La Repubblica è morta

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.
L'inno nazionale fischiato alla Tim Cup
(02:00)
repubblica_morta.jpg

Ieri sera mi si è stretto il cuore. Vedere Alessandra Amoroso cantare l'inno d'Italia sommersa dai fischi in uno stadio sequestrato dagli ultrà con la Polizia impotente e i politici in tribuna d'onore, gente del calibro di Renzie. La Repubblica è morta, ma i suoi funerali sono indegni, troppo imbarazzanti. Non abbiamo neppure la dignità di un buon funerale. Devono andare fuori dal Parlamento e dalle Istituzioni i corrotti, gli indagati, i condannati in primo grado (Renzie). Un pregiudicato, Berlusconi, che colloquia amorevolmente al Quirinale con Napolitano e che sconta una pena ridicola vale come cento stadi fischianti. Ma nessuno ci fa caso. I colloquianti hanno tutti e due la cravatta, non sono tatuati, non urlano. Sono diversamente ultrà. La Repubblica è morta e i suoi cittadini non hanno più rappresentanza, la pentola a pressione sta per saltare. La Polizia è attonita e anche parte della Magistratura, ma gli italiani sono sempre più incazzati di fronte allo scempio del Paese. Ieri all'Olimpico veniva da piangere, come a un funerale. Alessandra Amoroso sembrava recitare un Requiem. I politici sono stati tra i primi a scappare, amorevolmente scortati nelle loro auto blu, quelle non ancora vendute su Ebay (per ora ben sei!) dall'Ebetino incazzato nero per la Partita del cuore. Antognoni non gli passerà la palla e lui non calcerà un calcio di rigore...

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Marcello Bardazzi 3 anni fa mostra
    Di morti il comico se ne intende. La Famiglia GIBERTI è stata da lui scaraventata dentro la sua macchinona americana in un burrone a Limone Piemonte, è stato condannato in appello perché i giudici si sono accorti delle sue menzogne dopo che era stato assolto in prima istanza.
    • Claudio C. Utente certificato 3 anni fa mostra
      Questa la versione di tutti. L'idea di una gita ai forti era venuta a Giberti, ed è sicuramente strano che avesse deciso di andare d'inverno a fare un giro che è pericoloso anche d'estate (io l'ho fatto una sola volta con il dentista Pietro Tisalbo e ve lo posso assicurare) e che nel tardo pomeriggio diventa ancora più rischioso. Al momento della partenza la macchina di Giberti fa i capricci. Allora Grillo si offre: se volete, vi accompagno col mio fuoristrada. Ma non conosceva la strada, era telecomandato da Giberti, che era seduto dietro con moglie e figlio: vai a destra, gira a sinistra. Dal Tenda, strada per Monesi. Una strada militare, stretta. Eppoi c'erano i lastroni di ghiaccio. Dopo una slittata all'uscita da una curva, Grillo aveva perso il controllo della macchina. D'istinto aveva aperto la portiera ed era schizzato fuori. I poveri Giberti, incastrati nell'auto, erano finiti nel dirupo. (Elio Domeniconi) Tre settimane dopo l'incidente, per Grillo scattò l'incriminazione per omicidio plurimo colposo. Nell'ottobre 1982 la perizia ordinata dal giudice istruttore suggerì che Grillo era colpevole di non aver fatto scendere i suoi passeggeri prima di affrontare il tratto di strada più pericoloso. Per questo il 28 settembre 1983 il comico genovese fu rinviato a giudizio. Il processo di primo grado si celebrò a Cuneo il 21 marzo 1984 e si concluse con l'assoluzione di Grillo per insufficienza di prove. Pubblico ministero e avvocato della difesa fecero, però, ricorso in appello. Il primo perché aveva chiesto una condanna a sedici mesi di reclusione, il secondo per avere un'assoluzione più ampia. ... Tutti i morti dovuti alla crisi economica e delle istituzioni pesano sulla coscienza di Grillo ???
    • Paolo_ Zanchetta () Utente certificato 3 anni fa mostra
      X Obi Kenobi Quello che è stato detto nel commento è vero. Io come elettore valuto. Chiunque ti vuol portare a pensare come lui, come pensa un movimento, un partito. Anch'io, nel mio piccolo, spero di convicere la mia cerchia. I big della comunicazione non si denunciano fra loro. Mai. Anzi, quando muore un concorrente, non ha mai sentito uno che abbia detto "sono contento che sia morto XXX che a me mi stava sui coglioni".
    • Obi Kenobi Utente certificato 3 anni fa mostra
      Un commento talmente disgustoso, che spero non ci passino sopra e ti querelino
  • Filippo Ciocio 3 anni fa mostra
    Fate un post sulla serata di ieri sera e parlate solo dell'inno e di Renzi?Non ve ne importa proprio che c'è stato un agguato ed è stato ferito a morte un ragazzo di 30 anni da un esaltato?Avete i parlamentari,portate qualcosa di serio alle camere per condannare e prevenire la violenza negli stadi o anche voi dovete stare attenti a non turbare gli ultras che vi devono portare tanti voti di protesta?Vergogna, neppure una parola di solidarietà per quel ragazzo avete espresso...Non pensate solo a diventare primo partito e prendere tanti voti ma pensate a risolvere qualche problema.P.S. io mi astengo alle prossime elezioni.
    • epe pepe 3 anni fa mostra
      E Gastone? L'hai già dimenticato? mandi.
    • Paola L. Utente certificato 3 anni fa mostra
      e dimmi, dove stanno le parole di solidarietà dei "tuoi governanti"verso chi si è tolto la vita a causa del disastro che hanno creato?Dove sono le parole di solidarietà verso tutti coloro che sono morti di cancro nella terra dei fuochi o per dissesto idrogeologico sempre a causa dell'incuria dei tuoi governanti?Lascia stare le pagliuzze e guarda le travi.
    • Filippo Ciocio 3 anni fa mostra
      ma troll de che?Scrivo col mio nome e cognome,trovami pure su facebook, ma sapete solo rispondere a marionetta?
    • Filippo Ciocio 3 anni fa mostra
      Vittorio,il tuo commento è molto bello.Te ne frega solo se voto o no,non del problema che ho esposto? Ad oggi non c'è nessun partito che mi rappresenta,li seguo tutti per vedere chi mi convince,ma anche da questo blog ricevo continue delusioni.
    • epe pepe 3 anni fa mostra
      Ciro sta lottando per la vita e purtroppo non sarà l'ultimo. Da decenni le curve nascondono problemi che i nostri cari politici si son guardati dal risolvere. Prima di puntare il dito contro il M5S chiediti perchè Gastone ha un chiosco sull'entrata. mandi.
    • oreste m****** Utente certificato 3 anni fa mostra
      Ti sei meritato il primo posto da troll!
    • Vittorio Mantovani Utente certificato 3 anni fa mostra
      Bravo...e allora che c....parli a fare?
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus