Banca popolare di Vicenza e Veneto Banca: doccia fredda da Bruxelles

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di David Borrelli, EFDD - M5S Europa

Si è tenuto a Bruxelles l'incontro tra i due amministratori delegati di Banca popolare di Vicenza e Veneto Banca e la direzione generale Concorrenza della Commissione europea: l'incontro si è concluso con esito negativo. In effetti, la Commissione non ha modificato le sue posizioni e pretende un intervento privato da oltre un miliardo, al fine di dare il via libera alla ricapitalizzazione precauzionale da 6,4 miliardi da parte dello Stato.

E' partita dunque la caccia agli investimenti privati, cosa ben difficile da trovare; in primo luogo, perché sarà necessario trovare degli investitori pronti a restare celati dietro l'ombra del Tesoro, che diventerà socio di controllo delle due banche dopo la ricapitalizzazione precauzionale. Per giunta, pensare all'intervento di una banca straniera sembra assolutamente impossibile: nessuno investirebbe su due banche che stanno per crollare.

Il Ministro dell'Economia e delle Finanze, Pier Carlo Padoan, ha incontrato i vertici di Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca: durante l'incontro si è analizzata la situazione delle due banche, anche alla luce dell'incontro tenutosi a Bruxelles con le autorità europee. L'obiettivo è quello di arrivare a una soluzione che garantisca la stabilità delle due banche venete e salvaguardare i risparmiatori.

Nel frattempo, migliaia di risparmiatori sono danneggiati dal dissesto delle banche venete, e noi abbiamo deciso di tutelarli attraverso un ricorso alla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo, poiché ogni cittadino ha diritto al rispetto dei suoi beni e il diritto di proprietà si applica anche con riferimento alle azioni ed alle obbligazioni bancarie.

Compila anche tu, come altri migliaia risparmiatori truffati, il modulo nel sito seguendo il link.

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Carlo Martello 6 mesi fa
    Si sta per profilare la solita truffa di Stato ai danni dei cittadini italiani, e regalo a ISP della parte buona delle due banche venete. Riassumiamo sottolineando un passaggio molto rilevante di cui nessuno parla: 1) Dopo il comprehensive assestment del 2014 le due banche non sono riuscite a risolvere il problema degli elevati livelli di crediti deteriorati che ammonterebbe a 6.4 Mld di euro. Nonostante l'investimento di circa 3,5 milardi da parte del fondo Atlante nel 2016, la situazione finanziaria delle due banche si è ulteriormente deteriorata nel 2017. La Bce ha pertanto richiesto alle banche di presentare un piano di ricapitalizzazione per assicurare il rispetto dei requisiti patrimoniali, però i piani industriali sottoposti da entrambe le banche non sono stati ritenuti credibili dalla Bce. 2)PASSAGGIO IMPORTANTE DI CUI NON SI PARLA: Un gruppo di quattro fondi d'investimento internazionali ha offerto una iniezione di capitali freschi per 1,6 miliardi in Pop Vicenza e Veneto Banca a fine maggio, senza ricevere però ALCUN RISCONTRO dalle autorità italiane. Lo dicono alcune fonti a conoscenza della situazione specificando che la proposta di salvataggio è stata avanzata il 30 maggio dai fondi Sound Point Capital, Cerberus, Attestor e Varde con l'aiuto di DeutscheBank come adviser finanziario. Secondo le fonti, tuttavia, le offerte non hanno avuto un seguito formale da parte di Roma. Il consorzio guidato dal fondo hedge Usa Sound Point Capital, che annovera tra i partner l'ex presidente di Goldman Sachs Stephen Friedman, ha offerto inizialmente una iniezione complessiva di 1,6 miliardi di euro di capitale. La proposta prevedeva la sottoscrizione riservata di circa 1,3 miliardi in bond tier1 e tier 2 di nuova emissione e altri 300 milioni in azioni, hanno spiegato le fonti. La proposta è stata brevemente discussa con il Tesoro a inizio giugno ma i fondi non hanno mai ricevuto una risposta formale, hanno aggiunto le fonti.
    • Carlo Martello 6 mesi fa
      ...CONTINUA..Nell'ambito dell'operazione, i quattro fondi puntavano a prendere una quota del 15% nelle due banche e a controllare la governance. Le fonti aggiungono di avere lavorato a stretto contatto con l'AD di Popolare Vicenza Fabrizio Viola che avrebbe giocato un ruolo di primo piano se il piano fosse andato in porto. QUI VIENE IL BELLO...Il Tesoro ha cercato per settimane di convincere altre banche a partecipare all'iniezione di capitale privato, come chiesto dalla Ue, per potere procedere all'aumento di capitale precauzionale per coprire lo shortfall di capitale da 6,4 miliardi. Sfumata la strada dell'aumento di capitale precuazionale dal parte dello Stato si è perseguita la soluzione di una liquidazione ordinata che ha visto Intesa Sanpaolo proporsi come acquirente al prezzo simbolico di un euro delle due banche venete ripulite dagli asset deteriorati e più rischiosi che dovrebbero confluire in una bad bank finanziata dallo Stato e dal burden sharing. 3) INTERVIENE DRAGHI A BENEDIRE L'OPERAZIONE.... La Bce ha accertato che Veneto Banca e Pop Vicenza e Veneto sono in 'dissesto o a rischio di dissesto e che quindi saranno liquidate in base alle procedure di insolvenza italiane. In una nota la Banca Centrale Europa spiega che la decisione di classificare le due banche venete come 'failing or likely to fail' è motivata dalle carenze di capitale e dalla "ripetuta violazione dei requisiti patrimoniali di vigilanza. Nonostante il tempo concesso dalla Bce per la presentazione dei piani patrimoniali, le due banche non sono state in grado di offrire soluzioni credibili per il futuro. La situazione di 'dissesto o rischio di dissesto' è stata quindi comunicata dalla Bce al Single resolution board che non ha riscontrato le condizioni per avviare la risoluzione delle due banche. In questo caso le autorità nazionali di risoluzione provvedono alla liquidazione dei soggetti coinvolti con procedura ordinaria di insolvenza conformemente al diritto nazionale.
  • kisio 7 mesi fa
    il bailin signori è sacrosanto.lo stato (cioè NOI) non deve pagare i buchi creati da aziende private.SE NON SI COMPRENDE CIò CHE SI COMPERA NON LO SI FA!!!!!adesso tutti son molto accorti x i propi soldi ....... e prima?????????
    • P. C. 7 mesi fa
      Rispondo a Kisio: Però (noi), ovvero lo Stato, non dobbiamo rischiare perché risparmiatori, dato che la Costituzione protegge e tutela il risparmio; tanto più che: 1) un Governo ha reso obbligatorio pagare le pensioni tramite obbligatorio conto corrente bancario o postale e dato che, 2) purtroppo, i ladri, che per questo sono funzionali alla finanza, ti obbligano a custodire i soldi in banca e non in casa, pena il furto o una pistola puntata per aprire la cassaforte (per quei pochi che abbiano tanti risparmi da giustificare la spesa di una cassaforte). Il bail in, dunque, in Italia, se questa fosse ancora uno Stato sovrano, lo é?, sarebbe incostituzionale. Il problema è che gli "ammodernatori" hanno voluto privatizzare ciò che doveva rimanere statale; ed è chiaro che il privato, a volte. come ci dice la cronaca, è tentato di fare i SUOI interessi e non quelli della banca e dei risparmiatori (semmai dovrebbero pagare gli investitori, un eventuale fallimento); da qui la necessaria divisione tra banche e banche d'affari che doveva essere fatta al posto del bail in.
  • Pino C. 7 mesi fa
    Ci sentiamo sicuri dal bail in perché magari non superiamo (purtroppo) i centomila euro di deposito; ma, salvo errori, se venisse effettuato il bail in di una banca, questa non rimane chiusa per un mese per le operazioni relative? E, se io ho un mutuo che mi passa a debito sul conto, pur avendo i fondi, se per un mese la banca non fa operazioni, non rischio, pur avendo i fondi, mio malgrado, di DIVENIRE INSOLVENTE con le relative conseguenze? QUALCUNO SA RASSICURARMI IN MERITO? Inoltre, domanda, ci rassicurano fino a centomila euro ma, dato che ne abbiamo viste di tutte e di tutti i colori, i diritti non esistono ecc., NON C'E' RISCHIO CHE, POI, IN CASO DI FALLIMENTO DI UNA BANCA, TI FANNO PASSARE, COL VOTO DI FIDUCIA, UN BEL DECRETO LEGGE CHE ELIMINA ANCHE I CENTOMILA EURO O LI PORTA CHE SO', A 5000? QUALCUNO PUO' RASSICURARMI?
  • sergio boscariol 7 mesi fa
    lo ripeto a iosa le banche sono aziende private e come tali vanno tutelate non piu' o meno di una qualsiasi azienda privata e poi visto che sono tutelate dalla banca d'italia e cioe' da se stesse per cui il savataggio lo devono fare tutte le banche private e non i cittadini!!!
  • Aureliano . Utente certificato 7 mesi fa
    Grazie!!!!!!
  • Cinzia C. Utente certificato 7 mesi fa
    Sono evidenti le responsabilità nel tracollo delle banche degli AD che le hanno guidate e sarebbe salutare far pagare loro, anche in termini di sequestro del patrimonio personale, la leggerezza colpevole con cui abbiano amministrato il denaro dei correntisti. Già l’economista Y. Varoufakis aveva spiegato in un saggio i pericoli di una gestione sconsiderata messa in atto dai dirigenti. Lì racconta come sia stata avviata l'economia di mercato con l'intervento di banchieri che creano per magia denaro inesistente in quanto valore non prodotto e lo elargiscono in prestiti esorbitanti da cui ricavano alti profitti. Se imprenditori e speculatori non possono rimborsare i crediti e le imprese chiudono, le banche creditrici, nell'impossibilità di restituire il denaro ai correntisti, si trovano sull'orlo del fallimento. Per far fronte al panico della gente, a questo punto interviene lo Stato che grazie alla sua Banca Centrale e al potere di battere moneta ( ora non più attivo nei paesi della UE) tenta di rimettere in sesto alcune banche ma sempre con denaro virtuale. I banchieri, protetti da una politica compiacente, approfittano del meccanismo di salvataggio obbligato e continuano ad operare indisturbati.
  • ATILIO 7 mesi fa
    Per la vostra offerta di prestito in 72 ores : atiliogabaldone1@gmail.com Buongiorno Ecco il suo e-mail: atiliogabaldone1@gmail.com Ho messo a vostra disposizione un prestito da 1000€ a 1.800.000€ a condizioni molto semplice. Hai bisogno di credito per riempire? Si vuole costruire, rinnovare, ripristinare, o semplicemente progettare la vostra casa? Fai l'acquisto di una casa o un terreno? O semplicemente per copertura personale o familiare pagato? È possibile ottenere questo credito finanziario per la durata breve o lungo termine massimo di rimborso è basato sulla natura delle prestito .Per più informazioni contattateci suo mio e-mail: atiliogabaldone1@gmail.com Grazie
  • Andrea B. Utente certificato 7 mesi fa
    vabbè ma gente che continua a tenere aperto il conto in banche ormai decotte e depredate,ebbene si merita di perdere fino all'ultimo centesimo,in Italia ci sono troppi furbi perche ci sono troppi TONTI.
  • Anna D. Utente certificato 7 mesi fa
    Per informazione: il risparmiatore che rischia col bail in è colui che ha sul conto almeno 100.000 euro..non è giusto neppure quello, ma almeno non rischiano tutti. Per questo, io avessi una somma simile la dividerei in più conti correnti in diverse banche. E non credo che avrò mai il problema.. in ogni caso il problema che invece abbiamo in molti è,che a causa dei salvataggi a seguito delle crisi bancarie, il vero e proprio furto da parte delle banche verso i correntisti è il 'prelievo forzoso' sui conti che molte delle maggiori banche applicano attraverso l'esplosione dei costi sia di mantenimento conto che dei servizi (come prelievo bancomat ecc.). Quando la frase: "Mani in alto! Questa è una rapina!" è pronunciata da dietro allo sportello da un uomo occhialuto in giacca e cravatta.. È la rapina peggiore. 😱. Detto ciò, indovina chi ha lasciato correre il bail in senza opporvi resistenza.. mmmmmhhhh... Meuble meuble.. ma chi sarà mai... A posteriori si difendono dicendo che i tecnici non lo avevano spiegato bene..ho sentito anche proferire queste parole..
  • Silvio . Utente certificato 7 mesi fa
    Sovranità monetaria!.
  • Edmund Dantes 7 mesi fa
    PAGHIAMO I NOSTRI POLITICI AD ORE CON I VOUCHER! ----------------------------------------------- I nostri cari politici vorrebbero vitalizzi, diarie, rimborsi e molto altro.. ma non sarebbe il caso di pagarli ad ore con un bel VOUCHER!!
  • Beppe A. Utente certificato 7 mesi fa
    rifiutare in toto il 'bail in' causa della perdita di fiducia e della sicurezza delle forme di risparmio tutelate della costituzione no eh?
  • luigi 7 mesi fa
    O.T. colgo occasione per tornare un attimo sul "tema" maria elena etruria e paparino. Ricordo di aver letto come maria elena etruria difese il paparino quando questo ultimo aveva arrecato non pochi danni a molti investitori. La giustificazione a tale difesa era che il suo paparino era stato multato (mi ricordo per qualche centinaio di migliaio di euro) e di come avesse pagato questa sanzione. Bella forza, uno che avrà NASCOSTO milioni e milioni di euro in chissà quali paradisi fiscali che problemi dovrebbe farsi a pagare una multa da 140 (e non ricordo bene se più) mila euro?? E' cose se ad un ladro, dopo aver rubato 100 milioni di euro,una volta "preso" gli chiedessero di pagare una sanzione di un 1% di ciò che rubato per non finire in galera. Se non lo facesse sarebbe un idiota totale perchè non potrebbe "godersi" i "proventi" del suo "lavoro". Andate a verificare i "movimenti" bancari che hanno fatto questi soggetti negli ultimi 5/10 anni prima che cancellino tutto, fate queste verifiche e vedrete quanti soldi si sono IMBOSCATI questi "ladri legalizzati".
  • Raffaele M. Utente certificato 7 mesi fa
    Cosa rischia il mio conto corrente di un migliaio scarso di euro in Veneto Banca?
    • Aldo Masotti Utente certificato 7 mesi fa
      Nulla.
    • Angelo Bonori 7 mesi fa
      Giusto giusto un migliaio certo .......
  • Giovanni Invernizzi 7 mesi fa
    Suggerisco di confiscare i patrimoni di Maria Etruria Boschi, Lotti, Renzie, Zonin. ecc.ecc. per coprire gli ammanchi criminalmente depredati dalle insane gestioni colluse con la politica + sporca...hehehe...
  • Pino C. 7 mesi fa
    Beh, se IO avessi conto lì mi affretterei a trasferirlo in altra banca considerata più sicura; la legge, ed il bail in, ancora lo permettono, spero, di depositare i risparmi dove meglio si crede, no?
  • sandro d. Utente certificato 7 mesi fa
    bisogna puntare sulla salvaguardia dei conti correnti dei cittadini anche superiori ai 100000 euro le banche trovano la scusa del BELIN per vendere fondi ai correntisti o polizze di assicurazione con GESTIONE SEPARATA FONDI la gente deve sapere della truffa ai danni dei risparmiatori anche questi prodotti NON SONO SICURI smascherate una volta per tutte questa truffa che fa guadagnare un mucchio di soldi alle banche ai danni dei risparmiatori CIAO.
  • Massia Ellecibò Utente certificato 7 mesi fa
    Ho la vaga sensazione che i responsabili non paghino e non ci rimettano mai nulla di proprio. Chi ci rimette tutto sono i soliti risparmiatori. Spero che il M5S, una volta al governo chieda la restituzione del malloppo a chi ha rubato (innanzi a prove certe di condanna)
  • ATILIO 7 mesi fa
    Ciao OTTENERE IL VOSTRO CREDITO IN 3 GIORNI Hai bisogno di aiuto finanziario? atiliogabaldone1@gmail.com Offerta di prestito di denaro e soluzione di investimento per il tuo problema di finanziamento abbiamo un capitale molto alto sarà utilizzato per fornire prestiti che vanno da € 3.000 a € 1.000.000 e persone capaci gravi, morale onesti e buoni a rimborsare . Il tasso di restituzione è del 3% all’anno. Contattaci via email: atiliogabaldone1@gmail.com Grazie
    • Carlo A. Utente certificato 7 mesi fa
      ma ve li siete fottuti voi i 415 milioni di euro della ricerca? Li stiamo cercando, abbiamo chiesto anche a Josina Gomez...............................
    • Andrea . Utente certificato 7 mesi fa
      Trattasi di messaggio pubblicitario per attività illegale. Strozzini!
    • Andrea . Utente certificato 7 mesi fa
      Trattai di messaggio pubblicitario per attività illegale. Strozzini!
    • Vincino Fivestar 7 mesi fa
      Possa venire, a te ed a tutti gli strozzini come te, un cancro devastante, dolorosissimo e molto, molto lento. ANDATEVENE DA QUESTO BLOG, MALEDETTI !!!!!!
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus