' scritto che il parlamentare deve rendere conto al partito ma ai cittadini? Si chiama democrazia diretta...
  • Gianni Pasquini 4 anni fa
    Sono un dipendente di una catena alberghiera. Ho fatto un sondaggio fra i circa 800 dipendenti. Il 67% ti ha votato. Ho anche chiesto cosa farebbero in caso si torni a votare senza aver fatto nulla. Ebbene, solo il 12% ti rivoterebbe. Quindi, o non abbiamo capito qual'è il tuo progetto, o stai tirando troppo la corda. Come dice Jacopo Fo è un'occasione unica. Facciamo queste poche cose per dare un esempio agli elettori che è l'ultima occasione per farle e poi torniamo al voto.
  • PRATOLA Franco 4 anni fa
    Cosa è la democrazia diretta secondo il Grillo pensiero e quali sono i pericoli insiti in questa concezione, giustificabile solo perché il PARLAMENTO DELLA XVI Legislatura è stato il peggiore della storia. M5s, diretto da Grillo e sullo sfondo da Casaleggio, s’ispira a una concezione Rousseauiana della democrazia, ossia l’eletto è ridotto a un dipendente dell’elettore. All’eletto cinque stelle è fatto firmare un modulo di dimissioni in bianco; ogni sei mesi l’eletto si sottopone al giudizio dell’assemblea (quale? Perché il movimento è diretto da Grillo e Casaleggio) che, qualora fossero riscontrate irregolarità rispetto al mandato ricevuto, licenzia l’eletto. L’eletto può rifiutare di dimettersi. Dulcis in fundo, l’eletto ha firmato preventivamente un documento che in questo caso autorizza il movimento a pubblicare su giornali, blog etc. questa frase:. Siamo di fronte a un mandato imperativo, ossia l’eletto risponde direttamente all’elettore, contrapposto al mandato rappresentativo. La nostra Costituzione all’art 67 vieta il mandato imperativo. L’art 67 recita: Ogni membro del Parlamento rappresenta la Nazione ed esercita le sue funzioni senza vincolo di mandato.
  • bruno pirozzi Utente certificato 4 anni fa
    LO STRUZZONISMO I media e l'Europa fanno finta di non vedere quello che sta accadendo realmente nel continente unito solo dall'Euro. Così molti timidamente ed impropriamente mettono in rilievo la volontà da parte di Beppe Grillo di fare un referendum on line sulla permanenza dell'Italia nell'Euro. I tanti 'responsabili' che si riempiono la bocca di Europa e di Europeismo fanno finta di non vedere quello che realmente sta accadendo e paventano la proposta di un referendum come il nemico dell'unione,la causa dello spread e dell'aumento degli interessi sul debito e del debito stesso. E' nato un nuovo sport lo struzzonismo. Si mette la testa sotto la sabbia e si incolpa il primo venuto per le proprie paure e i propri errori pur di non affrontare il nemico. Molti credono che l'altalena dello spread sia dovuto all'instabilità Italiana ma senza prenderci per i fondelli sappiamo benissimo che il progetto Europa sta affondando ogni giorno di più. Cipro che chiede gli aiuti all'FMI,la Grecia che per averne 100 ne sta pagando 130,i problemi di Lisbona e delle banche di Madrid. Passa sottogamba la proposta shock della nascita dell'Euro del sud e quello del nord avanzato da un partito tedesco che incontra il favore dei conservatori tedeschi e che a settembre metterà in difficoltà il partito della merkel. Lo struzzonismo non vede tante cose,non vede le problematiche create dagli aiuti agli stati dell'unione inique e controproducenti. Viene taciuto che la quota partecipativa dell'Italia e delle altre nazioni in difficoltà eccede il valore dei finanziamenti che arrivano alle nazioni finanziatrici senza naturalmente trascurare le cattive gestioni nazionali. Dal punta di vista degli scambi commerciali e delle regole per la regolamentazione delle attività locali l'Europa ha creato un vero e proprio mostro distruggendo intere economie. Insomma,ora,il pericolo della stabilità dell'euro viene dalla proposta di un referendum. Che gli struzzi sollevino la testa e si cominci a vedere.
  • guido azzali Utente certificato 4 anni fa
    Beppe hai ragione a non mollare, sono finiti non capiscono che la gente si è svegliata, vogliono ancora mantenere un regime di caste, pensano ancora di vivere come dei feudatari e il popolo deve pagare, ma loro sono finiti e devono andarsene o appoggiare il nostro movimento, ma non lo faranno mai perché sono pieni di merda e se ci appoggiano scoppierebbe la fogna. Tieni duro che li pieghiamo quei maledetti che non hanno più il senso del bene comune, come dici tu per cambiare il nostro paese e dopo il mondo bisogna ritrovare il senso della comunità chi ha dei talenti deve metterli a servizio di chi ha bisogno. Avanti tutta
    • Giorgio F. Utente certificato 4 anni fa
      E' abbastanza triste vedere che tra i pochi che sostengono la linea oltranzista di Grillo ci siano degli imbecilli che usano toni così castranti per chi ha un minimo di intelligenza. Se voi (mi riferisco a chi usa questi toni e non a chi appoggia il movimento)Imbecilli continuate a non-scutere in questo modo la prossima volta Grillo prenderà qualcosa di molto più doloroso (dipende però dai punti di vista) che la maggioranaza in parlamento
    • Clarissa Bastianelli Utente certificato 4 anni fa
      "Non lo faranno mai perché sono pieni di merda e se ci appoggiano scoppierebbe la fogna". Il Dolce Stil Novo te fà 'na pippa, a te...
  • Mirko Pianalto 4 anni fa
    L'art. 67 è il caposaldo della libertà del parlamentare che altrimenti sarebbe vincolato a seguire il proprio partito anche in qui casi in cui ci sono questioni di coscienza o in quelli in cui è il partito a tradire il mandato ricevuto dagli elettori. Se poi il singolo parlamentare tradisse i propri elettori a questi ultimi basterebbe togliere il proprio sostegno a quel parlamentare nelle successive elezioni. Si impone però di favorire le condizioni affinchè sia ripristinato il rapporto elettori-eletti che il c.d. porcellum ha distrutto.
  • vito capuano Utente certificato 4 anni fa
    come si può fare per mandar via in maniera permanente un parassita come casini? facciamo qualcosa per metterlo capolista dei parassiti Italiani
  • Il gladiatore 4 anni fa
    Scusate ma come mai spariscono commenti e alcune persone non possono piu postare dalle loro email?
  • Giuseppe C. Utente certificato 4 anni fa
    Occorre mantenere la regola costituzionale che il parlamentare esercita la sua funzione senza vincolo di mandato. Viceversa chi commette il reato di "circonvezione di elettore" e viola, pertanto, il contratto tra elettore ed eletto deve essere mandato a casa. A mio avviso costui deve essere individuato tra quegli "onorevoli" che eletto in un partito di una coalizione aderisca ad altro partito appartenente ad una coalizione diversa, o aderisca al gruppo misto al solo scopo di sostenere una maggioranza diversa. QUESTI FURBONI DEVONO ESSERE MANDATI A CASA!!!
  • lucy 4 anni fa
    Paolo B. (Commentatore certificato in marcia al V2day) alle 13.51 scrive: "A FANCULO FO CHE CERCA DI FARE DA PONTE CON IL PD" Certa gente è così cafona, ma così CAFONA che fa venire i brividi solo il pensiero di quanto ci sarà da tormentare per riavviare questo Paese verso la civiltà dopo vent'anni di fozzaItaglia e di lega. Come diceva Rousseau: "Eliminate opulenza e miseria perché dalla prima nascono i tiranni e dalla seconda i sostenitori della tirannia" Ps: non m'interessa la risposta o l'insulto a questo commento ma un riscontro su quanto scrtitto sulla scuola, un mess pubblicato qui ben 2 volte e ancora del tutto ignorato
    • lucy 4 anni fa
      Caro Enrico, è con sincera afflizione che leggo dei tuoi recenti problemi di lavoro. Ti prego però di non mettermi nello stesso calderone insieme a una moltitudine senza volto che qui si avvicenda di continuo con i più odiosi messaggi. Non ho nulla a che fare con i nazisti né con quelli che accusano infondatamente Grillo di essere un hitleriano. Cerco solo di ricevere delle risposte sulla scuola, il mio ambiente di lavoro su cui spesso m'interrogo con una certa apprensione senza avere mai dei chiarimenti, soprattutto da coloro che si propongono come onesti interlocutori con i singoli cittadini. Devo sapere verso chi orientarmi; non posso farmi un'idea sempre e solo in base agli show di un mattatore, devo farmela in base a questioni concrete relative al mio ambiente e al mio futuro. Un cordiale saluto
    • ENRICO . Utente certificato 4 anni fa
      gli idioti ci sono dappertutto cara mia...ma anche dare del nazista a una persona paragonandola a hitler quando e' stata votata da studenti,pensionati,disoccupati ,operai etc etc e' estremamente offensivo e idiota...io per esempio voto grillo perche' spero in qualcosa di meglio per la mia famiglia dopo che mi ritrovo disoccupato con 30 anni di adempimenti ai miei doveri di cittadino...chi avrebbe dovuto preservare il lavoro in italia? grillo?sono abbastanza vecchio per aver potuto valutare in questi anni chi ha mantenuto o no gli impegni con i cittadini,avevo votato per il referendum contro i rimborsi elettorali e mi dissi allora...meno male che ci sono i referendum e siamo un paese democratico...che fine ha fatto quel referendum?... ora vedo un movimento che rinuncia a 46 milioni di euro...per te' non sara' niente per me' un segno di onesta' e correttezza verso i cittadini...ho votato grillo,ho una persona in famiglia uccisa dai nazisti e sono indicato come un nazista che vota il nuovo hitler...mi consola pero' che ci sono milioni di persone come me'...non durerete tanto anche voi dovrete ammettere di avere sbagliato a votare certa gente...perche' faranno danno anche a voi e i vostri figli se ne fregano delle ideologie ipocrite che portate avanti da tanti anni...vogliono un futuro e se gli andate a dire che glielo dara' bersani,berlusconi vi ridono in faccia
    • lorenzo mancini 4 anni fa
      Lascia stare russeau che se va bene non lo avete neanche letto fighetti natiimparati Come diceva mio nonno... tra il dire ed il fare...
  • Leila Mariani Utente certificato 4 anni fa
    ....ma non era demagogia...quella che vuole forviare e portare dalla parte propria per confondere e plagiare le povere menti ingenue? Talmente (questi media) abituati a farci serf sopra da non accorgersi di quando ci scivolano sopra....a quella buccia di banana della loro demagogica mentalità pensano pure che ce la beviamo e si stupiscono quando non è così...!!
  • diego pizzetti Utente certificato 4 anni fa
    ma avete letto su repubblica? ora i giornalisti fanno pure le vittime.....
  • riccardo bianchi Utente certificato 4 anni fa
    APPELLO A BEPPE: Ognuno vale uno, trasparenza, legalita', ecc. Dove'e la diretta straming dell'incontro coni i nuovi eletti 5Stelle???? Perche' la base non puo' vedere cio' che si sta discutendo? E' questa la vera trasparenza????
    • Clarissa Bastianelli Utente certificato 4 anni fa
      Ma infatti! Finitela di invocarlo: Beppe di qua, Beppe di là! Quello manco se li legge i vostri commenti! Non gliene frega un caxxo di voi e del Movimento. Pensa solo agli interessi propri, come Berlusconi! Vuole cambiare la Costituzione, come Berlusconi! Ma quando li aprite gli occhi????
    • Giorgio F. Utente certificato 4 anni fa
      E' vero che uno vale uno, ma è anche vero che gli altri non valgono un cavolo. L'Uno in questione è ancora in campagna elettorale e non ha tempo neanche per leggersi i commenti alle cose che fa pubblicare sul Blog a suo nome.
  • Gionata Martinelli 4 anni fa
    Grillo incorona Passera premier: “Sarà l'uomo di Pd e Pdl” Se dovevi rinunciare al "gioco" della democrazia parlamentare nei palazzi istituzionali non capisco a questo punto perchè ci hai chiesto il voto??? perchè non ho mai visto bandiere a 5 stelle nella piazze a sostegno dei minatori sardi o dei giovani studenti manganellati dai "soldati blu" come li chiamavi dal tuo pulpito sul Blog???...Se vuoi il 51% come Berlusconi per cambiare l'Italia e il Mondo,come dichiarato alla BBC, NON VUOI LA DEMOCRAZIA ...VUOI COMANDARE CON CASALEGGIO UN PAESE IN CABINA DI REGIA DA UN BLOG???..lontano dai lacrimogeni , manganellate , dagli idranti,dai proiettili di gomma come succede ad Atene e a Madrid.Oggi dici che in italia c'è poco da salvare tra un anno non ci saranno i soldi per pagare stipendi pubblici e pensioni come in Grecia.Attento a soffiare sulla rabbia popolare a volte cambia il vento e ci si brucia ...e quando una piazza prende fuoco sul serio dopo tanta confusione di parole ,di motti e di canzoni ..di battute ma sopratutto di colori ..alla fine dopo l'incendio ne resta solo uno..che vale uno per davvero.. il NERO. Volete davvero questo e perchè , ma sopratutto per CHI??? Non di nuovo con il mio Voto-Consenso!!!
  • Paolo Galante 4 anni fa
    L'art. 67 della Costituzione è quello che proclama la nascita della casta politica e ne legittima l'impunibilità. E' il prodromo degli emendamenti infilati in un milleproroghe. Tra i Padri Costituenti ci stavano (eccome!) i bisnonni degli odierni Favia e Scilipoti. Il parlamentare non è tenuto al rispetto delle finalità per le quali è stato designato dai Cittadini, insomma chi se ne frega se c'era nel programma che si era impegnato a portare avanti. L' impronta genetica del Marchese del Grillo, papalino e ateo è rimasta palesemente nella nostra Costituzione. Vi ricordate il grande Albertone? " Io so' IO e voi siete n' ca..zo "
    • Clarissa Bastianelli Utente certificato 4 anni fa
      Ma sciacquati la bocca prima di parlare della Costituzione, ignorante che non sei altro!
  • riccardo c. Utente certificato 4 anni fa
    Sig. Casaleggio, si ricordi che questo tipo di pensiero sulla costituzione era stato imposto dai comunisti già con Lenin, cambiare la costituzione voler dire far affermare la dittatura dove le persone non hanno diritto di pensare e agire, e questo solo perchè 4 farabutti si sono venduti per denaro, oppure pensi che tutti sono farabutti e ti voltano le spalle, facendo un paragone terra terra è come dire ci sono dei politici venduti allora tutti i politici sono venduti, ci sono dei manager ladri allora tutti i manager sono ladri ci sono dei giornalisti di parte allora tutti i giornalisti sono di parte ci sono dei preti pedofili allora tutti i preti sono pedofili il problema non si risolve eliminando tutti i politici i giornalisti i manager i preti etc.. ogni giorno di più rafforza la mia idea di non votarvi più, se fossi costretto a scegliere lei casaleggio o berlusconi a questo punto finirei col scegliere il despota meno "peggio" appunto il berlusca; speriamo a questo punto di rivotare subit oe che molti come me si ravvedano al più presto perchè qui la vedo nera!
    • Salvo s 4 anni fa
      Fallo e basta, meglio soli che con i voltafaccia. Il m5s è partito cosi e andra avanti cosi, se l'avete votato per i vostri interessi avete sbagliato, quindi il tuo avvertimento non terrorizza nessuno, vota altro allle pressime elezioni e non perdere tempo a scrivere commenti
  • Claudio V. Utente certificato 4 anni fa
    Sono un elettore PD. A proposito dell'art. 67 della Costituzione, è vero che è servito come appiglio per cambiare casacca etc.. ma è stato utilizzato soprattutto da personaggi di bassa levatura morale, per interessi personali (come evitare questo?). Se però gli eletti mantengono l'impegno verso il partito/movimento che li ha "portati" lì, si caricano anche dei problemi del paese e trovano insieme il giusto "compromesso", in modo onesto, chiaro e democratico, questo articolo va ancora bene. Inoltre gli eletti M5S, per quello che ho sentito, sono stati ben selezionati e si sono formati sull'onestà, la volontà di rinnovamento/rivoluzione, l'attitudine al servizio pubblico; questi eletti non dovrebbero "cadere in tentazione", dove sta la paura? Infine se M5S vuole che si cambi la Costituzione prima di entrare in parlamento ... campa cavallo!
    • mirco 4 anni fa
      passa al m5s anche tu! Facciamoci forti!!!
    • Roberto B. Utente certificato 4 anni fa
      la paura non è nel M5S, ma in tutto quello che fino ad ora si è visto !
  • mario lettieri 4 anni fa
    caro grillo la mia famiglia e con te e della tua vittoria,vai avanti cosi non farti comprare da nessuno sei il numero 1 italiano,sono con le tue decisione politiche che vuoi adottare specialmente per i disoccupati italiani sia il pd e il pdl non hanno mai fatto niente ai riguardi si sono arricchiti solo loro con i nostri soldi,e oro di cambiare qualcosa in italia e questa e la volta buona.FORZA M5s
  • Roberto B. Utente certificato 4 anni fa
    ma il governo tecnico, non è uno scempio al voto espresso dalle persone ? è paragonabile alle azioni dei vari scilipoti o de gregorio .. .. alla fine comunque sono sempre i politicanti a decidere per il bene della LORO Italia .. almeno così è stato fino ad ora ! ..
  • Cattaneo E. Paderno d. 4 anni fa
    Finalmente molti cittadini si informano sulla rete di questioni politiche, stiamo facendo quello che propone il M5S informazione e partecipazione alla cosa pubblica, così stiamo acquisendo il valore di uno che vale uno. Tutti abbiamo gli stessi diritti, ognuno di noi è partito politico e leader. Bisogna solo pazientare ancoro per poco tempo, al momento siamo costretti ad una linea guida perchè siamo ancora incancreniti al vecchio sistema che non vuole mollare. Pazienza ancora per poco, e poi tutti i cittadini onesti e democratici insieme, con un pò di sacrificio, cedendo ognuno con solidarietà e onestà, agli altri, un pò della propia esperienza e del proprio tempo.Si riuscirà tutti insieme ad uscire dal tunnel.
    • Michele Scattarella Utente certificato 4 anni fa
      Tutto vero, allora lamentrsi dell'art 67 non c'entra nulla.
  • Pierluigi c. Utente certificato 4 anni fa
    Per i compagni del Pd e Sel ricordimo "IL Discorso di Stalin alla riunione elettorale della Circoscrizione "Stalin'' di Mosca pronunciato l'11 dicembre 1937 ..ancora oggi d'attualità dopo 75 anni "Vorrei ancora, compagni, darvi un consiglio, un consiglio di candidato a deputato ai suoi elettori. Se prendiamo i paesi capitalisti, esistono laggiù fra i deputati e gli elettori delle relazioni originali, direi persino alquanto strane. Finché dura la campagna elettorale i deputati civettano con gli elettori, strisciano davanti ad essi, giurano loro fedeltà, promettono mari e monti. Si direbbe che vi è dipendenza assoluta dei deputati dagli elettori. Appena finite le elezioni e i candidati diventati deputati, le relazioni cambiano radicalmente. Invece della dipendenza dei deputati dagli elettori si ha la loro indipendenza completa. Durante quattro o cinque anni, cioè sino a nuove elezioni, il deputato si sente completamente libero, indipendente dal popolo, dai suoi elettori. Può passare da un campo all'altro, può deviare dal giusto cammino nel cammino falso, può persino impegolarsi in macchinazioni poco pulite, può far capriole a piacimento: egli è indipendente. Si possono ritenere normali tali relazioni? Assolutamente no, compagni. La nostra Costituzione ha tenuto conto di questa circostanza; essa contiene una legge in forza della quale gli elettori hanno il diritto di richiamare prima del termine i loro deputati se questi incominciano a barcamenarsi, se deviano dal giusto cammino, se dimenticano la loro dipendenza dal popolo, dagli elettori. . Il deputato deve sapere che egli è il servitore del popolo, il suo delegato al Soviet Supremo e che deve seguire la linea che il popolo, col suo mandato, gli ha tracciato. Se devia dal cammino gli elettori hanno il diritto di esigere nuove elezioni e il deputato che ha deviato, hanno il diritto di sbalzarlo senza cerimonie"forse Grillo non ha tutti i torti???. .
  • donna marta 4 anni fa
    Ecco come diversi modi di lettura possono dare un'interpretazione opposta all'altra. I Padri Costituenti al momento storico della stesura della Costituzione avevano presente il sistema di dittatura da cui uscivamo, che non consentiva alcuna replica o obiezione alle disposizioni del duce, perciò intesero lasciare alla coscienza di ciascun parlamentare all'atto del VOTO di una legge, se approvare o disapprovare a prescindere dalle direttive della sua appartenenza politica. Tanto è vero che il voto è segreto in maggior parte. Ciò che non avevano previsto era la compravendita delle vacche che in un Parlamento colluso e "incostituzionale!" sarebbe potuta avvenire, come è stato, interpretando falsamente il dettato della costituzione, nel senso di potersi vendere al miglior offerente. Se si fa una buona legge anticorruzione, si può prevedere l'ESPULSIONE IMMEDIATA di coloro che cambiano "padrone" durante il mandato, così da rispettare la regola nella sua vera intenzione.....
  • Stefano Spargoli (stè1987) Utente certificato 4 anni fa
    dove sta lo streaming dell'incontro?
  • Elisabetta Patti Utente certificato 4 anni fa
    L'art 67 ? è stato disconfermato da anni da persone che alzavano la mano perchè comprati e con molti soldi da ? Finanche nel sentire popolare esiste il luogo comune che quando il "vilan à salta sul scran o il puzza o il fa dan " . = il potere dà alla testa .ciaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa belin .
    • Elisabetta Patti Utente certificato 4 anni fa
      Nel diritto si dice che in mancanza di regole vale la prassi . La prassi di almeno 30 anni è stata non rispettare MAI il vincolo di mandato. Questa realtà sarebbe avere agito per il bene comune ? ma stiamo scherzando ?
  • Paolo S. Utente certificato 4 anni fa
    Il PD non può togliere i finanziamenti ai partiti altrimenti si suicida, Gargamella si è bruciato ieri sera dal servo Fazio.
  • MY 5 4 anni fa
    SALVARE PICCOLE E MEDIE IMPRESE? NON DANNO SOLDI, E SE LAVORI, DEVI LAVORARE PER LA CONCORRENZA ESTERA. QUI L' ITALIA E' PRESA DAI MERCATI DEGLI ITALIANAI CHE PRODUCONO ALL' ESTERO E VENDONO IN ITLAIA DELLE MULTINAZIONALE CHE TI HANNO RUBATO IL MERCATO INTERNO PRATICAMENTE NOI SPENDIAMO E IMPOVERIAMO PER VIVERE, E IL NOSTRO TESSUTO INTERNO, NON HA NE PRODUZIONI NE LAVORO. QUESTA E' LA FRODE DEBITO TASSE PRIVATIZZAZIONE, IMPOVERISCI UN PAESE, SALASSI LE SUE RISORSE PRIVATE E STATALI, E VIENI COLONIZZATO PER PAESE DEL TERZO MONDO. FUORI DAI MARONI DAL DEBITO E DALLA MONETA BCE MONETA SOVRANA BANCA SOVRANA COSTITUZIONE CONIO MONETA EURO ITALIANO VALORE EURO EUROPEO DOLLARO QUI SI TAGLIA LE GAME ALA PROBLEMA, E.... ESTINZIONE DEL DEBITO FRAUDOLENTO E INQUO, PAGATO STRAPAGATO E CON RISARCIMENTODANNI E RIMBORSO DEL PRESO VERO DEI SOLDI DELLE PERSONE ITALIANE. E FUORI POLITICI ITLAIANI EDEUROPEI, E ORDA AL COLLO A DRAGHI, E FRANCIA E GERMANIA, PAESI DEBITORI DEL DEBITO VERO A RISARCIMENTO DA RIDARE ALL' ITALIANI. NO BALLE. DEPUTATI GRILLLO SVEGLIAAAAAAA
  • fabrizio castellana Utente certificato 4 anni fa
    Ultimamente i commenti sono aumentati moltissimo. E' chiaro che sono arrivati un sacco di piddini che sperano ognuno a suo modo che Grillo li mantenga in sella. Sono fiero del fatto che fra i commenti più votati ce ne siano alcuni contrari a Grillo e al blog: è un segno di grande tolleranza, forza e democrazia. La tentazione è sempre forte, ma non censurare il dissenso è un grande segnale di civiltà. Mi capita di scrivere nel sito del fatto Quotidiano, e lì vedersi sparire il commento è normale. Non si possono dire parolacce, non si può criticare troppo alcune figure, specie se istituzionali e potenti, non si può far presente il problema della censura. Anche questo è un buon segno.
    • user guest 4 anni fa
      il fatto che circa 8mln di persone hanno votato M5S avrà fatto aumentare le presenze...o no? che scienziati...
  • Francesco C. Utente certificato 4 anni fa
    E' quello che è accaduto : non occorre essere laureati in scienze politiche per accorgersi che il nostro sistema è diventato autocratico e dittatoriale. Che il popolo non è sovrano se non del proprio malessere. Che lo stato non siamo noi. Che quando tentiamo di far valere i nostri diritti veniamo caricati dalla polizia . Che nessuno si è interessato dei minatori del Sulcis se non il M5S, così come nessuno si è interessato delle aziende del Veneto, così come nessuno si è interessato dei cassaintegrati, dei precari, di coloro che si sono suicidati, di tutti quelli che non hanno più un posto di lavoro come di quelli che sono in procinto di perderlo. Tutti sono invece interessati a parlare di alleanze, di percentuali, di seggi, di quello che accadrà se... E' semplicemente raccapricciante prendere atto di come quegli stessi soggetti politici con i quali si dovrebbero stringere alleanze di governo, di fatto, non hanno capito - o non vogliono capire - ancora niente e rimangono ancorati all' ormai vetusto e scellerato modo di concepire la politica.
  • stefano m. Utente certificato 4 anni fa
    Gli "spartani" dovranno pur far qualcosa. Gargamella ha segnato delle linee guida. Lavorate con frequenza sul blog della concorrenza. Disturbate e inveite contro la la causa cinquestellista. Fate il proprio dovere di troll. Guadagnatevi il pane quotidiano. "Spartani" distruggete con i vostri commenti quel poco di sano che c'è in Italia e cioè il M5S. http://www.lettera43.it/politica/pd-campagna-elettorale-su-web-grazie-agli-spartani_4367584907.htm
  • Felice M. Utente certificato 4 anni fa
    ora hai fatto una domanda e ieri ti sei dato una risposta: http://www.repubblica.it/politica/2013/03/04/foto/grillo_articolo_67-53836308/1/?ref=HREA-1# ribadisco non perdiamo tempo in INUTILI discussioni e mettiamo a fuoco cosa va fatto...
  • Alessandro Villa 4 anni fa
    Quell'articolo della Costituzione è l'unica cosa che ci salva da un ritorno di dittature. E' l'unico strumento per opporsi ad un governo -anche uno che porta i colori coi quali il parlamentare è stato eletto- qualora diventi nella libera opinione e ragione di un parlamentare, troppo estremo o dittatoriale. E proprio come il coltello è uno strumento che serve per tagliare la bistecca o accoltellare, anche l'articolo 67 può essere usato per il bene o per il male, ma è SACROSANTO! Altrimenti se tutti i parlamentari di un partito/movimento fossero costretti a votare uguale, a cosa servirebbe avere 500 persone in parlamento? Ne bastanerebbero cinque. Con lo stesso ragionamento, si arriverebbe a dimostrare che ne basta una. E come si chiama quella forma di governo?
    • matteo 4 anni fa
      ESATTO, proprio quello che penso io, aggiungo è un caso che berlusconi la pensi come grillo? quando è al governo, quando invece è all'opposizione i parlamentari se li compra, usando il 67 a convenienza-
    • user guest 4 anni fa
      il problema del M5S è fino ad oggi la regola è stata "decide Casaleggio per tutti"...quindi scusate se per il domani ci aspetta lo stesso comportamento...tanto più che le persone elette sono molto "acerbe" per così dire!
    • Michele Scattarella Utente certificato 4 anni fa
      ho votato M5S e quoto il tuo discorso.
    • Alessandro crapanzano (alexander009) Utente certificato 4 anni fa
      aridaje... non c'e' scritto che i parlamentari devono rendere conto al partito, ma ai cittadini... si chiama democrazia diretta...
  • Mila Karu Utente certificato 4 anni fa
    Cerchiamo ci capirci: Se si andasse ancora all'elezioni, non sarebbe un disastro per l'economia? Ma quando mai...?? ... E' vero il contrario: al disastro ci hanno condotto tutti i governi che abbiamo avuto negli ultimi anni! Aldo Ravelli (il più grande ribassista di tutti i tempi della Borsa italiana) usava dire che le uniche occasioni quando si "sentiva" di comprare (piuttosto che vendere allo scoperto) erano quando cadevano i governi che, finalmente, non facevano più danni e, dunque, l'economia italiana poteva rifiatare... In effetti, nelle numerosissime crisi di governo della prima Repubblica, nel 72% dei casi la Borsa ha risposto con dei rialzi... L'esempio a noi più vicino, tuttavia, è il Belgio: recentemente è stata oltre un anno senza governo, sperimentando un ottimo anno (il migliore dal 1990) dal punto di vista della crescita economica... ... E, dunque, tranquillizzatevi: stare senza governo per sei mesi... meglio ancora se per dodici (o più), è una buona notizia. ... Ma Bersani, D'Alema, Berlusconi... etc... dicono che non avere un governo sarebbe una tragedia...!! Appunto; questa è la dimostrazione evidente che è vero il contrario. Non riuscire a fare il governo sarebbe una tragedia per loro. Poi fate come volete e chiedete e date pure la colpa al M5S. Tanto la colpa è sempre degli altri...
    • Gabriele Valerio 4 anni fa
      Non ho conoscenze per dissentire su quanto hai affermato, ma credo che purtroppo parlando terra-terra in questo momento nessuno investe in Italia: 1- non c'è certezza sull'euro, nessuno investe un capitale che domani potrebbe essere svalutato del 30% (aspettaranno che si torni alla lira, poi investiranno) 2- il dannato spread che alcuni dicono che non si mangia purtroppo (incredibile a dirlo) a molte famiglie toglie davvero il pane, perché la sua ascesa influenza i tassi di interesse delle banche, e quindi anche coloro che si trovano un mutuo a tasso variabile (credo) rivedranno al rialzo la loro rata. Poi spero di sbagliarmi :)
  • Augusto A. Utente certificato 4 anni fa
    Non pretendo di avere La Soluzione al problema dei Cambiacasacca. Un ipotesi potrebbe essere quella di sostituire, ex lege, col primo dei non eletti quel parlamentare la cui crisi di coscienza sia tanto grave da dissociarlo dal programma dell’organizzazione che lo ha candidato, ovvero da quanto detto per ottenere il voto dai singoli cittadini, ma non abbastanza da indurlo a rinunciare a carica, stipendio e relativi annessi e connessi. Certo bisognerebbe anche , sempre per legge, rendere tutte le votazioni a scrutinio palese. Insomma, non vedo perché uno, che pur potendo, non è disposto a rinunciare a qualcosa per esprimere le proprie opinioni debba rappresentare i cittadini italiani.
  • Franco Varone 4 anni fa
    Chi ha detto che la nostra è la migliore costituzione del mondo ? Se non sbaglio è stata lodata poco tempo fa. Sicuramente sono un populista ma mi convinco sempre di più che non è un appellativo offensivo. Se non essere populisti vuol dire prendere per il sedere gli elettori coperti dallo scudo costituzionale e quindi accampare qualsiasi pretesto valido per non portare a termine quanto promesso in campagna elettorale allora sono POPULISTA. Io credo che la libertà di un parlamentare sia quella di poter raggiungere gli obiettivi prefissati senza vincoli. E' data cioè facoltà a qualsiasi rappresentante del popolo di trovare in completa autonomia la forma migliore per raggiungere un obiettivo ma questo vanno raggiunti. Quello che manca in questo povero paese invece è la coscienza dei cittadini che avrebbero un arma micidiale nelle loro mani , quella di licenziare i loro rappresentanti se manifestamente inadeguati e corrotti. Questo però un po' per le legge porcata elettorale che garantisce a questi masnadieri comunque di gabbare l'elettorato e un po' per l'ignoranza e la disonestà di alcuni cittadini, questi masnadieri, riescono comunque a imporre la propria volontà mortificando la maggioranza delle persone oneste.
  • Roberta M. Utente certificato 4 anni fa
    Dal Blog di Beppe Grillo, articolo del 10 agosto 2010 intitolato "Le dimissioni di Fini": >[..] > [..] Dal Blog di Beppe Grillo, articolo del 3 marzo 2013 intitolato "Circonvenzione di elettore": > Articoli da imparare a memoria che ora devono essere modificati? Però quando al governo c'erano gli altri questi articoli facevano comodo per difendere la Democrazia. Prima bisognava abolire i partiti che erano "fascisti", ora che lui fa parte, volente o nolente, di un partito, anche se non lo chiama tale, è la Costituzione a dover essere modificata?
    • Roberta M. Utente certificato 4 anni fa
      Mi hanno modificato il post, non so perché. Avevo citato delle frasi specifiche che non appaiono.(almeno a me) -Dal Blog di Beppe Grillo, articolo del 10 agosto 2010 intitolato "Le dimissioni di Fini": L'articolo 67 della Costituzione: "Ogni membro del Parlamento rappresenta la Nazione ed esercita le sue funzioni senza vincolo di mandato" è molto chiaro. Chi è eletto risponde ai cittadini, non al suo partito. Un ministro della Repubblica, un presidente del Consiglio, deve fare gli interessi della Repubblica Italiana. Questi partiti, con questa forma, senza eccezione, come il partito fascista, vanno aboliti. Chi ne entra a far parte, anche in buona fede, anche senza volerlo, non fa più parte della democrazia. C'è un altro articolo della Costituzione che va imparato a memoria, l'articolo 51. - Dal Blog di Beppe Grillo, articolo del 3 marzo 2013 intitolato "Circonvenzione di elettore": L'articolo 67 della Costituzione della Repubblica italiana recita: "Ogni membro del Parlamento rappresenta la Nazione ed esercita le sue funzioni senza vincolo di mandato". Questo consente la libertà più assoluta ai parlamentari che non sono vincolati né verso il partito in cui si sono candidati, né verso il programma elettorale, né verso gli elettori. Insomma, l'eletto può fare, usando un eufemismo, il cazzo che gli pare senza rispondere a nessuno. Mi sembra non siano molto coerenti. Prima bisognava imparare a memoria un articolo e ora va cambiato?
    • Alessandro crapanzano (alexander009) Utente certificato 4 anni fa
      roberta non c'e' scritto che i parlamentari devono rendere conto ai partiti, ma ai cittadini... che dovrebbero essere sovrani e invece vengono ignorati
  • Pedro Cippo Utente certificato 4 anni fa
    Dai molti commenti che leggo, mi pare che qui siamo proprio alla frutta. Mamma mia che scempio.
  • matteo 4 anni fa
    secondo grillo oggi lart 67 della costituzione non va bene. mi ricorda quando berlusconi diceva che era inutile fare votare i parlamentari, lui avrebbe preferito fare votare solo i capigruppo secondo il loro peso, PROPRIO COME VORREBBE GRILLO BEPPE E' QUESTA LA TUA DEMOCRAZIA? VAFFA A TE
  • marco righini 4 anni fa
    cercano in tutti i modi di sputtanare il movimento,nn sanno più dove sbattere le corna,hanno paura di perdere i loro privilegi "duramente" conquistati?..bisogna tenere duro e restare uniti
  • Pierluigi Riti 4 anni fa
    Scusate ma sentire parlare Grillo di Signoragio bancario mi fa ridere e piangere allo stesso tempo, Casallegio e praticamete socio dei Rotshild.....famiglia di Signori bancari per eccellenza, poi nel 2005 difendeva l'Art. 67 della costituzione adesso lo rinnega? la coerenza non e' il suo forte vedo
  • lucy 4 anni fa
    (2° invio) Noto che molte questioni rivolte dagli utenti rimangono inascoltate o prive di un valido riscontro. Se questa si prepara ad essere la principale via di comuncazione tra il cittadino e il vs movimento come mai molte legittime richieste di chiarimento (come ad esempio quella di Zoe sugli statali) sono inascoltate? Io ad esempio sono una insegnante e vorrei chiarimenti sulle idee del M5S a proposito della scuola statale. 1. Si potrebbe guardare con favore la possibilità di rendere più agevole il licenziamento dei docenti (e più in generale dei dipendenti pubblici) con altre eventuali manovre sull'articolo 18? 2. Cosa si pensa delle due proposte del Ministro dell'Istruzione a proposito a) del diploma a 18 anni con un conseguente taglio di un anno del corso di studi (vedi http://www.orizzontescuola.it/news/profumo-potenziare-lofferta-formativa-tagliando-anno-corso-studi) b) valutazione differenziata da parte dell'insegnante in caso di Disturbo Specifico dell’Apprendimento e di Bisogni Educativi Speciali (B.E.S. in altri paesi europei: Special Educational Needs), con le conseguenti facilitazioni e/o riduzioni del programma, senza la rintracciabilità di simili differenziazioni fra gli studenti nel diploma finale. Si veda al riguardo la direttiva del 27 dicembre 2012. c) Segnalo infine, sempre a tal proposito, l'esponenziale aumento di casi di dislessia e il conseguente fenomeno di agevolazione dei suddetti alunni i quali alla fine del corso di studi non riportano alcuna differenziazione o annotazione nel diploma finale che attesti i loro specifici problemi. Il risultato è quello di mettere tutti su uno stesso piano e di annullare la valenza meritocratica del risultato finale raggiunto da ciascuno studente. Parere? Vorrei infine sapere se il M5S intende perseguire in materia scolastica la strada "buonista" del governo Pd-Monti o se intende ristabilire nella scuola un sistema valutativo fondato su rigorosi criteri meritocratici e selettivi
  • Andrea O. Utente certificato 4 anni fa
    Io sono un elettore del M5S ma questo post fa male perché dimostra IGNORANZA e DEMAGOGIA. Continua così e perderai il mio voto. Perché è sbagliato questo pensiero? 1- Perché il parlamentare eletto ha una RESPONSABILITA' POLITICA delle sue azioni. Se i cittadini non sono contenti del suo operato semplicemente non lo voteranno più. 2- Perché è espressione del BERLUSCONESIMO PIU' ACCANITO. Le decisioni vengono prese dal partito (ma non era un movimento?) e chi non è d'accordo se ne va fuori. Gli elettori con il voto invece hanno "scelto" i candidati perché si fidano del loro giudizio e delle loro capacità. QUESTA E' LA DEMOCRAZIA INDIRETTA. 3- Il deputato fa gli interessi del Paese, non del partito o della maggioranza del partito o suoi: e FORTUNATAMENTE HA IL DIRITTO COSTITUZIONALE di non essere vincolato ad alcuno. 4- La "compravendita di parlamentari" è già punita dall'ordinamento. Per cui NON SPARIAMO CAZZATE e pensate invece alla legge elettorale, al conflitto di interessi, il taglio delle province e dei costi della politica.
    • user guest 4 anni fa
      quindi secondo voi adepti se domani Casaleggio chiederà un voto contro coscienza gli "eletti" dovranno dire si o potranno decidere di seguire delle regole morali?
    • GIANLUCA G. Utente certificato 4 anni fa
      Questo mi sembra proprio un commento degno di un accanito esponente del PD ! Ma a chi la dai a bere.
    • Alessandro crapanzano (alexander009) Utente certificato 4 anni fa
      Andrea guarda che non hai inteso bene il senso. Non c'e' scritto che il parlamentare deve rendere conto al partito, ma al cittadino... Si chiama democrazia diretta, e' alla base del programma: il parlamentare vota dopo aver consultato il cittadino che e' sovrano.
    • Luca P. Utente certificato 4 anni fa
      dai vai vota Bersani con i suoi 45 milioni di rimborsi intascati, o vota berlusconi con i suoi De Gregorio ballerini!
    • user guest 4 anni fa
      il problema è che Casaleggio e Grillo vogliono adepti, non collaboratori!
    • Clarissa Bastianelli Utente certificato 4 anni fa
      Qualcuno comincia a togliersi le fette di prosciutto da sopra gli occhi...per fortuna!
  • Paolo B. Utente certificato 4 anni fa
    Bambina guarisce dall'Hiv, il primo caso al mondo. Le inietteranno il virus di nascosto. Altrimenti le lobby perderanno miliardi. É TUTTA UNA PRESA PER IL CULO NEL NOME DEI SOLDI. BEPPE NON DARE LA FIDUCIA A NESSUNO. SE VOGLIONO LA DANNO A NOI LA FIDUCIA E INIZIA UNA NUOVA ERA. SE CADI NELLA TRAPPOLA DELLA FIDUCIA FAI CEDERE UN SOGNO E SEI RESPONSABILE DEL RINNOVAMENTO DELL´INTERO OCCIDENTE. NON FATE CAXXATE! NIENTE FIDUCIA. A FANCULO FO CHE CERCA DI FARE DA PONTE CON IL PD. AVANTI PER LA NOSTRA STRADA. ESSERE FEDELI AI PROPRI VALORI HA SEMPRE PAGATO. SCENDERE A COMPROMESSO ADESSO SAREBBE LA FINE!
  • my 5 4 anni fa
    1 GRILLO PARLAVA DI SIGNORAGGIO, CONOSCEVA AURITI, POINULLA PIU'. VUOLE BANCA DI STATO, E MONETA SOVRANA ITALIANA VALORE EURO E CANCELLAZIONE DEBITO NO ? 2 MI CHIEDO SE SOTTO SOTTO CON CASALEGGIO, LA POLITICA ETICA DI GRILLO SI SIA ARENATA NEL DARE IL COLPO DI GRAZIA, E SI SIA ALLINENATA VERAMENTE A ESSERE CONTENIMENTO DI UNA RIVOLUZIONE VIOLENTA PROTESTA. 3) MI CHIEDO SE DESTABILIZZARE IL PARLAMENTO CON LA PULIZIA E ALTRO, NON SIA UN MODO PER FAR PIAZZA PULITA PER CHI COMANDA IN EUROPA, COSI' I GOERNI TECNICI SARANNO FORMATI DA SOLI TECNICI. 4) MI CHIEDO SE NON SARA' PERDENTE TOTALE, LA SCELTA DI FAR FARE POLITICA A DX E SX O UNITE PRO RIGORE, VOLENDO PER PORTESTA TOTALE ITALIANI, ARRIVARE AD ELEZIONI E VOLER PRENDERE LATOTALITA' DEI VOTI PER GOVERNO UNICO. NON SO' CHI RIVOTERA' IL MOVIMENTO 5) OK, TATTICA. LASCIAMOLI DIRE, LANCIAMO QUALCHE OMERTA' O PROVOCAZIONE O ENIGMA, MA QUANDO CI SI INSEDIERA', NON BISOGNA SBAGLIARE UN COLPO. MOLTI COLPI E TANTO ONORE, COSI SI CHE A ELEZIONI FUTURE, IL MOVIMENTO CRESCERA'..... MA NEL MENTRE.... 6) SAREMO SOTTO MEDIA SPREAD DEBITO TASSI DI INTERESSE PRIVATIZZAZIONI PAREGGI E CAOS PARLAMENTARE. A QUANDO LA SOVRANITA' MONETARIA E LA CANCELLAZIONE DEL DEBITO INIQUO E FRAUDOLENTO? MA QUIANCORA SI CAZZEGGIA A DX E SX FESTEGGIAMENTI, EPURAZIONI, E TANTO DI PIU'. IL PROBLEMA E' IL SIGNORAGGIO, LE BORSE, LA BCE, IL DEBITO, E IL CIRCUITO DELLE LEGGI EUROPEE E DELLE BANCHE CHE METTONO A FRODE ILDEBITO E ROVINANO STATI SOCIETA' E RUBANO ALLA GENTE .
  • Pasquale Messali 4 anni fa
    Il problea dei voltagabbana se l'era posto anche qualche partito, ma, come sempre, solo per demagogia, perché poi non è stato fatto niente.
  • Roberto Draconte Utente certificato 4 anni fa
    E se fosse il partito\movimento a non rispettare il programma, cosa proporresti, arrestare i dissidenti? Se i punti che il PD presenterà fossero nel programma del M5S e poniamo che Grillo dovesse dire, agli eletti, non votateli! chi sarebbe il traditore? e chi dovrebbe essere preso a calci? La costituzione è una garanzia di DEMOCRAZIA! E' la legge porcata che và eliminata. I cittadini debbono avere la possibilità di scegiere e nel caso sapere a chi rivolgersi. Perchè il deputato o il senatore, questo si, DEVE rispondere solo ai suoi elettori.
  • mister x Utente certificato 4 anni fa
    intanto già si parla di nuove tasse, rincari di quelle già esistenti, aumento dell'iva, ed altri fantasiosi balzelli tutti puntati verso le classi meno abbienti. Ma anche se finalmente si colpissero i grandi patrimoni credo nulla ormai cambierebbe. Poca cosa sono poche decine di miliardi per uno stato che ne deve pagare almeno 100 ogni anno solo di "interessi". Si prolunga solamente la già penosa agonia di un popolo. Solo azzerando questo illegittimo debito, creato da pochi malfattori, si può parlare di guarigione del grande malato. Estirpando e punendo nel contempo i tumori che ne sono stati causa, e che quindi verosibilmente riporterebbero l'economia sulla stessa suicida strada. Io reclamo il mio diritto alla vita in quanto mai ho arrecato danno ad alcuno. Se qualcuno deve soccombere, che siano i parassiti che si nutrono del sangue degli altri. Ad ogni costo, in quanto anche chi ancora ha qualcosa da perdere, tra non molto se lo vedrà tolto, se non da questo stato, di certo da chi non ha più nemmeno il pane da dare ai propri figli. La delinquenza diventerà legittima difesa. Siamo ad un passo dal caos. che dio (o Beppe) ci aiuti.
  • Michele Scattarella Utente certificato 4 anni fa
    Non è sbagliata la costituzione (il principio è giusto). Il problema non è cambiare idea in buona fede o per nuova convinzione, il problema è cambiarlo per proprio tornaconto personale. Sono le persone che devono cambiare, non la Costituzione. siete e quindi siamo dentro al sistema, vigilate e denunciate all'opinione pubblica e alla magistratura. Beppe te vojo bene e t'ho votato, dobbiamo essere coerenti con noi stessi e con quello in cui crediamo, ma la Democrazia è anche compromesso (se lo si fa per il bene di tutti). Ciao
  • Dino Conta 4 anni fa
    MI PERMETTO DI FARE LE CONDOGLIANZE ALLA FAMIGLIA DI GRILLO. E' DA SOTTOLINEARE COME OGGI, 04.03.2013, NONOSTANTE IL LUTTO, BEPPE SIA A UGUALMENTE A ROMA. FINO AD ORA NON SBAGLIO AD AVER CREDUTO IN LUI! CHI NON E' D'ACCORDO CON QUESTO, PUO' ANDARE A LAVORARE UN PO' FUORI CASA, NEL PAESE DI SOTTO.
    • MY 5 4 anni fa
      GRILLO IN FEDE HA DATO E HA CONTINUATO A DARE SENZA INTERESSE ( I SOLDI LI FA UGUALE SENZA POLITICA CONCRETA) ORA PERO' SI NASCONDE UN PO' TROPPO. LASCIA IL CAVALLO AI STALLIERI, E SI ESIME DI SPINGERE IN PRIMA PERSONA QUELLO CHE HA PREDICATO PER VENT' ANNI. DA VERO INIZIATORE, DEVE FINIRE, AL PUNTO DI ARRIVARE A METTERE IN PARLAMENTO E NEI MEDIA LA FORZA DI ATTUARE SOVRANITA' COSTITUZIONALE, MONETARIA, BANCARIA, SENZA USCIRE DALL' EURO O TORNARE ALLA LIRA, MA CREANDO MONETA ITALIANA VALORE EURO CHIAMATO EURO ITALIANO CON VALORE EURO DOLLARO. E CI VENGANO A PRENDERE, CHE LI METTIAMO ALLA SBARRA DEI TRIBUNALI PER FRODE, INIQUITA', DANNO CIVILE E UMANITARIO, GUERRE, GENOCIDI, ILLEGALITA', ANTICOSITUIZONI EUROPEEE A COMINCIARE DAI TRATTATI, DALLA BCE NON BANCA EUROPEA MA PRIVATA, E CON TANTO DI CONDANNE A CAPPIO E RISARCIMENTO DANNI COME SE CI FOSSE STATA LA GUERRA. HANO DISTRUTTO SOCIETA' E RAPINATO GENTE A IOSA. CAPITO GRILLINI MOBIMENTO DEPUTATI SENATORI E GRILLO STESSO?
  • anna esposito 4 anni fa
    Buongiorno, volevo essere informata se nel vostro programma è stato inserito una soluzione per tutte quelle aziende che dal 2008 ad oggi a seguito di questa maledetta crisi sono state protestate e quindi iscritti al cai, alla Centrale rischi ect ect Credo che questo problema debba essere preso in considerazione, ovviamente con le relative pinze e controllare se le iscrizioni di cattivo pagatore sono da imputare alla vera crisi o dei soliti furbetti. Spero di farvi cosa gradita nel suggerirvi umilmete questa idea. grazie
  • Michele Marchese 4 anni fa
    Sono un elettore del M5s. Non penso abbia alcun senso pensare che il M5S possa sostenere un governo del PD. Penso però che il PD potrebbe sostenere un governo del M5S con personalità di alto valore morale (per esempio Dario Fo ministro della pubblica istruzione). Il PD sta fuori e lo sostiene. Si concordano poche cosa da fare (legge elettorale/conflitto di interesse/dimezzamento stipendi parlamentari/annullamento acquisto F35...) Mi si dirà: perchè il PD deve accettare. Perchè non ha alternative e perchè il M5S rappresenta il vincitore morale delle elezioni
    • Roberto Benfatto 4 anni fa
      Da elettore del pd sono favorevole a questa ipotesi anche perchè credo che ci faremo due risate a vedere alla prova voi semi analfabeti economici
  • user guest 4 anni fa
    Vorrei un commento sulla circonvenzione di elettore a Parma...mi pareva di aver letto - anche su questo blog - che l'inceneritore non si sarebbe mai fatto... e adesso?
  • sandro m. Utente certificato 4 anni fa
    affoghiamo in un mare di leggi contro il cittadino, che invece dovrebbero tutelare
  • Matteo Santoro 4 anni fa
    Buongiorno, che strano... Quanti piddini si sono intrufolati nel nostro blog... Ci avete fatto caso? Prima delle elezioni per ogni post arivavano raramente alle 1000 unità... Ora, tutto d'un tratto 4.000, 5.000, 6.000 anche oltre 18.000.... Tutti che chiedono al M5S un atto di responsabilità e votare la fiducia al PD-L BASTA!!! Andatevene via, fate ribrezzo... Gli inciuci non sono fatti per noi. SPARITE!!! Meritate di essere governati da quella feccia che vi ha rappresentati fino ad ora... Beppe, avanti così!!!
    • Matteo Santoro 4 anni fa
      Per user guest: che dici, tutti adesso? Per mesi pochi commenti ed ora migliaia dal giorno dopo le elezioni? Non sono uno scienziato, ma nemmeno coglione...
    • piken 4 anni fa
      Anche io mi sono iscritto da po' al blog ma seguo Beppe dal 2005 e ho sempre votato m5s Penso pure che se m5s non sfrutterà questa occasione probabilmente perderà il mio voto
    • Alessandro Villa 4 anni fa
      Tu dici che gli inciuci non sono fatti per voi. Ti invito a ragionare: In parlamento, forze opposte di Destra e Sinistra che raggiungono un sostanziale pareggio alle elezioni si alleano per formare un governissimo che tu chiami "inciucio". Il movimento 5 stelle accetta al suo interno cittadini di ogni estrazione, rango sociale e provenienza politica per aaccordarsi al suo interno tramite metodi democratici. Ovvero al suo interno ci sono persone di "sinistra" e persone di "destra" che si mettono d'accordo con votazioni via web. Il primo è inciucio e il secondo è democrazia? Chi ipocrisia è?
    • Michele Scattarella Utente certificato 4 anni fa
      Io ho votato M5S, ho letto saltuariamente il blog in passato, ero a San Giovanni e ora sto facendo quello che ci ha chiesto Grillo: partecipazione. E' lecito o devo cancellarmi dal blog? Mi dai il permesso di continuare o non devo più scrivere?
    • user guest 4 anni fa
      forse il fatto che hanno votato x il M5S circa 8mln di persone avrò fatto aumentare un pò i numeri...che dici scienziato?
  • Mara 4 anni fa
    PROROGATIO e BARCA presidente, si cominci almeno così!!
  • Nicolò V. 4 anni fa
    mumble... ma il MoVimento non è contro i partiti? Non privilegia l'"Uno vale uno"? Allora perchè temere la libertà di coscienza dei deputati e senatori? Se le idee sono giuste, prevalgono sugli umori di parlamentari onesti. Se i parlamentari non sono onesti, il problema non è il sistema, ma il silenzio della coscienza del parlamentare...
  • CarmineM 4 anni fa
    Corro il rischio di ripetere per l'n-ma volta gli stessi concetti già espressi da altri, ma tant'è ... Se c'è una regola nel "non statuto" firmata, controfirmata, sottoscritta, osannata, sbandierata, che vieta coalizioni con qualsiasi partito, perchè meravigliarsi ora? Perchè appellarsi al "senso di responsabilità"? Non è essere responsabili tenere fede a quanto dichiarato in campagna elettorale e mai nascosto o taciuto? Non è da soggetti responsabili e COERENTI voler appoggiare tutto quanto conforme al programma del M5S indipendentemente da chi venga proposto? Perchè se prima e durante la campagna elettorale il M5S era il male, ora si cerca la collaborazione? Dove sta la coerenza e la responsabilità degli altri nel perseguire questo obiettivo? Forse qualcuno pensava che fossero solo slogan, al pari dei 40 anni passati. Posso capire la meraviglia di chi si scontra con gente che intende fare quello che ha detto. Ma non accetto che si parli di senso di responsabilità in questi termini. C'è il precedente storico del governo in prorogatio, con un parlamento legiferante. Questo può essere un atto responsabile che ritardi l'ipotesi di voto, con buona pace di PD, SEL, PDL e mercati europei. M5S perderà elettori se non si allea con PD? E chissenefrega. Quelli che saranno eventualmente persi non erano elettori del M5S. Giornalai e giornalisti, invece di perdere tempo dietro a pettegolezzi, appelli e minchiate assortite, fatele voi delle proposte concrete. Dove eravate quando veniva chiesto uno spazio per discutere? Troppo facile lamentarsi ora che la comunicazione con voi viene interrotta da chi disprezzavate e continuate a disprezzare. Gli "italiani", cari signori, NON ESISTONO. Gli Italiani siamo tutti noi. Ognuno di noi nasce Italiano. Qualcuno ci resta, qualcun altro, invece, diventa italiano.
  • Francesco C. Utente certificato 4 anni fa
    Per quanto attiene il rispetto della Costituzione aggiungerei: a cominciare dall' art.1 che tutti i partiti si sono affannati a rispettare (?) ossequiosamente in tutti questi anni. Non si può invocare la Carta Costituzionale per poi disattenderla l'istante successivo.
  • enzo a. Utente certificato 4 anni fa
    Premesso che a mio pareer l' art. 67 è sensato e previene possibili derive reazionarie, parliamo adesso della questione: "se non sei più d' accordo con la linea del partito ti dimetti e basta!". A mio parere anche questa affermazione è errata e superficiale. Spiego il perché. Supponiamo che tu, persona di sicura fede democratica, vieni eletto in un partito "sedicente" democratico ma che ben presto si rivela fascista. Se ti dimetti cosa mettono al tuo posto? Ci arriva anche un deficiente: un fascista. A questo punto se non ti dimetti ed entri nel gruppo misto non sei un voltagabbana, ma un sant' uomo che toglie un seggio a dei maiali.
  • andrej kowalski 4 anni fa
    ma come mai tutti quelli che commentano sono ignoranti?
    • ranieri giorgio 4 anni fa
      perche ce ne sono pochi a farci le pulci,mettici pure tu,chi non cambia idea e è un imbecille,ma a parte questo ,io è da tanto che dico di cambiare questa norma, che nell'intenzione dei padri fondatori aveva un significato nobile ne caso di imposizione arbitraria del proprio pensiero,oggi di "nobile" sono i soldi.comunque tu cche ne pensi?perdonami ma io non l'ho capito.
    • Clarissa Bastianelli Utente certificato 4 anni fa
      Ma i vostri li avete letti, di commenti? State ancora a parlare di signoraggio, non conoscete la grammatica e la punteggiatura! Tonti!
    • Mara F. Utente certificato 4 anni fa
      è la media italiana...se il 20% ha votato pdl e l'altro 20% il pd...il conto è presto fatto..
    • Giuseppe C. Utente certificato 4 anni fa
      non tutti i commenti, solo quelli piddini lo sono; anzi sono merde , per l'esattezza.
  • Stefano Pedini 4 anni fa
    Un caro saluto a tutti Voi del Movimento 5 Stelle. Breve premessa, Io sono Stefano Pedini di Pesaro, uno di quelli che all'incontro Nazionale di Genova nel 2007, sostenevo l'ingresso in politica. Mi congratulo con tutti Voi per i risultati ottenuti in "poco" tempo... Ma non condivido questo rigoroso rifiuto di comunicare per mezzo "mediatico" consueto. Non tutti. come ben sapete conoscono ed utilizzano Internet, e l'informazione (oggi più che mai è fondamentale), deve necessariamente giungere alla massa. Magari pretendendo collegamenti in diretta, così che non si distorca il significato di quel che si vuol dire e far capire. Ritengo inutile il comunicare con la stampa estera, il nostro Paese gode di una "Ignoranza" nota. "Abbiamo" raccolto un consenso pari al 30% dei votanti, ma effettivamente una buona parte ha votato per speranza di cambiamento, confidando come sempre al "demandare", non illudiamoci che gli Italiani, improvvisamente, diventino "fautori" del propio destino, vogliono, sicuramente, demandare all'innovatore di turno. Ma mettiamo pure che così non sia e si vogliano "responsabilizzare", occorre comunque del tempo, forti imput e notevoli chiarimenti. Allora il trincerarsi in ostinazione assoluta senza divulgare il "pensiero" o "strategia" applicata, non aiuta sicuramente il "meraviglioso" cambiamento in corso!! Condivido la posizione presa dal Movimento. Ma ritengo doveroso ed opportuno divulgare anche per mezzi convenzionali il "Pensiero" e le motivazioni di tale presa di posizione. Grazie per l'Attenzione Stefano Pedini
    • ezio scognamiglio Utente certificato 4 anni fa
      non avete ancora capito che il sig. casaleggio e' titolare di societa' di informatica ed ha un obbiettivo, il posizionamento delle aziende in rete ed e' curatore del blog di beppe grillo. loro non hanno interesse delle persone che non usano internet "perlopiu'" anziani. a quelli ci pensa grillo con i suoi "spettacoli" l'organizzazione e' perfetta..............
  • Homo Sapiens Utente certificato 4 anni fa
    Premetto che sono un simpatizzante ed iscritto al M5S. Coerenza vuole che io stesso segnali questa "non notizia": "L'articolo 67 della Costituzione sull'assenza di vincolo di mandato, "pilastro delle democrazie parlamentari" secondo illustri costituzionalisti, è nel mirino del leader dei 5 Stelle. Eppure, una volta, a Beppe Grillo quell'articolo piaceva, come ci segnala un lettore su Facebook. Era il dicembre 2005. Durante un'intervista a Radio24, l'allora senatore Udc Carlo Giovanardi affermò di non essere dipendente di nessuno se non dei suoi elettori. Beppe Grillo, il 29 dicembre di quell'anno scrisse un post sul suo blog (in foto) e ne chiese le dimissioni in quanto, secondo l'articolo 67 della Costituzione Italiana, "ogni membro del Parlamento rappresenta la Nazione", non soltanto la parte dei propri elettori. Una difesa di quel principio oggi tanto vituperato ribadita anche qualche anno dopo, e precisamente in un post del 10 agosto 2010 a proposito delle mancate dimissioni di Gianfranco Fini da presidente della Camera, richieste dal Pdl dopo lo strappo di Fini con il partito di Berlusconi. A dimostrazione che "i cambi di casacca" non sono poi così infrequenti nemmeno per il comico genovese (m.r.)" da: http://goo.gl/s8wDL
    • pippo b. Utente certificato 4 anni fa
      Il web ha memoria infinita. Grillo nel 2000 sfasciava i pc sul palco e ora dice che internet e' la rivoluzione. Prima e' a favore dell'art.67 (sacrosanto tra parentesi, e comune ad ogni democrazia) e poi contro. Cambiare idea si puo', se le motivazioni sono oneste e non si fa perche' comprati o per convenienza spicciola. Andare di continuo a rivangare nelle dichiarazioni passate dei suoi avversari come fa Grillo (vedi il demenziale post su Vendola) e' solo un boomerang e distrae dai problemi veri. Che sia questo il suo obiettivo? Mah... io sono sempre piu' pentito di averlo votato.
  • Francesco S. Utente certificato 4 anni fa
    Ragazzi vi ho visto su rainews: parlate un altro linguaggio, trasmettete nuove "vibrazioni". Siete fantastici. Vi ho votato e camera e senato e sono orgogliosissimo di voi. Coraggio! NON FATEVI FREGARE anche i giornalisti vogliono mettervi in difficoltà. Forza!!!!!!!
  • umberto m. Utente certificato 4 anni fa
    Intanto a Parma si comnciano i test sull'inceneritore....... In campagna elettorale Grillo disse: "Per accenderlo passeranno sul cadavere del sindaco" Sentito con le mie orecchie non attraverso la stampa di regime. Oggi il sindaco Pizarotti dice... "A tutti quelli che chiedono una risposta sul tema dell’inceneritore, dico che stiamo preparando una cronistoria delle attività svolte e di quelle future, per inquadrare meglio il problema dopo tante informazioni parziali sui vari media. " Informazioni parziali sui media ? la cronistoria sulle attivita' svolte ? inquadrare meglio il problema ? No bello io e altre migliaia di cittadini di Parma ti hanno votato perchè HAI PROMESSO che l'inceneritore non sarebbe andato in funzione.. anzi lo avresti smantellato pezzo per pezzo. Non mi hai promesso farò il possibile. Mi hai preso per i fondelli !!
    • umberto m. Utente certificato 4 anni fa
      Hai in parte ragione le penali sarebbero altissime ed impossibili da pagare per un comnune già allo sfascio. Ma quello che mi chiedo... queste cose erano note già prima dell'inizio della campagna elettorale e allora perchè fare una campagnia facendo promesse che non si sarebbero potute rispettare ? Io ho seguito tutta la campagna ho sentito Grillo e Pizzarotti promettere che l'inceneritore non sarebbe mai partito. Io pretendo da TUTTI la verità PRIMA di votare non dopo.
    • Gabriele Valerio 4 anni fa
      Ciao, non voglio difendere Grillo a spada tratta, non lo sto facendo su questo post dell'art 67, ma ritengo che l'inceneritore sia ancora più delicato: I contratti certamente erano già firmati, e in genere questi prevedono penali per la parte inadempiente. Probabilmente proibire l'avvio dell'inceneritore sarebbe costato al comune di Parma svariate decine di milioni di € di danni. Nell'attuale stato delle casse del comune, in cui si cerca di risparmiare ogni singolo € non sarebbe stato possibile accollarsi tale onere finanziario. Questo dimostra come purtroppo l'ideologia si debba scontrare con la realtà creata da questi squali. Non bisogna mollare, bisogna lottare ferocemente, forse solo una legge dello STATO (non so) potrebbe dichiarare l'incompatibilità ambientale degli inceneritori. Allora si che si potrebbe fare qualcosa...
    • Clarissa Bastianelli Utente certificato 4 anni fa
      E il peggio deve ancora venire!
  • attila77 4 anni fa
    ciao a tutti credo che ormai al questo punto l'unica cosa da fare sia quella di aspettare che cada quest'altreo pseudo governo e andar alle elezioni e finalmene votare in massa per m5s!!! a proposito di comici...uno ci ha rovinato!!! l'altro ci aiuterà forza grillo
    • Clarissa Bastianelli Utente certificato 4 anni fa
      Sì, ci aiuterà ad andare a fondo. Ma non a fondo delle questioni: a fondo a fondo!!
  • marco p. Utente certificato 4 anni fa
    Condoglianze Beppe a te e famiglia
  • Elisabetta Patti Utente certificato 4 anni fa
    Cerchiamo di essere ragionevoli . 1) ognuno di noi ha potuto vedere un gravissimo peggioramento del proprio tenore di vita 2)forse abbiamo anche visto un degrado morale altrettanto grave 3) e magari un'ignoranza a tutto campo scolastica e culturale che sia 4)abbiamo visto persone anziane scambiate per giovani e giovani scambiati per nullità 5) abbiamo letto ..visto ..e visionato giornalisti in grado di dare una visione "raffazzonata" della realtà 6) abbiamo vissuto la paura sia del nostro futuro che quella di dire la verità 7) abbiamo sperato ed in modo assurdo che il governo Monti fosse veramente composto da tecnici in grado di lavorare per il bene comune.; un dato per tutti : finanche gli invalidi stanno pagando le medicine .. 8) siano tutti disoccupati o precari e senza pensione..privi di ogni sorta di paracadute sociale = welfare . Quale sarebbe la paura del Movimento di Grillo ...che paura dovremmo avere di un gruppo di finalmente GIOVANI e preparati ?
  • mario p. Utente certificato 4 anni fa
    Caro Beppe, vedrai che corteggiamenti! Non fidarti di Bersani; anche se dovesse trattare, lo farà solo per il potere e perpetuare la casta di cui fa parte. Meglio un accordo (turandosi il naso) con gli altri per realizzare almeno i punti in comune: - riduzione costi della politica, dello stato e di tutti gli enti; - eliminazione degli sprechi (e sono tanti!); - abolizione dell'IMU sulle prime case non di lusso e introduzione dell'impignorabilità; - utilizzare i risparmi per ridurre le tasse, sovrattasse e addizionali che stanno strangolando tutti. Dopodichè, dimostrato ai cittadini che si fanno fatti e non solo vuote parole, si può anche tornare ad elezioni. E allora parteciperanno anche tutti quelli a cui ho sentito dire "non vado tanto non cambia nulla". Mandiamo a casa la casta e facciamo pulizia dei privilegi che offendono gli onesti!
    • Clarissa Bastianelli Utente certificato 4 anni fa
      Ancora non avete capito che a forza di fare la volpe con l'uva a casa ci andate pure voi??! E stavolta prendete una fracca di legnate e riconsegnate il Paese al nano! Come in Grecia!! Cominciamo a comprare i biglietti per il traghetto, ché fra poco parte!!!!
    • baghy iad Utente certificato 4 anni fa
      non esistono altri... o il PD o le urne, ma stavolta senza il mio voto
  • nicola . Utente certificato 4 anni fa
    SENTITE CONDOGLIANZE beppe..........
  • Maria F. Utente certificato 4 anni fa
    Anche io trovo pericoloso cambiare questo articolo della Costituzione. E' giusto che nell'esercizio del suo mandato il parlamentare debba innanzitutto obbedire alla propria coscienza ( ...se ce l'ha, ma questo non possiamo deciderlo a priori ). Invece, ripristinerei il voto di preferenza: il parlamentare fedifrago non sarà più votato - ora invece col voto di lista ce lo ritroviamo sempre fra i piedi, volenti o nolenti.
  • Chiara e Tondo 4 anni fa
    Beppe scusa, puoi scrivere un ebook di autodifesa dal pensionato da bar votante pd? Ho il post prandiale rovinato dalla pausa caffé...
  • ALESSANDRO PASINO 4 anni fa
    Caro Grillo/M5S, comprendo la tua determinazione e del tuo Movimento a non voler sostenere quella che voi considerate la vecchia politica che ha portato l'Italia nella situazione attuale, ma il voto che Vi è stato dato dagli italiani non è come alcuni sostengono un voto di protesta ma di speranza, speranza di una società più giusta e di una politica che non faccia più gli interessi dei singoli o di qualche lobby ma della collettività. Il M5S deve essere quindi un movimento di rinnovamento della politica e deve essere in grado di fornire risposte innovative ai problemi del paese. In quest’ottica, una soluzione all’esito di queste votazione si potrebbe avere modificando il regolamento del Senato nel senso di non considerare più l'astensione come voto contrario ma come è giusto che sia, come semplice astensione dal voto, così il PD potrebbe con la sua sola maggioranza (eventualmente sostenuta dalla lista Monti) sostenere il nascituro governo e il M5S potrebbe votare come ha sempre sostenuto, le singole leggi che condivide nei contenuti. Penso che questo sia un giusto compromesso Non dimentichiamoci che Democrazia è prima di tutto dialogo. Alessandro Pasino
    • Roberto B. Utente certificato 4 anni fa
      dialoghiamo sulla legalità, come quando i partiti nonostante un referendum che lo vieti si sono presi i finanziamenti .. dialoghiamo su tutto, ma nella legalità !
  • massimo brugnoli Utente certificato 4 anni fa
    Puro buon senso. Cosa direbbero gli elettori del pdmenoelle se i loro eletti passassero a Berlusconi?
    • Jim Tiberius Kirk Utente certificato 4 anni fa
      e' già successo, e a quanto parte, un buon 30% d'italiani,o ha la memoria corta, o se ne frega.
  • dario pietroburgo Utente certificato 4 anni fa
    Le nostre più sentite condoglianze a te a tutta la tua famiglia. Dario e famiglia
  • silvano45 4 anni fa
    sono perfettamente d'accordo con l'articolo e avanti con i 10 punti del programma bisogna resistere perchè al finanziamento pubblico e ai minuetti non rinunceranno facilmente ne va della loro vita e dei loro compagni di merenda
  • franco unoenessuno (odio napolitano) Utente certificato 4 anni fa
    ciao a tutti, se qualche pidiellino viene qua a spargere buonsenso e puttanate varie vorrei scortesemente digli di andare affanculo lui e quel rifiuto umano di segretario che ha. Bersani è un delinquente acclarato perchè ha disatteso il referendum popolare sul finanziamento ai partiti e si è riempito le tasche di soldi miei in nome di una fantomatica democrazia che solo lui e suoi accoliti ne beneficiano. Va processato e contestualmente condannato perchè reo confesso di appropriazione indebita. bersani = ladro
    • nicola tarice 4 anni fa
      Vai affanculo tu i tuti i grigliati. Buffoni, incapaci e irresponsabili.
    • Giuseppe C. Utente certificato 4 anni fa
      ottimo commento !
  • Vincenzo D. Utente certificato 4 anni fa
    Scilipoti, Razzi, De Gregorio, Venduti, Corrotti, Opportunisti tutti tutelati. Ma a noi che li votiamo chi ci tutela? Il fatto è che questo in cui viviamo non è più uno stato di diritto. Certamente restano in piedi i principi, ma svuotati del loro valore etico, restano semplicemente lí scritti, ma inapplicati, solo per impedirci di comprendere quanto lontana ormai sia la democrazia dalle nostre vite. Siamo in mezzo ad un guado che porta ad una definitiva dittatura mediatica, alla idiocrazia oppure ad una nuova societá, una vera Democrazia partecipata. Non siete d'accordo? Quello che bisogna fare non so cosa sia, ma qualcosa bisognerá pur fare e bada bene SENZA VIOLARE QUELLI CHE SONO I DIRITTI FONDAMENTALI di ogni individuo, ma qualche cosa bisognerá fare per non permettere a questi SCIACALLI di invalidare la nostra volontá espressa col voto .... O no?
    • Vincenzo D. Utente certificato 4 anni fa
      E per essere chiari, anche i nostri rappresentanti non possono venire meno alle ragioni per le quali sono stati eletti. Tra queste l'impossibilitá di appoggiare alcuno dei vecchi e delinquenziali Partiti.
  • Giovanni Benin Utente certificato 4 anni fa
    Se per esempio vieni eletto nel partito "Castità è la giusta via" e quando sei in parlamento ti assalgono gli scrupoli di coscienza e non te la senti più appoggiare la linea del partito, vai a casa, fuori dalle balle! No che non puoi passare al gruppo "Più gnocca per tutti", vai fuori dai marroni. Così i virginei ti sostituiscono con il primo dei loro non eletti e i pro-gnocca non vengono assaliti dalla tentazione di offrirti una escort da 3 milioni di euro per far inturgidire il tuo scrupolo di coscienza.
  • Fabrizio 4 anni fa
    Sono d'accordo con il post di Grillo. Il divieto di mandato operativo è stato introdotto nella Costituzione come garanzia di democraticità. Purtroppo come spesso succede in Italia, una norma giusta viene completamente rovesciata del suo significato e diventa un'occasione per truffare gli inermi cittadini e appropriarsi del loro denaro esercitando ancora più potere di quello che già viene dato ad un eletto. Oggi, questo principio introdotto dai costituenti dopo aver vissuto nella peggiore dittatura, per permettere ai parlamentari eletti di poter sfuggire a imposizioni autoritarie e a ritorni fascisti, si è trasformato nell'ennesimo privilegio della casta, forse il più grande di tutti. Trovo assurdo infatti che un rappresentante del popolo italiano eletto per portare in Parlamento determinate istanze, possa vendersi al migliore offerente e divenire suddito di uno schieramento avversario che propone l'opposto, in cambio di ulteriori privilegi. Io ho la tendenza a difendere la Costituzione, ma essendo realisti se non la si modifica in qualche parte, potrà continuare ad essere continuamente violata e aggirata dai disonesti.
  • Giuseppe Verdi Utente certificato 4 anni fa
    "Chi è il responsabile? Loro! I partiti. Per 13 anni hanno dimostrato cosa sono stati capaci di fare. Abbiamo una nazione economicamente distrutta, gli agricoltori rovinati, la classe media in ginocchio, le finanze agli sgoccioli, milioni di disoccupati, sono loro i responsabili! Io vengo confuso, oggi sono socialista, domani comunista, poi sindacalista, loro ci confondono, pensano che siamo come loro. Noi non siamo come loro. Loro sono morti, e vogliamo vederli tutti nella tomba! Io vedo questa sufficienza borghese nel giudicare il nostro movimento mi hanno proposto un'alleanza. Cosi' ragionano! Ancora non hanno capito di avere a che fare con un movimento completamente differente da un partito politico; noi resisteremo a qualsiasi pressione che ci venga fatta. E' un movimento che non può essere fermato; non capiscono che questo movimento è tenuto insieme da una forza inarrestabile che non può essere distrutta; noi non siamo un partito, rappresentiamo l'intero popolo, un popolo nuovo...". (Adolf Hitler 1932)
    • Giuseppe Verdi Utente certificato 4 anni fa
      è un discorso elettorale per le elezioni del 1932..l'Italia non è la Germania..però le affinità restano inquietanti..
    • Francesco Toro 4 anni fa
      Ma pertinente come? E' una esaltazione di Hitler o un raffronto con le giaculatorie di Grillo? Siamo davvero caduti in basso!
    • Aldo c. Utente certificato 4 anni fa
      Da che capitoli del Mein Kampf hai preso queste frasi?
    • Sandro Trotta Utente certificato 4 anni fa
      Perché non posti il discorso di Martin Luther King del 1963 oppure di Gandhi invece?
    • mario rossinii Utente certificato 4 anni fa
      A me ricorda qualcuno, a voi?
    • Giuseppe Verdi Utente certificato 4 anni fa
      E'veramente inquietante vedere a chi si ispira Grillo..SVEGLIATEVI prima che ci ritroviamo in una dittatura..i discorsi populisti celano un'ideologia perversa di base!il potere non potrà mai andare al popolo in questo modo..si andrà solo verso una riduzione delle libertà del cittadino di questo passo..
    • Salvatore Cuoco Utente certificato 4 anni fa
      Questa citazione è molto pertinente. Complimenti e grazie.
  • Salvatore Cuoco Utente certificato 4 anni fa
    Sono favorevolmente colpito da questo attacco all'Art. 67 della nostra Carta Costituzionale a proposito del vincolo di mandato dei parlamentari della Repubblica Italiana. Il citato articolo pone il rappresentante del popolo al di sopra delle parti, gli dona la facoltà di non obbedire per forza al segretario di partito, lo invita ad essere sempre ed in ogni caso libero di esprimersi. Ma noi oggi assistiamo all'apoteosi degli Scilipoti, dei De Gregorio e compagnia cantando. Cambi di casacca per risolvere problemi materiali: il debito, il mutuo e nascosti dietro all'assenza di vincolo di mandato. Perchè non ricordare Turigliatto che votava contro le azioni di guerra italiane, protetto dall'art. 67? No, pensiamo alla deviazione De Gregorio e invece di definirne i confini aboliamo del tutto la garazia. Ma questa è una costante del leader del M5S. Troppo complicato trovare soluzioni ragionevoli e ragionate, meglio recidere alla base, poi se di mezzo ci va il principio che tutti devono poter concorrere al di là delle condizioni economiche, pazienza. Alle prossime elezioni si presenterà solo il M5S perchè forte della sua gioventù, potrà contare sui finanziamenti privati e liberi. Ma torniamo al vincolo di mandato. Nel PCI vigeva il concetto del Centralismo Democratico. Divergenze nelle segrete stanze, unità di voto nelle aule pubbliche.E chi la pensava diversamente pur non sentendosi fuori dal partito doveva obbedire.Oggi il M5S di Grillo e Casaleggio tende a ripristinare tale principio, per la stessa paura che c'era nel PCI:dare l'immagine di un movimento diviso e divisibile. Non su questioni materiali e prosaiche,ma su visioni diverse su cosa potrebbe essere meglio per questo Paese.Ma a Grillo e Casaleggio cosa importa cosa è meglio? Importa cosa è utile al Movimento. Io non sono un elettore del M5S e finchè ci saranno in giro gente come Grillo e Casaleggio non credo di essere attratto da questo modo di ragionare. Ho sempre privilegiato il cuore e la testa.La pancia no.
  • Homo Sapiens Utente certificato 4 anni fa
    Così come gli iscritti e gli eletti del M5S hanno dovuto sottoscrivere un "non contratto" e un "non statuto", adesso che sono parlamentari devono adeguarsi alla "Costituzione" (per adesso non è ancora una "non costituzione") ed eventualmente seguire le procedure per modificarla. Quindi per cortesia non iniziamo a denigrare le regole della democrazia dettate dalla sacrosanta Costituzione! Grazie. p.s. ho dovuto riscrivere questo perché non mi compariva, vediamo se adesso risulta.
    • ENRICO . Utente certificato 4 anni fa
      ottimo nick...
  • Francesco Greco 4 anni fa
    Condivido quel che dice Alessandro Vaulà: accade perché sono in crisi anche le categorie del giornalismo che racconta la politica: è sono superate. E lo dico da giornalista. Come il politichese anche il giornalistese è da rottamare. In stretto politichese l'alto giorno Bersani ha detto al M5S: Cosa volete? E' come dire alle ragazze diciamo facili sulla circonvallazione: Quanto vuoi? E oggi Studio Aperto ha ridicolizzato persone nuove che con la loro freschezza e creatività, nonché onestà, possono solo rinnovare le istituzioni, la politica, la democrazia. Energie rimaste sempre fuori, come milioni di persone: perché le caste si garantiscono loro e dopo chiudono le porte... Si chiama fuga dei cervelli... Francesco Greco, Lecce
  • lucy 4 anni fa
    Ma neanche vi preoccupate che un cittadino veda disattesa una sua domanda di chiarimento... Qui sono graditi solo gli slogan dei supporters. Ho scritto alle 11.56 un commento in cui chiedevo chiarimenti su questioni per me vitali e nessuno ha risposto. Vedo che non vi crea alcun imbarazzo confermare il sospetto che siate come gli altri, solo una novità e niente di più. Uno vale 0, altre che 1
    • lucy 4 anni fa
      Ma se neanche ti sei degnato di vedere cosa voglio sapere come fai a sapere che scrivendo "scuola" su "cerca" (almeno così ho capito ciò che laconicamente intendevi) troverò una risposta? C'è da non crederci... una risposta così non me la darebbero neppure i peggiori sindacalisti di provincia, di quelli che passano i pomeriggi con i piedi sulla scrivania a chiacchierare al cellulare. E questo sarebbe il nuovo... Bella prospettiva!
    • Roberto B. Utente certificato 4 anni fa
      cosa vuoi sapere ? .. se vai in alto a destra, nella casella di ricerca puoi fare la domanda e leggere ..
  • armando r. Utente certificato 4 anni fa
    AGGIORNAMENTO DOPO 20 ANNI CHE DESTRA E SINISTRA SI SONO PASSATI LA PALLA E CON LA SCUSA DI FARE GLI INTERESSI DEL PAESE MOTIVO PER CUI LI AVEVAMO DELEGATI A SEDERE IN PARLAMENTO SI SONO FATTI I LORO INTERESSI CON SCAMBI DI POLTRONcine e MILIONI DI EURO Come POSTI NEI CDA. FINITO DI SPOLPARE IL PAESE I cittadini ANCHE SE IN RITARDO HANNO CAPITO CHE UN COMICO CHE LANCIAVA L’ALLARME DA ANNI AVEVA RAGIONE. ORA IMPROVVISAMENTE SONO TUTTI INTERESSATI AL PROGRAMMA 5 STELLE PER IL BENE DEL PAESE. MA UN BAMBINO DI 5 ANNI CAPIREBBE CHE L’UNICA COSA CHE GLI INTERESSA E’ IL LORO DI BENE E NON QUELLO DELL’ITALIA TUTTI A CASA NO FIDUCIA NO INCIUCI SE FANNO ORA, XKE COSTRETTI a UN ALLEANZA (COME LO E’ STATO NEGLI ULTIMI 20 ANNI) Dico se la fanno alla LUCE DEL SOLO SONO FINITI. A QUESTI DEL BENE DEL PAESE NON GLI IMPORTA NULLA COME NON GLI E’ MAI IMPORTATO NEGLI ULTIMI 20 ANNI. L’UNICA COSA CHE STANNO CERCANDO DI CAPIRE SE ESISTE UN MODO DI SALVARSI DALLO TSUNAMI PROVOCATO DAI CITTADINI.
    • Renato B. Utente certificato 4 anni fa
      FA PIACERE sentire un siciliano parlare cosi , bravo ARMANDO ......
  • angelo.I 4 anni fa
    Ho piena fiducia sul m5s, le guerre si vincono se si fa squadra ,tutti. Ancora un pochino di tempo e per loro ci sarà la caduta totale...Beppe ,le mie più sentite condoglianze.
    • Rosanna Amorusi 4 anni fa
      Tutte le guerre, anche quelle vinte, lasciano i paesi distrutti e la popolazione alla fame. Almeno adesso so di che morte mi farete morire........stenti e disperazione
  • memoria corta 4 anni fa
    quando si usano argomentazioni a convenienza: http://www.repubblica.it/politica/2013/03/04/foto/grillo_articolo_67-53836308/1/?ref=HREA-1#
  • emanuele mura Utente certificato 4 anni fa
    la denigrazione continua.Beppe non date la fiducia meglio soli che male accompagnati
  • Francesco C. Utente certificato 4 anni fa
    ...In John Quincy Adams le caratteristiche dell'elevato ed inflessibile coraggio, della volontà indomabile erano sfortunatamente in disaccordo con gli intrighi di partito e con le passioni politiche del giorno. Molto prima di quei mesi scoraggianti nel Senato, quando il suo corriere era pieno delle ingiurie dei Federalisti del Massachusetts, addirittura prima di entrare in Senato egli aveva già annotato nel suo diario i pericoli che si affrontano entrando in politica: "Sento una forte tentazione di gettarmi nella controversia politica", aveva scritto, "però un uomo politico, in questo Paese, bisogna che sia un uomo di partito. A me piacerebbe tanto essere l'uomo della mia patria intera" ... Ovviamente non è possibile a meno che non si voglia rinunciare ai doveri ed ai privilegi acquisiti .Occorre quindi chiarezza nei confronti dell' elettorato il cui voto appare essere oggi più che mai una semplice operazione estetica, priva di qualsiasi effetto reale, assoluamente esposta al vento del cambiamento introdotto dal primo provvedimento legislativo successivo al voto. A tutto questo si deve porre la parola: F I N E.
  • gabriele napoli 4 anni fa
    qualcuno dovrebbe spiegare che non è un caso che in molti continuano a parlare della "mancata fiducia" anche se si continua a ribadire che il M5S voterà ogni proposta "buona". Il meccanismo della fiducia è regolato infatti DALL'ARTICOLO 94 DELLA NOSTRA COSTITUZIONE. Chi vince di solito trova un accordo in parlamento e governa. Se poi si vuole cambiare anche questo oltre all'art 67... riguardo invece alla questione sull'art 67 della costituzione...mi sembra che grillo sia un po in confusione. Prima dice che i partiti sono tutti morti e poi critica un articolo della nostra costituzione che distingue le democrazie occidentali dai regimi socialisti, in cui sono i partiti (il partito!) a decidere chi come e per quanto tempo. leggete cosa dice Sartori in proposito...i voltagabbana dipendono non dalla nostra costituzione ma da un pessima legge elettorale che va cambiata. Se solo però la si smettesse di urlare e ci si assumesse le proprie responsabilità. Visto che l'occasione è storica e non va sprecata. se si ritorna alle urne a causa del M5S sarà difficile spiegarlo agli elettori che poi si ritroveranno di nuovo il nano al governo....
    • Pierluigi c. Utente certificato 4 anni fa
      poveri noi..i rapresentati del pd pur di ternersi attaccati alle poltrone le inventano tutte.. ora minacciano persino i neoeletti M5S che se non danno la fiducia a bersani tornano a casa.. 160 circa neoeletti che con una nuova tornata eletorale rischiano di moltiplicarsi come l'evangelico "pane e pesci".Il pd invece non perderebbe nulla coi suoi 340 parlamentari e 120 circa senatori..sono dei grandi bugiardi e ipocriti.. sono proprio loro che tremano al sol pensiero di nuove elezioni.. loro hanno guadagnato ,con la loro legge truffa elettorale, il 200% dei parlamentari .. grillini resistete.. perche sarete ricompensati con un bonus spendibile da tutti gli italiani
  • oreste m****** Utente certificato 4 anni fa
    Per chi non se ne fosse accorto...siamo già in campagna elettorale. Vedi merdoni nella Lega Ieri e il silenzio frastornante del Nanazzo da Corleone in attesa degli ultimi eventi giudiziari. Bersani continua a dormire convinto di prendere il grillo! Di nuovo al voto.... perchè l'incarico non sarà accettato alle condizioni del PD infatti: largo ai giovani stasera il PD:D'alemma,Letta,Finocchiaro,Renzi,Fassina,Veltroni,Franceschi,Bindi(ultima perchè non si sa dove sia) decideranno cosa fare!!! hahahha...povero PD...se dovessero ritornare al mondo Berlinguer e Pertini li prenderebbero a calci nel culo!
  • Maria Cristina Fichera 4 anni fa
    Il post di Beppe è sicuramente tempestivo e coraggioso. Come cittadini Italiani abbiamo bisogno di un sostegno morale di questo calibro e spiace molto che proprio in un frangente tanto delicato della vita della Nazione Beppe sia stato colpito da un così grave lutto. Non posso che augurargli, come lo auguro al MoVimento tutto ed in particolar modo agli eletti, di riuscire ad essere, citando il padre Dante Alighieri, "ben tetragono ai colpi di ventura". Un sentito e rispettoso abbraccio
  • marchino69 f. Utente certificato 4 anni fa
    Circonvenzione di elettore 2 Riporto, dal sito del messaggero un pensiero espresso da Bersani :" Io voglio fare una legge sui partiti e sono pronto a discutere del finanziamento ai partiti ". Ora, se la memoria non gioca scherzi causa vecchiaia ( anche se ho solo 43 anni, NOI ITALIANI ABBIAMO GIA' ESPRESSO LA NOSTRA OPINIONE SULLA QUESTIONE VOTANDO AL REFENDUM E VINCENDO !!!!!!!!!!!!!!!!! Penso quindi non ci sia fondo alla mancanza di rispetto di NOI ITALIANI... Beppe, ragazzi, ragazze a voi l'onore finalmente di dare una bella ripulita in casa nostra :)
    • Angelo P 4 anni fa
      Devo dire che di referendum ce n’è stato un altro importante che i nostri politici non hanno colto come opportunità. Quello sul nucleare. Ma per quale motivo non si è puntato sulle energie alternative dopo quel responso referendario??? Forse oggi avremmo tante nuove figure professionali, tanta tecnologia e tanto lavoro in più, anche da esportare. Angelo P.
    • Francesco Toro 4 anni fa
      Ciò non toglie che anche quel referendum non fosse sbagliato. Ci ho votato anche io abbagliato dalla propaganda. Ma a parte una sostanziosa riduzione del finanziamento assolutamente sproporzionato, si pone il problema che togliendolo, alla fine potrebbero finanziare la vita del partito solo i "ricchi" di Berlusconiana menoria. Ora tu mi dirai ma Grillo non ha finanziamenti. Grillo è una meteora che approfittando (nel bene o nel male)della sua popolarità è riuscito a coagulare un pieno e incondizionato consenso dal quale, con la legge pochi soldi ma spillati da tanto fans, è riuscito ad auto sostenersi, ma ripeto è la mosca bianca! Gli altri non hanno questo carisma! In definitiva i finanziamenti, seppure mooolto ridotti dovrebbero restare ma governati da protocolli di legge severissimi per il controllo della relativa spesa. Bersani intende fare questo.
  • davide herzog Utente certificato 4 anni fa
    vorrei che un illuminatissimo elettore del PD e del PDL venga qui a spiegarci come le ricette economiche poste in campo da i rispettivi partiti partano dalle rosse prospettive gli uni di migliorare l'occupazione dopo 5 anni dello 0.5 % e l'altro del 2%. Quei circa 6.000.000 di italiani disoccupati e inoccupati vittime di una crisi senza precedenti, privi di un supporto familiare ormai già stremato, cosa dovrebbero fare? Proponente un suicidio assistito? Proponete una bella ricetta fatta di "ciclo virtuoso" che poi a conti fatti fa dovrebbe rendere il 2% di occupazione? Abbiate gli attributi di venircelo a scrivere qui invece di chiederci di appoggiare il suicidio assistito del 50% dei giovani italiani. Chi sono i farabutti quindi?
    • VITO MARINI RICCI Utente certificato 4 anni fa
      Io non so se le ricette saranno in grado di dare un esito positivo in termini di occupazione e in che misura. Diciamo che lo spero, soprattutto per i miei figli.Non ho capito bene come l'insetto voglia risolvere questo problema. Sono curioso di conoscere le sue proposte/ricette. Qualcuno ne sa qualcosa?
  • Mauro O. Utente certificato 4 anni fa
    Anche la Costituzione, FARO IMMENSO, ha bisogno di qualche ritocchino; il tempo passa. Ma non ho detto stravolgimento, "cari" berluscones... Il laboratorio 5stelle ci chiarira' se un altro modo e' possibile, anche in questo stesso quadro costituzionale: siamo curiosi.
    • Clarissa Bastianelli Utente certificato 4 anni fa
      Attendo con ansia le lezioni di diritto costituzionale tenute dalla Cittadina Marta Grande, che confonde la fiducia parlamentare con l'alleanza di governo.
  • AdrianoVin 4 anni fa
    sentite condoglianze alla signora Parvin, a Beppe e alla sua famiglia per la scomparsa del padre della signora Parvin
  • Aldo F. Utente certificato 4 anni fa
    Ecco uno stralcio di un articolo di un troll infiltrato! E se hai votato 5 Stelle vai da uno del Pd e digli: “Non avevi capito un cazzo ma so che anche tu vuoi sinceramente il cambiamento, volevo dirti che ti amo perché tu sei mio fratello. Vieni a spalare merda con me, diventeremo amici! Aggiustiamo le scuole, piantiamo boschi e pannelli solari, facciamo bello questo Paese insieme!” Serve il rispetto di chi ha perso e la modestia di chi ha vinto. Serve un nuovo spirito, serve di dare speranza. Serve togliere subito dalla miseria milioni di bambini. Non stiamo a guardare il pelo nell’uovo. Portiamo a casa risultati per la gente. Fateci sognare! di Jacopo Fo | 3 marzo 2013 http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/03/03/amo-bersani-lui-mi-ama-abbassiamo-toni-e-solo-fine-del-mondo/518816/
  • stefano pazienza 4 anni fa
    Grillo hai le ore contate, farai la fine di Baiocco!
  • Gaetano G. Utente certificato 4 anni fa
    CArissimo Beppe, le mie più sentite condoglianze a te e ai tuoi famigliari. Un forte abbraccio Gian Maria
  • Giulio Cesare Cesare (pd-l e' demoniaco) Utente certificato 4 anni fa
    vaffanculo garagamella
  • Nando Meliconi (in arte "l'americano") Utente certificato 4 anni fa
    Ogni tanto qualche commento "scompare" dalle pagine, o dalla classifica. Vebbè, lo rimetto ;) CIRCONVENZIONE DI ELETTORE. Bouna domenica a tutti, Post di un certo peso quello odierno. In sostanza si dice come oggi stanno le cose: L'ELETTO, UNA VOLTA DENTRO, RISPONDE SOLO A SE STESSO! E noi lo sappiamo! I nostri saranno "tentati" come chiunque altro, ci può stare, anzi, sarà un'altra battaglia da portare avanti. Se vuoi cambiare posizione, ti dimetti, punto e basta! Penso anche che i nostri saranno leali, ognuno di loro è stato "accompagnato" alla carica da tante persone, ognuno ha i suoi angeli ;) Io c'ho da controllà due donne: La signora Carla Ruocco e la signora Paola Taverna, più la Paglini alla quale tengo molto. Ognuno di voi ha chi controllare, ma controllare in maniera sana, dandogli appoggio e fiato sul collo, si deve collaborare, e gli eletti devono ascoltare gli elettori! QUI SE LAVORA TUTTI INSIEME, OGNUNO DEVE FA LA PARTE SUA, ALTRIMENTI NUN DEVE CACA' ER CAXXO! Se sapremo mantenere un filo diretto con gli eletti, lo scabio sarà continuo e i rischi minori. La fase è convulsa, capire bene tutto è difficile, stiamo entrando dal portone principale all'interno della "sala di comando"! No, dico, volemo fasse scappà n'occasione del genere??? E' tempo de lavorà, già ve l'ho detto, er difficile comincia adesso! "DOVEMO DA LAVORA', DOVETE DA LAVORA', DOVEMO TUTTI DA LAVORA'!!! Arrivederci grazie. Nando da Roma. www.beppegrillo.it
    • peppe, s. Utente certificato 4 anni fa
      Colpa dei troll che li cancellano....attento sono dappertutto!
  • giudeppe antonio calafati Utente certificato 4 anni fa
    Calma ecco la
  • MICHELA G. Utente certificato 4 anni fa
    invece di pensare alla Costituzione, che bisognerebbe studiare in modo approfondito, io mi dedicherei al lutto famigliare. Sentite condoglianze.
  • Duilio Fiorille Utente certificato 4 anni fa
    Beppe e Gianroberto arrivati a ROMA per la riunione, che sarà trasmessa in diretta streaming sul blog. Notizia appena battuta su Repubblica. Se così è, è una buona dimostrazione che il M5S non prende per il culo gli elettori e tutti possono partecipare. Mi pare tutto in linea con i principi concordati. Stiamo calmi e lasciamoli lavorare ed oraganizzarsi.
    • Duilio Fiorille Utente certificato 4 anni fa
      Sono arrivati a Roma alle 12 e stanno cambiando albergo insieme ai candidati. Contando i tempi tecnici sarà a metà pomeriggio credo...
    • lorenzo carbone 4 anni fa
      A che ora dovrebbe essere?
  • Emanuele Decarli Utente certificato 4 anni fa
    Una risposta per favore..... Perchè non viene fatta la diretta streaming dell'incontro a Roma?
  • claudia sudano 4 anni fa
    Sono una cittadina italiana di 49 anni, lavoro in ASL, vigilanza dei luoghi di lavoro e non amo trastullarmi al computer (lavoro, 2 figli, casa, tempo poco, poco). Politicamente orientata a six, disgustata da gli ultimi 25 anni dei vari partiti di sinistra che ho votato più o meno tutti, ex tesserata CGIL da circa sei mesi, esausta dai loro errori e ottusità (nonchè dalla alta densità di fancazzisti arrivisti), decido di votare 5 stelle. Oggi sento che quel fenomeno di Grillo vuole PD con PDL a sostenere Passera: sono furiosa ma chi cazzo crede di essere per decidere chi deve fare il governo e con chi. Ps: Amazon a cui fate pubblicità è una delle tante multinazionali che pagano tasse in "paradisi fiscali" sui proventi fatti in italia. Fanculo anche a voi bastardi
  • Alessandro Vaulà 4 anni fa
    Ho azzardato. Ho asisstito ad un servizio di studio aperto sui candidati m5s a roma per la riunione. Incredibile, i giornalisti hanno la faccia come il didietro. Se non parlano i neo eletti li dipingono come obbedienti appertenenti ad una setta. Appena parlano li rendono ridicoli facendo vedere una che balbetta attorniata da stalker giornalistici) e poi tagliano e montano il servizio insinuando cose assurde. Allora con una informazione del genere come non si puo ancora capire il motivo della riservatezza richiesta agli eletti del m5s? Ma non vi fa schifo vedere come i giornalisti stipendiati dai partiti, sguinzagliati come stalker a piede libero commentare insinuare dubbi non dare notizie oggettive in un modo cosi schifoso che manco in una dittatura ci si potrebbe aspettare? Senza contar ele trasmissioni dove si credono tutti esperti, boriosi di sapere cosa è meglio per un Italia che è arrivata al tubo del gas. Ma perche non danno rilievo alle tangenti date per esempio a scilipoti, de gregorio, lavitola e cosi via? E' scandaloso in un paese che si definisce democratico, che i giornalisti non vadano afondo su questioni piu serie come le tangenti ma che ormai le diano per cose normali, ma siamo fuori da ogni ragione! L'informazione televisiva e giornalistica è governata da anni da berlusconi e da gran parte della sua opposizione con la quale in un modo o nell'altro va d'accordo facendo un teatrino vomitevole. Come si possono prendere seriamente i giornalisti? E invece c'è ancora gente che sta li ad ascoltarli, ma cazzarola informatevi in rete imparate a discernere notizie false e vere invece di farvi seghe mentali su alleanze e compagnia bella.
    • davide herzog Utente certificato 4 anni fa
      Alessandro, bravo. Anche io qualche post più giù ho espresso le tue stesse riserve. Stralciano una battuta e la fanno diventare notizia per infamarci
  • Roberto B. Utente certificato 4 anni fa
    il M5S ha dichiarato guerra alla casta ed ai partiti attuali, come si fa a chiedere in guerra di allearsi ? Sarebbe come se Napoleone si mettesse d’accordo con Wellington !!
    • Roberto B. Utente certificato 4 anni fa
      come in sicilia
    • MICHELA G. Utente certificato 4 anni fa
      non è alleanza.. è aprire un Governo!
    • silvana rocca Utente certificato 4 anni fa
      ma allora che si fa ?
  • Paolo Zurlo Utente certificato 4 anni fa
    Condoglianze Beppe, sono solo contento che tuo suocero possa aver fatto in tempo a vedere il sogno che si avvera....
  • Mario cavallaro 4 anni fa
    Anche ai pirati in germania è concessa libertà di espressione, e comunque la costituzione non si dovrebbe toccare.... o no??
    • rodolfo zaglia 4 anni fa
      NON TOCCATE LA COSTITUZIONE !!! Riformiamo l'etica è la moralità pubblica ma per favore non toccate la nostra Costituzione, sarebbe come correggere la Divina Commedia. Lasciate perdere ! Grazie.
  • Valentina Giorgini 4 anni fa
    Non è il post indicato, ma volevo ugualmente manifestarti le più sentite condoglianze a te e famiglia!
  • Roberto B. Utente certificato 4 anni fa
    Il Movimento 5 Stelle porterà un’ondata di legalità e rispetto per la legge che farà bene all’Italia. Tutti gli imprenditori stranieri, francesi come tedeschi, saranno i benvenuti e potranno investire potendosi finalmente sentire più tutelati e garantiti
  • gaetano r. Utente certificato 4 anni fa
    Ma scusate, gli otto punti di Bersani sono uguali alle proposte di Berlusconi. Perché Bersani fa stalking con noi invece di fare la stessa proposta al PDL? Ci sta provando gusto? EH EH, da quando sta con Vendola non sa più come eccitarsi.
  • Cristina fiammarelli 4 anni fa
    Io mi domando sempre più spesso se chi difende la Costituzione come un cavaliere dell'apocalisse a spada tratta lo faccia perché ha imparato la sua lezioncina a memoria e ahimè' non riesca ad usare la ripristino intelligenza in maniera slegata dai dogmi che gli sono stati inculcati o se sia solo per vigliaccheria in quanto non capace di accettare una sfida che c porterà a decidere il tutto per tutto ...in un'italiana che il tutto lo ha già perso tempo fa per consegnarlo ciecamente in mano a coloro che della costituzione e dei suoi articolo cappio ne ha fatto lo strumento di interesse personale che ha permesso loro di vivere una vita d agii e di irresponsabilità alla faccia proprio d coloro che li hanno calorosamente applauditi e ahimè creduto nelle piazze, dagli spalti, dalle tribune mediatiche...solo gli stupidi non cambiano mai idea e dato che la COSTITUZIONE altro non dovrebbe essere che espressione di GIUSTIZIA E LEGALITÀ di un popolo se il popolo e' cambiato incluso quella parte che ne prende le redini e pretende di governare la moltitudine .... Perché' non cambiare ciò' che ormai risulta INADEGUATO. Allo scopo suddetto: GESTIRE IL BENE COMUNE PER GARANTIRE IL FUTUTO DI UN POPOLO INTERO CHIAMATO NAZIONE...
  • Mr Worf . Utente certificato 4 anni fa
    3 porte a gpl prezzo di listino 13250 eco incentivi 9700 con 36 rate da 400 euri senza anticipo totale 14329 ................
  • mario p. Utente certificato 4 anni fa
    Caro Beppe, non so se leggerai mai questo commento. Ce ne sono tanti e forse più approfonditi. Ma scrivo lo stesso. La vittoria è stata superiore alle aspettative ed il primo risultato è stato quello di mandare a casa tanti mestieranti della politica di cui i cittadini erano stufi. Il secondo è quello di rendere impossibile agli altri di prendere il potere ed approfittarne come hanno sempre fatto: chiunque voglia costituire un governo deve venire a patti ed accettare l'attuazione dei punti del programma del M5S. E' chiaro che questo è un punto di partenza. Risparmi sui costi della politica: checchè ne dica Bersani, i rimborsi elettorali vanno eliminati. Chi vuol costituire/gestire un partito lo faccia solo con i contributi degli iscritti con divieto assoluto di finanziamenti da parte di società, cooperative ecc. Siamo stufi di vedere politicanti che decidono da soli di strapagarsi e, non soddisfatti di questo, spesso mettono le mani nella marmellata. Che dire poi di tutte le altre agevolazioni, auto blu ecc. Ma quante sono queste auto? Nessuno ha mai verificato se servono veramente e a chi. Avevo sentito per TV che il quirinale da solo ne ha più di 30. Anche ammesso che il presidente ne debba avere due, compreso quella di riserva, le altre da chi sono usate? E veniamo anche ai costi dello stato e degli enti locali. Non sarebbe il caso che un gruppo di cittadini di buona volontà (quanti pensionati ancora vispi sarebbero disposti, come me, a metterci il naso) che gratuitamente o quasi - solo per il bene delle future generazioni - si dia da fare a segnalare i numerosissimi casi di spreco pubblico che poi aggravano irpef e addizionali varie da parte di amministrazioni che hanno solo lo scopo di favorire gli amici e gli amici degli amici che poi finanziano i rispettivi partiti! Se non si vuole che questa sia una vittoria di Pirro, mettiamo alle corde la vecchia casta dominante e se non ci stanno evidenziamone le responsabilità. Nuove elezioni li archivieranno!!!!
  • Nadia Fantone 4 anni fa
    Beppe . . . e smettila di fare il duce! Altro che libertà con te. . . . .poveri i tuoi deputati e senatori grillini! Spero che si sveglino
    • marco beato Utente certificato 4 anni fa
      Nadia, vedo che usi il blog da berlusconiana o da piddina!...Ma vattene afff....ulo !!! Abbiamo bisogno di buone idee, non delle tue,( vostre), continue offese e derisioni ! Vai su un blog deficente come te e scrivici !
    • giovanni melle 4 anni fa
      Chi e' stato eletto nel M5S ,ha un dovere Morale prima che politico.....incominciate a rispettare il voto degli elettori ,gli inciuci fateli voi Partiti obsoleti e fuori dal mondo reale.
    • davide herzog Utente certificato 4 anni fa
      vai a leccare il sedere al tuo padrone
  • Paolo Zurlo Utente certificato 4 anni fa
    Vedo tante persone reclamare la democrazia a gran voce, ora che il blog ha sfondato vogliono il confronto , vogliono a tutti i costi essere ammessi sul carro del vincitore anche se la pensano in maniera diversa. Ma la nostra vincita non ha nessun carro a rappresentarla, nessun luogo per espugnarla, siamo tante persone che la vedono in una maniera diversa da come è andata fin'ora, perciò mettetevi da parte, rassegnatevi,il domani è nostro ora.
    • Giulio F. Utente certificato 4 anni fa
      Si ma il paese è anche il mio, quindi vorrei sapere cosa intendete fare e anche come intendete farlo... non credo sia chiedere molto
    • Clarissa Bastianelli Utente certificato 4 anni fa
      Bene. E cosa avete intenzione di fare concretamente, oltre ai proclami e alle manifestazioni di totale adorazione per il Caro Leader?
  • marco 4 anni fa
    LA LUDOPATIA E' ENTRATA A FAR PARTE DEI LIVELLI ESSENZIALI DI ASSISTENZA. FIN QUI TUTTO BENE. MA DAL MOMENTO CHE I LEA LI FINANZIANO I CONTRIBUENTI BISOGNERA' FARE IN MODO CHE CHI ACCEDE ALLE SLOT MACHINE SIA AUTORIZZATO MEDIANTE L'UTILIZZO DELLA TESSERA SANITARIA ELETTRONICA (COSI' COME SI FA PER I TABAGISTI CHE GIOCANNO CON LA MACCHINETTA EROGA SIGARETTE) ALMENO COSI': GIOCANO SOLO I MAGGIORENNI; MA SOLO QUALLI CHE HANNO DICHIARATO REDDITI. PERCHE' DICO CIO'? PERCHE' ALMENO NON GIOCANO FANCAZZISTI CHE MAGARI SPERPERANO LA PENSIONE DELLA MAMMA O NONNA.
  • Matteo A. Utente certificato 4 anni fa
    Non tirate troppo la corda che il filo si spezza.... L'articolo 67 non si tocca. Piuttosto vediamo di che pasta son fatti i parlamentari a 5 Stelle... Voglio un parlamento di inluminati ... non di burattini e marionette!!
    • ENRICO . Utente certificato 4 anni fa
      infatti l'88% sono lureati...di burattini ne sono gia' pieni gli altri partiti
    • Roberto B. Utente certificato 4 anni fa
      l'aqrticolo 67 come tanti altri è stato scritto supponendo che in parlamento ci siano persone oneste , non i de gregorio, scilipoti, lusi penati ..
  • meri M. Utente certificato 4 anni fa
    condoglianze beppe grillo con affetto
    • Giovanni M. Utente certificato 4 anni fa
      Presto vedrai meraviglie!
  • Stefano Spargoli (stè1987) Utente certificato 4 anni fa
    l'incontro di oggi è online si o no?
  • italiano incazzato 4 anni fa
    ma tutti questi giornalisti dove erano durante lo TSUNAMI? tutte quelle piazze piene io in TV non le ho viste.
    • francesco c. Utente certificato 4 anni fa
      Si poverini, venivano cacciati. questa è bella. Piuttosto le testate piu' "importanti" sono da sempre al soldo della casta. Inoltre il M5S vuole abolire i finanziamenti alla stampa.... Giornali che paghiamo con le nostre tasche per fare disinformazione. Spegnete la Tv e accendete i cervelli , please
    • MICHELA G. Utente certificato 4 anni fa
      venivano cacciati............
  • Lenin Nicolaj (che fare) Utente certificato 4 anni fa
    secondo me , finisce male...ma tanto male, eh !! Come l'Italia può diventare teatro di una guerra civile http://www.wallstreetitalia.com/article/1514614/come-l-italia-potrebbe-diventare-teatro-di-una-guerra-civile.aspx 6) Movimento Cinque Stelle: il terzo soggetto politico più importante (considerando i precedenti come leader di coalizioni), il Movimento Cinque Stelle è un movimento che sicuramente possiamo definire rivoluzionario, dato che vuole un radicale cambiamento delle leggi e della struttura dello Stato italiano. Attualmente vuole attuare la sua rivoluzione in modo pacifico, ma se si instaurasse un governo antidemocratico o se le altre forze politiche, con trucchi e imbrogli,cercassero di danneggiarlo (ad esempio con lo scouting dei parlamentari a Cinque Stelle) potrebbe anche ricorrere alla piazza. E Grillo ha la popolarità e soprattutto anche l’audacia necessaria per farlo. 7) Attentati e scontri sociali: recentemente i Servizi Segreti hanno dato l’allarme sul rischio di attentati spettacolari. Una nuova stagione di attacchi terroristici potrebbe portare all’instaurazione di un nuovo clima di tensione e anche a leggi liberticide. 8) Ondata di manifestazioni: il Popolo Viola ha indetto una manifestazione contro Berlusconi lo stesso giorno in cui il PDL ha indetto la propria; il Movimento dei Forconi ha intenzione l’11 marzo di iniziare una nuova stagione di proteste e di bloccare l’intero Sud d’Italia; sicure manifestazioni studentesche con toni ed atteggiamenti sempre più estremi e violenti; tensioni e manifestazioni NO-TAV; scioperi e proteste degli operai delle aziende in crisi. il resto al link un’eventuale guerra civile non va necessariamente contro gli interessi eurocratici perché potrebbe anche spianare la strada ad un intervento esterno in Italia, una classica "missione di pace" a supporto del governo legittimo, magari effettuata dall’Eurogendarmeria, così da privare il nostro paese della sovranità politica e territoriale.
  • Francesco M. Utente certificato 4 anni fa
    La cazzata la dici tu: negli altri Stati non si può cambiare casacca al primo suono di euro, Churchill fu estromesso dalla politica per dieci anni quando si permise di passare dalla parte opposta. Questo ti dice niente? Questo è fascismo? La verità è una sola, il PD non ha assolutamente idee né per governare né per tirar fuori dalla crisi del paese e ha una gran paura di governare. Si vuole solo scaricare la responsabilità dell'ingovernabilità a M5S con lo scopo di far perdere voti ai grillini per le prossime elezioni. Punto.
  • Giovanni M. Utente certificato 4 anni fa
    Sembra che sia iniziato uno smottamento di senatori del PDL verso Monti per consentirgli di sostenere un governo PD. Facile perché per questi VECCHI e MARCI politici DX SX o Centro è tutto uguale purché si possa mangiare. DOBBIAMO MANDARLI A CASA TUTTI.
  • Stefano Cardini 4 anni fa
    Caro Beppe, Sentite condoglianze per il tuo caro venuto a mancare. Stefano
  • Francesco M. Utente certificato 4 anni fa
    La cazzata la dici tu: negli altri Stati non si può cambiare casacca al primo suono di euro, Churchill fu estromesso dalla potica per dieci anni quando si permise di passare dalla parte opposta. Questo ti dice niete? Questo è fascimo? La verità una sola, il PD non ha assolutamente idee né per governare né per tirar fuori dalla crisi del paese e ha una gran paura di governare. Si vuole solo scaricare la responsabilità dell'ingovernabilità a M5S con lo scopo di far perdere voti ai grillini per le prossime elezioni. Punto.
  • francesco garcia Utente certificato 4 anni fa
    in sql vi scrivo un codice criptato delete * from grillo where schifezza in ( select replace(berlusconi,bersani) from papponia where renzi = TV_GIORNALI_CORROTTI and fini = batman AND ladri = parlamento ) UN'ULTIMA COSA GIORNALI TV ANDATE AFFAUNMBECCO L'INFORMAZIONE PIU BECERA CHE ESISTE.
  • renato pallavidini Utente certificato 4 anni fa
    Attenzione Grillo e amici tutti! Stanno già accusandoci di antisemitismo e l'accusa arriva dall'america. Ovviamente tutto il blog è spiato! Questo solo perché Grillo ha detto la verità sullo stato d'Israele: è un pericolo di guerra continuo! Una volta lo diceva anche Bersani, prima di passare armi e bagagli a rappresentare politicamente e massmediaticamente la finanza internazionale, l'impero americano e il sionismo in Italia! Ma confido nelle capacità politiche e massmediatiche di Grillo. Non è certamente nato ieri!
  • ANTONIO 5. Utente certificato 4 anni fa
    Sentite condoglianze a Te e alla Tua Signora....
  • Stefano Capponi Utente certificato 4 anni fa
    Bisogna ASSOLUTAMENTE cambiare la Costituzione! Il "fenomeno" Berlusconi - De Benedetti è basato solo su questo! MA CAZZO BEPPE NON LO SAPEVI?!?! Mandami una e-mail prima di fare qualcosa la prossima volta ...
  • giulio p. Utente certificato 4 anni fa
    scusate ma questo post non mi piace , se beppe ha paura di non poter governare i suoi eletti non può invocare una legge che lo tuteli.
    • Roberto B. Utente certificato 4 anni fa
      non è rivolto agli eletti del M%S, ma ai scilipoti, de gregorio e company ..
  • Francesco 4 anni fa
    Da convinto elettore del Movimento sono assolutamente schifato da un tale ragionamento, che denota una grandissima ignoranza del testo costituzionale, dei suoi significati giuridici e storici, criticando uno dei capisaldi della tutela della libertà d'espressione e di pensiero del parlamentare. Se in Parlamento ci sono i voltagabbana non è colpa della Costituzione, ma di chi ce li manda e della legge elettorale che consente questa porcheria. Prima di criticare un testo come la nostra Costituzione, invito il signor Grillo a rileggerla talmente tante volte da impararla a memoria, fin quando non gli saranno entrati in testa quei principi sui quali si basa non solo il nostro paese, ma tutte le democrazie. Se il divieto del vincolo di mandato è presente in ogni costituzione dal 1791 ci sarà un motivo, no? Tra l'altro, ricordo ancora le critiche che Grillo fece a Giovanardi in un suo spettacolo, proprio in merito all'ignoranza di quest'ultimo riguardo all'art.67 Cost. Allora ti andava bene, Grillo?
    • Andrea _Aliberti Utente certificato 4 anni fa
      la conosci la Costituzione, e rileggila e paragonala allo scenario politico sociale e culturale di oggi, e poi mi fai sapere
  • ivan leone Utente certificato 4 anni fa
    L'art 67 sarà anche in difesa della democrazia, ma se i tuoi elettori ti hanno eletto per rappresentare quel gruppo politico, e decidi di cambiare casacca, ti dimetti e ti fai rieleggere con la nuova maglia, se davvero stai agendo nell'onestà e trasparenza. Forse non va cambiato l'articolo, ma quantomeno l'educazione nelle scuole, a partire dalle elementari. E questo è possibile soltanto ora dopo che PD e PDL si sono scambiati il testimone per 20 anni portando questo Paese al disastro economico-culturale.
  • chiara milanesi Utente certificato 4 anni fa
    Sono contenta di aver capito male il post in questione. Beppe Grillo è assolutamente contrario all'abrogazione dell'Art. 67, come ha affermato nel 2005 e ribadito nel 2010...sempre sul suo blog...sono contenta che Beppe Grillo in questo modo lasci piena libertà agli eletti di M5S di esprimersi e di votare chi, come e cosa, secondo la loro coscienza...
    • Vincenzo D. Utente certificato 4 anni fa
      Sí, come Scilipoti e De Gregorio. Bene!
  • Giuseppe C. Utente certificato 4 anni fa
    Beppe sentite condoglianze per la morte di tuo suocero.Coloro che ti vogliono bene,tra cui io, Ti sono tutti vicini. Un abbraccio. Forza sempre M5S !
  • francesca della valle 4 anni fa
    Non è circonvezione, è libero arbitrio, difeso dalla costituzione e dalla dichiarazione universale dei diritti dell'uomo: Costituzione della repubblica italiana - Art. 67 Ogni membro del Parlamento rappresenta la Nazione ed esercita le sue funzioni senza vincolo di mandato. Costituzione della repubblica italiana - Art. 13 La libertà personale è inviolabile. Costituzione della repubblica italiana - Art.21 Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo - Art. 1 Tutti gli esseri umani nascono liberi e uguali in dignità e diritti. Sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire in uno spirito di fraternità vicendevole. Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo - Art. 19 Ogni individuo ha diritto alla libertà d'opinione e d'espressione, il che implica il diritto di non venir disturbato a causa delle proprie opinioni e quello di cercare, ricevere e diffondere con qualunque mezzo di espressione, senza considerazione di frontiere, le informazioni e le idee. Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo - Art. 20 Nessuno può essere costretto a far parte di una associazione. Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo - Art. 29 Nell'esercizio dei suoi diritti e nel godimento delle sue libertà ognuno è soggetto unicamente alle limitazioni stabilite dalla legge, esclusivamente allo scopo di assicurare il riconoscimento ed il rispetto dei diritti e delle libertà altrui e di soddisfare alle giuste esigenze della morale, dell'ordine pubblico e del benessere generale in una società democratica.
    • Ben Monaco 4 anni fa
      Quanto viene detto da Beppe Grillo è verosimile. Rispondo ai tuoi punti. * L'eletto esercita il proprio libero arbitrio quando è libero da qualsiasi mandato. L'art. 67 è in contraddizione con se stesso e contro gli Art. 1703 - 1730 Codice Civile) ... Il mandato e' il contratto col quale una parte si obbliga a compiere uno o piu' atti giuridici per conto dell'altra. * Art. 13 e 21 potevi fare a meno di citarli * Art. 1 ... in uno spirito di fraternità vicendevole (se i tuoi atti sono diversi da quelli stabiliti non sono fraterni) * Art. 19 - benissimo ma tu non puoi prima convincermi a darti mandato e poi fai quello che vuoi. Non vuoi più essere "... disturbato a causa delle proprie (nuove) opinioni... Bene! Rimetti il tuo mandato e aspetta il prossimo turno. * Potevi fare a meno di citare l'Art. 20 perchè nessuno costringe il mandatario di Associarsi, semmai il contrario * Appunto ... soggetto unicamente alle limitazioni stabilite dalla legge, esclusivamente allo scopo di assicurare il riconoscimento ed il rispetto dei diritti e delle liberta' altrui..... le mie appunto quale mandante Ben Monaco
    • Vincenzo D. Utente certificato 4 anni fa
      Scilipoti, Razzi, De Gregorio, Venduti, Corrotti, Opportunisti tutti tutelati. Ma a noi che li votiamo chi ci tutela? Il fatto è che questo in cui viviamo non è più uno stato di diritto, per il quale tutto quello che tu ricordi, e che certamente anche Grillo sa, è sacrosanto. Qui siamo in mezzo al guado che porta ad una definitiva dittatura mediatica, alla idiocrazia. Io non so cosa, ma qualcosa bisognerá pur fare e bada bene SENZA VIOLARE QUELLI CHE TU HAI SCRITTO CHESONO DIRITTI FONDAMENTALI, ma qualche cosa bisognerá fare per non permettere a questi SCIACALLI diminvalidare la nostra volontá espressa col voto .... O no?
  • nicor 4 anni fa
    http://daily.wired.it/news/politica/2013/03/04/intervista-grillo-wired.html
  • cesta c. Utente certificato 4 anni fa
    perchè l'incontro non è on line? uno vale uno, non dimenticatelo. in bocca al lupo ai 160 cittadini eletti, non sarà facile in quella vasca di squali.
  • Fabrizio Dolfi 4 anni fa
    UNA DOMANDA agli ELETTI e agli ELETTORI del Movimento 5 Stelle: Premetto che sono un simpatizzate del movimento da tempo ma che alle elezioni non l'ho votato. Non me la sono sentita. Troppi i dubbi sull'effettiva democrazia del movimento. Troppi interrogativi sul modo sbrigativo, verticistico e poco democratico con cui sono stati eliminate le voci in disaccordo con il vertice. Certe cose e' vero venivano dibattute on line, ma altre, davano l'idea di piovere dall'alto. Eppure Grillo ha più volte dichiarato pubblicamente di non essere interessato alla politica, di essere solo un megafono, di mettere a servizio la sua notorietà per far si che il messaggio di questi "onesti sconosciuti" potesse essere udito. Vorrei adesso che ELETTI ed ELETTORI del Movimento rispondessero a queste domande? Quanti si aspettavano, che chi si era definito solo un megafono, vinte le elezioni si sarebbe auto-nominato capo politico, avrebbe arrogato a se il diritto di dire come si comporteranno gli eletti del movimento alla stampa di tutto il mondo e sarebbe andato lui a rappresentare gli eletti dal capo dello stato?? Ha mai chiesto Grillo, sui vari palchi su cui e' salito, il voto anche per se come capo politico del movimento? E sopratutto, quanti tra ELETTI ed ELETTORI si aspettavano che sarebbe stato CASALEGGIO, certamente persona degnissima ma mai apparsa in campagna elettorale, a rilasciare interviste alla stampa internazionale dicendo come si comporteranno gli eletti del movimento?? Il movimento si e' presentato agli italiani dicendo che era ora che i cittadini si riprendessero il controllo della politica, e che grillo non era solo li per attrarre attenzione e perché la gente (e la stampa asservita agli altri partiti) gli ascoltasse. Ma chiuse le urne chiuse come sara' usato il voto e la fiducia degli italiani lo dice quello che doveva essere solo il megafono e uno che non si e' mai presentato a chiedere il voto? PERCHE NON E' LA RETE A DECIDERE COSA FARANNO GLI ELETTI ???
    • ENRICO . Utente certificato 4 anni fa
      ciao,be'...non votare 5stelle per presunta mancanza di democrazia e votare partiti che non hanno rispettato un referendum del popolo italiano contro i rimborsi elettorali....
  • Reza Z. Utente certificato 4 anni fa
    CONDOGLIANZE VIVISSIME BEPPE. A TE A ALLA SIGNORA. CON AFFETTO.
  • Michaela Rakonczayova Utente certificato 4 anni fa
    Ciao, vivo in Italia da 11 anni, non avendo cittadinanza non potevo votare, ma se potessi votavo M5S. I miei cari l'hanno fatto! Mi da molto alla testa la DISINFORMAZIONE in tv e non solo, ma ascoltando i telegiornali ecc., in Italia le cose possibili sono impossibili e le cose impossibili sono possibilissimi. Come qualsiasi cosa detta da Beppe, in tv vari personaggi (Bersani......)riescono girarla contro di lui! Questo danneggia un po, perchè mi trovo parlare con molta gente (over 45 che non usano molto il pc) e spiegando quello che dice Beppe, mi danno ragione, e si pentono di non aver votato M5S. Voglio dire, è lo dico per certo, questo cambiamento non avra conseguenze non solo in Italia, ma tutti stanno aspettando con il fiato in sospeso (Germania). Grazie ciao. Scusate errori.
  • Mara 4 anni fa
    GIORNALISTI: fa specie il neo attaccamento al dovere di informazione i cittadini. guarda un po' Grillo si sottrae alla democrazia. ma c'erano Porro e Telese ad Arcore quando si decidevano (spartivano i denari) le sorti del paese, tra una nipote di Mubarak e l'altra...fanno informazione quando nè si indignano nè scoppiano a ridere di fronte a uno che fa cucù alla Merkel? Siano sei, non hanno nulla da insegnare a Grillo!!
  • italiano incazzato 4 anni fa
    glielo vogliamo dare un po' di tempo a questi cittadini per organizzarsi? abbiamo pazientato tanti anni possiamo aspettare qualche giorno?
  • Antonio Manià (carpe.diem) Utente certificato 4 anni fa
    ma perchè tutti sti troll non sono venuti qui prima delle elezioni? Magari qualcuno avrebbe votato PD e non saremmo in questa situazione :)
    • oreste m****** Utente certificato 4 anni fa
      Stai tranquillo hanno votato PD ed altri PDL stessa cosa!
  • Giuseppe S. Utente certificato 4 anni fa
    Caro Beppe, non va, non è così che si cambia, non sono questi i patti. L'art. 67 NON SI TOCCA. Ciò che tu dici non può essere accettato da nessun paese democratico. Ogni deputato/senatore deve assolutamente essere libero di dissentire da ciò che il partito gli impone. Se hai paura di perdere qualcuno per strada questo devi metterlo in conto, ma in questo articolo c'è SANGUE CHE SCORRE, il sangue di coloro che hanno dato la vita perchè esistesse la Costituzione Italiana. Alcuni principi del movimento sono difficili quanto gli obbiettivi se non dovessimo riuscirci ci arrenderemo. Tutti coloro che vi hanno appoggiato e vi hanno dato il consenso con il voto, tanti come me hanno riposto tutta la loro fiducia ed il loro entusiasmo per questo. Il momento è arrivato ed è QUESTO, il momento di prendersi la responsabilità delle parole dette. Il voto ci ha legittimati a dire la nostra, non sciupare l'opportunità del governo in tandem. Solo se manifesterete la volontà di cambiare l'Italia con i fatti, solo così , resterete in vita e potrete sconvolgere il Parlamento. Diversamente molti crederanno bene di ritirasi. La novità e l'opportunità non vanno sprecate, è evidente che sarà il M5S e dettare le regole e poi la fiducia si può togliere in qualsiasi momento. Comportati da Signore, fa attenzione alle parole, la campagna elettorale E' FINITA, le grida mettile da una parte e costruisci!
  • giancarlo baiano 4 anni fa
    credo che se il M5S continuerà con una politica di chiusura rischierà di prendere una batosta alle prossime elezioni: gli italiani non perdonano chi non si assume delle responsabilità per cambiare; anche io che li ho votati e sostenuti iscrivendomi al movimento potrei decidere di non votarli più: la rivoluzione si costruisce gradualmente,dimostrando di essere migliori e più aperti al cambiamento per migliorare la vita delle persone. Approfittiamo della forza che abbiamo per cambiare il paese!!! non sprechiamo i consensi che abbiamo avuto!!! sarebbe un suicidio politico,visto che questi partiti potrebbero accordarsi per una legge elettorale che li avvantaggi,andare a nuove elezioni e mandarci a casa,senza aver combinato niente.
    • Cristiano Scutari 4 anni fa
      Come diceva Maurizio Costanzo, "la mamma dei cretini e' sempre incinta", e lo dimostra il 70% degli italiani che non ha votato Grillo. Sul fatto che poi gli italiani non perdonino, sono cinquanta anni che gli italiani hanno perdonato di tutto alla classe politica da Fanfani i poi! Adesso quelli che hanno finalmente capito e sono stufi marci, hanno votato Grillo e sicuramente avranno la pazienza e daranno il tempo necessario a questo movimento di nuova gente e specialmente giovane!
  • Emanuele Decarli Utente certificato 4 anni fa
    Una risposta per favore..... Perchè non viene fatta la diretta streaming dell'incontro a Roma?
    • Tizia Qualunque 4 anni fa
      Certo, bello rispondere così eh. Se lo fanno tutti, allora lo facciamo anche noi... Della serie, ormai la sedia ce l'avete, quindi fanculo la democrazia dal basso. Che pena.
    • dario pietroburgo Utente certificato 4 anni fa
      forse no ... ma vuoi mettere la par-condicio?
    • Emanuele Decarli Utente certificato 4 anni fa
      ti sembra una risposta intelligente??
    • oreste m****** Utente certificato 4 anni fa
      Quando si vedranno le dirette a Villa Arcore..!
  • Valenti. n. casale 4 anni fa
    Il torpore mentale creato dalla politica per anni, ha portato noi cittadini ad essere come loro, valorizzare tutto ciò che distrugge anzichè collaborare tutti insieme per valorizzare ciò che ci fà crescere. Oggi grazie al M5S abbiamo questa opportunità di cambiare culturalmente il ns. modo di pensare, Beppe Grillo con le proprie azioni vuole dimostrare come il sistema sia marcio, a partire dal potere dei media che appoggia tendenziosamente per mantenere e continuare l'opera distruttiva perseguita dalle caste. I media arriveranno a dire che la colpa della crisi del paese e stata causata dal M5S, quando invece è proprio il M5S che attraverso Beppe Grillo stà dimostrando di ribellarsi al vecchio sistema, e noi dobbiamo capire che solo attraverso questo passaggio potremmo ottenere i cambiamenti di cui abbiamo bisogno. Siamo a buon punto, gli attacchi arrivano da tutte le parti, si tratta di capire che ognuno di noi per valere uno deve crescere obbiettivamente nella conoscenza politica.Beppe per dimostrare come siamo caduti in basso nell'informazione dei media, diventa l'uomo mascherato che si fà rincorrere dai giornalisti che della politica ne fanno spettacolo. Bersani e Renzi Berlusconi e Maroni e tutti gli altri clowns che passano da un tg e da un talk show per dire che salveranno l'Italia, non si è ancora capito come, visto che tutti inseguono il programma del M5S. Beppe Grillo lo disse nei comizi. TUTTI A CASA LO SPETTACOLO E' FINITO. I cittadini tutti attraverso il M5S possono riprendersi il paese, e ognuno di noi deve dare un pò di stesso e partecipare per uscire dal buio. Ognuno di noi vale uno, quindi tutti i cittadini compreso gli operatori dei media devono ritrovare l'onestà, la dignità, l'orgoglio di essere italiani , la verità e la solidarietà per un unico obbiettivo comune. SOLO COSI' USCIAMO DAL BUIO. ALTRIMENTI AVREMO SOLO UN SUICIDIO ASSISTITO
  • sorriso etrusco Utente certificato 4 anni fa
    condoglianze
  • ANGELA GIORDANO 4 anni fa
    ERO RAGAZZA ED ASPETTAVO IL DOMANI, DIVENTAI DONNA ED ASPETTAVO IL DOMANI, SONO ARRIVATA A 53 ANNI E MI SONO STANCATA DI ASPETTARE, PERCHÉ’ DA NORMA SONO MORTALE, PER CUI MI SONO RIMASTI POCHI ANNI DI ULTIMA GIOVENTÙ’. NON SOPPORTO PIÙ’ CHE GLI UOMINI PREPOSTI A GOVERNARE IL POPOLO ITALIANO CONTINUINO A NON RISPETTARE LA NOSTRA ESISTENZA. PURTROPPO LA VIOLENZA, LA TRUFFA, LA DROGA, LA CORRUZIONE, LA DELINQUENZA, L’INGIUSTIZIA NON SONO ALTRO CHE I RISULTATI DEL LORO MAL GOVERNO. NON HANNO OSSERVATO IL 1° ARTICOLO SU CUI E’ FONDATA LA COSTITUZIONE: IL LAVORO. SE I GIOVANI (IL FUTURO)DI 30 ANNI FA COMMISERO REATI, SE I GIOVANI (IL FUTURO)DI 10 ANNI FA COMMISERO REATI, SE I GIOVANI (IL FUTURO) DI OGGI COMMETTONO REATI E’ PERCHÉ’ LA SOCIETÀ’ GOVERNATA DA QUESTI INUTILI UOMINI DI POTERE E’ PRIVA DI STRUTTURE CHE GARANTISCANO IL LAVORO. LA SOCIETÀ’ E’ ALL’INSEGNA DELL “ANCH’IO HO DIRITTO A VIVERE!”. OGNI ESSERE UMANO CHE VIENE ALLA LUCE IN QUESTO MONDO, PER VIVERE HA DIRITTO A NUTRIRSI MA PER NUTRIRSI HA BISOGNO DI DENARO PER ACQUISTARE L’ALIMENTO DI CUI IL SUO CORPO NECESSITA. LO STATO HA IL DOVERE DI GARANTIRE AL CITTADINO CHE RAGGIUNGE LA MAGGIORE ETA’ IL LAVORO, DAL MOMENTO CHE IL PADRE NON PERCEPISCE NEL SUO SALARIO IL MISERABILE ASSEGNO DI MANTENIMENTO. PER CUI IL MAGGIORENNE NON HA REDDITO E PER STUDIARE DEVE PAGARE LE TASSE E NON HA REDDITO PER AFFRONTARE VISITE SPECIALISTICHE O TERAPIE NECESSARIE AL SUO STATO DI SALUTE, NON HA REDDITO PER COMPRARSI UN PANINO MA LO DEVE CHIEDERE, NON HA REDDITO PER L’AFFITTO DI UNA ABITAZIONE, NEL CONTEMPO FA PARTE DEL BILANCIO DI FAMIGLIA FINO A QUANDO PARTI E POLITICI DECIDERANNO IL FUTURO DELLA SUA VITA. SI DOVREBBE RIVOLUZIONARE LA SCUOLA, NON BASTA CONOSCERE DANTE E LE SUE OPERE NEL PROGRAMMA SCOLASTICO, DOVREBBE ESSERE INSERITO IL MESTIERE, IN MODO CHE OGNI STUDENTE, OLTRE ALL’ISTRUZIONE, DIVENTASSE UN BRAVO OPERAIO CHE VIENE OCCUPATO NELLE IMPRESE DI CUI LO STATO NE E’ FAUTORE. CIO’ NON E’ UTOPIA, E’ SOLO LOGICA SOCIALE AFFI
  • Waldemar Gostner Utente certificato 4 anni fa
    bisognerebbe prima rifare un po la costituzione forse per caso???
  • Davide M. 4 anni fa
    Ricordati che abbiamo votato i ragazzi del 5 stelle non soltanto per il tuo innegabile carisma, ma perchè ci sembrano delle teste pensanti, in grado di capire cosa è bene e cosa è male anche senza la guida dall'alto. Quindi prima di attaccare la Costituzione magari consulta i ragazzi eletti, altrimenti continuando così, altro che uno vale uno, e il voto come è venuto se ne può andare, nessuno è disposto a vendere la democrazia pur di scacciare i dinosauri della politica.
  • Roberto B. Utente certificato 4 anni fa
    .. certi articoli della costituzione presupponevano che ci fossero persone per bene in parlamento, non ladri e farabutti, come negli ultimi decenni ! .. certo che se uno si erge a paladino della costituzione, magari dicesse qualcosa sul lavoro, che i politici hanno reso impossibile da creare e trovare ..
  • matteo M. Utente certificato 4 anni fa
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/03/03/amo-bersani-lui-mi-ama-abbassiamo-toni-e-solo-fine-del-mondo/518816/
  • Martello Z. 4 anni fa
    Ci siamo: il gruppo di sign0raggio bancario Rotschild-Telecom (Franco Bernabè già Amministratore delegato di Telecom' ed ex Vicepresidente di Rothschild) mostra la sua vera faccia attraverso il primo attentato alla Costituzione democratica italiana. Il tentativo di cancellazione dell'art.67 che garantisce libertà di coscienza ai parlamentari. Da una parte Silvio Berlusconi che ha fatto parte della Loggia P2 organizzata dai Servizi Segreti per conto di Henry Kissinger (CIA, condannato per genocidio da un Tribunale Europeo, non può entrare in Europa, mandante dell’assassinio di Aldo Moro secondo la moglie di Moro stesso, dopo che Moro fece stampare le 500 lire di carta esenti da sign0raggio, non sottostava ad ordini della CIA e stava per avallare il Compromesso Storico di Centro-Sinistra). Kissinger è un abitudinario di casa Rotschild (Telecom). Dall'altra la Casaleggio Associati, Sassoon e Co. Casaleggio già Amministratore Delegato di Webegg, una controllata al 100% Telecom-Rotschild. L'altro socio di Casaleggio Associati, Sassoon nel 1998 Amministratore Delegato dell’American Chamber of Commerce in Italy, una potentissima LOBBY di multinazionali iper conservatrici legate alla massoneria internazionale, quelli che hanno spinto e endorsato la legge Biagi, per intenderci. Per farci un'idea della potenza del cartello eccovi alcuni suoi membri: Standard Poor's, Philip Morris, IBM, Microsoft, ENI, Enel, Intesa San Paolo, Sisal, Rcs Editori, Esso, Bank of America, Coca Cola, Fiat, Fincantieri, Finmeccanica, Italcementi, Jp Morgan, Pfizer, Rai, Sky, Unicredit… Molti di coloro che hanno generato la crisi economica che ha distrutto la nostra economia sono in quella lista. Il dominio beppegrillo.it risulta intestato ad Emanuele Bottaro di Modena, via Jervis 77 a Ivrea, lo stesso indirizzo della sede legale Olivetti, gruppo Telecom Italia. Basta con i burattinai e le lotte di potere tra gruppi massonici. Giù le mani dalla Costituzione.
  • daniele molinaro 4 anni fa
    Per dovere di responsabilità il M5S potrebbe dare la fiducia ma SOLO PER "UNA" VOLTA, la prima e questo va ribadito preventivamente. Poi si votano i singoli provvedimenti. Se il governo mette la fiducia su un qualsiasi provvedimento non condiviso è a casa.
  • iena piangens Utente certificato 4 anni fa
    Ed è per questo che ormai durante la propaganda elettorale i cari politici promettono di tutto e il contrario di tutto, solo per racimolare i preziosi voti che per loro non sono più l'espressione di un cittadino, ma merce, ossia un tiket per la poltrona. E l'ideologia che è normale che sia così è si è insinuata ormai pericolosamente in tutti, distratti volutamente dal potere verso sterili problematiche confezionate ad hoc. TUTTI A CASA, TIENETE DURO, SI DEVE FAR CAMBIAR TESTA AI CITTADINI ANCORA TOTALMENTE RIMBAMBITI DALLA VECCHIA CLASSE POLITICA
  • Benedetto Costa Broccardi 4 anni fa
    art 67 e ns Costituzione come giustamente indicato da altri la ns Costituzione è finalizzata ad una litania di processi anti dittatura, quali quello delle consultazioni, ovvero anche in un mondo senza 5Stelle e relativo successo ci vuole un mese dopo le elezioni per fare un Governo. Bisogna essere pragmatici in politica e il giusto schifo per i voltagabbana, e ne abbiamo una storia esorbitante dal '94 a oggi, non giustifica il giubilare una norma corretta. i problemi sono due. Primo Legge elettorale, deve essere maggioritaria uninominale secca, se possibile, come in Inghilterra, o al massimo a doppio turno, come in Francia. In Italia la legge è sempre stata proporzionale perché la maggioranza alle camere si otteneva solo con la quota proporzionale, conseguentemente vittima dei teatrini nei capi partito. Secondo i regolamenti parlamentari. sono strutturati per favorire la frammentazione e le negoziazioni come minimo post e pre elettorali. non è un caso che nel Regno Unito esiste "the Whip" una persona che controlla che i deputati escano dalla porta giusta quando si vota. perché nella democrazia rappresentativa più vecchia del mondo il vincolo di mandato non esiste, si torna dalla proprio collegio e si viene fatti fuori.
  • Lux Luci 4 anni fa
    PERCHE’ ARRAMPICARSI SUI VETRI PER IL NUOVO GOVERNO NAZIONALE? UN MODELLO ATTIVO CHE DA' RISULTATI ESISTE GIA’ IN SICILIA! “Elezioni 2013, un patto Pd-Grillo per governare? In Sicilia c’è già” All'Assemblea regionale è già realtà lo scenario fatto intravedere da Bersani e dal comico dopo il voto: i 15 deputati 5 Stelle sostengono caso per caso le proposte del presidente Crocetta, eletto con una maggioranza risicata. Tra i provvedimenti approvati, lo stop al Ponte sullo stretto. Strappato anche un dietro front sulla centrale Muos. Venturino (M5S): "Modello esportabile" Fonte: http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/02/26/elezioni-2013-patto-pd-grillo-per-governare-in-sicilia-ce-gia/514253/ CHI HA VOTATO “MOVIMENTO 5 STELLE” VUOLE CHE SI PORTINO A CASA I RISULTATI ! SMETTETELA DI CHIACCHIERARE … VOGLIAMO FATTI E NON PAROLE! EVOLUZIONE E CAMBIAMENTO !!!
  • Paolo Francesco Presti Utente certificato 4 anni fa
    Beppe voglio vedere il nano fuori dal parlamento, mi raccomando su questo non si transige: http://temi.repubblica.it/micromega-online/firma-anche-tu-per-cacciare-berlusconi-dal-parlamento-facendo-applicare-la-legge-361-del-1957/
  • meri M. Utente certificato 4 anni fa
    beppe scusami il mio commento non e' appropriato ma davvero il ministro profumo vuole togliere un anno di studio ai licei ? un popolo ignorante fa comodo solo a loro vi prego abbiate cura delle scuola pubblica dell' universita e della ricerca
  • maurizio pivetti 4 anni fa
    aspettiamoci svariati cambi di campo e di schieramento, sono pur sempre 108 italiani... ma se la metà resiste e persevera nelle proprie convinzioni davvero c'è speranza. auguri e tenere duro, alla faccia delle lusinghe di giaguari e caimani
  • pippo 4 anni fa
    Un appello a tutti i politici vecchi e nuovi emergenza sfratti. VI PREGO FATE ALMENO UNA PROROGA DI QUALCHE MESE IL TEMPO CHE RIPARTE L'ITALIA. AIUTO STIAMO MORENDO.
  • ATTILIO gandolfo (attiliuzzo) Utente certificato 4 anni fa
    bersani fora di i ball
  • Cassandra testarda 4 anni fa
    Più che di "circonvenzione di elettore" in questo caso io parlerei di "circonvenzione di eletto", o per lo meno di forte tentativo di pressione (non voglio, per ora, parlare di ricatto) nei confronti degli eletti del M5S, per evitare che una volta in Parlamento vogliano decidere con la loro testa e non con quella di Grillo-Casaleggio. Si è gridato fino a ieri contro i parlamentari dei vecchi partiti che votavano per obbedienza ai segretari di partito e adesso si vuole togliere ai nuovi parlamentari appena eletti col Movimento la libertà di votare secondo coscienza, senza vincolo di mandato come prescrive la Costituzione. Tanto più enorme è questa pretesa se si rileva che viene da un "non leader" non eletto da nessuno, che sta fuori del Parlamento a guidare un Movimento che "non è di destra nè di sinistra, ma vota solo per delle idee", è regolato da un "non statuto", ma i cui aderenti eletti hanno dovuto firmare una specie di "fideiussione omnibus" ad un privato cittadino, o società privata, che li obbliga ad una serie di regole che ne limitano fortemente la libertà personale. Qualcuno si rende conto della mostruosità giuridica e politica che è stata creata? Se si vuole che gli eletti si attengano ad una disciplina di gruppo politico, entro certi limiti legittima, dovremmo però ricordare anche che va punito l'abuso o il voto di scambio, non la convergenza di idee con altri. In campagna elettorale ne sono state dette tante e contraddittorie, una in particolare era che "uno deve contare per uno", e non che uno, Grillo, deve contare per tutti, posto che lui doveva solo essere un "garante" o un "portavoce" (di chi?). E poi sia chiarito una volta per tutte se gli eletti del M5S sono stati mandati in Parlamento per contribuire democraticamente a governare e migliorare il Paese o per fare la "rivoluzione" e quale rivoluzione, se verso un partito unico,o l'anarchia, o la "distruzione dell'esistente" per costruire poi cosa, ecc...
    • dario pietroburgo Utente certificato 4 anni fa
      almeno inizialmente, il rischio è la scilipotizzazione
    • Natale Ribene 4 anni fa
      E' propio così disonorevole pensare con la propria testa ?
  • daniele r. Utente certificato 4 anni fa
    condoglianze beppe un abbraccio
  • Andrea _Aliberti Utente certificato 4 anni fa
    Parlate tanto di democrazia, ma io penso che che non sapete neanche che c....o significa. Fate tanto i puritani su una leggera modifica all'articolo 67, e poi chiudete gli occhi dinnanzi al comma 2 dell'articolo 68 della costituzione, che a mio avviso risulata contrario all'articolo 3 cost.!1 voi dormite con la tetta in bocca
  • Luisa Mele Utente certificato 4 anni fa
    Grillo:Dio ti ha chiamato ad iniziare il tuo bel mandato nel Parlamento italiano con una Messa, un pò triste vabbè ma certamente irrinunciabile.Ti consiglio vivamente di non declinare il Suo cortese/misericordioso invito, non solo per il tuo bene ma anche per quello di tutti noi italiani ovviamente,se davvero ci vuoi come tuoi sudditi.Grazie.
  • Francesco P. Utente certificato 4 anni fa
    CONDOGLIANZE Caro Beppe.....che momento triste stai vivendo.Ti siamo tutti noi,con il cuore,vicino sia a te,che a tua moglie,per il grave lutto....E' immenso il dolore che si sente "dentro" per la perdita di una persona cara!!!!Condoglianze Francesco Colombo
  • alberto vaccaro 4 anni fa
    Non va bene che il parlamentare di un determinato partito che dovrebbe attuare il programma del medesimo poi passi ad un altro partito e si adoperi per l'attuazione di un programma diverso, se non contrario, da quello che tu ti aspettavi. Il voto dato a quel parlamentare, quindi, dovrebbe essere invalidato perchè non rispecchia l'idea dell'elettore che lo ha votato. I trasferimenti da un partito ad un altro dovrebbero essere vietati e l'eletto se non concorda più col suo partito deve dimettersi dal parlamento o dal senato. Alberto
  • bruno a. Utente certificato 4 anni fa
    Il “mandato”, se non c’è la fiducia a Bersani e a se stessi, finirà ad ottobre, il tempo di un ritocco alla legge elettorale e poi tutti a casa. Il “senza vincolo” sarà l’unico modo per i neoeletti di restare dove sono.
    • Tizia Qualunque 4 anni fa
      E per bloccare pochi coglioni si toglie la libertà a tutti quanti? Ma vi rendete conto delle cazzate che state dicendo?
    • Francesco B 4 anni fa
      Di fronte al fenomeno del transfughismo parlamentare, dei passaggi cioè dei parlamentari da un gruppo politico ad un altro, magari appositamente formato, dettati talvolta da ragioni non politico-ideologiche ma personali, legate a prospettive di carriera nel cursus honorum, aspettative di rielezione e vantaggi economici, come dimostrano le odierne vicende francamente ignominiose, gli elettori tutti dovrebbero esprimere tutto il loro sconcerto e la loro indignazione, sentendosi traditi e defraudati della loro sovranità. Perché non rivedere la formulazione dell’ articolo 67 della Costituzione, ispirandosi liberamente a quanto prevede l’articolo 160.1, lettera c) della Costituzione portoghese («Perdono il mandato i deputati che (...) s’iscrivono ad un partito diverso da quello per cui si sono presentati alle elezioni»), ha come obiettivo non il rafforzamento del potere di controllo del partito sui loro parlamentari ma la limitazione del fenomeno del transfughismo parlamentare e dei suoi effetti. Dovrebbe prevedersi che il seggio verra' assegnato al primo dei non eletti dello stesso partito, senza alcuna elezione/sprechi.
  • Emanuele Decarli Utente certificato 4 anni fa
    Una risposta per favore..... Perchè non viene fatta la diretta streaming dell'incontro a Roma?
  • Wiu@m@o - Utente certificato 4 anni fa
    ..bloccare immediatamente i rimborsi elettorali.. ..e stanziare i 160 milioni di € x i comuni che ne hanno + bisogno.......... ....devono ricordarsi che i cittadini hanno votato in un referendum contro il finanziamento pubblico ai partiti..........
  • luciano c. Utente certificato 4 anni fa
    Caro Beppe, condivido quello che dici e che scrivi. In questo caso specifico la mia idea e' che la "circonvenzione di elettore" e' stata resa possibile dall'attuale legge elettorale. Permettendo ai cittadini di esprimere il voto di preferenza, questi parlamentari si dovrebbero sentire molto più legati alla cittadinanza che li ha votati e quindi legati ai programmi per i quali sono stati eletti. Rimango combattuto sull'eventuale modifica dell'art. 67, ripeto e ribadisco non perché non creda nel valore dell'onesta' intellettuale ma perché lo spirito originario di questo principio sancito dalla costituzione e' la difesa della democrazia stessa da derive autoritarie!
  • Davide Giuseppe D'Urso Utente certificato 4 anni fa
    Buongiorno, da giovane che si affaccia al mondo degli adulti, quelli seri che vogliono fare qualcosa per se ma prima ancora per gli altri, voglio rispondere non a questo post, che trovo giustissimo, nei contenuti e nei termini. Voglio rispondere a quanti in questo momento continuano ad essere incazzati contro tutti e tutto. Che usano le urla e la rabbia per far capire che loro sono nella ragione, che sono stufi di un sistema che non va, non è mai andato e mai andrà. Ora il Mondo intero ha capito che siamo incazzati e soprattutto ha capito che abbiamo VINTO. O meglio, abbiamo QUASI-VINTO. Sì QUASI perché ora è giunto il momento di calmarci e lasciare indietro la rabbia per trovare la RAGIONE che permetta di intraprendere quelle soluzioni concrete che possano portare da qui in avanti a far funzionare ciò che amiamo e per cui ci siamo tanto incazzati. A cambiare uno Stato a partire da chi fa lo Stato: i Cittadini. Per questo ci terrei che tutti leggeste queste parole di Jacopo Fo pubblicate sul FattoQuotidiano e riflettiate un po'...come ho fatto anche io. Buona lettura http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/03/03/amo-bersani-lui-mi-ama-abbassiamo-toni-e-solo-fine-del-mondo/518816/
  • illuso 4 anni fa
    IL M5S :SE L'IDEA E' BUONA LA VOTIAMO ALTRIMENTI NO!!!!! A noi M5S non interessa l'appartenenza politica. Sono cominciate le barricate in sicilia....i mantenuti della politica si sono ribellati contro la volonta' di crocetta di eliminare del tutto le province.Caro Crocetta, sai bene che quasi 9 milioni di italiani del movimento5stelle sono a tuo sostegno, non cedere di un solo millimetro....il pdl, con alfano in testa non vuole....come anche i falliti dell' udc "casini" ...sono falsi...vogliono mantenere le poltrone a sbafo degli italiani che non arrivano alla fine del mese e di quelli che non lavorano del tutto....sono 900 milioni di risparmio....risparmi che possono dare un impulso importante a tutta la sicila...coraggio crocetta, mostra tutta la tua volonta', siamo con te.
    • Claudio M. Utente certificato 4 anni fa
      Crocetta mettili..... in Croce.
  • SILVIA M. 4 anni fa
    Da wikipedia: "il divieto di mandato imperativo è oggi presente in tutte le democrazie rappresentative, con poche eccezioni riguardanti, ad esempio, la sola camera alta di certe federazioni (come il Bundesrat tedesco). Il principio non è accolto, invece dalle costituzioni degli stati socialisti, nei quali i membri delle assemblee ai vari livelli territoriali, fino al parlamento a livello nazionale, sono soggetti a mandato imperativo e possono essere revocati dagli elettori (anche se, in pratica, ciò non avviene essendo ogni iniziativa politica controllata dal partito comunista)" Quindi il divieto del mandato imperativo deve esserci per salvaguardarci da dittature e c'è in tutti i paesi democratici...quello che succede spesso nel nostro parlamento dipende purtroppo da certi personaggi che sono stati eletti (vedi scilipoti Co.)non dipende dalla legge che è giusta ma dalla scarsa per non dire assente moralità e dalla mancanza di senso civico dei singoli (si spera pochi eletti). Spero che i cittadini 5 stelle in parlamento si dimostrino diversi!!!
    • Andrea _Aliberti Utente certificato 4 anni fa
      Si in tutte le democrazie è presente è vero, pero negli altri paesi democratici non ce il porcellum, e altri vincoli pro truffatori
  • baghy iad Utente certificato 4 anni fa
    Premetto che non sono un troll o come li chiamate, seguo Beppe da molto tempo, sono stato RDL ai seggi e sono iscritto e certificato in questo sito. Ragazzi, ho paura, ora più di prima. Ho paura di aver dato il mio voto alla persona che meno mi potrà rappresentare in Parlamento. Tutto quello che è stato detto in Campagna elettorale stà venendo disatteso, cambiato, cancellato e riscritto. Si era parlato di Democrazia partecipata sul WEB, dove uno avrebbe contato uno. Non riesco neanche a iscrivermi al movimento 5 stelle di Roma.... Ora Beppe (Beppeeeee che cazzo fai???) stà interpretando il ruolo di leader del Partito, mentre aveva sempre detto di essere un semplice portavoce e dopo le elezioni sarebbe tornato a fare il suo mestiere: gli spettacoli in teatro. Parla pure Casaleggio, non si sà a che titolo. E' vero che il programma parlava di NON alleanze, ma gli scenari sono cambiati. Ora siamo chiamati a governare e non a stare all'opposizione. Le imprese chiudono ogni giorno, la gente fa la fila alla Caritas per un pezzo di pane e la Grecia non mi è mai apparsa così vicina come ora. Ora Grillo non vuole più uscire dall'euro, vuole l'Europa unita.... ma da quando? Parla di riscrivere la Costituzione, continua a insultare tutto e tutti, non va bene nessuno. L'Italia fallisce e non stiamo ancora davanti lo specchio a dirci quanto siamo belli, duri e puri. Io voglio leggi nuove, in linea col movimento. Abbiamo chiesto il 100% del programma in campagna elettorale, io mi accontento di avere il 30/40% (legge elettorale, taglio ai partiti, conflitto di interesse, no ai condannati...) e tornare a votare con un nuovo sistema. Qui si rischia di far saltare il banco, tornare a votare e perdere il 90% dei voti per non aver avuto le palle di governare. Di sicuro se si rivoterà a breve, il mio voto non andrà a Beppe, ma spero di sbagliarmi io.
    • Alessandro Condurso 4 anni fa
      Siete tutti fulminati, ma volete dargli il tempo di fare qualcosa, se proprio dovete giudicare aspettate che facciano qualcosa, si sta parlando del niente in questi giorni, i giornalisti hanno creato il clima d'insicurezza che i loro capi volevano, e gli italiani come tante pecore a ripetere le stronzate. Basta critiche a destra e a manca, date il tempo alM5S di organizzarsi e soprattutto sostenetelo e difendetelo dagli attacchi, se volete un Italia migliore dovete avere pazienza e credere nel cambiamento, se continuate a criticare fate il gioco dei potenti che fino ad oggi ci hanno incul...
    • Alessandro Papadia 4 anni fa
      Suppongo ed ipotizzo si debba aspettare il mandato.Comunque in una societaà democratica come la nostra.Non è che dall'oggi al domani si puo cambiare il mondo ci vuole duro lavoro ed analisi e soprattutto non bisogna sbagliare ed attendere.
    • baghy iad Utente certificato 4 anni fa
      ma infatti, altrimenti si presentano solo 4/5 nomi, e chi prende di più governa in base alle percentuali di votanti.... risparmieremmo molti più soldi
    • matteo M. Utente certificato 4 anni fa
      questa cosa dell'articolo 67 è porprio una minchiata ,l'articolo 67 è fatto per impedire che i parlamentari siano obbligati a votare secondo ordini dei partiti( dittatura ).la legge elettorale è sbagliata non la costituzione,bisogna ragionare sulle cose non sbavare dietro ai post di grillo,che si sta comportando come l'ennesimo inutile e non voluto leader di partito che decide per tutti e questo post va proprio in questa direzione,dice cari eletti non potete votare quello che volete voi ma quello che dico io. non va bene... il mio voto l'avete perso. questa irresponsabilità col solo fine di portare acqua al proprio mulino ed un 3% in più alle prossime elezioni a scapito dei cittadini ( le tasse e lo spread non lo pagano ne bersani ne grillo lo paghiamo noi poveri cristi che abbiamo un mutuo ) è tipica della vecchia politica... adesso abbiamo un leader padre padrone in più, non bastavano già bersani e berlusconi ora abbiamo anche grillo, sai che cambiamento
  • mariuccia rollo Utente certificato 4 anni fa
    Beppe, le mie sentite condoglianze
  • edoardo d. Utente certificato 4 anni fa
    VA BENE. SCILIPOTI E' UN INCUBO. Abbiamo vinto mandando in parlamento i NOSTRI LIBERI CITTADINI che devono restare LIBERI. Non c'è nessuna ragione perché non lo restino con la propria mente, le proprie aspirazioni e le proprie gambe. Non si sono venduti nemmeno a noi. Se qualcuno di loro andrà, il movimento continuerà ad essere una fucìna di libertà e non di potere e, credo che soltanto per questo potrà durare e rafforzarsi. NON E' FORSE QUESTO UN NUOVO MODO DI RAGIONARE?
  • Emanuele Decarli Utente certificato 4 anni fa
    Perchè non viene fatta la diretta streaming dell'incontro a Roma?
    • Emanuele Decarli Utente certificato 4 anni fa
      @Andrea_ D chi sono gli ignoranti che citi?
    • Andrea_ D. Utente certificato 4 anni fa
      che ignoranti che siete e poi ci chiediamo come mai siamo dei falliti
    • Claudio M. Utente certificato 4 anni fa