Attenti al Gorilla

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.
gorilla_calderoli.jpg

"La giunta delle elezioni e le immunità parlamentari del Senato ha salvato Roberto Calderoli dall'accusa di istigazione al razzismo e diffamazione nei confronti dell'ex ministro Cecile Kyenge. Il M5S aveva proposto che si procedesse, non sussistendo alcun nesso funzionale tra le dichiarazioni del senatore Calderoli e l'attività politica. La giunta di Palazzo Madama ha invece rigettato la relazione. Dire "quando la vedo non posso non pensare ad un orango" secondo la giunta non è un’offesa razzista, ma sono termini 'insindacabili', quindi 'pronunciati nell’esercizio delle funzioni politiche' di un parlamentare e di conseguenza non perseguibili penalmente. A suo tempo Calderoli era stato condannato unanimemente da tutte le forze politiche: dal capo dello Stato ai presidenti delle Camere, e lo stesso Letta ne aveva auspicato le dimissioni da vicepresidente del Senato, per non parlare del Pd. E ora tutti i politici sono stati pronti a salvarlo, compresa una parte di quello stesso Partito democratico di cui la Kyenge era un'esponente. Non sarà certo la giunta a svolgere il processo, né tantomeno ha il compito di valutare capi di imputazione o di provare la sussistenza delle accuse: quello è il compito che spetta al pm, al giudice e ai difensori. La giunta deve limitarsi a stabilire il nesso tra le dichiarazioni offensive rese pubblicamente e l'attività politica del senatore. Ma la proposta dovrà passare dal voto in aula, staremo a vedere" M5S Senato

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • GIANCARLO O. Utente certificato 2 anni fa
    cloaca massima per i 12 guitti senza dignità
  • Savio1 2 anni fa
    Se fossi Nero mi sentirei insultato si chiamassero "di colore" o "africano italiano" oppure " Rom" invece di zingaro o rumeno. Mi vergogno di essere bianco per tutti i misfatti fatti dai bianchi , eppure non ci sentiamo affatto insultati, non pensiamo minimamente di usare un sinonimo.
  • regane 2 anni fa
    A berlusconi gli hanno detto che era un maiale e gli hanno fatto la faccia da maiale e così altri parlamentari e nessuno si ha fatto causa! E basta co' 'sto razzismo! ogni cosa ilrazzismo! La kienge che in pochi mesi ha sperperato i soldi degli italiani più di Letta. Ma a che ci serve questa donna a parte, il colore della sua pelle?
    • michele p. Utente certificato 2 anni fa
      la kienghe è servita solo a rompere i maroni !!
  • renato r. Utente certificato 2 anni fa
    when i see a pig i see kalderoli
  • Luigi Pasquale 2 anni fa
    Due mediocri di cui si parla solo per la mediocrità della politica italiana. Altrove sarebbero considerati come meritano, cioè del tutto insignificanti.
  • giovanni liberta 2 anni fa
    Tutti santi i miei amici del M5s...ma andate a farvi friggere,difendere questa razzista .... meno male che tanti la pensano come me.
    • Renato Cappellari Utente certificato 2 anni fa
      Un po' arrogante è stata ma un "gentiluomo" come Calderoli poteva anche risparmiarsi quella battuta. Si potrebbe dire la stessa cosa anche a qualche suo compagno di partito. Renato Cappellari-Udine
  • giovanni liberta 2 anni fa
    chi difende quella razzista e da rinchiudere...La Kyenge non ha fatto altro che tirare merda contro gli italiani...e quancuno del mio partito la difende anche...che schifo
  • alvise fossa 2 anni fa
    DAL MIO PUNTO DI VISTA,NON FATEGLIELA PASSARE LISCIA A CALDEROLI
  • Ivan Italico 2 anni fa
    Orango no. E' un'offesa per gli oranghi che sono sicuramente migliori degli umani. Per il resto il mio personale pernsiero è esattamente opposto a quello di gente come le signore Kienghé, Boldrini, Finocchiaro e Mussolini. Io le considero mediocri persone di bassa levatura morale e in dichiarata malafede.
  • roberto f. Utente certificato 2 anni fa
    I primi colpevoli sono gli elettori della LEGA, che non prendono coscienza del personaggio che hanno mandato dentro alle istituzioni: Calderoli indossa maglietta anti-Islam: 11 morti in Libia. “Diverse vittime per le proteste contro la pubblicazione delle vignette su Maometto davanti al consolato italiano a Bengasi, in Libia. Secondo l'agenzia Jana sarebbero 11 i morti e numerosi i feriti, tutti libici, negli scontri con la polizia avvenuti davanti alla sede diplomatica dove una folla si è radunata a manifestare in segno di protesta contro l'iniziativa del ministro leghista Roberto Calderoli. ***** VERGOGNA!!!
  • Stefano C. Utente certificato 2 anni fa
    Minimizzare gli insulti razzisti, cosi' come quelli verso gl omosessuali o qualsiasi altra minoranza, soprattutto se arrivano direttamente dalla politica' fara'rimanere l'Italia nel medioevo dei diritti civili. Chi ritiene che sia una cosa di poco conto' merita di avere Calderoli o un suo simile al potere.
  • Agostino Nigretti 2 anni fa
    Per pietà basta con questi teatrini,non serve più che il Messia si sacrifichi a recitare la sua parte per voler dimostrare che la finta destra è all'opposizione,quando anche gli incapaci di intendere e volere hanno capito che sono tutti d'accordo ed è stato proprio il Messia a salvare la finta sinistra e intronizzare il figliol Prodigo come Napoleone. Varoufakis,non si deve preoccupare per le altre Nazioni se non vuole essere stritolato,soprattutto deve stare molto attento alle Sirene della finta sinistra Italiana,perché se cade nelle loro trappole,vanifica tutte le speranze del popolo Greco che ha dato fiducia a Tsipras.Il governo greco deve far tesoro di tutto quello che è successo in Italia se vuole bene al suo popolo e capirà che la finta sinistra e la finta destra sono la causa della Malapolitica,poi usata dai Grandi Maestri Burattinai per incancrenire la vera sinistra Europea portando tutti nella grande ammucchiata del PPE.Proprio per questa cinica e crudele realtà,i padroni del mondo hanno potuto realizzare la globalizzazione e accerchiare la Russia,la guerra contro la Serbia che ha portato all'edificazione dello Stato simbolo della potenza dell'Esercito di Dio "Nato & Alleanza Atlantica",ha fatto da apripista alla presunzione di Esportare la Democrazia tramite le guerre Mascherate in Missioni di Pace per invadere Nazioni ricche di giacimenti di Petrolio/Gas e altre risorse naturali strategiche.Visto il successo delle guerre contro la Serbia-Iraq-Libia-Ecc.,i Grandi Maestri Burattinai hanno pensato di usare lo stesso metodo in Ucraina contro la Russia,solo che la Russia non è la stessa cosa e rischiano grosso.Quindi adesso siamo arrivati al capolinea,se non gettono la maschera sarà una vera guerra,perciò non lo faranno mai,per questo prepariamoci al peggio che per i cretini come me sarà una grande soddisfazione perché soffriranno anche i cari dei sostenitori del sistema che hanno i figli sistemati pagati a peso doro,mentre il 60% del popolo crepa di fame.
    • Renato Cappellari Utente certificato 2 anni fa
      Perfetto . Non ricordate più come si comportarono gli Americani quando l'U.R.S.S. (Russia per i giovani) minacciò di fornire missili a Cuba di Castro ? Ora vorrebbero ,loro, fare la stessa cosa in Ucraina (che peraltro non fa parte della Nato). La Germania e la Francia con i loro primi ministri che erano allora forse erano troppo "piccoli" per conoscere queste cose ? Renato Cappellari- Udine
  • milena d. Utente certificato 2 anni fa
    Dovreste essere piuì chiari nel comunicato. Dire che la relazione che e' stata bocciata era firmata da Vito Crimi, che il M5* ha votato a favore, che il PD e' imbarazzante: da una parte, ansioso di ruffianarsi i finti nemici leghisti, in realta' compagnoni nel gioco delle parti del sistema di potere, dall'altra, preoccupato di non darla vinta al M5* approvando una sua relazione e consentendogli una minima vittoria politica. E dall'altra ancora, a fronte delle reazioni scandalizzate, pronto almeno a parole a votare al contrario in aula. Loro fanno pena, sono indifendibili, sono completamente preda di considerazioni di opportunita' politica e basta, in sfregio a tanta gente illusa e perbene che ancora li vota, noi dobbiamo essere piu' incisivi e implacabili nell'inchiodarli alle loro responsabilita'.
  • Roberto C. Utente certificato 2 anni fa
    Calderoli e la Lega hanno preso per il culo mezza italia e ci stiamo a preoccupare della Kyenge ? Chi e' ? Ma sopratutto , chi se ne frega ? Parlate della riforma Fornero che e' meglio... Della ex ministra non me ne frega un cazzo, nemmeno se fosse stata bianca.
  • gianluca f. Utente certificato 2 anni fa
    Ho sempre sentito dire "scherza con i Fanti e lascia stare i Santi". Adesso "siamo tutti Charlie"
  • celesta 2 anni fa
    Non si mette in dubbio che Calderoli avrebbe potuto risparmiarsi quelle parole, ma se continuiamo a riempire i tribunali di queste cose, poi non lamentiamoci se la giustizia è troppo lenta. Piuttosto sarebbe meglio criticare la Kyenge per la scorta, un' altro spreco a danno dei cittadini.
  • paolo boccali 2 anni fa
    per piacere perdiamo tempo dietro a cose più importanti che interessano sopratutto alla povera gente. E poi, da che pulpito viene la lezione!
  • paolo montiverdi Utente certificato 2 anni fa
    Se invece di chiamarla Orango l'avesse chiamata ebetina sarebbe stato un bel complimento?
  • Aldo Masotti Utente certificato 2 anni fa
    Ma chi se ne frega? E polemica sterile. Fu una provocazione proporla ministro e Calderoli ne ha approfittato per farsi pubblicita . Con questi interventi stiamo solo tirando la volata alla lega .
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus