Il Reddito di Cittadinanza è costituzionale

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

rdccostituzione.jpg

>>>Oggi Beppe Grillo e alcuni portavoce M5S si trovano ad Atene per manifestare solidarietà al popolo greco nel giorno del referendum che potrebbe cambiare le sorti dell'Europa. Aggiornamenti in tempo reale a partire dalle 16 sulle pagine Facebook di Beppe Grillo e del M5S

intervento di M5S Parlamento

"Vi ricordate quando qualche settimana fa, soltanto per screditare la proposta del M5s sul Reddito di Cittadinanza, il Presidente del Consiglio affermava che il nostro disegno di legge era incostituzionale?
Delle due l’una: o il Premier è ignorante, oppure, mente con l'intenzione di farlo.

VIDEO Le balle del premier a Porta a porta smentite dai costituzionalisti

A sostenere, infatti, la costituzionalità della proposta del M5s sul reddito di cittadinanza (misura presente, tra l'altro, in tutti i Paesi europei eccetto Italia e Grecia) sono stati due autentici e tra i più noti costituzionalisti italiani, ovvero, l'ex Presidente della Corte Costituzionale, Prof. Paolo Maddalena ed il Prof. Gianni Ferrara, Professore emerito di Diritto costituzionale dell’Università “La Sapienza” di Roma, che ringraziamo per la loro preziosa disponibilità.
Il principale quesito sottoposto ai costituzionalisti, per chiarire tutti i dubbi del Premier è stato il seguente: "E’ vero che il Reddito di cittadinanza del M5s, sarebbe in contrasto con il principio fondamentale, secondo cui l'Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro?"
Ecco alcuni dei passaggi più rilevanti delle loro risposte:

Prof. Ferrara: "L’affermazione del Presidente del Consiglio contraddice radicalmente il significato autentico dell’articolo 1 della Costituzione, quel solo significato che può avere, ed ha, soggettivandosi in ciascuna delle persone fisiche che compongono l’intera cittadinanza. È, infatti, proprio dal lavoro, quale fondamento della Repubblica, che una legge istitutiva del “reddito di cittadinanza” trarrebbe non soltanto la costituzionalità, ma la sua doverosità. Ne sarebbe la conseguenza attuativa per tutte le ipotesi di assenza o insufficienza dell’azione statale volta a promuovere “le condizioni che rendano effettivo” il diritto al lavoro che l’articolo 4 della Costituzione riconosce come uno dei principi fondamentali dell’ordinamento. Diritto che impone, nell’essere tale, la corrispondenza di un obbligo, che è esattamente quello che la Costituzione intesta alla Repubblica. Il “reddito di cittadinanza” si pone così come diritto che integra la cittadinanza, nei casi e nei modi che il legislatore dovrà stabilire, per assicurare le condizioni minimali di vita nella Repubblica."

Prof. Maddalena: “Non so chi ha potuto affermare una simile sciocchezza…L'art. 1 della Costituzione afferma innanzitutto che l’Italia è una «Repubblica», cioè una sorta di famiglia, cui va dato il nome di “Stato comunità”, nella quale l'obiettivo fondamentale, è «lo sviluppo della persona umana» e il «progresso materiale e spirituale della società», e nella quale «la Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto». Da ciò discende che, se il lavoro manca per ragioni obiettive e non perché il lavoratore non l'abbia cercato, scatta il principio fondamentale di cui al seguente art. 2 Cost., secondo il quale «la Repubblica richiede l'adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale»…In particolare, il disegno di legge sul reddito di cittadinanza del Movimento 5 Stelle mi sembra ottimo… mi appare pienamente conforme a Costituzione, anzi mi appare come un preciso adempimento del compito primario che ha la Repubblica di «rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese». Ho apprezzato, in particolare le norme che favoriscono l’avviamento al lavoro e la distinzione tra il tema della «previdenza sociale», riguardante i cittadini in età lavorativa, e «l’assistenza sociale», riguardante i cittadini non più in età lavorativa...Complimenti e auguri”.

Non ci sono più alibi. Il Premier non è più credibile per nessuno e lui, ormai, ne è consapevole.
Il reddito di cittadinanza è in Senato e non può che essere la priorità dell’intero Parlamento." M5S Parlamento

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Fernanda Fereira Utente certificato 2 anni fa
    PRESTITO OFFERTA TRA INDIVIDUO 48H RAPID Niente più preoccupazioni per voi, perché io sono qui per te aider.Savez che molte persone in tutto il mondo vogliono raggiungere grande progetto che potrebbe creare migliaia di posti di lavoro? ma non hanno i mezzi finanziari per avviare il loro progetto. Penso che aiutare con un finanziamento rapido ed fiable.Je ha capitali da utilizzare per concedere prestiti a breve e lungo termine di speciale 2000-5 000 000 € a qualsiasi persona seria volere di questo prestito. 3% di interessi l'anno in base alla somma prestata perché essendo particolare non voglio violare la legge sull'usura. Si può rimborsare più di 1 a 30 anni secondo prêté.c'est importo massimo fino a voi per i pagamenti mensili. Chiedo solo certificato debito riconoscimento della scrittura e anche alcune parti in dotazione Contattateci esclusivamente per posta: fernandafereirachlo@hotmail.com
  • Alessia Gambaro Utente certificato 2 anni fa
    Dove la democrazia è impedita si chiederà a gran voce che il popolo sia consultato sull'esempio greco
  • Valerio Guagnelli Scanzani 2 anni fa
    anche i migranti sono uomini, ricordatelo quando scrivi i post razzisti, stronzo!
  • Marco 2 anni fa
    Sulla costituzione si parla di "lavoro" e non di "elemosina". Questo reddito di cittadinanza è elemosina. Noi vogliamo lavorare! Se la risorsa "lavoro" scarseggia come è anche giusto che sia, la si deve semplicemente condividere: anzichè lavorare 8 ore se ne lavorano 5 e si lavora tutti. Tutti tornano ad avere una cosa che con il reddito di cittadinanza non avrebbero mai: la dignità. Tutti tornano sicuri del proprio futuro con la possibilità di pianificarlo. Eliminiamo quelle elemosine assurde come la cassa integrazione e i vari assistenzialismi e vedrete che si potranno abbassare le tasse sul lavoro al punto che lavorando 5 ore si potrà guadagnarne come 8. Abbasso le elemosine come il reddito di cittadinanza!! W il lavoro!
  • bb casazul castellammare del golfo Utente certificato 2 anni fa
    eduardo d'errico
  • Mario Musso Utente certificato 2 anni fa
    Benvenuti alla riffa per un periodo di stabilità con possibilità di estensione temporale occasionale. Si ringraziano la legislatura precedente per il bagordume che ha impreziosito la caduta delle molliche e i media che hanno caricato un inedito organetto a molla.
  • viviana vivarelli Utente certificato 2 anni fa
    eduardo d'errico Si straparla della Grecia come di un paese "debitore", e si afferma che gli altri paesi europei ne sono i "creditori". E' vero proprio il contrario. Da oggi, ma non solo, siamo noi ad essere debitori della Grecia, in fatto di democrazia, dignità, coraggio e coscienza politica. Tutto l'establishment europeo aveva minacciato (e in buona parte realizzato la minaccia) di ridurre il paese in povertà. Ebbene, quelli che hanno reagito e rifiutato il ricatto sono stati proprio i settori sociali più deboli e più esposti al rischio (la borghesia greca ha votato compattamente sì ) . Siamo tutti debitori del popolo greco, e dobbiamo imparare a mettere a frutto la lezione ricevuta.
  • viviana vivarelli Utente certificato 2 anni fa
    Pippo Domani Merkel & Hollande si incontrano, per l'ennesima volta il magliaro di FI non viene chiamato neanche per servire il caffè. Umiliati dall'essere rappresentati da un utile idiota.
  • viviana vivarelli Utente certificato 2 anni fa
    ALESSANDRI GILIOLI Io farei un referendum in tutta la Ue - o almeno nell'eurozona - per decidere se vogliamo fare un bilancio federale come gli Usa o no. Se no, è finita l'Europa. Se sì, si fa l'Europa quella vera. . Firefly I costi di un'uscita di Atene dall'euro sarebbero enormi e maggiori di quelli da sostenere per mantenerla dentro. Andranno in preghiera da Tsipras pur che la Grecia non abbandoni il progetto. Il personaggetto italiano, invece, scelto non da un popolo ... ma da poteri forti e mala-politica per mantenersi "in statu quo ante", vale ovunque quanto il due di picche quando briscola e' a fiori. Esattamente come il suo "minion" Mogherini. Altro tempo che stiamo perdendo, galoppando in direzione opposta.. chiedendo supporto al peggio del peggio.. per perseverare nel peggio.
  • viviana vivarelli Utente certificato 2 anni fa
    seguito delle conseguenze del No greco Dove la democrazia è impedita si chiederà a gran voce che il popolo sia consultato sull'esempio greco E questo alla faccia di tutte le canaglie e gli avvoltoi pronti a sbranare i morenti e che godono a farlo! E alla faccia di tutti i media che hanno nascosto la verità, hanno minacciato l'apocalisse, hanno disinformato e terrorizzato, spandendo menzogne e plagiando le gente ad andare contro se stessa E anche alla faccia di tutti quei politicanti che per loro interesse personale hanno svenduto il loro Paese agli interessi del turbocapitalismo, gettandoli in un gorgo senza fine in cui sono progressivamente distrutti diritti umani e civili, democrazia e libertà. Se, in questo frangente, il rinnegato e disperso gruppo dei socialisti europei sarà capace di riprendere onore e verità, bene, sennò saranno sostituiti da movimenti politici più energici e innovativi e vorrà dire che il loro percorso storico è finito, senza che sia finita la lotta per i diritti democratici del popoli.
  • viviana vivarelli Utente certificato 2 anni fa
    Dunque ve lo dico io cosa succederà: il debito greco sarà ristrutturato il 30% di esso sarà condonato i tempi di restituzione saranno raddoppiati da 20 a 40 anni le banche greche sono solide, non hanno perso nulla, i soldi della Bce hanno ripagato loro tutti gli interessi, e riprenderanno la liquidità La Lagarde la pianterà di entrare di prepotenza nei dettagli economici dei paesi democratici e possiamo anche sperare che, dopo i danni fatti, se ne vada Altri paesi indebitati chiederanno lo stesso trattamento della Grecia La Troika sarà costretta a rivedere molto del suo operato Draghi dovrà decidersi a fare dei cambiamenti nel perverso modus operandi per cui la Bce non stampa soldi come la Fed o la banca del Giappone o la banca d'Inghilterra, o l'usura per cui i soldi si danno solo alle banche private che specula poi sugli Stati (già ha cominciato a stampare QI e ha lasciato nel sistema l'equivalente di 170 miliardi di euro immessi nel piano Smp e non ancora drenati) Il movimento antieuro dilagherà in Europae i governi pro euro perderanno consensi Dove la democrazia è impedita si chiederà a gran voce che il popolo sia consultato sull'esempio greco
  • viviana vivarelli Utente certificato 2 anni fa
    All’interno del Fm si è aperta una spaccatura. La crisi greca rischia di avere conseguenze inimmaginabili con un effetto domino, negativo per il capitalismo occidentale, e del resto farla fallire non conviene alle banche francesi e tedesche. Per cui il debito sarà ricontrattato, sarà rimesso in parte (30%) e saranno allungati i tempi di restituzione, altrimenti per l’Unione europea, e per gli interessi bancari ad essa collegati, sarà il suicidio. Ma la stampa italiana non lo fa sapere e lo dobbiamo leggere sul Wall street che si è messo in moto un movimento antieuro in ogni paese europeo e che da Podemos in Spagna al M5S “si preparano bozze per capire se i debiti siano insostenibili, in modo simile a quelli della Grecia. L'occasione sembra unica: lo stesso Fmi afferma che i prestiti, anche fino al 2018, potrebbero non bastare, avallando così l'ipotesi di ristrutturazione del debito.” http://www.wallstreetitalia.com/article/1819655/eurozona/analisi-fmi-da-ragione-a-tsipras-e-stato-aperto-il-vaso-di-pandora.aspx All’interno della Troika ci sono opinioni molto divergenti e l'Fmi ha inviato un forte messaggio a Bruxelles, attraverso un'analisi che sottolinea come il debito di Atene sia insostenibile. In parole povere, il Fm si rende conto che in queste condizioni il debito greco non sarà mai ripagato e che (testuali parole): “sarebbe richiesta una riduzione del debito superiore al 30% del Pil per centrare gli obiettivi del debito.” Shawn Donnan chiede da Washington che si valuti anche l'ipotesi di raddoppiare le scadenze sui debiti greci da 20 a 40 anni
  • viviana vivarelli Utente certificato 2 anni fa
    MAURIZIO RICCI http://www.repubblica.it/economia/2015/07/04/news/le_retromarce_dell_fmi_su_atene_tra_austerita_e_sconti_sul_debito-118307101/ Quando,nel 2010,Atene fa crac,il Fm doveva reclamare,come consuetudine,un taglio dei debiti,o default parziale,per tenere a galla la nave.Ma 3 francesi(il dirett. del Fm Strauss- Kahn,il presid. della Bce, Trichet e Sarkozy)con l'attivo sostegno della Merkel bloccano questa strada.Le banche europee sono esposte per 134 mld verso la Grecia e per 2/3 sono banche francesi(50 mld) e tedesche(oltre 30)(i crediti di banche italiane sono trascurabili) Un default greco costringerebbe Parigi e Berlino a correre in soccorso delle proprie banche.Si sceglie di usare i soldi dei contribuenti,sotto forma di prestiti alla Grecia,sperando che li restituisca.Si applica alla Grecia il massimo rigore,ma la ricetta non funziona.Ora devono fare tutti retromarcia.Lo ammette candidamente,già nel 2013,il capo economista del Fm Olivier Blanchard:ci siamo sbagliati,non avevamo calcolato che gli effetti dell’austerità sarebbero stati così duri Infatti,l'economia greca crolla del 25%.Il peso del debito la schiaccia.Ma la Lagarde rifiuta a aiuti alla Grecia.Il Fm propone di nuovo un taglio dei debiti greci.Blanchard apre ufficialmente la strada a una ristrutturazione, quella chiesta da Varoufakis.Ma Blanchard si scontra con il no assoluto di Schaeuble,convinto che prima "la Grecia deve fare i compiti".Oggi il Fm capisce che la vittoria dei No rischia di annullare i crediti dell'Europa e dell'Fm Occorre allungare di 40 anni le scadenze,tagliare del 30% il totale,con pagamenti zero nei primi 20 anni.Ora si stanno litigando sul da fare
  • viviana vivarelli Utente certificato 2 anni fa
    Grillo. "Questo è un cambiamento di visuale del mondo. Tsipras ha preso una decisione di geopolitica con gente che di politica non sa niente, i banchieri. Questa è democrazia diretta. Noi condividiamo questi strumenti di democrazia diretta che non hanno niente a che vedere con destra o sinistra. I debiti oggi non si vuole che siano resi indietro, ma i popoli dovrebbero dare gli interessi degli interessi degli interessi, all'infinito. I banchieri non devono prendere decisioni di politica. Godo di questa gente di tutta Europa che è venuta qui a godere assieme ai Greci. Noi abbiamo raccolto le firme per modificare un poco la Costituzione. Un debito o non lo paghi o lo affronti in un altro modo. I banchieri vogliono perpetuare il debito per tenere legati a loro i popoli. Dobbiamo uscire all'euro, soffriremo un anno, un anno e mezzo, ma poi basta con questa schiavitù per cui non puoi fare nulla e sei costretto a subire ordini esterni in eterno senza discuterli. Ora abbiamo un disagio senza speranza, dopo ci sarà un disagio con speranza" (Il povero Celata gli ha obiettato: "Ma perché uno dovrebbe volere le decrescita cioè diventare più povero'". Ma che cavolo ha capito che sia la decrescita quell'asino di Celata?)
    • Giuseppe Panero Utente certificato 2 anni fa
      Ernesto Rossi nel 1950 proposta = Scemo Segui Marco Pannnella Raccomandado(od in cerca di chi raccomanda)
  • viviana vivarelli Utente certificato 2 anni fa
    Finalmente Beppe Grillo su Lasette mi sono dovuta sorbire tutte queste cassate, non ne potevo più La Bonafé l0avrei strozzata
  • viviana vivarelli Utente certificato 2 anni fa
    Immaginiamoci se, quando è fallita la California, gli Stati uniti avessero avuto una Merkel che diceva alla California: “Senti bella, o ti bevi questa medicina o fuori!” E glielo avesse detto, poi, per 61 milioni!
  • Max . Utente certificato 2 anni fa
    Cara europetta,cara merkel la Grecia ha votato e credo vi abbia fatto capire che questo sipario dove le banche tiranneggiano i popoli più deboli deve calare.....qui in italietta non sarà facile fare lo stesso,ma la speranza non svanirà mai....
  • viviana vivarelli Utente certificato 2 anni fa
    Cofferati: “Le autorità europee hanno avuto la sfacciataggine di dire che volevano distruggere la Grecia per 60 milioni!! Chi parla così va allontanato, con garbo ma allontanato!”
  • viviana vivarelli Utente certificato 2 anni fa
    Curzio Maltese Dalla piccola Grecia nasce un grande sogno: un’altra Europa La vittoria greca è la vittoria di ogni europeo sano e intelligente che capisce che questo stato di cose non può continuare Tsipras è un uomo straordinariamente onesto e capace E mi fa piacere che la Merkerl ne esca male, perché è insopportabile come in Europa siano dominanti gli interessi tedeschi
  • viviana vivarelli Utente certificato 2 anni fa
    Avevano minacciato l'Apocalisse Riscuotono la Democrazia
  • Rocco D. Utente certificato 2 anni fa
    Questo signore secondo me mente sapendo di mentire. Questo va mandato a casa senza se e senza ma.....io son disoccupato da 3 anni, senza reddito e sentire le cavolate di costui senza contraddittorio in una trasmissione TV con un conduttore di parte (dalla sua)mi fa venire il voltastomaco! Ma perché non lo mandiamo a casa con i suoi colleghi a calci e gli togliamo i super stipendi e privilegi vari? Forse così capiranno che il reddito di cittadinanza è costituzionale e c'è in tutta Europa, la stessa Europa che ce lo chiede dal 1992....insomma, perché dobbiamo farci il fegato marcio a sentire questo pupazzo parlare a vanvera con la sua arroganza e prepotenza???...io mi chiedo: PERCHE' ??? cosa abbiamo fatto di male noi disoccupati, precari, poveri per meritarci questi personaggi?? lo chiedo agli italiani che lo hanno votato!
  • Davide M. Utente certificato 2 anni fa
    Una regione meravigliosa e fiera cone la Toscana, dopo essere stata la culla di personaggi come Dante, Michelangelo, Leonardo, Galileo e tanti altri, ritrovarsi ad aver dato i natali anche a questo scherzo dell'intelletto e del diletto che ci ritroviamo come presidente del consiglio...Tutta la solidarietà possibile alla Toscana che non meritava certo un destino così beffardo. A riveder le stelle!
  • Lalla M. Utente certificato 2 anni fa
    nuovo post
  • t.o. 2 anni fa
    Forse si può considerare costituzionale nella lettura testuale, ma nella ressa della riffa diventerebbe pressoché una nuova vassallatura tardo medievale. In francese: mesi amis, a'vous!a'vous! Et a' mois uh uh ah ahmm! :)
  • ANDREA DEL VESCOVO Utente certificato 2 anni fa
    Se qui c'è qualcosa di incostituzionale è quando i partiti hanno creato i disoccupati di serie A (LSU con sussidio) e quelli di serie B (SENZA SUSSIDIO ED IN MEZZO AD UNA STRADA). Alla faccia del principio di uguaglianza citato dalla Costituzione.
  • pabblo 2 anni fa
    ""La riforma Madia della pub­blica ammi­ni­stra­zione vin­cola l’accesso ai con­corsi pub­blici alla valu­ta­zione delle uni­ver­sità e non solo alla lau­rea. Studenti,sindacati, ret­tori, M5S e Sel, tutti con­tro il governo: «Clas­si­sta». «Inco­sti­tu­zio­nale». «Mette Nord con­tro Sud». «Abo­li­sce il valore legale del titolo»"" già associare la parola riforma a Mary Ann mi sembra azzardato...ma comunque facciamo finta che... :) http://ilmanifesto.info/storia/ecco-come-ren?zi-divide-le-universita-in-serie-a-e-b/
  • Rosa Anna 2 anni fa
    Facciamo un teorema Per quanto già premetto assurdo Poniamo che i gruppi di uomini che dispongono le sorti degli Stati, nonché dei popoli Abbiano presupposto un impoverimento atto a ridurre i consumi in salvaguardia degli ecosistemi Qualcuno, sarà che sono deficiente, mi potrebbe spiegare perché vanno salvate le banche per un ipotetico un simile progetto? Facciamo la rivoluzione e non la guerra
  • alvise fossa 2 anni fa
    A ME' NON M'INTERESSA COSA PENSI L'INNOMINATO E LA SUA IGNORANZA SUL REDDITO DI CITTADINANZA,ANDIAMO AVANTI CON IL REDDITO DI CITTADINANZA E NON MOLLIAMO MAI
  • Luca M. Utente certificato 2 anni fa
    renzi non è mai stato credibile ed il pd ancora meno!vediamo di tornare presto alle urne e liberare questo NOSTRO Paese!!! fiero del M5S e dei nostri adesso in grecia: OXI !
    • Luca M. Utente certificato 2 anni fa
      ciao paolo!!!
    • pabblo 2 anni fa
      pardon, buongiorno Luca...
    • pabblo 2 anni fa
      http://www.leparisien.fr/en-europe-merkel-ecrase-hollande-04-07-2015-4917121.php i francesi lo hanno crocefisso :)
  • Max Stirner Utente certificato 2 anni fa
    CHE NESSUNO PARLI PIU' DI "PALLE"; CON DONNE COSI' BASTA LA VAGINA Voglio la rivoluzione prima che ci impongano una guerra Voglio il politometro e relativi prelievi Del sur plus Di chi si è arricchito Per utilizzarli per il reddito di cittadinanza Voglio che chi sta tentando di distruggere la costituzione la smetta di dire cazz:::::::: Chiedo troppo vabbe p.s. Ai cittadini greci non indebitate più i vostri figli Nei fallimenti dopo un po di anni i debiti vengono alienati Rosa Anna 05^07^15 14^59
  • floriana 2 anni fa
    lui puo' dire quello che vuole! chi se ne frega della parole finte di un burattino, antipatico per giunta! il reddito di cittadinanza e' giusto e basta!
  • FABIO B. Utente certificato 2 anni fa
    CERTO che e' costituzionale-- quello che non e' COSTITUZIONALE e' non conoscere la COSTITUZIONE ITALIANA
    • corradini danilo 2 anni fa
      la ricchezza per poterla distribuire, prima si deve produrre . Altrimenti non bisogna essere economisti per prevedere come si finirà. bisogna che si torni a lavorare anzichè pensare di creare una generazione di mantenuti
    • FABIO B. Utente certificato 2 anni fa
      come dimostrano ogni giorno, quelli che insistono nel dire che il lavoro non si crea per decreto. IL LAVORO si DEVE CREARE per decreto, emanato da portavoce e delegati dal POPOLO, quando necessario-- Che non si crei per decreto, LO sostengono in ogni occasione,"quelli" che in totale spregio delle principali regole costituzionali, dimostrano incompetenza , ignoranza, o piu' semplicemente propensione al crimine
  • Franco Rinaldin 2 anni fa
    Ancora in prigione in Israele : Appello per l’immediata scarcerazione dei 14 sequestrati da Israele – Comunicato stampa da Tiziano Ferri, 3 luglio 2015 Dror Feiler Sweden Musicista & compositore Nadya Kevorkova Russia Giornalista Kajsa Ekis Ekman Sweden Giornalista, Autore Robert Lovelace Canada Professore Universitario & Capo nativo Algonquin Joel Opperdoes Sweden Equipaggio Gustave Bergstrom Sweden Equipaggio Herman Reksten Norway Equipaggio Kevin Neish Canada Equipaggio Jonas Karlin Sweden Equipaggio Charlie Andreasson Sweden Equipaggio Ammar Al-Hamdan Norway Aljazeera Arabic Mohammed El Bakkali Morroco Aljazeera Arabic Ruwani Perera New Zealand MaoriTV Jacob Bryant New Zealand MaoriTV Queste persone, con l’unica colpa di essere a bordo di un peschereccio che si prefiggeva di approdare al porto palestinese di Gaza, sono state sequestrate in acque internazionali dalla marina israeliana e private della libertà da 60 ore. Il governo di Svezia, unica istituzione europea che ha battuto un colpo dall’inizio di questo sequestro, ha protestato contro Israele per questa operazione contraria al diritto internazionale, chiedendo inoltre che il console svedese si possa mettere in contatto diretto con le persone detenute. Il Primo Ministro israeliano, ad abbordaggio avvenuto, si è complimentato con la sua marina militare per come è avvenuta l’operazione, senza violenze e con tutti i passeggeri in buone condizioni, dichiarazione che hanno rilanciato tutti i professionisti dell’informazione, giudicandola evidentemente credibile. Niente di più falso. Dalle prime dichiarazioni rilasciate dai passeggeri liberati, supportate dal video dell’assalto (il suono intermittente è quello delle scariche delle pistole elettriche taser, che provocano le grida di dolore delle persone colpite), emerge un assalto con una violenza smisurata da parte di una quarantina di soldati armati e incappucciati (a bordo della Marianne erano in 18 tra equipaggio e passeggeri), scariche elettriche sui membr
  • pabblo 2 anni fa
    guardando a destra e a sinistra , da bravo pedone :), ho notato che sui media italici c'è una preponderanza di commentatori che fanno il tifo per il si dicendo che in caso contrario i greci...etc etc.. ora poichè i greci se ne fregano altamente di ciò che viene detto in italia, mi chiedo come mai questo spiegamento di boyscout...parlano forse a nuora affichè suocera ( gli italici) intenda? secondo me mettono le mani avanti :)
  • vincenzodigiorgio digiorgio Utente certificato 2 anni fa
    Parecchi di noi sono stremati , troppe tasse a cui non riusciamo a stare dietro , troppi aumenti di bollette sempre più care ( tasse occulte ) . Guardiamo bene alla Grecia al suo popolo più determinato di noi a liberarsi dei tiranni . Noi li applaudiamo credendoli dei semidei che si danno da fare per il nostro bene , mentre ingrassano le banche . Come spiegare che un terzo dei votanti preferisce gli evidenti affamatori agli onesti ? Spiegare il dilemma con l'affermazione che non capiscono niente di politica è insufficiente , lo sanno pure i sassi che siamo nelle mani di persone legate alla criminalità , eppure c'è un terzo che li vota ? ! C'è dell'altro .
  • fabrizio castellana Utente certificato 2 anni fa
    Molti sostengono che alla grecia sono stati prestati soldi e quindi è giusto li restituisca. Ma non è proprio così. Non è come un prestito normale fra conoscenti. La Grecia emetteva debito a tassi (per lo spread) altissimi per compensare il rischio default, e gli speculatori che hanno comprato lo hanno fatto scommettendo sulla tenuta della Grecia. Ora la Grecia non tiene e loro hanno perso la scommessa (soprattutto banche francesi e tedesche), per quale motivo gli stati si sono comprati il debito greco per salvare le banche private? Avevano scommesso in finanza, e avevano perso, ma ora dicono che non è giusto ... Pretendono di non avere perdite in pratica, ma allora bastava comprare titoli di stati più solidi. Solo che così avrebbero ricevuto tassi moooolto più bassi. Capito il giochino? Evidentemente la finanza ormai è come il calcio, dove chi deve vincere vince sempre, e se non riesce col gioco, trova altri sistemi, ingiusti ed illegali, e poi in tv a fare le vittime, così i telecittadini non capiscono.
  • pabblo 2 anni fa
    c'è crisi in grecia...hanno abolito le scorte... :) https://www.youtube.com/watch?v=JBmHRZFhfB4 quando matteo lo vedrà... non se ne farà una ragione :)
  • t.o. 2 anni fa
    Benvenuti alla riffa per un periodo di stabilità con possibilità di estensione temporale occasionale. Si ringraziano la legislatura precedente per il bagordume che ha impreziosito la caduta delle molliche e i media che hanno caricato un inedito organetto a molla.
  • Rosa Anna 2 anni fa
    Voglio la rivoluzione prima che ci impongano una guerra Voglio il politometro e relativi prelievi Del sur plus Di chi si è arricchito Per utilizzarli per il reddito di cittadinanza Voglio che chi sta tentando di distruggere la costituzione la smetta di dire cazz:::::::: Chiedo troppo vabbe p.s. Ai cittadini greci non indebitate più i vostri figli Nei fallimenti dopo un po di anni i debiti vengono alienati
  • frugantino 2 anni fa
    Nu lo so come annrà a finì oggi , a Grecia ce sta a prova . Se rifiuta de esse presa come a causa de li mali econommici der monno . A popolazzione cioè quelli che sopravviveno ortre a morì se deveno sentì pure en corpa . Hanno scialato hanno sprecato dicheno de loro ma de che . Li politici loro come li nostri l'anno tirata drento a l'euro come naa trappola pe sorci. E nu oso comme annrà a finì . Oggi nun bevo e aspetto li risurtati e comunque 'na bottija de cannonau a stappo ostesso o pe' brindà o pe' affogà . Forza mamma grecia .
    • harry haller Utente certificato 2 anni fa
      T'o dico io come finisce: seconno me vincerà er "sì", pure se de poco, perchè 'a paura che da domani nun se magna più, è 'n fattore fondamentale........
  • harry haller Utente certificato 2 anni fa
    "Delle due l’una: o il Premier è ignorante, oppure, mente con l'intenzione di farlo". Macchè "delle due l'una": tutt'e due, ed alla grande......
  • J.P.M. 2 anni fa
    vinceremo le elezioni a babbo morto e dovremo fare come tsipras, fare un referendum per scegliere come morire
    • Fabio T. Utente certificato 2 anni fa
      Bentornato jean paul. Dove ti eri cacciato?
  • J.P.M. 2 anni fa
    tutti i migliori economisti dicono che tra 12 mesi parte il conto alla rovescia per noi, per il nostro default
    • harry haller Utente certificato 2 anni fa
      Beh, che c'avemo da perde, ormai? Puro 'i "compro oro" mò, scrivono "compriamo argento", perchè de oro, nun ce n'è più.......(quanno scriveranno "compro ottone" vor dì che 'a situazzione, è deggenerata.....)
  • J.P.M. 2 anni fa
    intanto il premier ha già detto che entro fine anno serve una manovra aggiuntiva da 20 miliardi alla grecia ne bastavano 1,7
    • harry haller Utente certificato 2 anni fa
      Er "premier"...Bah, de quanno er Pornografo ha cominciato a farse chiamà così, er termine, pure che è artisonante, è svalutato parecchio: quanno 'e cose ariveranno ar dunque, Babbeo verà incatramato e coperto de piume cor cartello ar collo "Il Premier"..........
  • Patty Ghera Utente certificato 2 anni fa
    Non capisco tutta questa euforia per l'attuale Papa. Dal momento che piace tanto ai sinistri non può piacere a me!
  • J.P.M. 2 anni fa
    quando poi vi ritroverete i conto bloccati, direte J.P.M. AVEVI RAGIONE SU TUTTO, salvaci ragazzi, sarà tardi
  • claudiog 2 anni fa
    Il reddito di cittadinanza da la possibilita di crescere alle regioni rimaste piú penalizzate dalla crisi!la sardegna ha bisogno del reddito ma ancora di piú ne hanno bisogno calabria e campania che dopo anni di risultati positivi di battaglie ai grandi gruppi criminali ora rischiano con questa crisi di trovarsi fra qualche anno a combattere contro un numero molto maggiore di gruppi criminale!!cinque stelle mettetecela tutta!!!!!!
  • J.P.M. 2 anni fa
    un sistema monetario non si inventa tra due persone fallite, forse era giusto puntare sul dollaro come moneta di scambio
  • renato b. Utente certificato 2 anni fa
    A chi pensa sia irrecuperabile la nostra Repubblica ricordo le vittime che sono state necessarie per cacciare un dittatore codardo, e un re traditore con figlio assassino al seguito. La Repubblica, seppur svilita da questa politica, non è da confondere con il giornalaccio che porta lo stesso nome,ed è frutto di uno dei pochi referendum andati a buon fine.
  • J.P.M. 2 anni fa
    ma quel bitcoin funziona come surrogato della moneta?
  • renato b. Utente certificato 2 anni fa
    Mi piacerebbe vedere la faccia di chi nel blog ha votato ed è certo che si potrebbe abolire "come istituzione" la REGIONE SICILIA. p.s. è molto più facile che la Grecia esca brillantemente dall'euro.
  • J.P.M. 2 anni fa
    abbiamo crateri nelle strade che nessuno riempie per mancanza di fondi, non abbiamo soldi per piantare un albero dove c'è il deserto, siamo di fatto un paese sconfinato nel territorio dei califfi ma la voglia di giocare col futuro degli altri quella non ci passa mai
  • Ellena 2 anni fa
    Ciao Mr e Mrs Offerta di prestito tra il particolare Hai bisogno di un prestito veloce per un'emergenza, per una proposta di acquisto ... Si sono bloccati in Banca o vietato bancario. Offriamo prestiti privati a breve e lungo termine in linea da 2000 € 2.500.000 € a tasso fisso del 2% al 3% (a seconda della natura, quantità e la durata del prestito. La disponibilità di fondi in 3 giorni dalla accettazione dei vostri dossier.Pas clausole nascoste. Per ulteriori informazioni orologio contattarmi via mail: ellenaperkistokpo@outlook.com
  • J.P.M. 2 anni fa
    forse vi siete dimenticati che questo blog si è espresso a maggioranza per l'abrogazione delle regioni intese come istituzione a fondo perduto
    • J.P.M. 2 anni fa
      ogni volta che ci sono le votazioni regionali io ho i crampi allo stomaco somatizzo
    • renato b. Utente certificato 2 anni fa
      beh , la sicilia con boschi curati e strade perfette la vedo dura....anche con un fantastiliardo di guardie forestali, forse ti riferivi ad altro.
    • J.P.M. 2 anni fa
      con quelle autonome va parte una trattativa, forse non lo sai ma vedono anche loro il default che avanza e a differenza nostra hanno boschi curati e strade perfette
    • renato b. Utente certificato 2 anni fa
      anche quelle autonome o pure qua ci sono i soliti raccomandati di ferro?
  • J.P.M. 2 anni fa
    chi ha accumulato depositi bancari superiori a 100.000 euro è giusto che paghi la sua quota per il salvataggio dell'italia
    • renato b. Utente certificato 2 anni fa
      attento JPMORGAN, il trucco sta proprio là, poi abbassano il tetto e in un amen toccano anche chi ha solo la minima nel c/c che Montimer gli ha fatto aprire.
  • Patty Ghera Utente certificato 2 anni fa
    Hitler ce l'aveva con gli ebrei I mussulmani ce l'hanno con i cristiani Io ce l'ho con la Frignero
    • Patty Ghera Utente certificato 2 anni fa
      E' vero quello che dici. Allora perchè l'Isis non va a tagliare le teste e le gole nella patria degli ebrei? Probabilmente perchè quello Stato è un po' meglio organizzato e darebbe loro pan per focaccia.
    • renato b. Utente certificato 2 anni fa
      guarda che i musulmani ce l'hanno anche e soprattutto con gli ebrei e pure tutti gli altri compresi atei che sono da sempre considerati infedeli da rogo. Il pastore tedesco è stato pensionato per una lezioncina tenuta a Ratisbona nel 2006 che non è piaciuta probabilmente a sceicchi iman e petrodollari vari.
  • Patty Ghera Utente certificato 2 anni fa
    La nostra Repubblica è infondata.....
  • renato b. Utente certificato 2 anni fa
    La nostra repubblica non è fondata sul lavoro ma sulla menzogna e in crescendo come il debito pubblico.
  • renato b. Utente certificato 2 anni fa
    Mancano ore al risultato Grecia quindi poi rileggerò lo scritto: - Se vince il NO e il governo non si dimette, avrà pure un piano Z che non ha ancora attuato perchè prematuro. - Se vince il SI non deprezzerei comunque la parte buona di Siryza che ha dato lezione al mondo intero di democrazia in un momento storico lacerante. - A chi si preoccupa del dopo euro oltre al punto 1 chiedo: quanti secoli ha vissuto la Grecia senza euro? sembrano analfabeti quelli che a volte scrivono e parlano in questi giorni. L'EUROPA NON HA BISOGNO DELL'EURO MENTRE L'EURO HA BISOGNO DELL'EUROPA
  • renato b. Utente certificato 2 anni fa
    prendetemi pure a male parole per quel che scrivo , ma il movimento si è rivelato un grosso contenitore di pdioti delusi, da qui il linguaggio tipico da partito "reddito cittadinanza" che si rivela essere reddito per tutti a spese dei soliti buoi.
    • Massimo Trento (orbo e semisordo) Utente certificato 2 anni fa
      Ciao Renato....io provengo, seppur non tesserato, da Forza Italia. Ma son cresciuto in Svizzera...forse non fa' testo. Auguri!
  • anna q. Utente certificato 2 anni fa
    http://rumoriapiancogno-annaquercia.blogspot.it/ fatevi sentire, vogliamo che vinca il no,poi referendum anche da noi,perchè non un europa umana, grecia,italia ,spagna portogallo magari franzia, lasciamo i mangia patate con obama tanto sono nazisti da sempre
  • antonio damiata 2 anni fa
    quello che interessa alla gente comune non interessa ai nostri politici pensate solo al nostro supereroe Mario Draghi a costui interessano le pensioni degli italiani e non la corruzione, la mafia, la camorra ne tantomeno l'evasione fiscale
  • renato b. Utente certificato 2 anni fa
    Tutti i doveri di solidarietà esposti nella nostra costituzione al momento sono andati: - alle banche in difficoltà per problemi passati presenti e futuri loro e non nostri. - alle società per il gioco d'azzardo - a stranieri e comunque non italiani anche se europei o addirittura extra continente. .... poi c'è chi dice che questo o quello non si fa perchè lo dice la costituzione e intanto usa le pagine della costituzione al wc.
  • FABRIZIO P. Utente certificato 2 anni fa
    fonzie è...l uno e l altro ...
  • casalinga voghera Utente certificato 2 anni fa
    In attesa di un equo e solidale reddito per non lascire indietro i più deboli e dell’esito del referendum greco, mi scuserete se vado o.t. x una risposta, spero comprensibile, a chi mi dice “vai nel pd a rompere i maroni” Non ci vado perchè, da anarchica, non sono interessata ai partiti e alla mediazione di organismi direttivi o rappresentativi, nè tantomeno all’idea di essere governata da un leader e dai suoi portavoce. Mi auguro comunque che qualcuno rompa là i maroni per riportare quel partito al -progetto originario- di una sx che rappresenta i più deboli. Sono invece interessata al meccanismo della democrazia diretta, che affida ai Portavoce il ruolo di riferire le istanze espresse dall’intelligenza collettiva e condivisa in Rete. Dunque sto qui “a rompere i maroni” perchè il m5s non deragli dal -progetto originario- di una PIATTAFORMA...orma..orma.. on line -dove ognuno veramente conterà uno- e tramite la quale, il MoVimento 5 Stelle, che non è un partito politico né si intende che lo diventi in futuro, si decida finalmente a essere –testimone- della possibilità di realizzare un efficiente ed efficace scambio di opinioni e confronto democratico al di fuori di legami associativi e partitici e senza la mediazione di organismi direttivi o rappresentativi, riconoscendo alla totalità degli utenti della RETE..ete..ete.. il ruolo di governo ed indirizzo normalmente attribuito a pochi. Buona Domenica... calda calda :)
    • Francesco. Folchi.. Utente certificato 2 anni fa
      CONTINUO. Ti ripeto, non credo che presentando il M5S come un partito anarchico tu possa ambire poi a goverare (o se preferisci ... organizzare) un paese come questo. Spero e credo anche te voglia che si vada a governare noi ... pertanto tutta la coerenza che dici tu è corretto averla, ma magari non dirla completamente in chiaro ... questo mi sembrerebbe un po da fessi ... in un paese cattoconservatore come questo ... Daltronde, allo scontro armato ci siamo ad un passo e sia che possa essere una guerra civile o una guerra di civiltà ... come sembra vogliano farci fare i "grandi" della terra. perciò, di fronte a una carneficina senza precedenti, vedi un po se conviene essere schietti sinceri e coerenti ... Chi si credeva schietto coerente e sincero? Aspè mi sembra uno che disse ... Vincere e vinceremo ... Dico solo pazienza, critica intelligente (senza dimenticare il contorno) e poi seguire la propria coscienza (qualunque cosa sia per noi coscienza). però ovviamente sono pensieri miei che potrebbero essere anche sbagliati... Ciao stai bene.
    • Francesco. Folchi.. Utente certificato 2 anni fa
      Ciao casalinga buon pomeriggio. Personalmente sono in accordo con quel che dici, ci mancherebbe. La piattaforma è da molto che se ne parla e deve essere messa in atto. L'uno vale uno è un concetto fondamentale e ci mancherebbe che non mi piacesse il concetto. Tutto quel che dici mi sta bene, te lo confesso. La cosa che a me sembra manchi a voi anarchici, è che sembra come se non voleste vedere dove siamo e in che paese viviamo. Pertanto, certe critiche più che condivisibili, per me non dovrebbero essere fatte in questa maniera eclatante. Tanti leggono qui e pertanto si presta il fianco ad una critica che diventa deleteria in un paese cattoconservatore come questo (alla fine qualcuno ci dovrà votare no? In qualche maniera non credo che dire tutto ai quattro venti "porti bene", non ti sembra?). Comunque: - Piattaforma: ci deve essere ma credo che nei meet up c'è gia la possibilità di interagire come dici tu e di rendere i propri desideri e pensieri agibili per chiunque del movimento. Se non l'hanno amcora fatta ritengo esistano problemi di vario genere e uscirà quando tali problemi saranno risolti per bene. E' uno stumento troppo importante perchè lo si usi subito e non ragionato per bene. - Uno vale uno: ti devo essere sincero...secondo me è un concetto un po troppo all'avanguardia in Italia, per avere un "uno vale uno" corretto e non drogato solo da chi sa ci vogliono decenni, non mesi...e bada bene penso a livello nazionale, non solo di movimento(i movimentisti, sono italiani anche loro, non dimentichiamolo) - Il movimento è giovane e composto da italiani (^_^), molte cose che furono proposte sono indubbiamente incredibili per un paese come questo dove un conservatore inglese apparirebbe come uno "sporco" leninista. E qui arrivate voi anarchici che sembra come se non viveste qui ma scendeste ogni Pò da Marte per dare le vostre ricette (o meglio, l'azione immediata delle proposte fatte) senza considerare che siamo sulla terra e in Italia (soprattutto). CIAO ^_^
    • casalinga voghera Utente certificato 2 anni fa
      caro F.F..AmoR, cerco di spiegarmi meglio. Se il m5s non è nato per essere un partito ma perchè, come stabilito nel non-statuto, “Esso vuole essere TESTIMONE....” scusami se prendo un sapore un po’ acido, ma non è una questione di fretta bensì di COERENZA. Mi era sembrato che l’obiettivo del m5s fosse simile a quello anarchico, il fatto è che –qui, ora- mi delude parecchio l’attuale, contradittoria TESTIMONIANZA, che mostra i fondatori non nel ruolo di Megafoni bensì come organismi direttivi/padronali, forzando così i Portavoce a un ruolo di organismi rappresentativi della loro volontà, in quanto, di fatto, viene negato lo strumento (PIATTAFORMA unovaleuno) idoneo ad attestare la volontà della Rete che doveva essere sovrana. Sono dunque a rompermi e a rompere i maroni nel tentativo di far percepire, ammesso che qui interessi a qualcuno, che occorre aprire quanto prima un dibattito approfondito “tutti insieme” relativo alla Piattaforma, perchè la NON-COERENZA fra quanto stabilito e quanto in realtà praticato, non mi pare affatto un buon percorso. p.s. vorresti ora gentilmente spiegarmi perchè consideri gli anarchici “presciolosi”?
    • Francesco. Folchi.. Utente certificato 2 anni fa
      Bravo Alessandro, ci vuole impegno, controllo da parte nostra e pazienza (sprattutto). Il M5S non che sia appena nato ... Tuttavia è ancora giovincello per pretendere tutto e subito. Ciao.
    • Alessandro P. Utente certificato 2 anni fa
      lungi dal convertirmi all'anarchia devo comunque dire di condividerne molte idee. sulla piattaforma bisognerebbe aprire un lungo dibattito anche tecnico perché si tratta di un argomento non facile.
    • Francesco. Folchi.. Utente certificato 2 anni fa
      E allora, cara la mia casalinga, bisogna che ti armi di santa pazoienza e la smetti di mettere fretta. In questa maniera non fai altro che fare da sponda a PD e affini. Comprendo il fatto che sei anarchica, ma è proprio questo aspetto che vi rende così presciolosi ... Riguardo quest'ultima parola, non so se sai cosa fece la gatta presciolosa ... I suoi figli, oggi, sono nella schiera dei non vedenti ... perciò calma e gesso e senza troppa acredine per cortesia e cerca di capire le mie reazioni quando invece sei acida come un limone acerbo ... ^_^ Ti saluto e ti auguro una buona domenica.
  • Rob 2 anni fa
    Se le parole hanno un significato reddito di cittadinanza significa che per riceverlo ci vuole la cittadinanza (italiana appunto). Altrimenti si deve chiamare in un altro modo. Se viene dato anche agli stranieri come dice la proposta 5 stelle deve chiamarsi con un altro nome perchè in quel caso la cittadinanza non c'entra più niente. Quindi o si chiama reddito di cittadinanza e si da solo agli italiani o si chiama in un altro modo e si da anche agli stranieri.
    • renato b. Utente certificato 2 anni fa
      ma nel movimento hanno già imparato il politichese?
  • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 2 anni fa
    Il referendum se passa il no ...è uno sfacelo per la Grecia...dicono,ma forse si parla alla nuora perchè senta la suocera. Quando sarà,se sarà....il referendum Italiano ...siamo sicuri che gli italiani sono informati sull'europa? Sanno che cosa è il MES,il TTIP,l'ISDS..il trattato di Dublino I,II e forse sta per arrivare il III°. Sarà la disinformazione la vincitrice del prossimo referendum italiano!. Il solo conoscere questi accordi firmati da quattro galeotti,permetterebbe agli Italiani di prendere una decisione equilibrata. Ma i media se ne guardano bene di fare ciò! Anche la scuola potrebbe essere un ottimo veicolo per rendere edotti i giovani...invece...! Mah..povero popolo pecorone!
    • renato b. Utente certificato 2 anni fa
      ma siamo veramente pecoroni con + del 50% che non va a votare in zone dove si arrivava al 90%?
  • Patty Ghera Utente certificato 2 anni fa
    Renzo Mattei emette aria dalla bocca molto simile a quella del q.lo
    • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 2 anni fa
      Gli mertterei un microfono e una videocamera nel water......♫ ♪ ♫ ♪ per vedere l'effetto che fa..♫ ♪ ♫ ♪..vengo anc'io(Padoan)....no,tu no!♫ ♪ ♫ ♪
  • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 2 anni fa
    Direi a quell'asino di firenze...leggiti anche l'art.3 comma2°..."E' compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale,che ,limitando di fatto la libertà e l'uguaglianza dei cittadini,impediscono il pieno sviluppo della persona umana....ecc. qui si tratta persino di sopravvivenza...caro str...o,ma te ne batti i cog...ni! Ma perchè ti dobbiamo stare a sentire..piantiamola e lasciamolo nel suo brodo!
  • vincenzodigiorgio digiorgio Utente certificato 2 anni fa
    Se Renzi ha detto che è anticostituzionale vuol dire che è così , e basta ! Non si discute !
  • loris cusano 2 anni fa
    Lasciamo stare la Costituzione, soprattutto nelle sue espressioni "poetiche"; vero è che, se ancor oggi è inattuata e inattuabile in tante sue parti, per queste resta giusto una palestra di esercitazione per dotti costituzionalisti. Ma, a parte le meritorie intenzioni che suggeriscono il reddito di cittadinanza, siamo sicuri che nella nostra economia, qualora attuato, non produrrà altro che uno spostamento di assi, diciamo per brevità cartesiani, e che, di conseguenza, la povertà generale nella migliore delle ipotesi resterà quale è anche se misurata con altri parametri? Purtroppo la nostra democrazia non è che un "instrumentum regni" delle classi dominanti, alle quali il reggono il sacco una prezzolata politica ed una ammaestrata informazione, tutte avvalendosi di un semprepiù corrotto mezzo di ricerca del "consenso popolare". Forse di Costituzione ne servirebbe un'altra, per poter cambiare le cose alla radice.
  • giorgio peruffo Utente certificato 2 anni fa
    Che il sindaco di Firenze fosse un ignorante sbruffone non c'era bisogno di dimostrarlo con Professori costituzionalisti, si sapeva da tempo. Sbruffoneria e ignoranza sono sempre andate a bracetto.
  • Silvio . Utente certificato 2 anni fa
    Di "incostituzionale" c'è solo un presidente del consiglio non eletto da nessuno.
    • gianluca f. Utente certificato 2 anni fa
      ...ma, è il Parlamento se mai ad essere incostituzionale.
  • Pietro Baroli 2 anni fa
    Momento storico, cruciale che vede autorevoli esponenti del sistema democratico italiano prendere finalmente e decisamente posizione nei confronti degli atti illegittimi e truffaldini dei politici. Ciò mi fa sperare che la parte buona del paese può ancora riscattarsi ma serve ora più che mai la collaborazione della parte buona della pubblica informazione. Mi appello in particolare ai giornalisti Rai che possono contare sull'appoggio delM5S nel veicolare verità, buon senso e legalità.
  • giovanni d. Utente certificato 2 anni fa
    IL PINOCCHIETTO ABUSIVO deve essere PRESO a CALCI IN CULO; LUI E TUTTI I SUOI AMICHETTI; SIA QUELLI CHE HANNO OCCUPATO LE ISTITUZIONI ED I MEDIA SIA GLI ALTRI ANNIDATI NELLE VARIE MAMMELLE PUBBLICHE POLITOMETRO, CONFISCA DEI BENI ED UN CALCIO IN CULO: DI PIATTO PER OGNI FESSERIA DETTA, DI PUNTA PER OGNI EURO RUBATO
    • vincenzodigiorgio digiorgio Utente certificato 2 anni fa
      Tutti dichiarano che il referendum greco non ha importanza . Da Tsipras a Fassina dalla Merkel a Scilipoti è tutto un gran sminuire l'evento , a renderlo quasi una inutile perdita di tempo e di denaro . Del primo i greci sono strapieni , del secondo stravuoti ! In realtà c'è la ricerca del consenso popolare da parte di Tsipras per imboccare vie alternative , vie che possano impedire l'ulteriore fatale degrado che la permanenza nell'euro assicurerebbe alla Grecia . La visita a Putin non è stata di sola cortesia ma anche di questioni pratiche ; il gas russo , l'aiuto per i generi di prima necessità ( cibo e medicine ) , interscambio economico commerciale , il turismo russo che si sposterebbe in massa dall'Italia verso le isole greche . Al di la di tutto la possibilità che la Grecia cambi schieramento , dall'ala non protettiva dell'America alla pelliccia calda e confortevole dell'orso russo . E' importantissimo questo referendum ! Se vincessero i no sarebbe salutare non solo per i greci ma anche per noi e gli stati iberici che vedrebbero la Merkel e chi la manovra più concilianti nel timore di altre defezioni future . Il suo paggio italiano , intanto , dichiara che non siamo più il problema dell'Europa , anzi siamo stati promossi a risolutori dei problemi , avendo fatto bene i compiti a casa ( impoverimento ulteriore dell'Italia attraverso governi costituiti con colpi di stato regolari , promossi dalla Merkel e da chi la dirige ).
  • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 2 anni fa
    Più facile che menta...visto che ha alle sue dipendenze anche dei Costituzionalisti...lui invece è proprio ignorante!
    • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 2 anni fa
      concordo!Ma dico non c'era di meglio? Povero napolitano :lo ricorderemo come il peggiore >PdR! Ciao Toto...buona domenica!,
    • Toto A. Utente certificato 2 anni fa
      Orè, io credo che lui non sa neanche quello che dice, lui dice e ripete quello che confindustria gli ha obbligato di fare e dire per dare lui il giochino del governo. E solo un povero imbecille !!!! Cordialità
  • viviana vivarelli Utente certificato 2 anni fa
    Domenico P Questa Europa ha scritto regole a vantaggio di pochi e sulla pelle di moltissimi. Quanto alla democraticità di come sono stati eletti certi governi, lasciamo perdere. Se la Grecia ha truccato i conti e le istituzioni europee che dovevano verificare tali conti , non l'hanno fatto, non è colpa di Tzipras e neppure dei bambini greci che non hanno farmaci per curarsi. In America i responsabili dello scandalo Enron sono andati in galera e ci stanno ancora. In Grecia e nel FMI e nei vertici UE , per il disastro delle finanze greche non mi risulta abbia pagato nessuno. Poi qualcuno può rallegrarsi di non fare la fila agli aeroporti (senza guardare l'esponenziale aumento delle file di disoccupati ) della "libera " Europa dello scambio di merci e danaro . Qualcun altro accontentarsi dell'idea che non esiste alternativa al meno peggio quale è questa Unione Europea. Le regole dell'UE stabiliscono che le Banche (private) comprano dalla Banca Centrale (privata/pubblica) quasi a zero interessi denaro. Con questo denaro acquistano titoli di stato, che gli Stati devono rimborsare a 3, 4 fino al 15 % di interessi. Qualcuno degli "europeisti" sa a chi giova questo sistema ?
    • viviana vivarelli Utente certificato 2 anni fa
      è un po' volgare, però...
    • oreste ★★★★★ °.° Utente certificato 2 anni fa
      Complimenti, un'ottina ironia su di Masada...."il vernacoliere"...mi hai fatto fate delle risate! Ciaoooo!
  • Andrea Zanella Utente certificato 2 anni fa
    Si, il poppante con il suo carico di odio e arroganza lo sa, ormai lo sa.
  • Francesco. Folchi.. Utente certificato 2 anni fa
    Questi azzaccagarbugli di politici europei stanno facendo accadere tutto ciò che i vecchi politici hanno sempre cercato di evitare. Per esempio l'accesso della Russia nel mar mediterraneo ... o favorire il risveglio cinese ... o l'approdo dei musulmani (genti o capitali) in Europa ... Nei parlamenti nazionali, in quello europeo, nelle commissioni nazionali ed europee, c'è un concentrato di ignoranti guidato da colti, a pagamento di altri interessi, che indirizzano le politiche dove le multinazionali vogliono che vadano. Se questa èra sarà ricordata come quella della conquista del tempo da parte dell'umanità, lo sarà anche per il disfacimento etico dovuto all'ignoranza di massa, conseguenza della "cultura di massa" che viaggia alla velocità della luce ma che fa regredire le meonti all'età della pietra. (N.B.: Da notare l'ignoranza e dabbenagine dell'intellighentia progressista (non tutta ... ovvio) che, miope e poco elastica, inneggia alla cultura di massa come alla risoluzione dei mali delle ignoranze ...) E' stato sempre risaputo che ci vuole tempo per assimilare dei concetti o farsi una cultura. Con l'inganno della cultura che viaggia a velocità disumana, si sta perpetrando uno dei più immani genocidi della storia ... E siamo appena all'inizio. Aprit' gl'uocchi' !! Stat' all'ert' Guagliò!!!
  • adina lucchesi 2 anni fa
    E per ribadire che già allora non volevano "clientele" pur essendo nel 509 a.C......... Adesso, a Roma, devono essere eletti i Consoli. E’ il giorno dell’elezione. I Comizi Centuriati sono stati convocati secondo le regole. Nella più vasta spianata di Roma, il Campo di Marte, le 193 Centurie si sono riunite. Il Console eletto l’anno precedente, e sul punto di lasciare la carica, presiede l’importante riunione. Siede sull’elegante sedia curiale, intarsiata d’avorio, simbolo dell’alta dignità del magistrato. Tutti conoscono già i candidati. Essi hanno avuto un mese di tempo per farsi conoscere e per….catturare voti, con discorsi, incontri, messaggi e scritte di propaganda. Ogni Centuria ha discusso a lungo e infine ha votato o si è accordata su un nome. Poi, gli Araldi proclamano i voti degli eletti: i due nuovi Consoli, per un anno, in pace e in guerra, saranno i personaggi più potenti di Roma.
  • pabblo 2 anni fa
    dice il m5sparlamento: """Non ci sono più alibi. Il Premier non è più credibile per nessuno e lui, ormai, ne è consapevole."" io confermo :) ma,nel caso volesse altre... conferme...:) il nostro caro leader potrebbe farsi un giretto su questa pagina: http://www.leparisien.fr/en-europe-merkel-ecrase-hollande-04-07-2015-4917121.php e se per caso non conosce il francese vada su l'unità, sicuramente sarà la prima notizia... :) ps alexis sanchez = alexis tzipras? :)
  • viviana vivarelli Utente certificato 2 anni fa
    Si chiede Maltese se dopo il comunismo, stia scomparendo anche la socialdemocrazia “Quale elettore saprebbe dire qual è la differenza, se esiste, fra socialisti e conservatori sulle maggiori questioni che l'Europa ha di fronte? Dal caso greco all'immigrazione, dalla lotta alla povertà al ruolo della Bce, dal piano Juncker (che fine ha fatto?) al Ttip, dalle privatizzazioni alla riforma del sistema bancario, per non parlare della politica estera, dall'Ucraina alla minaccia dell'Isis, la verità è che i partiti di csx sono tutti succubi alla Merkel Il fatto poi che questa teologia dell'austerità, fallita in Grecia (come in Argentina o ovunque sia stata praticata) venga considerata folle da uno stuolo di premi Nobel dell'economia e rischi di distruggere in un decennio mezzo secolo di faticosa costruzione dell'idea d'Unione, tutto questo è considerato marginale. Almeno la Merkel ha una visione e un progetto politico, per quanto nefasto, mentre i socialisti non sono più in grado di elaborare un pensiero critico e originale su quasi nulla. I più estremismi, per spiegare la loro idea di società, rimandano alle encicliche del papa. Dov’erano i leader del csx europeo nel derby fra Merkel e Tsipras? Renzi non è stato neppure convocato ai vertici. Hollande invece ai vertici ha partecipato, ma nessuno se n'è accorto. Se c'era, dormiva, e si svegliava soltanto per correre a Parigi a chiudere le frontiere in faccia ai rifugiati. I socialdemocratici tedeschi si sono addirittura lanciati in una specie di critica da dx alla linea Merkel, abbaiando in ogni occasione contro i poveri greci capitati per sbaglio al tavolo dei potenti. Il segretario della Spd, Sigmar Gabriel, come l'ineffabile presidente dell'europarlamento Martin Schulz si sono pure dati da fare nelle interviste per alimentare i peggiori pregiudizi dell'opinione pubblica tedesca nei confronti dei greci lazzaroni e profittatori, come se non bastasse la stampa di dx. segue sotto
    • viviana vivarelli Utente certificato 2 anni fa
      Almeno l’Spd a parole difende le politiche di austerità (da applicare nei paesi del Sud Europa, naturalmente) ma nei fatti in patria sostiene il welfare, il ruolo dei sindacati, i diritti dei lavoratori (tedeschi) e il massiccio intervento pubblico nell'economia, senza il quale la locomotiva tedesca non sarebbe mai ripartita. Al contrario Renzi critica l'austerità a parole, ma nei fatti applica le ricette liberiste come mai nessun altro governo di csx aveva fatto. Per questo piace tanto alla Merkel, che lo esibisce come il suo capolavoro politico, l'aver trasformato il socialismo europeo in una sottomarca dell'originale conservatore, ridotto gli avversari storici a vassalli della propria indiscutibile supremazia. E per giunta, vassalli felici di esserlo.
  • adina lucchesi 2 anni fa
    un piccolo ripasso di storia....... 509 a. C. Da tempo a Roma covava il malcontento per l’uso che il Re Tarquinio Lucio il Superbo, faceva del potere. Aveva modi tirannici e oppressivi. ( Scarsa considerazione per il senato, arbitraria amministrazione della giustizia, mantenimento di una guardia del corpo, imposizione di corvées ) Col tempo, questo, aveva finito per suscitare, sia tra i patrizi sia tra la plebe, gravi malcontenti. Era inoltre accusato di dedicare troppa attenzione alla politica esterna, penalizzando troppo la politica interna di Roma. Infine, tutti questi conflitti, finirono per sfociare in aperta ribellione. Durante l’assedio della città latina di Ardea, Roma, sfinita, si ribella al re tiranno ed è proprio uno dei Tarquini ad incitare il popolo alla ribellione, Lucio Bruto. Quel giorno il re, mi fu poi raccontato, si era mostrato per le vie della città. La corona d’oro sul capo, lo scettro d’avorio, sormontato dall’animale sacro al sommo Dio Giove, nella mano. Come il dio, di cui era il rappresentante e il sacerdote, portava un manto di ricca porpora e la sua carrozza, era un bellissimo cocchio dorato. Ma quel giorno era già scritto nelle stelle; neppure lui, avrebbe saputo fermare il suo destino. Il popolo oppresso da tempo, era stanco di quel re tirannico e crudele. Le abili manovre della nobiltà romana, che voleva per sé il potere, fecero il resto. La popolazione insorse; l’ultimo re Etrusco e i suoi seguaci, furono costretti ad abbandonare Roma. Nella città ormai libera dai re, fu proclamata la Repubblica, dal latino “Res Publica” cioè “ cosa di tutti”, destinata a rimanere in piedi per mezzo millennio. Il territorio di Roma, i suoi affari, il suo governo, infatti, non erano più una “cosa privata” e una faccenda personale del re. L’insieme dei liberi cittadini, il popolo romano, diventava il nuovo re di Roma. (dal mio libro “ Un altro Domani”- 2010 )
  • viviana vivarelli Utente certificato 2 anni fa
    Curzio Maltese Nel rapido processo di berlusconizzazione,Renzi ha trovato il suo Bush,il protettore internazionale,nella Merkel.L'adozione a distanza del nostro premier da parte della cancelliera è ormai cosa fatta.I media celebrano l'idillio fra Angela e Matteo,come un tempo quello tra B e Bush All'epoca,con quattro complimenti all'impettito comparuccio italiano,perfino quello comico sull'"ottimo inglese",Bush trascinò l'Italia nelle insensate guerre mediorientali.Ora,con un paio di pacche sulle spalle la Merkel ha convinto l'alunno Renzi a mettersi in fila nello spezzare le reni alla Grecia e si è garantita una subalternità dell'Italia alla Germania come non si era mai vista nella storia dell'Unione Arruolato all'ultimo momento,dopo essere sempre stato escluso dai vertici sul caso greco,il vassallo si è dimostrato più realista della regina.Merkel e Draghi non direbbero mai una sciocchezza falsa come "i greci sono chiamati a votare fra euro e dracma",anche se è quanto vogliono far credere al popolo greco.Lo fanno dunque dire a Renzi,che non ha problemi di decenza istituzionale e in più rappresenta il 2° paese d'Europa più danneggiato dalle politiche di austerità,in teoria quello che dovrebbe essere più solidale con la Grecia Ora,a parte che Renzi farebbe bene a toccare ferro-visto l'esito delle precedenti investiture della cancelliera a Monti e Letta-questo nuovo asse Roma-Berlino lascia ancora più perplessi del precedente Arcore-Texas Non solo per l'evidente tono coloniale dell'intesa.Siamo abituati da italiani a mettere da parte l'orgoglio e a considerarci una nazione di 2a fila che esprime a getto continuo classi dirigenti provinciali e servili,troppo gratificate dall'esser considerati dai leader mondiali per badare alla cura degli interessi nazionali Ma,mentre l'intesa Bush-B corrispondeva almeno a un'affinità politica,qui siamo al trasformismo puro segue sotto
    • viviana vivarelli Utente certificato 2 anni fa
      Il capo del più grande partito social democratico d'Europa e la leader dei conservatori non dovrebbero almeno fingere di essere un po' alternativi? Perché dar ragione così platealmente agli odiati populisti, per i quali destra e sinistra non esistono, se non come unica casta al servizio della grande finanza e dei poteri forti? Intendiamoci, nella lunga trattativa fra istituzioni e Grecia, così come in tutte le grandi questioni che agitano il continente, l'intera socialdemocrazia europea (non solo il Pd) è stata la grande assente. Soltanto tre o cinque anni fa i programmi di socialisti e popolari sull'Europa si potevano considerare ancora alternativi. I socialisti tedeschi, francesi, italiani, spagnoli chiedevano a gran voce gli eurobond, l'unione fiscale e bancaria, il ritorno degli investimenti pubblici in economia, l'integrazione delle politiche sull'immigrazione, la difesa dei beni comuni, eccetera. Ora tutte queste vere riforme sono sparite dalle loro agende, sostituite dalle riforme liberiste che piacciono tanto alla signora Merkel e alla Bce. A voler essere appena onesti e obiettivi, e non è più il caso dell'informazione dominante, si dovrebbe riconoscere che Syriza e Podemos si sono limitati a colmare questo vuoto, che i loro programmi somigliano molto meno ai vecchi programmi dell'estrema sinistra di quanto non ricordino le tradizionali ricette socialdemocratiche dell'Spd o del Psf o del Psoe di qualche anno fa, per non parlare dei socialisti scandinavi e perfino dell'Ulivo di Romano Prodi. Per contro, non stupisce che il governo Renzi sia oggi considerato troppo di destra finanche da una democristiana progressista come Rosi Bindi.
  • Francesco. Folchi.. Utente certificato 2 anni fa
    Pinocchietto di Florence ... Qui l'unico anticostituzionale sei tu che occupi un posto da eletto senza esserlo stato! FUORI I NOMINATI NON ELETTI DAI PARLAMENTI !!!
  • viviana vivarelli Utente certificato 2 anni fa
    Dal 2000 a oggi i dipendenti pubblici in Grecia sono stati tagliati del 25% le pensioni sono state ridotte e per metà sono sotto la soglia di povertà e molti beni collettivi sono stati venduti ma malgrado l’avanzo di bilancio consistente, l’economia è crollata Il premio Nobel Kruger ha giudicato che le ricette del Fondo Monetario sono state il più grande errore commesso dall’economia nel corso della storia I funzionari del Fm hanno riconosciuto di avere sbagliato tutte le loro previsioni, ciò nonostante non le hanno cambiate di una virgola, perché le loro ricette, imposte con la scusa della crisi e con la manipolazione dei trattati europei e i governi europei ridotti a una cieca ubbidienza, hanno portato un fiume di denaro (16.000 miliardi di euro) nelle casse delle banche private, hanno imposto uno sfacciato neoliberismo estremo ai popoli europei, hanno consentito di calpestare i diritti democratici e di violentare le Costituzioni che li garantivano, in una parola hanno permesso al turbo capitalismo di trionfare contro ogni principio di democrazia e di trattare i paesi mediterranei come fossero paesi sconfitti in una guerra militare che potevano essere depredati.
  • viviana vivarelli Utente certificato 2 anni fa
    Per non soffocare la Grecia (che dovrà darsi una sua moneta necessariamente debole) deve cercare urgentemente finanziatori che sostengano la sua ripresa economica e questo può significare solo tre cose: - Russia, che potrebbe essere interessata tanto al passaggio dei suoi gasdotti sul territorio greco ed ottenere una destabilizzazione della Nato; - Cina, che potrebbe aprire in Grecia una miriade di filiali delle proprie imprese manifatturiere, invadendo il mercato europeo senza nemmeno i costi di trasporto, ed usare i porti greci (oltre che quello del Pireo che già hanno) come punti di partenza e di arrivo (e la Cina sta lavorando a mettere le mani sulla logistica mondiale; - Emirati arabi che potrebbero fornire le risorse petrolifere a credito in cambio di contropartite come, ad esempio il rifiuto di far passare gasdotti russi sul proprio territorio Alla fine le conseguenze politiche per l'Europa potrebbero essere disastrose provocando l'accesso al centro dell'Europa di Russia, Emirati o Cina
  • Paolo . Utente certificato 2 anni fa
    La religione è il male assoluto! Guardo con estrema diffidenza tutti coloro che sono flippati in qualche credo!!! Dico questo perché non vorrei che qualcuno mi definisse filo musulmano o filo cristiano. Però quando si legge che l'ONU è stato complice di Mladic, che francesi, inglesi e olandesi sapevano e hanno lasciato fare allora capisci che queste istituzioni devono essere eliminate! Sono solo stipendifici! 8000 persone uccise! Ecco perché le religioni sono pericolosissime! Dividono creano falsi miti e pontificano soggetti profondamenti malati e marci d'entro! Solo gli psicolabili hanno profondo bisogno della religione! La guerra presto arriverà anche qui: occorre iniziare a riflettere su cosa fare! Il M5S in caso di invasione cosa decide di fare? A mio avviso, i militari, soprattutto i nostri, non sono in grado di difendere i cittadini! Allora occorre armare tutti i cittadini! Se si entrerà in guerra tutti devono avere in casa bombe e fucili per accogliere l'invasore di turno!
  • viviana vivarelli Utente certificato 2 anni fa
    Sulle pensioni greche leggo della gran balle,nei fatti la Grecia è passata da una delle più basse età medie di pensionamento Ue ad una delle più alte.Ha fatto la più grossa riforma delle pensioni in Europa mettendo quasi metà dei pensionati sotto i 665 €,cioè sotto la soglia di povertà.L’età media di pensionamento è più o meno simile a quella tedesca:61,4 anni;i 56 anni sono riferiti al solo settore pubblico che se confrontato con i 55 anni degli impiegati postali tedeschi o i 58 anni dei lavoratori delle ferrovie tedesche fanno sorridere.La Grecia si è impegnata a tagliare molti benefici e ad aumentare l’età pensionabile a 67 anni(con almeno 15 di contributi)Con almeno 40 anni di contributi versati,si può andare a 62 anni.E fa fede la media di tutti gli anni lavorati,non solo gli ultimi 5 Il Fm ordina altri tagli a salari e pensioni che sono già al minimo,l’aumento dell’Iva del 13% sugli alberghi,ma questo abbatterebbe di più il Pil,facendo crescere il debito,con nuovi e più pesanti interessi Il punto è che,anche se Tsipras accettasse tutti i diktat dell’Universo e abolisse le pensioni, portasse l’Iva al 30% e vendesse il Partenone ai tedeschi e i bambini al mercato degli schiavi,non ce la farebbe lo stesso a pagare il debito che supera di 3 volte il Pil annuo;per cui strozzare il popolo greco servirà solo a pagare gli interessi su un debito eterno e, per di più, siccome con una cura del genere il Pil non potrebbe che scendere,portando lo stesso al default
  • viviana vivarelli Utente certificato 2 anni fa
    I cloni stanno sempre lì come pappagalli a ripetere il mantra che Irlanda e Portogallo sono rinati applicando come schiavi le restrizioni del Fm, ma è chiaro che non sanno nulla Perché non fanno un viaggetto in Portogallo? Contro le vanterie del suo primo ministro, identiche a quelle di Renzi, lo spettacolo del Portogallo è pietoso e la miseria si tocca con mano In quanto all'Irlanda, lo sapete almeno che fino a due anni fa, aveva il 2° reddito pro-capite dell’Ue e oggi è il fanalino di coda e per deficit viene subito dopo la Grecia; in più, è stata la prima economia della Ue ad entrare in recessione nel 2008 ed è l’ultima che ne uscirà In Irlanda i diktat del Fm e della Bce hanno spazzato via 20 anni di prosperità con economia in costante crescita, piena occupazione e innalzamento del reddito In 20 anni di boom sono stati quelli tra il 1988 e il 2007/2008, periodo di massimo splendore economico dell’isola ma la Bce e il Fm hanno spazzato via tutto Con la crisi, dopo il 2009, la recessione è andata al -7,5%, la disoccupazione al 13,8%, il deficit pubblico è cresciuto da 33,6 mld a 40,46. Lo Stato si è impegnato a tagliare la spesa pubblica per una quota da primato, tra il 15% e il 20% entro il 2014, aggravando la vita dei cittadini più poveri
  • Miro Bene Utente certificato 2 anni fa
    Se non fosse costituzionale lo si potrebbe far diventare, il tempo ci sarebbe. Il fatto è che non lo approveranno mai, quantomeno nella forma che presentiamo noi. Un aiuto per capire: dove trovo le misure anti imbroglio e le sanzioni per coloro che, alla moda italiana, si butterebbero a pesce per approfittarne? Vedi falsi ciechi ecc.
  • viviana vivarelli Utente certificato 2 anni fa
    Dal 2000 a oggi i dipendenti pubblici in Grecia sono stati tagliati del 25% le pensioni sono state ridotte e per metà sono sotto la soglia di povertà e molti beni collettivi (intere isole) sono stati venduti ma malgrado l’avanzo di bilancio consistente, l’economia è crollata Il premio Nobel Kruger ha giudicato che le ricette del Fondo Monetario sono state il più grande errore commesso dall’economia nel corso della storia I funzionari del Fm hanno riconosciuto di avere sbagliato tutte le loro previsioni (per quanto molti premi Nobel del mondo li avessero avvertiti che avrebbero solo creato nuova recessione) ciò nonostante non hanno cambiato i loro ordini di una virgola, perché le loro ricette, imposte con la scusa della crisi e con la manipolazione dei trattati europei e i governi europei ridotti a una cieca ubbidienza, hanno portato un fiume di denaro (16.000 miliardi di euro) nelle casse delle banche private, hanno imposto un neoliberismo estremo ai popoli europei, hanno consentito di calpestare i diritti democratici e di violentare le Costituzioni che li garantivano, in una parola hanno permesso al turbo capitalismo di trionfare contro ogni principio di democrazia e di trattare i paesi mediterranei come fossero paesi sconfitti in una guerra militare che potevano essere depredati.
  • viviana vivarelli Utente certificato 2 anni fa
    Dal 2010 le ricette imposte dal Fm hanno aumentato a dismisura la crisi economica greca, hanno portato il debito al 175% del Pil, in un anno le restrizioni perverse hanno fatto salire il debito da 100 a oltre 340 miliardi, la manovra testa a stroncare il Paese e a punirlo per aver votato un governo di sx, è stata lacrime e sangue con tagli a tredicesime e quattordicesime degli impiegati pubblici, il 25% di essi licenziato, aumento dell’età pensionabile a 65 anni, aumento dell’Iva e di altre imposte, per un totale di 40 miliardi I soldi dati dalla Bce non sono andati ai Greci ma alla finanza privata per il 90%, e questa, una volta al sicuro, ha pensato bene di scaricare gli oneri sulla paese. Ad essere stato salvato è stato il sistema bancario, non la Grecia. Non è vero che la Grecia non abbia fatto tagli sui dipendenti pubblici perché ne ha tagliati il 25%, 255.634 in meno Non è vero che non ha fatto le riforme strutturali richieste, tant'è che è salita dal 109° al 61° nella graduatoria dei paesi dove è conveniente investire Non è vero che non abbia alzato l'età pensionabile,la situazione greca era simile a quella italiana e con la riforma attuale i greci andranno in pensione più tardi degli italiani (ma anche dei tedeschi). Lo sforzo c’è stato, ed è considerevole. Non è vero che la spesa pensionistica sia eccessiva. E' minore di quella italiana e il “costo” di un pensionato greco è molto inferiore a quello di un pensionato tedesco. Non è vero che il suo debito pubblico sia superiore a quello degli altri Paesi europei e non si è fatto nulla. La Grecia è passata da un deficit al 15,6% nel 2009 al -1,4% nel 2015.
  • Massimo Trento (orbo e semisordo) Utente certificato 2 anni fa
    E' risibile, che per decidere sulla costituzionalita' o meno del reddito di cittadinanza, si debba ricorrere all'opinione di illustri costituzionalisti. Basterebbe leggere la costituzione e tentare di carpirne almeno lo spirito... Dalle parti di palazzo Chigi la scolarizzazione non pare molto di casa e pure al Quirinale non scherzano. Auguri!
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus