Stracciamo il Fiscal Compact

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di MoVimento 5 Stelle Europa

Ve lo ricordate il Fiscal Compact? Sta per essere inserito nel quadro giuridico dell'Unione Europea, o almeno questo è quello che vorrebbero fare i falchi dell'austerità per condannare definitivamente i paesi del Sud Europa ad un futuro di sofferenze. Lo scellerato accordo (di cui si sono perse le tracce negli ultimi tempi) è formalmente una stretta di mano europea che prevede una serie di norme comuni e vincoli di natura economica: interviene in particolare sulla politica fiscale dei singoli paesi. Più nel dettaglio, il Fiscal compact è un accordo intergovernativo. Tecnicamente chiamato "Accordo sulla stabilità, il coordinamento e la governance dell'Unione economica e monetaria" nasce per l'esigenza di accelerare i tempi del raggiungimento degli obiettivi di finanza pubblica e di rapporto tra debito e PIL del Trattato di Maastricht: pareggio di bilancio, tetto del 60% nel rapporto debito/PIL e del 3% in quello deficit/PIL. Questa follia dovrebbe essere incorporata nei trattati europei "entro cinque anni" dalla sua entrata in vigore, avvenuta il primo gennaio 2013 grazie ai voti di PD e Forza Italia (esisteva ancora il PDL), con la promulgazione di Giorgio Napolitano, allora Presidente della Repubblica. Ricapitolando, dunque, entro gennaio del 2018.

Eccoci quindi arrivati al momento della verità. Perché se il Fiscal Compact fosse davvero inglobato nella giurisdizione UE, diventerebbe praticamente inarrestabile. Molto più "vincolante" e determinante nel condizionare gli Stati membri, che potrebbero risultare inadempimenti in giudizio dinnanzi alla Corte di giustizia, con annesse potenziali condanne. Diventerebbe dunque effettivo l'obbligo di ridurre il rapporto tra debito e PIL di almeno 1/20esimo all'anno, per raggiungere quel valore considerato "sano" del 60%. Per l'Italia si parla di riduzioni vicine ai 50 miliardi di Euro all'anno. Praticamente verrebbe sancita la morte della nostra economia e un futuro prossimo dove accelererebbe il processo di privatizzazione e svendita nazionale, perché aumenterebbero le richieste vincolanti di taglio a servizi necessari come la sanità pubblica o a diritti come la pensione. Verremo così totalmente colonizzati dal mercato privato straniero e da chi in Eurozona continua ad accumulare surplus commerciali violando le norme e il buonsenso: Germania in primis e Olanda.

L'abolizione di questa mostruosità - che peraltro nemmeno è stata sottoscritta Regno Unito, Croazia e Repubblica Ceca - era nel programma europeo del MoVimento 5 Stelle fin dalle origini. È dal 2014 che ripetiamo a gran voce come il Fiscal Compact sia il trattato che sancirà la fine della Repubblica Italiana così come la conosciamo: la perdita definitiva della nostra sovranità. Ma il cosiddetto "Accordo sulla stabilità, il coordinamento e la governance dell'Unione economica e monetaria" può essere ancora fermato. La palla, infatti, passa oggi all'interno dei confini nazionali perché solo ed esclusivamente i Governi hanno la possibilità di bloccare questo scempio. E se il PD deciderà di fare ancora orecchie da mercante, o peggio dichiarare di rinnegare il Fiscal Compact per poi farlo rientrare dalla finestra in un'altra forma, sarà costretto a risponderne ai 60 milioni di cittadini italiani e alle prossime generazioni, ai quali avrà rovinato l'esistenza.

Il MoVimento 5 Stelle in Europa ha deciso di presentare una proposta di risoluzione contro l'incorporazione del Fiscal Compact nel quadro giuridico europeo. Dal Parlamento europeo vedremo quante maschere vorranno indossare quei politici che si dichiarano contrari alle politiche d'austerità tedesche, per poi fare l'esatto opposto alla prova dei voti.

SCARICA QUI LA PROPOSTA DI RISOLUZIONE DEL MOVIMENTO 5 STELLE

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • finances service 6 mesi fa
    Offerte speciali di Credito Veloce e Affidabile Tra Particolare In 48 ore Ciao signora e signore . Volevo parlarvi di offerta di prestiti per la nostra struttura finanziaria. In effetti, noi concedere prestiti che vanno da 2000 € a 2.000.000 € con un tasso di interesse più basso come il 3% di individui, organizzazioni, professionisti, aziende, investitori immobiliari. Il periodo di rimborso del credito varia da 1 a 30 anni a seconda della scelta del cliente. Abbiamo l'obiettivo di combattere la povertà e dare credito a persone che hanno bisogno di finanziamenti, ma in un modo serio, onesto e in grado di rimborsare. Se sei anche interessato, mi può aiutare a trarre beneficio da esso. Ecco la nostra mail: financeservice25@gmail.com
  • mairiana legona Utente certificato 6 mesi fa
    Ciao Per la realizzazione dei vostri progetti che si cura di cui non hai abbastanza fondi, la soluzione è le offerte di Lady Josina gomez di diverso pronto per i vostri progetti a 5000 euro a 500.000 euro con un tasso del 2% per il vostro progetto di viaggio e di tasse scolastiche per business costruzione d'oltremare e sostanziali investimenti in vari progetti commercio e costruzione un altro acquisto di casa e Appartamento noleggio auto acquisto e pronto per la salute e l'istruzione di tuo sollievo di bambini pronti per chiunque nel settore agricolo pericolo e business milioni project financing Contattare il servizio di posta elettronica prestitobancario2017@gmail.com
  • FRANK HEINZ 6 mesi fa
    Offerta di prestito seria e onesta: frannkheinz@gmail.com o Whatsapp solo : +1 929 222 7884 Offerta di prestito seria e onesta della Signor Frank HEINZ sulla e-mail: frannkheinz@gmail.com o Whatsapp solo : +1 929 222 7884 per un prestito fino a 500.000 euros, al 3%, si prega di essere spensierata nelle vostre richieste. Offerta di prestito seria e onesta: frannkheinz@gmail.com o Whatsapp solo : +1 929 222 7884 Offerta di prestito seria e onesta della Signor Frank HEINZ sulla e-mail: frannkheinz@gmail.com o Whatsapp solo : +1 929 222 7884 per un prestito fino a 500.000 euros, al 3%, si prega di essere spensierata nelle vostre richieste.
  • FRANK HEINZ 6 mesi fa
    Ciao Offriamo al sicuro e in piena trasparenza, octroies di denaro prestito da 1000€ a 50000€ a seconda della vostra esigenza. Tutto questo con il supporto di documenti e una grande velocità. Grazie per averci fatto conoscere tramite il nostro indirizzo di posta elettronica : frannkheinz@gmail.com Whatsapp solo : +1 929 222 7884
  • Aldo Masotti Utente certificato 6 mesi fa
    PER ROMPERE LO RIPOSTO PURE QUI: Per dominare i popoli che abbiamo sottomesso ad est del Reich, dovremo? [...] privarli [...] di qualsiasi organizzazione di Stato e mantenerli così a un livello culturale il più basso possibile. Bisogna partire dal concetto che questi popoli non hanno altro dovere che di servirci sul piano economico. Il nostro sforzo deve quindi consistere nel trarre dai territori che essi occupano tutto quanto se ne può trarre. [...] Tutto quanto i russi, gli ucraini, i kirghisi potessero imparare a scuola (non foss'altro che a leggere e a scrivere) finirebbe per volgersi contro di noi. Un cervello illuminato da alcune nozioni di storia giungerebbe a concepire alcune idee politiche, e questo non andrebbe mai a nostro vantaggio. Meglio installare un altoparlante in ogni villaggio: dare alcune notizie alla popolazione e soprattutto distrarla?. A che servirebbe darle la possibilità di acquisire cognizioni nel campo della politica, dell'economia? La radio non dovrà impicciarsi di offrire ai popoli sottomessi conversazioni sul loro passato storico. No, musica e ancora musica! La musica leggera provoca l'euforia del lavoro. Forniamo a quella gente l'occasione di ballare molto e ce ne sarà riconoscente. [...] Circa l'igiene delle popolazioni sottomesse, è perfettamente inutile farle beneficiare delle nostre cognizioni. il risultato principale di una tale iniziativa sarebbe un aumento enorme del numero degli abitanti [...] In tali territori la vaccinazione obbligatoria dovrà praticarsi solo ai tedeschi.Metteremo medici solo nelle colonie tedesche, e unicamente per curare i tedeschi". (Adolf Hitler, Conversazioni segrete. Ordinate e annotate da Martin Bormann, Napoli, Richter, 1954)
  • G.C. 6 mesi fa
    Forse dirò una bestialità ma il problema non mi pare il fiscal compact. Riduzione del debito: e chi non vuole la riduzione del debito? dobbiamo farla o andiamo in default da soli senza bisogno dell'Europa. Def/PIL al 3%: un pò troppo "Austerity" ma se avessimo dei "tesoretti" il problema non si porrebbe. Pereggio di Bilancio: Non fare debito. Come sopra. Qua più che altro mi domando cosa ci sia da essere liberali se poi ci costringono a fare queste cose ma tutto sommato il problema non sta nei contenuti quanto nell'imbecillita di renderci TUTTI UGUALI. 1 - Siamo un paese esportatore, possiamo sopportare fino al 100% di debito con scioltezza, al contrario della Germania che più manifatturiero non può sporgersi oltre l'80, 85. Quindi dovremmo lavorare su questo. 2 - Aver sottoscritto, come paese esportatore, una moneta che non possiamo svalutare da soli è stata un'emerita sciocchezza ma anche questo è facile da risolvere: dobbiamo fare surplus anche noi ... e con le esportazioni che facciamo si fa facile. 3 - La nostra classe politica clientelare: da annientare prima dell'inevitabile fine a cui ci stanno portando pur di mangiarsi tutto. Secondo me il problema sta nella costrizione al fiscal compact non nei contenuti. Quindi ci andrei piano prima di abbaiare, fossi in voi.
    • Gianfranco B. Utente certificato 6 mesi fa
      G.C. per sintezziare il concetto.Attualmente siamo in balia degli eventi e delle scelte altrui, con tuttii gli svamtaggi del caso. Dovremme tornara a controllare e gestire, entro i limiti di uno stato sovrano, la nosta politica economica e le nostre scelte sociali. Talelbano
    • Gianfranco B. Utente certificato 6 mesi fa
      Ciao G.C, io non m’incarterei sui dati, la cui variabilità spesso dipende dalle fonti, ma sugli aspetti concettuali. Premesso che i valori dell’export tedesco da te esposti, in USD, rispetto al suo PIL corrisponderebbero a circa il 40% e non al 25%(1360/3450 =29,42% ) come e vero che io ho scritto, sbagliando, il 46% mentre l'effettivo 2016 è stato del 36% (export 1136/PIL 3133 - miliardi di €.) La perdita di sovranità monetaria, non essendo la BCE una banca centrale a tutti gli effetti, impedisce il controllo, fondamentale, dei tuoi titoli di stato, di gestire la tua moneta in base ai tuoi andamenti economici contestualizzati nel periodo. Abbassare il debito sarebbe certamente giusto . I fatti dimostrano che nonostante i tagli continui il debito continua a crescere e non smetterà di farlo. In 30 anni abbiamo pagato d’interessi per oltre 3100 miliardi di € attualizzati. Fare più entrate che uscite oltre che ovvio sarebbe necessario, se non fosse un pio desiderio senza prospettive. Il tesoretto sarebbe una conseguenza della crescita o del surplus. Il problema è che se non hai capacità d’investimento non avrai alcuna possibilità di crescita. Le condizioni in cui siamo, messi in angolo, al centro di speculazioni di tutti i tipi, data la nostra debolezza, non ti fanno vedere la luce. Se non ricominciamo,dopo aver sistemato il sistema e le regole bancaria, a produrre, ci troveremo , in tempi ragionevolmente brevi , al fallimento Talelbano
    • G.C. 6 mesi fa
      @Aldo Masotti Fai meglio a leggerti un libro. Lo dico per il tuo bene. @Gianfranco B. Hai ragione, i miei dati sulla Germania erano obbiettivamente sbagliati. Me ne scuso ma credo che la superficialità del mio post mi abbia comunque remato contro. 1 - Ho scritto che siamo un paese esportatore ... non che siamo il primo paese esportatore. 2 - Ho scritto che la Germania è un paese soprattutto manifatturiero (sbagliando, lo ripeto hai ragione) ... non che sia il primo o il secondo. Se da primo diventerà secondo ... non cambia il fatto che sia un paese molto manifatturiero. 3 - L'Italia ha la percentuale che dici tu. La Germania no (dimostrando che anche tu con i dati ti stai confondendo). Riconta è vedrai che la Germania non ha il 43% ma circa il 25% di Export sul Pil (3.450 miliardi di dollari di Pil circa contro 1360 di miliardi di dollari di Export circa, dati 2015. lo so perchè li ho controllati ora che tu mi hai fatto notare i miei errori). 4 - La teoria in economia lascia il tempo che trova ... e se hai studiato un pò di economia dovresti saperlo meglio di me. Per il resto non capisco. Perdita di sovranità monetaria, niente svalutazione (tra le altre cose) per rendere appetibile il nostro Export. Siamo d'accordo. Politici de m**da che m**da è un eufemismo. Siamo d'accordo. Giusto o no abbassare il debito? Giusto o no fare più entrate che uscite? Giusto o no creare "tesoretti" per fare spese? Su questo non hai risposto e, aldilà dell'esattezza dei miei dati, sono queste le idee al centro del mio commento.
    • Aldo Masotti Utente certificato 6 mesi fa
      G.C. sbagli: leggi un po' : http://goofynomics.blogspot.it/p/blog-page_18.html
    • Gianfranco B. Utente certificato 6 mesi fa
      Caro G.C, nel tuo commento c’è un poco di confusione per le seguenti ragioni: 1)Vero che siamo un pese esportatore ma in Europa siamo il 3° pease esportatore, dopo la Germania che esporta circa 3 volte quello che noi esportiamo e la francia che esporta circa il 20% in pio di noi. 2)La Germania è il primo pese manifatturiero d’Europa l'Italia, ancora per poco andando di questo passo, è il secondo pese manifatturiero. 3)Le nostre esportazioni coprono il 25% del nostro PIL, mentre quelle della Germania coprono oltre il 46% del loro PIL. 4)L’equilibrio perfetto, ma soltanto teorico, sarebbe un debito pari o inferiore al volume dell’esportazioni. Il problema del Fiscal Compact, diventa secondario rispetto al problema della perdita di sovranità monetaria. La cosa assurda che noi abbiamo un cambio rigido in tutta la UE ma paghiamo interessi diversi, sul debito, tra paese e paesem UE. Il vincolo del Fiscal Compact, impedisce l’espansione della spesa pubblica in termini d’investimenti strutturali, industriali ecc. La spesa pubblica, in momenti di crisi, è sempre stata la soluzione per uscire dal tunnel. A questi vincoli, che ci siamo fatti mettere, aggiungi la totale incapacità, con annessi e connessi, della nostra classe politica, la totale mancanza di visione e progettualità e ti trovi nella merda come noi siamo. A tutto questo, per onestà, bisogna aggiungere la totale passività dei cittadini, nell’accettare, senza la minima reazione, quanto stà accadendo. Ciao Talebano
  • raffaello raffaelli Utente certificato 6 mesi fa
    Ma chi poteva illudersi che a Tallin il nostro ministro avrebbe portato a casa il risultato! Gli altri popoli mica sono fessi come noi!Se non andiamo al governo è la fine.E' la fine.
  • gianluigi f. Utente certificato 6 mesi fa
    Fuori subito dall'unione europea. Questi sono dei banditi. A Tallin altri schiaffoni all'Italia, con un ministro dell'intero preso a pernacchie. Degno rappresentante di un governo di cialtroni , bugiardi, smidollati.
  • Adolfo Treggiari Utente certificato 6 mesi fa
    Provar non nuoce, ma la vedo assai dura.
  • cosimo calabrese Utente certificato 6 mesi fa
    CI STANNO AVVINGHIANDO ECONOMICAMENTE E COSTRETTI A PAGARE PER SEMPRE A UNA CATENA CHE NON SI PUO' PIU' SCATENARE.
  • Roberto Brunetti 6 mesi fa
    sara sempre peggio nessuno ci mette rimedio , ma e mai possibile che siti internet la maggior parte dalla Germania con la complicità di alcuni individui vendono in Italia senza iva (Con riguardo al trattamento I.V.A. si precisa che ai fini della determinazione del luogo di effettuazione della cessione è rilevante dove i beni si trovano all’atto della loro cessione cioè in Germania, Belgio, Olanda o altro paese UE (art. 7 del DPR n.633 del 1972). Viene a mancare il requisito della territorialità e la loro cessione non è soggetta a I.V.A. in Italia. ) se quantifichiamo quante sono le perdite altro che finanziaria . oltretutto sempre dalla Germania vendono prodotti non vendibili su territorio Italiano . nessuno si rende conto che sono queste cose che uccide le imprese Italiane con perdita costante di posti di lavoro .Nessuno si rende conto che la crescita del PIL Tedesco è dovuta sopratutto a questo .
  • Paolo . Utente certificato 6 mesi fa
    A proposito di scellerati accordi. Ma é vero quanto dice la Bonino che é stato il governo Renzie a chiedere che l'Italia fosse l'unico porto per gli sbarchi? Minchia che statisti E poi hanno il coraggio di dire che il M5S é un pericolo
    • Gianfranco B. Utente certificato 6 mesi fa
      Mi sembra evidente dal viedo e dai fatti conclamati. Talelbano
  • Rosa 6 mesi fa
    Ora si capisce molto di più il motivo per cui la Gran Bretagna ha deciso di uscire dall'ue, e non torneranno indietro. Qui non si tratta di rifiutare solo gli immigrati (o di regolare il sistema), o la moneta unica, ma di rifiutare questi trattati capestro, dai quali non se ne esce più. L'Italia deve uscire da questa situazione di ricatto.
  • paolo b. Utente certificato 6 mesi fa
    vi ricordate alle europee, quando il M5S aveva come cavallo di battaglia il f. compact ? renzi mise gli 80 euro e prese il 42 % !
    • paolo b. Utente certificato 6 mesi fa
      cosa gli dovrebbero fare ? prima di tutto non votarli.
    • Rosa 6 mesi fa
      Così ha aumentato il debito pubblico, ha potuto fare eleggere al parlamento europeo una squadra di persone inutili. E' responsabile di questa immigrazione selvaggia, ha nominato Minniti, che non è in grado di organizzare l'immigrazione. Il risultato, aumento di immigrati, apertura di nuovi centri di accoglienza. Che cosa gli dovrebbero fare gli italiani?
  • sebastiano b. Utente certificato 6 mesi fa
    Ragazzi sono nervoso per quanto avviene, scrivo, sprono, invito, ma a chi a noi stessi? qui nel blog? mi dite che ne sa il cittadino per strada? quello che si inc...za e grida che non voterà più nessuno. Portiamo il Blog in TV, già è sufficiente a informare veramente il Popolo, un semplice relatore che spieghi i fatti e almeno avremo la coscienza nostra di avere informato e scosso la parte inerte ma DETERMINANTE del Popolo. Ragazzi pensateci è importante, si è provato senza TV e la sacca non informata, delusa e sfiduciata è rimasta lì. Serve a noi, a mandarli via, a pulire l'Italia.
  • sebastiano b. Utente certificato 6 mesi fa
    Buongiorno Ragazzi questi la firmano come hanno fatto con le altre cose, questi sanno dire solo SIGNORSì, ci prendono in giro anche il ministro Greco perchè sa che l'Italia si ferma tocca a loro a essere invasi. Gli altri?, quelli dell'alta Europa?, quelli già esseri superiori?, sono troppo impegnati a studiare sanzioni e castighi, alcuni dicono NO, altri nemmeno rispondono, l'atteggiamento è quello di chi è indeciso se fare o no elemosina al barbone che si chiama ITALIA. Ragazzi piantate un bel casino politico, bloccate tutto perchè questi non hanno alcun interesse per il Popolo e la Nazione.
  • Franco Mas 6 mesi fa
    Ma come si può fare una UE con Germania, Austria e Francia, Paesi coi quali abbiamo una lunga storia fatta di tanti conflitti e poche intese, se la Storia insegna qualcosa. Da costoro noi siamo sempre stati considerati un “territorio” di conquista, guardati con dispetto e malanimo, spesso con invidia. Prodi sei un coglione, grazie per l’opportunità che hai offerto agli italiani e che ora vigliaccamente rinneghi. La sx non può governare perché non ne è capace, gli esempi sarebbero infiniti, la sx può significare qualcosa solo come schieramento di opposizione parlamentare, non smetterò mai di ripeterlo, cazzo!
  • walter m. Utente certificato 6 mesi fa
    tenete duro, poi dovremo pensare alle tasse: la proposta potrebbe essere di tassare solo gli utili o i redditi depurati di tutte le spese, investimenti con aliquote fortemente progressive in modo da azzerare le tasse per le famiglie che oraa non riescono a tirare avanti, stimolare gli investimenti e tagliare le pensioni d'oro in modo inattaccabile.
    • porter denis Utente certificato 6 mesi fa
      Opportunità per il finanziamento e l'assistenza per qualsiasi attività commerciale o di gente seria. Abbiamo posto la nostra aiuti finanziari alle aziende, ditte e persone di buoni costumi che cerca sostegno finanziario. Si prega di contattare il signor Noe Navarro sulla sua mail: goeorgesrenaut@outlook.fr
  • sandro caramello Utente certificato 6 mesi fa
    oggi viene certificata la fine dell'Italia come nazione. Una semplice espressione geografica come riteneva Il Metternich. A Roma si discute del sesso degli angeli quando va bene, o altrimenti di interessi propri e particolari delle elite. La popolazione è volutamente lasciata allo sbando e alla mercè della contingente ondata di immigrati che senza dubbio andranno ad accrescere la povertà dei cittadini. Nessuno ha più la forza di reagire grazie al costante sfinimento del quale è stato fatto vittima dalla burocrazia e da continue vessazioni dei vari poteri dello stato forti con deboli e deboli con i forti. A questo punto non c'è da sperare che tutto crolli e che se ingiustizia deve essere almeno lo sia in ugual modo per tutti
  • Gianfranco B. Utente certificato 6 mesi fa
    Al fiscal compact, fortemente imposto dalla Germania, hanno aderito 25 stati membri UE. Con modalità diverse tra loro. Credo che gli unici coglioni a metterlo in costituzione siamo stati noi, dimostrando l’incommensurabile servilismo che ci contraddistingue. Al tempo non aderirono: UK. Rep. Ceca e la Croazia che al tempo non faceva parte della UE. La follia di impiccarsi con le proprie mani non è ancora stata riconsiderata dai servi. Talelbano
  • Franco Della Rosa 6 mesi fa
    INVECE DI LAMENTARSI PERCHE' NON INVERTIRE IN POLTRONA L'ECONOMIA COMPRANDO SOLO ITALIANO !!! 24 ORE AL GIORNO SOLO POST DI: ITALIANI COMPRIAMO ITALIANO RIMETTENDO IN PIEDI TRA L'ALTRO L'OCCUPAZIONE !!! AD INIZIARE DAGLI AUTOMEZZI CHE AD OGGI CORRISPONDONO ALLA CIFRA DI 5-6-000 MILIARDI DI EURO BUTTATI ALL'ESTERO, 200 ANNI DI FINANZIARIE !!!
    • andrea a44 Utente certificato 6 mesi fa
      esistono macchine italiane? sono quelle di marpione? mi sa che in italia fanno solo i cerchi e neanche le gomme o no'.e poi sai che ti dico ,io ho sempre avuto macchine italiane ma oggi il solo fatto di contribuire ai 50 milioni del marpione e dei lupi dettiagnelli mi viene il voltastomaco .altrimenti ti darei ragione massima.
    • Franco Della Rosa 6 mesi fa
      E' COME PER IL CAMBIAMENTO DEL DISASTRO ROMA (E ITALIA) OCCORRE TEMPO PER INVERTIRE LA REALTA' MA SE NON SI FA SI FINISCE PRESTO ALLA FAME. PER ROMA, VIRGINIA E' L'EMBLEMA DEL CORAGGIO COSI' IL MOVIMENTO IN ITALIA. E' L'UNICA STRADA DA SEGUIRE, COMPRARE ITALIANO. COMPRATE DI MENO MA ITALIANO. DALLA CINA VIENE L'USA E GETTA.
    • Franco Della Rosa 6 mesi fa
      PIU' COMPRI ITALIANO E PIU' SI ABBASSANO I COSTI.
    • Franco Della Rosa 6 mesi fa
      QUANDO COMPRI ESTERO PAGHI QUELLO CHE VEDI E QUASI IL DOPPIO CON QUELLO CHE SOTTRAI ALL'ECONOMIA NAZIONALE, IN AGGIUNTA LE COSE COSTOSE, COME GLI AUTOMEZZI, SONO QUELLE CHE PORTANO A CICRE IMPORTANTI, OVVERO ALLA POVERTA' NAZIONALE.
    • Zampano . Utente certificato 6 mesi fa
      Franco Della Rosa NON PUOI COMPRARE "SOLO" ITALIANO E PER DIVERSE RAGIONI. AD ESEMPIO, MOLTE COSE ITALIANE COSTANO PIU' DI QUELLE STRANIERE E LA GENTE PREFERISCE COMPRARE SCARPE, BORSE, VESTITI ETC MADE IN CHINA PROPRIO PERCHE' NON HA ABBASTANZA SOLDI PER PERMETTERSI IL PRODOTTO MADE IN ITALY. FUNZIONA COSI' ANCHE PER IL CIBO (PESCE DALLA THAILANDIA, AGRUMI DALL'AFRICA, ETC) E ALTRI BENI DI CONSUMO.
    • Franco Della Rosa 6 mesi fa
      IL M5S PUO' FARE UNA CAMPAGNA QUOTIDIANA A LIVELLO NAZIONALE !!! INIZIANDO DALLA TABELLA TIPO "MANCANO TOT GIORNI PER LA PENSIONE PRIVILEGIATA" ECC. !!! OPPURE IN PARLAMENTO, CON MANIFESTI, UNA PROPRIA RADIO CHE RIPETE SOLO QUESTO 24 ORE AL GIORNO !!! CON CHI SI PUO' PARLARE ??? NON SERVONO I BATTIBECCHI MA I FATTI !!!
    • Clesippo Geganio Utente certificato 6 mesi fa
      e da anni che lo dico, ma essendo un popolo di esterofili... Stessa cosa vale per il costo dei carburanti, se ci mettessimo d'accordo per fare rifornimento presso una sola marca di distributori per uno due mesi, le perdite economiche delle altre sarebbero tali da ribassare i prezzi, oltre ad aver dato prova d'essere un popolo unito quindi rispettabile.
  • Giampaolo S. Utente certificato 6 mesi fa
    Sovranità popolare... ma de ki e de ke?!? Quando mai?!? Ma che diki.?! CONTINUANO OGGI July 6th 2017 A DIRCI QUELLO CHE "VORREMMO" SENTIRE, PER CONTINUARE A FARE QUELLO CHE VOGLIONO...LORO, L'ESTABLISHMENT LOBBYSTA CHE NOMINA E FORAGGIA LA POLITICA MONDIALE. #M5S #M5SOWS #ALVOTOALVOTO #M5SCLN #VIATUTTI #M5SDOCGASSOCIAZIONI #M5SGREENPOWER #30ANNIDISEDICENTICOMPETENTI #M5SELEZIONI2017 #M5SANCI #VINCOLODIMANDATO #M5SANPI #M5SDOCG #REFERENDUMART75 #EUROEXIT #ITALEXIT #FAREPOLITICA #BASTARAI #BASTAKASTA #BASTAVOTOSEGRETO https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10209787298261157&set=a.4583010135279.1073741825.1292735344&type=3
  • adriano 6 mesi fa
    Per chi non lo ricordasse, è stato votato da più del 90% del parlamento(noi praticamente non esistavamo) Se la percentuale fosse stata sul 60/70% si doveva andare a referendum. Nelle disussioni, ricordatelo a quei dementi di PD, PDL e Lega, che adesso tanto protestano!!
    • Beppe A. Utente certificato 6 mesi fa
      https://parlamento16.openpolis.it/votazione/camera/trattato-sul-fiscal-compact-ddl-5358-voto-finale/39320 secondo me se c'erano a quel tempo i 5s avrebbero votato a favore..
  • francesca Marcellino Utente certificato 6 mesi fa
    SAREBBE COME UNA CONDANNA A MORTE PER L'ECONOMIA DEL PAESE
  • Clesippo Geganio Utente certificato 6 mesi fa
    ad oggi hanno condannato un solo italiano per il reato di cospirazione, questo poveraccio cittadino sardo protestava a torto o ragione contro le vessazioni dello Stato, ma vorrei sapere quando condanneranno per cospirazione contro lo Stato italiano tutti quei politici che hanno firmato trattai internazionali capestro per l'Italia, che hanno venduto al miglior offerente la sovranità nazionale e popolare, quei politici che hanno stretto occulti accordi eversivi con le organizzazioni di stampo mafioso.
  • Clesippo Geganio Utente certificato 6 mesi fa
    a regà!!!!! Il problema non sono gli immigrati ma la classe politica e dirigente che governa l'Italia. Eliminiamo questi politicanti ignoranti, criminali o deficienti intellettivi e avremmo risolto il problema dell'immigrazione incontrollata e non solo.
  • Alberto O. Utente certificato 6 mesi fa
    Mi spiace dirlo ragazzi, ma il Fiscal Compact è conseguenza necessaria di ogni accordo di cambio fisso. Quando un'economia meno avanzata si lega ad un'economia più avanzata, tramite l'accordo di cambio fisso (Gold Standard, SME o Euro che dir si voglia), affinché gli investitori del paese avanzato non abbiano a soffrire rischi di cambio nei loro investimenti nel paese meno avanzato, prima o dopo è naturale che questi creditori pretendano di rientrare dei loro crediti. Perché ciò sia possibile è necessaria l'austerità, che comprime la domanda interna, e consente quindi ai creditori di riprendersi i denari prestati (meno domanda interna, meno importazione di beni dal paese avanzato, meno deficit sulla bilancia dei pagamenti, meno debito privato verso l'estero). L'unica via di uscita abbandonare l'accordo di cambio fisso, quindi l'Eurozona. Tutti gli altri tentativi di riequilibrare gli squilibri da accordo di cambio fisso, sono destinati a fallire, così come sono falliti ai tempi del Gold Standard, di Bretton Woods, dello SME, ecc.
  • Rosa 6 mesi fa
    Allora l'Europa ha piegato la Grecia con la Troika, ora la Grecia cede tutto quello che ha. L'Europa sta piegando l'Italia con l'immigrazione. Quell'inffidabile di rignano ha accettato che i clandestini sbarcassero tutti in italia e l'Europa sta negando qualsiasi aiuto, anzi detta le regole per l'accettazione. Ora stanno aspettando di applicare il fiscal compact e per noi sarebbe un disastro. Siamo circondati, bisogna chiudere i porti e scrollarci di dosso questo ricatto.
  • Gian A Utente certificato 6 mesi fa
    E intanto: https://it.yahoo.com/finance/notizie/il-governo-ci-manda-pensione-da-decrepiti-pronto-il-decreto-per-alzare-leta-70-anni-150834433.html L'Inps, una mangiatoia per tutto: cassa integrazione, sussidi vari, bonus bebè, disoccupazione, assegno sociale di maternità, fondo di garanzia per tfr e stipendi di ditte in fallimento... oltre le svendite immobiliari del passato. ... e chi si paga i contributi, andrà forse (e se ancora vivo) a 67 anni dal 2018, con incrementi periodici fino al 2050... E hanno il poco coraggio di dire che le cose vanno meglio (non si vede, ma dicono così). E c'è sempre un nugolo sostenuto che dà loro il voto, anche ora che si ipotizza un asse pd-berlusc....
  • Clesippo Geganio Utente certificato 6 mesi fa
    ot ma non troppo perchè in questa italietta allo sbando tutto fa brodo come il caso Consip, in due parole fatevi voi un opinione sui fatti; a quel "poveraccio" di Marco Lillo dopo aver compiuto il suo dovere, aver divulgato notizie in merito ad un probabile mega furto di denaro pubblico 2,7 MLD di euro, l'emerita magistratura lo ha posto sotto indagine e sequestro dei telefonini di tutta la famiglia compreso il padre 96enne, oltre a perquisire ogni angolo di casa e luogo di lavoro, solo per sapere eventualmente da dove avesse preso le notizie coperte da segreto istruttorio! (segreto di pulcinella) invece di indagare perquisire sequestrare tutto ciò che appartenesse alla famiglia R. i veri attori-imputati dello scandalo più grande d'Europa. Questo strano strabismo investigativo della magistratura è la prova che sul caso Consip tutto dev'essere insabbiato, coperto e dimenticato. Viva l'ItaGlia degli itaglioti!!!!
  • Vincenzo A. Utente certificato 6 mesi fa
    Ragazzi del Movimento, Siamo nelle vostre mani, questa è una colonizzazione strisciante , non più eseguita con le armi in pugno ma altrettanto dannosa e avvilente. W M 5 * * * * *
    • Gianfranco B. Utente certificato 6 mesi fa
      Non capiasco lo STRISCIANTE. A me sembra una colonizzazione evidente. Ciao Talelbano
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus