Tutte le balle del Bomba da Fazio #RenzieMente

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

Ieri sera il Bomba da Fazio ha sparato balle su balle e dimostrato di non sapere cosa sia l'anticorruzione.
1) Ha confuso il 416 bis (reato di associazione mafiosa) con il 41 bis (il carcere duro) e non ha detto che ha gravemente depotenziato il 416 ter (reato di scambio di voto politico - mafioso).
2) Ha detto che il suo Governo ha allungato la prescrizione per i reati di corruzione. Falso: la prescrizione, come riforma dell'istituto generale, è ancora bloccata da Alfano e Verdini. Ci vorrebbe la sospensione del termine di prescrizione dal momento del rinvio a giudizio o dalla sentenza di condanna di primo grado e il raddoppio dei termini per i reati di corruzione. Ma dal Governo nulla!
3) Ha parlato dell'ANAC, come se fosse un'Autorità con speciale potere Giudiziario. Quando in realtà l'ANAC ha quale sua principale funzione solo quella di leggere le carte.
4) Non ha detto, invece, che il suo Governo e la sua maggioranza hanno bocciato tutte le proposte del M5S. Come quella sul DASPO, ovvero l'interdizione perpetua ad intrattenere rapporti di qualsiasi natura per tutti i politici, imprenditori e funzionari pubblici corrotti, sull'agente provocatore o sull'agente sotto copertura, sul whistleblowing, sul falso in bilancio e sull'autoriciclaggio.
Dal Bomba bugie, errori e un'ammissione: quella dell'esistenza di una questione morale all'interno del Pd dopo gli ultimi scandali del Sindaco di Lodi Uggetti arrestato per appalti illeciti e cancellazione delle prove, del Presidente del PD campano Graziano per legami con la camorra dei Casalesi e dell'europarlamentare Soru condannato a tre anni di reclusione per evasione fiscale. Chi sarà il prossimo?

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Alessandro P. Utente certificato 1 anno fa
    La questione morale nel pd è sempre esistita e la soluzione è sempre stata la stessa: "finché ci votano possiamo fare e dire quello che ci pare e piace". E io non capisco perché il furto sia una questione morale quando è una questione di criminalità e illegalità: chi ruba è un ladro anche se è un politico, la filosofia non c'azzecca per niente. Se il politico che ruba o intrallazza con la mafia non finisce mai in carcere il problema è giuridico, normativo non morale. Parlare di moralità invece che criminalità serve solo a lubrificare la suppostona all'elettore che continuerà a scegliersi rappresentanti sempre molto peggiori di lui. p.s. La questione morale non riguarda solo i politici ma anche parecchi elettori che col curriculum penale che si ritrovano secondo me non dovrebbero avere alcun diritto di voto.
  • Paolo Mazzocchi 1 anno fa
    A raccontar balle in televisione ci sono anche i pensatori e pseudo giornalisti che ogni giorno magnificano il peggior governo della Repubblica e lodano l'operato di Fonzie. Ancora poco fa su La7 Maria Teresa Meli ha continuato a fare disinformazione e senza contraddittorio ha attaccato il M5S e la Raggi associandola a Previsti e alla Destra tanto che è dovuto intervenire addirittura Storace a smentirla. Domani vedrete sarà il turno di Fabrizio Rondolino. E basta!!!
  • Andrea Zanella Utente certificato 1 anno fa
    Intanto Fazio conta i soldi del suo lauto stipendione...
  • Clesippo Geganio Utente certificato 1 anno fa
    l'incredibile che alle balle che racconta il primo a crederci è proprio lui. Quell'essere spregevole è la menzogna fatta uomo! Ma peggio di lui è quella specie di conduttore televisivo che in prima serata offre ad un fankazzista strakazzaro la tv pagata dai cittadini. In confronto Berlusconi è San Silvio da Arcore :-) :-)
  • alessandro fossati Utente certificato 1 anno fa
    Lasciatelo sfogare, le balle le può raccontare solo in tv, fuori viene fatto tacere dai cori "Buffone,buffone!" della gente che ha capito che è un venditore di fumo.
  • leoneg 1 anno fa
    MANDIAMOLO A CASA!!!!!!!
  • piero 1 anno fa
    I partiti dell'arco costituzionale,facendo leva sulle vicende di Quarto,Livorno e quelle che investiranno in futuro il m5s,equiparano i fatti a quelli che capitano in casa loro. Non ho mai ascoltato risposte dei 5stelle dicendo che i propri amministratori possono capitare,come tutti coloro che lavorano,in incidenti di percorso. Ma la differenza di comportamento è abissale. 1-La scelta dei candidati viene scrupolosamente vagliata. 2-Ai candidati si chiede di rinunciare a parte dei propri compensi di carica. 3-Nel caso di incidenti di percorso ci si dimette. 4-Le indagini della magistratura sono rispettate. 5-Non si invoca mai di essere vittime di un sistema giudiziario giustizialista. 6-I rimborsi elettorali vengono rifiutati. Credo che i candidati dei partiti non riusciranno mai a rispettare tutti i punti,anche con la massima buona volontà. Detto ciò mi piacerebbe che fosse stabilito a priori che un avviso di garanzia non può mai essere motivo di dimissioni. Mentre un rinvio a giudizio dovrebbe essere motivo di farsi da parte. Il malcapitato resta sospeso fino a chiarimento della vicenda. Detto ciò,credo che il problema della legalità sia la enorme palla al piede di questa democrazia. Senza il rinnovo della classe politica non si giungerà mai ad una proficua e indispensabile collaborazione con la magistratura per perseguire i reati e giungere a sentenza in tempi umani. Urge una buona scuola di formazione della classe politica,anche se il mandato può essere replicato una sola volta.Senza una profonda conoscenza di questa costituzione,non dovrebbe essere consentito a nessuno di svolgere mansioni di deputato.Un plauso al movimento che,con tutti i problemi a cui far fronte,mi sembra che stia perseguendo una strada di novità.E la novità assoluta,rivoluzionaria,sarebbe quella di incominciare,finalmente,a completare l'attuazione della costituzione del '48.Affossiamo questa scandalosa riforma votata da un parlamento abusivo.Avanti ragazzi,continuate così.
  • Giuseppe Brescia 1 anno fa
    A vedere il bomba mi viene smpre più a mente il Dottore della Mutua con Alberto Sordi,la presa del potere come la presa dei clienti,il tradimento di persone vere come la sua futura moglie come ha fatto con i veri amici e compagni di sinistra e per sete di denaro,ma il BOMBA la sete di potere lo ha portato alla confusione e al collasso,con molta gioa dei suoi colleghi,ma per non abbandonare il potere pensa di fare come il dottore della Mutua dirigere da fuori senza esporsi nelle cose di merda che ci propina tutti i giorni.
  • john f. 1 anno fa
    Ma che peccato, me lo sono perso. Ma che piacere mi avrebbe fatto ascoltarlo. Ma guarda un pò che disdetta. Ma come ho potuto fare. Ma che peccato. Ma quanto mi spiace. Non so cosa mi sono perso. Se lo avessi saputo prima. Ma non potevate dirmelo?
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 1 anno fa
    Sta andando in confusione il Bomba e forse e' sull'orlo di una crisi di nervi. Continua a sbrodolarsi addosso ottimismo e fiducia ma capisce che riesce a convincere una parte sempre minore della societa' italiana. Il suo superego unito alla smoderata ambizione l'ha portato a puntare tutto sul risultato del referendum costituzionale ma comincia a farsi i conti e i conti non tornano. E' costretto a chiedere una tregua alla minoranza interna, che non pare disposta a concederla. Cerca di raccattare voti dappertutto, anche nei bassifondi della politica, e, per non farsi mancare niente, ha ripreso la guerra con la magistratura. Con tutto cio' i presagi non gli sono favorevoli e il punto di caduta pitrebbero essere le imminenti elezioni amministrative.
  • giancarlo s. Utente certificato 1 anno fa
    Non ho visto il programma ed ero convinto che non conoscesse la Costituzione. Ora voi dite che non conosce qualche articolo del penale. Preferisco rimanere sulle mie convinzioni; pertanto queste notizie non le mettete più sul blog, minano alla radice le nostre certezze.
  • giovanni c. Utente certificato 1 anno fa
    Che noia il dover sentire il "quaquaraquà" in ogni dove e luogo. Non si può più vedere la TV, te lo ritrovi come quella pubblicità ossessiva per prodotti inutili e dannosi. Dopo mi chiede di pagare anche un canone per essere disturbato in ore dove vorrei cenare tranquillo. (questo vale su tutte le reti pubbliche e private )
  • massimo villani 1 anno fa
    Att.ne LUIGI DI MAIO La Magistratura è sotto attacco sulla scorta di una pseudo intervista pubblicata da una "giornalista" con l'intento di favorire il suo compagno TESTA al MISE. Eppure il Min. Orlando ritiene questa bufala di rilievo istituzionale. Bisogna rispondere in modo Istituzionale chiedendo una Commissione Parlamentare d'Inchiesta tesa a verificare l'attendibilità dell'intervista. E' necessario: siamo tutti sotto attacco!
  • misib 1 anno fa
    Megalomane, pagliaccio e bischero.
  • manuela bellandi Utente certificato 1 anno fa
    Renzi su RAI 3,intervistato (eufemismo) dallo zerbino, le spara grosse...dice che se passa il SI al referendum ci saranno MENO politici, ma dimentica di specificare che saranno un pò meno, ma saranno i più AFFAMATI d'Italia, quelli di rimborsopoli...e con tanto di immunità e rimborso spese illimitato
  • manuela bellandi Utente certificato 1 anno fa
    ‪#‎chetempochefa‬ Renzi si fa il figo con la proposta del m5s di togliere la pubblicità su rai yoyo e rai storia
  • giorgio peruffo Utente certificato 1 anno fa
    Da Fazio? Forse sulla RAI? Ma c'è ancora qualcuno che accetta di farsi infinocchiare dalla Propaganda di Regime europea e italiana altrimenti chiamata (impropriamente) "informazione"?
  • Enzo Chiesino Utente certificato 1 anno fa
    IL Bomba oramai è in confusione, non sa più da che parte girarsi. Dai fatti coraggio tra poco potrai riposare tranquillo, al 41 bis. Ciao.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus