Comuni a 5 Stelle rinnovabili al 100%

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

di Gianni Girotto, MoVimento 5 Stelle Senato

Puntiamo ad un’Italia rinnovabile al 100%. Partiamo dai Comuni, dai luoghi più vicini alle persone. Rivoluzioniamo le nostre città chiedendo ai Sindaci e agli Amministratori locali di usare solo per i propri consumi energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili. Abbattiamo gli sprechi e contribuiamo a ripulire l’aria che respiriamo tagliando le emissioni inquinanti in atmosfera. Oggi si può fare. Oggi abbiamo l’opportunità di inaugurare un’Italia a 5 Stelle rinnovabile al 100% che parte dai Comuni.

Sono già molti i singoli consumatori che scelgono il proprio fornitore di energia pulita. Se per loro è molto semplice, per i Comuni comuni non è difficile. Gli Amministratori possono scegliere rapidamente il fornitore giusto attraverso Consip (la centrale acquisti della pubblica amministrazione), tramite una centrale appaltante di committenza o con proprio bando comunale. Possono farlo in modo trasparente, garantendo ai propri cittadini costi controllati e servizi di qualità.

Risparmiare subito per risparmiare ancora di più in futuro, garantendo enormi benefici per l’ambiente, la salute e i conti pubblici. Gli enti locali possono inserire il consumo di energia verde all’interno di un Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile, il cosiddetto PAES, per delineare le misure e le politiche da sviluppare per la realizzazione degli obbiettivi europei di abbattimento delle emissioni e risparmio di energia.

In questo senso abbiamo anche presentato un emendamento da inserire nel ddl Concorrenza per obbligare le amministrazioni pubbliche a soddisfare i loro consumi di energia elettrica con delle forniture di energia elettrica rinnovabile.

Ci vediamo a Italia 5 Stelle il 24 e 25 settembre a Palermo per parlare anche di questo: non mancate!

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • scano mario Utente certificato 1 anno fa
    Sogno un mondo verde , dove l'energia è solo rinnovabile, dove i boschi ritornano a ricoprire le zone desertificate, dove tutto è riciclato e , dov'è possibile ritorni il baratto. Solo col Movimento può avverarsi questo sogno perchè il Movimento è il sogno.
    • m.n.d.o.c. 1 anno fa mostra
      E DOVE LA FIGA RITORNI AD ESSERE LA FIGA DI UNA VOLTA AH AH AH AH AH
  • m.n.d.o.c. 1 anno fa mostra
    IL SINDACO E' IL PRIMO CITTADINO E SOLITAMENTE DOPO ESSERE ELETTO DEVE FARE IL SINDACO DI TUTTI I SUOI CONCITTADINI E NON DELLA PARTE CHE SI MARCHIA SULLE NATICHE LE 5 STELLE DI GRILLO. DA CANDIDATO SINDACO AI PROPRI ELETTORI COMUNICA DI ESSERE CONTRARIA ALLE OLIMPIADI (ANCHE LINEA DEL PARTITO) E DICHIARA DI VOLER INDIRE UN REFERENDUM CONSULTIVO PER CONOSCERE COSA NE PENSANO TUTTI I ROMANI, ANCHE QUELLI CHE NON HANNO LE 5 STELLE MARCHIATE SULLE NATICHE. DA SINDACO INVECE, MANDA A FARSI BENEDIRE IL REFERENDUM PERCHE' ALLA FIN FINE "NON SERVE AD UN CAXXO". BASTAVA ASCOLTARSI IL COSTITUZIONALISTA "DEMOCRATICOSTELLATO" TONINELLI CHE DALLA GRUBER HA DETTO SOSTANZIALMENTE CHE IL REFERENDUM E' INUTILE IN QUANTO: 1) LA RAGGI DA CANDIDATA ERA CONTRO LE OLIMPIADI 2) LA RAGGI HA VINTO ASSIOMA TONINELLUM: I ROMANI NON VOGLIONO LE OLIMPIADI. DITE A TONINELLI CHE PER ME HA RISPOSTO SE NON A GRILLO, SICURAMENTE A 770.564 ELETTORI, A QUALCHE GALLO CEDRONE E A QUALCHE FARAONA. DEVO SPERARE DI DIVENTARE SINDACO PER PRENDERE A CALCI SUI DENTI CHI NON HA TATUATO SUL BICIPITE DUX MEA LUX? AH AH AH AH AH AH AH
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus