Ha l'Alzheimer e non paga canone Rai: Equitalia gli pignora la casa

Articolo estratto dal blog di Beppe Grillo, consulta il contenuti originale.

equittt.jpg

"Oggi mi sono imbattuta in questo articolo che trovo veramente imbarazzante. Nel 2012, un anziano signore rimasto vedovo, è venuto a mancare. Da anni era stato colpito dall'alzheimer e per via della malattia spesso di dimenticava di fare alcune cose.Tipo? Pagare le bollette. "Anni fa - racconta al Resto del Carlino l’avvocato P., il figlio che ha dovuto fare una battaglia legale contro Equitalia per riottenere i beni di famiglia pignorati - io e mia sorella gli abbiamo messo accanto una badante, ma la signora non ricorda di aver visto arrivare a casa cartelle di Equitalia". Queste cartelle, con cui Equitalia chiedeva al malato di pagare le tasse su rifiuti e canone Rai, erano arrivate solo due volte. Prima però che accanto all'uomo malato vi fosse una badante. "Insomma - aggiunge il figlio avvocato - nessuno ha mai preso quelle raccomandate di Equitalia, o forse mio padre le ha pure ritirate, ma poi si è dimenticato di averle. Chissà mai dove sono finite. E se ci sono mai state". Ma per Equitalia era una giustificazione debole. Come se una malattia come l'Alzheimer, che ti fa dimenticare anche quali sono i tuoi figli, non sia sufficiente a giustificare una dimenticanza. La pratica dell'uomo è risultata così inevasa, ma l'ente di riscossione non ha inviato alcun sollecito. Intanto il debito continuava a salire, grazie agli interessi. Tanto da arrivare a un livello che a detta dei fiscalisti rasenta l'usura. E così Equitalia ha prima ipotecato la casa e poi l'ha messa all'incanto "come nuda proprietà - aggiunge l'avvocato - così quando mio padre è morto, il nuovo proprietario, a cui, insomma, Equitalia aveva venduto la casa senza dire nulla a nessuno, ha chiesto di entrare in possesso del bene; avevo appena sepolto mio padre e mi sono trovato questi gabellieri alla porta che mi chiedevano di sgomberare al più presto la casa. Non ci ho visto più". E così ha fatto causa agli esattori. Vincendo. Per fortuna il figlio dell'uomo è un avvocato penalista. C'è da pensare che se fosse capitato a qualcun altro (e forse è già successo), un'intera famiglia sarebbe stata buttata fuori di casa. Ma dopo la vittoria in tribunale non è finita. "Qualche giorno fa – racconta l'avvocato al Resto del Carlino – il nuovo proprietario della casa di Genova, un mio vecchio amico d’infanzia a cui ho venduto dopo essermela ripresa, mi ha avvertito che era arrivata una nuova cartella di Equitalia a nome di mio padre. Era di quasi 11mila euro, frutto di una sommatoria di cartelle, alcune risalenti anche al 1997. Con tanto d’intimazione al pagamento, pena il sequestro di una cantina che è ancora intestata a mio padre. Ovviamente – continua – sono dovuto volare a Genova, dimostrare che quella roba lì era stata tutta ampiamente saldata e che loro non avevano più nulla da chiedere, né a me, né tantomeno ai morti. Non si sono neppure scusati".
Luisa (fonte)

Commenti

NOTE: Alcuni commenti possono essere erroneamente contrassegnati come rimossi, perché la paginazione nel blog tarda ad arrivare (normalmente è assente fino il giorno dopo della pubblicazione del post)
  • Ing. Francesco R. 2 anni fa mostra
    Anche a me è capitata la stessa cosa. Mi sono accorto di avere una cartella equitalia, pendente sulla mia testa, per puro caso, dopo avere fatto un controllo telematico per altre cose. Una cartella equitaia risalente, addirittura al 2005. MAI una notifica, mai un sollecito, niente di niente. Inutile sottolineare che siamo in una situazione che non sarebbe tollerabile in nessun paese civile e pienamente democratico. Agli italiani succede di tutto ormai ed ogni abuso resta impunito. Perchè ? Perchè siamo ISOLATI. Uni contro gli altri. Il singolo può solo autodifendersi per vie legali (un calvario esoso) sperando d'incappare nell'avvocato etico e onesto, altrimenti sei rovinato. X IL M5S Per fortuna che c'è il M5S che ha posto fra i 20 punti programmatici l'abolizione di Equitalia. L'onorevole Carlo Sibilia, FURBESCAMENTE, ad Imola ha sottolineato che il M5S QUANDO ANDRA' AL GOVERNO (...OVVERO mai) abolirà Equitalia. La cosa ATROCE è che c'è ancora gente che crede a questi imbonitori di pubblica piazza. Li vedi lì a decine di migliaia a spellarsi le mani. Passanno gli anni, i lustri, i decenni.....ninete cambia...solo chiacchiere....eppure ....il popolo si spella le mani. Cari portavoce del M5S vorrei ricordarvi solo una cosa. Vi abbiamo mandato in Parlamento NEL 2013, con il 26% del suffragio popolare a soli due punti dal PD allora partito di maggioranza assoluta. Con una tale mole di voti E UN TALE PESO POLITICO, se davvero volevate, Equitalia l'avreste già abolita. A gente come me non la prendete per il naso....dicendo che siete all'opposizione e fate quello che potete.....conosco molto bene le dinamiche politiche ed i "contrappesi" di potere...quindi abbiate la decenza di tacere INNANZI ALLE centinaia d'imprenditori italiani strangolati dai balzelli.....e che porterete VOI sulla vostra coscienza. Io non vi voto più !
    • francesco pappada' 2 anni fa mostra
      sicuro che hai votato stelle? ho i miei dubbi, eppoi non l'hai ancora capito il "do ut des" con i stelle non attacca
    • baluba calderoli Utente certificato 2 anni fa mostra
      Babbei si nasce
    • baluba calderoli Utente certificato 2 anni fa mostra
      Alzheimer galoppante vero?
    • Ing. Francesco R. 2 anni fa mostra
      Ahahahah com'è la battuta "Ca nisciuno è fesso" ? Con 20 loghi (attestanti altrettanti pagamenti in danaro sonante) accanto al nickname. Sei proprio un allocco. Paga paga che......"tanto vincono loro"....con il conto in banca. Mavaff.......
    • Gerardo T. Utente certificato 2 anni fa mostra
      Evidentemente non hai mai votato 5 stelle, a chi vuoi prendere in giro. Ca' nisciuno è fesso. Vai posta su Repubblica fai più bella figura
NOTE: Considerando lo scopo del sito, saranno in linea di principio accettati tutti i commenti, tramite quelli che violano palesemente le REGOLE.
comments powered by Disqus