Trasparenza in Campidoglio

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Virginia Raggi

Trasparenza. È uno dei valori che ci contraddistingue e che perseguiamo. Per questo motivo abbiamo deciso di chiedere un parere all'ANAC, l'Autorità Nazionale Anticorruzione, su tutte le nomine fatte finora dalla Giunta. Una richiesta per garantire il massimo della trasparenza: il "palazzo" deve essere di vetro, tutti i cittadini devono poter vedere cosa accade dentro. Questo è il M5S.
Sulla base di due pareri contrastanti, ci siamo rivolti all'ANAC che, esaminate le carte, ha dichiarato che la nomina della Dott.ssa Carla Romana Raineri a Capo di Gabinetto va rivista in quanto "la corretta fonte normativa a cui fare riferimento è l'articolo 90 TUEL" e "l'applicazione, al caso di specie, dell'articolo 110 TUEL è da ritenersi impropria". Ne prendiamo atto.
Conseguentemente, sarà predisposta l'ordinanza di revoca.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • chéri mon amour Utente certificato 1 anno fa mostra
    Concordo che “la trasparenza è il primo dovere”, per i 5 Stelle in Campidoglio come per tutti i 5 Stelle, concordo anche su l’ "hypocrisy day" citato dalla Taverna. @ Garante Grillo, spero concorderai con me che è un dovere anche rendere trasparente: CHI è il M5S, chi può firmarsi M5S, quale ruolo hanno i Portavoce, chi decide il Programma e gli interventi nei casi fuori Programma, chi decide il Regolamento interno (..quando?), quanti sono ad oggi gli iscritti abilitati al voto, chi certifica i risultati delle votazioni on line. https://ilmerdone.wordpress.com/tag/societa-esterna-che-certifica-votazioni-on-line-m5s Dopo aver ascoltato le tue parole guerriere non ho certamente votato M5S per delegare qualcuno a decidere al mio posto o perché i meno peggio si spartissero poltrone e posti di comando. Ho votato M5S perché ne condividevo la Finalità statutaria: Testimoniare come una Comunità leaderless si auto governa con la e-democracy anti delega uno vale uno. Visti certi comportamenti, del tutto incoerenti con la Finalità statutaria, vorrei sapere se, quale Garante, ritieni sia Tuo dovere chiarire quanto sopra richiesto, e rendere trasparente il motivo per cui, mentre ci sono presunti “esperti” che parlano a nome del M5S, “La piattaforma, uno spazio dove ognuno veramente conterà uno” (strumento indispensabile per sviluppare on line un Programma “deciso dagli iscritti”), invece non c’è. Grazie per una risposta ufficiale, qui sul Blog “di tutti voi, di tutti noi”.
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus