La prova che con la riforma costituzionale si risparmiano solo 57 milioni #iodicono

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di MoVimento 5 Stelle

Come si evince dal documento n. 83572 del 28.10.14 (scaricalo qui) emesso dalla Ragioneria di Stato presso il Ministero dell'Economia e delle Finanze e trasmesso al Presidente della Camera dei Deputati dal Ministro per le Riforme Costituzionali Maria Elena Boschi in data 18.11.14, il possibile risparmio stimato, qualora dovesse essere approvata la riforma del Senato, ammonta a 57,7 milioni di euro.

Il Presidente del Consiglio, il Ministro Boschi, l'On. Morani, il PD e tutto il Governo, dunque, la smettano di mentire agli italiani dicendo che la riforma comporterà un risparmio di 500 milioni di euro l'anno se non, addirittura, di 1 miliardo. La smettano di continuare ad indurre in inganno i cittadini e ad abusare della loro buona fede, attraverso un irresponsabile uso delle loro cariche istituzionali.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • dusboinz blaise Utente certificato 1 anno fa
    Allora per che avete bisogno e finanziamento, contattarli su questa mail: sociedadgeneraldelbanco@gmail.com
  • dusboinz blaise Utente certificato 1 anno fa
    Smettere di fare le corse co le macchine a benzina,ma convertirle a energia electrical,cosi si migliorera la tecconologia e abbasamento dei costi ,il Nuovo modo di pensare per il domani
  • banderas daniel Utente certificato 1 anno fa
    Buongiorno Chiamo CLAUDE JOLIET, abbiamo una struttura di finanziamento che finanziamento il progetto di qualsiasi genere. Non facciamo prestiti, finanziamo coloro che hanno un progetto che non hanno abbastanza mezzi per lo sviluppo di loro progetto. Allora per che avete bisogno e finanziamento, contattarli su questa mail: sociedadgeneraldelbanco@gmail.com
  • OLIVIER ANDERSEN (claver) Utente certificato 1 anno fa
    Buongiorno signore & signora Dopo le difficoltà finanziarie di cui sono vittime molte persone in tutto il mondo ho deciso in collaborazione con i miei avvocati ed il mio notaio di assegnare un prestito tra privati ed all'ogni persona che è nella necessità. Allora per le vostre necessità di prestiti tra privati per affrontare le difficoltà finanziarie, sia per rilanciare le vostre attività o per la realizzazione di un progetto, infine per uscire dal vicolo cieco che causano le banche con il rifiuto delle vostre cartelle di domanda di crediti, sono in grado di farvi prestiti che vanno di 2.000 € a 2.000 000 € con un tasso d'interesse del 3% all'importo di cui avete bisogno e con condizioni di rimborso che vi faciliteranno la vita. Ecco i domini nei quali possiamo aiutarli: * Finanziere * prestito immobiliare * prestito all'investimento * prestito automobile * debito di consolidamento * margine di credito * seconda ipoteca * riacquisto di credito * prestito personale siete schedati, divieti bancari e non avete il favore delle banche o meglio avete un progetto ed avete bisogno di finanziamento, una cattiva cartella di credito o necessità di denaro per pagare fatture, fondo da investire sulle imprese. Allora se avete necessità di prestito non esitate a contattarli. Per qualsiasi altra informazione volete contattarli da parte di mail.developpement.aide@gmail.com
  • dufar rosine Utente certificato 1 anno fa
    Buongiorno Ho trovato il sorriso è grazie a questa signora JOSIANA GOMEZ, è grazie ad essa che ho ricevuto un prestito di 200.000€ nel mio conto il giovedì a 16:30 min e due dei miei colleghi hanno anche ricevuto prestiti di questa signora senza alcuna difficoltà. Li consiglio più voi non fuorviate persone se volete effettivamente fare una domanda di prestito di denaro per il vostro progetto e qualsiasi altro o per iniziare le vostre attività. Pubblico questo messaggio perché questa signora il mio fatto del bene con questo prestito. È tramite un amico che ho incontrato questa signora onesta e generosa che mi ha permesso di ottenere questo prestito. Allora vi consiglio di contattarla e li soddisfarà per tutti i servizi che gli chiederete, che quello sia in Italia o in Spagna, la Francia anche. Ecco il suo indirizzo elettronico: gordonpascal04@gmail.com
  • Paolo manfrom 1 anno fa
    La Nuova constituzione e incompressibile al senplice cittadino ,che equivale firmare un contratto sensa capirne il contenuto,poveri illusi quelli del si
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 1 anno fa
    Carta canta, e villan dorme.
  • Marco Magistri 1 anno fa
    In realtà il risparmio dovrebbe essere ancora meno, tra i 40 e i 50 milioni, tuttavia verrebbe completamente vanificato dato che i senatori uscenti chiederebbero immediatamente i vitalizi stimabili in almeno 300 milioni.
  • Paolo Ghiazza 1 anno fa
    http://www.centrosangiorgio.com/home/video/gender_frezza.webm video e articolo pubblicato su voxnews sulla guerra alla nostra civiltà
  • Gianfranco B. Utente certificato 1 anno fa
    Ecco i colossali sprechi da eliminare che produrrebbero reali risparmi In Italia abbiamo 4 regioni e un borgo a statuto speciale. Il borgo (Valle d’Aosta) e il Trentino A.A. sono regolate da trattati internazionali. Questo aspetto renderebbe più complessa la loro abolizione. Comunque, essendo passati settanta anni dalle ragioni per le quali sono state costituzione, questi trattati, post bellici, devono essere rivisti. Queste regioni trattengono il 90% delle imposte (la Sicilia trattiene il 100%) mentre le altre regioni trattengono il 20%. Complessivamente queste regioni, a statuto speciale, pesano, in termini di popolazione, il 16% ma hanno 304 deputati regionali su 904 (una follia comunque) pesando per il 33,7%. Per quale ragione? Con quale criterio? Il numero dei deputati è solo un indicatore dei privilegi, delle regalie, degli sprechi e sperperi. Intervenire, pesantemente su questa anacronistica situazione delle regioni a statuto speciale, oltre a rimettere su un piano di parità i diritti dei cittadini italiani, porterebbe un reale risparmio di qualche miliardo e non di qualche spicciolo, con l’abolizione del senato, sbandierato al solo scopo propagandistico oltre ad essere inutile se non dannoso. Ciò non toglie che il senato possa comunque essere abolito, che i parlamentari possano essere dimezzati; che le retribuzioni della classe politica, in tutto il territorio nazionale, siano le stesse regolamentate per legge e legate all'andamento del PIL. Sarebbe l’ora di finirla col giuochino dei controllori nominati e gestiti dai controllati. Così non usciremo mai dalla melma. Saluti
  • Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 1 anno fa
    Il pd non è Rousseau.
  • marco figini 1 anno fa
    PERCHE' QUALCUNO PENSA DAVVERO CHE I PARTITI NON ELETTI MA COLLUSI CON LA MAFIA VOGLIONO I 4 MILIARDI FUORI BILANCIO PER I TERREMOTATI????
  • francesca Marcellino Utente certificato 1 anno fa
    NO VOTIAMO NO NO NO NO
  • Sergio GIORDANO 1 anno fa
    Se ho letto bene, il risparmio per il riordino del Senato è di solo 49 mln, gli altri 8,7 mln, derivano dall'abolizione del CNEL (che non c'entra nulla con la riforma del bicameralismo. S.G.
  • giovanni . Utente certificato 1 anno fa
    PORTATE LE RICEVUTE IN TV Quando il m5s va in tv si deve portare copie delle ricevute dei versamenti fatti al fondo per le piccole imprese. Il pubblico che guarda la tv non va in parlamento ad informarsi se è vero e i piddini hanno gioco facile a dire che i 5* non si tagliano le indennità. PORTATE LE RICEVUTE E MOSTRATELE.
  • giancarlo Busso 1 anno fa
    Continuare a dire a questi esseri si li chiamo esseri perchè non riesco più ad annoverarli nel contesto umano e continuare a dire è ora di metterla di dire falsità dire queste cose è come dire a dei saprofagidi non mangiare più carne di cadaveri.
  • COSIMO PIETRO PARISI Utente certificato 1 anno fa
    andiamo avanti così
  • elio p. Utente certificato 1 anno fa
    LA VERA RIFORMA ISTITUZIONALE E' VOTARE NO!
  • marilisa c. Utente certificato 1 anno fa
    La vera e importante riforma istituzionale che i cittadini vogliono è la consistente e non simbolica riduzione degli stipendi di parlamentari, presidenti vari, consiglieri e assessori regionali, abolizione di tutti i privilegi scandalosi e vergognosi per uno Stato democratico.Insistete su queste proposte di legge, è l'unico modo per sbugiardarli e metterli alla prova.Il Comitato contro Sprechi e Privilegi di Bari è dal 2000 che continua a chiederlo. Alla Regione Puglia ha presentato due anni fa una proposta di legge popolare "Zero privilegi".A Vendola, presidente appena eletto alla Regione Puglia gli chiedemmo : Abolisci a tuo piacere un privilegio, come segnale positivo di nuova amministrazione. La risposta secca senza possibilità di replica fu: In dietro non si torna. Allora ben vengano tutte le iniziative dei 5Stelle su queste proposte. Condividiamo e sosteniamo.
  • la verità fa male ai sinistri 1 anno fa
    a tutti i terremotati che votano piddì vi mando un bel augurio.... andateaffanculo tutti e statevene nelle baracche di legno che vi prepara il votstro piddi se non vi piacciono gli appartamenti fatti dallo psicopedofilo.
    • la verità fa male ai sinistri 1 anno fa
      e già che ci siete fatevele costruire e intallare dagli immigrati africani le baraccopoli! hahahahahahahah
  • ezio visintin 1 anno fa
    pultroppo devo dire che se andiamo avanti con un governo abusivo ci troveremo tutti alla fame,i vecchi lavorano i giovani sono senza lavoro. Si fa una riforma pensioni per derubare i lavoratori.Politiche di crescita da queste persone è tabu e vergognoso un presidente che non interviene per aiutare il popolo dove vogliono portarci,spero solo che gli Italiani si sveglino se vogliono vivere con dignità Io voterò no a questo referendum che ci toglie la parola. Ci sarebbe molto da dire di questa povera Italia
  • Gaetano Silvestro 1 anno fa
    Ditelo anche alla Boldrini, stasera a Piazza Pulita parlava di 70 milioni
  • Aldo Gabanizza 1 anno fa
    NO alla controriforma costituzionale voluta del Peggiorista Emerito (Napolitano) votata da una maggioranza parlamentare abusiva e presentata ai cittadini con un quesito referendario truffaldino. VOTIAMO NO e mandiamo a casa la cricca dei Boschi Verdini
  • enrico caserza Utente certificato 1 anno fa
    L'ennesima Prova che questa gente usa inganno, raggira ed ha scopi diversi da quello del bene comune. Non Sono degni di alcuna fiducia
  • Amalia Francesca riso 1 anno fa
    Iovotono. Nel frattempo stiamo annegando e ci rimangono solo i blog per comunicare, che tristezza....
  • Pier 1 anno fa
    Uhhh, la firma della Boschi, tutta tonda, tutta bianca e rosa, ......! Il suo mestiere è la Cubista, intorno al palo, non intorno al Bomba.
    • roberto A. Utente certificato 1 anno fa
      Si hai proprio ragione e comunque non solo intorno ad un palo......
  • Gerardo Di Cola Utente certificato 1 anno fa
    ..dopo il referendum, dimissioni e Napolitano dovrà farsene una ragione. Poi, abolizione dei senatori a vita...
  • Margot Perla Utente certificato 1 anno fa
    Scusate la mia ignoranza,ma mi piacerebbe sapere cos'è CNEL,qual'è la sua funzione,e se conviene essere abolito o no!!!
    • Gianfranco B. Utente certificato 1 anno fa
      Il Consiglio nazionale dell'economia e del lavoro (CNEL) è un organo di rilievo costituzionale, previsto dall'articolo 99 della Costituzione, istituito con legge n. 33 del 5 gennaio 1957. ERA GIA' STATO PESANTEMENTE RIDIMENSIONATO. OGGI COSATA CI 8,5 MILINI DI € COMUNQUE NON E' MAI SERVITO A NIENTE ED HA SEMPRE FATTO MENO. GIUSTA LA SUA ABOLIZIONE. SCORRETTO, COME TUTTO IL CONTORNO, INSERIRLO IN UNA RIFORMA DI TALE PORTATA. E' UNO SPECCHIETTO PER LE ALLODOLE. CIAO TALELBANO
  • Alessandro P. Utente certificato 1 anno fa
    Il risparmio calcolato non ha alcuna garanzia futura poiché nulla vieta alle regioni (in particolare quelle a statuto speciale) di attribuirsi altri vantaggi economici (o equivalenti). Quindi si risparmiano 50 milioni se e solo se i politici sono così onesti e integerrimi da non provare a eludere banalmente la legge (alloggi speciali, rimborsi gonfiati, premi per meriti eccezionali, associazioni/fondazioni neosenatoriali e chi più ne ha più ne metta).
  • Fancommunity .it Utente certificato 1 anno fa
    Anche l'Anpi dice NO http://palazzo.fancommunity.it/referendum-lanpi-dice-no-alla-riforma/
  • Marcus de Menezes 1 anno fa
    Non esiste una sola singola buona ragione per cui si dovrebbe votare si. La riduzione di democrazia "pagata" con una riduzione di 50 milioni è un insulto al buon senso.
  • Vincino Fivestar 1 anno fa
    P.D.C.: Partito di Demenziali Cojons, fondato sulle falsità, le bugie, la menzogna, la corruzione, il "magna, magna" più sfrenato. E tutto alla luce del sole e senza la benché minima vergogna !!!! Io voto NO !!!
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus